Issuu on Google+

UniversitĂ  degli Studi di Modena e Reggio Emilia

Davide Ragusa Laurea in Scienze della Comunicazione e dell'Economia a.a. 2007/'08

erasmo...da Oslo


sommario copertina sommario 2 - ebook tesi di laurea? Why not! 3 - vantaggi 4 - parti! 5 - preliminari 6 - welcome to Norway! 7 - SiO 8 - Universitetet i Oslo 9 - campus 10 - information building

11 - bibliothek 12 - aule 13 - Forskningparken 14 - Faculty of Law 15 - domus athletica 16 - courses 17 - iscrizione 18 - quanta scelta! 19 - lezioni noiose? NO, GRAZIE! 20 - seminari 21 - examination

22 - life-style 23 - Chateau Neuf 24 - SiO pubs 25 - Grunerlokka 26 - Karl Johans Gate in inverno... 27 - ...Akker Brigge in estate! 28 - sei ancora FINE


“Basta, è arrivato il momento di

tesi? un e-book!

cambiare!” sono state le mie prime parole quando mi si è posto davanti il problema di come affrontare una tesi(na) di laurea. Sarò onesto: ammetto di non esser mai riuscito nell’impresa di leggere per intero una tesi di laurea di qualche parente, amico/a o conoscenti. Perché? Semplice: tante pagine, troppo testo, poche immagini. Ecco perché sono giunto alla conclusione che un e-book sarebbe stato l’ideale!

copertina

sommario

2

E poi in questo modo evito alla mia cara tesina di trovarsi tra qualche anno in uno scenario simile…

3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28

FINE


Prima di inoltrarmi nel tema della mia tesina però, mi piacerebbe elencare alcuni dei vantaggi che un ebook offre all’utente che si appresta a farne uso. Interattività: se leggi un ebook puoi inserire note, commenti e segnalibri oltre che “navigare” come su un sito web, cliccando su foto, video e link interni ed esterni, quando presenti.

Praticità: pochi megabyte fanno il giro del mondo nel vero senso della parola: usb pendrive, e-mail, cartelle condivise sono mezzi disponibili ormai a tutti. Questo evita intralci temporali dovuti a ristampe e spedizioni postali; e in questo modo si evitano scaffali e librerie ingombranti, che di sicuro non sono consigliati in termini di tutela dell’ambiente!

copertina

sommario

2

3

vantaggi

Leggibilità: semplicizzata. Scorri le pagine con pochi clic, puoi diminuire/ingrandire le pagine come più ti conviene e puoi fare ricerche istantanee all’interno del testo senza aver bisogno di un glossario. Niente a che vedere con la carta stampata...

Costi: evitando ovviamente le stampe cartacee (talvolta anche a colori) e le copertine con rilegature ottocentesche, il prezzo di un e-book si riduce all’osso, e questo anche a favore di una maggiore distribuzione.

4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28

FINE


Fatta una breve presentazione di quella che è la nuova realtà degli e-book, spostiamo subito i nostri interessi al tema principale di questa tesina: l’erasmus. Se sei uno studente universitario e non hai ancora vissuto quest’esperienza, non mi perdo in inutili giri di parole: PARTI!!

che aspetti? vai in erasmus!

E se non hai idea di dove poter andare, quest’e-book è stato creato apposta per convincerti di scegliere

OSLO! Non te ne pentiresti…

copertina

sommario

2 3

4

5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28

FINE


Nonostante l’affannosa burocrazia italiana, presentare la richiesta Erasmus non è poi così complicato. Una volta pubblicato il bando “LLP ERASMUS” sul sito del tuo Ateneo,

preliminari

fai la tua richiesta online tramite un form da compilare, dove stilerai una classifica di preferenze delle mete in cui vorresti andare. Attento: sappi che la domanda va fatta durante l’a.a.

precedente a quello in cui poi vorrai partire.

Una volta presentata la domanda, dovrai sostenere un breve “colloquio motivazionale” in cui però eviterai di confessare la tua voglia matta di ozio mista a quella di divertimento spassionato, ed esternerai invece un desiderio incomprensibile di studiare e sostenere esami in una lingua diversa dalla tua. A quel punto, qualora le tue abilità persuasive abbiano avuto esito positivo, vedrai il tuo nome svettare in alto nella graduatoria finale in cui verranno comunicati i nominativi degli assegnatari della borsa di studio. In caso contrario, potrai sempre riprovarci l’anno successivo.

Per farti un’idea, guarda qui il pdf del bando 2009/’10 dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

Semplice no?!

copertina

sommario

2 3 4

5

6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28

FINE


welcome to Norway!

Dato per scontato che la tua prima scelta è stata senza dubbio la splendida Oslo, ti illustro un po’ cosa ti aspetta in Norvegia!

Innanzitutto sappi che, come in tutti i Paesi scandinavi, in Norvegia la lingua inglese è parlata praticamente da tutti (giovani, adulti, anziani di qualsiasi ceto sociale); è considerata un po’ una seconda lingua e ti assicuro che sarà molto improbabile trovare qualcuno incapace di risponderti. Se comunque vuoi approfittarne per imparare un po’ di norvegese, l’università offre corsi per studenti stranieri volenterosi di parlare la lingua locale. In fondo, è sempre una lingua in

copertina

sommario

2 3 4 5

6

clicca la cartina per avere più informazioni sulla Norvegia

più…

7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28

FINE


Una volta arrivato nella capitale norvegese, la prima cosa da fare è andare a recuperare

le chiavi della tua stanza che avrai già prenotato su internet dall’Italia tramite il pagamento di una caparra che lo studentato (SiO), in accordo con l’Università di Oslo, ti ha fatto recapitare direttamente a casa nel pacchetto di informazioni “welcome

package”.

In generale SIO mette a disposizione una camera singola fornita del necessario (letto, armadio, scrivania, comodino, libreria) per circa 300/330 euro al mese, incluse le spese extra come connessione internet, riscaldamento, acqua, luce e gas. L’appartamento, abitato da altri studenti internazionali come te, sarà costituito da diverse stanze singole e da una cucina comune attrezzata in tutto; ognuno poi avrà un bagno da condividere con solamente un coinquilino.

copertina

sommario

accomodation at SiO

2 3 4 5 6

7

clicca il logo per visitare il sito di SiO Comunque, in base alle tue esigenze e alla dalla disponibilità economica, sei libero di scegliere il tipo di studentato che più ti aggrada: SIO ne offre ben 14! Guardali qui.

8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28

FINE


Universitetet i Oslo Ebbene si, se vai in erasmus devi anche andare in Università; ma niente di preoccupante, non è così noioso come in Italia. Anzi, rischi

perfino di divertirti!

copertina

sommario

2 3 4 5 6 7

8

9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28

FINE


Perché? La risposta sta nella parola

"campus", in continua espansione tra

campus

BLINDERN e la modernissima zona di FORSKNINGS-PARKEN. L’intera area racchiude addirittura 2 fermate di metropolitana.

Come se non bastasse, all’interno dell’immenso campus trovi di tutto: - un supermarket, - una filiale di banca, - un ufficio postale, - una farmacia, - saloni di parrucchieri, - diverse edicole, - una libreria per comprare i libri indicati dai corsi, - 2 fastfood - diverse palestre e campi di gioco al coperto.

Ogni facoltà ha il suo “building”--> edificio, dove si tengono lezioni, seminari e presentazioni nelle varie aule magne. Ognuno di essi inoltre ospita una o più sala computer, un bar, una mensa e un pub sotterraneo, aperto ogni giorno dalle 17 fino a notte

copertina

fonda.

sommario

2 3 4 5 6 7 8

9

10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28

FINE


information building 9 piani di segreteria-studenti! È l’imponente “information building” posto all’entrata del Blindern campus. Lì puoi ricevere informazioni su tutto ciò che riguarda la tua vita da erasmus in Norvegia: il personale non si limiterà a descriverti l’ambiente universitario, ma ti darà consigli su dove far la spesa, come sottoscrivere l’abbonamento ai mezzi pubblici, come pagare l’affitto della stanza e tanto altro ancora. Se prima della tua partenza pensavi di trovare un popolo scortese e per niente solidale, una volta arrivato qui capirai che i pregiudizi nella vita sono quasi sempre inutili e distorcenti.

copertina

sommario

2 3 4 5 6 7 8 9

10

11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28

FINE


È l’edificio-simbolo del campus di Blindern. Un’opera architettonica che lascia tutti a bocca aperta per lo splendore. In marmo scuro all’esterno, in legno pregiato all’interno, la “Bibliothek” è il luogo in cui gli studenti amano trascorrere il loro tempo libero per studiare in un surreale silenzio, navigare su internet grazie alla rete wireless che copre l’intero campus o semplicemente scambiare due chiacchiere davanti un’ottima cioccolata calda al famigerato “bar del secondo piano”.

biblioteca

Insomma, il posto più indicato per uno studente erasmus che vuole instaurare nuove amicizie.

copertina

sommario

2 3 4 5 6 7 8 9 10

11

12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28

FINE


aule

Semplici, non troppo grandi, informali. Ma soprattutto, tecnologicamente fornitissime: proiettore, computer fisso, microfono e casse audio sono uno standard. Inoltre, quasi tutte le aule hanno almeno una buona quantità di prese della corrente per permettere agli studenti di utilizzare il proprio portatile senza dover rischiare di rimaner a corto di batteria. E qualora il wireless non bastasse, le postazioni internet via “cavo-LAN” sono numerose.

Una curiosità: in Norvegia, i corsi sono a

numero chiuso e pertanto la scelta dell’aula viene adottata in base alla quantità di studenti registrati; questo vuol dire che non vedrai mai scene in cui studenti rimangono senza sedia e si vedono costretti a sedere sul pavimento pur di prendere appunti: il posto in aula è sempre garantito. Un consiglio però: arriva sempre

puntuale, i docenti non aspettano nessuno!

copertina

sommario

2 3 4 5 6 7 8 9 10 11

12

13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28

FINE


E se Blindern non dovesse bastare, ecco emergervi adiacente la nuova zona di

New Forskningsparken

Forskningsparken, più moderna, più colorata e più tecnologica. Ultimata tra il 2008 e il 2009, è raggiungibile comodamente a piedi grazie ad un ponte che collega i poli universitari, o semplicemente prendendo la metro e scendendo all’omonima fermata della T-Bane.

L’obiettivo di questa nuova costruzione sta nel riuscire a contenere il 20% di incremento del numero di studenti che nei prossimi 3 anni l’Università di Oslo conta di registrare. Una sfida questa che lancia l’Ateneo norvegese tra i più evoluti d’Europa.

copertina

sommario

2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12

13

14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28

FINE


A dimostrazione di quanto detto finora, sembra che un enorme campus in continua evoluzione possa non essere sufficiente per contenere tutti gli studenti universitari.

Faculty of Law

Se vai a Oslo per studiare iurisprudenza,

ritieniti fortunato. L’edificio sembra essere un maestoso tempio greco-romano, con un ampio giardino e all’interno sculture ed opere d’arte di secoli scorsi custodite con cura. Studiarvi da proprio una sensazione

La facoltà di legge infatti è la più invidiata tra tutte le altre; vanta infatti di un maestoso “building” ubicato in pieno centro città, proprio sulla via principale della downtown, la Karl Johans Gate; un autentico pezzo di storia catapultato nel modernissimo ambiente di architettura norvegese.

copertina

sommario

2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13

Clicca la foto per visitare il sito della Facoltà di Legge

di privilegio.

14

15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28

FINE


Per gli amanti dello sport, Oslo sembra essere la meta ideale. Da quelli invernali a quelli indoor, la scelta di quale

domus athletica

sport praticare è decisamente vasta. Se sottoscrivi un abbonamento semestrale riservato agli studenti universitari, con soli circa €50 avrai un badge che ti consentirà di entrare alla Domus Athletica e usufruire di tutti i servizi disponibili, tra i quali piscina, campi da tennis/basket/calcio, sauna, palestra; potrai addirittura noleggiare attrezzature da sci ed entrare nei maggiori impianti sciistici della città (si, a Oslo si scia in città!). E se non hai l’abbonamento, puoi sempre andare nei campi messi a disposizione da SiO all'interno vari studentati. Un consiglio? Vai a Kringsjå e prova l’ebbrezza di giocare

alle 3 del mattino con la luce solare: fidati, a quell’ora nessuno prenota i campi! clicca sull'immagine per visualizzare il sito ufficiale

copertina

sommario

2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

15

16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28

FINE


courses

Ti starai già rendendo conto anche tu che, come già detto, annoiarsi all’università di Oslo

è molto difficile.

Dando poi per scontato che chi si reca al campus vada anche per seguire dei corsi, immagino possa risultarti interessante qualche informazione sulle lezioni e le modalità secondo cui si svolgono.

copertina

sommario

2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15

16

17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28

FINE


iscrizione Come già detto, tutti i corsi sono a numero ch hiuso, pertanto occorre registrarsi, e in tempo o; se si va oltre la data di scadenza infatti, diventa praticamente impossibile riuscire ad isccriversi.

A cosaa serve questo limite? In questo modo in aula a non ci sarà mai gente addormentata costretta a frequentare, ma solo o chi ha scelto di farlo, dopo essersi informato in anticiipo nella paginaa del corso su obiettivi, requisiti e quant’altro. Niente ansia comunque, quando arriverai in Norvegiia ci sarà una giornata organizzata dall’università dedicata esclusivvamente alla

r gi tr i n assistita i tita dei d i corsi. i registrazione Un tutor ti aiuterà a scegliere il corso di cui hai bisogno e ti illustrerà tutte le funzioni dello StudentWeb, clicca qui per più il portale personale dal quale gestirai tutte le varie ed eventuali burocrazie. informazioni In questo modo sarai costretto a recarti all’Information Building e fare la fila soltanto quando ne avrai veramente bisogno e non per una semplice informazione per la quale trovi la tua risposta direttamente online. Comodo, no?

copertina

sommario

2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16

17

18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28

FINE


quanta scelta!

Se clicchi QUI potrai informarti su tutti i corsi offerti in lingua inglese, che sono più di 800, suddivisi per le varie facoltà. E in Italia? Quante università propongono così tanti corsi in lingua straniera per studenti erasmus?

Se parti il secondo semestre (Gen-Giu), te ne consiglio uno:

NORWEGIAN MUSIC FOR INTERNATIONAL STUDENTS (10 CFU). Se potessi, tornerei a Oslo ogni anno pur di seguirlo!

copertina

sommario

clicca il nome del corso per vedere come viene presentato agli studenti

2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17

18

19 20 21 22 23 24 25 26 27 28

FINE


Come ti dicevo, seguire le lezioni diventa quasi divertente.

Lezioni noiose? No grazie.

Modalità: parola d’ordine: INTERAZIONE. La maggior parte dei docenti utilizza la prima parte della lezione per spiegare i concetti, e i secondi 30’ per dar spazio a domande e punti di vista degli studenti, dando vita a dibattiti veri e propri.

Orari settimanali: la maggior parte dei corsi propongono una sola lezione a settimana, coadiuvata da un seminario che si tiene in un altro giorno della stessa settimana. In questo modo eviti le sovrapposizioni e sei libero di seguire più corsi.

Durata: 1 ora e 30’ con una pausa di 15’ dopo i primi 45’.

Curiosità: come avviene d’altronde in moltissimi paesi stranieri, è d’uso comune consumare cibo e bevande durante le lezioni, senza essere accusato di maleducazione e poco rispetto, come invece accade in Italia, paese in cui ancora si può rischiare un rimprovero se si utilizza il portatile in aula!

copertina

sommario

2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18

19

20 21 22 23 24 25 26 27 28

FINE


seminari

Nonostante gli studenti abbiano la possibilitĂ  di intervenire e discutere durante le lezioni, quasi tutti i corsi propongono in aggiunta diversi

seminari, in aule composte da un massimo di 15-20 partecipanti.

A cosa servono? Sono una sorta di laboratorio, in cui i concetti teorici illustrati a lezione dal docente vengono riprese in forma piĂš concreta e applicativa dallo studente. Generalmente viene concordato un programma durante il primo incontro in cui ad ogni studente viene assegnato un

progetto da presentare all’aula nella data presa in accordo col docente. Un modo geniale per stimolare la partecipazione e la

creativitĂ  di ogni singolo studente, di cui vengono messe in gioco le proprie abilitĂ  comunicative.

copertina

sommario

2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19

20

21 22 23 24 25 26 27 28

FINE


examination

E l’esame e? Le modalittà attuate a discreezioone del docennte sono so ostanziaalmentee 2: - classico esaame scritto con 4

ore di tempo a disposizione.

- home exam m: a partire dalla data in cui il docente pubbblica i vari “topic” --> temi da scegliere, lo studente ha 3 o più giorni di tempo entro i quaali è ten nuto a scrivere e conseggnare una tesina. Il tutto co omodamente da casa.

Curiiositàà: sull po portalle Stud d dentWeb, insieme all’es esit i o de it del tuo esame, e ha h i laa possibilità p di farti u ’idea finale sul corsso an un nalizzando le

statistiche iinn pe perc r en entu tuali l sui s voti assegnati ai tu uoi co oll lleg eghi hi,, ch che he vaanno nn n no da A a F (“failed”fallito). Ch Chiamasi hi i trasparenza. rasp par

copertina

sommario

2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20

21

22 23 24 25 26 27 28

FINE


Per non rendere questo e-book troppo “didattico”, vediamo un po’

life-style

anche in cosa consiste il life-style di uno studente erasmus, a prescindere dal lato didattico.

A dimostrazione di come l’Università si interessi di rendere il soggiorno degli studenti erasmus il più piacevole possibile, all’interno di www.uio.no trovi una sezione riservata agli eventi speciali.

Clicca qui per dare un’occhiata e farti un’idea. Molti sono gratuiti e davvero interessanti.

copertina

sommario

2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21

22

23 24 25 26 27 28

FINE


Chateau Neuf

Uno tra gli eventi più interessanti è senza dubbio il così detto “international

coffee hour”, che si tiene ogni venerdì in un locale gestito da studenti norvegesi, il mitico Chateau Neuf. Un appuntamento creato appositamente per gli studenti erasmus che approfittano di questo spazio per fare conoscenze nuove in compagnia di un thè o una birra. E’ lì che si costruiscono amicizie che renderanno l’esperienza erasmus tra le più belle della tua vita.

copertina

sommario

clicca per saperne di più!

2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22

23

24 25 26 27 28

FINE


SiO pubs

Anche SiO, la società dello studentato, offre diversi locali che vengono letteralmente presi d’assalto da parte degli studenti internazionali, soprattutto grazie ai prezzi dimezzati delle bevande rispetto ad un comune pub in città.

I 2 più frequentati sono lo Zenith, nello studentato di Kringsja, e l’ Amatøren in quel di Sogn. In determinate serate vengono organizzati eventi come karaoke, quiz a premi e giochi vari. Un modo simpatico per stare in compagnia di amici senza dover utilizzare i mezzi urbani, dato che entrambi i locali sono situati all’interno dei rispettivi studentati.

copertina

sommario

2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23

24

25 26 27 28

FINE


La zona di Grunerlokka è quella più frequentata dai giovani, nonostante fino a pochi anni fa fosse la più degradata della città di Oslo. Adesso è piena di pub, ristoranti e discoteche di tendenza. In poche parole, la principale meta notturna.

Grunerløkka

In particolare, gli studenti erasmus si recano ogni domenica sera al “Blå”, un locale jazz molto carino dove si esibiscono band dal vivo. Perché proprio di domenica? Because it’s free-entry!

Se vuoi dare un’occhiata ai siti di altri locali del posto, clicca

copertina

sommario

2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24

25

26 27 28

qui.

FINE


Un’altra zona di tendenza è senz’altro la downtown, rappresentata principalmente dalla lunghissima via principale Karl Johans Gate. Specialmente in inverno, le discoteche che si trovano lungo questo viale pedonale sono stracolme di norvegesi, che non esitano a fare anche 2 ore di coda al freddo e al gelo pur di entrare! Se non hai il loro stesso temperamento ti conviene organizzarti ed arrivare in anticipo, ti assicuro che la sera a Oslo può esserci molto

Karl Johans Gate in inverno…

freddo…

Guarda qui l’elenco dei locali più gettonati della downtown.

copertina

sommario

2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25

26

27 28

FINE


E se hai la fortuna di trovarti ad Oslo durante l’estate, sarà inevitabile per te godere della vita notturna nella zona del porto Akker Brigge; i pub galleggianti e le discoteche all’aperto ti faranno apprezzare ancora di più lo splendore e la completezza di questa fantastica capitale.

…Akker brigge in estate!

Un consiglio però: porta con te la carta di credito, il cash potrebbe non bastarti!!

copertina

sommario

2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26

27

28

FINE


Se dopo aver letto queste poche pagine ti è venuta voglia di Erasmus a Oslo, vai a dare un’occhiata

Sei ancora interessato?

alla sezione “new international students” nel sito dell’Università norvegese: una guida formidabile in grado di fornirti risposte esaustive a tutte le domande che ti vengono in mente. E se hai dubbi, prova a scrivere una mail all’”educational information office” e non rimanere sorpreso dalla loro velocità di risposta. Anzi, abìtuati!

Se poi ti va, scarica QUI il mio ebook per saperne di più su di me e quella che è stata la mia esperienza Erasmus in Norvegia. Il link, in cui puoi leggerne una breve descrizione, ti indirizza al blog di cordef, mio relatore di questa tesina di Laurea triennale, che ringrazio per avermi insegnato tanto in questi anni e per i consigli e la pazienza con cui mi ha sempre sostenuto.

copertina

sommario

2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27

28

FINE


FINE

E siamo giunti alla conclusione. Innanzitutto ci tengo a ringraziarti per aver dedicato questi pochi minuti alla lettura di questo ebook. Non so se lo hai letto in modo completo o se hai semplicemente guardato le immagini e saltato velocemente le pagine; quello che più mi importa comunque è ricevere un

feedback dai “miei lettori”. Pertanto, quello che ti invito a fare è di scrivere una mail a

davideragusa@gmail.com e di commentare ciò che hai appena letto, senza esitare a lasciare critiche e giudizi. Per me è importante. Pensaci: come potrei mai migliorare, se non conosco le esigenze di chi legge?

Un saluto norvegese,

hadet bra!

copertina

sommario

2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28

FINE


TESIna - ERASMO DA...OSLO!