{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade.

Page 1

Arte solidale Una finestra nel mondo dei diversamente dotati

I

Catalogo Asta Rotary 2011.indd I

26/09/11 10:19


A RT E A L L’A S TA S e t t i m a

E d i z i o n e

teatro dei filtri Centro Artigianale “La Fabbrica” viale Carducci - Gambettola

27 novembre 2011 ore 16,00

3

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 3

26/09/11 10:19


Nell’annata che ci accingiamo ad affrontare il nostro Club compirà 10 anni, nel corso dei quali, gli interventi a sostegno di coloro che soffrono e hanno bisogno di aiuto si sono puntualmente succeduti. Anche quest’anno non abbiamo voluto venire meno a questo nostro impegno e raccogliendo l’invito del Rotary International abbiamo voluto nuovamente impegnarci per il miglioramento della vita dei tanti che soffrono ed hanno bisogno. In questo nostro intento nel corso di quest’annata abbiamo definito due progetti guida della nostra attività che coinvolgono due strutture molto importanti non sufficientemente conosciute dai più: -

L’Istituto Don Ghinelli di Gatteo

-

“Il Glicine” di Igea Marina

L’Istituto Don Ghinelli di Gatteo che è un centro protetto di assistenza a persone con gravi disabilità ed handicap. Raccoglie pazienti da tutta la regione ma chiaramente è caratterizzato dall’assistenza di malati del nostro territorio. Con loro realizzeremo una “ Serra Garden “ che permetterà di svolgere attività di cura a piante, fiori e ortaggi anche nel periodo invernale: attività che rappresenta nel suo ciclo di coltura la vita che risorge periodicamente. Idealizzazione che in casi di handicap traumatici (incidenti e malattie) ha un valore terapeutico di un’importanza fondamentale. Il Glicine di Igea Marina è una struttura di assistenza per la riabilitazione psichiatrica rivolta a disabili psichici e offre cure e supporto riabilitativo sia individuale che familiare, attraverso piani di assistenza personalizzati con progetti riabilitativi e di reintegrazione sociale. Attualmente ospita circa 30 degenti di cui la metà interni e gli altri con accesso diurno. Finanzieremo due progetti mirati al recupero dell’identità personale dei soggetti ricoverati. Il progetto de IL Glicine prevede la realizzazione di viaggi terapeutici in Italia e all’Estero e un percorso di PET Terapy che aiuti il reinserimento dei disabili nella società. Sono due strutture silenziose, quasi sconosciute ai più, che svolgono un servizio che solo chi ha conosciuto drammi familiari di questo tipo può coglierne la portata sociale: noi con i nostri service vogliano dare una mano concreta ma soprattutto una voce alla loro identità sul territorio e sui media locali.

5

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 5

26/09/11 10:19


La collaborazione con tanti artisti della zona è arrivata al settimo anno di vita e ha prodotto grandi risultati e anche quest’anno ci ha permesso di organizzare questa nuova edizione della nostra asta di pittura e scultura che quest’anno intitoleremo: ” ARTE PER LA SOLIDARIETA” – Una finestra nel mondo dei DIVERSAMENTE DOTATI ” Il catalogo che segue ne è l’esempio. Il regolamento di adesione all’iniziativa permetteva agli artisti di partecipare ad un concorso di pittura che voleva premiare l’impegno che ogni anno loro dedicano a questa nostra iniziativa. La commissione delegata a questo scopo - composta da due importanti critici d’arte come Rosanna Ricci e Silvia Arfelli e da tre soci del nostro Club Flaminio Balestra, Riccardo Pascucci e Daniele Torri - ha premiato le opere dei seguenti artisti: 1° Classificato

Nevio Bedeschi

2° Classificato

Vittorio Lelli

3° Classificato

Giuliano Giuliani

Sono inoltre stati citati con menzione particolare le opere di: Bruno Comini Gianluca Bosello Luciano Filippi Fuori concorso hanno partecipato alla realizzazione di questo catalogo diversi altri artisti che ringraziamo congiuntamente a tutti gli atri. Quest’anno la VII^ Edizione di Arte all’Asta si terrà il giorno 27 Novembre 2011 alle ore 16 presso il Teatro dei Filtri del Centro Artigianale “la Fabbrica” di Gambettola e vedrà battere all’asta tutti i quadri di questo catalogo e il ricavato andrà a contribuire alla realizzazione degli interventi sopra indicati e di altri che nel frattempo si sono uniti a questi due progetti guida. Con la speranza di vedervi ospiti fattivi di questa nostra iniziativa vi ringraziamo per l’apporto che saprete donarci e che assieme al grande apporto che gli stessi artisti non ci hanno mai fatto mancare contribuisce in maniera importante alla realizzazione delle nostre azioni di solidarietà verso questo grande mondo dei DIVERSAMENTE DOTATI. Un grazie di cuore a nome dei soci del Club e mio personale a tutti gli artisti, ai soci componenti la commissione “arte all’Asta” e a tutti quanti hanno contribuito alla realizzazione di questo evento. Il Presidente Luca Piscaglia

6

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 6

26/09/11 10:19


Un viaggio. Un incredibile, splendido viaggio, fra arte e solidarietà, è quello voluto dal Rotary Club Valle del Rubicone con la VII edizione di ‘Arte all’asta’ che quest’anno si completa con la prima edizione di un concorso di pittura per offrire a tutti gli artisti - così generosi nel donare le loro opere con lo scopo di aiutare chi si trova in difficoltà- l’opportunità di esporre i loro dipinti e, ai primi tre selezionati dalla giuria, di allestire una mostra. Sia le opere d’arte, sia la solidarietà, rispondono ad unico concetto, quello della bellezza. Bello è un quadro, ma altrettanto bello è il gesto solidale. Finché queste due funzioni riusciranno a coinvolgere le persone, significherà che l’animo umano si arricchisce di valori. Il Rotary Club, sempre sensibile a tutto ciò che abbraccia i settori umanitari, ha voluto perciò promuovere anche quest’anno l’asta di opere d’arte, confidando nell’altruismo degli artisti. Le adesioni hanno confermato questa fiducia: 58 pittori e scultori hanno offerto le loro opere per una gara di solidarietà a favore dell’Istituto don Ghinelli. Fra i 58 autori, ben 40 hanno partecipato al concorso che ha registrato la presenza di nomi assai noti nei circuiti artistici della nostra regione e a livello nazionale. Ampia è stata la rosa di tecniche e di stili in un confronto che ha messo in campo le peculiarità dei vari linguaggi espressivi: dal figurativo all’informale, dal naif all’arte astratta. L’orchestrazione della creatività individuale si è espressa in una molteplicità di forme non esclusa la grande valenza della materia pittorica o dell’uso di oggetti quotidiani, (ad esempio specchi, bottoni, gemme di vetro) variamente composti ed interpretati secondo la sensibilità, la coerenza e la cultura di ciascun artista. Non facile quindi è stata l’operazione di stilare una graduatoria delle opere ritenute più eloquenti ed interessanti. Il primo premio è stato assegnato all’opera ‘Composizione…con graffiti’ del pittore faentino Nevio Bedeschi: nella cui opera si coniugano elementi del passato ed attuali in un rapporto concettuale e compositivo di alto spessore. Bedeschi è un artista dalla lunga esperienza e dal ricco curriculum di premi e di mostre: negli anni ha mantenuto una coerenza di stile non esente però da imput di continua ricerca. Al secondo posto nell’elenco dei premiati figura il nome di Vittorio Lelli col dipinto dal titolo ‘Composizione’. Fiori, oggetti si intrecciano in una scelta cromatica che dichiara una forte carica emozionale non disgiunta da perizia e qualità esecutiva. ‘L’ultima cena’ è il titolo dell’opera del terzo classificato, Giuliano Giuliani, un pittore in cui il ritmo che abbraccia le figure umane crea un’immagine di forte impatto e di notevole suggestione grazie all’uso calcolato di segni e colori. La commissione ha poi ritenuto di conferire una menzione speciale a tre artisti: Gianluca Bosello con l’oera ‘Al crepuscolo’, Luciano Filippi con ‘Vele’ e Bruno Comini con ‘Silenzi’. Rosanna Ricci

7

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 7

26/09/11 10:19


OPERE

9

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 9

26/09/11 10:19


Prima edizione del concorso di pittura “Rotary Club Valle del Rubicone”

Primo classificato primo premio assegnato all’opera ‘Composizione…con graffiti’ del pittore faentino Nevio Bedeschi: nella cui opera si coniugano elementi del passato ed attuali in un rapporto concettuale e compositivo di alto spessore. Bedeschi è un artista dalla lunga esperienza e dal ricco curriculum di premi e di mostre: negli anni ha mantenuto una coerenza di stile non esente però da imput di continua ricerca.

10

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 10

26/09/11 10:19


N. 1 - BEDESCHI NEVIO - “Composizione con graffiti” Tecnica: tempera e tecnica mista - dimensioni: cm. 50 x 70 Faentino (per nascita e formazione), frequenta la scuola di Disegno di “Tommaso Minardi” sotto la guida di Roberto Sella e Francesco Nonni e consegue il diploma di maestro d’arte all’Istituto Statale “G. Ballardini”. Inizia l’attività artistica verso la metà degli anni Cinquanta cimentandosi nella pittura e nelle varie tecniche grafiche con opere sostanzialmente d’impatto realista e specialmente ispirate alle tematiche del sociale. Attestato su canoni sostanzialmente figurativi, l’artista propone un personale linguaggio espressivo ricco di simbologie e di elementi comunque trasfigurativi della realtà visibile, realizzata ad altri scenari talora scaturiti dalla storia, talora offerti dalla cronaca del suo tempo. A partire dagli anni settanta intensifica l’attività espositiva con numerose apparizioni in varie città italiane ed europee. Nel 2001 è invitato a “Pittura in Romagna. Aspetti e figure del Novecento”, la mostra di Cesena curata da Claudio Spadoni. Nello stesso anno si pubblica una sua monografia con un ampio sguardo retrospettivo sui passaggi cruciali della sua opera Attualmente Nevio Bedeschi vive e lavora a Faenza dove svolge anche intensa attività didattica e di promozione in campo artistico. 11

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 11

26/09/11 10:19


Prima edizione del concorso di pittura “Rotary Club Valle del Rubicone”

Secondo classificato Al secondo posto nell’elenco dei premiati figura il nome di Vittorio Lelli col dipinto dal titolo ‘Composizione’. Fiori, oggetti si intrecciano in una scelta cromatica che dichiara una forte carica emozionale non disgiunta da perizia e qualità esecutiva.

12

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 12

26/09/11 10:19


N. 2 - LELLI VITTORIO - “Composizione” Tecnica: mista - Dimensione: cm 60 x 100 Le tematiche predilette da Vittorio Lelli, in arte Toto. I fiori, le nature morte, gli interni con i più disparati oggetti, e le figure mostrano un fare pittorico figurativo pervaso da un lirismo ora sottile, ora pulsante, e da una partecipazione emotiva ed evocativa, che intreccia al visibile mille allusioni, mille suggestioni, ora vibrando di umori, i caldi colori e di luce, ora acquisendo connotazioni più intimistiche, che le tinte tenui e velate evidenziano. Una pittura quella di Toto, della immediata suggestione visiva e dalla coinvolgente capacità emozionale nel rilevare l’interiorità dell’artista, un mondo ricco, complesso, con forti venature malinconiche e pervaso da un’intensa, talora dolente umanità. (Flavia Bugani)

13

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 13

26/09/11 10:19


Prima edizione del concorso di pittura “Rotary Club Valle del Rubicone”

Terzo classificato ‘L’ultima cena’ è il titolo dell’opera del terzo classificato, Giuliano Giuliani, un pittore in cui il ritmo che abbraccia le figure umane crea un’immagine di forte impatto e di notevole suggestione grazie all’uso calcolato di segni e colori

14

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 14

26/09/11 10:19


N. 3 - GIULIANI GIULIANO - “L’ultima cena tecnica: olio su compensato, - Dimensioni: cm. 45 X 34 Nato nel Comune di Ravenna, risiede a Castiglione di Cervia. Oggettività naturalistica, dignità di contenuti, elevato sentire, proporzione, armonia, ordine mentale che è pure salda disciplina tecnica, “interiorizzazione” del vastissimo retaggio culturale della nostra storia pittorica, il tutto tradotto in impulsi creativi e modi stilistici autentici, espressione di sensibilità genuina e di una radicata, indefessa coerenza morale nel condurre la ricerca estetica: queste le caratteristiche precipue della produzione scultorea, pittorica, disegnativi del nostro artista.

15

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 15

26/09/11 10:19


N. 4 -ACQUAVIVA GUIDO (GUIDACQ) - “Ritorno dalla festa” Tecnica: acrilico - cm. 40 x 30 Acquaviva, pittore schivo, evita da sempre qualsiasi contaminazione con l’engagement. Egli non è tentato né dalla polemica, né dalla satira e neppure dal rammarico di stampo nostalgico. Il suo dipingere è anzi, misurato e castigato. Con una sorta di infantile purezza che intride i “ paciocconi” personaggi dei suoi quadri, ci conduce in un vagabondaggio della memoria dove è possibile respirare attimi di autentico lirismo, di “spensieratezza” infantile in cui i sogni mettono a tacere la logica. Egli vede che oggi tutto è problematica, culturalmente disumano perché largamente vecchio ed imposto. Tuttavia ne sorride con finezza. Ed è, forse, proprio questo impalpabile sorriso la sua dote più apprezzabile.

16

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 16

26/09/11 10:19


N. 5 - BAIOCCHI OLIVIERO - “Le mele rosse” Tecnica: olio su tela - cm. 60 x 80 Oliviero Baiocchi fa parte del gruppo storico “Santarcangelo dei pittori”. Pittore ormai noto oltre i confini della sua terra, per i suoi quadri pieni di aria e di luce, che richiamano alla memoria favole e sensazioni antiche, voglia di serenità e spensieratezza, forse anche il bisogno di riscoprire una pace interiore. L’originalità del segno stilistico di Baiocchi è senza dubbio negli spaventapasseri: immoti e silenziosi guardiani di campi e orti, nelle sue opere diventano metafora di rassicuranti difensori di una civiltà che vedono in pericolo, emblematici custodi di fantasie dimenticate. E così torniamo bambini di fronte a quei quadri dove fantocci di rami e di paglia si animano, ballano, suonano, poi spiegano le braccia come fossero ali e cominciano a volare portandosi dietro i ricordi più belli di ognuno di noi. (da una critica di Giorgio Ricci)

17

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 17

26/09/11 10:19


FUORI CONCORSO

N. 6 - BALENA GINO - “Maternità” Tecnica: mista - Dimensioni: cm. 50 X 70 Gino Balena si è occupato per anni di regia, costumi, scenografie per spettacoli di piazza. Parte come pittore e scultore e dopo trenta anni ritorna alla pittura. Ha vissuto diverso tempo in Africa riportandone il ricordo intenso e lacerante, facendosi portavoce affettuoso di un mondo dove arcaicità e civiltà convivono sotto una solarità accecante.

18

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 18

26/09/11 10:19


N. 7 - BARONCINI BRUNO RUFO - “Riminiscenze” Tecnica: mista su tavola trattata - cm. 40 X 50 Bruno Rufo Baroncini vive e lavora a Rimini. Da diversi anni si dedica alla pittura. Ha frequentato corsi e laboratori presso alcuni pittori riminesi, maturando esperienze significative nelle tecniche ad olio, pastelli e acquerello. Alla continua ricerca di nuove soluzioni ha sperimentato di recente nuove tecniche e materiali che utilizza arricchendo con tocco creativo ed originale le sue realizzazioni. Ama raccontare la realtà con un linguaggio figurativo chiaro, luminoso ed espressivo. Il disegno è incisivo, fresco e fedele ai temi scelti: paesaggi, ambienti, composizioni, figure e ritratti. Ha partecipato a numerose mostre collettive e realizzato negli ultimi anni alcune personali. Con un linguaggio figurativo chiaro e luminoso racconta la realtà. Il disegno è incisivo fresco e fedele ai temi scelti: paesaggi, ambienti, nature morte, figure.

19

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 19

26/09/11 10:19


FUORI CONCORSO

N. 8 - BARTOLI - CORNACCHIA - “Formella con antico mestiere” Tecnica: altorilievo in ceramica - Cm. 38 X 45 Il primo è uno scultore vigoroso, antico allievo di Biancini; l’altro è pittore dal segno sapiente, allievo di Ugonia. Messi assieme sono Bartoli – Cornacchia, artigiani ceramisti di alto livello e di inesausto vigore produttivo. Le loro ceramiche uniscono con armonia le orme sicure di un tempo, proiettandosi sempre in avanti. Si ammirano, si leggono come ispirata poesia di sogni concretizzati, di forme che vincono la materia, di colori adamantini. Con Adelmo e Walter l’ arte compie ancora la sua funzione: diviene il più sicuro mezzo dato agli uomini per comunicare tra loro, per comunicare con il mondo che li circonda, unendo il passato con il presente verso il futuro.

20

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 20

26/09/11 10:19


N. 9 - BELLI VITTORIO - “La volpe la luna” Tecnica: acrilico su tela - cm. 67 x 56 Vittorio Belli vive a Cesena dove svolge la sua attività di illustratore. Attualmente partecipa all’esperienza di “DVR associati”, una agenzia di comunicazione che opera principalmente in ambito istituzionale e didattico. Dopo gli studi conseguiti presso l’Istituto di Belle Arti di Bologna, ha intrapreso l’attività di decoratore. Successivamente ha dato vita allo studio grafico “Immagine” ed in tempi più recenti, allo studio “Belle i Pasini”. Affiancata all’attività professionale ha sempre condotto una propria ricerca artistica che si è materializzata in alcune mostre realizzate in ambito locale. Alcuni temi grafici presentati in occasione della sua ultima esposizione sono stati utilizzati dall’antica bottega Pascucci di Gambettola per la sua produzione di stampe.

21

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 21

26/09/11 10:19


N. 10 - BORGIA FRANCESCA - “L’attesa” (Pensieri e aspettative di una madre che sa di non dover mai abbandonare la speranza nel vortice della vita) Tecnica: mista - Dimensioni: cm. 50 X 50 Francesca Borgia, siciliana d’origine, trapiantata in Romagna, è costantemente alla ricerca del sè, che traduce nella produzione dei suoi lavori. Usa tecniche varie, tra le quali l’acrilico e gli smalti. I soggetti dei quadri sono protagonisti di una storia, di un’atmosfera, narrata attraverso forme e colori molto personali. Dipinge fin dall’infanzia e non poteva quindi non prendere il cammino dell’arte, che l’ha portata a frequentare l’Istituto d’Arte di Messina, a proseguire con approfondimenti vari e abilitazioni all’insegnamento (Maestro d’arte – costume teatrale – Storia dell’Arte). Pittrice “autodidatta” si lascia guidare dal sentimento e dalla fantasia, evitando programmi, schemi, tendenze, gusti contemporanei.

22

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 22

26/09/11 10:19


MENZIONE SPECIALE DELLA GIURIA

N. 11 - BOSELLO GIANLUCA - Al crepuscolo Tecnica: olio su tela - Dimensioni Cm. 80 x 70 Pittore, è nato nel 1970 a Cesena, città in cui risiede e svolge la sua attività artistica. Fin da bambino ha nutrito un profondo interesse per il disegno e le arti figurative in genere. Nel 1985 incomincia a dipingere ed a partecipare a concorsi e rassegne d’arte, avvalendosi dei consigli e suggerimenti di vari pittori, tra i quali Romolo Tassinari prima e Romano Buratti in seguito. Nel 1995 frequenta un corso di perfezionamento tenuto dal pittore forlivese Ido Errani, che gli permette di cogliere e intraprendere segreti e nuove tecniche pittoriche, per proseguire con tecnica e costanza in una continua ricerca artistica ed una propria formazione individuale.

23

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 23

26/09/11 10:19


FUORI CONCORSO

N. 12 - BUDA GIULIANO (GIBUDA) - “Vecchio ponte di Tiberio” Tecnica: acquerello - Dimensione Cm. 65 x 40 Pittore figurativo autodidatta, artista di vasto respiro. Attualmente vive ed opera a Rimini. Domicilio quest’ultimo che negli anni 66 – 67 che precedono quelli più ruggenti della contestazione del ’68 lo vedono giovane e impegnato, e che più tardi l’artista dirà: “ricchi di illusione e pieni di amarezza....” A suo conforto ed elevazione, gli viene assegnato in quel periodo il primo premio di poesia del concorso letterario “Fabbri” patrocinato dal locale circolo della stampa. Frequenta per due anni una scuola di recitazione. Ma le disillusioni, le curiose stranezze dell’umana esistenza ha per Gibuda una contro-partita che lo portano sempre più a vivere nell’arte e per l’arte stessa, fino ad assumere un impegno di completa dedizione. Trascorre tre anni a Roma. Nel mondo del cinema conosce la pittura in generale e il realismo cubertiano e l’impressionismo francese in particolare che avranno per l’artista il potere di una illuminazione e la matrice del loro segno tecnico. Il soggiorno romano ha altresì per l’artista una presa di coscienza e il rifiuto di quelle girandole fumose all’insegna di una pittura avanguardistica nuova o nuovissima che impiega il solo colore o altre materie più o meno modellabili il tutto sostenuto con titoli generici o arbitrari che, come afferma l’artista: “...esere una pittura di mercato che si risolve quasi sempre e solo in una trovata intellettualistica più o meno piacevole ma destinata all’inevitabile distruzione”. La pittura di Gibuda è, come afferma l’artista: “una pittura verista e pittura di impegno, è il godimento di un bene creato, è lume di vita”. In questo contesto si può affermare che le sue composizioni interrogano in modo attento la natura alla luce di una armoniosa freschezza e impressionano la poesia a volte triste e malinconica nell’attimo che fugge, o registra con un segno surrealista ma con ferma obiettività, un sentimento reale. Edgardo Perini 24

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 24

26/09/11 10:19


FUORI CONCORSO

N. 13 - BURATTI ROMANO - “Carlin” Tecnica: mista - Dimensioni: cm. 49 X 68 È nato a Cesena nel 1937 dove ha compiuto gli studi presso l’Istituto Professionale con la guida di Giannetto Malmerendi per le attività espressive. Ha frequentato poi un biennio di corso libero presso l’Accademia delle Belle Arti di Ravenna, avendo come docente il Maestro Folli. Per anni interessato alla grafica umoristica, ha collaborato con giornali e riviste. A partire dal 1974 e per un decennio circa si aggiudica, nei numerosi concorsi a cui ha partecipato, premi prestigiosi e il plauso incondizionato della critica e del pubblico. Sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private, inoltre il suo nome figura sui più importanti cataloghi e riviste italiane e tedesche. È inserito nella Galleria d’Arte Moderna di Roma.

25

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 25

26/09/11 10:19


FUORI CONCORSO

N. 14 - CASALI GIUSEPPE - “Nascita di Venere” Tecnica: olio su tela - Dimensioni: cm. 90x90 Artista completo eclettico e fantasioso. Nato a Cesenatico nel 1946, ha frequentato i corsi di disegno a Cesenatico. Allievo di Walter Masotti. Ama la sua terra romagnola, il mare con quello che sta dentro e attorno a lui, i suoi dipinti creano atmosfera con soggetti attuali e altri scaturiti dai ricordi. .... Casali sembra aderire a un’idea di bellezza come processo creativo in divenire, sempre perfettibile e dunque incompiuto. Il trasferimento in pittura di questa visione del mondo si attua in un’espressione lucida e razionale, che non sconfina mai nell’ironico e che si mette continuamente in discussione.... Virtuoso della spatola e del pennello Giuseppe Casali sa come e quando utilizzare questi mezzi, che lo aiutano ad esprimersi al meglio all’interno della sua problematica verista. Tuttavia questo artista non intende muoversi lungo i canali assoluti del realismo; tutt’al più egli si addentra in una raffigurazione leggibile, dove la partitura cromatica è assolutamente astratta. ....... (Vittorio Sgarbi) 26

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 26

26/09/11 10:19


N. 15 - CEDRINI MASSIMO - “Cipresso di Montalcino” Tecnica: olio su tela - Dimensioni cm. 60 x 80 Massimo Cedrini nasce a Perticara nell’agosto del 1956. Appassionato fin da piccolo di natura e pittura, all’età di sette anni si trasferisce con la famiglia a Torino dove si diplomerà, in seguito, al Civico Istituto d’Arte come disegnatore grafico pubblicitario. Nel 1980 torna a vivere a Rimini dove, con la collaborazione dello zio (già produttore di accessori di moda), apre un laboratorio di pelletteria. La creatività del Cedrini comincia finalmente a concretizzasi attraverso la progettazione di nuovi modelli di cinture, borse e abiti. E’ da questa fase che l’autore si cimenta nell’arte della pittura, un percorso in cui sperimenta l’utilizzo di differenti tecniche, dalla china all’olio, raggiungendo, in breve tempo, una stimata quotazione di mercato. L’amore per la vita e, in particolare, per l’universo femminile, lo porta ad acquisire un stile del tutto personale e riconoscibile, in cui trovano spesso collocazione figure di donna, animali e paesaggi (in prevalenza marini). Amante da sempre anche della fotografia, Massimo Cedrini suole immortalare tutto ciò che colpisce il suo stato d’animo per poi trasferirlo e materializzarlo su tela. La sua pittura prende vita attraverso l’impiego di tecniche eterogenee e l’uso di particolari materiali quali, ad esempio, sabbia e conchiglie della costa adriatica. Numerose le “personali” in diverse località italiane tra cui spicca quella del 2005 al Byblos di Riccione, noto locale da ballo che ha voluto sposare l’insolito connubio tra “arte” e “divertimento”. 27

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 27

26/09/11 10:19


N. 16 - CERRONE SILVIA B. - “Gallo” Tecnica: mista - cm. 40 X 56 Silvia Cerrone è nata a Buenos Aires, vive e lavora a Rimini. Ha maturato una pluriennale esperienza nelle tecniche ad olio, pastelli, monotipo ed acquerello. Dipingendo con Cesare Filippi, Mario Massolo ed altri artisti riminesi, ha partecipato a numerose mostre e concorsi. Le pitture di aivlis ci trasportano in luoghi dove storia e natura hanno modellato angoli di bellezza unica che solo la sensibilità di un artista riesce a scoprire ed interpretare; le sue nature morte, i suoi paesaggi ricchi di chiarori e penombre vanno oltre gli spazi e le figure lasciano immaginare scene di vita e creano suggestioni.

28

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 28

26/09/11 10:19


MENZIONE SPECIALE DELLA GIURIA

N. 17 - COMINI BRUNO - “Silenzi” Tecnica: mista su tavola - Dimensioni: cm. 70 X 60 Bruno Comini, 49 anni, cesenate, pittore. Attualmente vive a Cagliari dove ha fondato il gruppo G.E.CO. (Gruppo Espressioni Contemporanee). Ha partecipato a numerose collettive, riscotendo unanimi giudizi favorevoli per l’utilizzo originale delle tecniche e dei materiali. Fra le più recenti, si segnalano “Appuntamento alla stazione” che il G.E.CO. ha realizzato l’inverno scorso a Cagliari, e la personale “Vecchie strade”, tenutasi in Giugno a Gambettola dove, dopo tanti anni, l’artista torna e rievoca con le sue opere un passato fatto di muri e gesti lontani. Ogni opera dell’artista si materializza in forme appena abbozzate, dal forte messaggio evocativo, che accompagnano il pubblico in un viaggio a ritroso, verso memorie accantonate e sogni dimenticati. L’utilizzo di materiali poveri enfatizza il distacco da una realtà appariscente per ricordare allo spettatore che nella semplicità è già racchiuso l’essenziale. 29

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 29

26/09/11 10:19


FUORI CONCORSO

N. 18 - CORREGGIARI LAMBERTO - “Occhio lapis” Tecnica: mista su tela - Dimensioni: cm. 30 X 60 Vive e lavora a Milano. Artista, architetto, designer, ricercatore nell’area dei sistemi della comunicazione, ha sviluppato un’esperienza creativa multiforme. È stato largamente presente nell’innovazione della moda italiana, sia come stilista sia come progettista di marchi e dell’immagine pubblicitaria. È attivo in varie discipline dalla pittura alla scultura, dalla grafica alla ceramica e all’arredamento. Si dedica ad un’intensa attività di performance e di installazioni artistiche. Sue opere sono: presenti in collezioni private e musei in Italia ed all’estero.

30

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 30

26/09/11 10:19


N. 19 - CORREGGIARI MATTIA - “senza titolo” Tecnica: inchiostro, pastelli su carta - Dimensioni: cm. 20 X 20 Vive le sue prime esperienze artistiche come writer all’inizio degli anni ’90. Col Crew 16 K è uno dei protagonisti della scena underground milanese con lo pseudonimo di “Orma”. Nel ’94 assieme ai più importanti writers italiano, è invitato a creare una serie di opere in occasione del concerto milanese del gruppo hip-hop statunitense Desfex. Anticipa la “Street art” attraverso una ricerca originale sulla logotipia inserendo in ampi lavori orme animali in sostituzione della sua firma. Nel ’98 è Pr dell’agenzia Blade, per la quale cura progetti di varie firme di moda. Dal ’99 al 2001 si trasferisce a Londra dove frequenta la Central St. Martin University e stringe rapporti con writers inglesi ed internazionali. Rientrato in Italia coniuga l’attività artistica con il mondo della moda e collabora con Giorgio Correggiari alla collezione “Untiled”. Nel 2005 è invitato alla Biennale di Ankara. Nel 2006 è Art Director del cortometraggio “Toy” presentato all’innaugurazione della triennale Bovisa, Milano.Nel 2007 organizza un gruppo di artisti con cui realizza una linea di streetwear per il marchio giapponese Somet. Nel 2008 crea la linea personale “Upkallù” riferendosi alle divinità mitologiche mesopotamiche. Dal 2007 al 2009 si trasferisce a Tokyo, dove alla collaborazione con numerosi brand giapponesi come consulente artistico affianca diverse esperienze come promotore di musica elettronica e fonda,insieme al producer Stefano Lotti, l’etichetta discografica internazionale Rubber Band. Dal 2010 vive tra Milano e Tokyo e nel 2011 è stato invitato ad esporre alla Che Don Gallery a Milano. 31

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 31

27/09/11 08:20


N. 20 - COSTANTINI PIER ANTONIO - “Mercatino globale” Tecnica: mista su tavola tamburata - Dimensioni: cm. 60 X 80 Pier Antonio Costantini è nato a Rimini, vive e lavora a Vallecchio di Montescudo. Elio Morri, Cesare Filippi, Agostino Marchetti, Sante Battistelli, Fausto Minestrini, sono i maestri sotto il cui insegnamento, da volenteroso autodidatta, fa esperienza nel corso degli anni fino ad approdare ad un proprio stile che lo identifica ormai da tempo. Contrasti e luminosità, un saldo riferimento alla realt, appena stemperato dall’esperienza con Minestrini, una predisposizione alla figura umana legata ad un simbolismo a volte complesso e a volte enigmaticamente semplificato, ad un monocromatismo che vuole essere sintesi interpretativa dello sguardo attento dell’artista. Qui la luce aggredisce la materia facendola balzare dalle tenebre circostanti con effetti grafici di sicuro ricercato risalto grazie anche a superfici “cicatrizzate” dove il segno e il colore trovano adeguato supporto. La stessa incisività la si può incontrare anche e soprattutto nei disegni il cui realismo, esasperatamente fotografico, raggiunge risultati di forti suggestioni ma anche nei pastelli e nelle matite o negli acquerelli dove la velocità di esecuzione o la necessità di un approccio più mediato ottengono immagini sognanti e sognate. La passione per il “dipingere” e per il “segno” sono motivo, per lui, di profonda riflessione e di ricerca introspettiva. Per lui un quadro non vuol essere solamente la riproduzione di una immagine ma il racconto di un attimo di vita legato al proprio universo quotidiano. 32

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 32

26/09/11 10:19


MENZIONE SPECIALE DELLA GIURIA

N. 21 - FILIPPI LUCIANO - “Vele” Tecnica: olio su tela - Cm. 55 x 46 “Pittore paesaggista, interprete fine aristocratico della terra di Romagna, ricca di umori e di luci. Col tempo interessato a viaggi e soggiorni all’estero ha elaborato un più vasto orizzonte di temi figurativi dedicato ai paesi visitati: la Francia in particolare e i paesi dell’Est europeo. Ha maturato nuove espressioni, nuova tavolozza, assumendo, accanto ai valori tradizionali dell’iconografia paesistica, dati culturali che rendono in profondità l’essenzialità storica dei soggetti riportati.” “Una pittura di concetto, resa piacevole da una eleganza raffinata e vivacizzata da inserimenti cromatici improvvisi, che si rivelano sopra la composizione con forza materia, offrendo all’occhio delle vibrazioni di luce rese più vigorose dalla tridimensionalità. Una preparazione grafica sopra la quale più che dipingere costruisce e scolpisce le sue figure con colore ad olio unito ad altra materia personalmente preparata, in tal modo crea una sintesi artistica ricercata da molti, ma raramente resa in modo esauriente, ossia tale da trattare la materia come cosa vivente e pulsante” 33

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 33

26/09/11 10:19


FUORI CONCORSO

N. 22 - FIORAVANTI ILARIO - “Famiglia circense” Tecnica: tecnica mista su carta di canapa - dimensioni cm. 50 x 70 Ilario Fioravanti nato a Cesena nel 1922 si è laureato in Architettura a Firenze nel 1949. Fioravanti è un artista “totale”, una di quelle ammirevoli (e sempre più rare) personalità che sanno intersecare e fondere più arti: egli infatti, ha conservato l’amore per la sperimentazione delle varie tecniche e per la manualità artigianale. Si spiega in tal modo come si dedichi al disegno, all’incisione, all’affresco, alla scultura in terracotta, in bronzo, in marmo. Vittorio Sgarbi, legato a Fioravanti da un sincero e saldo rapporto di stima e di amicizia, scrive che l’artista “riesce ad inserire il calore della carne nella creta: diviene, essa, una specie di calco della realtà del cuore, è in sostanza la realtà del sentimento”.

34

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 34

26/09/11 10:19


N. 23 - FIORI IVAN - “Il mare d’inverno” Tecnica: olio su juta - cm. 65 X 40 Ivan Fiori vive e lavora a Santarcangelo di Romagna. Ha frequentato l’Istituto d’Arte di Faenza e insegna musica. E’ tra i fondatori di “Santarcangelo dei pittori”. Ha lavorato per l’editoria e partecipato a mostre personali e collettive in diverse città. “…C’è nell’autore una vena artistica profonda che scende come la radice più giù nella terra dei costumi e delle tradizioni popolari. (….) Ivan Fiori con premura e grande tenacia ripropone circostanze comuni che nell’artificio delle composizioni destano un profondo e soffocato gusto per la provocazione. (…) Nature cromatiche, suggestioni diffuse, impasti mutevoli che riassumono segni emblematici della vita interiore”.

35

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 35

26/09/11 10:20


FUORI CONCORSO

N. 24 - GARATTONI ROBERTO - “La lettera non spedita” Tecnica: China e acquerello - Dimensioni: cm. 16x23 Abitazione e studio in Savignano sul Rubicone, viale della Libertà n. 47. “La pittura di Garattoni esplora da molti anni un suo orizzonte interiore insieme reale e ipotetico: campionari di un domestico d’infanzia dove le cose esistono senza esserci o ci sono senza esistere più, come il nostro ricordo di noi stessi. Questo background oggettuale, l’esplicita scenografia dell’artista, appartiene a molti di noi, nel richiamo di quelle stagioni dell’anima che rimandano a un mondo di appena ieri (o appena del secolo scorso). L’autore, al di là degli aspetti schiettamente descrittivi cerca e cattura spesso una poesia non spiegabile senza l’irrazionalità della memoria. “pittura di luoghi e oggetti e ancor più pittura di atmosfere che ci restituisce intatti soprassalti nella luce e nell’ombra di una accorta nostalgia” (G. Bravetti). 36

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 36

26/09/11 10:20


N. 25 - GAZZETTI ROBERTO - “Estasi estiva” Tecnica: olio su tela - Dimensioni: cm. 45 x 75 Nato a San Lorenzo in Campo (PS) nel 1953, vive e lavora a Savignano sul Rubicone. Pittore di tendenza impressionista, fin da bambino è stato attratto dalle arti figurative e da autodidatta è andato via via studiando le affinità fra le varie tecniche pittoriche fino al raggiungimento degli attuali notevoli risultati. Ha partecipato alla vita regionale e nazionale prendendo parte a manifestazioni, rassegne, mostre e concorsi dove si è sempre aggiudicato premi e riconoscimenti da parte del pubblico e della critica. Ha esposto a Milano presso la galleria del Centro Storico. Dicono di lui: ..... E’ autore anche di mostre itineranti di una pittura impressionistica ove l’autore dipinge il “suo volo libero alle ali della vita”. Il rispetto della forma e degli eventi impegnano il Gazzetti nella risoluzione dei dubbi perenni della vita e dell’uomo stesso .... perchè nella recita è facile mentire ma sul palco della vita è l’anima la protagonista vera. .... (Lorenza Guerra) 37

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 37

26/09/11 10:20


N. 26 - GIOMBETTI GABRIELE - “Donna con capelli al vento” Tecnica. Olio su tela - Dimensione Cm. 70 X 100 “La figura femminile da sempre affascina l’uomo stimolando la sua creatività” L’artista è continuamente alla ricerca del giusto “medium” per esternare, comunicare il suo stato d’animo, le sue emozioni, la sua visione del mondo....... Giombetti

Gabriele

38

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 38

26/09/11 10:20


FUORI CONCORSO

N. 27 - GUERRA TONINO - “Pellicano al mare” Tecnica: mista su tela di canapa antica - Dimensioni: cm 38 x 50 Nato a Santarcangelo di Romagna nel 1920, laureato in Pedagogia presso l’Università di Urbino, soggettista e sceneggiatore cinematografico di fama internazionale (collaboratore, fra l’altro di Antonioni, De Sica, Fellini, i Fratelli Taviani, Monicelli, Rosi), autore di opere narrative, poeta autentico e originale, artista che “traduce la fantasia in immagini e colori” dal 1989 vive e lavora nel Montefeltro a Pennabilli, ove ha dato vita a numerose istallazioni artistiche.

39

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 39

26/09/11 10:20


FUORI CONCORSO

N. 28 - GUIDI SEVERINO - “Fiori e insetti” Tecnica: mista e china - cm 70 x 53 Severino Guidi è nato nel 1940 a Savignano sul Rubicone dove vive e lavora. Ha frequentato l’Istituto d’Arte del Libro di Urbino perfezionandosi nel settore della pubblicità industriale che professionalmente ha curato per oltre quaranta anni. Si rivelò nel 1947 quando entrò a frequentare la prima classe della scuola di campagna del maestro Federico Moroni nella frazione di Bornaccino a Santarcangelo, scuola che da molti è chiamata col nome di Severino. Riempiva i fogli dei quaderni per le aste con dei disegni a penna di grande interesse. Esordì a Milano nel 1948 con il I° Premio nazionale in una esposizione Mondiale d’arte infantile. Da allora ha sempre presenziato alle massime manifestazioni nazionali ed estere d’arte giovanile.

40

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 40

26/09/11 10:20


FUORI CONCORSO

N. 29 - LENZINI PIETRO - “Donne in estasi” Tecnica: acquaforte - Dimensioni: cm 41 X 51 Nato nel 1947, vive e lavora a Faenza. Docente di Scenotecnica presso l’Accademia di Belle Arti a Bologna, ha svolto attività scenografica. Predominanti, però, sono la pratica incisoria e la realizzazione di opere pittoriche e plastiche, nel cui ambito stretto e coinvolgente è il rapporto sacro. Numerose le mostre e le rassegne d’arte a cui ha partecipato. Sue opere si trovano in varie collezioni pubbliche. “…..Nella ricca e variegata produzione dell’artista, molto è lo spazio occupato dalle tematiche sacre. Quelle di Pietro Lendini sono le forme dell’uomo del dolore - del Crocefisso, o di un San Sebastiano trafitto da una punta acuminata e dirompente, ad emergere da un fondo buio e ad inarcarsi plasticamente verso chi osserva; ma anche in queste immagini tese e contratte sulla soglia della tenebra c’è tanto cielo, c’è luce chiara che è sostanza stessa della forma, c’è canto di vita nella piena accettazione della prova e del sacrificio,,,,”

41

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 41

26/09/11 10:20


FUORI CONCORSO

N. 30 - LUCCHI LEONARDO - “Volto di donna” Terracotta policroma, effetto bronzo .......A buon diritto Leonardo Lucchi si inserisce con la sua opera nel variegato panorama dell’arte contemporanea, dopo che alla metà degli anni Settanta del ‘900 la nascente Transavanguardia ha sancito il superamento del dogma dell’Avanguardia inteso come pura sperimentazione di tecniche e materiali in una ipotesi ottimistica e rettilinea dell’arte e della storia. In tempi non sospetti Leonardo Lucchi ha proclamato la sua fedeltà alla figura: e per la figura, oggettivazione nè distaccata nè compiacente del visibile, egli ci riconduce alle immagini della mente e dell’animo, alle emozioni individuali pudicamente filtrate, trattenute direi, dalle non espressioni dei volti, dai gesti contenuti, fino al sentimento collettivo della tradizione e della fede. Gustavo Cuccini 42

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 42

26/09/11 10:20


FUORI CONCORSO

N. 31 - MANTEGAZZA TININ - “Gallo di Romagna in riva al mare” Tecnica: acquerello - Dimensioni: cm. 50 X 70 Ligure di nascita, milanese dalle scuole elementari fino a poco tempo fa, ora trapiantato sulla costa romagnola. Ha disegnato e dipinto da sempre, , si è occupato intensamente di teatro, radio e televisione, ha lavorato in diversi giornali e organizzato eventi artistici e culturali.

43

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 43

26/09/11 10:20


FUORI CONCORSO

N. 32 - MASSOLO MARIO - “Campagna aperta dalla vetta del monte Tassona” Olio su tavola telata, - cm. 60 X 30

Mario Massolo vive e lavora a Cerasolo di Coriano (RN). In età giovanissima ha intrapreso studi artistici presso il pittore Giuseppe Mazzoli. Trasferitosi con la famiglia a Milano, ha proseguito lo studio della pittura frequentando per sei anni lo studio della pittrice Elena Mazzeri. In anni più recenti ha approfondito le tecniche di incisione avendo come maestri il professore conte Giulio Bars di Roma e l’incisore Giorgio Mattini di Pesaro, e dell’affresco con il professore Paolo Castellani di Pesaro. Insegna a Coriano e Cerasolo. Nel 1972 ha fondato con Ivo Casadei la scuola di pittura “I pittori della strada”, divenuta in seguito la “Scuola Ivo Casadei”, in sua memoria. Ha allestito numerose mostre personali in diverse città italiane ed estere. Le sue opere figurano in importanti raccolte pubbliche e private in Italia, in Europa ed in America.

44

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 44

26/09/11 10:20


N. 33 - MELIS VALENTINA - “L’albero di Grissin” Tecnica: mista cm 80 X 100 opera realizzata per la presentazione del romanzo “Lo spaventapasseri” di Giorgio Binella Giovane pittrice cagliaritana, dall’incontro con la “flash art” trae spunto per sviluppare un suo stile personale in cui si miscelano colori e materiali, conferendo consistenza e dinamismo a soggetti onirici tipici dell’infanzia e dei miti della propria terra. Attualmente vive e dipinge a Capoterra (Ca), nella cui chiesa parrocchiale, si trovano due sue icone moderne. Una in particolare, ha attirato l’attenzione dei critici: la Madonna Elousa, con la quale vince il “Premio Ambiente 2009” per le arti visive. Nello stesso anno alcune sue opere vengono presentate in scenografia nel concerto “STABAT MATER” di Pergolesi, prodotto per SKY. Sempre nel 2009 fonda il G.E.CO. (Gruppo Espressioni Contemporanee)

45

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 45

26/09/11 10:20


N. 34 - MONTEVECCHI AGUSTO - “La Nina la Pinta e la Santa Maria” Tecnica: acrilico su tela - Dimensioni cm. 80 x 60 Augusto Montevecchi è residente a san Vito di Rimini, l’esordio avvenne già all’asilo all’epoca indotto da Suor Gemma a copiare santini, rivelando subito un’attitudine e predisposizione al disegno. Dotato do estro e in possesso di una fervida fantasia, non seguì pienamente l’istinto creativo, ma alternò la produzione artistica a quel congruo 27 mensile che gli permise di avere le spalle coperte. Ha partecipato a numerose rassegne ed è stato riconosciuto e apprezzato in ambienti specifici per i risultati raggiunti. Note espositive dell’opera Le tre Grazie sono ritratte in posa fotografica, in un ozioso bagno di sole mentre si lasciano accarezzare dalla brezza marina, deliziandosi del frivolo compiacimento di se stesse. La piena luce colpisce le ridondanze corporee e ne disegna le opulenti forme, in una vaporosa atmosfera di fascino consapevoli del loro forte potere di seduzione. Tematica felliniana, è il messaggio alla fantasia erotica dell’ipotetico spettatore, allusione simbolica a soffici e sensuali materassi, costituenti un unico e voluttuoso letto a tre piazze sul quale ci si può spaparanzare e nei meandri incunearsi. 46

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 46

26/09/11 10:20


FUORI CONCORSO

N. 35 - MOSCONI DAVIDE - “senza titolo” Tecnica: sasnguigna - Dimensioni: cm. 324 x 25 “Impiegato alla sanità a Cesena, ha fatto presso il mio studio dei tentativi ben riusciti di sculture, teste di terracotta di pregio. Ha partecipato a mostre estemporanee suscitando un buon interesse.” Osvaldo Piraccini

47

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 47

26/09/11 10:20


FUORI CONCORSO

N. 36 - MUKY - “Storia della natività” Tecnica: Altorilievo in ceramica Artista di origine trentina, ceramista, vive da anni a Faenza e nella città romagnola ha dato vita ad un cenacolo famoso in tutta Italia, dal quale fin dagli anni ’70, sono passati a centinaia i personaggi più in vista del mondo culturale e dell’arte: la “Loggetta del Trentanove”. Iniziò con la pittura frequentando a Roma l’ambiente di Guttuso poi sceglie Mazzacurati come maestro. Le sue opere sono state esposte in tutto il mondo. Ama il bianco che, come il nero, resterà il colore della sua vita: “M’attrae la luce e l’ombra, la vita e la morte”, afferma enigmatica. Molte sue opere di ceramica sono esposte nei musei di mezzo mondo.

48

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 48

26/09/11 10:20


N. 37 - NANNI ANNA MARIA - “Foglia in rosso” Tecnica: acrilico su tela - Dimensione cm. 60 X 50 Vive a Cesenatico, ove è nata nel 1937. Diplomatasi all’Accademia di Belle Arti di Ravenna, ha al suo attivo un’intensa attività espositiva, a partire dalla prima personale, 1959; notevole, del pari, la partecipazione a collettive e a concorsi in ambito nazionale e internazionale. Oltre la pittura pratica la scultura, il mosaico, le “arti minori”. A lungo ha abbinato all’attività artistica quella didattica, quale insegnante di Educazione Artistica presso la Scuola Secondaria di primo Grado di Cesenatico.

49

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 49

26/09/11 10:20


FUORI CONCORSO

N. 38 - PIRACCINI OSVALDO - “Donna in ginocchio” Tecnica: sanguigna - Dimensione cm. 28 x 35. Nato a Cesena nel 1931, Osvaldo Piraccini si forma giovanissimo prima accanto a Giovanni Cappelli e poi con Alberto Sughi dai quali è indirizzato alle tematiche neorealiste peraltro affrontate con una precoce tensione alla sintesi dell’immagine e con una naturale vena lirica espressa attraverso una pittura rarefatta caratterizzata da un’impronta materia e da una gamma cromatica essenziale e raffinata. “Non v’è descrizione nella pittura di Piraccini, nemmeno nel senso più analogico del termine. V’è invece perenne ricerca di durata e di sonorità espressiva del tono, di valore e di ‘pieno-vuoto’ della finzione plastica. Un nulla separa la pittura di Piraccini dall’entrata nel grande Barnum delle bravure (o delle sbavature) informali. Quel nulla, che è però il segno sicuro del suo autocontrollo di pittore, esalta drammaticamente i volti impalpabili dei suoi nudi, contorce dolorosamente gli arti appena accennati delle sue persone umane, ferma e immobilizza, come farfalle trafitte nel punto esatto da un sapiente entomologo, i frammenti aerei dei suoi paesaggi cittadini”. (Antonello Trombadori) 50

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 50

26/09/11 10:20


N. 39 - PISCHEDDA ANGELA - “Tenerezza” Tecnica: olio su tela - Dimensione: cm. 40 x 30 Angela Pischedda svolge la sua attività artistica a Rimini. Si dedica alla pittura da qualche anno e ha appreso le tecniche frequentando corsi di alcuni pittori riminesi come Giuliano Maroncelli e Mario Massolo. Con una interpretazione personale ed uno stile figurativo l’artista coglie dalla realtà vicina e lontana i contenuti tematici della sua pittura ricercando atmosfere ed emozioni.

51

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 51

26/09/11 10:20


N. 40 - PISCHEDDA ELENA - “Donna al mercato” Tecnica: mista su tavola trattata - cm. 53 X 30 Elena Pischedda vive e lavora a Rimini. E’ un’artista poliedrica che ama dedicarsi alla pittura, alla fotografia, alla musica. Ha maturato esperienze nelle tecniche ad olio e nell’acquerello frequentando i corsi di alcuni pittori come G. Maroncelli, M. Massolo, L. Matteini, S. Vannini. Dalle fotografie che scatta nei suoi viaggi spesso trae i contenuti e i temi della sua pittura: paesaggi, ambienti, figure che rielabora in modo personale. Ama sperimentare nuove soluzioni e tecniche per la realizzazione delle sue opere nelle quali sono presenti sia la delicatezza dei toni che l’energia delle pennellate ricche di colore.

52

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 52

26/09/11 10:20


N. 41 - POLIDORI DINA - “La regina dal cuore d’oro” Tecnica: polimaterica - Dimensioni: 100 X 100 C’era una volta una regina, che aveva un grande cuore, che era molto generosa e disponibile così tutte le chiedevano dei favori e siccome era molto capace, e sapeva fare molte cose belle, molti furbi giravano intorno a lei, prendevano le cose che lei donava loro, le rivendevano e diventavano ricchi, mentre lei non tratteneva niente per sè. Quando qualcuno le chiedeva qualcosa, lei vi si dedicava totalmente con abnegazione perchè amava quello che faceva, per quanto riguardava i suoi numerosi talenti, era solita dirsi: me li ha dati il buon Dio, quindi è giusto che anch’io li doni a mia volta. Alcune di queste persone erano riconoscenti, ma altri, la maggioranza, i furbi non vedevano la sua bontà, piuttosto la consideravano un’ oca. Ma per questa regina buona venivano anche i periodi brutti, per esempio d’inverno con il freddo o quando non stava molto bene, sentiva il peso della solitudine, allora pensò che doveva fortificare la propria fiamma interiore, ma non voleva accenderla con l’egoismo, ma con l’amore. Dopo tanti anni si rese conto che amare era una parola grande come il mare e pensando al mare, che l’acqua di mare doveva veramente amare tutti i pesci, gli scogli, le alghe, i coralli e gli anemoni, per permettere a tutti di vivere, per permeare tutti gli anfratti, per adattarsi ad essere bevuta e respirata da tutti gli esseri del mare. Allora disse: io non sono grande e infinita come l’acqua del mare, non posso spandermi su tutto il mondo per amarlo, però una cosa posso fare, con il pensiero posso conoscerlo. Allora iniziò ad osservare meglio la natura che aveva intorno, a chiedersi il perchè le foglie nascevano piccole e poi diventavano grandi, prima erano verdi, poi gialle, rosse e arancio, marroni, come il colore della terra. Allora si accorse che dietro ad ogni cosa c’era un mondo di pensieri da scoprire, anche nelle persone che venivano per le bellissime cose che lei faceva, anche in quelle persone c’erano dei pensieri, dei desideri che lei leggeva come un libro aperto. Allora fu contenta perchè adesso non amava soltanto, ma amava conoscendo, allora era più se stessa, era più consapevole, ogni cosa su cui rifletteva la rafforzava e gli permetteva di donare senza svuotarsi perchè il suo io, il suo spirito, la sua individualità aveva trovato un’altra fonte , quella del mare universale del pensiero, quindi adesso poteva amare donando e conoscendo e il suo regno diventò sempre più luminoso.

53

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 53

26/09/11 10:20


FUORI CONCORSO

N. 42 - PONTI VELDA - “Cocomero a scacchi” Tecnica: mista - Dimensioni: 60 x 40 Velda Ponti nasce nel 1934 a Faenza, dove frequenta la scuola serale di disegno Tommaso Minardi. Nel 1964 sposa lo scultore e ceramista Valter Bartoli e nel 1968 si trasferisce a Brisighella. Il suo primo e significativo ciclo pittorico è del 1969 – 1973 con i “Carciofi”. Seguono i cicli “ Uccelli e Paesaggi” (1973 – 1979), “Ritratti” (1978 – 1982), dove compaiono volti e figure di personaggi legati alla realtà quotidiana della pittrice. Dal 1983 al 1985 collabora con Mattia Moreni. Del 1986 sono i cicli “Farfalle e Mangiatori di farfalle”, dove la pittura assume una maggiore libertà cromatica e formale. Significativa l’influenza del gruppo CoBra, in particolare di Appel e Jorn mentre nell’ambito informale il riferimento più significativo è Georges Mathieu. Seguono i cicli: “identità dimenticata” (1989 – 1991), dove la Ponti abbandona la ricerca più specificatamente espressionista e rivolge il proprio interesse ai caratteri tipografici, “Parole e segni” (1991) dove emerge la dinamica spazio-forma-colore, “Alfabeti” (1993 – 1995) in cui la scrittura si sviluppa solo come forma estetica, “Eroi di carta, Eroi di pietra” (1996 – 1998) dove a livello tecnico, la tela viene preparata con una base di sabbia e colla poi ricoperta di carta leggera. Con il ciclo “Forse sono labbra” (2000) l’immagine si avvicina alla fisionomia umana. Dal 2003 al 2005 la ricerca di Velda Ponti prosegue con i cicli “Fiori per una bandiera”, “Meglio le bambole”, “Esseri senza nome”. Ha iniziato la propria carriera espositiva nel 1957 e da allora ha esposto ininterrottamente soprattutto in Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, a Roma e a Madrid. 54

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 54

26/09/11 10:20


N. 43 - RAMPI EUFEMIA - “Criniera al vento” Tecnica: olio su tela - Dimensioni: cm. 80 x 40 Eufemia Rampi nata a Rimini nel 1953 è laureata in sociologia a Urbino, si è formata alla scuola del Prof. Silvio Bicchi Junior appartenente alla famiglia dei grandi macchiaioli livornesi. Fin dagli anni ottanta del XX secolo fa parte degli artisti del cavalletto che ritraggono dal vero (en plein air) gli splendidi paesaggi italiani. “Eufemia Rampi, pittrice di forte impegno e lavoratrice tenace. Entra nel campo dell’arte con impeto nella giovane età. E’ artista nell’anima, le sue opere sono di un “impressionismo” intriso di “Macchiaiolismo Toscano”. Nei suoi paesaggi si sente la profondità, è forte nel colore, ma sa dosare le diverse tonalità; è figurativa quel tanto che, il suo lavoro, non è mai soggetto all’”Accademismo”: è libero e la sua libertà la rende sincera, è il suo carattere che esce dai suoi quadri. Ha talento e lo sfrutta a giusta misura. Le sue opere piacciono perchè il messaggio è chiaro e comprensibile ma mai fotografico! Il suo entusiasmo per l’arte si rispecchia nei suoi quadri; sia una maternità, oppure una marina, i soggetti sono vari e nei limiti del possibile, tratti dal vero”. ( Silvio Bicchi) 55

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 55

26/09/11 10:20


N. 44 - RICIPUTI LUCIANO - “Pescatori sul molo” Tecnica: olio acrilico su legno - Dimensione: cm. 95 X 35 Vive ed opera a Cesena e da sempre si è divertito nel disegnare con matita, acquerello e carboncino come autodidatta, per hobby. In seguito con pennello ed olio la “mano” ha avuto la possibilità di produrre dipinti con risultati insperati ed in questo fare pittura riesce ad estrinsecare ciò che prova dall’osservazione di quello che lo circonda.

56

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 56

26/09/11 10:20


N. 45 - ROMAGNOLI CARLO - “Maternità” Tecnica: mista - Dimensioni: cm. 70 x 50 Carlo Romagnoli è nato ad Asmara (Eritrea) nel 1944. Ha iniziato l’attività artistica nel 1960 sotto la guida del Prof. Scabbia, insegnante di educazione artistica e noto pittore, partecipando a diverse esposizioni pittoriche nei vari stati africani. Dal 1971 al 1980, trasferitosi a Roma, si è dedicato interamente all’arte pittorica, partecipando ad esposizioni e concorsi. Il suo stile è perfettamente figurativo e nelle opere emergono colori e luci della sua Africa, anche se non tralascia di immortalare altri temi. E’ un artista che studia, osserva il realismo, correlando le opere con il suo amore per l’arte.

57

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 57

26/09/11 10:20


FUORI CONCORSO

N. 46 - SAPIGNA DAVIDE - “Il mattino dopo” Terracotta - cm. 35 x 25 Davide Saligna è nato a Santarcangelo di Romagna nel 1976, dove vive e lavora. Si è diplomato nel 1995 all’Istituto Statale d’Arte “F. Mengaroni” di Pesaro, sezione metalli ed oreficeria. Si è diplomato nel 2000 all’Accademia di Belle Arti di Urbino dove ha frequentato la sezione scultura. Mostre Personali “Le distanze che ci dividono”, sculture e disegni, Santarcangelo 1998 “Sculture per un Museo all’aperto” Monte Fiore Conca 2004 “Ferite Contemporanee” I.A,T. Santarcangelo 2005 “Sculture da indossare” Santarcangelo 2006 L’artista ha anche ricevuto un riconoscimento all’arte dall’associazione “Cooperazione cristiana per l’Europa” per aver realizzato due “Via Crucis” per l’eremo di Sant’Alberico alle Balze 58

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 58

26/09/11 10:20


N. 47 - SCATASSI ROSANNA - “Sirio” Tecnica: olio su cartone di canapa - Dimensione: cm. 50 x 70 Nata a Montefiore Conca il 29 marzo 1952, ha coltivato la propria formazione artistica seguendo fin da giovanissima l’innata passione per le belle arti, conseguendo risultati che testimoniano l’evidenza di un felice temperamento artistico. Nel 1970 frequenta l’atelier del maestro Nello Galvani. Partecipa a numerosi concorsi di pittura conseguendo consensi di pubblico e critica. Parallelamente Rosanna Scatassi amplia i suoi interessi nel campo della ricerca sulle civiltà antiche e loro manifestazioni artistiche. Nel 1978 entra a far parte del gruppo “Artisti Riministi”. Dal 1983 confluisce nel gruppo artistico dei “Giovedì dell’Arte di viale Ceccarini”.

59

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 59

26/09/11 10:20


N. 48 - SCHIASSI MARIA - “Le mie colline” Tecnica: mista - Dimensioni: cm 68 x 48 Maria Schiassi non è una “dandy” dell’arte e non si lascia distrarre da inutili ed estrosi atteggiamenti, ma è sempre attenta con consapevole semplicità alle cose belle di cui ama circondarsi nella sua riservata ed operosa quotidianità. Chi accede alle sue opere osserva conciliarsi il razionale senso pratico con il sospiro del fare poetico;è raro che positività e fantasia appaiano andare a braccetto Giuliano Giuliani

60

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 60

26/09/11 10:20


N. 49 - Severi Pietro - “Orgoglio di mamma” (Le gemelle) Tecnica: olio su tela - Dimensione: cm. 60 x 50 Se lo scorrere degli anni e delle esperienze ci porta ad una sorta di rigetto del film esistenziale del quale siamo stati spettatori o involontari protagonisti, i casi sono due: o ci rifugiamo nei sogni, oppure ci apriamo ad una sorta di dipintura del sarcasmo, dell’ironia compositiva, del paradosso artistico. Ed è quanto per Pietro Severi, da Cesena. Artista romagnolo, dunque, che per essere tale, certamente fa emergere sulla tela tutto l’humus di una filosofia della dissacrazione dei massimi sistemi esistenziali. Tradotta in segni e colori questa filosofia dona all’opera quella freschezza d’intenti narrativi che per una volta ti porta a leggere il quadro non come se si andasse ad un supplizio intellettuale.... Donat Conenna 61

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 61

26/09/11 10:20


FUORI CONCORSO

N. 50 - SIRRI ILARIO - “Cesenatico” Tecnica: acquerello - cm. 25 X 25 Ilario Sirri vive e lavora a Cesena. Si forma come attore, partecipando ad alcuni stages teatrali tenuti da artisti, quali Laura Curino, Marco Cavicchioli, Angela Malfitano, Franco Mescolini, Mariangela Gualtieri, Stefano Benni; per poi dedicarsi alla ricerca vocale sotto la guida di Gabriella Bartolomei. Parallelamente all’attività attoriale si è dedicato all’arte grafico pittorica, trovando – nello schizzo a china e acquerello – il mezzo espressivo più adatto a fotografare attimi di vita quotidiana. Ha esposto in mostre personali: nel 1997 a Cesenatico e Assisi nel 2004 a S. Mauro Pascoli e Santarcangelo nel 2005 a Cesena. 62

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 62

26/09/11 10:20


FUORI CONCORSO

N. 51 - SPAZZOLI VANNI - “Uccello nero” Tecnica: mista - Dimensione: cm. 90 X 70 Nato a Forlì nel 1940, vive e lavora a Sant’Agata sul Santerno, nella campagna Ravennate. Inizia l’attività artistica sul finire degli anni ’60 frequentando per un lungo periodo lo studio del pittore Ettore Panighi. Alla solida formazione figurativa, l’artista innesta in breve una tensione squisitamente pittorica fondata sul valore della materia e sulla prenianza gestuale dell’immagine. Già nel corso dei primi anni ’70, l’artista è presente in importanti rassegne artistiche a livello regionale, ma ben presto la sua opera suscita interesse e apprezzamento in ambito nazionale e successivamente nelle diverse realtà europee. Lo vede infatti presente con la Galleria Gnaccarini, oltre che ad Arte Fiera di Bologna e Altissima di Torino, alle Fiere internazionali di Barcellona, Den, Haag, Utecht, Strasburgo, Gent, Karisruhe. L’universo figurativo dell’artista assume in questo periodo contorni ben delimitati entro intimi ed inconsci territori animati da personaggi ed esseri allegoricamente trasfigurati rispetto alla visione del reale. 63

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 63

26/09/11 10:20


N. 52 - TUMÀ ALESSANDRO - “City” Tecnica: olio su tavola - Dimensioni: cm 90 X 80 Alessandro Tumà nato a Specchio (LE) nel 1957, vive e lavora a Cesena. Ha partecipato a diversi concorsi riscuotendo premi e segnalazioni. Nel panorama degli indirizzi che caratterizzano la figurazione contemporanea Alessandro Tumà ha certo scelto una delle strade più difficili: quella della semplicità. Intendendo con questo la rinuncia all’eccesso, al desiderio di inventare a tutti i costi qualche cosa di nuovo. Il mai visto non fa parte dei suoi interessi. Lontano dalle sperimentazioni su soggetti e materiali insoliti, nelle sue opere olii, acrilici, tempere ed acquarelli, si susseguono, accanto ai ritratti, scenari urbani, periferie deserte e scorci paesaggistici.

64

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 64

26/09/11 10:20


N. 53 - VACCARI RAFFAELLA - “Il bagno di mezzanotte” Tecnica: mista - Dimensioni: cm. 65 X 95 Raffaella Vaccari è artista completa: si dedica sia alla pittura, che al disegno, che alla scultura. Tutti i tre versanti dell’arte riescono ad essere da lei riassunti in un’unica espressione: nelle sue opere infatti troviamo il disegno, la pittura ed i soggetti sono così bene caratterizzati e presentati, che pare che siano addirittura scolpiti con il pennello; riusciamo così ad avere, nei suoi lavori, una visione a tutto tondo. Nelle sue figure ritroviamo la leggerezza, ma anche la gravità del corpo. Osservatrice e divoratrice di immagini, utilizza per le sue opere fotografie rubate alla pubblicità. Le immagini perdono ogni riferimento al messaggio originario e sono riassemblate in maniera pittorica, allo scopo di catturare e svelare parzialmente i messaggi nascosti nelle relazioni, attivando così una comunicazione che è pienamente compresa solo da chi possiede gli strumenti di lettura. I suoi dipinti accostano elaborazioni materiche, collage, suggestioni oniriche e suoni. Riesce a fondere immaginazione e realtà grazie ad un sistema visivo che integra visione e poesia. 65

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 65

26/09/11 10:20


N. 54 - VANNINI SECONDO - “Al fiume” Tecnica: olio su tela - Dimensioni: cm 80 X 40 I dipinti ad olio di Secondo Vannini presentano due caratteristiche peculiari: la solarità delle rappresentazioni paesaggistiche e l’autobiografia delle iconografie. Sono quadri godibili nel loro impressionismo macchiaiolo, aperto, cromatico e soffuso come di vento, come di brume che assieme allo sciame della luce corrono sui colli della Romagna o sulle spiagge deserte della Riviera…. (Ivo Gigli) Secondo Vannini , da sempre, percorre le strade bianche delle colline, i prati e la battigia, perché spinto dal profondo legame con la Romagna, la quale rappresenta la sua nascita, i ricordi, il lavoro, le luci, gli affetti. L’ha, dice un poeta “mangiata e bevuta”, respirata per sentirne gli odori e le stagioni. C’è identità tra lui e questa terra. E la canta con un sentimento che lo porta dove la solitudine ha gli occhi di altra vita, dove i “borghi sparsi” del verso pascoliano mostrano i tetti a capanna e qualche gelsomino che si arrampica sui muri sbrecciati. I colori hanno una voce che si riconoscerebbe subito tra cento altre. La sua pittura è forte, ma anche modulata e complice come un sussurro, che invita dentro, in quel mondo fatto di realtà e memoria, di vigore e dolcezza, che forse esiste tuttora eppure affonda nel sogno del passato. Linguaggio schietto, musica popolare di felliniana memoria, ma anche elegia che batte nel petto col rumore del vento e della risacca. L’Artista si è inventato una tavolozza tutta sua o, se vogliamo, uno stile composto da un alfabeto nuovo, che non distrae l’attenzione con i particolari, che è sempre chiaro, evocativo di immagini e di emozioni……… (Franco Ruinetti) 66

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 66

26/09/11 10:20


FUORI CONCORSO

N. 55 - VINCENZI WERTHER - “Isola” Tecnica: olio su tela - cm 50 X30 Dalla passione per la fotografia e per una visione figurativa dai toni accesi che definisce impressionistica della natura delle cose dei volti e del paesaggio, scaturisce in Vincenzi, nei suoi papaveri girasoli e visioni notturne, una atmosfera impregnata di luce e colore, alla maniera dei grandi impressionisti che avvolge materialmente la tela coinvolgendoci nella visione. Le floride corolle di una natura più che mai viva e splendente si aprono carnali come sulfurei incantesimi di luce che vincano il buio. Un percorso pittorico fatto di richiami all’arte di varie epoche che scaturisce dal confronto continuamente esercitato con il colore, con la forma. Studio ed esercizio di riflessione sulla pittura che diventa emozione rivissuta e trasmessa sulla tela. Marcello Tosi 67

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 67

26/09/11 10:20


N. 56 - ZANOTTI GIOVANNELLA - “Gallo di Romagna” Tecnica: olio su cartone telato - Dimensioni: cm. 60 x 50 Giovannella Zanotti è nata a Rimini, ma vive da tempo a San Mauro Pascoli. Sin da bambina ha manifestato passione ed attitudine per il disegno. Da diversi anni frequenta i corsi di pittura dell’associazione “pittori della pescheria vecchia” di Savignano. I suoi lavori si esprimono con un linguaggio figurativo che si potrebbe definire “pop espressionista”. Essi rivelano forza di volontà e tendenza all’introspezione. Il tratto è deciso ed istintivo, di forte impatto emotivo. E’ una pittura immediata, la cui caratteristica è quella di essere colta da tutti. E’ anticoncettuale ed emozionale, rivolta alle persone che fanno del quotidiano la propria espressione più forte.

68

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 68

26/09/11 10:20


N. 57 - ZAVALLONI RAFFAELLA - “Fiore fossile” Tecnica: smalti su cartone ondulato - Dimensioni: cm. 90x90x5 Raffaella Zavalloni è nata a Savignano sul Rubicone nel 1956. Vive e lavora a Cesena. Felicemente autodidatta, disegna e dipinge fin dall’infanzia. Dopo gli studi di Filisofia all’Università di Bologna, indirizzo estetico, ha disegnato e realizzato costumi teatrali, pubblicato atlanti naturalistici di animali e piante, dipinto arazzi. Da una quindicina di anni il cartone ondulato e la carta sono al centro della sua ricerca artistica. Realizza quadri, installazioni, abiti e gioielli. Accompagna mostre personali e collettive a collaborazioni con aziende per l’allestimento di show rooms e spazi espositivi. Marisa Zattini ha scritto di lei: “Sismografie dell’anima, potrebbe essere il titolo delle originali opere di questa artista cesenate, “regina” nell’arte della metamorizzazione della carta e del cartone ondulato. Un materiale povero che, grazie al suo estro, si trasforma in fondali marini e in paesaggi a forte densità emotiva”. 69

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 69

26/09/11 10:20


INDICE DEGLI ARTISTI Pag. 1.

Bedeschi Nevio

11

2.

Lelli Vittorio

13

3.

Giuliani Giuliano

15

4.

Acquaviva Guido (Guidacq)

16

5.

Baiocchi Oliviero

17

6.

Balena Gino

18

7.

Baroncini Bruno Ruffo

19

8.

Bartoli - Cornacchia

20

9.

Belli Vittorio

21

10. Borgia Francesca

22

11. Bosello Gianluca

23

12. Buda Giuliano

24

13. Buratti Romano

25

14. Casali Giuseppe

26

15. Cedrini Massimo

27

16. Cerrone Silvia B.

28

17. Comini Bruno

29

18. Correggiari Lamberto

30

19. Correggiari Mattia

31

20. Costantini Pierantonio

32

21. Filippi Luciano

33

22. Fioravanti Ilario

34

23. Fiori Ivan

35

24. Garattoni Roberto

36

25. Gazzetti Roberto

37

26. Giombetti Gabriele

38

27. Guerra Tonino

39

28. Guidi Severino

40

29. Lenzini Pietro

41

30. Lucchi Leonardo

42

31. Mantegazza Tinin

43 71

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 71

26/09/11 10:20


32. Massolo Mario

44

33. Melis Valentina

45

34. Montevecchi Augusto

46

35. Mosconi Davide

47

36. Muky

48

37. Nanni Anna Maria

49

38. Piraccini Osvaldo

50

39. Pischedda Angela

51

40. Pischedda Elena

52

41. Polidori Dina

53

42. Ponti Velda

54

43. Rampi Eufemia

55

44. Riciputi Luciano

56

45. Romagnoli Carlo

57

46. Sapigna Davide 47. Scatassi Rosanna 48. Schiassi Maria 49. Severi Pietro

61

50. Sirri Ilario

62

51. Spazzoli Vanni

63

52. TumĂ Alessandro

64

53. Vaccari Raffaella

65

54. Vannini Secondo

66

55. Vincenzi Werther

67

56. Zanotti Giovannella

68

57. Zavalloni Raffaella

69

72

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 72

26/09/11 10:20


Si ringrazia per la gentile collaborazione il Comune e la Proloco di Santarcangelo di Romagna Angelo Grassi “La Fabbrica” Urbano e Sandra Sintoni “La foto” L’Amministrazione comunale di Gambettola Tipografia SICOGRAF per la realizzazione del materiale stampato Tutti gli artisti e coloro che hanno contribuito

74

Catalogo Asta Rotary 2011.indd 74

26/09/11 10:20


III

Catalogo Asta Rotary 2011.indd III

26/09/11 10:20


A R T E A L L' A S T A

opere che hanno partecipato al concorso di pittura

settima edizione

1 °classificato Nevio Bedeschi

SANTARCANGELO DI ROMAGNA Monte di Pietà

29 settembre – 2 ottobre

2°classificato Vittorio Lelli

Mostra LE OPERE DI ARTE ALL’ASTA 2011

3°classificato Giuliano Giuliani

Orario di apertura: 29 settembre dalle 18 alle 23 dal 30 settembre al 2 ottobre dalle 10 alle 23

Menzioni speciali Gianluca Bosello Bruno Comini Luciano Filippi

GAMBETTOLA teatro dei filtri Centro Artigianale "La Fabbrica " viale Carducci

Domenica 27 novembre ore 16:30

ASTA Verranno messe all’asta opere donate dagli Artisti

L’invito è aperto a tutti Il ricavato verrà devoluto a favore di Istituto Don Ghinelli – Gatteo Il Glicine – Igea Marina Nuova TAC dell'Ospedale Franchini di Santarcangelo

Guido Acquaviva (Guidacq) - Oliviero Baiocchi Bruno Baroncini Ruffo - Vittorio Belli - Francesca Borgia Gianluca Bosello - Massimo Cedrini - Silvia B. Cerrone Mattia Correggiari - Pierantonio Costantini Ivan Fiori - Roberto Gazzetti Gabriele Giombetti - Valentina Melis Augusto Montevecchi - Anna Maria Nanni Angela Pischedda - Elena Pischedda - Dina Polidori Eufemia Rampi - Luciano Riciputi Carlo Romagnoli - Rosanna Scatassi Pietro Severi - Maria Schiassi - Alessandro Tumà Raffaella Vaccari - Secondo Vannini Giovannella Zanotti - Raffaella Zavalloni Opere fuori concorso di Gino Balena - Bartoli - Cornacchia - Giuliano Buda Romano Buratti - Giuseppe Casali - Lamberto Correggiari Ilario Fioravanti - Roberto Garattoni - Tonino Guerra Severino Guidi - Pietro Lenzini - Leonardo Lucchi Tinin Mantegazza - Mario Massolo - Davide Mosconi Muky - Osvaldo Piraccini - Velda Ponti - Davide Sapigna IV Sirri - Vanni Spazzoli - Werther Vincenzi Ilario

Catalogo Asta Rotary 2011.indd IV

26/09/11 10:20

Profile for Davide Modigliani

Catalogo Asta Rotary 2011  

Ecco il catalogo dell'asta 2011 di Rotary Club

Catalogo Asta Rotary 2011  

Ecco il catalogo dell'asta 2011 di Rotary Club

Advertisement