Issuu on Google+


IL PIANO DEL SINDACO é un CONTENITORE DI IDEE che affronta i temi essenziali per lo sviluppo della RIETI del futuro, IDEE rese concrete attraverso la formazione di documenti progettuali di supporto al Piano Regolatore Generale, con i quali sono stabiliti i punti principali di un progetto urbano unitario e sono tracciate le linee guida degli interventi da eseguire per realizzarlo. é uno STRUMENTO DI PIANIFICAZIONE URBANA che parte da una dimensione generale (piani di viabilità pedonale, ciclabile, piani del verde), definisce le modalità con cui realizzare quegli interventi che possono cambiare il volto di RIETI (i piani integrati, i programmi di intervento) o che possono conservarne il valore storico (piano di riqualificazione del centro storico) e scende fino al particolare (piano di recupero del patrimonio edilizio comunale, studio dei margini della città, dei punti e delle visuali della città). è un PIANO SOCIALE perché rivolto a tutti coloro che vivono RIETI

i CITTADINI, perché vivendo quotidianamente la città ne subiscono i DISAGI e ne traggono i BENEFICI e quindi devono essere messi a loro disposizione tutti i servizi per rendere la loro città facilmente e piacevolmente fruibile.

alle IMPRESE che a Rieti lavorano ed investono ed alle quali il Piano del Sindaco può offrire certezze di nuove possibilità di lavoro ed investimenti, ma con modalità diverse rispetto al passato. La qualità e l'innovazione tecnologica devono essere le tematiche da seguire per (RI)qualificare la città ed elevare la competitività delle imprese reatine anche al di fuori del territorio comunale.

ai PROFESSIONISTI DI SETTORE che potranno mettere al servizio della città le proprie competenze, professionalità ed esperienze con proposte di sviluppo e marketing socio-economico.

agli INVESTITORI che vogliono impegnare le loro energie su RIETI, ai quali con il Piano del Sindaco si danno possibilità di investimento, garanzie di ricavo ma vengono posti anche dei doveri verso la città ed i cittadini.

COME REALIZZARLO? La domanda è certamente pertinente e la risposta è necessaria! Intanto riducendo gli sprechi per opere prive di logica, di progettazione, che durano lo spazio di pochi mesi e che spesso arrecano solo disagi per i cittadini (rotatorie improbabili, zone a traffico limitato ZTL aperte solo per alcuni, ringhiere stradali che atterriscono per freddezza e senso estetico, spartitraffico genialoici, dissuasori di velocità privi di utilità). Poi attivandosi per reperire investimenti dalla Comunità Europea, con progetti e programmi tesi alla qualità ed all'innovazione tecnologica, proporre il modello delle Smart City anche per RIETI (il Miur mette a disposizione 1 miliardo di euro attraverso, appunto, i bandi Smart City), partecipare al Patto dei sindaci ed al Programma Europa 2020. Infine, attraendo investitori privati che vogliano impegnarsi nella (RI)qualificazione del territorio comunale condividendo i programmi dell'Amministrazione.



Piano Sindaco