Page 1


Autori Responsabile

A cura di Disegni

lmpaginazione e stampa: Potrebbero intervenire, nel corso del tempo, variazioni rispetto a quanto riportato. Tutte le informazioni sui servizi sono comunque costantemente aggiornate dall'Ufficio Relazioni con il Pubblico dell'Azienda.


SOMMARIO


Unita' Funzionale Attivita' Consultoriali Zona Costa-Zona Lunigiana Cosa sono i Consultori? Il consultorio è un servizio di assistenza alla famiglia e di educazione alla maternità e paternità responsabili, prevalentemente rivolto alla salute della donna e della coppia, dell'età evolutiva, dell'adolescenza. L'obiettivo del consultorio è di offrire un sostegno integrato alla donna, alle coppie e alla famiglia attraverso la definizione di percorsi assistenziali alla gravidanza, alla maternità e paternità consapevole ed alla definizione di programmi coordinati di educazione alla sessualità e alla procreazione responsabile. E' una struttura socio-sanitaria che rappresenta il primo livello di assistenza e il luogo elettivo per garantire l'accompagnamento della donna per tutto il Percorso Nascita.

Dove sono i Consultori? Consultorio di Avenza: presso il Presidio Distrettuale di Avenza Via Giovan Pietro,26 tel 0585/657814 Consultorio di Massa: presso il presidio Distrettuale di Massa Via Bassa Tambura,4 tel 0585493770 Zona di Aulla: momentaneamente le attività di accoglienza e di ascolto sono spostate presso il centro ”il Nido delle Cicogne” via del Cinema - Terrarossa tel.0187/420674 Consultorio di Pontremoli: presso il Presidio distrettuale di Pontremoli Via Mazzini, 48 tel. 0187/4630219 Consultorio di Villafranca: presso il Presidio distrettuale di Villafranca Palazzo Baracchini, int.3 tel. 0187/494190 Proiezione consultoriale di Fivizzano: presso l'Ospedale Civile, Salita S.Francesco tel 0585/940355


CALL CENTER Per l’orientamento dei cittadini nei servizi socio sanitari locali e regionali. Numero verde gratuito 800722122 Posta elettronica: aslinformafamiglie@usl1.toscana.it

Chi potrai trovare? Nella struttura è presente un'equipe multiprofessionale e multidisciplinare costituita da ginecologi,ostetriche,infermieri, puericultrice, psicologi, assistenti sociali e mediatori culturali.

Come puoi accedere? Potrai accedere liberamente e troverai un operatore che ti accoglie e fornisce le informazioni/risposte alla tua richiesta. E' consigliato comunque presentarsi muniti di tessera sanitaria o documento sostitutivo (STP) se sei straniera.


LA GRAVIDANZA CON NOI A CURA DELLE OSTETRICHE DEI CONSULTORI

Il Percorso Nascita Il Percorso Nascita abbraccia un'area di intervento vasta che comprende la salute della donna e della coppia, la genitorialità consapevole e condivisa, la gravidanza, il parto, la nascita e la crescita del bambino. I servizi che la nostra Azienda si impegna ad offrire sono articolati in modo da garantire la continuità territorio-ospedale, e viceversa, oltre ai diversi livelli di assistenza per quanto riguarda l'intensità delle cure. Al centro del percorso sono la mamma e il bambino nella loro espressione più ampia della coppia e nucleo familiare, intesi come valore umano e sociale. Il consultorio, quindi, rappresenta il punto di partenza e di arrivo di tutto il percorso in quanto ha tutte quelle competenze per rispondere in modo globale ai bisogni della donna e/o della coppia. L'Ostetrica è la figura professionale di riferimento che si prenderà cura della donna accompagnandola durante tutto il percorso della Nascita. La gravidanza rappresenta un momento importante della vita di ogni donna, durante il quale avverranno cambiamenti anche all'interno del nucleo familiare.. E' un periodo di scelte e di grandi decisioni e quindi c'è bisogno di sostegno e informazioni per accompagnare la donna e la coppia in tutto il percorso della maternità rispettando i valori e le decisioni individuali. Inoltre rappresenta un grande evento collettivo ed ogni comunità, attraverso le sue istituzioni sociali e sanitarie, ha il compito di proteggere il benessere della donna e del bambino. Ecco perché abbiamo deciso di raccogliere in un brochure quelle informazioni di base che potrebbero essere utili per farti conoscere il Consultorio, gli operatori coinvolti e i Servizi dei quali potrai usufruire. In consultorio potrai scegliere l’operatore che ti accompagnerà per tutta la gravidanza e che diventerà il tuo punto di riferimento: insieme stabilirete un “patto d’assistenza”, ovvero deciderete come intraprendere questo percorso in base alle tue esigenze ed ai tuoi bisogni.


Essere accompagnate durante la gravidanza non significa soltanto sottoporsi soltanto a controlli sanitari periodici, ma intraprendere un percorso di conoscenza, di condivisione, di scoperta delle proprie capacità e risorse e di sostegno costante in una fase della tua vita così importante e delicata.

Hai scoperto di essere in gravidanza? Rivolgiti al consultorio familiare più vicino… Il Percorso Nascita vero e proprio comincia con il ritiro del Libretto di Gravidanza che è lo strumento necessario per usufruire GRATUITAMENTE delle indagini di laboratorio e strumentali previste durante la gravidanza. Durante la consegna l’Ostetrica ti accoglierà dandoti la possibilità di esprimere i tuoi dubbi ed eventuali stati d’animo e ti fornirà informazioni su visite, modalità e tempi per l'esecuzione degli esami previsti dal protocollo. Proverà a trovare insieme a te soluzioni affinché tu possa vivere con piacere questo periodo della tua vita e per superare quei piccoli disturbi che possono appartenere alla gravidanza. Il libretto verrà consegnato a tutte le donne in gravidanza residenti o con domicilio sanitario nel territorio dell'Azienda USL 1 Massa-Carrara, nei seguenti giorni: -

CONSULTORIO DI MASSA mercoledi e sabato h 10-12 giovedi' h15-17

-

CONSULTORIO DI AVENZA martedi e giovedi h 10-12 sabato solo su appuntamento

-

PUNTO DI ACCOGLIENZA e ASCOLTO Il NIDO DELLE CICOGNE TERRAROSSA Mattino: Lunedì e Martedì h 8.30-13 Mercoledì e Venerdì h 8.30-14 Giovedì h8,30-10 e h 12.30-14.00


Pomeriggio Mercoledì h14.30 -17.30 Martedì dalle ore 13.30 alle ore 15 e dalle ore 17.30-18.30 -

CONSULTORIO DI VILLAFRANCA Dal Lunedì al Venerdì h 8.30-12.30

-

CONSULTORIO DI PONTREMOLI dal Lunedì al Sabato h 9.30-13.00 Martedì h 14.00-18.30

Per riceverlo occorre presentare:  un test di gravidanza di laboratorio oppure una certificazione medica che attesti lo stato di gravidanza  Libretto sanitario. Per le donne straniere che non ne sono in possesso è sufficiente il documento STP (stranieri temporaneamente presenti).  Delega ,se non viene ritirato dalla persona interessata, da utilizzarsi preferibilmente in casi di effettiva impossibilità a presentarsi personalmente. Se non sei residente in Toscana, durante il colloquio l’Ostetrica ti informerà sulle modalità di accesso gratuito agli esami consigliati in gravidanza e sulla possibilità di essere accompagnata durante la gravidanza presso il consultorio.

 LE VISITE E GLI ESAMI La salute della donna si riflette sullo stato di gravidanza, pertanto per poter vivere questo periodo in salute e in serenità, è consigliato che la donna esegua tutti i controlli e gli accertamenti previsti e raccomandati dal protocollo nel periodo della gestazione. E' possibile effettuare consulenze ostetricoginecologiche gratuite, avvalendosi di un'equipe qualificata formata da ostetrica e ginecologo. L'assistenza in gravidanza comprende interventi di educazione, consulenze, indagini diagnostiche e trattamenti finalizzati a monitorare e promuovere il


benessere della madre e del bambino. Le prestazioni comprendono i controlli periodici e la prescrizione di esami specifici. - Le visite sono a cadenza pressocchè mensile da concordare con l’ostetrica di riferimento, - gli esami ematici sono ad accesso diretto ed occorre presentarsi con la richiesta contenuta nel libretto, compilata, timbrata e firmata dal medico di famiglia o dal ginecologo.  LA DIAGNOSI PRENATALE È un insieme di tecniche diagnostiche e strumentali per scoprire ed eventualmente trattare le malattie congenite prima che il bambino nasca. La diagnosi prenatale comprende: -

diagnostica non invasiva: ecografie e/o Bi-test diagnostica invasiva: villocentesi e amniocentesi

 I CORSI DI ACCOMPAGNAMENTO ALLA NASCITA La gravidanza è un'esperienza naturale, fisico-emotiva, unica e fondamentale nella vita di ogni donna e può essere condivisa insieme ad altre donne scoprendone il valore sociale e rafforzando così la propria competenza e le proprie scelte. E' un evento fisiologico, non certo una malattia, ma è senza dubbio un'esperienza unica, irripetibile e preziosa, caratterizzata da cambiamenti ormonali, fisici e psicologici. E' necessario quindi che la donna e il suo compagno ricevano rassicurazioni ed informazioni chiare e semplici per vivere serenamente tutte le fasi della gravidanza e abbiano l’opportunità di confronto e di condivisione con altre coppie che stanno vivendo la loro stessa esperienza.

Cosa ti offriamo: Incontri in gravidanza Si tratta di incontri informativi multidisciplinari del secondo trimestre di gravidanza, che si tengono presso il Consultorio di Massa e di Avenza.


Le gestanti verranno informate al momento della consegna del libretto di gravidanza sui giorni e sugli orari degli incontri o telefonando al n° 0585/493768 (massa) 0585/657814 (avenza) Il corso di accompagnamento alla nascita Il corso di accompagnamento alla nascita nasce dall'esigenza sempre più diffusa da parte delle donne/coppie sia di comprendere i cambiamenti fisiologici legati alla gravidanza, sia il bisogno di condividere la propria esperienza con altre persone potendo esprimere i propri dubbi e le proprie paure. Questi corsi rispondono all’esigenza della donna di: • Ricevere informazioni sui processi fisiologici della gravidanza, travaglio , parto, neonato,dopo parto, accudimento del bambino • Condivisione della propria esperienza attraverso lo scambio, il riconoscersi nell’altra rafforzando i valori individuali, creare un legame sociale tra le donne che può avere continuità anche dopo la nascita • Acquisizione e scoperta delle capacità e potenzialità del proprio corpo e del proprio “essere”(attraverso il lavoro corporeo, il respiro, il rilassamento, la percezione delle parti del corpo, l’uso della voce…) • Preparare e favorire l’apertura all’esperienza del travaglio e del parto attivo • Accompagnare la donna nella fase di separazione, accoglimento e riconoscimento del bambino, favorire il legame madre-padre- bambino e l’allattamento al seno • Continuità assistenziale con il punto nascita L’informazione , la condivisione, la possibilità di entrare in contatto con i bisogni profondi e gli strumenti che si hanno per affrontare la gravidanza e il parto, rendono la donna /coppia consapevole delle proprie capacità e potenzialità di affrontare al meglio l’esperienza della nascita. Per informazioni sui corsi rivolgersi al consultorio di appartenenza.


CORSI DI ACQUATICITA’

Il corso di Sostegno all’Allattamento Al Corso per Promuovere e Sostenere l’Allattamento materno possono partecipare sia le future mamme, che i futuri papà che vogliono avere informazioni sui benefici dell’allattamento materno, come si comporta un neonato che è allattato al seno, quali sono i suoi ritmi e come soddisfare i suoi bisogni di cura e di nutrimento e come affrontare le eventuali difficoltà e disturbi che si possono avere durante l’allattamento. Incontro di sostegno all’allattamento per coppie e famigliari Questo è un Corso rivolte alle mamme che pensano che sia importante avere al rientro a casa un sostegno adeguato , da parte dei propri famigliari o persone care. L’ostetrica, durante il Corso di accompagnamento alla Nascita, invita le donne ad individuare quali saranno le persone che l’aiuteranno al rientro a casa (suocere , mamme , nuore , amiche) e propone a loro un Incontro di 3 ore. Durante l’incontro si parlerà della Fisiologia dell’allattamento al seno, perché il latte materno è importante ed è un alimento sano per il bambino, della frequenza delle poppate, dell’importanza dell’allattamento esclusivo sino a sei mesi di vita del bambino e come la mamma e il papà potranno sapere che il loro bambino sta crescendo. In questo incontro si favorirà il confronto dell’esperienze, delle conoscenze, delle possibili ansie dei futuri nonni rispetto all’allattamento materno, la paura di vizi. Si darà molta rilevanza a come le figure che sono vicino ai nuovi genitori, siano molto importanti affinché il Legame madre- bambino- padre possa crescere ed essere tutelato. Questo Corso viene condotto dall’ostetrica presso il Centro “Il Nido delle Cicogne” e presso il Consultorio di Pontremoli.


DOPO IL PARTO IL RITORNO A CASA L’assistenza dopo il parto Il ritorno a casa dopo il parto è un momento di grande gioia e un traguardo desiderato. L’equipe consultoriale continuare a sostenere la triade mamma-bambino-padre per supportare i nuovi genitori dal punto di vista emotivo e pratico al fine di superare le difficoltà quotidiane relative all’accudimento del bambino, al processo di adattamento alla nuova famiglia e agli eventuali dubbi sull’allattamento. Le donne, residenti nel territorio dell’Azienda USL 1 Massa-Carrara, potranno contattare l'ostetrica del consultorio di riferimento per usufruire di consulenze telefoniche, rivolgersi direttamente all'ambulatorio dell'allattamento e del dopo parto e richiedere la visita domiciliare. Visite a domicilio dopo il parto Dopo la dimissione dall’ospedale potrai richiedere che un’ostetrica venga al tuo domicilio con lo scopo di offrirti supporto e aiuto pratico. Corsi dopo parto Se una volta c’erano nonne, zie e vicine ad aiutare le neomamme, oggi uno dei problemi maggiori, per chi sperimenta per la prima volta la maternità, è sicuramente il dover affrontare “da sole” tante novità alle quali si è a volte impreparate. Ecco perchè le ostetriche del consultorio hanno deciso di offrire un corso dedicato al dopo parto. L'obbiettivo del corso, tenuto da un' ostetrica in grado di condividere le proprie conoscenze ed esperienze, è dare punti di riferimento alla neommama al rientro a casa, per aiutarla ad affrontare le prime difficoltà nella gestione quotidiana del


bambino e vivere la vita sessuale serenamente. Durante il corso le mamme potranno condividere ed esprimere liberamente le proprie esperienze ed emozioni, in un clima di grossa solidarietà e potranno essere accompagnate, sostenute dal gruppo stesso e dall’ostetrica per i primi sei – nove mesi di vita del bambino. Al corso possono accedere mamme con i neonati. Corsi di massaggio al neonato Il massaggio neonatale può essere utilizzato dal genitore come strumento per rinforzare la relazione, oppure come sostegno per affrontare situazioni di disagio: coliche gassose,stanchezza,insonnia ecc. Ogni carezza del genitore ripetuta con attenzione e ritmicità diventa “massaggio” e questo “tocco” permette una esperienza comunicativa assolutamente unica, ovvero una comunicazione reciproca genitore-bambino. Per informazioni contattare Ambulatorio per l’allattamento al seno Il latte materno è naturale, completo, buono, economico e sempre pronto. In una parola, perfetto! Grazie al latte materno il bambino è più protetto dalle infezioni intestinali, dalle allergie e dall'asma, e, più in generale, si riduce il rischio di patologie acute e croniche. Inoltre, il latte della mamma è più digeribile ed i lattanti soffrono meno frequentemente di coliche. Il latte materno è un alimento completo che da solo fornisce tutti i nutrienti e i liquidi di cui un neonato necessita. Allattare al seno è un gesto speciale anche per le mamme. Aiuta a perdere il peso accumulato durante la gravidanza e riduce il rischio di sviluppare osteoporosi e alcune forme di tumore al seno e all'ovaio. È per questo che l'Oms raccomanda l'allattamento esclusivo al seno per i primi sei mesi di vita e ne consiglia la continuazione fino a 2 anni ed oltre. Quasi tutte le donne possono allattare al seno, se adeguatamente


sostenute. Ecco perché nei consultori è stato istituito un ambulatorio per il sostegno dell'allattamento al seno, nel quale verrai accolta con il tuo bambino e il tuo compagno in uno “spazio dedicato”.

°°°Gruppo di mamme esperte tiziana

Collaborazione con gruppi di sostegno all’allattamento L’ultimo sabato di ogni mese è possibile partecipare all’incontro con un’ostetrica e la consulente di zona della LLlegue dalle ore 11 alle ore 13 nella palestra del Consultorio di Massa.


NOTIZIE UTILI

 ECOGRAFIA IN GRAVIDANZA L’ecografia è una tecnica che consente di vedere gli organi del nostro corpo con l’utilizzo di onde sonore ad alta frequenza (ultrasuoni) che attraversano i tessuti. "Che cosa vede l’ecografia in gravidanza? E quante ecografie occorre fare in gravidanza? In gravidanze sono consigliate tre ecografie, tutte già prescritte nel libretto regionale della gravidanza e quindi gratuite nelle strutture del SSN: -Nel primo trimestre ( tra 11-13 settimane): l’ecografia consente di definire la sede della gravidanza, il numero di embrioni o feti, di visualizzare l’attività cardiaca, di valutare la corretta l’epoca gestazionale (se cioè corrisponde alla data dell’ultima mestruazione o va ridatata se la discrepanza e' maggiore di 7 gg. -Nel secondo trimestre (tra 19-21 settimane): questa ecografia comunemente chiamata ecografia morfologica, permette di studiare l’anatomia fetale e di valutare le dimensioni del bambino. -Nel terzo trimestre (tra 30-34 settimane): questa ecografia viene definita come l’ecografia dell’accrescimento. Serve a valutare l’accrescimento fetale, la quantità di liquido amniotico, la localizzazione placentare e la posizione de bambino. Viene effettuata tra la 30a-34a settimana e E' possibile prenotare le ecografie tramite il CUP di persona o telefonando al numero 848800920  Diagnostica non invasiva BI-TEST E' un test di screening per calcolare il rischio personalizzato di avere un bambino affetto da Sindrome di Down. Viene effettuato su scelta della gestante. Per effettuare questo esame occorre telefonare al n° 0585 657659 (zona Apuana) e al n° 0187/462261 (per la Lunigiana)


 Diagnostica invasiva VILLOCENTESI E' un prelievo di tessuto placentare che si esegue tra la 10° e la 12° settimana compiuta di gravidanza e permette di diagnosticare tutte le anomalie cromosomiche del feto e alcune tra le più gravi e frequenti malattie genetiche. L'esame consiste in una puntura dell'addome materno sotto guida ecografica e comporta un rischio di aborto inferiore all'1%. La villocentesi rispetto all'amniocentesi, a parità di rischi di aborto, fornisce una risposta più rapida (7 giorni dal prelievo) e più precoce. Questo esame non viene effettuato dall' Azienda USL1. AMNIOCENTESI E' un prelievo di liquido amniotico e si esegue a partire dalla 16° settimana di gravidanza, per diagnosticare tutte le anomalie cromosomiche del feto e alcune tra le più gravi e frequenti malattie genetiche. L'esame consiste in una puntura dell'addome materno sotto guida ecografica e comporta un rischio di aborto inferiore all' 1 %. L'esame è gratuito se la donna ha compiuto 35 anni alla data del parto o se rientra in una categoria a rischio. Occorre la prenotazione telefonica al numero 0585/49810 (Per Massa e Avenza) e al n° 0187/462261 (per la Lunigiana)  PAP TEST IN GRAVIDANZA Il Pap test in gravidanza dovrà essere eseguito dalla gestante che non l'abbia effettuato nel triennio precedente. Entro la 12° settimana potrà essere eseguito dall'ostetrica previo appuntamento telefonico o di persona presso il consultorio. Dopo la 12° settimana la gestante dovrà rivolgersi al proprio ginecologo, il quale valuterà se e quando effettuarlo.  TAMPONE VAGINO RETTALE IN GRAVIDANZA Il tampone vagino-rettale, esame indolore e non invasivo, viene eseguito in gravidanza per la ricerca dello streptococco beta emolitico tra la 34° e la 36+6 settimana di gestazione.


Il tampone vagino-rettale può essere effettuato: - CONSULTORI DI MASSA Ed AVENZA: Martedì e Giovedì h8.00- 9.00 - CONSULTORIO DI VILLAFRANCA: dal Lunedì al Venerdì h8.00-9.30 - CONSULTORIO DI PONTREMOLI: dal Lunedì al Sabato h8.00-9.00


LA GRAVIDANZA E IL LAVORO La donna che svolge un’attività professionale ed è in gravidanza, può aver diritto all’astensione anticipata, oppure dopo il compimento del 7° mese di gestazione è prevista l’astensione obbligatoria dal lavoro. L’ostetrica, alla consegna del Libretto di Gravidanza, può informare la donna su i suoi diritti, in quanto lavoratrice in gravidanza, e sensibilizzarla su come il suo lavoro può incidere sullo stato di salute suo e del proprio bambino, per poi inviarla all’ufficio di competenza. Astensione anticipata La legge prevede il diritto ad essere adibita a mansioni che non mettano a rischio la tua salute o quella del bambino. La domanda per richiedere l'astensione anticipata dal lavoro deve essere accompagnata da certificato medico di gravidanza. • Il diritto all'interdizione dal lavoro è previsto: in caso di complicazioni della gravidanza o preesistenti forme morbose che si presume possano essere aggravate dallo stato di gravidanza (su richiesta della paziente). In questo caso la domanda deve essere presentata alla Direzione Provinciale del Lavoro del luogo di residenza della lavoratrice. • Quando le condizioni di lavoro o ambientali siano ritenute pregiudizievoli alla salute della donna e del bambino e la lavoratrice non può essere spostata ad altre mansioni (sia su richiesta della gestante che del datore di lavoro). In questo caso la domanda deve essere presentata alla Direzione Provinciale del Lavoro competente per luogo di lavoro della donna.


Astensione obbligatoria La legge prevede l’ ASTENSIONE OBBLIGATORIA DAL LAVORO al compimento del 7° mese di gestazione fino al compimento del 3°mese di vita del tuo bambino. ( IN TOTALE 5 MESI ) In questo periodo è vietata qualunque attività lavorativa. La legge però prevede, nel caso in cui la tua gravidanza o l’attività svolta non presentino alcun rischio, la possibilità di posticipare l’astensione obbligatoria all’8° mese e quindi la sua conclusione al 4° mese di vita del bambino. In questo caso la scelta deve essere supportata da idonea documentazione medica che attesti il tuo stato di buona salute e del tuo bambino. Prima dell’inizio del congedo di maternità devi presentare al datore di lavoro il certificato attestante la data presunta del parto ed entro 30 giorni dalla nascita del tuo bambino devi presentare all’Azienda il certificato di nascita. Nel caso di parto prematuro o precedente alla data presunta indicata nel certificato medico, tutti i giorni non goduti verranno recuperati e sommati al periodo di astensione obbligatoria post parto. o Trattamento economico Durante il periodo di astensione obbligatoria hai diritto al 100% della retribuzione, al mantenimento del posto di lavoro, alla maturazione delle ferie, della tredicesima e dell’anzianità. Le ferie che ti spettano nell’anno non possono essere godute contemporaneamente al congedo di maternità, di norma vengono godute immediatamente dopo la fine del periodo di astensione obbligatoria, quindi attaccate al congedo di maternità. Astensione facoltativa (Congedo parentale) Alla fine del congedo di maternità hai diritto ad altri sei mesi di congedo parentale ( ASTENSIONE FACOLTATIVA ) da utilizzare entro l’8° anno di vita del bambino. Puoi utilizzare i sei mesi in modo continuativo o frazionato. Nel caso in cui tu voglia utilizzare il congedo parentale devi dare ufficiale comunicazione all’Azienda attraverso l’apposito modulo di norma 15 giorni prima dell’inizio del congedo parentale, indicando la durata dello stesso. o Trattamento economico I primi 30 giorni di congedo parentale sono pagati al 100% se ti assenti nei primi 3 anni di vita del bambino.


I restanti 5 mesi sono pagati al 30% se ti assenti nei primi 3 anni del bambino.Se ti assenti successivamente al compimento del 3° anno di vita del bambino, hai diritto all’astensione e all’indennizzo solo in determinate condizioni economiche che potrai verificare presso i nostri uffici competenti. I periodi di congedo parentale valgono al fine della maturazione dell’anzianità, ma non fanno maturare ferie e tredicesima. Permessi RIPOSI GIORNALIERI ( ALLATTAMENTO): hai diritto a periodi di riposo pari a 2 ore al giorno (calcolate su un turno di 8 ore ) assentandoti dal lavoro entro il primo anno di vita del bambino.In caso di parto gemellare i riposi raddoppiano. PERMESSI PER LA MALATTIA DEL FIGLIO: hai diritto a 30 giorni di assenza retribuita per ciascun anno di età del tuo bambino fino al compimento del 3° anno di vita.Dal 3° all’8° anno di vita del bambino hai diritto a 5 giorni NON retribuiti all’anno, presentando la certificazione di malattia del bambino.Non sei obbligata al rispetto delle fasce orarie dei controlli, né sottoporre il bambino a visita fiscale. DIRITTI Non puoi essere adibita a turni notturni fino al compimento del 1°anno di età del bambino. Non puoi essere obbligata a prestare turni notturni fino al compimento del 3° anno di età del bambino. Nel caso tu sia l’unico genitore affidatario del bambino il non obbligo si estende fino al 12° anno di età. E’ vietato un tuo diritto non essere messa in contatto con sostanze pericolose, dannose, agenti chimici, agenti biologici in allattamento fino al 7°mese. …E I PAPÀ? I papà godono degli stessi diritti della mamma, tranne quello di partorire... -

-

Hanno diritto a congedo di maternità ( astensione obbligatoria) nel caso in cui la mamma non possa utilizzarlo o deceda o abbandoni il bambino. Hanno diritto al congedo parentale ( astensione facoltativa ) per un


-

periodo massimo di 6 mesi con le stesse regole della madre, ma se utilizzano il congedo per tre mesi consecutivi hanno diritto ad un mese in più: da 6 a 7 mesi. Hanno diritto ai riposi giornalieri nel caso in cui la mamma non li utilizzi.

PARTORIRE NELL'ANONIMATO: PROGETTO “MAMMA SEGRETA” Progetto per sostenere le gestanti e le madri in gravi difficoltà e prevenire l'abbandono alla nascita. La legge italiana permette alla donna di partorire nell'anonimato e non riconoscere il figlio, garantendo al bambino il diritto di crescere in una famiglia. Una volta partorito, la madre potrà lasciare il neonato in ospedale ed avrà 10 giorni di tempo per riflettere e decidere di riconoscerlo. Se ciò non avviene il neonato è dichiarato adottabile e generalmente l'adozione avviene in tempi molto rapidi. Il progetto “Mamma Segreta” si rivolge alle donne che, prima, durante e dopo il parto, non intendono riconoscere il bambino. Tutte le donne, comprese le donne extracomunitarie, in situazioni di clandestinità senza limiti di età, né vincoli di residenza o nazionalità, possono accedere ai servizi pubblici in maniera libera, gratuita e anonima per avere la possibilità di decidere in modo consapevole e con il sostegno del servizio pubblico. E' possibile rivolgersi : Consultori di Massa, Avenza, Pontremoli, Villafranca, Aulla Ospedale: Pronto Soccorso, reparto di Ostetricia e Ginecologia, Pediatria, Servizi Sociali.

CONTRACCEZIONE IN PUERPERIO


Dopo il parto il corpo della mamma si riadatta fisiologicamente alla nuova condizione e recupera gradualmente le sue funzioni. Anche gli ormoni si modificano, l'utero riprende le sue dimensioni precedenti all'inizio della gravidanza. L’allattamento al seno blocca “solo momentaneamente“ le mestruazioni, ma è fondamentale sapere che se NON SI DESIDERA un’altra gravidanza, è necessario utilizzare un metodo contraccettivo. L'unico contraccettivo ormonale che può essere assunto durante l'allattamento è la minipillola. In alternativa possono essere utilizzati contraccettivi meccanici come profilattico o condom. L’ostetrica e il ginecologo del consultorio saranno disponibili per valutare con te, inj base alle tue esigenze, il metodo contraccettivo migliore.

ALTRE ATTIVITA’ DEL CONSULTORIO Il periodo preconcezionale Il percorso nascita ha inizio già prima del concepimento, ovvero dal controllo dello stato di salute della donna e della coppia. Infatti, nel periodo preconcezionale, essere in buona salute influenza il successo del concepimento e il buono sviluppo del nascituro. Oggi è possibile prevenire molti dei fattori di rischio che possono compromettere la salute della donna e del bambino o incidere negativamente sulla fertilità sia femminile che maschile. Perciò tutti gli interventi informativi, sociali e assistenziali condotti in questo


periodo sono finalizzati a far sì che la procreazione, la maternità e la paternità siano il frutto di scelte responsabili e consapevoli, riducendo l'incidenza di malformazioni congenite e di gravidanze con esiti patologici fetali prevedibili. Tali interventi sono finalizzati alla promozione di un sano e corretto stile di vita (alimentazione, attavità fisica, stensione dal fumo, assunzione di acido folico, ecc..) Gli accertamenti previsti dalle Linee Guida in questo periodo non prevedono il pagamento del ticket se sono rispettati il tempo ed il tipo dell'esame.

La procreazione responsabile Una gravidanza desiderata, scelta consapevolmente sarà un ottimo punto di partenza per intraprendere serenamente il percorso della maternità e della paternità.

La contraccezione Si intende l’insieme dei metodi e dei mezzi che si possono utilizzare per scegliere il momento opportuno per una coppia di avere un bambino .Ogni donna ha diritto di avere una informazione completa su tutti i contraccettivi e sui loro effetti indesiderati, così da poter decidere liberamente, con l’aiuto di esperti, qual è il più adatto per la sua individualità di donna e per l’armonia di coppia. Rivolgersi al medico di medicina generale, al ginecologo di fiducia o direttamente al Consultorio.

La contraccezione d’emergenza (la pillola del giorno dopo) La cosiddetta pillola del giorno dopo, è un metodo contraccettivo da utilizzare solo in caso di estrema emergenza,poiché possiede molte controindicazioni. Deve essere assunta nel più breve tempo possibile dal rapporto a rischio e comunque entro le 72 ore successive.L’efficacia del farmaco diminuisce con il passare del tempo. La sua sicurezza non è del 100%. È necessaria la prescrizione medica.


Rivolgersi al Consultorio,al Servizio di Continuità assistenziale (Guardia Medica) oppure al Pronto Soccorso a te più vicino.

Il sostegno psicologico Il Servizio offre interventi psicoeducativi di orientamento, di prevenzione, di informazione e di sostegno a tutte le donne in particolari momenti della vita: adolescenza, gravidanza, puerperio, aborto spontaneo, interruzione volontaria di gravidanza, menopausa. Rivolgersi al Consultorio.

L’infertilità In Italia si riscontra in circa il 30% delle coppie ed è diffusa in eguale misura in tutti i paesi industrializzati. L’infertilità può riguardare la donna, l’uomo o entrambi. Diverse possono essere le cause, alcune delle quali rimovibili modificando comportamenti e stili di vita. Da qui l’importanza della precocità della loro valutazione. I progressi della medicina riproduttiva hanno reso disponibili tecniche sempre più efficaci per la diagnosi e la cura della fertilità.Quando la donna non riesce ad avere una gravidanza, dopo un anno o più di rapporti regolari non protetti, potrà rivolgersi al medico di medicina generale, al ginecologo di fiducia o del Consultorio. Le sarà così consigliato il percorso più adatto alla sua situazione e, se necessario, sarà indirizzata a centri specializzati per problemi di infertilità.

L’Interruzione Volontaria di Gravidanza La legge italiana prevede la possibilità da parte della donna di richiedere l’interruzione volontaria di gravidanza (IVG), Legge 194/78, evidenziando che (l’IVG non è un metodo contraccettivo) .non è un mezzo per il controllo delle nascite. Può essere eseguita fino alla 12 settimana + 6 giorni di gravidanza. Il Consultorio offre informazione e assicura sostegno,assistenza psicologica alle donne che vogliono interrompere la gravidanza e il Servizio Sociale interviene offrendo aiuto, quando sussistono situazioni di disagio socio.-economico che inducono la coppia a questo tipo di scelta. Se la donna/coppia sceglie comunque di interrompere la gravidanza viene rilasciato l’attestato di interruzione di gravidanza.


L’accesso per la richiesta è diretto. Sono necessari un documento d’identità e il test di gravidanza. Per richiedere l’attestato per l’interruzione volontaria di gravidanza, la donna può recarsi presso il Consultorio. L’interruzione può essere effettuata presso le strutture pubbliche del Servizio sanitario nazionale e le strutture private convenzionate autorizzate dalle Regioni.

prova  

ghjkhkjhkjhkjhkj

Advertisement