Page 1

Share

3

More

Next BlogÂť

Create Blog

Sign In

Mamme come me La creativita' non ha eta', non ha regole, non ha limiti

Home page

I nostri lavoretti

La scuola

I pensieri

I ricordi

La psicologia infantile

LUN ED ĂŒ 6 AG O ST O 2012

I viaggi di Marco

I libri

Varie

FAN S D EL VIN ILE

Difficolta' della prima elementare

Le difficolta' della prima elementare, sia dal punto di vista degli insegnanti e sia dal punto di vista dei genitori:

PDFmyURL.com


Ecco i commenti degli insegnanti:

Robert a Giuliani, ha scrit t o:non credet e anche voi che lavorare in una classe prima sia verament e dura? ?..più delle alt re.... Robert a Giuliani ha scrit t o: paz ienz a t ant a, met odo, accorgiment i, t ant e at t enz ioni in più....!!!!olt re la vivacit à e la dif f icolt à di f ar capire loro che non st anno più alla scuola dell'inf anz ia! ci vorrebbe cont inuit à t ra f amiglia casa e insegnant e scuola nell'educare e nell'apprendiment o! Anna Salmieri ha scrit t o: sono pochi i genit ori che collaborano verament e con gli insegnant i,sono di + quelli che met t ono il bast one t ra le ruot e e non lasciano lavorare serenament e gli insegnant i Carla Accat t oli ha scrit t o: Il problema è che alcuni bambini sono senz a regole e i genit ori anz ichè accet t are i consigli e correggere i propri f igli pensano che sia colpa delle insegnant i o, peggio, dif endono i f igli.. Le regole: t ut t o quello che serve per lavorare bene a scuola... f are silenz io durant e le at t ivit à, alz are la mano prima di parlare, non parlare t ut t i insieme.... Anna Salmieri ha scrit t o: nel senso che se un insegnant e sgrida un alunno, i genit ori non devono venire a f ar st orie che il f uglio si t raumat iz z a perchè il bambimo deve avere t imore dell'insegnant e alt rinent i non ascolt a e cont inua a f are i comodi propri e cosi' non imparerà mai le regole Valeria Valeri ha scrit t o: Io di prime ne ho due !!!!!!!! Il problema più grande che rilevo quot idianament e è la loro dif f icolt à ad ascolt are. Anna Salmieri ha scrit t o: i genit ori da piccol ai bambini f anno f are quello che vogliono senz a regole.Poi arrivano alla scuola mat erna e le maest re non possono insegnare quello che i genit ori non hanno dat o Quindi ha ragione la collega che in 2 anni grida senz a ot t enere nient e.Poi 1 anno non bast a x imparare che ci sono dei monent i in cui bisogna st are f ermi ed ascolt are.Quando arrivano da noi non sono x nient e scolariz z at i e ci vogliono diversi mesi x f argli capire le regole di comport ament o a loro ma ancor di + ai genit ori.Poi arrivano a scuola le mammine moderne che ci vogliono insegnare "come si insegna".Ma poverina la colpa non è loro ma dello St at oche ha dat o quest o pot ere ai genit ori. Da quando i genit ori sono ent rat i a scuola,la scuola è f init a.é divent at a un parcheggio,lascierebbero i f igli anche la not t e e mi f ermo qua . Ci dicono come comport arci con i bambini,come dobbiamo svolgere il programma e persino il met odo che dobbiamo usare.Allora io che ho 34 anni di serviz io non li penso proprio.Ma con quelli + giovani li f anno andare in crisi.Forse al nord f unz iona diversament e.Qua parecchi ent rano in classe e aggrediscono le maest re,le t rat t ano da pez z e da piedi. C'è chi va all'alt ro ist it ut o x vedere dove sono arrivat i con il programma,f anno il conf ront o,poi vengono a scuola a chiedere spiegaz ioni e ad aggredire.Io qualche volt a sono arrivat a al punt o di cacciarli f uori Marika Di Gennaro ha scrit t o: Lavorare in prima...è una vera "palest ra", bisogna essere allenat i e pieni di energia per essere ai "loro" t empi e superare t ut t e le dif f icolt à...ma quando li ascolt i leggere da soli o li vedi scrivere in modo aut onomo allora si che assapori una grande soddisf az ione dal punt o di vist a umano e prof essionale... Zoelinda Del Bono ha scrit t o: Insegnant i: riabit uarsi ad avere a che f are con "piccoli" (soprat ut t o se vengono da un ciclo appena concluso); l'ansia di dover inst aurare nuovi rapport i con nuovi genit ori. Genit ori: se non hanno alt ri f igli alle element ari...la paura delle element ari! dell'esposiz ione dei bambini ad un mondo più adult o. Genit ori: se hanno alt ri f igli alle element ari: oddio....t occa anche a lui/lei...! ma una legge per prolungare l'asilo f ino ai 18 anni???!!! Bambini: io credo siano i meno t raumat iz z at i.

WIT H AN D WIT HIN È UN SO C IALN ET WO R K G LO B ALE PER D O N N E,PER MAMME C HE SI R EIN VEN TAN O ,C HE SI PR O MUO VO N O

PIN T ER EST

Siamo su

Se g ui

+36

GSI Flo GSI Flo is a full service fluid power distributor www.g s iflo .c o m

Durable Window Trim Exceptional durability resists rot, PDFmyURL.com


però...sono loro a vivere il "disagio maggiore". In It alia, nonost ant e i proget t o pont e, c'è ancora t roppa poca cont inuit à t ra i due ordini di scuola.....alle element ari i bambini sof f rono molt o la mancanz a di gioco...che all'inf anz ia non manca... su quest o pot rei scrivere un'alt ra t esi guarda! Purt roppo a volt e solo una mamma "sent e" se il proprio f iglio è più o meno pront o...per quest o, in assenz a della possibilit à di rit ardare l'ingresso a scuola di un anno, sarebbe auspicabile che gli insegnant i t enessero cont o che t ra i 5 ed i 7 anni i bambini hanno dei livelli di sviluppo molt o et erogenei... Helen Cerf ogli ha scrit t o: • Per la mia esperienz a personale, la dif f icolt à maggiore è la conoscenz a dei genit ori e degli alunni. Quando si prende una prima, si ripart e da z ero e per quest o mot ivo, occorre non dare nient e per scont at o, cercando di indicare nel modo più chiaro possibile l'organiz z az ione della scuola (orari, circolari da f irmare,assenz e alunni...), l'import anz a della loro collaboraz ione nelle at t ivit à didat t iche,sot t olineando che il bimbo in prima ha bisogno del suo aiut o nell'imparare la t ecnica della let t ura e nell'esecuz ione dei compit i a casa. Direi che i problemi con gli alunni sono soprat t ut t o legat i ai t empi di at t enz ione e concent raz ione che iniz ialment e sono ridot t i ma è comprensibile, erano bambini che f requent avano la mat erna e i t empi dedicat i alle at t ivit à a sedere sono molt o più limit at i. Dalla mia esperienz a ho vist o che i genit ori vanno sollecit at i al cont rollo delle comunicaz ioni sul diario. Cinz ia La Rocca ha scrit t o: • Concordo con Helen. Inolt re, credo che una part e delle dif f icolt à si riscont ri anche negli st essi docent i. Essi lasciano alunni oramai preparat i a lavorare in aut onomia (o quasi) e ri- iniz iano un percorso con bambini che hanno bisogno di essere seguit i in t ot o nel nuovo ambient e scolast ico. Quest o comport a una revisione e un riadat t ament o non solo delle modalit à educat ive ma anche didat t iche da part e dell'insegnant e e una cert a f at ica nel rimet t ersi in gioco con la nuova ut enz a in generale. Sergio Feniz ia ha scrit t o: Concordo sull'import anz a di non dare nulla per scont at o e sull'esigenz a di "riadat t arsi" alle nuove sit uaz ioni (cambio di classe, ecc). Met t eri l'accent o sull'at t enz ione alle reciproche relaz ioni: genit ori- insegnat i, genit ori- f igli, insegnat igenit ori, insegnat i- f igli/ alunni. Inolt re, sot t olineerei che ciascuno dovrà f are i cont i con lo scart o t ra le proprie aspet t at ive e la realt à. Maggiore sarà l'adesione alla realt à, maggiore sarà la gioia e la possibilit à di collaborare con ef f icacia. In bocca al lupo per t uo f iglio (e per voi genit ori)! Carla cont e ha scrit t o:• Ciao Daniela, concordo con quant o det t o dagli alt ri e dal moment o che dovrei iniz iare con una prima sono presa da un po' di ansia, nonost ant e l'esperienz a, perchè ogni ciclo è diverso; ricominciare è un po' come una scat ola di cioccolat ini: non sai mai quello che t i capit a. Comunque consiglio ai genit ori di af f ront are l'esperienz a con molt a serenit à, di avere f iducia nell'insegnant e a cui si af f ida il f iglio e di non opprimerlo con mille aspet t at ive; bisogna dare al bambino una visione posit iva della scuola primaria, af f inché venga vissut a con gioia. La preoccupaz ione maggiore dell'insegnant e è quella di riuscire a t rovare nei genit ori la giust a chiave per una prof icua collaboraz ione e reciproca st ima. La dif f icolt à dei bambini è, come diceva la collega, i t empi di at t enz ione e di concent raz ione, ma soprat t ut t o l'accet t az ione delle regole un po' diverse da quelle della scuola dell'inf anz ia. Ma se l'insegnant e è bravo/a, sa che deve dare t empo e modo ai bambini di ambient arsi e socializ z are. Anna Boscolo ha scrit t o: Io ho f at t o f at ica anche semplicement e a lasciare i miei ex- alunni di quint a, avrei pot ut o seguirli f ino al diploma! Passare da una quint a ad una prima per noi insegnant i è un piccolo grande t rauma: gli alunni hanno esigenz e e capacit à così diverse...

cracking & splitting from moisture www.b o ralna.c o m/trim

It alian Books, CD and DVD San Francisco’s first Italian online bookstore www.lib re riap ino .c o m

Rit rovaci su Facebook Regist raz ione

Crea un account o acce d i per vedere ciò che p

Mamme come me Mi piace

Mamme come me via Didat t icannalaura C aro Minist ro , inse g nare e d e d ucare è usurant e e www.oggi.it EGREGIO DIRETTORE, da veterana e assidua lettrice de inviarLe e dar sfogo a queste mie amare riflessioni.

13 hours ago

Mamme come me via Quimamme N anna: acco g lie rlo ne l le t t o ne ? - B amb ino Mamme co me me piace a 3,324 persone.

Fr a n cy

Ma r i a

J ena

Sabrina

Cr i s ti a n

P l u g -i n s o ci a l e d i Fa ce b o o k

So tto scrivi la newsletter:

PDFmyURL.com


Rosa Maria Bove ha scrit t o: L'anno scolast ico scorso ho avut o allievi e allieve di classe IV e V...quest 'anno classi I e V...che dit e come ''st o messa''? Insegno it aliano e st oria; amo il mio lavoro. Scherz o! Conosco già i bambini che f requent eranno la I (incont ri di didat t ica in cont inut à); sono consapevole del lavoro che mi aspet t a...e conf ido nella cooperaz ione delle ''genit rici ansiose''. Ovviament e è det t o in modo scherz oso:conosco le mamme dei bambini della f ut ura prima (insegno da molt issimi anni in quest a scuola!) e le prendo bonariament e in giro. A volt e devo dedicare del t empo a loro più che ai f igli. Comunque t u nn preoccupart e sii serena: non siamo poi così... st reghe! Sono sicura che sai che i f igli ''sent ono'' le paure e le ansie (comprensibili) delle loro mamme... Carmine Granat o ha scrit t o: L'elenco di quest i "cost ruit e" dif f icolt à pot rebbe essere cont enut o a malapena in una enciclopedia di 34 4 56 volumi da 198806 pagine cadaUNO !! Paola Pagone ha scrit t o: Molt issime o nessuna..impossibile generaliz z are, poichè son t alment e t ant i gli aspet t i emot ivi, psicologici e didat t ici che si pot rebbe discut erne per ore..credo che indispensabili siano la f iducia e l'empat ia.. Maest ra Anna ha scrit t o: la conoscenz a e, quindi, la f iducia reciproca.. Silvia Cremonesi ha scrit t o: spesso, come docent e, ho vist o dif f idenz a negli occhi dei genit ori, molt i dei quali poi pret endevano di "aiut are" i f igli nei compit i a casa f acendo essi st essi da insegnant i, ovviament e in modo diverso dal mio, e dando spiegaz ioni inf init e e arz igogolat e... i bimbi vanno in conf usione. I genit ori dovrebbero concederci il benef icio del dubbio, provare a darci f iducia, a sost enerci.... Crescere Creat ivament e consiglia: ht t p://www.crescerecreat ivament e.org/2011/08/una- classe- nuova- di- z ecca.ht ml

Sottoscrivi Delivered by FeedBurner

Twe e t

4

So tto scrivi i feed

LET T O R I FISSI

La Maestra Larissa ·ha scritto: E i CONSIGLI PER PREPARARSI BENE ALLA PRIMA ELEMENTARE PER I GENITORI?

Lina Rauccio ha scritto: via l'ansia sicuramente.... Donatella Marra ha scritto: non assillare i figli....lasciarli giocare in pace quest'estate. Lea Manto ha scritto: dare fiducia alle insegnanti Giorgia Pellegrino ha scritto: Non mandateli a scuola già "imparati"!!!! Francesca Biso Ricci ha scritto: pensare che saranno i figli ad andare a scuola e non loro! non forz arli...lasciarli giocare in pace...dare loro la possibilità di costruire ricordi felici da raccontare ai compagni a settembre ;) Mamme come me ha scritto: Una domanda: ma voi insegnanti riuscite a percepire a settembre l'ansia di noi genitori, l'essere gia' "imparati", ecc. ecc. tramite i bimbi che poi vi ritrovate in classe ? Si percepisce il danno da noi arrecato ai bimbi e soprattutto poi riuscite a cancellarlo ? Graz ie Monica Cerulli ha scritto: Ma certo che riusciamo a percepire l'ansia già dai primi giorni di scuola!!! Però fa parte del nostro mestiere il rassicurare continuamente i genitori (anche noi lo siamo!) e far sì che vivano serenamente il percorso scolastico dei figli. Lo facciamo per loro, ma soprattutto x i bimbi e anche x noi... tranquille le mamme,

AR G O MEN T I PO ST

I no stri lavo retti (71) I viaggi di Marco (8 ) La scuo la (16 ) Libri (3) Pensieri (20 ) Psico lo gia infantile (5) Rico rdi (12)

AR C HIVIO B LO G

PDFmyURL.com


tranquilli i figli... tranquille noi!!!! ;)

Ecco i commenti dei genitori: Tiz iana Del Giudice ha scritto: Per noi è stata dura per mancanz a di basi.. alla materna non hanno dato non tanto sul sapere o meno le lettere, a scrivere o cose simili.. la difficoltà è stata che alla materna le schede venivano viste in un unico modo: si colorano, non si fa altro con le schede.. quindi la difficoltà principale è stata quella di allargare le vedute al bambino.. alla materna sempre e solo pennarelloni, per fortuna a casa avevamo introdotto le matite.. tanta tanta autonomia ... ma abbiamo incontrato delle maestre SUPER Patriz ia Zoccali ha scritto: fin dall'iniz io gli insegnanti, i genitori e gli alunni capiscono che la scuola è totalmente diversa da come l'avevano immaginata e che andrebbe dichiarata finita ancora prima di cominciare. Psicologa Dei Bambini Milano ha scritto: Ciao Daniela..che domanda complessa. Credo che la prima difficoltà sia la comunicaz ione. CioccoMamma Stefania ha scritto: Credo che sia proprio il fatto di pensare che possano esserci difficoltà, tutti sono ansiosi ed agitati il primo giorno di scuola, bisogna affrontare l'esperienz a con positività, e comunicare sempre, anche quando si crede di avere un dubbio banale, chiedere e mi riferisco a tutti e tre i ruoli. Psicologa Dei Bambini Milano ha scritto: Giusto Stefania, se si resta focaliz z ati sulla difficoltà questa si manifesta, come una profez ia che si auto avvera. CioccoMamma Stefania ha scritto: Cominciamola bene, convinti che sarà un'esperienz a positiva e di crescita per tutti, se poi dovessero insorgere problemi si cercherà di affrontarli. Comunque il grosso scoglio dei primi giorni, per i bimbi, è stare seduti e non chiacchierare :D Laura Walhalla Presot ha scritto: premetto che non ho esperienz a diretta in quanto non sono insegnante nè mamma di un bimbo cosi grande.....io penso che per gli insengnanti sia un nuovo iniz io...bimbi diversi, esigenz e diverse ...quindi una bella sfida...per i genitori...sul... lato emotivo è un impegno xke' li vedi crescere, sul lato pratico,beh dipende tanto dalle insegnanti...nel senso che ci sono alcune che mandano a casa di giorno in giorno direttamente delle fotocopie con i compiti a casa a bimbi che non sanno nemmeno leggere e per cio è inevitabile l'aiuto presente del genitore,,,,per gli alunni....penso sia bello e difficile allo stesso tempo... Alice Della Puppa ha scritto: Per tutti è un nuovo iniz io. Anche io parlo senz a avere esperienz a diretta (mio figlio ha solo 2 anni), ma avendo una libreria vedo passare tutte e tre le categorie :) Tutto nuovo, anche per le insegnanti che se pur con esperienz a, si trovano a dover cambiare il loro "stato mentale" da insegnante di preadolescenti o adolescenti (5 elementare) con richieste ed esigenz e ed aspettative diverse, significa anche un nuovo gruppo di genitori con cui rapportarsi. Quindi nuove dinamiche che andranno a trovare equilibrio. Per i genitori, il fatto di vederli crescere, le aspettative che crescono, "ansia da prestaz ione",... Ce la farà? Sarà bravo? L'insegnante lo capirà? Per i bambini tutto sommato forse sono quelli che la vivono più "spensieratamente", passatemi il termine. E' una nuova avventura, nuovi amici, ma poi dall'altra parte si sentono un po' "spaesati" dai nuovi ritmi le nuove richieste,... Alessandra D'incecco ha scritto: per i bambini è un passaggio importantissimo farli sentire a loro agio e permettere loro di amare la scuola e studiare volentieri dipende tantissimo dalle maestre che dovrebbero essere per loro delle seconde mamme oltre che bravi insegnanti....noi genitori nn dovremo avere" ansia da prestaz ione" ma aiutarli seguirli costantemente e confrontarci con le maestre e con la scuola ... Rachele Farci ha scritto: sono d'accordo con tutte, ma ci sono anche degli aspetti più pratici... tipo ricordo che mio fratello ha fatto tanta fatica a stare seduto tutto l'anno in prima... è un bel cambiamento per i piccoli. stare seduti, attenti tutta la mattina, fare i compiti... è un bel salto. Anna Fav ha scritto: La classe prima, il primo giorno di scuola, come tutti gli iniz i è un momento entusiasmante :- )

▼ ▼ 20 12 (9 1) ► ► o tto bre (10 ) ► ► settembre (11) ▼ ▼ ago sto (5) Il fo lletto della pineta e l'albero fatato ! Le terme di Spezzano Albanese ( Cs ) Rappo rto insegnanti - genito ri Diffico lta' della prima elementare L'acchiappaso gni o scaccia pensieri ► ► luglio (2) ► ► giugno (2) ► ► maggio (5) ► ► aprile (8 ) ► ► marzo (18 ) ► ► febbraio (10 ) ► ► gennaio (20 ) ► ► 20 11 (39 )

PO ST PIÙ PO PO LAR I

L'impo rtanza o meno del "Pregrafismo " Da mamma, penso che le schede di pregrafismo , siano utili perche' agevo lano i mo vimenti della mano e aiutano i bambini ad abitu... Villaggio ho tel Co sta Verde ( Cefalu' ) Al villaggio Co sta Verde eravamo gia' stati nel 20 0 4, senza Marco , e ci siamo rito rnati nel 20 10 . E' l'unico po sto , fino ad o ra, do ve ci... L'acchiappaso gni o scaccia pensieri L'ultima vo lta, al mare, abbiamo racco lto davvero tante co nchiglie e co si' abbiamo pensato di utilizzarle per realizzare uno scacc...

PDFmyURL.com


così bello da diventare indelebile nei nostri ricordi. Le insegnati sono in gamba e se si lasciano lavorare e si affidano loro i nostri figli con un sorriso tutto andrà a meraviglia ... Maria Cristina Novello ha scritto: Credo che la cosa migliore sia essere rilassati. Penso che sia normale che nel bambino ci sia un po'di paura, ma se i genitori sono tranquilli e anche le insegnanti accolgono con il sorriso. Il ghiaccio si romperà facilmente. Per i genitori... penso dipenda un po'anche dall'esperienz a personale. Io ad esempio avevo un bruttissimo ricordo dell'asilo e uno bellissimo delle elementari per cui ero più ansiosa quando lasciai bimba all'asilo, mentre il primo giorno di scuola eravamo tutte e due contente. Tra l'altro successe che il primo giorno c'era una maestra e il secondo..puf..un'altra. La prima aveva deciso di lasciare, non so.. Rimanemmo a bocca aperta all'annuncio della direttrice. Ma poi è andata bene. E fortunatamente a settembre bimba iniz ia la quarta e sempre con la stessa insegnante (spero..) TATA Subito ha scritto: Inserimento, socializ z az ione e omogeneità o meno del gruppo. Monia Pinz aglia ha scritto: Nessuna difficoltà....solo novità che il genitore ha il compito di far interpretare positivamente al piccolo già abituato a socializ z are visto che proviene da tre anni di materna..... Francesca Trevisi ha scritto: Dipende molto dal carattere del proprio figlio :il mio nonostante abbia iniz iato precocemente (non ha frequentato il terz o anno della materna) non ha avuto alcun problema. I genitori dal canto loro devono iniz iare un nuovo percorso che, se affrontato con serenità e con spirito di aggregaz ione con gli altri genitori porta a buoni risultati sia per il proprio figlio che per la classe : in fondo molto dipende da noi! Le nostre impressioni, i commenti e le difficoltà che noi incontriamo influenz ano i nostri figli e l'impatto che gli insegnanti avranno nei loro confronti : perché, in ogni caso gli insegnanti studiano le famiglie per poter interagire con i bambini ; se i genitori sono apprensivi o preoccuparti l'insegnante deve lavorare di piú per trasmettere con serenità tutto il suo lavoro ; che non è solo di apprendimento scolastico, ma soprattutto di integraz ione alla vita sociale. TATA Subito ha scritto: Credo che come difficoltà intendesse anche "difficoltà costruttive" non necessariamente percepite dall'alunno ma di cui deve farsi carico il docente con paz ienz a e amore per il lavoro che fa. Serena Marini ha scritto: noi abitiamo in un piccolo paese quindi lui conosce già i suoi compagni xché sono gli stessi che lo hanno accompagnato nei 3 anni d'asilo quindi inserimento con la "classe" non penso però l'orario, l'impegno diverso e le nuove insegnanti di sicuro Francesca Trevisi ha scritto: Giusto costruttive!! Perché la scuola elementare prima di essere apprendimento è costruz ione di una base per la crescita Manuela Capaldi ha scrit t o: mamma mia mio f iglio quest 'anno f requent era' il primo anno alla primaria non so se ho f at t o bene oppure no. ....ha f requent at o 2 anni alla scuola dell'inf anz ia. ...ma è molt o vispo ed int elligent e!!! Francesca Trevisi ha scrit t o: Tranquilla Manuela Capaldi ho vissut o la t ua esperienz a lo scorso anno e ne sono uscit a vit t oriosa graz ie alla f iducia che ho ripost o in mio f iglio Rachele Mimì Sagramoso ha scrit t o: Alunni: le loro capacit à peculiari non vengono avvalorat e, ma sono cost ret t i ad avere t ut t i le medesime. Genit ori: molt i insegnant i danno molt i compit i a casa che si t rovano a dover eseguire i genit ori. Insegnant i: dif f idenz a da part e dei genit ori (?). Silvia Ferrari, suggerisce: http://www.cheforte.it/scuola- e- figli/primo- anno- di- elementari- come- affrontarlo- nel- modogiusto.html Margherit a Chiappini ha scrit t o: x gli alunni:vengono richiest e compet enz e di prescrit t ut a, capacit à di gest ire lo spaz io...per molt i bambini è t roppo prest o, x i genit ori: ent rano enlla giungla dei conf ront iiii,

Bambini mancini Mio figlio e' mancino , a vo lte, nel lavo rare insieme, so no davvero in diffico lta'. Organizzo il suo po sto da lavo ro , co me se do vessi lav... Fio ri per la festa della do nna ! Abbiamo preparato questi fio ri per la festa della do nna, naturalmente abbiamo utilizzato materiale di riciclo che avevamo in casa.... Disegni dei bambini Po sso farvi una do manda, seco ndo vo i e' no rmale che un bimbo no n disegni mai la sua famiglia che do vrebbe rappresentare il suo ... Diffico lta' della prima elementare Le diffico lta' della prima elementare, sia dal punto di vista degli insegnanti e sia dal punto di vista dei genito ri: ... L'alunno disturba ! cliccare sull'immagine per ingrandire Anche questo artico lo , mo lto interessante, e' stato tratto da "La vita Sco lastic... Disegni per le maestre A Marco no n piace partico larmente disegnare, ma un sabato parlando delle sue maestre, fu co lto da ispirazio ne. "Mamma vo glio fare... Rappo rto insegnanti genito ri Quanti di vo i, genito ri ed insegnanti, so no riusciti a mantenere un certo rappo rto , magari anche so lo di scambio di auguri a Natale,...

PDFmyURL.com


x gli insegnant i: classi numerose, numerosi st ranieri non scolariz z at i, pochi mez z i e pochissimi insegnant i di sost egno. Daniela ha chiest o le dif f icolt a ma di posit ivo c'è che si apre un'alt ra meravigliosa avvent ura per i nost ri cuccioli che st anno crescendo e per noi genit ori che cresciamo con loro :- ) Elisabet t a Falcone ha scrit t o: è un bel passaggio sia x i nost ri bimbi che per noi.....le mie due gemelle hanno f init o la prima element are a giugno per il moment o bella esperienz a ...una grande dif f erenz a sost anz iale diment ichiamoci l'empat ia alle element ari le maest re vanno più sul prat ico e poco sulle emoz ioni dei bambini ......e se siamo st at e abit uat e dalle maest re della scuola dell'inf anz ia ad evidenz iare anche ogni minimo cambiament o ...alle element ari il cambiament o è crescit a e necessit à....t ut t o st à a t rovare il giust o compromesso e a seguire molt o i ns f igli.....a giugno quando abbiamo rit irat o le due pagelle con t ut t i 10 per ent rambe le gemelle....preciso che sono in due classi diverse....loro erano f elici e soddisf at t e e noi con loro merit o di un lavoro f at t o insieme....e merit o delle maest re che hanno f at t o apprez z are loro le mat erie.....mi auguro che cont inui cosi f ino all'universit à....!!!!

PO ST PIU' R EC EN T I

La lum achina -

( 0 co m m e n ts )

Pre se nt am i un blo g -

( 0 co m m e n ts )

Picco la le zio ne di m at e m at ica -

(2

co m m e n ts )

Daniela Billiani ha scrit t o: prima element are: il gruppo classe si compone ed è un t erno al lot t o. normalment e ci sono dei bambini vivaci e dif f icili da t enere a f reno, ( un 20% ), uno z occolo di bambini t ranquilli e capaci di ripet t are le regole, (50% ), e un 25% che da...rebbe il meglio di sè se il 25% dei vivaci desse loro il modo. sono i più t ranquilli. maest ra unica o t eam? anche quest a è una bella incognit a....comunque vigilare è d'obbligo, invit are gli amichet t i a casa una buona st rat egia e mandarli a scuola est remament e ordinat i e pulit i, a part ire dalla scarpe in rispet t o alle bidelle, una bella regola di rispet t o. usat e lo st rument o del rappresent ant e di classe meglio che pot et e....non è una cosa da poco se c'è sinergia t ra i genit ori. Sonia Sabbat ini ha scrit t o: In primis, quello che mi viene in ment e,è la la dif f icolt à della cost ruz ione di una relaz ione aut ent ica f ra gli adult i in gioco, una relaz ione che met t a al cent ro i bambini e il loro bisogno di essere "vist i" e "accolt i" per ciò che sono prima di pot er of f rire "prest az ioni". Troppo spesso l'ansia da prest az ione "at t anaglia" i genit ori e il bisogno di dimost rare il proprio valore prof essionale "at t anaglia" l'insegnant e. E il bambino ... il bambino può solo cercare di soddisf are i bisogni degli adult i per t imore di perdere il loro af f et t o non rispondendo alle aspet t at ive t roppo alt e e vivendo f rust raz ioni t roppo grandi per il suo piccolo cuore. Alla t ua domanda non e' f acile rispondere a causa della vast it à della st essa. Chiara Zaf f anella ha scrit t o: Dipende, se il t uo bambino conosce già gli amichet t i nessuna alt riment i, a det t a dalle mamme che hanno f at t o cambiare scuola ai loro f igli, per i primi giorni si sent irà un pò perso ma nel giro di due o t re giorni t ut t o passerà. Gli insegnant i, che abbiano classi numerose o no si lament ano sempre, considerat o che arrivano da t re mesi di f erie pagat e devono solo st are z it t i. I bambini non sono soldat i sull'at t ent i, per quello ci sono le caserme!!! Noi genit ori possiamo st are t ranquilli, i nost ri f igli si adat t ano bene ad ogni sit uaz ione, abit uiamoli a vedere la scuola come un luogo di aggregaz ione dove f are sempre nuove amiciz ie e imparare cose belle e int eressant i. Quando t orniamo dal lavoro dedichiamo sempre il t empo necessario, senz a f ret t a, ad aiut arli con i compit i e a sf ogliare, con loro, i quaderni per chidergli le cose che hanno imparat o e vedere i progressi f at t i. Io già dalla prima element are, il mio bambino quest 'anno andrà in t erz a, l'ho abit uat o a usare il diz ionario e a

Le m acchinine co lo rat e -

( 0 co m m e n ts )

Il m o ndo vist o dai bam bini -

(0

co m m e n ts ) Wi d g e t b y Bl o g g e r Tri c k s

IN FO R MAZ IO N I PER SO N ALI

Danie la Bari, Ba, Italy Blo g creato il 27\10 \20 11. Visualizza il mio pro filo co mpleto

C ER C A N EL B LO G

Cerca

C O N AMAZ O N .IT SPED IZ IO N E G R AT UITA PER O R D IN I O LT R E EUR 19,O O .

PDFmyURL.com


st imolare sempre più la sua curiosit à. St ai t ranquilla che t ut t o andrà per il meglio. oliviero grimaldi ha scrit t o: • Forse la mia sarà una voce f uori dal coro, ma ho idee un po' diverse. In quest i anni da "genit ore" ho riscont rat o una scarsissima propensione degli insegnant i a comunicare con i genit ori, nel t imore di venire crit icat i. Una debolez z a di at t eggiament o che t ra adult i che condividono un'import ant e missione educat iva, andrebbe t rasf ormat a evolut ivament e. Inolt re t ut t i t endono ad of f endersi immediat ament e (genit ori e insegnant i), come se qualunque divergenz a o crit ica non f osse mat eria per conf ront arsi e possibilment e f are meglio. Gli insegnant i spendono pochissime parole sulla loro met odologia didat t ica ed educat iva, a volt e non sembrano nemmeno possederne una, oppure considerano che non sia mat eria da "condividere". In quest o t rovano alleat i molt i genit ori che sono convint i che quello che accade in classe sia mat eria di esclusiva compet enz a degli insegnant i, in cui non si può met t ere becco. E' uno st rano modo di int endere il mondo e le sue (necessarie) relaz ioni, int errogaz ioni, conf lit t i. E' come se un dipendent e non volesse int eressarsi di come viene t rat t at o nella sua az ienda perché sicurament e il dat ore di lavoro "sa come si f a". I moment i di dialogo genit ori/insegnant i sono rarissimi e spesso si riducono a quelle "camere carit at is" dove i genit ori del singolo bambino si sent ono relaz ionare sul prof it t o del f iglio. La dimensione collet t iva del dialogo va scomparendo. Leggo inf ine della dif f icolt à, carat t erist ica della prima classe, di abit uare i bambini a st are sedut i t ant e ore... f orse bisognerebbe int errogarsi se sia giust o chiederglielo. O no? Inf ine, i compit i a casa. Io sono assolut ament e cont rario. Dopo ot t o (ot t o!) ore di scuola, non mi sembra il caso di occupare il t empo rimanent e con alt re richiest e di prest az ione. Così come si lavora per vivere e non si vive per lavorare, allo st esso modo non si vive per st udiare. Aggiungo, che la suola e gli insegnant i che ne sono il mot ore, il perno, il sangue, dovrebbero REALMENTE e non ret oricament e met t ere al cent ro delle loro preoccupaz ioni il bambino, le sue at t it udini, le sue resist enz e, le sue capacit à. Ment re la realt à è che si è preoccupat i dei giudiz i dei colleghi, del dirigent e, degli ispet t ori, delle prove Invalsi... Tut t e consideraz ioni est erne al percorso educat ivo (perché prima di t ut t o dovrebbe essere un percorso educat ivo, ma chi cert if ica le compet enz e pedagogiche degli insegnant i?) che lo condiz ionano negat ivament e, det t ando rit mi di lavoro, aspet t at ive, ansie che se sono sgradevoli per gli adult i, sono imperdonabili per i bambini, addest rat i non a colt ivare il loro est ro sot t o una guida espert a, ma a compiacere qualcun alt ro. Massimiliano Morescalchi , insegnante, ha scritto: O liviero, come già altre volte, condivido pienamente le tue consideraz ioni. credo che dovremmo lavorare molto di più sul rapporto insegnanti - genitori, stimolare la famiglia a far parte del progetto educativo che spesso viene demandato esclusivamente alla scuola. il bambino al centro del progetto educativo è una meravigliosa utopia per raggiungere la quale cospargo tutti i giorni la mia mente di polvere di fata perchè tutti i condiz ionamenti di cui parli non mi corrompano e non mi facciano perdere di vista il senso del nostro lavoro. Inf anz ia Bimbo ha scrit t o: La dif f ocolt à degli insegnant i sono t ant e. La prima è quella di f ar capire gli insegnament i sbagliat i dei genit ori. Molt i sono viz iat i e capricciosi. Una delle dif f icolt à degli alunni è quella di socializ z are con alt ri bambini, perchè rest a... no per la maggiorpart e da soli, e non riescono a giocare o st udiare con alt ri bambini. Ogni cit t à ha la

10 1 g io c hi inte llig e nti e c re ativi d ... Mariae le na La Banc ... Pre z z o : EUR 8 ,42

C O ME LA PSIC O LO G IA PUÒ VEN IR E IN SO C C O R SO D EI G EN IT O R I ( E D EI LO R O FIG LI)

E le mamme c hi le aiuta? Co me la p s i... Alb a Marc o li Pre z z o : EUR 8 ,9 3

FEED JIT

Live Traf f ic Feed

A visitor from Ashb urn, Virg inia viewed " Mamme come me: Difficolta' della prima elementare" 0 secs ago A visitor from Ashb urn, Virg inia viewed " Mamme come me: Difficolta' della prima elementare" 47 secs ago A visitor from Ashb urn, Virg inia viewed " Mamme come me: Disegni dei bambini" 5 mins ago A visitor from Ashb urn, Virg inia

PDFmyURL.com


pinet a comunale, almeno una volt a a set t imana una passeggiat a aiut a a risolvere piccoli problemi

viewed " Mamme come me: Disegni dei bambini" 6 mins ago

Simona Bart olini ha scrit t o: sia i genit ori che gl'insegnant i la pensano in modo diverso... quello che non capiscono e che alla mat erna si chiede al bambino di condividere t ut t o, di giocare insieme, bla, bla... poi all 'improvviso si rit rovano con compagni nuovi, maest re sconosciut e ad ascolt are sedut i per ore, senz a parlare con gli alt ri bambini se non int erogat i e qui part e la compet iz ione t ra loro (se uno è bravo il compagno di banco no), si creano simpat ie o ant ipat ie t ra adult i, ognuno convint o delle sue verit à e ragioni. Chi ci pensa, realment e, ai bambini, a come vivono loro quei moment i? Mi piacerebbe sapere come la pensat e... per me sono richiest e diverse e bisogna essere t ut t i consapevoli. Le maest re che cambiano t ut t i gli anni, in def init iva non si crea più conf usione? E dei programmi da rispet t are a t ut t i i cost i come se f ossero t ut t i st andardiz z at i? La persona umana si abit ua a t ut t o quindi secondo me ci vuole t empo al t empo per t ut t i i coinvolt i ad ogni iniz io anno scolast ico...

A visitor from Ashb urn, Virg inia viewed " Mamme come me: Bambini mancini" 11 mins ago

Pubblicato da Daniela a 18:55

+3 Consiglialo su Google

A visitor from Ashb urn, Virg inia viewed " Mamme come me: Bambini mancini" 12 mins ago A visitor from Acq uaviva Pice na, Marche viewed " Mamme come me: Difficolta' della prima elementare" 21 mins ago A visitor from Mo nd o lf o , Marche viewed " Mamme come me: Le macchinine colorate" 39 mins ago

Etichette: La scuola

A visitor from Fo rlì, EmiliaR o mag na viewed " Mamme come me: Piccola lez ione di matematica" 56 mins ago

2 commenti:

A visitor from B ari, Pug lia viewed " Mamme come me" 59 mins ago

st e lla de ll &# 39 ;e st 17 o tto bre 20 12 21:0 4 Nella mia esperienza di insegnante che ha avuto tante classi prime,devo dire che è la classe che mi ha dato le maggio ri so ddisfazio ni.I pro blemi maggio ri li ho avuti co n i genito ri che tro ppo pro teggo no i figli,figurarsi se hanno qualche diffico ltà nell'apprendere a leggere e a scrivere,la co lpa è sempre dell'insegnante. Buo na serata care mamme e no n date sempre ragio ne ai bimbi! OLGA

R

e

a

l

-

Mt·

ie mn

eu

v

i

e

w

$593 in 1 Hour!

Unbelievable System Makes Money Without ANY Selling! Easy - Simple - Automated!

Rispo ndi Rispo ste Danie la

18 o tto bre 20 12 10 :23

Grazie per la sua testimo nianza ! Rispo ndi

Aggiungi co m m e nt o

PDFmyURL.com


Inserisci il tuo commento...

Comment a come: Pubblica

Anteprima

N O T IZ IE SU

bam bini insegnanti scuo la elementare asili prima infanzia educazio ne bambini Po st più recente Iscriviti a: Co mmenti sul po st (Ato m)

Ho me page

Po st più vecchio

Quel silenzio dei bambini che salvò il picco lo ebreo Co rriere della Sera Quel silenzio , quel picco lo grande gesto di ero ismo dei bambini di Tradate ha salvato dalla mo rte un picco lo ebreo che era in mezzo a lo ro , so tto mentite spo glie. Quasi settanta anni do po Jo el Diena, il bambino israelita divenuto nel frattempo medico a ... Ora so lare e bambini: gli o rari vanno anticipati già Salute nei gio erniBenessere prima Ok Ora legale addio : nella no tte tra sabato 27 e do menica 28 o tto bre to rna l'o ra so lare. Le lancette dell'o ro lo gio vanno po rtate indietro di un'o ra, regalando un'o ra di so nno in più la mattina di do menica. A rischio di effetto jet lag so no so prattutto i ... Artico li co rrelati » Salute: Bambino Gesu' inaugura piu' grande centro ricerca ... Agenzia di Stampa Asca (ASCA) - Ro ma, 24 o tt - Un centro di eccellenza a livello euro peo nelle cure e nella

PDFmyURL.com


ricerca pediatrica: e' il nuo vo po lo dell'Ospedale ''Bambino Gesu''' benedetto questa mattina a Ro ma, nei pressi della basilica di San Pao lo fuo ri le Mura, dal ... San Pao lo , il nuo vo Bambino Gesù centro di ricerca e inno vazio ne ... La Repubblica So no alcuni dei numeri della nuo va sede dell'o spedale pediatrico Bambino Gesù di San Pao lo fuo ri le mura, inaugurato dal segretario di Stato Vaticano , il cardinale Tarcisio Berto ne, alla presenza di ministri e istituzio ni lo cali. Attivo dagli inizi ... Artico li co rrelati » powered by

K IN D LE D ISPO SIT IVO PO R TAT ILE D I LET T UR A LIB R I.

PDFmyURL.com


Kind le , Sc he rmo d a 6 " a inc hio s tro e ... Amaz o n Pre z z o : EUR 79 ,0 0

N ET- PAR AD E.IT

Il bambino indaco (I co ralli)

Preparazione Esami Tuo Figlio Non riesce a Laurearsi? Cepu sa come Aiutarlo. Chiedi info! www.c e p u.it

VISUALIZ Z AZ IO N I T O TALI

2 8 6 2 4 N EWS

prim a inf anzia

La Stampa - Seminario di fo rmazio ne sulla prima infanzia

powered by

PDFmyURL.com


I B LO G E I SIT I C HE SEG UO :

B AR R A VID EO

FO LLO W B Y EMAIL

Email address...

Submit powered by

Co pyright Š 20 11-20 12 Mamme co me me by Daniela. All rights reserved . Mo dello Simple. Po wered by Blo gger.

PDFmyURL.com


Difficolta' della prima elementare !  

Difficolta' della prima elementare dal punto di vista dei bambini, insegnanti e genitori

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you