Issuu on Google+

NEWS LIGHT aprile 2013 IT

EN


TRE

sospensione, plafone e incasso / suspension, ceiling and recessed Carlotta de Bevilacqua 2013 _ PATENT PENDING

corpo / alluminio verniciato riflettori / ABS metallizzato

body / painted aluminium reflectors / ABS metallized

colori / bianco, bronzo, alluminio

colour / white, bronze, aluminium

dimensioni / 8x8x3h cm 16x16x3h cm 24x24x3h cm 120x2x8,8h cm 80x2x8,8h cm 60x2x8,8h cm 40x2x8,8h cm

dimensioni / 8x8x3h cm 16x16x3h cm 24x24x3h cm 120x2x8,8h cm 80x2x8,8h cm 60x2x8,8h cm 40x2x8,8h cm

Tre è un innovativo ed aperto sistema modulare assolutamente flessibile pensato per adeguarsi a diverse esigenze di luce, pur garantendo un adeguato comfort e performance corrette. Tutto è dettato da ragioni tecniche, ottiche, funzionali e di intelligenza produttiva, non da scelte formali o estetiche; la tecnologia stessa, lasciata a nudo, diventa l’estetica del progetto. Il modo in cui il progetto ottico è stato affrontato e risolto costituisce un cambio di paradigma rispetto ai tradizionali sistemi di illuminazione che raggiungono il rispetto delle normative solo con una maggiore rigidità nelle possibilità applicative. Il progetto parte dalla messa in discussione del limite dei modelli tradizionali, che richiedono progetti di luce differenti rispetto alle diverse esigenze di illuminazione. Tre riesce a garantire valori ed uniformità di illuminamenti adeguati a situazioni di installazione differenti per altezze ed interdistanze sempre con un’emissione dark e quindi nel rispetto della normativa UNI 12464. Un’ottica asimmetrica è il principio base di costituzione dell’intero sistema, lavora sui due assi controllando l’emissione del led secondo due differenti aperture: 30° e 42° Il profilo dell’ottica a pianta rettangolare è racchiuso in un supporto che ne riporta le dimensioni alla regolarità di un quadrato consentendone l’applicazione secondo i due diversi orientamenti degli assi e facilitandone la combinazione. Combinazioni di ottiche disposte con gli assi lungo orientamenti costanti o alternati definiscono le TRE matrici costruttive che definiscono e controllano il flusso emesso per soddisfare esigenze di illuminamento e UGR che variano al variare delle situazioni di installazione. Per ottimizzare i processi produttivi più celle ottiche sono raggruppate in moduli predefiniti che vengono poi combinati per ricostruire taglie di potenze luminose equivalenti ad altri sistemi presenti sul mercato. Tre offre così performance paragonabili e superiori ai sistemi tradizionali, assicurando dimensioni e consumi estremamente più ridotti. Rispetto ai tradizionali sistemi dark da ufficio che colonizzano gli spazi con una luce uniforme e a norma ma priva di qualità percettive ed emozionali, Tre permette di controllare e disegnare la luce nello spazio rispettando ritmi di luce ed ombra, garantendo situazioni variabili e diversificate per il loro impatto sullo spazio e sulla sua percezione. Le diverse configurazioni di ottiche determinano infatti emissioni che definiscono aree precise di illuminamenti basate sulle reali necessità E’ un controllo tecnico e a norma della luce che rispetta il diritto allo star bene, a un ambiente piacevole in cui una buona luce è gestita e modulata con variazioni di intensità per modellare gli spazi. La luce emessa è corretta ma piacevole , può quindi essere trasversale non solo per ambienti strettamente lavorativi ma per spazi differenti in cui l’operatività non è l’aspetto principale. Tre si declina in moduli quadrati più adatti alle applicazioni ad altezze di installazione maggiori con aree di illuminamento più ampie e in moduli lineari più adatti all’utilizzo a sospensione per definire in modo controllato le superfici di lavoro e gli spazi connettivi attraverso la luce. La versione a sospensione è una sottilissima: una barra della larghezza di soli due centimetri che si sviluppa in altezza con un corpo in alluminio sottilissimo, a forma di “C” che sottolinea la sua presenza solo con la luce emessa, diventando un elemento assolutamente smaterializzato e d assente nell’ambiente. La struttura è capace di accogliere un sistema di connessione magnetico ed elettrico permette di combinare tra loro più moduli in modo semplice, immediato e reversibile.

Tre is an innovative and very flexible open modular system, designed to adapt to all workplace lighting needs yet ensuring high comfort and quality performance. Technical, optical and functional aspects and manufacturing intelligence are the driving forces behind this project, while the shape and basic technology contribute to the aesthetics of the product. Regarding the optical design, its flexibility represents a paradigm shift. In fact, traditional office systems lose their flexibility when regulation compliance is required. The design is based on a thorough study of performance requirements and relies on the use of the latest LED technology; traditional models are called into question. Tre ensures luminance uniformity at different heights with diverse spacing, yet guaranteeing a dark light emission in compliance with UNI 12464. Based on the principle of asymmetric optics, the entire system works on two axes, regulating the emission of the LED according to two different openings: 30 ° and 42 °. The rectangular beam profile is enclosed in a holder that has the shape of a square. The two axis-aligned square allows the user to choose different positions and combinations. The combinations of optics arranged with axes along constant or alternating guidelines define the THREE constructive matrices, which help regulate the light flow by meeting luminance requirements and UGR according to installation. To optimize production processes, various optic cells are grouped into predefined modules that are combined to match the output of equivalent power compact fluorescent systems currently on the market. Even though Tre offers performance comparable or higher than traditional fluorescent systems, it is smaller and its power consumption is lower. As opposed to traditional dark light office equipment compliant with emission standards that dominates space but does not respond to any physical or emotional needs, Tre lets you modulate light in space according to light and shadow rhythms, ensuring different perceptual experiences. The different optical configurations illuminate specific areas based on what´s needed. The technical control and monitoring of light makes you feel good: being in a pleasant environment in which the light is managed and modulated well so that intensity variations can model the space. The light emitted is corrected but pleasant and provides responses for all requirements, equally suitable for home and office. Tre comes in square units particularly suitable for significant heights and wider illumination areas and in linear modules perfect for suspension so that users can control light better on work surfaces. The suspension version is a very thin bar. Its width is only two centimeters, developing a height with a very thin aluminum body that looks like a “C”. It is the light emitted that emphasizes the presence of Tre, exalting the place with elegance and simplicity. This version is the result of optics research and systemic intelligence. An electro-magnetic connection system allows users to combine together different modules in a simple, quick and reversible way. A single power supply can handle multiple modules by having a sequence of maximum seven. To meet all possible needs, the connective system also allows you to reverse the emission from direct to indirect, permitting new light

| Danese Milano | New products 2013


New products 2013 | Danese Milano |


axis x 42째

180

90

270

0 max 700 cd/kLm

COLOUR

STANDARD

SPECIFICATION

MATERIALS

3000 K Ra 80

IP20

Alluminio lucidato o verniciato - ABS metallizzato Polished or painted aluminium - metallized ABS

T

power supply included

=

LED life 80.000 hours | Danese Milano | New products 2013

axis y 30째


LED

120 / DIRECT EMISSION

120x2 cm 60 LED X 0,28 W

Lm / W

%

R

η lampada

118

85

100

η

Lm / W

16,8 W Tot - Total LED flux 1980 Lm - Total flux 1685 Lm - CCT 3000K - Ra 80

120 / INDIRECT EMISSION

120x2 cm 50 LED X 0,28 W

118

85

100

14 W Tot - Total LED flux 1650 Lm - Total flux 1400 Lm - CCT 3000K - Ra 80

80 / DIRECT EMISSION 80x2 cm 40 LED X 0,28 W

118

85

100

11 W Tot - Total LED flux 1320 Lm - Total flux 1122 Lm - CCT 3000K - Ra 80

80 / INDIRECT EMISSION

80x2 cm 30 LED X 0,28 W

118

85

100

85

100

85

100

85

100

85

100

8,4 W Tot - Total LED flux 990 Lm - Total flux 840 Lm - CCT 3000K - Ra 80

60 / DIRECT EMISSION 60x2 cm 30 LED X 0,28 W

118

8,4 W Tot - Total LED flux 990 Lm - Total flux 840 Lm - CCT 3000K - Ra 80

60 / INDIRECT EMISSION

60x2 cm 20 LED X 0,28 W

118

5,6 W Tot - Total LED flux 600 Lm - Total flux 510 Lm - CCT 3000K - Ra 80

40 / DIRECT EMISSION 40x2 cm 20 LED X 0,28 W

118

5,6 W Tot - Total LED flux 600 Lm - Total flux 510 Lm - CCT 3000K - Ra 80

40 / INDIRECT EMISSION

40x2 cm 10 LED X 0,28 W =

118

2,8 W Tot - Total LED flux 330 Lm - Total flux 280 Lm - CCT 3000K - Ra 80

40 / CONNECTOR

FINAL

20 / CONNECTOR

L-SHAPED

New products 2013 | Danese Milano |


La ricerca ottica si combina a una intelligenza sistemica compositiva. Con un solo alimentatore è possibile gestire più moduli in sequenza fino ad un massimo di sette. Il sistema connettivo permette inoltre di invertire l’emissione da diretta ad indiretta aprendo il campo all’introduzione di nuove performance di luce e di soluzioni ottiche semplificate per soddisfare ogni possibile esigenza. La connessione può essere non solo lineare ma anche a 90° per permettere di gestire al meglio la distribuzione della luce nello spazio. Il sistema è riconfigurabile senza necessità di interventi tecnici, permette di seguire con libertà la riconfigurazione degli spazi, di evolversi nel tempo per adeguarsi al variare delle esigenze. In questo modo Tre si esprime al meglio come sistema completo e trasversale, flessibile e capace di rispondere con qualità di luce inedite ai bisogni degli spazi lavorativi contemporanei interpretati in chiave di una vera qualità ambientale. Con pochi elementi ridotti al minimo è capace di garantire ampiezza e qualità profonda di performance.

| Danese Milano | New products 2013

performances and simplified optical solutions. The connection can be linear and also at 90 ° in order to allow better light distribution. The system can be configured over and over again without any technical support, satisfying a full range of physical and emotional needs. Tre best performs as a complete and multifunctional system. It is flexible and responds extraordinary well to the needs of contemporary workspaces. With few elements, it ensures proper light amplitude and deep modulation.


New products 2013 | Danese Milano |


| Danese Milano | New products 2013


New products 2013 | Danese Milano |


180

90

270

0 max 600 cd/kLm

POWER CIRCUIT

COLOUR

4,5 W : 16 LED x 0,28 W 17,5 W : 64 LED x 0,28 W 39 W : 144 LED x 0,28 W =

MATERIALS

Alluminio lucidato o verniciato - circuito stampato Polished or painted aluminium - printed circuit board

| Danese Milano | New products 2013

STANDARD

SPECIFICATION

3000 K Ra 85

IP20

OPTIONAL 4000 K Ra 80

T power supply included only in SMD version LED life 80.000 hours


LED

8x8 cm 16 LED X 0,28 W

Lm / W

%

R

η lampada

118

85

103

η

Lm / W

4,5 W Tot - Total LED flux 531 Lm - Total flux 463,5 Lm - CCT 3000K - Ra 80 16x16 cm 64 LED X 0,28 W

118

85

103

17,5 W Tot - Total LED flux 2065 Lm - Total flux 1802,5 Lm - CCT 3000K - Ra 80 24x24 cm 144 LED X 0,28 W

118

85

103

39 W Tot - Total LED flux 4602 Lm - Total flux 4017 Lm - CCT 3000K - Ra 80

New products 2013 | Danese Milano |


DUE

incasso, semi incasso e plafone / recessed, semi recessed, SMD Carlotta de Bevilacqua 2013

corpo / alluminio verniciato riflettori / ABS metallizzato

body / painted aluminium reflectors / ABS metallized

colori / bianco, nero, alluminio

colour / white, bronze, aluminium

dimensioni / diametro 120/160/180/300 x 5h cm 30x30x5h cm

dimensioni / diameter 120/160/180/300 x 5h cm 30x30x5h cm

Due nasce dalla volontà di ripensare una tipologia esistente attraverso un cambio di paradigma grazie alle opportunità offerte dalla innovazione tecnologica dei led. I sistemi down light esistenti sul mercato hanno una caratteristica costan¬za di forma, essendo principalmente rotondi, ma presentano un range di dimensioni variabili. Per questo Due introduce una ulteriore intelligenza progettuale con la capacità di inserirsi nei fori preesistenti adattandosi alle dimensioni dei più comuni prodotti commerciali grazie ad una cornice. Questo garantisce una flessibilità e una praticità inedite e sicuramente vantaggiose in termini di installazione. Due dialoga quindi perfettamente con qualsiasi situazione esistente per¬mettendo un aggiornamento tecnologico facilitato e immediato che ga¬rantisce effettivi risparmi nei consumi. Da una approfondita analisi dell’esistente sono state individuate tre di¬mensioni tipiche corrispondenti a tre potenze e performance di luce. Due è realizzata quindi in tre diametri ma è capace attraverso l’utilizzo di cornici di coprire gli scostamenti che differenziano queste misure per adattarsi a qualsiasi dimensione di foro preesistente:

Due comes from a strong desire for renovation, supported by the innovation of LED technology. An emblematic product that is an interesting paradigm shift involving an existing product typology. The down light systems offered on the market usually have a round shape, yet Due comes in different sizes. Behind the product, there is an intelligent design that facilitates product installation due to a provided frame that adjusts to preexisting holes to the sizes of the most common commercial products. This feature provides new flexibility and convenience, facilitating installation. Due integrates well with any pre-existing configurations and it is easy to upgrade, which in turn will ensure reduction in electricity consumption. After a very careful analysis, three usual sizes corresponding to three different electric power supplies and performances have been identified. Due comes in three different sizes, but it can adjust to different preexisting holes due to the frames provided. - cm 12 D - holes 7-11 - cm 16 D- holes 11-15 - cm20 D - holes 15-19

DUE 120

DUE 160

Easy replacement

Easy replacement

existing hole 9,5 cm < ∆** < 11 cm

existing hole 12,5 cm < ∆** < 15 cm

4 LED

8 LED

total 8,5 W – 650 Lm

total 17 W – 1300 Lm

| Danese Milano | New products 2013


- cm 12 D - fori 7-11 - cm 16 D- fori 11-15 - cm20 D - fori 15-19 Due mantiene e consolida principi progettuali sperimentati nei prodotti LED di Danese come la suddivisione delle potenze per il miglioramento dell’efficien¬za dei led rispetto alla termodinamica e la struttura a layer che consente continui aggiornamenti del prodotto. È infatti pensato per essere una piattaforma, un sistema aperto capace di evolversi per seguire la costante evoluzione tecnologica o per adattarsi a particolari esigenze applicative. Due definisce una luce down light comfort, morbida nell’ambiente attraverso l’utilizzo di ottiche con emissione perfettamente con¬trollata. Queste ottiche rotosimmetriche appositamente progettate limitano l’emis¬sione al di sotto dei 45°, risultano quindi essere un’ottima soluzione anche per gli spazi operativi. La precisione dei calcoli ottici e l’attenzione alla qualità dell’emissione garantisce anche che nonostante l’utilizzo di più sorgenti puntiformi e di¬stanziate l’effetto multi ombra sia controllato e praticamente annullato. Con un ottimo rendimento del 87%, risultato dalle proprietà geometriche e materiche delle ottiche, Due è progettato per sostituire gli attuali sistemi down light ad alogeni, garantendo consumi nettamente inferiori a parità di illuminamenti ottenuti. Per adattarsi al meglio ad ogni spazio nuovo ed esistente Due è pensata in versione incasso, semi incasso o smd e per massimizzare la flessibilità della per¬formance di luce, offre anche la possibilità di orientare l’emissione nello spazio. L’elegante aspetto dettato da necessità ottiche e tecnologiche è reso più o meno visibile nelle differenti versioni si integrano totalmente nello spazio con il corpo incassato a scomparsa o si mostrano nelle versioni SMD lasciando sporgere i corpi riflettori. Il corpo su cui sono installati i led consente una inclinazione fino a 30° rispetto all’asse verticale ed una rotazione praticamente a 360°. La libertà di direzionare il flusso è totale e non si limita al momento dell’ installazione ma resta invariata anche durante l’utilizzo, la posizione di Due può essere facilmente modificata senza dover ricorrere a strumenti semplicemente ruotando o inclinando il corpo.

Due maintains and consolidates design principles tested in Danese LED products: the splitting up of electric power for LED efficiency improvement according to thermodynamics and the adoption of a layer structure that allows continuous product updates. In fact, it is thought to be a platform, an open system capable of evolving to keep up with the latest technological innovations or to suit particular application needs. Due emits a down light that guarantees comfort, which is soft in the environment due to the use of optics that ensures controlled emission. Optics is based on a rotationally symmetric lens system that maintains emissions below 45°, providing the perfect solutions for workspaces too. The careful calculation of the optical transitions and light quality prevent from multi-shade effects. Due is conceived to substitute halogen down lights, reaching approximately 87% light output due to the use of geometric and physical optics, and achieving important energy savings by maintaining the same performance levels. Recessed, semi-recessed and SMD versions offer the possibility to direct light emission, ensuring flexibility and responding to lighting needs. Due is elegant because of its optical properties and technological features. All versions, being built-in or SMD with visible spotlights suit spaces well. The body in which the LEDs are mounted, slope down in order to reach an inclination of 30° with respect to the vertical axis and to achieve a complete 360-degree rotation. The user has total freedom to direct illumination as he pleases, even after installation is completed. Due can be manually adjusted, simply rotating or tilting the lighting body.

DUE 200

Easy replacement existing hole 17 cm < ∆** < 19 cm

12 LED total 25 W – 2000 Lm

New products 2013 | Danese Milano |


DUE SYSTEM - EASY REPLACEMENT PROGRAM - Carlotta de Bevilacqua, Teresa Caserta - 2013

Recessed fix

Recessed adjustable

Semi recessed

DUE 120: 4 LED x 2,1 W

DUE 160: 8 LED x 2,1 W

total 8,5 W - total flux 650 Lm

total 17 W - total flux 1300 Lm

3000 K Ra 85 (4000 K Ra 85 +30% flux)

3000 K Ra 85 (4000 K Ra 80 +30% flux)

tolerance ± 7%

tolerance ± 7% 180

180

90

90

7 cm < ∆** < 11 cm

0 max 527 cd/klm h (m)

0 max 527 cd/klm h (m)

Emax on axis (lx)

Emax on axis (lx)

90°

90°

1

342,5

1

685

2

86

2

170

3

40

3

80

Ø600

Ø600

η lamping

Lm/W**

100

R

87%

=

η

lamp Lm/W

87

| Danese Milano | New products 2013

η lamping

Lm/W**

100

R

87%

lamp Lm/W

87


DUE 200: 12 LED x 2,1 W

total 25 W - total flux 2000 Lm 3000 K Ra 85 (4000 K Ra 80 +30% flux) tolerance ± 7% 180

90

15 cm < ∆** < 19 cm

11 cm < ∆** < 15 cm

0 max 527 cd/klm h (m)

=

Emax on axis (lx)

90°

1

1055

2

265

3

120

Ø600

η lamping

Lm/W**

100

R

87%

lamp Lm/W

87 New products 2013 | Danese Milano |


| Danese Milano | New products 2013


New products 2013 | Danese Milano |


CELLULAE

sistema modulare / modular system OBR, Paolo Brescia e Tommaso Principi 2013

structure / alluminio e vetro naturale o acidato

structure / aluminium and natural or acid etched glass

dimensioni / cm 50x50x50

dimension / cm 50x50x50

La ricerca di OBR affronta nuovi sistemi di generazione spaziale che scambiano con l’ambiente e interagiscono con l’uomo. Il progetto prevede un sistema aperto costruito da una serie di moduli che creano energia e la accumulano localmente, che si nutrono di anidride carbonica e producono ossigeno. Ogni modulo ha una duplice spazialità: una interna che permette l’inserimento di diversi contenuti e una esterna che permette l’assemblaggio di più strutture modulari, generando architettura. I moduli possono configurarsi come oggetto autonomo, se considerati singolarmente, oppure come infiniti sistemi se messi in serie tra loro. Il modulo base consiste in una struttura cubica, trasparente e riflettente, ed è dotato di un’interfaccia attraverso la quale interagire con gli altri moduli. L’interfaccia di ogni modulo diviene il campo dove si genera l’interazione del sistema con l’uomo e l’ambiente. Essendo il contenuto di ogni modulo “aperto” ed implementabile, il sistema di moduli costruisce, alle differenti scale, un paesaggio intensivo personalizzabile di cui “aver cura”. La giustapposizione dei moduli e le proprietà intrinseche del vetro producono inoltre effetti caleidoscopici dati dalla riflessione e/o trasparenza dell’ambiente esterno e di quello interno. Ogni modulo base può essere attivato dalle seguenti inner performance: -Modulo 00: vuoto (la struttura in vetro è vuota e implementabile) -Modulo 1: luce (i Led diffondono luce nell’ambiente e avviano la fotosintesi) -Modulo 2: fotovoltaico (un film fotovoltaico trasparente applicato sul modulo trasforma luce in energia) -Modulo 3: storage energetico (una batteria al litio accumula l’energia pulita prodotta dal sistema) -Modulo 4: bioreattore (le alghe assorbono luce e anidride carbonica e rilasciano ossigeno producendo biomassa) -Modulo 5: biotopo (un sistema vivente si autoalimenta) -Modulo 6: media (un computer touch screen comunica ed elabora contenuti) -Modulo 7: alimentare (una serra domestica autoproduce food commodities) -Modulo n: … L’unione di più moduli attivati generano sistemi che possono configurare delle spatial performance. -Sistema 1: small (seduta, tavolo, libreria, parete divisoria, controsoffitto, totem, etc.) -Sistema 2: large (facciata porosa, copertura energetica, albero artificiale, superfici parametriche complesse, etc.) -Sistema 3: energy (pala eolica, bicicletta, etc.) -Sistema 4: ecosistema (un ecosistema naturale in equilibrio) -Sistema n: …

OBR’s research is appropriate to new generation´s space systems that interact with the environment and men. The project involves an open system built from a series of modules that create and accumulate energy locally. The modules feed from carbon dioxide and produce oxygen. Each module has two spaces: an internal that allows different content and an external that allows the assembly of many modular structures, generating architectural elements to enhance the environment. The modules may take the form of an autonomous object if considered individually, or as infinite systems if placed in series with each other. The base module consists of a transparent and reflective cubic structure, equipped with an interface that can be connected with other modules. The interface of each module becomes the space where there is an interaction of the system between men and the environment. Since the content of each module is “open” and implementable, the module system builds - at different scales - a customizable “landscape” which you can “take care of”. The juxtaposition of the modules and the intrinsic properties of the glass also produce kaleidoscopic effects, reflections and / or transparency of external and internal environments. Inner performance for each of the following base modules: - Module # 00: empty (the glass structure is empty and implementable) - Module # 1: light (LED spreads light to the environment and photosynthesis begins) - Module # 2: photovoltaic (PV transparent film applied to the module transforming light into energy) - Module # 3: energetic storage (a lithium battery stores clean energy produced by the system) - Module # 4: bioreactor (algae absorbs light and carbon dioxide and releases oxygen producing biomass) - Module # 5: biotope (a living system that is self-powered) - Module # 6: average process (a touch screen computer processes and communicates its content) - Module # 7: food (a domestic greenhouse that self-produces food commodities) - Module # n ... The combination of different types of modules can generate diverse configurations, setting up spatial performances. - System # 1: small (seats, table, bookshelf, partition wall, suspended ceiling, totem, etc.). - System # 2: large (porous facade, energy coverage, artificial tree, complex parametric surfaces, etc.) - System # 3: energy (wind turbine, bicycle, etc.). - System # 4: ecosystem (a natural ecosystem in balance) - System # n ...

Performance specification Vuoto. Spazio generato da un volume strutturale che declina spazi interni da interpretare e spazi esterni da articolare. E’ un volume strutturale, una piattaforma di contenuti che dal modulo singolo crea un sistema sia in termini di performance sia in riferimento allo spazio che lo accoglie. Luce. Un modulo di luce pura che rappresenta la sfida di fare luce nella trasparenza. Attraverso una piastra di led RGB o RWB che si comporta come un sistema aperto continuamente declinabile e combinabile con gli altri | Danese Milano | New products 2013

Performance specification Empty. From the space generated given by the structural volume, the user can adapt and interpret interiors and outdoor spaces. Its structural volume works as a platform that contains a single module creating a system that performs well and enhances the environment. Light. A module of pure light that has the challenge to shed light transparency. Through a plate of RGB or RWB LEDs that function as an open system, you can continuously adapt and create combinations with other modules


New products 2013 | Danese Milano |


moduli è possibile creare nuove esperienze percettive. Di volta in volta la luce interagisce con superfici diverse attivandole e dando vita così a nuovi processi per il miglioramento della qualità ambientale degli spazi. Fotovoltaico. Un metro quadrato di superficie vetrata trasparente, assorbe e trasforma l’energia del sole in energia elettrica. Le tecnologie fotovoltaiche attuali consentono, con l’utilizzo di film trasparenti ultrasottili, di realizzare superfici in grado di ottenere fino a 360 kWh l’anno. Storage energetico. Un cubo riflettente accumula l’energia pulita prodotta dal sistema. Piccole batterie al litio di ultima generazione consentono di assorbire e trattenere l’energia elettrica con grandi efficienze e lunghe durate (la batteria al litio proposta nel modulo è da 1 kW). L’energia elettrica potrà essere prodotta trasformando energia chimica in energia cinetica oppure assorbendo energia dal sole e dal vento e potrà essere restituita secondo necessità. Bioreattore. Le alghe, producendo ossigeno, sono state il primo mattone per lo sviluppo della vita sul nostro pianeta e potranno svolgere un ruolo importante per l’indipendenza energetica. Il bioreattore è un sistema vivente composto da acqua e alghe concentrato all’interno di un contenitore di vetro trasparente. La CO2 contenuta nell’aria, grazie alla fotosintesi delle alghe, viene trasformata in ossigeno e la crescita delle alghe genera biomassa utilizzabile come fonte energetica. Alimentare. Un modulo di vetro trasparente si configura come serra nella quale le piante, cresciute in speciali terreni di cultura nutritivi e illuminati da luce naturale o LED RWG, diventano fonte di energia chimica e alimentare, favorendo lo sviluppo degli orti urbani e domestici. Biotopo. Contenitori di vetro trasparenti all’interno dei quali è possibile osservare il comportamento di complesse organizzazioni viventi in un originale habitat autosufficiente formato da un apposito gel ricco di nutrienti. Piccoli ecosistemi ricreano un perfetto equilibrio di energia e materia in cui vivono piante e insetti. Media. Un’interfaccia che diventa supporto per la comunicazione e l’informazione negli spazi indoor e outdoor, alle diverse scale, dal modulo singolo ad estese ed articolate superfici mediatiche. Un modulo attivo che vive di energia prodotta dall’intero sistema e diventa sia manifesto della qualità ambientale prodotta dallo stesso, sia nodo interattivo di un complesso network urbano.

| Danese Milano | New products 2013

to create new perceptual experiences. From time to time light interacts with different surfaces, bringing them to life and therefore improving environmental quality. Photovoltaic. A square meter of clear glass absorbs and transforms solar energy into electricity. Photovoltaic current technologies allow the user to create surfaces that are able to obtain up to 360 kWh per year with the use of ultra-thin transparent films. Energy storage. A reflective cube stores clean energy produced by the system. Small last generation lithium batteries allow you to absorb and retain power with great efficiencies and long-life (the lithium battery module is 1 kW). Electricity can be produced by transforming chemical energy into kinetic energy or by absorbing energy from the sun and wind and returned if needed. Bioreactor. The oxygen algae produce has been the foundation stone for the development of life in our planet, and can play an important role in energy independence. The bioreactor is a living system composed of water and algae concentrated within a clear glass container. The CO2 in the air is due to the photosynthesis of algae converted into oxygen, and algae growth generates exploitable biomass as a source of energy. Food. A clear glass module is configured as a greenhouse in which plants are grown in special soil- and nutrient medium-based cultures and illuminated with natural light or LED RWG. They become a source of chemical energy and food, encouraging the development of home urban gardens. Biotope. Transparent glass containers, from inside it’s possible to observe the behavior of complex living organisms in a self-sufficient original habitat formed by a special gel rich in nutrients. Small ecosystems recreate a perfect balance of energy and matter where plants and insects live. Media. An interface that at different scales supports indoor and outdoor communication. It can be a single as well as a large module and an articulated media surface. This interactive knob, in a complex urban network, thrives on energy produced by the entire system and nevertheless expresses environmental quality.


SINGLE PERFORMANCE SINGLE PERFORMANCE

MULTIPLE PERFORMANCE MULTIPLE PERFORMANCE

CELLULA #1 LIGHT CELLULA #1 LIGHT

CELLULA #1 + #4 LIGHT + BIOREACTOR CELLULA #1 + #4 LIGHT + BIOREACTOR

CELLULA #1 + #2 LIGHT + PHOTOVOLTAIC

CELLULA #2 PHOTOVOLTAIC CELLULA #2

CELLULA #00 EMPTY

PHOTOVOLTAIC

CELLULA #3 ENERGETIC STORAGE CELLULA #3 ENERGETIC STORAGE

CELLULA #1 + #2 LIGHT + PHOTOVOLTAIC

CELLULA #2 + #3 PHOTOVOLTAIC + ENERGETIC STORAGE CELLULA #2 + #3 PHOTOVOLTAIC + ENERGETIC STORAGE

CELLULA #3 + #6 PHOTOVOLTAIC + MEDIA

CELLULA #4 BIOREACTOR CELLULA #4

BIOREACTOR

CELLULA #3 + #6 PHOTOVOLTAIC + MEDIA

CELLULAE #5 BIOTOPE CELLULAE #5 BIOTOPE

CELLULA #4 + #6 BIOREACTOR + MEDIA CELLULA #4 + #6 BIOREACTOR + MEDIA

CELLULAE #6 MEDIA CELLULAE #6 MEDIA

CELLULA #5 + #1 BIOTOPE + LIGHT CELLULA #5 + #1 BIOTOPE + LIGHT

... ...

...

...

New products 2013 | Danese Milano |


LED

MODULO LUCE 9 LED X 1 W

Lm / W

%

R

η lampada

100

75

75

η LED

Lm / W

9 W Tot Total LED flux 900 Lm Total flux 675 Lm CCT 3700K Ra 80

LED

MODULO LUCE RGB 16 LED LED: 4 RED + 4 BLUE + 8 GREEN 20,8 W Tot Total LED flux 1012 Lm MODULO #2 Luce LED

MODULO LUCE RWB 16 LED LED: 4 RED + 4 BLUE + 8 WHITE 20,8 W Tot Total LED flux 1012 Lm

LED

MODULO BIOREATTORE 9 LED X 1 W 9 W Tot Total LED 900 flux Lm Total flux 630 Lm CCT 3700K Ra 80 MODULO #4 Bioreattore

MODULO #5 Storage energetico

MODULO #7 Biotopo

| Danese Milano | New products 2013

MODULO #1 Vuoto

Lm / W

%

R

η lampada

100

70

70

η LED

Lm / W


UNA PRO WHITE

. 9 LED x 1 W . LENS 6° / 20° / 38° IP20

UNA PRO RGB / RWB

. 16 LED x 1 W . LENS 6° / 20° / 38°

3700 K Ra 80

3000 K Ra 85

STANDARD

OPTIONAL

3700 K Ra 80

3000 K Ra 85

STANDARD

OPTIONAL

3700 K Ra 80

3000 K Ra 85

T

. 9 LED x 1 W . LENS 6° / 20° / 38° IP65

MODULO #3 fotovoltaico

OPTIONAL

T

IP20

UNA PRO IP65

STANDARD

T

MODULO #6 Media

New products 2013 | Danese Milano |


SOL

sospensione, parete soffitto / suspension, wall ceiling Marco Zanuso Jr e Christophe Mathieu 2013

corpo / metallo e metacrilato

body / metal and methacrylate

dimensioni / d 10,5x10,5h cm

dimension / d 10,5x10,5h cm

Sol è un sistema basato interamente sull’ interpretazione di innovativi principi di calcolo ottico e sulle possibilità offerte dalla tecnologia led, che si esprime attraverso la trasparenza e l’immaterialità. L’innovazione tecnologica e la profonda ricerca sviluppata negli anni da Danese si coniugano alla trasparenza e ai principi di luce proposti dal designer e ne esaltano le qualità. Sol si compone di tre elementi tutti essenziali al suo funzionamento: lente, camera di miscelazione, dissipatore. La lente definisce l’emissione di luce in un cono abbastanza ampio e morbido ma controllato nell’ambiente. La camera di miscelazione evita l’abbagliamento che altrimenti produrrebbe il led lasciato a vista dietro alla lente. Costituisce il basamento su cui questa si innesta e grazie alla sua geometria otticamente calcolata impedisce la visione del led, riflette tutta la luce che arriva sulle sue superfici e la ridireziona nella lente. La sua geometria forata a raggiera favorisce la dissipazione e lascia passare una minima percentuale di emissione per animare il corpo dell’apparecchio con un delicato effetto di luce. Questi raggi di luce escono dall’intervallo che si crea tra la camera di miscelazione e un disco dissipatore di alluminio. La distanza tra i due crea un camino d’aria che aiuta attivamente a dissipare l’elevata potenza installata. Sol infatti, nonostante le dimensioni ridotte e l’apparente semplicità, offre performance di luce paragonabili ai tradizionali faretti alogeni da 200W ma con un impegno energetico minimo di soli 17W. La qualità dell’emissione è inoltre paragonabile ad un apparecchio professionale, il controllo della lente garantisce l’assenza di ombre e la precisione nella definizione della proiezione di luce. Tutto ciò è ottenuto con un elemento non invadente, che privilegia la performance di luce rispetto al prodotto, che scompare attraverso la trasparenza nella matericità. Sol è quindi un elemento perfetto per qualsiasi ambiente, assolutamente trasversale nei suoi impieghi anche grazie alle diverse declinazioni tipologiche. Offre grande adattabilità nello spazio grazie alle diverse versioni a sospensione, plafone, parete ed orientabile. In particolare quest’ultima versione offre una flessibilità totale della luce nello spazio con la possibilità di orientare praticamente a 360° l’emissione combinando la rotazione su due assi.

Sol is a system entirely based on innovative optical computing principles and LED technology, made of transparent materials and characterized by simple features. The technological innovation and the thorough research developed by Danese over the years are in line with the choices of the designer, who is in favor of the use of transparent materials and specific light features. As a result, qualities are exalted. Sol consists of three elements that are essential for its functioning: a lens, a mixing chamber and a heat sink. The cone-shaped light determined by the lens is large and soft, yet controlled. The mixing chamber avoids glaring that would otherwise arise from the LED left exposed behind the lens. The mixing chamber hides the LED in which is inserted due to its geometry, reflecting all the light that lands on its surfaces and redirecting it into the lens. Its radial shaped perforated face facilitates dissipation and a small amount of emission passes through, animating the light fixture with a soft light effect. These rays of light go out of the range that is created between the mixing chamber and the aluminum heat sink. The distance between the two creates an air vent, which actively helps to dissipate the heat. Despite its small size and apparent simplicity, X in fact, offers light performance comparable to traditional 200W halogen lamps, yet the power consumption is only 17W. The quality of the emission is also comparable to that of a professional device. The control of the lens ensures the absence of shadows and precise light projection. All this is obtained with a non-intrusive element, which favors light performance while the product’s transparency becomes the salient trait. Sol is a perfect item for any kind of environment, absolutely transversal thanks to its versatility. It offers great flexibility thanks to the variety of the range that includes suspension, ceiling, wall and adjustable versions. In particular, the latter version provides total light flexibility because it can orient the emission for almost 360 ° by combining the rotation of two axes.

| Danese Milano | New products 2013


200

200

Ø10,5 Ø10,5

10,5

10,5

20,5

20,5 200

Ø10,5

180

Ø10,5 Ø10,5

Ø10,5

Ø10,5

LED

1LED X 17W

Lm / W

R

%

η lampada

110

84

92,5

η LED

90

270

0 max 800 cd/kLm

Lm / W

17 W Tot Total LED flux 1880 Lm Total flux 1572,5 Lm CCT 3000K Ra 80

New products 2013 | Danese Milano |


ECLITTICA

sospensione, parete plafone / suspension, wall ceiling Carlotta de Bevilacqua 2013

corpo / alluminio verniciato, circuito stampato flessibile e metacrilato

body / painted aluminium, flexible printed circuit and methacrylate

colori / bianco, nero, rosso

colour / white, black, red

dimensioni / cm 40D x 3,5 spessore 0,7 versione sospensione cm 20D x 3,5 spessore 0,7 versione sospensione e parete

dimensioni / cm 40D x 3,5 thickness 0,7 suspension cm 20D x 3,5 thickness 0,7 suspension and wall

Eclittica è una innovativa famiglia di apparecchi di illuminazione che partendo dalle possibilità offerte dall’evoluzione tecnologica dei led sviluppa una performance di luce estremamente controllata ed una qualità percettiva inedita unite ad un effetto scenografico sorprendente con il minimo della presenza fisica. Ha la forma di un cerchio perché è un gesto puro, essenziale, non formale, e soprattutto è una geometria che permette di distribuire al meglio le emissioni nello spazio. Eclittica è costituita da un profilo a “C” di sottile alluminio calandrato al cui interno corre un circuito flessibile su cui sono disposte le sorgenti led. Questo profilo garantisce la dissipazione, accoglie le componenti elettriche ed elettroniche miniaturizzate ed è la sede per il circuito stampato flessibile che viene lasciato a vista, coperto solo da una fascia di metacrilato trasparente. Questa matericità, dettata da ragioni funzionali di ottimizzazione produttiva ed ottica, diventa tratto distintivo dell’estetica del prodotto, svela le qualità tecnologiche innovative e l’attenzione ad ogni dettaglio che trasmette la profondità del progetto.. Due dimensioni definiscono due differenti performance di luce. Nella versione più grande, a sospensione, le sorgenti non sono distribuite in modo continuo lungo tutta la superficie ma si concentrano in aree contrapposte: la posizione è studiata per ottenere una precisa performance, una combinazione di emissioni incrociate calcolata per distribuirsi nello spazio a 360° in modo non uniforme ma controllato. In questa versione il profilo a “C” di alluminio è rivolto verso l’esterno lasciando completamente a vista il circuito. Nella versione a parete di diametro inferiore invece l’intero flusso è concentrato in un’unica direzione con un’emissione indiretta che garantisce ottimi flussi evitando l’abbagliamento. Il cerchio, fissato su un parallelepipedo di base, sporge dalla parete per distribuire al meglio la luce nello spazio. Per consentire flessibilità di performance e di funzionalità aprendo a molteplici applicazioni spaziali, il cerchio ruota su sé stesso a 360°. Nella versione a parete il profilo a “C” è invece rivolto verso l’interno della circonferenza, lascia a vista un nastro uniforme e pulito che svela però al suo interno la tecnologia.

Eclittica is an avant-garde lighting systems product line, whose look is striking yet subtle. It is based on advanced LED technology that guarantees performance stability, controlled light and new perceptual qualities. Its circular shape conveys simplicity and most importantly its geometry ensures high quality, evenly distributed light. Eclittica is a c-shaped calenderer aluminum profile. It is a flexible circuit, in which the LED lamps are arranged. This profile controls dissipation, houses miniaturized electrical and electronic components, and it is the seat for the flexible printed circuit board that is left exposed, covered only by a strip of transparent methacrylate. The intrinsic features of this product are dictated by production optimization and optical choices. They become distinctive aesthetics traits, revealing the innovative technological quality applied, the careful attention given to detail, and the thoroughness of the project. Two different size lighting systems define two different types of light performance. The suspension version is larger. Here, light bulbs are not distributed in sequence but are gathered on opposite sides, aiming at attaining high-quality performance: a combination of non-uniform but controlled overlapping light emissions that spread 360°. In this version the c-shaped aluminum profile faces outward leaving the circuit completely exposed. On the other hand, in the smaller diameter wall version, the entire stream is concentrated in a single direction with an indirect emission that guarantees excellent quality flow, avoiding glare. The circular light fixture, secured to a parallel-pipedal base, sticks out from the wall for a better distribution of ambient light. Quality performance and functional flexibility are guaranteed: the fixture can rotate 360° on itself, directing light emission. In the wall version instead, the c-shaped profile faces the inside of the circumference, leaving exposed a uniform and clean tape that reveals the technological details. The materials and the product dimensions are minimal due to structural, thermal and optics requirements.

| Danese Milano | New products 2013


New products 2013 | Danese Milano |


In ogni suo aspetto le dimensioni sono ridotte al minimo,all’essenziale dettato da necessità strutturali, termodinamiche, ed ottiche. La dissipazione del circuito combinato alla struttura in alluminio permette di ottenere le migliori performance di efficienza dei led, che unite ad un calcolo preciso degli illuminamenti desiderati riducono al minimo i consumi garantendo sempre una qualità di luce eccellente. Lungo tutto il ciclo di vita del prodotto il suo impatto ambientale è quindi ridotto al minimo e assolutamente senza sprechi. La fisicità del prodotto è annullata, è la luce con la sua presenza immateriale ad essere l’unica vera protagonista. Eclittica è perfetta espressione del pensiero più volte dichiarato da Carlotta de Bevilacqua sulla progettualità della luce . “La luce è un materiale sensibile che permette di ridare qualità agli spazi e benessere, il suo progetto non consiste nel disegno dell’oggetto ma nella definizione delle performance, delle qualità che la luce deve avere in rapporto all’uomo e agli spazi, secondo valori etici, nei diversi contesti e situazioni. Progettare la luce significa quindi indagarne e gestirne gli aspetti più tecnici ed immateriali come le caratteristiche delle emissioni, colore e temperatura di colore, ponendo sempre però grande attenzione ad una analisi spaziale antropologica, rivolta cioè ai comportamenti umani. Progettare la luce è tradurre le diverse competenze tecnologiche e trasporle in un prodotto espressione di una visione.”

| Danese Milano | New products 2013

Cost efficiency and best quality performance are guaranteed by minimizing energy dissipation, and adopting an aluminum structure that ensures appropriate illumination. Throughout its whole lifecycle, Eclittica’s impact on the environment is minimal. Traits ad features are elegant and simple: subtleness becomes the undisputable protagonist of the scene. Eclittica is the best testimonial to Carlotta de Bevilacqua’s take on lighting design state of the art. “Lighting is such an intangible substance that enhances task performance, improves the appearance of an area, and has positive effects on people. The objective is not to achieve aesthetic qualities, but lighting quality performance and a good relationship between man and space according to work ethics. Lighting design means investigating in technical and intangible aspects such as light emission, color and color temperature with an anthropological approach. Lighting design means transferring technological competencies into a product and giving form to a vision.”


LED

D 40 21LED X 1W

Lm / W

%

R

η lampada

100

89

89

η LED

Lm / W

180

ECLITTICA 40

21 W Tot Total LED flux 2100 Lm Total flux 1869 Lm CCT 3000K Ra 80

90

270

¯ 40

5

0 max 129,5 cd/kLm

LED

D 20 1LED X 20W 20 W Tot Total LED flux 1800 Lm Total flux 1460 Lm CCT 3000K Ra 80

Lm / W

%

R

η lampada

90

81

73

η LED

Lm / W

180

ECLITTICA 20

9 7 ¯ 20

90

270

23,5

0 max 289 cd/kLm 180

90

270

0 max 289 cd/kLm

New products 2013 | Danese Milano |


ROTORLITE

parete, sospensione / wall, suspension Carlotta de Bevilacqua 2013

corpo / alluminio verniciato e metacrilato

body / painted aluminium and methacrylate

colori / bianco, dorato, grigio antracite

colori / white, gold, anthracite gray

dimensioni / sospensione 27x27x0,5 cm parete 17x16,5x 15 cm

dimensioni / suspension 27x27x0,5 cm wall 17x16,5x 15 cm

Rotorlite presenta un effetto sorprendente della luce che si diffonde in modo perfettamente controllato scaturendo da un pipe trasparente cilindrico innestato in una leggerissima piastra di alluminio di soli 5 mm. Apparentemente può sembrare frutto di un gesto estetico in realtà ogni suo dettaglio ha ragioni di intelligenza produttiva, ottica o termodinamica, rappresenta un risultato ottenibile solo grazie all’intreccio di profonde competenze tecniche con una visione innovativa del fare luce. È costituita da una piastra di base in alluminio che monta un led di potenza su cui è posizionato un pipe che funge da conduttore della luce. Rotorlite trasforma una sorgente puntuale in una diffusa traslando otticamente l’emissione alle estremità del pipe. L’abbagliamento della sorgente è dunque minimizzato ma rispetto a soluzioni di schermature più tradizionali l’efficienza non è compromessa, resta pari al 90%. Il particolare materiale utilizzato garantisce non solo che non ci siano significativi decrementi nel flusso emesso ma anche che la qualità della luce per temperatura e resa di colore non siano alterate. Nella versione a parete’l’utilizzo del pipe, oltre ad evitare l’abbagliamento controlla l’emissione direzionandola direttamente nell’ambiente e massimizzandone la resa. Rotorlite gioca con luce e ombra, il suo particolare colore infatti reagisce alla luce. Quando è spenta Rotorlite appare chiara e immateriale, quando è accesa un gioco di contrasti e chiaroscuri la rende scultorea ed espressiva.

Rotorlite’s striking light effect, generated by a transparent cylindrical pipe inserted into a lightweight aluminum plate that is only 5 mm thick, spreads in a perfectly controlled manner. Every single detail has not been carefully designed for aesthetic reasons; instead, it has been designed in order to meet production, optical and thermodynamic needs. Accomplishment comes from a combination of high-class technical expertise and innovative lighting design. It consists of an aluminum base plate that mounts a power LED, in which a pipe that acts as a conductor of light is positioned. Rotorlite transforms a point light source into a diffuse light source, shifting the emission to the end of the pipe. Glaring is therefore minimized, but when compared to traditional shielding, the efficiency is not compromised and remains equal to 90%. Not only the particular material used ensures minimum emissions reduction, but also light quality, which is not adversely affected in terms of temperature and color rendering. The use of the pipe, besides avoiding glaring, it controls, directs and enhances light emission. Rotorlite plays with light and shadow, its color it reacts to light. When turned off Rotorlite is clear and immaterial, when it is on a play of contrasts makes sculptural and expressive.

| Danese Milano | New products 2013


180

90

270

LED

1LED X 17W

Lm / W

R

%

η lampada

110

78

86

η LED

0 max 537 cd/Klm

Lm / W

180

17 W Tot Total LED flux 1880 Lm Total flux 1462 Lm CCT 3000K Ra 80 90

270

0 max 289 cd/Klm

New products 2013 | Danese Milano |


100% SUSPENSION BASIC sistema / system Ross Lovegrove 2013

corpo / alluminio verniciato

body / painted aluminium

colori / bianco, nero, alluminio

colour / white, black, aluminium

dimensioni / 116x10x0,5h cm

dimensioni / 116x10x0,5h cm

100% Basic affianca 100% Suspension per tutti quegli spazi in cui è necessaria una luce corretta e di qualità ma non una gestione indipendente dei singoli moduli e quindi delle aree illuminate. Come 100%suspension è composta da un modulo che può vivere singolarmente o essere inserito in configurazioni multiple. Ne mantiene la forma assente e le prestazioni luminose, diventando ancora più essenziale con l’eliminazione del circuito inferiore a vista su cui era posizionato il touch dimmer. È praticamente una striscia di luce, un’unica leggerissima lamiera di alluminio spessa solo cinque millimetri, larga dieci centimetri e lunga poco più di un metro che garantisce però un perfetto illuminamento grazie a led di potenza la cui emissione è controllata direttamente dallo spessore della lamiera dietro cui sono posti. Lo spessore della lastra infatti è attentamente calcolato, oltre che per la dissipazione termica, per definire l’apertura del fascio luminoso dei LED con emissione diretta che restano arretrati garantendo un controllo dell’abbagliamento. 100% Suspension è studiata per una consapevolezza nella progettazione luminosa degli spazi volta a creare una qualità dell’ambiente, ma anche a calibrare l’utilizzo della luce in modo consapevole per evitare sprechi dosandola nel modo più corretto rispetto ad ogni singola situazione. 100% Basic è alleggerito dell’elettronica così che si possa scegliere di lasciare l’elemento per la gestione solo dove necessario, eliminando ogni spreco, con una ancora maggiore semplicità produttiva a favore dell’accessibilità del prodotto. E’ la testimonianza di una scelta responsabile per permettere di calibrare le performance del prodotto secondo le effettive necessità. E’ infatti possibile intervallare moduli con touch dimmer a moduli Basic, dando quindi valore e qualità allo spazio personale di lavoro in cui l’individuo è protagonista. Il sistema comprende elementi di connessione tra i vari moduli che li collegano con angolazioni di 180°, 120°, 90°, così da poter configurare con la massima libertà la luce nello spazio. Si ha quindi la possibilità di combinare i diversi moduli scegliendo la quantità di luce necessaria e funzionale ad ogni singola applicazione, di modellare gli spazi a favore di una percezione positiva e di un benessere sensoriale, di ricreare uno scenario di luce vario e capace di trasformarsi. Inoltre 100% dà anche la possibilità, grazie alla leggerezza dell’apparecchio e alla facilità di connessione dei moduli, di variare in modo semplice la composizione nell’installazione dei sistemi per riconfigurare la luce in base alla variabilità degli spazi della disposizione delle aree funzionali e delle postazioni di lavoro. 100% garantisce quindi la massima flessibilità di utilizzo e la sua essenzialità ne fa un prodotto adatto a qualsiasi spazio, non solo lavorativo. Soprattutto nella versione Basic si adatta perfettamente non solo agli spazi del lavoro ma anche connettivi e ambienti con operatività temporanee ovunque si necessiti luce corretta e controllata con consumi estremamente ridotti Tutto questo è raggiunto infatti con consumi minimi e si combina ad un impatto ambientale ciclo di vita assolutamente ridotto: il materiale impiegato è pochissimo, le lavorazioni sono semplici, le diverse componenti sono facilmente separabili, l’alluminio è riciclato e riciclabile, il peso e l’ingombro sono minimi.

100% Basic is added to 100% Suspension for those areas where the right lighting is necessary and there is no need to separate illuminated sources. Like 100% Suspension, 100% Basic is composed of a module that can function alone or inserted in other configurations. The design process is essentially a process of subtraction and light performances that become even more basic due to the subtraction of the visible lower circuit, in which the touch dimmer is positioned. It is basically a strip of light, a single very light aluminum sheet that is only 5 mm thick, 10 cm wide and a little over a meter long. However, it guarantees perfect illumination due to the thickness of the sheet that modulates the light emitted by the Power LEDs positioned behind it. The thickness of the sheet is carefully calculated to control heat dissipation and adjust the opening of the light beam from the LEDs with direct emission, which remain arrears ensuring glare control. 100% Suspension has been thoughtfully designed to create quality illumination, but also to create more awareness in the user for best lighting and limited wastage according to situation. 100% Basic, without the electronics, is lighter. Thus, waste can be contained and the product is made even more accessible due to the adoption of basic manufacturing processes. It is the best testimonial for a responsible choice that allows the user to calibrate the product´s performances according to their actual needs. It is possible to have touch dimmer modules in combination with Basic modules, so that the individual can become the absolute protagonist of his own workspace. The system comprises connecting elements among the various modules that connect at 180°, 120° and 90° angles, giving the opportunity to arrange the light in space with maximum freedom. Therefore, the user has the possibility of combining different modules by selecting the needed quantity of light according to situation, configuring spaces in favor of positive perceptions and feelings, and creating a dynamic and ever changing scenario of lights. Due to the lightness of the unit and the ease of connecting modules, 100% Basic also has the possibility of varying in a simple way that the composition of the systems during the assembly phase helps reconfiguring light according to space, functional areas and workstations. 100% Basic guarantees a use with maximum flexibility and its simplicity makes it a product suitable for any space, not just business. Especially in the Basic version, it perfectly suits not only work places, but also those spaces where temporary activities take place, wherever proper light with very low power consumption is needed. The impact of the entire manufacturing and distribution processes is limited, also in the environment: the material used is less, the processes are simple, the various components are easily separable, aluminum is recycled and recyclable and the weight and overall dimensions are minimal.

| Danese Milano | New products 2013


180

max 200

misure in cm / dimension in cm

10

0,6

270

direct 21,8 W: 20 x 1,09 W LED indirect 10,9 W: 20 x 1,09 W LED

50

90

0 max 235 cd/kLm

120

LED

150

Lm / W

%

R

η lampada

98

94

92

η LED

Lm / W

33 W Tot Total LED flux 3234 Lm Total flux 3039 Lm CCT 4000K Ra 80 UGR 30 data refers to the white version

New products 2013 | Danese Milano |


ITKA BASE

lampada da tavolo / table lamp Naoto Fukasawa 2013

diffusore / vetro opalino acidato satinato lavorato a mano base / ceramica o marmo

diffuser / acid-etched satin handworked opaline glass base / ceramic or marble

colori / ceramica bianca o nera

colour / white or black ceramic

dimensioni / d30x24hcm

dimensioni / d30x24hcm

La nuova Itka è una rilettura del bestseller Itka, presentato nel 2004, che introduce un nuovo elemento nella già ampia e diversificata famiglia. La nuova Itka parte dai punti di forza che hanno reso la famiglia Itka una delle più apprezzate nel catalogo Danese Light e con pochi interventi mirati la trasforma. Un basamento cilindrico rialza l’elegante diffusore in vetro soffiato a mano creando una versione di altezza intermedia tra le attuali da appoggio e tavolo. Questa si diversifica però soprattutto più che per l’aspetto estetico per le variazioni materiche e l’innovazione tecnologica nella sorgente. Da sempre Itka è caratterizzata da un una forma semplice ed iconica che lavora sulla sottrazione e ne fa un oggetto senza tempo, indifferente all’alternarsi delle mode. L’attenzione al lungo termine porta alla scelta di materiali nobili e duraturi: il basamento è realizzato in marmo o in ceramica. Nella versione in marmo le peculiari venature dei materiali rendono ogni pezzo unico e al contempo vivo, contribuendo ad arricchire la cura degli aspetti percettivi già evidente in Itka dove il vetro utilizzato ha un touch vellutato, particolarmente piacevole, che crea una nuova relazione tattile con la luce. La versione ceramica invece, oltre ad offrire ottime qualità estetiche e sensoriali, contribuisce attivamente a migliorare la dissipazione rivelandosi quindi una soluzione perfetta dal punto di vista tecnologico e di miglioramento dell’efficienza del led. L’introduzione di questi materiali “classici” è un omaggio alla storia della produzione Danese, che da sempre annovera tra i suoi collaboratori le eccellenze della produzione artigiana. Questa però si fonde ad una rielaborazione della materia luce attuale ed innovativa: una sorgente led studiata per garantire un’emissione uniforme prende il posto della tradizionale sorgente fluorescente con un’ottima coincidenza di performance e risparmio energetico. Anche questa è una scelta a favore del lungo termine, il led garantisce infatti una vita utile ben superiore a quella delle tradizionali sorgenti. Scelte tecnologiche e qualità produttive artigianali coesistono e rafforzano la vocazione alla durata di Itka che nella sua essenzialità offre qualità ambientale nella sua interazione con lo spazio ed attenzione agli aspetti emozionali nel rapporto con l’uomo.

The new Itka is an evolution of the bestseller Itka, which was presented in 2004, introducing a new element to the already wide and diversified family. The driving force behind Itka Base is the same that has made the Itka family one of the most appreciated families in the Danese Light catalogue. The changes are few but the new product brings novelty and certainly enriches the line. A cylindrical base raises the elegant hand-blown glass diffuser creating a medium-high version between the existing countertop and table versions. It looks different yet the materials used and the technology applied are pretty much the same. Itka has always been characterized by a simple and iconic shape that works on subtraction principles and by being a timeless object, indifferent to fashion trends. The project strives on the choice of high quality, durable materials: the base is made out of marble or ceramic. In the marble version, the distinctive grain of the materials makes each piece unique and vibrant at the same time, enhancing perceptual features already evident in Itka. Here the glass that is used feels like soft velvet, creating a new perceptive relationship with light. The ceramic version instead, besides featuring excellent aesthetic and sensory properties, actively contributes to containing dissipation, providing the perfect solution in terms of technology and LED efficiency. The introduction of these “classic” materials is a tribute to the history of Danese production, in which the best craftsmen have worked over time. Furthermore, the product features an innovative approach to light. A LED source has been designed to ensure uniformity emission taking the place of traditional fluorescent lamps, guaranteeing excellent performance output and significant energy savings. This is also a choice in favor of long-term objectives. The LED lasts longer than traditional sources. Technological choices and quality craftsmanship coexist and reinforce Itka’s lifetime. A variety of products that responds very well to a full range of physical and emotional needs.

| Danese Milano | New products 2013


180

90

270

LED

1LED X 13W

Lm / W

R

%

η lampada

100

72

72

η LED

0 max 149 cd/kLm

Lm / W

13 W Tot Total LED flux 1300 Lm Total flux 936 Lm CCT 3000K Ra 80

New products 2013 | Danese Milano |


IANUS

terra / floor Pierluigi Nicolin 2013

corpo / vetro specchiato, alluminio e metallo verniciato

body / mirrored glass, painted aluminium and metal

colori / bianco

colour / white

dimensioni / 30x30x178 cm

dimension / 30x30x178 cm

“Giano, Ianus, è uno specchio custode di ogni forma di passaggio e mutamento, protettore di tutto ciò che riguarda un inizio ed una fine. Con le sue due facce lo specchio veglia nelle due direzioni a custodire entrata e uscita.” Pierluigi Nicolin

“Giano, Janus, is a mirror keeper of transitions and changes, protector of what begins and ends. The two sides of the mirror monitor the entrance and the exit, in both directions. “ Pierluigi Nicolin

Ianus è un elemento scultoreo che riflette l’ambiente in cui è inserito grazie ai suoi fianchi specchiati. È costituito da un profilo a “L” in cui il fronte esterno è perfettamente specchiante mentre l’interno è bianco e riflette in modo diffuso la luce emessa da una strip led applicata su un sottilissimo profilo. Questo è anch’esso specchiante, è posto di fronte al profilo principale, e si estende lungo tutta la sua altezza così da ottenere un effetto di luce perfettamente uniforme. Ogni dettaglio è studiato per garantire un’illuminazione corretta non solo dal punto di vista percettivo ma anche sotto il profilo del bilancio enegetico. Pur lavorando con un’emissione indiretta lo spreco di luce è minimo, viene infatti utilizzata una speciale vernice con un indice di riflettanza del 98%. È una scultura di luce che spenta riflette l’ambiente, accesa si anima di¬ventando protagonista dello spazio con la sua luce morbida. Interagisce con lo spazio rivolgendo le sue due facce in ogni direzione: può essere rivolto direttamente nell’ambiente o far riflettere la luce emessa sulle pareti della stanza illuminando così in modo più morbido e diffuso tutto lo spazio.

Ianus is a sculptural element whose mirrored sides reflect the surrounding environment. Its profile looks like an “L”: the outer side is a perfect mirror while the inside is white and reflects diffused light emitted by a strip LED applied on a very thin profile. This profile is mirrored too and is placed opposite to the main profile. It extends along its entire height ensuring a perfectly uniform lighting. Every detail is designed to ensure proper light not only from a perceptual point of view, but also in terms of energetic consumption. In spite of the indirect emission of light, the wastage is minimal. It is in fact used as a special paint with a 90% reflectivity. When the light is on, this sculpture made of soft light becomes the absolute protagonist of the place. When the light is off, Ianus creates a completely different scenario by simply reflecting what is around. Turning its two faces in all directions, allows the interaction with space. It reflects the environment and also directs the light emitted on the walls of the room creating a softer and more diffuse illumination.

180

D 40 132 LED X 0,15 W 20 W Tot Total LED flux 2520 Lm Total flux 1340 Lm CCT 3000K Ra 80 | Danese Milano | New products 2013

Lm / W

%

R

η lampada

126

53

67

η LED

Lm / W 178

LED

90

270

30

30

0 max 168 cd/kLm


New products 2013 | Danese Milano |


PARTICULE ELEMENTAIRE sospensione / suspension Matali Crasset 2013

body / Tyvec

colori / bianco

colour / white

dimensioni / 80x30x189h cm

dimension / 80x30x189h cm

Particule Elémentaire è un elemento che nasce per l’installazione progettata da Matali Crasset per rappresentare Danese nella sesta edizione del Museo del Design presso la Triennale di Milano. Nella sua essenzialità vuole raccogliere ed esprimere tutti i concetti che stanno alla base della filosofia progettuale della danese contemporanea e che si ritrovano nel suo dna iniziale: semplicità, attenzione all’uomo e all’ambiente, innovazione materica, tecnologica e di genere, ricerca, qualità percettive e sensoriali. In un gesto minimo ed elementare riesce a racchiudere tutto questo: una forma che ricorda un profilo umano, centro e obiettivo di ogni progetto, viene nell’installazione contestualizzato in azioni e in relazione con altri simili elementi per sintetizzare i rapporti che si creano tra uomo, spazio, luce e oggetti. Il profilo è sostento ed illuminato da un elemento semplice ed essenziale ma studiato nel dettaglio per generare la luce corretta con il minimo degli sprechi ed il miglior risultato in termini di qualità ambientale, di interazione con lo spazio della luce riflessa sul corpo bianco che in parte traspare evidenziando una leggera texture. Il nastro che dà vita al volume della figura è infatti realizzato in Tyvec, un materiale che illuminato lascia intravedere l’intreccio delle fibre di polietilene che lo compongono. Questo materiale è un tessuto non tessuto solitamente impiegato per packaging ed in edilizia, è più forte della carta, più versatile del tessuto, resistente ed impermeabile e completamente riciclabile. Inoltre può essere stampato permettendo perciò di disegnare al suo interno un profilo umano. Particule Elémentaire è presente nello spazio ma elementare, non invadente nella sua semplicità formale ma capace di trasformare la percezione di uno spazio con la sua luce diffusa, avvolgente ed accogliente.

Particule Elémentaire is an installation designed by Matali Crasset to represent Danese at the sixth edition of Triennale Design Museum in Milan. The objective is to give interpretation to all those concepts in which Danese’s has based its contemporary design philosophy and that best represent its DNA: simplicity, care for men and the environment, material innovations, technological and gender research, perceptual and sensory properties. With a simple gesture, it encompasses a whole scenario. The shape is reminiscent of a human profile and it is contextualized in the installation in relationship with similar elements in order to emphasize the interactions among men, space, light and objects. The profile is sustained and illuminated by a simple element. This has been studied in detail to generate the correct light while keeping waste to a minimum and to achieve the best results in terms of environmental quality. The light that is reflected on the white body partly shows a slight texture. The tape that makes the volume of the figure is in Tyvec. When this material is illuminated, it shows the interweaving of polyethylene fibers that compose it. This material is a non-woven fabric that is usually used for packaging in construction. It is stronger than paper, more versatile than fabric, resistant, impermeable and completely recyclable. It also comes in a printed version with the drawing of a human profile. Particule Elémentaire is present in space but it´s elementary, nonintrusive in its formal simplicity, yet able to transform the perception of space with its diffused light, warm and welcoming.

189

corpo / Tyvec

80

LED

1LED X 13W 13 W Tot Total LED flux 1150 Lm Total flux 832 Lm CCT 3000K Ra 80 | Danese Milano | New products 2013

Lm / W

%

R

η lampada

88,5

72

64

η LED

Lm / W


New products 2013 | Danese Milano |


DANESE PRESS OFFICE VIA ANTONIO CANOVA 34 - 20145 MILANO T. +39.02.349611246 F. +39.02.34538211 Laura Salviati communication@danesemilano.com

PARINI ASSOCIATI VIA BOCCACCIO 7 - 20123 MILANO T. +39.02.43983106 F. +39.02.43983108 agenzia@pariniassociati.com

© april 2013 DANESE S.R.L

DANESEMILANO.COM


Danese Light Press 2013