Page 1

Music Food&

magazine

Raccolta di ricette vegetariane e pillole di musica Numero 0 - Marzo 2011

On line, finalmente!

Sfogliabile, leggibile, gustosa, la nuova pubblicazione musical mangereccia di Cuoche Per Caso.

Vegan? Vegetariani?

Con gusto! Fare una scelta alimentare e mantenere gusto ed abitudini ... è possibile.

Musica: noi la vogliamo alternativa!

Cucina con sottofondo musicale tratto dalla migliore tradizione, spaziando dagli anni 80 ai nostri giorni, tutto all’insegna del non banale!

Ricette ricette!!

Cucina vegetariana e vegana con un occhio attento al gusto e alla presentazione. Facile? Dipende dalla passione di chi si cimenta ai fornelli!


I contenuti Cucinare vegano e vegetariano con gusto? Si deve! Mai senza musica! Ma che sia alternativa e a volte nostalgica Biscotti cioccolato, zenzero e cannella con sottofondo The Smiths Chimichurri con avocado con sottofondo Joy Division Tomini in camicia con sottofondo Duran Duran Gyoza alle verdure con sottofondo The Temper Trap

Le autrici Testi, ricette elaborate ed ideate da Marianna Caruso Testi, foto, grafica e impaginazione Rita Seneca Materiale tratto dal nostro blog www.cuochepercaso.blogspot.com Contatti: 2cuochepercaso@gmail.com

Questa pubblicazione non ha cadenza periodica e pertanto non costituisce una testata giornalistica.

I testi e il materiale grafico e fotografico è di proprioetà di Cuoche per caso, è vietata pertanto la loro riproduzione e diffusione.


Cucinare vegano e vegetariano con gusto? Si deve! Amiche da una vita e cuoche per Oggi diamo forma grafica alle ricette caso e per necessità almeno dai tempi dell’università a Napoli. In pratica, per questione di sopravvivenza.

La vera cuoca è Marianna, io, Rita sono una specie di guest ai fornelli. Io intervengo per impastare ... sì, sono una un mixer vivente con mission pizza-pane-pasta fresca! Ovviamente partecipo attivamente al “difficile” compito di mangiare quello che Marianna cucina ... senza dimenticare di fotografare prima il piatto! Da anni ci dedichiamo al blog Cuoche per caso, nato quando ci siamo trasferite per lavoro al nord, avventura che continua a fasi alterne ma che, nonostante i nostri aggiornamenti diluiti, ha conquistato un bel seguito sulla rete.

del nostro blog in questo giornalino stampabile a cui seguiranno (speriamo) altri numeri. Cuoche per caso ha scelto di essere un sito vegetariano con frequenti riferimenti alla dieta vegana. Marianna è una onnivora che presta la sua arte per una “giusta causa”: rileggere in chiave vegetariana ricette della tradizione e non solo, rivisitando piatti a base di carne utilizzando seitan, tofu e tempeh. Solo un appassionato di kebab può riprodurlo fedelmente adattandolo alle chiare esigenze di chi non mangia carne! Questo ha permesso ad una vegetariana come me di variare enormemente la dieta e assaggiare il gusto di piatti che prima potevo solo immaginare.


Mai senza musica! Ma che sia alternativa e a volte nostalgica Rita Qualcuno si chiederà il perchè di questa scelta di abbinare il cibo alla musica.... perchè per noi la passione per la musica è un elemento fondamentale della nostra vita, concretizzatasi spesso con collaborazioni con testate giornalistiche di settore.

Abbiamo gusti diversi ma ci accomuna l’interesse per la musica alternativa e da sempre l’elaborazione delle nostre ricette ha come sottofondo le sonorità spesso dark dei nostri artisti preferiti. Prima di iniziare con le nostre proposte musical-mangerecce, i nostri 5 album e 5 piatti del cuore.

Battiato - L’ombrello e la macchina da cucire Interpol - Antics The Tool - 10.000 Days Placebo - Sleeping with the ghosts Massive Attack - Mezzanine

Cavatelli molinaresi che fa mia madre La pizza che fa mio fratello Gli spaghetti capperi e pomodorini che fa Marianna La scarola uvetta e pinoli La lemon cake che Marianna fa troppo di rado!

Marianna The Cure - Disintegration Bauhaus - In the flat field Joy division - Closer Siouxie - Kaleidoscope The Smiths - The queen is dead La pizza del fratello di Rita Arroz y frijoles negros che fa mia madre La lasagna di zia Michelina La pizza di scarole che fa Rita La devil’s food cake


Voglia di biscotti?

cioccolato, zenzero e cannella 175 gr di cioccolato fondente 50 gr di cioccolato al latte 55 gr di burro 100 gr di zucchero 2 uova 210 gr di farina 1 pizzico di sale 1 cucchiaino di baking powder 1 cucchiaio di cannella 1 cucchiaio di zenzero zucchero a velo

Far sciogliere a bagnomaria il cioccolato con il burro e lasciar raffreddare.

Frullare insieme lo zucchero, le uova e aggiungendo lo zenzero, la cannella ed infine il cioccolato con il burro preparati precedentemente. Unire la farina, il sale e il lievito, quindi lavorare gli ingredienti fino ad ottenere un composto che lasceremo riposare in frigo per un paio d’ore. Trascorso il tempo, l’impasto è pronto per essere lavorato: formare con l’impasto delle piccole palline, passarle nello zucchero a velo e disporle sulla carta da forno sistemata su una teglia ben distanti l’una dall’altra! In forno per circa 15 minuti a 170°, sfornare e lasciar raffreddare prima di addentare!!!

In sottofondo...... L’opera omnia degli Smiths ma anche Mr. Morrissey in veste solista. Per gli appassionati collezionisti segnaliamo l’uscita dell’ennesimo tribute album ad opera di artisti vari. Pubblicazione prevista per la fine del 2011, si intitolerà Please, please, please: a tribute to the Smiths.


In sottofondo...... Atmosfere firmate Joy Division, aspettando l’uscita prevista per il 2 Maggio di 1102/2011, un EP di cover contenente le versioni di “New Dawn Fades”, “Insight” e “Atmosphere”.

Chimichurri con avocado 1 avocado 1 cucchiaio di prezzemolo tritato Preparare la salsa chimichurri mettendo

Voglia di esotico?

1 cucchiaio di coriandolo tritato 1 cucchiaino di origano 1 cucchiaio di succo di limone 1 cucchiaio di aceto bianco 2 cucchiai d’olio evo 1 spicchio d’aglio sale e pepe

tutti gli ingredienti in un frullatore fino ad ottenere un composto omogeneo. A parte sbucciare e tagliare l’avocado e condirlo con il chimichurri. Servire sui crostini.


Tomini in camicia 2 tomini (con caglio vegetale) pasta sfoglia 2 steli di erba cipollina pomodori confit itagliare due quadrati di pasta rucola sfoglia (circa 20 cm per lato), mettere al centro un tomino e chiudere la sfoglia, dando la forma di un fagottino che va chiuso con uno stelo di erba cipollina precedentemente lessato. Mettere in forno per circa 20 minuti a 200° o fino a quando la pasta risulterà ben dorata. Noi li abbiamo “presentati” su un letto di rucola e accompagnati da Prepariamo i confit pomodorini confit.

R

In sottofondo......

Sonorità eighties a go go con i vecchi album dei Duran Duran ma anche cuoriosità per il nuovo lavoro in uscita il 22 Marzo dal titolo All you need is now. Saranno disponibili due versioni: quella standard con 14 brani e quella deluxe con 16 brani e poster.

Lavare e tagliare una decina di pomodori pachino e tagliarli a metà, disporli su una teglia unta con un cucchiaio di olio. Condirli, aggiungendo nell’ordine, un cucchiaino di erba cipollina, origano, aglio, zucchero, sale e pepe. Prima di infornare, cospargere il tutto con il restante cucchiaio di olio. Mettere in forno a 140° per circa un’ora. I pomodori dovranno sfrigolare e la loro superfice dovrà apparire grinzosa.


Sfoglia 300 gr di farina acqua tiepida sale due cucchiai da cucina d’olio d’oliva Ripieno 1 porro piccolo 1 spicchio d’aglio 1 carota 1 zucchina 6 foglie di cavolo verza 30 gr di spaghetti di soia 2 cucchiai d’olio 1 cucchiaio di salsa di soia

Gyoza alle verdure

Salsa 3 cucchiai di salsa di soia 1 cucchiaio di aceto di riso 1/2 cucchiaio di zucchero 1 pizzico di aglio in polvere 1 cucchiaio di porro tritato

Per la sfoglia:

impastare gli ingredienti con acqua tiepida quanto basta ad ottenere in impasto liscio ed omogeneo. Non deve risultare appiccicoso ma ben elastico. Ad impasto finito, mettere a riposare coperto con della pellicola trasparente a temperatura ambiente per circa 30 minuti. Per il ripieno: pulire, lavare e tagliare tutte le verdure a striscioline sottili. Riscaldare l’olio in un wok e far soffriggere per qualche minuto il porro e l’aglio, aggiungere le altre verdure e far cuocere per circa 10 minuti (devono restare croccanti). Aggiungere gli spaghetti di soia messi precedentemente a mollo in acqua calda, aggiungere la salsa di soia e lasciar insaporire ancora per qualche minuto. Lasciar riposare le verdure e far intiepidire.


Vegan oriental style

In sottofondo...... Dall’Australia The Temper Trap: Conditions versione dance del magico Conditions uscito lo scorso anno.

Per il raviolo: abbiamo usato un apposita formina facilmente reperibile

nei negozi di casalinghi. Al centro della forma va posizionata la sfoglia tagliata in forma circolare, quindi farcire con un cucchiaio di ripieno e chiudere a mezzaluna (possiamo farli anche a mano, facendo attenzione a chiudere bene il raviolo dandogli anche una forma aggraziata). Come si cucinano: il raviolo va messo in piedi in una padella con olio caldo, quando la base sarà rosolata, aggiungere una tazza d’acqua e coprire con coperchio per 15 minuti in modo che il vapore lo cuoccia uniformemente. Per la salsa: mettere in un pentolino, la salsa di soia, l’aceto, lo zucchero e l’aglio e cuocere fino a quando lo zucchero si sarà sciolto. Infine versare il composto ancora caldo sul porro crudo tritato. Servire il raviolo accompagnato dalla salsa ben calda.


www.cuochepercaso.blogspot.com 2cuochepercaso@blogspot.com

FM - Food and Music Magazine - La raccolta di Cuoche per caso  

Il blog di cucina vegetariana Cuoche per caso pubblica la sua prima raccolta di ricette con contaminazioni musicali

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you