Issuu on Google+

Introduzione

A

ppassiona ricercare le storie della nostra gente di Brianza e scoprire il loro modo di vivere nei tempi passati. Sono storie di vita di gente povera, storie di persone che non hanno conosciuto le comodità a cui siamo abituati noi oggi, ma che ugualmente hanno saputo trovare occasioni di soddisfazione e di divertimento. Non il passatempo passivo di chi è solo spettatore, ma il divertimento attivo di chi sapeva inventarselo, trasformando il poco in arte. E’ probabile che, nell’ambiente contadino, la riscoperta dell’antico strumento musicale, creato dall’unione di più zufoli di canne come il firlinfeu, sia partita dal desiderio di stupire i bambini per farne un loro diletto o un simpatico gioco. Poi maturò l’idea di ricavarne strumenti musicali, da cui ottenere melodie da ascoltare e motivi ballabili con cui accompagnare le semplici danze nelle corti delle cascine. Questo lo sviluppo degli usi e dei costumi della gente di Brianza che, sebbene poco colta e quasi analfabeta (pochi sapevano leggere e scrivere), ha costruito una propria cultura popolare con viva intelligenza. La capacità e la costanza dei firlinfeu di Olgiate Molgora sono state tali da crescere fino a dare vita ad un gruppo folclorico di livello internazionale come “La Brianzola”. Devo ringraziare tutti coloro che mi hanno aiutato nella ricerca ed, in particolar modo, le persone intervistate, vera memoria storica del gruppo.

La soddisfazione di conoscere aspetti di vita che oggi non sono più praticati, come l’uso parlato del dialetto locale, mi ha impegnato a studiarne e a scriverne la forma, ben sapendo che è un modo di comunicare di tradizione orale e non scritta. Ugualmente però ho voluto dare testimonianza scritta del nostro passato, per non perderne la memoria. Ho così scelto di riportare, oltre alle nozioni storiche e alle testimonianze dei protagonisti, il testo nella forma dialettale, con la traduzione in italiano ed una breve presentazione, dei canti proposti nel compact disc “Momenti del passato” del gruppo “La Brianzola”. Il mio desiderio è quello di farvi appassionare a queste storie, che ci vedono protagonisti, per non dimenticare il modo di esprimersi e la vita stessa dei nostri nonni, e per comprendere e trasmettere ai nostri figli i loro valori, attuali ancora oggi. Buona lettura a tutti. L’ Autore Claudio Ponzoni


C

on grande piacere l’Associazione “Culture Popolari e Tradizioni della Lombardia”, che ho l’onore di presiedere, ha accolto l’invito del Presidente Riccardo Massironi e del Gruppo Folclorico Firlinfeu “La Brianzola” a sostenere la realizzazione di questo libro, che rimarrà quale memoria storica del 150° anniversario del gruppo: è infatti nei principi fondamentali di questa Associazione promuovere e curare pubblicazioni, testi, tracce musicali e canore che favoriscano la conoscenza del territorio lombardo, della sua cultura e delle sue identità. L’ Associazione “Culture Popolari e Tradizioni della Lombardia” sostiene concretamente queste meritorie iniziative di promozione e di diffusione della ricca eredità della tradizione popolare e folclorica lombarda, testimonianza viva del proprio passato e di quei valori di amicizia e di aggregazione che anche il Gruppo “La Brianzola” ha contribuito e contribuisce tuttora a portare avanti con capacità, passione e senso di responsabilità.

Mi è gradito esprimere la mia ammirazione nei confronti di tutte le iniziative che il Gruppo “La Brianzola” ha promosso quest’anno, il 2008, per ricordare nel migliore dei modi l’importante anniversario, valorizzando la memoria delle tradizioni popolari lombarde e la storia sociale, produttiva ed economica del nostro territorio: le fonti e le tracce più autentiche della nostra identità. A tutti i meritori componenti, al maestro del suono e del corpo di danza ed al presidente del Gruppo, vanno i miei più sinceri auguri ed i complimenti per l’attività passata e per un presente ed un futuro che auspico ricco di innumerevoli successi e soddisfazioni.

Associazione “Culture Popolari e Tradizioni della Lombardia” Il Presidente Romualdo Massironi


Introduzioni Ponzoni e Massironi