CTRL magazine #43 - Sbattimento di Colleoni

Page 1

CT

3

째4

Sbattimento di Colleoni

N

498 Eventi

RL

#43 - Free Fun Magazine

Fino al 15 settembre


WWW . WE- WOOD. COM

esclusiva Pignolo Ottica via Pignolo 9 - Bg

+39 035 230522


C

O

L

L

E

O

N

I

Bergamanent #05 - Un’interpretazione di Leone Belotti / Calepio Press

Hai 9 anni. Tuo padre ti dice: stanotte vieni con noi. Con gli zii e i cugini in favor di tenebra arrivate al castello di Trezzo. Mentre i grandi trucidano la guarnigione, tu ti arrampichi free climbing a strapiombo sull’Adda per taggare il mastio col vessillo dei 3 Collioni. Bravo! Tutto suo padre! Sbagliato. A quindici anni sei già più grosso e più intelligente di lui. Vorresti ammazzarlo. Ci pensa lo zio, che lo sgozza davanti a te. Libero! Come in un film, afferri le redini di un cavallo, e quelle del tuo destino (Il destino di un cavaliere). Mercenario e gigolò, trafiggi cuori a raffica, ai tuoi piedi cadono nemici uccisi e donne innamorate. A Napoli il colpo grosso: la regina Giovanna è pazza d’amore. Le rubi i gioielli, e via. Sulla tua strada trovi l’invincibile Braccio di Montone, un gigante sanguinario. Lo stendi al primo assalto (Indiana Jones). Torni a casa, e sposi Tisbe Martinengo, nobildonna fascino e cultura. Non ricca: di più. Hai tre castelli e decine di servitori. Ti annoi (Barry Lyndon). I milanesi ti sono antipatici. Hanno occupato Bergamo, Brescia, il Garda e il Po con navi da guerra. Ma tu hai un’idea. All’Arsenale di Venezia fai smontare 30 navi, le fai caricare su 2000 buoi e trasportare via terra (Fitzcarraldo) a Torbole, dove le fai rimontare, e all’alba sorprendi, sbaragli e affondi la flotta ducale. A una festa a Mantova, riferendosi ai 100.000 ducati d’oro del tuo ingaggio con Venezia, un Visconti ti dà del venduto.

E tu, alludendo al ducato di Milano: sarebbe più onorevole vendersi per un ducato di latta? Ti nominano Capitano Generale della Serenissima, e in un paio di decenni, con la cavalleria e le armi da fuoco, rivoluzioni, velocizzi, l’arte della guerra. Lanci la moderna carica di cavalleria (“tutta la forza in una sola carica travolgente”) e con 3000 soldatacci fai a pezzi 18.000 francesi, catturi il grasso delfino, e lo restituisci a peso d’oro (Braveheart). Crei la scuola dei Bombardieri, fai montare bombarde rotanti su carri completamente corazzati, buoi compresi: hai creato un mostro di grande avvenire, il carro armato (Patton). Nessuno osa più sfidarti. Con la pace, ti dedichi alla wellness: costruisci orfanotrofi, terme, aziende agricole, canali navigabili. Hai potere assoluto, possedimenti enormi e fortune incalcolabili: ma la tua figlia prediletta, Medea, quattordicenne, muore di difterite. Per lei, per starle vicino, fai costruire una cappella fantastica. Poi prendi carta e penna e lasci tutto il tuo patrimonio (la terraferma) alla Repubblica. Sei l’uomo più duro del mondo, e te ne vai di crepacuore. Venezia ti dedica la “più impressionante statua equestre mai realizzata”. Apparentemente scazzato, e profondamente incazzato, sei l’icona immortale di una specie in via d’estinzione: il maschio antico, il maschio dominante. Gambe larghe, spalle larghe, vedute larghe. E i collioni pieni.


Brembo

SUMMER 13 0 2 H C A E B t summer event the cooles

PISCINA TUTTI I GIORNI DALLE 10.00 ALLE 20.00, INGRESSO 5 EURO. Corsi: LUNEDÌ HIP HOP E BIODANZA - MARTEDÌ YOGA E ZUMBA MERCOLEDÌ KRAV MAGA (DIFESA PERSONALE FEMMINILE) in collaborazione con

APERTO TUTTI I GIORNI dalle 10.00 alla 01.00 Info at facebook.com/BremboBeach Via Brembo, Brembate Sopra (Bg) (Ampio Parcheggio)


Agosto

Sab 3 E Dom 4 TORNEO DI GREEN VOLLEY 4X4 Ven 2 HAPPY LIVE ENTERTAINMENT BY CRISTIAN ZAC Ven 9 DJ JAKE R’N’R FROM BEACH BAR Gio 15 PARTY DI FERRAGOSTO “BREMBO BREMBO RADIO BEACH” BY CRISTIAN ZAC Ven 16 DJ SET TEO RONCALLI FROM ROCK TV & TEO E LE VELINE GRASSE Dom 18 LA TORRE DEL SOLE OSSERVAZIONE ASTRONOMICA DA Gio 22 A Dom 25 BREMBAT SURA PORK & BEER FEST Gio 22 LIVE MUSIC TEO E LE VELINE GRASSE Ven 23 LIVE MUSIC TWISTER MCTITTY BAND - POWER BOOGIE Sab 24 DJ SET ROCK & POP NIGHT BY DJ DEDO Dom 25 LIVE SHOW VAVA SHOW Ven 30 DJ SET SHANTY SOUND BIRTHDAY BASH FT CAPITAN ALBI

Settembre

Gio 5 CRAZY TALENT SHOW ROCK TV “CONCORSO CANORO PER DILETTANTI” Sab 7 NASCONDINO WORLD CHAMPIONSHIP 2013 DALLE 15:00 A NOTTE FONDA, POWER BY CTRL MAGAZINE



Hello Casoncello Hello, my name is Casoncello, I am moltissimi years old and I come from Bergamo. Here there are alcuni friends: Patate & Strachì, Foiade, Capù, Running Cotechino, Pesce di Lago and molti others. Please come and eat us all.

• 19-21 Luglio / 26-28 luglio - Berbenno sagra del pesce • 27 Luglio - Gandino - sagra dei camisocc mais spinato & solidarietà • 27 Luglio - Peia - la corsa dei cotechini - 1ª ediz. - Ore 19.00 - Gara a squadre lungo le vie del paese - grigliata finale • 27 Luglio - P. Nossa - sagra della paella • 28 Luglio - Vertova - ore 09.00 Camminata enogastronomica “bianco, rosso e bornione” info-3334683361 • 3-4 Agosto - Bossico - festa del pane di patate • 4 Agosto - S.Pellegrino Terme - festa degli alpini baita delle foppette • 9 Agosto - Palosco - lo spiedo di San Lorenzo - serata con vino e spiedino • 10 Agosto - Bracca - serate gastronomiche specialità foiada • 10 Agosto - Piazzatorre - palestra comunale - pizzoccherata • 10/ 11 Agosto - Branzi - festa degli alpini - campo parrocchiale • 10/25 Agosto - Strozza - sagra del casoncello • 13 Agosto - Costa Valle Imagna - costa degustando - vini e prodotti tipici • 14/18 Agosto - Gandino - sagra di san rocco - ven 16 fuochi d’artificio • 14-18 Agosto - Riva di Solto - sagra di S.Rocco - pesce di lago, piatti tipici • 15 Agosto - Ponte Nossa - raviolata • 17 Agosto - Rovetta - festa del bertù. Casoncello tipico • 17-18 Agosto - Songavazzo - festa degli alpini c/o Mt Falecchio - trippa, cotechino bollito, polenta e formaggi

• 29 Agosto / 1 settembre - Gorlago sagra del porco • 31 Agosto / 1 settembre - Sovere - sagra del baccalà - baccalà alla vicentina • 31 Agosto - Branzi - P. zza vitt. Emanuele - festa di fine estate - polenta e cotechini • 31 Agosto / 8 settembre - Piazzatorre fungolandia - la sagra del fungo della valle brembana • 31 Agosto / 8 settembre - Trescore festa dell’uva e dell’agricoltura • 5/8 Settembre - Casnigo - Berebergamo - sagra dei sapori seriani e dei vini della val calepio • 13-14-15 e 20-21-22 Settembre - Zogno Loc. Stabello - festa della taragna • 14 Settembre - San Giovanni Bianco sagra “patate e strachì” • 15 Settembre - Peia - sagra del cinghiale 5° edizione - degustazione di vino e cinghiale bergamasco • Sabato 21 settembre - S.Pellegrino Terme - festa della trippa a S.Croce • 21-22 Settembre - Bossico - l’assaggio dell’altopiano - staèla, motèla e staèl bossico e i suoi formaggi • 21-22 Settembre - Valgoglio - festa San Michele (località Colarete) - trippa, ravioli, capù, grigliata • 29 Settembre - Bracca - giornata del tartufo • 28/29 Settembre - Branzi loc. Cagnoli sagra della polenta taragna orobica • 29 Settembre / 6 ottobre - ristoranti di Riva di Solto - settimana della sarda di lago


Luglio

Giovedì 25

19:30 Beach Bar (SUPERFOOD) Hamburger night! 150 gr. di carne di manzo da degustare in oltre 15 differenti panini. Se ordini lo Stratos a 10 piani e lo mangi tutto in un’ora, è gratis! 21:30 Rock’n’Sport Seriate (TRASH) Teo e Le Veline Grasse in concerto Trezzo In Piazza (TRIBUTE) 11 street band – Omaggio agli 883 Libera la Festa Osio Sopra (ROCK E CANTAUTORI) Bergamo Sottosuolo: Il Buio + Il Garage Ermetico + Pueblo People Moonasterock Vaprio D’Adda (!) Sakee Sed + Le Capre a Sonagli Angolone Città Alta (URBAN DJ SET) Dj set Clash

21:30 Buffalo Beach/Lido Cassano (DJ SET) Laserblast surf disco 5€ Chiringuito Città Alta (LIVE) Ariadidanza + Ligabosk Carroponte (!!!!) Patti Smith 25€

Venerdì 26

19:00 Gamec Summer Session (HAPPY HOUR) Aperitivo pre serata fino alle 00.30 - 3x2 su spritz e birra – Dj set a cura di Sabotage, Bauhaus e d-Tape Borgo S.ta Caterina (!) Venerdì del Borgo – Strada chiusa fino a mezzanotte. Per l’occasione CTRL magazine presenta: “Juke Box Umano - metti moneta, chiedi e verrà suonato” - sul palchetto: ...Cornoltis!!!!!!!!!!!!! Angolone Città Alta (BEER) Degustazioni birre artigianali Orobiche con Bg Birra


20:00 Azzano Jamoboree (PARTY) Festa anni 50 – Hula Baby in concerto + Mercato del vintage 21:00 Libera la Festa Osio Sopra (REGGAE) Ras Melody e Irie Roof band + Steady Mansion + Shame & Skandal Libera la festa. Una festa, dalla testa libera. Sottosuolo bergamasco, reggae alla milanese, con un po’ di rock‘n’roll affumicato norvegese. E poi artisti da Torino, Pisa, Vicenza. Shakerare. Servire freddo. Recarsi a Osio Sopra.

21:15 Esterno Notte Biblioteca Caversazzi (CINE) “La Migliore Offerta” di G.Tornatore Chiringuito Città Alta (BEER) Degustazioni a cura di Anesa 21:30 Rock’n’Sport Seriate (TRIBUTE) Maiden Italy – Cover Iron Maiden Enjoy Arena Villa d’Almé (FOLK) Piccola Orchestra Karasciò Almen Jam Festival (!!!!) Noyz Narcos + VRP + Plug live Piazza Caffé Bazzini Longuelo (CINE) Cinema In Piazza “Il Comandante e la Cicogna” Piazzale Goisis (FUNK&MORE) Chester e i Non Li Conosco Festa di Ubiale Clanezzo (TRIBUTE) Lane omaggio ai Nirvana + Big Ones omaggio agli Aerosmith 22:00 Monasterock / Vaprio d’Adda (ELECTRO/ROCK) Pink holy days

Sabato 27

10:00 Trucca (!) Festa degli aquiloni 15:00 Arci Grumellina (REGGAE) Reggae Marathon – con BG Reggae C.a.g Osio Sotto (HH & SK8) Teste Complesse & Desperado Crew 15:30 Carona/Foppolo (SCALATA) Partenza tendata sotto le stelle 16:00 Birreria Via Priula S.Pellegrino (BDAY) 20 anni del gruppo Abusivi – Concerti fino alle 24 19:00 Orto Botanico (OPEN MUSEUM) Museo Notti Aperte Caribe Parco St. Agostino (APERITIVO) Beppe Mucelli 20:30 Rifugio Calvi (BLUES) Blue Montain – Adriano Viterbini from Bud Spencer Blues Experience + Installazione “Pescatori di Luce” di M. Benaglia 21:00 Rock’n’Sport Seriate (TRASH) Cornoltis, Fletcher, KingShouters Enjoy Arena Villa D’Almé (ROCK TRASH) Heat Flow + Sklerofonia Angolone (SWING) Candapaié Acqua Dream Osio Sotto (POOL NIGHT) Pool Party 21:15 Esterno Notte Biblioteca Caversazzi (CINE) “La Migliore Offerta” di G.Tornatore Stezzano notte bianca (DUB) Shame & Skandal inna dub version - ft. Kaifa dub culture 21:30 Carroponte (!) Devendra Banhart Parco Lido Cassano (SURFDISCO) Laserblast night Libera la Festa (ROCK’N’ROLL & POP) Yum Yums from Norway + Movie Star Junkies + Leeches Musical Zoo Festival Brescia (ELECTRO) Aucan + Iori’s Eyes Almen Jam Festival (AFRO) Afroraduno – Notte bianca del paese fino alle 03.00 Monasterock Vaprio d’Adda (ELECTROROCK) Pink Holidays Chiringuito Città Alta (!) Serata Radio Number One


Domenica 28

14:00 Summer Caribe Parco St. Agostino (MARKET) St. Agostino Market by Coffee.N.Televisiøn Capi vintage, 2nd hand, autoproduzioni + Djset Paul Paris & Marco Fasolini fino alle ore 24.00 16:30 Parco della Trucca (SWAP ABBIGLIAMENTO) Swap Party by Le Dernier Cri 18:30 Le Chic Estivo Verdellino (ELECTRO) Dalmen Calling dj set 21:00 Palazzo Pezzoli Leffe (GUITARS) Festival Internazionale di Chitarra Portico Palazzo della Ragione (CLASSICA OPEN AIR) Duo Ipanema Angolone (JAZZ) Latina Turner Circolo Magnolia (CANTAUTORI) Adriano Viterbini Alfa Romeo City Sound (BRIT) Blur Enjoy Arena Parco Comunale Villa d’Almé (FOLK & MORE) Caravan Orkestar + Ardimann Monasterock Vaprio D’Adda (WINNERS) Vincitori del concorso Select Players 21:15 Esterno Notte Biblioteca Caversazzi (CINE) “La Migliore Offerta” di G.Tornatore Festa di Ubiale Clanezzo (CABARET) Andrea Baccan in arte Pucci da Colorado Caffé 21:30 Carroponte (CANTAUTORI) Colapesce – Offerta libera Libera la Festa (!) One Man Band Show – One man Buzz + Phill Reynolds + Elli de Mon 21:30 Rock’n’Sport Seriate (TRIBUTE) Teen Spirit – omaggio ai Nirvana Rock In Bassa Cortenuova (REGGAE) Jah People + Mal Tra Insema Almen Jam Festival (TRIBUTE) BandaLiga – omaggio a Ligabue

Lunedì 29

18:00 Chiringuito Città Alta (WORKSHOP) Corso di Fumetto con Enzo Furfaro 19:00 Parco Lochis (GIM FREE) Ginnastica posturale a cura di ASD Movimento Angolone (DANZA) Danza del Ventre con Americana Exotica e Girolé 21:15 Esterno Notte Biblioteca Caversazzi (CINE) “Venuto al Mondo” di S.Castellitto Angolone (REGGAE DANCEHALL) I – Trees Sound dj set 21:30 Carroponte (!) Arturo Fiesta Circo Almen Jam Festival (REGGAE) Africa Unite in Tour 22.00 www.facebook.com/ctrlmagazine (?) (C)inema (T)rouvé | Le (R)arità del (L)unedì #8

Martedì 30

19:00 Angolone (DANCEHALL & TRIBAL) Corso di danza con Americana Exotica e Girolé Summer Caribe (APERITIVO & MUSIC) Aeroparty con Bgy Crew 20:00 Angolone (!) Africa Reloaded for Camboni Center 20:30 Vecchio Tagliere Nese (BOSSANOVA) Saudade Ensamble 21:00 Chiringuito Città Alta (LATIN) Serata di danza Latina 21:15 Esterno Notte Biblioteca Caversazzi (CINE) “The Master” di P.T. Anderson 21:30 Bergamo Cortile ex Ospedali Riuniti (TEATRO) “Brainstorm!” Con Lorenzo Baronchelli Angolone (SOUL) Jopparelli Djset Circolo Magnolia (INDIE) Indie Summer Party con Austra Almen Jam Festival (AFRO) Sabbie Mobili in Tour


22:00 Filagosto Festival (PUNK) Punkreas + Ashpipe In quel del Filagosto, oltre che sul palco, anche in pancia la qualità la fa da padrona: la cucina presenta altri prodotti biologici a km 0 per vegetariani e non, sempre più birre artigianali dominano il palinsesto alcolemico e mentre il kebab diventa bergamasco, la pizzeria rimane quella filoelfica di sempre. Da accompagnare con secondo palco acustico, workshop fotografico e drum circle finale!

Mercoledì 31

15:00 www.facebook.com/ctrlmagazine (?) #indovinafilm - Un fotogramma per un biglietto omaggio a Esterno Notte: il più veloce vince! 19:00 Parco Turani (TAI CHI) Lezioni gratuite di TaiChi 21:00 Filagosto Festival (DUB) Warm Up “Dub Circus Project” - Israel Vibrations + Makako Jump Angolone (DJ SET) Angolone Urban con dj set Clash Rock sul Serio Villa di Serio (ROCK) Gazebo Penguins 21:15 Esterno Notte (CINE) “East is East” di D.O’Donnell Chiringuito Città Alta (FOOD) Degustazione dolci e moscato Scanzo D.O.C.G. 21:45 Largo Barozzi – Ospedali Riuniti (TEATRO) Spettacolo Teatrale a cura di Maté Teatro 5€ Carroponte (SKA) The Skatalites

Agosto

Giovedì 1

18:00 Chiringuito Città Alta (PHOTOS) Workshop di Fotografia digitale a cura di L.De Pascale 19:00 Summer Caribe Parco St. Agostino (DJ SET) Very Nice by CoffeNTelevision Filagosto Festival (TALKING) Incontro con l’ass.ne Libera Angolone (FITNESS) Zumba con Girolé e Capoeira Bergamo 19:30 Parco Turani Redona (!) Lezioni pratiche di Yoga – Gratis Angolone (WINE) i grandi vini a km 0 - Cantine Contadi Castaldi Beach Bar (SUPERFOOD) Hamburger night! 150 gr. di carne di manzo da degustare in oltre 15 differenti panini. Se ordini lo Stratos a 10 piani e lo mangi tutto in un’ora, è gratis! 20:30 Cologno al Serio P.zza Mercato (!) Che Festa! - Dibattito politico + Tom & Jerry in concerto 21:00 Palazzo Via Forzenigo Gandino (BOOKS & READING) “Novecento” di Baricco con W.Tiraboschi Rock Sul Serio Villa di Serio (ROCK) Le Capre a Sonagli Angolone (DJ SET) Angolone Chill Out con Blanco e Negro Sarnico (ARTISTI DI STRADA) Sarnico Busker Festival 21:15 Teatro Tenda Biblioteca Seriate (MOVIE) La Miglior Offerta di G.Tornatore 4€ Esterno Notte (CINE) “Il Sospetto” di T. Vinterberg 21:30 Carroponte (CANTAUTORI) Tricarico + Gilberto Paloma Filagosto Festival (FOLK) Modena City Ramblers + Piccola Orchestra Karasciò Festa di Ubiale Clanezzo (DJ SET & PARTY) VialeRossiProject


Venerdì 2

19:00 Gamec Summer Session (HAPPY HOUR) Aperitivo pre serata fino alle 00.30 - 3x2 su spritz e birra Castello Malpaga Cavernago (FOLK) Malpaga Folk: Kaleva + Ulvedhrr + Antologies + Vallorch Angolone (BEER) Degustazione di birre artigianali by BgBirra 19:30 Borgo Santa Caterina (!) I Venerdì Del Borgo – Musica, intrattenimento e molte attività a cura di Ass. Borgo S. Caterina 20:00 Filagosto Festival (PALCO ITINERANTE) Maison Orchestra 21:00 Quadriportico del Sentierone (DANZA) Esibizioni a cura di Fusion School Angolone (HISTORY & MUSIC) Storia di Bergamo 2° puntata + Loud Trio Live Piazza Pontida (MUSICA & MORE) Appuntamento sotto le stelle Frogland Levate (ROCK) Please Play Loud + Trigger + Rock Box cover band Cologno Al Serio Pzza. Mercato (!) Serata danzante con zumba dj e animazione Bedulita Valle Imagna (AFRO) Sabbie Mobili In Tour Zenzero Romano di Lombardia (ACOUSTIC) Tresca Brembo Summer Beach (LIVE) Happy entertainment con Cristian Zac Sarnico (ARTISTI DI STRADA) Sarnico Busker Festival 21:15 Esterno Notte (CINE) “Lincoln” di S.Spielberg 21:30 Carroponte (RAP) Piotta Filagosto Festival (CANTAUTORI) Appino + Nicolò Carnesi + Arcane of Souls Rock sul Serio (REGGAE) BergamoReggae presenta Junior Sprea 22:00 Edoné (GARAGE) Miss Chain djset

Sabato 3

Urca Urca / Piani di Bobbio (!) Ore 16.00 la prima cabinovia parte alla volta dei 1700 mt fino ai Piani di Bobbio. 12 Ore no stop di musica fino al mattino. Line Up : Aphrodite from Uk – Nick Recordkicks – Mother Inc ft Ardimann Mc – Rising Hope – Ale Leuci from Hi-% Fucking Lovers – Dread Lion Hi Fi – Davide Facchini from Radio Popolare – Test 1 from Beat bong – Lario Massive feat. Mc Mooskio - Ultima salita ore 21:30 - 20€

10:30 Ardesio (WINE) Ardesio Divino 14:00 Brembo Summer Beach (SPORT) Torneo di Green Volley 4x4 15:00 Sulzano Lago d’Iseo (!!!!!!) dtape / love boat party 16:00 Filagosto Festival (WORKSHOP) Laboratorio di Fotografia con M.Chiti e P.Acquati 17:00 Sarnico (ARTISTI DI STRADA) Sarnico Busker Festival 20:00 Filagosto Festival (ACOUSTIC) Palco acustico pre serata


21:00 Rock Sul Serio Villa di Serio (ROCK) Plastic Made Sofa Cologno al Serio P.zza Mercato (BLUES) Che Festa! - Robi Zonca + Sabrina Kabua Summer Caribe Parco St. Agostino (APERITIVO & MUSIC) Best selecters in town Angolone (JAZZ SWING) Simone Salvi Quartet Teatro del Vittoriale Gardone Riviera (JAZZ SUPREME) Stefano Bollani Gera D’Adda (TEATRO) Vicoli 2013 – Festival dei teatri di strada Chiringuito Città Alta (DJ SET & MORE) Dj Beppe Folieni + Mostra fotografica di Fotoberg Tasì Albino (LIVE) Lobotomies + Crissom Ghost Frogland Levate (ROCK) Ambra Marie 21:15 Teatro Tenda Biblioteca Seriate (MOVIE) Wolverine di J.Mangold Carroponte (FOLK & MORE) Tonino Carotone + Matteo Passante e La Malaorchestra 6€ Ol Mulì Palosco (COVER) Volts – Omaggio agli Ac/Dc Esterno Notte Biblioteca Caversazzi (CINE) “Lincoln” di S.Spielberg 21:30 Edoné (HONKY TONK DUO) HillBilly Heroin

Domenica 4

10:00 Sarnico (ARTISTI DI STRADA) Sarnico Busker Festival 10:30 Ardesio (WINE) Ardesio Divino 11:30 Casa Natale Gaetano Donizetti (CLASSICA) Passeggiate Donizettiane – Concerto dei musicisti del conservatorio di Bergamo 14:00 Brembo Summer Beach (SPORT) Torneo di Green Volley 4x4 15:00 Sulzano Lago d’Iseo (!) 4° Pirates Boat Party

15:00 Summer Caribe St. Agostino (!) Swap Party – mercatino vintage, seconda mano e delle autoproduzioni 16:00 Frogland Levate (DRUMS) Drum Circle a cura di Diana Teoldi Filagosto Festival (WORKSHOP) Laboratorio di Fotografia con M.Chiti e P.Acquati 16:30 O’Deas Pub (CHAMPAGNE DAY) Fino a Tarda Sera - dj Rock Frengue con Test Drive d’Eccezione 18:00 Cologno Al Serio (!) Che Festa! - Polenta griglia e birra + La Fattoria Zanardi, Doppio Stress, Nebula, Lost&Found in concerto Centro Museale / Rovetta (VERNISSAGE) Inaugurazione della mostra “Beauties” di Ivano Parolini 18:30 O’Deas (CHAMPAGNE DAY) Dj Jail Cozzo anche the Lawless + Buffet con Ostriche e frutta con il top team di Fight Bergamo. A Seguire ristorante con specialità nostrane (e irlandesi) + Dj Nick & Rob + guest star con sfilata di moda Calzedonia 20:00 Filagosto Festival (PALCO APERTO) Drum Circle Angolone (DJ SET) Angolone anni 70 con dj Beppe Leni + Loud Trio Live 21:00 Portico Palazzo della Ragione Città Alta (GUITARS) Trio Chitarre Bergamasche Frogland Levate (AFRO) Sabbie Mobili Evolution In Tour Filagosto Festival (!) Selton + Il Fieno 21:15 Esterno Notte Biblioteca Caversazzi (CINE) “Lincoln” di S.Spielberg 21:30 Carroponte (REGGAE) Summer party con Rootical Foundation Rock Sul Serio (ROCK) Fulvio Monieri Experience + Mojo Filter


Lunedì 5

15:30 Frogland Levate (LAB) Laboratorio introduttivo di didjeridoo con C.Muela - urban sound p.35 19:30 Angolone (!) Danza del ventre con Americana Exotica e Girolé 20:00 Chiringuito Città Alta (FOOD) Degustazione formaggi tipici con Caseificio Taddei 21:00 Frogland Levte (ELECTRO GROOVE) Ohm Groove + Didjestivo – Nuovo progetto electro drum’n’bass didji di Christian Muela + Closing Party Angolone (REGGAE DANCEHALL) I- Trees sound dj set 21:15 Esterno Notte (CINE) “Quartet” di D.Hoffman 21:30 Carroponte (!) Rue Royale – free Festival della città di Cernobbio (VOICES) Fatoumata Diawara 22.00 www.facebook.com/ctrlmagazine (?) (C)inema (T)rouvé | Le (R)arità del (L)unedì #9

Martedì 6

19:00 Summer Caribe Parco St. Agostino (APERITIVO & MUSIC) Aeroparty by Bgy Crew Angolone (DANZA) Dancehall e Tribal Fusion con Americana Exotica e Girolé 21:00 Angolone (DJ SET) Angolone Urban con ClashDj Set 21:15 Teatro Tenda Biblioteca Seriate (MOVIE) I Croods di K.DeMiccio e C.Sanders 4€ Teatro del Vittoriale Gardone Riviera (CANTAUTORI) Vinicio Capossela Zenzero Romano di Lombardia (ROCK) Rock Box in concerto 21:15 Esterno Notte (CINE) “Il Figlio dell’Altra” di L.Lévy Chiringuito Città Alta (LATIN) Serata di danza latina

Mercoledì 7

18:00 Chiringuito Città Alta (WORKSHOP) Fotografia digitale con L.De Pascale 15:00 www.facebook.com/ctrlmagazine (?) #indovinafilm - Un fotogramma per un biglietto omaggio a Esterno Notte: il più veloce vince! 19:00 Chiringuito Città Alta (DJ SET) Teo di Blasio ai controlli 21:00 Notte sotto le Stelle / Spinone al lago (!) Spread in concerto + Joe Valeriano band 21:15 Teatro Tenda Biblioteca Seriate (MOVIE) Django Unchained di Q.Tarantino 4€ Esterno Notte (CINE) Tre Colori: “Film Bianco” di K.Kieslowski 21:30 Angolone (DJ SET) Angolone anni 90 con Robert dj set

Giovedì 8

09:00 Chiringuito Città Alta (FITNESS) Pilates e Gag 18:00 Chiringuito Città Alta (WORKSHOP) Fotografia digitale con L.De Pascale 19:00 Angolone (FITNESS) Time Zumba Summer Caribe Parco St. Agostino (DJ SET) Very Nice by CoffeNTelevision 19:30 Parco Turani Redona (!) Lezioni pratiche di Yoga - Gratis Beach Bar (SUPERFOOD) Hamburger night! 150 gr. di carne di manzo da degustare in oltre 15 differenti panini. Se ordini lo Stratos a 10 piani e lo mangi tutto in un’ora, è gratis! 21:00 Angolone (TRIP HOP INDUISTA) Invisible*Show presenta: Tritha 21:15 Teatro Tenda Biblioteca Seriate (MOVIE) La Bicicletta Verde di Haifaa Al-Mansour 4€ Esterno Notte (CINE) “Effetti Collaterali” di S.Soderbergh


Venerdì 9

19:00 Angolone Città Alta (BEER) Degustazioni birre artigianali Orobiche 21:00 Music Summer 2013 Piazza Brembana (LIVE) Letifica Summer Caribe Parco St. Agostino (TRIBUTE) Amy Winehouse Tribute Angolone Città Alta (DJ SET) Dj Mike deep house night Brembo Summer Beach (DJ SET) dj Jake from Beach bar 21:15 Esterno Notte Biblioteca Caversazzi (CINE) “Il Grande Gatsby” di B. Luhrmann 21:30 Carroponte (REGGAE) Summer reggae party – Bobcat - free 22:00 Notte sotto le Stelle / Spinone al lago (!) The Toaster’s in concerto

Sabato 10

19:00 Orto Botanico (MUSEUM) Musei Notti Aperte Summer Caribe (APERITIVO & MUSIC) Best selecters in town Chiringuito (DJ SET) Dj Zazza 19:30 Piscine di Dalmiene (POOL PARTY) Dalmen Calling + Black Hole + Disaster Guys 10€ con drink 21:00 Music Summer 2013 Piazza Brembana (TRIBUTO) Orion + Sabra Cadabra Angolone Città Alta (LIVE) Greta Caserta & Gentilini Live Notte sotto le Stelle / Spinone al lago (!) Cabaret con Osvaldo Ardenghi + L’Orage in concerto. 21:15 Teatro Tenda Biblioteca Seriate (MOVIE) World War Z di M.Foster Esterno Notte (CINE) “Il Grande Gatsby” di B.Luhrmann 21:30 Carroponte (SKA) Uniposka Edoné (ROCK’N’ROLL) Plaid Party Franz Barcella dj set

Domenica 11 Presolana (SPORT) Orobie Sky Raid – 7° Edizione della gara internazionale di skyrunning Info: www.orobieskyraid.it

14:00 Summer Caribe (!) St. Agostino Market by CoffeNTelevision 21:00 Music Summer 2013 Piazza Brembana (TRIBUTE) Giannissime – Omaggio a Gianna Nannini P.zza Vittorio Veneto Gandino (FOLK) Veronica Sbergia e Max De Bernardi Chiringuito Città Alta (QUIZZ) Quizzami – gioco a squadre Angolone Città Alta (DJ SET) Beppe Leni – Serata anni 70 21:15 Esterno Notte (CINE) “Benvenuto Presidente” di R.Milani

Lunedì 12

20:00 Chiringuito (FOOD) Sapori tipici del terriotrio. Cucina con i fiori 20:30 Birrificio Via Priula / S.Pellegrino (!) One man band Show 21:00 Angolone Città Alta (DJ SET) ChillOut – Blanco e Negro dj set 21:15 Esterno Notte (CINE) “Gli Amanti Passeggeri” di P.Almodovar 21:30 Carroponte (!) Bob Dylan night – The FreeWheelin 50° 22.00 www.facebook.com/ctrlmagazine (?) (C)inema (T)rouvé | Le (R)arità del (L)unedì #10


Martedì 13

11:00 Chiringuito Città Alta (FITNESS) Yogafit 19:00 Summer Caribe (APERITIVO & MUSIC) Aeroparty by Bgy Crew 21:00 Music Summer 2013 Piazza Brembana (CANTAUTORI) Giorgio Canali + Fast Animals Zenzero Romano di Lombardia (COVER) Kyoto – cover 360° Gromo P.zza Dante (COUNTRY FOLK) Cheap Wine Angolone (URBAN) Dj Set Clash Chiringuito Città Alta (LATIN) Serata di danza latina 21:15 Teatro Tenda Biblioteca Seriate (MOVIE) Monster University – Anteprima Nazionale di D.Scanion 4€ Esterno Notte (CINE) “Treno di Notte per Lisbona” di B.August 21:30 Carroponte (CANTAUOTORI) Alessandro Grazian – free!

Mercoledì 14

14:00 Bar del Parco Clusone (!!) Water Volley + Beach Soccer 15:00 www.facebook.com/ctrlmagazine (?) #indovinafilm - Un fotogramma per un biglietto omaggio a Esterno Notte: il più veloce vince! 21:00 Music Summer 2013 Piazza Brembana (TRASH) Gem Boy Festa Radio Onda d’Urto (CANTAUTORI) Marco Parente + Enrico Capuano Angolone Città Alta (DJ SET) Angolone Deep con dj Sonnie Mancino Teatro Tenda Biblioteca Seriate (MOVIE) Iron Man 3 di S. Black Esterno Notte Biblioteca Caversazzi (CINE) “Il Lato Positivo” di D.O.Russell Gerundium Fest (COVER 360) Max Brando

21:00 Notte sotto le Stelle / Spinone al lago (!) Mr Mojo Little Sass + Silverado new country band. Alle 23.15 Spettaolo pirotecnico dal centro del lago.

Giovedì 15

19:00 Summer Caribe Parco St.Agostino (DJ SET) Very Nice by CoffeNTelevision 19:30 Beach Bar (SUPERFOOD) Hamburger night! 150 gr. di carne di manzo da degustare in oltre 15 differenti panini. Se ordini lo Stratos a 10 piani e lo mangi tutto in un’ora, è gratis! 20:00 Angolone Città Alta (!!) Ol Feragost de L’Angulu’ – Dj set by Teo Sartori 20:45 P.zza Pontida (VISITA GUIDATA SPECIALE) “Come si divertivano i Bergamaschi tra l’800 e il ‘900?” Passeggiata tra P.zza Pontida e P.zza Dante Festa Radio Onda D’Urto / BS (!) PennyWise + Strung Out 21:00 Brembate Sopra & S. Pellegrino (BOOM) Fuochi d’artificio


21:00 Music Summer 2013 Piazza Brembana (REGGAE) Junior Mention in concerto + Shame&Skandal ft Kaifa Dub Edoné (DJ SET) Party di Ferragosto 21:15 Teatro Tenda Biblioteca Seriate (MOVIE) Il Matrimonio che Vorrei di D.Frankel 4€ Esterno Notte Biblioteca Caversazzi (CINE) “Anna Karenina” di J. Wright 22:00 Brembo Summer Beach (!) Party di Frerragosto - “Brembo radio beach” by Cristian Zac 22:30 Gerundium Fest (COVER 360°) 6 Come 6 Birrificio Via Priula / San Pellegrino (!) Spettacolo piromusicale

Venerdì 16

19:00 Angolone Città Alta (BEER) Degustazioni di Micro birre artigianali orobiche Chiringuito Città Alta (DJ SET) Luciano Berry dj 21:00 Summer Caribe Parco St.Agostino (TRIBUTE) Carmen Cangiano in Tributo a Janis Joplin 21:00 Brembo Summer Beach (TRASH) Teo e le veline grasse 21:15 Esterno Notte Biblioteca Caversazzi (CINE) “Anna Karenina” di J.Wright 22:00 Edoné (HAPPY MUSIC) San Rocco Party - Dj Tax 22:30 Gerundium Fest (POP ROCK DANCE) Exes

Sabato 17

19:00 Summer Caribe (APERITIVO & MUSIC) Best Selecters In Town Chiringuito (DJ SET) Andrea Cattaneo dj ft Luciano Berry dj

21:00 Angolone Città Alta (DEEP HOUSE) Dj Mike ai controlli 21:15 Esterno Notte Biblioteca Caversazzi (CINE) “Viaggio Sola” di M.S.Tognazzi 21:30 Carroponte (TZIGAN) Notte tzigana con R.Durkovic e i Fantasisti del Metrò 22:30 Gerundium Fest (COVER POP) Anima

Domenica 18

14:00 Summer Caribe Parco St. Agostino (!) Swap Party + mercatino vintage, seconda mano e delle autoproduzioni. Till night. 18:00 Angolone Città Alta (FOOD) Corso di cucina tipica bergamasca. A seguire: Blu Turtles Live – Sting night 20:00 Lungolago Ranzanico (LAKE) Festivalago. Spettacoli etc.. 21:00 Brembo Summer Beach (LOOK UP) Osservazione astronomica con La torre del Sole 21:15 Esterno Notte Biblioteca Caversazzi (CINE) “Viaggio Sola” di M.S.Tognazzi 22:30 Gerundium Fest (COVER POP) Super Up

Lunedì 19

21:00 Angolone Città Alta (DJ SET) Angolone Ambient con Dj Sonnie Mancino 21:15 Esterno Notte Biblioteca Caversazzi (CINE) “Quando Meno Te Lo Aspetti” di A.Jaoui 21:30 Festa Radio Onda D’Urto (!) Chuck Ragan in concerto 22.00 www.facebook.com/ctrlmagazine (?) (C)inema (T)rouvé | Le (R)arità del (L)unedì #11 22:30 Gerundium Fest (TRIBUTE) BandaLiga


Martedì 20

19:00 Summer Caribe (APERITIVO & MUSIC) Aeroparty by Bgy Crew 21:00 Angolone (HH) Djset by Clash Chiringuito Città Alta (LATIN) Serata di danze latine 21:15 Teatro Tenda Biblioteca Seriate (MOVIE) Dino e la macchina del tempo di John Kafka 4€ Esterno Notte Biblioteca Caversazzi (CINE) “Un Giorno Devi Andare” di G.Diritti 22:00 Festa Radio Onda D’Urto (ROCK ITALIANO) Ministri + MaryDolls 22:30 Gerundium Fest (TRIBUTE) Vascombriccola on stage

Mercoledì 21

15:00 www.facebook.com/ctrlmagazine (?) #indovinafilm - Un fotogramma per un biglietto omaggio a Esterno Notte: il più veloce vince! 20:00 Chiringuito Città Alta (BEER) Degustazioni birre con Anesa 21:15 Teatro Tenda Biblioteca Seriate (MOVIE) Monster University di Dan Scanion Festa Radio Onda D’Urto (REGGAE) Mombu + Julian Marley Esterno Notte (CINE) “Morte di un Matematico Napoletano” di Mario Martone 22:30 Gerundium Fest (TRIBUTE) Zen Garden – Omaggio agli U2

19:00 Angolone (EXPO) Mostra d’arte di Laura Orlandini, Giusy Riva e Manuel Ondei 19:30 Parco Turani Redona (!) Lezioni pratiche di Yoga - Gratis Beach Bar (SUPERFOOD) Hamburger night! 150 gr. di carne di manzo da degustare in oltre 15 differenti panini. Se ordini lo Stratos a 10 piani e lo mangi tutto in un’ora, è gratis! 21:00 Sota i Stele Mapello (AFRO) Sabbie Mobili in tour Brembo Summer Beach (!) Pork & Beer Berghem fest + concerto di Teo e Le Veline grasse

Giovedì 22

Piazza Pontida (!) XXXI Festival Internazionale del Folclore - fino al 26 agosto 09:00 Chiringuito Città Alta (FITNESS) Pilates e Gag 19:00 Summer Caribe Parco St.Agostino (DJ SET) Very Nice by CoffeNTelevision

21:15 Esterno Notte Biblioteca Caversazzi (CINE) “Love is All You Need” di S.Bier 22:30 Gerundium Fest (COVER POP) Doctor Beat Bum Bum Festival Trescore (ROCK ITALIANO) Ministri Festa Radio Onda D’Urto (!) Napalm Death + Wora Wora Washington + Bologna Violenta

Venerdì 23

19:00 Gamec Summer Session (HAPPY HOUR) Aperitivo pre serata fino alle 00.30 - 3x2 su spritz e birra Angolone Città Alta (BEER) Degustazioni a cura di BG Birra 21:00 Contrada Cavaglia – Brembilla (JAZZ) Per Antiche Contrade Joe La Viola + Nick Mazzucconi Brembo Summer Beach (!) Pork & Beer Berghem fest con Twister McTitty band. Boogie


21:00 Angolone Città Alta (JAZZ FUNK) Funk Cool Quartet 21:15 Esterno Notte (CINE) “La Grande Bellezza” di P.Sorrentino 22:00 Festa della Birra Trescore (ROCK) The Clairvoyants Festa Radio Onda D’Urto Brescia (!) Offlaga Disco Pax 22:30 Gerundium Fest (ITALIAN ROCK) Ambra Marie

Sabato 24

19:00 Summer Caribe (APERITIVO & MUSIC) Best selecters in town Chiringuito (DJ SET) Dj Zazza 19:30 Angolone Città Alta (!) Contemporary Summer Contemporary Locus con installazioni degli artisti Pamela Del Curto e Davide Allieri 21:00 Piazza Vecchia (OPERA) “L’Elisir d’Amore” Melodramma giocoso in due atti di F.Romani Festa Radio Onda D’Urto (!) Tre Allegri Ragazzi Morti 21:00 Sota i Stele Mapello (TRIBUTE) Smash Party – Cover band Nirvana + Riders On The Storm – Cover Doors Angolone (FUNK) Djset Jopparelli Brembo Summer Beach (!) Pork & Beer Berghem fest + Dj Dedo 21:15 Esterno Notte (CINE) “La Grande Bellezza” di P.Sorrentino 22:30 Gerundium Fest (COVER BAND) Deja Vu

Domenica 25

14:00 Summer Caribe Parco St. Agostino (!) St.Agostino Market by CoffeNTelevision 17:20 Angolone Città Alta (LABS & DJ) Laboratori a cura di Gatto Quadrato - a seguire Upper Lab - Baro ai controlli – dj set dub & reggae session

21:00 Sota i Stele Mapello (AFRO) Sabbie Mobili in Tour Brembo Summer Beach (!) Pork & Beer Berghem fest + Vava show 22:30 Gerundium Fest (DISCO DANCE) Shary Band

Lunedì 26

19:00 Chiringuito Città Alta (!!!) Closing Party - Chiriguito ft Qi Clubbing presentano “Il Giardino Segreto” + Dj Set 21:00 Angolone (DJSET) Sonnie Mancino 21:30 Festa della Birra Trescore (SKA) Giuliano Palma & The Bluebeaters 22.00 www.facebook.com/ctrlmagazine (?) (C)inema (T)rouvé | Le (R)arità del (L)unedì #12 22:30 Gerundium Fest (COVER) Mercury Band Festa Radio Onda D’Urto (REGGAE) Turbulence

Martedì 27

19:00 Summer Caribe (APERITIVO E MUSICA) Aeroparty by Bgy Crew 19:45 Biblioteca di Seriate (GAS) Internet e i gruppi di acquisto solidale a cura di Rete Gas Bergamo 20:15 Vecchio Tagliere Bergamo (READING) Poesia Sonora con L.Cassinotti e musicisti Festa della Birra Trescore (!) Marlene Kuntz in concerto Festa Radio Onda D’Urto Brescia (!) Motel Connection Fiera Milano Spa (WTF??) System of a Down + Lacuna Coil + Deftones 21:00 Angolone Città Alta (URBAN BEAT) Dj set Clash 22:30 Gerundium Fest (TRIBUTE) JovaNotte – Omaggio a Jovanotti


Mercoledì 28

15:00 www.facebook.com/ctrlmagazine (?) #indovinafilm - Un fotogramma per un biglietto omaggio a Esterno Notte: il più veloce vince! 21:00 Angolone (AMBIENT) Dj Mike 21:15 Teatro Tenda Biblioteca Seriate (MOVIE) “The Impossible” di J.A.Bayona 4€ Esterno Notte (CINE) “Svegliati Ned” di K.Jones 21:30 Mediolanum Forum Assago (!) Nine Inch Nails + Tomahawk 22:00 Bum Bum Festival Trescore (!) Tre Allegri Ragazzi Morti Festa Radio Onda D’Urto (!) Wu Ming 2 – Razza Partigiana 22:30 Gerundium Fest (TRIBUTO) Sugar Live – Omaggio a Zucchero

Giovedì 29

19:00 Summer Caribe (DJ SET) Very Nice by Coffe.N.Televisiøn 19:30 Beach Bar (SUPERFOOD) Hamburger night! 150 gr. di carne di manzo da degustare in oltre 15 differenti panini. Se ordini lo Stratos a 10 piani e lo mangi tutto in un’ora, è gratis! 21:15 Teatro Tenda Biblioteca Seriate (MOVIE) La Cuoca del Presidente di C.Vincent 4€ Bum Bum Festival Trescore (!) Linea 77 in concerto Festa Radio Onda D’Urto Brescia (SKA) Ska-P in concerto Esterno Notte Biblioteca Caversazzi (CINE) “Zero Dark Thirty” di K.Bigelow 21:30 Km 33 Trezzo (TREZZO FAST FEST) Fast Night con doppia backline di 5 gruppi Carroponte (!) Il Teatro degli Orrori 22:30 Gerundium Fest (POP DANCE) MT Live

Venerdì 30

19:00 Gamec Summer Session (HAPPY HOUR) Aperitivo fino alle 00.30 3x2 su spritz e birra Angolone (BEER) Degustazioni di birre artigianali Orobiche Edoné (PARTY) Festa Sportiva Ares: cena con griglia + dj set 21:00 Summer Caribe (BLUES) Michele Dal Lago + Giusi Pesenti Festa Bikers Cologno al Serio (ROCK) Freedom Call in concerto Angolone (FUSION) Acid Frogs Brembo Summer Beach (REGGAE) Shanty Sound B-day 21:15 Esterno Notte (CINE) “Les Miserables” di T.Hooper 21:30 Km 33 Trezzo (TREZZO FAST FEST) Fratelli Calafuria + Vedar Carroponte (PUNK) Punkreas 21:30 Rock in Riot Martinengo (ALTERNATIVE ROCK) The Disgrazia Legend + Infarto + Destrage La 4° edizione del Rock in Riot squarcia la nebbia della Bassa e butta i decibel al di sopra del granoturco in fiore. La musica italiana indipendente, quella che spacca, trova il suo habitat fra le vergini distese martinenghesi. Là dove ha osato solo “L’albero degli zoccoli” c’è ancora speranza. Stavolta suona rock e parla italiano.


Sabato 31

Cooperativa Agricola S.Antonio Vedeseta (GARAGE BEAT ‘60S) Born Loser Garage Festival #4 Nuova location. Live evening concert: Dino farfisa and The Fuzz, Giobia, The Mojomatics, Sultan Bathery + Djs. Campeggio libero, ingresso libero. info: doppia_pi@yahoo.it 11:00 Sentieri Creativi Carona (ARTE IN ALTA QUOTA) Partenza da Carona per una giornata dedicata al Tai Chi in collaborazione con ITCAA – Visita all’installazione “Il Lontano” di F. Begna e C. Serrano 14:30 Edoné (PARTY) Festa Sportiva Ares: tornei di pallavolo. In serata: cena con griglia + live acustico di Andrew Cream, punk/folk from Manchester 19:00 Summer Caribe Parco St. Agostino (APERITIVO E MUSIC) Best selecters in town Angolone Città Alta (FOOD) Questione di Taleggio aperitivo con degustazioni 20:30 Piazza Cavour / Trescore (BLUES) XVI° edizione del “Trescore British Blues Festival” 21:00 Angolone Città Alta (JAZZ) Martha J. Electro live Piazza Cavour Trescore (BLUES) British Blues Festival Festa Bikers Cologno al Serio (ROCK) Strana Officina 21:15 Esterno Notte Biblioteca Caversazzi (CINE) “Django Unchained” di Q.Tarantino 21:30 Rock In Riot Martinengo (ALTERNATIVE ROCK FESTIVAL) Black Banana + Le Capre a Sonagli + Casino Royale Circolo Magnolia (REGGAE) Reggae Radio Statio Summer Festival – Africa Unite + Mellow Mood + Vito War

21:30 Km 33 Trezzo (TREZZO FAST FEST) Fast Night – Doppia back line con 5 gruppi Festa della Birra Trescore (TRASH) Cornoltis Festa Radio Onda D’Urto Brescia (PUNK) Punkreas Buffalo Beach/Lido Cassano (DJ SET) Laserblast – Luca & Wax Moses 5€ 22:30 Gerundium Fest (COVER POP) V Elemento

Settembre

Domenica 1

09:00 Trescore Balneario (PHOTOS) Trescore Photo Marathon – un’intera giornata dedicata agli appassionati e ai professionisti della fotografia 14:00 Summer Caribe Parco St.Agostino (!) Swap Party + Mercatino vintage e delle autoproduzioni 18:30 Rock In Riot Martinengo (ALTERNATIVE ROCK) Aperitivo con cena live acustico 20:00 Angolone Città Alta (FASHION) Sfilata del negozio Petronio 21:00 Sentierone di Bergamo (BIRTHDAY) Buon Compleanno Bergamo News – Elliot Murphy & Band – free! 21:15 Esterno Notte Biblioteca Caversazzi (CINE) “Django Unchained” di Q.Tarantino 21:30 Km 33 Trezzo (TREZZO FAST FEST) La Sindrome della Morte Improvvisa + The Purple Haze Power Trio Rock In Riot Martinengo (ALTERNATIVE ROCK) Venere + Sanpietro + Il Buio 22:30 Gerundium Fest (TRIBUTE) Giannissime


Lunedì 2

20:00 Angolone Città Alta (TEATRO) Al suono del Sogno Sussurrato by Alma Progetto 20:30 Birrificio Via Priula / S.Pellegrino (!) One man band Show 21:15 Esterno Notte (CINE) “Tutti Pazzi Per Rose” di R.Roinsard 22.00 www.facebook.com/ctrlmagazine (?) (C)inema (T)rouvé | Le (R)arità del (L)unedì #13 22:30 Gerundium Fest (TRIBUTE) Letifica – Omaggio ai Litfiba

Martedì 3

21:00 Summer Caribe (APERITIVO E MUSIC) Aeroparty by Bgy Crew Carroponte (CANTAUTORI) Nicolò Fabi - 15€ Angolone (DJ SET) Djset by Clash 21:15 Esterno Notte Biblioteca Caversazzi (CINE) “Il Fondamentalista Riluttante” di M.Nair 22:30 Gerundium Fest (TRIBUTE) Max Pezzali Tribute

Mercoledì 4

12:30 Angolone Città Alta (FOOD & LANGUAGE) Traduzione curriculum + lunch time in inglese 15:00 www.facebook.com/ctrlmagazine (?) #indovinafilm - Un fotogramma per un biglietto omaggio a Esterno Notte: il più veloce vince! 21:00 Angolone (SOUL) dj Jopparelli 21:15 Esterno Notte Biblioteca Caversazzi (CINE) “Ballroom” di B.Luhrmann 21:30 Carroponte (!!!!) Musica Nuda – Petra Magoni e Ferruccio Spinetti 22:30 Gerundium Fest (TRIBUTE) TiModà – Omaggio ai Modà

Giovedì 5

19:00 Summer Caribe Parco St. Agostino (DJ SET) Very Nice by CoffeNTelevision Angolone Città Alta (FITNESS) Zumba con Girolé e Capoeira Bergamo + Mostra d’arte a cura di L.Orlandini, G.Riva e M.Ondei 21:00 Brembo Summer Beach (CONTEST) Crazy talent show rock tv, concorso canoro per dilettanti 21:15 Esterno Notte Biblioteca Caversazzi (CINE) “Confessions” di T.Nakashima 21:30 Carroponte (CANTAUTORI) Baustelle 22:30 Gerundium Fest (COVER 360) Mamamia

Venerdì 6

19:00 Gamec Summer Session (HAPPY HOUR) Aperitivo pre serata fino alle 00.30 - 3x2 su spritz e birra – Dj set a cura di Sabotage, Bauhaus e d-Tape Summer Caribe (SKA SURF) I Balenieri 21:00 Angolone Città Alta (LIVE) Shame & Skandal: soul reggae C.s.a. Pacì Paciana (REGGAE) BergamoReggae presenta: Freedom Fighters Festival 2013 – Roots Nite con: Dennis Bovel dj set + Pt Posse + Quickly Burning Sound + Powa Flowa 21:15 Esterno Notte Biblioteca Caversazzi (CINE) “L’Ultimo Pastore” di M.Bonfanti 21:30 Carroponte (!) Giuliano Palma Orchestra Circolo Magnolia (!) Motel Connection + Tiga Almenno Rock (RAP) Radici nel Cemento


22:00 Amigdala Theatre (TRIBUTE) Litfiba Tribute - Santiago 22:30 Gerundium Fest (COVER ROCK) Shout Band

Sabato 7

Brembo Summer Beach (!!!) Nascondino world championship Puoi nasconderti dietro un dito. Ti puoi fingere stecchito. Puoi strisciare come un soldato. O mimetizzarti col pergolato, come un camaleonte alcolizzato. Si parte col lancio del bancomat, si finisce con un dj-set. In mezzo tanti altri giochi collaterali, colle gambe e colle mani. Per la tua iscrizione manda una mail alla redazione (redazione@ctrlmagazine.it) Ohibò! A mezzanotte c’è anche il falò! Powered by: CTRL Magazine & Woodoo Studio

19:00 Summer Caribe (APERITIVO E MUSIC) Best selecters in town Angolone Città Alta (!!) FAI festa sotto le stelle – con F.a.i Bergamo Rifugio Alpe Corte (SENTIERI CREATIVI) Arte in alta quota – “Cantastorie” happening notturno che riporta in vita antiche storie delle nostre montagne a cura di C.Cavalleri 21:15 Esterno Notte (CINE) “Passioni e Desideri” di F.Meirelles 21:30 Rock in Rili Chiuduno (TRASH ROCK) Cornoltis + Gotto Esplosivo + Sanpietro Carroponte (REGGAE) Sud Sound System 10€ 22:00 Amigdala Theatre (R’N’R & BLUES) Rubberneckin C.s.a. Pacì Paciana (REGGAE) BergamoReggae presenta: Freedom Fighters Festival 2013 – Live con: Shame & Skandal + Sisyphos + Valentino Posse 22:30 Gerundium Fest (COVER POP) Matteo Lotti Band

15:00 C.s.a. Pacì Paciana (REGGAE) BergamoReggae presenta: Freedom Fighters Festival 2013 – Open Consolle con: Adda Hi-Fi + Bg’s Team + Blackman King + Danny B + Hardens Street Dreams + Nice&Wise & more

Domenica 8

14:00 Summer Caribe Parco St. Agostino (!) St. Agostino Market by CoffeNTelevision 15:00 Schilpario (VAL DI SCALVE) Raduno nazionale dei camper Angolone (DISCOVERING) Orientiring Città Alta Contest 21:00 Roncola Alta Festa in Piazza (TRIBUTE) Giannissime in concerto Almenno Rock (ITALIAN ROCK) Il Pan del Diavolo Legend Club (!) Stef Burns e Peppino D’Agostino in concerto Angolone Città Alta (PARTY) Pota sciao closing party 22:00 Amigdala Theatre (BLUES) Stefano Galli Blues Band 22:30 Gerundium Fest (POP DANCE) MT Live


Lunedì 9

20:00 Amigdala Theatre (FOOD) In Carne Veritas! - Serata gastronomica 22.00 www.facebook.com/ctrlmagazine (?) (C)inema (T)rouvé | Le (R)arità del (L)unedì #14 22:30 Gerundium Fest (TRIBUTE) BandaLiga Circolo Magnolia (!) dalla Svezia, Junip in concerto

Martedì 10

Venerdì 13

Ex Chiesa S. Fedele / calusco D’Adda (DRINK & FOOD) Vin Chè Cantine e djset. Cena su prenot. Quando il vino entra, strane cose escono (F. VON SCHILLER)

Vin ché! La festa del Vino dove per tre giorni, dal 13 al 15 settembre presso la ex chiesa san Fedele di Calusco d’Adda, le cantine si metteranno in mostra, un ristorante cucinerà per voi e per bere… amache e dj set nel parco. In alto i calici! Tutte le info su: fb Vin ché

21:30 Carroponte (CANTAUTORI) Alex Britti in concerto 15€ 22:00 Amigdala Theatre (R’N’R) Thee Jones Bones in concerto 22:30 Open Space Curno (BALLO) Serata latina Gerundium Fest (TRIBUTE) Vascombriccola

Mercoledì 11

15:00 www.facebook.com/ctrlmagazine (?) #indovinafilm - Un fotogramma per un biglietto omaggio a Esterno Notte: il più veloce vince! 21:00 Carroponte (CANTAUTORE) Fabrizio Moro in concerto 22:00 Amigdala Theatre (R’N’R) The Mad Tubes – Dj Andy Fisher

Giovedì 12

20:00 Bergamo centro (MOVIDA) Vivi Bergamo il giovedì - l’ultima sera 21:00 Sweet Irene (HIP HOP) Doppia K, Klaudya 2K, Joe Cagliostro. A seguire Bond Street dj set 21:30 Carroponte (!) Marta sui Tubi 10€ 22:00 Amigdala Theatre (DJ SET) La Nera dj set + Sweet Irene

19:00 Gamec Summer Session (HAPPY HOUR) Aperitivo pre serata fino alle 00.30 - 3x2 su spritz e birra – Dj set a cura di Sabotage, Bauhaus e d-Tape 20:00 Borgo S.Leonardo Centro Bergamo (BUSKERS) Bergamo Buskers Festival I° Edizione – Festa degli artisti di strada 21:00 Magazzini Generali / Milano (ELECTRO) Modeselektor+Apparat = Moderat 21:30 Circolo Magnolia (!!!) Nero 22:00 Amigdala Theatre (R’N’R) Sam Puffo & The Nicotiners


Sabato 14

Ex Chiesa S. Fedele / calusco D’Adda (DRINK & FOOD) Vin Chè Cantine e djset. Cena su prenot. 14:00 Live di Trezzo (!) Sodom + Tankard + Attacker + … = Rock Hard Festival 2013 21:30 Carroponte (!) Elio e le Storie Tese 20€ Festivalbanda Nese / Alzano (TRIBUTE) Giannissime Zanica (STRADE CHIUSE) Notte bianca - fino alle ore 02.00 22:00 Spazio Polaresco (BDAY PARTY) 4° Compleanno di Polar TV Television Party – Festa a tema “Televisione” con i miti della tv Amigdala Theatre (VIRGIN RADIO) Country Band & Maurizio Dr. Feelgood Faulisi

Domenica 15

Ex Chiesa S. Fedele / calusco D’Adda (DRINK & FOOD) Vin Chè Cantine e djset. Cena su prenot. 20:00 Amigdala Theatre (FOOD) Buseca Night! Serata gastronomica Borgo S.Leonardo Centro Bergamo (BUSKERS) Bergamo Buskers Festival I° Edizione – Festa degli artisti di strada 21:00 Piazza Chiuduno (SOLO SHOW) Enzo Iacchetti on stage Costello’s Hill – Anfiteatro Monte Stella Milano (CANTAUTORI) Adele e il Mare Festivalbanda Nese / Alzano (TRIBUTE) Uprising - Bob Marley Tribute



MUSICA: Latte e biscrome/ è la ricetta della mamma per diventar Maestro/ studia sul pentagramma poi non soffiarti arie/ lezione basilare niente per scontato/ pensa a respirare

28 » Intervista a Bassi Maestro 30 » Addetti ai lavori: Accordi ombelicali

35 » Urban Sound: didgeridoo 38 » Bass Line: La dubstep è morta


Roots and Frontiers Bassi Maestro

28

Intervista a cura di Serena Valietti - http://vimeo.com/70850651

Se i suoi vinili fossero un tronco d’albero, nei loro solchi ci si potrebbe leggere un pezzo di storia dell’hip hop italiano: partendo dalla fine degli anni Ottanta al rap degli anni Novanta da cui sono usciti anche Frankie Hi-Nrg, Colle der Fomento, Sangue Misto e Kaos, per arrivare al 2013.

Quaranta candeline spente proprio nei primi giorni di questo agosto e un quarto di secolo devoto al beat per Bassi, che da qualche anno collabora con i suoi maestri oltreoceano ma non smette di lavorare con le autoproduzioni.


“Furia solista” è la tua prima uscita (non ufficiale) datata 1992. Eppure nella carriera non sei stato un cane sciolto, hai collaborato con moltissimi artisti... Ufficialmente ho esordito anni dopo, quello era un demo che non avrebbe dovuto finire su internet, poi ne sono arrivati altri fino al disco del ‘96 (Contro gli Estimatori, ndr). Da sempre collaboro con artisti da tutti i punti di vista, chi fa strofe, chi scratcha, fa produzioni... è importante nell’hip hop questo confronto reciproco che un po’ innesca la competizione e un po’ serve per uscire dalle proprie gabbie mentali. In Italia hai lavorato più o meno con chiunque, poi hai voluto attraversare l’Oceano... Lavorare con gli States è più uno sfizio che altro, per farlo seriamente dovrei trasferirmi lì: ho voluto provare a lavorare con artisti americani che erano miei punti di riferimento. Questo ha portato risultati che non mi aspettavo, credo sia andata bene perché condividevamo una base comune, quella dell’hip hop classico. Poi ho lavorato come dj ufficiale per alcuni tour europei dei Beatnuts, i miei idoli di sempre, firmato produzioni con Busta Rhymes e ho avuto anche occasione di mettere dei dischi nei club a New York e Chicago. Da oltreoceano arriva anche Marco Polo, uno dei nomi di punta dell’hip hop underground internazionale con cui stai girando l’Italia. Come è nata questa collaborazione? Marco è un amico, ha origini italiane, ci teneva tantissimo a venire qui. Insieme a lui e Ghemon avevamo già fatto l’ep “Per la mia gente” l’anno scorso. Poi la cosa è andata avanti e ci siamo trovati in questo piccolo tour, nel frattempo Ghemon sta esplorando tanto e lavorando sulle sue cose nuove.

Parliamo di novità. Che ne dici delle giovani leve italiane? Sono tutti bravi, è più difficile trovare uno non bravo che uno bravo. Penso a Gemitaiz e Madman che sono usciti insieme e ora stanno prendendo strade differenti. Loro sono davvero originali. Anche dal punto di vista delle produzioni abbiamo un grosso potenziale. Oltre al palco e ai giradischi, c’è anche un’altra parte del tuo lavoro, Press Rewind Studio.. Sì, ho uno studio a Milano da tanti anni. Sono un tecnico del suono. In questo ambito preferisco sempre lavorare con le autoproduzioni, in progetti non ufficiali, c’è più feeling con le persone. Produzioni, studio, collaborazioni e un altro disco, ce ne puoi parlare? Sono uscito poco più di un mese fa con questo nuovo album, si chiama “Guarda in cielo”. Lo presenterò ufficialmente con Marco Polo a Roma a settembre, tra le collaborazioni ci saranno anche Jack the Smoker, Shocca e Mondo Marcio...ma ascoltatelo, è in freedownload su bassimaestro.com. E per chiudere la domanda di rito alla CTRL: cosa canti sotto la doccia? Non canto mai sotto la doccia, ascolto molto. Ascolto la musica degli altri, molta musica vecchia tra i Settanta e gli Ottanta, pochissimo hip hop.


Accordi ombelicali 30

Addetti ai lavori a cura di Alessandro Monaci

Prendiamo i musicisti da dietro. Parliamo con chi ci convive o ci ha convissuto per anni. Chi li ha allattati e guardati diventare gli animali da palco che sono ora. Vediamo com’è vivere con uno stronzo egocentrico (perché un’ossessione non è una cosa facile da condividere con qualcuno). Discutiamo di sesso, droga e rock n’ roll in mezzo a fiori, thè e biscotti: oggi si intervistano le mamme.


Maria Teresa mamma di

Alberto e Luca Ferrari (Verdena)

Timido? No, incazzato. Pensava fosse una scemata. Da allora non mi hanno più voluta ai concerti. Anche quando li dovevo accompagnare poi andavo via. Però una volta sono andata di nascosto a sentirli fino a Rimini, loro ancora non lo sanno. Quando ha capito che poteva diventare una professione vera? Loro due sono selvatici. Suonavano ore nella sala prove che avevamo costruito nel pollaio, però non sembrava che avessero molta voglia diventare qualcosa o qualcuno. Quando è arrivata la Roby [Sammarelli N.d.A], essendo lei ancora a scuola, hanno partecipato a un festival studentesco. Hanno vinto e tra la giuria c’era Gianpaolo Giambini, che poi è diventato il loro manager. Ci credeva tantissimo in loro e ha iniziato a tampinarli. Tant’è che un anno siamo andati al mare in Croazia e lui c’ha seguito fino a là.

Madre uguale a origini: si ricorda come hanno iniziato? Ho visto in loro una grande passione, penso non potrebbero fare nient’altro che suonare. La prima batteria vera a Luca è stata regalata a 6 anni. Nello stesso periodo ad Alberto (9 anni) la chitarra elettrica. Ci passavano già ai tempi delle ore. Al primissimo concerto che gli ho organizzato avevano 9 e 12 anni. Imbastito in un campo da tennis dei miei, con palco, panchine e tutto. C’era anche, mi ricordo, il banchetto con le caramelle da vendere! Dopo il primo pezzo, tempo di dire “bravo Albi”, lui ha mollato la chitarra e non ha più suonato.

Non sente differenza tra vedere il “musicista”e il proprio figlio? Io loro non potrei pensarli diversamente. Li vedo con gli strumenti in mano fin da quando erano piccoli. Dire che per loro la musica è importante come altre cose non sarebbe giusto. Parliamo dei lati problematici della musica, che vanno dal non avere la pensione alla droga. Questo da madre, che però in questo ambiente lavora gestendo la Jestrai, come lo vive? Non c’è bisogno di stare nell’ambito della musica per incontrarli. Io ti dirò che in tanti anni non ho mai visto droghe, se non qualche canna. Molto alcool, quello sì. Ma il mondo della musica è uguale a quello che c’è fuori.


Milena mamma di

Marco Ghezzi (Sakee Sed)

abbandonare la passione per la musica. Faceva però una vita insopportabile, lo vedevo deperito. Era molto tirato psicologicamente e fisicamente. La cosa non mi piaceva, e allora gli abbiamo detto di provare a prendersi un anno sabbatico per vedere se riusciva a vivere solo di quella. Quindi è uscito il cd per i Sakee Sed e l’anno sabbatico si è allungato... Il padre con lui si arrabbia periodicamente, non tanto perché suona, ma perché non ne condivide il modo di fare. Ovvero? Questo modo di fare un po’ disordinato, senza orari. Partire ed andare a Bari per suonare, tornare a casa tardi la sera, lasciare in giro gli strumenti ecc... Da un punto di vista personale forse ci sono stata più vicina io, ma questo rispecchia anche qualità caratteriali tipiche della madre e del padre. Ci assomigliamo molto, infatti quando lo sgridavo mi rispondeva sempre “guarda mamma che io assomiglio a te!” “Sbronzati come una iena..” Cosa ne pensa dei suoi testi? C’ha scoperto qualcosa? Tranne gli ultimi, che mi sono piaciuti meno, gli altri sono particolari. Sono difficili da interpretare, però trattano la difficoltà del vivere quotidiano nella nostra società. Io con Marco ho sempre parlato molto, lo conosco bene, non ho bisogno dei testi delle canzoni.

Com’è vista in casa la professione di suo figlio? In principio lavoricchiava un po’ come fonico, prima di avere un brutto incidente in auto ritornando da una serata. Da lì il padre l’ha costretto ad andare a lavorare. L’ha fatto per tre o quattro anni, in una cooperativa, senza

Le piacerebbe se continuasse con questa professione? A me personalmente no, ma lo spero perché so che lui sarebbe contento. Cioè, io sono convinta che l’importante sia che uno faccia qualcosa che gli piace. E che lo faccia bene. A un genitore piacerebbe vedere un figlio sistemato con una professione che dia una sicurezza anche economica, mentre così lo vedo in balia di mille cose. Però a lui piace tantissimo, e quindi mi piacerebbe che riuscisse nel suo sogno.


Stefania mamma di

Michele Colli (Royal Garden e cantautore)

Ho visto che lo segue spesso ai suoi concerti. A me piace moltissimo. Mi piace vedere lui, ma anche il pubblico. È un momento aggregante, molti amici che non vede da tempo saltano fuori. È bello vedere il risultato del loro lavoro. Il genere che fanno mi anima tanto. E poi lui chiede sempre una mia opinione. Agli inizi mi era capitato di controllare anche dei loro testi in inglese [è una professoressa N.d.A]. Era lui a chiederlo? Sì, per quelli scritti in inglese sì. Ultimamente devo dire di meno, anche perché quelli del progetto solista sono in italiano.

Michele ha iniziato suonando in casa. E continua tutt’ora: cos’è cambiato? Prima era una ripetizione continua, anche in certi momenti noiosa, dello stesso pezzo. Magari anche solo il riff di un brano per prendere dimestichezza con lo strumento. Adesso invece compone, e quindi quello che prova per lo più sono i pezzi in scaletta nel prossimo concerto o canzoni nuove. La musica è la sua linfa vitale, quindi quando è felice oppure triste si esprime suonando. Quindi è fortunato che in casa sia tollerato! Ahah, sicuramente! A me personalmente piace molto. Poi grazie a lui ho scoperto molti gruppi nuovi. Certo, a volte devo invitarlo ad abbassare i volumi, non viviamo in un cascinale isolato. E perché ogni tanto voglio sentire anche la mia di musica!

E che effetto le fa leggerli? Mi fa molto effetto quando mi ritrovo a canticchiarli in sovrappensiero, magari insieme a brani ben più famosi, e pensare che siano scritti da mio figlio. Mi fa sentire molta stima nei suoi confronti. Fa quello che fa per passione, con perseveranza e impegno. Michele quando suona è molto passionale. La gestualità sulla chitarra è indubbiamente rock, con indubbie allusioni sessuali. Da madre che effetto le fa vederlo? Quando sono ai concerti guardo l’insieme, quindi il risultato del lavoro della band. Poi sì, di sicuro guardo anche lui, proprio come mio figlio, cercando di non lasciarmi coinvolgere per essere più obbiettiva. E in effetti trasmette molta passione, molta convinzione in quello che sta facendo. Dico che è una bella cosa, mi fa molto piacere. Certo, a volte sono costretta a ricordargli che quello che lo farà mangiare in futuro probabilmente non sarà la musica ma l’ingegneria. E lui risponde sempre “e chi lo sa?”



Urban Sound Primizie musicali locali a cura di Luca Gallo

Ogni mese le band e i djs di città e provincia trovano spazio nella rubrica Urban Sound. Vuoi farti conoscere? Invia il tuo materiale in redazione. Astenersi permalosi!

Christian Muela

La musica dei canguri romperà la barriera del suono, dello spazio e delle spezie occidentali. Se ne erano accorti da subito i Jamiroquai, importando le ormai famose onde sinusoidali (quelle che fanno uauonuauon) del didjeridoo, mischiandole al sapore acido del jazz acido. Raro accorgersene. Monjè (o Mojè) nickname dell’artista, è impasto di culture afroeuroasiatiche ed estro musicalscultoreo, suonascava il legno del suo strumento e lo insegna! Il didje (abbreviazione di *digiridù, leggasi digi) è musica a fiato dalla cultura aborigena, un ramo o radice, tradizionalmente di eucalipto, che le termiti scavano, in cui “soffiare”. Quando si sente Mojè, si sente quello che può fare uno strumento primitivo, si resta allucinati dalla botta sinestetica; un im-

maginesuono che appartiene agli ambienti dell’ elettronica moderna e insieme al deserto australe; si resta ammiranti dalla tecnica, e dall’effetto della modalità percussiva, multitonale e multimbrica e dell’ estensione del tempo delle frequenze; si mastica il ritmo che è innanzitutto fantasia. Discografia? 2 compilation 8 album (n.b. Didjeribile) 1 remix (Albero 2.0) 1 singolo in uscita per il progetto SamsaraBeat (su fb) in collaborazione con Nuel. Il 5 agosto Mojè sarà alla Frogland fest di Levate (parco di corso Europa) e condurrà dalle 1530 alle 1730 un seminario sul didjeridooismo: tecniche di respirazione circolare, vocalizzi, e sonorizzazione di una favola australiana. Quando i Jamiroquai si accorgeranno di Monjè sentendolo dal vivo... è finita!


ESPLORA LO STILE DI U I MUST HAVE DELLA MODA SONO DA KIABI

ECCENTRICA/ SPORTIVA/STREET/GIPSY/ DANDY/CLASSICA/GLITTER/ PREPPY/FUNKY/ROCK/ CASUAL/PUNK/80’S/ ROMANTICA/VINTAGE KIABI è la tua nuova soluzione di shopping. Vieni a trovarci e non potrai più farne a meno!

CURNO Via E.Fermi, 4


Fino al 14 agosto termine minimo del periodo di vendita di fine stagione

Offerta valida sugli articoli segnalati con etichetta colorata

.Sconto applicato in cassa sul prezzo di vendita iniziale

UN'ESTATE LOW COST ! A PARTIRE DAL 27 LUGLIO **

SALDI ULTIMI GIORNI

-70

*

*

%

sugliĂŠarticol i segnalati


La dubstep è morta e sepolta 38

Bass Line a cura di Pigro On Sofa

Molti di voi, consumatori di musica del presente, vi sarete accordi che ormai la dubstep o la presunta nu-dubstep (quella di Skrillex per intenderci) abbia ormai colonizzato anche le discoteche più squallide della provincia italiana, qualsiasi stronzo/stronza nell’ambiente mainstream ha usato almeno una volta i suoni del “ nuovo fenomeno “. Non sto qua a raccontarvi quando la dubstep è nata e dove si è evoluta, ma non ci vuole un orecchio attento per capire che le radici di quel suono siano esattamente il contrario di un suono commerciale; ritmi spezzati con melodie difficili e scure Un suono talmente alienante e depresso che farebbe addormentare anche un raver d’annata.Ieri mi è capitato in mano l’ultimo disco di Benga, uno dei protagonisti della “ vecchia scuola “ dubstep, l’afro – warrior per eccellenza. Capace di lavori generazionali come “ Night “ (in collaborazione con Coki) e il primo progetto Dubstep-pop con Skream e Katy B sotto l’acronimo Magnetic Men.

Ho schiacciato play con l’intento curioso di ascoltare come uno degli original producer del genere si possa comportare nel marasma di merda caciarona che si cela sotto la nomea di nu-dubstep. Il risultato è veramente pessimo, giuro è un disastro senza uguali, non sono riuscito a finire una canzone che sia una e parlo, prima che da dj, da fan di un genere che fino a qualche anno fa mi faceva ballare come una teenager tutta eccitata (lo so non è una bella visione per un omone di 90kg con 20 cm di barba). Rispetto totale per Benga che con il suo primo disco “ Diary of an afro warrior “ aveva fatto breccia nel mio cuore in maniera indelebile, ma ormai i tempi son cambiati ed è sotto gli occhi di tutti come questo genere sia ormai un frutto scaduto svenduto al miglior offerente (americani bastardi) che ha snaturato il tutto, cancellando un intero movimento che avevano gettato le fondamenta e una scena vera; è il solito discorso trito e ritrito che ormai dall’esplosione del Punk si ripete. Ciao Ciao Dubstep ti abbiamo voluto bene.

Ipse Dischi Artista

Album

Etichetta

Ipse dixit

DJ Rashad

I Don’t Give a Fuck

Hyperdub

Jopparelli

Doughn Gibson

Me moan

Sub Pop

StarsOnfortyfive

Applescal

Dreaming in key

Atomnation

Derfranke

Miles Kane

Don’t forget who...

Columbia

Gio Cassavetes


CULTURE: L’intelligenza chiese alla mente: “chi sono io?” La mente rispose: ”un bastone, che tenta di percuotere sé stesso” L’intelligenza “questa non sono io... mente!”

40 » Intervista a Maccio Capatonda aka Mariottide aka Padre Maronno aka ... 44 » Humus: Extra-Vacanti

46 » Velvet Glove: Led Girls 48 » Cinema: Re della terra selvaggia 50 » Teatro: Borghi e burattini


Una tristezza vi sbellicherà Maccio Capatonda

40

A cura di Davide Ferrari

È una tempesta di dolore questa vita / e a questo punto come mai non è finita? / Io c’ho uno strazio che mi spruzza da de-dentro / e se m’ammazzo io mi sa che faccio centro. Mariottide in Tempesta di dolore emorroidario

La fogna come rifugio da un mondo in superficie più sporco di quello sotterraneo. La doccia come catarsi dalle scorie tossiche della quotidianità. L’acqua come elemento purificatore. La mancanza di acqua, infine, come ineluttabile preludio a un’umanità in disfacimento. Oppure solo un mare di cazzate filologiche. Come esser certi dell’interpretazione delle parole con chi ha fatto del non sense la propria vis comica? Questo è il dubbio che alberga sovrano dopo aver scambiato quattro chiacchiere al telefono con Marcello Macchia, trentacinquenne “montauttoregista” meglio noto nei panni del suo alter ego Maccio Capatonda. O sarebbe meglio dire, nei panni di uno dei suoi alter ego…


Pronto, parla Mariottide? No, sono Marcello. Mariottide non c’è adesso. L’ultima volta che l’ho visto stava in una fogna. Scusa? Ora ti spiego: Marottide fa il bagno di fogne, un’abitudine molto in voga nei bassifogne. Ed è laggiù che trae spunto per le canzoni? Sì, Mariottide trova ispirazione da ambienti degradati visto che ha fatto della tristezza il suo valore aggiunto. Ha puntato tutto sulla tristezza perché non ha nient’altro. E il fatto di non avere successo costituisce per lui un successo. Ma dietro un simile pessimismo si nascondono alti riferimenti cultural-filosofici o è proprio sfiga e basta? Mi è capitato di vedere su una rete privata il video di un cantante neomelodico, molto triste, e allora ho pensato di puntare tutto sulla tristezza. Nel personaggio di Mariottide, poi, ci sta dietro un po’ mia nonna, nel senso che si esprime un po’ come lei. Mariottide fondamentalmente non è un ignorante; anzi, è un colto che ha deciso di buttarsi nell’universo della tristezza, soprattutto dopo aver avuto Fernandello, un figlio adottivo trovato in un cassonetto che ha quasi la stessa età di Mariottide, se non addirittura più vecchio. Quindi possiamo azzardare un’analisi psicologica parlando di una tristezza che vuole esorcizzare le brutture del mondo? Assolutamente no, è una tristezza che vuole rimanere tale e che sguazza dentro se stessa per non arrivare da nessuna parte se non in una rinnovata e accresciuta tristezza. In quanto Marcello, invece, la fama via via guadagnata ha in

qualche modo influito sul processo creativo, che ne so, in termini di ansia da aspettative? Fortunatamente da quando ho cominciato nel 2004 a fare Mai dire... non mi sono quasi mai fermato. Tuttavia, ciò mi ha impedito di vivere quei momenti di vita vissuta che fanno poi nascere le idee. Spesso uno si scervella per intere settimane e poi basta una serata con gli amici per trovare la giusta ispirazione. Ecco, forse ciò che mi manca sono i momenti di totale cazzeggio. I primi trailer sono nati ad esempio durante un periodo d’inattività lavorativa. Era l’epoca in cui avevo appena terminato il servizio civile e avvertivo urgente il bisogno di esprimermi. Ultimamente tale bisogno è stato invece sostituito da una specie di dovere, anche molto impellente, al punto che le gag più recenti risentono di un deficit di spontaneità rispetto a quelle degli esordi. Oltre al peso delle aspettative, hai mai subito qualche altro tipo di pressione del tipo: non toccare certi argomenti, evita il politicamente scorretto, non stuzzicare corde sensibili della pubblica opinione... No, non ho mai avuto questo tipo di pressioni. Anche perché non ho forse mai toccato argomenti altamente sensibili o, se l’ho fatto, è avvenuto in modo talmente grottesco e demenziale da non offendere nessuno. È il caso di Padre Maronno, che prende in giro la religione e la fiction sulla religione dicendo anche cose abbastanza pesanti. Affermazioni che sono tuttavia passate tranquillamente perché non espresse con cattiveria. Quasi non fossero state notate da chi avrebbe dovuto notarle. Come definiresti il tuo tipo di comicità? Surreale, demenziale, un po’ satirica e un po’ stupida, con una vena di tragicità che la rende tragicomica. Ad esempio in Mario ho notato col senno di poi, rispetto ad altri miei lavori precedenti, che alcune scene risultavano serie e comiche al tempo stesso; una →


specie di drammaticità di fondo interrotta a volte da battute assurde. Credo che questo sia appunto un tratto della mia comicità: riuscire a far ridere con degli elementi spiacevoli.

trovato a pensare esclusivamente al lavoro e sarei curioso di riscoprire a cosa normalmente pensa il mio cervello in una condizione di minore stress professionale.

Sembra che il lessico rivesta un ruolo importante nella tua comicità a livello di non sense, giochi di parole, frasi sconclusionate, luoghi comuni, strafalcioni insistiti e neologismi. Mi piace molto giocare con le parole; cosa che mi viene spontanea senza nessuna artefatta ricerca letteraria alle spalle. Semplicemente mi metto al computer a scrivere e quello che viene viene. Piuttosto mi hanno aiutato le letture fatte soprattutto in passato, i cosiddetti classici. Tutto deriva dal mio tentativo di dissacrare quello che gli altri fanno.

La notorietà ti ha aiutato a cuccare? Forse all’inizio sì, ho percepito la cosa e c’ho dato dentro. Ora la situazione si è resettata.

Quali consideri i tuoi maestri ispiratori? In generale, più che ai comici, come ti dicevo m’ispiro ai classici, cercando di farne la parodia. Il rischio di ispirarsi ai comici è quello di scivolare nell’imitazione del già fatto. Un mio limite, poi, è che prendo sempre di mira ciò che passa attraverso i media e traggo invece poco spunto dalla realtà. È il caso del corto Italiano medio che prende ispirazione dal film Limitless in cui si racconta di una pillola per potenziare l’intelligenza. Nel caso di Italiano medio la pillola in questione riduce invece le capacità cerebrali al 2%. E, secondo te, l’italiano medio preferisce scopare o pensare? Credo preferisca pensare di scopare. O scopare pensando... E per quel che ti riguarda? Mi ritengo decisamente in linea con questa definizione. Diciamo che ultimamente sono un po’ bipolare, nel senso che negli ultimi mesi mi sono ri-

Persiste il luogo comune che i grandi comici siano nel privato persone tristi e solitarie. Ti ci ritrovi? Non direi, nel senso che ho una mia socialità con le persone che conosco e a cui tengo.

Talvolta, mi sembra di provare un vero e proprio scollamento con la realtà, che vorrei riuscire a superare. E un’intervista al giorno di questo tipo mi aiuterebbe a pacificare un paio di cose irrisolte. E tornare, magari, a cantare spensierati sotto la doccia. A proposito, che cosa canta Mariottide sotto la doccia? Mariottide non ha l’acqua. Si lava nelle fogne e quindi non canta nulla.



Extra-Vacanti 44

Humus a cura di Mara D’Arcangelo

Vacante da vacāre, essere vuoto. La vacanza ha lo stesso scopo di un pomeriggio afoso davanti a tv spazzatura, solo che in genere quando torni non hai la faccia sbiadita, le tempie pulsanti e gli occhi assenti ma un sano colorito e la fronte distesa. Viva la vacanza allora! Rimane qualcosa di urticante però: siamo in continua attesa di qualcosa. Durante l’anno si accumulano aspettative, progetti, prospettive che destiniamo a fantomatici tempi liberi; in vacanza il tempo occupato si svuota di tutta l’aria viziata dal lavoro, ma il respiro di sollievo diventa subito affannato e l’idillio del “Rien faire comme une bête, giacere sull’acqua

e guardare tranquillamente il cielo” resta intrappolato in aspettative da non deludere, progetti da portare a termine, prospettive da realizzare. In tutto questo l’estate è il tempo dei grandi eventi, ci si aspetta che succeda qualcosa anche solo per il fatto che, appunto, è estate. Con le parole di Pavese in “Feria d’agosto”: siamo tutti in attesa. La compagnia che ci facciamo serve a distrarci dalla varia attesa (…). Non si sfugge, nemmeno nell’acqua, alla solitudine e all’attesa. Che cosa deve dunque accadere? Ma siamo tutti inquieti: chi seduto e chi disteso, qualcuno contorto, e dentro di noi c’è un vuoto, un’attesa, che ci fa trasalire la pelle nuda.


Perché costipare la libertà solo in vacanza per poi scoprire che si è comunque imprigionati da un’attesa costante? Forse dipende da come decidiamo di riempire i nostri tempi liberi, la vacanza a volte non è altro che la mera proiezione degli schemi e dei ritmi della nostra quotidianità, un’evasione che maschera con occhiali scuri e crema solare quello che per un po’ vorremmo dimenticare di essere. Viaggiare è un modo di riempire di buono la nostra vacanza perché esige una ricerca, non si limita a una sospensione del sé. Il patetico tentativo di chi si serra in casa con le tapparelle abbassate per far credere ai vicini di essere alle Maldive è ormai fuori moda, ma se non volete ridurvi all’ultima trovata americana delle Fake Holidays, altrettanto squallida, esistono diverse alternative. Tutte però richiedono lo spirito del viaggiatore, non basta essere il turista vacanziere che fa le vasche sulla riviera romagnola. Se si ha qualche soldino da parte, la New Sharing Economy può aprire le porte del mondo intero. I b&b sono ormai storia vecchia, per conoscere veramente una città bisogna viverci: la community Airbnb (www. airbnb.it) in cinque anni è arrivata a più di 4 milioni di guests che hanno dormito 300mila notti in casa di altri, in 192 paesi. Capire come funziona è facilissimo: sul sito scrivi dove vuoi andare e quando vuoi soggiornare e ti viene chiesto il tipo di quartiere che preferisci. Vengono presentati con foto e descrizione tutti i

proprietari e i relativi alloggi con prezzi giornalieri. Ovviamente poi ci sono anche tutte le recensioni del caso, nonché commenti spesso positivi e affettuosi nei confronti dei vari Host. I prezzi variano veramente moltissimo, ma ce ne sono per tutte le tasche. Se però di quattrini proprio non ne girano, oltre che al più noto Couchsurfing (www.couchsurfing.org), che permette di viaggiare da un divano - o letto se si è più fortunati – all’altro di persone che in ogni parte del mondo mettono a disposizione la loro casa senza chiedere un centesimo, c’è il Woofing (www.wwoofinternational. org). Si tratta di un modo alternativo di viaggiare a stretto contatto con la natura e riscoprire i ritmi lenti del lavoro agricolo. In cambio di 4-6 ore di lavoro giornaliero si hanno vitto e alloggio, questo permette di avere tempo libero per rilassarsi e visitare i dintorni. Il woofing è ormai una realtà internazionale ma sta prendendo sempre più piede anche in Italia, dove sono moltissimi i progetti rurali coinvolti. Occorre associarsi però con una quota di 25 euro, valida per 12 mesi. Infine per coronare questa carrellata di proposte estive, avete mai pensato di farvi Parigi-Londra in bici? Lo sguardo sconcertato di chi sente puzza di fanatismo lascia subito spazio al luccichio di occhi entusiasti per l’esperienza vissuta. Certo, servono gambe allenate e spirito scout ma non è un’impresa titanica. Esiste l’Avenue Verte, itinerario ciclabile che in sette giorni (al ritmo di 60 km giornalieri!) porta da Notre Dame alla Westminster Abbey, in un viaggio suggestivo immerso in paesaggi verdi punteggiati da castelli, cattedrali e villaggi rurali. Filosofeggiando della contraddizione di tempi liberi che non avrebbero senso senza tempi occupati e di una libertà, comunque schiacciata nei ritmi esasperati della vacanza, di riappropriazione solo apparente di sé, un viaggetto in Normandia con la bicicletta me lo farei volentieri. Chissà che non rinsavisca.


Meta-morfosi, metà-chic 46

Velvet Glove a cura di Marta Dall’Agnola

Difficile definire Hussein Chalayan semplicemente uno stilista. Hussein Chalayan è un pensatore, uno sguardo sensibile e colto, che mette tutti i campi del sapere a servizio della realizzazione non prettamente modaiola, ma più pro-

priamente artistica, di un concetto. La sua tesi di laurea presentata alla Central Saint Martins di Londra, The Tangent Flows, dice già molto dell’approccio d’avanguardia del designer cipriota.

Una collezione di abiti in seta ricoperti di fili di metallo, sotterrati e riesumati dopo mesi, che mostrano quindi l’energia della natura nell’atto stesso della decomposizione.


Ogni creazione di Hussein Chalayan si presenta tessuta della stessa idea a cui sottende, risultando in questo una vera e propria opera, molto più che un semplice abito. La moda si pone come un’area fluida, dai confini sempre ridisegnabili ed espandibili; uno spazio da esplorare ed arredare secondo le raffinate esigenze intellettuali del proprio creatore. Secondo questo criterio trovano contesto decine di collezioni di attuazione spettacolare e futuristica, quale Before minus now, i cui abiti, realizzati con materiali di provenienza aeronautica, cambiano forma attraverso fotocellule, o la celebre Afterwords, che sonda il concetto di “wearable architecture” con una collezione che,

tra le altre, fa di un tavolo in legno una gonna, o ancora, con la sperimentazione di Airborn, e poi di Readings, la passerella si fa fantascientifica con l’utilizzo combinato di 15.000 luci LED e cristalli Swarovski nel 2007 e un trionfo di 200 luci laser mobili nel 2008. Hussein Chalayan si serve di una gamma espressiva strabiliante, sia nelle basi teoriche che nel compimento pratico. La realtà viene vista secondo il punto di osservazione di quello che potrebbe venir classificato come “visionario” e che in realtà, attraverso un’inconsueta chiave di lettura di immagini moderne della bellezza, si rivela da ultimo un attento interprete del mondo e dei suoi cambiamenti.


Re della terra selvaggia 48

Cinema e altre eresie a cura di Dario Incandenza

Il contrario di un popolo civilizzato è un popolo creatore. (A. Camus) Nel deserto canicolare di sale consegnate a blockbuster di terz’ordine e ad avanzi di magazzino, vale la pena tornare su uno dei film che hanno più segnato l’ultima stagione, il tellurico racconto di formazione della piccola Hushpuppy, un viaggio onirico e magmatico nelle suggestive paludi di Vasca da Bagno (il ghetto immaginario della Louisiana, autentico ecosistema di rovine, dov’è ambientato Re della terra selvaggia). Realismo magico, folklore spiritato, ecologismo viscerale e lampi di lirismo allo stato grezzo s’intrecciano in una parabola toccante, ad altezza di bambina, che usa la ruvidezza di uno sguardo aderente al reale per forgiare una fiaba dell’anima, ideale punto d’incontro tra le piccole/grandi epiche picaresche di Mark Twain, l’esorcizzazione dell’infanzia come messa a soqquadro del mondo, già espressa

in Nel paese delle creature selvagge, e quel bagaglio di suggestioni sciamaniche e folk dell’America nera tanto ben compendiate in Beloved. Si tratta qui di riappropriarsi del proprio presente al ritmo del collasso generalizzato, sia esso il dopo-Katrina o la crisi economica: il secco rifiuto alla normalizzazione – propria dell’età adulta e di un “progresso” paralizzante (“Quando uno di noi si ammala lo facciamo tornare alla natura, quando uno di loro si ammala lo attaccano a un muro con dei tubi”) – agita un film di bellezza selvatica che, dotato di vis poetica e personalità di visione, si fa empatico trait d’union tra una terra condannata da pulsioni apocalittiche e l’emotività incontrollabile di una figlia che esplode al suo ritmo, ascoltando il battito della natura, somatizzandone il dolore, inspirandone la purezza primigenia. Altro che retorica familista e miserabilista, come s’è scritto altrove: questo film sa essere inospitale, indomito e aspro. In una parola: liberatorio.

Il precedente: Jasper and the Watermelons (1941) di George Pal La battuta: “Tutto l’universo si regge nell’incastro perfetto di tutte le cose, se riesci ad aggiustare un pezzo rotto tutto può tornare come prima” La canzone: Exuma – Mama Loi, Papa Loi


A settembre vi metteremo alla Prova...


Borghi & Burattini 50

Una tazza di té-atro a cura di Claire

C’era una volta… - Un re! – diranno subito i miei piccoli lettori. No, ragazzi, avete sbagliato. C’era una volta un pezzo di legno. Non era un legno di lusso, ma un semplice pezzo di catasta, di quelli che d’inverno si mettono nelle stufe e nei caminetti per accendere il fuoco e per riscaldare le stanze. (Pinocchio, Collodi) Il pezzo di legno colorato sta a terra. Le braccia cadenti e lo sguardo fisso. I fili lo circondano. È in attesa. Il sipario è la strada e in strada ecco le compagnie di burattinai! Questa è la rassegna estiva delle figure animate Borghi e Burattini che dal 6 luglio all’8 settembre, per ventuno spettacoli in undici comuni della Bergamasca e della Brianza, ci renderà spettatori di burattini a guanto, burattini a bastone, pupazzi e pupi, marionette a filo e attori. Non resta che sederci (l’estate esigerebbe un: a terra!) e ascoltare. Storie della tradizione bergamasca e non solo. Storie di personaggi che furono e di quelli che possono essere solo se visti da occhi rivolti loro. Si parte il 6 luglio con Il circo dei burattini, seguono poi il 13 luglio Gioppino a Venezia in cerca di fortuna, il 16 luglio Le avventure di Pulcinella, il 20 luglio I tre porcellini, il 27 luglio Morgana, il 28

luglio La disfatta di Roncisvalle, il 3 agosto Arlecchino malato d’amore, il 3 agosto Pirù e la vendetta di Teodoro, il 4 agosto Storie brevi, il 5 agosto Wanted: Fagiolino Fanfan detto il Grinta, il 10 agosto Gioppino e Brighella servitori malandrini, l’11 agosto Sandrone re dei Mammalucchi, il 15 e 16 agosto Le avventure di Pinocchio, il 18 agosto Josè e Anita Garibaldi, recital per due organi e Arlecchino malato d’amore, il 27 agosto Assolo – Sinfonia di fili per marionettista solista, il 30 agosto Le nozze di Pulcinella, il 31 agosto Indovina chi c’è per cena e il 3 settembre …E vissero felici e contenti. La rassegna, giunta alla sua 18esima edizione, deve la sua organizzazione alla Fondazione Benedetto Ravasio (www. fondazioneravasio.it) che, con l’intento di perpetuare il progetto artistico del maestro, l’8 settembre, in chiusura, assegnerà un premio ad una coppia di giovani burattinai e al loro spettacolo. - Stamani m’è piovuta nel cervello un’idea. -Sentiamola. - Ho pensato di fabbricarmi da me un bel burattino di legno; ma un burattino maraviglioso, che sappia ballare, tirare di scherma e fare i salti mortali. Con questo burattino voglio girare il mondo, per buscarmi un tozzo di pane e un bicchiere di vino, che ve ne pare?


EXTRA: In all places, in all ways, in all lakes Во всех местах, во всех отношениях, во всех озерах ⃝ 在所有的地方, 所有的方式在所有湖泊

52 » Scampagnate: Bagni CTRL 57 » 10 posti in cui non andrai mai: Villa Otrada, Mar Nero (6/10) 59 » Delitto e Casöeula: Tagli sul personale

61 » Da cosa nasce cosa: Limonare 63 » C’è gente che dicono (e scrivono) 65 » Oroscopo?: Or’o scopro 66 » Una striscia di Daw 67 » A.A.A. Cercasi...


Bagni CTRL 52

Scampagnate a cura di Nicola Feninno

Prima di essere hipster o mainstream eravamo tutti pesci. E non mi riferisco solo al nostro lontano parente comune organismo unicellulare, che sguazzava in una specie di brodo primordiale, prima di moltiplicarsi in più cellule e trasformarsi, appunto, in pesce sguazzante sulle rive della Pangea; poi la conoscete la storia, no? Il pesce si è annoiato, si è trasformato in anfibio – che ogni tanto sguazzava, ogni tanto si asciugava in superficie – e poi mammifero, orango ed essere umano, Calderoli compreso. Ecco, non mi riferisco solo a questo. Mi riferisco a un’esperienza molto più intima e individuale. Uterina. Un mio amico quasi-ginecologo mi ha detto che nelle prime fasi fetali siamo tutti delle specie di piccole sogliole immerse nel liquido amniotico (mi ha detto anche che il liquido è composto per il 95% della nostra urina). Poi diventiamo un qualcosa di più riconoscibilmente umano e continuiamo a sguazzare nel nostro piscio, con il cordone ombelicale a fare da boccaglio (ma attaccato alla pancia). Quando veniamo partoriti ci lanciamo giù per l’utero, tipo scivolo dell’Aquafan, ma molto, molto, più lentamente. E non è finita; perché una volta che siamo partoriti, eretti, diplomati, sposati (ecc.) ci portiamo dentro una percentuale del 75% d’acqua. Ora – e con questo dirigo il discorso in porto – visto che non possiamo tuffarci in quel 75% d’acqua che ci appartiene (ad immergersi troppo in se stessi si rischia d’affogare), ecco a voi un piccolo elenco di posti vicino a Bergamo dove trovare scampo dalla calura estiva e dalle vostre torbide acque interne. Una liana sull’Adda Calusco d’Adda, distanza da Bergamo: 22km

Dirigetevi in località Vanzone e prendete una traversa di via Mascagni, che scende verso l’Adda (la si riconosce facilmente, in caso contrario chiedete a qualcuno che prende il sole in giardino). In fondo alla discesa, troverete una piccola baia d’erba, con una panchina che guarda lo scorrere del fiume. Il posto è bellissimo e non è mai troppo affollato. Sulla destra, avendo l’Adda di fronte, si arrampica un sentiero. Dopo pochi metri troverete un rudimentale trampolino fatto di rami stretti l’uno all’altro, da un tronco penzola una corda. Si narra che i giovani virgulti orobici, si tuffassero nelle acque slanciandosi con tale liana, all’urlo tonante di “BAGIAAANN!”, indirizzato alla volta delle sponda milanese. Potreste provare anche voi.


Il tuffo dal Ponte Vecchio Brembate, distanza da Bergamo: 18km

Brembate è un paesello come tanti, ma la parte vecchia sul Brembo ha un suo fascino raccolto e insospettabile. C’è un ponte romanico, costruito tra il XIV e il XV secolo. È da lì che i ragazzini del paese si tuffano, da generazioni, nelle acque del Brembo: un salto di una decina di metri, come una sorta di rito iniziatico con contorno di applausi delle ragazzine trepidanti sulla riva. So che voi siete più grandi. So che voi lo fareste comunque per le ragazze. E se siete ragazze potete farlo per svergognare il vostro uomo, che è lì sulla riva e che vi ha appena detto che no, non ha paura...è che ha le sue cose.

Lago di Gaiano Piangaiano, distanza da Bergamo: 38km

Lo so che tutti vanno al lago d’Endine. Lo so che tutti fanno il bagno e prendono il sole in costume. Ma tu preferisci il più piccolo e nascosto lago di Gaiano, a poche centinaia di metri appunto dal lago d’Endine. Tu preferisci il costume adamitico. E lì ci trovi altri come te, tutti come mamma li ha fatti. Goditela. Ma stai attento - se sei un maschietto - mi dicono che ci sono dei pesci (sott’acqua)...ecco, potrebbero confondersi e vedere un’esca tra le tue gambe. Orrido di Castro Castro, distanza da Bergamo: 47km

Il ponte di Pacì Paciana Sedrina, distanza da Bergamo: 17km

A proposito di tuffi dai ponti, a Sedrina si tramanda un antico episodio. Questa la scena: da entrambi i lati del ponte dei gendarmi coi fucili spianati, in mezzo Pacì Paciana, brigante buono, in trappola. Uno dei gendarmi urla: «Pacchiana, finalmente si prendono le vecchie volpi!» E lui: «le vecchie volpi sì, ma mia de chèsto pél!» E si tuffa nel Brembo, lasciando i soldati a guardarsi le mascelle penzolanti. Oggi in questo tratto ci sono ben 7 ponti, all’epoca del Pacì solo quello più basso. Non si sa quanto ci sia di vero e quanto di leggenda nel racconto. Morale: non provate a emulare le gesta di Paciana. Accontentatevi di aver incamerato una storiella in più: le storie sono sempre utili.

Forse questo è il miglior posto dove fare il bagno nei dintorni di Bergamo. Pareti rocciose che si tuffano verticalmente nel lago d’Iseo, abbracciandolo in un piccolo golfo. Nel mezzo si apre una piccola spiaggetta. Secondo alcuni perfino Leonardo da Vinci, durante il suo soggiorno alla corte sforzesca, s’invaghì di questo posto, tanto da dipingere i contorni delle falesie sullo sfondo della Gioconda, niente di meno. Non so quanto questa teoria sia attendibile; so solo che l’anno scorso ci ho portato un amico norvegese: forse non sarà stato abituato benissimo in quanto a spiagge patrie, ma se ne è perdutamente innamorato.


Torbiere del Sebino Iseo, distanza da Bergamo: 49km

La torba è un deposito di resti vegetali sprofondati e impregnati d’acqua. Nell’ ‘700 si è scoperto che, essiccata, poteva essere un buon combustibile. L’acqua delle torbiere è verde, ma pulita, abitata da lucci, tinche, scardole, carpe, pesci gatto, anguille, trote, alborelle, vegetazione varia; non si vede più in profondità di mezzo metro. Ah, tuffarsi nelle acque delle Torbiere del Sebino è illegale, perché siete in un parco naturale. Insomma, in effetti non so perché dovreste fare il bagno qui. Ma un mio amico lo fa con gusto. Wakeboard sul lago d’Iseo Sarnico, distanza da Bergamo: 32km

Lago Moro Darfo Boario Terme, distanza da Bergamo: 59km

Gli abitanti della zona lo chiamano il lac de la cüna (lago della culla). Secondo la leggenda, in un remoto passato, al posto del lago c’era una radura in cui sorgevano due case: una abitata da una donna ricca e avara, l’altra da una donna povera e generosa. In entrambe vi era un bambino nato da poco. Un giorno un viandante bussa alla porta della casa della donna avara chiedendo cibo, ma la donna lo caccia, neanche fosse un antenato di un testimone di Geova. Costui allora bussa alla porta della donna generosa, che lo rifocilla. Il viandante, in realtà, è una specie di profeta o ietttatore: dice alla donna generosa di andarsene, perché su quel luogo è caduta la maledizione di Dio. La donna se ne va, con un tempismo da film di Stallone, appena prima che si scateni un diluvio che travolge la casa dell’avara, bambino compreso. Da allora nelle notti di luna piena si scorge in fondo al lago una culla vuota, e se si fa attenzione si sente anche il pianto del bambino. In realtà l’ambiente è molto più allegro di quanto la leggenda porterebbe a credere e fare il bagno qui è una vera goduria (acqua a 22-25 gradi, secondo le indicazioni di un autoctono). La fontana delle poste In città

Ehi! Dico a te! Lo vedo che ti annoi terribilmente a stare in ammollo, come una lenticchia il pomeriggio prima del veglione. Ho pensato anche a te. A Sarnico c’è lo Spritz Wakeboard Club: puoi imparare a fare wakeboard, sai quella specie di snowboard sull’acqua...

La fontana adiacente all’edificio delle poste, in via Masone, ha una pianta rettangolare. Il fondo è rivestito di piccole piastrelle azzurrine. E d’estate cambiano l’acqua. Insomma, ha tutte le carte in regola per essere un’ottima piscina (forse l’acqua è un po’ bassa). Per ridurre il rischio di denunce, meglio fare il vostro rinfrescante ingresso trionfale in notturna, e in incognita: cuffia e occhialini andranno benissimo.


Il bagno a 2.235 metri Foppolo, distanza da Bergamo: 57km

La Val Vertova è una stretta e bellissima valle, scavata dall’omonimo torrente che, nella sua impetuosa discesa verso il Serio, forma delle cascatelle e delle piccole pozze (le “marmitte dei giganti”). L’acqua è cristallina e di una frescura rigenerante. Evitate il week-end, se non volete finire coscia a coscia in un grande, freddo, bidè. Le buche di Nese Nese, Alzano Lombardo; distanza da Bergamo: 11km

Esiste un altro lago Moro, ben più piccolo di quello sopra Boario. Per raggiungerlo dovete spingervi fino a Foppolo e da qui imboccare il sentiero 204 che vi porterà, in un’oretta e mezza, fino a 2.235 metri. L’acqua glaciale vi permetterà solo bagni intermittenti della durata di pochi pochissimi minuti: ma sono sicuro che non vi pentirete di essere saliti fin quassù: guardate intorno a voi che spettacolo! Le marmitte dei giganti Val Vertova, distanza da Bergamo: 22km

Vi ho già consigliato molti posti per vegetare inzuppandovi. Alle buche di Nese veniteci per tuffarvi e per provare lo scivolo naturale formato dalle rocce levigate dalle cascatelle. Ci sono dei video su YouTube che possono farvi da tutorial. Un bagno salutare Ospedale Giovanni XXIII, in città

La Trucca è un inferno di zanzare, assenza di ombra e massiccia presenza di palestrati. Se volete un ambiente più tranquillo e appartato, vi basta percorrere poche centinaia di metri, dirigendovi verso il nuovo ospedale. Sarà sufficiente scavare per pochi metri per raggiungere la falda aquifera: dopo un lavoro di qualche ora, avrete una comoda vasca tutta per voi.


O R I Z Z O N T E


#6:

Villa Otrada, Mar Nero 10 posti in cui non andrai mai a cura di Emilio B. www.emiliowasthere.blogspot.com

Mi chiamo Emilio e sono un incauto, e tu vieni con me in 10 posti in cui non andrai mai.

Non vado mica a Cesenatico al mare io. Mi piacciono le spiagge libere, e ancor di più le petroliere vicino a riva. Solitamente non dò consigli, dò direttive. Ma voi siete bravi, e allora io vi consiglio di fare come me: andate a Villa Otrada, la miglior spiaggia a nord del Mar Nero. Non andateci con la morosa, sarebbe come andare all’Oktoberfest e portarsi la birra in lattina da casa. Non andateci con gli amici, potreste rovinare amicizie di lunga data. Non andateci coi parenti: vi diseredano. L’acqua è sporca, i bagnanti locali sono ubriachi e i cani randagi potrebbero attaccarvi da un momento all’altro. Io ci vado

regolarmente, è l’unica spiaggia al mondo in cui non mi annoio. Per raggiungere il lido puoi fare come fanno tutti, oppure puoi fare come faccio io: ci vado in funivia. Difficilissima da trovare, parte da una sorta di cortiletto alla periferia di Odessa. Viene anche utilizzata come mezzo di trasporto per lo scambio di merci dalla spiaggia al centro urbano, e viceversa. A bordo delle carrozze c’è di tutto: cibo, vodka e animali in primis. La funivia è veloce, non rallenta nemmeno quando si giunge a destinazione, e allora devi essere veloce e coordinato, per saltar giù al momento giusto. Buon divertimento.


OU Olga Uboli

HANDMADE JEWELLERY


Tagli sul personale Delitto e Casöeula a cura di Fabio Spaterna

Voleva dare un taglio netto ad una relazione non soddisfacente. Così Lorena Bobbit, esattamente vent’anni fa, con un coltello da cucina, evirò il marito John Wayne, ex marine col vizio di picchiare la moglie. “Gli uomini ragionano col pisello, vediamo se così cambia qualcosa” avrà pensato l’allora 23enne Lorena, che dopo l’ennesimo rapporto sessuale forzato estirpò il problema alla radice, gettando poi il salsicciotto ancora fumante in un prato. Il pene fu ritrovato, e dopo un complicato intervento chirurgico Mr. Bobbit riebbe il suo organo più prezioso, che mise poi alla prova reinventandosi attore porno in pellicole che, almeno per i titoli (“Bobbit uncut” e Bobbit’s Frankenpenis”), avrebbero

meritato un Oscar. Il caso all’epoca fece scalpore in tutto il mondo, risvegliando gli ultimi focolai del femminismo, a dire il vero un po’ annacquato, di fine millennio.
 Comunque tutto è bene quel che finisce bene, Lorena ha avuto vendetta, e il signor Bobbit ha riavuto la virilità. Ma cosa sarebbe successo se la signora fosse andata oltre, magari evitando che il membro di John Wayne fosse ritrovato? Come avrebbe potuto occultarlo? Già: cucinandolo, e magari trasformandolo in ottime polpette. In onore di Lorena ho ideato questa ricetta, con un’avvertenza: meglio scegliere una salsiccia vergine, per intenderci, una che non sia stata già messa in bocca da altri...pensate che schifo.

Polpette alla Bobbit (per 4 persone)

Preparazione:

*avendo a disposizione UNA sola salsiccia dobbiamo aggiungere all’impasto delle polpette altri ingredienti
: - 200 grammi macinato manzo
 - 100 grammi mortadella
 - 2 uova -
100 grammi di parmigiano grattugiato -
sale, pepe, mollica pane, latte, aghi di rosmarino, olio di semi per friggere il pane grattugiato e la nostra salsiccia * Per la salsa: prezzemolo cipolla limone panna fresca burro olio vino bianco brodo

Tritare le carni, aggiungere un uovo, la mollica di pane bagnata nel latte e poi strizzata, rosmarino tritato, sale, pepe. Formare delle piccole polpette. Passare le polpettine nell’uovo sbattuto e poi nel pan grattato. Friggere velocemente in poco olio di semi.
 Preparare una salsa facendo appassire una cipolla tritata in olio e burro, sfumare, quindi, con vino bianco, aggiungere prezzemolo, il succo e la scorza del limone, sale, pepe, la panna e un poco di brodo. Terminare la cottura delle polpette nella salsa.


Stampa le promozioni web!

www.multi-consult.com

La Carta che ti serve.

Visita il sito:

giovanicard.it

2013

giovanicard.it

È un’iniziativa per i giovani tra i 15 e i 25 anni dei comuni di: Almenno San Bartolomeo, Ambivere, Arzago d’Adda, Azzano San Paolo, Bergamo, Bonate Sopra, Brembate, Brusaporto, Calvenzano, Casazza, Chiuduno, Cologno al Serio, Comun Nuovo, Curno, Dalmine, Gorlago, Lallio, Levate, Medolago, Mozzo, Orio al Serio, Osio Sopra, Osio Sotto, Pedrengo, Ponte San Pietro, Ponteranica, San Paolo d’Argon, Sarnico, Scanzorosciate, Seriate, Sorisole, Stezzano, Torre Boldone, Treviglio, Treviolo, Ubiale Clanezzo, Urgnano, Verdellino, Verdello, Villa d’Almè, Villa di Serio. In collaborazione con Ascom e Confesercenti. Partner dell’iniziativa:


Limonare Da cosa nasce cosa a cura di Buzz Cattaneo

Il mio primo limone è stato inutile. Ragazzino mai stato innamorato, che bacia una ragazzina che non gli interessa minimamente e si ritrova un trapano in bocca, senza nessun valido motivo, se non quello di dimostrare ai suoi amici che anche lui poteva conquistare delle ragazzine. Il mio primo vero bacio, molti anni e baci dopo, è scolpito nelle crepe del mio cuore. Labbra morbide, movimenti naturalmente perfetti, come un balletto provato per anni che trova un palcoscenico senza luci e spettatori. Forse più del sesso i baci segnano e delineano l’armonia e la complicità di due persone. Non mi piace scrivere di questo. Il termine limonare deriva da un’abitudine dei commercianti lombardi di vendere i limoni a coppie, e trovo questa cosa un po’ triste per quello che rappresenta. Il mio primo vero bacio è stato rubato, dato di nascosto, pieno di vergogna ed eccitazione, ricambiato e ricercato, maledettamente infantile e maturo.

’Fanculo chiamarlo limonare, quello era innamorarmi per la prima volta (suca Moccia!). Ma immagino che sia necessario abbassare i toni; come scopare non è amare, così limonare non è baciare. C’è un’altra possibile origine per il termine limonare che deriva dalla spremitura dei limoni (immagino sia spremere = fare ruotare = movimenti di lingua ) non un granché comunque. Per il resto, continuare sull’argomento credo sia inutile, devo raggiungere la quota di milleottocento battute (1800, questa parentesi mi serve solo per aumentare il testo) e potrei anche raggiungere il traguardo continuando a scrivere limonare limonare limonare limonare limonare limonare limonare limonare limonare limonare limonare limonare limonare limonare limonare limonare limonare limonare limonare limonare limonare limonare limonare limonare limonare limonare limonare limonare è bello!



C’è gente che dicono Rubrica di filosofia contemporanea a cura di Gros

Mi si è invecchiata la rabbia. (Gianni M. - status Fb) Io non sono credente ma mi sento culturalmente cristiano. (Giuliano Ferrara che tempo fa faceva l’integralista cattolica nel tentativo (patetico) di difendere Berlusconi che va a troie) Il mondo è bello perchè é variabile. (Camionista con volpino bianco di Sarnico)

- Ma chi ti ha insegnato a leccarla così? - Aspetta che appena ti apparecchio il culo an fa ol pranzo de natale! (Il mio amico E.M. è un tamarro) Sul vagone del metro dove sono salita, c’era talmente tanta puzza che pure il trio di zingarelli strimpellatori è sceso schifato! (Ila e le cose belle del mattino) Più Maria e meno Gesù. (Andrea B - status Fb)

Questo nuovo papa lo vedo molto socievole, magari mi followa. (Hipster milanese)

Maledetta ingegneria che la figa ci porti via. (Incisa su una sedia, Politecnico di Milano)

Ue Giampi ma ti sei vestito nel buio del bidone dell’Unicef? (Ezio M. commenta il look di Giampi)

Sono delle belle persone in una brutta giornata. (Henry Rollins sui bluesmen americani)

C’è gente che scrivono


Oroscopo? Or’o scopro... 64

A cura di Gilles Deluso

Dritta del mese: Non ci sono nessi di causa-effetto tra astri e uomini, ma solo riflessi, matrioske e analogie, travasi di umori, aspettative e potenzialità inespresse. Specchi, sì, e di precisione agghiacciante. La dritta di questo mese è: diffidate degli oroscopi, imparate a vivere. Il segno del mese (il culmine estivo, pre-mietitura) e l’opposto del mese (l’apice invernale, pre-scongelamento) Ariete Marte comprensivo “Quando ogni speranza se n’è andata, non ha più senso essere pessimisti.” Parola di Kaurismaki, regista arietino. Il rischio è sottovalutare l’improduttiva bellezza del pessimismo. Rivaluta quello che hai sempre disdegnato, potresti innamorarti di nuove vertigini. Toro Venere liberata Prendi Right where it belongs, una delle canzoni più deprimenti del taurino Reznor: “Guarda la sicurezza della vita che hai costruito/Senti il vuoto nel tuo cuore”. Se la tua ossessione è la sicurezza materiale, il tuo dramma è l’horror vacui che aleggia su una vita di certezze acquisite e inseguite, ciò che rode le tue ambizioni di riuscita professionale e di ricchezza. Non andrai molto lontano se le sole radici che ti ritrovi sono enormi tubi cavi. Prova a riempirle di vita, di spirito, di amore. Gemelli Mercurio emotivo “Alla lunga una verità che ferisce è meglio di una bugia di comodo” (Mann) E la verità che circola su di te non è delle migliori: per

te, il prossimo è un affare, un contatto, una fonte. Ma le persone non sono enciclopedie, e nemmeno contratti, né oggetti di scherno. Inizia a sfogliarti, trova i refusi, controlla la sostanza di quel che sei. Il problema non è essere fuori catalogo, il problema è iniziare a essere. Noi pennivendoli siamo con te. Cancro Luna rocciosa Torniamo al cancerino Kafka: “Esiste un punto d’arrivo, ma nessuna via; ciò che chiamiamo via non è che la nostra esitazione.” Sì, ognuno è un’esitazione a sé, ma a volte ti si chiede di decidere o sprofondare. Non per forza le false partenze implicano un punto d’arrivo: le prossime esitazioni, Cancro, scolpiscile nel granito. Leone Il segno del mese “Il mio stile è sempre stato quello di estendermi, in ogni campo, più che salire.” (A.Warhol, nato il 06/08/28). O del magnetismo istrionico e protagonistico, del vitalismo (ri)creativo e procreativo. Il tuo astro è il Sole, re dello zodiaco e astropatrono dell’Io, della personalità e della volontà. Consiglio narrativo: “I racconti dell’arcobaleno” di W. T. Vollmann (nato il 28/07/59)


Vergine Mercurio imperioso La Vergine, instancabile catalogatrice, vanta tra i suoi nati Borges, il bibliotecario per antonomasia della letteratura. È sua la frase “il dubbio è uno dei nomi dell’intelligenza”, convinzione che nutre il pensiero di molti Vergine. Il problema è che nel dubbio rischiate di incartarvi: se solo provaste ad abbassare le difese di (auto) critica e diffidenza, potreste procurarvi delle certezze non negoziabili. . Bilancia Venere di profondità Scrive il bilancino Calvino: “La conoscenza del prossimo passa necessariamente attraverso la conoscenza di se stesso.” Il 7o segno, ossessionato dal rapporto tra sé e l’altro, dovrebbe ricordare che non c’è socialità e mondanità che tengano se si manca di un’identità di partenza. Conoscenza di sé non significa solo sapersi contare i punti neri. Per una volta non dar peso al senso estetico, all’immagine che di te hanno gli altri: guardati in profondità, e inizia ad accettare gli inestetismi più intimi del tuo Io. Scorpione Plutone sublimato Il segno più trasgressivo e sessodipendente potrebbe far sua una battuta dello scorpionico Sant’Agostino: “Dio, dammi castità e continenza, ma aspetta un momento.” Sempre combattuto tra pulsioni infere e slanci trascendentali, lo Scorpione potrebbe declinare al mentale parte della sua arcinota lascivia, e affrontare lo studio del profondo dandosi all’occultismo o alla psicanalisi. Certo non è la stessa cosa, ma nuotare nel mare del rimosso potrebbe soddisfarvi più di quanto crediate.

Sagittario Giove a tenuta stagna “Non credo nell’astrologia. Sono Sagittario e noi siamo scettici.” (A.C.Clarke) La tua invidiabile ingenuità ti rende a rischio di truffe. Per evitarle, ogni tanto riporta sulla Terra quella tua inclinazione all’ottimismo. Imparerai il pungente profumo di realismo. Capricorno Saturno lassista Per Max Jacob i Capricorni “non illuminano che gli abissi”.Troppo profondi e analitici per apprezzare le superfici, rischiate di non apprezzare nemmeno una fetta di torta se quando l’addentate non conoscete gli ingredienti e la quantità di calorie. In confidenza: se non finite di contare i dettagli, saranno i dettagli a finirvi. Acquario L’opposto del mese “Nulla è vero, tutto è permesso” (W. Burroughs, nato il 05/02/14). O del possibilismo dispersivo, alien(at)o e inafferrabile. Il tuo astro governatore è l’accidentato e visionario Urano, prometeico astro-patrono dei pionieri, degli inventori e dei rivoluzionari. Cineconsiglio: “Lucifer Rising” di K. Anger (nato il 03/02/27) Pesci Nettuno autoindulgente Il pescino Victor Hugo ricorda un classico tratto del segno: “La malinconia è la gioia di essere tristi”. Quest’edonismo al contrario, il compiacersi dell’avvilimento, è una delle chiavi per comprendere i figli di Nettuno. In tal modo chiamano a raccolta la tristezza vera, quella di cui non è più possibile bearsi. Per evitare crisi e scoramenti, sguazzate in pozzanghere più larghe.


I Fumetti a Bergamo Via Quarenghi, 46/C Bergamo www.nuvoleshop.com


#43

2013

CTRL Magazine Via Bono, 43 - 24100 Bergamo www.ctrlmagazine.it redazione@ctrlmagazine.it 035.0342249 Editore: Matteo Postini matteo@ctrlmagazine.it

Hanno scritto e collaborato: Leone Belotti, Davide Berardi, Emilio Bertuletti, Adelaide Bozzale, Sergio D’Adda, Marta Dall’Agnola, Alberto Dall’ara, Gio Cassavetes, Davide Ferrari, Rocco Fidanza, Luca Gibertini, Andrea Gorrini, Gros Grossetti, Alberto Guerrini, Martini & Jopparelli, Simone Montanari, Giorgio Moratti, Oro, Francesco Previtali, Fabio Spaterna, Serena Valietti.

Direttore: Nicola Feninno nicola@ctrlmagazine.it

Progetto Grafico: Studio temp

Coordinatrice: Francesca Bolazzi francesca@ctrlmagazine.it

Stampa: Artigrafiche Mariani e Monti Via Serena, 6/d - 24010 Ponteranica (Bg)

Caporedattore: Scande

Registrazione del Tribunale di Bergamo N° 2/08 in Data 24/01/08

Redazione: Chiara Brembilla, Francesco Chiaro, Mara D'Arcangelo, Luca Gallo, Alessandro Monaci, Gianluca Piretti, Dario Stefanoni, Dario “Buzz” Cattaneo.

Informazioni - Pubblicità: T: 349.1680619 / 334.3156193 CTRL magazine

A.A.A. CERCASI - prodi maniacali navigatori del web e dello spazio iperurano - fieri conoscitori di varie branche dello scibile umano - orgogliosi venditori, ma dal cuore umano - e anche tu che guardi lontano, seduto sulla cima di un banano


Scopri il nuovo iMac da 1PLACE. Il desktop non è mai stato così in forma.

Lo strepitoso nuovo iMac ha uno spettacolare schermo widescreen, processori Intel quad-core di ultima generazione, grafica NVIDIA ultraveloce e molto di più. Tutto in un guscio incredibilmente sottile: lungo i bordi è spesso appena 5 mm.

TM e © 2012 Apple Inc. Tutti i diritti riservati.

Vieni da 1PLACE. I tuoi esperti Apple più vicini. www.1place.it | T 035.234383 | E sales@1place.it | Via XX Settembre, 100 - 24122 Bergamo




Millions discover their favorite reads on issuu every month.

Give your content the digital home it deserves. Get it to any device in seconds.