Page 135

Un pò di storia... Le materie prime

Ma quali sono le materie prime per ottenere i profumi? Si tratta prevalentemente di sostanze di origine vegetale a volte molto rare o difficili da raccogliere che rendono di conseguenza molto costose le fragranze ottenute. Alcune delle fonti più preziose sono i FIORI: il gelsomino è presente in una vasta gamma di profumi. Unendo la Rosa di Bulgaria e la Rosa di Maggio si ottiene il profumo di rosa più soave. Dal Fiore d’Arancio si ricava l’essenza del neroli. La Lavanda dà una nota fresca e tonificante mentre il Garofano dà una nota leggermente speziata. Agli AGRUMI invece si devono le cosiddette note “esperidee”: dal limone al bergamotto, all’arancio, al mandarino, al cedro... Anche le ERBE AROMATICHE risultano componenti preziose dei profumi, se si pensa al timo, al rosmarino, alla menta, all’artemisia; e le SPEZIE: cardamomo, zenzero, chiodi di garofano, peperoncino, noce moscata. RADICI E SEMI giocano un ruolo di rilievo nella composizione dei profumi. Noti sono anche i LEGNI E LE CORTECCE: dal sandalo al cedro, alla cannella, alla scorza di betulla, il legno di rosa. Da aggiungere ancora le FOGLIE: il patchouli, petit grain, proveniente dalle foglie dell’arancio amaro. E infine la MIRRA, i MUSCHI come quello di quercia della Jugoslavia, alla base di tutte le composizioni “chyprées”, verdi dall’odore fresco e le RESINE, materia prima delle note balsamiche, come il ladano, il galbano, il benzoino, l’opoponaco. Creare un profumo non risulta un’impresa per tutti: non è un semplice “cocktail” di odori mescolati, ma l’espressione dell’emozione personale, della creatività di un artista capace di riconoscere e ricordare fino a 3500 odori diversi, grazie al suo “naso”. Il compositore infatti partendo dall’idea di profumo originata nella propria testa, deve avere la capacità di ricrearla attraverso ripetuti tentativi, per questo la creazione di un profumo richiede, oltre all’ispirazione, anni di ricerca e di messe a punto.

PROFVMO ®

Nel lontano Oriente venivano bruciate dagli uomini sostanze odorose per ingraziarsi le divinità e preservarsi da sciagure e malattie. In Egitto si consolidò il culto dell’arte del profumo, basti pensare al solo rito dell’imbalsamazione che prevedeva di riempire il corpo, liberato dalle viscere, di olio di pino, essenze, mirra, cassia, cedro... Fu qui che nacque una vera e propria industria dei profumi, che vantava le migliori fragranze, come il “Kyfi”, composto da più di 60 essenze. In Grecia il culto della bellezza trovava nel profumo una perfetta sintesi, come testimoniato dal Trattato degli Odori di Teofrasto; nell’Atene di Pericle erano di gran voga il “susinon” a base di giglio o il “kipros” a base di menta e bergamotto. Nei periodi in cui lavarsi non era una sana abitudine sopraggiunse il profumo come rimedio e comparvero le prime acque profumate quali l’Acqua d’Ungheria, e più tardi l’Acqua di Colonia. L’uso del profumo si diffuse in Francia grazie a Maria Antonietta, ad opera della quale si sviluppò nel sud della Francia un’industria di fabbricanti di guanti profumati all’essenza di lavanda, che acquistò fama in tutto il mondo. I grandi profumi che vanno da “JiCky” di Guerlain (1889) a “Origan”(1905) a “Chyprie” (1917) vennero creati in Francia durante il periodo della belle Epoque e fra le due guerre mondiali naquero i nomi dell’Alta Moda nel mondo della profumeria: N°5 (1921), Arpege (1927).

È scientificamente dimostrato che chi usa regolarmente profumi o fragranze, sviluppa maggior socievolezza e ha un approccio più positivo verso il mondo esterno. Questo fenomeno è dovuto al fatto che se viene apprezzato il proprio profumo, si acquista sicurezza di sé. I tests olfattivi hanno evidenziato che gli introversi preferiscono fragranze orientali, ambrate, speziate, gli estroversi scelgono aromi freschi, solari, agrumati e floreali, mentre chi ha un temperamento sognante è attratto da profumi dolci, vanigliati, cipriati, inebrianti. In commercio esistono tanti tipi di profumi ma noi abbiamo voluto farvi conoscere Il Profvmo. Avvalendosi di un’ampia cultura nel settore dell’Aromaterapia, Floriterapia, Cosmetologia ed Erboristeria, Silvana Casoli, creatrice de Il Profvmo, realizza fragranze e profumi ricavati da essenze naturali anche personalizzate, utilizzando un test olfattivo esclusivo con il quale si elaborano informazioni sui bisogni psico-olfattivi legati al cibo, ai ricordi ed emozioni del passato, riproducendo odori di luoghi ed elementi della natura. Energia, musica, danza e colore sono l’esatto parallelo delle composizioni, che nascono istintivamente, dando vita talvolta ad associazioni inusuali. I suoi profumi sono frutto di ricerche unioni di essenze persistenti, in armonia con note audaci, il cogliere le opportunità creative della natura e della vita. Negli anni sono nate tutta una serie di fragranze che Silvana Casoli vende nella sua boutique “Il Profvmo” nel centro storico di Reggio Emilia. Noi abbiamo scelto di parlarvi di alcune delle sue creazioni.

Dalla dispensa al beauty case, da cibo per gli dei a ingrediente di bellezza per le dee, che lo consumano senza rischio di ingrassare: bagni rilassanti grazie alle sue virtù modellanti ed elasticizzanti, maschere e cosmetici per il viso grazie alle sue virtù idratanti, energizzanti, anti-age. Resta comunque non trascurabile il gusto euforizzante del profumo di cioccolato. L’ispirazione iniziale per un profumo è nata dal desiderio di ritrovare la golosità dell’infanzia. Il test basato sui bisogni olfattivi legati al cibo, ai ricordi e ai collegamenti tra profumo e psiche dimostra che il ricordo del profumo del cioccolato è presente in tutte le fasce di età. Tale ricordo si modifica con il passare degli anni, l’adulto ha abbandonato la fase iniziale di cacao e vaniglia per evolversi in un odore pungente, indelebile. Chocolat, una vera full immersion nel cioccolato che calma e allenta le tensioni, un rifornimento di serotonina pronto per l’uso. Chocolat è un profumo rotondo, che abbraccia in una sua seduzione mai troppo invadente. Chocolat, tanto seducente che aiuta a sedurre, piace molto alle donne, ma piace molto ai loro uomini che lo trovano erotico. L’uomo lo compra per la propria donna, la donna per il suo uomo: una vera complicità intrigante, un compagno di pelle. PIRAMIDE OLFATTIVA TESTA mandarino, noce moscata, sandalo, galbano CUORE cacao, susina, gelsomino, rosa gialla CODA vaniglia, muschio bianco

CHOCOLAT Primavera si avvicina velocemente e l’estate è già dietro l’angolo...tra le fragranze diverse sono quelle ispirate al mare e a scenari lontani, ma quella che senza dubbio riporta alla mente un viaggio continuo attraverso la freschezza e la forza evocativa di spazi marini, è Aria di Mare... Aria di Mare porta in ogni momento la brezza marina sulla pelle...ti avvolge con note di fiori selvatici, come il giglio bianco di sabbia e il tiaré... Aria di Mare Haute Concentration, per ottenere la massima intensità olfattiva, con una lunga persistenza sulla pelle, simile all’effetto osmotico delle famose fragranze IL PROFVMO®. La Linea Aria di Mare includerà, da ora, anche il Latte per il Corpo e il Bagno doccia Shampoo, entrambi delicatamente profumati, ad effetto idratante e lenitivo. Il Latte per il corpo è utilizzabile anche come dopo sole. Un viaggio olfattivo che ci porta, in punta di naso, nell’emozione e nel benessere di una vacanza continua, liberi e sognanti. Un benessere psico-fisico sottolineato dal volo di un gabbiano. L’inebriante carezza di questo profumo non ha bisogno di molte parole: ci coglie all’improvviso, con una forza evocativa di frizzante piacere. Con grande fierezza possiamo affermare che solo la natura può esserle simile. Senza sesso e senza età, è per tutti coloro che amano l’odore di vita. PIRAMIDE OLFATTIVA TESTA Note marine, Stelo di Bambù, Foglie di tè di Giava CUORE Note erbacee fiorite, Menta dolce d’acqua, Ginestra selvatica gialla, Fiori di acacia, Giglio bianco di sabbia, Rosa gialla FONDO Tiaré, Note muschiate/zuccherine, Muschio

ARIA DI MARE

Reality 48  

Reality è un magazine trimestrale che parla di te e del tuo territorio: la Toscana, terra ricca di arte e cultura! Vogliamo trasmettervi il...

Reality 48  

Reality è un magazine trimestrale che parla di te e del tuo territorio: la Toscana, terra ricca di arte e cultura! Vogliamo trasmettervi il...

Advertisement