Page 121

Industria

Assegnato all’ASSA il premio Toscana Ecoefficente TEXT Mauro Manzi

L

a scelta dell’ASSA operata all’inizio degli anni 2000 di ideare, progettare e realizzare la propria sede sociale con caratteristiche proprie degli edifici passivi tedeschi ha avuto il giusto riconoscimento da parte della Regione Toscana con l’assegnazione del Premio Toscana Ecoefficiente 2007/2008 ritenendola una delle 10 azioni eccellenti di sostenibilità ambientale a livello regionale da pubblicizzare, divulga-

Il rispetto per l’ambiente e l’innovazione tecnologica premia sempre re e far imitare. La premiazione si è svolta il giorno 24 maggio 2008 nella suggestiva cornice della Fortezza da Basso di Firenze nell’ambito della annuale edizione di Terra Futura. Il premio si inquadra in una più ampia opera di attenzione verso la nostra realizzazione sia da un punto di vista tecnico-scientifico (esame in occasione del I° Convegno Nazionale Case Passive 2007 tenutosi a Rovigo nell’ottobre 2007 ed in occasione della 12° Conferenza Mondiale Case Passive di Norimberga dell’aprile 2008), che mediatico-culturale (Premio Toscana Ecoefficiente 2007/2008): questo perché è stato il 1° edificio passivo costruito nell’Italia Centrale, in una zona climatica completamente diversa e meno rigida da quella dell’Europa CentroSettentrionale dove questa tecnica costruttiva è nata e si è sviluppata. I risultati ottenuti nell’estate 2007 e nell’inverno 2007/2008, registrati dal sistema di monitoraggio installato nell’edificio, confermano inconfutabilmente i rilevanti risparmi energetici estivi ed invernali calcolati già in fase progettuale. Particolarmente sbalorditive sono risultate le prestazioni riscontrate nell’inverno 2007/2008, allorché la temperatura

interna all’edificio è sempre risultata superiore a 18, 2°C senza l’intervento delle pompe di calore di cui è dotato, ma con il semplice utilizzo dell’impianto di ventilazione con recuperatore di calore ad alta efficienza che ha assicurato un perfetto ricambio dell’aria all’interno dell’edificio, senza la necessità di aprire le finestre che avrebbero inevitabilmente determinato un’inaccettabile perdita di calore. Inoltre le applicazioni di fonti rinnovabili di energia, come l’impianto fotovoltaico da 5 Kwp o i tubi di luce per l’illuminazione naturale diurna degli ambienti bui esaltano, in questo tipo di edificio, le proprie prestazioni, consentendo una produzione di energia superiore alle reali necessità, in termini di climatizzazione ottimale degli ambienti interni. Con la nostra realizzazione crediamo di aver dimostrato nei fatti che il risparmio energetico e le applicazioni di fonti rinnovabili di energia nel settore edile e la loro estensione nel settore industriale e

nei trasporti, con adeguati contributi pubblici, può consentire all’Italia il rispetto dei limiti alle emissioni di CO2 ed al consumo dei combustibili fossili previsti dal Protocollo di Kyoto e dalle direttive, con limiti ben più elevati, della Unione Europea al 2020. Per meglio argomentare ed illustrare a tutti i tecnici, amministratori pubblici, forze politiche e popolazione la nostra realizzazione e le possibili ripercussioni del risparmio energetico e dell’utilizzo di fonti rinnovabili di energia in edilizia, nel settore industriale e dei trasporti è stato previsto, con l’insostituibile contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato, un convegno che si terrà sabato 20 settembre 2008 a Santa Croce sull’Arno con annessa mostra, che proseguirà anche domenica 21 settembre, con l’intento di aumentare la conoscenza e la cultura senza la quale la nostra civiltà non potrà assicurare un tenore di vita accettabile alle generazioni future. Reality

Reality 48  

Reality è un magazine trimestrale che parla di te e del tuo territorio: la Toscana, terra ricca di arte e cultura! Vogliamo trasmettervi il...

Reality 48  

Reality è un magazine trimestrale che parla di te e del tuo territorio: la Toscana, terra ricca di arte e cultura! Vogliamo trasmettervi il...

Advertisement