Page 1

puglialive.net

1 di 1

http://puglialive.net/home/news_det.php?nid=151878

Trani - Aperto il concorso per spettacoli di artisti con diverse abilità candidature entro il 5 Giugno 2021 28/05/2021 Torna il Bando de Il Giullare “Festival nazionale del teatro contro ogni barriera”, organizzato fin dal 2008 dall’Associazione e dalla Società Cooperativa Sociale “Promozione Sociale e Solidarietà” di Trani, con un solo unico grande obiettivo: dimostrare attraverso l’arte, il teatro, la cultura, che la diversità è ricchezza e risorsa. Possono candidarsi, entro il 5 Giugno 2021, Compagnie Teatrali, Enti del Terzo Settore, Associazioni culturali e teatrali, Cooperative Sociali, Enti Pubblici, Enti Ecclesiastici, ecc. Bisogna presentare uno spettacolo o performance artistica tra i cui autori, attori, musicisti, danzatori vi siano persone con e senza diversa abilità (fisica, psichica, sensoriale, ecc.). A causa dell’emergenza sanitaria, la XIII edizione de “Il Giullare: festival nazionale del teatro contro ogni barriera” per il secondo anno consecutivo sarà una special edition. Infatti, il Festival sarà accompagnato da diversi eventi, non solo teatrali ma anche di danza e musica. Link al Bando: https://ilgiullare.it/bando

28/05/2021, 15:30


Trani news24city 28 Maggio 2021 Pubblicato da Redazione news24.city

Torna il festival nazionale del teatro “Il Giullare”, pubblicato il bando Candidature entro il 5 giugno 2021

Torna il Bando de Il Giullare “Festival nazionale del teatro contro ogni barriera”, organizzato fin dal 2008 dall’Associazione e dalla Società Cooperativa Sociale “Promozione Sociale e Solidarietà” di Trani, con un solo unico grande obiettivo: dimostrare attraverso l’arte, il teatro, la cultura, che la diversità è ricchezza e risorsa. Possono candidarsi, entro il 5 Giugno 2021, Compagnie Teatrali, Enti del Terzo Settore, Associazioni culturali e teatrali, Cooperative Sociali, Enti Pubblici, Enti Ecclesiastici, ecc. Bisogna presentare uno spettacolo o performance artistica tra i cui autori, attori, musicisti, danzatori vi siano persone con e senza diversa abilità (fisica, psichica, sensoriale, ecc.). A causa dell’emergenza sanitaria, la XIII edizione de “Il Giullare: festival nazionale del teatro contro ogni barriera” per il secondo anno consecutivo sarà una special edition. Infatti, il Festival sarà accompagnato da diversi eventi, non solo teatrali ma anche di danza e musica. Link al Bando: https://ilgiullare.it/bando Link al post: https://www.facebook.com/csvbari/posts/1554450608091900


NORDBARESE PRIMO PIANO I XI

Venerdì 28 maggio 2021

AVIS PROVINCIALE SI È RIUNITO IL NUOVO CONSIGLIO. TANTE LE INIZIATIVE IN CANTIERE

«La donazione di sangue faro di umanità e civiltà» l La cultura della donazione di sangue. Questa la stella polare della Avis provinciale di Barletta Andria Trani. Durante la riunione tenutasi nei giorni scorsi nella sede provinciale di Andria si è provveduto a nominare il nuovo consiglio direttivo a seguito delle elezioni avvenute il 24 maggio. A presenziare la seduta Renato Cormio in qualità di Presidente del Comitato Elettorale. Riconfermato alla carica di presidente Vincenzo De Pietro, i due vice sono Viviana Fattibene (vicario) e Giuseppe Dimiccoli, il segretario Antonio D’Addato e il tesoriere Giuseppe Muciaccia. Gli altri componenti del consiglio sono Maria Benedetta Cristiani, Guglielmo Ferrara, Maria Sterpeta Mennuni, Jolanda Nenna, Nicola Quacquarelli, Mirko Scardigno, Michele Tricarico e Mauro Zingarelli. Il collegio dei revisori dei conti è presieduto da Giovanni Ceto e composto da Ignazio Dipace e Carlo Vaccanio. Il 2020 è stato un anno segnato dalla diffusione del coronavirus che ha stravolto vite e abitudini di ciascuno di noi modificando il modo di lavorare, di abbracciarci, di fare progetti. Il 14 giugno dello scorso anno l’Italia avrebbe dovuto ospitare le celebrazioni ufficiali per la giornata mondiale del donatore ma a seguito delle restrizioni l’OMS ha rinviato tutto al 2021. «Il neo eletto consiglio direttivo quindi, ricomincerà a lavorare da questa nuova opportunità che ci permetterà di rilanciare ancora più forte il messaggio dei donatori di sangue. Riprenderemo la nostra attività dalla giornata mondiale del donatore di sangue del 14 giugno. Sarà celebrata una

messa il 13 alle 11 nella Cattedrale di Trani alla presenza dell’Arcivescovo Leonardo D’Ascenzo, cui seguirà dinanzi alla cattedrale un flash mob, dotando i partecipanti di una T shirt rossa con l’allestimento in piazza Duomo di un gazebo alla presenza di volontari ed illumineremo dal giorno 8 al 14 giugno i più importanti monumenti di tutte le città della Bat. E’doveroso ringraziare la Diocesi Barletta Andria Trani, La Prefettura, la Provincia

GESTO SALVA VITA Il nuovo consiglio provinciale Bat e tutti i sindaci e le amministrazioni della provincia per la collaborazione che da subito ci hanno offerto e l’aiuto ad illuminare di rosso i loro più importanti monumenti. Il fil rouge rappresenta un simbolo che riunisce sotto un’unica bandiera tutti gli eventi in programma in occasione della Giornata Mondiale del Donatore, e rappresenta coesione e comunione di intenti. E’ un elemento che crea ponti, sinergia e legami tra le [red.cro.] persone», è scritto in un comunicato.


XII I NORDBARESE

Venerdì 28 maggio 2021

MINERVINO VOLONTARI CHE HANNO SEGUITO UN PERCORSO FORMATIVO

Nasce il servizio di vigilanza con le guardie ambientali Si occuperanno anche degli animali l MINERVINO. Istituito nel Comune di Minervino Murge il servizio di vigilanza zoofilo-ambientale in convenzione con le Guardie Zoofile di Fareambiente facenti capo alla Direzione Provinciale del Laboratorio Verde di Andria. Una iniziativa con la quale le Guardie Particolari Giurate zoofile di Fareambiente, regolarmente decretate dal Prefetto della Provincia di Barletta-Andria-Trani, coopereranno con l’Amministrazione Comunale per svolgere il compito di vigilanza volontaria sull’osservanza delle norme per la tutela di animali, al fine di garantire l’esecuzione dell’attività di prevenzione e, nel caso, anche sanzionatorio delle infrazioni di legge e regolamenti sulla protezione e tutela degli animali e del patrimonio ambientale, nella prevenzione del randagismo, sversamenti illeciti di rifiuti per preservare il decoro urbano dei luoghi. «Il coinvolgimento delle Guardie Particolari Giurate Volontarie eco-zoofile di Fareambiente - dichiara il sindaco Maria Laura Mancini -, è stato fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale che, dopo aver apprezzato il loro operato durante il periodo emergenziale determinato dal Covid-19, ha approvato con la giunta lo schema di convenzione, per svolgere il compito di vigilanza volontaria» Il responsabile provinciale, Benedetto Miscioscia, ricorda che le Guardie di Fareambiente prima di essere decretate dal Prefetto come Guardie Particolari Giurate sostengono un percorso formativo, frequentando un corso di 90 ore complessive che si avvale di docenti appartenenti all’Arma dei Carabinieri oltre che di professionisti in campo legale.


28-05-21

Bari, roghi a Japigia, Carbonara e Sant'Anna: guardie ambientali a sorvegliare le campagne

Aggiudicato all’associazione di volontariato Guardie Ambientali d’Italia OdV il bando per le attività di prevenzione, sorveglianza e contrasto agli incendi nel territorio del Municipio IV (Ceglie del Campo, Carbonara, Loseto) e nei quartieri Japigia e Sant’Anna. Queste aree della città sono da tempo interessate da frequenti episodi legati ad incendi appiccati per smaltire rifiuti, situazioni particolarmente nocive per l’ambiente e i residenti, costretti a respirare fumi tossici in particolare durante il periodo estivo. Per questo l’amministrazione comunale ha deciso di eseguire una serie di azioni coordinate e integrate per dar vita a una capillare attività di monitoraggio dei comportamenti dolosi che possa assicurare un contrasto immediato agli illeciti e un’attività di prevenzione rispetto ai fenomeni descritti, rappresentando al contempo un deterrente per l’abbandono e lo smaltimento irregolare dei rifiuti e conseguendo una riduzione delle emissioni dannose. Per raggiungere questo obiettivo il Comune di Bari si avvarrà della collaborazione del personale specializzato messo a disposizione dall’associazione di volontariato Guardie Ambientali d’Italia Odv, che effettuerà un presidio continuativo del territorio. I volontari pattuglieranno e sorveglieranno l’intero territorio e segnaleranno alle autorità competenti ogni situazione rilevata: in particolare, in caso di avvistamento di incendio o di principio di incendio, allerteranno immediatamente i Vigili del Fuoco e/o i Carabinieri Specialità Forestale, la Sala Operativa Unificata Permanente (SOUP) della Protezione Civile, e presidieranno il sito fino all’arrivo delle squadre d’intervento. In caso di avvistamento di flagranza di abbandono di rifiuti allerteranno immediatamente la Polizia Locale. Ulteriori segnalazioni saranno trasmesse alla ripartizione Tutela Ambiente Sanità e Igiene che interesserà, ove valutato, la Polizia Locale per coordinare un eventuale sopralluogo diretto all’accertamento congiunto dello stato dei luoghi. Le attività richieste, il cui costo ammonta complessivamente a 18mila euro, avranno inizio a giorni, subito dopo la sigla del contratto con l’associazione Guardie Ambientali d’Italia Odv, e dureranno fino al 2022. “Con l’aumento delle temperature crescono i rischi legati al fenomeno dei roghi nelle campagne urbane – commenta l’assessore all’Ambiente Pietro Petruzzelli – e poter contare sul monitoraggio dei luoghi sensibili da parte di personale qualificato, che opererà in collaborazione con la Polizia locale e le Forze dell’ordine, è un elemento determinante per assicurare un contrasto efficace agli eventuali comportamenti illeciti anche in chiave preventiva, con l’obiettivo di scoraggiare l’abbandono e l’incendio dei rifiuti. In questo periodo, è bene ricordarlo, i rischi vengono anche dall’abitudine degli agricoltori di dar fuoco alle sterpaglie sui propri fondi per evitare di sostenere i costi di un intervento di sfalcio, una pratica estremamente pericolosa specie nelle giornate ventose. Ricordo a tutti che si tratta di comportamenti illeciti per i quali è prevista una sanzione pecuniaria, e che i roghi di rifiuti rientrano invece tra i reati perseguibili anche penalmente se sono riconducibili a un’azienda. Le attività di prevenzione, sorveglianza e contrasto agli incendi nel territorio del Municipio IV e nei quartieri Japigia e Sant’Anna affidate alle guardie ambientali andranno avanti per due anni”.


XII I NORDBARESE

Sabato 29 maggio 2021

BARLETTA SI TERRÀ SABATO 5 GIUGNO L’INIZIATIVA PROMOSSA DAL ROTARY CLUB

«Nessuno resti indietro» insieme per la solidarietà l BARLETTA. Il Rotary Club Barletta, preriagrazia Fiore, Luca Baldini, Michele Delsieduto da Alessandra Palmiotti, presenterà laquila, Luciana Montenegro, Mariagrazia Visabato 5 giugno, alle ore 18, presso il Bagno 27 tobello, Giuliana Damato, Luca Guerra, Giu(Litoranea di Ponente) il libro “Nessuno resti seppe Dimiccoli, Mariella Dileo, Mariolina indietro”, dialogando con gli autori ,offrendo lo Curci, Serena Sguera, Antonella Filannino, spirito di servizio rotariano ed ascoltando le Don Vito Carpentiere, Enzo Delvy e l’Associazione Barlett e Avest, Marco Bruno, Rocco necessità primarie dell’Ambulatorio Popolare di Barletta. Modererà l’incontro il giornalista Palmieri, Mariella Dibenedetto, Lega del Filo Giuseppe Dimiccoli. Lilla, Victor Rivera Magos, Alex e Nico CaNessuno resti indietro è lo slogan e la valiere, Tommy Dibari, Roberto Straniero, missione principale dell’Ambulatorio Popolare Francesco Asselta, Pino Pepsee, Franco Ricatti, – ODV di Barletta, lo Giovanna Carpagnaspazio di protezione no, Badr Fakhouri, mutualistica per le Caterina Navach, Papersone più deboli paceccio, Pierfrancedella comunità, ed è sco Grieco, Luca Foranche il nome che è tunato, Cosimo Matstato scelto per una teucci, Antonio Dapubblicazione di testi mato, Giuseppe Calarealizzati da eccellenti brese.Ai loro contriautori barlettani e nobuti, si sono aggiunti mi del panorama aranche quelli di alcuni tistico nazionale. Da amici “fuori dal Comune”: il rapper Caun’idea di Giuseppe Calabrese, titolare parezza, l’attore e redella casa editrice gista Leonardo Pieraccioni, la cantautriDuepuntozero di Molfetta, in collaborazio- Il 5 giugno l’iniziativa di solidarietà ce Romina Falconi, il ne del suo socio Giugiornalista Francesco Giorgino, il stand up comedian Giorgio Monseppe Daloiso e della formatrice Mariella Dibenedetto, lo scopo della pubblicazione è la tanini, il poeta Vincenzo Costantino Cinaraccolta di fondi da destinare interamente ski.Ma, soprattutto, quella che nelle intenzioni iniziali era solo una iniziativa editoriale, si è all’Ambulatorio Popolare. Agli autori è stato chiesto un testo secondo il trasformata giorno dopo giorno in un un loro stile: dalla poesia alla favola, dal racconto caloroso e sincero abbraccio all'ambulatorio da introspettivo all’editoriale, le voci che si avparte della comunità barlettana che ha dato vicenderanno nel libro provengono da mondi vita ad un fenomeno divenuto virale sul web e assolutamente differenti e abbracceranno temi poi nelle librerie e nelle tante attività che disparati che avranno al centro l’uomo, l’amdistribuiscono il libro che è andato pratibiente, la società, la musica. In ordine sparso, camente sold out in poco più di una sethanno risposto all’invito: Paola Russo, Matimana.


BARI PROVINCIA I IX

Sabato 29 maggio 2021

ACCADE A GRAVINA L’ANNUNCIO DEL SINDACO ALESIO VALENTE PER GLI IMMOBILI DI VIA VAN GOGH ASSEGNATI DALLO STATO

Gli ex locali dei clan destinati a progetti di solidarietà sociale MARINA DIMATTIA

minalità anche nella sua componente eco- tri. In via Pietro Micca, al civico 39, tra la nomico-finanziaria, grazie alla longa ma- zona «Caccia» e via Ragni, un locale di l GRAVINA. Lavori di riutilizzo sociale nus della legge che è riuscita a infilarsi sessanta metri quadrati, inizialmente in corso, nel segno della lotta contro ogni nelle sue tasche, a far rivivere immobili identificato come la soluzione alla condiforma di illegalità. Immobili confiscati e finora inutilizzati e a trasformarli, specie zione di «nomadismo» di alcune associadestinati a progetti sociali: è quanto de- sul piano simbolico, in centri propulsori di zioni locali prive di sede, in particolare il liberato dalla giunta comunale guidata dal legalità. Caba e altre realtà territoriali rivolte ai sindaco Alesio Valente, che destinerà al«Un atto simbolico - aggiunge il primo diversamente abili, è stato assegnato in cuni stabili siti in via Van parte alla Lipu, quale sede Gogh, dopo la loro confisca del progetto Life; un’altra parte dello stesso immobile è acquisiti al patrimonio dello stata invece destinata a una Stato, allo sviluppo di edilicooperativa attiva nel campo zia sociale e ad attività dedei servizi sociali. dicate ad anziani e disabili o Nel 2019 è stato invece forad associazioni ed enti locamalizzato il passaggio di conli. segne tra l’Agenzia nazionaIn questi giorni sono, inle per l’amministrazione e la fatti, in fase di perfezionadestinazione dei beni sequemento le procedure per l’acstrati e confiscati e il Muniquisizione al patrimonio cocipio relativamente a un munale di alcuni appartamenti nella periferia cittadicompendio immobiliare, composto da due fabbricati na, le cui condizioni sarebin contrada Selva e dal rebero ottimali, senza necessità quindi di interventi strutlativo terreno pertinenziale. In questo caso, però, l’imturali. «Abbiamo prontamobile, necessitante di cormente risposto con una manifestazione di interesse - GRAVINA I locali di via Van Gogh assegnati al Comune dallo Stato posi interventi di ristrutturazione, non è stato ancora spiega Valente - all’avviso pubblico dell’Agenzia nazionale per l’am- cittadino - a ridosso della Giornata della assegnato: per esso si stanno cercando fiministrazione e la destinazione dei beni Legalità, ma anche carico di concretezza: nanziamenti utili alla riqualificazione. In sequestrati e confiscati alla criminalità, dare nuova vita a beni provento di attività più, attraverso i competenti uffici, la giunche ci comunicava dell’avvenuta conclu- illecite è la testimonianza plastica di un ta sta predisponendo un Regolamento per sione della procedura di confisca di alcuni impegno che va al di là delle nobili in- l’assegnazione dei beni confiscati (che dospazi nella nostra città rispetto ai quali tenzioni e si traduce, nella quotidianità, in vrà poi essere discusso e approvato in Conabbiamo offerto la nostra disponibilità af- determinazione e voglia di cambiamento, siglio). Anche nel caso degli appartamenti finché, attraverso una riqualificazione da per la costruzione di una società più giusta in via Van Gogh, il segno tangibile di come la criminalità talvolta soccomba sarà effinanziare con fondi comunali, regionali o e libera». comunitari, diventino patrimonio della coEppure sono più di uno i locali seque- fettivamente avvertito dalla comunità munità». strati alla mafia e acquisiti al patrimonio quando la ricchezza criminale sarà traObiettivo dichiarato: condannare la cri- del Comune, qualcuno più fortunato di al- sformata in bene di tutti.


Bari – Il Quotidiano Italiano 29 maggio 2021 Di Eleonora Francklin

Bari, allevati per cacciare i topi dal molo. Enpa recupera i gattini: “Non è un luogo sicuro sono malati”

“Il luogo non è idoneo per tenere dei cuccioli di gatto”. Lo ha sottolineato la volontaria dell’Enpa, ente nazionale protezione animali, Daniela Fanelli, dopo il sopralluogo di ieri dove per motivi di salute ha dovuto portare d’urgenza Riccio al veterinario a causa della giardia, un parassita che si annida nell’intestino dei mammiferi. Questa mattina è tornata al molo San Nicola per recuperare Taratuffo. Ci sono stati però degli attimi di tensione tra la volontaria e uno dei pescatori. Il fraintendimento è stato causato perché i pescatori erano pronti a consegnare i gatti solo ed esclusivamente dopo la derattizzazione, che ci è stata, ma solo nel parcheggio del molo. “Qui stanno un sacco di topi, il Comune non deve mettere le trappole solo al parcheggio ma anche vicino al box. Ci prendono in giro” ha ripetuto uno dei baresi. Dopo il battibecco il pescatore ha dato il gattino alla signora Fanelli che lo porterà al veterinario. Il terzo gattino, quello nero di nome Dattero, invece è stato portato a casa da uno dei pescatori. A causa del parassita, la volontaria si dice disposta a mettertelo in contattato con il veterinario per una visita pagata.


BARI E PROVINCIA PRIMO PIANO I III

Sabato 29 maggio 2021

«I bisogni aumentano e diventano sempre più cari La Fondazione antiusura suona l’allarme «Chi non ha più i soldi per mangiare, pagare mentre il lavoro non c’è, o si perde. È in questa forbice, sempre più larga, che si annida il pericolo» l'affitto o le bollette cade nella rete degli strozzini»

La «trappola» dei tassi più bassi ecco gli strozzini della porta accanto Monsignor D’Urso: «Così riescono a raggiungere un maggior numero di vittime» RITA SCHENA l «Lo denunciamo da molto tempo. L'usura di quartiere è aumentata a dismisura e quest'anno funestato dalla pandemia ha reso ancora più grave la situazione». Monsignor Alberto D'Urso presidente della Fondazione antiusura di Bari conosce le storie e si misura quotidianamente con il baratro che ingoia tante famiglie. Sono stati proprio loro, i volontari della Fondazione, a parlare e lanciare l'allarme per primi contro il «welfare mafioso di prossimità». «I bisogni aumentano e diventano sempre più cari, mentre il lavoro non c'è, o si perde. È in questa forbice, che si allarga sempre di più, che si annida l'usura e quest'anno c'è stata una evoluzione molto più veloce di queste tendenze – sottolinea mons. D'Urso -. I soldi li hanno i clan, li unici che dispongono di liquidità e per mettere a frutto questo denaro l'usura diventa uno strumento sempre più utilizzato. Sto parlando del prestito della porta accanto, che fa leva sui bisogni primari delle persone, che hanno bisogno di man-

A BARI VECCHIA La sede della Fondazione antiusura San Nicola e Santi Medici e mons. Alberto D’Urso giare, pagare l'affitto o le bollette. E i clan hanno anche fatto una scelta: hanno abbassato i tassi di interesse, per mostrarsi più vicini ai bisogni, e nello stesso tempo hanno allargato il numero delle loro vittime. E purtroppo quando una famiglia è nel bisogno più nero non guarda tanto per il sottile». Una situazione resa ancora più esplosiva dal Covid. «Per comprendere alcuni trend dob-

biamo guardare i tanti negozi compro oro che negli ultimi mesi hanno aperto le loro attività – spiega mons. D'Urso -. Qualche anno fa c'era stato il boom, ma poi molti avevano chiuso e si erano ridimensionati come presenza. Ora c'è una gran ripresa, parallela alla crisi economica. E quante famiglie sono ormai alla disperazione? Quanti imprenditori? In quest'anno io e i miei collaboratori abbiamo asciuga-

to lacrime a tantissime persone. La disperazione si è moltiplicata. Da noi vengono a bussare perché non ce la fanno a pagare gli affitti, le bollette, è quasi “normale” che in una situazione come questa l'usura prenda il sopravvento. Se poi aggiungiamo che la cultura contemporanea non sa più cosa significhi sacrificio, ecco che il gioco è fatto». E il «gioco» significa che intere fette di società vengono con-

segnate mani e piedi alla malavita. «Per non parlare del gioco d'azzardo – conclude mons. D'Urso -. E non parlo di quello illegale. Anche il gioco d'azzardo di Stato è una strada per la disperazione. Purtroppo lo gridiamo da tempo, ma sembra che intorno a noi ci siano solo sordi. Noi qui raccogliamo la disperazione ogni giorno e in un sistema così sofferente i clan e la malavita ci vivono benissimo».


BARI PROVINCIA I IX

Sabato 29 maggio 2021

GRAVINA

A Santa Sofia lo sportello al servizio delle fragilità l GRAVINA. Un incubatore di idee per i più giovani, ma anche un luogo in cui esaltare l’arte al servizio dell’inclusione, che si muoverà sulle gambe di oltre 100 volontari. Ha più di un volto «Help! Chiedici aiuto», il progetto che prenderà vita nell’ex Monastero di Santa Sofia, promosso dall’associazione che offre assistenza a pazienti affetti da malattie infiammatorie croniche intestinali, la Micro Italia odv, con il sostegno e il contributo di «Fondazione con il Sud». «Tutto ruota attorno alla figura dei volontari, la vera anima di questo progetto - spiegano dalla Micro -. Essere inclusivi, volontari del futuro, angeli custodi, impegnarsi nel sociale e per il sociale. Questo l’obiettivo di “Help!”, che crede nel volontariato e lo promuove sin dall’età scolare, avendo coinvolto anche i ragazzi degli istituti superiori della città che lo ospitano». Lo sportello di supporto, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19, si comporrà di un vasto mosaico di attività: corsi di formazione; attività assistenziali e ludico-ricreative; sportello a supporto degli utenti che faticano a gestire in autonomia le incombenze relative alle cure ospedaliere presso il «Perinei»; sportello di ascolto; servizio di taxi sociale al fine di assistere l’utenza non autosufficiente nell’espletamento delle attività quotidiane come presso l’accompagnamento ospedali del territorio per visite mediche o esami clinici se impossibilitati negli spostamenti; servizi alla persona come consegna spese, referti medici, prenotazioni; attività formative organizzate in favore delle persone fragili, come corsi di informatica per persone con autismo, sindrome di Down, ipovedenti e non vedenti; servizi a sportello come disbrigo pratiche, accompagnamento e assistenza domiciliare; spazio giovani con sala studio e informatica. «Complessivamente “Help! Chiedici aiuto” coinvolgerà 130 volontari - continuano dalla Micro Italia - e vedrà indirizzati i vari servizi a persone anziane, sole e, in generale, in difficoltà. Tutti i servizi offerti sono gratuiti e di qui l’invito a rivolgersi ai nostri sportelli se si necessita di assistenza o se si vogliono segnalare casi fragili, come pure l’invito a chi volesse far parte di questa straordinaria comunità di volontari a dare la propria disponibilità». [marina dimattia]


29 Maggio 2021 

Andria – Il viaggio delle emozioni con la Misericordia”: si intitola così il Camp Estivo Le iscrizioni si chiudono il 14 Giugno

Il viaggio delle emozioni in Misericordia”: si intitola così il Camp Estivo immaginato dalla Confraternita di Misericordia di Andria che animerà l’estate andriese tra pittura, riciclarte, teatro e giochi, dal 21 giugno al 16 luglio. Un Camp Estivo per bambini e ragazzi dai 4 ai 10 anni con attività che si svolgeranno dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 13. Tutte le attività saranno svolte all’aperto e nel pieno rispetto delle normative anti-Covid.Il Camp Estivo verterà sulla tematica del viaggio alla scoperta delle emozioni, cercando di far viaggiare i bambini anche solo con la fantasia, dopo un lungo anno di restrizioni. Le iscrizioni si chiudono il 14 Giugno. Per info contattare i numeri 3247756715 o 3920673919 mentre è possibile recarsi di persona presso la Casa della Misericordia in viale Istria tutti i pomeriggi.


NORDBARESE I XV

Domenica 30 maggio 2021

le altre notizie BARLETTA AL CENTRO TRASFUSIONALE

Oggi al «Dimiccoli» donazione dell’Avis

n Oggi domenica 30 maggio dalle 8 alle 11,30, la sezione dell’Avis (Associazione volontari italiana donatori sangue) organizza presso il Centro Trasfusionale dell’Ospedale «Mons. Dimiccoli» una giornata di donazione di sangue. «Invito chi può a donare sangue alla luce del momento pandemico. Sebbene i numeri sembrano migliorare è sempre opportuno donare sangue un gesto di alto senso civico che salva la vita», ha dichiarato il presidente Leonardo Santo.


Molfetta - domenica 30 maggio 2021

Legambiente

Legambiente Molfetta sul regolamento comunale delle antenne Il circolo vorrebbe la convocazione del Forum Agenda 21 per un confronto collettivo Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota stampa a firme di Marco Di Stefano, presidente del circolo Legambiente Molfetta "Il circolo Legambiente "Giovanna Grillo" a seguito della campagna promossa dal nazionale contro l'aumento dei limiti di esposizione ai campi elettromagnetici, previsto dal PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) ha chiesto al Comune di Molfetta di attivare tutte le procedure per redigere il Regolamento delle Antenne di cui siamo tutt'oggi mancanti. La motivazione è dettata dalla necessità di una pianificazione territoriale volta sia a ridurre gli effetti dell'inquinamento elettromagnetico in ambito pubblico e privato sia ad attivare il principio di precauzione e prevenzione nell'utilizzo delle nuove tecnologie a partire dal 5G e della tutela sanitaria, soprattutto, dei soggetti fragili. Chiediamo altresì:   

di verificare le modalità con cui sono state rilasciate le autorizzazioni delle antenne esistenti; di controllare se esistano richieste dei gestori per installare la nuova tecnologia 5G sia sulle antenne esistenti sia realizzando nuove infrastrutture dedicate; di attivare una campagna di monitoraggio in città per rilevare e misurare gli effetti prodotti dalle radiazioni emesse dalle antenne limitrofe;

Promuoviamo la convocazione del Forum di Agenda 21 per confrontarci con la collettività sulla necessità di attivare tutte queste azioni da parte dell'amministrazione e dare impulso alla redazione del Regolamento Comunale. Tutte le notizie sulla campagna nazionale contro la modifica dei limiti di legge per i campi elettromagnetici, con il testo della lettera inviata al Presidente del Consiglio e ai Presidenti di Camera e Senato sono presenti sul sito https://vogliamolimiticautelativi.it/. Il presidente del circolo Legambiente di Molfetta "Giovanna Grillo" Marco Di Stefano


XIV I NORDBARESE

Domenica 30 maggio 2021

MINERVINO

OGGI SARÀ IMPEGNATA CON LA AISM IN PIAZZA BOVIO PER UNA RACCOLTA FONDI

Il Covid non ferma la solidarietà dei giovani volontari della Lav ROSALBA MATARRESE l MINERVINO. Prosegue l’impegno della Lav, la libera associazione di volontariato di Minervino presieduta dal suo ideatore, Vincenzo Santomauro per promuovere iniziative di solidarietà e di valorizzazione del territorio. Oggi la Lav sarà impegnata insieme alla Aism (associazione italiana per la lotta alla sclerosi multipla) in piazza Bovio per una raccolta fondi per aiutare la ricerca. In particolare saranno distribuite delle splendide gardenie che si potranno acquistare: un piccolo gesto, un atto di generosità per fermare la sclerosi multipla. Ma non è l’unica iniziativa messa in atto dalla Lav. «La Libera Associazione di Volontariato – ha dichiarato il presidente, Vincenzo Santomau-

CANOSA

ro facendo un po’ il punto di ciò che è stato fatto - e stata impegnata per tutto l’anno 2020 e per i primi mesi del 2021 sul fronte Covid». I volontari hanno dato prova di grande senso civico e devozione, impegnandosi in maniera esemplare. Dall’inizio dell’anno infatti, siamo stati impegnati in vari “servizi alla persona”, come consegne di medicinali, generi di prima necessita, trasporto e consegna di bombole di ossigeno ed assistenza agli anziani, per un totale di oltre 1500 interventi. «I nostri soci piu giovani, i ragazzi fino ai 14 anni di eta – ha detto il presidente della Lav - sono stati il nostro fiore all’occhiello, poiche si sono prodigati in numerose attivita: dalla cura delle biblioteche di quartiere alla realizzazione dei pacchi natalizi». Non mancano altre inizia-

tive, organizzate dalla neonata Libera associazione che, costituita da circa due anni, sta portando avanti una serie di progetti interessanti per valorizzare e rendere più vivibile la cittadina murgiana. «Tutte queste iniziative e gli eventi promossi dalla nostra associazione - ha detto Vincenzo Santomauro della Libera associazione – hanno un respiro più ampio e si muovono nell’ambito di un progetto complessivo che coltiva il sogno di una città ideale e promuove il rapporto sociale fra individui, ambiente e legalità». Tra i progetti messi in campo, c’è anche il progetto sicurezza in bicicletta, grazie al quale sono stati donati 30 caschi da utilizzare per chi pratica mountain bike, insieme ad una campagna di sensibilizzazione per la sicurezza in bicicletta.

OGGI INTANTO DUE NUOVI APPUNTAMENTI CON «CANUSIUM ROMANA», I TOUR ALL’INSEGNA DELL’ARCHEOLOGIA

Sinergia tra associazioni e Amministrazione per un cartellone partecipato di eventi estivi ANTONIO BUFANO l CANOSA. L’amministrazione comunale ha convocato, nella sala consiliare di Palazzo San Francesco, per martedi 1 giugno alle 17, tutte le associazioni locali per la redazione partecipata del cartellone degli eventi che caratterizzeranno l’estate canosina prossima. All’incontro sono stati invitati i presidenti e i referenti delle associazioni culturali e sportive che operano sul territorio comunale, per presentare idee e iniziative da realizzare nel periodo estivo, rispettando le misure restrittive legate all’emergenza sanitaria del momento. «La situazione dei contagi in città è sotto controllo e con il venir meno di molte restrizioni possiamo dare il via alla programmazione della prossima estate canosina. - dice l’assessore al ramo, Mara Gerardi - Intendiamo fare rete con il mondo dell’associazionismo locale ed avviare questo fondamentale percorso di dialogo e confronto per programmare insieme un cartellone di manifestazioni che sia quanto più ricco e condiviso possibile. Come amministrazione comunale saremo al fianco di chi vorrà aderire, mettendo a disposizione, per quanto sarà possibile, i luoghi ed il supporto necessario per la realizzazione degli eventi proposti». Oggi, intanto, due nuovi appuntamenti con

ESTATE CANOSINA Associazioni protagoniste degli eventi estivi «Canusium romana», che seguono quello svoltosi nella mattinata di ieri. I tour sono organizzati dall’associazione «Amici dell’archeologia» con il patrocinio della Regione Puglia, del Comune di Canosa e della Fondazione archeologica canosina. Con il percorso si rivivranno i fasti della potente Canusium, dal I sec.a.C. fino al II sec.d.C., focalizzando l’attenzione sull’ultimo periodo, in cui divenendo colonia romana

la città sviluppa un’intensa attività commerciale ed edilizia grazie all’operato del “patronus” Erode Attico, fiduciario dell’imperatore Antonino Pio, la cui figura nasconde misteriosi particolari che saranno svelati durante la visita. Partendo dalle Terme Lomuscio, impianto termale privato, costituito da una serie di ambienti absidati realizzati in “opus vittatum”, un

“praefurnium” e una latrina circolare al cui interno sono presenti canali per la raccolta dei liquami. Si proseguirà con il Tempio di Giove Toro, composto da dieci colonne sui lati lunghi e sei sulla fronte e sul retro, al quale si accedeva attraverso un’ ampia scalinata. Dall’età antonina si effettuerà un salto indietro nel tempo, all’età augustea, visitando la Domus Romana di Colle Montescupolo, della quale sono ancora identificabili svariati ambienti con affreschi parietali e mosaici pavimentali. Il raduno per le due passeggiate archeologiche è fissato per le 10,30 e le 18 presso la sede della Fondazione archeologica canosina, in via Puglia 12. E’ possibile prenotare al numero di call center 333 8856300 anche tramite whatsapp.


30 Maggio 2021 di Rita Schena

Mola di Bari, Tre nidi di fratino sulle spiagge Torna il problema di bilanciare la convivenza tra uomini e natura

Mola di Bari - L’abbiamo capito. Al fratino piace la costa barese. I nidi a nord e sud del capoluogo si moltiplicano anno dopo anno per questo piccolo uccello migratore, tra le grida di giubilo di naturalisti e biologi. Una felicità che è anche delle amministrazioni comunali, perché i nidi di fratino sono spesso indice di una buona pulizia di costa e mare. Qualcosa di cui andar fieri. Eccolo allora questo piccolo uccellino migratore dalla livrea bianca e grigia: arriva in un tratto di spiaggia, si fa un giro, controlla che vada bene e decide di deporre le sue uova direttamente tra le pietre o nella sabbia. Una cova che va avanti circa per un mese tra aprile e maggio. Alla schiusa (in genere sono deposte due o tre uova) i pulli iniziano subito a sgambettare in cerca di cibo, prevalentemente insetti, piccoli molluschi o vermi che trova nella sabbia bagnata. Già in gran parte autonomi, i pulcini (o pulli) scelgono in fretta la loro indipendenza, ma sono pur sempre cuccioli e questo li espone a predatori e disturbatori, come l’uomo. Perché il fratino nidifica più o meno nel periodo dei primi caldi pre estivi e proprio dove noi umani andiamo a prenderci la tintarella o piantare l’ombrellone. Insomma ci troviamo a dover dividere gli spazi e non è una cosa semplice. A questo si aggiunge la forte capacità mimetica delle uova. Il nido fatto in terra tra la sabbia o le piccole rocce degli scogli non è facile da vedere. Le uova hanno quasi lo stesso colore dei sassolini. Quando le amministrazioni si rendono conto che il fratino ha scelto un luogo comunale per il suo nido ecco arrivare subito le transenne per cercare di limitare uno spazio attorno al quale il piccolo uccello e i suoi pulli possano star tranquilli. Accade a Bari, dove da anni si cerca di tutelare le varie cove, e da qualche settimana anche a Mola dove sono stati segnalati tre nidi.


Non è la primissima volta che il fratino nidifica a Mola, successe già lo scorso anno appena usciti dal lockdown. Ma questa seconda volta è una conferma che ha emozionato in tanti, anche il sindaco di Mola di Bari, Giuseppe Colonna, che ha manifestato pubblicamente la sua soddisfazione con tutta una serie di decisioni di tutela già adottate, tra cui il limitare l’area. Anche i volontari cercano di dare il massimo impegno, monitorando gli spazi per garantire la schiusa. Dalla Lipu, al WWF, o il gruppo Retake Mola, tutti stanno cercando di mantenere più tranquilli possibili adulti e uova. «L'animale – spiega il presidente di WWF Levante Adriatico, Fabrizio Stagnani - non è una presenza comune a Mola di Bari, va tutelato in ogni modo, soprattutto in questo periodo in cui la spiaggia sarà sempre molto affollata». Ma la tutela non è una cosa semplice: la pressione dei bagnanti sulle spiagge ai primi caldi, per non parlare dei lavori di pulizia e manutenzione fatti con mezzi meccanici, o anche solo dei semplici cani lasciati liberi di correre lungo l’arenile, sono tutti pericoli che potrebbero uccidere i pulli o schiacciare le uova, vanificando gli sforzi di nidificazione. Scene già viste. Su Bari negli scorsi anni a Torre Quetta i lavori di sistemazione della spiaggia spazzarono via alcuni nidi. Senza preoccuparsi del fatto che la presenza del fratino è dal 2016 un indicatore della FEE, organismo internazionale che assegna la Bandiera Blu, per certificare la buona qualità ambientale dei litorali. Si spera che a Mola sia diverso. Che si riesca a trovare quell’equilibrio tra la spiaggia intesa come un luogo di vacanza e un ecosistema complesso e dall’equilibrio delicato. Convivere si può, a patto di saper rispettare gli spazi e i tempi che la natura chiede, magari anche sapendo rinunciare ad una tintarella di maggio a vantaggio di un piccolo uccellino.


 Redazione  31/05/2021  Associazioni

Come scoprire talenti? In aiuto un corso del Centro Sociale San Nicola La gestione delle risorse umane sarà il tema di un corso promosso dal Centro sociale San Nicola. Trasformare in talento il potenziale dei volontari sarà l’ obiettivo da raggiungere. Questo il link del modulo d’iscrizione: https://forms.gle/GWob74C2rNAL6mwi8 Il corso è previsto martedì 8 e giovedì 10 Giugno dalle ore 16,00 alle ore 19,00. Il docente aiuterà i volontari a capire come scoprire, attraverso una profonda analisi delle proprie competenze, i propri talenti! Questo è un percorso molto importante per accrescere le proprie competenze e aiutare le persone a fornire un servizio sempre migliore. “𝘓’𝘪𝘥𝘦𝘢 𝘥𝘪 𝘶𝘯 𝘤𝘰𝘳𝘴𝘰 𝘴𝘶𝘭𝘭𝘢 𝘨𝘦𝘴𝘵𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘥𝘦𝘭𝘭𝘦 𝘳𝘪𝘴𝘰𝘳𝘴𝘦 𝘶𝘮𝘢𝘯𝘦 𝘦, 𝘪𝘯 𝘱𝘢𝘳𝘵𝘪𝘤𝘰𝘭𝘢𝘳𝘦 𝘴𝘶𝘭 𝘵𝘢𝘭𝘦𝘯𝘵𝘰, 𝘯𝘢𝘴𝘤𝘦 𝘥𝘢 𝘶𝘯𝘢 𝘱𝘳𝘰𝘧𝘰𝘯𝘥𝘢 𝘳𝘪𝘧𝘭𝘦𝘴𝘴𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘴𝘶𝘭 𝘮𝘰𝘯𝘥𝘰 𝘥𝘦𝘭 𝘷𝘰𝘭𝘰𝘯𝘵𝘢𝘳𝘪𝘢𝘵𝘰 𝘤𝘩𝘦, 𝘴𝘦𝘮𝘱𝘳𝘦 𝘱𝘪ù è 𝘤𝘩𝘪𝘢𝘮𝘢𝘵𝘰 𝘢 𝘧𝘢𝘳𝘴𝘪 𝘤𝘢𝘳𝘪𝘤𝘰 𝘥𝘪 𝘴𝘪𝘵𝘶𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘪 𝘴𝘰𝘤𝘪𝘢𝘭𝘪 𝘮𝘢𝘨𝘨𝘪𝘰𝘳𝘮𝘦𝘯𝘵𝘦 𝘤𝘰𝘮𝘱𝘭𝘦𝘴𝘴𝘦, 𝘯𝘦𝘭𝘭𝘦 𝘲𝘶𝘢𝘭𝘪, 𝘢𝘷𝘦𝘳𝘦 𝘵𝘢𝘭𝘦𝘯𝘵𝘰 𝘥𝘪𝘷𝘦𝘯𝘵𝘢 𝘦𝘭𝘦𝘮𝘦𝘯𝘵𝘰 𝘦𝘴𝘴𝘦𝘯𝘻𝘪𝘢𝘭𝘦 𝘱𝘦𝘳 𝘪𝘯𝘤𝘪𝘥𝘦𝘳𝘦 𝘱𝘰𝘴𝘪𝘵𝘪𝘷𝘢𝘮𝘦𝘯𝘵𝘦 𝘴𝘶𝘭 𝘤𝘰𝘯𝘵𝘦𝘴𝘵𝘰 𝘯𝘦𝘭 𝘲𝘶𝘢𝘭𝘦 𝘴𝘪 è 𝘤𝘩𝘪𝘢𝘮𝘢𝘵𝘪 𝘢𝘥 𝘢𝘨𝘪𝘳𝘦.”


ATTUALITÀ di La Redazione Corato lunedì 31 maggio 2021

Dal 9 giugno

"Come gestire campi estivi per minori con disabilità": un corso di formazione a Corato È un progetto delCSV San N icola,organizzazione barese con la finalità di prom uovere ilvolontariato,e diGocce nell’O ceano APS,realizzato attraverso ilconcorso Form azione indiretta 2021.Partner è Tim eAut

Un campo estivo per minori con disabilità © n.c.

Il prossimo 9 giugno parte a Corato il corso di formazione “Indicazioni per l’efficace gestione di un campo estivo per bambini e adolescenti con disabilità intellettiva e relazionale“, in viale Regio Bosco Comunale, in quella che è diventata di fatto, negli ultimi anni, la sede estiva dell’associazione coratina Gocce nell’Oceano. Il corso è infatti un progetto del CSV San Nicola, organizzazione barese con la finalità di promuovere il volontariato, e di Gocce nell’Oceano APS, realizzato attraverso il concorso Formazione indiretta 2021. Partner del progetto è TimeAut, organizzazione di volontariato tranese che si occupa in particolare di autismo. «Abbiamo colto l’opportunità offerta dal Centro di Servizio al Volontariato San Nicola - afferma Nunzio Calò, presidente di Gocce nell’Oceano APS - per migliorare sensibilmente la qualità dei nostri campi estivi per bambini e ragazzi con disabilità. Volontari nuovi e meno esperti avranno quest’anno una base di partenza teorica che renderà più efficace la propria attività di collaborazione con i coordinatori del nostro campo estivo, quest’anno organizzato con Gocce Special Team asd e in parte finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito del progetto “Scegli il tuo sport”, e di quello degli amici dell’associazione Time-Aut di Trani». «L’obiettivo è preparare i volontari ad affrontare eventuali problemi comportamentali da parte dei più piccoli - dichiara Roberta Cannillo, psicologa per Gocce nell’Oceano APS. - E aiutare i


più grandi a conseguire alcune autonomie, come igienizzarsi correttamente le mani all’arrivo e dopo l’utilizzo dei servizi igienici, svestirsi, prepararsi una merenda salutare, orientarsi nello spazio, attendere il proprio turno nello svolgimento delle attività, ecc...». Il programma del corso: 9, 16 e 19 giugno - dalle 17.30 alle 20.30 Introduzione all’Applied Behavior Analysis - Maria Giovanna Mascolo - Gli operanti verbali. Procedure di insegnamento. - Comportamenti problema e strategie di intervento. - Ambiente naturale (NET) vs/ lavoro strutturato (DTT). 22 e 24 giugno - dalle 18 alle 20.30 Educare all’autonomia - Roberta Cannillo - Perché è fondamentale educare all’autonomia. - Lo stile educativo. - Le aree educative. - Gli strumenti per l’osservazione e la programmazione, la definizione degli obiettivi individuali. 30 giugno - dalle 18 alle 20 Educazione alimentare - Federica Leuci - Il legame esistente tra alimentazione e salute. - Lo stimolo al cambiamento delle abitudini alimentari. - L’importanza di una regolare attività fisica. Le due associazioni invitano anche studentesse delle scuole superiori o universitarie che vogliano eventualmente partecipare alla selezione per frequentare il corso e impegnarsi nell’attività di volontariato durante l’estate, a inviare la loro candidatura a volontari@gocce.eu, precisando cognome e nome, età, scuola e/o corso di laurea frequentati e città di residenza. Maggiori informazioni Gocce nell’Oceano APS via Pietro Rosa 24 70033 Corato info@gocce.eu www.gocce.eu 392 83 12 980


CORATO - LUNEDÌ 31 MAGGIO 2021 9.57 COMUNICATO STAMPAS

Campo estivo

Mercoledì 9 giugno 2021, parte a Corato il corso di formazione "Indicazioni per l'efficace gestione di un campo estivo per bambini e adolescenti con disabilità intellettiva e relazionale", in viale Regio Bosco Comunale, in quella che è diventata di fatto, negli ultimi anni, la sede estiva dell'associazione coratina Gocce nell'Oceano. Il corso è infatti un progetto del CSV San Nicola, organizzazione barese con la finalità di promuovere il volontariato, e di Gocce nell'Oceano APS, realizzato attraverso il Concorso Formazione indiretta 2021. Partner del progetto è TimeAut, organizzazione di volontariato tranese che si occupa in particolare di autismo. «Abbiamo colto l'opportunità offerta dal Centro di Servizio al Volontariato San Nicola – afferma Nunzio Calò, presidente di Gocce nell'Oceano APS – per migliorare sensibilmente la qualità dei nostri campi estivi per bambini e ragazzi con disabilità. Volontari nuovi e meno esperti avranno quest'anno una base di partenza teorica che renderà più efficace la propria attività di collaborazione con i coordinatori del nostro campo estivo, quest'anno organizzato con Gocce Special Team a.s.d. e in parte finanziato dalla Regione Puglia nell'ambito del progetto "Scegli il tuo sport", e di quello degli amici dell'associazione Time-Aut di Trani». «L'obiettivo è preparare i volontari ad affrontare eventuali problemi comportamentali da parte dei più piccoli – dichiara Roberta Cannillo, psicologa per Gocce nell'Oceano APS – E aiutare i più grandi a conseguire alcune autonomie, come igienizzarsi correttamente le mani all'arrivo e dopo l'utilizzo dei servizi igienici, svestirsi, prepararsi una merenda salutare, orientarsi nello spazio, attendere il proprio turno nello svolgimento delle attività, ecc...». Questo il programma del corso: 9, 16 e 19 Giugno – dalle 17:30 alle 20:30 ● Introduzione all'Applied Behavior Analysis – Maria Giovanna Mascolo Gli operanti verbali. Procedure di insegnamento. Comportamenti problema e strategie di intervento. Ambiente naturale (NET) vs/ lavoro strutturato (DTT). 22 e 24 Giugno – dalle 18:00 alle 20:30 ● Educare all'autonomia – Roberta Cannillo Perché è fondamentale educare all'autonomia. Lo stile educativo. Le aree educative. Gli strumenti per l'osservazione e la programmazione, la definizione degli obiettivi individuali. 30 Giugno – dalle 18:00 alle 20:00 ● Educazione alimentare – Federica Leuci Il legame esistente tra alimentazione e salute. Lo stimolo al cambiamento delle abitudini alimentari. L'importanza di una regolare attività fisica. L'appuntamento è quindi per la prima lezione, alle 17,30, del 9 giugno. Le due associazioni invitano anche studentesse delle scuole superiori o universitarie che vogliano eventualmente partecipare alla selezione per frequentare il corso e impegnarsi nell'attività di volontariato durante l'estate, a inviare la loro candidatura a volontari@gocce.eu, precisando cognome e nome, età, scuola e/o corso di laurea frequentati e città di residenza.


Attualità di La Redazione Trani lunedì 31 maggio 2021 L'iniziativa

Giornata della Farfalla, in ricordo di Annah Achille il prossimo 20 giugno Una giornata per tutti i bambini e le persone che sceglieranno di esserci, una giornata che con la sua semplicità vuole simboleggiare una ripartenza prudente e delicata come il volo delle farfalle

Annah Achille © Treno del sorriso

Il prossimo 20 giugno, Il Treno del Sorriso riprenderà il suo viaggio, interrotto, come tutto, dal covid19. Aspettando il semaforo verde per ospedali e le diverse strutture, ha scelto di ricominciare in piazza. Il 20 giugno si "celebrerà" la Giornata della Farfalla, una giornata dedicata ad Annah Achille, giovanne donna spenta da un terribile tumore, che ha spiccato il volo con le sue amate farfalle. Una giornata per tutti i bambini e le persone che sceglieranno di esserci, una giornata che con la sua semplicità vuole simboleggiare una ripartenza prudente e delicata come il volo delle farfalle. "Vi invitiamo ad essere dei nostri, ricordandovi di prenotare per i vostri bambini il posto per le attività manuali e di portare con voi un bel telo mare", scrivono gli organizzatori. La giornata si terrà in piazza Plebiscito (villa Comunale).


Trani - lunedì 31 maggio 2021 15.59

Legambiente

Un albero ed un pensiero: l'iniziativa di Legambiente e del III Circolo didattico La piantumazione è avvenuta nell'area della Vasca Boccadoro

Si è svolto ieri mattina nell'area della Vasca di Boccadoro l'evento denominato "Un albero per la Scuola D'Annunzio", la piantumazione di un albero dedicato ai bambini e alle bambine del III Circolo didattico di Trani, a cura di Legambiente Trani. Le insegnanti con i loro alunni e le famiglie hanno presenziato in quell'area naturale, per condividere un momento importante: far crescere le aree verdi della città di Trani: protagonisti i bambini e le bambine, custodi del futuro del pianeta, che hanno avuto la gioia di adottare un albero. Come abbiamo detto, la piantumazione dell'albero della specie "Tamarix" è avvenuta nell'area della Vasca di Boccadoro, gestita dall'associazione Delfino blu, con la presenza di tantissimi studenti e famiglie della scuola. "Un ringraziamento speciale va a all'Assessore alle Culture e all'istruzione Francesca Zitoli che si è unita alle attività e a tutto il personale dirigente e docente della D'Annunzio" si legge in un post dell'associazione ambientalista. "Le famiglie si sono riunite per condividere un momento importante: far crescere le aree verdi della città di Trani". I piccoli "custodi del futuro del pianeta, con gioia hanno adottato un albero a partire dalla sua piantumazione e, in un piccolo momento celebrativo, hanno raccolto una pietra e scritto un pensiero per circondare l'albero, a simboleggiare la protezione e la cura nei confronti di questo nuovo amico, che vedranno crescere insieme a loro".


31-05-21

Giornata mondiale senza tabacco: iniziative e prenotazioni di visite pneumologiche presso i gazebi allestiti dalla LILT Bari

Lunedì 31 maggio, alle ore 12, il sindaco, Antonio Decaro, parteciperà alle attività promosse dall'associazione LILT Bari, presso i gazebo allestiti in via Argiro, angolo via Abate Gimma, nella giornata mondiale senza tabacco. L'associazione, storicamente impegnata nella lotta contro i tumori, ha organizzato, per l'intera giornata (10.30-19) una serie di iniziative con l'obiettivo di sensibilizzare i cittadini a smettere di fumare e promuovere una importante campagna di informazioni sui rischi e le patologie legate al fumo. Si potrà avere un confronto con gli specialisti e prenotare 𝐆𝐑𝐀𝐓𝐔𝐈𝐓𝐀𝐌𝐄𝐍𝐓𝐄 una delle 30 visite PNEUMOLOGICHE e RX TORACE che 𝐋𝐈𝐋𝐓 𝐁𝐀𝐑𝐈 mette a disposizione dei cittadini nei propri ambulatori per valutare le condizioni nei soggetti fumatori e prevenire le eventuali patologie.


  

Paola Copertino 31/05/2021 Associazioni

A Cellamare nasce l’Orto Sociale Mercoledì 2 giugno, in concomitanza con la Festa della Repubblica, a Cellamare verrà inaugurato l’Orto Sociale dell’associazione di Promozione Sociale Stattitu!, una bella iniziativa di promozione culturale. L’appuntamento è in Contrada Fogliano alle 9.30. All’inaugurazione sara’ presente l’Amministrazione Comunale di Cellamare, le autorità civili delle comunità limitrofe, i soci, volontari, le famiglie e la cittadinanza. Dopo il taglio del nastro, la giornata proseguirà con la posa del primo albero, donato dalla Bridgestone s.p.a. sede di Modugno, presente all’evento con una nutrita delegazione rappresentata dall’amministratore delegato ing. Salvatore Carluccio. Proseguirà una grande festa dedicata a bambini, adolescenti e famiglie ed un modo per trascorrere la giornata con un po’ di spensieratezza con laboratori messi a punto dall’associazione da vivere in tutta sicurezza nel giardino. Le parole chiave della giornata saranno: ambiente, sostenibilità, legalità e inclusione sociale. “STATTI TU!” infatti nasce a Cellamare, centro a pochi chilometri da Bari sulla Ss 100 nel 2020, in pieno lockdown, con l’obiettivo di diventare punto di riferimento per le famiglie che vivono quotidianamente la disabilità, con l’auspicio di raggiungere le condizioni di uguaglianza, integrazione e giustizia sociale sancite dalla Costituzione. Così commentano i promotori dell’iniziativa: “Abbiamo scelto un giorno importante come la Festa della Repubblica per inaugurare il nostro primo Orto Urbano. È il primo tassello verso l’inclusione, inaugurando a Cellamare il nostro Orto Urbano. Il contatto con la Natura e la Terra, permetterà la creazione di connessioni tra famiglie aderenti al progetto e porterà alla nascita di una nuova rete sociale. I bambini, potranno dunque vivere la realtà della campagna e di ciò che può donare, tramite percorsi di apprendimento”. Appuntamento quindi a Cellamare, Quartiere Fogliano mercoledì 2 giugno – dalle 9.30.


Attualità di La Redazione Giovinazzo lunedì 31 maggio 2021

Michele Fazio

Ci sarà un pezzo di Giovinazzo alle manifestazioni in ricordo di Michele Fazio, vittima di mafia A vent’anni dall’omicidio, incontri e manifestazioni a partire dal 3 giugno

Libera contro le mafie © Frontiera Rieti Sono passati 20 anni dalla morte di Michele Fazio, vittima innocente di mafia, ucciso il 12 luglio 2001 a Bari Vecchia in via Amenduni, davanti a casa sua. Da qual giorno Pinuccio e Lella, i suoi genitori, hanno voluto che il tragico evento divenisse memoria condivisa, un motivo per denunciare tutte le dinamiche criminali che imperversavano in quella porzione del capoluogo pugliese fino a renderlo luogo di paura. Un omicidio che è stato anche uno spartiacque grazie anche al lavoro dei tanti che invece hanno pensato di creare un nuovo tessuto sociale proprio in quei luoghi. Oggi molto è cambiato. Nel nome di Michele Fazio il clima nel borgo antico barese è cambiato. Si è sviluppata tutta una categoria di nuovi comportamenti e di studio sulle tante dimensioni oggetto di riflessione. Sono stati scritti libri, raccolte testimonianze, opere teatrali, condivisioni. Alla giovane vittima innocente di mafia è intitolato il presidio giovinazzese di «Libera», la parola legalità è diventata in questi 20 anni più forte. Per ricordare quegli eventi e tutto il percorso fatto fino ad oggi sulla via del riscatto, per un quartiere e non solo, l’associazione Zefiro, con il patrocinio del Comune di Bari e della Fondazione “Vincenzo Casillo” e in collaborazione con Stilo editrice, Libera Bari, Giraffa Onlus, Coop Alleanza 3.0, Anchenoi movimento di cittadinanza attiva, e la partnership dell’Istituto Marco Polo, ha organizzato un convegno online dal titolo «La Bari nuova. Percorsi di legalità e di cambiamenti a venti anni dalla morte di Michele Fazio», che si terrà nei giorni 3 e 4 giugno dalla terrazza del Fortino Sant’Antonio a Bari. Saranno due giornate di studio e di riflessione a cui parteciperanno il 3 giugno, a partire dalle 16,30, il magistrato Desirèe Digeronimo, l’avvocato Michele Laforgia, il Questore di Pescara Luigi Liguori. Gli interventi saranno moderati dalla vicepresidente di Libera, Daniela Marcone. Con le stesse modalità, il 4 giugno interverranno, a partire dalla 9, l’attrice Sara Bevilacqua, il procuratore della Repubblica di Taranto, Eugenia Pontassuglia, il procuratore aggiunto e coordinatore della DDA di Bari, Francesco Giannella, l’avvocato Maria Pia Vigilante, l’avvocato dell’ufficio legale di Libera, Enza Rando, e da remoto Don Luigi Ciotti. A moderare sarà il giornalista Rai Gianni Bianco. Nel pomeriggio gli incontri proseguiranno a partire dalle 17, lo scrittore e sociologo, Domenico Mortellaro, il sostituto procuratore della direzione nazionale antimafie e antiterrorismo Giuseppe Gatti, il referente barese di Libera, Angelo Cassano, lo psicologo Marco Migliozzi e la criminologa Tiziana Cecere. Interverranno anche Pinuccio e Lella Fazio. A moderare sarà la giornalista Annamaria Ferretti. Gli incontri in programma rappresentano il primo step di un percorso più articolato che si concluderà l’11 luglio con lo spettacolo «Stoc ddò» a cura della compagnia dei «Meridiani Perduti» che si terrà nella Chiesa Cattedrale di Bari, cui seguirà il giorno 12 luglio un momento di riflessione e di memoria in largo Amenduni 1, luogo dell’omicidio di Michele Fazio. Per poter partecipare agli eventi del 3 e 4 giugno è necessario iscriversi e registrarsi al sito internet «La Bari nuova».


01-06-21

“La comunicazione in un'Associazione”, progetto del CSV San Nicola e dell'associazione Auser Trani

Comunicare in maniera efficace i valori del volontariato sviluppando un linguaggio sempre più professionale e specialistico è l’obiettivo del corso di formazione che Auser Volontariato Ets Trani realizza attraverso il Concorso di Formazione indiretta 2021 del Centro di Servizio al Volontariato San Nicola – OdV. Il corso dal titolo “La comunicazione in un’Associazione”, rivolto a 16 volontari, partirà giovedì 03 giugno. Il seminario – che si svilupperà in sette incontri da svolgersi in remoto su piattaforma Google Meet (se possibile in presenza al Centro Polivalente di Villa Guastamacchia a Trani) – sarà tenuto da esperti nel mondo della comunicazione. Ai volontari che parteciperanno saranno impartite lezioni sulle varie forme di comunicazione, da quella d’impresa fino alla gestione delle pubbliche relazioni. “In Auser – dichiara il presidente di Auser Trani, Antonio Corraro – abbiamo attivato un dipartimento “AuserCultura”, per meglio raggiungere l’obiettivo di non smettere mai di conoscere. Abbiamo messo al centro delle attività strategiche il diritto ad apprendere in ogni fase della vita, in modo accessibile. Con entusiasmo e con il sostegno tecnico finanziario del CSV San Nicola riusciamo ogni anno a migliorare la formazione dei nostri volontari di tutte l’età”. Collaborano all’organizzazione del corso Auser Insieme Trani e Spi Cgil Trani. “Un fronte di partecipazione solidale per la comunità da parte dei pensionati è fondamentale in questo momento storico – dichiara Alessandro Amoruso, capo lega Sindacato Pensionati Cgil -. Riuscire nel tempo libero a trasmettere esperienze e conoscenze ai giovani che si affacciano nel pianeta del volontariato, porta agli anziani tanta energia e soddisfazione. Per questo siamo sempre presenti alle iniziative formative, sostenute dal CSV di Bari e realizzate dall’Auser”. Calendario del progetto “La Comunicazione in un’Associazione”. 03/06/2021 dalle ore 15.00 alle 19.00 – Presentazione del corso e introduzione alla comunicazione;


– La comunicazione associativa come la comunicazione d’impresa, comunicazione interna e comunicazione esterna. 04/06/2021 dalle ore 16.00 alle 19.00 – La comunicazione digitale. 08/06/2021 dalle ore 16.00 alle 19.00 – Team Building per migliorare la comunicazione interna ed avere risultati migliori. 09/06/2021 dalle ore 16.00 alle 19.00 –

Tecniche di comunicazione.

10/06/2021 dalle ore 16.00 alle 19.00 – Gestione delle pubbliche relazioni. 11/06/2021 dalle ore 15,30 alle 19.30 – Casi di successo ed esercitazione finale


XII NORDBARESE

Martedì 1 giugno 2021

BARLETTA

SODDISFAZIONE ESPRESSA DAL PRESIDENTE LEONARDO SANTO

Il gran cuore dei donatori di sangue dell’Avis Durante la raccolta domenicale al «Mons. Dimiccoli» oltre trenta sacche l BARLETTA. L’Avis di Barletta - dedicata al prof. Ruggiero Lattanzio - chiama e il gran cuore delle donatrici e dei donatori risponde. È stata scritta, anche domenica scorsa, una bella pagina di solidarietà con la raccolta straordinaria organizzata dai volontari della sezione guidata dal presidente Leonardo Santo. Al centro trasfusionale del «Mons. Dimiccoli», nella mattinata e con la preziosa collaborazione del personale ospedaliero, sono state raccolte oltre trenta sacche di sangue e suoi derivati indispensabili in questo momento pandemico. «Grazie a chi ha aderito al nostro appello - ha dichiarato Santo -. Ribadisco la necessità di avvicinarsi al meraviglioso mondo della donazione di sangue. Donare sangue equivale a salvare tante vite umane. Chiediamo di donare a nostro favore il 5 per mille al codice fiscale 90013600722».

BONTÀ Alcuni donatori dell’Avis


  

Redazione 01/06/2021 Associazioni

Aprirsi al mondo con un libro. Volontari sintonizzatevi su Fb Quanta vita scorre tra le pagine di un libro? Quali emozioni rimangono incollate tra le righe che leggiamo? Questa una delle tante domande dell’incontro: “Aprirsi al mondo con un libro” , appuntamento nell’ ambito della programmazione ” Volontari sintonizzatevi” “Leggere un libro non è uscire dal mondo, ma entrare nel mondo attraverso un altro ingresso”. E il Csv San Nicola lo sa bene: ecco perché tante delle iniziative messe in campo insieme alle associazioni del territorio mirano ad un riavvicinamento tra le persone e il mondo dei libri. Ed ecco perché stanno lavorando all’allestimento, nella loro sede, di una vera e propria biblioteca da mettere a disposizione del mondo del volontariato. La lettura come momento di arricchimento personale, come viatico di un riscatto sociale. Ma anche come mezzo di scambio, di avvicinamento e unione tra le persone. Se ne parlerà nella prossima puntata di Volontari Sintonizzati, in diretta venerdì 4 giugno – a partire dalle 18 – sulla pagina facebook del Centro sociale volontariato San Nicola. La giornalista Michela Ventrella dialogherà con Alessandro Barbaglia, poeta, libraio e autore Libri Mondadori. Tra le sue ultime pubblicazioni “Nella balena” e “Scacco matto tra le stelle”. L’ inviato Guerino Amoruso, invece, intervisterà Domenico Diacono, associazione Anto Paninabella OdV. Ma nel frattempo hanno una domanda per i lettori: quale libro donereste ad un amico che volete avvicinare al mondo della lettura?


  

Redazione 01/06/2021 Associazioni

Corso su come gestire un campo estivo Dal 9 giugno insieme a Gocce nell’Oceano onlus (“Gocce nell’Oceano Onlus”) e in parntership con TIME.AUT-Odv parte il corso di formazione “𝙄𝙣𝙙𝙞𝙘𝙖𝙯𝙞𝙤𝙣𝙞 𝙥𝙚𝙧 𝙡’𝙚𝙛𝙛𝙞𝙘𝙖𝙘𝙚 𝙜𝙚𝙨𝙩𝙞𝙤𝙣𝙚 𝙙𝙞 𝙪𝙣 𝙘𝙖𝙢𝙥𝙤 𝙚𝙨𝙩𝙞𝙫𝙤 𝙥𝙚𝙧 𝙗𝙖𝙢𝙗𝙞𝙣𝙞 𝙚 𝙖𝙙𝙤𝙡𝙚𝙨𝙘𝙚𝙣𝙩𝙞 𝙘𝙤𝙣 disabilita’ 𝙞𝙣𝙩𝙚𝙡𝙡𝙚𝙩𝙩𝙞𝙫𝙖 𝙚 𝙧𝙚𝙡𝙖𝙯𝙞𝙤𝙣𝙖𝙡𝙚“, organizzato dal Csv Bari. Maggiori Info: https://www.csvbari.com/gestire-campi-estivi-per-minori-con-disabilita/ «𝘈𝘣𝘣𝘪𝘢𝘮𝘰 𝘤𝘰𝘭𝘵𝘰 𝘭’𝘰𝘱𝘱𝘰𝘳𝘵𝘶𝘯𝘪ta’ 𝘰𝘧𝘧𝘦𝘳𝘵𝘢 𝘥𝘢𝘭 𝘊𝘦𝘯𝘵𝘳𝘰 𝘥𝘪 𝘚𝘦𝘳𝘷𝘪𝘻𝘪𝘰 𝘢𝘭 𝘝𝘰𝘭𝘰𝘯𝘵𝘢𝘳𝘪𝘢𝘵𝘰 𝘚𝘢𝘯 𝘕𝘪𝘤𝘰𝘭𝘢 – 𝘢𝘧𝘧𝘦𝘳𝘮𝘢 𝘕𝘶𝘯𝘻𝘪𝘰 𝘊𝘢𝘭o’, 𝘱𝘳𝘦𝘴𝘪𝘥𝘦𝘯𝘵𝘦 𝘥𝘪 𝘎𝘰𝘤𝘤𝘦 𝘯𝘦𝘭𝘭’𝘖𝘤𝘦𝘢𝘯𝘰 𝘈𝘗𝘚 – 𝘱𝘦𝘳 𝘮𝘪𝘨𝘭𝘪𝘰𝘳𝘢𝘳𝘦 𝘴𝘦𝘯𝘴𝘪𝘣𝘪𝘭𝘮𝘦𝘯𝘵𝘦 𝘭𝘢 𝘲𝘶𝘢𝘭𝘪𝘵a’𝘥𝘦𝘪 𝘯𝘰𝘴𝘵𝘳𝘪 𝘤𝘢𝘮𝘱𝘪 𝘦𝘴𝘵𝘪𝘷𝘪 𝘱𝘦𝘳 𝘣𝘢𝘮𝘣𝘪𝘯𝘪 𝘦 𝘳𝘢𝘨𝘢𝘻𝘻𝘪 𝘤𝘰𝘯 𝘥𝘪𝘴𝘢𝘣𝘪𝘭𝘪𝘵a’. 𝘝𝘰𝘭𝘰𝘯𝘵𝘢𝘳𝘪 𝘯𝘶𝘰𝘷𝘪 𝘦 𝘮𝘦𝘯𝘰 𝘦𝘴𝘱𝘦𝘳𝘵𝘪 𝘢𝘷𝘳𝘢𝘯𝘯𝘰 𝘲𝘶𝘦𝘴𝘵’𝘢𝘯𝘯𝘰 𝘶𝘯𝘢 𝘣𝘢𝘴𝘦 𝘥𝘪 𝘱𝘢𝘳𝘵𝘦𝘯𝘻𝘢 𝘵𝘦𝘰𝘳𝘪𝘤𝘢 𝘤𝘩𝘦 𝘳𝘦𝘯𝘥𝘦𝘳e 𝘱𝘪u’ 𝘦𝘧𝘧𝘪𝘤𝘢𝘤𝘦 𝘭𝘢 𝘱𝘳𝘰𝘱𝘳𝘪𝘢 𝘢𝘵𝘵𝘪𝘷𝘪𝘵a’𝘥𝘪 𝘤𝘰𝘭𝘭𝘢𝘣𝘰𝘳𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘤𝘰𝘯 𝘪 𝘤𝘰𝘰𝘳𝘥𝘪𝘯𝘢𝘵𝘰𝘳𝘪 𝘥𝘦𝘭 𝘯𝘰𝘴𝘵𝘳𝘰 𝘤𝘢𝘮𝘱𝘰 𝘦𝘴𝘵𝘪𝘷𝘰 𝘦 𝘥𝘪 𝘲𝘶𝘦𝘭𝘭𝘰 𝘥𝘦𝘨𝘭𝘪 𝘢𝘮𝘪𝘤𝘪 𝘥𝘦𝘭𝘭’𝘢𝘴𝘴𝘰𝘤𝘪𝘢𝘻𝘪𝘰𝘯𝘦 𝘛𝘪𝘮𝘦-𝘈𝘶𝘵 𝘥𝘪 𝘛𝘳𝘢𝘯𝘪» Il corso è un progetto del CSV San Nicola e di Gocce nell’Oceano APS, realizzato attraverso il Concorso Formazione indiretta 2021.


Di La Redazione 1 Giugno 2021

L’Orto speciale, i bimbi della scuola Massari a ‘lezione’ di cucina: con Bioslow delle Puglie per superare ogni barriera

Una giornata interamente dedicata ai bambini, con l’obiettivo di invogliarli a mangiare i prodotti dell’orto, ma anche una ‘lezione’ per una sana alimentazione, nel rispetto dell’ambiente. Il progetto, denominato “L’Orto speciale”, è sostenuto dal Garante Regionale dei Diritti delle Persone con Disabilità – Regione Puglia – e Realizzato da Pia Associazione San Luca per gli Altri, A.N.S.I. Comitato Bari. Il distretto Bioslow Puglie ha accolto i piccoli studenti della classe IV A dell’Istituto Comprensivo Statale Massari Galilei (sede Montello) accompagnati dalle insegnanti e dalla dirigente scolastica Alba Decataldo. Affascinati dall’abilità, dalla competenza e dalla simpatia di Manlio Epifania che ha informato i bambini sulle caratteristiche della fava, di Palmina che ha condotto la regia e di Roberto che ha indossato per l’occasione la “pettorina” da chef e il caratteristico cappello, i bambini hanno seguito con attenzione la parte didattica e le fasi della preparazione dei due piatti, “pasta con le fave” e “crostoni di pane con fave e olio EVO pugliese”, dimostrando curiosità e grande partecipazione. Sorprendente il risultato, un grande successo anche per i bambini che hanno apprezzato tutti i piatti preparati. Le semplici abitudini di un tempo, la solidarietà tra tutti i bambini, sono testimonianze fondamentali che vanno preservate perché lo stimolo del “cucinare insieme” arricchisce la socializzazione e fa provare gratitudine e autostima attraverso l’acquisizione di autonomie. Al termine della manifestazione i bambini hanno ricevuto il cappellino personalizzato con la mascotte del progetto “L’Orto Speciale”.


Mercoledì 2 giugno 2021

II I BARI CITTÀ

ASSISTENZA DOMICILIATA INTEGRATA Tanti anziani hanno bisogno di personale specializzato che li possa curare in casa

L’impegno Potenziata l’assistenza domiciliare L’assistenza domiciliare dei pazienti fragilissimi continuerà ad essere potenziata e migliorata, con una attenzione alla omogeneità delle cure, maggiore integrazione tra famiglie e operatori sanitari e più personale per colmare eventuali carenze. è l’impegno mirato che la direzione generale della ASL Bari ha condiviso nel corso di un incontro con Aisla, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica. All’incontro hanno partecipato il dg Antonio Sanguedolce e le referenti della Onlus, Pina Esposito, segretario nazionale di Aisla, Orietta De Pascali, consigliere nazionale dell’Associazione e referente per la provincia di Lecce e Loredana Paglialonga, delegata regionale al tavolo tecnico Puglia. «Il confronto con l’associazione è servito per definire una serie di obiettivi, a partire dal potenziamento delle risorse umane e strumentali a servizio dei pazienti, e da modalità organizzative e gestionali centralizzate - ha commentato Sanguedolce - per arrivare infine ad una omogeneità della assistenza a tutti i pazienti fragilissimi in cura nell’intera provincia, da nord a sud». Il programma troverà successivamente la sua realizzazione più ampia nel Dipartimento dedicato alle cure di pazienti fragili che agirà con autonomia.


Pubblicato in Cultura e Spettacoli il 02/06/2021 da Redazione

'La comunicazione in un'Associazione', ecco il seminario organizzato da CSV San Nicola e Auser Trani Il ciclo di incontri sarà tenuto da esperti nel mondo della comunicazione

Comunicare in maniera efficace i valori del volontariato sviluppando un linguaggio sempre più professionale e specialistico è l'obiettivo del corso di formazione che Auser Volontariato Ets Trani realizza attraverso il Concorso di Formazione indiretta 2021 del Centro di Servizio al Volontariato San Nicola – OdV. Il corso dal titolo “La comunicazione in un'Associazione”, rivolto a 16 volontari, partirà giovedì 03 giugno . Il seminario - che si svilupperà in sette incontri da svolgersi in remoto su piattaforma Google Meet (se possibile in presenza al Centro Polivalente di Villa Guastamacchia a Trani) – sarà tenuto da esperti nel mondo della comunicazione. Ai volontari che parteciperanno saranno impartite lezioni sulle varie forme di comunicazione, da quella d'impresa fino alla gestione delle pubbliche relazioni. “In Auser – dichiara il presidente di Auser Trani, Antonio Corraro - abbiamo attivato un dipartimento “AuserCultura”, per meglio raggiungere l’obiettivo di non smettere mai di conoscere. Abbiamo messo al centro delle attività strategiche il diritto ad apprendere in ogni fase della vita, in modo accessibile. Con entusiasmo e con il sostegno tecnico finanziario del CSV San Nicola riusciamo ogni anno a migliorare la formazione dei nostri volontari di tutte l’età”. Collaborano all'organizzazione del corso Auser Insieme Trani e Spi Cgil Trani. “Un fronte di partecipazione solidale per la comunità da parte dei pensionati è fondamentale in questo momento storico – dichiara Alessandro Amoruso, capo lega Sindacato Pensionati Cgil -. Riuscire nel tempo libero a trasmettere esperienze e conoscenze ai giovani che si affacciano nel pianeta del volontariato, porta agli anziani tanta energia e soddisfazione. Per questo siamo sempre presenti alle iniziative formative, sostenute dal CSV di Bari e realizzate dall’Auser”.


BARI PROVINCIA I XI

Mercoledì 2 giugno 2021

IL PROGETTO LA LETTURA COME RISORSA STRATEGICA SU CUI INVESTIRE E VALORE SOCIALE DA SOSTENERE ATTRAVERSO UN’AZIONE CONDIVISA

Un «patto» per la lettura Insieme a Noicattaro il Comune e i rappresentati di ben 27 associazioni VITO MIRIZZI l NOICATTARO. La lettura come risorsa strategica su cui investire e valore sociale da sostenere attraverso un’azione coordinata a livello locale. È l’intento del «Patto locale per la lettura», sottoscritto tra l’amministrazione comunale e 27 soggetti istituzionali, realtà associative e della filiera del libro, della lettura e della cultura. L’obiettivo è attivare azioni di promozione della lettura, puntando alla diffusione e valorizzazione della lettura come strumento di benessere individuale e sociale. «L’intento del Patto locale per la lettura - spiega l’assessore Germana Pignatelli - è creare una rete territoriale sinergica composta da tutti i protagonisti della filiera culturale, interessati alla promozione del libro e della lettura per rendere la questa pratica un’abitudine sociale diffusa, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva, allargando la base dei lettori». Il comune, grazie alla virtuosa program-

mazione di iniziative di promozione della lettura attuate sul proprio territorio, ha ottenuto per il biennio 2020-2021 la qualifica di «Città che legge» da parte del Centro per il libro e la lettura (Cepell), istituto autonomo del Ministero per la cultura (Mic). Un riconoscimento che ha impegnato l’amministrazione comunale a promuovere il «Patto locale per la lettura del Comune di Noicàttaro» per attivare una rete virtuosa tra amministrazione e istituzioni culturali del territorio orientati alla promozione della lettura. Attraverso un tavolo di coordinamento tra assessorato alla cultura e organizzazioni che hanno sottoscritto il Patto verranno definite le azioni volte a valorizzare la lettura e le attività da intraprendere sul territorio. Il fine è rendere la pratica della lettura un’abitudine sociale diffusa, garantendone l’accesso a tutti e promuovendo un apprendimento permanente, ma anche avvicinare alla lettura i «non lettori»: bambini, nuovi cittadini con particolare attenzione alle nuove comunità di immigrati,

COORDINAMENTO Una rete territoriale con tutte le istituzioni pubbliche e private

LIBRI Un patrimonio per la comunità

ACCORDO Il Comune di Noicattaro ragazzi e giovani, persone anziane o con difficoltà. «Abbiamo voluto creare una rete territoriale con tutte le istituzioni pubbliche, private e associazioni - afferma il sindaco Raimondo Innamorato - che riconoscono nella lettura declinata in tutte le sue forme una risorsa strategica su cui investire e un valore sociale da sostenere. Per questo con il Patto per la lettura sosterremo anche i luoghi deputati, come la biblioteca comunale G. Di Vittorio, sede di incontri, relazioni, creatrice di conoscenza e luogo del sapere comune. Grazie a queste iniziative possiamo investire anche sulla crescita culturale, sociale e civile della nostra comunità».


Bitonto - mercoledì 2 giugno 2021 11.27

A cura di Nicola Miccione

A Bitonto si scaricano mobili e poltrone: così nasce una discarica

La discarica abusiva scoperta dalle Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale Scoperta una enorme catasta di rifiuti. La denuncia delle Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale Le fotografie sono state scattate dalle Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale a Bitonto in un'area divenuta in una discarica a cielo aperto fra macerie, resti di lavorazioni artigianali, elettrodomestici, plastica e rifiuti solidi urbani, molti dei quali dati alle fiamme, compaiono anche pezzi di mobilia e vecchie poltrone. Il sito, scoperto dal personale diretto dal presidente Giuseppe Battista durante i quotidiani controlli del territorio volti a prevenire e a contrastare i reati ambientali, è situato fra le strade provinciali 218 e 231. «La discarica l'abbiamo scoperta attraverso un normale controllo - spiegano i volontari - e ci siamo chiesti come sia possibile che nessuno l'abbia ancora rimossa. Per questo facciamo un appello ai cittadini perché non abbiamo timore a raccontarci casi gravi come questo». 4 fotoA Bitonto si scaricano mobili e poltrone: così nasce una discarica 3/4 A Bitonto si scaricano mobili e poltrone: così nasce una discarica Gli uomini dell'associazione di Molfetta, una onlus riconosciuta dal Ministero della Salute e dalla Regione Puglia, hanno rinvenuto rifiuti di vario genere, plastica, sacchi neri su cui saranno svolti vari accertamenti, carta, legno, indumenti, calzature, oltre agli immancabili pneumatici e ai numerosi scarti provenienti da lavori edili di vario genere, come intonaco, cemento, ceramiche. Presenti anche pezzi di mobilia, elettrodomestici, vecchie poltrone e rifiuti dati alle fiamme da ignoti. Insomma una vera vergogna a cielo aperto per la quale le Guardie Ecozoofile Protezione Ambientale hanno immediatamente informato le autorità preposte (la Polizia Locale e il Comune di Bitonto) ed altresì avviato un'indagine contro ignoti, in attesa di individuare i responsabili di quest'ultimo scempio ambientale.


Bitonto - mercoledì 2 giugno 2021 0.08 Comunicato Stampa

Palazzo Gentile illuminato

Giornata mondiale disturbi alimentari: Palazzo Gentile s'illumina di lilla L'iniziativa in tutta Italia il collaborazione con ANCI e l'associazione Never Give Up Nella serata di domani, 2 giugno, in occasione della quinta Giornata mondiale per la lotta ai disturbi del comportamento alimentare (World Eating Disorders Action Day), Palazzo Gentile a Bitonto sarà illuminato di lilla per sostenere la campagna "Fiocchetto Lilla", promossa in tutta Italia, con la collaborazione dell'Anci, dall'associazione Never Give Up, impegnata nella sensibilizzazione, prevenzione, trattamento e ricerca sui disturbi dell'alimentazione e della nutrizione. In questo modo l'Amministrazione comunale condivide l'obiettivo di far conoscere e rendere visibile una tematica così delicata, che colpisce soprattutto i giovani. I disturbi alimentari, in particolare anoressia e bulimia, sono, infatti, la prima causa di morte tra gli adolescenti. «Una situazione – spiegano gli organizzatori della campagna – aggravata dall'emergenza Covid anche in Italia, dove hanno problemi con cibo, peso e immagine corporea oltre 2,6 milioni di adolescenti, dei quali solo il 10% riesce a chiedere aiuto e mediamente solo dopo tre anni dai primi sintomi». Illuminando di lilla i principali edifici nei comuni del Paese l'associazione intende richiamare l'attenzione su questi disturbi, sottolineando il ruolo che la famiglia e la scuola possono svolgere per intercettarli e affrontarli tempestivamente ai primi segnali di disagio


Di Tiziano Tridente 2 Giugno 2021

RetakeBari, parte la ‘missione’ largo Albicocca: “Prendiamoci cura di una delle piazze più belle del borgo antico”

“Scriviamo una nuova dichiarazione d’amore per la nostra città. Prendiamoci cura tutti insieme di una delle piazze più belle del borgo antico: la piazza degli innamorati in largo Albicocca”. I volontari di RetakeBari, con un post pubblicato questa mattina sui social, fanno partire ufficialmente la ‘missione’ largo Albicocca. Le idee sono chiare. “Pianteremo fiori, piante ed essenze e ce ne prenderemo cura – promettono i volontari -. Ridipingeremo gli arredi e riporteremo la bellezza in un luogo magico”. Per farlo, però, serve l’aiuto di tutti. Anche economico. E così da Retake hanno dato vita a una raccolta fondi. L’obiettivo è quello di raccogliere 500 euro in 18 giorni. In poche ore, grazie a 6 donazioni, sono stati già racimolati 110 euro.


VI I BARI CITTÀ

Giovedì 3 giugno 2021

IL PROGETTO SARANNO REALIZZATI 10 ALLOGGI, DI CUI 8 CON FUNZIONE RESIDENZIALE

Si farà il villaggio dell’accoglienza per i bambini malati di tumore Un milione dalla Regione. Il resto lo metterà il Comune l Ora è ufficiale. La Regione Puglia ha approvato il finanziamento del progetto «Villaggio dell’Accoglienza Trenta Ore per la Vita per Agebeo» per le famiglie dei bambini malati oncologici, nell’ambito dell’avviso pubblico «Dal Bene confiscato al Bene realizzato», presentato dal Comune di Bari in supporto ad A.Ge.B.E.O. e Amici di Vincenzo OdV. Il progetto prevede la realizzazione di 10 alloggi, di cui 8 con funzione residenziale e 2 con funzione assistenziale, da destinare ai familiari dei piccoli pazienti oncologici e oncoematologici, sottoposti a cure riabilitative di lunga degenza presso le strutture sanitarie della città di Bari. L’iniziativa nasce nel solco di una solida collaborazione sviluppata negli anni tra il Comune e l’associazione fondata a Bari nel 1990 da un gruppo di genitori che hanno vissuto con i propri figli la dolorosa esperienza della lotta contro la leucemia e il tumore infantile. L’associazione, dal 2003, è diventata progressivamente un punto di riferimento per l’accoglienza dei familiari

dei piccoli pazienti oncologici a Bari, garantendo ospitalità dal 2007 in un appartamento confiscato del Comune di Bari. In seguito, la stessa associazione si è fatta promotrice del progetto del villaggio, da realizzare a proprie spese, su un terreno confiscato concesso dal Comune nel 2016 per la durata di 19 anni. Nel tempo intercorso tra la concessione del terreno e oggi, l’Agebeo, grazie al sostegno dei fondi privati e in particolare dell'associazione «Trenta ore per la vita», è riuscita a realizzare una buona parte dell’intervento, per un totale di 470.641,16 euro, sospendendo i lavori nel 2018. A fronte della valenza sociale e dell’importante ricaduta socio-assistenziale che la struttura avrebbe sulla comunità, l’amministrazione comunale ha deciso di voler portare a termine i lavori, candidando il progetto di completamento all’avviso pubblico regionale per la selezione di interventi finalizzati a promuovere il riutilizzo sociale dei beni confiscati alla criminalità per un importo di 1 milione di euro. Il

L’ASSOCIAZIONE

Agebeo da anni è in prima fila per aiutare le famiglie

FINANZIATO Il villaggio Agebeo si farà Comune si è impegnato a sostenere economicamente, con fondi del civico bilancio, i restanti euro 710.000 per la realizzazione dell’intero intervento. «Abbiamo valutato l’importanza dell’intervento e la ricaduta positiva che potrebbe avere sulle famiglie dei piccoli pazienti che già sono costrette a fare i conti con la malattia e con il dolore - ha spiegato l’assessore Vito Lacoppola - e per questo abbiamo scelto di portare a termine questo lavoro. Si è presentata l’opportunità preziosa di partecipare all’avviso regionale e abbiamo colto subito l’occasione. Su quel suolo confiscato alle mafie, nascerà dunque presto un luogo di cura, amore e assistenza per i bambini malati e le loro famiglie. E per noi è motivo di orgoglio poter restituire alla fruizione sociale un luogo così simbolico».


3 Giugno 2021 Redazione Il Giornale di Trani

Auser Trani, oggi parte il nuovo corso “La comunicazione in un’associazione”

Comunicare in maniera efficace i valori del volontariato sviluppando un linguaggio sempre più professionale e specialistico è l’obiettivo del corso di formazione che Auser Volontariato Ets Trani realizza attraverso il Concorso di Formazione indiretta 2021 del Centro di Servizio al Volontariato San Nicola – OdV. Il corso dal titolo “La comunicazione in un’Associazione”, rivolto a 16 volontari, partirà giovedì 03 giugno. Il seminario – che si svilupperà in sette incontri da svolgersi in remoto su piattaforma Google Meet (se possibile in presenza al Centro Polivalente di Villa Guastamacchia a Trani) – sarà tenuto da esperti nel mondo della comunicazione. Ai volontari che parteciperanno saranno impartite lezioni sulle varie forme di comunicazione, da quella d’impresa fino alla gestione delle pubbliche relazioni. “In Auser – dichiara il presidente di Auser Trani, Antonio Corraro – abbiamo attivato un dipartimento “AuserCultura”, per meglio raggiungere l’obiettivo di non smettere mai di conoscere. Abbiamo messo al centro delle attività strategiche il diritto ad apprendere in ogni fase della vita, in modo accessibile. Con entusiasmo e con il sostegno tecnico finanziario del CSV San Nicola riusciamo ogni anno a migliorare la formazione dei nostri volontari di tutte l’età”. Collaborano all’organizzazione del corso Auser Insieme Trani e Spi Cgil Trani. “Un fronte di partecipazione solidale per la comunità da parte dei pensionati è fondamentale in questo momento storico – dichiara Alessandro Amoruso, capo lega Sindacato Pensionati Cgil -. Riuscire nel tempo libero a trasmettere esperienze e conoscenze ai giovani che si affacciano nel pianeta del volontariato, porta agli anziani tanta energia e soddisfazione. Per questo siamo sempre presenti alle iniziative formative, sostenute dal CSV di Bari e realizzate dall’Auser”. Calendario del progetto “La Comunicazione in un’Associazione”. 03/06/2021 dalle ore 15.00 alle 19.00: – Presentazione del corso e introduzione alla comunicazione; – La comunicazione associativa come la comunicazione d’impresa, comunicazione interna e comunicazione esterna. 04/06/2021 dalle ore 16.00 alle 19.00: La comunicazione digitale. 08/06/2021 dalle ore 16.00 alle 19.00: Team Building per migliorare la comunicazione interna ed avere risultati migliori. 09/06/2021 dalle ore 16.00 alle 19.00: Tecniche di comunicazione. 10/06/2021 dalle ore 16.00 alle 19.00: Gestione delle pubbliche relazioni. 11/06/2021 dalle ore 15,30 alle 19.30: Casi di successo ed esercitazione finale.


VI I BARI CITTÀ

Giovedì 3 giugno 2021

L’AVIS A CASAMASSIMA SONO GIÀ UNA TRENTINA LE ADESIONI

Donazione di sangue al complesso Barialto Domani l’autoemoteca del «San Paolo» l CASAMASSIMA. I volontari dell’associazione Avis Bari Comunale hanno organizzato per domani una donazione di sangue nel consorzio Barialto di Casamassima riservata ai residenti del complesso residenziale. L’iniziativa che rientra nell’ambito della programmazione annuale dedicata alla sensibilizzazione dei cittadini alla donazione in vista dell’estate, periodo nel quale solitamente le scorte negli ospedali tendono a scarseggiare. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con le associazioni Sicuro e Felice e il Consorzio Barialto. Oltre 30 le adesioni finora registrate. I volontari arriveranno in piazza Vanvitelli nel complesso residenziale con l’autoemoteca dell’ospedale San Paolo (direttore del centro trasfusionale Michele Scelsi) a partire dalle 8.15. Presenti tra i vertici dell’Avis il presidente provin-

ciale Raffaele Crivelli. Ad aderire alla donazione anche il sindaco di Casamassima, Giuseppe Nitti. «Ho subito aderito con ferma convinzione all’invito rivoltomi dall’Avis. Parteciperò a questa perché credo nell’alto valore di un gesto semplice come il donare, ma importantissimo». Per donare il sangue sono necessari pochi ma importanti requisiti: essere in buono stato di salute, avere un peso superiore ai 50 chili e avere un’età compresa tra i 18 e i 65 anni. Soddisfatto per il numero di adesioni registrate il presidente dell’Avis Bari Comunale Nicola Iacobbe: «È doveroso il ringraziamento al presidente del Consorzio Barialto Italo Landrascina che ha aderito al nostro invito sensibilizzando i residenti del complesso residenziale. Donare il sangue è un grande atto di amore che può salvare la vita».

OGGI E DOMANI DALLA TERRAZZA DEL FORTINO

Convegno in ricordo di Michele Fazio l Oggi e domani on line dalla terrazza del Fortino Sant’Antonio si svolgerà il convegno in ricordo dei vent’anni dalla morte di Michele Fazio, vittima innocente di mafia quando era quindicenne. L’evento è promosso dall’associazione Zefiro APS, con il patrocinio del Comune di Bari e della Fondazione Vincenzo Casillo e in collaborazione con Stilo editrice, Libera Bari, Giraffa Onlus, Coop Alleanza 3.0, Anchenoi movimento di cittadinanza attiva e la partnership dell’Istituto Marco Polo. I relatori, dopo l’apertura di lavori alle 16,30 da parte di Francesco Minervini, presidente di Zefiro APS, parleranno a una platea di rappresentanza, mentre il restante pubblico potrà seguire il convegno attraverso la diretta trasmessa sulla pagina Facebook di Zefiro APS e sul sito www.stiloeventi.it. Tra gli altri, interverranno oggi Ines Pierucci, assessore alla Cultura e al Turismo del Comune, Domenico De Giosa, dirigente della sezione Sicurezza del cittadino, Politiche per le migrazioni e antimafia sociale, e l’avvocato Michele Laforgia. Domani sarà la volta di Francesco Giannella, procuratore aggiunto coordinatore della DDA di Bari, Eugenia Pontassuglia, procuratore della Repubblica di Taranto e, in collegamento, don Luigi Ciotti. Michele Fazio nasce il 21 settembre del 1985 a Bari. È il secondo di quattro figli. La sera del 12 luglio 2001, quando è ormai giunto sotto casa a Bari Vecchia, quattro killer del clan Capriati, impegnati in un agguato ai rivali del clan Strisciuglio, lo colpiscono accidentalmente con un proiettile ferendolo a morte.


Redazione 03 giugno 2021 09:23

Uno spazio in cui incontrarsi e scambiarsi un dono: a Triggiano arriva la 'panchina viola della gentilezza'

Il Comune di Triggiano su iniziativa del Sindaco Donatelli Antonio e proposta dell’Assessora alle Politiche Sociali e alla Gentilezza Annamaria Campobasso ha aderito alla Settimana Nazionale delle Panchine Viola. Gli stessi amministratori riconoscono la motivazione della partecipazione:” per incoraggiare la pratica della gentilezza per la rilevanza sociale sui singoli cittadini.”. La panchina viola che sarà collocata all’interno di una rotatoria all’ingresso del paese, sarà inaugurata il 22 Giugno. La Panchina viola simbolo di gentilezza La prima panchina della gentilezza di colore viola è stata inaugurata il 7 Dicembre 2019 a Quincinetto TO, ideata dall’Assessore alla Gentilezza Erina Patti, la sua funzionalità è stata proposta dai bambini della scuola primaria locale durante un laboratorio dedicato, sulla panchina viola si può fare la pace, ci si può dare un appuntamento, si può giocare insieme.Venne scelto il viola in quanto deriva dall’unione del rosso che rappresenta la concretezza e del blu che simboleggia la profondità, pertanto ben identificativo della gentilezza. Da allora già alcuni Comuni Italiani l’hanno riproposta. Per la realizzazione della panchina viola è preferibile che venga rigenerata una panchina già esistente con il coinvolgimento di bambini e ragazzi e che riporti una frase significativa sulla gentilezza. Coinvolte le comunità locali e sportive Il Progetto Nazionale Costruiamo Gentilezza che ha come obiettivo, in 15 anni, di far diventare la gentilezza un’abitudine sociale diffusa, dopo aver sin da subito inserito la Panchina Viola nell’Archivio pubblico delle buone pratiche di gentilezza, ha programmato di favorirne la diffusione proponendo quest’anno un’intera settimana nazionale dedicata alle panchine viola, dal 21 al 27 di Giugno. In questo periodo oltre ai Comuni Italiani potranno inaugurare nuove panchine viola anche le società sportive, in quanto la panchina oltre ad essere un complemento d’arredo urbano è ricorrente anche nello sport. “L’inaugurazione delle panchine (o panche) viola rappresenta un’opportunità per far conoscere concretamente l’importanza della gentilezza per accrescere il benessere delle comunità locali e sportive – il fair play è gentilezza -, in particolar modo quello dei bambini e dei giovani” spiegano dall’Associazione Cor et Amor che coordina l’attuazione del progetto nazionale. I comuni e le società sportive hanno tempo sino al 19 Giugno per aderire alla Settimana Nazionale delle Panchine Viola compilando il form sulla piattaforma web www.costruiamogentilezza.org . I comuni e le società sportive hanno tempo sino al 19 Giugno per aderire alla Settimana Nazionale delle Panchine Viola attraverso la piattaforma web del progetto nazionale Costruiamo Gentilezza.


Andria - giovedì 3 giugno 2021 7.48

Gli Amici del gruppo CON

Scompare Michele Matarrese, presidente storico del gruppo CON L'annuncio del Sindaco Bruno nel suo post serale: "La città perde un cittadino esemplare" "Ci lascia Michele Matarrese, presidente storico del gruppo CON. Un andriese caro a tantissimi". La triste notizia viene diffusa dal Sindaco Giovanna Bruno nel suo post serale. "Costretto da un incidente su una sedia a rotelle, ha trasformato la sua tragedia in un percorso di amore per gli altri. La sua semplicità, la sua capacità di costruire ponti, la sua caparbietà e bontà restano in chiunque abbia avuto la fortuna di incontrarlo sul proprio percorso di vita. Grazie Michele per il tuo esempio, per la tua grandissima dignità nella sofferenza. Grazie per il tuo essere stato sempre innamorato della vita, nonostante tutto.. Grazie per i sorrisi e i consigli che ci hai dispensato, insegnandoci a non prenderci mai troppo sul serio. La città perde un cittadino esemplare. Il mondo associazionistico e il suo amato gruppo CON ereditano la sua testimonianza di amore e servizio, con l'impegno, da ora in avanti, a moltiplicarla ancora. Ciao, carissimo Michele!" Anche la Redazione di AndriaViva, esprime le più sentite condoglianze alla Famiglia Matarrese, agli Amici del Gruppo CON per questa perdita che addolora tutti, in quanto Michele era una persona "straordinariamente semplice, ricca di grande amore e di comprensione verso tutti". R.I.P. Michele.


BARI PROVINCIA I VII

Giovedì 3 giugno 2021

le altre notizie SANTERAMO IN COLLE LA LOTTA CONTRO IL TUMORE AL SENO

Inaugurata la «Panchina rosa» n Ieri, in piazza Papa Giovanni Paolo II, alla presenza del sindaco Fabrizio Baldassarre e dell’on. Nunzio Angiola, è stata inaugurata e benedetta dall’arcivescovo Giovanni Ricchiuti la «Panchina rosa» della prevenzione e della solidarietà, progetto a cura della organizzazione di volontariato «Una stanza per un sorriso» che assiste le donne malate di tumore.

Rassegna Stampa del territorio 28 dal Maggio al 3 Giugno 2021  

La rassegna stampa contiene gli articoli pubblicati dai media, giornali cartacei e online, sulle attività che gli Enti del Terzo Settore, en...

Rassegna Stampa del territorio 28 dal Maggio al 3 Giugno 2021  

La rassegna stampa contiene gli articoli pubblicati dai media, giornali cartacei e online, sulle attività che gli Enti del Terzo Settore, en...

Profile for csvsn

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded