Issuu on Google+

Bilancio Sociale 2013


-

Rovigo – Sede dell’Associazione: - Laboratorio di ceramica L’Edera - Attività motoria e basket - Week-end in autonomia - Gruppo appartamento - Incontri famiglie con psicologo

Castelmassa: - Laboratorio di ceramica Le Farfalle - Incontri famiglie con psicologo

Adria – Nuova Sezione: - Laboratorio di mosaico “Mosaico’s Friends” - Incontri famiglie con psicologo - Attività motoria


Bilancio Sociale 2013 PRESENTAZIONE DEL PRESIDENTE

Il Bilancio Sociale qui riportato, è il quarto che l’Associazione Pianeta Handicap predispone e si riferisce al bilancio finanziario del 2013 ad alle attività svolte nello stesso anno. Pur trattandosi di uno strumento “volontario”, si è ritenuto di predisporlo per rendere conto in modo trasparente di quanto viene svolto distintamente nei vari ambiti ed attività. In tal modo i portatori di interesse (stakeholders) avranno dati ed elementi a disposizione per verificare la coerenza con la “mission” dell’associazione. La veste grafica minimale intende stimolare il lettore ad approfondire gli argomenti in modo mirato, ben sapendo che la sinteticità contrasta con l’esaustività; a tale scopo, si rinvia al sito dell’associazione www.pianetahandicap.it, dove i vari argomenti sono sviluppati in modo esteso, per gli eventuali approfondimenti. Come associazione che intende tutelare persone con disabilità, il rapporto umano diretto resta comunque e sempre il miglior modo di comunicare per esserci di reciproco aiuto, sostegno e confronto. Qui da noi siete sempre benvenuti! Buona lettura.

Maggio 2014

Leda Bonaguro

1


CHI SIAMO L’Associazione Pianeta Handicap è una Onlus, ossia un’organizzazione non lucrativa di utilità sociale, ai sensi D. Lgs 460/1997 ed è iscritta al Registro Regionale delle organizzazioni di volontariato del Veneto con il n. RO 0132, fin dal 2000. E’ stata fondata il 16 giugno 1999 da un gruppo di genitori di ragazzi con disabilità, per aiutarsi reciprocamente, per elaborare percorsi innovativi per i propri figli, nonché per costituire gruppo di approfondimento e di pressione nei riguardi di Enti ed Istituzioni del territorio. Gli obiettivi ed attività principali, sintetizzati dall’art. 4 dello Statuto, sono: 1. costituire sostegno umano alle famiglie di portatori di handicap; 2. predisporre una corretta informazione dei diritti, in particolare quelli spettanti ai portatori di handicap, vigilando sull’applicazione degli stessi nelle strutture pubbliche e sociali; 3. attivarsi per la valorizzazione delle capacità residue dei portatori di handicap e per il raggiungimento delle massime potenzialità ed autonomie personali; 4. collaborare con spirito fattivo ed aperto con le altre associazioni di volontariato esistenti sul territorio.

2

LE NOSTRE REALTA’: 1. La squadra di basket “Team Edera Basket” 2. Il laboratorio di ceramica “L’Edera” di Rovigo 3. Il laboratorio di ceramica “Le Farfalle” di Castelmassa (RO) 4. Il laboratorio di mosaico “Mosaico’s Friends” di Adria (RO) 5. Il gruppo appartamento di Rovigo

Se ti interessa avere altre informazioni più dettagliate su Pianeta Handicap, puoi visitare il sito web all’indirizzo: www.pianetahandicp.it, alla voce CHI SIAMO –L’ASSOCIAZIONE


Bilancio Sociale 2013

1

4

2

3

5 3


I PRINCIPI FONDANTI Gli obiettivi fondamentali dell’Associazione Pianeta Handicap sono quelli di costituire sostegno umano alle famiglie, oltre a far emergere LE POTENZIALITÀ INESPRESSE delle persone con disabilità per il raggiungimento della loro massima AUTONOMIA personale, compatibilmente con le risorse umane esistenti. Alla base delle varie azioni ed attività sta la ferma convinzione che in ogni fase dell’evoluzione personale (bambino/adulto) si possano far emergere nuove capacità personali, qualora si intervenga con stimoli appropriati, ovviamente diversificati da persona a persona. A tale scopo, il motto dell’associazione è NON FERMARSI MAI nella ricerca di stimoli di vario genere, perché i nostri “ragazzi speciali” hanno sicuramente delle aree in cui possono esprimere al meglio sé stessi. Altro principio base è quello di imparare ad ASCOLTARE gli altri ed in particolare i nostri ragazzi, tramite un ascolto veramente empatico, che emerge dalla comunicazione non verbale e che non può essere alterato dal controllo razionale.

4


Bilancio Sociale 2013 Non sempre si ottengono risultati positivi, ma c’è la convinzione che comunque è necessario continuare la ricerca con nuove attività e con nuovi stimoli psichici e sensoriali, perchè la nostra mente è ancora ampiamente inesplorata e quindi si è convinti che la ricerca, magari empirica, non debba fermarsi mai.

I principi base di Pianeta Handicap sono riportati anche nel suo Statuto, scaricabile dal sito web dell’Associazione all’indirizzo: www.pianetahandicap.it, alla voce CHI SIAMO –LO STATUTO

5


DOVE SIAMO Il contesto territoriale del Polesine entro cui l’associazione opera, è piuttosto fragile per l’esiguo numero delle organizzazioni di volontariato attive nella promozione delle persone con disabilità e la conseguente scarsa incisività delle stesse. Tale osservazione preliminare è stata proprio alla base della fondazione della nostra associazione, nell’intendimento di riuscire a incidere con progetti innovativi nel panorama dello status quo, ritenuto migliorabile. Fortunatamente l’associazione, attraverso le opportunità offerte dal Centro di Servizio per il Volontariato, ha posto in essere delle collaborazioni con le poche associazioni della provincia che si occupano della disabilità, ideando nuove attività di tipo creativo e motorio (basket). Con tali coprogettazioni, chiamate così proprio perchè attività di più associazioni, è stata intrapresa, fin dal 2006, l’esperienza di autonomia in appartamento nei week-end ed è stato possibile far decollare i laboratori di ceramica, a Rovigo e Castelmassa.

6

SEDI DELLE ATTIVITA’: 1. ROVIGO: - Lab. Edera - Team Edera - Appartamento Autonomia insieme a noi 2. CASTELMASSA - Lab. Le Farfalle 3. ADRIA: - Lab. Mosaico’s Friends - Attività motoria

1


Bilancio Sociale 2013 Per la realizzazione di questi ultimi, ha svolto un ruolo fondamentale la Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, che ha creduto nella nostra associazione, sostenendo i laboratori di ceramica di Rovigo e di Castelmassa, e, da novembre 2013, anche il nuovo progetto “Autonomia insieme a noi”, quale esperienza di vita in appartamento dal lunedì al venerdì. Trattasi di un’esperienza pilota nel Veneto, che si svolge in un appartamento, messo a disposizione dall’Associazione “Gli Amici di Elena” di Rovigo.

2

Con l’ausilio di due educatori professionali laureati, quattro persone disabili imparano a vivere insieme, avvicendandosi nelle varie incombenze pratiche, con l’obiettivo di arrivare ad una totale autogestione, nell’arco di due anni. Agli inizi del 2012, inoltre, è stata costituita la Sezione di Adria, ove è stato attivato un laboratorio di mosaico denominato “Mosaico’s Friends” e dove, da ottobre 2013, è stata intrapresa analoga esperienza di basket ed attività motoria come a Rovigo.

3

Il laboratorio di mosaico da due anni è sostenuto dalla Fondazione Franceschetti e Di Cola Dott. Giovanni e famiglie di Adria.

7


I MOMENTI PIU’ IMPORTANTI DEL 2013

Gennaio

12 gennaio 2013 Nella palestra Palarcobaleno di Fossò (VE), si è disputata la seconda giornata dei Giochi Regionali S.O.I. di Basket Unificato 2012/2013. La partita è stata fin dall’inizio molto combattuta, rendendosi necessario un tempo supplementare di 3 minuti, che ha visto alla fine la squadra di Pianeta Handicap vincitrice con 28 a 26 punti. 26 gennaio 2013 Trasferta a Paese di Treviso per il Team Edera che si è misurato con la squadra Oltre di Montebelluna; la partita è stata giocata con punteggio spesso in parità e la vittoria è stata contesa fino alla conclusione, che ha visto il Team Edera prevalere con 28 a 25 punti. 23 febbraio 2013 Gli atleti del Team Edera, dopo due vittorie consecutive, ad Abano Terme hanno segnato il passo; il risultato dell’incontro con “La grande sfida” di Cerea è stato infatti di 21 a 26, a favore del Cerea. 16 marzo 2013 Il Torneo regionale di Basket Unificato nella Sesta Giornata di Campionato approda al Palazzetto dello Sport di Rovigo: il Basket Edera, confrontandosi con la Polisportiva S. Pio X di Mirano, vince la partita con un punteggio di 20 ad 8.

8


Giugno

Bilancio Sociale 2013

Aprile – Maggio 2013 Viene realizzato un nuovo corso di approfondimento sulla tecnica del mosaico, di 5 incontri, sotto la guida di Rita Benzoni, presso il laboratorio Mosaico’s Friends di Adria. Sempre ad Adria, ha inizio il nuovo corso di attività motoria, ogni lunedì pomeriggio, sotto la guida del giocatore di basket Nicola Braggion, partner del Team Edera. 7 aprile 2013 Gli atleti del basket di Pianeta Handicap a Cerea conquistano il titolo di Campioni Regionali di Basket unificato, per il secondo anno consecutivo; il 20 aprile il Sindaco di Rovigo riceve i ragazzi del Team Edera per complimentarsi con loro del titolo ottenuto. 21 giugno 2013 Il Dirigente dei Servizi Sociali dell’Azienda ULSS 18 e la Dirigente del Distretto Medio ed Alto Polesine, hanno visitato il laboratorio di ceramica Edera, in occasione dell’ultimo incontro di attività, prima della pausa estiva. 22 giugno 2013 Partecipazione al premio “L’arte di vivere” intitolato a Pietro Iacono, a Rosolina Mare: all’estemporanea di pittura, scultura e discipline plastiche, ha fatto seguito l’esposizione delle opere artistiche, con l’assegnazione del Secondo Premio a Marco Rizzo di Rovigo, per la precisione e la tecnica.

9


I MOMENTI PIU’ IMPORTANTI DEL 2013

Luglio

18 ottobre 2013 Presso la Sala Consiliare della Provincia di Rovigo, si è tenuto il Convegno dal titolo “Autonomia insieme a noi e non dopo di noi”, nel corso del quale è stato presentato il nuovo progetto di un gruppo appartamento, quale naturale evoluzione dei fine settimana in autonomia; trattasi di un’esperienza pilota nella Regione Veneto, come ribadito dall’Ass. Regionale Sernagiotto, presente all’incontro, e dalla Dirigente dei Servizi Sociali, Dott. Bacarin. 18 novembre 2013 Parte il gruppo appartamento stabile, presso l’appartamento dell’Ass. Amici di Elena, in via Parenzo n. 17 a Rovigo. Le persone presenti sono 4, seguite da due educatori laureati; confrontandoci più volte con i familiari e lo psicologo, si è deciso di partire con gradualità, ossia senza lo stacco totale dalla famiglia, dal lunedì al venerdì, ma con il rientro in famiglia per il pasto di mezzogiorno. I vari adempimenti necessari per preparare la cena, sono suddivisi ed avvicendati tra gli utenti e sono decisi insieme agli educatori, in modo tale che ogni persona acquisisca un ruolo preciso; così dicasi per sparecchiare, lavare i piatti e svolgere le pulizie delle stanze. Spesso il dopocena viene utilizzato per vedere un film, per imparare l’uso del denaro oppure si fanno giochi, sempre rivolti ad aumentare la capacità di stare insieme in armonia e con rispetto reciproco.

10


Dicembre

Bilancio Sociale 2013

20 novembre 2013 I ragazzi del laboratorio Le Farfalle fanno visita all’Accademia dell’Arte di Este. La visita ha avuto un duplice obiettivo: l’uno di costituire occasione di socializzazione in un contesto diverso dal solito, lontano dal ritmo dell’orario del laboratorio; l’altro, di ritrovare stimoli nuovi per creare oggetti di ceramica, tramite l’osservazione delle ceramiche artistiche esposte all’Accademia dell’Arte.

Per tutto l’arco dell’anno, nei pomeriggi del martedì e del venerdì sono continuati gli incontri di ceramica sia a Rovigo che a Castelmassa, mentre il lunedì e mercoledì quelli di mosaico ad Adria. Anche le esercitazioni in palestra del Team Edera si sono svolte con continuità e ad ottobre 2013 è stata rinnovata l’adesione al programma Special Olympics 2013/2014.

Da dicembre è stato attivato, presso la sede dei Servizi Sociali del Comune di Rovigo, lo Sportello di Consulenza legale gratuita per la corretta applicazione dello strumento giuridico dell’Amministrazione di Sostegno.

11


UTENTI E PORTATORI DI INTERESSE

C.S.V. di Rovigo

A SS O C . O NL U S

P IANE TA HANDICAP

Scuola Media Parenzo Fondazione di Rovigo Cassa di Liceo Artistico Risparmio di “B. Munari” di Utenti laboratori Padova e Castelmassa di ceramica Rovigo Utenti attività motoria Università degli Volontari Studi di Padova Personale Utenti gruppo Fondazione dipendente e appartamento occasionale Associazioni Franceschetti e Di Cola Utenti laboratorio partner Dott. Giovanni Consiglio Direttivo di mosaico e famiglie Collaboratori Aziende ULSS Famiglie degli esterni 18 e 19 incontri con lo Regione Comune di Adria Cittadinanza in psicologo Veneto generale Comune e Provincia di Rovigo Organi di CARGILL informazione Castelmassa Donatori privati

12


Bilancio Sociale 2013 L’operare quotidiano dell’Associazione è caratterizzato dal dialogo con una molteplicità di soggetti, definiti stakeholder, che, in forma consapevole o meno, sono titolari di un interesse collegato all’attività dell’Associazione e che pertanto sono condizionati, direttamente o indirettamente, dalla sua attività e, a loro volta, la condizionano. Grazie ad un lavoro costante nel tempo, l’associazione ha sviluppato una rete di relazioni con il mondo delle istituzioni, la scuola e le altre associazioni per la realizzazione di attività ed eventi, in difesa dei diritti delle persone con disabilità. Stakeholder prioritari: sono tutti coloro che si adoperano per rendere efficace e coerente l’operato dell’organizzazione alla mission istituzionale. Stakeholder di missione: sono tutte le persone con disabilità lieve e media del territorio e le loro famiglie Stakeholder di riferimento: sono le varie associazioni, gli Enti, le Aziende ULSS, con i quali si cerca di collaborare. Stakeholder finanziatori: sono coloro che, tramite progetti ed elargizioni, forniscono le risorse necessarie per le varie attività.

L’attenzione e il dialogo con gli stakeholder sono molto importanti, sia tra gli interlocutori interni (Consiglio Direttivo, soci, collaboratori) che esterni (utenti, scuole, donatori, ecc.). Finalità primaria del Bilancio Sociale è quella di mostrare e rendicontare in modo chiaro, trasparente e completo ai portatori di interesse le azioni messe in atto ed i risultati conseguiti dall’Associazione, in modo da consentire loro di esprimere una valutazione consapevole sulle scelte, sull’operato e sulla congruità tra missione, attività e risultati ottenuti. 13


LA COMPAGINE SOCIALE AL 2013 Al 31 dicembre 2013 risultano essere soci dell’Associazione Pianeta Handicap 69 persone, con un consistente incremento positivo rispetto ai due anni precedenti pari al 41% (49 soci al 31/12/2011). Possono diventare soci tutte le persone che si riconoscono nello Statuto dell’Associazione, ne condividono i valori fondanti e intendono collaborare per raggiungere la mission. Suddivisione dei soci per genere 2013

20 (29%)

Maschi

49 (71%)

Femmine

I soci dell’Associazione possono: • partecipare a tutte le attività ed iniziative promosse dall’Associazione, nonché usufruire dei servizi erogati; • ricoprire le cariche associative; • partecipare all’assemblea con diritto di voto; • nominare degli organi direttivi dell'associazione; • avere accesso a documenti, delibere, bilanci, rendiconti e registri; • recedere in qualsiasi momento;

14

I dati rilevati evidenziano una percentuale nettamente superiore di soci di sesso femminile: questo dato può far riferimento al generale contesto familiare italiano, ove la cura della famiglia e l’attenzione alle problematiche della vita personale e scolastica dei figli, è percepita e gestita, almeno nelle fasi iniziali, dalla madre. • essere rimborsati di eventuali spese sostenute per conto dell’Associazione I soci dell’Associazione devono: • svolgere la propria attività nell’Associazione in modo personale, volontario e gratuito; • rispettare i principi di correttezza, solidarietà, buona fede e onestà; • rispettare le norme statutarie e gli atti deliberati dal Consiglio Direttivo; • versare la quota associativa annuale.


Bilancio Sociale 2013 COSA BISOGNA FARE PER DIVENTARE SOCIO DELL’ASSOCIAZIONE?  Ci si può iscrivere all’Associazione Pianeta Handicap attraverso la procedura online, collegandosi al sito www.pianetahandicap.it alla voce CONTATTI e seguire le indicazioni riportate per l’iscrizione;  oppure telefonando al n. 0425.24826.  La quota associativa annuale è di € 25,00.

Suddivisione dei soci per area territoriale 2013 3% 16% 29% 52%

A Rovigo città risiedono 34 persone, 1 abita a Polesella ed 1 a Villadose, con una percentuale del 52%; nell’Alto Polesine (Badia Polesine, Trecenta,, Alto Polesine Bergantino, Giacciano con Baruchella e Medio Polesine Castelmassa) abitano 11 soci (16%); nel Basso Polesine (Adria, con la Sezione Basso Polesine locale) risiedono 20 soci (29%); risultano Fuori Provincia iscritte anche 2 persone di fuori provincia , Sermide e Chioggia (3%).

Il gruppo genitoriale nel corso degli anni è diventato sempre più significativo all’interno della base associativa; l’anzianità anagrafica riportata evidenzia un’altissima percentuale di soci aventi un’età superiore ai 50 anni (80%), compatibile con quella dei figli che frequentano le diverse attività dell’Associazione, tutti in età adulta.

Suddivisione dei soci per età anagrafica 2013 1

(1%) 13 18 (19%) (26%)

37 (54%)

Da 18 a 35 anni Da 36 a 50 anni Da 51 a 65 anni Oltre 66 anni

15


STRUTTURA ORGANIZZATIVA E CONSIGLIO DIRETTIVO

ASSEMBLEA DEI SOCI

COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI

CONSIGLIO DIRETTIVO in carica

PRESIDENTE Casarotto Giulio

PRESIDENTE Bonaguro Leda

Coordinamento generale e rapporti istituzionali; responsabile del Laboratorio Edera e del Gruppo Appartamento di Rovigo

Palmisano Lucilla

VICEPRESIDENTE Ciciliato Adelia

Presidente Sezione di Adria; responsabile del laboratorio di mosaico ed attiv. motoria ad Adria

TESORIERE Roccato Gabriella

Responsabile del laboratorio Le Farfalle di Castelmassa ed aiuto in varie attività

SEGRETARIA Gheller Marilena

Già responsabile del progetto “Autonomia nei week-end” e collaboratrice nel gruppo appart.

DELEGATO SPORT Rossi Davide

Responsabile dell’attività motoria e basket a Rovigo

Cavallaro Anna Maria

In via straordinaria, l’assemblea può deliberare anche modifiche allo Statuto, oltre allo scioglimento dell’Associazione stessa. La gestione ordinaria e straordinaria dell’Associazione è di competenza del Consiglio Direttivo.

16

L’assemblea dei soci rappresenta il momento fondamentale di confronto, per assicurare una corretta gestione dell’associazione; essa viene convocata per stabilire i principi generali, per formulare proposte per le attività istituzionali, per approvare il Bilancio e per eleggere i membri del Comitato Direttivo e del Collegio dei Revisori dei Conti.


Bilancio Sociale 2013 Alcune creazioni del laboratorio “L’Edera” di Rovigo

STRUTTURA ORGANIZZATIVA E CONSIGLIO DIRETTIVO

17


SINTESI DEL BILANCIO FINANZIARIO 2013 Questa sezione pone in luce alcuni aspetti importanti del bilancio consuntivo dell’Associazione, approvato dall’assemblea dei soci in data 21 marzo 2014. L’obiettivo è quello di comunicare, in modo chiaro e trasparente a tutti i portatori di interesse, come Pianeta Handicap reperisce e utilizza le risorse economiche di cui dispone. 1. ANALISI DELLE RISORSE RACCOLTE Le entrate economiche dell’associazione nel 2013 ammontano a complessivi di € 49.465,70 e sono derivate principalmente da: • quote di iscrizione: rappresentate dalle quote associative versate dai soci; • contributi per sostenere i progetti e le attività dell’Associazione: da soci, da privati ed imprese (in particolare, la Ditta CARGILL di Castelmassa), dal C.S.V. di Rovigo (in riferimento ai progetti “Autonomia a 360°” e “Rovigo Inclusion”), dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo (per il sostegno al laboratorio di Castelmassa ed al Gruppo appartamento stabile) e dalla Fondazione Franceschetti e di Cola PROVENIENZA DELLE RISORSE 2013 Dott. Giovanni di Adria (che finanzia TIPOLOGIA Importi il laboratorio di mosaico); € 1.725,00 • liberalità e donazioni erogate per Quote associative sostenere le finalità associative; Soci € 3.611,00 • versamenti del 5x1000; Privati ed altri Enti € 6.242,00 • contributi da attività commerciali e C.S.V. di Rovigo € 9.290,00 produttive marginali, come ad Fondazioni private € 22.995,00 esempio il ricavato dai mercatini e 5 x mille € 5.602,70 la cessione di manufatti realizzati TOTALE € 49.465,70 nei laboratori creativi.

18


ENTRATE

Bilancio Sociale 2013

Fondi raccolti per tipologia di provenienza 2013 3,49%

11,32%

7,30% 12,62%

46,49%

Quote associative Privati ed altri Enti Fondazioni private

18,78%

Contributi da soci C.S.V. di Rovigo 5 per mille

Il 5x1000 è un’importante fonte di sostegno per l’associazione e non ha alcun costo per il sottoscrittore. La cartolina con i dati (reperibile anche sul sito web) è utile per poterla consegnare direttamente a chiunque si desideri, per sensibilizzare conoscenti ed amici sulle finalità dell’associazione; anche attraverso la semplice azione del “passaparola” è possibile contribuire al lavoro di Pianeta Handicap per il raggiungimento dell’autonomia delle persone disabili.

Dal grafico si evince che le Fondazioni private (Fondazione CA.RI.PA.RO., Fond. Franceschetti di Adria) ed il C.S.V. di Rovigo rappresentano le tipologie di finanziatori che incidono maggiormente nel reperimento delle risorse economiche: si tratta di contributi comunque a specifica destinazione e quindi vincolati alla realizzazione dei rispettivi progetti presentati; i versamenti vengono erogati a seguito di periodiche rendicontazioni documentate.

19


SINTESI DEL BILANCIO FINANZIARIO 2013

USCITE

2. UTILIZZO DELLE RISORSE L’Associazione nel corso del 2013 ha impegnato le risorse raccolte per:  potenziare le attività in essere e sviluppare nuovi progetti, in particolare l’appartamento per il progetto “Autonomia iniseme a noi”;  mantenere la propria struttura organizzativa;  realizzare attività promozionali, quale l’organizzazione di attività/corsi e convegni. UTILIZZO DELLE RISORSE PERCEPITE 2013 TIPOLOGIA DI UTILIZZO

Importi

Potenziamento attività in essere a beneficio degli utenti Laboratorio di ceramica L’Edera € 2.587,09 Laboratorio di ceramica Le Farfalle € 12.456,68 Laboratorio “Mosaico’s Friends” € 3.134,23 Attività motoria e Team Edera € 7.194,46 Progetto CONI “Sportivamente 2013” € 2.244,36 Autonomia in app. nei week-end € 746,26 Danzaterapia € 631,50

€ 28.994,58

Attivazione e realizzazione nuovi progetti - Gruppo appartamento stabile € 3.349,75 - Attività motoria ad Adria € 360,00

3.709,75

Costi di gestione della struttura (materiali di consumo, assicurazioni, pubblicizzazione, sito web, ecc.)

4.919,36

TOTALE

20

€ 37.623,69


Bilancio Sociale 2013 Creazioni in ceramica del laboratorio “Le Farfalle� di Castelmassa (RO)

21


SINTESI DEL BILANCIO FINANZIARIO 2013 La tabella evidenzia che l’Associazione utilizza la gran parte delle proprie risorse (87%) per la realizzazione delle attività a servizio degli utenti; in particolare:  per il laboratorio L’EDERA, i costi sostenuti sono principalmente relativi a creta, colori, timbri, adesivi, stampi e sacchetti, per un totale di € 1.611,90, oltre al rimborso per le utenze alla Scuola Media Parenzo di € 500,00, i rimborsi spese chilometrici dati ai volontari (€ 202,77) ed alcuni lavori di impiantistica (€ 272,42);  per il laboratorio LE FARFALLE di Castelmassa, i costi elevati sono dovuti alle competenze dei due ceramisti che seguono le attività (€ 9.091,18), oltre ad € 1.167,94 per materiali di consumo (creta, colori, ecc.), € 600,00 per il costo del comodato con il Liceo Artistico “B. Munari”, € 251,50 per assicurazione specifica, il trasporto con il pulmino per € 929,70, oltre ai rimborsi spese per i volontari di € 345,60 ed alla manutenzione del forno (€ 70,76);  per il laboratorio MOSAICO’S FRIENDS di Adria, guidato da una volontaria esperta, coadiuvata da altri collaboratori a titolo gratuito, i relativi costi sono stati di € 605,00 per un corso di mosaico (resosi necessario per qualificare l’attività e fornire stimoli agli stessi volontari), € 1.701,73 per materiali ed attrezzature, € 360,00 per il costo del comodato con il Comune di Adria, € 400,00 per una gita culturale a Ravenna ed € 67,50 a titolo di rimborso spese viaggi per i volontari;  per l’attività motoria in palestra, che si svolge a Rovigo e dal 2013 anche ad Adria, gli incontri vengono guidati da istruttori professionisti, le cui competenze rappresentano la spesa più onerosa: infatti ne deriva un costo complessivo di € 5.521,60 (tra Rovigo ed Adria), cui sono da aggiungere i costi per l’autonoleggio del pullman per partecipare alle partite del torneo

22


USCITE

Bilancio Sociale 2013

(€ 698,00), i rimborsi spese ai volontari, anche per le trasferte delle partite (€ 801,00), materiali ed attrezzature varie (€ 433,86) e per pulizia palestra (€ 100,00).  Altra importante attività che si svolge ormai dal 2006 è quella relativa all’esperienza di autonomia nei week-end, da cui è scaturito il progetto “Autonomia insieme a noi”, intrapreso dal 18 novembre 2013; l’appartamento che si utilizza è messo a disposizione dall’Associazione “Gli amici di Elena”, alla quale viene versato un contributo mensile, oltre al pagamento delle utenze di gas e luce (€ 126,54). Per qualificare l’esperienza è stata richiesta la supervisione di un professore dell’Università di Padova (€ 100,00) ; inoltre si sono resi necessari vari incontri dello psicologo con le famiglie, per prepararle ad affrontare il distacco dai figli (€ 150,00). Gli altri costi ricadenti nel 2013 sono comunque limitati, perché si è iniziato solo a novembre e sono di € 1.082,84 per personale dipendente, € 501,00 in buoni lavoro per l’assistenza notturna, € 690,79 per arredi ed attrezzature , € 499,38 per pranzi, cene e passeggiate, oltre a € 199,20 per spese telefoniche e pubblicizzazione.

 Pianeta Handicap ha una contabilità semplificata, con la registrazione giornaliera sul registro Prima Nota di Cassa di tutte le entrate ed uscite, sia di cassa che di banca, con l’attribuzione ad ogni documento di spesa di un numero progressivo, per facilitarne la ricerca. E’ possibile consultare il Bilancio Finanziario 2013 completo, scaricandolo dal sito web dell’Associazione all’indirizzo: www.pianetahandicap.it, alla voce CHI SIAMO –BILANCIO FINANZIARIO

23


PRESENZE DI UTENTI E VOLONTARI ALLE ATTIVITA’ UTENTI

QUADRO DI SINTESI ORE PRESENZE LABORATORIO “EDERA”

Come già in più punti sottolineato, la maggior parte delle attività portate avanti dall’associazione non potrebbero essere svolte se non ci fosse il supporto di un consistente nucleo di volontari, che con la loro presenza aiutano ed affiancano i ragazzi stimolandoli, senza peraltro sostituirsi a loro.

QUADRO DI SINTESI ORE PRESENZE WEEK-END IN AUTONOMIA

24

UTENTI


Bilancio Sociale 2013 Volontari ed utenti al lavoro nel laboratorio L’Edera

Un momento di una partita di basket

L’intervista a Radio Kolbe del gruppo appartamento

Volontari ed utenti al lavoro nel laboratorio Le Farfalle

25


QUADRO DI SINTESI ORE PRESENZE ATTIVITA’ MOTORIA E BASKET

UTENTI

QUADRO DI SINTESI ORE PRESENZE LABORATORIO “LE FARFALLE” UTENTI

26


Bilancio Sociale 2013 Assegnare un valore monetario alle prestazioni dei volontari, risulta estremamente difficile, perché anche valutandone un costo orario medio, questo non renderebbe giustizia di quegli aspetti valoriali di cui sono portatori e che qualificano il rapporto con gli utenti disabili. La valutazione economica di tale patrimonio di servizi è pertanto impossibile, non potendolo comparare con un normale rapporto di lavoro ed in considerazione della dedizione e continuità che si riscontra in tali persone preziose ed indispensabili proprio per la vita stessa dell’associazione. L’unico elemento certo che può essere valutato, è il numero di ore di presenza nelle varie attività, riportati allo scopo nei prospetti allegati.

COSA SIGNIFICA ESSERE VOLONTARIO Vuol dire avere un’opportunità stupenda di entrare in relazione con l’altro, ascoltando con le orecchie del cuore, guardando con gli occhi della mente, parlando con la voce del silenzio, dando così espressione alle emozioni dolorose che non si possono evitare, ma che si possono imparare a gestire con la mediazione, che si trasforma in riflessione e quindi meditazione. L’incontro con uno sguardo, la percezione di un movimento, la sfumatura di una parola diventano uno strumento per entrare in vero contatto una vita diversa da noi e di cui possiamo per alcune ore farci carico, arricchendoci enormemente, dando così un momento di speranza ai nostri ragazzi “speciali”. Volontario è un passa parola, un tam-tam di richiesta di aiuto perché c’è sempre più bisogno; quando incominci, ti rendi conto che non puoi più smettere ed il tempo si dilata... vorresti stare con i ragazzi sempre di più, perché è utile, importante, necessario, benefico per loro, ma anche per te.

27


APPROFONDIMENTI PSICOLOGICI E PEDAGOGICI Per essere aiutati nei rapporti con le famiglie degli utenti del gruppo “Autonomia insieme a noi”, si è ritenuto indispensabile organizzare degli incontri con lo psicologo Dott. Achille Ferrari; tali incontri si sono svolti con varie modalità, prima con incontri plenari, poi estesi a gruppi di famiglie ed infine individuali. Il sostegno dello psicologo ci ha quindi fornito indicazioni su come procedere, individuando le problematiche emerse e cercando di affrontarle. Contestualmente, per qualificare l’esperienza innovativa, priva di riferimenti nel Veneto, si è ritenuto altrettanto indispensabile affidare gli aspetti pedagogici al Prof. Simone Visentin dell’Università di Padova, il quale ha seguito gli educatori impegnati nell’esperienza, con incontri di monitoraggio periodici, per verificare le evoluzioni degli utenti e per migliorare l’organizzazione complessiva. Il Prof. Visentin ha suggerito il ricorso alle schede ICF, che è un sistema di valutazione delle capacità delle persone coinvolte, in grado di porsi con indici unificati a livello nazionale ed internazionale.

28

Il metodo ICF (Classificazione

Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute) descrive lo stato di salute delle persone in relazione ai loro ambiti esistenziali (sociale, familiare e lavorativo), al fine di cogliere le difficoltà che nel contesto socioculturale di riferimento possono causare disabilità. Descrive quindi non le persone, ma le loro situazioni di vita quotidiana in relazione al loro contesto ambientale, rappresentando l’individuo non solo come persona avente malattie o disabilità, ma soprattutto evidenziandone l’unicità e la globalità, adottando contestualmente un linguaggio standard ed unificato.


Bilancio Sociale 2013 Alcune creazioni del laboratorio di mosaico “Mosaico’s Friends” di Adria

29


IL NOSTRO FUTURO

Sulla base dei principi fondanti “non fermarsi mai” e “massima autonomia possibile”, in futuro continueremo sicuramente a ricercare altri e nuovi stimoli creativi, fisici ed intellettivi, per il potenziamento delle “performances” delle persone con disabilità che ci stanno accanto e che ci sono in parte affidate dalle famiglie. Pertanto, non sappiamo esattamente cosa faremo nei prossimi anni, ma sicuramente cercheremo di implementare le attività esistenti; poi ci affideremo alle richieste ed alle circostanze, per ricercare il nuovo e per essere sempre un porto sicuro per i nostri amici speciali. Il progetto “Autonomia insieme a noi” è stato realizzato proprio sulla base di una visione a lungo termine ed a tuttoggi non possiamo ancora intravederne tutte le possibili evoluzioni, ma è già dimostrato che è una grande occasione di crescita personale. Andremo avanti insieme con ascolto, determinazione, umiltà e voglia di collaborare.

30


Bilancio Sociale 2013 Alcuni momenti di vita in appartamento – Progetto “Autonomia insieme a noi”

31


INDICE

Presentazione del Presidente ................................................................................1 Chi siamo ...............................................................................................................2 I principi fondanti ...................................................................................................4 Dove siamo ............................................................................................................6 I momenti più importanti del 2013 (Gennaio-Giugno) .........................................8 I momenti più importanti del 2013 (Luglio-Dicembre) ........................................10 Utenti e portatori di interesse .............................................................................12 La compagine sociale al 2013 ..............................................................................14 Struttura organizzativa e Consiglio Direttivo .......................................................16 Sintesi del Bilancio Finanziario 2013 – Entrate ....................................................18 Sintesi del Bilancio Finanziario 2013 – Uscite ......................................................20 Presenze di utenti e volontari alle attività ...........................................................24 Approfondimenti psicologici e pedagogici ...........................................................28 Il nostro futuro .....................................................................................................30


Bilancio Sociale 2013

Sede legale: Via G. Mazzini, 34 – 45100 ROVIGO Sede di Adria: Via Gallimberti, 10 – 45011 ADRIA Cod. Fiscale: 93018080296 Tel. e Fax: 0425.24826

Iscritta al Registro Regionale delle Organizzazioni di Volontariato al n. RO 0132 info@pianetahandicap.it www.pianetahandicap.it

Laboratorio L’EDERA Scuola Media Parenzo, Largo C. Parenzo, Rovigo Laboratorio LE FARFALLE: Liceo Artistico “B. Munari”, Via G. Matteotti n. 34, Castelmassa Laboratorio “MOSAICO’S FRIENDS”: ex scuole di Borgo Dolomiti, Adria Attività motoria e basket: Palestra I.P.S.S.C.T. Marco Polo Via A. De Gasperi, Rovigo Progetto “Autonomia insieme a noi”: Via Parenzo n. 17, Rovigo



Associazione Pianeta Handicap - Bilancio sociale 2013