Page 1

C

E N T R O

S

P O R T I V O

I

T A L I A N O

Valle Camonica Il programma dell’attività sportiva stagione 2012/2013 del CSI Vallecamonica

Agosto 2012


C

E N T R O

S

P O R T I V O

I

T A L I A N O

Valle Camonica Indirizzi CSI Vallecamonica - Via San Martino 44 25040 Plemo di Esine (Bs) Telefono 0364.466161 - 0364.466376 Fax 0364.360500 Sede di Edolo 0364.71379 E-mail: info@csivallecamonica.it Presidente CSI Vallecamonica Claudio Ceccon E-mail: ceccon.claudio@libero.it Consulente ecclesiastico don Battista Dassa dassa.battista@gmail.com E-mail: francobattista@tele2.it Designatori arbitrali Calcio: Menolfi Bortolo 3473441353 AttivitĂ Polisportiva: Pezzotti Gabriele 3381964197 Pallavolo: Salvetti Cristian 3473448112

Sito internet CSI Vallecamonica: www.sportgio.net Sito ufficiale CSI Nazionale: www.csi-net.it Sito ufficiale CSI Lombardia: www.csi.lombardia.it

Riferimenti per i versamenti UBI Banca di Valle Camonica Filiale di Breno Codice IBAN per Bonifici: IT39F0324454160000000037006 Banca di Credito Cooperativo di Brescia Filiale di Cividate Camuno Codice IBAN per Bonifici: IT86Q0869254350015000150300 Conto Corrente Postale N° 14023212 Intestare tutti i pagamenti a: Centro Sportivo Italiano Comitato di Vallecamonica

PE COP E O L SO END NONANCHE T E MA DA SOL

www.olimpiacoppe.com olimpiacoppe@libero.it


AG O S TO

2 0 1 2

Fare attività con il CSI camuno: una scelta condivisa Il Presidente illustra le novità della stagione sportiva 2012/2013 È ora di pensare alla stagione 2012-13, ed è meglio farlo con calma cercando di condividere, all’interno di ogni società sportiva, oneri ed onori. Quindi invito tutte le società, dalla più piccola alla più grande a dedicare un momento di questa estate per condividerlo con tutti i propri allenatori ed operatori cercando le scelte più idonee programmando modi, tempi ed aspetto finanziario. Le proposte che questa stagione il CSI Camuno vorrà mettere sul piatto delle attività, poco si discostano dalla storica continuità che sempre ci ha contraddistinto ma alcune novità, come peraltro succede ogni stagione, ci sono. La prima è la meno nobile, c’è stato un ulteriore aumento dei costi assicurativi, nessuna compagnia era disposta a sottoscrivere il vecchio contratto e per farlo si è dovuto aumentare il premio e diminuire le prestazioni (invariate le RCT, aumentate leggermente le franchigie. Ci saranno delle proposte alternative al tesseramento base, specifiche per chi pretende un trattamento assicurativo personalizzato e di questo verrete informati appena anche noi in comitato riceveremo i termini della questione. Il primo aumento sul tesseramento sarà quindi di 1 euro su tutte le tessere, il secondo aumento sarà invece sul costo dell’attività (iscrizione e quote gara) che salirà in media dell’8% (consideriamo che in molti settori si era praticamente fermi con le tariffe da diversi anni). L’aumento serve per recuperare risorse da destinare alla copertura di

alcune mancate entrate quali quelle ormai inesistenti delle istituzioni e la mancanza di alcuni sponsor senza sottacere che alcune spese sono in continuo aumento. Resta aperta la promessa che se si riuscirà a recuperare altre risorse ed il prossimo bilancio economico risultasse in attivo questi aumenti verranno restituiti alle società. L’ultimo consiglio di comitato ha poi proposto alcune modifiche che vado a riassumervi. Nell’attività giovanile Under 8,Under 10 e Under 12 niente di rilevante salvo inserire nell’Under 8 una classifica basata sulla partecipazione (non sui risultati tecnici). Nell’Under 14 sulla spinta di diverse società e con una maggioranza risicata del consiglio di comitato si sperimenterà per questa stagione un torneo spor-

3

tivo a carattere monosportivo con la possibilità di partecipazione ad alcune proposte polisportive che creeranno una classifica separata dalla tecnica, ma solo su quella polisportiva si valuteranno le priorità per partecipare alle feste sia regionali che nazionali. Inoltre si cercherà di curare la festa finale, basata si sulle finali di categoria, ma studiata in modo da creare un clima aggregativo ad hoc per questa fascia d’età. Durante le giornate monosportive di tutti i tornei Under dal 10 al 14 si creeranno uno o due momenti particolari nei quali si raggrupperanno più squadre sullo stesso campo e si fornirà l’arbitro ufficiale, da questo si deduce il perché di alcuni aumenti della quota gara nell’Under 10 e 12. Negli altri tornei di calcio si è affrontato anche il gravoso dilemma sulla


partecipazione ai campionati CSI di giocatori anche militanti in campionati FIGC, problema che aveva già diviso l’assemblea delle società e che ha mantenuto più o meno diviso anche il consiglio di comitato. Alla fine si è deciso comunque di limitare la normativa nazionale che acconsentiva la partecipazione quasi totale dei tesserati FIGC limitandone la possibilità solo a società con doppia affiliazione (quindi della stessa società sia CSI che FIGC) e fino ad un massimo di tre in distinta. Venendo poi incontro alle richieste delle società presenti alla riunione di programmazione (chi non ha ritenuto di parteciparvi penso abbia vanificato la possibilità di contribuire a migliorare la proposta) si è aperta la possibilità anche a giocatori di altra società FIGC che risiedano all’interno della frazione in cui ha sede la società CSI. Questo, sempre fino ad un massimo di tre in distinta, per non separare gruppi di ragazzi che sono cresciuti insieme e che hanno sempre giocato insieme e sono stati separati magari da scelte diverse (magari solo dei loro genitori). Sta di fatto che comunque queste eccezioni sono consentite con uno scopo che non è quello di usufruirne solo nelle finali e pertanto viene richiesta la partecipazione superiore ad un terzo della prima fase e tale tesseramento è acconsentito solo entro la fine dell’anno solare. Restano validi i limiti nazionali che prevedono al massimo l’aver partecipato a campionati maschili di terza e seconda categoria e non oltre ed il regolare nulla osta della società FIGC. Va rimarcata la puntualizzazione aggiuntiva al comma precedente, non si potranno accettare richieste di spostamento gara dettate dal fatto che tali atleti sono impegnati in altri tornei. Nell’aumento delle tariffe dei tornei di calcio a 7 va conteg-

giata anche la coppa primavera che anche quest’anno richiamerà gratuitamente tutte le squadre eliminate dalla fase finale escluse le ultime 4 che disputeranno le rispettive finali. Nella pallavolo resta valido il prestito giovanile nei tempi e modi fissati dalle norme nazionali e la partecipazione dei tesserati FIPAV è consentita solo per le società con doppia affiliazione CSI e FIPAV sempre nel limite massimo di tre in distinta. Nella pallavolo mista amatoriale si introduce l’obbligo di schierare tutti gli atleti in campo. Per tutti gli altri sport si cercherà di potenziare e rafforzare l’attuale struttura, con alcune novità che verranno illustrate in sede di riunione preliminare (vedi date nelle sezioni specifiche). Vengono mantenuti i contributi associativi fino ad un massimo di 3.000 euro da devolvere alle nostre società meritevoli seguendo lo stesso regolamento della stagione passata e ricordando che la domanda va presentata entro la fine di Agosto. Anche nel 2012 non siamo riusciti a devolvere tutti e 3.000 gli euro stanziati per mancanza di domande e/o di requisiti. Quest’anno si potenzia la campagna nazionale di una società CSI in ogni parrocchia ed anche il nostro comitato si attiverà per perseguire questo obiettivo. Sul fronte della solidarietà per il 2012 abbiamo già stanziato il fondo a favore di un associazione meritevole che opera in Benin in compartecipazione con il comitato gemello di Pistoia ma avendo avuto un incremento di sanzioni (multe) ci è avanzato qualcosa che daremo ai “cugini” comitati CSI colpiti dall’ultimo terremoto, quindi ancora una volta viene sfatato il fastidioso mormorio che tenta di accreditare tesi per le quali si somministrano sgradevoli provvedimenti disciplinari solo per fare cassa. Non un euro delle multe è rimasto,rimane

4

o rimarrà ma tutte finiscono in beneficienza, non per questo bisogna comportarsi male, la beneficienza si può senza dubbio percorrere anche con strade diverse. All’inizio della nuova stagione proporremo sempre delle riunioni tra operatori di società sportiva e responsabili di comitato con lo scopo di appianare dubbi normativi che poi alla fine producono sempre distorsioni per cattiva interpretazione, inoltre si continuerà a proporre corsi formativi in molte discipline ivi compresa quella fiscale e giuridica oltre che ai corsi aggiornamento per dirigenti ed allenatori. Ci auguriamo, infine, che questa stagione sia foriera di soddisfazioni associative con magari il ritorno dell’entusiasmo di una ventina di anni orsono quando si discuteva nei sottoscala ma ognuno poi si dedicava con scrupolo e determinazione verso l’associazione, con magari il ritorno di quella voglia di “servire” a prescindere ponendo l’intera associazione sopra gli interessi di campanile, con magari il ritorno di tanti valori affievoliti da molte distrazioni prima fra tutte quel benessere economico che per anni ha addormentato le nostre coscienze ma sta scemando e quindi si apre la possibilità di trarre il massimo anche dalle situazioni meno favorevoli. Vi auguro pertanto una proficua e serena stagione sportiva, sarò a disposizione di tutti per cercare di chiarire ed appianare eventuali problematiche, mi aspettò però un segnale di attaccamento maggiore, il CSI siete soprattutto Voi che con il vostro operare costante e competente potete porre le basi per la riscossa delle nostre nuove generazioni ed affinché questa ripartenza sia poggiata su basi solide e su validi principi serve quella marcia in più che sono sicuro sarete in grado di innestare. Ceccon Claudio


AG O S TO

2 0 1 2

Dalla formazione le iniziative della prossima stagione Impegno e dedizione degli associati nella formazione alla fine saranno premiati Si è conclusa un’altra stagione sportiva per il CSI e tutti i suoi tesserati, nel settore formazione sono stati raccolti buoni frutti ma perché questi ricrescano sempre più numerosi e rigogliosi bisogna continuare a coltivare. Prima di passare ad illustrare le proposte formative previste per la stagione 2012/2013 vorrei portare i miei ringraziamenti in primis a tutte le persone che, togliendo magari spazio ad altri impegni e a tempo libero hanno partecipato alle attività proposte: allenatori, arbitri, dirigenti. Grazie a Claudio e Tomaso che mi hanno sostenuto e accompagnato in questo anno e non si sono arresi nemmeno di fronte agli ostacoli lungo il cammino. Mi auguro che le proposte che ora vado ad elencare possano riscontrare il consenso di molti perché più persone fanno più grande la nostra associazione e aggiungono sempre qualcosa in più al CSI. Si inizia presto quest’anno con le proposte formative e il programma è ricco e variegato. Nel mese di settembre è in programma un corso per dirigenti di società per fugare gli eventuali dubbi sulle modalità di iscrizione e tesseramento. Prenderanno avvio il corso per allenatori calcio e pallavolo aperti sia agli aspiranti che a tutti coloro che vogliano mantenere la qualifica. Si svolgeranno indicativamente sei incontri che comprenderanno due lezioni associative e quattro di carattere tecnico. Sono inoltre previste alcune le-

Finale supercoppa La finale di Supercoppa della categoria Open a 7 giocatori è in programma sabato 29 settembre alle ore 21 a Edolo

zioni aggiuntive in primavera. Dalla prossima stagione il CSI inizierà inoltre una campagna nelle scuole per incentivare i ragazzi a proporsi come nuovi arbitri, è un’iniziativa molto importante che ci auguriamo abbia il sostegno di tutti. Sono previsti inoltre corsi per arbitri di società che si svolgeranno in tre/ quattro incontri. In questo stesso periodo si svolgerà anche un corso per animatori di oratorio in collaborazione con le parrocchie della Valle. Per ultimo, ma non di minor importanza, vorrei ricordare a tutti gli arbitri che a settembre si svolge il corso Interregionale che consente di conseguire o mantenere la qualifica di arbitro e giudice regionale. Negli anni passati la presenza dei nostri arbitri è stata assai esigua, con una minima rappresentanza tra l’altro di un solo sport, mi auguro che quest’anno si riesca ad accrescere, anche di poco, la nostra presenza. Passando in rassegna il mese di ottobre troviamo come di consueto la ripresa dei corsi per arbitri calcio e pallavolo che hanno cadenza bimestrale e sono utili per mantenere la qualifica.

5

Continua la collaborazione avviata con la Croce Rossa con sede in Breno per i corsi di primo soccorso che si articolano in due lezioni, la prima teorica la seconda pratica. Verrà inoltre avviato un corso per giudici di gara di atletica leggera. Nei mesi di novembre e dicembre, prima della pausa invernale, si provvederà al completamento di tutte le attività iniziate e quelle che avranno riscosso i maggiori consensi o risulteranno prioritarie verranno riproposte nella seconda parte della stagione con la ripresa dei campionati. Prima di salutarvi auguro a tutti un buon lavoro, agite sempre con costanza, impegno e dedizione e i vostri sforzi, anche se all’inizio non ve ne accorgerete, saranno premiati. La responsabile della formazione Paola Guaini

Progetto “CSI CIMPUNDA” Tutte le società sono invitate a donare del materiale sportivo, anche usato in buono stato, per il progetto “Csi Cimpunda” promosso in collaborazione con le Suore Dorotee di Cemmo. Nel mese di settembre il materiale raccolto sarà inviato nella Repubblica Democratica del Congo per allestire il campo di pallacanestro e pallavolo e costituire le prime squadre di ragazzi.


La formazione del CSI nazionale Le linee programmatiche tracciate nel corso dell’Assemblea Nazionale Una formazione permanente della classe dirigente Dal predicare l’importanza della formazione a vivere la formazione come “alimento” indispensabile per la nostra vita associativa. Questa è la sfida del prossimo quadriennio. La formazione obbligatoria e permanente per tutti i consiglieri provinciali, regionali, nazionali non è un obbligo ma una necessità ed una forma di aiuto per svolgere al meglio il nostro compito. Sino ad ora questo tentativo è sempre fallito. Oggi siamo pronti a vivere questa sfida con la giusta maturità. Pochi incontri (3 all’anno), da svolgersi nella Regione di appartenenza (secondo un calendario definito a ottobre), con contenuti e modalità uguali per tutti per formare insieme la nostra classe dirigente. Una formazione che “invade” il territorio L’introduzione di Sky Net ha segnato una svolta nella formazione. Finalmente possiamo realmente monitorare quello che accade e parlare con dati concreti. È stato un grande traguardo. Ora si tratta di mettere nel mirino due grandi obiettivi: a) Arrivare a fare in modo che ogni Comitato realizzi almeno un corso per allenatori, dirigenti, animatori, arbitri. b) Arrivare ad un modello “nazionale” di corsi di formazione che si realizzano sul territorio. Oggi siamo in una fase di crescita della Formazione (e questo è estremamente positivo), ma ancora di “anarchia” della Formazione, dove ciascuno sul territorio si organizza spesso come crede. Oc-

corre passare ad una fase che lasci ampia autonomia (è un valore) ma dentro una proposta formativa “organica e coordinata”. In altre parole si tratta di proseguire il grande lavoro svolto in questi anni accorciando

ulteriormente le distanze con il territorio. Saranno gli anni di una Formazione “territoriale”… (Dalla relazione assemblea nazionale 2012) Massimo Achini

Programma formazione 2012-2013 CSI Vallecamonica SETTEMBRE 2012 - Incontro per dirigenti di società (istruzioni per tesseramenti, regolamenti etc.) - Inizio corso aggiornamento allenatori pallavolo e calcio strutturato in 6 lezioni con 2 incontri a settimana per velocizzare il corso. Prima lezione in comune, le altre specifiche per età o categoria, ultimo incontro in comune per le due discipline sportive. - Incontro arbitri interregionale - Reclutamento nuovi arbitri nelle scuole - Inizio corso per animatori parrocchiali - Corso di primo soccorso - Corso\aggiornamento per arbitri di società articolato in 3 incontri, uno relativo ai valori associativi e uno regolamentare e pratico sui campi da gioco. OTTOBRE 2012 - Incontro di formazione per arbitri ufficiali - Inizio corso per giudici di atletica NOVEMBRE 2012 - Seconda lezione corso per animatori parrocchiali DICEMBRE 2012 - Corso primo soccorso - Incontro di formazione per arbitri ufficiali GENNAIO - MAGGIO 2013 - Completamento corso allenatori pallavolo e calcio - Completamento corso per animatori parrocchiali

6


AG O S TO

2 0 1 2

Tutte le regole per affiliare una società sportiva L’affiliazione è l’atto con cui le società sportive aderiscono al CSI L’art. 5 dello Statuto del Centro Sportivo Italiano stabilisce che “sono soci del Centro Sportivo Italiano le società e le associazioni sportive che, condividendone le finalità e i progetti, ottengono l’affiliazione al C.S.I.” le società che aspirano al riconoscimento ai fini sportivi devono essere costituite come società o associazioni sportive dilettantistiche in conformità a quanto richiesto dalla legge. L’affiliazione, pertanto, è l’atto con cui le società sportive e le associazioni (di seguito indicate società sportive) aderiscono al CSI e ne diventano soci a tutti gli effetti. Le Società sportive devono indicare nel Mod. 1/R o 1/T le discipline sportive e le attività non istituzionali che intendono effettivamente svolgere nel CSI nel corso dell’anno associativo. Le Società sportive possono tesserare atleti solo per le attività e discipline sportive precedentemente da loro indicate sul Mod. 1/R o 1/T. Durata dell’affiliazione Le società sportive possono affiliarsi al CSI per il nuovo anno sportivo a partire dal 1 settembre; l’affiliazione scade a livello amministrativo il 31 agosto successivo. Le eccezioni sono le seguenti: - Per le società sportive che praticano calcio, calcio a 7 e calcio a 5 l’affiliazione decorre dal 1 luglio al 30 giugno - Per le società sportive che praticano l’Atletica Leggera l’affiliazione decorre dal 1 novembre al 31 ottobre.

Domanda di affiliazione L’art. 6 dello Statuto, poi, stabilisce che le domande di affiliazione delle società sportive al CSI devono essere presentate al Comitato territoriale competente, sottoscritte dal legale rappresentante e corredata dall’atto costitutivo e dallo statuto. Numero minimo di tesserati Tra i requisiti richiesti, la società deve avere un numero di tesserati non inferiore a 10, tra i quali devono essere presenti il Presidente (legale rappresentante) e almeno 2 altri consiglieri del direttivo, tesserati con tessera ordinaria AT o SO. Statuto e atto costitutivo Poiché ogni società affiliata al CSI deve avere uno Statuto “a base democratica”, l’organo direttivo della società stessa deve essere composto da maggiorenni e da almeno 3 dirigenti, tra i quali il presidente. Non c’è obbligo di registrazione dello Statuto o dell’atto costitutivo, che deve essere comunque depositato presso il comitato territoriale CSI di appartenenza all’atto dell’affiliazione. Devono invece registrare lo Statuto e l’Atto costitutivo le società che intendono avvalersi della normativa di cui alla legge 460/98 nonché per usufruire delle agevolazioni fiscali dell’art.90 della L.289/02. Diversi enti locali, inoltre, richiedono lo Statuto registrato per la concessione di contributi e/o impianti sportivi. Incompatibilità Un tesserato non può far parte del

7

Consiglio direttivo in più di una Società sportiva, che svolga le medesime discipline sportive. Riconoscimento ai fini sportivi delle ASD La vigente normativa prescrive che le Società Sportive, per potere godere dello speciale regime fiscale previsto per le Associazioni Sportive Dilettantistiche, devono ottenere il riconoscimento ai fini sportivi. Tale riconoscimento viene dato dal CONI con le procedure previste dal Registro delle Associazioni Sportive Dilettantistiche. La Presidenza nazionale trasmette al CONI per il riconoscimento solo le Società sportive in regola con la normativa, dotate di Statuto, in possesso del Codice fiscale e complete di tutti i dati richiesti. Nuove affiliazioni L’affiliazione avviene quando la Società sportiva si iscrive per la prima volta al C.S.I. Le domande di affiliazione devono essere presentate al comitato territoriale competente, sottoscritte dal legale rappresentante e corredate dai seguenti documenti: 1. Il Modello 1/T che costituisce la domanda di affiliazione di ogni società sportiva il quale contiene: - I dati relativi alla società: sede, indirizzo postale, e-mail, recapiti telefonici, discipline e attività sportive praticate, eventuali affiliazioni alle Federazioni Sportive Nazionali e/o alle Discipline Associate del CONI; - gli estremi della costituzione come ASD (solo per le società costitu-


ite ai sensi dell’art. 90 della legge 289/02); - l’elenco dei componenti del Consiglio Direttivo coi relativi moduli per il tesseramento al CSI. 2. Lo Statuto e l’atto costitutivo. 3. La delibera relativa all’affiliazione al C.S.I. e la composizione del Consiglio direttivo. 4. L’Elenco di almeno 10 tesserati tra i quali vanno i componenti del Consiglio direttivo come già indicato al punto 1. 5. Il Codice fiscale della società sportiva. Il modello 1/T, l’Atto costitutivo e lo Statuto possono essere scaricati dal sito della Presidenza nazionale www. csi-net.it all’interno della sezione dedicata al tesseramento. Rinnovo amministrativo Ogni società sportiva, una volta ottenuta l’affiliazione al CSI, ne diventa socio a tutti gli effetti e perde tale qualifica nei casi previsti dall’art. 7 dello Statuto (recesso, mancato rinnovo annuale, persistente inattività durante gli ultimi due anni, revoca da parte del consiglio del comitato territoriale per il venir meno dei requisiti prescritti per ottenere l’affiliazione). Ciò premesso, le società affiliate al CSI nell’anno sportivo precedente non devono richiedere nuovamente l’affiliazione per il nuovo anno sportivo ma devono soltanto procedere al rinnovo amministrativo dell’iscrizione al C.S.I. Tale rinnovo avviene con la compilazione del Modello 1/R nel quale vanno riportate le eventuali modifiche avvenute nella società stessa, e col versamento della quota prevista. Il modello 1/R può essere stampato dai comitati attraverso il TACSI e consegnato alle società sportive oppure scaricato direttamente delle società sportive attraverso la procedura prevista dalla modulistica on-line.

Come tesserarsi al CSI Tutte le modalità di tesseramento per socie e atleti La tessera Atleta: la tessera Atleta – AT – viene rilasciata a tutti coloro che praticano attività sportiva all’interno del CSI (compresi gli atleti con disabilità) anche se rivestono contemporaneamente cariche dirigenziali o svolgono ruoli di servizio sia all’interno delle proprie società che nelle strutture del CSI a tutti i livelli. La tessera Non Atleta: la tessera Non Atleta – SO – viene rilasciata a tutti coloro che non praticano attività (sportiva, circolistica, …). Nella tessera di non atleta è necessario indicare la qualifica o le varie qualifiche ricoperte dal titolare all’interno della propria Società o Associazione sportiva, del Comitato territoriale e/o regionale e/o nazionale del CSI (vedi i relativi Codici). La validità del tesseramento al CSI decorre dal momento della vidimazione della tessera da parte del Comitato territoriale, fermo restando che la copertura assicurativa decorre dal giorno successivo (vedi polizza assicurativa) e che tale copertura assicurativa è obbligatoria ai sensi di legge. Sulla tessera devono essere indicate tutte le discipline sportive praticate dal tesserato tra quelle dichiarate dalla società di appartenenza e le varie qualifiche associative e tecniche rivestite dal titolare della tessera. Le qualifiche tecniche (allenatori – arbitri – giudici) e quelle relative agli organi di giustizia sportiva possono essere indicate solo se il titolare della tessera ha ottenuto tali qualifiche attra-

8

verso i percorsi formativi previsti dalla SNES. Coloro che sono tesserati come non atleti (SO) possono indicare nella tessera tutte le qualifiche rivestite ma non possono segnalare la pratica di discipline sportive. Qualora nel corso dell'anno intendessero praticare attività sportiva devono trasformare la tessera SO in tessera AT. Aggiornamento tessera Per modificare e aggiornare i dati delle tessere già emesse occorre compilare il modello di tesseramento 2T e consegnarlo al Comitato di appartenenza. E' possibile indicare nella tessera sino a 4 discipline sportive; un capitolo del presente fascicolo riporta l'elenco delle discipline sportive previste dal CSI e i relativi codici (3 lettere). Nel caso in cui vengano praticate più discipline sportive, per la validità della tessera si fa riferimento all’annualità sportiva relativa alla prima disciplina indicata. Vincolo di tesseramento alla propria società sportiva Con la firma della richiesta di tesseramento di tipo AT per una o più discipline sportive, i tesserati si vincolano alla propria Società sportiva per la durata dell’anno sportivo per tutte quelle discipline indicate sul modello di tesseramento 2T. E’ tuttavia possibile tesserarsi con un’altra Società sportiva per praticare una diversa disciplina o attività sportiva non prevista o praticata dalla Società per la quale ci si è tesserati (la pallavolo mista, per quanto riguar-


AG O S TO

2 0 1 2

da tale possibilità, viene considerata una disciplina diversa dalla pallavolo Open M e Open F; il Calcio, Calcio a 5 e Calcio a 7 sono considerate discipline tra loro diverse). Qualora il tesserato non prenda parte a gare ufficiali della società di appartenenza: • entro il 31 gennaio avrà facoltà di tesserarsi con altra società sportiva per la stessa disciplina, previa liberatoria scritta del Comitato;

Svincolo tesserati tra società sportive affiliate al CSI Fatto salvo quanto stabilito nei paragrafi precedenti, gli atleti tesserati al CSI possono richiedere lo “svincolo” dalla Società sportiva d’appartenenza e tesserarsi per un’altra Società sportiva CSI. Le operazioni di “svincolo” e di ritesseramento dell’atleta e/o dirigente devono avvenire: • dall’1 settembre fino al 31 dicembre (data entro cui compiere l’intera pro-

cedura), per le discipline con annualità dal 1 luglio al 30 giugno oppure dall’1 settembre al 30 agosto. All’atto del ritesseramento, l’interessato dovrà rilasciare obbligatoriamente il nullaosta della Società di appartenenza in originale - all’Ufficio tesseramento CSI. Non è possibile effettuare più di uno “svincolo” nella stessa stagione sportiva. Il Comitato territoriale può disporre il divieto di “svincolo” degli atleti e dei dirigenti tesserati.

La tutela sanitaria Definizione in base alle categorie Atletica leggera Esordienti m/f Ragazzi/e Cadetti/e Allievi/e e successive Calcio e calcio a 5 Under 8,10, 12 e 14 Allievi/e e successive Calcio a sei giocatori Pallavolo Under 8,10, 12 e 14 Mista Amatori/Open Mashile Allievi/e e successive

Nel modulo di affiliazione il Presidente della Società dichiara, tra l’altro, di essere a conoscenza delle norme sulla tutela sanitaria e delle relative deliberazioni del Consiglio nazionale del CSI. Analoga dichiarazione dovrà essere contenuta nei moduli di iscrizione alle attività sportive. Il Consiglio nazionale del CSI ha deliberato la qualificazione delle attività sportive, secondo lo schema seguente: - per le attività sportive rientranti fra quelle qualificate come “non agonistiche”, risulta sufficiente che l’atleta sia sottoposto a visita di primo livello e consegua il certificato per l’idoneità alla pratica di attività sportiva non agonistica.Tale certificato ha la validità di un anno dal suo rilascio (non coincide quindi necessariamente con la durata della tessera del CSI) e deve essere in possesso della Società prima dell’emissione della tessera. Lo stesso poi va conservato, a cura del Presidente della Società, per cinque anni; - tutti gli altri atleti dovranno sottoporsi alla visita di secondo livello che è quella prevista dalla normativa sulle attività agonistiche. Attività agonistiche e non agonistiche In base alla delibera del Consiglio nazionale del CSI nella sua seduta del 7/8 novembre 1998, vengono stabilite le seguenti qualificazioni di agonistica o non agonistica delle attività sportive: Definizione in base alle età Bigliardino non agonistica Bocce non agonistica Corsa su strada agonistica dai 15 anni in poi Ginnastica di mantenimento non agonistica Sci alpino agonistica dai 15 anni in poi Tennis tavolo non agonistica

non agonistica non agonistica non agonistica agonistica non agonistica agonistica non agonistica non agonistica non agonistica agonistica

Pertanto, nella categoria allievi del calcio, del calcio a 5 e calcio a 7, della pallavolo, della pallacanestro e ragazzi del nuoto, sono considerati agonisti anche gli atleti che non abbiano ancora compiuto il 15° anno di età.In ogni caso, tutti gli atleti che partecipano ad attività sportiva in una categoria qualificata agonistica, sono dichiarati agonisti. Altre attività non agonistiche - le attività organizzate e svolte dalle società sportive al proprio interno (es. tornei interni, attività di ginnastica, giochi e gare sociali) ancorché utilizzino supporti “tecnici” (es.: arbitri) del Comitato; - feste sportive, attività occasionali, anche svolgentisi in più giorni (sino a sette); - tornei con finalità ricreativa, aperti a tutti, di durata non superiore a 30 giorni e con gare non superiori a due alla settimana.

9


Uno stile di vita più salutare per i bambini e le famiglie “Pronti, partenza, via!” l’iniziativa promossa da Save the children Il primo passo verso il benessere e la salute è contrastare la sedentarietà e promuovere l’attività motoria. Uno stile di vita attivo associato ad una alimentazione varia ed equilibrata rappresenta la strategia migliore e corretta, sono il modo migliore per mantenersi in forma e in buona salute. Uno stile di vita sano, inoltre, aiuta adulti e ragazzi ad affrontare nel modo migliore gli impegni della giornata: migliora le capacità di apprendimento e l’adattabilità dei ragazzi agli impegni quotidiani, favorisce un buon controllo emotivo, una migliore autostima e aumenta la capacità di socializzazione. Ecco 10 semplici regole di vita sana per i bambini e le loro famiglie: 1. Diamo importanza ai diversi pasti della giornata. A partire dall’età prescolare, la razione di energia va suddivisa in 5 pasti al giorno secondo il seguente schema: colazione (15%), spuntino a metà mattina (5%), pranzo equilibrato (40%), merenda nel pomeriggio (10%) e cena (30%) . 2. Alziamoci con il piede giusto: prendiamo il tempo per fare una colazione varia e completa a base di cereali o prodotti da forno, latte o yogurt e frutta che fornisca almeno il 15% dell’apporto calorico giornaliero adeguato all’età e allo stile di vita. 3. Camminiamo e muoviamoci per almeno 30 minuti al giorno. A seconda delle età e delle opportunità possono

essere considerati attività fisica anche il gioco o semplici esercizi come ad esempio salire le scale e spostarsi a piedi o in bicicletta. Anche le attività classicamente svolte per i lavori di casa fanno bruciare calorie, così

come il ballo. 4. Attiviamoci insieme: se svolto in compagnia, il movimento diventa fattore di socializzazione, divertimento, svago. Il piacere è per tutti ma specialmente per i bambini, una componente rilevante della motivazione alla pratica motoria 5. Assecondiamo sempre il senso di sete e anzi tentiamo di anticiparlo, bevendo a sufficienza. Beviamo molta acqua frequentemente e in piccole quantità. 6. Privilegiamo le attività non sedentarie. Prima di accendere il televisore o il computer per i nostri figli, consideriamo la possibilità di trascorrere quel tempo svolgendo attività fisica insieme a loro facendo una gita fuori porta, una passeggiata all’aria aper-

10

ta e dedicando del tempo al “piccolo schermo” in un momento successivo. Possiamo migliorare così la qualità del tempo passato in famiglia. 7. Variamo la scelta de i cibi a pranzo e a cena: la varietà è uno dei modi migliori per garantire il giusto apporto nutrizionale. Inoltre anche un cibo apprezzato, se riproposto a breve distanza può risultare poco gradito. Proponiamo frutta e verdura presentate in modi diversi e più volte al giorno ai nostri figli. 8. Teniamo spenta la televisione durante i pasti: il cibo è anche cultura e socialità. Lo scambio che avviene a tavola fra i componenti della famiglia è uno dei momenti più importanti di condivisione di una giornata. 9. Poniamo attenzione alla merenda: preoccupiamoci della qualità degli ingredienti oltre che della composizione della merenda e leggiamo sempre l’etichetta nutrizionale. Bilanciamo la merenda con gli altri pasti della giornata: facciamo una merenda adeguata, che completi un alimentazione varia e equilibrata, nell’ambito di uno stile di vita attivo. 10. Diamo il buon esempio: uno dei principali modi in cui il bambino impara è l’imitazione di altri comportamenti. E’ necessario quindi che anche gli adulti imparino ad attuare stili di vita sani e che i genitori e la scuola con gli insegnanti collaborino all’educazione alimentare e motoria dei bambini.


AG O S TO

2 0 1 2

Il fair play del bigliardino: un esempio per gli altri sport Un invito agli oratori della Vallecamonica ad iscriversi al campionato CSI La commissione sportiva del bigliardino lasciato alle spalle il campionato 2011/12 con la partecipazione di dieci squadre che si sono affrontate in girone unico di andata e ritorno, trae un bilancio positivo per il modo e lo spirito con qui le squadre si sono affrontate, certamente ognuna con la voglia di fare risultato, non ad ogni costo, ma con impegno e costanza. Questa attività ha dato modo ad alcune squadre di ritrovarsi diverse volte durante la settimana con la “scusa” di fare allenamento per passare dei momenti in compagnia. Il CSI si augurerebbe che tutti potessero affrontare ogni attività sportiva con questo spirito, il che non vuol dire abbassare i livelli di gio-

co o non metterci l’impegno per vincere, non allenarsi o non prepararsi al meglio delle proprie possibilità, ma vuol dire fare sport per divertirsi prima di tutto facendo ciò che piace, farlo in modo leale ed amichevole con gli altri senza bisogno di litigare o fare delle battaglie a suon di parolacce (per non dire altro). Questo ci piacerebbe vedere sui campi di calcio e nelle palestre e tutti ne trarremmo dei vantaggi sia sportivi che personali; noi vogliamo crederci ancora, perché in fondo crediamo nelle persone. Sicuramente un monito va fatto però a tutte le squadre per quanto riguarda il rispetto della compilazione referti, del recapito degli stessi, della comunicazione alla commissione

11

dei vari spostamenti; su tutto questo dovremmo adeguarci al regolamento che anche tutte le altre attività adottano, senza più fare sconti o deroghe a nessuno perché poi qualcuno se ne approfitta, ma di tutto questo e delle eventuali modifiche e ritocchi al Regolamento se ne parlerà nella riunione con le squadre a fine settembre. Intanto invitiamo tutti i partecipanti dello scorso campionato a fare pubblicità per coinvolgere sempre un maggior numero di partecipanti, soprattutto negli oratori, ma anche nei bar dove solitamente il bigliardino è presente e tanti ragazzi e adulti giocano quasi tutti i giorni. Giuseppe Moscardi


LE PROPOSTE DEL CALCIO ALLIEVI A 7 GIOCATORI – Campionato Nazionale Limiti d’età

1997 e successivi

MASCHILE

Iscrizione

Quota gara

Termine d’iscrizione

Consegna calendari

Inizio attività

50 €

12,00 €

17/09/2012

27/09/2012

14/10/2012

Note

• Misure minime consigliate per il campo 50x30 mt (massime 70x40 mt) – Misure minime obbligatorie per le porte 6 x 2 mt (massime 7,32 x 2,44 mt). Non è necessaria l’omologazione del campo. • Durata degli incontri 25 minuti per tempo.

JUNIORES A 7 GIOCATORI – Campionato Nazionale Limiti d’età

1995 e successivi

MASCHILE

Iscrizione

Quota gara

Termine d’iscrizione

Consegna calendari

Inizio attività

50 €

12,00 €

17/09/2012

27/09/2012

14/10/2012

Note

• Misure minime consigliate per il campo 50x30 mt (massime 70x40 mt) – Misure minime obbligatorie per le porte 6 x 2 mt (massime 7,32 x 2,44 mt). Non è necessaria l’omologazione del campo. • Durata degli incontri 25 minuti per tempo.

TOP JUNIOR A 7 GIOCATORI – Campionato Regionale Limiti d’età

1991 e successivi

MASCHILE

Iscrizione

Quota gara

Termine d’iscrizione

Consegna calendari

Inizio attività

120 €

14,50 €

17/09/2012

27/09/2012

14/10/2012

Note

• Misure minime consigliate per il campo 50x30 mt (massime 70x40 mt) – Misure minime obbligatorie per le porte 6 x 2 mt (massime 7,32 x 2,44 mt). Non è necessaria l’omologazione del campo. • Durata degli incontri 25 minuti per tempo.

Statistiche tesserati

12


AG O S TO

2 0 1 2

OPEN A 7 GIOCATORI – Campionato Nazionale Limiti d’età

1997 e precedenti

MASCHILE

Iscrizione

Quota gara

Termine d’iscrizione

Consegna calendari

Inizio attività

230 €

16,00 €

10/09/2012

27/09/2012

07/10/2012

Note

• Misure minime obbligatorie per il campo 46x25 mt (massime 70x40 mt) – Misure minime obbligatorie per le porte 6,80 x 2,20 mt (massime 7,32 x 2,44 mt). È necessaria l’omologazione del campo. • La mancata iscrizione delle squadre (società) aventi diritto o il mancato raggiungimento di 16 squadre, comporterà il ripescaggio di altre squadre eventualmente iscrittesi con preferenza alle squadre retrocesse ed eventualmente guardando la classifica finale del torneo Open a 7 Camuno, ma solo se si saranno iscritte. Viceversa squadre iscritte in eccesso che non troveranno posto per il superamento di 16 squadre (mai raggiunto però negli anni precedenti) verranno automaticamente dirottate nel campionato camuno con ristorno della quota dì iscrizione eccedente. • Se non si raggiungerà un numero minimo di squadre iscritte la Commissione tecnica, al termine del campionato, inserirà tutte le partecipanti nella seconda fase del Campionato Camuno Open a 7 giocatori • Durata degli incontri 25 minuti per tempo. • Tutte le squadre accedono di diritto alla «Coppa Primavera» la cui iscrizione è gratuita. La vincente parteciperà gratuitamente alla “Supercoppa Camuna” con in palio l’iscrizione gratuita alla stagione sportiva 2013/14.

OPEN A 7 GIOCATORI – Campionato Camuno Limiti d’età

1997 e precedenti

MASCHILE

Iscrizione

Quota gara

Termine d’iscrizione

Consegna calendari

Inizio attività

210 €

16,00 €

10/09/2012

27/09/2012

07/10/2012

Note

• Misure minime consigliate per il campo 50x30 mt (massime 70x40 mt) – Misure minime obbligatorie per le porte 6 x 2 mt (massime 7,32 x 2,44 mt). Non è necessaria l’omologazione del campo. • Durata degli incontri 25 minuti per tempo. • Tutte le squadre accedono di diritto alla «Coppa Primavera» la cui iscrizione è gratuita. La vincente parteciperà gratuitamente alla “Supercoppa Camuna” con in palio l’iscrizione gratuita alla stagione sportiva 2013/14.

13


OPEN A 7 GIOCATORI – Campionato Nazionale Limiti d’età

1997 e precedenti

FEMMINILE

Iscrizione

Quota gara

Termine d’iscrizione

Consegna calendari

Inizio attività

50 €

14,00 €

10/09/2012

27/09/2012

07/10/2012

Note

• Misure minime consigliate per il campo 50x30 mt (massime 70x40 mt) – Misure minime obbligatorie per le porte 6 x 2 mt (massime 7,32 x 2,44 mt). Non è necessaria l’omologazione del campo. • Durata degli incontri 25 minuti per tempo.

OPEN A 7 GIOCATORI – Coppa Primavera Limiti d’età

1997 e precedenti

MASCHILE

Iscrizione

Quota gara

Termine d’iscrizione

Consegna calendari

Inizio attività

gratuita€

* 16,00 €

automatico

on-line

aprile 2013

Note

• (*) La quota gara del primo incontro è gratuita. • La vincente parteciperà gratuitamente alla “Supercoppa Camuna” con in palio l’iscrizione gratuita alla stagione sportiva 2013/14.

OPEN A 6 GIOCATORI – Campionato Camuno Limiti d’età

1997 e precedenti

MASCHILE

Iscrizione

Quota gara

Termine d’iscrizione

Consegna calendari

Inizio attività

190 €

15,00 €

10/09/2012

27/09/2012

07/10/2012

Note

• L’attività è classificata «non agonistica» data la natura promozionale della proposta. • Misure minime obbligatorie per le porte 6 x 2 mt (massime 7,32 x 2,44 mt). Non è necessaria l’omologazione del campo. • Durata degli incontri 20 minuti per tempo.

Statistiche tesserati

14


AG O S TO

2 0 1 2

OPEN A 5 GIOCATORI – Campionato Camuno Limiti d’età

1997 e precedenti

MASCHILE

Iscrizione

Termine d’iscrizione

Consegna calendari

Inizio attività

100 €

17/12/2012

09/01/2013

22/01/2013

Note

• L’attività è classificata «non agonistica» data la natura promozionale della proposta. • Nessun vincolo di tesseramento con le società di prima iscrizione (calcio a 6/7 o a 11), come avviene normalmente nelle attività ricreative. • Si giocherà a concentramenti di 4 squadre, su campi di calcio a 5 forniti dal CSI, con regolamento semplificato ed orari serali e/o in giorni festivi. Sono garantiti almeno 3 incontri. • Chiusura delle iscrizioni al raggiungimento delle 16 squadre (minimo 4).

ATTENZIONE • La riunione di presentazione dell’attività si terrà Lunedì 3 settembre alle ore 20.30 presso la sede del CSI a Plemo di Esine.

• L’abbinamento delle squadre per la composizione dei gironi sarà effettuato presso la sede del C.S.I. di Vallecamonica a Plemo di Esine alle ore 22.00 dell’ultimo giorno utile per le iscrizioni. • L’iscrizione delle squadre è subordinata alla comunicazione di almeno un nominativo di un dirigente disponibile a svolgere la funzione di direttore di gara in assenza dell’arbitro ufficiale (ARBITRI DI SOCIETÀ). Tale qualifica verrà riconosciuta dopo aver frequentato un apposito corso di formazione (di aggiornamento per gli Arbitro di Società già qualificati). • La presentazione dei campionati della «Regular Season» e la consegna dei calendari avverrà Giovedì 27 settembre 2012 alle ore 20.30 presso la sala assemblee del BIM a Breno. • Il corso per gli ARBITRI DI SOCIETÀ (Dirigenti arbitro). inizierà Martedì 18 settembre 2012 alle ore 20.30 presso la sala assemblee del BIM a Breno. • Il costo d’iscrizione va versato all’atto dell’iscrizione della squadra mentre l’ammontare delle quote gara, calcolato in funzione del numero degli incontri previsti dalla formula di svolgimento del torneo, va pagato entro il 30 novembre. Sono inoltre previste delle quote gara aggiuntive per le squadre che accedono ai trentaduesimi, sedicesimi e/o ottavi di finale che andranno saldate entro la fine della stagione sportiva. • Si conferma anche quest’anno l’applicazione della regola del «fuori gioco» nell’area piccola in tutte le categorie. • Le squadre iscritte all’open a 7 nazionale, dopo la prima fase eliminatoria, se non raggiungono un numero minimo di partecipanti entreranno tutte nel tabellone finale dell’open a 7 camuno. • L’orario d’inizio degli incontri NON può essere: - antecedente alle ore 15.30 del Sabato - antecedente alle ore 14.00 della Domenica - antecedente alle ore 20.00 negli altri giorni della settimana - successivo alle ore 21.30 in tutti i giorni della settimana • Data la scarsità di arbitri e l’eccessiva concentrazione di incontri nella giornata di sabato, le squadre delle categorie Allievi e Junior NON POSSONO scegliere il SABATO quale 1° GIORNO DI GARA salvo abbinamento di orario, sullo stesso campo, con squadre anche di un’altra categoria/società. Si consiglia inoltre di fornire orari d’inizio degli incontri adiacenti a quelli scelti da altre squadre, della propria o altrui società sportiva anche impegnate su campi limitrofi, per avere la certezza della presenza arbitrale (a distanza di un’ora se sullo stesso campo o di un’ora e 30 minuti se su campi limitrofi). Eventuali e particolari esigenze potranno essere comunicate alla segreteria del CSI senza però alcun vincolo di accettazione. • Per l’anticipo, il rinvio, o lo spostamento di orario delle partite già inserite nel calendario, attenersi scrupolosamente a quanto previsto dal regolamento generale. La norma prevista dal regolamento non potrà essere derogata per alcun motivo.

15


LE PROPOSTE DELLA PALLAVOLO ALLIEVE – Campionato Nazionale Limiti d’età

1997 e successivi

FEMMINILE

Iscrizione

Quota gara

Termine d’iscrizione

Consegna calendari

Inizio attività

50 €

12,00 €

24/09/2012

18/10/2012

28/10/2012

JUNIORES – Campionato Nazionale Limiti d’età

1995 e successivi

FEMMINILE

Iscrizione

Quota gara

Termine d’iscrizione

Consegna calendari

Inizio attività

50 €

12,00 €

24/09/2012

18/10/2012

28/10/2012

TOP JUNIOR – Campionato Nazionale Limiti d’età

1991 e successivi

FEMMINILE

Iscrizione

Quota gara

Termine d’iscrizione

Consegna calendari

Inizio attività

120 €

15,00 €

24/09/2012

18/10/2012

28/10/2012

OPEN – Campionato Nazionale Limiti d’età

1997 e precedenti

FEMMINILE

Iscrizione

Quota gara

Termine d’iscrizione

Consegna calendari

Inizio attività

150 €

15,00 €

24/09/2012

18/10/2012

28/10/2012

OPEN – Campionato Camuno Limiti d’età

1997 e precedenti

MASCHILE

Iscrizione

Quota gara

Termine d’iscrizione

Consegna calendari

Inizio attività

90 €

13,00 €

24/09/2012

18/10/2012

28/10/2012

Note

• L’attività è classificata «non agonistica» data la natura promozionale della proposta. • Il campionato verrà organizzato se si iscriveranno almeno 4 squadre.

16


AG O S TO

2 0 1 2

MISTA AMATORI – Campionato Camuno Limiti d’età

1997 e precedenti

MASCHILE e FEMMINILE

Iscrizione

Quota gara

Termine d’iscrizione

Consegna calendari

Inizio attività

140 €

15,00 €

24/09/2012

18/10/2011

28/10/2012

Note

• L’attività è classificata «non agonistica» data la natura promozionale della proposta. • Valgono le stesse regole della categoria «Open Misto» con la possibilità d’inserire un minorenne maschio al posto di una ragazza, tutti gli atleti devono giocare, non sono consentiti cambi “femmina su maschio” e viceversa. • Non possono giocare atleti ex FIPAV se non hanno compiuto i 35 (per i maschi) e i 30 (per le femmine) anni di età.

ATTENZIONE • La riunione di presentazione dellattività si terrà Lunedì 3 settembre alle ore 20.30 presso la sede del CSI a Plemo di Esine.

• L’iscrizione delle squadre è subordinata alla comunicazione di almeno un nominativo di un dirigente disponibile a svolgere la funzione di direttore di gara in assenza dell’arbitro ufficiale (ARBITRI DI SOCIETÀ). Tale qualifica verrà riconosciuta dopo aver frequentato un apposito corso di formazione (di aggiornamento per gli Arbitro di Società già qualificati). • La presentazione dei campionati e la consegna dei calendari avverrà Giovedì 18 ottobre alle ore 20.30 presso la sala assemblee del BIM a Breno. • Il corso per gli ARBITRI DI SOCIETÀ (Dirigenti arbitro) inizierà Martedì 18 settembre 2012 alle ore 20.30 presso la sala assemblee del BIM a Breno. • Il costo d’iscrizione va versato all’atto dell’iscrizione della squadra mentre l’ammontare delle quote gara, calcolato in funzione del numero degli incontri previsti dalla formula di svolgimento del torneo, va pagato entro il 30 novembre. Sono inoltre previste delle quote gara aggiuntive per le squadre che accedono ai sedicesimi e/o ottavi di finale che andranno saldate entro la fine della stagione sportiva. • L’orario d’inizio degli incontri deve rispettare le seguenti indicazioni: Categoria Open M / F Open Mista Mista Amatori Top Junior F Juniores F Allieve

dal Martedì al Venerdì 20.30 – 21.30 20.30 – 21.30 20.30 – 21.30 20.30 – 21.30 19.30 – 20.30 NO

Sabato Pomeriggio NO NO NO NO 15.30 – 18.00 15.30 – 18.00

Sabato Sera 18.00 – 21.30 18.00 – 21.30 18.00 – 21.30 18.00 – 21.30 NO NO

Domenica Mattina 10.00 – 11.00 10.00 – 11.00 10.00 – 11.00 10.00 – 11.00 NO NO

Domenica Pomeriggio NO NO NO NO 14.30 – 18.00 14.30 – 18.00

Domenica Sera 20.30 – 21.30 20.30 – 21.30 20.30 – 21.30 20.30 – 21.30 NO NO

• Si consiglia inoltre di fornire orari d’inizio degli incontri adiacenti a quelli scelti da altre squadre, della propria o altrui società sportiva, per avere la certezza della presenza arbitrale. Eventuali e particolari esigenze potranno essere comunicate alla segreteria del CSI senza alcun vincolo di accettazione • Per le categorie Open, Top Junior e Amatori è possibile disputare incontri a partire dalle ore 18 di sabato solamente se abbinati a partite di altre categorie. • Per l’anticipo, il rinvio, o lo spostamento di orario delle partite già inserite nel calendario, attenersi scrupolosamente a quanto previsto dal regolamento generale. La norma prevista dal regolamento non potrà essere derogata per nessun motivo. • Tutti i lunedì di ottobre ci sarà la possibilità di aggiornamento per i refertisti. Le società interessate possono contattare la segreteria di Plemo per informazioni.

17


LE PROPOSTE PER I RAGAZZI (UNDER 8, 10, 12 e 14) Il programma si rivolge ai bambini e ragazzi dai 6 ai 13 anni e ai loro Educatori sportivi ( allenatori, dirigenti, accompagnatori, arbitri, genitori, ecc.) per aiutarli ad utilizzare lo sport e le attività sportive come uno strumento educativo per favorire i processi di: inclusione, partecipazione e cittadinanza. Parliamo del campo sportivo, della palestra, del campetto dell’oratorio, di tutti quei luoghi dove bambini e ragazzi possono mettere in movimento il proprio corpo, disciplinarsi, competere e, soprattutto, divertirsi e giocare, con educatori che sappiano aiutare i giovanissimi, attraverso una pratica sportiva fondata sul gioco, ad acquisire tutti quei valori educativi insiti nello sport. L’approdo allo sport deve essere la conclusione di un processo che non esclude il gioco motorio, anzi ne è l’esito formalizzato e maturo che raccoglie quindi tutto quanto il bambino ha maturato e scoperto. I bambini hanno la necessità di maturare esperienze significative di tipo cognitivo, sociale e affettivo: ciò è possibile e può avvenire anche nell’attività motoria preparatoria all’apprendimento e alla pratica di attività sportive. È necessario però che le modalità con le quali vengono proposte le attività in ambito motorio e sportivo per bambini e ragazzi non vengano considerate come una semplice riduzione delle applicazioni riservate agli adulti, né abbiano come fine la ricerca della prestazione fine a sé stessa, la massima possibile. La prestazione è direttamente connessa con le capacità e le abilità che ognuno possiede, con l’esperienza maturata, con la fase di crescita. Si deve dar tempo al tempo, consentire a chi è meno bravo di imparare, a chi è più piccolo di crescere, a tutti di seguire un percorso che ha come traguardo lo sviluppo delle capacità e degli apprendimenti in funzione delle proprie caratteristiche e non secondo modelli ed impostazioni rigidamente strutturati propri delle attività sportive cosiddette “professionistiche”. Perché al CSI sta a cuore il futuro di tutti i ragazzi? Nella società attuale, sempre più aperta alla diversità, sia essa di cultura, di lingua, di abilità psicomotorie, il gioco e il movimento sono non solo esperienze fondamentali per la crescita, ma anche canali privilegiati di integrazione. Le attività sportive giovanili, vissute attraverso una forte valenza ludica, devono caratterizzarsi in modo significativo per una partecipazione attiva di ogni bambino in cui egli diventa vero protagonista dell’esperienza in cui, conoscere, capire, applicare, confrontarsi, cooperare, ecc., sia reso possibile all’interno di una dinamicità di relazioni. Quanto fino ad ora precisato tende a dare un orientamento metodologico e didattico utile per ogni società sportiva riconoscendo all’interno delle proprie finalità educative-formative questi tre concetti base: Educazione del movimento Sviluppare un’ampia base Motoria - Sviluppare funzioni di ordine biologico - Favorire apprendimenti di abilità motorie semplici e correlate ai gesti tecnici delle varie discipline sportive.

Educazione attraverso il movimento e lo sport Favorire l’acquisizione di capacità abilità e comportamenti riferibili alle funzioni di ordine cognitivo, emotivo, affettivo, sociale e relazionale.

Educazione al movimento e allo sport Creare e rinnovare continuamente i presupposti per mantenere un ottimale livello di motivazione all’attività sportiva: favorire l’autorealizzazione di ogni bambino e una auto-percezione positiva nel gruppo attraverso esperienze ludiche e sportive in cui l’agonismo venga interpretato come “il piacere di giocare con gli altri” pur nella ricerca di una affermazione personale.

Ecco allora le proposte di attività “polivalenti” delle categorie Under 8, Under 10, Under 12 e Under 14; una suddivisione in quattro fasce d’età per attuare dei “Campionati Polisportivi” atti a formare dei ragazzi sportivi. E della polisportività vorremmo qui sottolineare alcuni aspetti: - la relatività e non l’assolutezza di una singola disciplina sportiva; - la complementarietà delle discipline tra loro rispetto ai processi di crescita dei bambini; - l’esperienzialità più ricca sia sul piano motorio che emotivo relazionale; - la ludicità dello sport colta proprio perché affiancata inizialmente al gioco e successivamente alle altre discipline rispetto a quella “portante”; - la metodicità di lavoro più coerente con il “fenomeno bambino” e più maturante per i soggetti con cui si interagisce. La sfida sta proprio nel passaggio dal gioco allo sport ed è proprio dallo studio di questo ponte che nasce la proposta che così articolata ci consentirà di realizzare tre punti forti: propedeuticità reale, orientamento allo sport e attenzione al singolo.

18


AG O S TO

2 0 1 2

MINIVOLLEY Limiti d’età

2004* - 2005 - 2006

UNDER 8 Iscrizione

Quota gara

Termine d’iscrizione

Consegna calendari

Inizio attività

gratuita

nessuna

24/09/2012

04/10/2012

07/10/2012

Note

• FUORI QUOTA (*): quale sperimentazione nella sola stagione sportiva 2012/13 è ammessa la partecipazione di atleti/e nati/e nell’anno 2004 con la limitazione di un/a solo/a partecipante ad incontro (massimo uno/a in distinta). Gli atleti fuori quota devono essere segnalati alla commissione tecnica e non possono partecipare ad altri campionati della stessa disciplina sportiva (CSI o federale). • Il torneo prevede da 6 a 10 incontri sportivi e 4/5 manifestazioni polisportive con attività polivalenti. Alcune giornate degli incontri sportivi si svolgeranno raggruppando più squadre nella stessa palestra. • Gli incontri sportivi prevedono la disputa di gare di minivolley con regole tecniche semplificate. Pallone ufficiale: Molten v210 (210 gr) o Mikasa MVA123SL. • Il torneo prevede una classifica polisportiva a squadre basata sulla sola partecipazione.

CALCIO Limiti d’età

2004* - 2005 - 2006

UNDER 8 Iscrizione

Quota gara

Termine d’iscrizione

Consegna calendari

Inizio attività

gratuita

nessuna

24/09/2012

04/10/2012

07/10/2012

Note

• FUORI QUOTA (*): quale sperimentazione nella sola stagione sportiva 2012/13 è ammessa la partecipazione di atleti/e nati/e nell’anno 2004 con la limitazione di un/a solo/a partecipante ad incontro (massimo uno/a in distinta). Gli atleti fuori quota devono essere segnalati alla commissione tecnica e non possono partecipare ad altri campionati della stessa disciplina sportiva (CSI o federale). • Il torneo prevede da 14 a 16 incontri sportivi e 4/5 manifestazioni polisportive con attività polivalenti. Alcune giornate degli incontri sportivi si svolgeranno raggruppando più squadre nello stesso campo. • Gli incontri sportivi prevedono la disputa di gare di calcio con regole tecniche semplificate. Pallone ufficiale: n° 3 di gomma o cuoio leggero. Alcuni incontri si disputeranno su campi di calcio a 5. • Il torneo prevede una classifica polisportiva a squadre basata sulla sola partecipazione.

19


MINIVOLLEY Limiti d’età

2002* - 2003 - 2004 - 2005

UNDER 10 Iscrizione

Quota gara

Termine d’iscrizione

Consegna calendari

Inizio attività

30 €

4,00 €

24/09/2012

04/10/2012

07/10/2012

Note

• FUORI QUOTA (*): quale sperimentazione nella sola stagione sportiva 2012/13 è ammessa la partecipazione di atleti/e nati/e nell’anno 2002 con la limitazione di un/a solo/a partecipante ad incontro (massimo uno/a in distinta). Gli atleti fuori quota devono essere segnalati alla commissione tecnica e non possono partecipare ad altri campionati della stessa disciplina sportiva (CSI o federale). • Il torneo prevede da 14 a 16 incontri di minivolley e 5/6 manifestazioni polisportive con attività polivalenti. Alcune giornate degli incontri sportivi si svolgeranno raggruppando più squadre nella stessa palestra. • L’incontro di minivolley si disputa con quattro giocatori per squadra, in 3 set (obbligatori) al 25, senza distinzione di ruoli (non esiste prima o seconda linea), in un campo di 6 per 8 metri, con la rete posta ad un’altezza di 2,10 metri. Pallone ufficiale: Molten «Volley School» V5UVMC-VS o Mikasa MVA123L. • Il torneo prevede una classifica polisportiva a squadre basata sia sui risultati sportivi che di partecipazione.

CALCIO Limiti d’età

2002* - 2003 - 2004 - 2005

UNDER 10 Iscrizione

Quota gara

Termine d’iscrizione

Consegna calendari

Inizio attività

30 €

4,00 €

24/09/2012

04/10/2012

07/10/2012

Note

• FUORI QUOTA (*): quale sperimentazione nella sola stagione sportiva 2012/13 è ammessa la partecipazione di atleti/e nati/e nell’anno 2002 con la limitazione di un/a solo/a partecipante ad incontro (massimo uno/a in distinta). Gli atleti fuori quota devono essere segnalati alla commissione tecnica e non possono partecipare ad altri campionati della stessa disciplina sportiva (CSI o federale). • Il torneo prevede da 14 a 16 incontri di calcio e 5/6 manifestazioni polisportive con attività polivalenti. Alcune giornate degli incontri sportivi si svolgeranno raggruppando più squadre nello stesso campo. • L’incontro di calcio si disputa con sette giocatori per squadra in tre tempi da 15 minuti. Pallone ufficiale: n°4 di cuoio. • Il torneo prevede una classifica polisportiva a squadre basata sia sui risultati sportivi che di partecipazione.

20


AG O S TO

2 0 1 2

MINIVOLLEY Limiti d’età

2000* - 2001 - 2002 - 2003

UNDER 12 Iscrizione

Quota gara

Termine d’iscrizione

Consegna calendari

Inizio attività

30 €

5,00 €

24/09/2012

04/10/2012

07/10/2012

Note

• FUORI QUOTA (*): quale sperimentazione nella sola stagione sportiva 2012/13 è ammessa la partecipazione di atleti/e nati/e nell’anno 2000 con la limitazione di un/a solo/a partecipante ad incontro (massimo uno/a in distinta). Gli atleti fuori quota devono essere segnalati alla commissione tecnica e non possono partecipare ad altri campionati della stessa disciplina sportiva (CSI o federale). • Il torneo prevede da 14 a 16 incontri di minivolley, 1 incontro di minibasket e 4/5 manifestazioni polisportive con attività polivalenti. Alcune giornate degli incontri sportivi si svolgeranno raggruppando più squadre nella stessa palestra. • L’incontro di minivolley si disputa con quattro giocatori per squadra, in 3 set (obbligatori) al 25, senza distinzione di ruoli (non esiste prima o seconda linea), in un campo di 6 per 12 metri, con la rete posta ad un’altezza di 2,10 metri. Pallone ufficiale: Molten «Volley School» V5UVMC-VS o Mikasa MVA123L. • Il torneo prevede una classifica polisportiva a squadre basata sia sui risultati sportivi che di partecipazione.

PALLAVOLO Limiti d’età

2000* - 2001 - 2002 - 2003

UNDER 12 Iscrizione

Quota gara

Termine d’iscrizione

Consegna calendari

Inizio attività

30 €

5,00 €

24/09/2012

04/10/2012

07/10/2012

Note

• FUORI QUOTA (*): quale sperimentazione nella sola stagione sportiva 2012/13 è ammessa la partecipazione di atleti/e nati/e nell’anno 2000 con la limitazione di un/a solo/a partecipante ad incontro (massimo uno/a in distinta). Gli atleti fuori quota devono essere segnalati alla commissione tecnica e non possono partecipare ad altri campionati della stessa disciplina sportiva (CSI o federale). • Il torneo prevede da 14 a 16 incontri di minivolley, 1 incontro di minibasket e 4/5 manifestazioni polisportive con attività polivalenti. Alcune giornate degli incontri sportivi si svolgeranno raggruppando più squadre nella stessa palestra. • L’incontro di minivolley si disputa con 6 giocatori per squadra su un campo regolamentare di pallavolo con le stesse regole del Torneo Polisportivo di Minivolley Under 12. Pallone ufficiale: Molten «Volley School» V5UVMC-VS o Mikasa MVA123L. • Il torneo prevede una classifica polisportiva a squadre basata sia sui risultati sportivi che di partecipazione.

21


CALCIO Limiti d’età

2000* - 2001 - 2002 - 2003

UNDER 12 Iscrizione

Quota gara

Termine d’iscrizione

Consegna calendari

Inizio attività

30 €

5,00 €

24/09/2012

04/10/2012

07/10/2012

Note

• FUORI QUOTA (*): quale sperimentazione nella sola stagione sportiva 2012/13 è ammessa la partecipazione di atleti/e nati/e nell’anno 2000 con la limitazione di un/a solo/a partecipante ad incontro (massimo uno/a in distinta). Gli atleti fuori quota devono essere segnalati alla commissione tecnica e non possono partecipare ad altri campionati della stessa disciplina sportiva (CSI o federale). • Il torneo prevede da 14 a 16 incontri di calcio, 1 incontro di minibasket e 4/5 manifestazioni polisportive con attività polivalenti. Alcune giornate degli incontri sportivi si svolgeranno raggruppando più squadre nello stesso campo. • L’incontro di calcio si disputa con sette giocatori per squadra in tre tempi da 15 minuti. Pallone ufficiale: n°4 di cuoio. • Il torneo prevede una classifica polisportiva a squadre basata sia sui risultati sportivi (70%) che di partecipazione (30%).

PALLAVOLO Limiti d’età

1998* - 1999 - 2000 - 2001

UNDER 14 Iscrizione

Quota gara

Termine d’iscrizione

Consegna calendari

Inizio attività

40 €

11,00 €

24/09/2012

04/10/2012

07/10/2012

Note

• FUORI QUOTA (*): quale sperimentazione nella sola stagione sportiva 2012/13 è ammessa la partecipazione di atlete nate nell’anno 1998 con la limitazione di una sola partecipante ad incontro (massimo una in distinta). Le atlete fuori quota devono essere segnalate alla commissione tecnica e non possono partecipare ad altri campionati della stessa disciplina sportiva (CSI o federale). • Il torneo prevede da 16 a 18 incontri di pallavolo e 3/4 manifestazioni polisportive. Alcune giornate degli incontri sportivi si svolgeranno raggruppando più squadre nella stessa palestra. • L’incontro di pallavolo si disputa con 6 giocatori per squadra, in 3 set (obbligatori) al 25, in un campo regolamentare di pallavolo e con la rete posta ad un’altezza di 2,15 metri. • È possibile schierare, contemporaneamente in campo, un solo atleta maschio. • Il torneo prevede una doppia classifica a squadre: TECNICA: basata solo sui risultati e sulla partecipazione agli incontri sportivi (0,5 punti ad incontro per le squadre che schierano almeno l’80% degli iscritti). POLISPORTIVA: che somma ai punti “tecnici” anche i punti ottenuti nelle prove polisportive (risultati + partecipazione).

CALCIO Limiti d’età

1998* - 1999 - 2000 - 2001

UNDER 14 Iscrizione

Quota gara

Termine d’iscrizione

Consegna calendari

Inizio attività

40 €

11,00 €

24/09/2012

04/10/2012

07/10/2012

Note

• FUORI QUOTA (*): quale sperimentazione nella sola stagione sportiva 2012/13 è ammessa la partecipazione di atleti nati nell’anno 1998 con la limitazione di un solo partecipante ad incontro (massimo uno in distinta). Gli atleti fuori quota devono essere segnalati alla commissione tecnica e non possono partecipare ad altri campionati della stessa disciplina sportiva (CSI o federale). • Il torneo prevede da 16 a 18 incontri di pallavolo e 3/4 manifestazioni polisportive. Alcune giornate degli incontri sportivi si svolgeranno raggruppando più squadre nella stessa campo. • L’incontro di calcio si disputa con sette giocatori per squadra in tre tempi da 15 minuti. Pallone ufficiale: N°5 di cuoio. • Il torneo prevede una doppia classifica a squadre: TECNICA: basata solo sui risultati e sulla partecipazione agli incontri sportivi (0,5 punti ad incontro per le squadre che schierano almeno l’80% degli iscritti). POLISPORTIVA: che somma ai punti “tecnici” anche i punti ottenuti nelle prove polisportive (risultati + partecipazione).

MINIBASKET Limiti d’età

1998 - 1999 - 2000 - 2001

UNDER 15 Iscrizione

Quota gara

Termine d’iscrizione

Consegna calendari

Inizio attività

gratuita

5,00 €

24/09/2012

04/10/2012

07/10/2012

Note

• Il torneo si realizzerà al raggiungimento delle 6 squadre. Regolamento e formula di svolgimento definiti con le società.

22


AG O S TO

2 0 1 2

ATTENZIONE • I tornei propongono un’attività polisportiva a SQUADRE MISTE (maschi e femmine) basata su una specifico sport (calcio, pallavolo o pallacanestro) e momenti complementari in cui sperimentare altre discipline sportive e giochi di movimento polivalente. In particolare le proposte “UNDER 8” sono fortemente caratterizzate dall’aspetto ludico dell’attività sportiva e devono rispondere pienamente alle esigenze formative dei bambini di 6/7 anni; pur considerando la prevalenza della disciplina sportiva scelta, le attività proposte offriranno ai partecipanti una serie di esperienze polivalenti. I tornei UNDER 12 propongono anche un incontro di minibasket con lo stesso valore degli incontri della disciplina sportiva principale (calcio, minivolley e pallavolo). • La classifica polisportiva dei tornei terrà conto sia dei risultati degli incontri sportivi che della partecipazione degli atleti alle singole gare (verranno assegnati 0,5 punti per ogni incontro in cui la squadra schiererà l’80% o più dei suoi iscritti) e manifestazioni polisportive. Le feste/manifestazioni polisportive sono considerate gare ufficiali a tutti gli effetti coi conseguenti provvedimenti per le squadre in caso di mancata partecipazione. Sono inoltre previsti premi di partecipazione per gli atleti e le squadre. • I tornei si svolgono normalmente con la formula del girone all’italiana eventualmente con incontri di andata e ritorno od anche con la selezione di un “sottoinsieme” ridotto di giornate del calendario completo. Per i tornei Under 14 è prevista una manifestazione conclusiva in cui disputare le finali. • Ogni società può iscrivere un numero illimitato di squadre. Le squadre possono elencare nella distinta atleti un numero qualsiasi di giocatori (fatta eccezione per gli incontri sportivi di Pallavolo della categoria Under 14 dove è consentita la presenza di un massimo di 12 atlete/i). Le sostituzioni sono obbligatorie per tutti gli atleti iscritti a referto; di norma un atleta sostituito può comunque rientrare in campo. La possibilità di iscrivere nuove squadre a stagione avviata (o suddividere/accorpare quelle già iscritte) verrà valutata dalla Commissione Tecnica per l’Attività Polisportiva (C.T.Pol.). • Gli incontri si giocano il sabato dalle ore 16.00 alle 19.00 o la domenica dalle 14.00 alle 19.00. Eventuali e particolari esigenze potranno essere sottoposte alla valutazione della Commissione Tecnica per l’Attività Polisportiva (C.T.Pol.). Si consigliano le società a predisporre gli orari di inizio degli incontri in modo contiguo, anche con squadre di altre categorie, al fine di favorire la stesura del calendario e la presenza degli arbitri ufficiali. • Per l’anticipo, il rinvio, o lo spostamento di orario delle partite già inserite nel calendario, attenersi scrupolosamente a quanto previsto dal regolamento. La norma prevista dal regolamento non potrà essere derogata per nessun motivo. • Per il riconoscimento dell’identità degli iscritti alla gara ed alle feste, e solo per l’attività svolta a livello locale, è prevista la realizzazione di una specifica tessera personale completa di fotografia. A tale proposito le società, all’atto del tesseramento, possono consegnare una fotografia digitale di ogni loro atleta, allenatore e dirigente (o confermare quella dell’anno precedente – se non troppo vecchia). In mancanza della fotografia digitale le società sono tenute ad applicare la fotografia del tesserato sotto la pellicola trasparente della tessera. • Un atleta può gareggiare in squadre di diverse categorie (età permettendo) purché lo faccia con la stessa società e non nello stesso giorno. Gli atleti iscritti con la federazione (quale prima società di tesseramento) possono partecipare ai tornei CSI nella misura massima di 3 giocatori/giocatrici in distinta per ogni gara (gli atleti tesserati con la federazione che partecipano con una società differente ai tornei CSI, devono inoltre risiedere nella stessa frazione in cui ha sede la società CSI). Gli atleti che partecipano a diversi campionati devono inoltre prendere parte ad almeno 1/3 degli incontri in programma. Per il trasferimento/ prestito/svincolo di atleti tra società di diversi enti e/o federazioni fare riferimento alla normativa sul tesseramento. • Per praticare l’attività sportiva è sufficiente il certificato medico di stato di buona salute rilasciato da un medico di base (che può comunque essere sostituito da un certificato medico emesso da un centro di medicina dello sport). • La direzione degli incontri Under 14 è affidata agli ARBITRI UFFICIALI mentre gli incontri degli altri tornei verranno diretti dagli ARBITRI DI SOCIETÀ (Dirigenti arbitro), fatta eccezione per le giornate a raggruppamenti di più squadre nello stesso campo/ palestra che saranno dirette dagli arbitri ufficiali del CSI. L’iscrizione delle squadre è subordinata alla comunicazione di almeno un nominativo di un dirigente disponibile a svolgere la funzione di direttore di gara (arbitro di società). Tale dirigente verrà qualificato da un apposito corso di formazione (di aggiornamento per Arbitro di Società già qualificati). • Il corso per i ARBITRI DI SOCIETÀ inizierà Martedì 18 settembre 2012 alle ore 20.30 presso la sala assemblee del BIM a Breno.. • La riunione di presentazione dell’attività si terrà Lunedì 3 settembre alle ore 20.30 presso la sede del CSI a Plemo di Esine. • La presentazione dei campionati e la consegna dei calendari avverrà Giovedì 4 ottobre 2012 alle ore 20.30 presso la sala assemblee del BIM a Breno. • La quota d’iscrizione va versata all’atto dell’iscrizione della squadra mentre l’ammontare delle quote gara, calcolato in funzione del numero degli incontri previsti dalla formula di svolgimento del torneo, va pagato entro il 30 novembre.

23


BOCCE, TENNISTAVOLO E ATLETICA BOCCE

CAMPIONATO A SQUADRE (MASCHILE e FEMMINE)

Limiti d’età

Iscrizione

Incontro organizzativo

Termine d’iscrizione

Inizio attività

Nessuno

120 €

17/09/2012

08/10/2012

04/11/2012

Note

• Le squadre possono essere composte da atleti di tutte le età e di entrambi i sessi. • L’incontro organizzativo si svolgerà alle ore 20.30 presso la sede del CSI a Plemo di Esine.

TENNISTAVOLO

CAMPIONATO A SQUADRE (MASCHILE e FEMMINE)

Limiti d’età

Iscrizione

Incontro organizzativo

Termine d’iscrizione

Inizio attività

Nessuno

70 €

14/09/2012

01/10/2012

ottobre

Note

• Ogni squadra deve essere formata da un minimo di 3 a un massimo di 6 giocatori (di qualsiasi età ed entrambi i sessi). • È ammessa la partecipazione di un solo atleta che partecipi o abbia partecipato nelle due stagioni precedenti alla categoria D1 maschile e C1 femminile o superiori. • L’incontro organizzativo si svolgerà alle ore 20.30 presso la sede del CSI a Plemo di Esine.

24


AG O S TO

2 0 1 2

TENNISTAVOLO Categorie e limiti di età

CAMPIONATO INDIVIDUALE

Iscrizione Società

Quota gara degli Atleti

Incontro organizzativo

Termine d’iscrizione delle società

Termine di Tesseramento degli Atleti

70 €

Vedi note

14/09/2012

01/10/2012

un giorno prima della gara

Vedi note Note

• CATEGORIE: Giovanissimi UNICA M/F (2003-2004-2005); Ragazzi (2000-2001-2002); Ragazze (2000-2001-2002); Allievi (1998-1999); Allieve (1998-1999); Juniores Maschile (1995-1996-1997); Juniores Femminile (1995-1996-1997); Open Femminile/F.I.Te.T. (1994 e precedenti); Open A Maschile (1994 e precedenti); Open B Maschile (1994 e precedenti). Le categorie verranno costituite con un minimo di 4 atleti. • QUOTE GARA: Giovanissimi, Ragazzi/e e Juniores M/F (1 €); Open Femminile e maschile (3 €). • L’incontro organizzativo si svolgerà alle ore 20.30 presso la sede del CSI a Plemo di Esine.

ATLETICA

COPPA CAMUNIA

Categorie e limiti d’età

Iscrizione Società

Vedi note

50 €

Quota gara Società organizzatrici

35 €

Incontro Termine d’iscrizione organizzativo delle Società

10/09/2012

28/09/2012

Termine di Società Tesseramento degli Atleti

un giorno prima della gara

Note

• CATEGORIE: Polisportivo (2003-2004-2005); Ragazzi/e (2000-2001-2002); Allievi/e + Cadetti/e (1996-1997-1998-1999); Senior + Junior (dal 1995 al 1978); Amatori A (dal 1977 al 1968); Amatori B (dal 1967 al 1958) Veterani (1958 e precedenti). • PRIME GARE COPPA CAMUNIA 2012/2013: Boario Terme sabato 22 settembre – Ossimo domenica 30 settembre • PROVA UNICA CORSA IN MONTAGNA: Giro delle creste – Val Palot domenica 12 agosto • PERCORSI: Polisportivo (600 metri); Ragazzi/e (1000-1500 metri); Allievi/e (3 chilometri). • L’incontro organizzativo si svolgerà alle ore 20.30 presso la sede del CSI a Plemo di Esine. • L’affiliazione delle ASD che svolgono SOLO Atletica decorre dal 1 novembre al 31 ottobre.

SCI Categorie e limiti di età

Vedi regolamento

CAMPIONATO PROVINCIALE Iscrizione Società

Quota gara Individuale

70 €

Vedi note

Incontro Termine d’iscrizione organizzativo delle Società

29/10/2012

07/12/2012

Termine di Tesseramento degli Atleti

un giorno prima della gara

• La quota gara individuale, da riconoscere al CSI, è fissata in 0,70€ per tutte le categorie. • L’incontro organizzativo si svolgerà alle ore 20.30 presso la sede del CSI a Plemo di Esine.

SPEED DOWN Categorie e limiti d’età

Vedi regolamento

CAMPIONATO PROVINCIALE Iscrizione Società

70 €

Quota gara Società organizzatrici

60 €

Incontro organizzativo

08/02/2013

Termine di Tesseramento degli Atleti

un giorno prima della gara

• L’incontro organizzativo si svolgerà alle ore 20.30 presso la sede del CSI a Plemo di Esine. • L’affiliazione delle ASD che svolgono solo Speed Down decorre dal 1 gennaio al 31 dicembre

BIGLIARDINO

CAMPIONATO A SQUADRE (MASCHILE e FEMMINE)

Limiti d’età

Iscrizione

Incontro organizzativo

Termine d’iscrizione

Inizio attività

Nessuno

35 €

01/10/2012

15/10/2012

fine ottobre

• L’incontro organizzativo si svolgerà alle ore 20.30 presso la sede del CSI a Plemo di Esine.

25


Quote affiliazione e tesseramento stagione 2012/2013 QUOTE D’ISCRIZIONE DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE Affiliazione al Centro Sportivo Italiano Adesione al Comitato di Vallecamonica

€8 0,00 € 90,00

QUOTE ISCRIZIONE CIRCOLI ORDINARI, PARROCCHIALI E STUDENTESCHI Affiliazione al Centro Sportivo Italiano Adesione al Comitato di Vallecamonica

€8 0,00 € 20,00

TESSERAMENTO DEGLI ATLETI E DIRIGENTI

Tessera atleti (AT) (nati/e nell’anno 1999 e successivi)................................................................. € 6,00 Tessera atleti (AT) (nati/e negli anni 1995, 1996, 1997 e 1998) .................................................... € 9,00 Tessera atleti (AT) (nati/e nell’anno 1994 e precedenti) ................................................................. € 11,00 Tessera atleti Speed Down (tutte le età) ......................................................................................... € 11,00 Tessera non Atleta (SO)................................................................................................................... € 11,00 Tessere Free-Sport (validità massima 7 giorni).............................................................................. € 1,50 Tessere FLEXI (validità massima 45 giorni)................................................................................... € 4,50 Tessere A.R. (Attività Ricreativa) .....................................................................................................€ 5,50 Tessere circoli ordinari......................................................................................................................€ 2,00 Tessere circoli parrocchiali e studenteschi (le prime 100 tessere sono gratuite)..........................€ 1,50 Il costo tessera è comprensivo della copertura assicurativa per infortuni eccetto tessere free sport e flexi

DEPOSITO CAUZIONALE SOCIETA’ (DCS) Ogni società di prima affiliazione deve versare l’importo di 50 € quale deposito cauzionale iniziale al momento dell’iscrizione. L’ammontare del deposito cauzionale viene stabilito in funzione delle discipline effettivamente praticate e del numero di squadre giovanili e di adulti iscritte dalla società. Tutte le società sportive dovranno versare il conguaglio del Deposito Cauzionale entro il 30 novembre. RIFERIMENTI PER I VERSAMENTI UBI Banca di Valle Camonica Filiale di Breno Codice IBAN per Bonifici: IT39F0324454160000000037006 Banca di Credito Cooperativo di Brescia Filiale di Cividate Camuno Codice IBAN per Bonifici: IT86Q0869254350015000150300 Conto Corrente Postale N° 14023212 Intestare tutti i pagamenti a: Centro Sportivo Italiano Comitato di Vallecamonica

26


Info: 0364 591062

Orari di segreteria Sede di Plemo Lunedì dalle 20 Giovedì dalle 17 Venerdì dalle 20 Sabato dalle 15

alle 22 alle 20 alle 22 alle 18

Sede di Edolo Lunedì dalle 20

alle 21

s.p.a.


Programma di attività 2012-2013  

Tutte le attività promosse dal CSI di Vallecamonica nella stagione 2012-2013

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you