Page 1


Hei, hai sentito?

A noi giovani, da 15 a 25 anni, Banca di Valle Camonica riserva un servizio completamente gratis, e questo è niente, se siamo concretamente interessati c’è una bellissima sorpresa per noi... imperdibile, anche perchè non durerà per sempre. Scoprilo presso tutte le filiali della Banca di Valle Camonica


2 0

G ENNA I O

2 0 0 9

Il traguardo della pace in Terra Santa Achini: “Il CSI tornerà in Terra Santa a portare lo sport dove c’è la guerra” Il CSI ha deciso: nonostante ciò che sta succedendo a Gaza, e le diffici­ li prospettive di una tregua effica­ ce e stabile, la Maratona Pellegrinag­gio della Pace in Terrasanta si farà an­che quest’anno, in primavera, per la sesta volta. Una sfida? Una provoca­zione? “Piuttosto - spiega il presiden­te Massi­ mo Achini - la continuazione di un so­ gno: credere che anche lo sport abbia il dovere e la possibilità di creare disten­ sione e dialogo, premes­se necessarie per mettere fine a qual­siasi conflitto. Ar­ rendersi ora sarebbe come riconoscere che le ragioni della guerra possono sof­ focare quelle della pace”. Pronti a tornare in Terrasanta, dunque, ma non solo. “Ci stiamo in­terrogando - annuncia Achini se non sia il caso di andare oltre, di sfor­ zarsi di portare lo sport come segnale di pa­ce anche in altre zone del mondo do­ve le tensioni rischiano di svilupparsi in con­ flitti armati. Un’associazione co­me il CSI, da sempre impegnata a pro­muovere lo sport come seme di civiltà, non può resta­ re inerte a guardare mentre incompren­ sioni e pregiudizi minacciano la vita e il benessere di co­munità e di interi popoli”. L’itinerario del VI Pellegrinaggio della Pace, in programma dal 20 al 27 apri­le, toccherà Nazareth, Tiberiade, Be­tlemme, Gerusalemme, Qumran. E come nelle precedenti edizioni spet­terà alla marato­ na Betlemme-Geru­salemme, la mattina del 23 aprile, a­prire un varco nel muro di cemento che separa palestinesi e isra­ eliani, con­sentendo agli atleti di entram­ be le par­ti di correre insieme. Purtrop­ po, mol­to dipenderà dall’atteggiamento del­le autorità israeliana e palestinese. Nel 2004, alla prima edizione della cor­sa,

il check point tra Gerusalemme e Betlem­ me si rivelò uno spartiacque insuperabi­ le, con gli atleti israeliani fermati all’atto dell’ingresso in terra palestinese. Poi, ne­ gli anni successivi, la maratona ha affer­ mato la bontà del­le sue motivazioni, con­ quistando la fi­ducia delle autorità locali e della po­polazione, che assiste all’even­ to sven­tolando le bandiere della pace. Un’esperienza, quella della maratona, che lascia un segno forte nella vita de­ gli atleti CSI che hanno avuto modo di correrla. Emozioni che le cronache han­ no registrato puntualmente al­l’arrivo. “Ho partecipato - ha detto An­tonio, Torino a tutte le edizioni. All’i­nizio sembrava un’idea un pò folle, forse impraticabile. Anno per anno ho visto attenuarsi la dif­ fidenza delle au­torità e della popolazio­ ne, un con­senso di partecipazione e di entusia­smo. Piccole cose, gesti, segnali di di­sgelo tra giovani israeliani e palesti­nesi. Lì ho capito che stavamo facen­do dav­ vero qualcosa di significativo” Risponde

1

il modenese Roberto: «Lo sport ha que­ sto di bello: in gara pro­pone la parità di condizioni tra diver­si, ti costringe a convi­ vere con chi ti è accanto e sperimenta la tua stessa fa­tica. È un punto d’inizio im­ portante. Questa maratona lo dimostra”. “Andare in Terrasanta - ha racconta­to Angela - rega­la al credente una grande emozione. Ma non c’è solo questo. Vivere qualche giorno in questi luoghi martoria­ ti con­sente di capire ciò che i telegiornali non ti raccontano: che c’è, da una par­te e dall’altra, anche gente che non si lascia vincere dall’odio, che spera nel­la pace ed è pronta ad afferrare qual­siasi occasione per lasciarsi alle spal­le lutti e sofferenze”. Certo quest’anno la crisi di Gaza, se non dovesse ricomporsi, renderà tut­to più complicato. C’è il rischio di do­ver ripar­ tire da zero o quasi. Ma pro­prio questo rende più giusto e più ur­gente andare a correre ancora una vol­ta, con la fiaccola del CSI in pugno e la bandiera olimpica, dall’altra parte del Mediterraneo.


Il premio “Altro pallone” assegnato a Marco Calamai L’allenatore di pallacanestro è impegnato in un progetto nell’handicap psichico Marco Calamai è stato allena­ tore nella serie A di pallacane­ stro per 12 stagioni con 365 par­ tite dirette dal 1982 al 1995 (Ferrara, Pavia,Venezia, Firenze, Bologna, Li­ vorno). Campione del mondo alla guida della nazionale militare italia­ na nel 1990. Da 14 anni è impegnato come tecni­ co nell´handicap psichico nelle sue varie forme (dall´autismo alla psico­ si alla sindrome di Down) attraverso la proposta del gioco della pallaca­ nestro come prima forma di scambio e di rapporto interpersonale. I risul­ tati ottenuti sono incoraggianti e ap­ prezzati in campo nazionale: molti dei ragazzi coinvolti sono arrivati ad una capacità importante di comu­ nicazione e di relazione, non solo nell´ambito del gioco ma anche e soprattutto della vita quotidiana. La palla sa affascinare questi giocato­ ri speciali, per i quali il canestro rap­ presenta una tensione alla speran­ za, il passaggio un´apertura verso gli altri, il palleggio uno strumento di conoscenza dello spazio. La finalità dell´attività è la comunicazione (che avviene attraverso la palla)e il gioco come diritto e divertimento. Gli stru­ menti sono la forza del gruppo e il puntare sulle qualità di ognuno sen­ za fermarsi ai limiti . Il metodo Quando rifletto sul lavoro in pale­ stra con i miei ragazzi disabili, non mi vengono in mente esercizi curiosi da proporre o tecniche di gioco par­ ticolari da illustrare. Penso piuttosto

all´atteggiamento giusto da tenere, all´attenzione necessaria per cogliere i messaggi piú nascosti, alla capacità di ascoltare i sussurri o anche i silen­ zi di giocatori speciali e delicati. Se esiste un segreto alla base di questa attività di basket-handicap nata qua­ si 15 anni fa lo si può identificare nel desiderio di mettere in relazione at­ traverso lo scambio della palla ra­ gazzi diffidenti e rivolti piú a sé stes­

2

si che agli altri. Parliamo di ragazzi Down, psicotici, autistici, spastici, di ragazzi con ritardi medi e anche ac­ centuati e anche di ragazzi in condi­ zioni di disagio. Un pallone peró sa conquistare e af­ fascinare tutti, anche chi non mostra apparente interesse per quell´oggetto volante. Il passaggio come inizio di un dialogo è la molla che mi ha spinto a tentare questo percorso di gioco. Per


2 0

G ENNA I O

2 0 0 9

lanciare (e ricevere) un pallone ogni giocatore, normodotato o speciale, deve guardare il compagno, capir­ ne i tempi, le caratteristiche fisiche, le paure. E guardare se stesso per aprirsi agli altri. Tutti questi vari mo­ menti rappresentano i gradini di una

prima forma di comunicazione non facile, ma sicuramente meno impe­ gnativa di quella verbale, per ragaz­ zi spesso chiusi all´altro e alla novi­ tà. Per chiedere un´apertura e un coinvolgimento in campo così pro­ fondi ai miei atleti particolari, ho ca­

Il 2008 è stato un anno importante, cominciato a gennaio, con la premia­ zione a Gennaro Ivan Gattuso, (a proposito: benvenuto nella Giuria Rino, indomito lottatore, generoso e genuino). Abbiamo visto nascere il primo vero e proprio progetto di cooperazione: il Comune di Cinisello Balsamo ha approvato Rete Solidale, Sport & Technologies for Youth Develop­ ment, (un ¨Matatu solidale¨), avvio di un progetto più ampio socio-spor­ tivo nelle periferie di Nairobi, con partner la Comunità di Koinonia. Un anno che ha visto la presenza attiva dell´Associazione, impegnati con altri enti locali come il Comune di Pisa, in particolare in Kenya, a Giugno e a Ottobre. Un anno con grandi cambiamenti: ad Aprile l´associazione ha rinnovato le cariche con Gianni Di Domenico nuovo Presidente, con Michele Papagna storico Coordinatore che segue da vicino i progetti in Africa e con l´ingresso nel Direttivo di due nuove Consigliere Myrna Gil e Silvia Re con le deleghe per la comunicazione e le attività di educazione allo sviluppo. L´associazione, anche grazie all´ingresso di Sara Ferra­ ri, si è impegnata molto sul tema dello sport e del gioco come strumen­ ti di coesione sociale nelle periferie del mondo. Un anno che ha visto la presenza attiva dell´Associazione impegnata con altre realtà: enti loca­ li come il Comune di Pisa e l´Istituzione Nord Sud, associazioni del ter­ ritorio come La Formica di Fondi (Lt), e nazionali come l´Associazione Botteghe del Mondo a Tuttaunaltracosa a Parma. E´ stato peró un anno con una gravissima perdita: a fine settembre vi è stata, causa incidente, la scomparsa di Federico Ceratti, fondatore del premio e dell´associazione, ¨infaticabile costruttore di speranze¨. Una perdita che stiamo colmando attraverso l´impegno maggiore in proget­ ti, in idee, in nuove avventure. E questa del Premio Altropallone a Mar­ co Calamai e alle sue amiche e amici del progetto sperimentale basket per ragazzi disabili, a un ¨altro¨ pallone, ne è la dimostrazione, bella e concreta. L´anno si è chiuso con il sostegno alla tappa milanese dei ra­ gazzi giocolieri e circensi di Kivuli della Comunità di Koinonia, portati in Italia da Amani e Africa Peace Point e con alcune iniziative su politiche giovanili e periferie del mondo con Padre Kizito Sesana, tra cui segna­ liamo quella di dicembre a Sesto San Giovanni con la Comunità Sa­ lesiana Rondinella, ove è stata inaugurata in anteprima ¨Rimessa dal fondo¨, mostra fotografica di Amalicea Colombi che sosterrà il progetto Rete Solidale e la campagna AltriMondiali 2010.

3

pito di dovermi mettere in gioco per primo fino in fondo, senza rifugiarmi in un sapere dogmatico, ma accet­ tando di rivisitarlo nell´allenamento settimanale con una squadra così diversa. Dall´ascolto e dal confronto con i miei nuovi giocatori è nata ne­ gli anni una metodologia di lavoro in continuo divenire, di cui mi sento più mediatore che scopritore. Dai primi 17 ragazzi della Lucciola al primo allenamento del luglio 1995 sia­ mo arrivati a 450 ragazzi che gioca­ no con questo sistema nei 16 centri collegati in Italia: Modena, Bologna, San Lazzaro, Milano, Cologno Mon­ zese, Pavia, Rimini, Bellaria, San Gio­ vanni in Marignano, Cattolica, Riccio­ ne, Pesaro, Fano, Ancona, Firenze, Roma. Proprio per una diffusione più ampia e capillare della sua particolare me­ todica di approccio e di gioco con la disabilità psichica, Calamai ha lavo­ rato alla stesura di un testo completo (il secondo) che illustrando la lunga esperienza vissuta è in grado attra­ verso episodi, riflessioni e soprattut­ to esercizi adattati anche alle singole problematiche mentali, di essere utile strumento di conoscenza e di lavo­ ro per insegnanti, tecnici, educatori e studiosi del settore gioco e disabilità: Uno sguardo verso l´alto (ed. Franco Angeli, gennaio 2008). L´ultima sfida lanciata nel campo della vera integrazione è la partecipazione (fatto mai accaduto prima nella disa­ bilità mentale) di una formazione mi­ sta di ragazzi disabili e normodota­ ti al Torneo Ufficiale di pallacanestro ANSPI di Bologna. Il risultato della squadra Over Limits Fortitudo Emil­ Banca è stato davvero lusinghiero il secondo posto a Bologna e il secon­ do posto alle finali italiane nel primo anno di attività, il 2006. Quarto posto a Bologna e ancora secondo posto in Italia l´anno successivo, 2007.


Corso allenatori di calcio: appuntamento a Breno Stefano Bonaccorsi, del settore giovanile dell’Atalanta, relatore del corso L’attività giovanile e la forma­ zione degli educatori impegna­ ti con i ragazzi sono due degli obiettivi principali dell’attività propo­ sta dal CSI di Vallecamonica. La for­ mazione degli allenatori di calcio e pallavolo in questi ultimi anni sono stati sempre curati con molta atten­ zione dall’associazione sportiva ca­ muna. Così per il prossimo corso di formazione riservato agli allenato­ ri di calcio è stato chiamato Stefa­ no Bonaccorso, uno degli allenatori professionisti dei settori giovanili più apprezzati in Italia. Laureato in scienze motorie Bo­ naccorso segue il settore giovani­ le dell’Atalanta con l’incarico di re­ sponsabile dell’attività di base ed è docente di giochi sportivi di squadra presso la Facoltà di Scienze Motorie all’Università degli Studi di Milano ol­ tre a far parte del Consiglio direttivo Nazionale del settore giovanile scola­

stico della FIGC. L’iniziativa di forma­ zione del Csi di Vallecamonica pren­ de il via venerdì 23 gennaio alle ore 20,30 presso la palestra della scuo­

4

la media di Breno e si articola in sei incontri teorico-pratici. Il corso “Alle­ nare il settore giovanile” si apre con la lezione dedicata alla programma­ zione per fasce d’età, aspetti educati­ vi e di prestazione e allenamento dei fattori di prestazione. I temi degli in­ contri seguenti saranno le capacità coordinative e gli schemi motori, i ge­ sti tecnici con la preparazione per fasi di una seduta di allenamento, il fatto­ re fisico-atletico, la tattica individuale di squadra e le competenze dell’alle­ natore di un settore giovanile. Possibile l’intervento ad una delle serate del corso anche della la psi­ copedagogista del settore giovanile dell’Atalanta collega di Stefano Bo­ naccorso. Informazioni e iscrizioni al corso aperto a tutti si raccolgono pres­ so la segreteria del Csi a Plemo.


2 0

G ENNA I O

2 0 0 9

Genitori contro le dipendenze L’iniziativa dell’Associazione Famiglie Camune prende il via ad Artogne L’Associazione Famiglie Camu­ ne, nell’ambito di un progetto Legge 22 (anno 2008/2009) organizza una serie di tre incon­ tri in quattro comuni della Valleca­ monica, dal titolo “Genitori contro le dipendenze”con l’intervento di esper­ ti nel campo della prevenzione delle dipendenze, che presiederanno mo­ menti sia formativi che informativi. Gli incontri, patrocinati dai comuni di Ar­ togne, Esine, Breno, Edolo. Cedego­ lo, Cividate Camuno, Pisogne, Pian­ cogno, dalla Scuola media di Edolo, dagli Istituti Comprensivi di Cedegolo, Esine, Artogne e Breno e dall’Istitu­ to Superiore Tassara di Breno, pren­ dono il via mercoledì 11 febbraio alle ore 20,30 ad Artogne con la serata dedicata al tema “Prevenire è meglio che curare”. Il Dott. Faita, Psicologo e Psicoterapeuta e la Dott.ssa Ma­ gnolini, Psicologa daranno risposte su come riuscire a educare i propri figli in modo che riescano a dire no alle sostanze stupefacenti e su cosa fare se ci si accorge che i propri figli hanno iniziato ad utilizzarle. Il secondo incontro dell’iniziativa “Ge­ nitori contro le dipendenze” è in pro­ gramma mercoledì 18 febbraio, sem­ pre alle ore 20,30, e sarà dedicato alla conoscenza delle sostanze stupefa­ centi; la relazione su “alcool, cocai­ na, nuove droghe: conosciamo que­ ste sostanze stupefacenti e gli effetti che provocano sul corpo e sulla psi­ che” sarà tenuta dalla Dott.ssa Luc­ ca, Psichiatra. Il ruolo della scuola in tema di pre­ venzione: riflessioni e opinioni, quali

sono i servizi a cui ci si può rivolgere se ci si accorge che i propri figli hanno iniziato ad utilizzare sostanze stupe­ facenti, come sono cambiati i ragaz­ zi dal punto di vista dell’utilizzo delle sostanze stupefacenti sono i temi del terzo ed ultimo incontro del ciclo. La conferenza di mercoledì 25 febbra­ io “Scuola e istituzioni: cosa si può fare?” vedrà come relatori la Dott.sa

5

Castellani, Educatrice e il Prof. Ba­ iocchi, ex Dirigente Scolastico e vo­ lontario dell’Associazione Famiglie Camune, I primi tre incontri del progetto varato dall’Associazione Famiglie Camune, con il patrocinio del Forum del Ter­ zo settore, si svolgeranno all’interno della Sala Consiliare del Comune di Artogne.


Duecentocinquanta atleti giocano nella piscina di Darfo Solito successo per i giochi nell’acqua dell’attività polisportiva Sono stati oltre 250 gli atleti, a prevalenza femminile, dell’attivi­ tà polisportiva che hanno parte­ cipato ai giochi in piscina organizzati dal CSI camuno nella struttura spor­ tiva comunale di Darfo; a questo fol­ to gruppo vanno poi aggiunto i cento bambini delle società sportive dell’Al­ ta Vallecamonica iscritti alla tappa pre natalizia dei giochi in acqua organiz­ zata a Edolo. Un numero consisten­ te di partecipanti a dimostrazione del successo della proposta polisportiva ed in particolare dell’appuntamento con la piscina che ogni anno riscuo­ te un alto gradimento tra gli atleti del

polisportivo. Visto l’alto numero degli iscritti il CSI ha sdoppiato l’appunta­ mento riservato alle formazioni delle categorie under 8, 10 e 12; un nume­ ro pressoché identico di bambini tra mattino e pomeriggio si è cimentato nei tre giochi ideati dalla commissio­ ne tecnica dell’attività polisportiva e già collaudati nella manifestazione di Edolo. Nella piscina più piccola i grup­ pi dei partecipanti, sorteggiati in modo casuale dal computer, hanno giocato con lo “scrigno delle perle parlanti”; dopo aver aperto lo scrigno, chiuso da tre lucchetti con parecchie chia­ vi a disposizione per aprirlo deposi­

6


2 0

G ENNA I O

2 0 0 9

organizzativa ha funzionato alla per­ fezione grazie anche all’apporto in­ dispensabile di allenatori, accompa­ gnatori e genitori nell’animazione dei giochi e nell’assistenza in acqua in­ sieme ai bagnini della piscina di Dar­ fo. L’attività polisportiva prosegue ora con il torneo di minivolley mentre il calcio osserva ancora un periodo di riposo in attesa della bella stagione e di campi praticabili.

tate sul fondo della piscina, le perle, rappresentate da palline di tennista­ volo, dovevano essere recuperate dai bambini. Ogni “perla” aveva im­ pressa una lettera dell’alfabeto che, dopo essere stata riportata a “riva”, veniva utilizzata per comporre delle parole in uno speciale “scarabeo”. Dalle perle poi i partecipanti passa­ vano al complesso ed impegnativo gioco del naufrago; su un’isola rico­ struita nel mezzo della piscina le varie squadre dovevano portare i vestiti al naufrago facendo diversi viaggi con il canotto a disposizione. Una volta rivestito il naufrago veniva messo in salvo dalla propria squadra che lo riportava a riva a bordo del canotto. Una pesca del tutto particolare aspet­ tava poi i partecipanti come terza sta­ zione del percorso ludico predispo­ sto nella piscina comunale di Darfo; nel gioco “Calamity Fish” utilizzan­ do particolari ami calamitati gli atleti hanno recuperato “triglie” (pesci com­ posti da tre parti metalliche), “biglie” (pesci composti da due parti metal­ liche) e “uniglie” (pesci composti da una sola parte metallica) rintanati sul fondo del “mare” di Darfo. Tanto divertimento per tutti con l’ag­ giunta, all’inizio e alla fine della parte

dedicata al gioco, di un bagno libero con gli amici e compagni di squadra. Divertimento assicurato anche per i numerosi genitori presenti sulle gra­ dinate della piscina darfense e impe­ gnati a scattare fotografie, riprende­ re le varie fasi della festa e incitare i propri figli. Nonostante il numero con­ sistente di partecipanti la macchina

7


Ecco i vincitori dei giochi in piscina di Darfo Una giornata all’insegna del divertimento per 250 atleti del polisportivo Gioco CALAMITY FISH mattino: 1° classificato con 163 punti il gruppo n. 9 e n. 4 così composti: Baccanelli Matteo,Buzzono Michela,Rodari Fabio,Rizzi Filippo,Cominelli Daniele,Rinaldi Lisa,Staffoni Anna,Piccinelli Simona,Gabrieli Lidia,Benedetti Irene. Troletti Alessandro,Bellicini Pierluigi,Zerla Nicola,Pernici Michele,Battaglia Paolo,Battaglia Fabio,Giacometti Martina,Poli Elisa,Taboni Elena,Mensi Francesca. 3° classificato con 160 punti il gruppo n. 11 così composto: Seban Camelia,Ghiroldi Francesca,Pernici Elisa,Domenighini Carlo,Abondio Giacomo,Ducoli Anita,botticini Michela,Bianchi Silvia,Depari Alessia,Gatti Chiara.

Si sono svolti, domenica 18 Gennaio, Giochi in Pisci­ na in quel di Darfo. Le squadre partecipanti hanno passato una domenica all’insegna del divertimen­ to e del buonumore, partecipando attivamente ai giochi proposti. Ecco i gruppi vincitori dei vari giochi: Gioco “IL NAUFRAGO” Mattino 1° classificato con 4,32 min gruppo n. 14 così composto: Furloni Antonio,Vicardi Marco,Rossaini Fabrizio,Ferrari Luca,Cotti Cottini Lucrezia,Richini Alessia, Zani Alessandra,Ghirelli Giada. 2° classificato con 4,35 min il gruppo n. 1 così composto: Colosio Anna, Zattini Cristian, Scarsi Simone,Rodriguez Laura,Botticchio Giorgia,Laffranchini Scharon,Sacristani Rossella,Gheza Alessia 3° classificato con 4,36 min il gruppo n. 9 così composto: Baccanelli Matteo,Buzzono Michela,Rodari Fabio,Rizzi Filippo,Cominelli Daniele,Rinaldi Lisa,Staffoni Anna,Piccinelli Simona,Gabrieli Lidia,Benedetti Irene.

Gioco PERLE PARLANTI mattino: 1° classificato con 40 punti gruppo n. 12 così composto: Mendeni Davide,Savoini Luca,Canevali Alessandra,Patrignani Alessia,Tomasoni Lia,Pellegrinelli Sara,Panteghini Giulia,Morandini Roberta. 2° classificato con 38 punti gruppo n. 4 così composto: Troletti Alessandro,Bellicini Pierluigi, Zerla Nicola,Pernici Michele,Battaglia Paolo,Battaglia Fabio,Giacometti Martina,Poli Elisa,Taboni Elena,Mensi Francesca 3° classificato con 37 punti il gruppo n. 11 così composto: Seban Camelia,Ghiroldi Francesca,Pernici Elisa,Domenighini Carlo,Abondio Giacomo,Ducoli Anita,botticini Michela,Bianchi Silvia,Depari Alessia,Gatti Chiara. Gioco “IL NAUFRAGO” Pomeriggio 1° classificato con 4,05 min gruppo n. 7 così composto: Filippi Andrea,Faglia Alessio,Servalli Manuel,Rebaioli Paolo,Bianchi Martina,Bressanelli Angela,Garatti Roberta,Confalonieri Virginia. 2° classificato con 4,47 min il gruppo n. 10 così composto: Ravelli Giovanni,Benzoni Alex,Zani Agnese,Fiora Lorenzo,Spandre Anna,Quetti Fabiana,Girardin Sara,Zanardini Elena. 3° classificato con 4,52 min il gruppo n. 11 così composto: Orsatti Nicola,Missarelli Cristian,Poli Giordano,Gennari

8


2 0

G ENNA I O

2 0 0 9

Michael,Giuliani Veronica,Chini Michela,Bellicini Martina,Brescianini Camilla. Gioco CALAMITY FISH pomeriggio: 1° classificato con 145 punti il gruppo n. 1 così composto: Ottelli Alfredo,Berlinghieri Giulia,Berlinghieri Selene,Spandre Antonio,Ottelli Stefano,Zanaglio Cristina,Andreoli Cristina,Ferrari Claudia,Baiguini Marta. 2° classificato con 139 punti i gruppi n. 7-10-2 così composti: Ravelli Giovanni,Benzoni Alex,Zani Agnese,Fiora Lorenzo,Spandre Anna,Quetti Fabiana,Girardin Sara,Zanardini Elena. Filippi Andrea,Faglia Alessio,Servalli Manuel,Rebaioli Paolo,Bianchi Martina,Bressanelli Angela,Garatti Roberta,Confalonieri Virginia. Manella Roberto,Bonardi Corinne,Stornati Alex,Servalli Daniele,Troletti Giorgio,Ravelli Valentina,Alessi Silvia,Mondinini Yuri. 3° classificato con 138 punti il gruppo n. 11 così composto: Orsatti Nicola,Missarelli Cristian,Poli Giordano,Gennari Michael,Giuliani Veronica,Chini Michela,Bellicini Martina,Brescianini Camilla. Gioco PERLE PARLANTI pomeriggio: 1° classificato con 38 punti gruppo n. 11 così composto: Orsatti Nicola,Missarelli Cristian,Poli Giordano,Gennari Michael,Giuliani Veronica,Chini Michela,Bellicini Martina,Brescianini Camilla.

2° classificato con 33 punti gruppo n. 12 così composto: Rossi Livio,Patroni Gioele,Curnis Nicolas,Calzoni Francesca,Grola Valentina,Isonni Deborah,Scalvinoni Elisa,Camossi Valeria. 3° classificato con 29 punti i gruppi n. 7-9-2 così composti: Filippi Andrea,Faglia Alessio,Servalli Manuel,Rebaioli Paolo,Bianchi Martina,Bressanelli Angela,Garatti Roberta,Confalonieri Virginia. Manella Roberto,Bonardi Corinne,Stornati Alex,Servalli Daniele,Troletti Giorgio,Ravelli Valentina,Alessi Silvia,Mondinini Yuri. Adamini Sara,Danesi Rossana,Sandrini Laura,Gheza Anna,Gelmini Davide,Cominotti Stefano,Shanka Xhonatan,Rossati Christian,Baccanelli Alessia,Dalzini Tamara.

9


Tre prove per lo sci nordico Prende il via domenica 1 febbraio il campionato camuno di sci di fondo Mentre di avvia a conclusione con successo il corso di sci di fondo per principianti promos­ so dallo Sci Club Darfo Boario sulla pista nazionale di Schilpario si avvi­ cina la data d’inizio della terza edi­ zione del campionato camuno di sci nordico. L’iniziativa, che lo scorso anno aveva raccolto l’adesione di una trentina di appassionati, è pro­ mossa dal CSI di Vallecamonica in collaborazione con lo Sci club Darfo Boario e la Polisportiva disabili di Val­ camonica. Con il passare delle sta­ gioni la proposta si è ampliata pas­ sando dalla prova unica dell’esordio alle tre tappe del circuito in calenda­ rio per quest’anno. Il via al campionato è stato fissato per domenica 1 febbraio alle ore 10 sulla pista di Santa Apollonia a Pon­

te di legno; a questa gara seguiran­ no le manifestazioni di Schilpario do­ menica 1 marzo e, per concludere, altra trasferta in Alta Vallecamonica domenica 8 marzo per disputare la

10

gara sulla pista di Val Sozzine a Pon­ te di legno. Identico il programma del­ le tre gare in calendario con il ritrovo dei concorrenti alle ore 9,00, la veri­ fica del tesseramento, quindi la con­ segna dei pettorali e il via alla parte agonistica alle ore 10 con la parten­ za in linea per le varie categorie pre­ viste dal regolamento. Per niente complicata la partecipa­ zione al campionato camuno di sci di fondo, basta provvedere a sottoscri­ vere la tessera assicurativa del CSI, operazione possibile anche prima della partenza di ogni singola gara; le iscrizioni alle tre prove invece sono completamente gratuite. Per ulteriori informazioni sul campio­ nato camuno di sci nordico, e per le iscrizioni, ci si può rivolgere alla se­ greteria del CSI di Vallecamonica, alla sede di Darfo dello Sci Club Dar­ fo Boario (tel.333/671324) oppure ai responsabili della Polisportiva Disabili di Valcamonica (tel.0364/533791)


2 0

G ENNA I O

2 0 0 9

Ad Angolo Terme fine settimana di tennistavolo Sabato 24 campionato camuno e domenica 25 appuntamento regionale Anche nella diciannovesima edi­ zione del Trofeo Lombardia di tennistavolo promosso dal CSI lombardo sarà Angolo Terme ad ospi­ tare una delle prove riservata ai co­ mitati provinciali della zona B. L’ap­ puntamento per la seconda prova stagionale è nel palazzetto dello sport comunale domenica 25 gennaio per la manifestazione organizzata dal Co­ mitato CSI di Vallecamonica Il programma della manifestazione prevede alle ore 8.00 il ritrovo dei concorrenti e il controllo delle tessere quindi un’ora più tardi il via alle gare delle categorie maschili Veterani – Adulti – Seniores – Fitet A - Fitet B. Nel pomeriggio, al termine delle gare di queste categorie, scenderanno in campo Juniores M – Allievi M – Ra­ gazzi M – Giovanissimi M – Under 21 M e tutte le categorie Femminili. Il termine della manifestazione è pre­ visto intorno alle ore 18,30; non è in­ vece stata inserita nel programma la celebrazione della s. Messa, gli atleti e gli accompagnatori potranno quin­ di seguire le messe celebrate nella chiesa parrocchiale di Angolo Terme alle ore 7.30, 11.00 e 18.00. Le iscrizioni, come da regolamento regionale, devono essere inviate en­ tro il Mercoledì precedente la gara, esclusivamente via e-mail, a: v a l e r i o . b e f f a@ libero.it, utilizzando l’apposita scheda (che troverete sul sito del Comitato Regionale: www. csi.lom b a r d i a . i t ) completa di tutti i dati richiesti. Dato il limitato numero di parcheggi

disponibili nei pressi della palestra co­ munale si consiglia ai partecipanti il posteggio dell’auto presso il piazzale antistante il Municipio o le Terme di Angolo. Gli organizzatori mettono a disposizione dei partecipanti un pran­ zo convenzionato a 11 euro presso il ristorante pizzeria “Cantuccio”, di­ sponibile anche un Bar-ristoro alle­ stito presso la palestra. Dal punto di vista tecnico gli orga­ nizzatori ricordano agli atleti che gli incontri nei gironi eliminatori, di tutte le categorie, si svolgeranno con la formula 2 su 3, mentre nel tabellone ad eliminazione diretta, gli incontri si svolgeranno con la formula consueta 3 su 5. Solo nel caso di gironi unici , gli incontri si svolgeranno 3 su 5! Tutti i dirigenti al loro arrivo sul cam­ po di gara devono presentarsi imme­

11

diatamente al tavolo della giuria per dare le presenze della propria so­ cietà e, nel caso di singoli atleti, de­ vono presentarsi, sempre al tavolo della giuria, comunicando catego­ ria e girone. Questo per agevolare il compito dei giudici ed evitare che si debba continuamente chiedere la presenza degli atleti per poter dare inizio alle gare. L’atleta perdente o a semplice chia­ mata del giudice arbitro è obbligato ad arbitrare gli incontri. L’atleta perdente, che per motivi personali necessitas­ se di lasciare il campo di gara, deve obbligatoriamente presentarsi al ta­ volo della giuria per chiedere di es­ sere esonerato dall’arbitraggio. Esonero che potrà essere conces­ so solo se il giudice arbitro avrà suf­ ficienti arbitri a disposizione.


Sulle nevi di Borno il Pisogne mette la freccia Prosegue positivamente il circuito sciistico del CSI camuno Il terzo appuntamento stagionale con lo sci promos­ so dal CSI di Vallecamonica lancia in testa alla gra­ duatoria di società lo Sci Club Pisogne; dopo aver battuto di misura gli avversari dello Sci Cai Edolo la for­ mazione di Pisogne al termine della prova vittoriosa di Borno guadagna una ventina di punti di vantaggio sugli avversari. L’equilibrio al vertice contribuisce ad accresce­ re l’interesse per il campionato di sci intitolato quest’anno alla memoria di Domenico Berlinghieri, compianto pre­ sidente dello Sci Club Pisogne. Sulla pista Col de Serf a Borno sono stati oltre 150 gli sciatori impegnati nello slalom gigante organizzato dalla società in testa al cam­ pionato nonostante la nevicata che ha accompagnato tutta la manifestazione. Alle spalle delle due formazio­ ni impegnate a duellare al vertice della graduatoria si difende bene lo Sci Club Rongai che consolida la ter­ za posizione staccando il Montorfano Ski Team, quarta forza del campionato. Il maltempo non ha condizionato la gara, organizzata alla perfezione, pochi i ritiri e le ca­

Le classifiche Categoria Punteggiati

1. Mariotti Paolo 2. Gabrieli Simone 3. Frassi Simone 4. Casartelli Laura 5. Piras Orio

Sci Cai Edolo Sci Club Pisogne Pol. Grignaghe-S.C.Rongai Sci Club Pisogne Sci Club Pisogne

Categoria Esordienti F.

1. Ziliani Giulia 2. Ziliani Laura 3. Crema Alice 4. Archini Beatrice 5. Bonardi Martina 6. Bardella Sara 7. Bettoni Valentina 1. 2. 3. 4. 5. 1. 2. 3. 4. 5. 6.

Sci Club Pisogne Sci Club Pisogne Sci Club Pisogne Pol. Grignaghe-S.C.Rongai Sci Club Pisogne Sci Club Pisogne Sci Club Pisogne

Categoria Esordienti m.

Melotti Luca Zaninoni Ramon Calchi Lorenzo Calchi Andrea Saloni Davide

Sci Cai Edolo Sci Club Pisogne Sci Club Pisogne Sci Club Pisogne Sci Club Pisogne

Categoria Ragazze

Imverardi Chiara Pol. Grignaghe-S.C.Rongai Scarlatti Francesca Pol. Grignaghe-S.C.Rongai Tosana Sara Sci Cai Edolo Raiano Greta Sci Club Pisogne Felappi Francesca Sci Club Pisogne Boschetto Schantal Sci Club Pisogne

Categoria Ragazzi

1. Archetti Davide 2. Isonni Alessandro 3. Sassi Mattia

12

Sci Cai Edolo Sci Cai Edolo Sci Cai Edolo


2 0

G ENNA I O

2 0 0 9

dute registrate nel corso della manifestazione sciistica. Solo due le vittorie individuali per lo Sci Club Pisogne ma tanti piazzamenti e un numero consistente di iscrit­ ti ha permesso ai lacustri il sorpasso in graduatoria; le due triplette per il Pisogne si realizzano nelle Esordien­ ti femminili con Giulia Ziliani prima davanti alle compa­ gne di società Laura Ziliani e Alice Crema e tra gli allie­ vi dove Davide Ziliani precede Claudio Contessi e Yuri Frassi. Ben più consistente il bottino di successi singoli per lo Sci Cai Edolo che piazza nove atleti sul gradino più alto del podio; triplette edolesi nella prova riservata ai master con Severino Mariotti davanti a Paolo Melotti e Bortolo Germano e tra i ragazzi dove Davide Archetti ha preceduto Alessandro Isonni e Mattia Sassi. In cam­ po maschile successi anche per Paolo Mariotti, catego­ ria punteggiati, Luca Melotti, Esordienti, Gino Salis, vete­ rani, Antonio Borrello, Juniores, Matteo Tevini, criterium, e Luciano Archetti che tra gli adulti è riuscito a battere il portacolori del Montorfano Ski Team Simone Bignotti, dominatore delle prime due prove di campionato. Una sola vittoria nel settore femminile per lo Sci Cai Edolo ottenuta da Mariangela Gregorini nella categoria Adulte con Emanuela Frassi, Sci Club Pisogne, e Valeria Del

4. Piazzani Domenico 5. Casalini Giorgio 6. Armanini Alessandro 7. Romano Marco 8. Gazzoli David 9. Saloni Francesco 10. Felappi Mattia 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Sci Cai Edolo Sci Cai Edolo Sci Cai Edolo Sci Club Pisogne Sci Cai Edolo Sci Club Pisogne Sci Club Pisogne

Categoria Allievi

Ziliani Davide Sci Club Pisogne Contessi Claudio Sci Club Pisogne Frassi Yuri Sci Club Pisogne Calzaferri Gianluca Sci Cai Edolo Minini Stefano Sci Club Pisogne Sabbadini Manuel Sci Cai Edolo Uberti Diego Pol. Grignaghe-S.C.Rongai

Categoria Allieve

1. Frassi Cristina 2. Di Gesù Alessia 3. Melotti Miriam 4. Gazzoli Jennifer 5. Traversi Giulia

Pol. Grignaghe-S.C.Rongai Pol. Grignaghe-S.C.Rongai Sci Cai Edolo Sci Cai Edolo Pol. Grignaghe-S.C.Rongai

Categoria Adulte

1. Gregorini Mariangela Sci Cai Edolo 2. Frassi Emanuela Sci Club Pisogne 3. Del Vecchio Valeria Polisportiva Disabili 4. Pellegrini Monica Sci Cai Edolo 5. Dentella Paola Sci Club Pisogne 6. Oliver Catherine Pol. Grignaghe-S.C.Rongai 7. Fiorini Maria Pol. Grignaghe-S.C.Rongai

Categoria Seniores Femminile 1. Francesconi Tania Pol. Grignaghe-S.C.Rongai 2. Zanardini Costanza Sci Club Pisogne 3. Volpe Lisa Sci Club Pisogne 4. Vielmi Roberta Sci Club Pisogne 5. Loda Veronica Montorfano Ski Team 6. Ceruti Valentina Sci Club Pisogne

Categoria Veterani

1. Salis Gino 2. Vielmi Salvo 3. Zatti Renzo 4. Casartelli Gianpaolo

13

Sci Cai Edolo Sci Club Pisogne Sci Club Pisogne Sci Club Pisogne


Vecchio, Polisportiva Disabili Valcamonica, a completare il podio. Il punto di forza dello Sci Club Rongai è il setto­ re femminile dove ottiene tre delle quattro vittorie indivi­ duali centrate a Borno; nella categoria ragazze il Ron­ gain piazza al primo e secondo posto Chiara Imverardi e Francesca Scarlatti, tra le allieve a guidare la classifi­ ca sono Cristina Frassi e Alessia di Gesù mentre nelle seniores Tania Francesconi precede la coppia dello Sci Club Pisogne Costanza Zanardini e Lisa Volpi. La pro­ va della categoria Seniores maschile mette in eviden­ za lo sciatore del Rongai Marco Secchi primo davanti al compagno di società Alessio Arrigoni e all’atleta del Montorfano Ski Team Riccardo Delledonne. Archiviata con un bilancio ampiamente positivo la gara di Borno il circuito sciistico del CSI camuno si trasferisce di nuovo in Alta Vallecamonica per il quarto appuntamento della stagione. L’Unione Sportiva Vezza d’Oglio organizza a Temù domenica 25 gennaio uno slalom gigante sulla pi­ sta Croce; il ritrovo dei concorrenti, per il ritiro dei petto­ rali di gara, è fissato alle ore 8,30 presso il Roccolo Ven­ tura, un’ora più tardi ilo via alle discese.

5. Spandre Modesto Pol. Grignaghe-S.C.Rongai 6. Belli Bruno Pol. Grignaghe-S.C.Rongai 7. Almici Gian Piero Sci Club Pisogne 8. Facchini Enrico Sci Cai Edolo 9. Arici Piero Sci Club Pisogne

Categoria Master

1. Mariotti Severino Sci Cai Edolo 2. Melotti Paolo Sci Cai Edolo 3. Germano Bortolo Sci Cai Edolo 4. Fenaroli Sergio Pol. Grignaghe-S.C.Rongai 5. Ribola Lorenzo Sci Club Pisogne 6. Tignonsini Giuseppe P. Grignaghe-S.C.Rongai 7. Frassi Bortolo Pol. Grignaghe-S.C.Rongai 8. Pompeiani Giovanni Sci Club Pisogne 9. Mazzola Sergio Pol. Grignaghe-S.C.Rongai 10. Frassi Giuseppe Pol. Grignaghe-S.C.Rongai 11. Crema Nicola Sci Club Pisogne 12. Maggio’ Luigi Sci Club Pisogne 13. Felappi Dionisio Sci Club Pisogne 14. Silini Mario Sci Club Pisogne 15. Romano Gianpietro Sci Club Pisogne 16. Soardi Andrea Sci Club Pisogne 17. Arrigoni Pierangelo P. Grignaghe-S.C.Rongai 18. Borrello Pierluigi Sci Cai Edolo 19. Olivieri Giovanni Sci Club Pisogne 20. Poni Roberto Sci Club Pisogne 21. Girelli Domenico Sci Club Pisogne 22. Raiano Michele Sci Club Pisogne

Categoria Adulti

1. Archetti Luciano Sci Cai Edolo 2. Bignotti Simone Montorfano Ski Team 3. Tognoli Enrico Sci Cai Edolo 4. Ziliani Mario Sci Club Pisogne 5. Melotti Attilio Sci Cai Edolo 6. Vitali Roberto Sci Cai Edolo 7. Antonelli Ugo Montorfano Ski Team 8. Ronchi Marco Sci Cai Edolo 9. Bertassi Cristian Montorfano Ski Team 10. Sassi Ugo Sci Cai Edolo 11. Frassi Marcello Sci Club Pisogne 12. Faustini Stefano Montorfano Ski Team 13. Isonni Armando Sci Cai Edolo 14. Sanzogni Fabio Pol. Grignaghe-S.C.Rongai 15. Casalini Giuseppe Sci Cai Edolo

14


2 0

G ENNA I O

2 0 0 9

16. Calzaferri Valter Sci Cai Edolo 17. Minelli Enrico Polisportiva Disabili 18. Calchi Roberto Sci Club Pisogne 19. Bardella Gilberto Sci Club Pisogne 20. Zaninoni Ferruccio Sci Club Pisogne 21. Scarlatti Marino Pol. Grignaghe-S.C.Rongai 22. Pellegrinelli Bruno Sci Club Pisogne 23. Saloni Roberto Sci Club Pisogne 24. Felappi Fabrizio Sci Club Pisogne 25. Facchinetti Valentino Sci Club Pisogne

Categoria Juniores Maschile

1. Borrello Antonio Sci Cai Edolo 2. Beltracchi Francesco Sci Cai Edolo 3. Zaninoni Davide Sci Club Pisogne 4. Tomasi Loris Sci Cai Edolo 5. Spiranti Federico Sci Cai Edolo 6. Bardella Andrea Sci Club Pisogne 7. Rizzo Andrea Pol. Grignaghe-S.C.Rongai 8. Laini Alberto Sci Club Pisogne 9. Tosana Simone Sci Cai Edolo 10. Spandre Matteo Sci Club Pisogne

23. Berlinghieri Mario 24. Mossoni Manuele 25. Chiodi Guglielmo 26. Salvetti Daniele

Categoria Seniores Maschile

1. Secchi Marco Pol. Grignaghe-S.C.Rongai 2. Arrigoni Alessio Pol. Grignaghe-S.C.Rongai 3. Delledonne Riccardo Montorfano Ski Team 4. Ducoli Angelo Sci Club Pisogne 5. Sigala Maffoni Stefano Sci Club Pisogne 6. Spiranti Paolo Sci Cai Edolo 7. Belleri Marco Sci Club Pisogne 8. Belli Pierantonio Pol. Grignaghe-S.C.Rongai 9. Almici Davide Pol. Grignaghe-S.C.Rongai 10 Laini Marco Sci Club Pisogne 11. Flelli Giovanni Pol. Grignaghe-S.C.Rongai 12. Flelli Giuseppe Pol. Grignaghe-S.C.Rongai 13. Vielmi Paolo Sci Club Pisogne 14. Spatti Andrea Sci Club Pisogne 15. Vielmi Andrea Sci Club Pisogne 16. Gottini Roberto Sci Club Pisogne 17. Frassi Davide Pol. Grignaghe-S.C.Rongai 18. Belleri Andrea Sci Club Pisogne 19. Belli Michele Sci Club Pisogne 20. Mossoni Matteo Sci Club Pisogne 21. Bettoni Francesco Sci Club Pisogne 22. Laini Daniele Pol. Grignaghe-S.C.Rongai

Sci Club Pisogne Sci Club Pisogne Sci Cai Edolo Sci Club Pisogne

Categoria Criterium

1. Tevini Matteo 2. Bonetti Matteo 3. Pedretti Simone 4. Girelli Mattia

Sci Cai Edolo Pol. Grignaghe-S.C.Rongai Pol. Grignaghe-S.C.Rongai Sci Club Pisogne

Classifica di societĂ

1. Sci Club Pisogne 2. Sci Cai Edolo 3. Pol. Grignaghe-S.C.Rongai 4. Montorfano Ski Team Brescia 5. Polisportiva Disabili Vallecamonica

107,5 79,5 69 51,5 46

Classifica di campionato

1. Sci Club Pisogne 2. Sci Cai Edolo 3. Pol. Grignaghe-S.C.Rongai 4. Montorfano Ski Team Brescia 5. Polisportiva Disabili Vallecamonica 6. U.S. Tremonti-Vione

15

282 261 197 148,5 90 51,5


Commissione tecnica bocce Comunicato N° 7 del 19 Gennaio 2009 Trofeo «Orologeria Ottica Nodari – Piamborno»

Partita

Mart. Macchine Esine- Casa della scarpa Edolo Gratacasolo C- Bar Sport S.Giulia A Pizzeria Astra Edolo- Seg de Marie Cimbergo B Bar alla Fonte Cogno 2- A.S.D.oratorio Don Bosco Seg de Marie Cimbergo A- Vall.giochi Sonico Bar Sport S.Giulia C- Gratacasolo A Auto Moreschi Malonno- Gratacasolo B U.I.S.P.Berzo- Centro anziani Malegno Pizzeria Alpi Edolo- Bar alla Fonte Cogno 1 REC: Auto Moreschi Malonno- U.I.S.P.Berzo

Terna 12-06 03-12 03-12 12-02 03-12 12-05 12-02 08-12 12-05 12-06

CLASSIFICA 1 Auto Moreschi Malonno

2 Pizzeria Alpi Edolo 3 Gratacasolo A 4 Segheria De Marie Cimbergo B 5 Vallecamonica Giochi Sonico 6 Centro anziani Malegno 7 Segheria De Marie Cimbergo A 8 Bar sport S. Giulia C 9 Martinazzi Macchine Malegno 10 Bar alla fonte Cogno 1 11 Casa della scarpa Edolo 12 Bar alla fonte Cogno 2 13 Bar Sport S. Giulia A 14 Pizzeria Astra Edolo 14 U.I.S.P. Berzo Inferiore 15 Oratorio don Bosco Gorzone 16 Gratacasolo C 17 Gratacasolo B

244 239 234 227 225 221 212 211 203 196 191 179 178 177 177 156 145 137

16

Coppia 05-12 09-12 12-08 12-06 10-12 06-12 12-0 03-12 12-10 12-08

Singolo 04-12 12-09 12-11 02-12 12-03 09-12 12-07 10-12 07-12 12-08

Totale 21-30 24-33 27-31 26-20 25-27 27-29 36-09 21-36 31-27 36-22


2 0

G ENNA I O

2 0 0 9

Commissione tecnica pallavolo Comunicato N° 11 del 19 Gennaio 2009 CLASSIFICA

Allieve

Risultati 7ª Giornata

Adamello Volley Malonno

Squadra P.ti G Beca Im. Malegno 18 7 Unica Volley 17 8 Ristorante al Ponte 17 9 Pixie Bar 16 7 Ciuffo 4ever 15 7 RINUOVA 15 8 Tre Più Costruzioni 12 7 Gso Breno 12 7 Asc Capo di Ponte 10 7 GSO. S. Zenone 9 7 Nostrani Trasporti 7 9 GS Darfo 2 8 La Piadina Cogno 0 9

Polisportiva Ossimo 3 - 0

CLASSIFICA Squadra P.ti G Comis Niardo V. 21 7 Bar Colombine 20 7 Unica Volley 19 7 Adamello V. Malonno 15 7 G.S. Darfo 14 7 Cogin srl Borno 13 7 Pedretti Calcestruzzi 12 7 G.S.O. Breno 11 7 Power System 10 7 GSO S. Zenone 9 7 Aido Young 8 7 GSO Piamborno 6 7 Polisportiva Ossimo 6 7 Clan Ponte di L. 4 7 IMEL Imp.El Civili 0 7 Polis. Gratacasolo 0 7

V 7 7 6 5 5 4 4 4 3 3 3 2 2 1 0 0

P 0 0 1 2 2 3 3 3 4 4 4 5 5 6 7 7

N 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

F 21 21 20 17 16 15 14 14 13 13 11 9 7 5 2 1

S 1 7 6 7 12 11 10 11 13 13 15 17 16 18 21 21

PR 553 654 605 552 645 596 543 543 561 577 498 534 479 420 359 400

PS 387 540 484 495 535 531 525 519 548 558 602 592 540 537 575 551

Unica Volley

Risultati 8ª Giornata

RINUOVA TRE PIU’ Costruzioni Unica Volley Ristorante al Ponte Ciuffo 4ever BECA Impianti Malegno

Risultati 6ª Giornata R.G. 76 POL. Gratacasolo

Risultati 7ª Giornata

Macelleria Tore Stefano

N 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

F 19 21 23 17 19 19 16 15 13 13 10 7 3

S 7 11 18 9 9 12 13 13 15 15 23 23 27

PR 616 715 909 573 614 692 643 561 565 591 653 557 530

PS 523 604 850 538 521 649 525 607 571 606 786 707 732

Euro bar Cedegolo 3 - 1 EUROCALOR 1 - 3

ARDOR Cogno 2 - 3

CLASSIFICA Squadra P.ti G EUROCALOR 15 6 UNICA Volley 14 5 Agroalimentari Pasini 12 5 Lo Zenit & la cantina 12 5 Bar Roby Raffy 10 5 Euro bar Cedegolo 8 5 R.G. 76 7 5 GSO Piamborno 6 5 Sloppy Giori - Soardi 4 5 POL. Gratacasolo 2 5 ARDOR Cogno 2 6 Macelleria Tore S. 1 5

La Piadina Cogno 3 - 0

ASC Capo di Ponte GS Darfo Gso Breno Pixie Bar La Piadina Cogno GSO. S. Zenone

P 1 2 3 2 1 3 3 4 4 4 7 7 9

Mista Amatori

Juniores Femminile

Risultati 7ª Giornata

V 6 6 6 5 6 5 4 3 3 3 2 1 0

3 - 3 - 3 - 3 - 3 - 3 -

0 1 2 2 0 1

17

V 5 5 4 4 3 3 2 2 1 1 1 0

P 1 0 1 1 2 2 3 3 4 4 5 5

N 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

F 15 15 14 13 11 11 9 8 6 4 4 2

S 6 2 5 5 6 8 11 10 13 14 17 15

PR 492 401 439 434 387 421 415 392 397 308 387 245

PS 425 316 340 357 289 401 430 406 422 428 491 413


CLASSIFICA

Open Maschile

Risultati 4ª Giornata

Eredi Bellini Stefano spa Pol. Gianico TRE PIU’ Costruzioni

Squadra P.ti G Cavour Volley 17 6 UNICA Volley E 16 6 Italia in vetrina 16 6 Tre Più Costruzioni 13 6 UNICA Volley C 13 6 M.C.M. Artogne 10 6 GSO Corna 8 6 Immobiliare Borno 7 6 Piali Com. Rottami 7 6 Pol. Gratacasolo 6 6 Autofficina Troletti 6 6 Con. Olivetti Niardo 3 6 Rogno D&D 2000 3 6 Tinteg. Confortini 1 6

DBF Arredamenti 3 - 0 RTM 1 - 3 GSO Piamborno 3 - 0

CLASSIFICA Squadra P.ti G Eredi Bellini Stefano 12 4 Tre Più Costruzioni 10 4 DBF Arredamenti 6 4 Pol. Gianico 5 4 RTM 3 4 GSO Piamborno 0 4

V 4 3 2 2 1 0

P 0 1 2 2 3 4

N 0 0 0 0 0 0

F 12 11 6 7 4 0

S 0 4 6 8 10 12

PR 300 351 258 318 282 146

PS 141 298 249 326 341 300

V 6 6 5 5 4 3 2 2 3 2 2 1 1 0

P 0 0 1 1 2 3 4 4 3 4 4 5 5 6

N 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

F 18 18 17 16 16 12 11 10 10 8 8 8 7 3

S 4 4 5 9 10 10 14 14 14 13 15 15 17 18

Spostamenti Gara

PR 520 509 525 536 564 487 547 500 480 456 428 492 434 329

PS 382 394 368 501 522 478 517 542 533 496 488 556 542 488

Si autorizza lo spostamento a data da destinarsi della partita n° 1690 del 15/02/2009 ( G.S.O. Corna - AIDO M.C.M Artogne)

Open Mista

Risultati 8ª Giornata Punto Sport Sonico ACS Ass.Cernite.Sb.

TRE PIU’ Costruzioni 1 - 3 US Malonno 3 - 1

CLASSIFICA Squadra P.ti G Acconciature Luigi 16 7 Tre Più Costruzioni 15 7 Pizza Antico Ponte 12 5 GELATANDO 10 7 ACS Ass.Cernite Sb. 9 7 US Malonno 5 7 Punto Sport Sonico 2 6

V 6 5 4 3 3 1 1

P 1 2 1 4 4 6 5

N 0 0 0 0 0 0 0

F 18 18 13 14 13 11 6

S 10 11 4 15 17 19 17

PR 630 649 404 622 605 626 418

PS 595 601 336 574 642 662 544

Top Junior + Open Femminile

Risultati 6ª Giornata

Autofficina Troletti F.lli Piali Comm. Rottami

Tre Più Costruzioni 2 - 3 AIDO M.C.M. Artogne 3 - 2

18


CSI Insieme 03-2009  

Il traguardo della pace in Terra Santa - Al via il corso allenatori di calcio - 250 atleti del polisportivo in piscina a Darfo - Sulle nevi...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you