CV News 3-2021

Page 1

CROCE VERDE NOTIZIE - Quadrimestrale d’informazione della Croce Verde Torino

Anno XXXVII | N° 3 | 2021 Tassa riscossa Torino - Ferrovia Spedizione in A.P. art. 1 commi 2 e 3 del D.L. 353/03 Filiale di Torino Autorizzazione Tribunale di Torino n. 3604 del 30/12/1985 Direzione Redazione: Via Dorè, 4 - 10121 Torino Tel. 011 549000 - Fax 011 5621806 www.croceverde.org - cvnotizie@croceverde.org Distribuzione Gratuita

Notizie La squadra per il prossimo triennio

In caso di mancato recapito, inviare al CMP Torino Nord per la restituzione al mittente presso pagamento resi


Anno XXXVII | N° 3 | 2021

SOMMARIO ATTUALITÀ

Marino Properzi

Nuovo Dir. Resp. Croce Verde Notizie

5

Il Suo indirizzo fa parte dell’archivio elettronico della nostra rivista. Nel rispetto della legge per la tutela dei dati personali (privacy) comunichiamo che tale archivio è gestito dalla Croce Verde Torino. I Suoi dati non saranno oggetto di comunicazione o diffusione a terzi. Lei potrà richiedere in qualsiasi momento la cancellazione dei Suoi dati scrivendo alla redazione del giornale.

Nuovo Consiglio Direttivo Le “sfide” che lo vedranno impegnato nel prossimo triennio

Soccorritore laico

di Mario Paolo Moiso – Presidente Croce Verde Torino

L'impegno della Croce Verde

Cepim Torino

Hanno collaborato Lidia Barberis Mario Paolo Moiso Luciana Salato Antonio Urbino Grafica e impaginazione Eprint24.com - Strada Settimo 370/30 10156 Torino - Tel 011 273 77 32 Stampa Eprint24.com Strada Settimo 370/30 - 10156 Torino Tel 011 273 77 32 Avviso ai lettori

4

SANITÀ

ANPAS ED ALTRE ASSOCIAZIONI

Direttore responsabile Marino Properzi Periodico d’informazione della Croce Verde Torino Direzione Editoriale e redazione Via Dorè 4 - 10121 Torino Tel. 011 562 16 06 Fax 011 562 18 06 www.croceverde.org cvnotizie@croceverde.org In redazione Gian Carlo Arduino Giuseppe De Carolis Sergio Dettoni Luisella Momo Laura Ruju Filiberto Paganini Marta Salvagnini

EDITORIALE

9

NEWS CV TORINO

106.166 Euro

totale della somma donata al 31/3/2021 Associato all’USPI Unione Stampa Periodica Italiana

3

8

C

arissimi tutti, sta per concludersi il primo anno solare del nuovo Consiglio della Croce Verde Torino e non posso non notare, rispetto allo scorso mandato, che molte cose sono cambiate in termini di partecipazione anche a fronte della sostituzione di diversi Consiglieri. Questo nuovo passo si sta infatti percependo nella quotidianità della gestione dell’Ente. Il rientro in Consiglio Direttivo di persone di navigata esperienza come Enzo Sciortino, unito all’arrivo di tante nuove “leve” di qualità non può che portare una ventata di rinnovamento utile ad affrontare le sfide che ci attendono negli anni a venire. Ci aspettano almeno tre appuntamenti di grande rilevanza: innanzi tutto il Ministero del Lavoro e Politiche Sociali ha finalmente fissato la data di “varo” ufficiale del novellato Registro Unico Nazionale degli Enti del Terzo Settore (RUNTS) che dovrebbe aver visto ufficialmente la luce nel mese di novembre. È questa una modifica fondamentale del nostro ordinamento giuridico che, al di là delle necessarie azioni di sintonizzazione iniziale, porterà cambiamenti epocali al mondo del Terzo settore e dell’associazionismo. In secondo luogo, è stato più volte annunciato il rinnovo dell’Accordo regionale sul trasporto di emergenza: questo Accordo, che vide la luce ormai quasi vent’anni fa, dovrà essere rivisto anche in considerazione della nuova normativa e da esso dipenderà in modo sostanziale la nostra futura attività.

La Croce Verde Torino, come allora, sarà a fianco all’Anpas Comitato Piemonte per far sì che tale norma regolamentare consenta di poter svolgere in maniera efficace la nostra attività a favore del nostro territorio. Infine, sempre nel corso del mandato dell’attuale Consiglio Direttivo, alcune figure apicali della nostra organizzazione aziendale matureranno il diritto al congedo pensionistico e questo, al di là delle felicitazioni per il loro obbiettivo raggiunto, potrà essere occasione per la verifica ed il rinnovo di alcune procedure operative nell’ottica di un continuo miglioramento Non dobbiamo dimenticarci infine che il prossimo anno sarà il momento di festeggiare i 115 anni dalla nostra fondazione! Un momento di festa e di attenzione utile a soffermarci sui valori fondanti della nostra attività: il Comitato Organizzatore è già stato insediato e si sta già lavorando a questo importante appuntamento. Salutandovi, non posso qui non ricordare, l’assurda tragedia del nostro dipendente e collega, ex Socio Volontario e, di molti amico fraterno, Massimo che ha inconsapevolmente incontrato sul suo cammino colui che ha incivilmente posto fine alla sua ancor giovane vita. Come ho detto a molti, noi siamo abituati ad accorrere ai drammi e alla sofferenza ma siamo meno avvezzi a farne parte, non riusciamo a rimanere fermi, non vogliamo cedere all’ineluttabilità della morte, vogliamo provare sempre fino all’ultimo ad intervenire, a salvare.

Questa volta invece, nostro malgrado, non possiamo fare altro che fermarci, piegare il capo e stringerci intorno alla famiglia di Massimo, con l’unica consolazione del ricordo del suo impegno e del suo valore. E infine la scomparsa del nostro volontario della quinta squadra di Torino e della squadra di Montagna, Eugenio Buono, in quel modo così crudele che lascia dentro il cuore tanti interrogativi e la sensazione di non aver ascoltato, di non aver capito. Ma di fronte a queste due immense tragedie noi dobbiamo continuare ad andare avanti pur consapevoli che intorno a noi le fatiche, le difficoltà, le sofferenze, le stanchezze sono tante, troppe e noi non abbiamo altro da opporre a esse se non il nostro silenzio; ma dentro questo silenzio alziamo piano lo sguardo e incontriamo i nostri occhi pieni di speranza in questo presente che ci appartiene e ci unisce. Ciao Massimo, ciao Eugenio e buon Natale a tutti!


4

Anno XXXVII | N° 3 | 2021

Anno XXXVII | N° 3 | 2021

ATTUALITÀ

SANITÀ

L’impegno della Croce Verde Torino nella formazione del soccorritore laico

Marino Properzi

Consigliere della Croce Verde Torino, con la delega agli “Affari Legali e Rapporto ODV” è il nuovo Direttore Responsabile di Croce Verde Notizie

L

’ultimo numero del 2021 di Croce Verde Notizie porta per la prima volta la mia firma in qualità di Direttore Responsabile, per effetto dell’attribuzione degli incarichi effettuata dal Consiglio Direttivo dell’Associazione dopo l’Assemblea elettiva tenutasi alla fine dello scorso mese di luglio. Nell’assumere questa nuova veste non posso dimenticare che la collaborazione con il giornale è stata il primo compito di carattere organizzativo da me svolto in Croce Verde Torino, inizialmente insieme ai turni di guardia notturni e festivi e poi in via esclusiva, a causa del coinvolgimento da parte di Vassili Bonucci. Il nostro indimenticato Vicepresidente volle inserirmi nel Comitato di redazione al momento della ripresa delle pubblicazioni di questo periodico, che amava molto e che riteneva uno

strumento di promozione essenziale, sia per garantire la circolazione delle informazioni tra i Volontari, sia per far conoscere l’attività dell’Associazione anche alle persone estranee al Corpo Militi. Dal lavoro che abbiamo svolto insieme e, in particolare, dalla stesura della rubrica “Come eravamo”, che ha ripreso la documentazione fotografica disponibile negli archivi di via Dorè per ripercorrere i punti salienti della nostra ormai ultracentenaria avventura, sono scaturite altre iniziative importanti, fra le quali ricordo con particolare piacere la realizzazione dei libri che hanno celebrato dapprima il Novantesimo, il Centesimo e poi il Centocinquesimo anniversario. In considerazione di queste premesse, mi accingo a svolgere questo nuovo compito, il cui affidamento da parte

dei componenti del Consiglio Direttivo reputo un grande onore, con un sentimento di ammirazione per coloro che mi hanno preceduto e di gratitudine per tutti i collaboratori che rendono possibile la realizzazione delle pagine della rivista, consapevole della natura corale di questo tipo di attività. Quanto ai contenuti, la struttura del giornale non verrà modificata, mantenendo l’ormai collaudata ripartizione degli articoli tra argomenti di attualità, approfondimenti sulle questioni sanitarie di maggiore interesse e resoconti delle attività svolte dalla Croce Verde Torino sia nella Sede di Torino, sia presso le Sezioni operanti al di fuori della città. Verrà rilanciata la rubrica dedicata alle altre Organizzazioni di Volontariato operanti nell’area torinese, che saranno presentate ai nostri lettori soprattutto con riferimento alle attività svolte in concreto, in omaggio al principio di sussidiarietà che caratterizza l’operato di tutto il mondo del cosiddetto Terzo settore. Naturalmente io e gli altri componenti della redazione siamo a disposizione di tutti voi per affrontare altri temi di interesse per chi dedica parte del proprio tempo alla Croce Verde Torino, oltre che per mettere in pratica le indicazioni e i suggerimenti che vorrete inviarci. Buona lettura!

5

di Antonio Urbino – direttore sanitario Croce Verde Torino

RAPPORTO SU FORMAZIONE ESTERNA 2015/16

2016/17

2017/18

2018/19

2019/20*

Istituti

22

21

23

31

8

Classi

143

140

221

248

49

Studenti

3575

3500

5525

6200

1225

Incontri

165

171

289

338

56

Ore For.

330

342

633

769

138

(*) dati provvisori al 21/9/2019

D

a tanti anni la Croce Verde Torino è impegnata nella formazione sulle manovre di RCP (Rianimazione Cardiopolmonare), disostruzione da corpo estraneo e manovre di primo soccorso. È un impegno che si concretizza non solo attraverso la formazione “istituzionale” rivolta ai Volontari che decidono di diventare Militi, ma anche attraverso le tante iniziative che coinvolgono direttamente i cittadini. La formazione nelle scuole a studenti e insegnanti, l’organizzazione di eventi come “La manovra per la vita”, la partecipazione alle “Giornate del cuore” sono solo alcuni esempi dell’attenzione e dell’interesse della Croce Verde Torino rivolti ai cittadini. Le più recenti linee guida ILCOR (International Liaison Committee on Resuscitation) sottolineano l’importanza di un inizio precoce

della RCP da parte dei soccorritori laici e quindi invitano a potenziarne la formazione perché “un’immediata esecuzione della RCP da parte di un astante raddoppia le possibilità di sopravvivenza della vittima di arresto cardiaco. L’addestramento sulla RCP, la formazione concentrata sulla RCP, le iniziative sulla consapevolezza della RCP e la promozione della RCP HandsOnly (*) sono tutte associate a migliori tassi di RCP eseguita da parte di astanti.”

Nonostante i recenti dati positivi, meno del 40% degli adulti riceve una RCP da un soccorritore laico e in meno del 12% dei casi si utilizza un defibrillatore esterno (AED) prima dell’arrivo dell’ambulanza. Fare formazione ai laici fa aumentare le possibilità che questi ultimi siano disponibili per eseguire una RCP al momento necessario. L’impegno formativo della Croce Verde Torino ha quindi un grande valore sociale e sanitario e coinvolge migliaia di allievi, ma anche centinaia di formatori volontari che con dedizione si impegnano in questo ruolo di grande utilità. La formazione dei militi Ogni anno nella Sede di Torino e nelle Sezioni si organizzano corsi teoricopratici per dare ai futuri militi la competenza necessaria a svolgere il ruolo di soccorritori nel Sistema


6

Anno XXXVII | N° 3 | 2021

Anno XXXVII | N° 3 | 2021

SANITÀ

SANITÀ

dell’Emergenza territoriale 118. Migliaia di “volontari-cittadini” sono stati formati e anche coloro che, per diversi motivi hanno dovuto abbandonare il servizio attivo, sono nelle condizioni di poter intervenire in caso di necessità, aumentando quella percentuale di “astanti” in grado di iniziare precocemente l’RCP con conseguente aumento dei casi di sopravvivenza dei pazienti. Questo grande lavoro coinvolge tantissimi formatori, anche loro volontari che, dopo aver superato un corso di metodologia didattica, donano parte del loro tempo a questa attività che, come detto, è estremamente utile per migliorare le capacità della popolazione a intervenire in eventi critici. La formazione nelle scuole Anche in questo campo la Croce Verde Torino è fortemente impegnata. Da alcuni anni molti Volontari rispondono al bisogno formativo di studenti e insegnanti andando nelle scuole a tenere Corsi di Primo Soccorso con format studiati per le diverse età dei discenti. In questa attività la Croce Verde Torino è stata antesignana perché le linee guida ILCOR 2020 sottolineano che “i ragazzi delle scuole medie inferiori e superiori dovrebbero essere addestrati per fornire una RCP di alta qualità… Addestrare gli studenti in età scolare a eseguire RCP infonde fiducia e un’attitudine positiva nei confronti dell’esecuzione della RCP. Puntare su questa popolazione con la formazione sulla RCP contribuisce a creare il quadro futuro di soccorritori laici addestrati basato sulla comunità.” Nella tabella è sintetizzato l’enorme lavoro svolto. I dati dell’ultimo anno sono condizionati dalla pandemia da Sars Covid19, ma è proprio dei giorni scorsi la ripresa di questa attività che, come si può vedere, ha già coinvolto più di 7000 ragazzi.

La giornata della manovra per la vita Dal 2009 La Croce Verde Torino organizza una giornata dedicata alla prevenzione di una tra le più drammatiche cause di morte in età pediatrica: il soffocamento per inalazione da corpo estraneo. Si calcola che nel nostro Paese ogni anno perdano la vita circa 20 bambini a causa di soffocamento da corpo estraneo. Si tratta di decessi accidentali che spesso potrebbero essere evitati se, chi si trova a prestare il primo soccorso, conoscesse le cosiddette “manovre di disostruzione”. L’inalazione fortuita di pezzetti di cibo, palline di gomma, caramelle e piccoli giocattoli si può rivelare fatale se non si interviene subito in modo adeguato. Quando c’è ostruzione completa i tempi d’azione sono davvero limitati e le possibilità di salvare il bambino crescono in modo notevole se si agisce immediatamente. È opportuno quindi che la manovra di disostruzione da corpo estraneo sia conosciuta da quanta più gente possibile. Tali tecniche possono essere adottate in modo efficace da chiunque sia adeguatamente istruito; sono rivolte a genitori, insegnanti, maestre di asili nido e scuole materne, baby-sitter, assistenti sociali di bambini diversamente abili e a chiunque sia a contatto con bambini. La giornata, organizzata in collaborazione con la Pediatria d’Urgenza dell’Ospedale Infantile Regina Margherita e la Società Italiana di Medicina di Emergenza Urgenza Pediatrica (SIMEUP), si svolge in una delle piazze auliche di Torino in contemporanea

con almeno altre 40 piazze italiane. L’allestimento di gazebo e la disponibilità di manichini pediatrici permette a formatori volontari e a professionisti sanitari, di spiegare ai cittadini come eseguire le manovre di disostruzione delle vie aeree facendo anche eseguire alcune prove pratiche su manichini. È anche a disposizione dei cittadini del materiale divulgativo da portare a casa per rivedere le manovre e memorizzare meglio ciò che ha fatto “in piazza”. Anche questa iniziativa si è interrotta a causa della pandemia, ma è intenzione della Croce Verde Torino riproporla già a partire dal prossimo anno. La giornata mondiale del cuore La Giornata Mondiale del Cuore è una campagna mondiale di informazione e sensibilizzazione sulla prevenzione delle malattie cardio-cerebro vascolari, promossa in tutto il mondo dalla World Heart Federation. L’obiettivo della Giornata del Cuore, che si svolge in piazza San Carlo e via Roma, è: • sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di prendersi cura del proprio cuore attraverso la prevenzione primaria: con corretti stili di vita, l’attività fisica costante, la decisione di smettere di fumare, la riduzione dell’assunzione di sostanze alcoliche, • promuovere la cultura delle visite cardiologiche, il controllo del colesterolo, del peso e dell’indice della massa corporea (BMI), • sensibilizzare ogni cittadino all’importanza di conoscere le manovre di RCP, le manovre di disostruzione da corpo estraneo delle vie aeree e quelle della defibrillazione precoce con il defibrillatore semiautomatico per dare un importante contributo all’aumento della sopravvivenza extraospedaliera dei pazienti che presentano un arresto cardiaco o una ostruzione totale delle vie aeree.

7

Anche quest’anno la Croce Verde Torino ha aderito con piacere a questa iniziativa con numerosi Soci Volontari che con entusiasmo e passione hanno illustrato e seguito i cittadini nell’ attuare le manovre salvavita su manichini dedicati. Grande è quindi l’impegno della Croce Verde Torino su vari fronti formativi con l’obiettivo di accrescere la cultura della prevenzione e di insegnare le manovre di Primo Soccorso. Un grazie particolare al Consiglio Direttivo della Croce Verde Torino che ha sempre sostenuto queste iniziative, al dottor Marco Gallea che, come Direttore Sanitario emerito, ha lavorato per anni per creare la struttura formativa, a Davide Tessore, Consigliere con delega alla formazione, alla sua insostituibile collaboratrice Francesca d’Agostino e ad Andrea Felletti, che ha coordinato la formazione nelle scuole. Un grazie infine a tutti i Soci Volontari che si sono impegnati come formatori nelle varie iniziative dando con la loro carica di entusiasmo e competenza una grande “visibilità positiva” alla Croce Verde Torino. (*) L’American Heart Association per prima ha ideato l’approccio “Hands-Only”, ovvero effettuare il solo massaggio cardiaco, immediato e senza valutazioni e ventilazioni, sul paziente che collassa improvvisamente.


8

Anno XXXVII | N° 3 | 2021

Anno XXXVII | N° 3 | 2021

ANPAS ED ALTRE ASSOCIAZIONI

NEWS CV TORINO

1979: nasce CEPIM Torino

Si è sempre impreparati alla notizia di aver messo al mondo un figlio con un problema che renderà più difficile il suo sviluppo e la sua crescita. Un gruppo di papà e mamme si sono riuniti in associazione per meglio affrontare, insieme, i problemi dei nostri figli con sindrome di Down.

C

ontinua su Croce Verde Notizie l’informativa sul mondo del volontariato a Torino, con l’intento di far conoscere ai lettori le caratteristiche organizzative e le aree di intervento di altre Associazioni che operano nell’area torinese. Questa presentazione è dedicata a CEPIM-TORINO, un’organizzazione di volontariato fondata nel 1979 da genitori di bambini con sindrome di Down, la cui attività è diretta a sostenere le famiglie nel loro complesso compito educativo, favorendo l’inclusione sociale, scolastica e lavorativa delle persone affette da questa patologia. Croce Verde Torino è legata a questa realtà da tempo, avendole anche messo a disposizione un alloggio che fa parte

■ EPIM-TORINO, è un’organizzazione di volontariato fondata nel 1979 da genitori di bambini con sindrome di Down, la cui attività è diretta a sostenere le famiglie nel loro complesso compito educativo, favorendo l’inclusione sociale, scolastica e lavorativa delle persone affette da questa patologia

del suo patrimonio immobiliare. Grazie all’aiuto di tanti Volontari, quasi tutti giovani, e di specialisti della riabilitazione, con supporto costante e servizi concreti, il CEPIM aiuta i genitori ad avere fiducia nelle potenzialità dei figli, a confrontarsi con loro e con altre persone e ad affrontare gli ostacoli legati alla disabilità. Un progetto mirato accompagna nella crescita e nella realizzazione personale ogni bambino, ragazzo e giovane adulto, perché ciascuno ha diritto a concretizzare il proprio progetto di vita, una vita indipendente, attiva e autodeterminata, fatta di amicizie, interessi da coltivare e, possibilmente, un lavoro per realizzarsi. L’Associazione promuove laboratori di manualità, creatività, teatro e scenografia, pittura, attività ludicomotoria e autonomia gestionale nelle varie esigenze, ponendo come filo conduttore il progetto di vita finalizzato alla formazione di ogni persona. Queste attività si svolgono sia presso la sede dell’Associazione, sia all’interno dell’alloggio in affitto della Croce Verde Torino. Qui i ragazzi possono crescere come persone sperimentandosi, con la presenza di educatori e Volontari, nella cura di sé stessi e di una casa e

possono invitare amici e compagni di scuola, coltivando così rapporti paritari in un contesto naturale. Importantissime sono anche le uscite serali, organizzate in gruppo tra i Volontari e ragazzi. Come qualsiasi compagnia di giovani si va in pizzeria, in discoteca, al bowling, in birreria, ai concerti, al cinema, si organizzano feste di compleanno e serate a tema, ad esempio magia e giochi di prestigio, balli etnici, cucina. D’estate vengono organizzati soggiorni al mare e in montagna in compagnia dei Volontari: vivendo insieme, pur tra limiti e difficoltà, si cresce, si scopre la spontaneità, si impara “l’arte dell’amicizia”, si vede la vita da nuove angolazioni rivalutando valori importanti come la semplicità e l’essenzialità. Il legame tra il CEPIM e la Croce Verde Torino si è consolidato negli anni, attraverso la collaborazione in numerosi progetti, la realizzazione di corsi di Primo Soccorso per i ragazzi, i genitori di grandi e piccini, i Volontari e i tecnici impegnati quotidianamente nelle attività formative. Perché l’educazione sanitaria fa parte del percorso di autonomia e dà sicurezza ai giovani che si sperimentano, e anche ai loro genitori.

9

Una bella storia d’impegno, fede e amore Due Soci della Croce Verde Torino che hanno intrapreso un percorso difficile e impegnativo con il solo obiettivo di accrescere la loro conoscenza e cultura di Luciana Salato – Addetta stampa ANPAS Piemonte

R

osa Cataffio, Dama Patronessa e Consigliera della Croce Verde Torino e Pier Mario Rosso, socio volontario della Croce Verde Torino e della Sala Operativa di Protezione Civile Anpas Piemonte sono uniti nella vita non solo da quarantadue anni di felice matrimonio e da un percorso di volontariato comune nella Croce Verde Torino, ma dal 19 novembre 2021 anche da una Laurea in Scienze Religiose conseguita presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Torino. Rosa e Pier Mario hanno scritto due interessanti elaborati per le loro lauree. “Il confronto maschile e femminile

in alcuni personaggi nel Vangelo di Giovanni” con riferimenti a Maria Maddalena e Tommaso è l’argomento scelto da Rosa per il suo elaborato. Pier Mario, nello scegliere come argomento i “Temi teologici nel primo viaggio missionario di Paolo”, è stato spinto da ragioni personali intrecciate a quelle dello studio biblico - teologico che l’hanno riportato al settembre del 1977 a un suo viaggio in Turchia, nelle terre della Cappadocia che registrarono la diffusione della fede: quella degli apostoli, quella della prima Chiesa e la sua. Una volta tornato a casa, il percorso

di bellezza, fede e ricerca fatto in Cappadocia lo portò a incontrare Rosa, la donna della sua vita, e a vedere con una prospettiva e senso di responsabilità rinnovati il suo essere cristiano. Così la decisione di riportare l’attenzione sull’esordio di Paolo come evangelizzatore, testimone e maestro. Entrambi, nell’esporre i loro elaborati per la Laurea, erano emozionati e felici per questa bellissima esperienza vissuta insieme: «Il percorso di studio in abbinamento all’attività di volontariato, ha commentato Pier Mario da cinquanta anni volontario in Croce Verde Torino, è stato faticoso, ma che ci ha notevolmente arricchiti come persone e regalato molta soddisfazione». A Rosa e Pier Mario vanno le congratulazioni di tutta Croce Verde Torino e di Anpas Piemonte.


10

Anno XXXVII | N° 3 | 2021

Anno XXXVII | N° 3 | 2021

NEWS CV TORINO

NEWS CV TORINO

Nomina del Presidente Onorario

Elezione cariche Sociali della Croce Verde Torino Risultati delle votazioni che si sono svolte il 25 luglio 2021

Il Consiglio Direttivo della Croce Verde Torino ha deliberato all’unanimità, in occasione della seduta del 28 luglio 2021, di attribuire all’avvocato Paolo Emilio Ferreri la carica di Presidente Onorario dell’Associazione. La nomina è stata adottata con la seguente motivazione: “Per i tanti anni in cui si è prodigato nella guida della Croce Verde Torino e per il grande valore etico e professionale che ha apportato al nostro sodalizio”. Questa designazione assume particolare valore, sul piano simbolico, se si considera che si sia trattato del

di Roberto Tofful – Vice Direttore CV Notizie

VOTAZIONI PER I PROBIVIRI

RISULTATI ELEZIONI CONSIGLIO DIRETTIVO MILITI CANDIDATI

CANDIDATO

VOTI

196

Eletto

Socio Volontario

ELETTO

Gioacchino Garofalo

215

Eletto

Socio Volontario

ELETTO

Pier Mario Rosso

375

Eletto

Socio Volontario

398

ELETTO

SALVATORE BUCCA (9° Squadra Torino)

309

MAURO MICHELE ROVARETTI (Sezione di Cirie’)

244

DAVIDE TESSORE (2° Squadra Torino)

235

ELETTO

VINCENZO FAVALE (2° Squadra Torino)

224

ELETTO

MARIO PAOLO MOISO (6° Squadra Torino)

201

ELETTO

MARCO GALETTO (Squadra di Montagna)

193

ELETTO

FABRIZIO MARCHINO (Sezione di Cirie’)

167

ELETTO

FEDERICO ARATO (3° Squadra Torino)

119

GIAN CARLO ARDUINO (9° Squadra Torino)

89

DARIO CANNONE (SQUADRA DIURNO TORINO)

83

LUCA SAGLIONE (SQUADRA DEL SABATO TORINO)

57

VOTI

Alberto Calarco

VINCENZO SCIORTINO (2° Squadra Torino)

VOTAZIONI PER COLLEGIO REVISORI DEI CONTI CANDIDATO

VOTI

COLLEGIO

Pierluigi Gambino

278

Presidente

Marisa Gennari

191

Revisore

Antonio Mainardi

255

Revisore

SOCI CANDIDATI PAOLO EMILIO FERRERI (ONORARIO)

300

ELETTO

ANTONIO URBINO (SOSTENITORE)

270

ELETTO

MARINO PROPERZI (SOSTENITORE)

217

ELETTO

LUCIANO DEMATTEIS (ONORARIO)

183

ELETTO

ROSA CATAFFIO (DAMA PATRONESSA)

111

ELETTA

LUCA BALLERO (SOSTENITORE)

118

Gianluca Galizia

68

Revisore Supp.

Andrea Nicoletti

37

Revisore Supp.

RAPPRESENTANTI CROCE VERDE TORINO IN ANPAS Luciano Dematteis

Past President Anpas Nazionale E Componente Direzione Regionale Anpas Piemonte

Vincenzo Favale

Componente Direzione Anpas Nazionale E Vice Presidente Anpas Piemonte

Antonio Mainardi

Componente Organo Di Controllo Di Anpas Piemonte

Vincenzo Sciortino

Consigliere Anpas Piemonte

Mario Paolo Moiso

Presidente Del Collegio Nazionale Revisori Dei Conti Anpas Nazionale

Paolo Emilio Ferreri Pier Mario Rosso

Presidente Onorario Anpas Piemonte Responsabile Segreteria Della Protezione Civile Di Anpas Piemonte

11

primo atto compiuto dal Consiglio Direttivo successivamente alle elezioni per la scelta dei suoi componenti, che si sono tenute domenica 25 luglio. Il conferimento di questa carica onorifica sarà inserito nell’Ordine del giorno della prossima Assemblea dei Soci di Croce Verde Torino, che dovrà provvedere alla sua ratifica.

NUOVO CONSIGLIO DIRETTIVO (2021-2024) GIUNTA ESECUTIVA Socio Volontario

Mario Paolo Moiso

Presidente

Socio Volontario

Vincenzo Sciortino

Vice Presidente

Socio Volontario

Salvatore Bucca

Direttore dei Servizi

Socio Sostenitore

Antonio Urbino

Direttore Sanitario

Socio Volontario

Vicenzo Favale

Direttore Amministrativo

CONSIGLIERI Socio Volontario

Fabrizio Marchino

Con delega alle gestione patrimonio immobiliare

Socio Onorario

Luciano Dematteis

Con delega alle relazioni ANPAS, FORUM e CSV

Socio Onorario

Paolo Emilio Ferreri

Con delega alla revisione statuto e adeguamenti normativi

Marco Galetto

Direttore autoparco

Socio Sostenitore

Marino Properzi

Con delega agli affari legali e rapporti ODV

Socio Volontario

Mauro Michele Rovaretti

Con delega alle cura e manutenzione sedi

Socio Volontario

Davide Tessore

Con delega allo sviluppo attività formativa e associativa

Dama Patronessa

Rosa Cataffio

Con delega alle Dame Patronesse

Socio Volontario


12

Anno XXXVII | N° 3 | 2021

Anno XXXVII | N° 3 | 2021

NEWS CV TORINO

NEWS CV TORINO

Direzione dei servizi

Direzione,DIREZIONE Responsabili Squadra, DIREZIONE DEI DEI SERVIZI SERVIZI Sezioni e(Direzione, Gruppi (Direzione, Responsabili Responsabili Squadra, Squadra, Sezioni Sezioni e Gruppi) e Gruppi) (aggiornato a Novembre 2021)

(Aggiornato a novembre 2021)

1.405 Soci Volontari attivi a Novembre 2021

DIRETTORE Salvatore bucca SEGRETERIA

VICE DIRETTORI

Michelangela D'Ercole

Lidia Carla Barberis Roberta Gagliano Marco Paganelli Luca Rittatore

GR. MOBILITA'

1° SQ. TORINO (43)

5° SQ. TORINO (42)

9° SQ. TORINO (57)

SEZ. BORGARO (74)

Roberto Gianusso

Silvio Forno

Massimo Maina

Danilo Borelli

SQ. MONTAGNA (64)

2° SQ. TORINO (53)

6° SQ. TORINO (41)

SABATO TO. (87)

SEZ. CIRIE' (203)

Federico Arato

Anna Gramondo

Leo Bovino

Mario Lanzillotta

Giovanni Vietti

Angela Maddalena

Michelina N.S.P.C.

3° SQ. TORINO (47)

7° SQ. TORINO (36)

DIURNO TO. (124)

SEZ. S. MAURO (72)

Walter Bringhenti

Martina Gorga

Andrea Del Corpo

Paola D'Alessandro

Gioacchino Garofalo

SQ. GIOVANI (105)

4° SQ. TORINO (46)

8° SQ. TORINO (40)

SEZ. ALPIGNANO (80)

SEZ. VENARIA (95)

Fernanada Andolfatto

Flavio Maurutto

Stefania Villa

Mauro Dell'Armellina

Lorenzo Spago

Michele Beltramo Shaharazade Sallam GRUPPO AUTISTI Massimiliano Manzini

RAPPRESENTANTI MILITI

COMMISSIONE DISCIPLINA

GR. ACCOGLIENZA

Ezio Barna (Sezione di Venaria)

(ELETTA DALL'ASSEMBLEA MILITI IN CARICA PER 3 ANNI)

Francesca Granata

Andrea Del Corpo (7° Squadra Torino)

Walter Barra (Squadra Diurno Torino)

Caterina Peraldo Nesa

Gloria Liuni (Squadra Diurno Torino)

Franco Cecchini (Squadra Diurno Torino) Gabriella Lepore(Squadra Diurno Torino)

TELEASSISTENZA

SCUOLA GUIDA "VIGNA NARETTO"

Giuliano Tondo (Terza Squadra Torino)

Pier Mario Rosso

Massimiliano Manzini (Direttore)

Gaetano Zeoli (Quinta Squadra Torino)

13


14

Anno XXXVII | N° 3 | 2021

Anno XXXVII | N° 3 | 2021

NEWS CV TORINO

NEWS CV TORINO

Nuova Sede della Sezione di Venaria della Croce Verde Torino 14 novembre 2021: è la data della sua inaugurazione dopo una gestazione lunga, difficile, complicata, a volte abbiamo perso le speranze ma alla fine eccola, bellissima. di Filiberto Paganini – Socio Volontario della Sezione di Borgaro

L

a nostra sezione di Venaria ha cambiato “casa”: la nostra casa, dove per venticinque anni i militi hanno gioito, festeggiato, ma anche sofferto non è più in via Nazario Sauro, ma dallo scorso febbraio è stata trasferita nell’attuale bella, ampia e confortevole nuova Sede in via Don Sapino al numero 77. La vecchia struttura richiedeva opere di sistemazione e di adeguamento alle nuove esigenze, lì i militi avevano

appunto vissuto, quelle pareti hanno, infatti, ascoltato gioie, dolori, risate e pianti dei nostri volontari per un quarto di secolo, ora invece continueranno il loro servizio in questa bella e nuova realtà. La nuova dimora è all’avanguardia e funzionale. Hanno pensato a tutto: due camerate, la sala centralino, una sala relax, un’ampia cucina, la sala riunioni, tre bagni, uno spogliatoio e un ufficio. Tutto il necessario e tutti i comfort per i

nostri soccorritori. Erano parecchi anni che si parlava di cambiamento e finalmente il momento è arrivato: trasloco con scatoloni, divise, ricordi, sono già tutti in via don Sapino 77 ed anche i militi sono pronti per la festa d’inaugurazione che avverrà il prossimo 14 Novembre. Da qui, da questa nuova sede la Croce Verde Torino, continuerà a scrivere un’altra bella pagina di storia, sempre al servizio dei cittadini e per il bene più alto che noi abbiamo: la vita. Ecco gli interventi delle autorità intervenute. Mario paolo Moiso Presidente Croce Verde Torino Oggi siamo qua per un grande appuntamento, un appuntamento di gioia, di crescita perché è la giornata in cui inauguriamo la nuova Sede della Sezione di Venaria. Venaria è stata una delle prime Sezioni della Croce Verde Torino e da sempre lavora con grande autonomia e si è sempre comportata in modo efficiente. E’ una bellissima sede in una bellissima città importante da un

15

punto di vista turistico, da un punto di vista logistico sul territorio torinese. Siamo assolutamente contenti di aver fatto questo impegno, anche a livello economico, in quanto abbiamo lavorato costantemente con le istituzioni del territorio che ci hanno permesso di concretizzare questa opera. Faccio molti auguri alla città di Venaria Reale, ai volontari e ai dipendenti che lavorano su questo territorio.

FABIO GIULINI Sindaco di Venaria Reale È da anni che la Croce Verde Torino Opera nella nostra città e ringraziamo tutti quanti i vertici per aver voluto credere in Venaria tant’è vero che questa bellissima sede, che ho avuto la fortuna di apprezzare qualche settimana fa, rappresenta un’eccellenza per il primo intervento nella nostra città. Questa è un’area importante destinata a crescere. Abbiamo vicino il Poliambulatorio e la nostra città ha candidato l’area qui accanto, per il PNRR, per diventare un “hub” della sicurezza e del pronto intervento non solo con la Croce Verde Torino ma anche con i Vigili del Fuoco e la Protezione Civile per dare una risposta alla città e anche a tutto il territorio del distretto di Comuni limitrofi. Grazie alla Croce Verde Torino, agli operatori e ai volontari per il loro impegno quotidiano, tutti i giorni a disposizione della città e delle persone in difficoltà.


16

Anno XXXVII | N° 3 | 2021

Anno XXXVII | N° 3 | 2021

NEWS CV TORINO

Bilancio Sociale 2020

NEWS CV TORINO

Sociale 2020 si può consultare sul sito: Croceverde.org – sezione “documenti”.

Il Codice del Terzo Settore prevede, all’articolo 14, l’obbligo di predisporre un bilancio sociale per gli ETS di una certa dimensione. “Per la prima volta quindi, anche la Croce Verde Torino, ha dovuto trasformare la propria storica “relazione del Presidente” in un più completo ed esaustivo documento

Bilancio Sociale 2020

Inaugurazione ambulanza 218 La nuova ambulanza è stata acquistata grazie alla donazione pervenuta dall’associazione San Vincenzo de Paoli – Conferenza di San Matteo grazie all’interessamento della sig. ra Laura Spaldo. Il mezzo è dotato di un sistema a pressione negativa che lo rende una “Unità di protezione rischio biologico”. Il sistema a serve per immettere costantemente aria sanificata nel vano sanitario che è purificata prima dell’espulsione all’esterno. In caso di trasferimento di persona malata, o con sospetta patologia infettiva, il ricambio continuo d’aria all’interno del vano sanitario, minimizza il rischio d’inalazione di aria infetta da parte del personale a bordo. Il sistema, inoltre, rende la cabina di guida un ambiente immune alla contaminazione, perché il flusso d’aria potrà solamente orientarsi dalla cabina di guida al vano sanitario e mai viceversa.

illustrativo delle responsabilità, dei comportamenti e dei risultati sociali, ambientali ed economici della propria attività svolta nel perseguimento delle proprie attività associative, descrivendo in maniera puntuale ed esauriente a tutti i soggetti interessati i motivi, le scelte e le ricadute del proprio operare.” (estratto della presentazione del Presidente) Di seguito vengono riportati i principali indicatori dell’’attività del 2020. Il Bilancio

Dati attività 2020 Valore 2020

Delta % su 2019

74.632

-15

1.355.474

-9

1.407

-1

303.933

-15

Dipendenti

97

+18

Automezzi in dotazione

77

-5

6.061.619

+7

Servizi effettuati KM percorsi Numero volontari Ore di volontariato prestate

Proventi (euro)

Il Congresso Nazionale Emergenza: “Fare Il Punto Per Evitare Pericolosi Passi Indietro” E’ stata la prima volta del sistema emergenza al completo. A Riva del Garda, dal 20 al 22 settembre si sono confrontati tutti gli attori del sistema: medici, infermieri, soccorritori, le Federazioni e i Sindacati e il mondo del volontariato con ANPAS, Croce Rossa Italiana e Misericordie d’Italia. Tutti insieme, dunque, a un anno e mezzo dall’inizio della pandemia con la necessità di fare il punto e confrontarsi al proprio interno e con le istituzioni sulla direzione che un rinnovamento del sistema deve prendere. Sul tavolo c’erano i vari disegni di legge di riforma del 118. La conclusione dei lavori ha evidenziato che appare imprescindibile la necessità di garantire l’integrazione delle varie componenti del Servizio Sanitario Nazionale al fine di garantire le migliori prestazioni possibili nell’ambito dell’emergenza urgenza. A tale scopo è stato predisposto un documento in tredici punti, denominato “Carta di Riva”, ritenuti “imprescindibili per il cambiamento del Sistema”. Tutte le realtà dell’Emergenza Urgenza hanno in questo documento voluto riassumere i passi necessari che la politica deve compiere se non vuole fallire l’obiettivo di avere un unico ed efficiente sistema emergenza, omogeneo su tutto il territorio nazionale. Il Congresso del 118 di Riva del Garda ha segnato la fine delle divisioni fra volontariato e professionismo, e l’unione d’intenti fra tutte le professioni dell’emergenza-urgenza. Il futuro della figura dell’autista-soccorritore passa da quest’occasione unica, in cui è stato possibile ritrovarsi per crescere tutti. Per saperne di più: https://www.congressoemergenza.it/

Il tennis mondiale quest’anno ha scelto Torino per le competizioni di più alto livello

In novembre, a solo una settimana di distanza una dall’altra, al Pala Alpitour di Torino, si sono svolte le Nitto ATP Finals

(cui hanno preso parte gli otto migliori tennisti del mondo e le migliori otto coppie di doppio) e le finali della Coppa Davis (massima competizione mondiale di squadre maschili). Un evento che ha visto la Croce Verde Torino impegnata a fornire un’imponente assistenza sanitaria, con la sola partecipazione dei volontari.

all’evento da protagonisti e di poter assistere alle sfide tra i migliori giocatori del mondo e fare il tifo per i tennisti italiani. La gestione di questo evento di portata internazionale e della durata di parecchi giorni, si è inserita nella già intensa attività ordinaria dell’ente, gestita dai volontari, fatta di postazioni emergenza 118, soccorso sulle piste da sci, protezione civile, convenzioni con ASL per trasporti ordinari e servizio presso alcuni centri vaccinali, assistenza alle partite presso lo Juventus Stadium. Attività per cui, in media, ogni volontario dedica già circa cinquecento ore l’anno. Non è sempre stato facile. Certi giorni le partite del pomeriggio si sono protratte fino a tarda notte, richiedendo un ulteriore sacrificio ai militi in servizio, alcuni dei quali dovevano poi riprendere servizio la mattina dopo.

17

Va detto che nessuno si è tirato indietro, nonostante la fatica e l’assistenza si è finita con un bilancio sicuramente positivo. Infine, con il prezioso aiuto della squadra diurna e delle sezioni, oltre alla copertura dei turni presso il Pala Alpitour, nei giorni delle ATP, un’ambulanza ha presidiato il “fan village” della manifestazione, situato in piazza San Carlo. Nonostante la pioggia dei primi giorni, anche questo servizio è stato un buon successo. Un sincero grazie a tutti i volontari, senza i quali tutto questo non sarebbe stato possibile e… arrivederci all’anno prossimo! Tutte le realtà dell’Emergenza Urgenza hanno in questo documento voluto riassumere i passi necessari che la politica deve compiere se non vuole fallire l’obiettivo di avere un unico ed efficiente sistema emergenza, omogeneo su tutto il territorio nazionale. Il Congresso del 118 di Riva del Garda ha segnato la fine delle divisioni fra volontariato e professionismo, e l’unione d’intenti fra tutte le professioni dell’emergenza-urgenza. Il futuro della figura dell’autista-soccorritore passa da quest’occasione unica, in cui è stato possibile ritrovarsi per crescere tutti. Per saperne di più: https://www.congressoemergenza.it/

I volontari sono una straordinaria energia civile In pandemia un’ulteriore prova del loro coraggio Durante i sedici giorni consecutivi dell’assistenza, sono stati impiegati circa cinquecento volontari, che hanno ruotato su tre turni per un’assistenza continua, dal mattino fino a tarda sera e due/tre ambulanze fisse al palazzetto. Complessivamente sono stati eseguiti sessantuno interventi e tre ospedalizzazioni. La partecipazione alle ATP è stata per la Croce Verde Torino una preziosa occasione di diffondere, in sinergia con i campioni del tennis, i valori dello sport, come il rispetto, la collaborazione, il risultato, l'integrazione, l'appartenenza, la disciplina, la costanza, l'impegno e il sacrificio, che sono condivisi dalla nostra associazione e dall'essere volontari. Ha inoltre consentito a tutti noi di partecipare

Il presidente Sergio Mattarella celebra la Giornata internazionale del Volontariato, voluta trentasei anni fa dalle Nazioni Unite. “Il volontariato è una straordinaria energia civile che aiuta le comunità ad affrontare le sfide del tempo e le sue difficoltà. Rinsalda i legami tra le persone, è vicino a chi si trova nel bisogno, riduce i divari sociali, promuove l'accoglienza e la sostenibilità. Abbiamo avuto ulteriore prova dell'importanza e del coraggio dei volontari e delle loro associazioni nell'emergenza provocata dalla pandemia. I volontari sono stati in prima fila, accanto a medici e infermieri, nel prestare cura ai malati, nel sostenere chi è rimasto solo, nel costruire connessioni laddove tanti rischiavano di venire esclusi. Il rispetto dei diritti e delle libertà della persona, nella solidarietà, è il patrimonio più prezioso che dobbiamo trasferire alle nuove

generazioni: e a questo patrimonio i volontari contribuiscono con passione e ideali, con la forza della loro testimonianza. Le istituzioni - locali, nazionali, internazionali - hanno nei volontari e nelle loro associazioni alleati importanti nell'affrontare i cambiamenti che si rendono necessari per costruire una società migliore. Il volontariato rinsalda i legami tra le persone, è vicino a chi si trova nel bisogno, riduce i divari sociali, promuove l'accoglienza e la sostenibilità. «La Giornata internazionale del Volontariato è un'occasione per esprimere il ringraziamento più sentito ai volontari che operano in ogni parte del pianeta e per dare il giusto valore alle numerose testimonianze di umanità e di altruismo che migliorano la nostra vita, senza le quali istituzioni e ordinamenti non sarebbero in grado di garantire appieno i principi cui s’ispirano».


18

Anno XXXVII | N° 3 | 2021

Anno XXXVII | N° 3 | 2021

NEWS CV TORINO

NEWS CV TORINO

Cosa fanno i nostri volontari quando non indossano la divisa?

LUTTI Sono mancati Eugenio Buono socio volontario 5° Squadra di Torino e della Squadra di Montagna Giorgio Limone socio volontario Sezione di San Mauro Torinese Emiliana Masoero Dama Patronessa Croce Verde Torino Massimo Melis Dipendente Croce Verde Torino Alessio Pietrangelo socio volontario 5° Squadra di Torino

Sono entrato in Croce Verde Torino per non lasciare indietro nessuno e dopo un turno torno sempre a casa contento di poter essere stato di aiuto.

Amo essere un soccorritore volontario, ogni turno è per me una nuova esperienza.

"Ho trovato una squadra e nuovi amici con cui affrontare tutti gli svariati scenari di vita quotidiana che ci si presentano davanti; non si smette mai di imparare!

In Croce Verde Torino ho scoperto che non servono gesti plateali per rendere il mondo, un posto migliore in cui vivere.

La Croce Verde Torino mi ha permesso di conoscere tante sfaccettature della popolazione Torinese, diverse da quelle che conoscevo eppure a me vicine.

Massimo Tortia socio volontario 3° Squadra di Torino

la SORELLA di Piero AUDISIO socio volontario Squadra del Sabato di Torino

la MAMMA di Gabriella Grillo socia volontaria Squadra del Diurno di Torino

il PAPA’ di Luciano Avantaggiato socio volontario 7° Squadra di Torino

il PAPA’ di Mariana Gramada socia volontaria 7° Squadra di Torino

il PAPA’ di Sergio Dettoni socio volontario 5° Squadra di Torino

la MAMMA di Raimondo Piana socio volontario Squadra di Montagna

il PAPA’ di Monica Diac socia volontaria Squadra del Sabato di Torino il PAPA’ di Massimo Ferrero socio volontario Squadra del Diurno di Torino

Essere uno studente-volontario richiede impegno, ma è una bellissima esperienza alla portata di tutti e che ti permette di crescere personalmente.

noi durante il funerale di Massimo, per aver onorato il suo nome e il suo operato in vita, per aver innalzato un inno corale in nome della pace, dell’altruismo e della giustizia, per non aver taciuto di fronte a cotanta insensatezza e brutale barbarie nei confronti di un uomo giusto, buono, operatore di pace. Massimo è in ognuno di noi, noi che viviamo perseguendo una vita di buoni propositi e di amore fraterno. Massimo è vissuto da soldato nella sua divisa arancione ed è morto da eroe. Mia Madre, i miei Figli ed io vivremo per sempre nel suo ricordo, continuando a seguire il suo esempio.

Vedendo fin da piccola l’esperienza positiva di mio papà in Croce Verde Torino ho deciso di unirmi alla squadra per dare il mio contributo.

Grazie a Croce Verde Torino posso aiutare concretamente chi ha bisogno, mi sento realizzato e cresco anche personalmente.

la MAMMA di Massimo Spada socio volontario Squadra del Diurno di Torino la MAMMA di Claudio Zunino socio volontario 2° Squadra di Torino

A tutti il nostro più sincero cordoglio.

Mille Grazie a Voi tutti Rosaria, Enea, Luis Sergio e Monica

Come volontaria della Croce Verde Torino ricevo molto di più di quanto io dia.

19

All’attenzione della Croce Verde Torino, Questura di Torino, Polizia Municipale, Parenti, Amici, Conoscenti e Sconosciuti Vi ringraziamo per la Vostra sentita partecipazione, per aver marciato con

Per te Massimo La Croce Verde Torino e la Terza Squadra si stringono con affetto alla famiglia del nostro Max Tortia. Grazie per aver condiviso con noi lunghe notti insonni, impegnative sfide di pallavolo, colazioni dopo il turno, cene di Natale, grigliate e tanto altro. Rimarranno sempre con noi il tuo sorriso, la tua serenità e la tua pazienza. Ci mancherai Tortello.


20

Anno XXXVII | N° 3 | 2021