Page 1

THE SELF PORTRAIT EXPERIENCE速

Un workshop di Cristina Nu単ez

www.self-portrait.eu www.cristinanunez.com

Gran Via de les Corts Catalanes 780, 5-2, 08013 Barcelona, Spain T+34932453655 - M+34617142366


INTRODUZIONE Cristina Nuñez (1962 Figueres, Spagna) è autrice di numerosi progetti fotografici e video, pubblicati ed esposti internazionalmente. Le sue opere sono state esposte ai Rencontres Internationales de la Photographie di Arles, al Casinò di Lussemburgo, al Mois de la Photo di Montreal, a Palazzo Vecchio a Firenze, a Palazzo Reale a Milano, al Centre Nationale de l’Audiovisuel di Lussemburgo, al Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo, alla galleria The Private Space di Barcellona, al Peri Photographic Centre di Turku e al Finnish Museum of Photography di Helsinki. THE SELF-PORTRAIT EXPERIENCE nasce dall’esperienza personale di Nuñez, che iniziò a utilizzare l’autoritratto fotografico come auto-terapia nel 1988, dopo un’adolescenza difficile segnata dalla tossicodipendenza. L’obiettivo del metodo è l’esplorazione della propria identità e la stimolazione del processo creativo attraverso una serie di esercizi e l’utilizzo di alcune linee guida per la percezione intuitiva delle immagini e per la loro successiva selezione. A partire dal 2005, Nuñez ha lavorato alla diffusione del metodo attraverso una serie di workshop e conferenze nelle carceri, nei centri di salute mentale, nelle università, nelle aziende, nelle gallerie, nei musei e nelle scuole di fotografia in Italia, Spagna, Finlandia, Stati Uniti, Canada, Lussemburgo e Regno Unito.


CHE COSA AVVIENE NELLA SELF-PORTRAIT EXPERIENCE

- The Self-Portrait Experience permette a chiunque di sperimentare intensamente il processo creativo, e sotto la guida dell’artista, imparare a trasformare emozioni in arte. - Nell’autoritratto siamo, allo stesso tempo, autore, soggetto e spettatore. La potente dinamica tra i 3 ruoli spinge il nostro Io Creativo a “parlare” con il linguaggio dell’arte e le iconografie. - Stare di fronte all’obiettivo stimola un dialogo tra la mente pensante e le viscere per attingere da un’inesauribile fonte di contenuti, che hanno bisogno di essere espressi. - Il progetto di autoritratto può diventare un progetto “madre” che farà nascere tanti progetti “figli” in futuro. - Impariamo a dialogare con le immagini in profondità, utilizzando criteri artistici specifici.


CONVERTIRE IL DOLORE IN ARTE

- Secondo questo metodo, le nostre emozioni difficili, i nostri “diffetti”, insomma il nostro dolore, sono il miglior materiale grezzo per l’arte e la conversione in un’opera è un processo liberatorio, catartico. - L’opera, se l’autore lo desidera, può essere poi esposta, comunicata al mondo e così l’autore acquisisce un ruolo sociale, quello dell’artista, che esprime i bisogni presenti e futuri dell’umanità. - La condivisione di questo percorso con altri crea uno spazio nuovo per relazioni più profonde e significative.


OBIETTIVI

CONTRIBUIRE A RAFFORZARE LA PROPRIA IDENTITÀ CREATIVA - Innescando il processo creativo a partire dalle proprie emozioni. - Lavorando sulla fonte stessa della creatività. - Lavorando sulla percezione e scelta delle opere fotografiche con l’aiuto di criteri artistici specifici. - Lavorando sul dialogo tra le opere e la costruzione del progetto di autoritratto. CONTRIBUIRE A MIGLIORARE L’IMMAGINE INTERNA DI SE’ - Permettendo di scoprire i propri punti di forza, la propria epica. - Stimolando una maggiore consapevolezza di sè. - Attivando processi di riflessione necessari alla propria evoluzione. CONTRIBUIRE A MIGLIORARE L’IMMAGINE PUBBLICA DI SE’ - Permettendo che gli altri vedano le proprie qualità. - Stimolando una nuova apertura alla relazione con l’altro. - Attivando la condivisione e la collaborazione in gruppo.


IL METODO GLI ESERCIZI

Il metodo completo propone un viaggio esplorativo di tutti gli aspetti della vita umana, attraverso una serie di esercizi di autoritratto, divisi in 3 parti: IO: emozioni, personaggio, corpo, radici. IO E L’ALTRO: autoritratti relazionali (famiglia, amicizia-amore, lavoro) IO E IL MONDO: autoritratti con i propri gruppi (famiglia, lavoro, comunità ) e gruppi sconosciuti. Il percorso completo si svolge in 4 weekend intensivi.


STRUTTURA DEL WORKSHOP

1. Workshop breve: l’esercizio delle emozioni Presentazione Cristina Nuñez presenta il suo lavoro e il workshop. Sessioni individuali - Sessioni individuali di autoritratto nello studio fotografico professionale, Ogni partecipante scatta i suoi autoritratti da solo, seguendo le istruzioni di Nuñez. Successivamente, Nuñez lo accompagna nella lettura intuitiva e nella scelta delle opere. La durata della sessione individuale è di 30 minuti per persona. - Si possono fare diverse giornate di sessioni individuali, secondo il numero totale dei partecipanti, durante festival, fiere, congressi. Opzionale: Mostra o proiezione delle immagini realizzate durante il workshop


2. Week-end intensivo Presentazione (Venerdì sera): 18.30 - 20.00: Cristina Nuñez presenta il suo lavoro e il workshop. Prima giornata (Sabato): 9.30 – 19.00: Sessioni individuali di autoritratto nello studio fotografico professionale, 30-40 minuti per persona. Ogni partecipante scatta i suoi autoritratti completamente da solo, seguendo le istruzioni di Nuñez. Poi Nuñez lo accompagna nella lettura intuitiva e la scelta delle opere. Gli altri membri del gruppo possono lavorare su altri esercizi con la loro macchina fotografica e metteranno in pratica i criteri di percezione e scelta. Seconda giornata (Domenica): 9.00 – 13.00: i partecipanti lavorano in piccoli gruppi sulla percezione e scelta delle opere, secondo criteri artistici specifici. 14.00 - 18.00: I piccoli gruppi condividono il lavoro fatto con l’intero gruppo. 18.00 - 19.00: Nuñez introduce il lavoro successivo per continuare a lavorare sul metodo e da i compiti di autoritratto da realizzare per conto proprio.


3. Workshop completo: quattro week-end Primo week-end: IO (emozioni)

Presentazione (Venerdì sera): 18.30 - 20.00: Cristina Nuñez presenta il suo lavoro e il workshop. Prima giornata (Sabato): 9.30 – 19.00: Sessioni individuali di autoritratto nello studio fotografico professionale, 30-40 minuti per persona. Ogni partecipante scatta i suoi autoritratti completamente da solo, seguendo le istruzioni di Nuñez. Poi Nuñez lo accompagna nella lettura intuitiva e la scelta delle opere. Gli altri membri del gruppo possono lavorare su altri esercizi con la loro macchina fotografica e metteranno in pratica i criteri di percezione e scelta. Seconda giornata (Domenica): 9.00 – 13.00: i partecipanti lavorano in piccoli gruppi sulla percezione e scelta delle opere prodotte sabato, secondo criteri artistici specifici. 14.00 - 18.00: I piccoli gruppi condividono il lavoro fatto con l’intero gruppo. 18.00 - 19.00: Nuñez introduce il lavoro successivo per continuare a lavorare sul metodo e da i compiti di autoritratto da realizzare per conto proprio, che i partecipanti porteranno il weekend successivo.


Secondo week-end:

“IO” (personaggio, corpo, luoghi, radici) Sabato e domenica dalle 9.30 – 19.00: I piccoli gruppi condividono il lavoro fatto con l’intero gruppo. Successivamente Nuñez introduce il lavoro successivo proponendo ALTRI ESERCIZI INDIVIDUALI e impartisce i compiti di autoritratto da realizzare per conto proprio.

Terzo week-end:

“IO e L’ALTRO” (autoritratti relazionali)

Sabato e domenica dalle 9.30 – 19.00: I piccoli gruppi condividono il lavoro fatto con l’intero gruppo. Successivamente Nuñez introduce il lavoro successivo proponendo ESERCIZI SULLE RELAZIONI e impartisce i compiti di autoritratto da realizzare per conto proprio. Quarto week-end: “IO e IL MONDO” (autoritratti in gruppo)


CHE COSA PORTANO A CASA I PARTECIPANTI?

- Una metodologia che permette loro di lavorare su di sé, producendo arte a partire dalle proprie emozioni, per raggiungere una maggiore consapevolezza e accettazione di sé e per ritrovare la propria “epica”. - Imparano a leggere le immagini, non solo le proprie, in profondità, una competenza molto importante oggigiorno. - Un’esperienza importante a livello identitario e relazionale che spesso crea nuovi legami. - Un progetto personale di autoritratto, composto di opere eseguite insieme all’artista Cristina Nuñez, e opere realizzate da loro stessi. - Per i terapeuti, una metodologia innovativa da utilizzare nella loro pratica.


SOMEONE TO LOVE,

la mostra itinerante

“Someone To Love” è anche il titolo della mostra che Cristina Nuñez ha presentato per la prima volta al Mois de la Photo di Montréal nel 2011 (“Lucidity. Inward Views”, a cura di Anne-Marie Ninacs), grazie alla collaborazione del Consell Nacional de Cultura i de les Arts di Barcellona. La mostra è stata successivamente esposta alla galleria H2O di Barcellona, alla galleria MS di Madrid e sarà trasferita in Italia e in Finlandia nel corso del 2012. “Someone To Love” ha contato, alla Galleria Skol di Montreal, oltre 2350 visitatori. L’esposizione raccoglie circa 200 immagini di diversi formati, disposte su due livelli per formare una sorta di “linea della vita”, un diaporama e una video-intervista. Tra le immagini esposte troviamo riuniti per la prima volta la gran parte degli autoritratti realizzati dall’autrice a partire dal 1988, quando inizió a lavorare con la fotografia per rivolgere uno sguardo senza concessioni su sè stessa. Questa tecnica le permise di creare uno strumento efficace per accedere al proprio “io” piú profondo e di elaborare il metodo The Self Portrait Experience®. Il metodo è strettamente legato al lavoro artistico di Nuñez, che considera intollerabile la separazione esistente tra l’arte e la terapia. INFO MOSTRA SOMEONE TO LOVE: http://issuu.com/cristinanunez3/docs/dossier_someone_to_love_english


BIOGRAFIA Nata a Figueras (Spagna) nel 1962, Cristina Nuñez è un’artista riconosciuta a livello internazionale. Il suo lavoro è stato pubblicato ed esposto in numerosi libri e mostre, sia in Italia che all’estero. Dopo un’ adolescenza difficile come eroinomane, Cristina Nuñez inizia a scattare autoritratti nel 1988 come auto-terapia. SOMEONE TO LOVE, la sua autobiografia in autoritratti e foto di famiglia è stata esposta al Mois de la Photo di Montreal 2011 e pubblicata nel volume omonimo, da The Private Space Books di Barcellona. Dal 2005 tiene workshop in vari paesi di Europa e America, in cui insegna il suo metodo THE SELF-PORTRAIT EXPERIENCE® e produce gli autoritratti condivisi del suo progetto HIGHER SELF, che è stato esposto al Casinò di Lussemburgo, The Private Space di Barcellona e a Turku, Capitale Europea di Cultura 2011. STUDI 1982-1986 - Diploma of English Studies della Università di Cambridge 1986-1993 - The Real Stage, vari seminari di recitazione teatrale con John Strasberg, Paris. 1986 – 1994 - Apprendistato come fotografa di ritratto e reportage per la stampa e la pubbicità con il fotografo Toni Thorimbert. PREMI E BORSE DI LAVORO 2011 – Consiglio Nazionale per le Arti e la Cultura (Catalonia) per la produzione della mostra SOMEONE TO LOVE al Mois de la Photo di Montreal e alla galleria H2O di Barcellona.


2010 – La Caixa Obra Social, sovvenzione per il progetto THE SELF-PORTRAIT EXPERIENCE nei carceri femminili di Barcellona. 2010 – finalista e honourable mention New York Photo Awards 2004 – Art Director’s Club Award Switzerland. 1996 – MOSAIQUE, CNA Lussemburgo, per il suo progetto HEAVEN ON EARTH, sulla spiritualità in Europa. 1994 - Premio per un Progetto Fotografico della Fondazione Studio Marangoni di Firenze, per il suo progetto BODY AND SOUL. ESPERIENZA COME FOTOGRAFA PROFESSIONISTA 1996 – 2010 – Fotografa pubblicitaria per SMART, OLIVETTI, TELECOM ITALIA, SAP, WIND, CHESTERFIELD, TAGES ANZEIGER, INTESA-SAN PAOLO, CENTROMARCA, AMICA, etc. 1995 – 2010 – Fotografa di ritratto e reportage per la stampa italiana ed internazionale come VANITY FAIR (Italia ed USA), MARIE CLAIRE, AMICA, “D” REPUBBLICA, SPECCHIO, DAS MAGAZIN, IO DONNA, DAZED & CONFUSED, FORTUNE, MIRABELLA, “W”., DNR, ANNABELLE, etc. 1986 – 1998 – Amministratrice e producer di Ombra srl, produzioni fotografiche per la stampa e la pubblicità. PROGETTI FOTOGRAFICI www.cristinanunez.com 2012 – THE LAST BREATH (in corso) 2009-12 – HIGHER SELF, autoritratti condivisi. 1988 – 2010 - SOMEONE TO LOVE, un’autobiografia in autoritratti. 1999 – 2000 - I AM, sulla liberazione dalle droghe. 1996 – 98 - HEAVEN ON EARTH, sulla spiritualità in Europa.

1995 – 97 - TO HELL AND BACK, sugli Ebrei sopravvissuti all’Olocausto. 1994-95 - BODY AND SOUL, ritratti e nudi. WORKSHOP “THE SELF-PORTRAIT EXPERIENCE” (2006 – 2012), - FORMA, Centro internazionale di Fotografia, Milano. - MUSEO DI FOTOGRAFIA CONTEMPORANEA, Cinisello Balsamo (Milano). - CASINO DI LUSSEMBURGO, Centro d’Arte Contemporanea - UNIVERSITÀ DI LUSSEMBURGO - UNIVERSITÀ CATTOLICA DI MILANO - PHILO, Scuola di Pratiche Filosofiche - SDA BOCCONI School of Management, formazione aziendale, Milano. - DOMUS ACADEMY OF FASHION AND DESIGN, Milano. - SCUOLA RUDOLF STEINER, Milano. - UNIVERSITA DI BOLOGNA. - CITILAB, Cornellà. - CENTRO CULTURALE CANDIANI, Venezia. - SPAZIO LABO’, Bologna. - LICEO CORSO, Correggio. - CARCERE DI SAN VITTORE, Milano. - Centro Penitenziario BRIANS 1, Barcellona - Centro Penitenziario WAD RAS, Barcellona. - LUOVA Galleria, Helsinki. - Galleria MC2, Milano - Galleria CONSARC, Chiasso. - Galleria SKOL, Montreal.


- SPAZIO LABÒ, Bologna. - THE PRIVATE SPACE GALLERY, Barcelona. - Hotel DIANA MAJESTIC, Milano. - MARKETING FORUM, formazione aziendale, Milano - WATSON WYATT, formazione aziendale, Milano. - SAATCHI & SAATCHI, formazione aziendale, Milano. - MIDA, formazione aziendale, Milano. - ISPA, scuola di arte-terapia, Barcellona. - UNIVERSITY OF TURKU, Finlandia. - TURKU ACADEMY OF ARTS, Finlandia. - TAMPERE UNIVERSITY HOSPITAL, Finlandia. - ASL LUCCA, Dipartimento di Salute Mentale, Lucca. - SISTEMA COUNSELING, Milano. - BOTTEGA IMMAGINE, Milano. - FINNISH ASSOCIATION OF PHOTO-THERAPY, Turku, Finlandia. - HOUSING WORKS, Women Health Centre, Brooklyn, New York. - INSTITUTE FOR THE ARTS IN PSYCHOTHERAPY, New York. - NEW YORK UNIVERSITY, New York. - UNIVERSITY OF NORTHAMPTON, Northampton, UK. - UNIVERSITY OF ROEHAMPTON, London. - UNIVERSITÀ BICOCCA, Milano - UNIVERSITÀ DI BARCELLONA, Facoltà di Belle Arti, Barcellona.   

MOSTRE PERSONALI 2012 “Someone to Love”, MS Galería, Madrid. 2011 “Someone to Love”, anteprima video, galleria H2O, Barcelona. 2011 “Someone to Love”, Skol, Mois de la Photo de Montreal. 2010 - HIGHER SELF, The Self-Portrait Experience, The Private Space Gallery, Barcelona. 2007 – YOUNG ITALIAN GENTLE MEN, Spazio Private LARUSMIANI, Milano. 2000 – I AM, Galleria Franca Speranza, Milano. 1998 - HOMEBIRTH, La Lunanuova, Milano. 1998 –TO HELL AND BACK - Risiera di San Sabba, Trieste. 1998 - TO HELL AND BACK, Vigo (Spagna). 1997 – TO HELL AND BACK: - Palazzo Vecchio, Firenze. - Biblioteca Nazionale, Torino. - Museo Monumento al Deportato, Carpi. - Palazzo Reale, Milano. - Encontros de Fotografia, Coimbra, Portogallo. 1995 - BODY AND SOUL, Fondazione Studio Marangoni, Firenze. MOSTRE COLLECTIVE 2011 - 2000 & 11 Self-Portraits”, Finnish Museum of Photography, European Capital of Culture, Helsinki. 2011 – “2000 & 11 Self-Portraits”, Peri Centre, European Capital of Culture, Turku 2011 – “Second Lives, jeux masqués et autres jeux”, Casino de Lusemburg. 2010 – « Io mi vedo così, autoritratti fotografici », Centro Italiano Fotografia


d’Autore, Bibbiena. 2010 “Grandi e Piccole”, Museo di Fotografia Contemporanea, Cinisello Balamo, Milan. 2010 – Autoritratto al Femminile, Polifemo, Fabbrica del Vapore, Milano. 2010- Foto d’autrice, Galleria Bel Vedere, Milano. 2009- Festival FotoGrafia, Roma. 2008 – DE L’EUROPE, CNA Lussemburgo. 2006-2007 – IL SOLE NELLE MANI, Bariphotocamera, Bari. 2006 – TALES FROM A GLOBALIZING WORLD, United Nations, New York. 2006 – STORIE DELLA GLOBALIZZZIONE, Stazione Termini, Roma. 2005 - TALES FROM A GLOBALIZING WORLD, Cracovia, Vienna, Dhaka. 2005 – EST-CE AINSI QUE LES HOMMES VIVENT,Jardins du Luxembourg, Parigi. 2004 – TALES FROM A GLOBALIZING WORLD, Zurich, Chiasso, Svizzera. 2003- QUOTIDIANO AL FEMMINILE, Galleria del Credito Valtellinese, Milano. 2003 – FEMMES! Biblioteca Comune di Solaro, Milano. 2003 – TALES FROM A GLOBALIZING WORLD, Geneve, Svizzera. 2002- THE SPIRIT OF RELIGION, Photocenter Skopelos, Grecia. 1999- PAPA, MAMAN, Chateau de Nyon, Nyon, Svizzera. 1999- PHILIP MORRIS GALLERY, Galleria Giò Marconi, Milano. 1998 - IMMAGINI DEL MONDO INTERIORE, Rencontres Internationales de la Photographie, Arles. 1997-98 - BAMBINI DI SARAJEVO, Arengario, Milano. 1997-HUMANA, cinque fotografi, OPENSPACE dell’Arengario di Milano, curata da Moreno Gentili.

1996-1997-LA CIUDAD DE LA DIFERENCIA, grande mostra itinerante contro il razzismo, curata dalla Fundacion Baruj Espinoza, a Barcelona (96), Madrid (97), Marsiglia (97), etc. 1996-IL RITRATTO, UN’EVOLUZIONE, Breracult, Milano, una selezione di ritratti, da Avedon a Cartier Bresson, curata da PHOTOLOGY. 1995–alcune immagini significative di TO HELL AND BACK appaiono nel film NORMALE, in memoria delle vittime dell’Olocausto, che ottiene il premio del Cinema Indipendente di Bellaria. LIBRI Monografie 2010 - SOMEONE TO LOVE, The Private Space Books, Barcelona. 2006- YOUNG ITALIAN GENTLE MEN, personale, Valentina Edizioni, Milano. 2000 – IO SONO, personale, testi e foto di Cristina Nuñez, Dianova, Milano. 1997 - ALL’INFERNO E RITORNO, personale, Art&, Udine. Libri collettivi 2008 – DE L’EUROPE, CNA Luxembourg, Dudelange, 2008. 2007 – IL SOLE NELLE MANI, Bariphotocamera, Motta Editore, Milano. 2005- EST-CE AINSI QUE LES HOMMES VIVENT, Editions du Chène, Parigi. 2003- TALES FROM A GLOBALIZING WORLD, Thames & Hudson, dicembre. 2003- QUOTIDIANO AL FEMMINILE, Peliti Associati, Roma. 2001 – THE SPIRIT OF RELIGION , Skopelos, Grecia. 1999 – STEREOTIPI, ed. Centro d’Iniziativa Europea, Milano. 1999 – PARADISE, ed. STEIDL, Germania.


1997 - EUROPA, Encontros de Fotografia de Coimbra (Portogallo). 1996 - HUMANA, ART&, Udine. 1996 - VITA DA BAMBINO, ART&, Udine. COLLEZIONI Maison Européenne de la Photographie, Parigi Centre Nationale de l’Audiovisuel, Dudelande, Lussemburgo Museo di Fotografia Contemporanea, Cinisello Balsamo, Italia SDC, Ministry of Forgeign Affairs, Switzerland. Camera di Commercio di Bari, Italia. ARTICOLI SUL METODO “THE SELF-PORTRAIT EXPERIENCE” Di Cristina Nuñez 2010 - “Autoritratto come auto-terapia”, Autofocus, a cura di Stefano Ferrari e Chiara Tartarini. 2009 “The Self-Portrait Performance”, VoiceCom News, Milano. 2009 “The Self-portrait, a powerful tool for self-therapy”, European Journal of Psychotherapy and Counselling, Routledge, London. 2008 “The Self-Portrait Experience”, Illywords, Trieste. 2007 “The Self-Portrait Performance”, 7th Floor, Roma. Di altri autori o giornalisti: 2011 “As fotografias que curaram”, FOCUS, Portugal.

2011 “Las drogas ante el objetivo”, ABC, Spagna. 2010 “Matar la heroina disparándose a sí misma”, EL PAIS online, Spagna. 2010 “El Autorretrato como terapia...”, EL MUNDO, Spagna. 2010 “Clic, i fora els dolors”, EL PUNT, Spagna. 2010 “La terapia dell’autoscatto”, LA STAMPA, Torino. 2009 “L’Autoritratto? E’ terapeutico” CORRIERE DELLA SERA, Milano. 2009 “Self-Portrait as Self-Therapy”, VISION magazine, Beijing. 2008 “Io sono adolescente”, D Repubblica, Milano. TESI DI STUDENTI SU “THE SELF-PORTRAIT EXPERIENCE”® 1. Adela Miencilova DE MONFORT UNIVERSITY, Leicester, UK. MA photography “The Self as a Photographic Metaphor in Mental Health” 2010 2. Giuliana Lioce ACCADEMIA DI BELLE ARTI, Bologna, Italy. COBASLID: Corsi Biennali di Secondo Livello ad Indirizzo Didattico – Educazione Artistica “Autoritratto, tra Indice e Identità” 2009 3. Giada Carraro UNIVERSITA’ DI BOLOGNA – Facoltà di Lettere e Filosofia, Bologna, Italy. Laurea Specialistica in Storia dell’Arte “Attraverso l’obiettivo: il potere terapeutico della fotografia, tra arte e psicologia”, 2010


4. Alexandra Hoffman BROOKS INSTITUTE OF PHOTOGRAPHY, Santa Barbara, California Master Science in Photography “Messages from the Unconscious: Self-Portrait Photography as a Discovery of Being”, 2009 5. Valentina Brivio UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE DI MILANO Facoltà di Psicologia – Corso di Laurea in Psicologia Clinica “L’immagine Corporea degli Adolescenti: l’Autoritratto Fotografico come AutoDefinizione del Sé”, 2011

LINK RASSEGNA STAMPA DI CRISTINA NUÑEZ 2010/2012:

http://issuu.com/cristinanunez3/docs/dossier_press_eng_july_2012

DOSSIER WORKSHOP ITA  

Contenuti del workshop di Cristina Nuñez