Page 1

DIPARTIMENTO INFERMIERISTICO

ANNO 2005

per il personale afferente al Dipartimento Infermieristico Aziendale


PIANO QUALITA’ PER IL PERSONALE AFFERENTE AL DIPARTIMENTO INFERMIERISTICO – ANNO 2005

A cura di: Malinverno Enrico, Responsabile Funzione Qualità - DIPI

Alcune premesse Il presupposto di fondo che sta alla base del seguente PIANO QUALITA’ è quello di proseguire il lavoro, già intrapreso nel 2004, verso la costruzione del “Sistema Qualità Infermieristico” e, congruentemente agli obiettivi di qualità che l’Azienda si prefigge di personalizzazione e di umanizzazione, quello di perseguire il miglioramento continuo della qualità delle prestazioni infermieristiche e ostetriche nonché delle attività di supporto, attraverso il COINVOLGIMENTO e la PARTECIPAZIONE del personale. Due sono gli aspetti importanti che contraddistinguono queste linee programmatiche: 1. l’attenzione posta sulla qualità del servizio reso attraverso progetti di qualità che saranno implementati in alcune unità operative aziendali; 2. la sensibilizzazione degli operatori al miglioramento continuo della qualità assistenziale mediante progetti formativi realizzati ad hoc. I progetti e gli interventi di miglioramento della qualità, posti in essere nel seguente Piano Qualità, sono stati pianificati facendo riferimento alle indicazione: -

del PSSR 2002-2004 della regione Lombardia;

-

del POA aziendale;

-

degli obiettivi strategici del Dipartimento Infermieristico;

-

degli obiettivi del sistema nazionale e regionale ECM;

-

delle disposizioni normative di riferimento;

-

delle necessità emerse dagli oeratori.

Altro elemento che vale la pena sottolineare è quello relativo all’accreditamento professionale conosciuto anche come accreditamento all’eccellenza. Questo processo di valutazione delle prestazioni sanitarie erogate ha una natura completamente diversa dall’accreditamento istituzionale, sia per le finalità, sia per gli aspetti volontaristici che lo contraddistinguono. Il suo scopo, infatti, “è quello di valutare l’impatto nelle strutture sanitarie di una metodica diversa di approccio alla

Piano Qualità DIPI 2005

2


qualità rispetto a quelle fino ad ora utilizzate, al fine di diffondere cultura a livello aziendale e di poter assumere informazioni utili per lo sviluppo del processo di accreditamento”. Tutte le azioni intraprese o da intraprendere per la realizzazione del PIANO QUALITÀ’ prevedono necessariamente la collaborazione e sinergia con le quattro Funzioni del DIPI e con il Responsabile Qualità Aziendale e con il Comitato Infezioni Ospedaliere.

Per l’anno 2005 è previsto anche l’avvio del Programma triennale per l’implementazione del Sistema di Valutazione delle Aziende Sanitarie secondo gli Standard di Accreditamento all’Eccellenza JCI. E’ possibile prendere visione della pianificazione progettuale di ogni intervento presso l’Ufficio Qualità del DIPI. Il PIANO QUALITÀ del DIPI è complementare e si integra a tutti gli effetti con il PIANO DI FORMAZIONE DIPI 2005 ed è soggetto alla stessa regolamentazione attuativa. Il costo per la realizzazione dei singoli

progetti terrà conto delle ore di attività formativa,

pianificate sottoforma di riunioni plenarie e di riunioni in piccolo gruppo, necessarie alla realizzazione dei progetti stessi.

Piano Qualità DIPI 2005

3


Piano Qualità 2005 Obiettivo 1: Elaborare/revisionare “Documenti per la qualità”: linee guida, protocolli operativi generali e specifici, procedure assistenziali

Progetto 1.

2.

3.

4.

5.

6.

Articolazione

Linee guida generali “La Prevenzione delle Lesioni da pressione” -

Linee guida specifiche “Assistenza infermieristica alla persona sottoposta a trapianto renale" -

individuazione gruppo di lavoro; presentazione obiettivi e metodologia di lavoro; Elaborazione documento individuazione gruppo di lavoro; presentazione obiettivi e metodologia di lavoro; Elaborazione documento individuazione gruppo di lavoro; presentazione obiettivi e metodologia di lavoro; Elaborazione documento

Linee guida specifiche “Assistenza infermieristica alla persona sottoposta a ultrafiltrazione" -

individuazione gruppo di lavoro; presentazione obiettivi e metodologia di lavoro; Elaborazione documento

Linee guida specifiche “Assistenza infermieristica alla persona con trauma vertebro midollare -

individuazione gruppo di lavoro; presentazione obiettivi e metodologia di lavoro; Elaborazione documento.

Protocollo Operativo “Sterilizzazione dei ferri chirurgici” -

individuazione gruppo di lavoro; presentazione obiettivi e metodologia di lavoro; Elaborazione documento -

Membro Commissione VRQai Coordinatori Infermieristici di sala operatoria Coordinatore Inf.co di Area.

individuazione gruppo di lavoro; presentazione obiettivi e metodologia di lavoro; sperimentazione Elaborazione documento -

Membro Commissione VRQai Coordinatori Infermieristici di sala operatoria Responsabile ufficio infermieristico Ospedale di Circolo.

Protocollo Operativo “gestione dei cateteri venosi centrali” -

-

7.

Figure coinvolte

Protocollo Operativo “La tricotomia preoperatoria” -

Piano Qualità DIPI 2005

-

Membro Commissione VRQai Almeno 8 Infermieri 2 Coordinatori Inf.ci Membro Commissione VRQai 5 infermieri 2 Coordinatori Inf.ci Membro Commissione VRQai Almeno 8 infermieri scelti tra le uu.oo. di urologia - subintensiva, nefrologia e dialisi Membro Commissione VRQai Almeno 8 infermieri scelti tra le uu.oo. di urologia - subintensiva, nefrologia e dialisi Membro Commissione VRQai Almeno 8 infermieri scelti tre le uu.oo. di: CTI, PS, Neurorianimazione

Scadenze

aprile 2005

novembre 2005

novembre 2005

novembre 2005

novembre 2005

novembre 2005

aprile 2005

4


8.

-

Revisione dei “Documenti Qualità” generali distribuiti nel 2001: Cateterismo vescicale Medicazione semplice/complessa Allestimento sacca per NPT”

individuazione gruppo di lavoro; presentazione obiettivi e metodologia di lavoro; Elaborazione documento.

Membro Commissione VRQai Almeno 5 infermieri per ogni documento da revisionare

dicembre 2005

Obiettivo 2: Implementare la metodologia di costruzione degli strumenti informativi per documentare l’assistenza infermieristica

Progetto 1.

Articolazione

La documentazione infermieristica in chirurgia -

2.

La documentazione infermieristica in area psichiatrica -

Figure coinvolte

Formazione; Costituzione gruppo di lavoro; Presentazione obiettivi e metodologia di lavoro; Elaborazione del documento; Sperimentazione trimestrale.

Membro Commissione VRQai 9 Infermieri, almeno 2 Coor. Inf.ci d’area chirurgica individuati tra il Presidio di Varese e quello del Verbano Coordinatore Inf.co area medica

Formazione; Costituzione gruppo di lavoro; Presentazione obiettivi e metodologia di lavoro; Elaborazione del documento; Sperimentazione trimestrale.

Membro Commissione VRQai 9 Infermieri, almeno 2 Coor. Inf.ci del Dip. Di salute mentale Coordinatore Inf.co di area

Scadenze

Dicembre 2005

Dicembre 2005

Obiettivo 3: Applicare il Manuale di Accreditamento all’eccellenza per il personale infermieristico e di supporto

Progetto 1.

Il Manuale di Accreditamento all’eccellenza per il personale infermieristico e di supporto

Piano Qualità DIPI 2005

Articolazione

Figure coinvolte

Sperimentazione almeno in una u.o. d’area medica/chirurgica -

Membro Commissione VRQai Coordinatori Inf.ci di area Infermieri dell’u.o. coinvolta

Scadenze

Dicembre 2005

5


Obiettivo 5: Migliorare l’integrazione del lavoro di équipe assistenziale

Progetto 1.

L’inserimento e l’accoglimento delle nuove figure di supporto all’infermiere, attraverso l’analisi delle competenze/attività

Piano Qualità DIPI 2005

Articolazione Si veda sperimentazione Regionale

Figure coinvolte Si veda sperimentazione Regionale

Scadenze

Si veda sperimentazione Regionale

6

2005  

200520052005

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you