Page 1

ASSOCIAZIONE MUSICALE

AMA ET PROPINQUABIT

Concerto di Musiche Sacre

Georg Friedrich Händel

Johann Sebastian Bach

SONATA IN LA MINORE

ERBARME DICH

OP.1 N.4 HWV 362

da La Passione secondo Matteo BWV 244

Johann Sebastian Bach

Antonio Vivaldi

DALL’ORGELBÜCHLEIN

STABAT MATER

BWV618, BWV621, BWV622

RV 621 per alto archi e basso continuo


AMA ET PROPINQUABIT

Concerto di Musiche Sacre

Sabato 06 Aprile 2019 ­ Ore 21,00 Basilica di San Giovanni Battista Imperia

Ama et Propinquabit, “Ama ed Egli si avvicinerà”. - Cit. Sant’Agostino Foto Copertina: La Pietà di Michelangelo


ERBARME DICH da La Passione secondo Matteo BWV 244 di J.S. Bach DALL’ORGELBÜCHLEIN di J.S. Bach O Lamm Gottes, unschuldig, BWV618 (O Agnello di Dio, innocente) Da Jesus an dem Kreuze stund, BWV621 (Lì Gesù stava alla croce) O Mensch, bewein’ dein’ Sünde gross, BWV622 (O uomo, deplora il tuo peccato)

ARTISTI

STABAT MATER RV 621 di A. Vivaldi per alto archi e basso continuo

CONCERTO

SONATA IN LA MINORE OP.1 N.4 di G.F. Händel

VALERIA MELA - mezzosoprano flauto:

Silvano De Matteis

Archinsoliti:

violini - Cristina Silvestro, Vincenzo Città viola - Roberta Tumminello contrabbasso - Giancarlo Bacchi

basso continuo e organo: Tiziana Zunino


ARTISTI VALERIA SILVANO CRISTINA VINCENZO

4

5

ROBERTA GIANCARLO TIZIANA


VALERIA MELA Mezzosoprano


Diplomata e Laureata, a pieni voti, in Canto al Conservatorio “Vittadini” di Pavia. È stata protagonista di concerti e di produzioni operistiche, di musica sacra e da salotto, di Lieder e di musica barocca in tutta Italia, in Cina e a Singapore, emergendo in ogni sua esibizione in quanto a qualità della sua natura vocale, estesa e omogenea in tutti i reparti, in quanto a musicalità, per la sua seria preparazione che la vede anche ottima pianista ed accompagnatrice di cantanti, in quanto a serietà e professionalità che contraddistinguono il suo approccio al lavoro. Si è esibita in concerti di musica sacra con: “STABAT MATER” di Pergolesi, “PICCOLOMINI MESSE” di Mozart, Oratorio sacro “SANTI E FRATELLI NEL MONDO” di Sante Centurioni con l'orchestra sinfonica Santa Cecilia di Roma.e recentemente nel“REQUIEM KV 626” di W.A.Mozart con l'orchestra sinfonica di Sanremo. In ambito operistico ha debuttato il ruolo di AZUCENA ne' Il Trovatore di G. Verdi e di MADDALENA ne' Il Rigoletto di G. Verdi. E' stata protagonista di numerosi recitals lirici tenuti presso: la JUBILEE HALL di Singapore, il teatro dell'UNIVERSITA' DELLE ARTI di Nanjing, il teatro dell'UNIVERSITA' DELLE ARTI di ChangZhou, come unica solista italiana allo SHANGHAI CONCERT HALL di Shanghai e presso il teatro dell'Università Normale Dipartimento Musica di Haikou , nonché nelle stagioni concertistiche italiane di Bari, Napoli, Viareggio, Milano, Forte dei Marmi, Imperia, Treviso, Frascati, Verbania e recentemente nella “Festa dell'opera” di Brescia Nel 2018: - Ha partecipato da solista nel recital lirico di G. Verdi al Neues Theater Dornach di Basilea. - E' stata protagonista nello Stabat Mater e nella Salve Regina di Alessandro Scarlatti nella chiesa luterana di Genova Nervi e nella Grossmunster Church di Zurigo. - Ha esordito il ruolo di Mamma Lucia in Cavalleria Rusticana al Teatro San Babila di Milano. - Ha cantato, unica ospite italiana, al Festival Opera in Chersones, a Sebastopoli (Crimea). - Ha eseguito spettacoli con ensemble strumentali con Lieder di Cole Porter, Kurt Weill e G. Gershwin.


SILVANO DE MATTEIS Flautista


Diplomatosi brillantemente al Conservatorio G. Verdi di Torino, ha successivamente continuato gli studi presso il Conservatorio G. Verdi di Milano. Ha vinto numerosi primi premi assoluti in concorsi nazionali ed internazionali ( Rovere d’ Oro, Stresa, Moncalieri…) , ha svolto e svolge intensa attività concertistica in varie formazioni cameristiche ed orchestrali. Ha studiato canto lirico con Gabriella Ravazzi presso il conservatorio N. Paganinini di Genova, già docente, direttore di corali e formazioni bandistiche. E’ sacerdote della Diocesi di Albenga dal 2004. E’ responsabile diocesano della sezione “Musica per la Liturgia” della Diocesi di Albenga - Imperia e dirige la Schola Cantorum Diocesana “Exsultate Justi” da lui fondata. Attualmente continua lo studio del canto gregoriano presso il Pontifico Istituto di Musica Sacra in Roma.


ARCHINSOLITI

CRISTINA SILVESTRO Violinista

VINCENZO CITTÀ Violinista


Ha studiato violino con il M° Bruno Pignata e si è diplomata presso il Conservatorio di Torino con il massimo dei voti. Contemporaneamente ha studiato il pianoforte conseguendo la licenza di ottavo anno. Ha frequentato l 'Accademia di perfezionamento di Saluzzo e la scuola di Fiesole suonando nell’Orchestra Giovanile Italiana. Ha vinto il concorso presso l’Orchestra Regionale Toscana. Ha frequentato masters con i più famosi violinisti del panorama mondiale tra cui Zanettovich, Gulli, Amoyal, Pasquier. Ha studiato per cinque anni con il M° Corrado Romano presso l’Accademia di Biella. Ha spesso collaborato nell’Orchestra Rai Nazionale ed attualmente suona nei primi violini dell’Orchestra Sinfonica di Sanremo. Collabora con numerosi gruppi cameristici di musica classica e anche con formazioni di musica jazz pop.

Si diploma brillantemente in qualità di violinista nel 1990. Le sue capacità tecnico artistiche lo portano presto a collaborare con le più grandi orchestre, tra le quali il Teatro alla Scala, dove si trova impegnato con i più grandi solisti e direttori d'orchestra del mondo, tra i quali Riccardo Muti. Tutt'oggi è ancora chiamato a far parte della Filarmonica della Scala e dei Cameristi della Scala, con i quali svolge tournèe mondiali. Dal 1997 è prima parte nell'Orchestra Sinfonica di Sanremo. È attivo sia nell'insegnamento che nella musica da camera, svolgendo il ruolo di primo violino in diversi quartetti ed ensemble musicali. A tal proposito si ricordano le registrazioni in Cd dei quartetti inediti del compositore Franco Margola. Nel 2018 è prevista un'altra incisione discografica dove sarà violino solista nella Pastorale di G.Tartini.


ARCHINSOLITI

ROBERTA TUMMINELLO Viola

GIANCARLO BACCHI Contrabbasso


Diplomata in violino e in viola con il massimo dei voti al Conservatorio di Musica “N. Paganini” di Genova, sotto la guida di Donella Terenzio e Alessandro Ghè, ha iniziato giovanissima la sua formazione cameristica in duo, quintetto ed orchestra d'archi. Ha tenuto concerti anche come solista con orchestra. E' stata primo violino e prima viola dell'Orchestra “N. Paganini” nell'ambito dei corsi di perfezionamento orchestrale post-diploma, collaborando con Maestri quali Maag, Martin, Flint, Franzetti, Bellugi, Ricci, Maggio, Ormezowsky, Damerini. Nell'anno 2002 si è diplomata all'Accademia per Professori d'orchestra del Teatro alla Scala. Ha conseguito il primo posto in graduatoria all'esame d'ammissione al Corso di qualificazione professionale per Professori d'orchestra del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, in qualità di violista, dove ha ottenuto la qualifica di professore d'orchestra. Collabora con Orchestra Sinfonica di Savona, Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, Orchestra Sinfonica di Sanremo, Sanremo Festival Orchestra, Maggio Musicale Fiorentino e altre formazioni

Diplomato brillantemente in contrabbasso nel 1977 al Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria sotto la guida, per il primo quinquennio, del M° Werther Benzi - iniziatore di una delle più importanti e prolifiche scuole italiane di contrabbasso - e successivamente fino al conseguimento del diploma con il di lui figlio Emilio Benzi, eminente concertista. Ha collaborato con l’Orchestra Sinfonica della RAI di Torino, l’Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, l’Orchestra del Teatro “Giuseppe Verdi” di Trieste sotto la direzione dei Maestri Francesco Molinari Pradelli, Daniel Oren, Riccardo Chailly e più di recente con l’ Orchestra Sinfonica di Sanremo; con l’Associazione Orchestra MUSICAVIVA e LIRICA CORO Francesco Tamagno di Torino ha partecipato alla produzione de La Bohème al Teatro Municipale di Casale Monferrato ricoprendo il ruolo di primo contrabbasso. Si esibisce in varie formazioni cameristiche, composte sia da “archi” che da strumenti a fiato, come l’Orchestra da Camera del Principato di Seborga del M° Vitaliano Gallo. Si è esibito di recente anche in duo pianoforte e contrabbasso. Ha costituito nella primavera del 2013 il Quartetto Gli ArchInsoliti e nel 2016 il Quartetto Aleramo. E’ stato per alcuni anni Maestro preparatore nell’Orchestra Giovanile del Ponente Ligure Ligeia.


TIZIANA ZUNINO Pianista


Dopo il conseguimento del Diploma Diocesano Musicale di Organista Liturgico con il M° Silvano Rodi, presso l'Istituto Diocesano di Musica Sacra "Can. G.M. Gogioso" di Bordighera, si è iscritta al Conservatorio "G. F. Ghedini" di Cuneo diplomandosi brillantemente sia in Pianoforte, sia in Organo e composizione organistica con i Maestri G. Scano e M. Nosetti; si è perfezionata sotto la guida dei Maestri E. Glabowna, P. Minetti, D. Roth, M. Verdicchio e F. Cera. Attualmente è organista titolare della Chiesa Evangelica Luterana di Sanremo e dal 2015 è organista titolare della Chiesa Parrocchiale SS. Biagio e Francesco di Sales in Chiusavecchia, Diocesi di Albenga-Imperia e del Santuario N.S. dell'Oliveto di pertinenza della suddetta parrocchia. All' attività concertistica viene affiancata quella di insegnante, collaborando con diversi Istituti e scuole del ponente Ligure e del basso Piemonte. Dal 2013 è Direttore Artistico dell'Associazione Culturale Musicale "Nardini".


CONCERTO

Georg Friedrich Händel

16

17

Johann Sebastian Bach

SONATA IN LA MINORE

ERBARME DICH

OP.1 N.4 HWV 362

da La Passione secondo Matteo BWV 244

Johann Sebastian Bach

Antonio Vivaldi

DALL’ORGELBÜCHLEIN

STABAT MATER

BWV618, BWV621, BWV622

RV 621 per alto archi e basso continuo

Foto a fianco: Pietà di Giovanni Bellini


ERBARME DICH

ERBARME DICH

Erbarme dich, mein Gott, um meiner Zähren willen!

Abbi pietà, mio Dio per amore del mio pianto!

Schaue hier, Herz und Auge weint vor dir bitterlich.

Guarda qui il mio cuore e gli occhi che piangono amaramente.

Erbarme dich, mein Gott.

Abbi pietà, mio Dio.


STABAT MATER

STABAT MATER

Stabat Mater dolorósa iuxta crucem lacrimósa, dum pendébat Fílius.

La Madre addolorata stava in lacrime presso la Croce mentre pendeva il Figlio.

Pia, mater, fons amóris, me sentíre vim dolóris fac, ut tecum lúgeam.

Oh, Madre, fonte d'amore, fammi provare lo stesso dolore perché possa piangere con te.

Cuius ánimam geméntem, contristátam et doléntem pertransívit gládius.

E il suo animo gemente, contristato e dolente era trafitto da una spada.

Sancta Mater, istud agas, crucifíxi fige plagas cordi meo válide.

Santa Madre, fai questo: imprimi le piaghe del tuo Figlio crocifisso fortemente nel mio cuore.

O quam tristis et afícta fuit illa benedícta Mater Unigéniti!

Oh, quanto triste e afitta fu la benedetta Madre dell'Unigenito!

Fac, ut árdeat cor meum in amándo Christum Deum, ut sibi compláceam.

Fa' che il mio cuore arda nell'amare Cristo Dio per fare cosa a lui gradita.

Quis est homo, qui non eret, Christi Matrem si vidéret in tanto supplício?

Chi non piangerebbe al vedere la Madre di Cristo in tanto supplizio?

Amen.

Amen.

Quis non posset contristári, piam Matrem contemplári doléntem cum Filio? Pro peccátis suae gentis vidit Jesum in torméntis et agéllis subditum.

Chi non si rattristerebbe al contemplare la pia Madre dolente accanto al Figlio? A causa dei peccati del suo popolo Ella vide Gesù nei tormenti, sottoposto ai agelli.


AMA ET PROPINQUABIT

Concerto di Musiche Sacre

ASSOCIAZIONE MUSICALE

Profile for luca davico

Ama et Propinquabit BOZZA  

Ama et Propinquabit BOZZA  

Advertisement