Page 1


RAFFORZIAMO L’IDENTITÀ APRIAMOCI AL NUOVO La tutela e valorizzazione dei beni ambientali e delle attività culturali di Muravera vanno considerati motori fondamentali per la tenuta dell’identità del nostro paese nella sua pluralità e ricchezza, ma anche il traino per il suo ulteriore sviluppo sociale ed economico. Risorse e abilità umane dei muraveresi devono essere al servizio dei saperi, per raccogliere e offrire opportunità in un incontro con le altre culture nazionali ed europee, per una visione moderna di sviluppo. Siamo una lista volutamente civica per rappresentare tutte le fasce della popolazione e i diversi orientamenti politici, ci proponiamo di sviluppare una linea programmatica della crescita della comunità muraverese partendo da un’attenta e condivisa analisi dei bisogni primari e delle potenzialità del territorio. Riteniamo che le risorse umane, civili, culturali, ambientali ed economiche di Muravera consentano, con una adeguata programmazione, di promuovere il benessere di tutti i cittadini . L’intero consiglio comunale, assessori e consiglieri, parteciperà attivamente assieme alla giunta alla vita amministrativa del paese. Per realizzare questa idea di “squadra” intensificheremo i rapporti, i momenti di coesione e di confronto fra la Giunta, il Consiglio e gli operatori pubblici e privati alla ricerca di obiettivi strategici comuni e condivisi. Vediamo l’Ente locale non come semplice erogatore di servizi ma come promotore della crescita della comunità degli amministrati. Ci vogliamo distinguere per il coinvolgimento della popolazione con la pianificazione condivisa, attraverso incontri con i cittadini e l’istituzione di un nuovo organismo, la Consulta di Quartiere, attraverso la quale i residenti nei diversi rioni e borgate potranno discutere problemi comuni e migliorare la qualità e la funzionalità dei servizi esistenti nel quartiere. 2


PROGRAMMA ELETTORALE FAMIGLIA E POLITICHE SOCIALI Sosterremo la famiglia con la creazione di infrastrutture idonee e di una rete sociale ed economica che coinvolga l’ente locale e tutte le agenzie sociali del territorio. La famiglia sarà protagonista e pienamente inserita nella società muraverese per interagire con l’amministrazione fornendo il suo contributo di idee e proposte per migliorare le condizioni di vita della comunità. Studieremo un pacchetto di misure per le famiglie più giovani, quelle con bimbi piccoli e genitori ancora agli inizi della loro carriera, per aiutarle a crescere serene e a non subire i contraccolpi personali e professionali spesso associati alla formazione di una famiglia. Le misure proposte daranno sostegno all'economia familiare, supporto alla conciliazione lavoro-famiglia e agevolazioni fiscali per il lavoro delle mamme. Sosterremo le famiglie numerose, attraverso contributi per l’abbattimento o riduzione dei costi riferiti a canoni di locazione, energia elettrica, smaltimento rifiuti solidi urbani, riscaldamento, gas cucina, consumo d’acqua, frequenza attività sportive,ecc. Potenzieremo il consultorio familiare per rispondere ai vari bisogni della famiglia, della donna, della coppia, dell’infanzia e dell’adolescenza. Le attività e i servizi saranno organizzati secondo il lavoro di équipe con un gruppo di professionisti specializzati in vari settori che collaborano al fine di aiutare tutti i cittadini a far fronte ai loro bisogni ed a garantire la tutela della salute. TERZA ETÀ E FASCE DEBOLI - Realizzeremo nuovi spazi per le attività culturali e ricreative con particolare attenzione alle fasce deboli e agli anziani, componente irrinunciabile per la coesione della famiglia e della società. Incentiveremo i soggiorni climatici e i viaggi a scopi culturali e ricreativi favorendo l’aggregazione e la partecipazione a rappresentazioni teatrali e manifestazioni. 3


Interverremo per render più confortevoli gli spazi di aggregazione già a disposizione degli anziani (Consulta,Terza età e Di Bella), individuando anche ulteriori strutture ricreative, tra cui un centro diurno per anziani e disabili. Rafforzeremo le politiche per dare opportunità di vita autonoma ed integrazione sociale e lavorativa alle persone disabili attraverso progetti individuali e collettivi, creando sinergie con il mondo dell’associazionismo, punto di forza per il confronto attivo. Rafforzeremo lo sportello di informazione per le disabilità. Miglioreremo il servizio di assistenza domiciliare comunale mettendolo in rete con la ASL per i casi specialistici e con le altre realtà del Piano dei servizi sociali dell’ambito Sarrabus-Gerrei (PLUS).

GIOVANI - L’aggregazione giovanile, i suoi modi e i suoi luoghi costituiscono un elemento di fondamentale importanza per la realizzazione di politiche incentrate sulla valorizzazione dei giovani e delle loro potenzialità. Partendo dal centro giovani, di prossima inaugurazione, sarà realizzato un centro polifunzionale, che sia allo stesso tempo luogo di incontro, ambito di educazione non formale, spazio di espressività e creatività nel quale sarà possibile trascorrere il tempo libero insieme agli altri, coltivando i propri interessi. Aperto a tutti per suonare, fare teatro, ascoltare musica, leggere libri, navigare in internet o solamente per socializzare. Sarà gestito insieme ai ragazzi che lo frequenteranno e alla Consulta giovani e sarà dotato di sala prove musicali attrezzata, sala teatrale, sala multimediale con accesso gratuito ad Internet, sala DJ, tv, video, stereo e ludoteca. Le strutture sportive dovranno costituire spazi di aggregazione. Sarà utile il collegamento tra attività sportive e programmi di valorizzazione turistica, si cercherà inoltre di incentivare la diffusione popolare e giovanile dello sport con manifestazioni, il miglioramento delle strutture sportive esistenti, e la progettazione di una nuova area sportiva. Sarà realizzato il nuovo Palazzetto dello Sport già 4


in fase di progettazione. Ampio spazio sarà dato alle proposte di collaborazione del ricco tessuto associazionistico muraverese e alle fasce dei disabili.

LAVORO E POLITICHE GIOVANILI Le politiche del lavoro, sempre più difficili, passano attraverso progettualità che interessano l’ambiente e le opportunità ad esso connesse; pertanto un’attenta analisi del territorio, il recupero della storia, delle tradizioni, dei siti archeologici, il recupero del centro storico, inseriti nel pacchetto turistico ambientale possono creare quelle opportunità di sviluppo. I giovani necessitano oggi più che mai di ricostruire un patrimonio di valori certi, il comune può strutturare un adeguato programma di tutela della fascia giovanile, teso a promuovere: analisi delle problematiche, dei bisogni, delle aspettative e delle tendenze dei giovani anche tramite l’istituzione di un Osservatorio permanente sulla condizione giovanile. Promuoveremo interventi per l'inserimento sociale e partecipazione, prevenzione dei percorsi della devianza giovanile, sviluppo delle varie forme dell'aggregazione, azioni di confronto sulle tematiche giovanili e sulla metodologia e sperimentazione degli interventi; politiche volte al sostegno ed allo sviluppo dell’identità dei giovani sul piano socio – culturale. Il nostro obiettivo primario è quello di creare occupazione, creare impresa, vediamo il Muraverese come protagonista nel proprio territorio. Attiveremo politiche di aiuto all’autoimpiego attraverso incentivi di microcredito, sportelli di sostegno alla creazione di impresa e di orientamento al lavoro. Istituiremo un osservatorio per verificare la necessità di figure professionali nel territorio, avviando corsi di formazione continua in sinergia con le imprese locali. Sosterremo le imprese e le professionalità locali, ricorrendo ai cantieri in economia e aiutandole a costituire cooperative di tipo A e B, consorzi, A.T.S. e società miste per incentivare le risorse produttive 5


di Muravera. Renderemo operativo lo Sportello “Incontra Lavoro”, già attivato dal Comune, al fine di creare una banca dati con tutti i curricula dei giovani in cerca di impiego. E’ un’opportunità in più con la quale si cercherà di svolgere un servizio di mediazione fra aziende e coloro che fossero interessati in modo tale da facilitare la ricerca di personale qualificato e al tempo stesso abbreviare il periodo tra la conclusione degli studi e l’ingresso nel mondo del lavoro. Le funzioni dello sportello saranno principalmente quelle di incentivare l’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro, promuovere iniziative volte ad incrementare l’occupazione, assistere i lavoratori e le imprese, informare e monitorare le politiche occupazionali. Avremo un' attenzione particolare per l’inserimento lavorativo delle fasce più deboli, legate a problematiche di disagio mentale e di dipendenze, favorendone la reintegrazione sociale. ISTRUZIONE - La popolazione scolastica è in aumento sono quindi necessari nuovi spazi per le aule e per le attività sportive e ricreative oltre a quelli già finanziati e in fase di realizzazione nella scuola materna e nella scuola elementare Sant’Antonio. Saranno potenziati e resi più efficienti i servizi complementari erogati dal Comune, quali ad esempio il trasporto degli alunni, l’assistenza specialistica ai disabili, la qualità delle mense scolastiche, la sperimentazione musicale e i laboratori necessari per garantire il tempo pieno. Il sostegno alla famiglia e la conciliazione dei ruoli familiari e lavorativi, rientrano tra le aree prioritarie previste da questo gruppo. Saranno incentivati i nidi e micro nidi con l’integrazione del privato col pubblico e amplieremo la rete dei servizi per la prima infanzia dando risposte differenziate e flessibili più vicine ai bisogni dei genitori lavoratori, consentendo una migliore conciliazione dei ruoli familiari e lavorativi e favorendo l’occupazione femminile. Promuoveremo l’attivazione del servizio mensa e del tempo prolungato per le scuole elementari; incrementeremo il servizio mensa già attivato con successo nelle scuole medie inferiori. 6


FORMAZIONE - Sarà potenziata la formazione permanente rivolta a tutte le fasce di età e la formazione professionale in collaborazione con le attività produttive locali. Considerata la vocazione turistica del nostro territorio attiveremo un osservatorio sul fenomeno turistico locale per monitorare la necessità di figure professionali nel territorio il quale avrà anche la funzione di fornire supporto nella delicata fase di scelta per il proprio futuro (scuola/lavoro, disoccupazione/lavoro, lavoro/lavoro). In partenza il corso per “Tecnico per la pianificazione turistica” qualifica riconosciuta a livello Europeo e dalla Regione Sardegna. Si tratta di una figura professionale che opera nel settore delle attività di servizi alle imprese connesse al marketing turistico e alla promozione del territorio. SANITA’ - Ci opporremo al ridimensionamento della struttura ospedaliera esistente, indispensabile a garantire un’assistenza sanitaria immediata a Muravera e ai paesi limitrofi. Ci adopereremo per la difesa dei servizi essenziali, anche programmati, fondamentali per il territorio, ortopedia, punto nascita, otorinolaringoiatria, oculistica e per la garanzia di un’assistenza di alto livello nelle urgenze. Proporremo il potenziamento dei servizi già esistenti tra i quali i laboratori di analisi, l’assistenza ai pazienti oncologici e microcitemici, il servizio dialisi, la guardia medica, il pronto soccorso e l’elisoccorso, per assicurare il diritto alla salute ad una comunità in crescita. Promuoveremo l’integrazione della rete ospedaliera e dei servizi sanitari con il territorio in collaborazione con i servizi sociali e le associazioni di volontariato.

TURISMO Sempre più, si va affermando una forma di turismo che tiene conto delle tradizioni, della storia, della natura del territorio, della sua identità. Daremo impulso ad un turismo sostenibile che veda come protagonisti e fruitori i cittadini con l’individuazione di uno strumento di governance del territorio in grado di mettere a sistema tutte le risorse, ambiente, attività culturali, 7


attività produttive, formazione, grandi eventi, programmi di spettacolo e itinerari turistici tematici che contribuiscano al miglioramento dell’offerta turistica e ad esaltare le potenzialità del territorio avvicinando il flusso turistico a Muravera. Per favorire il turismo creeremo una “Rete di Accoglienza” turistica identificata da un “Marchio di Qualità” del Comune di Muravera, regolata da una “Carta dell’Ospitalità” adottata dall’amministrazione di intesa con le parti interessate. Premesso che il turismo è la maggiore espressione economica del nostro comune, peraltro in continuo sviluppo, ci proponiamo interventi mirati al miglioramento ed alla riqualificazione della ricettività, promozione turistica, organizzazione di eventi e manifestazioni di coordinamento delle realtà imprenditoriali e associazionistiche operanti nel territorio. Promozione coordinata: Intendiamo favorire l’avvio di progetti in collaborazione con le realtà imprenditoriali, che condividano lo sviluppo del Sarrabus, l’utilizzo di servizi innovativi nel campo degli approvvigionamenti, del marketing, dell’informazione con una visione strategica in grado di comprendere correttamente le nuove dinamiche dello sviluppo turistico globale ed introdurre elementi di novità e qualità nel sistema dell’offerta locale. Vogliamo che il turismo diventi una vera e propria industria dell’ospitalità, in grado di esercitare un forte impatto sulla nostra economia, caratterizzato da una fitta rete di interdipendenze, anche sociali, culturali e territoriali, veicolo primario di nuova e duratura occupazione.

AMBIENTE Nella prospettiva di vedere il rispetto e la valorizzazione del patrimonio ambientale quale occasione di sviluppo, crescita e occupazione, intendiamo proseguire il percorso di tutela ambientale, peraltro già avviato, con l’attuazione delle misure di salvaguardia, fruibilità e uso del territorio previsti 8


nel piano di Gestione di aree di alto interesse ambientale della ”Rete Ecologica Regionale” e della Rete Natura 2000, prevedendo una apposita sentieristica atta a percorrere la Rete Ecologica del Sarrabus attraverso il ripristino o la riconnessione di sentieri per il Trekking, Mountain Bike e equitazione. Riqualificheremo i numerosi siti lagunari e montani che saranno una nuova risorsa di turismo sostenibile del nostro territorio. Procederemo alla regolamentazione, valorizzazione e fruibilità delle aree di sosta lungo i litorali e nelle aree boschive di Senni e Baccu Arrodas per l’apertura della fascia collinare montuosa all’utilizzo dei Muraveresi e del turismo ambientale; al censimento del patrimonio botanico e faunistico, con creazione di un osservatorio permanente per la valorizzazione dei sentieri floro-vivaistici e conseguente inserimento nei circuiti nazionali ed internazionali. Ci impegneremo a formare giovani figure locali (guide turistiche), altamente qualificate, allo scopo di far conoscere e scoprire le bellezze naturali, culturali e le peculiarità del territorio comunale. Ci adopereremo per la tutela, salvaguardia e promozione della fascia costiera sabbiosa, con la creazione di un’area marina protetta a Capo Ferrato e di un area portuale eco-compatibile in legno. Saranno realizzati scivoli a mare per favorire la piccola nautica nel litorale muraverese. Ci impegneremo per conseguire la Certificazione di Qualità Ambientale garantendo il rispetto delle norme ponendoci obiettivi “dinamici” mediante il miglioramento continuo dell’impatto ambientale. Un valido approccio alla qualità ambientale non può che essere di carattere integrato, in termini sia di filiera delle attività socio-economiche connesse, sia di territorio interessato. Sosterremo pertanto l’incentivazione delle energie alternative e rinnovabili e degli interventi di restauro, di risanamento conservativo e di ristrutturazione di immobili che rispettino le caratteristiche dell’edilizia a basso impatto ambientale PARCO DEGLI AGRUMI - Sarà realizzato un parco che raccoglierà numerose varietà di agrumi e tutte le 9


cultivar tipiche del Sarrabus. Rappresenterà uno spazio per studiare e conoscere la famosa coltura del paese, ma anche un angolo di verde con sentieri ed aree attrezzate per una semplice passeggiata o visite guidate per esperti, semplici visitatori e scolaresche. Promuoverà il presidio Slow food per i nostri agrumi, confermando la loro qualità a livello internazionale e realizzerà conferenze e incontri sull’agrumicoltura. Rifiuti Solidi Urbani - In vista di una ottimizzazione del servizio di raccolta differenziata, sarà ampliato il sistema di raccolta “porta a porta” all’intero territorio, nell’ottica di un risparmio per i cittadini. Siamo all’ 89° posto in Italia per la raccolta differenziata: noi muraveresi possiamo ancora migliorarci.

URBANISTICA E TERRITORIO Per quanto riguarda i settori dell’urbanistica, dell’ambiente e dei trasporti, avremo un occhio di riguardo allo sviluppo economico e produttivo e al miglioramento dei servizi, ponendo allo stesso tempo attenzione alla qualità edilizia, urbana ed ambientale, nell’interesse della comunità residente. Grande attenzione sarà dedicata alla messa in sicurezza del territorio con la conseguente mitigazione del rischio idrogeologico proseguendo nel lavoro già intrapreso teso a rendere sicuro il paese e garantirne uno sviluppo urbanistico compatibile . Individueremo un’area polifunzionale all’aperto per manifestazioni concertistiche e di spettacolo e identificheremo nuove aree per la realizzazione di alloggi per l’edilizia popolare. PIP – Renderemo operative le aree per gli insediamenti produttivi nelle zone artigianali individuate dal PUC per garantire ai muraveresi la possibilità di avviare nuove attività o ampliamenti e diversificazione delle esistenti a costi contenuti. Miglioreremo l’arredo urbano nell' abitato con incentivi per il ripristino delle facciate. Ci impegneremo per un riassetto della viabilità e dei parcheggi con un piano zonale della mobilità. A tal proposito si studierà un intervento di riqualificazione del canale 10


delle acque alte. Intendiamo valorizzare l’arenile muraverese con la riqualificazione della Marina di San Giovanni e di Colostrai con la creazione di un lungomare con aree attrezzate e accessi al mare ed il ripristino della viabilità di collegamento per Torre salinas, anche nell’ottica di un avvicinamento urbanistico del paese al mare, secondo le previsioni del PUC e con l’obiettivo dello sviluppo turistico del paese. Realizzeremo servizi igienici pubblici nel centro del paese, nelle aree mercato e nelle zone del litorale più frequentate per una migliore fruizione delle stesse. CENTRO STORICO - La questione del centro storico di Muravera, che interessa direttamente circa un decimo della popolazione residente e che riveste un grande significato identitario, si può affrontare attraverso una visione progettuale che tenga insieme salvaguardia, tutela, valorizzazione e, promozione di un qualificato reinsediamento di attività commerciali e artigianali, del recupero della sua funzione abitativa, intervenendo come già fatto, su alcuni immobili o isolati, per favorirne il recupero e il riuso. Il modello delle “isole ambientali” è perseguibile attraverso un progressivo allargamento delle zone pedonali e creazione di aree adibite a parcheggio. TERRE CIVICHE - Per le aree gravate da uso civico è intendimento redigere un piano di valorizzazione delle terre civiche finalizzato all’occupazione dei muraveresi. Si definiranno le procedure già avviate di alienazione delle aree compromesse e sgravate. COSTA REI, CAPO FERRATO, FERAXI, TUERRA, COLOSTRAI - A seguito della già finanziata rete viaria di collegamento Feraxi- Capo Ferrato e del nuovo acquedotto in via di ultimazione, l’intera area ricompresa tra le borgate di Tuerra, Feraxi, Capo Ferrato e Costa Rei sarà interessata da un importante intervento di riqualificazione urbana, degli impianti di illuminazione pubblica, di tutte le opere di urbanizzazione primaria e secondaria e della viabilità rurale, che si concretizzerà con interventi sugli impianti di illuminazione pubblica e su tutte le opere di urbanizzazione primaria e secondaria, con 11


attenzione alle zone non servite, con l’obiettivo di una migliore fruizione dell’intera area da parte dei residenti e dei turisti. Saranno garantiti i servizi di base: vigilanza, pulizia degli arenili e della zona costiera, soccorso a mare, viabilità, raccolta differenziata, accessi a mare. Saranno valorizzate le aree di verde pubblico, già rideterminate in sede di accertamento lo scorso anno, al fine di creare aree a verde, aree giochi e parcheggi.

AGRICOLTURA E PESCA In questo settore occorre puntare sulla Multifunzionalità dell’Impresa Agricola e la salvaguardia della biodiversità. In prospettiva l’azienda agricola deve diventare produttrice di beni e servizi di alta qualità. Deve necessariamente ridiventare un agente di sviluppo creando economia, ricchezza ed occupazione. L’obiettivo fondamentale è quello della certificazione ambientale dell’intero territorio comunale, consolidando le attività agricole presenti sul territorio assicurando una loro eventuale e parziale riconversione facendo leva sull’originalità delle zone umide e creando nuove forma di interconnessione tra gli spazi residenziali e quelli di servizio al turismo a forte valenza ambientale. Si incentiverà il recupero architettonico, funzionale, residenziale produttivo agricolo, promuovendone il riutilizzo con funzioni di Bed &breakfast, agriturismo, attività legate alle tradizioni enogastronomiche integrando il turismo balneare con quello rurale. Una richezza imprenscindibile è costituita dai prodotti ittici delle nostre peschiere: verranno supportate tutte le attività tese alla promozione e alla diversificazione delle attività con particolare riguardo all’ ittiturismo. Riteniamo che si debba favorire la diffusione dei prodotti agricoli-ittici e agroalimentari locali da parte della distribuzione e degli esercenti e attività di ristorazione del territorio. In collaborazione con gli enti preposti sarà inoltre attivato un osservatorio sul problema della salinizzazione dei terreni e delle falde, riutilizzando le acque reflue depurate.

12


ARTIGIANATO E COMMERCIO Intendiamo sostenere il commercio all’interno del tessuto urbano, in collaborazione con il Centro Commerciale Naturale, promuovendo eventi, manifestazioni e attività connesse alla mobilità e ai parcheggi. Ci proponiamo di sostenere le attività artigianali attraverso il recupero degli antichi mestieri con la collaborazione delle aziende artigiane presenti nel territorio e incentivando la creazione di micro imprese volte alla produzione di artigianato artistico locale e l’istituendo un apposito albo degli operatori economici al fine di affidare lavori o servizi con criteri di rotazione. Realizzeremo spazi pubblicitari per la promozione di aziende ed imprese locali e studieremo agevolazioni fiscali per nuovi insediamenti produttivi.

CULTURA Il patrimonio culturale del territorio, i luoghi della cultura e le attività culturali ad essi connesse, costituiscono una risorsa preziosa, quanto un importante elemento di sviluppo per la comunità muraverese, per dare un futuro ai mestieri tradizionali, come nuova fonte occupazionale ad alta professionalità e come importante veicolo per iniziative capaci di favorire nuovi flussi turistici. Il nostro programma si prefigge di: valorizzare il patrimonio culturale della nostra comunità attraverso il recupero e lo studio degli antichi mestieri artigiani, della lingua, della musica e della poesia di tradizione orale, degli usi e dei costumi locali; potenziare e mettere a sistema i musei, la biblioteca, l’archivio storico comunale e gli altri centri di cultura presenti nel territorio affinché rappresentino un luogo di incontro,di raccolta della memoria storica e di crescita culturale della comunità locale; inserire i tre musei comunali nel sistema museale regionale attraverso il raggiungimento dei requisiti indispensabili per poter accedere ai finanziamenti regionali per il funzionamento dei luoghi della cultura; sostenere le cooperative di giovani laureati e diplomati e le 13


associazioni culturali operanti nel territorio nella realizzazione di eventi culturali quali convegni, seminari, mostre, concerti e nella gestione dei luoghi della cultura; realizzare nuove campagne di scavi archeologici per il recupero ed il restauro architettonico dei nuraghi e dei complessi di menhir in collaborazione con l’Università e la Sovrintendenza, realizzando stages con studenti stranieri per promuovere l’inserimento di Muravera nel circuito del Turismo Scolastico Archeologico Europeo; valorizzare i siti archeologici, le torri costiere, le chiese campestri rendendole accessibili, curandone la manutenzione e la segnaletica e promuovendo la formazione di personale specializzato per creare occupazione; realizzare pubblicazioni sulla cultura e la storia del territorio per il recupero della memoria storica come motivo di identità culturale del paese promuovendo tesi di laurea sulla ricerca e l’approfondimento di periodi storici ancora poco conosciuti nell’archivio storico comunale appena realizzato; redigere un nuovo testo di archeologia che completi l’aggiornamento del censimento dei siti archeologici alla luce delle nuove scoperte realizzate negli ultimi scavi per promuoverne la divulgazione.

EFFICIENZA AMMINISTRATIVA E TRASPARENZA Sarà istituito un ufficio apposito per i rapporti con gli enti sovraordinati, al fine di attivare tutti i progetti per ottenere i finanziamenti Comunitari e Nazionali. Sarà attivato uno sportello Urp (relazioni con il pubblico) per un continuo confronto con i cittadini al fine di renderli partecipi alle iniziative amministrative e dare risposte concrete in tempi congrui alle esigenze dei muraveresi. L’amministrazione comunale dovrà valorizzare il ruolo degli uffici e delle professionalità per creare un dialogo costante con la propria cittadinanza.La gestione del bilancio dovrà essere basata su criteri di trasparenza e chiarezza al fine di rendere partecipi i cittadini e informarli circa l’attuazione dei programmi. Inoltre, un costante controllo di gestione 14


consentirà di misurare in termini qualitativi e quantitativi i risultati raggiunti e di verificare il contenimento dei costi e l’eliminazione degli sprechi. Vista la recente realizzazione del GIS, sarà possibile attivare la piena informatizzazione dell’attività del comune e la conseguente apertura della struttura amministrativa a tutti i cittadini tramite il web, con conseguente ottimizzazione dei tempi di lavoro, la celerità nell’espletamento delle pratiche urbanistiche ed amministrative oltre alla facilità di incrocio e di certezza dell’ambito tributario. Sarà dato il via alla nuova numerazione civica e alla nuova toponomastica. Si studieranno interventi patrimoniali per bilanciare le esigenze del patto di stabilità.

CONSULTA DI QUARTIERE La partecipazione della popolazione all’attività amministrativa del Comune si realizza con l’istituzione della Consulta di Quartiere alla quale prenderanno parte i rappresentanti dei diversi quartieri e rioni dell’abitato (Santa Lucia, San Leonardo, Centro storico, Castello, via Sarrabus, etc) e quelli di ciascuno dei centri esterni (Costa Rei, Colostrai, Feraxi, Tuerra, Capo Ferrato). La Consulta di Quartiere ha le finalità di organizzare momenti di partecipazione, di incontro e riunioni con la popolazione del quartiere e delle borgate per discutere problemi comuni, proporre studi e ricerche per la conoscenza del quartiere e la più efficace soluzione dei suoi problemi; sottoporre all’Amministrazione comunale proposte di intervento per migliorare la qualità e la funzionalità dei servizi esistenti nel quartiere. SERVIZI AL CITTADINO - RETE TECNOLOGICA Muravera è attualmente servita/coperta dal servizio ADSL. L’esigenza del territorio è lo sviluppo verso forme di comunicazione sempre più evolute Sosterremo la diffusione del WiMAX, la tecnologia che consente l'accesso a reti di telecomunicazioni a banda larga e senza fili. 15


Semplicità, immediatezza, libertà e i costi ridotti sono i suoi punti di forza che consentono di diminuire il costo degli apparati aprendo nuove opportunità di mercato e di crescita, specie per le medie e piccole imprese, sempre più sensibili alla qualità e alla flessibilità dei servizi di connettività. Per molte aziende la banda larga costituisce un'esigenza ormai irrinunciabile che incide sulla loro capacità di competere con le altre sia sul mercato interno, sia su quello internazionale. Vista l’attuale situazione, si attueranno interventi presso gli enti competenti per il miglioramento della ricezione del digitale terrestre. SMS - E’ stato attivato il servizio Muranews - filo diretto con il Comune grazie al servizio gratuito che permette ai cittadini di ricevere un SMS sul telefonino e tenersi così informato sulle più importanti notizie che riguardano la cittadina -eventi culturali, turistici, sportivi, biblioteca, musei, protezione civile e viabilità, servizi sociali, scolastici e demografici. DISTRETTO IDRICO DEL SARRABUS GERREI Sarà creato un distretto idrico promuovendo il coinvolgimento attivo e la collaborazione con gli uffici competenti per migliorare i servizi all'utenza e per il veloce disbrigo di tutte le pratiche idriche e fognarie. Ci attiveremo presso gli enti competenti per il potenziamento e il miglioramento dei servizi postali e sarà inoltre realizzata un Carta dei Servizi socio sanitari per facilitare l’informazione al cittadino. RANDAGISMO - aumenteremo l’efficacia delle azioni di contrasto al fenomeno, continuando nell’azione di identificazione canina, promuovendo azioni contro l’abbandono degli animali. SICUREZZA - L’amministrazione, col proprio esempio di trasparenza, comunicazione ed efficienza, si colloca al centro di una nuova cultura della legalità e della sicurezza, collocandosi al fianco delle Autorità di Pubblica Sicurezza e delle forze di Polizia anche mediante il potenziamento del servizio di Polizia Municipale.

Cultura sinonimo di identità storica e motore di economia e sviluppo 16


Muravera Elezioni Amministrative - vota il sindaco 2010  

Lista per Marco Fanni Sindaco, Elezioni Muravera, Comune, Sindaco Marco Fanni

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you