Issuu on Google+

INDIPENDENTES Pro SILANUS

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO

P a g i n a

1

d i

1 7


INDIPENDENTES Pro SILANUS

INDIPENDENTES

Pro

SILANUS

è

una

lista

civica

indipendente. Il simbolo riporta la stilizzazione dell'albero verde deradicato, ultima bandiera nazionale sarda del Giudicato d'Arbarée.

Trasparenza e partecipazione Noi Indipendentes crediamo si debba garantire la massima trasparenza nell'attività amministrativa, non per adempimento alle norme in materia ma per offrire a tutti i cittadini la piena partecipazione alla vita del paese. L’Amministrazione dovrà essere sottoposta a momenti di verifica sull’espletamento del mandato amministrativo, promuovendo assemblee popolari, ma anche con metodi di auto-valutazione e giudizio attraverso questionari (svolti in forma trasparente e con criteri di imparzialità) e verifiche periodiche (generali, a tema o a campione sull'Amministrazione in generale o su singoli servizi); Chiediamo sin d'ora la trasmissione in diretta (mediante streaming ADSL) delle Sedute del Consiglio Comunale; ove ciò non fosse possibile per scelta della eventuale maggioranza, un nostro Consigliere aggiornerà tutti in tempo reale, a mezzo della creazione di un apposito Account on-line, sui lavori del Consiglio. Sito Web e localizzazione delle attività e della informazione che riguarda gli atti politico-amministrativi sui principali Socials Network (Facebook, Twitter, etc.) affinché possano fruirne anche i Silanesi ovunque residenti; L'attuale Sito web va totalmente riempito di contenuti e localizzato in lingua Sarda, Italiana ed Inglese; reso interattivo (con una sezione forum alla quale il cittadino possa registrarsi) ed efficiente; il cittadino deve poter trovare dati di cassa, bilancio, incarichi, presenze in Consiglio, espressioni di voto durante ogni seduta e tutte le informazioni e comunicazioni del Sindaco, Assessori e Consiglieri. La manutenzione del Sito Internet

potrà essere oggetto di apposito “Cantiere

P a g i n a

2

d i

1 7


INDIPENDENTES Pro SILANUS

periodico di lavoro” per il quale impiegare, a turno, giovani del paese neo-laureati in diverse discipline o comunque titolati e competenti. In tal modo si dà occasione di effettuare esperienze lavorative che possono arricchire i rispettivi “curricula” per la professionalizzazione futura nei rispettivi campi prescelti.

Scuola e formazione La scuola è, con la famiglia, il luogo dove sin dai primi anni di vita, oltre all’apprendimento, ci si forma al senso civico, alla convivenza civile, alla cittadinanza. Per tali ragioni, noi Indipendentes riteniamo che l’istituzione Comune, investa senza riserve nelle Scuole dei diversi livelli e gradi del paese. Agire in tal senso vuol dire incidere direttamente sulla formazione della nostra società futura; è fondamentale che i nostri bambini si formino nella coscienza e conoscenza della nostra vera storia, del percorso storico-politico che ci ha collocato, sinora, nell’ambito della “Statualità” Italiana vigente. Abbiamo il dovere, con la Scuola, di lasciar loro acquisire la giusta consapevolezza, sviluppare il naturale grado di autostima, stimolarli a rendersi protagonisti al pari degli altri popoli nel Mediterraneo, ed in Europa. Bisogna far si che sin dai primi anni ci sia una frequentazione (gemellaggio-scambi on-line e in videoconferenza) sia con le Scuole dei paesi vicini (al fine di ridurre la tendenza alla chiusura ed al campanilismo), sia con Scuole del Continente e di altre Nazioni (Spagna, Corsica, Nordafrica); La lingua è un fattore distintivo in termini che vanno oltre l'aspetto prettamente geografico, e nello specifico sottolineano le caratteristiche antropologiche, storiche, culturali e sociali di un popolo, e in questo caso quello di noi sardi. Noi Indipendentes, investiremo sull’uso, la conoscenza, la trasmissione della nostra Lingua Sarda; è nostra intenzione investire in tal senso su progetti che prevedano ad

P a g i n a

3

d i

1 7


INDIPENDENTES Pro SILANUS

ogni momento formativo sull’apprendimento della Grammatica e nella scrittura del Sardo, paralleli Corsi di pari livello della Lingua Inglese; questo al fine di preparare i bambini in maniera naturale e spontanea, ad apprendere il codice di comunicazione più naturale ed a tradurlo, direttamente, nella Lingua più utilizzata al mondo. Quale segno tangibile della scelta di vivificazione della nostra lingua, noi Indipendentes, ci impegniamo a reintrodurre il “bando pubblico” (Su Bandu) in lingua sarda come strumento di comunicazione principale per l’informazione al cittadino, sia per le comunicazioni di servizio da parte del Comune, sia per ogni altra necessità di veicolazione di messaggi diretti ed immediati. Parimenti, faremo in maniera che, le vie e le piazze principali del paese, rechino nella toponomastica, il doppio registro linguistico mediante le scritte bilingui in Sardo e (con minor evidenza), in Italiano; in tale contesto si potrà pensare anche di rivisitare con gradualità e senza costi diretti ed indotti la denominazione di alcune vie e piazze; I locali, gli strumenti ed attrezzature, gli spazi della Scuola, dovranno essere il più possibile “ottimizzati” nell’uso e nella fruizione da parte di tutta la popolazione (non solo i minori in età scolastica dell’obbligo); le strutture verranno utilizzate in percorsi (gratuiti o a costi ridottissimi) di formazione e recupero di conoscenze/cognizioni perdute; attività rivolte agli adulti, alle fasce sociali più deboli: genitori meno scolarizzati; anziani; allevatori ed artigiani, etc. per favorire i percorsi di apprendimento a tutti i livelli di età. Nel periodo delle vacanze estive, invece, favoriremo l’accoglienza estiva per i bambini in età scolare (infanzia e primaria) in particolare al fine di non interrompere il ciclo della convivenza e della condivisione dei vari momenti ed esperienze (soprattutto sportivi, ludici e del tempo libero) di maturazione e crescita. Oggi la nostra Scuola versa in un serio stato di abbandono e vetustà. Dovremo per forza attivarci affinché essa divenga attraente e ben strutturata per la erogazione del servizio primario per il quale esiste; P a g i n a

4

d i

1 7


INDIPENDENTES Pro SILANUS

La mensa scolastica merita una attenzione particolare; per ammissione degli studenti e dei docenti offre cibi di qualità scadente probabilmente a causa delle economie di gestione. Attiveremo un progetto “circolare” apposito che coniughi la qualità degli alimenti utilizzati (acquistandoli in loco ove possibile o al massimo nel Marghine), con la rieducazione dei bambini al gusto ed alla conoscenza dei piatti della tradizione (minestre, zuppe, verdure e legumi di stagione; le carni ovi-caprine, i diversi tipi di pane, formaggi, etc) e la conoscenza delle tecniche di produzione, delle denominazioni in sardo dei prodotti locali. Un discorso particolare merita la Biblioteca; a prescindere dalla logistica e dalle dotazioni (peraltro non disprezzabili allo stato attuale), la Biblioteca è una istituzione culturale che non può limitarsi ad essere luogo di lettura o di distribuzione di testi, dispense o materiali editoriali; Essa deve essere il “motorino d’avviamento” nello scenario culturale del paese, supportando e promuovendo ogni possibile iniziativa che abbia un qualsiasi risvolto ed attinenza con la cultura in genere. Istituzione di una Borsa di studio per neolaureati che si siano particolarmente distinti nel redigere progetti (Tesi, ricerche, collaborazioni, pubblicazioni) che riguardino direttamente Silanus e il suo territorio o che siano anche direttamente utilizzabili a beneficio del paese.

Politiche del Lavoro per i Giovani: Il tema dell'occupazione sarà sempre all'ordine del giorno per l’Amministrazione; essa dovrà stimolare i giovani ad orientarsi verso la l'auto imprenditorialità, l'autoimpiego e la impresa individuale ed a collaborazione familiare. L'Amministrazione Comunale darà ai giovani che intendono mettersi in gioco, adeguato supporto in termini di formazione e informazione ed assistenza circa le

P a g i n a

5

d i

1 7


INDIPENDENTES Pro SILANUS

varie opportunità. A tale fine dovrà attivarsi l’Ufficio di Orientamento/Consulenza/Assistenza ove verrà dedicato uno sportello apposito per i giovani imprenditori, per dare diffusione delle leggi di settore, orientare ed assistere in armonia e sinergia con gli altri Enti presenti sul territorio, corsi di formazione, indirizzo e ri-qualificazione professionale individuale o ricalibratura della eventuale impresa o attività commerciale.

Programmazione e Sviluppo economico; Imprenditoria (artigianato, commercio, servizi); Edilizia, Urbanistica e Viabilità. 1. Noi Indipendentes riteniamo prioritaria la redazione del Piano EconomicoStrategico Comunale mediante un confronto ed una attenta analisi con le diverse categorie economiche e sociali del paese; 2. Rivendicheremo il protagonismo della Amministrazione di Silanus che deve puntare ad essere capofila nella zona nell’impulso alla creazione ed attivazione di sistemi di rete comunale e sovra comunale (vale per quanto riguarda il trasporto pubblico locale zonale, i servizi a domanda, quelli in favore di particolari categorie quali gli studenti, lavoratori pendolari, etc); A titolo di esempio, ci faremo parte attiva da subito – a prescindere dall'esito elettorale – affinché nella ormai prossima fase di realizzazione dello svincolo di collegamento dell'abitato con la SS 129 Macomer/Nuoro, vengano previste – sulla direttrice viaria principale - le aree di sosta ed interscambio dei viaggiatori fra mezzi pubblici in transito (ed ovviamente anche fra vettore privato e mezzo pubblico); la mancata previsione di tale minima infrastruttura, a causa delle implicazioni di sicurezza previste dal Codice della Strada, sta creando serissimi problemi alla mobilità dei cittadini nei Bivi di Bolotana e Lei. 3. Spinta e concorso in risorse umane per attivare un Osservatorio permanente sovracomunale (presso l’Unione dei Comuni del Marghine) per la programmazione di livello sovra-comunale e la consulenza ed assistenza nell’accesso diretto a procedure P a g i n a

6

d i

1 7


INDIPENDENTES Pro SILANUS

e Bandi Regionali e Nazionali e Comunitari, sui vari Fondi economici disponibili; 4. L’Amministrazione si impegna ad assumere un ruolo trainante per l’attività degli organismi e soggetti deputati allo sviluppo economico del territorio quali GAL, Unione dei Comuni, Sistema Turistico Locale, Consorzi, etc.; 5. Monitoraggio e calibrazione continua del Piano Urbanistico Comunale (armonizzandolo al Piano Paesistico Regionale per renderlo rispondente alle diverse esigenze abitative, sociali ed economiche di Silanus). 6. Crediamo altamente improbabile (data la odierna congiuntura che vede lo Stato Italiano “disimpegnarsi” ormai in maniera palese e talvolta con arroganza, dai bisogni e dai sacrosanti diritti in materia finanziaria del popolo sardo) poter disporre di risorse che consentano la programmazione di importanti opere pubbliche; pertanto ci concentreremo nel rendere fruibile e dignitoso l'esistente; occorre risanare ad esempio tutte le arterie urbane e depolverizzare alcune vie in aree residenziali periferiche, tuttora prive di manto asfaltato o pavimentazione, ancorché abitate da decenni. 7. ad esempio punteremo a sostituire gradualmente tutti i punti della illuminazione lampada tradizionale con lampade “Led” in modo tale da risparmiare fino al 70% nei costi energetici. I risparmi potranno essere investiti per abbellire con particolari giochi di luce alcuni degli scorci e dei monumenti più caratteristici e preziosi del paese, inclusa la via principale e la Piazza dei Mille (sulla quale non è più rimandabile un intervento di sistemazione ed abbellimento che la elevi dal ruolo di spiazzo-parcheggio attuale) 8. Censimento, riqualificazione rivisitazione delle condizioni d’uso di numerose strutture comunali attualmente sottoutilizzate; 9. Prosecuzione di interventi nel centro storico, rivolti oltre che al ripristino e recupero delle tipologie e dei manufatti di pregio esistenti, a creare spazi e condizioni (parcheggi, piazzette, arredo urbano, verde) per il reinsediamento delle famiglie (soprattutto giovani coppie o nuovi nuclei familiari anche provenienti dall’esterno) e delle attività economiche compatibili nel centro storico; nell'immediato occorre P a g i n a

7

d i

1 7


INDIPENDENTES Pro SILANUS

comunque incrementare la vigilanza ed i controlli sul decoro e l'igiene di alcuni fabbricati in rovina, educando, collaborando e sanzionando all'occorrenza previo accertamento delle effettive responsabilità. 10. Nel senso del recupero e valorizzazione delle aree residenziali, un discorso a parte andrà fatto per il quartiere “Sena” che avrebbe necessità di una riqualificazione importante. 11. Istituendo l’Ufficio di Orientamento/Consulenza/Assistenza in campo economicosociale – dedicare un monte ore fisso di “sportello” per l’aggiornamento normativo e l’informazione per l’avvio di attività imprenditoriali e incentivi alle imprese 12. Creazione di un Sistema di Gruppo di Acquisto/scambio Locale di beni e servizi attraverso il quale favorire l’incontro della domanda e dell’offerta delle produzioni locali (formaggi, olio d’oliva, vini, pane tipico, salumi, sottoli, etc), e delle prestazioni d’opera qualificata e specializzata o cessione di altri beni all’interno del Circuito del Gruppo Locale; A tal fine, si potrà optare per la realizzazione di una esposizione/vendita permanente delle piccole produzioni locali o anche la riconversione di apposita struttura in un piccolo ma funzionale Mercato Civico. 13. È utile e necessario, ad esempio, favorire e promuovere la riconversione a scopo ricettivo (albergo diffuso, Bed & Breakfast), a cura dei proprietari, di alcune abitazioni che oggi risultano inutilizzate o sotto-utilizzate. 14. Agevolare l’insediamento delle attività artigianali nelle Zone destinate agli Insediamenti Produttivi e completamento delle medesime con dotazione di infrastrutture, anche tecnologiche (rete di Hot-Spot WiFi comunale) adeguate e mirate alle esigenze dell’utenza ed a costi molto più favorevoli rispetto al mercato individuale. 15. Realizzazione di una Rete comunale di accesso alla Banda Larga in WiFi (senza fili) che copra sia il centro abitato sia le aree PIP e periferiche di interesse e pregio (Area Santa Sabina, etc); fornitura dell’accesso ai residenti ed alle imprese a costi e condizioni particolarmente di vantaggio. P a g i n a

8

d i

1 7


INDIPENDENTES Pro SILANUS

16. Cantieri Comunali/Laboratorio per la realizzazione di tutti quei manufatti che consentano anche la contestuale trasmissione di saperi e manualitĂ  sui lavori e competenze tradizionali (cura del verde e delle piante, muretti a secco,edilizia tradizionale, tessitura, sartoria tradizionale/ricamo, etc);

Zootecnia, Agricoltura, Produzioni del Territorio. Il settore storicamente prevalente della nostra economia presenta la situazione di maggiore crisi e difficoltĂ  mai registrate; crisi strutturale regionale e locale aggravata dalle conseguenze della crisi internazionale; 1. Noi Indipendentes crediamo che le situazioni di grave crisi vadano gestite certo anche con interventi che possano limitarne i danni piĂš gravi immediati (sostegno temporaneo al reddito, interventi sul credito, agevolazioni temporanee per l'acquisto delle merci e per i servizi, mangimi, energia, etc); 2. Tuttavia, noi Indipendentes, siamo convinti che le Crisi di grande portata rappresentano anche una straordinaria occasione per il cambiamento strutturale e significativo e la totale rivoluzione per il Settore. 3. Noi Indipendentes sappiamo che per il futuro potremo contare principalmente su noi stessi! Punteremo pertanto a preparare il terreno per il dopo-crisi; 4. lo faremo investendo sugli incoraggianti riscontri e sulle prospettive di crescita nel campo delle produzioni tipiche e di qualitĂ ; 5. puntando su interventi che mirino a creare migliori condizioni per la produzione e ad incentivare momenti di specializzazione, di formazione aziendale ed individuale, di sostegno all'aggregazione; 6. Il tutto per consentire di raggiungere a coloro che intendano impegnarsi in tale senso, il perseguimento di standard qualitativi di eccellenza e la realizzazione delle condizioni di produzione, per il consumo, la commercializzazione locale e verso

P a g i n a

9

d i

1 7


INDIPENDENTES Pro SILANUS

l'esterno dei prodotti del paese o della zona; 7. promuoveremo accordi con tutti gli Enti deputati ed i privati (Laore, Università, Associazioni Agro-alimentari, Gruppi di Acquisto locali, Regionali ed Italiani) per garantire momenti e percorsi di formazione di addetti e operatori e di sbocchi commerciali di conoscenza e vendita dei prodotti; 8. Istituzione di iniziative periodiche a tema che evidenzino le qualità locali con allestimento di mercatini-assaggio a cura degli stessi produttori; 9. Interventi di manutenzione straordinaria della viabilità rurale e completamento della rete di collegamento nel territorio comunale; Riteniamo inoltre di poter favorire e incentivare l'avviamento - almeno in fase sperimentale per alcune Aziende interessate - il collegamento telematico in rete (per la sorveglianza, sicurezza, assistenza, etc) con le tecnologie più opportune e convenienti, stipulando appositi accordi con i fornitori dei servizi ADSL; 10. Lavoreremo con gli altri Comuni del territorio alla istituzione di un marchio identificativo dei prodotti tradizionali e tipici del Marghine; per Silanus, in particolare, attraverso lo strumento della Denominazione Comunale di Origine (DCO); 11. potenziamento e sostegno della Compagnia Barracellare e conferimento alla medesima - previa formazione per gli addetti anche all’uso delle moderne tecnologie - di tutte le attribuzioni possibili in termini di vigilanza, controlli, educazione civica ed ambientale, repressione dei comportamenti contrari alle leggi ed ai regolamenti comunali.

Turismo, Ambiente, Patrimonio Archeologico, Cultura & Tradizione, Sport. Per noi Indipendentes, la cura, la tutela, ma soprattutto la valorizzazione economica del nostro patrimonio materiale ed immateriale, costituisce una delle basi del nostro esistere politico. P a g i n a

1 0

d i

1 7


INDIPENDENTES Pro SILANUS

In tutti i Settori di cui sopra Silanus potrebbe sviluppare molteplici attività sia con buone ricadute economiche sia con positivi riflessi sul sociale; purtroppo tutti i tentativi sin qui fatti negli anni precedenti (in particolare nel settore del Turismo Ambientale ed Archeologico), non hanno sin qui prodotto alcun risultato tangibile. Il nostro mai valorizzato patrimonio storico e archeologico, dovrà nei prossimi 5 anni essere reso fruibile ai suoi cittadini e al turista con vantaggi reciproci. La vicinanza con le principali direttrici stradali e ferroviarie attira da sola il flusso turistico degli appassionati di arte e archeologia; Noi Indipendentes, faremo di tutto per predisporre e curare quel minimo di infrastrutture informative e logistiche utili a garantire una corretta e sicura fruizione dei nostri siti. A tal fine, ove in tempi brevi non potesse attivarsi per mezzo di un soggetto privato (Cooperativa locale, Società di Servizi sovra-comunale, etc) la gestione del patrimonio archeologico, paesaggistico ed ambientale, non escludiamo la erogazione dei servizi minimi (custodia, sorveglianza, pulizia, servizi igienici, prima informazione) mediante lo strumento del “Cantiere di Lavoro” dedicato o con il supporto volontario e gratuito in collaborazione con anziani e pensionati e Associazioni Culturali del paese. Sull'intero asse Turismo -Ambiente -Patrimonio Archeologico - Cultura & Tradizione -Sport ci piacerebbe costruire (con il sostegno e l'affidamento di spazi e mezzi in disponibilità del Comune all'Associazione Ippica Silanese o/e ad altre organizzazioni accreditate), un percorso naturalistico-tradizionale da offrire all'escursionista ed all'appassionato del cavallo in sinergia e supporto al turismo enogastronomico, inserendoci nel circuito regionale delle IPPOVIE; Individuazione e allestimento di uno spazio da destinare alle attività di addestramento, promozione dell’ippica e della cultura del cavallo in generale, per il turismo equestre e le attività sportive e terapeutiche connesse. P a g i n a

1 1

d i

1 7


INDIPENDENTES Pro SILANUS

(Fra le altre iniziative, valuteremo l'onere di acquisto per la dotazione dell'apposito “tappeto poliuretanico galoppabile” che potrà essere agevolmente steso e ritirato (sulla Via Stazione o sul Corso) in occasione della effettuazione di manifestazioni tradizionali a cavallo (pariglie, sfilate, etc); tale attrezzatura (acquistabile in concorso tra il Comune , l'Associazione Ippica e i Comitati per le feste) potrebbe essere affidata in custodia e gestione alla Associazione Ippica Silanese, e da questa, anche affidata in noleggio a terzi per il recupero dei costi; Le Borse di studio di cui alla Sezione “Scuola e formazione” potranno vantaggiosamente per entrambi i filoni - collegarsi al panorama della ricerca su usi, costumi e momenti della tradizione (ad. es. : riscoperta della maschera tipica di carnevale di Silanus; guida alle produzioni enogastronomiche tipiche per un museo del dolce o del gusto; musica tradizionali, poesia, oralità etc). Attivare, in collaborazione con le Associazioni presenti o che si creeranno ad hoc, dei Laboratori (anche temporanei e/o dedicati a particolari “Sezioni”, di volta in volta per bambini, giovani o anziani) di fotografia, musica, video, programmando Concorsi, Premi ed occasioni che mettano in evidenza il nostro paese in tutta la Sardegna ed anche al di fuori di essa. Incoraggiare le Associazioni (ma anche i privati agevolandoli ove possibile sulla fiscalità comunale), per lo sviluppo di pratiche sportive amatoriali (anche terapeutiche e riabilitative) quali jogging, l’atletica dolce, il ciclismo, le bocce, etc.) A tal fine (ad esempio per quanto riguarda la pratica bocciofila), con una modesta spesa è possibile allestire lo spazio necessario riconvertendo o adeguando il minicampetto di calcio rionale di “Birdis” ora in stato di totale degrado ed inutilizzato; Maggiori investimenti dovranno invece essere reperiti per il Campo Sportivo di “Caramarzos”; a seconda delle disponibilità si potrà optare per il fondo in erba sintetica e le strutture necessarie. Anche per l'area sportiva occorrerà investire sulle energie rinnovabili che consentano ad esempio l'illuminazione del campo da calcetto “a gettone”, in modo che gli appassionati ne possano usufruire anche nelle ore serali e P a g i n a

1 2

d i

1 7


INDIPENDENTES Pro SILANUS

in estate a tarda notte. Identico discorso circa la ri-funzionalizzazione possibile per i vari usi, faremo per la Palestra Scolastica comunale.

SALUTE- IGIENE E SANITA' - ASSISTENZA SOCIALE; DIRITTI CIVILI, CITTADINANZA, EDUCAZIONE CIVICA Noi Indipendentes, riteniamo che il settore dei Servizi Sociali (per le implicazioni dirette sulla salute e l’assistenza ai soggetti più deboli), nonché per il delicato risvolto socio-culturale che va ad interessare, meriti una attenzione ed investimenti prioritari partendo più che in altri campi, da quanto di buono sin qui realizzato; In tal senso, per noi Indipendentes, le persone in stato di debolezza psico-fisica o economica, non possono essere considerate alla stregua di “problemi” da risolvere; rappresentano la prima sfida da vincere in un quadro socio-economico che non può prescindere dalla attenzione particolare per i più deboli e dalla solidarietà praticabile. Grande attenzione dunque ai Servizi Sociali (in particolare alla persona), con l’attivazione di nuove iniziative (Tele-assistenza a domicilio, sorveglianza notturna persone sole, etc) ed il potenziamento di quelle esistenti. Tutto ciò, sarà naturalmente possibile, se riusciremo a coinvolgere – coordinandolo in un progetto apposito nella gestione delle attrezzature e degli strumenti - il volontariato silanese sparso nelle innumerevoli Associazioni. Altresì occorrerà monitorare attentamente quanto già offerto attraverso le strutture sovra comunali (Consultori, CIM, etc) sui problemi dell’alcolismo e delle dipendenze in genere, inclusi i problemi della sfera familiare con minori e giovani. Sulla tematica dei DIRITTI CIVILI Ci faremo promotori della istituzione del Registro Comunale sulle Unioni di fatto; Svilupperemo con convinzione e continuità iniziative politiche e culturali contro il razzismo, il sessismo, il bullismo e l’omofobia;

P a g i n a

1 3

d i

1 7


INDIPENDENTES Pro SILANUS

Acqua; Energie rinnovabili. Sentiamo il dovere di migliorare il servizio idrico sopratutto per quanto attiene la qualità dell'acqua erogata. Non è accettabile che per molti giorni all'anno, l'acqua del rubinetto si presenti con odori, colore e sapore sgradevoli. Non si contano infatti le ordinanze sindacali che vietavano l'utilizzo potabile dell'acqua della rete, spesso inidonea anche alla preparazione dei cibi. Noi Indipendentes ci faremo promotori oltre che del controllo assiduo della qualità dell'acqua, anche della assistenza ai cittadini (sul modello ora possibile della Classaction) per l'auto-riduzione dalla bolletta delle somme conteggiate nei giorni di non fruizione dell'acqua potabile. E' da approfondire l'idea della installazione di punti di erogazione

di

acqua

pubblica

controllata

e

naturizzata

destinabile

al

consumoalternativo all'acqua minerale. Ci si dovrà dotare del Piano Energetico Ambientale Comunale (PEAC) per avere una idea di cosa occorra al nostro paese in termini di Energia e, quindi, scegliere, favorire e incentivare l’utilizzo dell'energia alternativa e rinnovabile sia per la parte pubblica che da parte della cittadinanza e delle Imprese. Nella prima fase provvederemo ad avviare degli incontri-dibattito aperti a tutti con le Università ed i ricercatori del settore (privilegiando il contributo volontario dei tanti ingegneri, giovani studenti universitari ed esperti Silanesi) per rendere partecipe la popolazione e di quali siano i vantaggi e i problemi per le energie rinnovabili.

Rifiuti, igiene ambientale e del territorio Noi Indipendentes amiamo davvero la nostra terra; perciò crediamo davvero e fino in fondo a tutte le possibilità che consentano di rispettare, abbellire, curare e anche trarre profitto in maniera sana dal nostro territorio; Per noi Indipendentes i rifiuti devono smettere di essere un problema per diventare una “risorsa”; Noi Indipendentes siamo pertanto contrari (così come saggiamente si è P a g i n a

1 4

d i

1 7


INDIPENDENTES Pro SILANUS

espresso l'attuale Consiglio Comunale all'unanimità), alla pratica dell'incenerimento per la riduzione dei rifiuti; Ci adopereremo perciò – in collaborazione vera e leale sia con le normative UE che Italiane - per incrementare e migliorare sempre di più le percentuali della raccolta differenziata; In tal senso supporteremo volentieri (anche investendo su appositi Cantieri di Lavoro specializzati) gli operatori (pubblici e/o privati o le società miste), per la educazione, il tutoraggio, l'affiancamento agli operatori di raccolta ed ai cittadini, per raggiungere l'obiettivo di conferire al trattamento finale la massima percentuale di differenziato; dovremo raggiungere le più alte percentuali di premialità nella logica “più si differenzia e meno si paga” (ad esempio con la modalità del codice a barre nel sacchetto); A tal fine ci impegniamo da subito a realizzare uno studio ed una successiva campagna di informazione mirata e dettagliata per i Silanesi sul tipo e quantità dei rifiuti da noi prodotti e su come e dove “ad oggi” vengono smaltiti e riciclati e in che modo potranno invece diventare risorsa anche in termini occupazionali e di ritorno economico generalizzato.

SOCIALITA'; Associazionismo; “DISTERRU” e Comunità residente Silanus possiede fortunatamente un numero molto elevato di Associazioni e di Sodalizi comunque stabilmente organizzati che, tuttavia, incontrano difficoltà nel raccordarsi fra loro e singolarmente con l'Amministrazione; Noi Indipendentes promuoveremo la costituzione de “Sa Corona de sos Sòtzios”; la “Associazione delle Associazioni”; essa dovrà e potrà essere uno strumento formidabile di collaborazione, coordinamento e sinergia fra il Sindaco, gli Assessorati comunali e tutto il P a g i n a

1 5

d i

1 7


INDIPENDENTES Pro SILANUS

volontariato sparso fra i vari sodalizi; potrà meglio svolgere un ruolo anche nei confronti degli Enti Esterni (Provincia, Regione, UE) per la attivazione e gestione dei progetti che richiedono particolari competenze ed adempimenti burocratici importanti. Ad essa dovrà essere assegnata anche una Sede individuata fra gli immobili di proprietà comunale; La proponiamo come un organismo permanente costituito da un rappresentante per ogni Associazione presente nel paese (preferibilmente il Presidente o un delegato con i suoi poteri di ciascun sodalizio), al fine di avere snellezza ed agibilità decisionale. Proseguire nella direzione (già positivamente avviata con l'affidamento del coordinamento operativo dei “Corsi di Musica e strumento” alla Associazione Coro Polifonico) per il coinvolgimento delle altre Associazioni competenti in identici progetti di gestione delle attività annuali sulla educazione e pratica degli sport amatoriali tradizionali, hobbies, nuove discipline, etc; La nostra Comunità deve riappropriarsi della ricchezza derivante dal rapporto non episodico con i nostri compaesani “disterrados”; le attuali tecnologie e la migliorata capacita di comunicazione consentono e favoriscono questo; Noi Indipendentes, nomineremo fra i nostri consiglieri eletti “su Cunsizèri de sos disterrados” che avrà il compito di rappresentare in Consiglio la voce, le istanze ed il contributo di tutti i Silanesi che vivono in Italia o all'estero e che vorranno farsi assistere e rappresentare. In tal senso ci ripromettiamo di istituire “Sa dìe de sos disterrados” una giornata annuale apposita (sia seminariale-culturale, sia ludica) per riunirci (anche in videoconferenza su maxi schermo con diverse parti del mondo) con i nostri concittadini emigrati.

P a g i n a

1 6

d i

1 7


INDIPENDENTES Pro SILANUS

"I sardi a mio parere deciderebbero meglio se fossero indipendenti all'interno di una comunità europea ma anche mediterranea. La vita in Sardegna è forse la migliore che un uomo possa augurarsi: ventiquattro mila chilometri di foreste, di campagne, di coste immerse in un mare miracoloso dovrebbero coincidere con quello che io consiglierei al buon Dio di regalarci come Paradiso”.

Fabrizio De André, 1996

P a g i n a

1 7

d i

1 7


INDIPENDENTES Pro SILANUS - Programma