Page 1

CosmoPlay n .1 0 A nno:2 n.1 Luglio 2008

RESOCONTI: Dal comicon a 4Cosplay!

TERZO PREMIO COSMOPLAY Assegnato a parma a Harley quinn

Road to Nagoya Le Anticipazioni di NadiaSK e Marty-chan


CosmoPlay 10 Luglio 2008 Indice: Titolo

In Copertina: NadiaSK e Marty-Chan Foto By Psydis

Per augurare con affetto buon compleanno a ren le dedichiamo il numero 10, ringraziandola anche per deliziarci con le caricature che disegna e che potete ammirare negli articoli. Preziosa nuova collaboratrice, è una instancabile disegnatrice che si è sempre prodigata per consegnare i lavori in tempi strettissimi.

Redazione: Art Director: Azusa18 Main Director: Psydis Photos: Psydis Email: redazione@cosmoplay.it Sito: www.cosmoplay.it

pag

Indice 02 Elucubrazioni della Redazione 03 Comicon 2008: Cosplay & Divertimento 05 Hasta 2008: Cosplay, Giochi, Tornei e Divertimento 09 Cos-Party 2008: Il piccolo Ritrovo diventa Evento 13 Cosmoplay Cos-Party Award: Harley Quinn is Nell 17 Harley Quinn Tribute 22 Paginone Centrale 23 NadiaSK & Marty-Chan Tribute 24 Torino Cosplay 2008: Cosplay & Go!!! 25 4Cosplay: Gran Galà del Cosplay 29 Anaco Informa 34 I Pusher di Cosmoplay: Professional Only 37 Nei Meandri del mondo Cosplay: Il cosplay e la Moda 42 Palermo Cosplay 45 Ali fatte in Casa: Cosmoplay Tutorial 48 Road To Nagoya 52


E tra mille sforzi anche CosmoPlay raggiunge il 10 numero. E’ un piccolo passo per la rivista, ma nasconde in realtà tanto lavoro e tanti cambiamenti ai vertici e alla base dello staff. Abbiamo nuovi innesti ma soprattutto persone che hanno voglia di raccontare qualcosa di diverso o di cooperare al fine di far crescere la rivista. Grazie a questi avvenimenti siamo lieti di donarvi un succoso numero di ben 57 pagine ricche di resoconti, tutorial, approfondimenti e sorprese. Grazie a Sendo siamo riusciti addirittura a recensire Comicon, fiera napoletana che,a causa della distanza, non è mai apparsa sulle nostre pagine. E’ firmato invece da Mochan quello della manifestazione A.Na.Co. più pazza per eccellenza, ovvero Hasta Cosplay , la fiera easy per eccellenza che anche quest’anno ci ha regalato tre madrine notevoli. Ma con Asti non poteva certo mancare Parma, il party che ogni anno le Leaguers, capitanate da Ryuki, offrono ai cosplayer. Quest’anno il tema è ricaduto sui “Pirati dei Caraibi” ed è stato un nuovo successo, ma lascio a Lilletta la narrazione dell’evento. E proprio il Cos-Party ha regalato a CosmoPlay il suo terzo CosmoPlay Award, dove la sempre splendida Harley Quinn ha vinto tale premio e ci racconta un pò di se nell’intervista che Gendo ha realizzato per noi. E poi via con i nuovi resoconti, da Torino Comics con i suoi “Oscar del Cosplay” al 4Cosplay con il “Gran Galà del Cosplay”. E proprio quest’ultimo evento ci ha unito in una due giorni indimenticabile ma soprattutto ispirato per il paginone centrale del bellissimo “Cappellaio Matto” di Ren. E proprio lei entra in gioco per i due articoli successivi, perchè tutte le caricature che vedrete sono sue, fatte di suo pugno appositamente per CosmoPlay! Nel primo articolo Otaking, in qualità di nuovo presidente A.Na.Co., ci darà una panoramica dell’asso-

ciazione secondo la nuova visione (che scherzando chiamiamo 2.0) del direttivo, mentre Azusa recensirà un nuovo fornitore , in base anche al parere di chi ha già acquistato da lui. A seguire potrete leggere un interessante articolo di Shadowings che lega l’alta moda con il cosplay, ma non aggiungo altro per non rovinarvi la sopresa! E per dimostrare che il cosplay è un fenomento nazionale, abbiamo un articolo di Tifa82 che ci racconta la realtà di un gruppo abbastanza consistente di cosplayer che addirittura hanno base a Palermo!!! Taty84 invece ci delizia con un tutorial su come fare le ali, un prezioso consiglio per molti cosplayer alle prime armi e per quanti vogliono provare questa metodologia! Infine l’esclusiva intervista alle due rappresentanti italiane al WCS, NadiaSK e Marty-Chan che tra poco più di due settimane voleranno alla volta di Nagoya. E come promesso ... allegato al n° 10 trovate il secondo manga della serie “100% Cosplay”. Disegnato da Noriko, è stato diviso in due parti per motivi tecnici, ma state certi che avrete la seconda parte a breve! A ridosso delle ferie estive ci teniamo a ricordarvi Pisa Cosplay questo week-end ma soprattutto la fiera sul lago targata A.Na.Co. dove verrete intrattenuti dai due presentatori d’eccezione Gendo_ikari e Azusa18, verrete giudicati dal socio n°1 Prototype Unit e l’attrice televisiva Manuela Maletta e potrete bearvi alla sera de “I Fichi d’ India”. Quindi non prendete impegni per il 26 Luglio perchè vi aspettiamo a Dervio! Nel ringraziare personalmente tutti coloro che hanno contribuito al nuovo numero, tutti i visitatori sul nuovo sito, vi avviso che abbiamo grandi progetti per le future edizioni, quindi restate sintonizzate e passate ottime vacanze!


D ervio

CosmoPlay

10

Cosplay Contest

Sabato 26 Luglio 2008 Parco Boldona a Dervio (LC)

Dalla mattina fino a notte inoltrata! More info on: http://anacosplay.forumfree.net/

4

Festival Internazionale Cinema d'Animazione Fumetto


LUGLIO 2008

Dal 24 al 27 sprile si è tenuta a Napoli la decima edizione del Comicon, il salone internazionale del fumetto; noi di Cosmoplay siamo andati a visitare la fiera apposta per voi. La nostra trasferta in terra campana è iniziata domenica 27 aprile alle ore 7.00, a Ponte Mammolo (una stazione di Roma, ndr), dove ci eravamo dati appuntamento con altri cosplayer per prendere il pullman che ci avrebbe dovuto portare a Napoli. Dopo un viaggio di quasi 4 ore, con sosta all’autogrill per cambiarsi nei bagni di fronte agli occhi

sconcertati degli avventori, siamo finalmente giunti a Castel Sant’Elmo (la location in cui si tiene la fiera). Arrivati all’entrata siamo subito rimasti colpiti dalla lunga coda alla biglietteria, ma grazie all’aiuto di Tina (la ragazza che aveva organizzato il viaggio) non solo siamo riusciti a saltare la fila ma abbiamo anche avuto uno sconto sul biglietto d’ingresso, pagato 6 euro invece di 8. Una volta entrati nel castello ci siamo subito diretti alla ricerca del bancone dove avvenivano le iscrizioni alla gara cosplay, per confer-

5


mare l’iscrizione fatta precedentemente on-line e per consegnare il cd con la traccia musicale. La ricerca si è però rivelata alquanto ardua, poiché non vi erano cartelli che indicassero come giungere al bancone e nessuno degli standisti presenti in fiera aveva la minima idea di cosa fosse un cosplay; comunque, dopo aver trovato il tavolo iscrizioni e aver sbrigato le formalità necessarie, ci siamo diretti nella zona camerini per finire gli ultimi ritocchi ai costumi. Quella dei camerini è stata un’innovazione da non sottovalutare: infatti hanno

6

permesso ai cosplayer di cambiarsi in tutta tranquillità e di lasciare zaini e valigie in un posto relativamente sicuro. Finiti i ritocchi ai costumi abbiamo fatto un giro veloce per i corridoi con lo scopo di dare un’occhiata ai vari stand e qui abbiamo potuto notare due cose: in primis, il numero di espositori era nettamente calato rispetto all’anno scorso e come seconda cosa muoversi negli angusti corridoi del castello, resi più stretti dalla presenza dei banconi, è qualcosa di impossibile. Verso le 13.30 ci siamo diretti nella sala auditorium per assistere e partecipare alla gara cosplay, sfortunatamente iniziata con circa 30 minuti di ritardo. Alle 14.30 finalmente Maxinga, Reira e Feather Girl(i presentatori) sono saliti sul palco, vestiti da personaggi di Kiss me Licia, e dopo averci dilettato con un piccolo intrattenimento canoro hanno dato inizio alla gara. Durante la sfilata si sono alternati sul palco circa novanta cosplayer, tratti dalle serie più disparate; nota positiva: non abbiamo assistito alla solita invasione di cosplayer di Naruto. A causa di problemi di tempo alcune esibizioni sono state interrotte, anche se non è risultato chiaro il metro con cui la giuria abbia effettuato i tagli, visto che i primi 40 partecipanti hanno avuto più tempo a disposizione rispetto agli altri. Il livello medio dei costumi non è stato molto alto, questo probabilmente è dovuto alla presenza di tante nuove leve ancora inesperte, e a distinguersi sono stati soprattutto gruppi


LUGLIO 2008 e singoli già famosi nell’ambiente: in quest’ottica vanno senz’altro citati il gruppo di Evangelion, quello di Trinity Blood, Raziel, Midna e il Forsaken Warlock, non a caso tutti premiati. Le esibizioni, fatta eccezione per quella dei due Spartani presi da 300 e di Sasuke e Naruto, non sono state molto coinvolgenti: ciò probabilmente è stato dovuto anche agli ormai noti e frequenti problemi audio che viziano la sfilata. La conduzione della gara è stata piuttosto lenta, anche se verso metà sfilata si è ripresa, complice anche il contributo di un pubblico particolarmente caldo e affettuoso, cosa stupefacente se si pensa alla gara dell’anno precedente. Verso le 17.30 la gara è giunta alla sua conclusione, e dopo una breve pausa di circa 20 minuti sono iniziate le premiazioni. La giuria, composta da NadiaSK, Ramona dei BHC, Martychan, un rappresentante di Wings of Magic e uno degli Animeboarders, ha consegnato i seguenti premi: Miglior personaggio maschile: Raziel Devil of Wrath da lamento beyond the void Miglior personaggio femminile: Forsaken Warlock da World of Warcraft Miglior gruppo: Asuka, Rei, Toji, Shinji, Eva 01 ed Eva 02 da Neon Genesis Evangelion Miglior interpretazione: coppia Sasuke e Naruto da Naruto Miglior accessorio: Leon da Kingdom Hearts Premio Nadiask: Cain, Lilith e Isaac da Trinity Blood

Premio Wings of Magic: Midna da The legend of Zelda Premio BHC: coppia mista da Palle al balzo e Ronald McDonald Premio simpatia: Spartani da 300 Premio Animeboarders: gruppo di Inuyasha da Inuyasha Finite le premiazioni ci siamo diretti all’uscita per prendere il pullman con il quale tornare a Roma, felici di aver passato un bel pomeriggio in compagnia e, nonostante i vari problemi, all’insegna del divertimento. Sendo

7


CosmoPlay

10

Summer Party

8

08 0 2 o t s ito 31 Ago v n i d a lay p s o C n cue e Party i b r a B & Piscina 15 â‚Ź


LUGLIO 2008

Hasta 2008 Cosplay, Giochi, Tornei e Divertimento!

Anche quest’anno siamo giunti ad aprile, ed aprile, per chi segue il cosplay italiano, o, è sinonimo s o od di HASTA! S ! Il successo di quest’evento “fatto in casa” aumenta menta di anno in anno e il numero o dei cosplayers che vi partecipa sale ale sempre di più, portando oramai mai questa affascinante manifestazione tazione ad essere una data fissa nei ei calendari di molti: un evento dove e il cosplay prende pos-sesso del centro ntro giovani della città di Asti. I l t e m p o,, s fo r t u n a t a m e n t e n o n d e i m i g l i o r i , h a “g r a z i a t o” l a m a n i fe s t a z i o n e p e r b u o n a parte della giornata permett e n d o d i s vo l g e r e l e v a r i e a t tività mattutine con assoluta tranquillità. Infatti, per chi era presente già dalle prime ore della mattinata, si offriva una vasta possibilità di scelte per intrattenere il tempo in attesa della gara pomeridiana. Il torneo di Munchkin, n o v i t à d i q u e s t ’a n n o, d av ava s fo g o a l d i ve r t i m e n t o d e i vari appassionati di que sto gioco di car te; i fre quentatori delle fiere e,, infatti, conoscono bene questo gioco che da qualche anno a questa

par te sta letteralmente spop o l a n d o. O p p u r e, s e s i vo l e v a scegliere qualcosa di più tranq u i l l o, c ’e r a n o l e s e m p r e attese anteprime delle varie serie animate in anteprim a che

9


CosmoPlay ve n g o n o p r o i e t t a t e nella sala interna, affiancate q u e s t ’a n n o d a i “c o r t i ” d e l b r a v i s s i m o Fr a g a t s u . Si è vista una buona affluenza di circa 60 cosplay, molti dei quali extra regionali, che ha dato la conferma (se ve n’era il bisogno) che questa manifestazione è sempre più un appuntamento fisso, non solo per i piemontesi. I giochi, caratteristica oramai consolidata di Hasta, hanno preceduto l’inizio della gara vera e propria, in maniera molto frizzante come sempre. Si sono però allungati di un poco i tempi per l’inizio della competizione, problema che ha generato qualche malcontento, dovuto soprattutto alle temperature non molto primaverili, ma subito pacatisi una volta dato il via alla gara. La gara scorrevole e piacevole da vedere si è svolta come al solito, dando libero sfogo alla fantasia dei partecipanti per le loro scenette dove non vi è né limite di tempo né censure. Cosi si sono potute ammirare delle espressioni di fantasia e libertà oramai rare nelle altre fiere. Da sottolineare il gruppo dei Griffin e Professor Caos, portato da Luca

10

10


LUGLIO 2008 Buzzi, che hanno saputo incantare il pubblico. Come ogni anno il traino della manifestazione astigiana è dovuto al merito di Baumiao, affiancato quest’anno alla conduzione da Nadiask e Fox: insieme hanno saputo rendere leggera e piacevole la giornata, senza particolari intoppi o problematiche, dando lo spazio dovuto a tutti quelli che salivano sul palco. Lo staff organizzativo ha saputo dare supporto in maniera magistrale, riuscendo a risolvere anche le problematiche dell’ultimo minuto: i nuovi elementi si sono uniti in modo armonico ai veterani, creando un team omogeneo. Durante la pausa della giuria si è colta l’occasione per annunciare i voti e i risultati finali delle elezioni A.Na.Co., dove il nuovo consiglio direttivo ha preso ufficialmente i poteri esecutivi. Fatto

da sottolineare è l’incoronazione del nuovo presidente neoeletto da una miss d’eccezione al suo secondo debutto sui palchi italiani, la sig.na Tina Pata, già in stretti rapporti con alcuni membri del direttivo. Il tempo non più clemente alla fine della gara ha rovinato il finale della giornata: la pioggia ha impedito la tanto attesa gara di karaoke e l’ultima sezione dei giochi. Così i visitatori, nella fretta di scappare dalle intemperie, si sono dovuti dare un rapido saluto e un “ci vediamo alla prossima fiera” , nella frenesia del cambiarsi. Un consiglio per tutti: non perdetevi Hasta 2009 !! Mochan

11


Co osmo smoPla lay l ay

10 1 0

Parco Sigurta’

Atto II

14 Settembre 2008 Ritorna l’evento che avvicina i cosplayer ai piccoli... ...un modo per divertirsi e divertirenel bellissimo Parco Sigurta’! L’evento richiede un Cosplay di un personaggio molto famoso... 12

Info su: www.GiorgiaCosplay.com


LUGLIO 2008

Dpt. .Qbsuz!3119 3119

Jm!qjddpmp!Sjuspwp!ejwfoub!Fwfoup! In principio tutto cominciò con delle improbabili parrucche del cartoon “Jem e le Holograms”, poi fu la volta di katane insanguinate issate al grido di “Kill Bill”; l’anno dopo, un coloratissimo turbinio di assenzio senzio e can cana gara cosp playy can accompagnò la cosplay e Cos-Party, Cos-Pa artyy, conosciuta come che quest’anno, a Parma, Parm ma, ha conosciuto la sua quarqua arto i ta edizione, che ha apert aperto um e grigribattenti a suon di rhum ema da piratesche, con un te tema ue elcaro a molti, ovvero quelalo del film “I Pirati dei C Cariire e raibi”. Sì, perché ad aprire questa manifestazione on ne n cosplay è ogni anno u un piccolo spettacolo ororganizzato dal Cos-party arrty staff (che si compone, ne,, in primis, della geniale alle Ryuki, coadiuvata perr certi versi dalle sue LeaLe eaguers) ndiieA voler guardare indietro, quasi nessuno, 4 an anni nni fa, avrebbe potuto proo pr ronosticare che il Cos-Party -Parrtyy a su ua sarebbe giunto alla sua upe erquarta edizione; superdisffafluo dire che la soddisfahé se e zione è tanta, perché ipa are e è divertente partecipare gaa una gara cosplay, org orga-

nizzarla può esserlo ancora di più, seppur con degli sforzi notevoli che però sono ampiamente ricompensati. g Il 24 Maggio 2008, nella cornice del loca- l e nella “Positiva”, l’ultima edizion “Positiva”, edizione del C oss-Party ha visto sfilare inteCos-Party re essantissimi costumi e perressantissimi so onaggi; in questo cli sonaggi; clima di ffesta esta iill pubblico ha potu potuto ammirare sul palco, gius giusto per cit tarne alcuni: citarne ΘU Un n infiammato Ghos Ghost Rider, che che si è repentinamente repentiname trasformato sformato in Johnn Johnny Blaze p per err un doppio cost costume; ΘU Un n prode Spider Spiderman accorso a salvare la ssua bella corso Mary Mary Jane da un furfante, f con tanto di ba con bacio finale; le;; ΘU Un n fatale duel duello di Mettal all Gear Solid ha entusiassmato mato i presenti, presenti con un finale altrettant altrettanto d’effettto o Θ Una per performance d ell’oscuro dell’oscuro Sweeney Todd, Todd, che sulle sull note del musical musical si agag girava gira ava fra gli sspettatori p e ttator

13


CosmoPlay offrendo un “taglio” gratuito Θ Una dolcissima scena direttamente dal film “La sposa cadavere”, dove i due protagonisti hanno tentato invano di realizzare le prove del loro matrimonio Θ Il professore di archeologia più amato di tutti i tempi, ov-

14

10

vero l’insostituibile Indiana Jones con tanto di pistola, frusta, cappello e l’intramontabile giacca di pelle Θ Una dolce fata verde, svenuta più volte al grido di “Io non credo nelle fate” Θ Una bellissima Elisabeta dal film Dracula di Bram Stoker, costretta, causa capricci-scherzi ormai assodati del nostro fonico, a fare la sua entrata con una musica poco consona alla grazia del personaggio ma comunque sempre d’effetto Θ Un bellissimo gruppo di Spectral Soul con un’esilarante scenetta Θ L’allegra combriccola di Ranma ½ al completo con tanto di panda Θ Due giovanissimi allievi padawan che si allenano sotto lo sguardo attento del maestro Qui-Gon Jin Θ Una madre e una figlia che interpretavano Sora e un Heartless da Kingdom Hearts e via dicendo… Insomma, un evento davvero soddisfacente: e se per 4 anni ha potuto vedere la luce è stato merito al 99,9% della nostra Ryuki, che da vera factotum si è prodigata per scegliere premi, organizzare ritrovi e logistiche e così via; segno, questo, di come una piccola/grande passione possa dar vita a un qualcosa che è per tutti, e di cui tutti possano aver memoria… Il clima che si è respirato è stato principalmente quello di essere in


LUGLIO 2008 un gruppo di persone, di amici, con la sana voglia di divertirsi, lontani dalle tensioni che qualche volta possono arrivare durante una fiera più grande e caotica; aiutati anche da un presentatore-mattatore e un fonico che col suo zampino ha suscitato grandi risate sfornando al pubblico vere e proprie chicche come “Mission Impossible” cantata da un gruppo di galline o bizzarre canzoni popolari che accompagnavano i personaggi più disparati. Madrine della manifestazione le rappresentanti italiane al prossimo WCS, ovvero le insuperabili Nadiask e Martychan, che con i due loro bellissimi costumi gothic (ironicamente chiamate dal presentatore “le cameriere del Positiva”) hanno coadiuvato la giuria, nella quale spiccava anche Azusa, incaricata di assegnare il premio Cosmoplay, con tanto di citazione del vincitore nella suddetta rivista. (Leggete l’intervista! ndR) I premi di quest’edizione consistevano nei classici attestati-ricordo, fate, draghi e forzieri ricolmi di dobloni al cioccolato, tutti scelti come sempre da Ryuki! Da qualche anno a questa parte, perciò, ho potuto vedere coi miei occhi come funzionano le cose “dall’altra parte della barricata”, ovvero dalla parte di chi organizza una gara e, da due anni, la presenta, cosa che

15


oltretutto trovo divertentissima. È davvero bello poter vedere da una nuova prospettiva i cosplayer che si avvicendano sul palco, osservando l’emozione del novellino che mette per la prima volta piede in una gara cosplay, al gruppone che vuol dare il meglio di sé e divertirsi, fino al cosplayer più esperto che sa sempre sorprendere con nuove creazioni. Insomma, è un po’ come avere una visione a 360° grandi del mondo del cosplay: non solo il divertimento di partecipare a una fiera ma anche conoscere ciò che c’è dietro, l’impegno, gli sforzi, e perché no, le soddisfazioni di chi offre qualcosa a un pubblico. Vedere poi come chi assiste è capace di essere coinvolto da ciò che osserva e anche da chi presenta loro lo spettacolo è un’emozione bellissima; insomma, per un presentatore non v’è niente di meglio che vedere il pubblico ridere con lui e seguire con occhi interessati quanto sta accadendo davanti a loro, e forse è anche un po’ questo che rende così speciali queste nostre pazze gare cosplay. In definitiva però, che si sia lì per partecipare, per presentare o per organizzare un evento cosplay l’essenziale è che in quello che si fa ci si metta il divertimento. Lilletta

16


LUGLIO 2008

G- Ciao Cristina, che effetto ti ha fatto ricevere il premio Cosmoplay al Cosparty di Parma? H- È stata veramente una sorpresa... Non me l’aspettavo assolutamente, ero lì che parlottavo con amici, a un certo punto mi sono girata e ho visto ro Misail premio, ovvero to a dire: Misa, e ho iniziato aa, la vo“Che bellaaaaaaa, gliooooo….”. E poi seno per Harto dire: “Premio leyQuinn!”... ro è staIl primo pensiero n’omonito… “Ma... ho un’omonima????” sso un Infatti ci ho messo zare e po’ per focalizzare salire sul palco.... Ahahah... tarci qualG- Ti va di raccontarci cosa di te? H- Che dire di me??? Alla rsona norfine sono una persona o’ pazza ovmalissima ,un po’ viamente... In verità ianche un po’ timida, ma con tanta voglia di divertirsi, stare con amici e conoscerne sem--

pre di nuovi. Proprio grazie al cosplay ne ho conosciuti veramente tanti! Poi è bello rapportarsi con persone diverse che condividono i tuoi interessi e hanno tante idee originali da esporre e di cui dis cutere ^__^ scutere G- Per quanto riguarda iinvece nvece i tuoi esordi come ccosplayer osplayer cosa puoi dircci? i? H H-- Mh... I miei esordi c ome cosplayer ricome s algono al lontano salgono 2 004... a Torino Co2004... m ics, ero vestita da mics, C appellaio Matto Cappellaio d i Angel Sanctuadi ry, non conoscevo n essuno e giravo nessuno come un’anima in pena... A ripensarci ora... beh, è un personaggio che adoro ma decisa-

17


CosmoPlay

10 mente l’avevo fatto un po’ maluccio... Ma era il primo, dai! Magari un giorno lo riporterò realizzandolo meglio, glielo devo... Eheh... G- Che rapporto hai con il cosplay? H- Sono convinta che il cosplay almeno per me sia stato utile e lo è tuttora, per mettersi in gioco, confrontarsi e sviluppare le proprie capacità creative. Adoro inventare e cucire modelli; all’inizio mi aiutava mia madre, poi ho imparato pian piano a cavarmela da sola ed è veramente una grande soddisfazione... Purtroppo per quanto riguarda gli accessori sono un danno, ma....ognuno ha il suo campo dopotutto ^__^ G- Qual è stata la tua più grande soddisfazione? E il tuo peggior rammarico? H- Per quanto riguarda la più grande soddisfazione credo che la risposta pre cedente sia più che esauriente... Il rammarico invece... Beh, per quanto sia stupendo conoscere amici nuovi che provengono da ogni par te d’I talia è anche molto triste non potersi frequentare a causa della

18


LUGLIO 2008 lontananza, mancanza di soldi per spostarsi, ecc. ecc... Vorrei tanto che ci si potesse vedere più spesso anche al di fuori delle fiere... Sigh sigh... Questo dal punto di vista personale, in fatto di cosplay non cre do di avere rammarichi, anzi.....^______^ G- Dacci una tua opinione del panorama fieristico italiano in generale. H- Penso che si sia perso di vista il vero scopo del cosplay... Ovvero, puro e semplice divertimento... Quando parlo di confronto intendo quello costruttivo, per cui meglio evitare odi e invidie... Non ha senso... Se non è una cosa che ti porta a stare sereno allora meglio lasciar perdere ^___^ Ora le fiere sono forse un po’ troppe, magari ci si dovrebbe concentrare più sulla qualità che sulla quantità... Ma è un’opinione mia.... G- Qual è il costume a cui sei più legata o che ti è riuscito meglio? H- Senza dubbio quello di BloodRayne… Del resto è una vampira e io adoro il mondo vampirico, eheh...

19


CosmoPlay Poi devo ringraziare un mio caro amico per aver fatto le armi di questa super eroina, è stato divertente affettare e azzannare tutti! Ahahahah Tra l’altro il primo premio che abbia mai ricevuto è stato con questo costume, che emozione! G- Secondo te è meglio realizzare costumi di personaggi noti, per di essere più riconoscibili, o puntare alla bellezza/spettacolarità dell’abito indipendentemente dalla diffusione della serie da cui è tratto? H- Personalmente scelgo i costumi non in base alla popolarità, ma secondo i miei gusti personali, quindi guardo il tipo di abito….Di solito faccio personaggi femminili: cattive, dark e armate! Ahaha... Poi, beh, magari ad alcuni personaggi sono particolarmente legata, quindi anche se non mi fanno impazzire mi impongo di farli… Ehehehe G- Svelaci un tuo segreto! H- Gomen, sore wa himitsu desu!!!!! ^_____^ (“Mi dispiace, è un segreto”, citazione di Xellos di Slayers. NdR) G- I tuoi progetti per il futuro, a livello di cosplay ma non solo! H- Ho tanti, tanti, tanti progetti per il futuro a livello di cosplay…e ne escono sempre di nuovi…Du-

20

10

bito che riuscirò mai a realizzarli tutti! Ehehehe Spero di migliorare sempre più nella tecnica e nel cucito ^_______^ G- A questo punto, lancia un messaggio per i lettori di CosmoPlay! H- Non bisogna essere pazzi però aiuta... Quindi, cari lettori, cosplayate, cosplayate numerosi!!! Gendo_Ikari


LUGLIO 2008

A Associazione

Nazionale

Cosplay

A.Na.Co. ti invita a far parte della Prima e Unica Associazione Nazionale Cosplay. Diffidate dalle Imitazioni! Nuovo Socio: 5e Rinnovo Tessera: 3e

Web Site www.Anacosplay.it Forum

http://Anacosplay.forumfree.net

21


CosmoPlay

22

10


LUGLIO 2008

Ren

is Mad Hatter

23


CosmoPlay

24

10


LUGLIO 2008

Cosplay Eccomi a raccontarvi che cosa è accaduto nei tre giorni della fiera torinese, manifestazione giunta alla sua quattordicesima edizione, con ospiti (l’autrice Judith Park e Marco Rota) e mostre, tra le quali quella dedicata alla vita e alle opere di Andrea Pazienza. Venerdì e sabato sono stati due giorni fruttuosi per guardare (con callma e tranquillità)) ed acquistare ma-teriale vario daglii standisti, in manie-ra tale da rendere e un po’ più leggero il portafoglio! Rispetto al venerdì, dì, il sabato (7 giugno) o) l’affluenza del pubbliblico è stata maggiore ee sul volto degli standidisti si intravedeva un leggero sorriso, quasi asi volessero dire “oggi gi qualche affare lo cononcludiamo”. In questa giornata si è svolta la gara non on competitiva di cosplay, che per i ragazzi azzi ta dell’A.Na.Co. è stata er la prova generale per cil giorno dopo. Ad ac-

&

GO!!!!!!

compagnare la sfilata della trentina di cosplayer iscritti, una sorta di giuria (composta dal sottoscritto, Cletus e Mirlinda, volti noti dell’associazione, e una ragazza scelta del pubblico) che commentava, spesso con delle simpatiche battute, costumi e scenette... insomma una sorta di Gialappa’s Band del cosplay! Oltre alla sfilata, il pubblico è stato co coinvolto in simpatici giochi presentati da quell’istrio quell’istrione di Baumiao e dalla bella SDG, i quali hanno messo a loro agio chiunque salisse ssul palco. Tra colpi di quiz e prove ma manuali, alla fine i vinc vincitori sono stati prem premiati con dvd, albi, ac action figures e attestati, in ricordo di questa giorn giornata spensierata. Una ci citazione la meritano i tr tre ragazzi fatt i pirati e che hanno fatto Spiderman (il poliedrico Japo dei Cosp Cosplayers Within). Si è riscontrat riscontrato un clima fie diventa di festa; la fiera d’inc un punto d’incontro per amic che giunrivedere amici gono da altre regioni o

25


CosmoPlay per instaurare nuove amicizie. È stata una fiera interessante per i collezionisti: anche se gli stand non erano numerosi, presentavano merce abbastanza interessante, per quanto forse un po’ ripetitiva da commerciante a commerciante. Per quanto riguarda i prezzi... beh, continuiamo a parlare dei cosplayer! Come ogni anno ha sfilato la 501^ Legione Italica di Star Wars, entusiasmando grandi e piccini che non hanno perso l’occasione di farsi fotografare accanto a loro. Lo ammetto: anche io ho voluto farmi immortalare insieme a Darth Vader! Il clou della manifestazione si è avuto domenica: la giornata in cui

26

10

si è svolta la gara competitiva di Cosplay organizzata dai ragazzi dell’A.Na.Co. Andiamo per ordine. Arrivo nei paraggi della fiera verso le 10.30, in una giornata che “irradiava”... pioggia dalla sera prima, vedo i primi cosplayer. Da cosa ho dedotto che fossero cosplayer? 1- presentarsi in fiera con zaini e trolley che da un momento all’altro stanno per scoppiare per quanta roba c’è dentro per cambiarsi. 2- il fatto di portare con sé sempre degli oggettini “non ingombranti” e facili da trasportare. Ad esempio gli spadoni di Final Fantasy. 3- avere al loro seguito amici, parenti, colleghi, fidanzati, amanti e chi più


LUGLIO 2008 ne ha meglio è, per farsi aiutare durante la vestizione. Tutta gente che quel giorno avrebbe voluto godersi un’ottima giornata di riposo ma che invece lavorerà più che durante la settimana. Entrato in fiera, mi dirigo verso la zona cosplay. Qui si è già formata una discreta coda di cosplayer che vogliono iscriversi alla gara. Tra di loro vedo dei veterani del cosplay ma anche tanti esordienti. Mi soffermo con loro a chiacchierare, per sentire il loro umore; sono tutti entusiasti, magari intimoriti nel salire sul palco davanti un folto pubblico. Si respira veramente un’aria di festa. Intanto le lancette dell’orologio si avvicinano alla fatidica ora d’inizio della gara, mentre i ragazzi di A.Na. Co., combattendo contro il tempo, hanno il loro bel daffare tra le innumerevoli iscrizioni, la preparazione dell’impianto audio e tutti i piccoli imprevisti che sorgono quando meno te li aspetti. Ho ancora il tempo di fare un giro per la fiera e alle 14.00 mi presento in giuria. Dopo la classica mezz’ora accademica di ritardo sono finalmente saliti sul palco i presentatori: Otaking e Black Violet. Segnaliamo che quest’ultima era alla sua prima esperienza di conduzione, ma non per questo si è lasciata scoraggiare e, anzi, i due sono risultati affiatati sul palco come nella vita. Lo spettacolo ha inizio! La sfilata vede l’alternarsi di ottimi costumi come Tomoyo, Delphine di

Last Exile, Jack Sparrow, ad interpretazioni coinvolgenti e divertenti. Ricordiamo il gruppo del film della Disney Hercules, The OC, le ragazze della para para. Un ringraziamento va a tutti, per il loro impegno e simpatia, per essersi divertiti e aver fatto divertire. Terminata la gara, la giuria, in maniera “pacata” e “ragionevole”, ha decretato i vincitori (anche se a dir la verità ci abbiamo impiegato più del previsto per scegliere): Miglior Maschile: Dr. Derek Stiles (Trauma Center) Miglior Femminile: Nariko (Hea-

27


CosmoPlay venly Sword) Miglior Gruppo: Hercules Miglior Accessorio: Vaan e Penelo (Final Fantasy Tactics Advance II) Miglior Coppia: Zagato ed Emeraude (Rayearth ) Miglior interpretazione: Sayuri (Memorie di una geisha ) Premio Simpatia: Peter Pan Premio Twin Award: gruppo di Katekyo! Hitman Reborn Premio A.Na.Co.: Principessa Serenity (Sailormoon) Premio Shirokuro: Kimbley (Full Metal Alchemist) Due parole sugli ultimi due premi particolari. Il Premio A.Na. Co., dato dall’associazione stessa al socio che più aveva colpito, era costituito da un oggetto fatto sempre da un altro socio;

28

10

insomma un premio per un cosplayer fatto da un cosplayer! In questo caso si trattava dello spadone di Cloud di Final Fantasy e devo ammettere che vedere una principessina con questo spadone faceva un po’ impressione! II premio Shirokuro invece, dato personalmente da questo sponsor dell’A.Na.Co., è andato al cosplayer più carismatico e coraggioso salito sul palco! In conclusione, un weekend svoltosi senza par ticolari pro blemi ma solo all’insegna del cosplay, giochi e sano diver timento! Adesso basta parole, godetevi le foto! (Peccato che anche stavolta non ci fosse nessuna vestita da Kekko Kamen!!) Jubey & Otaking


4Cosplay

LUGLIO 2008

Gran Gala' del Cosplay Quando il 1° Dicembre 2007 presenziai al 4Cosplay organizzato da Vallybeffy e Gianni, non potevo certo immaginare di vedere la sua evoluzione in un evento notturno ai piedi della Rocca di Forlimpopoli … e neppure che la prevista revista toccata e fuga giornag liera si tramutasse in una indimentiindimentticabile nottata in palestra con per persorsone più o m meno unite eno cconosciute, onosciute, ma uni ite e dalla v voo-glia dii divertirsi irr sii al di là d dii stanchezza hezza a o impegni pegni per il giorno seguente. guente. Questo o è in sunsu un-to l’enormità normità del della lla a ta di una man ni-portata manifestazione zione che ha celecellebrato tra mille probl problele-mi, l’indiscussa bravura ’indiscussa bravu ura di Vallybeff organizzaallybeffy come organiz zzatrice. Riuscendo a coinvolge coinvolgere ere e anche e la pro-loco, ci ha garantito garantiito o una cena molto gustosa, innaffi a-ffia ta da ad a acqua e vino a volontà a d un prezzo irrisorio! La nottata ha anche consacra consacrato ato o ufficialmente Amuzani come C Caapo-Staff Staff, una nomina che è sta stata ata a a sulla fiducia ad Aprile dal nu uo-data nuo-

vo Direttivo, ma che è stata piacevolmente ripagata in tempi brevi da un coordinamento maniacale di tutte le parti in causa, dalla gara, alle votazioni, al portale, fino alle complicazioni che un tecnico audio svogliato ha creato durante una serata che dov eva e sse ere votata al divertimento, veva essere m ma a si è affievolita sotto le m anie ossessive di questo manie sscansafatiche ca ansafatiche che, già nel p pomeriggio, omeriggio, non vedeva ll’ora ’ora di tornare a casa trov vando ando scuse più o meno p la ausibili e non di sua plausibili ccompetenza. ompetenza. Mi fa ssolo olo sorridere che a fronte fronte di lamen lamenttele ele e tutte sue sue, g gli li adulti sghisghi g n a zzasser gnazzassero m ma a le perper ssone one anan cor più co or pi divertite di ivertit erano proer rano pro prio bambini p rio i bambi erano cche, he, tra urla e risate, eran d disposti issposti a pagare pur di p poter oter scacciare Amuza Amuzani iin n versione “Tony ManeMan rro” o” dal palco e si stupiv stupivan o di vedere costumi st no stran nii e sconosciuti affianc ancati

29


CosmoPlay a loro idoli dolli quali Luigi uig gi o Sakura. Consinsiiderando tante va vaariabili, anche l’af’afffluenza è stata atta moderatamente nte e buona, facendocendoci assistere a diverse e porzioni di spettacolo vapettacolo va ariegato dall’esibiziol’esibizione di Amuzani, ani, alla sfilata dei cosplayer osplayyer presenti e ovvia ovviaamente il clou u delle e serata: gli Anaco o Awards. Per queer que esto evento ribattez-zato “Gran del n Galà de el Cosplay”, le presentapresenta atrici con il disturbato disturbatoorre e hanno esibito abiti bito abit ti da sera in colori n color ri che, ad un n occhio o attento, componevano il tricolor tricolore re italiano. L’incoronazione azione di Buzzi come “miglior Fai-da-te” da-te” ha inaugurato la serata dei premi, emi, continuati con la doppia vittoria dei Cosplayer Within come “Effetti speciali” di gruppo e come e “Trasformista” inrmista” per il loro leader in ndiscusso o Japo. Breve ma sofferta lla a premiazione zione di Balordo-mai come e “Ahah” e molto apprezzata quell quella la del “Sono ono proprio IO” in cui BianBian nca ha spopolato per la sua som somimiglianza a a Genjo Sanzo Hoshi. LLa a premiazione come azione di Otaking com me “Non protagonista” è stata una a

30

10

iniezione di fiducia per il nuovo Presidente che ha dedicato il premio a tutti tutti i cosplayer, ma il premio a cui più più tenevo e che ho avuto l’onore di di annunciare era quello decretato to per per Marika Roncon: quello alla carriera. carriera. Sinceramente tutte e cinque cinque le concorrenti avevano avevano ottime referenze, di renze, ma il fatto d poterlo poterlo consegnare a Marika mi ha inorinor goglito goglito per il grande grand rispetto rispetto che ho verso vers una una persona che si auau toproduce cosplay di prepre cisione maniacale. La L a vera chicca della serata è stata s t ata la premiazione a furor fur di onorid i popolo per l’unica ono ficenza f i cenza data sul campo come com vincitrice v i ncitrice del Gran Galà. Tale una Ta le merito è andato ad u bambina otab a mbina il cui padre è un o ku k u di prima categoria. Infatti Inf ha h a strappato il titolo ai nostri no più p i ù bravi cosplayer “Magica “Mag Emi” E m i” di Reika … si il padre pa l’ha l ’ h a chiamata come l’assil’a stente s t ente di Benjio Benj e l’altra l ’a ltra figlia ovviamente v i amente l’ha chiamata c h iamata Evelin l i n … e assisteva tronfio s t eva tr alla manifea l la m stazione s t azione con una u na magnifica mag maglia m aglia di d Jeeg Robot! R o bot!


LUGLIO 2008

Inutile negare che abbiamo visto tanti bellissimi cosplay anche durante la sfilata, ma soprattutto abbiamo ammirato le nostre splendide cosplayer italiane in tutta la loro bellezza e con i loro capolavori, a partire da “Nami” di Tsunami a “Nana” di Vila, senza contare il raffinato “Cappellaio Matto” di Ren e la sempre seducente plug-suite di Selaine che ha provocato litigi tra le giovani copie del pubblico. Il più amato ma anche più tampinato è stato in-

vece “Luigi” di Otaking, a cui venivano poste le domande più strane riguardo a Mario, ma stranamente (o forse grazie a Sky) anche Batman e Robin versione “Puff ” “Sdeng” “Roof” hanno avuto la loro bella fetta di pubblico giovane come fans! Il più bistrattato invece è stato proprio FraGatsu che, esibendo le 7 stelle di Ken, è divenuto oggetto delle foto più improbabili, da chi “leccava le ferite” a chi gli dava 1 centesimo per comperarsi una

31


maglietta nuova. La rivelazione è stata la sex y cameriera che ha preso molto gentilmente le ordinazioni a cena (si *I@I@* stiamo parlando di te) e poi abbiamo magicamente visto in un cosplay in pieno stile western che rubava i cuori dei presenti con altrettanta dolcezza! Ma non si può citare solo l’evento senza spendere due parole sulla nottata delle “piramidi umane” dove una incredibile prova di forza femminile con una 4-32-1 è stata affiancata da una poderosa 5-4-3-2-1 mista. P u r t r o p p o l ’a t m o s f e r a è s t a ta rovinata dalle shockanti mutande rosa di Amuzani che hanno violato le candide menti delle gente che vole va dormire ma era abbagliata dalla fluorescenza emanata dalle stesse! La manifestazione si è chiusa temporalmente la mattina successiva, quando il bar vicino alla palestra è stato assaltato da 25 cosplay e r c h e c a n t a n d o s i g l e a c a s o, hanno costretto il proprietario a ben 3 giri in pasticceria per soddisfare le languide bocche affamate, con grande gioia della moglie che alle 11 del mattino aveva incassato quanto normalmente in una settimana. Ma siccome il pettegolezzo è padrone, abbiamo sbaraccato completamente solo alle 13.30,

32


LUGLIO 2008

quando con grande rimpianto ho salutato l’armata toscana e caricando il mio socio Gendo e l’improvvisata compagna di viaggio Sba, abbiamo impostato il TomTom su Parma … l’ultima tappa del nostro itinerario per poter raccontare il devasto dei due giorni ad una diver tita Ryuki! Infine, un mesto ritorno a Milano al grido del nuovo tormentone dell’estate dedicato alla Sba … “Barbara, ho caldo!”. Tornando seri, è stato bello constatare che tutti si sono uniti allo sconfor to dei presen-

tatori, dandogli appoggio nel difficile momento del fine fie ra quando la tensione avrebbe implicato di appendere il fonico sulla Rocca per le balle. Di norma la fine di un evento è sempre seguito da strascichi polemici, ma questa volta nonostante la “corsa finale” per stare nei tempi imposti dal mentecatto, tutti hanno capito la situazione e si sono congratulati con l’organizzazione! Quindi grazie a tutti, ma soprattutto grazie a Vally e a Gianni! Psydis

33


CosmoPlay

A ciazione Assoc

Nazionale

Dopo qualche anno dalla nascita dell’associazione, era arrivato il momento di effettuare un rinnovamento, avvertito come necessario, per adeguarsi all’espansione dell’associazione stessa, che rende ormai sempre più evidente il suo attributo “nazionale”. Al di là del diritto e dovere legale di andare alle elezioni per ogni gruppo che si organizza e riunisce per perseguire scopi d’interesse comune (cfr. Costituzione Italiana), alcuni soci, con l’inizio del nuovo anno, avevano manifestato il desiderio di dare all’A.Na.Co. un percorso chiaro da seguire, che po-

34

10

Cosplay

tesse definitivamente far diventare l’associazione il punto di riferimento sia per i cosplayer italiani, sia per gli organizzatori di eventi che volessero coinvolgere il cosplay tra le loro attività. Per restare al passo con i tempi, la prima cosa da fare era rendere solida la struttura interna con uno Statuto preciso, un Regolamento Interno che rendesse chiaro il comportamento dei soci, la definizione di un’organizzazione capillare per la gestione delle manifestazioni rendendo ufficiali gli Staff Regionali, ma soprattutto dare un’idea chiara dei ruoli dei membri del Consiglio Direttivo, in modo che ognuno di essi si occupasse di qualcosa di definito. All’ultima riunione del vecchio Consiglio Direttivo, Luca Sias, ai tempi il Presidente in carica, preso atto dei bisogni e delle idee della maggior parte dei soci, non sentendosi idoneo per continuare a ricoprire il ruolo di leader, diede ufficialmente le dimissioni per lasciare spazio alla revisione dell’associazione, denominata simpaticamente


LUGLIO 2008 “A.Na. 2.0”. Entrò quindi “A.Na.Co. momentaneamente in camomen rica di Presidente il Vice PresiPre dente Federi Federico Senes. Andando A verso le prime elezioni e non no on avendo un esempio precedente su cui basarsi, iniziò una discussione con i soci sulle modalità di si questa storica elezione. Arrivando q al punto, per non annoiare i lettori, il Presidente provvisorio ha propoPr sto st quindi un Direttivo con il quale voleva provare a iniziare questa nuova avventura, visto che oltre n a lui nessuno si era candidato per il ruolo di Presidente. La squadra viene vie così composta: Federico “Otaking” - Presidente Fed Marco “Mochan” - Vice Presidente / Ma Tesoriere Tes Annalisa “Puchiko” - Segretaria Andrea “Psydis” - Consigliere An Iovel Io “Sendo” - Consigliere Marco “Kirby” - Consigliere M L’idea L’id di base era di avere comeVice una persona fidata e vicina, in modo da poter avere una consultazione veloce e di mantenere altrettanto ve vicine le attività di Segreteria e Tevi soreria, sore in modo che interagissero im modo mod celere ed efficiente. Bisognava però dare anche voce al grande numero di soci sparsi per tutta Italia, avere quindi dei Consiglieri che av rappresentassero lo stivale nei ra suoi su punti strategici. È stato così istituito un portale informatico programmato apposta per manm tenere la segretezza del te

voto ma che, allo stesso tempo, gestisse le statistiche, in modo da sapere il tasso di partecipazione e interesse dei soci agli aspetti più seri legati all’associazione. Termine di scadenza del voto il 19 Aprile 2008, così da approfittare dell’Hasta Cosplay (Asti) del 20 Aprile per fare lo scrutinio dei voti certificato da 3 soci volontari ovvero Simone “Gendo_Ikari”, Cataldo “Actarus” e Marco “Sir Double M”. Vengono così chiamati tutti sul palco (sia candidati che addetti ai lavori) per comunicare ai presenti l’esito finale. I risultati vedono un apprezzamento maggiore per il Presidente e la Segretaria, ma tuttavia c’è la maggioranza per ogni membro rispetto al numero di votanti per permettere a questo Direttivo di provare a portare avanti per almeno altri 3 anni un’associazione ormai punto di rife- rimento per

35


CosmoPlay la maggior parte dei cosplayer italiani. Così, dopo la classica trafila burocratica, finalmente esce fuori il vero spirito dell’A.Na.Co. e iniziano i festeggiamenti! Sale sul palco l’ormai nota Tina Pata con la classica maglietta dell’associazione e il neo-Presidente viene invitato a denudarla, rivelando così un omaggio utile per il futuro: una bellissima polo dell’A.Na.Co. con tanto di scritta PRESIDENTE a caratteri cubitali. Ovviamente i soci burloni, non soddisfatti del gentile presente, rincarano la dose con un altro regalo... la maglietta ufficiale anche per Otino! (ndOtaking: sorvoliamo sui particolari grazie!) Si passa quindi ai brindisi e si concludono così queste prime elezioni associative che sicuramente resteranno nella storia.

36

10

Concludo questo resoconto con qualche nota personale. Sicuramente questo 2008 sarà di rodaggio per tutti i nuovi componenti e per l’associazione stessa, per imparare a lavorare (che grossa parola) tra noi e aggiornare in modo definitivo l’associazione, di conseguenza deduco che i primi frutti potranno essere raccolti solo nel 2009. Auguro quindi a tutti una serena e proficua collaborazione, sperando che i soci siano sempre più numerosi in modo da poter dar vita a dagli eventi sempre più divertenti e ben organizzati. Federico Senes / Otaking Presidente A.Na.Co. Associazione Nazionale Cosplay


LUGLIO 2008

I Pusher di Cosmoplay:

Professional Only

http://stores.ebay.it/Professional-Only

Anche per questo appuntamento parliamo di un venditore ebay di parrucche e più precisamente di Professional Only, ottimo venditore con un totale di vendite che raggiunge quasi i 9000 pezzi di cui il 98% costituito da parrucche e un 2% di accessori per la cura e l’utilizzo delle medesime. Nel vasto catalogo di Professional Only possiamo principalmente trovare parrucche di media qualità a fibra sintetica, con diverse lunghezze, colori e filamenti… Vi invito infatti a fare molta attenzione alle immagini perché si può ben di-

stinguere il filamento di media qualità e il filamento di bassa (o scadente) qualità. Benché Professional Only proponga parrucche belle e di media qualità, nel suo catalogo spuntano anche alcune parrucche pessime e visibilmente non pettinabili! Alcune parrucche acconciate offrono veloci soluzioni ai cosplayer alle prime armi c h e

37


del negozio che sono di ottima qualità e risultano veramente naturali una volta indossati, sia che si parli di un castano che di un bell’azzurro!

Consigli & Curiosità

possono pian piano entrare nel modo delle parrucche con un buon fornitore, per i perfezionisti sono posticci di bassa lega e certamente voleranno verso i lidi di Cosplay Wigs… È da notare però che il sito ha più volte proposto parrucche “alternative” come parrucche con treccine, bicromatiche o tricromatiche che al momento non sono semplici da trovare o da creare... Idee che sono state seguite su esempio anche da altri fornitori. Mi permetto di fare un particolare elogio ai caschetti lisci corti

38

Il tipo di fibra utilizzata (come detto sopra) è me dio -bassa e la cura delle parrucche richiede una cura e un’attenzione maggiore rispetto alle fibre K ANEK ALON perché sono molto più delicate e si rovinano molto più facilmente; indossare o spazzolare queste parrucche può rovinare molto il filamento che si piega con maggiore facilità. Il mio consiglio è di indossarle con cura (cerchiamo di non agitare troppo i capelli o di continuare a pettinarli perché potrebbero infeltrire la parrucca). Consiglio di pettinare con una spazzola grossa con molti denti, dando colpi decisi partendo sempre dalle punte e spostarsi man mano che i nodi diminuiscono verso la radice, possibilmente lavorando a ciocche per rendere la cosa più semplice ed evitare che con troppi colpi il filamento si rovini.


LUGLIO 2008

Il parere di

AZUSA18

Qualità: 7/10 Non ho fatto molti acquisti da questo negozio; quelli che ho fatto si sono rivelati buoni ma non ottimi (a esclusione dei caschetti lisci): infatti le parrucche lunghe hanno una qualità minore di filamenti e se acconciate in codini o trecce si rischia di vedere la retina! Prezzo: 7/10 Il prezzo è molto buono rispetto alle normali parrucche che si trovano in giro. Affidabilità: 2/5 Fate molta attenzio ne alle foto p e rc h é m olte pa rr ucc h e no n rispecchian o i l co l o re che ved e te i n fo to, m aga ri s i av v i c i n a no ma sono differenti! Consegne: Dalle 3 alle 6 settimane. Solitamente il pacco è in consegna in Italia dopo 4 settimane… Ma… le poste italiane ci mettono anche un

mese per re c a p i t a r cele… non è il fornitore che le trattiene ma le nostre care Poste Italiane!!!! AT T E N Z I O N E : Se fate acquisti numerosi fate molta attenzione a l costo delle spese di spedizione perché molti venditori (soprattutto asiatici) hanno una particolare concezione: per loro infatti sono una compensazione al prezzo di vendita e quindi il costo di spedizione non viene abbattut o

39


CosmoPlay anzi aumenta la spesa totale! Vi consiglio di fare acquisti separati se pensate che comprando con gli amici pensate di risparmiare!

Il VOSTRO parere In questo mese è stato chiesto agli utenti del forum Giorgiacosplay.com e Anacosplay.it di esprimere il loro parere in merito alle parrucche da loro acquistate su Professional Only. Su 8 parrucche prese in esame:

10

Qualità: 8/10 Le parrucche risultano belle! L’unico difetto da voi riscontrato è su quelle lunghe che si rovinano facilmente se non tenute con molta cura. Affidabilità: 4/5 A vos t ro p are re l e p ar r u cc h e arrivate rispec c h iavan o q u as i al l a p e r fe zion e l e foto in vis ion e ! Consegne: Da 1 a 2 mesi Come spesso capita, la dogana non ha pietà con i cosplayer! In definitiva Professional Only è un buon venditore, ma fate attenzione a quello che state comprando perché la foto o la fibra potrebbero rivelarsi una delusione!

Nel prossimo numero Continuate a contribuire anche questo mese al nostro sondaggio su Raine Loire agli indirizzi: http://www.giorgiacosplay.com/ public/forum/viewtopic. php?t=5010 oppure http://anacosplay.forumfree. net/?t=28014001 Azusa18

40


LU UGLIO GLIO 20 00 08

Esibiz zioni Para abeat e parap para

Concert ti: Canne di Sampei, Domino e Giorgia cosp play

laboratori Giappon nesi Selezionii per EC CS: EUROPEAN COSPL LAY SUMMIT

cosplay conte est

WWW.DIGITGEN.EU

41


CosmoPlay

10

Nei meandri d el mondo cosplay!

ovvero Pillole di cultura per chi vorrebbe farne a meno: Il cosplay e la Moda... Giorgio Armani si dà al cosplay. No, non si tratta della solita notizia tratta dai tabloid anche se sono proprio loro la fonte d’informazione, il canale attraverso il quale questa bella iniziativa è giunta sino a noi. New York, Metropolitan Museum of Art. Dal 7 maggio al 1 settembre 2008 sarà possibile immergersi nel favoloso mondo del fashion design tutto a tema supereroi. Il museo, che ogni primavera dedica le sue sale a grandi capolavori d’alta moda e che vede nella figura di Anna Wintour (Editor Chief di Vogue America) l’organizzatrice dell’evento,

42

ci regala un’esperienza davvero insolita per i grandi creatori della moda ed offre una possibilità in più a noi cosplayer di essere riconosciuti e apprezzati anche alle più alte sfere della moda. La Wintour, che non solo si occupa dell’organizzazione ma anche della ricerca degli sponsor, ha visto in Giorgio Armani, uno stilista tutto italiano, il perfetto padrino per questa mostra: e Armani è detto da subito entusiasta e stimolato per la bellezza, la particolarità dell’iniziativa e soprattutto felice di come egli venga visto come un Supereroe della moda, sempre fedele a se stesso, che


LUGLIO 2008 ha conquistato le vette più alte e ambiziose. Ma diamo un’occhiata in più a questa magica mostra: in esposizione ci sono circa 60 modelli che vedono tra i loro creatori nomi come: Balenciaga, Pierre Cardin, John Galliano, Jean Paul Gaultier, Givenchy, Martin Margiela, Alexander McQueen, Moschino, Paco Rabanne e lo stesso Armani; costumi dalle fogge più impensabili, a volte con facili riferimenti ai personaggi ai quali sono ispirati, altre volte meno, ora costumi post moderni, poi fantastici abiti da sogno. Il visitatore che entra nella mostra è salutato da tre grandi figure in plastica che si stagliano nell’atrio e fanno l’occhiolino alle bellissime sculture in marmo presenti nel museo; i soggetti raffigurati non potevano che essere i veri ospiti d’eccezione della mostra, ovvero Superman, Batman e la bellissima Wonder Woman. Nella mostra, poi, è possibile calarsi in un mondo a parte, un mondo che vede il costume come un mezzo per mutare il proprio corpo e adattarlo alle più svariate necessità; così la moda reinterpreta tenute sportive ad alte prestazioni come tute telate estremamente attillate, che ricordano ai presenti dei modernissimi Spiderman o Flash; seducenti abiti da sera, tempestati di gemme preziose che hanno la foggia del costume di Catwoman e mise post moderne che potrebbero benissimo essere indossate da giovani underground in un futuro non troppo lontano. Il tutto senza

43


CosmoPlay trascurare i bellissimi abiti che sono stati utilizzati nelle produzioni cinematografiche più recenti ed apprezzate, tra i quali possiamo scorgere le vere tenute di Batman, Spiderman, Superman e anche una Mystique ricercatissima e perfetta. La mostra è stata divisa in sezioni per facilitarne la visione: si passa così da “l’uomo corazzato”in cui riconosciamo, fra i più famosi, Batman e IronMan; a “l’uomo grafico”, rappresentato al meglio da Superman e Spiderman; a “l’uomo culturista” come Hulk per finire poi ne “l’uomo Post-moderno”, popolato di camaleontiche figure transgeniche dai colori iridescenti. Tra le altre cose, Armani ha finanzia-

44

10

to un depliant tutto ispirato ai comics, dai colori sgargianti alla divisione delle pagine; temi che, vuoi per un motivo, vuoi per un altro, sono gli stessi delle insegne che la fanno da padrone all’entrata del Metropolitan Museum. Se questo sarà un primo, vincente passo di avvicinamento fra la moda e il cosplay solo il tempo potrà dirlo; nel frattempo, mentre il padrino Armani festeggia con un galà a porte chiuse l’inaugurazione della mostra, a braccetto con George Clooney e Julia Roberts, la qui presente sogna un biglietto aereo per andare a vedere la mostra. Shadowings


LUGLIO 2008

Palermo in Cosplay è una community virtuale fondata dal Team composto da Aura, Alessio e Simone, tre ragazzi che hanno un sogno: riunire tutti gli appassionati di Cosplay della loro città. Così, come tre pifferai magici, hanno riunito tantissime persone che ora fanno parte di un forum molto attivo, di cui io sono moderatrice, ed è nato cosi il progetto Palermo in Cosplay. Questo è stato innanzitutto un modo per fare amicizia fra noi, e avere finalmente la possibilità di conoscere persone appassionate principalmente di cosplay, ma anche di anime, manga, videogiochi, film e tanti altri argomenti. Siamo una community molto attiva, ci aiutiamo spesso con consigli pratici su tutto, si respira un clima di amicizia e divertimento, e tutti i nuovi arrivati sono sempre

ben accolti e in grado di inserirsi subito fra noi, come in una grande famiglia. Organizziamo spesso raduni per fare foto, video ed organizzare dei contest, ma ci vediamo anche per mangiare tutti insieme, fare karaoke sfrenato con le sigle dei cartoni ed andare al cinema. Il Cosplay è la nostra passione, e abbiamo sempre il desiderio di migliorarci continuamente. Ognuno di noi è unico e particolare a modo suo, con le proprie capacità e personalità molto diverse ma tutte in sintonia fra loro: questo è il bello della nostra community. Ovviamente non è ristretta solo ai cosplayer siciliani, ma a tutti quelli che sono appassionati come noi: tutti sono i benvenuti, e ci dà gioia stringere sempre più rapporti con ragazzi di tutte le città d’Italia, per

45


CosmoPlay poi magari incontrarci alle fiere, e partire tutti insieme. La vittoria di Aura e Alessio come Re e Regina del cosplay a Cartoomics 2008 ci rende orgogliosissimi, è la dimostrazione che, anche se partiamo da lontano, con la volontà e la determinazione si possono raggiungere dei bei traguardi che danno soddisfazione al proprio lavoro e ci spronano ad andare sempre più avanti. La prossima volta speriamo di essere presenti anche noi con i nostri costumi, per divertirci tutti insieme.

46

10

Io mi chiamo Astrid, il mio nick nel forum è Tifa82, ho 25 anni e al momento scrivo e illustro racconti per bambini. Mi sono interessata al cosplay dal 1998, ma per varie situazioni non ho mai avuto la possibilità di partire per qualche fiera, e qui in città non c’era nessuna opportunità. Erano i primi anni del fenomeno cosplay in Italia... Figuriamoci qui! Ma sono sempre stata un’appassionata del Giappone e ho sempre seguito il fenomeno da lontano, guardando tante foto e siti, anche se nel mio piccolo ogni festa di carnevale mi vedeva con un vestito fatto da me. Finché un giorno, presa dalla disperazione dopo aver finito il mio primo cosplay di Yuna e dalla frustrazione di non poterlo utilizzare, mi venne in mente la frase “è mai possibile che qui il cosplay non interessi a nessuno?” Deve essere stata la classica domanda che molti altri ragazzi si erano posti, perché digitando su Google “Palermo Cosplay”, trovammo Aura. Il suo sogno era appunto di riunirci tutti quanti, e quando abbiamo scoperto di essere in tanti, ci siamo stupiti piacevolmente, eravamo tutti in città e non lo sapevamo nemmeno! Ognuno con la sua storia, con le sue aspirazioni, finalmente tutti insieme! Io sono un’autodidatta, non ho mai frequentato un corso di taglio e cucito, ma credo di aver ereditato da mia nonna la capacità di saper cucire a mano, anche se lei era una fuoriclasse in tutto.


LUGLIO 2008 Al mio attivo ho due cosplay completi, Yuna di FFX-2 e Nami di One piece, ma sto preparando anche Ayame di Tenchu e Nico Robin. Il cosplay diYuna lo realizzai tutto a mano, punto per punto, una faticaccia ben ripagata però dalla soddisfazione nel ricevere un premio proprio dai futuri Re e Regina del cosplay, mentre con quello di Nami imparai finalmente a usare la macchina da cucire, un bel traguardo per me! Ogni vestito me lo confeziono da sola, in quanto non posso contare sull’aiuto di nessun parente più esperto, anche se, quando ho la possibilità di imparare qualcosa in più dalle persone più esperte che riguarda la sartoria o altro, mi fa sempre piacere e mi arricchisce interiormente. Piano piano sto imparando sempre di più, perché in futuro vorrei cimentarmi con qualcosa di più complicato, sia sul

piano sartoriale che su quello degli accessori. Ogni volta è una sfida con me stessa, il bello è anche questo! Considero il cosplay una vera passione, un hobby artistico molto bello, che dà tantissima soddisfazione e divertimento! Posso dire che grazie a Palermo in Cosplay ho trovato finalmente tanti amici appassionati come me, e ho conosciuto persone fantastiche. Credo tantissimo in questo progetto, e dal canto mio farò il possibile affinchè cresca sempre più e vada avanti, aiutando Aura, Alessio e Simone come potrò ^____^ Finisco l’articolo scrivendo il nostro motto Palermo in Cosplay, perché la nostra passione è il vostro divertimento! Astrid Azzarone, Tifa82

47


CosmoPlay

- Fil di ferro zincato (si trova facilmente dal ferramenta - 2.50 mm di diametro circa) - Pinza - Nastro isolante (quello nero) - Calze di nylon (preferibilmente bianche - poi sta a voi la scelta ^__^) - Colori - Colla a caldo - Nastri colorati - Tanta fantasia

Benvenuti a tutti nel mio angolo Decoupage! Oggi parleremo di ALI!!! Principalmente ali da fata… Cominciamo a dare una bella forma fantasiosa alle nostre ali! Come fare? Utilizzate la pinza per piegare il fil di ferro, poi attorcigliate la parte finale e avvolgiamola con del nastro isolante! Ok una è fatta… ora ne riproduciamo una uguale con le stesse dimensioni (consiglio di sovrapporle per farle uguali ^^). Tenete conto che la calza è stretta, quindi tenderà a stringere le vostre ali! Cercate di farle il più sottile possibile... in modo da non farle storpiare troppo!

48

10

Ora prendete la vostra calzettina bianca (gambaletto), infilate le mani e allargatela un po’, quindi infilate l’ala: tiratela ben bene verso il fondo e poi via con lo scotch! Perfetto! Metà del lavoro è fatto!!!


LUGLIO 2008 Ok. Questo è un esempio di come dovrebbero venire le ali una volta ultimate! Ora dovete passare al colore... Per colorarle tenetele separate... solo dopo le dovrete unire!

Benissimo! Dopo aver colorato a vostro piacimento le ali passiamo all’unione!!!!

Per unirle usate il solito nastro adesivo. Una volta unite tutte non spezzate il nastro perchè dovrete mettere anche i nastri che legherete intorno alle spalle, dovete farli abbastanza lunghi per far sÏ che non vi stringano troppo.

49


CosmoPlay Ora non dovete far altro che passare a tutte le decorazioni del caso! Munitevi di colla a caldo per dare l’ultimo ritocco ^^. Prima di tutto prendete un nastro di raso grosso per coprire il nastro nero, mettetelo tutto intorno in modo da nasconderlo bene, usate la colla a caldo per bloccarlo! Ora passiamo ai nastri e ai fiori per decorare il tutto. I nastri legateli a nodo di corda e fissateli con la colla a caldo in modo che non si tolgano!

50

10

Perfetto, ora posssiamo passare all’erbetta. Colla, colla e sempre piÚ colla in modo da coprire tutto! Mi raccomando tanta fantasia :P ECCO IL RISULTATO!!!! Taty84


LUGLIO 2008

51


CosmoPlay

Sono passati ormai circa 10 mesi dalla vittoria al romics di NadiaSK e Marty-chan. Ormai il 29 luglio (la data della loro partenza per Nagoya) si avvicina. Avete deciso subito gli abiti da portare? Nonostante fossimo innamorate dei costumi con cui abbiamo vinto le selezioni al Romics, si è deciso subito di iniziare una ricerca di altri possibili cosplay. Il nostro obbiettivo è confermare che siamo abili sia nella parte costumistica che nella parte interpretativa. A differenza del Romics la scelta dei personaggi è stata più immediata. Amore a prima vista. Per gli altri eventi invece siamo state un po’ indecise all’inizio... Tanto che una coppia per le interviste l’abbiamo scelta solo due mesi fa. I cosplay che avete scelto vi rapppresentano? Ciascuna ha proposto all’altra una serie di personaggi nei quali ci rispecchiamo. Per fortuna i nostri gusti sono simili,

52

10

nonostante abbiamo due caratteri molto diversi. Avete scelto solo abiti a coppia o porterete cosplay disgiunti? Anche se non obbligatorio, abbiamo scelto tutti abiti di coppia. Prima di tutto perchè fare cosplay insieme è divertente. Inoltre al WCS parteciperemo come coppia, non come singoli, quindi perchè dividerci negli altri eventi? La parata di Osu è un’appuntamento all’aperto ma non per questo risparmiato dal caldo torrido Giapponese, avete una strategia per non morire dal caldo (abito succinti o ventagli come accessori) oppure porterete alto il motto “il cosplay è divertimento e sofferenza”? Come annunciato già durante l’intervista a Cartoomics porteremo Odin Sphere, gdr molto in voga nel Sol Levante.


LUGLIO 2008

Io interpreterò Velvet e Martina Mercedes. Sono due costumi comodi e relativamente freschi. Una scelta dettata dalle condizioni climatiche e dal fatto che dovremo camminare molto per le strade di Nagoya. Per fortuna le interviste vengono effettuate all’interno degli studi televisivi dotati di aria condizionata. Questo ci ha permesso di scegliere due coppie di cui una particolarmente impegnativa.

Potete anticiparci gli impegni che avrete in Giappone? Certo, appena sbarcate nella terra del sol levante, parteciperemo a una conferenza dove ci verranno illustrati i nostri impegni durante la settimana e dove verrà sorteggiato l’ordine di esibizione alla finale. Poi nei due giorni successivi avremo i vari incontri con gli sponsor e i media, il tutto sempre in cosplay. Mentre

53


CosmoP

il 2 e il 3 agosto ci saranno rispettivamente la parata di OSU e la finale. Durante la nostra permanenza a Nagoya abbiamo ricevuto richiesta di essere riprese e intervistate da altre emittenti giapponesi e da MTV Italia per creare dei reportage sul World Cosplay Summit e la nostra esperienza in Giappone, compreso il Comiket a Tokyo. Chi sono gli altri rappresentanti Esteri? All’appello manca solo l’ultimo team giapponese. Quest’anno le nazioni sono di un nu-

54

mero superiore rispetto agli altri anni: Italia, Francia, Germania, Danimarca, Spagna, Brasile, Messico, Singapore, Korea, Cina, Thailandia, quattro team giapponesi e gli Usa che tornano in competizione dopo due anni di assenza dovuta ad alcune polemiche scoppiate in occasione del WCS 2005. Avete in qualche modo tenuto in contatto con le altre rappresentanti se si perche? Abbiamo i contatti msn dei team spagnolo, danese, tedesco e mes-


LUGLIO 2008

sicano con cui chattiamo quasi quotidianamente, questo perchè nonostante sia una competizione è anche un’opportunità per conoscere cosplayer stranieri e il loro modo di vivere il cosplay. Inoltre ci si sostiene a vicenda, anche se ultimamente alcuni team chiedono in continuazione i costumi che porteremo in finale e ci divertiamo a fare le supposizioni uno per l’altro. L’unica rappresentante che io (ndr NadiaSK) conoscevo già in precendenza grazie ad amicizie comuni è Alina, una delle messicane. Temete le altre rappresentanti o pensate di poterle battere facilmente? Penso che ci daremo tutti, nessuno escluso, filo da torcere. I team che temiamo di più però sono gli spagnoli, le americane, le tedesche e le danesi. Sia per le parti sartoriali che interpretative. In più ci sembrano tutti molto agguerriti.

Avete avuto problemi a procurarvi il materiale? Moltissimi, soprattutto per i costumi della finale e dell’intervista. Vi dico solo che per trovare la stoffa perfetta per un costume ci abbiamo messo due mesi. Oltre alla ricerca dei tessuti, ha richiesto molto tempo anche la realizzazione di tutti i vari props, come la scenografia. C’è qualche aneddoto o ricordo particolare legato alla realizzazione dei cosplay? Come per il Romics ci siamo incontrate spesso a Milano, per la realizzazione dei costumi e per organizzare la performance sul palco. Proprio per decidere la sceneggiatura di questa abbiamo passato una notte intera a disegnare i fumetticaricature di noi stesse sul palco e ridere quando Ciare (n.d.r il cane di

55


CosmoPlay NadiaSK) cercava di rubarci i fogli scappando via (n.d.r Marty “rubando anche le mie scarpe!” ù_ù) . Un aneddoto meno ilare è invece che a causa di alcuni particolari di un abito, io NadiaSK, mi sono infiammata i legamenti del pollice destro, problema che mi ha causato uno stop di un certo periodo. Vi sentite di darci delle anticipazioni? Come annunciato all’Hard Rock CosPride di Torino i costumi della finale sono armati. Altro non possiamo dirvi, non vogliamo rovinarvi la sorpresa! ^_^ Ma se volete sapere di più aggiorneremo giornalmente, con foto e opinioni, la nostra trasferta sul sito www.nadiask.com Cosa pensate di trovare al WCS? Competizione Sfrenata o divertimento in cosplay?

56

10

Entrambi. Crediamo che ci sia posto per tutte e due le cose. Naturalmente ogni coppia parte per Nagoya con la voglia di vincere. Questo non vuol dire però che la sera non ci si diverta tutti assieme, facendo casino. Già con gli spagnoli siamo d’accordo di fare baldoria tutte le sere, in più noi due siamo molto amiche e trovandoci bene assieme ci divertiamo sempre un sacco in qualunque occasione. Siete agitate? Avete paure e timori? Onestamente? Sì, perchè ci siamo impegnate tanto per il cosplay, per partecipare al wcs e per la finale a Nagoya. Sentiamo addosso la “pressione” delle persone che credono in noi e speriamo vivamente, sia che si vinca che si perda, che tutti i cosplayer italiani siano orgogliosi di noi e del lavoro che abbiamo fatto.


LUGLIO 2008 Avete già inscatolato e inviato tutto? No, abbiamo dovuto slittare la partenza delle scatole a causa di problemi lavorativi e universitari (n.d.r. Marty “e di patente!” NadiaSK “e finalmente! ;P ”). Anche quest’anno gli italiani non si smentiranno e si vedrà lo scatolone più grosso che sia mai sbarcato in terra nipponica negli ultimi 3 anni per il WCS. Qual’è la cosa che vi porterete in Giappone come portafortuna??? Io (n.d.r NadiaSK), ho ricevuto in dono durante l’HRCP, una grande busta bianca contenente sei piccole buste colorate, da aprire una per notte fino all’ultima che riporta la data del 2 agosto (la sera prima della finale). Inoltre una delle cose che userò durante la scenetta della finale, mi è stato regalato da France sca Dani, una delle mie migliori amiche con tanto di dedica por tafor tuna. Colgo l’occasione per ringraziare tutte le persone che in un modo o nell’altro ci sono stati vicino in questi mesi, spronandoci, consigliandoci e aiutandoci. Fare un elenco sarebbe troppo lungo ... ma GRAZIE DI CUORE. Io (n.d.r Marty) mi porterò in Giappone un portachiavi a forma allungata con scritto Good Luck che mi ha regalato il mio ragazzo. Colgo anche io l’occasione per ringraziare i miei genitori e i nostri amici. NadiaSK

57

CosmoPlay 010  

Italian Cosplay Webzine

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you