Page 1

CORRIERE

di SAVIGLIANO e dintorni

1,20 euro

Redazione: Via Torre de Cavalli, 9 - Savigliano - Telefono (0172) 71.17.31 - Telefax (0172) 71.17.58 - Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in abb. postale. DL 353/2003 (Conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1 comma 1 DCB-CN - Abbonamento 42 euro; semestrale 30 euro; c/c. 12021127; una copia € 1,20 arretrati il doppio. Registr. Tribunale di Saluzzo n. 117, del 5-3-1990 Dir. resp. Giampaolo Testa - Editrice Multimedia srl - Dir. editoriale Corrado Galletto - Fotocomp. e stampa Tip. Saviglianese - Via Torre de Cavalli 9, Savigliano

Giovedì 25 luglio 2013

SETTIMANALE

ASSOCIATO ALLA FIPEG

-

Abbonamento Posta

-

12038 SAVIGLIANO (Italy)

SITO per scriverci: redazione@corrieresavigliano.it INTERNET per leggerci: www.corrieresavigliano.it

ANNO XXIV - N. 31

Banche

Il coordinatore Corrado Bonesio e circa 30 volontari si sono dimessi per protesta contro norme burocratiche troppo rigide

La Consob sanziona ex esecutivo della Crs

Previsto nei prossimi giorni un incontro con l’amministrazione per cercare di sbloccare la situazione

Savigliano è senza Protezione Civile

a pag. 3

Saluzzo

Professore arrestato: inquietanti risvolti saviglianesi a pag. 2

Racconigi

Denunciato per riciclaggio a pag. 24

Cavallerleone

Coltivava marijuana nei boschi

a pag. 24

L’inaugurazione della sede della Protezione Civile nel 2004

SAVIGLIANO – Il gruppo della Protezione Civile si è autosospeso dal servizio, dopo la decisione del coordinatore Corrado Bonesio di dare le dimissioni da responsabile della squadra saviglianese. Un segno di protesta nei confronti di un documento operativo che, in pratica, costringe i volontari a ottenere l’autorizzazione (dopo presentazione di richiesta scritta) per l’utilizzo di automobili e mezzi di servizio, quando questi sono impegnati fuori dal territorio comunale. Un appesantimento burocratico che, a detta dei membri della Prote-

zione Civile, ostacola l’operatività del gruppo, specialmente in momenti di emergenza. L’(ex?) coordinatore Bonesio, attivo nella Protezione Civile cittadina dal momento della sua fondazione, non entra nel merito della questione: «Ci sono problematiche di gestione, che devono essere risolte quanto prima» . Altro non dice. Nonostante il tentativo di smorzare i toni, la realtà è che, al momento, Savigliano è senza la sua Protezione Civile. Lo conferma anche l’assessore delegato, Osvaldo

Tortone, che auspica un ripensamento del responsabile e dei volontari. «Ci sono divergenze d’opinione, ma nulla di così insuperabile. Ci siamo attenuti alla normativa, alle disposizioni operative. Abbiamo fissato un incontro il 10 settembre per valutare, anche con i responsabili provinciali, come far tornare tutto alla normalità». Intanto, durante l’estate, si sono susseguiti contatti informali tra gli amministratori locali e i membri della Protezione Civile nel tentativo di trovare una mediazione che, finora, non è però stata raggiunta.

Ad auspicare una rapida soluzione non sono soltanto i cittadini, ma anche gli stessi volontari (circa una trentina), che gratuitamente spendono il proprio tempo per aiutare gli altri, e desiderano ritornare presto in attività. «Abbiamo scelto di autosospenderci in segno di solidarietà nei confronti di Corrado – dice un volontario, che vuole mantenere l’anonimato – Siamo l’unico gruppo in tutta la provincia che deve attenersi ad un regolamento così rigido. Fino a quando non si troverà un accordo restiamo in licenza».

Dopo il violento nubifragio abbattutosi domenica sera L’assessore Piola conferma l’ impegno con i commercianti

Mezza città va a mollo «Modificheremo la Tares»

SAVIGLIANO – È bastata un’ora o poco più di pioggia battente per mandare a mollo, domenica sera, mezza Savigliano. Il violento nubifragio che si è abbattuto sulla città intorno alle 22 ha allagato sottopassi, scantinati e garage in via Torino, via Giolitti, viale Piave, via Biga e nella zona della Vernetta. Sono stati anche domati due principi d’incendio a contatori dell’energia elettrica. a pag. 2

Reportage

Viaggio nel mistero di Medjugorie

a pag. 9

Allagato il sottopasso di via Moreno

SAVIGLIANO – «Gli uffici hanno quasi ultimato l’analisi dei dati che ho loro richiesto dopo l’incontro avuto a fine luglio con i commercianti a proposito della Tares. Sulla base di quanto emergerà vedrò quali saranno le modifiche possibili e porterò le mie proposte all’esame della giunta». Gianpiero Piola, assessore al Bilancio e alle Attività Produttive, conferma la volontà di intervenire sulle aliquote, ma spiega anche che i margini di manovra sono stretti. «Da una prima analisi

emerge che le categorie interessate dagli aumenti più vistosi della tassa, che, ripeto, ci è stata imposta dallo Stato non sono più di quattro o cinque. Il problema – spiega l’assessore – è capire se esiste qualche spazio per venire loro incontro e, soprattutto, chi pagherà la differenza. In linea di principio le rimostranze degli esercenti sono condivisibili. Dobbiamo vedere concretamente – conclude Piola – quali margini di manovra ci consente la legge». a pag. 5

Gianpiero Piola

Vista Red

Concorsi

Allungato il tempo del giallo

Due ragazze da Savigliano a Taormina per il titolo di “Una ragazza per il Cinema”

a pag. 4

SAVIGLIANO – Tre ponti della città sono stati intitolati ad altrettante donne illustri. Quello di via Saluzzo alla scienziata Marie Curie, quello di via Monasterolo alla giornalista Ilaria Alpi e quello di via Alba alla tipografa saviglianese Giuseppina Mussati. a pag. 4

Elisa Muriale e Vittoria Clara Cassina a pag. 29


29 agosto 2013  

Le prinicipali notizie dal saviglianese e dintorni