Issuu on Google+

CORRIERE

di SAVIGLIANO e dintorni

1,20 euro

Redazione: Via Torre de Cavalli, 9 - Savigliano - Telefono (0172) 71.17.31 - Telefax (0172) 71.17.58 - Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in abb. postale. DL 353/2003 (Conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1 comma 1 DCB-CN - Abbonamento 42 euro; semestrale 30 euro; c/c. 12021127; una copia € 1,20 arretrati il doppio. Registr. Tribunale di Saluzzo n. 117, del 5-3-1990 Dir. resp. Giampaolo Testa - Editrice Multimedia srl - Dir. editoriale Corrado Galletto - Fotocomp. e stampa Tip. Saviglianese - Via Torre de Cavalli 9, Savigliano

Giovedì 22 novembre 2012

SETTIMANALE

ASSOCIATO ALLA FIPEG

-

Abbonamento Posta

-

12038 SAVIGLIANO (Italy)

SITO per scriverci: redazione@corrieresavigliano.it INTERNET per leggerci: www.corrieresavigliano.it

Mina e Demichelis, i due bancari che il Giudice del Lavoro aveva fatto riassumere, di nuovo licenziati

Politica

Domenica le primarie a pag. 2

Municipio

Non c’è posto per loro alla Crs

Il “caso” scatena le reazioni del sindacato e suscita commenti in città

Giovani consiglieri irrequieti a pag. 5

Commercio

Si premiano i “Maestri” a pag. 11

Roberto Mina e Giandomenico Demichelis

SAVIGLIANO – Aspettavano da un mese e mezzo di essere reintegrati in servizio attivo e invece la lettera che hanno ricevuto mercoledì scorso dalla Crs ha spento ogni loro entusiasmo. Pensavano che questo Natale avrebbe segnato la fine delle loro peripezie, ma così non è stato. Licenziati due volte. La prima, il 23 novembre 2011, per ragioni disciplinari mai meglio precisate. La seconda – con un appiglio giuridico legato alla riforma Fornero – per “giustificato motivo” il 12

novembre 2012. Nel mezzo: una sentenza del Giudice del lavoro del Tribunale di Saluzzo che, il 4 ottobre di quest’anno, ha disposto la loro riassunzione. In realtà, Roberto Mina e Giandomenico Demichelis, i due bancari protagonisti di questo contenzioso giuslavoristico dai connotati surreali, il lavoro non hanno mai potuto riprenderlo. La Banca, dopo averli dispensati dal servizio attivo già all’indomani della sentenza, ha ora comunicato loro l’intenzione di volerli rilicen-

ziare per altra causa. Il passaggio a questo punto è la Commissione provinciale di Conciliazione, già convocata per il 6 dicembre, nel corso della quale è probabile che ai due dipendenti venga offerta come contropartita una somma di denaro. Ma la risposta dei due lascia pochi margini di trattativa: «C’è una questione di principio rispetto alla quale – dicono – non intendiamo transigere perché ne va di mezzo la nostra dignità». a pag. 3

ANNO XXIII - N. 43

Fondazione Crs

30 borse di studio per studenti a pag. 7

Chianoc

Da un anno in attesa di risposte a pag. 4

Caramagna

Accoltellato da un ladro a pag. 24

Multa automatica per chi passerà col rosso in via Suniglia Cravero e Trucco, da sponde opposte, hanno segnato la vita sociale della città e non solo

Semaforo con telecamera Per loro la politica era servizio

L’incrocio di via Suniglia

Racconigi

Agricoltore salvato da un carabiniere Il trattore ribaltato sulle rive del Meletta a pag. 26

Inchiesta

Pendolari: un’odissea quotidiana

a pag. 13

Sci Club

Lunedì serata all’Aurora

a pag. 32

SAVIGLIANO – Attenzione a passare con il rosso all’incrocio tra via Liguria e via Suniglia: oltre a mettere in pericolo la vostra e l’altrui incolumità, il rischio di prendere una multa è matematico. Nelle prossime settimane verrà installato un sistema di rilevamento automatico delle infrazioni, posto all’intersezione tra la strada regionale e quella comunale, in entrambe le direzioni di marcia. Le sanzioni arrivano ad un massimo di 613 euro. a pag. 13

Sergio Cravero

Ai nuovi abbonati

GRATIS

i restanti numeri del 2012 AFFRETTATEVI!

Beppe Trucco

SAVIGLIANO – Si sono spenti all’ospedale di Savigliano nello stesso giorno, venerdì scorso, a 81 e 87 anni di età: Sergio Cravero e Beppe Trucco, due persone che sono state importanti e hanno fatto molto per la nostra città. Due persone e due culture molto diverse che però hanno avuto in comune la passione politica e la coerenza morale. Sergio Cravero, la militanza nell’Azione Cattolica, nel partito della Democrazia Cristiana, la costruzione e lo svi-

luppo del nuovo ospedale e poi la coraggiosa unificazione delle opere di assistenza rappresentate da Oasi Giovani. Uno spendersi per gli altri senza limiti e senza tornaconto personale. Giuseppe Trucco, avvocato, esponente di quella sinistra politica che è stata la coscienza critica della nostra società e che si è battuta per il diritto e l’aiuto alle classi povere ed emarginate. Un impegno politico e culturale unito alla massima disponibilità personale. a pag. 8



22 Novembre 2012