Issuu on Google+

Corriere della Riviera Periodico gratuito d’informazione del lago di Garda e della provincia di Verona Fondato nel 1999 • E- mail:corrieredellariviera@libero.it

Anno 16 • Numero 2 Aprile 2014

www.corrie re dellarivie ra.it

APOCAL APOCALYPTO YPTO C C alz at ur e,c mi ci e... Calz alzat atur ure,c e,caaami mici cie... e... … … ac es so ri fi rm at … &&& ac acccces esso sori ri fi firm rmat atiii

Via Cesare Battisti, 2

Tel 045 7211668

Tel /fax 0456575088-0457211900

BARDOLINO(VR)

LA RIVOLUZIONE DELLE PAROLE

BARDOLINO

“ABBIAMO “ABBIAMOCATTURATO CATTURATO ILILMOSTRO MOSTRO DEL DELLAGO” LAGO” Due pescatori raccontano

Servizio a pagina 13 XV PREMIO RIVIERA LAURENCE OLIVIER VIVIEN LEIGH

www.ristoranteladacia.com Via dei M onve i 37011 Bardoli no (Vr) Tel. 0039 0457211408

Servizio a pag 10

GIR ARDI TIZIANO ASSIC UR AZIONI AGENT E AVIVA

Frantoio Frantoio eevvendita endita olio olio

PARTNER PARTNER ASSIMEDICI PARTNER ASSIMEDICI ASSIMEDICI POLIZZE POLIZZE DI RESPONSABILITA’ POLIZZE DI DI RESPONSABILITA’ RESPONSABILITA’ CIVILE PROFESSIONALE CIVILE M EDICI CIVILE PROFESSIONALE PROFESSIONALE M MEDICI EDICI ENTI ENTI OSPEDALI ERI ENTI OSPEDALI OSPEDALIERI ERI POLIZZE DI RESPONSABILITA’ POLIZZE POLIZZE DI DI RESPONSABILITA’ RESPONSABILITA’ CIVILE CIVILE PROFESSIONI STI ED CIVILE PROFESSIONI PROFESSIONISTI STI ED ED ENTI ENTI PUBBLICI ENTI PUBBLICI PUBBLICI CONSULENZA CONSULENZA E ASSISTENZA CONSULENZA E EASSISTENZA ASSISTENZA

LOC LOC CERED CEREDELLO ELLO CAPRINO (V.se) CAPRINO (V.se) TTelel0456230616 0456230616

GREEN GREEN SPARK SPARK VIVI ININVIVITTAA AA VENI VENIRREE NEL NEL NOSTRO NOSTRO SHOW SHOW ROOM ROOM PER PER PROVARE, PROVARE, SENZA SENZA IMIMPEGNO, PEGNO, LA LA BICI BICICCLETTA LETTA ELETTRI ELETTRICCAA Via Via San Giuseppe Artigiano Via San San Giuseppe GiuseppeArtigiano Artigiano 444 37010 37010 Costermano (Vr) tel. 0456201192 37010 Costermano Costermano (Vr) (Vr) tel. tel. 0456201192 0456201192

info@greenspark.it info@greenspark.it http://www.greenspark.it/ info@greenspark.it http://www.greenspark.it/ http://www.greenspark.it/

V.le della Repubblica 47/a – 37126 Verona Tel. 045594087 – Cell. 3487166977 Email: tizigirardi@gmail.com


2

CORRIERE DELLA RIVIERA

BARDOLINO

ATTUALITA’

Aprile Aprile 2014 2014

ESPO STO A LLA SO VRINTENDENZA PER VA LU TA RE LA PRESENZA DI A NTIC HI RESTI NELL’A REA

MEGALBERGO ARCHEOLOGICO M A PER C OM UN E E PROPRIET A ’ IL PROG ETT O E’ L EG ITT IM O E PUO’ PROSEG UIRE i sotto forse c’è qualcosa . L Non certo un giacimento pertroli fero. Ma un giacimen-

to di reperti archeologici potrebbe essere qualcosa di più reale. Nell’area di Cisano località Canova dove dovrebbe sorgere il nuovo megalbergo l’attenzione resta alta. Anche perch é quell’area consiste nell’ultima porzione verde del paese e molti residenti e non solo, si sono mossi per cercare di preservare quel residuo fazzoletto di verde dai caterpillar. Tra i più attivi in tal senso c’è Pierangelo Zorzi consigliere di minoranza che ha individuato nel progetto nuove falle. Tempo or sono aveva infatti criticato l’accordo Comune Delaini (proprietari dell’area) per via della tempistica degli eventi con un preventivo annuncio della realizzazione della megastruttura da parte del sindaco e successivo deposito della proposta progettuale da parte del privato. Oggi Zorzi sulla decisiva trasfo rmazione della frazion e bardolinese ha coinvolto la Provincia perch é veri fichi “la congruità tra l'ampliamento concesso al campeggio e quanto previsto dal nostro Piano di assetto del territorio (Pat) che é l'unico strumento urbanistico di riferimento

CASTELNUOVO

pure un altro elemento di criticità. “ Le tavole progettuali fanno pensare che la piscina che fa parte dell'ampliamento del campeggio venga edi ficata a meno di 100 metri dal perimetro dell'area cimiteriale mentre la norma prevederebb e per queste una fascia di rispetto di 200 metri”. visto. Nel Piano degli Interventi Tale fatto sarebbe stato rilevato (Pi)” ha detto Zorzi “ recenteanche dai tecnici della stessa mente adottato dal Consiglio Provincia che, a seguito della comunale non è incluso questo segnalazion e hanno scritto al acco rdo”. Comune chiedendo inform azioni Ma la patata potrebbe diventare sul procedimento seguito e sui ancora più rovente perch é nei provvedimenti rilasciati e tutte giorni scorsi il consigliere ha le informazioni preliminari al interessato pure la Soprintenprocedimento d'u fficio per acdenza “ perché veri fichi l'ipotesi, certare la legittimità della deliavanzata da più parti, della pre- bera con cui il Consiglio comusenza di reperti archeologici nale ha adottato l'accordo. sotto il sedime della strada che il Comune cederà perch é quell'are- A Cisano il nascente comitato a diventerà part e integrante Cisano per Viverci sta muovendell'ampliamento del campegdosi in modo completamente gio”. autonomo dalla politica per Insomma c’è il rischio chiedere di far cessare queste che quell’albergo venga costrui- tipologie di costruzioni che stanto magari sopra una preesistente no occludendo il paesaggio. polis di antica epoca. E in questo “ Il mio obiettivo”prosegue caso la sovrintendenza porrebbe Zorzi é che l'amministrazione una sospensione ai lavori. comunale comprend a quanto Ma il consigliere ha individuato avverrà sul territorio e la riveda

riducendo quanto concesso con un accordo decisamente a favo re del privato. Anche perché l'ampliamento del campeggio può essere destinato sino al 50 per cento alla installazione delle discusse case mobili; e l'albergo che viene decantato come Family Hotel é un albergo normale: perché le coppie o persone senza figli non penso che verranno mandate via nel caso in cui ci fossero stanze libere”. Insomma, secondo Zorzi un acco rdo da rivedere in toto . “ Non si capisce poi” prosegue Zorzi “ perché sul tavolo della trattativa non sia stata messa anche l'area di proprietà comunale che lo stesso privato sta utilizzando come parch eggio di un altro suo albergo e di cui invece nell'accordo non c'é traccia”. Insomma interrogativi che sembrano persistere. Anche se l’amministrazione comunale persiste, come pure i proprietari dell’area nel voler realizzare la mega struttura … a dopo le elezioni comunali. Andrea Torresani

PER LE INFILTRAZIONI D’ ACQUA IN UN IMMOBILE

IL COMUNE VA IN CAUSA PER UN... TUBO N on si capisce un tubo. O Comune di Castelnuovo. Insomma un bel meglio non si capisce guazzabuglio a cui l’amministrazione ha perch é quella sostituzione deciso di opporsi perche come ha delibedella tubature dell’acquedotto rato la giunta “ i lavori di sostituzione del abbia provocato così tanti tubo dell’ acquedotto sono stati realizzati danni da chiamare in causa il nel 2006 dall’ A.G.S. spa, azienda titolata comune di Castelnuovo. Una da parte dell’ AATO Veronese alla gestoria che ha i suoi prodromi stione del sistema idrico integrato delle quando innanzi il Tribunale acque per i comuni sulla sponda del Lago Civile di Verona, i sig.ri S.L. di Garda”. Crivellini e V. Benini si muoIl sindaco Bernardi Ed è così che il comune di Castelnuovo vono contro la ditta Edil Palù Via Palù srl per l’ accert amento tecnico si costituirà in giudizio per chiedere l’ preventivo , e per gli effetti degli ex art. 696 dei lavori e dell’ impresa costruttrice dell’ estromissione dalla causa nulla centrandoci e 696 bis del c.p.c., e vengono chiamati immobile, chiede ed ottiene da parte del a quanto sembra con quel tubo pure in causa l’ ingegner direttore dei lavori Giudice del Tribunale, la chiamata in causa dell’acquedotto. e l’ impresa edile R. Sequani e C snc pure del Comune di Castelnuovo del Garda (impresa esecutrice dei lavori di costruzione imputando a quest’ ultimo le problematiche Insomma alla fine di tutto ciò per una conristrutturazione dell’ immobile). Il motivo riscontrate dai ricorrenti. Per via della sosti- dotta forse malmessa è stato coinvolto mezdel contendere? La presenza sull’immobile tuzione di un tubo dell’acquedotto su via zo mondo. acquistato dalla parte attrice di macchi e di Palù (!). Insomma per un tubo... vi è stata E dopo si capisce perch é si dice: In Italia umidità e di infiltrazioni di acqua proveuna chiamata a cat ena di presunti correcerte volte non ci si capisce proprio... un nienti dal pavimento e su alcuni muri. sponsabili. Cioè i Crivellini e Benini hanno tubo! Ma cosa centra con tutto ciò il comune di chiamato in causa la ditta costruttrice che a Castelnuovo? E in effetti non si capisce sua volta ha individuato, il problema Andrea Torresani bene. Se che nell’ udienza del 18.02.2014 l’ nell’acquedotto comunale posizionaAvv.to A. Bonuzzi patrocinante la direzione to,secondo l’avvocato della Sequani, dal


Aprile ATTUALITA’ CORRIERE DELLA RIVIERA 3 Aprile 2014 2014 FFAATTO TTOSI SI ELE ELEGGE GGERE RE PPRO ROMMET ETTEN TENDO DO DI DI NO NO NN FFAARR CCAADERE DERE IL IL GO GO VE VERNO RNO LET LETTA TA RRENZI ENZI HA HA CCAAMMBIA BIATO TO IIDEA DEA

APOCALYPTO: LA RIVOLUZIONE DELLE PAROLE R

evolution number Reee..nzi. L’apocalisse mai annunciata è però iniziata. Colui che doveva sostenere il governo Letta e dare un contributo alla rinascita del Pd ha dato un bel contributo alla caduta del governo Letta e alle fratture nel Pd. Il giovane virgulto fiorentino con una carri era prima di Presidente delle Provincia di Firenze e poi di sindaco della stessa città è riuscito dove nessuno aveva mai osato. Neppure deput ato, fres co di nomina come segretario del Pd, è riuscito ad incantare con i suoi paroloni prima il popolo democratico e poi gli ex fidi del governo Letta. Gli elettori così del primo partito del centro sinistra si sono trovati innanzi tale apocalittico uomo che ha fatto un’apologia di parole declamando i valori del buon cittadino e della ricrescita italiana che deve partire dalla lotta alla corruzione e al malaffare in genere. Dall’ altra nel suo programma elettorale ha inculcato un fort e senso di giustizia ai suoi elettori dicendo che “ non si può fare un indulto e un’amnistia ogni tre anni”. Per quanto riguarda il governo Letta diceva: “ Lo sosterremo fino in fondo ”. Ed infatti poi lo ha affond ato. Ma prima di ciò ha iniziato,dopo la sua elezione a segretario Pd un’azione di terrorismo psicologico mirato a destabilizzare il governo del suo compagno di partito. Ma com’è possibile ciò in tempi come questi? Noncurant e di tutto il prode Matteo ha posto in campo tutta la sua faccia tosta e al grido di

battaglia “ Fassina chi!?”, ha dato il segnale di quali erano le sue vere intenzioni. Infatti quella famosa frase lan ciata ad un convegno del suo partitito oltre ad essere ironica era an che in certo modo dispregiativa, oltre che per Fassina viceministro in carica anche per il governo Letta. Subito ha provocato le dimissioni del sotto segretario e ha dato un fo rte segnale al governo Letta chi si era insediato a capo del partito. Il primo ministro forse non ha capito cosa stava accad endo e ha nicchiato per un po’ presentando programmi,e tour in Europa e neglie Usa. E proprio in uno di questi “ raid”ha subito l’ennesimo stop dall’uomo appena eletto dal suo partito. L’azione di “ stalking” politico è poi proseguita in maniera plateale con dichiarazioni a dir poco irrispettose nei confronti di Letta “ deve fare di più” che ricordava quel motivetto del trio Tozzi Morandi Ruggeri (Si può dare di più cit.) Insomma apocaliticko stava compiendo la sua missione micidiale di destituzione di quel vice

di Bersani che peraltro era stato eletto attraverso le elezioni e si era preso in mano un fardello pesante come un macigno. Ma ignari e ignavi di ciò i peones del Pd hanno scelto la direzione più facile e fero ce che era quella di votare,sotto il dickytat renziano, contro il proprio nume salvatore e sfiduciare ipse facto il primo ministro. Un voto che ha visto all’interno del Pd l’opposizione , dei civatiani, che non se la sono sentita di sacri ficare il figlio “ eletto” in nome del nuovo padrone. Si può dire che messa così appare una pagina vergognosa del partito democratico perch é sfidu ciare un proprio primo ministro senza motivazioni per porre sullo scranno più alto un sindaco rampante di circa 40 anni appare sinceram ente incomprensibile. Anche perché per di più se le casse sono vuote restano vuote. Appena l’ “ enfant prodige” a paroloni decantav a a pro fusione dolci profezie. Insomma un incantatore di serpenti questo Matteo che fino ad oggi come amministratore nella sua comunità non è che abbia fatto sfracelli. Anzi tempo fa il ministero del

tesoro aveva pure aperto un’indagine per danno erariale creato da una società (la Florence House) che prest ava servu zi per la Provincia di Firenze. Indagine che non ha fatto però crollare Renzi dal gradimento come sindaco di Firenze. Sarà fo rse per quel suo piglio da giovanottone rampante? O fors e perch é a Firenze ha promosso una legge ad espansione urbanistica zero. Ovvero si potrà costruire laddove veng ano demoliti volumi di uguale valore. Insomma il novello “Ragazzo della via Gluck” ne ha fatta di strada e oggi è diventato l’apocaliticko che oggi a parole sta cambiando il mondo. Vuole abolire le province,ridurre l’irpef, tagliare il Senato... Buoni intendimenti se non fosse che can cellando le province perdi posti di lavoro . Mentre le fabbrich e chiudono. La riduzione dell’irpef potrebbe essere fattibile purché le casse deficitari e lo permettano e non si aumenti o si creino com’è successo in altre occasioni, nuove tasse. Per quanto riguarda il Senato… Beh! Ma qualcuno cred e che i senatori si tolgano masochisticamente lo stipendio? Insomma le idee che poi non sono nuove, ci sono. La diffi coltà sarà realizzarle. Ci si augura che “ l’auto investitosi”primo ministro ci riesca. Altrimenti l’apocalisse ci sarà si … ma per gl’italiani! Andrea Torresani

CAYMAN O CAIMANO? L a storia di Matteo Renzi inizia a 19 anni quando dopo aver pure vinto 48 milioni in quiz da Mike Bongiorno entra in politica. Dopo la laurea in giurisprudenza lavora in alcune società di marketing e di pari passo prosegue la sua esperien za prima con la Dc poi con i comitatati Prodi, Margherita per arrivare al Pd.Tra il 2004 e il 2009 è presidente della Provincia di Firenze e nel 2008 viene eletto pure sindaco della città omonima. In tale contesto tesse legami con imprenditori come Marco Carrai che come riport ano gli echi della stampa di questi giorni, gli paga pure un affitto di un appartamento dove viene ospitato. Carrai diventerà cont estualmente Presidente dell’ aeroporto di Firenze (in cui il comune ha una quota) e Firenze parcheggi partecipata dal comune. Carrai sembra pure che abbia

fatto conoscere a Renzi tale Davide Serra (ch e era stato criticato da Bersani) fin anziatore di Renzi, per via della gestione di una società alle isole Cayman . Come curatori d’immagine Renzi ha scelto Giorgio Gori già dipendente berlusconi ano e produttore di programmi televisivi. In questi anni i debiti del comune di Firenze sono aumentati del 20% approvando, a quanto sembra dagli echi della stampa, cinquantadue delibere sen za avere il parere di regolarità contabile. Dall’altra la Corte dei Conti lo aveva già messo sotto l’incudine per danno erariale per la gestione della Provincia di Firenze. Per quanto concern e la società delle Cayman, il suo fondatore

Davide Serra giurava ch e pagava le tasse in Inghilterra dove ha sede la sua società. Nelle Cayman aveva precisato Serra ci solo “ fondi di gestione che fanno tutti”. Ma se il Serra è in buona compagnia, purtroppo nel 2006 la sua società Algebris ha visto uscire il suo cofond atore Eric Halet che ha detto di prendersi un anno sabbatico(fors e alle Cayman?). Il fatto è che proprio in quel periodo non è che Algebris facesse affari d’oro. Perché come riport a il Wall strett Journal del febbraio 2012 ha avuto un calo notevole delle rendite dovute alla caduta delle economie d’Italia e Spagna. Tante’è che alcuni clienti non volevano più investire tramite Algebris. Ma a bonificare sulle

capacità di Serra è intervenuto tempo or sono, niente di meno che il ministro Corrado Passera. Non per caso. Visto che Passera era amministratore deleg ato di Banca Intesa San Paolo di cui Algebris gestiva dei fondi azionari e obbligazionari. E qui c’è un sottile enigma Banca Intesa è an che tra i maggiori investitori in Mediaset e Fininvest. Insomma sembra che Cayman e Caimano non siano poi così a distanti. E i laceranti dubbi di Bersani di un tempo su quelle cene all’odore di “ pelle di coccodrillo” riecheggi ano oggi nell’aere. Anche se il vero Caimano è nella sua villa di Arcore a godersi ...il meritato “ riposo”. Mentre Renzi a fare il Cay man al governo. E forza Renzii… per essere liberi... (A.T.)


4

CORRIERE DELLA RIVIERA

ATTUALITA’

Aprile Aprile 2014 2014

VERONA D OP O L E IN QUIE T AN TI R IVE L AZ ION I D I UN G IOR N AL IS T A

UN SINDACO A PROVA DI KILLER

T

anche perché le re. Ma la stranez- mini vietati ai minori posti in e lo do io il killer. E il sin- denunce non za di tale atto essere da una movimentata indaco Tosi proprio nel sono certo medagiudiziario, è che tervista del giornalista Rai a un giorno che impazzav a il Carne- glie al valore, ma Ranucci il suo leghista già collaboratore di vale si è presentato con un solo un sistema servizio lo deve Tosi: “ Dei presunti video a luci giubbetto antiproiettile nuovo di per far capire ancora divulgare. rosse non mi interessa nulla ha zecca. “C’ è un curioso perso- come il giornaliE quindi Tosi è detto Tessadri a meno che non naggio che dice qui a Verona è smo sia un meriuscito vengano utilizzati per compiere venuto un killer dalla Germania stiere assai rinell’impresa di ricatti e interferire sugli interessi per colpire un temuto blogger. E schioso. Come fare una denuncia della collettività”. così per sicurezza mi sono pre- per il giornalista senza ch e il fatto Per il resto il Tessadri ha parlato munito”.Ha detto il primo citta- Rai di Report, si sia ancora d’ infiltrazioni della criminalità dino. Insomma non è che il sin- Sigfrido Ranucci compiuto. Insom- organizzata nel Nord e di una daco sia improvvisamente anda- che pure lui ma un veggente “disponibilità mastodontica di FLAVIO TOSI CON IL to fuori di senno, ma certo face- questa volta si è della diffama- denaro ”da part e della GIUBBOTTO ANTIPROIETTILE va riferimento alle dichiarazioni cuccato una zione che si è 'ndrangheta, organizzazione rilasciate da un giornalista querela dal sindaco denun ciato- sentito urtato dalle voci di filspietata e organizzata in modo dell’Espresso Paolo Tessadri, perfetto .Tant’è che nel coso di una consecondo il giornalista ferenza tenutasi N O N OST A N T E L A B UF E RA , L A P OL IT IC A P A G A S EM P R E le infiltrazioni nella nella città scaligera . politica, sottolinea Tessadri infatti nel nel 53% dei casi corso del convegno cominciano con il “ Le mani sulla citsostegno elettorale”. tà”, aveva annunci aaninelli sempre questi anni, in to che per la futura lui. Sembra non cui da direttore è Su Verona, Tessadri elezione di un canavere rivali. Almeno riuscito a metteha rivelato l'esistenza didato sindaco ci in Atv visto che è re in atto con di un'inchiesta dei sarebb e stata la preda anni che ricopre efficacia le indicarabinieri dei Ros e senza di cinque quella carica. Massicazioni strategidella testimonianza di “ famiglie”. Come mo Bettarello Presiche della presiun “ pentito”, che il prova Tessadri pardente di Atv ha illudenza e del Condice di aver incontralava pure di un pacstrato oggi al consisiglio di amminito, e che avrebbe coco di fotografi e che glio di amministrastrazione dell'aminciato a parlare per vedevano queste zione i criteri di selezienda”. una promessa di apfamiglie riunite in palti non mantenuta. zione adottati per la RICONFERMATO RICONFERMATO RICONFERMATO cene elettorali. Inol- scelta del direttore gen eraInoltre sotto la lente Di parere opposto SteAI AI VERTICI DELL’AZIENDA tre Tessadri parlava AI VERTICI VERTICIDELL’AZIENDA DELL’AZIENDA fano Bertucco del Pd dei Ros ci sarebbero le e i risultati della proceTRASPORTI dell'arrivo in città, TRASPORTI VERONESE TRASPORTI VERONESE VERONESE che critica senza veli quattro cene elettorali dura di selezione. dalla Germania, CON CON UNO STIPENDIO DI CON UNO UNO STIPENDIO STIPENDIO DI DI la nuova rinomina: di « famiglie» per anche di un killer CIRCA 180,000 EURO CIRCA 180,000 EURO assistere alla Mille CIRCA 180,000 EURO Un curriculum imponente “ Sapevamo la notizia pro fessionista. Che Miglia. Infine parla ALL’ANNO ALL’ANNO quello di Zaninelli visto ALL’ANNO del bando Atv e avevanel mirino avrebbe addirittura di una che da anni è giudicato il mo scritto antecedenteavuto qualcuno “ che querela presentata e migliore in ATV. mente la selezione il ha scritto qualche poi ritirata per violenMa che dall’altra fa risuo- Stefano Belardinelli presi- nome di Zaninelli su un blog di troppo”. za sessuale. Una ranare nell’aere una recente dente di Contram SpA di foglio che poi abbiamo gazza che secondo inchiesta. Camerino e del dottor sigillato in una busta. ZaniDietro a questi miquanto ha annunciato Le indagini della Procura, Lamberto Toscani presinelli è stato riconfermato steri, il sindaco di il Tessadri avrebbe Verona ha pens ato dopo quello vicentino, dente Confservizi Veneto. direttore generale di Atv. Il poi fatto retromarcia così di premunirsi hanno visto aperto un filo- e della consulenza, affida- bando era proprio adatto, in seguito a minacce indossando il giubne veronese dell’inchiesta ta al dottor Marco Antonio guarda caso, al suo profilo di altre persone”. betto antiproiettile. sulle società municipaliz- Conte, direttore di eserci- e in favore della ricon ferSe così fosse Verona Forse perché an che zate che vedev a indagati zio del Tram di Mestrema si era successivamente più che la città degli da un po’ di tempo Gianluigi Soardi (ex Presi- Venezia. espresso, imprudentemeninnamorati assumevittima di attacchi dente Atv) e Stefano Zani- Il presidente ha quindi te, anche il sindaco. rebbe i contorni del da tutte le parti, non nelli ( Direttore general e). proposto la nomina di Ste- Il Tosi System non vuole Bronx. sapendo più come Indagini che avev ano come fano Zaninelli il periodo 1 cambiare, continua a predifendersi ha infine obiettivo la valutazione di aprile 2014 al 31 dicembre miare la fedeltà politica Ma a smentire queste ha attuato una prote- assunzioni ritenute, pre2016 al Consiglio sopra ogni cosa, dribblantesi sembra venuto zione passiva. Un suntivamente, poco chiare. d’amministrazione, che ha do anche le leggi che aancora una volta il fatto curioso perché approvato la proposta. vrebbero voluto per quel sindaco Tosi che con Tosi fino ad oggi si Certo nessuna sentenza di posto una persona in posuna bella sfilata carera di feso in altro condanna in atto, visto che “ La procedura seguita per sesso della laurea maginevalizia ha fatto modo. fino ad oggi Zaninelli ha l'attribuzione dell'incarico strale”. ridere an che chi orsuperato diverse bu fere, di direttore general e è stata Insomma un dribbling da mai piegava le labbra “ Ho preso cinque di fronte a questo ma dall’altra la giuria di improntata alla massima Bentegodi visto che Zaniquerele dal sindaco inquietante spettacolo merito del concorso lo ha trasparenza e imparzialità”, nelli si aggiudicherà uno Tosi, tutte archiviamediatico. ripromesso con tutte queste commenta Bettarello e stipendio da 180.000 euro te, la sesta è appena Andrea premesse a dirigente credo in fatti che per la all’anno. E questa non è arrivat a”. Accidenti Torresani dell’ente. competenza e la pro fessio- certo un’assunzione facile! e c’è da sperare ch e Con consulenti tecnici nalità di Zaninelli parlino i qualcuno non facci a (A.T.) esterni di valore come risultati ottenuti da Atv in qualche brindisi

ZANINELLI FOREVER Z


Aprile Aprile 2014 2014

LAZISE

ATTUALITA’

CORRIERE DELLA RIVIERA

5

SE BAS TIANO AT T ACCA LE CON S ULENZ E AS SEG N AT E D ALLA GI UN T A F RAN CES CHI NI ALLA MOG LI E DE L VICESI ND ACO DI VE RON A

“LE LODI QUESTE PARCELLE?”

O

ltre ogni limite. Il duello perdura ormai tra il sindaco Sebastiano e il suo predecessore Frances chini e oggi ha raggiunto il suo acme. Già precedentemente Sebastiano avev a posto all’attenzione pubblica delle presunte illegittimità poste in essere nel Pat. E aveva annunciato sue indagini. Nel contempo aveva pure sostituito un tecnico del comune finito anche agli arresti domiciliari . E oggi torna ad attaccare il suo ex compagno di cordata in altre liste, finito nell’occhio del ciclone questa volta per aver assegnato delle consulenze legali alla moglie dell’ex vicesindaco Giacino l’avvocato Alessandra Lodi. La bella e tormentata legale è oggi però finita agli arresti domiciliari con l'accusa di concussione e nuova corruzion e. A questa rampante avvo catess a la giunta Franceschini tra il 2010 e il 2013 ha assegnato incarichi pro fessionali per 68mila euro. Eccolo lì il motivo scatenante della “ bagarre politica” scoppiata in riva al lago. Tale stato di cose “ getta ombre” secondo Sebastiano “ anche sulla scelta del mio predecessore di affid are la difes a del Comune in delicati ricorsi al Tar o al Consiglio di Stato ad una neo-avvocato sprovvista a mio avviso, dell’ esperien za richiest a per essere il legale di fiducia di un ente pubblico”. Il nuovo j‘accuse di Sebastiano nasce dal fatto che alla Lodi sono stati dati “tanti soldi e tanto lavoro, ben 27 incarichi, su que-

CAVALCASELLE

stioni amLodi era compe68000 EURO DAL COMUNE ministrative tente in materia al ALL’AVVOCATO LODI OGGI non semplie non capisco perINDAGATA PER ci: era obché dovevamo CONCUSSIONE E bligo” ha spingere per scesostenuto il gliere i migliori CORRUZIONE primo cittapro fessionisti sulla dino, “ affid are la di fesa del Co- piazza e non "riserve" di fam a mune a professionisti con com- sconosciuta”. Ma però oggi provata esperienza processu ale. sembra che i Invece nasce il “lavori” fosdubbio che sero svolti da Frances chini altri studi abbia incarica- legali e non to la Lodi solo dalla Lodi per garantirsi che poi ci un ritorno metteva la d'immagine e firm a. Poi di benevolenza Frances chini da parte rivolgendosi dell'entourage alla Lodi ha di Giacino e risparmiato Tosi. E quesulle parcel- Renzo Francesc hini Luca Sebasti ano sto”, tuona, “ le o ha spenon è corretto, anzi, non è mora- so più denaro? le”. Dall’altra l’ex sindaco sembra ormai Ma le “ lodi” dell’ex sinabituato a questo daco continuano: quotidiano bombar“ Non mi va che il sindadamento . “ Quando co faccia questi attacchi ero sindaco, con la alla mia amministrazione mia giunta, ci siamo additando chissà quali rivolti a diversi propiani e dietrologie. Non fessionisti, non solo c'è nulla di sporco, non all'avvocato Lodi” . E mi sarei mai prestato a continua: Se Lodi si favorire nessuno, ho domiciliava da altri sempre lavorato con corcolleghi per svolgere rettezza nell'interesse il suo lavoro, questo Alessandra Lodi del bene pubblico. Abnon è un crimine: biamo operato in piena portava i risultati, di cause ne trasparenza, tutte le operazioni, abbiamo perse poche, anzi, le delibere, ogni atto uscito dalla abbiamo vinte quasi tutte, quindi le nostra gestione era sotto agli è questo che deve interessare, occhi di tutti”. Si di tutti quelli non certo con quale squadra leggevano l’albo pretorio. abbiamo giocato”. E poi: “ Al di che là dell’esperienza d'avvocato la Perché la maggior parte delle

persone rarament e si reca in comune ad analizzare le delibere per di più alquanto complesse da interpretare. E dall’altra Franceschini sibillino intima : “ Se fossi Sebastiano, starei invece attento a qualche operazione poco gradita dai cittadini. Il sindaco invece di guardare cosa ho fatto io facendo sterile polemica politica, dovrebbe pensare agli atti della sua amministrazione e al malcontento che qualcuno lamenta”. Frances chini porta alla luce l'esistenza di “ diversi ricorsi da parte di cittadini, addirittura alcuni con richiesta di risarcimento danni, contro alcuni provvedimenti dell'amministrazione, vediamo se gli avvocati saranno più o meno bravi per vincere i processi”. E poi denuncia: “ Ho fatto il sindaco per 10 anni cercando sempre di fare ben e il lavoro per il quale la gente mi aveva votato e non mi sono mai perso in chiacchiere criticando chi avev a guidato il paese prima di me” . Ok però i risultati sono sotto gli occhi di tutti con Lazise che si è tras format a in una megalopoli sub padana. Non certo un caso da far seguire all’avvocato Lodi. Ma al sindaco Sebastiano si… (A.T.)

N EL L E S C U OL E M A T E RN E E N T R A N O V A P OR I D EL L A V IC I N A C EN T RA L E

SPECIALITA’: SCOLARI AI VAPORI DI BIOMASSA ALLA CASTELLANA agno turco gratis. Per i pati- camino degli scarichi è troppo B ti di questo tipo di sauna basso, cosicché quando c’è bassarebb e una pacchi a. Ma per sa pressione, il fumo invade le quei scolari che si assorbono quotidianamente quei vapori provenienti dall’impianto di bio massa di Castelnuovo sembra essere una cottura quotidiana. L’ultimo effluvio è stato mercoledì 19 febbraio scorso quando i bambini della materne sono stati portati dalle maestre in un’altra ala della scuola, perché la classe è stata invasa dal fumo emesso dal vicino impianto. Son due anni che è operativa la nuova central e a biomasse (che brucia truciolato verde), ed ironia della sorte, è destinata a riscaldare le scuole materna ed elem entare, il centro sociale e in futuro an che gli impianti sportivi attigui. Ma il fatto è che si è creata una mezza rivolta tra le gente che protesta perch é la central e è stata costruita troppo vicina agli edi fici scolastici. Per di più il

scuole. Le maestre per fermare l’invasione degli ultra fumi sono costrette a tenere le finestre chiuse ed l’accesso al giardino è limitato alle giornate di sereno. Insomma vista questa sauna non pattuita a i genitori continuano a chiedere al Comune la documentazione delle analisi dei fu mi emessi, anche se dicono di non aver ancora ricevuto risposta. Hanno anche scritto all’Arpav, ed ora, dopo l’episodio inquietante del mese di febbraio hanno avviato una raccolta di firme. “ A causa dell’apertura della finestra del bagno” ha detto un genitore “ è entrato il fumo che ha invaso l’aula, con i bambini che hanno iniziato a tossire. Alla sera avevano ancora la gola irritata”. Quindi al di là di Arpav e compagnia bella gli effetti dei

“suffumigi” sembrano esserci già . Intanto vengono diffusi volantini sull’improvvida affumicazion e mentre quelle nuvole di fumo che sorvolano le scuole iniziano, a far paura soprattutto alle opposizioni oggi in campagna elettorale. Il vice sindaco Giovanni Peretti, ora candidato a sindaco, però ha rassicurato pubblicamente : “ Le analisi sono risultate a posto, ma abbiamo pure incaricato anch e una ditta esterna e terza ad es eguire nuovi esami, perch é non si dica che il Comune non controlla. Stiamo aspettando l’esito di questi nuovi test. Di certo li si brucia solo legna e l’emissione è determinata da dei filtri ad acqu a che emettono fumo-v apore. Non mettiamo certo a rischio la salute dei bambini. Sia io che il sindaco siamo stati presidenti della scuola ma-

terna, figuri amoci se non abbiamo a cuore la loro salute. La central e non è poi che emetta fumo tutti i giorni, ci passo davanti sempre. Però la vicinanza e del camino troppo basso , per questo interverremo per cercare un rimedio”. E infine “ in questa storia ci leggo una strumentalizzazione politica mostruosa, essendo tutti noi in campagna elettorale”.E allora c’è una sola soluzione: suffumigi per tutti! Andrea Torresani


6

CORRIERE DELLA RIVIERA

AFFI

Aprile Aprile 2014 2014

ATTUALITA’

S.ZENO DI MONTAGNA

IL SINDACO RIDUC E LE INDENNITA ’ A LLA GIUNTA E DIPENDENTI

“ NO ALLA POVERTA’”

“ED IO MI TAGLIO GLI STIPENDI”

U

“Risorse queste” ha detto il sindano stipendio a metà. co “ che serviranno per aiutare le E’ quello che percepersone in diffi coltà e per con ferpiranno per l'anno in corso mare tutti gli interventi nel settore il sindaco e gli assessori di dei servizi sociali che sinora abAffi. biamo garantito”, ha proseguito Lo ha annunciato il sindaco Bonometti. “ La crisi economica è Roberto Bonometti durante ancora in atto. Purtroppo ci risulta l'ultimo consiglio comunale. che diverse aziende siano anco ra Un auto riduzione degli in grave diffi coltà: alcune hanno stipendi che ricorda quella chiuso e altre sono a rischio”. attuata alcuni anni fa da altri comuni come quello di E già ma adesso che ha risparBardolino . La paga del Il sindac o Bonometti (a sinistra) miato. Cosa ne farà di questi solsindaco passa così da 1.360 con Al do Branc her e Carla De Beni di ? “Siamo anche soggetti al Patto euro lordi a 850 euro. Quelle nel corso di un’inaugurazione di stabilità, che rispetteremo e non degli assessori sono scese possiamo far conto sui tras ferida un massimo di 126 euro a 63 euro lordi al menti da parte dello stato. Speriamo”, prosegue mese. Prima erano tra i 204 ai 102. il sindaco “ che il prossimo governo almeno ci Quindi il sindaco si è tagliato lo stipendio di consenta di utilizzare i soldi che abbiamo in circa il 30 % mentre gli stipendi degli assessori cassa”. Speriamo ... Il prossimo governo? arriva al 50%. Ma insomma se prima fa l’economo e poi sbotE dire che questa cesoiata maggiore sulle paghe ta, sperando che il prossimo governo gli condei colleghi di giunta appare incomprensibile senta di spendere, c’è qualcosa che non quadra. visto che percepiscono stipendi certo più bassi. Ma forse alcuni amministratori hanno capito A cosa sarebb e servito a risparmiare su assessoche fare i volontari totali alla fine paga...meno. ri e tagliare compensi ai dipendenti? A creare un fondo cassa per le generazioni future? Ma il sindaco con il taglio delle indennità degli O a creare un nugolo di dipendenti scontenti del amministratori ha annunciato che si realizzerà suo operato? Non si sa. un risparmio di 21 mila euro all'anno. Ma non contento di queste rasoiate il primo cittadino ha Si sa solo che Bonometti che, a quanto sembra pure messo mano ai compensi dei dipendenti . fa l’assicuratore, ha il futuro assicurato. In fatti li ha pure diminuiti. Alla faccia della Si … nel Caveau della Banca d’Italia! crisi! Con la crisi che tira e l’ aumento delle tasse l’implacabile tagliatore di spese ha conA.T. fermato la riduzione dei compensi dei dipendenti su incentivi, straordinari e reperibilità dei dipendenti. Una riduzione di spesa che l'anno scorso era intorno ai 39mila euro.

RIVOLI

MA L A MI N O RAN Z A S I AS T I E N E “ Dichiariamo illegale la povertà”. E’ la mozione che è stata presentata dalla maggioran za del comu ne di San Zeno di Montagna capitanata dal sindaco Graziella Finotti per sostenere il progetto Onu per eliminare le sacche di povertà nel mondo. “ Il nostro”ha detto il sindaco “ è una piccola gocci a nell’oceano,ma vediamo quello che sta succeden do in Italia e nel mondo dove il 10% della popolazione detien e l’85% della ricchezza. Anche nel nostro comune è sempre maggiore la richiesta di assistenza e aiuto per via della p erdita di posti di lavoro”. L’intento del D.I.P. è quella di far approvare dall’assemblea O.N.U. una risoluzione con cui gli Stati s’impegnino a mettere fuori legge la finanza speculativa, dare fo rza all’economia dei beni comuni e della solidarietà; costruire una comunità di cittadini per una cittadinanza attiva e inclusiva. Ma tutt o ci ò n o n h a co n v i n t o l’opposizione che per bocca di Schena ha detto che “ pur essendo contrario alla povert à si dovrebbe fare qualcosa di più profondo”. Cosa si debba fare di concreto però non l’ha detto. Lasciando un vuoto profondo e sola la maggioranza a votare il provvedimento. (A.T.)

R IC O R SO A L GI U D IC E DE L LA V O R O P E R I L R E C U P E R O D E L LE D IF F E R E N Z E R E T R I B U T I V E

IL S IND AC O RES IS TE ... ANC HE AI S UOI D IPEND ENTI

R

sto di nominare un evolution numperito tecnico per ber otto. dirimere al meglio la E’questo infatti il nuquestione. Il comune mero di dipendenti ha così nominato il che si è ribellato alla dott Mirco Zambermancan za di alcune lan che dovrà dare in indennità retributive sede tribunalizia il non corrisposte suo parere per valudall’ente comunale tare l’ammanco parivolese. Il tutto nasce Mirco Campagnari ventato dagli otto dalla presunta erron ea dipendenti nei loro stipendi. distribuzione del fondo risorse decentrate nel 2009. Presunta questione si è così discussa il perch é sarà il giudice del lavoro La 28 gennaio scorso e ha visto del tribunale di Verona a stabilisfilare per con ferire al re se vi è stata una mancanza da giudiceleleparti loro parte del Comune di Rivoli. Che Una situazionetesi. che sino ad oggi si è costituito in giudizio attra- sembra anco ra non risolta visto verso il sindaco Mirco Campalo stato deliberativo posto gnari che si troverà così di pretorio, la dice lunga fronte gli otto suoi dipendenti. O all’albo sullo stato delle cose in Italia meglio. Il primo cittadino ha le leggi si prestano a divernominato un legale, l’avvocato dove si intendimenti. Perché pare di Bezzi che a sua volta ha propo-

certo assurdo che un comune debba spendere soldi in un tribunale per stabilire se delle risorse spettino o meno ai propri dipendenti. Così alla fine a perdere saranno sempre le attività comunali sia per via delle spese legali, sia per le evidenti tensioni che si creano all’interno dell’azienda comunale. Per dire sulla repentinità del provvedimento sindacale basta sapere che è stato redatto in calce il 27 gennaio 2014. Il giorno seguente si teneva l’udienza . Insomma il perito ha avuto tutto il tempo per prepararsi alla querelle. Ma gari ha passato la notte insonne a studiare quel misterioso fondo risorse decentrata da cui non è stato prelevato, a detta

dell’accusa, quanto dovuto. E il giorno seguente fresco come una rosa il consulente Zamberlan si è presentato in tribunale. Sarà stata certo una perizia coi fio cchi. Ma di cui non si conoscono gli esiti visto che sull’albo pretorio ancora nulla risulta. (A.T.)

By Ator


Aprile Aprile 2014 2014

GARDA

CORRIERE DELLA RIVIERA

ATTUALITA’

7

D AG LI AT T ACCH I AL F UL MI CO N T O N E AL “ VO LE MO S E BE N ” LA RI -S VO LT A E P O C ALE D E LL A CO N S I G LI E RA CO D O G N O LA

“IL PAESE E’ AL COLLASSO: VOTIAMO CON LA MAGGIORAN ZA”

opo sei lunghi “D anni di battaglie seppelliamo le armi e ci

tiriamo su le maniche per evitare il collasso totale…”. Quale collasso, lo spiegherà poi anche ai suoi fed elissimi della curva. Ma l’intraprendente consiDavide Bendinelli A n n a C o d o g n o l a gliera comunale capogruppo di Nuova Garda ha an- to alcune delibere proposte dalla nunciato trionfante sulla pagina maggioranza. Lo stesso Bendiface book del suo ex acerrimo nelli ha dichiarato: nemico Davide Bendinelli, la “ Il voto di oggi è un segnale sua nuova sorprendente filoso fi- importante per una collaborazioa definita da lei stessa “ svolta ne che sta per nascere con il epocal e e pietra miliare”. gruppo di minoranza, Lo spiega un articolo da lei lin- nell’interesse di Garda”. Insomkato sulla pagina Fbook di Ben- ma un’ “amore” politico primadinelli, pubblicato sul blog Re- verile che la stessa Codognola port Garda dal titolo “ Garda sulla pagina di Bendinelli, ad prova di regia per un’alleanza alcuni utenti allibiti su face book tra minoranza e maggioran za”. spiega così: “ Non sarà facile da Nell’articolo la giornalista An- comprendere, ma l'unico obiettinamaria Schiano presente vo è salvare Gard a....non è assonell’ultimo consiglio comunale, lutamente opportunismo, nessunarra che l’opposizione ha vota- no di noi ne guadagna nulla...è

PASTRENGO

C RI M I N A L M I N D

OMICIDIO A CANNE ROZZE

solo diretto a cambiare questo paese allo sbando...provare per cred ere”. Provare per credere … allo sbando? Ed in effetti un leggerissimo sbandamento c’è. Ma Anna Codognola non era quella che fino a poco tempo fa sosteneva che in consiglio comunale che in paese c’erano infiltrazioni della n’drangheta? E che le piscine comunali erano un’ operazione fallimentare con corresponsabilità comunali? Per non parlare poi degli attacchi talune volte inauditi lanciati sovente su face book proprio contro lo stesso Bendinelli che quanto sembra è stato costretto a difendersi non solo in consiglio comunale. Insomma se si va a rileggere nel passato della capogruppo di Nuova Garda questo rappresenta l’ennesimo cambio di rotta di una barca politica che sembra impazzita dalle continue e repentine virate. Da lista civica apartitica con candidato sindaco la signora

COSTERMANO

Anna, alla messa in capo a soli tre mesi dalle elezioni comunali, del suo vice con la fuoriuscita di alcuni elementi del gruppo e la solidale alleanza con la Lega Nord. Quest’ultima dopo circa sei mesi dalle elezioni , abbandonava Nuova Garda ch e però continuava imperterrita con la sua leader ad attaccare a testa bassa, come un toro infuriato, la maggioranza. Oggi improvvisamente la novella che ha lasciato stupiti tutti. “ Le larghe intese fatele alle elezioni e non dopo, inutile lamentarsi di Roma quando sté schifezze avv engono già nei comuni” ha sbottato su facebook un cittadino allibito, rivolto alla Codognola. Ma per lei, la capogruppo questa è “ una svolta epocale... una pietra miliare”. Si è vero: ma anche delle capriole! Andrea Torresani

DITTA C REA UNA DISCA RICA NON A U TO RIZZA TA

RIFIUTI DELLA SOCIETA’

ailamme a B cielo aperto. Questo su di

dall’altra l’ intervento per la pulizia e la bonifi ca della zona. Anche un’area di 700 mese non si capisce bene tri quadrati nella come mai sino ad oggi zona industriale di quei rifiuti siano rimasti Costermano che è a cielo aperto per così stata posta sotto tanto tempo senza che n grido nella notte. E poi gli spari. Riverso sequestro dalla Povenissero effettuati dei in rivoli di sangue proprio davanti al Muni- lizia stradale di controlli. cipio di Pastrengo c’era un giovane. Si trattava Verona e di BardoAnni or sono da parte dell’albanese Alban Lilaj classe 1972, che a lino che verso la dei vigili, su di un'altra quanto sembra, stava rientrando a casa. metà di marzo, nel corso di un controllo area erano state inviduati altri siti di disul territorio, ha scoperto un deposito di scarica abusiva. Per di più verso MarciaI carabinieri di Peschiera e Pastrengo intorno alle 23.15 avvertiti da alcuni abitanti che aveva- rifiuti chimici pericolosi e fort emente ga le forze della polizia comunale erano abbandonati direttamente sul no sentito degli spari provenire dall’esterno non inquinanti dovute intervenire per san are un’area terreno, senza alcuna protezione. La zona hanno che potuto infine che constatare il decesè stata posta sotto sigillo , con la collabo- tras format a in un cantiere a cielo aperto. so del quarantaduenne. razione dei Vigili del fuoco di Bardolino Pertanto anche in riferimento a tali episodi l’attenzione resta alta, anche se che hanno messo in sicurezza l’area già L’ uomo era disteso a terra, chiaramente ucciso gestita dalla Orbita Trading, un’azienda quest’ultimo sembrava essere s fuggito da colpi di arma da fuoco, probabilmente palletche ha cessato l’attività. Li si è trovato di alla perizia degli organi competenti. toni sparati con una doppietta da caccia. Sessanta metri cubi di siliconi, si- Un altro campanello di allarme su di un I militi dell’arma stanno cercando di accert are se tutto. gillanti, vernici e pitture di scarto, schiu- territorio al limite della combustione urc’è stato qualche testimone oculare del fatto me poliuretaniche, bombole di gas refri- bana che si accende di volta in volta in anche se in questi casi anche per le evidenti conseguen ze collaterali non sarà facile trovarli.. gerante non più utilizzabile. nuovi focolai lasciati dall’umana prole. (A.T.) Rifiuti prodotti dalla ditta, ormai inattiL’uomo risulta che aveva dei piccoli preced enti, va, per i quali semche risalgono a molti anni fa. Certo però che il bra che non siano fu cile da caccia può dare un’indicazione su chi possa avere commesso tale tipo di reato. Anche state osservate le regole di sicurezza se la pista che si segue è quella passionale. Se fosse stata usata, come s’ipotizzava dapprin- ambientale, con il rischio di dispersiocipio, una doppietta con le canne mozzate quene nell’ambiente sta è in genere un’arma che viene utilizzata da chi in genere fa il killer di professione. In fatti il producendo un grataglio delle canne serve a dare alla rosa dei palli- ve inquinamento. Tutto ciò però dovrà ni un impatto devastante a distanza ravvicinata. al vaglio Tale tipo di fucile è usato sovente dalle organiz- passare delle indagini della zazioni mafiose per compiere esecuzioni somPolstrada che conmarie. tinueranno per acSi vedrà. Saranno le indagini coordinate dal certare le oggettive pubblico ministero Federica Ormanni a cercare responsabilità. Al di accert are quanto successo. Comune di CosterAndrea Torresani mano spetterà By Ator

U

DR.RENZISTEINNN !!!


8

CORRIERE DELLA RIVIERA

M ISTERI INFO RMA TICI

LE ORDINANZE DEI PRESUNTI ABUSI VANNO IN BIANCO

U

na pagina bianca. E’quella che si evidenzia scorrendo alcune delibere poste sull’albo pretorio on-line del comune di Peschiera del Garda. In effetti non si capisce bene perch é nonostante siano pubblicati i titoli dei provvedimenti, le sottostanti pagine risultino in bianco. In particolare tale “ scomparsa” riguarda gli atti inerenti a provvedimenti edilizi. Ovvero l’ordinanza 52 del 10/03/2014 che intima la sospensione ad una un innominato visto che negli spazi sottostanti in luogo della descrizione della sospensione dei lavori il foglio risulta bianco. Potrebbe essere un caso. Ma se scorriamo altre delibere vediamo che lo strano caso si ripete. Proprio guarda caso su un'altra fatto inerente ad una procedu ra di urbanistica. Si parla “ di valutazione di attività abusiva di Realise spa, ma come nel caso preced ente si verifica la mancanza del testo di riferimento. Anche per quanto riguard a l’ordinanza del condominio Garden ,45 del 27 febbraio sempre in tema di valutazione di attività abusiva, si verifica lo stesso caso e nulla dice su quanto succede. Insomma sulle delibere in tema urbanistico cala un bianco velo che praticam ente le oscura tutte. Quindi i casi sono due. O c’è un difetto tecnico del sistema elettronico che tende ad oscurare tali ordinanze. O è nata una nuova legge che su abusi o presunti tali cala un velo pietoso dell’ente che cela il fatto al cittadino. Misteri dell’elettronica e della fisica. Che mandano pure all’aria il vecchio detto: “ Verba volant scripta manent”(Le parole volano, gli scritti rimangono). E infatti qui di scritto è rimasto ben poco. (A.T.)

Aprile Aprile 2014 2014

ATTUALITA’

PESCHIERA d/G

PER B EN D UE V OL T E SC A D E L A STIPUL A D ELL A

C ONV EN ZION E URB AN IST IC A MA IL C OM UN E L A RIPROROG A

CONVENZIONE NON FIRMATA RIPROROGA GARANTITA

V

iale dell’indipendenza è tale quale a due anni fa. Ma in realtà i lavori in quell’area, dovrebbero essere iniziati da tempo. Anche perché il primo piano urbanistico attuativo data 27 agosto 2012, giorno in cui la giunta Chincarini lo aveva app rovato. Da allora entro 180 giorni doveva essere stipulata la convenzion e con la ditta Cap 18 s.r.l. che doveva effettuare i lavori. Ma trascorsi i sei mesi nessuna firm a è stata apposta. E’ così che il comune in questo caso poteva cass are il tutto annullando il piano attuativo. Nean che per sogno. Gl’infaticabili uomini della giunta Chincarini riapprovano il P.U.A e danno un nuovo termine perentorio di 90 giorni per la stipula della convenzione con la suddetta ditta. Se qualcuno si aspettava che la

enzi pur di conR quistare il potere velocemente ha

coinvolto addirittura Berlusconi assecondandolo nel varo di una legge Elettorale uguale al porcellum recentemente bocciato dalla corte Costituzionale. L’alibi: le riforme si devono fare con la più ampia maggioranza possibile, il problema è che la riforma cerca di farla con le stesse persone che inventarono il porcellum e l’italicum. Assomiglia terribilmente al primo. Perché questa fretta di varare ‘’l’italporcellum’’non era meglio.

O NOO ZZZIIN IN AZZZ III GG AA GAA A D M M D D O O E MOS S SO A A DEE SS IT ITA NDD OS D DIT ANN R RO N ND RAA G E EN G GR V GRR IN V VE OO IN IN ’ O IILILLGG ’ ’ C C L N C I I N BB LLL I A O ON A ALLLLL E C CO BB EC UBB D DE PUU N ND LLLPP A V A AN AA V V A E E E A A B TTTA B B EE RR ETTT DD DIIIR

VIA VIA SAMBARCHI, VIASAMBARCHI, SAMBARCHI,777 CALMASINO CALMASINO DI BARDOLINO (VR) TEL 045 6260393 CALMASINODI DIBARDOLINO BARDOLINO(VR) (VR)TEL TEL 045 0456260393 6260393

ditta firmasse questa volta la convenzion e si sbaglia di grosso. Infatti anche questa volta lascia trascorrere i termini e chiede di prorogare la sottoscrizione al 20 aprile 2014. Ma qui c’è il colpo di scena. Chi chiede questa nuova proroga è però il liquidatore della Cap 18 . Ovvero la società Cap 18 sembra che sia in dismissione. Tant’è che il liquidatore motiva la nuova proroga per il tras ferimento dell’area ad altra ditta, innominata nella delibera. Il comune accetta in toto la

proposta del liquidatore è il 24 febbraio la giunta concede un ulteriore proroga. Se una persona ha ben capito si è stato concesso a questa ditta tutto il possibile nonostante che per ben due volte sia stata in ritardo con la stipula della convenzione. Non è comprensibile poi come ad una società su cui agisce un liquidatore sia concesso di trasferire la proprietà dell’area ad altra ditta . Quale garanzia in fatti si dà all’attuazione del progetto che originariamente dovev a essere realizzato dalla Cap 18? Il comune non fa accertamenti sullo stato patrimoniale delle ditte prima di concedere il via libera ai piani d’intervento? O continua solo a far delibere di proroga per cercare un firmatario di una necessaria conven zione. Misteri che il contorcimento delle leggi italiane non sono ancora Andrea Torresani

BRUSCOLINI di Umberto Umberto Brusco Brusco

Dedicare tutto il decisionismo di Renzi nel dare una mano a letta Per tirare fuori il paese dall’impasse in cui naviga? In un paese che cade a pezzi,con problemi di occupazione notevoli, con aziende e cervelli che scappano, ho sentito Renzi balbettare qualcosa sull’art .18 o dire qualcosa sui costi della politica dove dice

si potrebbe risparmiare un miliardo,quando tra sprechi, privilegi e prelievi indebiti la cifra prudenziale è di 100 miliardi all’anno. Avremmo voluto vedere Renzi in ‘’sintonia’’con il cavaliere su questi temi non su come conquistare il potere eliminando dal Parlamento Grillo ed i piccoli partiti,tranne la lega .

Via S.Colombano,47 Tel. 0456212361

Bardolino (Vr)


Aprile Aprile 2014 2014

RIVOLI V,se

CORRIERE DELLA RIVIERA

ATTUALITA’

9

LA SERIT DO VEVA TRASF ERIRSI SU DI U N’A REA DELLA MO GLIE DEL CO NSIGLIERE DI M INO RA NZA

LA TERRA MATTA DEL CONSIGLIERE IMPAZZA IL CONSIGLIO “N on siamo favorevoli che venga la Serit sui terreni di mia moglie. Ma se non arriverà continueremo a pag are tante tasse”. E’ con questo amletico dubbio, certo non con decisioni estreme, ha esordito Roberto Lorenzini consigliere di minoranza nel corso del consiglio comunale. Anche perché sembra anche lui sorpreso che la ditta di raccolta ri fiuti oggi con sede a Cavaion andrà ad insistere prossimamente su aree correlate alla sua famiglia. Ma com’è possibile ciò? Certo che nel paese dei misteri, con le pale eoliche che girano vorticosamente sulle teste dei cittadini e delle nuova scuola con ditte sospette che intralciano i lavori, ormai tutto è possibile. Anche che il sindaco faccia un’ interrogazione pubblica in consiglio comunale al gruppo di minoranza per chiedere lumi inerenti la richiesta di lottizzazione denominata 'Pua Terramatta', concern ente la velata futura possibilità di spostamento della Serit da Cavaion a Rivoli”. Il sindaco accortosi che qualcos a di grosso stava spostandosi, cioè la Serit ( la ditta per il trattamento di rifiuti speciali) proprio sull’area di proprietà della moglie del consigliere, ha mosso una mozione ponendo sotto i fari il consigliere Lorenzini. Quest’ultimo un po’ sorpreso della scoperta fatta ha con fessato le sue intenzioni: “ Ebbene signori è vero. A Terramatta, mia moglie Vittoria Bazzoli possiede un lotto di terra. Tutto partì con l'adozione, il 23 febbraio 2005, della variante al Prg che identificava 3 nuove aree produttive: Valdoneghe, Porton e Canova/Terramatta. Il motivo del cambio di destinazione d'uso da agricolo a produttivo era la necessità di una ditta di espandere l'attività. La nostra minoranza giudicò la scelta non necess aria vista la recessione industriale. Dopo le osservazioni, la variante di Valdoneghe fu stralciata ma rimasero quelle di Porton ,Canove eTerramatta, questa in gran parte di mia moglie. Da allora paghiamo Ici/Imu

elevatissime senza Lorenzini “ ma lasciaguadagni. Nel 2006 mo sia il sindaco, scioabbiamo incaricato gliendo la sospensiva, un'immobiliare di a decidere. Se non mettere la proprietà arriverà continueremo sul mercato con la a pagare fio r di tasse. clausola che non Non abbiamo agito arrivass ero ditte per nascostamente, il sinil trattamento di daco avev a la docurifiuti. Nel 2013 un mentazione. Non l'ho proponente ha chiemai contattato per non sto di creare un coinvolgerlo in un centro logistico fatto privato”. d'autotrasporti e, il 16 dicembre, abbiaQuasi allibito mo firmato il preli- R OBE R TO L ORE N ZI NI dall’arzigogolata riminare con costruzione sospensiva della vicendestinato a da da parte divenire del consiesecutivo gliere di previo minoMirco nulla osta Campagnari del Comusindaco del ne. Solo paese ha poi abbiadetto: mo saputo “ Qualche che il cenmese fa dei tro sarebbe pro fessionistato dato sti mi hanno della Sechiesto di rit”. aiutarli a Località Terra Matta portare lì un'aInsomma Lorenzini nonostante zienda logistica e ho saputo che le clausole anti Serit se la trova proprio a Terramatta sarebb e sui terreni. Contatta così un approdata la Serit. legale per reced ere dal preliminare. Reced e nonostante la clau- Sono rimasto senza parole, ansola? No. Perché? “ L' impresa” che perché il mio collega di Caha spiegato Lorenzini “ vaion non avrebbe capito perché c’informav a d'aver usato l'anoni- la ditta, con sede nel suo Comumato per ragioni di concorrenza ne, avrebbe dovuto costruirne rassicurandoci sulla bontà una nuova e più costosa a Rivodell'impianto. Sapendo che sali”. Insomma un mistero nel rebbe stato il Comune ad auto- mistero che ha scosso Luca rizzarlo, abbiamo lasciato che Gandini, capogruppo di minol'iter procedesse”. Insomma la ranza e compagno di battaglia di clausola anti ditta smaltimento Lorenzini che ha definito l'interrifiuti viene dimenticata e il con- rogazione “ strumentale e tensigliere di minoranza per di più denziosa indicando come il si trova una ditta coperta caso non coinvolga il gruppo ma dall’anonimato sulla “Terra un consigliere a titolo personaMatta”, che in realtà a questo le”. punto, scusate l’ironia, lo è di nome e di fatto. E ormai con la Sulle barricate Loren zini ha ditta sopra i terreni, Lorenzini sentenziato in extremis : decide di lasciare la parol a al “Campagnari ci ha quindi taccomune. Che però da come si ciato di incoerenza rispetto alla sono messe le cose sembra palinea ecologica elettorale del recchio irritato per “ l’affaire” . 2009, poiché avremmo tentato “ Non siamo favorevoli venga la Serit” ha detto poi

di far arrivare la Serit a fine mandato all'insaputa della maggioranza”. Parole nel vento. “ Non mi intrometto in vicende private” ha risposto Campagnari, ma so di potenziali altri clienti presentatisi nel 2011. Nel Prg l'area Ca' Campagna-Terramatta ha vocazione commercial e. Quella della moglie del consigliere era stata predisposta per divenire industriale qualora vi emigrassero industrie adiacenti. Ciò non è avvenuto per motivi che non indago. Mi trovo però a dover preveni re il possibile arrivo di una ditta di trattamento di rifiuti che non si connota con la strategia evolutiva dell'area. Ci sarebb e piaciuta più trasparen za signori”. E infine: “ Non credo che Gandini sapesse di chi era la proprietà dell’area in questione, ma mi trovo a gestire un problema ecologico che coinvolge un loro membro”. Insomma un j’accuse tutto campo quello del sindaco. Ma anche curioso che i ruoli sembravano ribaltati in cui il sindaco, l’amministratore che redige i piani urbanistici fa l’oppositore, mentre Lorenzini sembra il primo cittadino consiliare. Ma fatto è che tutta la vicenda ha assunto contorni grotteschi con persino Gandini che ha precisato di “ non aver saputo nulla in merito alla Serit e d'essere contrario all'insediamento”. Insomma alla fine il consiglio ha votato compatto contro il nuovo insediamento. Tranne Lorenzini che, per incompatibilità, si è astenuto . Ed è rimasto solitario a pensare alla sua Terra ... MATTA!

Andrea Torresani

Frasi Frasi Sparse Sparse (A.Torresani)

SE LA VIOLENZA UCCIDE UCCIDI LA VIOLENZA. CHI SI RITIENE AL DI SOP RA DELLE P ARTI ALLA FINE P UO' CADERCI SOTTO. SOP RATUTTO QUELLE FEMMINILI! NON SI PUÓ DIRE SE L'UOMO SIA PIÚ INTELLIGENTE DELLA DONNA. L'UNICA COSA CERTA CHE NE È SOVENTE SUCCUBE. P ER LE DONNE L'AMORE E' "LA VITA"; PER L'UOMO L'AMORE "FA P ARTE DELLA VITA"; E' P ER QUESTO CHE I DUE SESSI DIFFICILMENTE SI COMP RENDONO.


10 CORRIERE DELLA RIVIERA

BARDOLINO

LAGO DI GARDA

Aprile Aprile 2014 2014

UN PESC E SIL URO G IG AN T E AL L ’A M O DI D UE G IOVA N I PESC A T ORI LA C UST RI

“ABBIAMO CATTURATO IL MOSTRO DEL LAGO” en te g ran d e. E ra lu ng o p iù di du e so tto le acq u e” p ro s eg u e Ales s an d ro “B ertiEmraetris ovnoeram e 5 0 ”. Ales s an d ro B ertarin i e Dav id e B ertarin i “ab b iam o b uttato giù le len allibiti. Qu an d o circa tre s ettim an e ze. Do p o alcu n i m in uti ab b iam o s en tito fa h an n o v is to q u alco s a d ’in qu ietan te m u o v ersi tra le acq u e. “E rav am o a p o ch i m etri d a riv a” s pieg a Dav id e “qu an d o n el can n eto sito tra C is an o e B ard o lin o ab biam o vis to un a s cen a a dir po co terrifican te. Un en o rm e p es ce stav a in g oian d o u n a n utria. Di lì p er lì s iam o rim as ti s co n certati e po i ab b iam o ci s iam o av vicin ati p er v ed ere d a p iù vicino qu an to stav a su cced en d o, m a l’ en o rm e p es ce era s co m p ars o ”. In s o m m a u n in co n tro rav v icin ato d el terzo tip o ch e vien e racco n tato an ch e in u n film ato pu b blicato s ul C an ale Yo u T ub e Artis at4 co n l’in terv is ta d i An d rea T o rres an i au to re, in siem e a M as s im o Vern ia, d elle p rim e in d ag in i s u l m o stro lacu s tre. “Qu an d o abb iam o v isto ch e era s co m p ars o

I

Ris sul mostro. Sembra un’ipotesi fantas cienti fica e in realtà lo è. Infatti secondo gli ultimi annunci i R.i.s. starebbero indagando sul mostro del lago di Garda.Sui buchi presenti in pro fondità che sarebbero la tana del pescione. Sarebbe emerso secondo gli echi della stampa da quanto dichiarato da Angelo Modina nel corso della trasmissione Uno Mattina, condotta da Eleonora Daniel e, andata in onda venerdì 28 marzo su Rai Uno. Modina presidente dell'associazione di Toscolano Maderno « Deep Explorers» specializzata in ricerche subacquee, la stessa che sembra abbia avvistato tramite radar il monster nel Benaco. Le cose però non stanno proprio così. Il ricercatore in realtà parl ando a delle buche che si trovano in profondità ha dichiarato che i sedimenti sono stati fatti analizzare da un esperto che collabora anch e con i Ri . Non che lavora direttamente al reparto investigativo dei carabinieri che peraltro indaga su altri crimini. E in effetti da quanto risulta fino ad oggi il mostro non ha commesso crimini. Nel corso della trasmissione è stata poi proiettata l'immagine dell’essere serpenti fo rme ad una pro fondità di quasi 300 metri. “ Il sonare a 280 metri di profondità” ha detto Modina “ ha cercato di avvicinarsi con un robot subacqueo che per quattro volte ha rilevato la presenza di una massa che si è spostata per quattro volte e poi si è dileguata. Quando siamo tornati a terra”, ha ricordato “ una signora mi ha raccontato di aver visto da quelle parti, ma nel 1965, un essere serpenti form e di grandi dimensioni che nuotava a pelo dell'acqua”. Guarda caso l’avvistamento della signora coincide con quello famoso fatto nel 1965 da un gruppo di pescatori gardesani che finirono poi sulle pagine del Corriere della Sera e dell’Arena. Fatto già divulgato più volte nel 2004 nel filmato Cacciatori dimostri di cui su You Tube è

tirare in m o d o im p res sio n ante. Ad u n certo p u nto s iam o riu s citi d o po s fo rzi no tev oli a tras cin are l’en o rm e p es ce ch e era em ers o s ulla riv a. Un g ros s o silu ro d i circa 2, 5 0 m etri. Facev a d av v ero im p res sio n e. Ab b iam o d ecis o d i lib erarlo p erch é la legg e vieta q u es to tip o d i p es ca. L en tam en te co s ì l’en o rm e b es tia s e n e è an d ata e ci h a las ciato cos ì s o rp resi a gu ard arla im m erg ers i . In cred ibile” con clu d e “ m a il fatto è v ero Nel tracciato bianco l a sagoma dell’enor me pesc e an ch e s e in p aes e po i n es s un o ci cred ev a a ro. qu an to s u cces so ”. E a q u es to pu n to si p u ò an ch e s u p po rre ch e In so m m a q u es ta v o lta s em b ra ch e il m o stro o no n ci sia u n s o lo “m o stro ”, m a u n a p res un to tale si sia in carn ato in u n p es ce silu - “fam ig lia” d i p es ci silu ro.

AN C H E I RIS ST A N N O IN D A GA N D O SUL L O ST RAN O ESSERE ?

FEBBRE DA MONSTER presente un trailer. Casi a parte l’immagine rilevata del sonar a trecento metri di pro fondità può risultare certo dilatata. Pertanto anche un movimento sinusoidale del pesce risulta certo amplificato. Ovvero il moto ondu- L’i m m a g i n e ai ra d a r d ell a st ra n a cre a t u ra latorio potrebbe essere molto meno accentuato renmentali. Lo studioso ha definito dendolo compatibile con quello l'immagine del “serpentone” “ di di un pesce siluro. scarsa qualità, sgranata, indefinibile e anche mossa” , ha proseIn studio con Modina era preguito, “noi umani cerchiamo sente Valerio Rossi Albertini, sempre di interpretare qualcosa fisico speci alizzato in metodi di che di per se non ha una forma indagine sia teorici che speridefinita. Semmai bisogna accer-

tare se questa immagine ha i crismi della riproducibilità” . Insomma la “polizia” brancola nel buio. Ma al di là della capacità di Modina di aver riproposto un caso già noto che Andrea Torresani e Massimo Vernia , poi Domenico Pozzani avev ano proposto con i Cacciatori di mostri e in libri vari bisognerebbe cercare anch e di riproporre una certa attendibilità su quanto narrato. Anche perché colleg are dei fori subacquei a delle tane di anguille giganti non si capisce che certezze in più possa portare sulla presenza del mostro. Anche perché quei pertugi di mezzo metro potrebbero essere lì da tempo e coTORRI D/B Il 1 5/ 0 4 p re se n ta zi o ne all a T ra tto ri a d a Ca rl a e D a vi d e stituire riparo per altre acqu atiche. PerUN UN LIBRO LIBRO SVELA SVELA II MISTERI MISTERI specie tanto siccome che il mostro è un pesce. quale DEL DEL PESCE PESCE GIGANTE GIGANTE tipo di Dna si pensa che aranno Andrea Torsul lago mentre effettuav a- possa lasciare in tali siti? resani editore e il no il reportage sullo strano Quello di una specie pro fessor Felice Naalin essere delle acque. Nel ittica, difficilmente dia presentare il 15 afrattempo una ragazza stinguibile dalle altre. prile prossimo a partire tedesca s’innamora del Insomma sembra che dalle 19,00 presso La giornalista inglese e lo se- ormai il misterioso esseTrattoria da Carla e gue nelle sue più rocambo- re abbia contagiato le Davide, il libro “ La lesche peripezie sin sui menti anche dei suoi Vera storia dei Cacci amonti del Garda. C’è qual- ricercatori creando imtori di mostri” scritto cuno che però vuole impe- probabili ipotesi di ricerda Paul Dogerty Flyan. dire la ricerca di Flyan e ca. Un libro pubblicato nel cerca di attentare il giorna2011 e che oggi è anlista che si trova sovente in La vera storia del mostro che in versione e-book situazioni ad alto rischio. pertanto dovrà dipanarsi su internet. Racconto Dopo giorni di ricerche la certo in modo diverso. che narra della ricerca di un giorna- fid anzat a abbandona Flyan come Non solo attraverso rilista inglese del fantomatico mostro pure l’editore si rivela titubante nel cerche, a nostro avviso, del lago di Garda. Dogerty Flyan fin anziarlo. assurde e proclami da esperto di misteri, incuriosito da prima pagina. alcuni filmati apparsi su internet Il giornalista rimane così senza Ma selezionando gli decide di recarsi sul lago di Garda soldi e cerca di recuperare qualch e avvistamenti e trovando dove sono stati effettuati alcuni obolo dalla famiglia in Inghilterra. precisi punti riferimento avvistamenti del pesce gigante(il L’editore lo mette infine alle strette nel territorio. mostro) che negli anni 60’ era stato e Dogerty decide di giocare il tutto avvistato da alcuni pescatori nella per tutto e effettuare un’immersione Anche se il vero mostro baia del sirene di Garda. Inizia così nella baia delle sirene per trovare la dovrà necessariam ente la sua ricerca cercando prova di quanto intuito. In un finale rimanere invisibile per d’intervistare due filmakers che da thrilling Flyan alza il velo lungo tempo. (A.Tor) hanno avuto una strana esperien za all’annoso mistero…

S


Aprile Aprile 2014 2014

GARDA

ATTUALITA’

CORRIERE DELLA RIVIERA 11

I L T E A M D I BL U E M O O N ( Cl a sse Me l g e s 2 4 ) T RI O N F A A L M O N D I A LE CO N I L P R O D I E RE N I CH O LA S D AL F E RR O

DAL FERRO CONQUISTA L’AUSTRALIA n campione fatto in casa. dell’americano U Dopo l’Europa anche il Bora Gulari (1-2 mondo gli ha arriso. Per Nicho- oggi). “ Abbiamo las Dal Ferro gardesano della nota famiglia di costruttori di barch e a vela è stato un trionfo. Dopo aver vinto l’estate scorsa il campionato europeo nella classe Melges 24 oggi si è ripetuto in Australia nei campionati del mondo della stessa classe. “Blue Moon” barca timonata da Flavio Favini e Franco Rossini è al secondo titolo mondiale dopo quello del 2001. Con lui regatano Nichol as dal Ferro il tattico Gabriele Benussi, il tailer Stefano Rizzi, e Giovanni Ferrari. Per loro l’ottima serie di piazzamenti: 6°-3°-7°-1°-2° -5°-1°4°-1°-2°-3° nelle 11 prove sin qui disputate. Un bravo va anche all’armatore Fran co Rossini e all’immancabile coach Tiziano Nava. Al secondo posto l’americano Star di Harry Melges e al Terzo “West Marine Rigging”

VERONA

unottimo equipaggio, formato da ottimi velisti il che rende il mio lavoro molto più facile”, ha detto Flavio Favini all’arrivo, “ è stato utile partecipare al Campionato Australiano la scorsa settimana, una bella regata vinta da Star. Abbiamo utilizzato al meglio la chance di prepararci per il Mondiale. Abbiamo avuto un’ottima settimana, specialmente con un rivale fort e come Star. Harry Melges è un ottimo velista e abbiamo una buona amicizia, sono onorato di regatare contro di lui”. Nicholas dal Ferro è così entrato nel gotha dei gardesani illustri visto dov’e riuscito arrivare già prima nella classe First 8 con piazzam enti e risultati di primo livello. E’ così riuscito

grazie al su gruppo a lasciare il sesto titolo della mia carriera al campionissimo Harry Melges, a collo, ma dovrò aspettare almebocca as ciutta. no un altro anno” . Ora Per Favini Dal Ferro and company vedoMelges che però con fair play ve dono all’orizzonte la fantastiha dichiarato:“ E’ stato un cam- ca stagione agonistica nelle Aupionato bellissimo, intenso e di Sailing Series, per il Campiomolto combattuto. Il pubblico nato del Mondo Melges 20 e per australiano ha davvero una l’Europeo Melges 32, il Circuito grande passione per la vela e in italiano del Melges 24 e questa occasione ne ha dimol’Europa Cup. Ma per Nichola strato tanta anche per il Melges lo attendono subito i festeggi a24. Faccio i complimenti a Fla- menti nel suo paese a Garda vio e al suo equipaggio per la dove gli amici gli hanno prepavittoria strameritata 11 anni do- rato una grande po la precedent e. Mi sarebbe festa:.”Bentornato campione”. piaciuto tornare a cas a con il Massimo Vernia

N UOV O L IB RO D EL M A G IST RA T O POET A S UL L A T EM IB IL E M A L A T T IA

‘‘175 #” IL LIBRO DI GUIDONI “U na malattia sub dola che un tempo si con fondeva co n l’alterioscl erosi che h a un deco rso nas costo per poi diventare semp re più invasiva”. Franco Guidoni auto re di “ 175#” ha rappresentato attraverso un racconto la stori a, in pres a dirett a, della sua famiglia. Un volume quasi autobio grafi co qu ello di Franco che è stato pres entato n el mese di febb raio all a Biblioteca civica di Veron a. “ La parola amore non è reto rica ma occorre restituirle il suo pieno valore perch é è proprio solo grazi e alla fo rza dei sentimenti attivi nella vita

di tutti i nella con ferenza org agiorni, del nizzata dall' associ azio ne E intervenuto poi anche il dott. senso di di volontariato Al zh eiPedron: “ L'Alzheimer è in queumanità e mer Itali a Veron a. Alla sto secolo ciò ch e l'Aids è stato rispetto relazion e hanno p art eci - in passato. In Italia” ha contirecipro co, pato al tavolo dei relato - nuato “ i malati sono circa 1 che le cose ri la presid ente M aria milione a caus a dell a patologi a potrann o Grazia Ferrari, il neuro- è una sostan za prot eica ch e cambi are logo e geri atra Silvan o si deposita sulle cellule del nella soci ePedron, l'avvo cato Gu a- nostro cerv ello e lo scompagi tà ammal ariente Guana, nel talamo e n ell'ipta di egoirienti, copocam po dove h a sed e FRANCO GUIDONI smo”. Così ordinato re la memori a. Oggi l'Alautore del libro ha esordito dell'incon zheim er è un a malatti a Franco Guitro, e l'aupiù facil e da diagnostidoni giudice di pace , fig ura tore, effi cace care risp etto al pass ato esempl are nella nost ra città p er portavo ce di una quando v eniva qu asi il suo impegno sociale di di fesa “ cronaca familiaignorat a o relegat a al dei diritti dei più deboli e colla- re” accolta con generico termine di borato re stori co del Tribunal e part ecip azion e. arterioscl erosi ”. del malato. “ Il codice 175# che ho usato coUno dei fatto ri legati Il racconto di “ 175#” racme titolo allo sviluppo della maconta il tema dell' Alzh eimer del mio diario è lattia, potrebbe essere attrav ers o di come una pass word cara ALOIS ALZHEIMER anch e un figlio ch e accudis ce il a mio papà, ora scop ritore la dispersion e soci ale, dell’Alzheimer padre colpito dall a malattia divenuta m etafora ossia il vivere d a soli di neurolo gica deg enerativ a per di una situazion e molte person e, cons ela quale non c' è an cora nes - blindata per la qual e serve un a guen za dell a disgregazion e dei suna cu ra. “ E’ la storia , la combinazion e” h a spiega Gui - nuclei familiari tradizion ali e storia di una famiglia ch e si doni a proposito dell'anzi ano numerosi in cui si facev a vita trova a viv ere una realt à ina- genitore, oggi ricov erato in convivial e quotidian a a partire spettata e sconos ciuta che si cas a di cura ma seguito cost an- dalla tavol a”. Un libro qu ello di rivela di momento in motement e dal figlio. L’autore ha Guidoni il cui il ricavato andrà mento prop rio stando accan - instaurato con il padre un dialo- tutto all'associazion e Alzh eito alla person a malat a con go fatto di tenerezze e percemer Veron a. tutto l'affetto possibile, l'uzione d el suo nuovo modo di miltà e la pazi enza” h a detto essere e di viaggiare in una Andrea Torresani Guidoni. Il bel volume po- dimensione ind efinit a di parole tente e deli cato n ello stesso che lo hann o fatto ritornare tempo è stato pres entato bambino.


12 CORRIERE DELLA RIVIERA CO CONSO NSORZIO RZIO DEL DEL VINO VINO BA BARDO RDOLINO LINO

P E N E N E I CE N T RI G AY P E R C H I D I S S E N T E S UI G E N D E R

RIEDUCAZIONE “MAOISTA” SULL’OMOFOB IA

CRISTOFORETTI FOR PRESIDENT Fabio

È

Franco Cristoforetti il nuovo presidente del Consorzio di tutela del vino Bardolino. Succede a Giorgio Tommasi, che ha guidato il Consorzio bardolinese negli ultimi due mandati e che assume ora la carica di vicepresidente. Le nomine sono state deliberate all’unanimità dal nuovo Consiglio di amministrazione consortile, che vede la partecipazione anche di Maurizio Andreoli, Fulvio Benazzoli, Mario Boni, Nazzareno Brunelli, Piergiuseppe Crestani, Fabio Dei Micheli, Giannantonio Marconi, Mattia Piccoli,

Poggi, Agostino Rizzardi, Angelo Romito, Luca Sartori e Fausto Zeni. Il Collegio sindacale è composto da Chiara Benciolini, che lo presiede, Paolo Fratta Pasini e Valentino Lonardi.

VINYTALY 2014 : I VINCITORI initaly staV gione di premi. Il

premio Premio speciale "Gran Vinitaly 2014" va a Cavit S.C. - Trento (Italia), che ha ottenuto il maggior punteggio in base a due medaglie conseguite in gruppi diversi. Il premio speciale "Vinitaly Nazione 2014", attribuito al produttore di ogni Paese ch e ha ottenuto il maggior punteggio calcolato d alla somma delle valutazioni ri ferite ai migliori tre vini insigniti del diploma di "Gran Menzione", è stato attribuito alle seguenti azi ende: Divino Nordheim Thüngersheim EG - Nordheim-Bayern (Germania); Cantine Due Palme So c. Coop. Agricola - Cellino San Marco (BR) (Italia); Murfatlar Romania S.A. - Murfatlar (Romania) Il Premio speciale "Denominazione di Origine 2014", assegnato al vino di ogni doc italiana che in assoluto ha conseguito il miglior punteggio è stato attribuito a:Amarone della Valpolicella Doc "Campo dei Gigli" 2008Società Agricola Tenuta Sant'Antonio Colognola ai Colli (VR);Gutturnio Doc Riserva "Duca di Fer-

Aprile Aprile 2014 2014

FATTI E PERSONE

n merito alla conI legge troversa proposta di sull’omofobia

prima volta, a più di settant’anni dalla fine del regime fascista, il reato d’opinione, opera identificativa dei tempi torbidi delle ideologie stataliste, che parevano definitivamente consegnate alla storia. Si perché, chi manifest a dissenso sul “gender”( scelta sessuale) incorre in sanzioni penali, che potrebbero essere scontate, in alternativa alla detenzione ai servizi sociali in associazioni gay.

vorrei elevare un fo rte grido di allarme per i rischi che comporta un intervento normativo in quella delicata materi a. Una vera e propria emerg enza democratica, dal momento che in gioco vi sono i diritti costituzionali della libera manifestazione del pensiero e della libertà religiosa. La libertà di coscienza, con la conseguente libertà di opinione, di scelte culturali e religiose, costituisce la base di quella sana laicità che l’Occidente ha Se la proposta di legge non recup erato dopo secoli di modificat a dal parlafatiche, di tensioni e di vio- venisse mento, com’è, senza lenze, grazi e anche al contri- esagerare, così si può affermare, buto della grande tradizione senza tema di smentita, di di vita e del magistero della essere alla “ rieducazione Chiesa cattolica. Oggi su maoista”. questa sana laicità del nostro popolo e della nostra società incombe un pericolo gravisGiancarlo Maffezzoli Garda simo. Si profila quindi per la

ro Mont'Ar- zoni Claudio S.r.l. quato" Vernasca (PC). 2010Casabella Ziano Piacentino (PC): Montepulciano d'Abruzzo Dop "Murelle" 2012Cantina Miglianico BARDOLINO I NA U GU RA Z IO N I Soc. Coop. Agr. - Miglianico (CH): Prosecco Doc Treviso Frizzante 013Antonio Facchin & Figli S.S. Soc. Agr. San Polo di Piave (TV); Trentino Doc Vin Santo Arèle 2000Cavit S.C. - Trento Valdobbiadene Prosecco Docg Superiore Spumante Dry "Paradiso" 2013Cà Sali’erano tutti o na di Bortoquasi. lin Gregorio All’inaugurazione - Valdobbiadella Pizzeria La Boa dene (TV);Il rivisitata e ricreata dai premio fratelli Sposato la "Banca Pogente non mancava. polare di Ed in effetti tra le Sindaco e Pierre Verona" è luci multi colori svettastato asseva la boa new ovvero gnato al vino la Pizzeria che i due con una diversa collocaColli Piacenfratelli Alessandro e zione dei tavoli e un tini Doc Mal- Claudio hanno voluto nuovo styling del locale. vasia Passito ricreare all’interno dello Un inaugurazione ch e è "Sensazioni snack bar che si è così stata una festa per i D'inverno - le tras formato in ristorante. molti presenti che hanno Virtù del Per l’occasione anche degustato per diverse Poggio" l’interno ore vino e birre a volon2011 della dell’arredam ento del tà per celebrare questa Società Alocale è stato rinnovato Boa sulle luci. (A.T.) gricola Ter-

POLVERONE POLVERONE RENZIE

BOA SULLE LUCI C

C

aro Direttore,leggo che durante le riprese di un film diretto da Sergio Leone, solita location : strada polverosa di un villaggio del west, lo stesso regista gridava : " ventilatori al massimo ! " . Si levò un gran polverone, non si vedeva più niente e si sentivano solo gli spari dei cow boy, al che un allievo regista disse : " Ma, maestro, non si vede più nulla ! Gli spettatori non capiscono che cosa succed e " . Di rimando il maestro : " Non si deve vedere nulla, ognuno immagina secondo i propri gusti, calato poi il polverone si vedrà la scena final e. E' il cinema bellezza ! ". Oggi, i giornali e le televisioni raccontano con grande en fasi le " intenzioni di Renzi " sollevando polveroni mediatici pieni di speranze miste a delusioni. Nel frattempo il nostro toscano continua ad urlare dal megafono ch e ci riuscirà, che ne va del suo onore pregando l'operatore di azionare i ventilatori al massimo. Il polverone aumenta e tutti attendiamo la scena finale. Intanto per il momento non si vede nulla..... Umberto Brusco Bardolino


Aprile Aprile 2014 2014

CULTURA

CORRIERE DELLA RIVIERA 13

CONFERENZA CONFERENZA STAMPA STAMPA DEL DEL XV XV PREMIO PREMIO RIVIERA RIVIERA OLIVIER OLIVIER LEIGH LEIGH

LA PROVINCIA PRESENTA IL PREMIO L

a Provincia presenta. Nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero, l’assessore alla Cultura e Identità Veneta Marco Ambrosini ha presentato il 26 marzo scorso la 15^ edizione del concorso nazionale letterario “Premio Riviera Lauren ce Olivier e Vivien Leigh”. Erano presenti: Antonio Pasotti, sindaco di Garda; Andrea Torresani, ideatore e direttore artistico del Premio; Susanna Gecchele, present atrice della manifestazion e. Il concorso è organizzato dall’associazione culturale “Corriere della Riviera” ed è patrocinato dalla Regione del Veneto, dalla Provincia di Verona, dal Comune di Garda e dalla Comunità del Garda. Il concorso letterario “ Premio Riviera Lauren ce Olivier e Vivien Leigh”, giunto alla 15^ edizione, nasce per ricordare il soggiorno dei due noti attori. La Rossella O ‘hara di “ Via col vento” che, negli anni ‘50, e il pluripremiato con tre Premi Oscare Olivier che insieme trascorsero un periodo di vacanza sul Lago di Garda. Si tratta di un’iniziativa aperta a tutti gli scrittori, senza limiti d’età, che prevede tre sezioni: poesia edita, poesia inedita e novella inedita. Il tema è libero ma è prevista l'assegnazione di un premio speciale all'opera che avrà come soggetto il Lago di Garda. La cerimonia di premiazione degli scritti al concorso si terrà giovedì 26 giugno, alle ore 21:00, presso il Palazzo del Municipio di Garda, alla presen za di noti personaggi del mondo accademico, artistico e culturale italiano, che sfileranno per le vie del paese a bordo di una limousine per celebrare i due illustri attori. In occasione della premiazione, verranno inoltre assegnati tre riconoscimenti a personaggi del mondo dell’arte,

dello spettacolo, del lavoro o dell’impegno umanitario che si sono distinti nel campo nazionale ed internazionale: il premio alla carriera “ Laurence Olivier”, il premio alla carri era “ Vivien Leigh” e il premio biennale “ Alloro della Riviera”. Parallelamente al con corso letterario, per il quarto anno consecutivo viene istituito anche il “Concorso nazionale video” che preved e la segnalazione e la premiazione di un filmato rigorosamente pubblicato su internet, che privilegi contenuti sempre relativi al Lago di Garda. In occasione della 15^ edizione del concorso, inoltre, sarà allestita la mostra “Laurence e Vivien una love story sul Lago di Garda”, visitabile nei giorni di mercoledì 25 e giovedì 26 giugno, presso Palazzo Carlotti di Garda. La mostra raccoglie i reperti fo tografici e gli scritti inediti dei due attori durante il loro soggiorno gardes ano. Oltre alle immagini dell'epoca raffigu ranti i due attori, scattate per la maggior parte dal pro f. Mario Pasotti, saranno esposte anche opere realizzate da artisti che si sono ispirati al medesimo tema.

n edizione di sucU cesso. E’ l’augurio che hanno fatto tutti

presenti alla con feren za stampa del XV Premio Riviera Lauren ce Olivier Vivien Leigh. Ha esordito l’ assessore Ambrosini: “ Il concorso letterario nazionale 'Premio Riviera' è giunto quest'anno alla sua 15^ edizione, un traguardo importante che dimostra il successo e l'apprezzamento

Marco Ambrosini

Antonio Pasotti

Susanna Gecchele

Gli elaborati e i filmati pubblicati su internet dovranno perveni re ed essere segnalati entro il 25 maggio 2014 all’Associazione Culturale Corriere della Riviera, via Puccini 1 – 37016 Garda (VR). Bando completo su : corri eredellariviera.it

Andrea Torresani

ottenuti dall'iniziativa nel corso delle precedenti edizioni. Il concorso si pregia del merito di offrire ad appassionati di scrittura la possibilità di partecipare con opere edite o inedite e proporre i propri componimenti al pubblico e ad una giuria di professionisti. Allo stesso tempo, il concorso promuove e valorizza uno dei luoghi più suggestivi del nostro territorio, rievocando il soggiorno gardes ano dei due attori di fama internazionale Laurence Olivier e Vivien Leigh. L'associazione 'Corriere della Riviera' ha saputo, inoltre, rendere accattivante il concorso nel corso delle sue edizioni, creando eventi paralleli tra cui il “ concorso nazionale video”, che torna per il quarto anno consecutivo, e la mostra espositiva dedicata ai reperti reperti fotografici e agli scritti inediti dei due attori durante la loro permanenza sul Lago di Garda”. Ha preso poi la parola il Sindaco di Garda Antonio Pasotti: “Sono lieto di ospitare, nella splendida cornice del Comune di Garda, una mani festazione ormai consolidata, che può vantare uno straordinario successo di pubblico. Si tratta di un concorso letterario sempre più apprezzato, che, di anno in anno, sta conquistando un numero cres cente di prestigiosi patrocini. 'Premio Riviera' non è solo un riconoscimento locale, perch é indiscutibile è la valenza extra provinciale che ha assunto nel tempo. Lo posso definire il premio 'del Garda', rappresentativo di tutta la cittadinanza lacustre. Anche quest'anno presenzieranno alla manifestazion e personaggi noti, che si sono distinti nel panorama nazio-

nale”. E intervenuta poi Susanna Gecchele presentatri ce della manifestazione. “ Sono orgogliosa di esser stata scelta anch e quest’anno nel contesto di questa spettacolare mani festazione. Stiamo selezionando i personaggi di grande rilievo che vorremo portare sul palcosceni co gardes ano. Giunti alla XV^ edizione abbiamo maturato nel corso degli anni molteplici esperienze ch e ci hanno portato a valorizzare personaggi che hanno dato molto nel settore artistico culturale italiano”. Ha preso poi la parola il direttore artistico Andrea Torresani: “ Da quando questo concorso letterario si è tras ferito da San Vigilio nel centro lacustre a Garda, ci siamo sempre adoperati per apportarvi migliorie, fino a tras formarlo in un vero e proprio 'Oscar del Lago'. Prerogativa dell'iniziativa è quella di abbinare personaggi di rilevo nazionale e locale in una manifestazione che diventa anche vetrin a per nuovi autori di talento. 'Premio Riviera', con il suo ricco palmarès, vuole essere un momento di incontro capace di valorizzare nel ricordo dei due celebri attori – le arti figurative nel loro insieme. Potente è il risvolto evocativo che es ercitano le due figure cui è intitolato il premio. La coppia fo rmata da Lau rence Olivier e Vivien Leigh non è solo rappresentativa dell'intero mondo cinematografico, ma è anche pro fondam ente legata al Lago e alla scenografia gard esan a. La loro forza attrattiva è molto forte e siamo lieti di ricordarli nei due giorni di questa manifestazion e”. (M.V.)


14 CORRIERE DELLA RIVIERA Castelletto di Brenzone

EVENTI

Aprile Aprile 2014 2014

A L L ’O S T E RI A “A L P E S C A T O RE ” K E R M E S S E G A S T RO N O M I C A C O N P RE M I O

MOSER IL “PESCATORE” DEL 2014

D

i record ne ha Daniele Laghi “ il fatti tanti. Ma prete del Ciclismo” e adesso Frances co Gigi Farè, proprietaMoser di record ne rio proprio a Riva del ha un altro nel suo cosiddetto “ museo palmarés. Quello deldella bicicletta”, che la durata degli applaunel locale di Parisi ha si ricevuti nel corso esposto una bici da della serata del 19 corsa di fine Ottocenmarzo scorso to. Presente anche all’Osteria “ Al Pescal'Associazione cuochi tore”. In questo noto trentini con il presiristorante della riviera Moser attorniato da giornalisti e don Daniele dente Stefano Goller gardes ana il campione e il vice Enrico PacMoser con Rosaria e Livio Parisi trentino ha ricevuto il Premio assegna, con una giuria di cagnella, che hanno Le foto sono di Remo Mosna e Renato Filippi preparato uno splendi“Pescatore 2014”, assegnato giornalisti, a personaggi annualmente ad un personaggio che hanno dato lustro alle tre Saronni ed in particolare la fan- do dessert a base di mele. Si è di rilievo a livello nazionale. province su cui si affaccia il tastica conquista del record pasteggiato con i vini della canPer l’occasione il titolare e orga- lago di Garda. Francesco Moser dell'ora a Città del Messico, tina Moser. Mentre ai fornelli s'è nizzatore della serata Livio Pari- era accompagn ato nel corso trent'anni fa. dimostrata impareggiabile come si con la moglie Rosaria hanno della serata dal fratello maggiore sempre la signora Rosaria. Duvoluto festeggiare due traguardi Aldo il primo della famiglia di rante la present azione della seraNel corso della serata allietata contemporan eament e: il decimo atleti che oggi vede nel giovane dall’esemplare cen a o fferta dagli ta e l'abituale recita di qualche anniversario dell'apertura dell'o- nipote Moreno Moser il prose- chef del ristorante erano presenti poesia, l'oste Livio Parisi è stato steria e l' incoronazione del cutore della dinastia. Il campio- altri personaggi noti: l'assessore accomp agnato al piano forte del campionissimo ciclista trentino nissimo è stato presentato da provinciale Tiziano Mellarini, il maestro Raffaele Zaninelli.. quale "Pescatore 2014 ". Rico- Carlo Andreotti, che ha ricorda- grande skipper rivano Gianni noscimento che da anni il locale to i successi del grande rivale di Torboli (Pescatore 2013), don Andrea Torresani GARDA

LI B R O

D E L C I R C O L O F O T O G RA F IC O C I T T A ’ DI GA R D A

CON GARDA NEL CUORE el cu o re d i Gard a. N Un nu ov o lib ro sta us cen do . E ’ q u ello rea-

ni ch e es altano la b ellezza d el nos tro territo rio, d el no stro lag o, del no stro p aes e, o ra ragg ian te e lizzati d al C irco lo fo to in fu o cato, o ra o ffu s cato e imb ron grafico Città d i Gard a ciato , m a pu r s emp re s o rp rend ente ch e h a in trap reso u n nelle s u e s v ariate esp ress io ni. nuo vo p rog etto ed ito riaLa ricerca d ell'in qu ad ratu ra, gli le ch e h a po rtato alla elem enti co mp os itiv i ch e s i fo nd o pub blicazion e d el n uo vo I so ci n egli ultim i no in un a p iacev ole arm on ia, la lib ro "Gard a n el cuo re". an ni s i s on o d ed ica- cattu ra d ell'attim o fu gg ente e d ella Un a s elezio n e d i foto ti alla rico stru zion e lu ce più inv eros imile, con trad digrafie s cattate d ai p rop ri fo to g rafica d ella sting uo no q u es te v is io ni, co lte co n so ci n egli u ltimi an ni, sto ria di Gard a d a sgu ardo atten to e cristallizzate per ren d ere o m agg io alla fin e '8 00 ai no stri dalla fo to g rafia. m aes to s a b ellezza d el gio rni p rop rio reaFo to g rafia intes a co m e s tru m ento prop rio territo rio e d el lizzan do il lib ro riv elato re d i q u ella do lce e s elv ag prop rio p aes e. “ C red o s ia stata la “Gard a e no antri” . Dop o ricerch e gia b ellezza d el p aes agg io g ardecalo ro s a accog lien za d el vo lu m e attrav erso g li alb u m fotog rafici d elle sano n on più visto s olo co m e s tru "Gard a e no àn tr i" a d is so lv ere og ni famiglie e n eg li arch iv i d i fotog rafi m en to tu ristico, m a co m e b en e d a es itazio n e e a farci in trap rend ere il pro fes sion is ti, h ann o raccolto 20 00 tutelare e qu in di d a am are. nuo vo cam mino. Ann i fa e accan to - im m agini; foto ch e s on o s tate res tau - Un circo lo il Città d i Ga rd a fo nd anav amo il p rog etto di un lib ro p erch é rate e 2 00 s on o s tate p ub blicate, n el to, su iniziativ a d el p ro f. M ario riten uto tro pp o amb izios o, m a o ra è nov em b re 20 11, n el lib ro di fotog ra- Pas otti, n el 19 68. stato fin alm en te realizzato so tto fie. Attu ale p resid en te d ott. Lu cian o fo rm a d i albu m fo to g rafico co n un a Pran ov i, un o d ei so ci fon d ato ri, Dop o il bian - ins iem e a Paso tti. co e n ero d el C ORRIE RE DE L L A RIVIE RA pass ato , co n Dop o av er o rg an izzato, n ei p rimi Periodic o gratuito d el lago di Garda e della prola n uo v a an ni d i attività, alcu ni co n co rsi vincia di Verona Fondato nel 1999-Anno 16– N.2 op era si è fo to g rafici a liv ello n azio n ale, e Aprile 2014 SEDE: Garda via Pucc ini 1 - Fax 045do cu m entato nel 19 72, u n co ng ress o n azion ale 7255717 — Direttore R esponsabile:Andrea Torresani - Conc ept cover, ideazione grafic a e rea lizzaattrav erso il della FIAF (Fed erazion e Italian a zione graf ica: A.Torr esani – Editric e: Associaco lo re le m e- Ass o ciazio ni Fo to g rafich e) h a zione c ulturale C orrier e d ella Riv ier a – Si r ingrarav ig lie ch e ind irizzare la p ro p ria attività zia: A nnamaria Riolf i StamGard a s a o fnell’am bito d el territo rio g ard es apa:TIPOGRAFIA SAGITTARIO Franchi Paolo snc frire, n on s olo no. di Franchi Giuseppe & C. via Malignani 7 a chi la visita 30020 Bibione (Venezia) Aut Trib.C.P .di Verona per tu ris mo, Un circo lo ch e d a o ltre 2 0 an ni n.1381 del 04/11/1999. I collaboratori si assumom a sp ecialorg an izza rego larm en te, con cano la piena responsabilità per i loro scritti. Il materiale inviato non sarà r estituito. Tutte le prestaziom en te a chi la den za ann u ale, co rsi di fo to g rafia viv e g io rno div entand o un pu nto di riferim ento ni a questo periodico sotto qualunque forma a quals iasi liv ello sono da cons iderarsi (sa lvo particolar i acdop o gio rn o. per ch i am a l’arte fotog rafica. cordi scritti con l’editore ) ,gratuit e. So no im m agi-

LA LAGIORNATA GIORNATADEL DEL TEATRO TEATRO MONDIALE MONDIALE

selezion e d i im m agin i di Gard a s cattate d ai s o ci d el n o stro club ”. Ha d etto Lu ciano Pran ov i Pres id ente d el Circo lo

Una giornata per il teatro. E’ quella che si è svolta Peschiera del Gard al Sottotetto della Caserma d'Artiglieria di Porta Verona domenica 30 marzo scorso. Con la rassegna "T eatro Narrato" I edizione nell'ambito delle celebrazioni della Giornata Mondiale del T eatro, Gatto Rosso debutta con “ Agghiacciante perfezione" reading dal romanzo di J.G. Ballard "Un gioco da bambini". Alle ore 18:30 si è poi svolta l’inaugurazione della mostra Area a km 0. Un'esposizione collettiva d'arte (pittura, scultura, modellato, fotografia) di 20 artisti del territorio. Al termine buffet e aperitivo con gli autori e performance dal vivo.


Aprile Aprile 2014 2014

CORRIERE DELLA RIVIERA 15

EVENTI E ARTE

GARDA / COSTERMANO

BOLONDI INTERPRETA CA STA GNA

GARDA

5 0 ° D ELL’ A VIS

I FOTOGRAFI INCONTRANO CASTAGNA 500 GOCCE DI CARTOLINE

olondi interpreta Castagna .E questo B grazie ai soci del Fotoclub Costermano che hanno realizzato nella sale Pa-

nelli; Mauro Ruspaggiari; Michele Moratti; Niccolò Moratti e Pietro Gelmetti. La presentazione della mostra è stata lazzo Carlottti una mostra con delle fo- affidat a ad Andrea Mirend a, giudice e tografie aventi protagoniste le opere scul- fotografo co autore, con il collega Giamtoree del noto mastro Pino Castagna. piero Nascimbeni, di "Eternamente", inUna rassegna di immagini rappresenta dagine per immagini della spiritualità di con una selezione di lavori prodotti nel Gerusal emme una delle mostre più apcorso di un workshop che ha visto prota- prezzate tra quelle allestite nel passato gonista Bolondi maestro della fotografi a recente dal Gruppo fotog rafi co "Lo Scatnazionale ch e ha indicato agli autori del to" che ha in gestione la Galleria Fiaf di circolo fotografico le migliori inquadra- Palazzo Carlotti; ture per reinterp retare uno dei maggiori artisti del XX secolo. E’così uscito un “ La scomposizione e la ricomposizione lavoro composito in cui le opere del gran- dell’opera di un altro artista assgne de sono state rivisitate e inquadrate crean- all’autore un ruolo decisamente attivo e do nuove originali opere. Ne è uscita così creativo, posizione degli elementi struttuun’esposizione spettacolare ch e nel corso rali” detto Fulvio Merlak, presidente dell’inaugurazione ha stupito il pubblico onorario della Fiaf. “ Sono pertanto sorpresente. In tutto 49 opere realizzate dai prendenti dunque i risultati del workshop 30 soci, che hanno come presidente Piero con Bolondi nello studio di Pino CastaGelmetti, presidente del Fotoclub Coster- gna: il gioco interpretativo, fatto di tagli e mano. Opere montate su forex, realizzate frammentazioni, ci restituisce da Alberto Ferrani; Anita Castellani; un’immagine dell’opera dello scultore Benedetta Gelmetti; Carla Castaldelli; gioiosa e fantasiosa, decontestu alizzat a e Carlo Corradini; Chiara Corazza; Gian astrattiva, ma nel contempo rispettosa Paolo Poli; Gianluca Pietropoli; Gianna della produzione del grande artista gardeBeltrame; Giliola Vesentini; Ivano Mafsano”. E a guardare dai risultati si può fezzoli; Manuela Veronesi; Marcella Mo- dire che il pubblico innanzi alle nuove randini; Maria Pia Fasoli; Martina Madi- opere si è pure divertito.

Music Music bar, bar, Ristorante Ristorante Pizzeria Pizzeria Lungo lago Regina Adelaide- Garda Verona Tel 0457255278

RISTORANTE RISTORANTE RISTORANTE

inque cento gocce di Garda. E’ il titolo C dell’interessante mostra di cartoline d'epoca del centro lacustre, che si è tenuta a Palazzo

Carlotti dal 13 al 23 marzo. Sabato 15 marzo è stato poi fatto uno speciale annullo postale creato appositamente per il 50° su 1200 cartoline che sono diventate pezzi da collezion e affrancate con francobolli AVIS e AIDO. Nella mostra la cartolina più vecchia è datata 1901, e sono state messe a disposizione da collezioni private con la collaborazione del circolo filatelico di Torri del Benaco. La mostra è stata aperta anche alle scolaresch e ed ha offerto ai visitatori una testimonianza viva e tangibile sulla storia e l’evoluzione urbana del paese. L'associazione AVIS venne fond ata il 15 marzo 1964, grazie all'appello lanciato dal mai dimenticato dott. Angelo Vantini, al quale risposero quattordici persone. Luigi Monese (Peschet), Rito Monese, Giancarlo Maffezzoli, Rina Malfer (unica donna), Franco Zampieri, Livio Bertasi, Tarcisio Mozzi, Carlo Ragnolini (Biru), (la Madrina), Mario Pasotti, Giovanni Bertasi, Vittorio Dall'Agnola, Gianni Bressanin, Bruno Bendinelli e Aldo Pasotti. Il fondatore, dott. Angelo Vantini, in occasione del ventennale di fond azione scrisse: "Un riconoscimento lo rivolgo al parroco di Garda, mons.Antonio Bagnara, per la benevolenza con cui ha seguito e si è prestato con vera passione ad aiutarmi a fondare la Associazione. Ci riunimmo dopo la Messa, all'hotel Benaco e molti posti lasciati liberi vennero occupati da alcune persone che av evano seguito con aria di curiosità la cerimonia. Certo la Associazione era fond ata un po' alla Garibaldina, ma l'importante era ch e incominciava a muoversi". (M.V)

LA VETRINA DELL’ARTE

S ARI

La presente rubrica è dedicata a degli artisti che espongono le loro opere. Chi fosse interessato all’ acquisto delle opere può contattare il tel 3403788347 S ARI ANDRE A T ORRE S ANI AL DO DANIE LI AL DO DANIE LI

Nati Liberi

In fondo al mare

Tecnica Pittura a dito Quotazione:600 €

Tecnica Pittura a dito Quotazione:1000 €

Dan s eu s e su r le blan c g reen Pittura digitale-Pigmenti Quotazione:800€

Anemoni

Tulipani

Dipinto ad olio Quotazione: 300€

Dipinto ad olio Quotazione: 300 €


CORRIERE DELLA RIVIERA

16 Aprile Aprile 2014 2014

IDROPULITRICI IDROPULITRICI ,IDROSABBIATRICI ,IDROSABBIATRICI MACCHINE MACCHINE PER PER LA LA PULIZIA PULIZIA

Pubblicità elettorale

www.albatros.it Caprino V.se Tel. 0457241488 cell 3471048183

Co m itten te: P ier an g elo Z o r zi

Via Via Berengario tel. (+39) 045 7235863 fax (+39) 045 7235427 e.mail: info@saleepep e.vr.it Via Berengario Berengario 16 16 37010 37010Cavaion Cavaion Veronese Veronese ((VR) VR) tel. tel. (+39) (+39) 045 0457235863 7235863 -- fax fax (+39) (+39) 045 045 7235427 7235427 --e.mail: e.mail:info@saleepep info@saleepepe.vr.it e.vr.it

Tel Tel 00390456212393 Tel 00390456212393 00390456212393

Cis Cisan anoo ddii BBaardrdoolilinnoo((VVrr))VViiaa S.S.CCristin ristinaa 4488

ww.ristorantepiccolodog ww.ristorantepiccolodog e.com ww.ristorantepiccolodoge.com e.com

Vedi Vedi che che al al Piccolo Piccolo Doge Doge abbiamo abbiamo rivisto rivisto la la carta carta ee non non solo. solo. No, No, no no il il crudo crudo c’è c’è ancora… ancora… anzi anzi più più crudo crudo


Corriere della riviera aprile 2014