Issuu on Google+

Corriere della Riviera Periodico gratuito d’informazione del lago di Garda e della provincia di Verona Fondato nel 1999 • E- mail:corrieredellariviera@libero.it

Anno 12 • Numero 2 Aprile 2010

web: www.corrieredellariviera.it

TINTEGGIATURE INTERNI ED ESTERNI

di Savoia Angelo e Andrea

BARDOLINO (VR ) Borgo Garibaldi 26/A

Videoispezioni canalizzazioni sotterranee con telecamere professionali da Ø 8 cm a Ø 150 cm

gelateriabiancaneve@alice.it

BAMBOCCIONI NON C’E’ UNA LIRA !

LA SINDROME DI STOCCOLMA

di Massimo Vernia

B

amboccioni.” Chi sono costoro? Il tema ormai e’ ricorrente e si ripropone in ogni occasione e ad ogni livello. Essendo i giovani il futuro del nostro Paese, Renato Brunetta, Ministro dall’atteggiamento apparentemente attento ed operativo, ha lanciato provocazioni e proposte, a suo dire, per smuovere una situazione piuttosto imbarazzante ed attuale… continua a pag 8

PIAZZA PORTO S.GIOVANNI, 14

BARDOLINO (VR (VR))

Cell. 3471338944 Tel. Ab. 0457211661

e-mai: andrea.fortini@tiscali.it

GARDA BENDINELLI VIENE

ELETTO MA NON DIVENTA ASSESSORE

REGIONALE E “RINGRAZIA” GLI ELETTORI:

“ IL VOSTRO VOTO E’ LA RIPOSTA MIGLIORE AI DIFFAMATORI”

TORRI DEL BENACO

PERDE MILLE VOTI RISPETTO ALLE COMUNALI E IL SUO COMUNE RISCHIA IL COMMISSARIAMENTO A

Pag .5

JOHN TRAVOLTA

SEDOTTI E RAPITI DAL POTERE

A MARCIAGA DI COSTERMANO

Servizio a pagina 3

Servizio a pag 11

PIAZZA LENOTTI 11 37011 BARDOLINO ( VR) Tel 0457211705 www.laformica.vr.it Chiuso il lunedì

Tutta la natura che ti circonda

T. Vivaio 0456210690

T. ab 0457200417

BORGO S. LORENZO

“IL MIO MIGLIORE AMICO” Servizio a pagina 11


Aprile 2010

2

BARDOLINO

CORRIERE DELLA RIVIERA

ATTUALITA’

ZAIA ESCLUDE BENDINELLI E LA “FORZA DEL FARE” ATTACCA TUTTI

“CI VERGOGNIAMO ... PER L’ATTACCO VIGLIACCHESCO A BENDINELLI” Iniziano i “festeggiamenti“ al candidato brancheriano

R

icapitolando:Davide Bendinelli sindaco di Garda investe faccia finanze e risorse per diventare consigliere regionale. Fa una campagna elettorale terrificante. Tant’è che qualcuno trova manifesti del Davide pure nelle toilettes. Viene poi eletto con 25000 preferenze. Qualcuno penserà: inizieranno i festeggiamenti. E’ già un inferno di festeggiamenti. Infatti a Garda escono dei manifesti che parlano “ che i voti presi sono una risposta ai diffamatori”(vedi servizio a pagina 5) mentre a Bardolino vengono diffusi dei fogli a mo’ periodico (sedicenti Il Bardolinese-l’informazione trasparente per il cittadino ) in cui si parla di un attacco “vigliacchesco” nei confronti di Bendinelli. Dietro la sigla il Bardolinese (che è un ibrido tra foglio di comunicazione e periodico) si cela però la Forza del Fare braccio disarmato del plenipotenziario coordinatore Pdl di Verona Aldo Brancher. Forza del Fare capeggiato oramai dal duo politico MeschiPozzani che hanno pensato così di far gioire il loro pater ispiratore (chiamato dagli amici anche Don per il suo passato religioso) e rasserenare il candidato gardesano prediletto forse ancora sofferente per lo stress post elettorale. “Il Bardolinese ringrazia i concittadini che hanno raccolto il nostro appello. Bendinelli ce l’ha fatta... essendo uomo giovane e capace senza avere tutti i milioni di euro che qualche altro “esperto” candidato ha BARDOLINO

distribuito negli ultimi giorni a altrettanti comuni”. A dire il vero a detta di esperti per sostenere la sua campagna Bendinelli avrebbe speso quanto meno 600.000 euro in tivu, internet, canti balli,balle di fieno e cene in mezzo ai campi, ed è quindi uno a cui soldi non mancano visto l’intricato dedalo di società immobiliari che possiede. Poi dall’altra ha stretto una fattispecie di “associazione” politica con Aldo Brancher che pare un dato di fatto visto che per il rampante giovane il vegliardo possidente ha speso “anema e core”, per dirla come il suo amico Api...cella. Ma la rabbia mal sopita che emerge dal Bardolinese è che “Davide Bendinelli ce l’ha fatta nonostante che l’attuale amministrazione comunale gli abbia remato contro” . E di questo trend escono poi dal foglio periodico una serie di considerazioni strampalate : “Ci dispiace per il sindaco De Beni e l’assessore Lucchese che hanno appoggiato Giorgetti. Ci dispiace per il vicesindaco Sabaini, l’assessore

infangato nessuno, lasciamo a lui le risposte nelle competenti sedi. Ma da quanto si legge sembra che Marchiori abbia spaccato in due l’idolo della Forza del Fare. Quando in realtà, se a questo che si riferiscono i bendinelliani, era uscito un volantino non a firma di Marchiori ma da parte dei circoli Pd di Garda, Costermano e Bardolino(di quest’ultimo Marchiori è il coordinatore) in cui si lanciava un appello a non votare Bendinelli. In primis nel volantino si faceva presente che Bendinelli se eletto, avrebbe posto il proprio comune a rischio commissariamento. E questo è vero. Che in seguito a questo commissariamento molti problemi sarebbero rimasti irrisolti. Vedi frana della Rocca e immondizie ecc. E anche questo è vero. Che Bendinelli ormai impegnato tra le sue attività imprenditoriali con soci già noti alle cronache, non solo mondane, in regione non sarebbe riuscito più a seguire il suo comune visto che spesso era assente . Insomma un appello ai E poi se si deve metterla sui numeri, cittadini per mettere al corrente quanforse a qualcuno dispiace che Gior- to stava succedendo. getti ha preso in tutta la provincia più voti di Bendinelli ed è stato poi eletto E se questo atto è stato definito codarassessore mentre Bendinelli sta oggi a do dalla Forza del Fare, cosa deve guardare... le gocce di camomilla. pensare la gente di fronte a dei poliInsomma una serie di dispiace inquie- tici che diffondono dei fogli a mo’ di tanti che preannunciano poi sinistri il periodico ciclostilati in proprio senza piatto “forte” della guasconeria alla firme e senza registrazione del tribu“Bardolinese” che, siamo costretti nale, affibbiando degli epiteti anche purtroppo, a riportare per diritto di irrispettosi a tutti quelli che non la cronaca. “Ci vergogniamo dell’ex pensano come loro. Coraggiosi!?No di assessore Marchiori il quale con un certo… ma solo … Il resto potete volantino vigliacchesco, ha tentato aggiungerlo anche voi. d’infangare la figura del candidato Bendinelli!”. Orbene ritenendo noi Andrea Torresani Marchiori una persona intelligente e assolutamente coraggiosa che non ha Sala e il consiliere Pasqualini che hanno appoggiato Cont a … ” . Insomma tutti triti e contriti cioè dispiaciuti come non mai, i forzisti del fare si lamentano che gli amministratori del paese non hanno appoggiato Bendinelli. E caspita! Ma sono stati invitati alle cene? Ma perché, se no, dovevano appoggiare il manager gardesano? Siamo ancora in democrazia o tutti devono sollevare in aria lo stesso re? Sarà possibile per una persona libera di scegliere il candidato che vuole!

L’AMMINISTRAZONE MESCHI LE AVEVA PROROGATE AL 2015

GARDA

CODOGNOLA : “SPESE FUORI MISURA PER IL PAT”

STOP ALLE CONVENZIONI ILLEGITTIME CONSULENZE D’ORO NEL MIRINO DI NUOVA GARDA

C

onvenzioni fantasma. Cioè non La finalità di tale scelta è quella di legittimate dal Regolamento coaprire un dialogo con tutte la munale. Così la nuova amministrasocietà sportive interessate zione comunale di Bardolino ha all'utilizzo delle struttuoggi decis di annullarle. Il re comunali affinché si casus belli risale al 2007 possa giungere ad un quando l’ Amministrazione utilizzo delle risorse in del paese guidata dal sindaco modo più efficace ed Pietro Meschi aveva approvato, equo. Un altro propocon delibere della Giunta Munisito è quello d’ incencipale nei primi mesi del 2007, tivare chi si impegna a tre nuove convenzioni con il Cenpromuovere i settori giotro Nautico Bardolino, il Circolo vanili e l'avviamento allo Tennis Bardolino e la sport a favore dei Benaco Calcio, pro- Dopo i festeggiamenti, anche per il ragazzi BardoliCircolo Tennis Bardolino una rogandone la scadennesi .(A.T.) nuova convenzione in arrivo za al 31 dicembre 2015. Oggi secondo l’amministrazione retta dal sindaco Ivan De Beni tali convenzioni hanno eluso il Regolamento Comunale che ne stabilisce in 5 anni la durata massima . Ed è così che con un atto perentorio il comune di Bardolino procederà all'annullamento di tutte le convenzioni sportive in essere, a partire dal 31 dicembre 2010 per poterle ridiscutere nei loro contenuti e portarne il termine alla fine dell'attuale mandato amministrativo, come previsto dal regolamento comunale.

uova Garda gruppo d’impegno N civico guidato da Anna Codognola, ha lanciato l’allarme tramite il

blog:www.salviamogarda.leonardo.it. Blog in cui si parla di due consulenze per cifre astronomiche per il Pat di Garda. Infatti la determina N. 449 del 20/10/2008 recita l’assegnazione di ben € 149.328,00 all’architetto Polimeni Pierluigi e la det.364 1/08/2008 di altri 95472,00 € per Urbacom di un certo geometra Nolo. Si fa notare che Polimeni aveva già preso 107.000 € per una consulenza del parcheggio di Via Pincini. Insomma altre spese folli che

andranno a gravare sulle casse del comune di Garda già fortemente indebitato. Si dimenticava. Il comune ha dato inoltre incarico ad un agronomo per uno studio foto interpretativo dell’evoluzione del bosco comunale per 7344,00 € . Qualcuno dice che con quella somma vogliano trovare ...Tarzan! (A.TOR)

             A  BARDOLINO A  BARDOLINO  A  BARDOLINO 


CORRIERE DELLA RIVIERA

ATTUALITA’

Aprile 2010

3

LA SINDROME DI STOCCOLMA BILANCI IN ROSSO, BENZINA ALLE STELLE ,CRIMINALITA’ IN AUMENTO MA GL’ITALIANI PREMIANO CON IL VOTO I SOLITI NOTI

I

n Italia è notorio di questi tempi so, si spera, non si arrime:l’Inps,la Cassa ma- razza celtica. E’ questa una fattispeLA PENA PER UN non è che le cose siano messe per vi alle leggi razziali lattia, le colonie esti- cie di Sindrome di Stoccolma . SinCRIMINALE? il meglio. Ovvero è doveroso preci- per cercare di contrave,lo sviluppo del cine- drome che deve il suo nome al furto sare che l’economia regge ancora stare chi ha una culma e dell’industria pur- alla "Kreditbanken" di Stoccolma del POCHI ANNI. ancora nonostante che molte aziende tura certamente diversa troppo... anche quella 1973 durante il quale alcuni dipensegnalino tempi di crisi. Senza anda- ma che deve avere, se bellica. Ma della Lega o denti della banca furono tenuti in MENTRE PER IL re troppo distanti dalle nostra zona non svolge attività di chi con i padani ha ostaggio dai rapinatori per sei giorni. CITTADINO... ditte storiche del comprensorio vero- criminali gli stessi diconvissuto al governo Le vittime provarono,poi liberate, nese hanno cessato la prperia attività ritti dei cittadini italiain questo periodo cosa una forma di attaccamento emotivo lasciando a casa centinaia di dipen- ni. E se anche nel camci si ricorda?La devolu- verso i banditi fino a giungere al dente. La forte congiuntura econo- posanto la Padania è in lotta per tion? Approvata dal Governo e poi punto di prenderne le difese e richiemica non permette alle imprese di conquistarsi il proprio spazio, nei seppellita sotto un referendum, o dere per loro la clemenza alle autoriinvestire e esapandersi visto poi l’- campi agricoli non è che le cose Bossi che ha inveito contro la ban- tà. Ed è certo che se i leghisti sono ambiguo sistema di tassazione basa- siano oggi messe al meglio.Certo ci diera italiana? Delle ronde padane l’incontrario di quei banditi, anche to su coefficienti tributari non complimentiamo con il ministro poi finite chissà dove o dell’irru- persone integerrime e capaci di saper zione della polizia di infondere sicurezza e onestà, la sicalcolato su parametri certi ma in Zaia oggi leader del Veneto, per la Via Bellerio? In real- tuazione che si è creata in Italia o modo deduttivo attraverso gli studi sua grande comunicatività.Ma ce lo tà la Lega una cosa meglio al Nord Italia, rappresenta la di settore. Dall’altra il costo della ricordiamo anche troneggiante su l’ha inventata o capacità politica di assumere le vesti vita ha raggiunto livelli esorbitanti balle di fieno a placare una padameglio l’ha dei difensori del popolo. Una situacon un labile controllo sull’applica- na rivolta degli agricoltori che ristrutturata:è zione per l’Italia in cui le genti zione dei prezzi. “Pietra dello scan- contestavano le quote latte, la parola federali- padane ci si sono trovate spesso dalo” il dilatarsi il valore della ben- e minacciavano di mars m o . z i n a invischiaciare fin Che c h e , te nel alla casa LA GENTE SI IDENTIFICA IN ITALIA MAI LE n e l nonopercorso del gran NELLA LEGA PERCHE’ NEI 1800 il s t a n t e RIVOLUZIONI SONO PARTITE DAL g u r u storico. COMIZI E’ VICINA AL Cattaneo il petroB a s t a fePOPOLO E SI SENTE POPOLO SE NON QUALCHE usava ideallio sia vedere RAPPRESENTATA NELLA SPORADICA RIVOLTA mente per a circa nell’opuDIFESA DE VALORI creare un’ 80 doll e n t o DEL NORD Italia di lari al barile, è a litro pari se non rito di Arcore. Lombarr e g i o ni superiore di quello dello scorso C o s a d o avrà federate,essendo Veneto tassato fuor di misura dal anno quando costava 160 € al bari- raccontato poi le regioni itali- potente governo austriaco. I contadile. Appare così incomprensibile e il ministro su che sempre ni padani poi all’arrivo delle truppe assurdo l’atteggiamento del governo quelle balle per divise e domi- austriache gridavano nei campi saluitaliano che sembra inerte di fronte a poi diventare nate. Federli- tando il tale fenomeno. Solo il Codacons poi anche gogenerale: “Viva Rasmo una parola che oggi però viene detzky!”. depositario di più di cento esposti vernatore del Veneto? utilizzata anche impropriamente per sul caro benzina conscio della gravità di tale situazione, ha fatto capi- A questo punto dopo quanto narrato definire un ipotetico sistema di tas- In Italia mai le rivoluzioni sono re come l’Italia abbia la benzina più sembra che agli italiani piaccia esse- sazione che risolverà poi ogni cosa. partite dal popolo, a parte qualche cara e tassata d’Europa. Anche per- re menati per il naso. Appare poi Ma intanto cosa accade. Le tasse sporadica rivolta. La rivolta nel 48’ ché nel prezzo sono insite molte ac- evidente che se in tempi in cui le sono forse diminuite? Di questo c’è stata ma da parte dell’aristocracise. Sul fronte della criminalità cose non sono messe per il meglio la stato “fiscale” non è certo colpa zia del Nord che vessata fuor di nonostante ci abbiano spacciato lo gente continua a votare chi ci am- della sola Lega. Ma se guardiamo misura dagli asburgici organizzò le Cinque giornate di spettacolare arresto di alcuni mafiosi ministra, viene da fare un ipotesi: per esempio l’ultima asMilano. Considerabisogna toccare il baratro surda gabella, i 38 euro come un successo L’ITALIA HA LA re Garibaldi un riper poi cercare di risalire? da pagare per un ricorso del governo, la LA LEGA E’ AL BENZINA PIU CARA voltoso, popolano, O gl’italiani sono ancora al giudice di pace, si può giustizia si dibatte GOVERNO CON E TASSATA ribelle è un atto così fiduciosi nella ban- chiamare federalismo quefaticosamente entro MINISTERI D’EUROPA estremo anche perdiera leghista o aspettano sto? O l’aumento delle una marea di leggi ché al soldo dei di vedere cosa c’è al di là marche da bollo, dell’irpef IMPORTANTI DA contraddittorie che dell’ultimo muro per scate- comunale delle bollette, Savoia. alla fine portano BEN 14 ANNI nare la rivoluzione del latte,del pane è anche questo un non solo ad una (padana) . Se si vede com- segnale del federalismo che sta arri- Appare così inconfutabile che il riduzione di pena dominio del guerriero di Giussano del criminale reo confesso, ma addi- plessivamente che la Lega ha gover- vando? (simbolo della Lega) oggi dilagante rittura alla sua scarcerazione. Abbia- nato dal 94 al 96’(i primi sei mesi mo visto in questi giorni la libera- con Berlusconi poi con il centro sini- Di questi fatti gl’italiani(o i padani) figura elettorale appare la simbolozione del pluri-ergastolano Renato stra) poi dal 96’ sino al 2001 sempre sono consci e da sempre, abituati a gia non di un governo di rivoltosi Vallanzasca e anche alla scarcera- con il centrosinistra, e dopo con il essere dominati da poteri più forti di ma solo di chi camaleonticamente è zione per vizi procedurali di un centrodestra dal 2001 al 2006 per loro, oggi assecondano chi li gover- ruscito cambiare pelle più volte. na, affascinati da al 200boss che doveva scontare anni di arrivare dopo la L’AUMENTO DELLA chi al governo grida E il cittadino di questa situazione carcere. In questo marasma si muove 8,quando il cittadino in un escalation di vio- caduta anticipata del PRESSIONE FISCALE di essere in perenne sembra essersene innamorato, inerivolta contro lo stes- briato all’eccesso da quei simboli la lenza che vede sovente coinvolti governo Prodi, E’UN SEGNALE DI so governo a cui gli che lo fanno sentire al potere. Fino anche certi extracomunitari che Lega è oggi salda al FEDERALISMO? stessi cittadini stessi ad oggi abbiamo visto effetti molto governo con ministeri fanno da contrasto a quei lavoratori però non credono. cinematografici. Ma finché gli attori stranieri che si sono inseriti nel tes- assai importanti. PratiInsomma la gente recitano bene la loro parte lo spettacamente il movimento suto sociale. A tale escalation di violenza inanellata di furti rapine e padano è al governo(salvo una pau- s’identifica nella Lega perché nei colo può continuare. Domani è un altri fatti delinquenziali, hanno ri- sa) da ben 14 anni. Un tempo memo- comizi è vicina al popolo e si sente altro giorno anche se chi fa le cene sposto in questi giorni alcuni espo- rabile visto che il movimento indi- rappresentata nella difesa dei valori elettorali (pochi e taluni) talvolta nenti della lega Nord della Brianza pendentista padano ha avuto ministri del Nord in Parlamento. Una situa- dimentica che c’è gente che muore di sostenendo un autotassazione per e governatori nelle Regioni che zione in un certo modo paradossale fame. porre una taglia sui feroci criminali. qualcosa avranno pur fatto...Se si ma che però fa capire come talune Ma c’è chi si aspetta un cambiaSempre la Lega Nord, ma in questo può fare un parallelo storico, Mus- volte come la vittima di un rapimen- mento … Ma sarà difficile che avcaso mossa da spinte locali ha pro- solini in fin dei conti, al di là delle to s’innamori del proprio rapitore, venga . Perché quando le cose iniposto a Caldiero in provincia di Ve- sue manie guerresche e dei gravi visto il fascino esercitato dal domizieranno ad andare bene la gente rona di non far seppellire i mus- errori con il suo interventismo esa- nio,così gli elettori s’incantano di voterà dall’altra parte … sulmani nel cimiteri. Di questo pas- sperato, nei suoi vent’anni di dittatu- fronte a ideologie e simbologie che ra ha attuato alcune rifor- predicano le difese di una presunta Andrea Torresani


CORRIERE DELLA RIVIERA

4

Torri d/B

Aprile

CRONACA

SUL SITO BERENGARIO .COM INFURIA IL DIBATTITO

CAVAION

LIDO BAGNI APPALTATO C’E BARUFFA NEL... WEB

B

agni caldi. Il lido bagni assegnato ad una ditta del paese per la stagione turistica 2010 ma scoppia la polemica via web. Sul sito Berengario.com è sorto un acceso dibattito sulle modalità di assegnazione dell’immobile alla ditta M.K. di Claudio Bonetti e Monica Salaorni di Torri. Perché!? Nelle ultime due stagioni estive il Lido era stato affidato direttamente dal comune alla Pro loco che, attraverso un contratto di collaborazione con una ditta di Verona, lo aveva gestito direttamente. Ma dopo la ricostituzione della Proloco in toto quest’anno il comune ha deciso d’inviare una “lettera di invito” a cinque ditte a partecipare a una gara. Questo tramite “procedura negoziata” che prevede, in base a un decreto legislativo del 2006, di “aggiudicare all'offerta economica più vantaggiosa” il Lido. Hanno così partecipato 5 ditte torresane nonostante in passato altre ditte esterne avevano manifestato interesse a gestire il Lido. E tra gli invitati non c’era la ditta di Verona che aveva “aiutato” la Pro loco nel 2008 e nel 2009. A causa di tutto ciò, in paese e sul forum del sito berengario.com è viva la polemica con toni forti tra cittadini, anonimi gestori e un consigliere comunale di maggioranza. Pomo della discordia: le modalità con cui è stato BRENZONE

deciso di assegnare l'immobile. Una rissa verbale che dà conto anche di come l'argomento sia piuttosto sentito, con commenti “border line”, con scontri e toni aspri, in soli tre giorni. Effettivamente il Lido Bagni è una delle strutture più prestigiose del paese e certo deve fare gola a molti. Ma se la procedura per gare d’appalto di non rilevante entità economica è regolare si vede che l’ offerta vincente è stata di 24 mila euro su una base d'asta di 22 mila. E le altre due ditte che hanno partecipato, rispetto alle cinque invitate, avevano offerto rispettivamente 22 mila e 500 euro la «Taverna Don Diego» e 23 mila euro il «Bar Al Porto». Quindi vista l’esiguità delle differenze tra i partecipanti alla gara, si può parlare certo di offerenti che non hanno di certo giocato ad un rialzo troppo forte per prendersi l’immobile. Può essere che essendo le differenze minime nelle offerte qualcuno dei perdenti si morda oggi le mani e invochi qualche presunta irregolarità. Ma la cosa chiara è che ai nuovi gestori spetterà l'onere, gravo-

so, di risistemare l'immobile a proprie spese. Infatti il Lido è tutt'altro che in buono stato di manutenzione e necessita di una ristrutturazione. In un prossimo futuro l'edificio sarà raso al suolo e ricostruito, visto che l'area è destinata a essere riqualificata tramite un “project financing” Il lido negli anni Settanta Ottanta e Novanta , quando la struttura era in ottimo stato era un locale tra i più ricercati della riviera. Oggi appare fatiscente. Ma c’è chi si scanna sul web per l’appalto estivo visto che è l'unico posto dove di giorno si possono usare le sdraio in riva al lago, alla sera balla e ascoltare musica dal vivo. Ma alla stregua dei fatti sarebbe utile ascoltare la signora Anna che sul forum del Berengario scrive: “Ma , se tutte le persone che si lamentano per ogni cosa riguardante il paese iniziassero a spender meno tempo in chiacchere, inutili pettegolezzi e lamentale e impiegassero tutti quei preziosi minuti in collaborazione, disponibilità, andando alla ricerca del buon da fare e mettersi in gioco per il bene di tutti, non sarebbe meglio?”.Certo ma alla gente sono rimaste ormai solo le parole…

Andrea Torresani

DOPO LE PAROLE DI BIONDANI GIORNALISTA DELL’ ESPRESSO

“ IL 99 % DEI POLITICI CORROTTI ? IO NON CI CREDO” PIERANGELO ZORZI (L.N.): PIU’ SPAZIO ALL’INFORMAZIONE AMBIENTALE

U

n convegno arroventato che ha fatto scattare le reazioni. Il giornalista dell’Espresso Paolo Biondani parlando il 6 marzo scorso a Brenzone dell’eclatante cementificazione che ha interessato non solo il Garda ma tutta l’Italia, sembra abbia detto pubblicamente “che il 99 % dei politici sono corrotti e questo fatto può portare alla eccessiva speculazione edilizia”. Alla conferenza era presente come relatore anche il sindaco di Torri del Benaco Giorgio Passionelli e tra il pubblico Pierangelo Zorzi consigliere della Lega Nord di Bardolino che non ha usato mezzi termini per criticare il giornalista tramite un comunicato inviato

alla stampa. “ Non si può condividere l’asserzione fatta dal giornalista secondo cui il 99% dei politici è corrotto o corruttibile anche perché in questo modo si porta tutto allo sfascio” si legge nel documento. “All’ incontrario”ha continuato Zorzi “ bisogna prendere posizione per una maggiore garanzia di tutela del territorio disapprovando completamente l’intromissione dei partiti politici nel governo delle aree locali. Non si può poi auspicare come è stato fatto che gli Italiani non

vadano più al voto, lasciando quindi intendere un’incapacità della nostra gente di capire chi votare”.Ma la soluzione qual’ è? “ Molti paesi sul lago di Garda, governati da liste civiche, sono riusciti a cementificare enormemente e questo sta succedendo anche oggi; gli elettori stessi sul territorio sanno chi votare e non serve certamente a nulla invocare l’anarchia per proteggere l’ ambiente. La soluzione, senz’altro condivisibile,è che ci deve impegnare concretamente per divulgare il tema della difesa dell’ecosistema soprattutto nei più’ giovani .Una questione che taluni partiti, come il mio, stanno portando avanti”. (A.Tor)

2010

L’ATTORE AMERICANO IN UN ‘AZIENDA

ARRIVA BRAD PITT E TUTTE GLI CORRONO... DAVANTI MA IL TITOLARE DELLA DITTA MINACCIA RITORSIONI PER CHI HA DIVULGATO LE FOTO

Q ualcuno con tutto quel codazzo di donne che lo inseguivano avrà pensato : ecco è arrivato il sindaco di Garda.Il solito conquistatore. In realtà le fanciulle della ditta Antolini Marmi hanno dovuto accontentarsi di Brad Pitt . A qualcuno è un nome che dice poco visto che,oramai, anche il cinema è in crisi in correlazione agli attori che ci sono. Ma certo che nella frazione di Cavaion una star Hollywoodiana in carne e ossa fa certo lasciare di... marmo .E infatti piombato da chissà dove, il buon Brad sembra sia arrivato a fare degli acquisti lapidei destinati all’allestimento della sua casa in Francia. Non certo per incontrare la sua ultima fiamma . Ma però le dipendenti della ditta postesi sull’attenti di fronte al loro mito in carne e ossa si sono fatte immortalare in una serie di foto degne di un jet set cinematografico. Foto certamente professionali che alla fine, guarda caso, sono state pubblicate sul maggiore giornale cittadino. Ma il titolare della ditta invece di essere felice dello scoop realizzato ha minacciato ritorsioni nei confronti dei novelli paparazzi dichiarando pubblicamente al giornale L’Arena: “Chi le ha divulgate, ne pagherà le conseguenze” ha detto Francesco Antolini alla stampa. E poi “ E pensare che è arrivato qui a Sega alla guida della sua Mercedes, e ha visionato e valutato i materiali. Spero di ricevere al più presto l’ordine”. Si spera. Ma è certo che la griffe Antolini vestirà la villa francese?Ma anche su questo aspetto Antolini non si è sbilanciato visto che ha dichiarato :“Sono scelte private e personali , su cui non posso

rilasciare notizie. Sono momenti difficile per il settore. Tanto che avevo diramato una circolare aziendale al personale, con cui vietavo ogni divulgazione di informazioni e foto”.E ridaie! Così i poveri dipendenti o chi per loro che pensavano di fare un po’ di pubblicità per loro azienda adesso rischiano solo di fare i capri espiatori, in tempi in cui , per stessa ammissione del titolare il settore non va a gonfie vele. Insomma se proprio il titolare aveva il terrore della divulgazione delle immagini perché non ha posto veti sulla realizzazione delle stesse? Ecco la risposta : “È capitato a sorpresa, “ha detto “ senza preavviso o annuncio. Era accompagnato da un amico che parlava italiano, mentre lui ha sempre parlato in inglese. Penso abbia visto il sito della nostra ditta e di aver deciso così di venire a visitarla. Non è la prima volta che viene una celebrità a vedere i nostri prodotti”.Bene è come mai che questa volta Pitt è finito sulle prime pagine dei giornali? Pubblicità occulta?Insomma mentre il sindaco di Cavaion festeggiava con bottiglie di champagne,l’arrivo del Carneade Pitt, il titolare di una delle più prestigiose ditte di marmi sembra quasi dispiaciuto per quattro fotografie del baldo giovane finite sui giornali . E allora la prossima volta alle star in ascolto, si consiglia di visitare la ditta camuffati. Alla Johnny Depp per esempio. Non si sa mai. Per non avere poi sulla coscienza qualche essere umano dal click facile. Andrea Torresani


CORRIERE DELLA RIVIERA GARDA

CIRCA IL 50%’ DEI CONSENSI IN MENO RIPETTO ALLE COMUNALI

M

igliaia di euro in cene, incontri, manifesti,televisioni internet e … La potenza di fuoco dispiegata dalle truppe della Casa della Libertà e in particolare dal candidato Davide Bendinelli è stata impressionante. Non c’era giorno che il volto del sindaco di Garda non comparisse sui teleschermi di mezzo mondo per annunciare la sua rivoluzione copernicana. E il sindaco dalla faccia da bambino e dal cuore contabile deve aver intenerito molte mamme, figlie e yuppies della seconda ora che hanno trovato un nuovo idolo made in Brancher (il coordinatore provinciale del Pdl) premiandolo anche per sostenerlo nei suoi pubblici discorsi,dove appariva sovente emozionato. Forse sarà per il denaro investito con computi da certi calcolati intorno ai 600.000 euro. Una cifra che se reale sarà in parte ripagata dallo stipendio regionale circa 10000 euro al mese ma che fa capire come la posta in gioco per la sedia di consigliere regionale sia certamente stata una questione vitale per il sindaco. Calcolatrice alla mano recupererà in cinque anni 600.000 euro. Quindi l’avanzo di cassa è 0 . Non poco. Ne valeva la pena di tutto ciò? Si per

un politico nato come lui. Ma anche un imprenditore c o n u n a m i -

riade di società immobiliare e con soci con trascorsi alquanto noti che hanno fatto certamente sussultare i cittadini all’interno delle urne, elettori oramai abituati alle consuetudini grane del Presidente del Consiglio. Bendinelli però oggi si è accaparato circa 25000 voti che gli consentiranno di sedere al fianco di titolati amministratori di rilievo regionale.

za che ha preso oggi a Garda,stridono enormemente con quei 2025 plebiscitari assegnateli alle comunali del 2006 dai suoi concittadini.

“IL VOSTRO VOTO E’ LA RISPOSTA AI DIFFAMATORI”

Si può fare a questo punto un raffronto con un altro sindaco candidato alle regionali Laura Puppato, primo cittadino di Montebelluna che, senza grandi risorse, ha raccolto complessivamente 26230 preferenze piazzandosi al secondo posto in Veneto. Ma dall’altra se Bendinelli si frega pubblicamente le mani dall’altra ha messo il comune di Garda in una situazione incresciosa. Infatti la sua elezione a consigliere regionale sembra essere incompatibile con la carica di sindaco.

Si profila quindi un commissariamento del comune da parte del prefetto sino alle prossime elezioni. O il passaggio delle redini amministrative a Antonio Pasotti attualmente vicesindaco. Insomma un finale thrilling per il gruppo amminiMa se da una parte il successo strativo gardesano che si sta gli ha arriso in zone dove po- preparando alle elezioni comuchi lo conoscevano,dall’altra nali(salvo sorprese) del 2011. buona parte del suo paese gli A.Tor ha voltato di certo le spalle. Infatti i 1075 voti di preferen-

DOCUMENTO DI SFIDUCIA CONTRO IL COORDINATORE DEL PDL

CHI VUOLE LA “ TESTA” DEL BENDINELIZZATORE “Brancher ha sostenuto solo un candidato perché!?” Esplode l’ira di Conta

D

5

MANIFESTI DI “RINGRAZIAMENTO“ DEL SINDACO PER LE STRADE DEL PAESE

DOPO UNA CAMPAGNA ELETTORALE PAGATA IN MIGLIAIA DI EURO

BENDINELLI PASSA MA NON CONVINCE

VERONA

Aprile 2010

ATTUALITA’

ocumento di “sfiducia” è pure “condivisa da molti ammininei confronti del coordistratori, come i sindaci di Lazise, San natore provinciale del Pdl, Aldo Bonifacio, Fumane, Sant'Anna d'AlBrancher, è stato presentato il faedo, Mozzecane, Roncà, per fare 9 aprile scorso nel corso del qualche esempio, e da diversi assescoordinamento provinciale del sori e consiglieri comunali a Palazzo partito. A depositarlo è stato Barbieri”. Conta ha “ sotto gli occhi Giancarlo Conta, rieletto considi tutti come sia stato di parte il comgliere regionale (con 8.394 voportamento del coordinamento proti) e vicecoordinatore cittadino vinciale”. Poi accusa che “La visita del partito. Da tale incarico dei ministri veneti Sacconi e Brunetta politico insieme all'altro ex è stata addirittura gestita non per assessore regionale Massimo GIANCARLO CONTA tener alto il nome del partito ma Giorgetti, recordman con nell'esclusivo interesse di un candi26.360 preferenze, di voti in Veneto dato. Per non dire della mancata orgasi era autosospeso alcune settimane nizzazione di una manifestazione unitaprima del voto. A reggere il partito ria del Pdl, tanto che nemmeno alla in questo periodo era stato lo stesso presentazione della nostra lista si è Brancher. Oggi il sottosegretario riusciti a portare tutti e nove i candidati. viene accusato pesantemente di Ma se si voleva fare apertamente camaver gestito in maniera pagna a sostegno di un candidato ci si “personalistica” la campagna per le poteva autosospendere per un mese coregionali e “a sostegno di un solo me abbiamo fatto noi?”. candidato” il sindaco di Garda Davide Bendinelli. E Brancher aveva poi detto “che non si poteva ALDO BRANCHER Insomma un'altra grana per i tentacoli Brancheriani che hanno affontener conto di tale risultato, lanciando addirittura la candidatura di Bendinelli dato a più non posso le spire su di un candidato portandolo dove nessuno pensava potesse come vicepresidente regionale. arrivare,viste le sue capacità. E oggi la resa Una situazione paradossale basti pensare che il dei conti… Pd di Garda aveva ormai definito Bendinelli (A.TOR)  incapace di reggere l’amministrazione del suo paese. Ma il duro attacco di Conta a Brancher,

“I

l Vostro Consenso la è risposta migliore ai diffamatori”. A guardare lì per lì i manifesti affissi per le strade di Garda nei giorni dopo le elezioni, qualcuno è rimasto allibito. Forse anche qualcuno di quei mille gardesani che hanno dato la preferenza al sindaco imprenditore proprietario di una miriade di società immobiliari. Eppure il secondo classificato alle regionali nella provincia di Verona si è concesso pure lo sfizio (visto che i soldi non gli mancano)di “attaccare al ” muro chi secondo lui lo aveva attaccato. E già perché se poteva essere comprensibile divulgare la propria gioia per il lauto stipendio da diecimila euro e oltre che prenderà, il Bendinelli furioso ha voluto pure calcare la mano contro i suoi incubi quotidiani. Incurante del commissariamento che come una spada di Damocle pende sul comune che amministra, il primo cittadino dopo lo scontato e minuto prologo iniziale “Cari gardesani vi ringrazio per il sostegno e la fiducia(…) dimostrandomi ancora la vostra amicizia” cambia improvvisamente tono dicendo “tutto ciò mi rende orgoglioso e mi consola di fronte alle amarezza subite per i vergognosi attacchi personali a cui sono stato sottoposto”. Insomma il leader si lecca le ferite con il pacchetto di voti preso che gli serviranno per rimpinguare le casse della sua incredibile propaganda elettorale citando “i vergognosi attacchi subiti”. E’strano per uno che nomina la parola vergogna per la prima volta nella sua campagna eletto-

rale che non si sia allora sbiancato il viso, allorché una frana precipitava prossima a una casa che lui stesso, tramite i pareri degli organi competenti, aveva dato l’ordine di costruire sotto la Frana della Rocca. Una zona a massima pericolosità a detta degli esperti che grazie ad una sapiente variante era stata declassata a media pericolosità. E su cui come aveva detto l’assessore regionale del Pdl Conta dovevano essere realizzate delle opere di contenimento della frana. E adesso che il comune si avvia verso il commissariamento, vista la possibile incompatibilità tra il ruolo di sindaco e consigliere regionale, come sarà possibile sistemare un pericolo che incombe sul paese? Ma il sindaco ignaro forse di questi fatti prosegue sulla strada dell’orda elettorale abbracciando il suo socio,già sindaco Giorgio Girolamo Pasotti, davanti ai seggi elettorali. Un abbraccio che la dice lunga sui futuri progetti del fac...oltoso imprenditore gardesano. Ma che lui glissa sui manifesti con un: “Il vostro consenso è la risposta migliore ai diffamatori”.Diffamatori che non vengono rivelati probabilmente per possibili contro repliche degli stessi nelle sedi competenti. Ma diffamatori che probabilmente per un po’ di tempo rimarranno ignoti.

Andrea Torresani


6

CORRIERE DELLA RIVIERA

S.BONIFACIO

PROSTITUZIONE E SPACCIO IN GIUDIZIO

BACI ,COCA,CARD AND… PRIVE’ CLIENTI TESSERATI A RAPPORTO

C

ocaina a fiumi e sesso facile .Alla fine però una delle ballerine di un lapdance di San Bonifacio viene ricoverata in ospedale. Solo così che quel locale non certo immacolato finì all’attenzione dei carabinieri che scoprirono il giro da casa di tolleranza di quel locale a luce rossa. Con clienti anche facoltosi dotati di un’apposita iscrizione con tessera. E’ emerso così che le ragazze si appartavano nei camerini con i clienti e si esibivano poi alla Mata Hari, permettendo anche qualche carezza. Per questa loro prestazione extra, guadagnavano 25 euro a seduta che si ripetevano anche trenta volte in una sera! Un vero guinness dei primati che fa capire gl’incassi. Insomma la ragazza passava le serate praticamente nuda. Per accertare queste testimonianze è in corso il processo a carico di quattro persone V. A., L. B, S.M. D. S. e C. A.. Uno dopo l’altro nel corso dell’udienza sono sfilati i testimoni, a cominciare dal militare che, all’interno del locale, osservò i comportamenti e delineò i ruoli degli imputati. La banda dei cinque aveva posto in piedi VERONA

Aprile

ATTUALITA’

un’organizzazione ben rodata: infatti se uno controllava gli ingressi nel privè, l’altro, al gestore, del locale viene contestato il favoreggiamento lo sfruttamento della prostituzione ritenendo che si abbia tollerato lo spaccio di droga mentre altri due svolgevano effettivamente lo smercio della roba. Roba che veniva lasciata nei bagni e le ragazze la usavano anche con le amiche . A condire il tutto surrealmente l’imbarazzo di un professionista che card nominale alla mano il fine settimana se la spassava “andando a bere qualcosa e ha fare qualche carezza alle ragazze”.Niente di male secondo lui ma che alla fine l’ha portato dritto in tribunale. Insomma un bel giro di bevute che deve far riflettere sulla realtà di certi privè. E’ chiaro che molti gestori di questi locali operano correttamente ma in certi casi come in qust’ultimo sono stati scoperti giri malavitosi. E la giustizia talune volte tarda ad arrivare (A.Tor)

CAPRINO V.se

2010

L ‘OPERA REALIZZATA NEGLI ANNI 90’ NON ERA A NORMA

MESSA IN SICUREZZA DELLA PALESTRA: ARRIVANO I SOLDI

rrivano i soldi . A .Stanziati 200mila euro dalla Regione, su

interessamento di Massimo Giorgetti, per mettere a norma il palazzetto degli impianti sportivi. Ci si era accorti di una cosa: l’opera non è a norma .Sorpresa! Nel costruire l’immobile realizzata in fretta e furia all’epoca dei Mondiali Italia ‘90 non è stato messo a punto un “dettaglio” importante: le altezze regolamentari. Una “piccola” sbadataggine che però adesso rischia di costare cara . Infatti la palestra non risulta omologata anche perché la controsoffittatura è stata abbassata ad un’altezza inferiore a 7 metri, motivo questo per cui la struttura non è omologata per le categorie superiori dei campionati regionali di pallavolo. Ma non è finita. Anche perché in questa palestra degli errori ci sono altre cose non congrue:dei pannelli di polistirolo che contornano gli spogliatoi .A detta dei tecnici basta una pallonata per romperli e farli cadere nella polvere. Insomma, c’è da metterci mano piedi e cazzuola e ora che ci sono i soldi toccherà all’amministrazione comunale procedere. Si deve così recuperare l’altezza interna, necessaria all’omologazione e rifare anche l’im-

piantistica. Il controsoffitto verrà posto i sicurezza e rifatti gl’ impianti di riscaldamento e d’illuminazione applicandoli direttamente alla struttura. Spesa prevista ? 300 mila euro coperti in parta dal contributo.

nità a pagare errori altrui, visto che il contributo proviene dalla tassazione dei c o n tr i bu en ti, non certo un regalo di Giorgetti.

Un intervento improrogabile. Anche perché dalle carte si evince che la Regione “ha significato di Il sindaco di Caprino V.se l’urgenza procedere ai La domanda lavori urgenti che però nasce spontanea ora è di messa a norma e in capire come negli 90’che sicurezza della struttura non sono un’epoca anti- chiedendo, in consideradiluviana, si è potuto zione delle difficoltà di costruire in tale modo . bilancio, un contributo Agli autori e estensori di straordinario... per la tale struttura in realtà messa a norma della cobisognerebbe chiedere pertura, controsoffittatura loro conto di quanto con integrato impianto di successo. Ma a quel tem- riscaldamento, lavori po con i contributi necessari poiché l’imprevisti dallo stato si è pianto è utilizzato, oltre pensato forse di econo- che dalle associazioni mizzare al massimo per sportive, anche dagli aavere poi i massimi utili. lunni delle scuole primaQuindi appare curioso il rie e secondarie per leziofatto che le amministra- ni d’attività motozioni che si sono alterna- ria”.Insomma nel cors te in questi anni non dell’estate si procederà abbiano avuto l’intento per la messa in sicurezdi chiarire gli aspetti za dell’immobile. I temtecnici realizzati della pi saranno rapidi e si concluderanno prima palestra. dell’inizio del prossimo E l’amministrazione San- anno scolastico. Si spedri al suo secondo man- ra... dato, si è accorta solo (A.Tor) oggi di questo “gap” e cerca di rimediare. Ma intanto così è la comu-

CONVEGNO ALLA FACOLTA’ DI GIURISPRUDENZA SUL MAGISTRATO UCCISO DALLA MAFIA

FALCONE UNA MEMORIA CHE CONTINUA A PARLARE BRILLANTI OPERAZIONI DELLE FORZE DELL ’ORDINE CONTRO LE GANG MAFIOSE A PESCHIERA DEL GARDA E S. GIOVANNI LUPATOTO

I

l ricordo della lotta di Falcone alla mafia e della tragica esplosione nella quale persero la vita anche la moglie e tre agenti della scorta è ancora vivo nella memoria degli italiani. “Gli uomini passano, restano le idee, che continueranno a camminare attraverso altri uomini”. Questa frase, pronunciata dal giudice Giovanni Falcone, è una sorta di testamento morale, che Maria sorella del magistrato ucciso dalla mafia continua a portare in giro per l’Italia, come ha spiegato nell’aula magna della facoltà di Giurisprudenza di Verona, nel corso di un convegno svoltosi il 15 aprile scorso in memoria del giudice. A quasi 18 anni dalla strage di Capaci, infatti, “Ogni anno, il 23 maggio, data della morte di mio fratello”, ricorda Maria Falcone (nella foto a lato), «la "Nave della legalità" sbarca a Palermo carica di ragazzi, per ricordare che la lotta alla mafia parte dai giovani. Giovanni sapeva che Cosa Nostra potrà essere sconfitta solo da una società nuova, diversa, che crede nella legalità. Quest’anno le navi saranno due, una intitolata a Giovanni e l’altra a Paolo

B o r s e l li n o ” . Per capire come sia considerato Falcone oggi basta pensare che negli Stati Uniti, a Quantico, sede del Fbi, c’è una statua dedicata al magistrato, che tra i primi aveva cercato di capire e combattere le ramificazioni internazionali della maVincenzo Guidotto I Magistrati Falcone e Borsellino fia.“Sento che è mio Il procuratore Guido Papalia dovere non far dimenticare tutto il lavoro svol- cercare di comandare l’intero paese. È riciclaggio sono incrementate e queto da Giovanni per combattere per questo che il combatterla deve sto fatto deve far tenere l’attenzione la mafia, . Prima delle indagini essere un dovere di tutti i cittadini”. alta perché certamente questi fatti di Giovanni la parola mafia Una lotta sempre viva anche dopo non danno l’idea che sono casi isolanon veniva mai pronunciata l’uccisione dei due magistrati: “In ti” . E anche dalla relazione annuale dalle istituzioni, grazie al questi anni ci sono stati grandissimi 2009 della prefettura emerge il radisuo lavoro e a quello di progressi, i più noti latitanti sono in camento di organizzazioni di stamPaolo Borsellino si è arriva- carcere, gl’ imprenditori iniziano a po mafioso nell’area del Garda a Pedenunciare il pizzo e non vengono più schiera del Garda e S.Giovanni Luti al maxi processo. ”. lasciati soli. . Se si è aperta una crepa patoto accertata grazie all’intervento E’ poi intervenuto Guido Pa- nel muro del silenzio e dell’omertà, delle forze dell’ordine e della magipalia, procuratore generale di allora Giovanni e Paolo non sono stratura. Sono poi intervenuti : LoBrescia ed ex procuratore capo morti invano”. renzo Picotti ( Ordinario di Diritto di Verona: “Bisogna capire che la penale e Diritto penale dell'Informatimafia non è solo un problema del Enzo Guidotto ( già consulente della ca presso l'Università di Verona BepSud, ma di tutta l’Italia. . La mafia Commissione Parlamentare Antima- pino Tartaro ( giornalista), Vincenvuole il potere e lo raggiunge com- fia )ha fatto presente: “ Nell’ area del zo Guidotto Giancarlo Caldelli prando od estorcendo voti, inserendo- veronese come ha fatto anche notare ( testimone di legalità) e Benny Calasi nelle attività legali, nelle istituzioni, il procuratore di Verona Schinaia sanzio ( giornalista e nipote di vittime entrando nelle stanze dei bottoni, per nell’ottobre scorso, le inchieste per della mafia ).(A.Tor)


CORRIERE DELLA RIVIERA LAGO DI GARDA

Aprile

ATTUALITA’

PIANO D’AREA CHOC:LA REGIONE VENETO PASSA ANCHE

2010

7

METRO E TEATRI SULL’ACQUA

PORTI E RIPORTI:ULTIMI COLPI DEL BADILE GALANIANO ULTERIORI COLATE DI CEMENTO MASCHERATE DA ATTIVITA’ PORTUALI

S

e c’è un riconoscimento da dare porti. I posti nei particolari di anche un altro progetto che balza agli a Galan è quello di aver fatto barca nei 35 questo assurdo piano occhi, quello della metrò, leggera fa tutto il possibile per urbanizzare il esistenti sono d’area per capire storcere un po’ il naso. Infatti a meVeneto. E Berlusconi alla fine visto 1700. Ne sono che chi l’ha redatto moria storica negli anni addietro il suo impegno lo ha premiato ... previsti altri si è sbizzarrito nel sino agli anni 50’, si ricordava del trovare soluzioni trenino che collegava Garda con VeAffibbiandogli il ministero dell’agri- 730 con amalquanto fantasiose. rona. Ed è così che tout-court vista coltura. Un riconoscimento che farà pliamenti e Prendiamo p e r già la congestione delle strade s’intornare il prode costruttore alle origi- 1490 nei sette esempio il caso di venta questo progetto di metroni, alla terra che lo ha allevato e ... nuovi. Il totale Garda presentata littorina del Garda che prevede il agli allevatori in rivolta per le quote dei posti barca nelle tavole del Pat recupero delle linee storiche per melatte. Intanto prima di andarsene ha passerà da come centro di glio collegare Garda con Verona. Un impresso il taglio finale alla sua ope- 1700 a 3720. “Turismo dello progetto che di per se stesso dovrebra che grava come una spada di Da- I nuovi porti sport e Benesmocle su più grandi be stravolgere A BRENZONE C’E’ IL sere” dov’è tutta l’area inseriti nel la viabilità LIBERA A 400.000 PROGETTO DI previsto in REALIZZARE g a r d e s a n a VIA METRI piano d’acon CUBI DI UN TRENO attuale mezzo al Gol- A CREMAGLIERA CHE caselli, sottoveronese. rea sono CEMENTO A LAZISE COLLEGHI IL PAESE Infatti se quelli di Anni 30’ in una neorealistica foto fo in prossimipassi sbarre e grande Mario Pasotti si vede la CON PRADA tà dell’ hotel già il Garda che creerebbe Torri del del locomotiva arrivare a Garda. Altri Terminus un era puntellaBenaco e notevoli protempi .Oggi la Regione Veneto teatro sull’acqua! blemi dal punto di vista del traffico to di gru per tutta la sua estensione d e l l a ripropone la littorina del Garda. Orbene già la costa è automobilistico. Inoltre creerebbe adesso con questo Pat verrà rico- “Caravella” in Solo fumo negli occhi? stata infelicemente notevoli problemi d’impatto ambienComune di perto completamente di cantieri. Lazise, al confine con Cisano, con imbarbarita tempo or sono con una tale basti pensare il passaggio sotto la A Lazise è stato dato infatti il via rispettivamente 300 nuovi posti bar- ciambella marmorea definita arena, Rocca di Garda soggetta sovente a libera all’impossibile con una cater- ca. Ma il problema di fondo al di là oggi pressoché inutilizzata, che oggi frane. va di cubature ( 400.000 mc) che dei posti barca, che sono delle virgo- ci pongono innanzi un altra struttuverranno erette nel territorio. Ma le, saranno le costruzioni insite a ra mastodontica a fare da cornice Per la mobilità acquea che potrebbe dall’altra parte l’amministrazione del ridosso delle infrastrutture .Tanto per alle brutture preesistenti . Ci si chie- essere una alternativa a quella su Veneto si è data da fare per trovare fare un esempio per de poi anche quali spet- terra vi è in progetto di realizzare SIGLE NEL P.A. : altri escamotage per premiare chi il previsto nuovo porto STRANE tacoli possano essere un ponte girevole a Peschiera,vicino TEATRO SULL ’ investe nelle infrastrutture. Necessa- di rappresentati all’interno alla Fortezza. Sull’ Adige poi sono Bardolino, poi ACQUA BEAUTY rie in certi casi .Ma talvolta eccessi- bocciato dalla nuova FARM E SPIAGGIA visto che oramai il pro- previsti traghetti per sviluppare il ELIOTERAPICA A ve. Se si parla, tanto per fare un giunta gramma delle manife- commercio e… (udite,udite) una comunale, GARDA esempio, di un Renato Chisso già erano state progettate stazioni è ridotto all’os- cremagliera a Brenzone. Del primo assessore alla mobilità della giunta- d e l l e so. Dall’altra è segnala- progetto bisogna capire come faranstrutture Galan che almeno nella provincia abnormi tipo hangar, poi probabil- ta sulle carte,una spiaggia definita no i traghetti a navigare il fiume visto di Verona non ne ha portata a casa mente da trasformare in strutture per bagni “elioterapici” in prossimi- che i fondali sono certo poco profonuna. Di tangenziali a pagamento ricettive,tipo albergo Pergolana di tà di Villa Canossa . Ma che signifi- di e con passaggi difficoltosi . Verrà s’intende, come la famigerata Affi- Lazise . cano bagni elioterapici? E’ prevista dragato? Della cremagliera si suppoPai che è stata cassata a furor di poi la realizzazione di una Beauty ne che sia una sorta di trenino cabipopolo. E di questo, Zaia, deve aver A questo punto non si tratta di Farm. Poi in prossimità dove oggi si novia passante su rotaia che possa tenuto conto visto che ha riconfer- essere ambientalisti o no, ma oramai trova il residence Poiano viene defi- permettere ai turisti di collegare mato l’assessore nella sua integrità sul territorio con rischio di collasso nita una Cittadella dello sport di Brenzone con il Monte Baldo . Un’ politica. Ecco così che da questo imminente è ancora utile portare Garda e Costermano. Non si vorreb- altra idea venuta dal profondo delle famigerato Pat emerge oggi la nuove megastrutture? Che fine ha be che dietro queste strane sigle con nebbie, quando però ci si dimentica “Rete della mobilità”: stradale, ferro- fatto poi tutta la raccolta di firme la scusa di cercare l’acqua calda e che per attrarre turisti sul Garda l’uviaria, intermodale e portuale. Pro- dei comitati, non solo per salvaguar- fare sport si celassero altri eclatanti nica soluzione è quella di preservare prio per quest’ultima sono stati cen- dare il Garda ma tutto il Veneto. progetti incombenti per il territorio gli ormai delicati equilibri del territositi 35 porti negli otto Comuni rivie- Galan se le è portate al Ministero gardesano. Ma appare evidente che rio. Andrea Torresani raschi e previsti sette nuovi grandi dell’agricoltura? Ma basta guardare Castelletto di Brenzone

INAUGURAZIONE E VIDEO PER VEDERE E FAR CONOSCERE L’ANTICA

VILLA ROMANA

UNA VILLA CHE FA SOGNARE I

naugurazione in pompa magna della Villa Romana di Castelletto. Sabato 17 aprile scorso c ’è stata l’inaugurazione alla presenza delle autorità provinciali, regionali e nazionali. L’iniziativa, promossa dal Comune per valorizzare l’oramai celebre villa romana e la chiesa di San Zen de l’Oselet. Nel corso dei lavori di recupero, si era scoperto anche un sistema di “riscaldamento sotterraneo ” simile ai più moderni impianti oggi in uso. Sono stati ritrovati anche oggetti, tra cui una fibula femminile, con tanto di meccanismo funzionante di notevole valore storico. Alcuni anni fa l'amministrazione guidata dal sindaco, Giacomo Simonelli, grazie a contributi della Soprintendenza, a fondi regionali e comuna-

li, aveva recuperato il sito che poi stato ricoperto per proteggerlo dagli ele-

la villa di Castelletto sia l'unica romana finora ritrovata lungo le sponde orientali del Garda, ma in realtà, per esempio Garda, vi è il sito di un'altra imponente costruzione romana per motivi inspiegabili lasciata in abbandono. menti Sulla sponda occiatmosfedentale inserite rici. anche in complessi È stato poi abitativi privati sono riportato alla luce state ritrovate delle un bellissimo mosaiville a Sirmione, co geometrico a tesseToscolano e re bianche e nere reaDesenzano. La ricostruzione di una villa lizzato in modo molto Oggi l’ammidell’ antica Roma raffinato e con una nistrazione buona tecnica costruttiva. Si dice che intende valorizzare e fare conoscere

al grande pubblico i ritrovamenti e per questi motivi è previsto pure un video per divulgare misteri e segreti dell’immobile. Dall’altra si procederà a un riordino ambientale dell’area con il posizionamento di una staccionata in legno a protezione della parte più importante della villa e dello scavo archeologico, il posizionamento di cartelli, l’ attivazione di un sistema di videoproiezione all’interno della chiesetta di San Zen de l’Oselet. Con quest’opera il comune di Brenzone vuole richiamare l’attenzione degli enti sulla straordinarietà del ritrovamento e sulla necessità di avere fondi per proteggerlo, dando avvio a un progetto di restauro globale che porti a valorizzare l’area . (A.Tor)


CORRIERE DELLA RIVIERA

8

Aprile

DALL’ITALIA

2010

IL MINISTRO BRUNETTA CRITICA CERTI GIOVANI MA IL BOOM ANNI 60’ E’ ORMAI FINITO

“BAMBOCCIONI NON C’E’UNA LIRA!”

ALTO COSTO DELLA VITA E NUOVI MODELLI SOCIALI DIETRO AL FENOMENO DEI FIGLI IN CASA

“B

alla ribalta nazionale , non suo interno, da notizie scancerto contribuisce a mostrare dalo. Da nuove rivelazioni quei valori classici e soldi , sulla pedofilia riprovevole ma solo effimere illusioni a in assoluto ma ancor di disposizione di pochi. Senza più,se dimostrato, in quell’voler fare qualunquismo ambito religioso che deve retorico, siamo il frutto dei essere immune da tali fatti. nostri tempi. Anche i” talent Cosa si può poi aggiungere? show” che sfornano nuove star sono effimere illusioni La contrapposizione a quedi percorsi alquanto difficili sto Burattinaio Occulto memanipola le ed improbabili, smuovendo diatico che sub liminalmente migliaia di giovani in provi- menti ni a volte a pagamento, solo spetta alla nostra generazioNon certo necessità una per provare ad arrivare alla ne di attuali genitori, svincolati dall’egemonia del mass mente eccelsa per capire che ribalta. media. Ai posteri l’ardua i giovani d’oggi sono frutto del loro tempo e dell’educa- In questo “guazzabuglio” si sentenza. Compito di chi zione che ha dato loro la intrecciano cronache di lotte scrive e’ denunciare il progenerazione di chi scrive. In politiche e di potere e quoti- blema. altri tempi certi atteggiamen- diane denunce che tendono a MASSIMO VERNIA ti erano prerogativa dei co- sgretolare punti di riferimensiddetti “figli di papà delle to tra chi ci governa e chi si classi più facoltose, ma l’av- oppone , e perfino l’istituvento del benessere, della zione sacra della stessa tecnologia e dei computer ha Chiesa cattolica, scossa al esteso ad ampio raggio questa prerogativa e molCONVEGNO SULLA VINIFICAZIONE Grezzana to spesso si da’ la priorità ad un televisore ultrapiatto o un cellulare dotato ’importanza del ruolo dell’ultima tecnologia, dell’ossigeno e dei liepiuttosto che alla dispensa ben fornita di alimenti viti nella vinificazione”. E’ il titolo dell’ interessante confedi prima necessità. . renza presso l’azienda Albrigi D’altra parte basta osser- di Stallavena di Grezzana con vare i modelli sfornati gli impianti in funzione a piedai reality in cui , dalla no ritmo. Alle ore 09.30 è inisalumeria si può passare ziata la prima relazione del Dott. Armando Vesco professionista enologo che ha spiegaLETTERE AL DIRETTORE to le caratteristiche dell’uva e dei partecipanti al convegno la sua composizione. che hanno chiesto agli illustri Alle ore 10.00 ha poi preso la relatori lumi sulle varie tipoparola il Dott. Lanfranco Paro- logie di uva e di vini che si gregio Signor Direttore aborti volontari? Non è il netto che ha spiegato l’impor- utilizzavano nei diversi tipi di caso di smetterla di negare la pericolosità tanza dei lieviti nella fase di tank. E per fortuna che non era un tema fisica,psichica e sociale fermentazione e del loro utilizpertinente con le elezioni regionali. della nuova pillola abortiva per affrontare zo per aiutare il mosto a divenTre giorni dipo infatti i governatouna buona volta la piaga ri,veterani e neoeletti non parlano aperta degli aborti,sempre e comunque tare vino. Alle ore 10.50, , è ripreso il meeting con la pre- Alle ore 13.00 si è concluso di RU486.Segno che l'aborto,chimico troppi? Anche nell'attuale di banalizzato perché paragonato al battito si parla del diritto di tutelare sentazione delle varie tecnolo- tutto con un assaggio di risotti gie di fermentazione della ditta e degustazione di vini veronesi massimo ud un piccolo disturla salute della donna,e il Albrigi facendo in modo che prodotti con le tecnologie Albo,mal si adatta ad essere siconcepito non ha diritti? O per esso ad ogni processo di fermenta- brigi. L’affluenza è stata consilenziato come c'è solo quello di essere soppresso zione fossero collegate le due derevole; tra i partecipanti: faccenda privata,che si risol? Rappresenta una patologia da curare? relazioni dei due tecnici dedi- giornalisti, cantinieri, enologi e ve con una pillola e l'espulUn atto d'amore aperto alla cando un’ora di tempo alle proprietari di cantine, per un sione nel bagno procreazione nella cultura contemporanea è domande e alle risposte. Nu- totale di 130 persone. di casa o dell'ufficio dell'embrione di un stato ormai banalizzato a merosi gl’interventi da parte essere umano. I fautori della rapporto sessuale per divertimento totalpillola RU486 "libera" ,in testa i radicamente libero e li,grandi sponsor dell'intera operazione perché non vanno in parlamen- deresponsabilizzato, per poi pretendere a spese della collettività,la to a esporre al Paese le ragioni per le quali andrebbero allentati controlli e pillola "scacciapensieri" un diritto intangibile al quale nessuno può garanzie,lasciando a una opporre il"diritto di obiezione di cosciendonna già sofferente , la valutazione su za" tra l'altro previsto dalla sintomi e problemi dei quali non può avere la conoscenza chew ne ha il legge 194 : Ben vengano allora le dichiarazioni di chiunque si oppone personale ospedaliero. alla pillola abortiva ! E' alla vita che dobE' evidente che la propaganda di questa biamo far spazio per il semplificazione dell'aborto,porta nostro futuro di popolo in via di estinzione, all'aumento degli aborti come in Francia. non a una gelida chimica Siamo sicuri di voler della morte. rinunciarealle nostre pur trusti statistiche che parlano di una lenta ma Giancarlo Maffezzoli costante diminuzione della tragedia degli amboccioni.” Chi tato a dismisura rendendo sono costoro? Il tema così dispendioso usare pure ormai e’ ricorrente e si ripro- l’auto. Se poi sino al 1973 pone in ogni occasione e ad non vi era l’obbligo per la redditi ogni livello. Essendo i gio- dichiarazione dei vani il futuro del nostro Pae- oggi assistiamo, all’incontrase, Renato Brunetta, Mini- rio, ad una pressione fiscale stro dall’atteggiamento ap- altissima che limita l’ ecoparentemente attento ed operativo, ha lanciato provocazioni e proposte, a suo dire, per smuovere una situazione piuttosto imbarazzante ed attuale: I figli non se ne vogliono andare di Il Ministro della funzione pubblica casa. Necessità o comoda Renato Brunetta in un momento di relax abitudine? Di chi sarà dunque la responsa- nomia famigliare. Partendo da questi presupposti appare bilità? comprensibile come per un Il motivo dominante è l’au- giovane sia sempre più armento del costo della vita duo uscire dall’ambito geche rende la vita da single nitoriale. o anche in coppia alquanto problematica. Se negli anni Analizzando poi il feno70 l’affitto di un apparta- meno dal punto di vista dei mento costava 1/3 di uno mutamenti di costume sostipendio medio oggi costa ciale non si può non consiall’incirca i 2/3. Si vede poi derare, anche se evidente, in questi giorni come il ciò che la società c’ impone, costo della benzina sia lievi- i modelli, i valori, i ritmi

sempre più vorticosi. I bombardamenti mediatici e le strategie di marketing che da decenni martellano la nostra materia grigia a tal punto che ormai siamo influenzati in ogni scelta a livello subliminale. Tutto gira a mille, quasi rispondendo ad un disegno ben diretto e predisposto, anche se nessuno si rende conto di cosa stia facendo e perché.

RU486 UNA PILLOLA PROIETTILE

E

VINIFICA ET OSSIGENA

“L


CORRIERE DELLA RIVIERA CREMONA

Aprile 2010

SOCIETA’ED EVENTI ALLA GALLERIA SPAZIO IMMAGINE ARTE

Peschiera d/G

SABATO L’ARMONICA DANZA DEI COLORI

C

dimensionale” che racconti tramite una ricercata sintesi cromatica , ”l’ armonica danza” di arcane sensazioni perdute .

romie antinaturalistiche,di raffinata matrice espressionista ci raccontano il cammino artistico di Maria Luisa Sabato.

I dipinti di Maria Luisa Sabato lanciano un grido di Un percorso di sofferta profonda inquietudine nei ricerca interiore dal quale confronti di un mondo privo affiora un dualismo esedi autentiche ed innovative cutivo sospeso tra idealiidealità ma nel contempo tà figurative e declinaziosuggellano la certezza di un ni di carattere informacomune cammino verso le, tra composizioni immobili ed immutabili Gianluigi Guarneri e l’artista Maria Luisa Sabato pacate dimensioni interpretative , dove trovare e visioni simultanee per divenire simboli di idealità colte in tumultuoso movimento. perdute , immagini recuperate “quell’angolo di paradiso Substrati dinamici come piegati dalle profondità dell’animo e “fortemente desiderato , dove da un vento o una corrente im- rese fluttuanti e in movimento accarezzare steli di variopinte petuosa si amalgamano in per- dalla libertà del pensiero . La corolle, per poi perdersi nei fette declinazioni tonali incre- gioia dei colori , raccontata ma- fragili ed effimeri profumi delle mentando la tridimensionalità gistralmente dall’artista , subli- ombre dei fiori. dei soggetti , ora fiori ,ora fon- ma nell’inquietante attesa del dali marini . nulla , si perde nelle drammatiche “inclinazioni opposte” di Soggetti che tentano di fuggire silenti essenze floreali, si rigeGIANLUIGI GUARNERI dal loro significato oggettivo nera nella ricerca di un”varco

LA CHIESA DEVE REAGIRE AGLI SCANDALI I

n un epoca in cui, mai come ora, trovano spazio facili accuse e scandali , che riempiono le cronache, è emerso prepotentemente alla ribalta un fenomeno già storicamente presente e trattato anche in passato più volte, che riguarda l’argomento della pedofilia in ambito ecclesiastico, tenuto circoscritto, ma riesumato oggi in modo perentorio, quasi persecutorio con finalità più socio- Il Vaticano sede della Santa Sede politiche che etico morali. Abusare di minori in ambito sessuale è giosi negli Stati Uniti , quali padre sicuramente un orribile crimine che Joseph Palanivel Jayapaul, incriminato formalmente nel 2007 per non merita giustificazioni, ma e’ giusto incolpare il Pontefice di una aver costretto una ragazzina di 14 anni ad avere rapporti con lui nella colpa non sua , come se Cristo venisse incolpato del tradimento di canonica.. o di Padre Francis Nelson che scontò 4 mesi di carcere Giuda? C’e chi afferma che alla per aver molestato una ragazzina Chiesa , come Istituzione, faccia comodo nascondere certi scheletri, negli USA, e del caso del prete Lawrence Murphy, pubblicato dal ma la recente presa di posizione giornale tedesco “Die Zeit” che del Cardinale Sodano in cui paraaccusa il Papa di aver taciuto. Pergona l’attacco alla Chiesa attuale come quello perpetrato ai danni di sino un vescovo Norvegese si è Pio XXII per il silenzio sulla que- adeguato allo standard europeo stione degli ebrei, pone in evidenza confessando abusi su un minore. come a volte ci si accanisca contro Siamo dunque di fronte a dei gravi le figure più rappresentative per uno scopo diverso dalla reale lotta fatti che sgretoleranno la Chiesa nella sue fondamenta o invece a a questo perverso deviazione sodelle accuse che daranno forze ciale.Il dovere di cronaca impone eliminare di rammentare gli episodi dei reli- all’ente religioso per

Finanziamenti per l'ospedale di Malcesine di 157 mila, e poi la terza di riconfermato consigliere regio- oltre 52 mila euro. Questo dopo il protocollo d’ intesa firnale del Carroccio, Sandro mato a fine marzo dall'assessoSandri. “Il 1 aprile” ha detto re regionale alla sanità, Sandro Sandri, “la Corte dei Conti ha dato il via libera al progetto da Sandri, e dal collega provinciame fatto approvare e finanziare le di Trento, Ugo Rossi, alla presenza del sottosegretario a Roma dal Centro controllo malattie per l'ospedale di Mal- Aldo Brancher e degli amminicesine. Entro la metà di aprile stratori di Malcesine, Brenzone e Garda, propedeutico alla la Regione stanzierà per la collaborazione della gestione Ulss 22 i primi 314 mila euro per avviare il progetto. Succes- della struttura sanitaria dell'alsivamente, la seconda tranche to lago .

definitivamente esecrandi fenomeni che minano la Chiesa nel suo interno. Quello che fa riflettere in tutto questo scalpore è che se da una parte è vero che le mele marce danneggiano quelle buone è altrettanto vero che sembra a mio avviso non accettabile che la Chiesa concepisca tali abusi solo come un “peccato” da cancellare con l’assoluzione . E invece si vero che come sostengono anche molti prelati religiosi che vi sia una giusta punizione da parte della legge, visto che i giovani che hanno subito tali abusi rimarranno segnati nella psiche anche per tutta la vita. La strada che dovrebbe seguire la Chiesa cattolica, anche alla luce delle dichiarazioni del Cardinale Martini, è quella che la regola del celibato andrebbe rivista per non dare adito ad impulsi verso r comportamenti deviati in quei religiosi che restano sempre uomini permeati indissolubilmente ad una componente istintuale.

Massimo Vernia

9

LE CELEBRAZIONI

FRASSINO IN FESTA A CINQUECENTO ANNI DALL’APPARIZIONE Manifestazioni per la celebrazione di Maria

I

l documentario “Bartolomeo ha visto sopra un albero…”, fa parte delle iniziative per il 500° che il Comune di Peschiera del Garda e il Santuario del Frassino, hanno organizzato in occasione del Giubileo dello straordinario evento.Proiettato il 10 aprile scorso alla caserma di artgleria di Porta Verona il film ha riscosso notevole successo.L’incarico all'Associazione Culturale Storia Viva che sta ottenendo grandi risultati anche a livello nazionale per la realizzazione di questo documentario sul miracolo del Frassino avvalendosi del Regista Mauro Vittorio Quattrina che ha ideato, scritto e diretto questo docufiction. La filosofia del documentario non segue la linea classica del racconto cronologico fine a se stesso, ma, dopo

aver inquadrato l’avvenimento miracolistico in ambito sociale, storico e ambientale, riserva una parte di fiction, dove uno storico realmente esistente, Bartolomeo Spiciani, racconta, come fece davvero in un suo libro, la vicenda della “Miracolosa apparizione”. Ecco quindi che la parte fiction prende il sopravvento narrativo. Curata nella fotografia da Giuseppe De Berti, le scene sono state realizzate a Rivarolo Mantovano con la partecipazione dell'Associazione Storico Culturale Borgo San Rocco di Rivarolo, all'interno di una corte del 1500, mentre gli esterni sono stati girati al laghetto del Frassino. .

ESPOSIZIONI : STUDIO LA CITTA’

D

ue artisti espongono per la prima volta in Europa una personale grazie allo Studio La Città di Verona, che li ospita fino al 12 maggio, (con presentazione di Marco Meneguzzo), Balaji Ponna, giovane indiano, e fino al 15 maggio Nick Cave di origine africana. Nell’opera di Ponna vi è un ritratto della società contemporanea con le sue violenze, con le disparità e ingiustizie sociopolitiche, con il flagello dell'inquinamento, con la prospettiva di autodistruzione. Alta la drammaticità dei suoi dipinti. Nei totem di Cave, vi sono manichini-scultura rivestiti di cianfrusaglia recuperata da altre culture. In una miscela di colori, le sue opere sono realizzate con centrini, berretti, borse lavorati all'uncinetto, vecchi giocattoli, piccole giostre, trottole, secchielli, elementi decorativi , paillettes, lustrini,sacchetti per la spesa, uccellini in ceramica.

LEGITTIMO INGINOCCHIAMENTO

LEGITTIMO IMPEDIMENTO

A dare la buona novella è il

THE NEWS OF THE ITALY


10 VERONA

CORRIERE DELLA RIVIERA

ONORIFICENZE ENOLOGICHE

VINITALY PREMIA I BENEMERITI D

al 1973 i grandi interpreti del mondo enologico italiano ricevono a Vinitaly (dall’8 al 12 aprile 2010 a Veronafiere, www.vinitaly.com) il Premio Cangrande “Benemeriti della Vitivinicoltura”. Il prestigioso riconoscimento viene assegnato seguendo le indicazioni degli Assessorati regionali all’agricoltura, che segnalano quanti con la propria attività professionale o imprenditoriale abbiano contribuito e sostenuto il progresso qualitativo della produzione viticola ed enologica della propria regione e del proprio Paese. Per il 44° Vinitaly, giovedì 8 aprile, nel pomeriggio della giornata inaugurale, le argentee insegne di Cangrande sono state attribuite a: Franco D’Eusanio (Abruzzo); Francesco Paolo Battifarano (Basilicata); Georg Höller (Provincia autonoma di Bolzano); Giuseppe Ranieli (Calabria); Milena Pepe (Campania); Maurizio Baravelli (Emilia-Romagna); Emilio Bulfon (FriuliVenezia Giulia); Azienda Agricola Bio Vio di Vio Giobatta (Liguria); Sergio Agnes (Lombardia); Socie-

tà Agricola Ciù Ciù (Marche); Azienda Agricola Ciafagna di Vincenzo Cianfagna (Molise); Giacomo Oddero (Piemonte); Angelo Maci (Puglia); Fabrizio Ragnedda (Sardegna); Marcello Fioretti (Toscana); Enrico Paternoster (Provincia autonoma di Trento); Cantina Novelli (Umbria); Maurizio Grange (Valle d’Aosta); Dino Marchi (Veneto). I nomi di questi professionisti ed imprenditori premiati vanno ad arricchire un Albo d’Oro composto da una serie di personalità che hanno fortemente contribuito alla crescita del sistema viticolo ed enologico italiano, tanto da farne un modello di riferimento internazionale.

EVENTI ROVIGO

Aprile

2010

CANTANTI DA TUTTO IL VENETO PER PARTECIPARE AL CONCORSO DEDICATO A MIA MARTINI

VOCI PER MIA S

i è tenuta a Rovigo sabato 27 marzo scorso la selezione veneta per il “Premio Mia Martini 2010”, sedicesima edizione nuove proposte per l’Europa, organizzata dalla Associazione musicale “Music Academy” di Alpo di Villafranca Veronese. Le audizioni si sono tenute presso il Bar Ristorante “Al Capogiro” di Rovigo, con un tutto esaurito, ed hanno visto ben 41 cantanti partecipanti. La serata è stata condotta dalle presentatrici Anna Quintino ed Anna Spadafora ed ha molto impegnato, fino a tarda notte, la commissione artistica, considerata l’alta qualità degli artisti in gara. Quest’anno la Commissione artistica era presieduta da Pasquale Barreca, autore, compositore e presidente della Associazione “Music Academy”. Con lui Andrea Torresani, giornalista del “Corriere della Riviera”, Paolo Avezzù, già sindaco di Rovigo, Daniele Antico, segretario provinciale di “Music Academy”, Elena Grigoli, cantante e consigliere di “Music Academy” ed infine Simone Corbioli, sempre dell’Associazione promotrice.

presentato il suo primo CD dal titolo “Rimarrò con te” con brani inediti del compositore trevigiano Alberto Pizzinali. Alla fine di una gara molto serrata, sono stati ammessi 30 cantanti alla 16^ edizione nazionale del “Premio Mia Martini”, che si svolgerà nel prossimo ottobre a Bagnara Calabra. Questi i nominativi in ordine di punteggio: Francesca Biviano, Cinzia Bertazzo, Giorgia Muneratti, Roberta Pasetti, Debora Raise, Samuele Pettinello, Duo Roby & Lisa, Gerardo Contarino, Egles Dicembri, Elisa Milazzo, Luca Bozzo, Melissa Zampini, Daniele Polesel, Lisa Rossi Milani, Natasha Fusetti, Diego Antonini, Debora Polato, Giulia Vincenzi, Silvia Safonti, Matteo Donegatti, Valentina Ballani, Andrew Ferro, Marco Ferrazzi, Moris Zonari, Ilaria Ghirotti, Cristian Gallana, Isabella Teodori, Gianluca Bolognesi, Jessica Medea e Mirka Schiesaro. P.A.

Ospiti della serata la scrittrice veneta Anna Maria Borella che ha presentato il suo ultimo libro “Tutto il dolore possibile”, ispiragrandi fratelli. to alla scomparsa prematura del Ovvero all’anagiovane figlio del suo compagno. grafe i gemelli Graditissima ospite anche la can- Angelo e Bruno tante rodigina Elena Berto, che ha Pachera di Caprino V.se che hanno festeggiato il BARDOLINO ONORIFICENZE IN RIVA AL LAGO loro 124 esimo compleanno. Ovvero: i 62 anni cadauno. Per fare VITO PASQUALINI CAVALIERE DELLA REPUBBLICA questo hanno opo il sindaco è negli anni 80’ aprirà poi organizzato il 4 I gemelli festeggiano con la sorella forse l’uomo più il Mimosa sempre sito gennaio scorso conosciuto del paese. Ed sul lungolago, e succes- giorno del loro compleanno, che e delle divertenti gags di un simpatico duo di ora è stato anche ricosivamente, negli anni una cena con i numerosi nosciuto Cavaliere al 90’, il Caffè Bardolino. amici all’azienda agrituristi- artisti mantovani. Negli anni merito della Repubblica Nell’attività di famiglia ca Fugatti di Brentino Bellu- passati si sono esibiti nel contesto della festa artisti italiana. Per capire coè stata inserita di recente no. Un appuntamento predel calibro di Giorgia Moneme Vito Pasqualini sia la Profumeria Laura ge- stigioso che è diventato se che aveva eseguito canuna personalità di pristita direttamente dai oramai un classico delle m’ordine basta vedere figli. Per questa sua atti- feste che si organizzano nel zoni dell’indimenticato Luil suo curriculum vitae vità quarantennale il comprensorio Baldo Garda. ciano Beretta paroliere di Celentano e grande amico che lo vede impegnato signor Vito è stato insidei gemelli. Quest’anno dal 1969 nell’attività gnito il 13 marzo scorso Ogni anno più di cento sono intervenuti altre persodi ristorazione sulle dal prefetto di Verona persone si ritrovano ai tarive del Garda, a BardoPerla Stancari, alla pre- voli di questa locanda im- nalità importanti come il Parroco di Bardolino lino. Migliaia di persone senza delle massime mersa nel verde della Val Mons.Giovanni Ottaviani. nel corso degli anni hanautorità, con l’onorifi- d’Adige per cenare lautano frequentato i suoi cenza di Cavalier al mente al ritmo delle musi- (A.T) bar-gelateria, pizzeria merito della Repubblica che hanno dato un’ imitaliana con firma autoCORRIERE DELLA RIVIERA pronta alla vita turistigrafa dal Presidente della Periodico gratuito del lago di Garda e della provincia di ca del paese. Infatti gli Repubblica e del Consi- Verona Fondato nel 1999-Anno 12 – n.2 Aprile 2010 -. SEDE : Garda via Puccini 1 -- Fax 045-7255717 — Direttore esercizi del signor Pa- Nella foto in alto da sinistra:Il sindaco di glio. Responsabile:Andrea Torresani – Concept cover, ideazione squalini sono conosciu- Bardolino Ivan De Beni,Vito Pasqualini,il grafica e ealizzazione grafica: A.Torresani– Editriti in tutto il mondo per prefetto di Verona Perla Stancari, il giornali- Un’applaudita cerimo- ce :Associazione culturale Corriere della Riviera – Si Carlo Rigoni; nella foto sottostante da nia che ha visto anche ringrazia :Annamaria Riolfi — la prelibatezza dei pro- sta Stampa :Grafical – sinistra: il prefetto,Katia Ricciarelli e Vito Trib . C.P . di Vepresente il sindaco di Marano di Valpolicella (VR) . Aut . dotti offerti come i Pasqualini. 04/11/1999. I collaboratori si assuBardolino Ivan De Beni, rona n.1381 del gelati di produzione mono la piena responsabilità per i loro scritti. Il materiae la bardolinese ad le artigianale, le saporite pizze i deliziosi capinviato non sarà restituito. Tutte le prestazioni a questo honorem, Katia Ricciarelli puccini. periodico sotto qualunque forma a qualsiasi livello sono da

GEMELLI SEMPRE IN FESTA

I

VITO AL MERITO

D

Dopo l’apertura del Bar Cristallo posto innanzi al porticciolo del paese, il neo cavaliere

Andrea Torresani

considerarsi (salvo particolari accordi scritti con l’editore ),gratuite.


AVVENIMENTI E SOCIETA’

Aprile 2010

CORRIERE DELLA RIVIERA

11

LA PROVINCIA PRESENTA IL PREMIO RIVIERA

LAURENCE OLIVIER E VIVIEN LEIGH

P

resentata ufficialmente dalla Provincia di Veronaa l'XI concorso nazionale letterario Premio Riviera Laurence Olivier e Vivien Leighzzo

livello nazionale e mondiale”. E’poi intervenuto Fabio Raguzzi: “Per la prima volta questa manifestazione si svolgerà a Torri del Benaco, in un periodo durante il quale il paese è ricco di turisti provenienti dal nord Europa. Il premio letterario avrà quindi un'eco maggiore, e sarà anche allestita una mostra fotografica in ricordo del soggiorno gardesano degli attori Laurence Olivier e Vivien Leigh, ai quali il premio è intitolato”. Richard Benson direttore del Cineclub di Verona ha poi raccontato alcuni aspetti della vita di Laurence Olivier e Vivien Leig.

Erano presenti l'assessore al Turismo Ruggero Pozzani per il comune di Torri del Benaco, l'assessore Fabio Raguzzi e i consiglieri Massimo Monese e Agostino Danese, il segretario del Premio Andrea Torresani e il critico cinematografico Richard Benson. Il concorso letterario “Premio Riviera” vuole il soggiorno dei noti attori di “Via col vento”, che negli anni '50 trascorsero un periodo di vacanza sul Lago di Garda. Creato nel 2000 dall'associazione culturale Corriere della Riviera e realizzato in collaborazione con il comune di Torri del Benaco, e l ’Unione Nazionale scrittori e artisti di Roma (il referente è Nicola Madonna) il concorso è aperto a tutti gli scrittori senza limiti d'età e prevede tre sezioni: poesia edita, poesia inedita e novella inedita. La premiazione avverrà il 30 giugno al Castello Scaligero di Torri del Benaco. Oltre al concorso, nel corso della serata erranno assegnati altri tre premi: premio alla carriera “Laurence Olivier”, destinato a un personaggio maschile; premio alla carriera “Vivien Leigh”, destinato a un perMARCIAGA DI COSTERMANO

Da sinistra a destra: il manifesto dell ’ XI edizione del Premio;Il Castello Scaligero di Torri del Benaco;Il direttore artistico Andrea Torresani,l ’ assessore al turismo Ruggero Pozzani e l ’ assessore al turismo di Torri del Benaco, Fabio Raguzzi.

In concomitanza con il Premio, verrà allestita una mostra fotografica e di sonaggio femminile e premio scritti inediti di Laurence Olivier e “Riviera internazionale”, destinato a Vivien Leigh, raccolti durante il sogun artista italiano o straniero. Questi giorno gardesano. premi sono stati assegnati in passato a personaggi comeCristina Mazza, : “Il Premio Riviera” ha detto RugOliviero Beha, Lando Buzzanca, gero Pozzani “è un appuntamento Cecilia Gasdia, Grazia de Mar- letterario che caratterizza da anni il chi,Katia Ricciarelli,Vince Tempe- lago di Garda, diventando col tempo ra,Ricky Gianco,Alessandra Casel- una piacevole consuetudine. Questo la ,Caterina Argese,Mauro Se- concorso aiuta a scoprire sempre rio,Maria Venturi,Paola Quattri- nuovi talenti e premia le persone che, ni,Gino Mescoli,Eva Grimaldi, Milo tramite la letteratura, diffondono positivamente il nome del Garda a Manara e Katia Ricciarelli.

OSPITE INATTESO

IL MIO AMICO JOHN...TRAVOLTA

L

a febbre è ancora alta. Sopratutto a Marciaga di Costermano dove quando hanno visto scendere dall’auto un personaggio dai lineamenti noti qualcuno ha pensato si trattasse di un sosia. In realtà era quello che nessuno pensava potesse arrivare nella mattina di un gelido gennaio gardesano. Ma era proprio lui non potevano esserci dubbi. Il mitico John Travolta. Ma che ci faceva lì sulla strada della centrale via di Marciaga?Un nuovo film?Macché! Andava a cena dalla famiglia Passarini perché John è da anni amico di Mattia, il più giovane che per il suo lavoro ha girato mezzo mondo. Finché un giorno a Disnelaynd ha incrociato il famoso attore per una fotografia e l’ha poi invitato a venire in Italia.Da lì il passo è stato breve perché l’amico Travolta in questo periodo in Italia per girare anche alcuni spot pubblicitari, si è recato così alfine a casa dei Passarini dove è stato festeggiato con

Ha infine preso la parola Andrea Torresani: “Sono molto orgoglioso di essere il direttore artistico di questo importante evento, giunto ormai all'undicesima edizione. Laurence Olivier e Vivien Leigh sono due testimonial ideali per far conoscere il nome del Garda nel mondo. Quest'anno, in loro onore, abbiamo deciso di proiettare il giorno antecedente la manifestazione il loro film più famoso, “Via col vento”, che sarà presentato dal critico Ugo Brusaporco”.

VIANELLO UN GRANDE CHE NON SCOMPARE LA SUA ARTE VERRA’ RICORDATA PER SEMPRE

C

un abbondante piatto di spaghetti. Un luogo Marciaga che già negli anni passati aveva attratto personalità di calibro come il pilota Michel Schumaker, il regista Sydney Pollack recatisi nella nota Distilleria Gobetti. Ed oggi è arrivato anche Travolta che travolgendo ogni schema, si è concesso questa divagazione gardesana. E sembra che vista la cucina prelibata dei Passarini da queste parti arriveranno prossimamente anche i Bee Gees.Magari!A Marciaga la febbre è ancora alta … ma l’appetito lo è di più!

Andrea Torresani

ome tutti i grandi Raimondo Vianello ha sempre avuto quel dono dell’umiltà che traspariva nel modo di comunicare. Certo l’ironia a volte beffarda s’insinuava spesso nella sua vita ma serviva anche per sdrammatizzare alcuni momenti in cui sembrava che solo le luci dello spettacolo dovessero prevalere. La ricerca costante sulle scene di un antagonista da amare e poi abbattere costantemente ne ha fatto di lui l’interprete ideale per degli sketch televisivi memorabili che difficilmente in futuro avranno pari per il modo in cui sono stati costruiti. Parlare di genio a livello televisivo è molte volte difficile. Ma in questo caso, come Sordi per esempio lo è stato per il cinema, si può dire che Vianello ha costruito per la televisione qualcosa d’innovativo e unico. Un’ ironia la sua che teneva anche nei comportamenti. Mi ricordo in una mia telefonata di giornalista di averlo invitato alcuni anni fa ad una manifestazione Lui mi rispose . “Senta ma dove vuole che vada alla mia età... Ma sa quanti anni ho!? Bene inizi a contarli…”. Il resto è leggenda dei grandi... (A.TOR)

RAIMONDO VIANELLO


12

CORRIERE DELLA RIVIERA

Aprile 2010

RISTORANTE

CASANOVA

CUCINA NAZIONALE

SPECIALITA’

PESCE DI MARE E LAGO

Via Mameli 16 Bardolino (Vr) Fax 0456227176


Corriere della Riviera aprile 2010 mail