Issuu on Google+

SETTIMANALE DI INFORMAZIONE FONDATO NEL 1983

Poste Italiane spa - Spedizione in a.p. - D.L. 353/2003 (conv.in l.27/02/2004 n.46) art. 1, comma 1 - DCB Pc

GIOVEDÌ 28 OTTOBRE 2010 - ANNO 26 N. 37 - EURO 0,20

Giustizia - Rsu e confederali sul piede di guerra: carichi di lavoro ormai insostenibili

Pubblicità inferiore al 45% - Contiene IP www.corrierepadano.it

WEEKEND

Il Tribunale di Piacenza è a rischio di collasso Situazione paradossale: le statistiche ne attestano l’efficienza e la nostra città viene elogiata dal Ministero, ma l'emorragia di cancellieri ridurrebbe l'organico all'osso

Stagione lirica si comincia A PAGINA 8

SALUTE

SOS bambini obesi: sono sempre di più

GAZZOLA A PAGINA 5

Da Roma il Ministero della Giustizia elogia Piacenza come una delle città più virtuose d'Italia per numero di pratiche chiuse da ogni singolo Pubblico Ministero e le indagini della magistratura raggiungono risultati sempre più importanti, ma la ventilata emorragia di cancellieri potrebbe pesare come una spada di Damocle sul futuro prossimo del Tribunale. Una situazione davvero paradossale, segnalata e discussa da Rsu e sindacati confederali con assemblee fuori sede, volantinaggi informativi e dibattiti

Fatevi tentare

Crozza: Fenomeni al Politeama A PAGINA 9

RIGOLLI A PAGINA 3

Pendolari, la rivolta delle bici: “Io pedalo ma non pago” Il sindaco Reggi annuncia “tolleranza zero” contro chi, in stazione, non utilizzerà il deposito a pagamento per le bici: l'Unione Pendolari propone una “tariffa agevolata", invece l’Associazione Pendolari lancia l’iniziativa “Io pedalo ma non pago”. La disfida della bici è solo all’inizio?

TERZA ETA’ Halloween: dolcetto o scherzetto?

RIGOLLI A PAGINA 3

Invecchiare bene: ora é più facile

Ospedale, divampa la polemica Fiorenzuola, l’opposizione contro i giudizi positivi del sindaco

DA PAGINA 12

IANNOTTA A PAGINA 17

CALCIO

Piacenza, con il Portogruaro l’obiettivo è fare tris Il vittorioso e clamoroso 3-2 in rimonta ottenuto dal Piacenza contro l’Atalanta, seconda vittoria consecutiva della squadra di Madonna, ha riportato al Garilli momenti di entusiasmo degni dei tempi d’oro. Dopo la parentesi di Coppa Italia, l’obiettivo dei biancorossi è la terza impresa di fila - stavolta contro il Portogruaro - per continuare la scalata ad una classifica più tranquilla.

DOPERNI A PAGINA 19


Corriere Padano

28 ottobre 2010

2

VILLAGGIO GLOBALE

Sistema penitenziario - 206 istituti, 44mila posti letto ma 68mila presenze

E’ senza condanna un detenuto su due Rapporto Antigone: l’Italia detiene il record europeo per imputati nelle carceri, ben il 43,7%. 113 euro il costo medio giornaliero di un carcerato Sono 206 gli istituti penitenziari italiani, per un totale di 44.612 posti letto regolamentari e 68.527 detenuti. La fotografia del sistema carcerario italiano arriva dall'Associazione Antigone, che a Roma presenta il settimo Rapporto sulle condizioni di detenzione in Italia realizzato anche grazie al contributi di 37 volontari che hanno visitato numerosi istituti penitenziari sparsi su tutta la Penisola. Stando ai dati presenti nel Rapporto, dunque, il nostro Paese detiene il record europeo per presenza di imputati nelle carceri, ben il 43,7%, mentre quelli in attesa di primo giudizio sono 15.233. Attualmente, poi, il 4,35% della popolazione carceraria è costituita da donne e il 2,6% da internati. Sono invece 57 i bambini sotto i tre anni che vivono in carcere con le loro madri e 11 le donne in gravidanza. Diciotto sono invece gli asili nido funzionanti e 22.675 i detenuti che hanno figli fuori dal carcere. Altri numeri del sistema penitenziario italiani riguardano i semiliberi (877), le perso-

ne in affidamento in prova (7.800) e le persone in detenzione domiciliare (4.692). Mentre le persone che hanno commesso un reato durante le misure alternative sono lo 0,23% del totale, sostanzialmente 1 su 500. Inoltre, sono 5.726 i detenuti italiani e solo 71 quelli stranieri imputati o condannati per associazione a delinquere di stampo mafioso. Mentre i detenuti che han-

no commesso violazioni della legge sulle droghe sono 28.154 e quelli che devono scontare una pena inferiore a un anno 11.601. Di questi, la metà sono stranieri. Gli ergastolani italiani sono invece 1.437, contro soli 54 ergastolani stranieri. Quanto al livello di istruzione, i dati presentati dall'Associazione Antigone parlano di 930 detenuti analfabeti, 2.342

privi di titolo di studio, 9.197 che hanno finito la sola scuola elementare e 595 laureati. In carcere ci sono anche i giovani e gli anziani: sono infatti 463 gli ultrasettantenni e

I cani riconoscono il volto del padrone

Ergastolani: 1437 italiani, 54 stranieri. 28mila scontano reati legati alla droga

Il cane riconosce il padrone: letteralmente. E non solo: lo preferisce, nella folla, anche se qualcuno tenta di “corromperlo" prendendolo per la gola. Ne sono certi i ricercatori dell'Università di Padova: riprova ne è che, se quest'ultimo ha la faccia coperta, all'animale risulta difficile riconoscerlo. Lo studio condotto da Paolo Mongillo ribalta l’idea secondo cui i cani seguano più che altro il loro fiuto, riconoscendo l’odore del padrone, mentre invece pare che anche l’organo della vista intervenga nel riconoscimento del proprietario. Potrebbe trattarsi di un retaggio ancestrale del lupo: sembra infatti che i lupi diano grande importanza al riconoscimento del muso dei loro compagni di branco. E così farebbero anche i cani domestici, che sembra siano perfettamente in grado di capire la nostra mimica facciale. L’esperimento di Padova ha anche dimostrato come il cane fatichi a riconoscere il padrone se questo ha il viso coperto (alla faccia del fiuto!). L’esperimento si è svolto in una stanza chiusa, facendo passeggiare più volte il proprietario di un cane e uno sconosciuto davanti a lui, osservando per quanto tempo il cane fissava i due uomini. Successivamente i due uomini sono usciti da due porte diverse. Lo stesso esperimento è stato condotto con il volto dei due uomini coperto. E i risultati sono stati che l’attenzione del cane si fissa per molto più tempo sul viso del padrone: una volta uscito da una porta, il cane tenderà ad andare a fissare quella porta. Ha invece maggiori difficoltà a stabilire chi sia il proprietario quando questi ha il volto coperto, e ciò spiega la confusione dei cani anziani sopra i 7 anni di età: non vedendoci più bene, faticano a riconoscere il proprio padrone.

7.311 i detenuti con meno di 25 anni. Sul fronte dei costi, poi, 113 euro e' il costo medio giornaliero di un detenuto e 7,36 euro il costo medio giornaliero di un detenuto per il suo mantenimento (pasti, igiene e trattamento rieducativo). Nel 2009 le morti in carcere sono state 113 di cui 72 suicidi, 18 da accertare, 22 per malattia e 1 per omicidio. Nei primi nove mesi del 2010 i suicidi sono stati 55. (Dires - Redattore sociale - Agenzia Dire, www.dire.it)

Pallone d’Oro, 23 candidati ma non c’è nessun italiano I calciatori azzurri pagano il disastroso Mondiale 2010 Escluso dai migliori anche Milito, Moratti a muso lungo Calcio italiano quasi ignorato e Massimo Moratti a muso lungo dopo l’ufficializzazione della lista dei candidati alla vittoria del Pallone d’Oro 2010: non c’è infatti nessun calciatore eleggibile per la Nazionale azzurra (e questo non stupisce visto il pessimo Mondiale e la crisi di talenti nostrani), ma a far discutere sono soprattutto altre esclusioni eccellenti. Manca, ad esempio, il nome di Diego Milito: Fifa e France Football hanno incluso ben 4 interisti (Wesley Sneijder, Samuel Eto'o, Julio Cesar e Maicon), ma si sono clamorosamente “dimenticate” del gran protagonista dello storico "triplete": Milito. Vero che l'attaccante argentino ha avuto un inizio di stagione 2010/11 piuttosto complicato, ma resta pur sempre il capocannoniere della squadra, decisivo nelle partite clou fino a maggio scorso: autore del gol-scudetto, del gol-Coppa Italia e nientemeno che della doppietta-Champions. Per un’assenza clamorosa (ma mancano altri fuoriclasse: da Ibrahimovic a Krasic a Gerrard), ci sono invece gli unici due calciatori che hanno concrete chance di vittoria finale: Wesley Sneijder, trascinatore di Inter e Olanda, e Andrés Iniesta (nella foto a destra), centrocampista del Barcellona e della Spagna campione del mondo e autore del gol decisivo nella finalissima mondiale. Il 6 dicembre la lista dei 23 candidati sarà ridotta a tre soli nomi, come in una sorta di X Factor dei fuoriclasse del calcio. Il Pallone d'oro sará poi assegnato a Zurigo il 10 gennaio 2011: il miglior giocatore del mondo sarà scelto da una giuria mista composta dai commissari tecnici e dai capitani delle nazionali e da giornalisti in rappresentanza dei paesi della Federcalcio internazionale. PALLONE D’ORO - Questo l'elenco dei 23 candidati: Xabi Alonso (Spagna), Daniel Alves (Brasile), Iker Casillas (Spagna), Cristiano Ronaldo (Portogallo), Didier Drogba (Costa d'Avorio), Samuel Eto'o (Camerun), Cesc Fabregas (Spagna), Diego Forlán (Uruguay), Asamoah Gyan (Ghana), Andrès Iniesta (Spagna), Jùlio Cèsar (Brasile), Miroslav Klose (Germania),

Philipp Lahm (Germania), Maicon (Brasile), Lionel Messi (Argentina), Thomas Muller (Germania), Mesut Ozil (Germania), Carles Puyol (Spagna), Arjen Robben (Olanda), Bastian Schweinsteiger (Germania), Wesley Sneijder (Olanda), David Villa (Spagna), Xavi (Spagna). PANCHINA D'ORO — Per quanto riguarda i tecnici in lizza per il premio di miglior allenatore dell'anno, tra i 10 candidati ci sono Carlo Ancelotti e Josè Mourinho. Gli altri sono: Vicente del Bosque (Spagna), Alex Ferguson (Manchester United), Pep Guardiola (Barcellona), Joachim Löw (Germania), Oscar Tabarez (Uruguay), Louis van Gaal (Bayern Munaco), Bert van Marwijk (Olanda), Arsene Wenger (Arsenal). Andrea Dossena


28 ottobre 2010

Corriere Padano

3

IN PRIMO PIANO Giustizia - Le statistiche ci premiano, eppure la situazione rischia di precipitare

Tribunale di Piacenza a rischio di collasso Da Roma il Ministero elogia la nostra città, però l’emorragia di cancellieri ridurrebbe l’organico all’osso. Rsu e confederali sono sul piede di guerra DARIO RIGOLLI Il Ministero della Giustizia parla di Piacenza come di una delle città più virtuose d'Italia per numero di pratiche chiuse da ogni singolo Pubblico Ministero; le indagini della magistratura raggiungono risultati sempre più importanti e sono diversi i nomi illustri finiti sotto la lente della Procura di Piacenza. Una giustizia rapida, efficiente e "uguale per tutti", che contemporaneamente incassa il plauso delle statistiche nazionali e si vede tagliare il servizio di sicurezza davanti al palazzo di giustizia in no-

Una situazione paradossale - a Piacenza la giustizia sembra funzionare bene da altre parti meno - se il ragionamento non è "esportiamo il modello piacentino", bensì "trasferiamo l'organico delle realtà virtuose verso altre Procure e Tribunali" con il rischio di uniformare in negativo una situazione già piuttosto precaria, dato che a Piacenza i risultati sono buoni, ma l'organico è già ridotto all'osso. "Tutti gli uffici giudiziari piacentini -dichiarano in una nota congiunta Rsu e rappresentanti sindacali di Cgil, Cisl e Uil- sono ormai allo stremo in fatto di risorse umane e carichi di lavoro, solo

Il paradosso di un sistema che funziona, ma viene “depotenziato”: carichi di lavoro ormai insostenibili me della crisi, mentre un cancelliere del Tribunale viene trasferito d'ufficio a Reggio Emilia (dalla Corte d'Appello di Bologna).

il senso di responsabilità e abnegazione dello stesso personale evita quotidianamente il collasso dell'intero sistema. L'ulteriore mancan-

za di un cancelliere -proseguono- recherebbe disservizi ai cittadini in uffici strategici". Il rischio di un collasso del sistema giudiziario c'è, e la situazione continua a peggiorare "Se per ora Piacenza funziona -evidenzia Stefania Bollani (Fp Cgil)- il merito è solo dei lavoratori, ma se consideriamo che adesso si parla di un trasferimento forzato e

Sindacati uniti, presidi e volantinaggio: "Niente trasferimenti a Reggio Emilia" Rsu locali,Cgil,Cisl e Uil: per una volta tutti insieme davanti al Tribunale di Piacenza (via Del Consiglio), è l'iniziativa promossa dalle sigle di rappresentanza dei lavoratori della giustizia per opporsi al trasferimento d'ufficio del cancelliere. Le assemblee fuori sede, tra volantinaggi informativi, dibattiti sono partite lunedì 25 e si concluderanno venerdì 29, presidieranno il palazzo di giustizia per mezz'ora al giorno : dalle 10 alle 10,30.

Pendolari, la rivolta delle bici Stazione e deposito, al via l’iniziativa “Io pedalo ma non pago” (dr) Reggi e Brambati vanno avanti: pugno di ferro contro i ciclisti-pendolari. L'opposizione di centrodestra si ritrova a parlare dell'importanza di una mobilità sostenibile. I veri protagonisti, quelli che da anni vivono tra le carrozze di Trenitalia la propria personale odissea, equamente divisi tra "chi vuole un parcheggio sicuro anche a costo di doverlo pagare" e "chi vuole un parcheggio gratuito anche a costo di farsi rubare la bici". Situazione caotica e quasi paradossale, che ha visto gli ultimi sviluppi con la mossa dell'Associazione Pendolari, che dopo aver raccolto più di 400 firme contro il parcheggio a pagamento (in risposta ad una sottoscrizione presentata dall'Unione Pendolari per un parcheggio sicuro "a tariffa agevolata") ha lanciato l'operazione "Io pedalo ma non pago!" chiedendo ai viaggiatori di esporre un cartello con il nome della campagna sulla propria bicicletta. Aspetto comico della vicenda è che, a sentire la Polizia Municipale di Piacenza, le minacce del sindaco di far portar via la bici a chi la lascia legata ad un palo o ad una ringhiera, difficilmente potrebbero essere applicate, non prevedendo il codice della strada alcun "divieto di sosta per le bici". La "tolleranza zero", anche per i suoi sostenitori, è verso una vio-

lazione della legge, ora come ora chiedere ai vigili di tranciare i lucchetti delle bici sarebbe come chiedergli di rubarle. Quindi o il sindaco vestirà di nuovo i panni dello sceriffo, per imporre un'ordinanza specifica contro le bici legate ai pali in piazzale Marconi, oppure accetterà la prassi diffusa (anche quando il deposito era gratuito), di lasciare il velocipede sui larghi marciapiede attorno alla fontana o stretta a un palo della luce da un pesante lucchetto. Per chi vuole sapere come andrà a finire l'appuntamento è a giorni, probabilmente lunedì 1 novembre con l'inaugurazione del deposito a pagamento e (a seguire) un consiglio comunale che si preannuncia infuocato.

Immigrati, per Piacenza è primato: è straniero il 12% dei residenti Piacenza è tra le quattro province italiane (con Brescia, Mantova e Reggio Emilia) nelle quali la percentuale di immigrati residenti tocca il 12%, il picco nazionale. Lo conferma, anche per il 2010, l’annuale studio sui cittadini stranieri che vivono nel nostro Paese curato dalla Caritas Italiana e dalla Fondazione Migrantes, giunto alla ventesima edizione ("Dossier 1991-2010: per una cultura dell'altro"). Il rapporto attesta che gli immigrati regolari in Italia sono aumentati di 20 volte in 20

anni: erano mezzo milione nel 1990, sfiorano i 5 milioni nel 2010 (7% dei residenti). Insie-

me al numero degli immigrati, anche a causa della crisi, sono però “aumentate le reazioni negative, la chiusura, la paura", nei loro confronti da parte degli italiani. Oltre un ottavo degli immigrati, quasi 600 mila, sono di seconda generazione. Un immigrato su quattro vive in Lombardia (982.225; 23,2%), e Roma perde il primato di provincia col più alto numero di immigrati a vantaggio di Milano: 405.657 contro 407.191. Andrea Dossena

"Oltre alla grave situazione in cui si verrebbe a trovare il palazzo di giustizia piacentino -considera la Bollani- si sta andando contro un accordo sulla mobilità, che prevede il trasferimento d'ufficio come "extrema ratio", mentre in questo caso è stata la prima proposta presentata. Che a Reggio Emilia siano messi peggio effettivamente è vero, avendo meno del 30% dei cancellieri previsti dall'organico, tuttavia il punto è che non si può .

che tra un anno bisognerà fare i conti con il pensionamento di un altro cancelliere (che a causa del blocco del turn-over non sarà sostituito), di certo tra un anno i sacrifici compiuti dal personale, non riusciranno più a tamponare questa disastrosa situazione". Un problema di organico c'è già ed è sotto gli occhi di tutti, a testimoniarlo il fatto che già da qualche mese la Provincia abbia promosso un progetto che prevede lavoro socialmente utile in Procura e Tribunale (gratuito), per chi in seguito alla crisi si è ritrovato in Cassa integrazione o in Mobilità. Il problema è che che questi lavoratori possono dare una mano per quanto riguarda gli aspetti archivistici, ma: "non possono certo sostituire una figura professionale come quella di un cancelliere -dichiara l'assessore provinciale al lavoro Andrea Paparonon dobbiamo confondere i livelli, la Provincia ha fatto quello che poteva, ma non può certo risolvere la carenza di organico di un ufficio statale"

Cantieri, a Piacenza uno su tre è pericoloso: 29 violazioni, sanzioni per 136mila euro Dati preoccupanti dalla settima campagna di controllo delle condizioni di sicurezza sul lavoro nei cantieri edili effettuata nei giorni scorsi dai Servizi di prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro e i servizi impiantistici antinfortunistici delle Ausl di Modena, Reggio Emilia, Parma e Piacenza. 40 i cantieri ispezionati a Piacenza: vi operavano 68 imprese e 218 addetti complessivi, di cui ben 44 lavoratori autonomi (20%). Il 16% presentava irregolarità di diversa natura.

Le carenze erano tali da comportare pericolo per i lavoratori nel 35% dei cantieri. 23 i verbali di contravvenzione, in un cantiere le violazioni riscontrate sono state tali da indurre l'effettuazione di un sequestro preventivo. Le violazioni accertate sono state 29, e le sanzioni comminate ammontano a 136.800 euro. I Servizi impiantistici antinfortunistici hanno sottoposto a verifica 16 gru: nessuna delle gru presentava pericolo di ribaltamento e rischio per le aree esterne ai cantieri. (doss.an)


Corriere Padano

28 ottobre 2010

4

ATTUALITÀ POLITICA

Alleanze - Frecciate reciproche, ma per ora il “patto di consultazione” regge

Udc-Pdl tra amore e liti: la convivenza litigarella Tra i due partiti sintonia in Provincia, ma frizioni in Comune per le accuse di inaffidabilità da parte degli alleati. Levoni si sfoga, acqua sul fuoco da Gallini Secondo il centrista, quindi, "nel Pdl c'è qualcuno che non capisce" riferendosi a chiare lettere a Sandro Ballerini, chiedendo un "esame di coscienza" alle opposizioni e una politica più "coordinata" così per meglio affrontare le sfide elettorali imminenti. A gettare acqua sul fuoco nella polemica tutta interna al centrodestra, è il coordinatore dell'Udc: "E' chiaro che in Comune Pdl e Udc vanno d'accordo ma- avverte Gallinici sono alcuni rapporti personali che ostacolano", esito di "in-

MASSIMO PARADISO Un Udc che va "d'amore e d'accordo" con il Pdl in Provincia ma che ha continue frizioni con i piediellini in Comune. E' la doppia faccia dell'Unione di centro, "i Casinisti" fa il verso qualche maligno storpiando il nome del leader del partito, Pierferdinando Casini, che da qualche tempo a questa parte punta il dito non contro la maggioranza di centrosinistra che guida l'amministrazione comunale, ma contro i suoi stessi alleati rei, a detta del capogruppo Antonio Levoni, di un "mancato coordinamento" e di "continua litigiosità". Sebbene il centrista si affretti ad affermare come "io, di polemiche, non ne ho mai cercate", non c'è consiglio comunale durante il quale Pdl ed Udc non si lancino frecciatine: "Inaffidabili" accusa il Pdl; "Divisi e litigiosi" replica l'Udc rendendo chiaramente vano il 'patto di consultazione' siglato poco prima di questa estate tra i coordinatori provinciali dei due partiti, Tommaso Foti per gli azzurri e Pierpaolo Gallini per i centristi. Una convivenza difficile, quella tra Pdl ed Udc in Comune, resa ancor più palese dall'ultimo screzio in ordine di tempo: lunedì scorso in consiglio comunale, infatti, il capogruppo del Pdl Marco Tassiha duramente criticato il sindaco Roberto Reggi per "non aver brillato in questi

tre anni e mezzo riguardo le cose fatte" e per la possibilità che lo stesso primo cittadino, nel caso di elezioni anticipate, possa essere candidato a parlamentare. Il sindaco non ha però replicato alle accuse di Tassi perché, a pensarci, è stato lo stesso Levoni: "Facciamo fronte comune per i problemi della città e preoccupiamoci di meno del futuro del sindaco" è stato il commento del consigliere dell'Udc, che lamenta "la mancanza di concertazione tra i partiti di opposizione". Dalle fila del Pdl è arrivata però l'accusa di un Udc "stampella della maggioranza di centrosinistra" e, come è facile comprendere, i centristi non l'hanno presa granché bene. "Mi ritengo offeso- si sfoga Levoni- noi facciamo politica costruttiva, seria e responsabile, facciamo quello che serve e leggiamo ogni pratica, contrariamente ad altri che vengono in consiglio senza nemmeno sape-

Le ‘quote’ di Maloberti scuotono la Provincia (mp) "Su di me frasi basse e squallide". E' il neo consigliere provinciale in quota Lega, Giampaolo Maloberti, a parlare a pochi minuti dalla sua entrata ufficiale all'interno del consesso di corso Garibaldi. Su Maloberti, che entra in sostituzione dell'appena nominato assessore provinciale alla Protezione civile Massimiliano Dosi, si è aperto infatti un vero e proprio caso: il leghista è infatti imputato nel processo milanese sulla vicenda delle quote latte, accusato di truffa ai danni dello Stato, e le opposizioni, dall'Italia dei valori al Partito democratico, da giorni giudicano "inopportuna" l'entrata di Maloberti nell'assemblea. Se al momento del voto per la surroga i Democratici sono usciti dall'aula e l'Idv ha votato contro, il leghista non appena seduto tra i banchi della maggioranza, si è tolto qualche sassolino dalla scarpa: "Da Gianluigi Boiardi non mi aspettavo queste parole denigratorie- arringa l'esponente del Carroccio- e da Bergonzi (capogruppo Pd) sono Giampaolo Maloberti state spese frasi basse e squallide perché, sia chiaro, quando amministravo una cooperativa non giravano carte di credito per pagare cene agli amici" facendo riferimento all'ex segretario del Pd Paolo Botti. Poi, Maloberti se la prende con il capogruppo dell'Idv, Samuele Raggi: "Raggi e la Freda peccano di inesperienza- chiosa il leghista- e forse non sanno che il leader dei Cobas Giovanni Robustiera il candidato dell'Idv a Suzzara" puntando il dito contro i Dipietristi "perché sono loro che non hanno coerenza, non certo la Lega". Il neo consigliere ha quindi assicurato come "questa sia la prima e l'ultima volta che si parla della mia vicenda personale perché non voglio rubare tempo all'amministrazione e al consiglio" dicendosi fiero di "sedere tra gli stessi banchi in cui sedette il maestro Giuseppe Verdi". Il 'caso Maloberti' sembra dunque archiviato con l'appoggio compatto del Pdl e dell'Udc alla Lega sebbene i mal di pancia delle opposizioni non si plachino nel veder tra i banchi del consiglio un imputato.

21 milioni in opere pubbliche re qual è l'ordine del giorno". Il capogruppo dell'Udc ritiene anche che, in questo modo, si dia "un'immagine scomposta e divisa delle minoranze" che dovrebbero lavorare spalla a spalla "per il bene della città" ma che, invece, "preferiscono litigare e continuare la politica urlata" in contrapposizione "ad una politica moderna- prosegue Levoni- che cerca la mediazione e l'accordo".

temperanze verbali" anche se ormai "la questione è superata e noi siamo forti di un pattoquello di consultazione con il Pdl- che rafforza l'alleanza in vista delle elezioni". Gallini auspica quindi "un costante coordinamento tra Pdl e Udc in Comune" andando oltre "le frizioni personali". In alto Pierpaolo Gallini, sotto Antonio Levoni

Limitazioni al traffico, si comincia Dal 2 novembre al 31 marzo i divieti di circolazione. Blocco del giovedì dal 7 gennaio (fg) Da martedì 2 novembre tornano le limitazioni al traffico in attuazione dell'Accordo di Programma 2010-2012 "Per la gestione della qualità dell'aria e per il progressivo allineamento ai valori fissati dalla Ue" al fine di diminuire le emissioni inquinanti nell'atmosfera. Dal 2 novembre al 31 marzo 2011 è previsto il divieto di circolazione dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 18,30 delle seguenti tipologie di veicoli: a benzina e diesel pre Euro; veicoli diesel Euro 1; veicoli diesel di

VIA GARIBALDI

tipo M2, M3, N1, N2 o N3 precedenti all'Euro 3 e non dotati di sistema omologato di riduzione della massa di particolato; ciclomotori e motocicli a due tempi pre Euro. Dal 7 gennaio il divieto di circolazione sarà esteso - sempre dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 18,30 - agli autoveicoli diesel Euro 2 non dotati di sistema di riduzione della massa di particolato. Dal 7 gennaio 2011 al 31 marzo ogni giovedì torna il blocco del traffico dalle 8,30 alle 18,30 per tutti gli autoveicoli benzi-

na e diesel precedenti la direttiva Euro 4 e i ciclomotori e motocicli precedenti l'Euro 2. L'Ordinanza del Comune di Piacenza contiene anche le limitazioni al traffico per l'anno 2011-2012 che partiranno in anticipo, il primo ottobre 2011. Le limitazioni non si attuano nelle giornate festive del primo novembre, 8 dicembre, 6 gennaio. Per maggiori informazioni consultare l'ordinanza al sito del Comune di Piacenza: www.comune.piacenza.it

27 interventi per oltre 21 milioni di euro. E' il nuovo programma triennale delle opere pubbliche approvato dalla giunta provinciale la scorsa settimana e che prevede anche la Cispadana, la nuova scuola a Castelsangiovanni e lo stanziamento di 2 milioni e mezzo di euro per la strada Valnure. Il documento prevede 27 interventi totali per un importo complessivo di investimenti di 21milioni e 262mila euro. Nel 2011 una porzione rilevante dei lavori programmati: 17, per 7 milioni di euro. Sul piano delle infrastrutture stradali nel 2010 beneficeranno di finanziamenti: il tratto montano della Provinciale Valnure, la Provinciale Valdaveto, l'arteria della Valtidone, che riceverà 250.000 euro per il ripristino post-dissesto e altri 150mila per l'installazione di reti e barriere paramassi. 4 milioni di euro saranno invece destinati al miglioramento dei collegamenti fra la Provinciale di vallata e la tangenziale sud di Piacenza, con la realizzazione della rotonda di Moffelona in zona Gragnanino. Ma non solo. Si procederà anche con interventi di edilizia scolastica sulla sezione distaccata di Bobbio dell'istituto Tramello, il Raineri Marcora, "filiale" di Castelsangiovanni e la propria sezione alberghiera, il liceo castellano Volta, l'istituto tecnico commerciale Mattei di Fiorenzuola, il liceo scientifico fiorenzuolano Fermi, l'ex istituto professionale Casali di Piacenza, l'Isii Marconi di Piacenza, l'ex Ipsia Leonardo Da Vinci. Completano il quadro dei quasi tre milioni di euro le risorse stanziate direttamente ai Comuni per le scuole elementari e medie. Piacenza beneficerà di 572 mila euro per 4 interventi, Carpaneto di 338mila euro per un intervento, Pecorara avrà a disposizione 195mila euro e Rottofreno 130 mila euro. Negli ultimi due casi è previsto un intervento per municipio. Massimo Paradiso

Urp del Comune, rischio paralisi A rischio di paralisi i servizi informativi del Comune, esternalizzati già da fine anni '90. Il nodo è legato al contratto Unci che l'impresa reggiana In Service di Campegine - vincitrice della gara per la gestione dei prossimi 3 anni - ha proposto ai diciotto dipendenti dell'Urp di piazzetta delle Grida, in precedenza al lavoro per l'alleanza tra Mediagroup ed Eureka. Finora il personale (in gran parte ragazze) lavorava con il contratto del commercio o con quello delle cooperative sociali, ma l'impresa reggiana vorrebbe imporre il contratto Unci: analogo per base economica, ma penalizzante per il calcolo delle ore (annuale e non settimanale), per le integrazioni salariali (nulle per la maternità, ridotte per la malattia) e le minori maggiorazioni per i giorni festivi. Per mediare si è attivata la Filcams-Cgil, contattata dal personale, e la In Service si è presa qualche giorno per approfondimenti. Le lavoratrici hanno nel frattempo ricevuto offerte dai vecchi gestori: nel caso di più abbandoni, il servizio - atteso al via il 2 novembre rischia il blocco. (dos.a)


28 ottobre 2010

Corriere Padano

5

ATTUALITÀ Salute - Gregori (FIMP): “Spesso i genitori non percepiscono la gravità del problema”

Snack, tv e poco sport: sempre più bimbi obesi Piacenza in linea con il trend nazionale: il tema affontato sabato 30 ottobre anche dal convegno “Aria pulita 2- Gli stili di vita dei bambini piacentini” Sotto accusa gli stili di vita sedentari e l’alimentazione iperproteica

FRANCESCA GAZZOLA Trascorre le giornate davanti al televisore o al computer, non pratica attività sportiva e ha cattive abitudini alimentari che coincidono in spuntini fuori pasto con patatine e cioccolata. E' l'identikit dell'obeso, un fenomeno in continuo aumento nelle società moderne e che desta grosse preoccupazioni tra le organizzazioni sanitarie soprattutto perché accomuna sempre più bambini dai 6 agli 11 anni. E' l'Ocse - Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico - a lanciare l'allarme definendo l'obesità un'"epidemia globale", ovvero uno dei maggiori problemi di salute pubblica dei nostri tempi, tanto da invitare i governi ad agire con mirati programmi di prevenzione. Secondo l'Ocse in Italia un bambino su tre è in sovrappeso, una percentuale tra le più alte fra quelle registrate dall'Organismo internazionale. I bambini piacentini confermano il trend nazionale e il fenomeno preoccupa i pediatri del territorio: "Nonostante vi siano regioni con situazioni più critiche come ad esempio la Campania con il 49% di bambini in sovrappeso, anche a Piacenza la situazione non è delle migliori: la percentuale di bambini obesi in Emilia Romagna è pari al 29-30%, un dato di poco inferiore alla media nazionale del 33-34% (analisi "Okkio alla salute" 2008 su un campione di bambini di età tra gli 8 e i 9 anni)", spiega il pediatra e segretario provinciale della Fimp (Federazione italiana medici

pediatri), Giuseppe Gregori che evidenzia una situazione in continuo aumento anche nella nostra città e ne spiega i motivi. "L'obesità è in aumento in tutti i paesi sviluppati dove si stanno imponendo stili di vita "occidentali" coincidenti nel cambiamento delle abitudini di vita quotidiana, nella nascita di nuovi sistemi di comunicazione, nell'uso di mezzi di trasporto differenti, nella diversa disponibilità economica, nell'imposizione di determinati prodotti - come ad esempio le merendine - attraverso la pubblicità. A ciò si aggiungono - prosegue Gregori un'alimentazione scorretta, uno stile di vita sedentario davanti alla tv, ai videogiochi e al computer e una drastica riduzione di attività fisica e di gio-

chi all'aria aperta". A tale proposito sabato 30 ottobre si terrà a Palazzo Farnese il convegno "Aria Pulita 2" sugli stili di vita dei bambini piacentini: verranno presentati i risultati di un questionario che i pediatri del territorio hanno rivolto circa un anno fa alle famiglie. L'indagine rivela le abitudini dei bambini piacentini: come si spostano da casa a scuola, quanto sport praticano, quante ore trascorrono davanti al televisore e molto altro ancora. La ricerca verterà anche sulle abitudini alimentari dei bambini e si parlerà di sovrappeso. Altro fenomeno che preoccupa i pediatri riguarda la minimizzazione del problema da parte delle famiglie: "Spesso - aggiunge Gregori - il sovrappeso non viene percepito come pro-

blema dai genitori e ciò dipende da una mancata educazione che coinvolge più ambiti: la famiglia, la scuola, le istituzioni". Secondo l'Aid ((Associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica) quattro madri su dieci in Italia non ritengono che il proprio figlio abbia un peso eccessivo: i genitori sono infatti portati a preoccuparsi quando i loro figli mangiano poco e assai più raramente quando mangiano troppo. "I bambini obesi - aggiunge Gregori - si nutrano in maniera scorretta ed eccessiva e fanno diete iperproteiche. Con il 2011 diversi pediatri piacentini parteciperanno ad un monitoraggio promosso dalla Fimp (Federazione italiana medici pediatri) che coinvolgerà circa 400 pediatri italiani chiamati ad osservare il trend di crescita dei bambini dagli zero ai tre anni, la fascia d'età considerata "più a rischio" perché è nei primi anni di vita che si sviluppano le abitudini alimentari dei bambini che ne condiziono il futuro. "I rischi per la salute conclude Gregori - coincidono, infatti, con malattie cardiovascolari, diabete, problemi di tipo ortopedico, ai muscoli e alle articolazioni oltre che di tipo psicologico".

FESTE IMPORTATE

La moda di Halloween a misura di bambino Notte in tenda per i più piccoli al centro commerciale Gotico I piacentini si preparano a festeggiare la notte più folle dell'anno con maschere, scherzi e cene da brivido. La festa di Halloween ha conquistato anche la nostra città, e da qualche anno si notano gli effetti scatenati dallo spirito di "Jack O’ Lantern". Secondo la tradizione celtica, nella notte del 31 ottobre l'anima di Jack - sfrontato fattore che decise di sfidare Satana - si aggira per le strade in cerca di un rifugio. Il simbolo di Halloween è una zucca intagliata che riproduce l'espressione di un ghigno malefico: quello di Jack, che la utilizza come lanterna per illuminare il suo tragitto. Per questo motivo le vetrine dei negozi piacentini vengono addobbate con zucche di ogni dimensione, appese anche fuori dalle abitazioni. I negozi propongono scherzi di ogni genere: piccoli ragni che saltano, teschi, scheletri e ferite di plastica da applicare ai vestiti. Non mancano caramelle all'aglio, anelli con la scossa, parrucche, unghie finte e costumi horror. Le bambine si trasformano in streghette, i bambini diventano spaventosi zombie. Tra i costumi più richiesti ci sono la mummia, il vampiro, la morte, lo scheletro e la bara. Nel pomeriggio di Halloween i bambini si recano davanti ad ogni abitazione proponendo il tradizionale gioco del "trick or treat?" (ovvero "dolcetto o scherzetto?") e aspettano caramelle e biscotti dalle signore di casa. Quest'anno Halloween porta a tutti i bambini una sorpresa: verrà organizzata una notte in tenda al Centro commerciale Gotico di Piacenza per festeggiare insieme la notte più paurosa dell'anno. Per la prima volta in Italia si potrà dormire in un centro commerciale, aperto tutta la notte e a disposizione dei bambini dai 6 ai 12 anni. Il ritrovo è previsto alle 19,30 di sabato 30 ottobre con cena in compagnia con "risotto del vampiro" (risotto in bianco), "pipistrello in padella" (hamburger), "petto di gufo dorato" (cotoletta) e "crema del mago" (crem caramel o budino). Bambini e ragazzi verranno poi coinvolti in spettacoli, giochi e animazione in costume e a fine serata tutti dormiranno nelle tende. La festa sarà gestita dal personale della cooperativa Casa Morgana di Piacenza, cui è affidato lo spazio bimbi permanente Marmocchi&Balocchi" del Centro commerciale Gotico. Alcune comitive di ragazzi organizzano feste in casa dove sono d'obbligo: cena con tovaglia nera, illuminazione soffusa con lanterne a forma di zucca, teschi come portatovaglioli e l'immancabile gioco del "dito di mummia". Chi vuole trascorre una serata indimenticabile può partecipare ai weekend di paura organizzati dai castelli del Ducato di Parma e Piacenza con cena e animazione a tema e visite guidate a lume di candela. (fg)

IN BREVE Statale 45 e frane, 3,5 milioni da Anas Tre milioni e mezzo di euro dall’Anas per la messa in sicurezza delle strade piacentine. La garanzia è contenuta nella risposta fornita dal sottosegretario Mario Mantovani ad un’interrogazione parlamentare sul "grave stato di trascuratezza che caratterizza la Statale 45" presentata dal deputato piacentino Tommaso Foti (PdL). Il denaro verrà utilizzato per i lavori di ripristino resi ncessari dagli smottamenti e dagli allagamenti verificatisi a Travo, Marsaglia e Perino. La messa in sicurezza delle barriere stradali sulla Statale 45 per un importo di 1,6 milioni di euro - verrà appaltata nel 2010, e già entro fine ottobre saranno avviate le procedure di gara per il consolidamento del ponte sul fiume Trebbia in località Lenzino, nel Comune di Cortebrugnatella (a.doss)

Piacenza-Parma, Libè: “Provincia unica” Il Ducato di Parma e Piacenza potrebbe in qualche modo ricomporsi nel terzo millenio. Avverrà se passerà l’idea del deputato parmigiano Udc Mauro Libè, che è tra i firmatari del disegno di legge - firmato anche dai finiani - che propone di accorpare le Province con meno di 500mila abitanti. “Molte forze politiche - ha ricordato Libè hanno promesso l’abolizione delle Province in campagna elettorale, ma poi è caduto il silenzio: noi, invece, siamo coeren-

ti”. Se il disegno di legge si tramutasse in realtà, sarebbero soppresse circa 70 amministrazioni provinciali, “con un risparmio - secondo Libè - di circa 1 miliardo di euro” (dox)

Boemi-Giovannini, dal gip il 9 dicembre La comandante della polizia municipale di Piacenza Elsa Boemi e il comandante dei vigili dei comuni della Bassa Valtrebbia e Valluretta Paolo Giovannini compariranno il 9 dicembre davanti al giudice per le indagini preliminari Gianandrea Bussi. Il Gip dovrà decidere se rinviarli o meno a giudizio per peculato, in relazione all'utilizzo dell'auto di servizio per fini - secondo l’accusa - non istituzionali. Entrambi hanno respinto gli addebiti, sostenendo che l'uso delle auto era motivato dalle loro funzioni legate alla protezione civile. Nel frattempo, in un’interrogazione al sindaco Reggi, il consigliere comunale Sandro Ballerini (PdL) ha chiesto al primo cittadino se non ritenga di sospendere dal servizio "pro tempore" la comandante dei vigili fino al termine del procedimento giudiziario. (d.an)

Gioia, radiotelescopio puntato verso il 2012 Un radiotelescopio amatoriale sul tetto del liceo "Gioia" di Piacenza. Lo strumento, inaugurato sabato 23 ottobre, è stato sostenuto finanziariamente dalla Provincia e servirà per ricevere le micro-onde del sole, come esito di un progetto curato (con la professoressa Elena Gabbiani) dagli studenti della terza scientifico A, nell'ambito di riflessioni sulle ipotesi legate alle profezie sul 2012. L'impianto è costituito da una parabola, un'antenna e un amplificatore di segnale, collegati ad una stazione ricevente all'interno del laboratorio di fisica, che trasforma i dati in grafici. Per la dirigente scolastica del "Gioia", Gianna Arvedi, si tratta di "un'esperienza unica e originale". (and.red)

Azione Cattolica, 233 piacentini dal Papa 233 piacentini parteciperanno all’incontro-festa nazionale tra i ragazzi dell'Acr e i Giovanissimi dell'Azione Cattolica Italiana con il Pontefice dal titolo "C'è di più. Diventiamo grandi insieme", che sabato 30 ottobre a Roma riunirà in Piazza San Pietrodecine di migliaia di bambini, ragazzi e giovani di tutta Italia. I piacentini sono studenti, educatori e genitori delle ventuno parrocchie della diocesi di Piacenza-Bobbio:canti, preghiere, balli e testimonianze riempiranno la mattinata in attesa di Papa Benedetto XVI. (ol.ga.)

E’ nato Incontriamoci, la Besurica in festa Grande festa per l´inaugurazione del Centro sociale della Besurica "Incontriamoci in piazza", salutato nel weekend del 23 e 24 ottobre dalle presenze del vescovo di Piacenza e Bobbio, monsignor Gianni Ambrosio, e dal fondatore del gruppo Abele e di Libera, don Luigi Ciotti (nella foto) . La nuova struttura, realizzata dalla parrocchia di San Vittore Vescovo guidata da don Franco Capelli con il contributo di varie associazioni (tra cui la Fondazione di Piacenza e Vigevano), ha un obiettivo importante: diventare un punto di riferimento - ludico e culturale - per gli adulti del quartiere, con spazi per le attività sportive, allo scopo di riunire in un unico punto di aggregazione il maggior numero di residenti della zona. Seicento metri quadrati, due piani, aspetto funzionale e moderno, il Centro è stato progettato dall’ingegnere Francesco Scaravaggi e dall’architetto Adnan Hijazin e realizzato da Panizzari & Dieci di Rottofreno. Nel seminterrato ci sono il salone riscaldato, i servizi igienici, le docce per gli sportivi ed una stanza magazzino; al piano terra le due ali adibite alle feste parrocchiali ed un corpo centrale di 94 mq. (dosse)


Corriere Padano

28 ottobre 2010

6

CITTÀ UTILE

SALUTE E BENESSERE

Farmacie FARMACIE DI SERVIZIO A PIACENZA DAL 29.10.2010 AL 4.11.2010

Autunno in bellezza: dieta per i capelli e massaggi

TURNO DIURNO: dalle 8,30 alle 22 SAN GIACOMO Via V. Veneto, 88 DR. LANERI C.so V. Emanuele, 64/66

guardare i capelli perché indispensabili per la sintesi degli amminoacidi che li costituiscono, pesce azzurro (acciughe, aguglie, sarde e sgombri) e salmone, ricchi di acidi omega 3 dal ruolo protettivo sulle membrane cellulari e indispensabili per il trofismo dei bulbi capillari, carote, zucca e vegetali di colore arancio o a foglia verde scuro: apportano molto betacarotene che l'organismo trasforma in vitamina A, indispensabile per la salute di pelle e capelli.

TURNO NOTTURNO: dalle 22 alle 8,30 29.10 PIACENZA Via P. Cella, 56 30.10 SAN LAZZARO Via E. Parmense, 22/A 31.10 DR. GIANNI CORVI C.so V. Emanuele, 121 1°.11 DR. SPOTTI Via Boselli, 60/B 02.11 DR. CROCI P.zza Cavalli, 29 03.11 BESURICA Via Malaspina, 2/A 04.11 DR. CABERTI Via Trivioli, 4 (Galleria) 05.11 FARMACIA VIA MANFREDI Via Manfredi, 72/B

Pelle luminosa con il massaggio

Se è vero che in autunno cadono i capelli - proprio tra ottobre e novembre infatti, a causa delle modificazioni climatiche e di luce, si innesca il naturale meccanismo di ricambio capillare è altrettanto vero che si possono "limitare" i danni, favorendo la ricrescita. Basta fornire all'organismo tutti i nutrienti indispensabili, che tra l'altro sono gli stessi elementi essenziali per unghie belle e forti. Essendo la cheratina del capello composta da due amminoacidi essenziali - la cistina e la lisina - la prima cosa da fare è assumere tutti i giorni una quantità adeguata di proteine, alternando il più possibile carni, pesce, uova e formaggio. Volendo si può riccorrere anche alle proteine di origine vegetale (fagioli, ceci, piselli, soia, lenticchie…), ma sempre associate ai cereali che ne completano il patrimonio proteico. Ideali come piatto unico: pasta e fagioli, pasta e ceci, risotto con piselli o semi di soia. Tra i cibi che non devono mai mancare ci sono poi: soia: ricchissima di proteine (37 g per 100 g) ma anche di minerali "salvachioma" come potassio, magnesio, fosforo e calcio, fagioli borlotti, una bomba di potassio, ferro e fosforo, riso integrale o parboliled e farro, con vitamine del gruppo B, le più importanti per salva-

Per mantenere la pelle tonica ed elastica, e mantenere i benefici della stagione estiva, il massaggio può risultare davvero utile: distende la pelle, ci rilassa e come tutte le coccole, è molto piacevole. Ecco qualche tecnica di massaggio da sperimentare per ritrovare tono, forma e benessere. Linfodrenaggio E’ in assoluto il massaggio più delicato tra quelli esistenti. Si tratta di calibrate digitopressioni effettuate lungo il percorso del sistema linfatico. Il Linfodrenaggio Manuale, con i suoi lenti e ritmici movimenti, aiuta a "drenare" la linfa, cioè a ripulirla delle tossine che nel suo percorso nei tessuti accumula, evitando malsani e antiestetici ristagni di liquidi. L’automassaggio del viso Anti rughe, tonificante e rilassante, Il massaggio viso è un rituale quotidiano che possiamo fare anche da sole per rendere luminosa e mantenere giovane la pelle del viso, in particolare nelle tre zone più delicate: ovale, contorno occhi e collo. Ecco come si fa. Applicate la giusta dose di trattamento e iniziate muovendo le mani con un continuo massaggio lungo tutta la lunghezza del viso: dalla linea del mento alle tempie, fino alla fronte. Soffermatevi a massaggiare la fronte e distendete le rughe; poi massaggiate il contorno occhi, delicatamente con un movimento circolare, infine scendete lentamente verso le guance.

Mercati settimanali Lunedì: Bettola, Borgonovo Val Tidone, Caorso, San Nicolò, Castell’Arquato, Castelvetro Martedì: Ferriere, Nibbiano, Piacenza Farnesiana, Pontedellolio, Pontenure, Travo, Vernasca Mercoledì: Carpaneto, Marsaglia, Piacenza, Pianello, Vigolzone Giovedì: Agazzano, Castelsangiovanni, Fiorenzuola, Gossolengo, Gropparello, Perino, Piacenza Farnesiana, Podenzano, Villanova Venerdì: Cortemaggiore, Lugagnano, Monticelli, San Giorgio, Rivergaro, Roveleto Sabato: Bobbio, Fiorenzuola, Piacenza, PC Besurica Domenica: Agazzano, Alseno, Borgonovo, Caminata, Carpaneto, Castelsangiovanni, Cortemaggiore, Gragnano, Gropparello, Monticelli, Morfasso, Nibbiano, Pianello, Pontedellolio

E' possibile accedere alle farmacie, in servizio di turno, ricomprese nella ZTL, comunicando al farmacista il numero di targa del proprio mezzo.

Avis, prelievi 30/10/2010: Borgonovo V. T. 31/10/2010: Cortemaggiore Ferriere - Santimento UNITA’ DI RACCOLTA VAL D’ARDA 31/10/2010: Apertura Unità di Raccolta Val d’Arda Avis Provinciale Tel. 0523.336620

Contributi, scadenze e notizie utili (Info a cura del Settore Servizi Sociali e Abitativi Comune di Piacenza)

CONTRIBUTO RISCALDAMENTO PER ANZIANI E DISABILI ADULTI Il Comune di Piacenza - Direzione Operativa Servizi alla Persona e al Cittadino - comunica che fino al 30 novembre 2010, è possibile presentare le domande per il contributo per il riscaldamento. I requisiti richiesti sono: residenza nel Comune di Piacenza , persone anziane ultra sessantacinquenni o disabili purché con reddito non superiore alla pensione sociale maggiorata, e con eventuali figli con reddito non superiore al minimo vitale. Occorre presentare all'Ufficio amministrativo, via Taverna 39, il modulo predisposto, un documento di identità, la fotocopia del certificato di invalidità e la documentazione relativa al reddito. Per ulteriori informazioni contattare lo Sportello Informasociale.

gici e relazionali legati alla gravidanza, parto e puerperio, alla presenza di figure esperte, quali ostetrica e ginecologa. Il Centro per le Famiglie comunica che sono in distribuzione le Family Card 2010-2011 per le famiglie numerose (almeno 4 figli conviventi e a carico fiscale) residenti nel Comune di Piacenza. I possessori di Family Card possono partecipare al bando pubblico (con validità dal 13 Settembre al 5 Novembre 2010) per l' erogazione di "VOUCHER DI SOLLIEVO" utile a ridurre i costi per le utenze (gas, luce, acqua) particolarmente onerose per le famiglie. Per informazioni rivolgersi allo Sportello InformaFamiglie&Bambini Galleria del Sole, 42 Centro Civico Farnesiana: lunedì, giovedì, venerdì e sabato dalle 9.00 alle 12.00 e mercoledì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 13.00 alle 16.30.

CENTRO PER LE FAMIGLIE Il Centro per le Famiglie comunica che sono aperte le iscrizioni per "Avventura Nascita", una serie di incontri con esperti, organizzati in collaborazione con la Cooperativa Casa Morgana, per coppie che si apprestano a vivere l'esperienza della genitorialità, in modo imformato e consapevole. Il percorso " Part…iamo informati e preparati" è dedicato a coppie in attesa di un bambino ed è un approfondimento sugli aspetti fisio-psicolo-

TRIESTE34 KIDS - INAUGURAZIONE BIBLIOTECA Trieste34 inaugura, sabato 30 ottobre 2010, lo spazio "KIDS", una nuova biblioteca con laboratori creativi e spettacoli. Durante la festa i bambini potranno fare tante attività divertenti con i libri, giochi, clown, truccabimbi e magie. La festa rivolta a tutti i bambini avrà inizio dalle ore 16.30 fino alle ore 19. Ingresso libero.Per informazioni: Trieste34, via Trieste 34, tel. 0523652223, www.acpkd.it


28 ottobre 2010

Concerto di musica sacra a Gossolengo

Corriere Padano

7

Musica sacra a Gossolengo. Venerdì 29 ottobre, dalle 21, la chiesa parrocchiale di San Quintino ospita il concerto presentato da Elisabetta Rausa: Serena Perfetti (violista), Claudia Castelli (soprano) e Mario Genesi (organista) eseguono brani di autori come Verdi, Mozart, Paganini, Telemann e dello stesso Genesi. L’iniziativa è a ingresso libero. (a.d)

Gli appuntamenti della tua agenda su Facebook, seguici!

Il 31 ottobre da ballare accende Piacenza Expo

Lasciatevi stregare

Come ogni anno qualcuno si barricherà in casa evitando di lasciarsi coinvolgere nei bagordi dei tanti party disseminati tra club e discoteche. Per tutti gli altri amanti della movida c'è l'imbarazzo della scelta: ad Halloween non restate sul divano, anche se è domenica. L'evento più atteso in città per il 31 è il grande party elettronico al quartiere fieristico Piacenza Expo firmato dalla celebre discoteca riminese Altromondo, dalle 21.30 a oltranza. In consolle saliranno non pochi "big": Eiffel 65, Zoo di 105, Dj Matrix, Dj Zane, Gabry Ponte, Carolina Marquez, Luca Belloni e Manuel Negrin in veste di vocalist. Info e biglietti su www.altromondo.com. Gigi D'Agostino, altro nome della dance "made in Italy", animerà invece la nottata alla Centrale del Latte di Cremona. Chi preferisce stare in centro, al Bellavita di via Chiapponi a Piacenza dalle 23.30 troverà i Deja-vu in concerto seguiti da Dj Stefano in una sala, e il dj Gianluca Pighi nell'altra. Non si sbaglia neanche in provincia: al Madly di Castelnovo di Borgonovo, Cani Sciolti in concerto e dj-set disco con il ritorno di Tommy alla consolle. (gs)

Halloween: dolcetto o scherzetto?


Corriere Padano

8

28 ottobre 2010

VIVIPIACENZA

Appennino Folk Festival 2010, ballo finale a Cerignale Aveva preso il via a fine giugno e ora si conclude l'edizione 2010 di Appennino Folk Festival, la rassegna di cultura dell'Appennino piacentino che ha proposto ancora una volta, tra i mesi estivi e quelli autunnali, eventi musicali significativi su e giù per la provincia. Ultimo episodio, dunque, sabato 30 ottobre a Cerignale con festa e ballo finale alle 21.30 con il duo tradizionale di piffero e fisarmonica formato da Stefano Faravelli e Cesare Campanini. (gs)

Cineclub, all’Iris "Adua e le compagne" Continua martedì 2 novembre alle 21 la rassegna "Cineclub - Grandi film su grande schermo" al cinema Iris 2000 in Corso Vittorio Emanuele a Piacenza con una proiezione afferente al ciclo "1960: l'anno d'oro del cinema italiano". Ecco "Adua e le compagne" di Pietrangeli: nel '58 la legge Merlin sanciva la chiusura delle case di tolleranza. 4 prostitute si ritrovano senza lavoro e aprono una trattoria di campagna come attività di facciata per poter continuare ad esercitare la loro professione. Ingresso 5 euro. (giesse)

WEEKEND Trieste 34: Bosonetto e la democrazia-show Un vero e proprio piccolo show quello di cui sarà protagonista venerdì sera lo scrittore Marco Bosonetto per presentare la sua ultima fatica letteraria “Nel grande show della democrazia”, Edizioni Laurana. Il 29 ottobre alle 19.30, nell’ultimo appuntamento del ciclo di aperitivi con l’autore del Teatro Trieste 34 - nell’ambito di "Happy hour book", iniziativa realizzata in collaborazione con la Libreria Fahrenheit per la campagna “Ottobre piovono libri” - lo scrittore cuneese, ma piacentino d’adozione, racconterà il suo libro tra letture e musica accompagnato da Andrea Cravedi alla chitarra e Nino Rivoli al contrabbasso. Un libro che “ci immergerà in un mondo pieno di contrasti e debolezze, storie d’amore profondo e personaggi che sono microcosmi di nevrosi e speranze infrante”.

CINEMA Rassegna del mercoledì, al Jolly l’attualità de “L’urlo” È con ''L'urlo'' di Rob Epstein e Jeffrey Friedman, omaggio ad "Howl" di Allen Ginsberg, poesia manifesto di un'intera generazione, che prosegue mercoledì 3 novembre alle 21.30 la "Rassegna del mercoledì" al cinema Jolly di San Nicolò. Nella San Francisco del 1957 il capolavoro letterario fu portato sul banco degli imputati e il film descrive questo momento fondamentale della contro-cultura americana su tre piani di lettura : il processo, la riabilitazione del giovane Ginsberg (James Franco), e il poema stesso, animato da alcuni graphic novelists, e dal collaboratore di Ginsberg, Eric Drooker con il suo immaginario beat. Il film ricorda la sconvolgente originalità del poema e riecheggia temi ancora oggi in voga: la definizione di osceno, i limiti della libertà di espressione e la stessa natura dell'arte. (gs)

CLASSICA

Maria Stuarda di Donizetti inaugura la Stagione lirica Mariella Devia e un cast di giovani artisti di qualità per l’appuntamento che apre il cartellone giovedì 28 ottobre. Le repliche sabato 30 e domenica 31 GIOVANNI SCAVI Ci siamo: il Teatro Municipale di Piacenza apre finalmente la Stagione Lirica, presentata la scorsa settimana e organizzata dal nuovo ente Fondazione dei Teatri di Piacenza costituito da Comune, Fondazione di Piacenza e Vigevano, Camera di Commercio, Confindustria Piacenza e Iren Emilia. È la tragedia lirica in 3 atti "Maria Stuarda", con musiche di Donizetti su libretto di Bardari, a tagliare il nastro della nuova stagione, giovedì 28 ottobre alle 20.30, con repliche sabato 30 (ore 20.30 turno B) e domenica (ore 15.30 fuori abbonamento). E si annuncia uno spettacolo importante nella produzione donizzettiana, con la presenza di Mariella Devia e un cast di giovani artisti di qualità. L'opera torna così al Municipale, in collaborazione con il Comunale di Modena, per la seconda volta dal '90: l'Orchestra Regionale dell'Emilia Romagna è diretta dal maestro Antonino Fogliani, la regia è di Francesco Esposito e il coro del Municipale è diretto dal maestro Corrado Casati. Compagnia di canto di prim'ordine con Mariella Devia come Maria di Scozia (a Costanza Nocentini sono affidate le repliche del 30 e 31); Nidia Palacios e Veronica Simeoni (il 30) si alternano nel ruolo di Elisabetta; completano il cast Adriano Graziani Leicester, Ugo Gagliardo Giorgio Talbot, Gezim Myshketa Cecil e Caterina Di Tonno Anna, dama di Maria. Il cartellone della Stagione operistica piacentina - in dettaglio a fianco - è tornato dunque ad essere studiato in collaborazione, dopo anni di gestione diretta affidata alla Fondazione Toscanini, e si conferma un'offerta varia, tra titoli d'obbligo e tradizione - come il Verdi di "Macbeth", per la regia di Giancarlo Cobelli - e spazio a proposte fuori repertorio come "Idomeneo re di Creta" di Mozart, prodotto dal Teatro Regio di Torino e dal Comunale di Bologna. Informazioni e ticket: biglietterie del Teatro Municipale (via Verdi 41, Piacenza; tel.0523492251; mail bigliettipc@fondazionetoscanini.it) e della Fondazione Toscanini (vicolo San Moderanno 3, Parma; tel.0521391320; mail biglietteria@fondazionetoscanini.it).

Dall’Idomeneo di Mozart al Macbeth di Verdi: il cartellone Dopo la prima dedicata a Maria Stuarda di Donizetti, il cartellone della stagione lirica del Municipale proseguirà con l’Idomeneo di Mozart, prodotto dal Teatro Regio di Torino e dal Comunale di Bologna, in programma il 28 e 30 novembre. Il 2011 si aprirà (il 28 e 30

Settimana organistica: Guillou e Kniazev omaggiano i grandi

APPUNTAMENTI

L'organista francese Jean Guillou e il violoncellista russo Alexander Kniazev si incontreranno sabato 30 ottobre alle 21 nella Basilica di San Savino a Piacenza per l'ottavo e terzultimo concerto della Settimana Organistica organizzata dal Gruppo Ciampi (ingresso libero), interpretando composizioni di Bach, Mozart, Liszt e dello stesso Guillou. Il quale, titolare dal 1963 del grande organo di S. Eustache a Parigi, esprime la sua creatività tramite molteplici sfaccettature dell'arte musicale. Ha sviluppato un mondo musicale di inconfondibile individualità e dalla potente eloquenza drammatica, dando all'organo una vita di carattere più spiccatamente concertistico nel confronto con gli altri strumenti, e ha saputo svincolarsi dagli stilemi del passato sviluppando un pensiero del tutto nuovo nell'arte organaria al quale ha dato applicazione pratica in numerosi organi realizzati su suo progetto in giro per l'Italia, l'Europa e il mondo. Il pluripremiato Kniazev, da parte sua, ha suonato e divide tutt'ora i palchi con orchestre filarmoniche e sinfoniche, direttori e solisti tra i più prestigiosi al mondo, e nel '99 venne pure nominato miglior musicista dell'anno in Russia. (giesse)

A Besenzone è già Natale: corsi a tema per la cucina e la tavola Aria di Natale domenica 31 ottobre nel negozio Loshowroom di Besenzone per la presentazione, a partire dalle 15.30, della collezione natalizia. Ma non basta: ogni domenica di novembre, alle ore 16, sono in programma incontri a tema per chi ha voglia di imparare insieme divertendosi. Il calendario: - domenica 7 novembre: La cannella, ricette e consigli - domenica 14 novembre: Decoriamo la tavola di Natale - domenica 21 novembre: Satèn, il sapore e il profumo del vino - domenica 28 novembre: La casa si colora di Natale. Novembre e dicembre, inoltre, Loshowroom - che, ricordiamo, propone progettazione di interni, prodotti di design e oggetti di artigianato internazionale - sarà aperto tutte le domeniche pomeriggio dalle 15.30 alle 19.

gennaio) con la Cenerentola di Rossini, nella edizione critica della Fondazione Rossini di Pesaro, che si ispira alla nota favola di Perrault ed è messa in scena da Rosetta Chucchi. Ultimo titolo in cartellone, il Macbeth di Giuseppe Verdi (18 e 20 marzo 2011), opera di notevole complessità, proposta nell’allestimento ripreso da Giancarlo Cobelli, in collaborazione con il Teatro Comunale di Modena. Per informazioni: www.teatricomunali.piacenza.it

Con Easy Rider, Spazio 4 in viaggio a tutta velocità (gs)Un corso di danza, uno di fotografia e un nuovo ciclo di proiezioni per il cineforum: ecco le novità di Spazio4, il centro aggregativo comunale di via Manzoni. Ciclofficina, iniziative "Diamo spazio" e Laboratorio "ForMe" continuano inoltre regolarmente le proprie attività settimanali: ulteriori informazioni su www.spazio4.org. Il cineforum di ottobre si chiude giovedì 28 ottobre alle 21 con i primi lavori, i corti, i videoclip e gli spot diretti da Sofia Coppola, e riparte giovedì 4 novembre con "Easy Rider" di Dennis Hopper, prima pellicola del nuovo ciclo intitolato "Viaggio al centro della mente", che continuerà l'11 con "Essere John Malkovich" di Spike Jonze, il 18 con "Una storia vera" di David Lynch e il 25 con "The Doors" di Oliver Stone. Corso "Folk'n'pop" di danze popolari folk ed etniche curato da associazione "Danzainfesta": ogni secondo giovedì del mese dalle 21 alle 23.30 a partire dall'11 novembre. Corso di fotografia "scATTO primo" tenuto da Annamaria Belloni: ogni martedì sino al 25 gennaio 2011 dalle 19 alle 20.30 a partire dal 23 novembre. Per iscrizioni (under-35): info@spazio4.org e 0523/609856 (dalle 15.00 alle 19.00).


28 ottobre 2010

Corriere Padano

9

VIVIPIACENZA Città d’Africa, se ne parla in biblioteca

Filodrammatici, si chiude il ciclo Orwell

(gs) Niente film da raccontare né libri del gruppo di lettura, questa settimana alla Passerini Landi di via Carducci a Piacenza, ma un solo appuntamento con il ciclo "Conferenze in Biblioteca". Giovedì 28, alle ore 16, il professore di Lingua e Letteratura francese all'Università degli Studi di Milano Marco Modenesi affronta l'argomento "La città africana nel romanzo contemporaneo". Ingresso libero. I film da raccontare ripartiranno venerdì 5 novembre, le trame in biblioteca giovedì 18.

Teatro Filodrammatici di Piacenza e progetto "Orwell 2010": al "Filo" si chiude giovedì 28 alle 21 la mini stagione "Aspettando Tre per Te" con lo spettacolo "1984" - inserito anche nel programma di appuntamenti orwelliani - liberamente tratto dal celebre romanzo e portato in scena da Gli Incauti Libera Associazione Teatrale. Venerdì 21, sempre al "Filo" alle 21, con la visione commentata da Riccardo Anselmi del film "Brazil" di Terry Gilliam si chiuderanno anche gli incontri di "Orwell 2010". (gs)

WEEKEND

CABARET FUORINGIRO Punk-rock all’Arci Taun di Fidenza

Fenomeni, Crozza star del Politeama Fenomeni. "Perché l'Italia, purtroppo, non è un Paese per giovani. Nemmeno per vecchi, in realtà. E' un paese per comici". Fenomeni. "Come quelli che bloccano un Paese per una casa da 60 metri a Montecarlo, o quelli che hanno il cognato con la casa a Montecarlo e ci hanno messo 50 anni a capire che Mussolini era il male assoluto, 20 che Berlusconi è il male relativo, e solo un'estate per sospettare che il cognato sia un male…detto". "Fenomeni", come lo spettacolo che Maurizio Crozza porta in scena al Politeama di Piacenza giovedì 4 novembre alle 21, inaugurando la mini rassegna di teatro comico allestita dalla sala piacentina. Crozza è ormai un pezzo da 90, popolarissimo con le sue "copertine" a "Ballarò" che tanto fanno tremare i politici. E "Fenomeni" ha naturalmente al centro il nostro Paese, i suoi protagonisti e le sue vittime. Una fenomenologia graffiante e mutevole che segue, giorno per giorno, l'evolversi malinconico delle notizie. Monologhi, musiche e personaggi in un affollarsi di storie che raccontano quell'Italia che la tv ci tace. Prevendite sul circuito TicketOne e al Politerama stesso dal lunedì al venerdì (escluso il martedì) dalle 20 alle 22 e sabato, domenica e festivi dalle 15 alle 22 (tel. 0523-328672). Giovanni Scavi

JAZZ

Milestone, tre concerti per esplorare la musica (giesse) Tre appuntamenti al Milestone di via Emilia Parmense, sede del Piacenza Jazz Club. Domenica 31 ottobre alle 21.15 (ingresso 8 euro, 5 per i soci), infatti, il concerto della cantante e pianista afro-americana Karin Edwards aprirà la rassegna a cadenza saltuaria "I concerti della domenica". Per quelle settimanali del venerdì, "Thank God it's Friday", e "Sabato jazz", invece, arriveranno rispettivamente l'insolito e spettacolare duo blues danese di Tim Lothar & Peter Nande - humor e spontaneità per un'esplorazione non convenzionale dei territori musicali del Mississippi, Piedmont e country-blues - e il trio Xibaba Afro Latin Combo: Pampa Pavesi (piano), Ugo Maria Manfredi (basso) e Paolo Mozzoni (batteria) spazieranno dal latin-jazz all'afro-music al jazz contemporaneo alternando libera improvvisazione e strutture composite, fedeli alle prassi della musica modale dove dimensione corale e interazione si coniugano con ampi spazi di libertà personale. La Edwards, infine, accompagnata da Massimiliano Rolff al contrabbasso ed Enzo Carpentieri alla batteria, più volte nominata per il Grammy Awards e già collaboratrice di gente come Prince e Stevie Wonder, condurrà gli ascoltatori in un brillante viaggio attraverso la song americana di Broadway e la modernità.

Tanto punk-rock e rock'n'roll all'Arci Taun di Fidenza. Venerdì 29 ecco i PopGun, in Italia per una manciata di date: rock, power-pop e carisma, un vero antidoto alla depressione in arrivo dal freddo di Oslo, Norvegia. Rock in bilico tra Lemonheads e Husker Du. Sabato 30, invece, ecco Kurt Baker (dai Leftovers), i milanesi Radio Days e la scoppiettante Miss Chain and the Broken Heels, una miscela unica di ruvido pop, sixties beat e sogni anni '80 lontano da disco, look improbabili e musica trendy. (gs)

Tre giorni di fuoco all’Onirica di Parma (gs) Tre giorni di fuoco all'Onirica di Parma: venerdì 29 si parte con gli autoctoni "indie-acoustic-rockers" Divi di Hollywood, che coglieranno l'occasione per lanciare l'ultimo, insolito singolo "Il brano della potenza sessuale". In apertura, il "pluripregiudicato" rapper Gavaking; in chiusura, Deejay Dave. Sabato 30, riflettori sul rock dei The Fire, la band guidata dal carismatico ex-Shandon Olly, e sul sound tirato di Bust e Wow, in apertura; Chris Dj a chiudere. Cover dei Misfits con gli Psycho'78 (in apertura, Splatters) e dj-set r&r, new wave e garage-beat di Marco Pipitone per la notte di Halloween, domenica 31.

Al Teatro Due di Parma il “Buio” di Rifici Ultima creazione del regista teatrale Carmelo Rifici, "Buio" è l'affresco di un'Italia che deve affrontare la propria malattia e sopravvivere ad essa. Va in scena al Teatro Due di Parma, dal 27 al 30 ottobre alle 21, domenica 31 ottobre e domenica 7 novembre alle 16.30 e dal 2 al 6 novembre nuovamente alle 21.00. Tra "diurni" e "notturni", in una città del nord Italia si intrecciano 3 storie connesse da coincidenze, incontri e sovrapposizioni che innervano un affresco della realtà dei nostri ultimi anni. (giesse)

"Buongusto", a Pizzighettone enogastronomia in mostra (fg) Le eccellenze dell'enogastronomia italiana e i prodotti tipici lombardi saranno in mostra a Pizzighettone all'interno della rassegna "Buongusto". Giunta alla decima edizione la mostra mercato delle eccellenze enogastronomiche "made in Italy" si svolge da sabato 30 ottobre a lunedì primo novembre all'interno della cerchia muraria cittadina. All'interno dei 34 ambienti tutti comunicanti tra loro troveranno spazio gli stand espositivi: saranno circa una settantina gli espositori selezionati e provenienti da tutt'Italia che proporranno deliziosi acquisti e degustazioni guidate ai numerosi visitatori che affollano di anno in anno la manifestazione. "Buongusto" vuole essere un viaggio nella tipicità dei prodotti enogastronomici del paese e punta l'attenzione sui prodotti locali, tipici, la maggior parte dei quali riconosciuti con marchi Doc, Docg e Igp. Anche quest'anno la rassegna accompagna la degustazione dei "Fasulin de l'òc cun le cudeghe", il tradizionale piatto servito nei giorni della commemorazione della festività di Ognissanti. Per informazioni: www.pizzighettone.it

ROCK, JAZZ E ALTRO "Live (and alive) blues", il ritorno di “Ray” Mazzoli Nuovo disco per Marco “Ray” Mazzoli: il docente universitario di scienze economiche con la passione per la musica torna con "Live (and alive) blues", gustoso album dal vivo registrato quasi interamente al Milestone di Piacenza. Dopo le esibizioni con il noto bluesman James Harman e la Family Style Blues Band, Mazzoli ha incastonato nel nuovo progetto quattro standard e sette pezzi propri, tra i quali il bell’inedito "Sms blues", ennesima riprova delle capacità compositive dell’autore che è affiancato nel cd da Michele Mazzoni (basso), Manolo Affaticati (batteria) e dal fuoriclasse Mattia Cigalini (sax contralto). Mazzoli presenterà in questi giorni, oltre al disco live, anche il nuovo progetto “Rhythm & Piano Project”: appuntamenti (alle 22) il 2 novembre alla Muntà di Ratt, il 5 al Milestone e il 19 novembre a Cremona, all'Osteria del Quinto di Piecenengo. Nelle pause del suo anno sabbatico da docente unversitario, Mazzoli - attualmente all’università inglese di Warwick per fare ricerca - potrebbe esibirsi anche a Birmingham e Coventry. (a.doss)

Baciccia: tra libri, pop e vintage si ricorda Meroni, ribelle granata (gs) Fresco cantautorato autoctono, rock'n'roll canadese e danze scatenate per la notte delle streghe: weekend festoso al Caffè Letterario Baciccia. Giovedì 28 si parte con l'originale proposta della fiorenzuolana Maddalena Conni - canzoni d'autore in bilico tra pop, grunge e spirito vintage per altrettante finestre sul suo mondo - e venerdì 29 si continua con la 3° "Rollover Juke-box Night" firmata Gianni Fuso Nerini: sul palco, Fuad and the Feztones, nati a Montreal dall'incontro delle band Gruesomes e The Stills, a coronamento di una viscerale passione per il soul e il piano hammond, con lo scopo di far ballare e sudare a tempo del più selvaggio party-frat-garage rock. Sabato 30 si faranno le ore piccole per la prima "Nightmare Cup Clash", che prevede in consolle la sfida senza esclusione di colpi tra i dj Dave e John Bel Paese a ritmo di electro, dance e rock. Giovedì 4 novembre alle 21.30 si presenterà infine il libro "Gigi Meroni, il ribelle granata" di Riccardo Cecchetti e Marco Peroni, autore dei testi delle canzoni del cantautore piacentino Edoardo Cerea che si esibirà alle 22.30 col meglio del suo repertorio in trio acustico, con Alex Carreri al contrabbasso e Paolo Codognola a chitarra e mandolino.

Fillmore: Linea 77 ed Elvis prima della notte delle streghe Il roccioso nu-metal dei Linea 77, una serata benefica presentata dall'Elvis Friends Fan Club Italia e uno scoppiettante Halloween-Party: ecco il weekend del Fillmore Club di Cortemaggiore. I torinesi Linea 77 tornano a Corte venerdì 29, anticipati dal rock alternativo degli Under Stati Movement, sulla scia di "10", ultimo disco di inediti aggrappato a un sound tutto muscoli e sudore, per mostrare il meglio del proprio repertorio crossover "made in Italy". Sabato, già dalle 18, largo al rock'n'roll con i The Dreamers - forte impatto scenico ed effetto macchina del tempo assicurato, per un tuffo nella Las Vegas degli anni '70 - e a Sonny West, storica guardia del corpo di Elvis Presley dal '60 al '76: i proventi saranno devoluti all'Associazione Alzheimer di Piacenza. Domenica 31, infine, con il mercatino vintage "Vanitas Market" (già a partire dalle 17 con ingresso libero; 10 euro dalle 21), prenderà nuovamente quota il r&r con l'Halloween Party animato dal concerto del rocker, trasformista e grande intrattenitore emiliano Little Taver e i suoi Crazy Alligators. Compreso nel menù, direttamente dal Chiambretti Night, Aldo Piazza, che nello show interpreta la discografica e giudice di X-Factor Mara Maionchi. (gs)


Corriere Padano

28 ottobre 2010

10

WEEKEND A TAVOLA

LE MIE TRATTORIE

DI SANTE MIGLIORINI

A Chiaravalle della Colomba, cultura e buona tavola Posto proprio di fronte all'Abbazia cistercense di Chiaravalle della Colomba, il Palazzo della Commenda è un'antica dimora padronale del XV secolo che, a seguito di una completa ristrutturazione, è stato trasformato in un complesso comprendente un albergo, un ristorante ed un centro convegni. La posizione è particolarmente felice poiché si possono raggiungere in pochi minuti sia Busseto e i luoghi Verdiani, sia i borghi medievali e i castelli delle colline piacentine. Punto d'orgoglio del ristorante è la produzione in proprio di tutto ciò che viene servito: il

Morfasso, castagnata Castagnata dai sapori antichi quella che si terrà a Morfasso domenica 31 ottobre. Durante la tradizionale giornata in piazza, i gustosi frutti dei nostri boschi saranno abbrustoliti sul braciere come si faceva una volta... Tra i secondi è possibile scegliere tra la coppa arrosto e l'anatra al sale, ricette ancora una volta legate al territorio e tra tagliate, filetti e diversi altri piatti di carne. Fatti in casa anche i dolci, tra cui tiramisù, panna cotta e crème caramel. Particolarmente curato l'accostamento enogastronomico, con varie proposte di vini tipici piacentini.

menu spazia dai piatti della tradizione piacentina, quindi pisarei e fasò, anolini in brodo e tortelli con le erbette, a vere

e proprie specialità della casa, come la pasta straccia con porcini e spinaci o il risotto rustico, con gutturnio e salsiccia.

AGENDA

Palazzo della Commenda Alseno - Chiaravalle della Colomba - Tel. 0523/940003 Fax 0523/940109 Chiuso: lunedì Carte di credito: tutte

Castell'Arquato, notte di Halloween alla Rocca Viscontea Domenica 31 ottobre una notte magica, dove riprenderanno vita le più oscure e dimenticate leggende piacentine... il tutto accompagnato da un banchetto a base di prodotti DOP e IGP e annaffiato dagli squisiti vini dei nostri colli. Dalle 21 a notte inoltrata: banchetto, animazione e spettacolio finale (travestimento gradito).

Vigoleno, Halloween al castello Domenica 31 ottobre si parte con l'aperitivo alle 19,30... poi cena, Musica e balli per tutta la serata in compagnia del Giullare di Corte. Dopo cena visita guidata a lume di candela sul camminamento di ronda e Mastio del Castello. Gradita la maschera.

Gropparello, la Notte delle Streghe Serata da non perdere, quella di domenica 31 ottobre (a partire dalle 20) al castello di Gropparello. Le travi dei soffitti scricchiolano, Le luci sono fievoli, Il buio è profondo… La Regina delle Streghe Vi chiama: Streghe, Streghette, Maghi e Maghetti siete tutti invitati!! Accorrete col Vostro abito più bello e più magico… La notte più stregata dell'anno Vi premierà!! La Regina delle Streghe cederà il suo Scrigno Magico al vincitore!

CUCINA DI CASA

SFORMATO DI BROCCOLETTI Ingredienti per 4 persone: 800 g di broccoletti; 3 uova intere; 100 g. di crema di latte; 1 noce di burro; ½ cucchiaio di pangrattato; noce moscata; sale e pepe. Per la salsa: 300 g. di polpa di pomodoro; 1 piccola cipolla; 2 cucchiai d'olio extravergine d'oliva; basilico, sale e pepe. Per mondare i broccoletti tagliate per prima cosa le estremità fiorite e tenetele da parte. Staccate le foglie, scartate quelle troppo dure o sciupate e togliete alle altre la costola centrale. Eliminate la scorza esterna dei gambi e divideteli, nel senso della lunghezza, in 2 o in 4 parti a seconda della loro dimensione. Lavate tutto per diverse volte in acqua salata in ebollizione e fateli lessare per circa 10 minuti (i fiori cuociono più in fretta quindi li unirete al resto circa a metà cottura). Scolateli e, una volta intiepiditi, passateli dal passaverdura con il disco fine (se il passato risultasse troppo liquido, fatelo asciugare per qualche minuto in una padella antia-

derente senza alcun condimento). Unitevi la crema di latte, le uova intere e i tuorli, una grattatine di noce moscata e il pepe. Amalgamate bene gli ingredienti e regolate il sale. Imburrate uno stampo liscio con il foro centrale (capacità 2 l) e rivestitelo con il pangrattato. Versatevi il composto di verdure, livellate la superficie e cuocete lo sformato, a bagno maria, nel forno a 180° per un'ora scarsa. Per la salsa, tritate la cipolla e fatela appassire dolcemente nell'olio. Quando comincia a prendere colore, unitevi la polpa di pomodoro, sale e pepe e qualche foglia di basilico. Lasciate cuocere a fuoco lento per circa ¾ d'ora. Quando lo sformato è pronto, lasciatelo intiepidire per circa una decina di minuti quindi sfornatelo sul piatto da portata e servitelo con la salsa ben calda. I broccoletti della ricetta sono quelli conosciuti come broccoletti calabresi o, per dirla alla napoletana, vruoccole 'e foglie. Si tratta in realtà di broccoli di cavolo ramoso che, con i primi freddi sono particolarmente teneri e saporiti oltre a rappresentare una riserva preziosa di nutrienti. Sono infatti ricchi di calcio, vitamina A (sotto forma di carotene) e vitamina C.

APPLE CRUMBLE Ingredienti per 6 persone: 800 g. di mele Renette; 150 g. di zucchero; 175 g. di farina 00; 125 g. di burro morbido; 2 cucchiaini di cannella in polvere; il succo di ½ limone. Imburrate una pirofila rotonda da crostate del diametro di 24 cm. Sbucciate le mele, dividetele in 4 e ripulite gli spicchi dal torsolo quindi tagliatele a dadini piccoli

Castel San Giovanni, i Beatles omaggiati dai Beatbox Venerdì 29 ottobre il Cinema Teatro Moderno di piazza Olubra, renderà omaggio ai Fab Four con una grande serata di musica. La Beatles tribute band "THE BEATBOX" suonerà i più grandi successi del quartetto di Liverpool venerdì 29 ottobre a partire dalle 21,30 lasciandoli cadere in una ciotola. Unitevi il succo di limone, 50 g. di zucchero e un cucchiaino di cannella, mescolate e versatele nella pirofila imburrata pareggiando la superficie. Setacciate la farina in una ciotola e mescolatela con il resto dello zucchero e con la cannella. Unitevi il burro, morbido e a pezzetti e mescolate, con la punta delle dita, fino ad ottenere delle grosse briciole (crumble). Distribuite il crumble sulle mele e pareggiatelo con i denti di una forchetta in modo che la frutta sia completamente ricoperta da un composto irregolare. Mettete la pirofila nel forno già caldo a 180° e lasciate cuocere per circa tre quarti d'ora, fino a quando la pasta di copertura sarà diventata croccante e leggermente dorata. Servite il crumble caldo o tiepido accompagnandolo, a piacere, con crema di latte leggermente montata. Il crumble è un dolce di origine inglese che può essere preparato nello stesso modo anche con frutta diversa come ciliegie, pesche, albicocche e pere. Per una presentazione più accurata si può preparare il crumble in piccole tortiere di porcellana individuali.

BLOG

Da Cattivelli, luccio in salsa e storione stufato alle verdure Di questa stagione tutti gli anni mi faccio sedurre da "Un Po di gusto", la rassegna gastronomica della Bassa. Ed ogni anno mi siedo alla tavola dell'Antica Trattoria Cattivelli di San Nazzaro. Ogni volta qualcosa da ricordare tra i piatti del territorio che Luca propone valorizzando una dispensa tutta da scoprire. Ricordo che lo scorso anno mi colpì la versatilità in cucina del Cacio del Po, tipico formaggio della zona prodotto dal Caseificio Borgonovo di San Lorenzo di Monticelli d'Ongina. Quest'anno, forse perché il ricordo è ancora fresco, l'abbinata luccio e storione mi ha letteralmente sedotto. Per cominciare un delicatissimo luccio in salsa ( cerfoglio, mentuccia, sedano selvatico e olio di oliva delicato) accompagnato dalle cipolle rosse in agrodolce preparate da Pisaroni di Soarza. Poi un trionfale storione stufato alle verdure: delicatamente sapido, morbido e consistente esprime così tutta la sua pregevolezza. In poche parole, vale sicuramente il viaggio e anche di più. Annotate l'indirizzo Antica Trattoria Cattivelli, di Monticelli d'Ongina, Isola Serafini. Tel. 0523.829418 (gdp)

Bobbio, castagnata in Casa Protetta Domenica 31 ottobre Ra Familia Bubièiza prosegue con le tradizionali castagnate di ottobre, ma cambia location. Non più piazza San Francesco, ma la casa protetta E. Silva. Un'occasione per divertirsi facendo scorpacciata di castagne, con un occhio al sociale

Ottone, Festa della polenta Domenica 31 ottobre ad Artana (frazione di Ottone raggiungibile dalle capanne di Cosola) in val Boreca è tutto pronto per la festa della polenta. La cena partirà alle 20, a seguire musiche e danze delle Quattro Province con Stefano Faravelli (piffero) e Giampaolo Tambussi (fisarmonica) Per prenotazioni gradite entro il giorno 29 tel. 0523.935 119.

Marsaglia, 42a Festa del salamino e dei Prodotti tipici locali Lunedì 1 novembre dalla mattinata vi saranno in Piazza mercatini di prodotti tipici e degustazioni varie di salamini, formaggi, miele, castagne, frutta di antiche varietà e pane fatto in casa. Come ogni anno si terrà la "Lotteria del Maialino" assieme all´entusiasmante gara del "Taglio della Fetta" con motosega. Dopo pranzo Castagnata ad oltranza, liscio e musica delle quattro province con Stefano Valla (piffero) e Daniele Scurati (fisarmonica)

Chiaravalle, Giovedì DiVini (fg) Ogni giovedì fino al 25 novembre la Strada dei vini e dei sapori dei Colli Piacentini propone serate dedicate al meglio della tradizione gastronomica locale in abbinamento ai vini di ventinove cantine aderenti alla Circuito enogastronomico. L'iniziativa, denominata "Giovedì DiVini" farà tappa il 4 novembre al ristorante Palazzo della Commenda di Chiaravalle della Colomba. La cena sarà preceduta dall'aperitivo letterario con Riccardo Lagorio, autore di "Guida alle meraviglie golose d'Italia", Vallardi Editore. Si potranno assaggiare: sformatino con gamberi e zucchine, pasta straccia con funghi porcini e spinaci, coniglio disossato con farcitura di verdurine, patate arrosto con bouquet d'asparagi, semifreddo al torroncino. La serata avrà inizio alle ore 20 e avrà un costo fisso a persona di 35 euro. Per informazioni: www.stradadeicollipiacentini.it

Bassa, Un Po di Gusto Fino all'8 dicembre prosegue “Un Po di Gusto”, la quarta Rassegna Gastronomica del Po, un ideale viaggio che attraverso osterie, trattorie, ristoranti e aziende agricole conduce alla (ri)scoperta della tradizione culinaria e delle specialità tipiche del territorio. Con quattordici ristoranti, che fanno parte della Strada del Po e dei Sapori della Bassa Piacentina, che propongono 28 menu a prezzo fisso, compresi tra i 25 e i 35 euro, con bevande incluse. Info: www.stradadelpo.it


28 ottobre 2010

Corriere Padano

11

CITTÀ UTILE

ANNUNCI ABITAZIONI Affitto a Piacenza zona via Manfredi, appartamento con soggiorno, cucina abitabile, 2 letto, bagno, cantina, garage, orto, 2 balconi. No intermediari. Tel. 338-5603959. Appartamento luminosissimo immerso nel verde a Bordighera, finemente arredato, ultimo piano con ascensore, ampio soggiorno, cucinotto, bagno, camera matrimoniale + camera 2 letti, ripostiglio, terrazzo vivibile sul verde a 150 m. dal mare in zona tranquillissima. Ampia possibilità parcheggio in tutte le stagioni. Affittanze mensili e annuali. Tel 334-5669749 Vittorio Affittasi vicinanze Ponte di Legno, adiacente piste sci, bilocale arredato, 4 posti letto, grande balcone e garage. Disponibile per stagione invernale dicembre-aprile. Tel. 340-7792551 Affittasi da privato spazioso appartamento zona Duomo, ristrutturato e arredato: 2° e ultimo piano, luminoso e tranquillo, ingresso, cucina abitabile, soggiorno, letto matrimoniale, bagno, balcone verandato, cantina, riscaldamento autonomo. Solo referenziati. Tel. 340-8707686 ore serali. Da privato a privato si vendono a Pc zona S. Lazzaro, 2 appartamenti attigui totalmente indipendenti, 70 mq. circa l'uno, in tranquillo stabile di 4 unità abitative. Possibilità ricavare unico grande appartamento. Composizione: ingresso, cucina, 2 camere, bagno, cantina, garage e posto auto, giardino con porticato. Proposta interessante. Tel. 327-6811739

PRESTAZIONI PROFESSIONALI Sgombero locali di ogni genere: case, cantine, soffitte, magazzini, ecc... Disponibilità immediata. Tel. 347-0306722 Lezioni private per studenti università, superiori, medie: matematica, topografia impianti, disegno tecnico, estimo, diritto, costruzioni, fisica, chimica. Tel. 329-2143148 Realizzazioni disegni CAD e render, possibilità di creare render molto avvincenti. Contattatemi subito al 329-2143148. Prezzi bassissimi. Ragazzo italiano affidabile e

flessibile cerca lavoro pomeriggio o sera come impiegato, magazziniere, addetto logistica, reception, controllo accessi, varie ed eventuali. Tel. 393-3736295 Professore 60 enne impartisce lezioni di matematica a qualsiasi livello. Tel. 338-2272426 Informatico con pluriennale esperienza nel settore offresi per lezioni d'informatica base ed avanzata. Tel. 329-2008797 Professore 60 enne pensionato, esperto di elettronica, offresi per collaborazioni e/o consulenze aziende, disponibile anche a trasferte. Tel. 338-2272426

VARIE Acquisto moto usata o moto incidentata. Pagamento e ritiro a domicilio. Per info telefonare al 334-6748719. Vecchie tabelle pubblicitarie e flipper da bar compro. Tel. 347-0306722 Paranco da edilizia portata tiro diretto 150 kg completo di attacco rotante e motore elettrico vendo. Tel. 333-4183928 Banco gelati Ignis con 6 celle per gelati sfusi e grande cella per gelati confezionati vendo. Tel. 333-4183928 Vendo 3 biglietti da Lire 1.000 anno 1947. Tel. 333-4183928 Vendo motorino Pasquali diesel revisionato con rimorchio ribaltabile, gomme nuove. Tel. 338-1246568 Compro cuccia in plastica o legno per cane taglia media.

Tel. 0523-896247 Vendo travi di legno in abete piallato. Tel. 0523-896247 Vendo 1 scaffale metallico da 5 piani (180 x 50 - alt. 220) e 2 scaffali da 3 piani (310 x 60 alt. 210). Tel. 338-7918554 Vendo attaccapanni in legno massiccio a colonna con 4 pomelli in onice a 20 euro. Tel. 0523-5101058 Vendo bauletto da viaggio nuovo marrone con varie fantasie di fiori, euro 10. Tel. 0523-5101058 Vendo portacatino in ferro con porta brocca e specchio e piano in marmo fine a 50 euro. Tel. 0523-5101058 Vendo baule verde con bordi gialli di ottone quasi nuovo (lungh. 108 - alt. 57 - largh. 54) euro 40. Tel. 0523-5101058 Due paia di scarpe classiche da uomo/ragazzo n° 38 ½ pelle e cuoio, artiginali, vendo a libera offerta. Tel. 340-8707686 Chiodi antichi fatti a mano, varie lunghezze, e ruote antiche di carri già restaurate, privato vende. Tel. 0377-431017 Vendo camino nuovo da interni in refrattario (alt. 1,15 m - largh. 90 cm - prof. 60 cm) euro 150. Tel. 346-4374808 Vendo bottiglie mignon (no piombino), circa 400 + varie bottiglie liquore. Prezzo da concordare. Tel. 346-4374808 Cerco coinquilina per condividere appartamento ammobiliato, 2 letti, sala, cucina, bagno. Vicinanze P.zza Borgo (Piacenza). Solo referenziate. Maria 334-7861423 Vendo cyclette trainette, eu-

Avviso ai lettori Ricordiamo che per il servizio di pubblicazione degli annunci la redazione non riceve alcun compenso sulle transazioni commerciali, non effettua vendite dirette, non è responsabile per la qualità, la provenienza o la veridicità delle inserzioni né dell'esito della transazione oggetto dell'inserzione stessa. Le richieste di inserzioni sono espressamente subordinate al consenso dell'Editore alla pubblicazione ed alla disponibilità di spazi La Direzione pertanto si riserva il diritto di modificare rispettando il messaggio, rifiutare o sospendere una inserzione a proprio insindacabile giudizio, nonché di effettuare dei controlli sull'inserzionista. L'editore non risponde per eventuali ritardi rispetto alla data indicata dall'inserzionista, o perdite causate dalla non pubblicazione dell'inserzione per qualunque motivo e non è responsabile per eventuali errori di stampa. Gli inserzionisti sono responsabili di quanto indicato nella richiesta di inserzione e sono obbligati a risarcire all'editore ogni pregiudizio, di qualsiasi tipo, eventualmente da esso sopportata in relazione all’inserzione commissionata ed al suo contenuto.

cornici d'epoca, misure medie vendo. No commercianti. Tel. 339-6238739 Stufa a legna (tipo cucina economica) smaltata in marrone marca Arce, in buono stato vendo per inutilizzo a 150 euro. Telefonare al 338-7992718 Vendo arredamento negozio parrucchiera causa trasferimento, prezzo interessante, anche pezzi singoli. No perditempo. Tel. 366-2714574 Vendo collezione completa di fumetto "Nick raider" + almanacchi a 0,50 cent al pezzo. Tel. 340-2649718 Vendesi stufa a legna seminuova marca Sideros, a 130 euro. Tel. 0523-982155 Gattini persiani vendesi, prezzo interessante. Tel. 338-1634950

LAVORO CERCO ro 50, funzionanate. Tel. 02-89513162 Vendo armadio guardaroba angolare, seminuovo, bianco, per camera ragazzi, euro 400. Tel. 338-8678435 Vendo mobile soggiorno moderno del 2002 in ottimo stato, dimensioni largh. 315 x altezza 223. Euro 600, consegna esclusa. Tel. 339-4131762 Specchio con mensola, profilo acciaio, misure: altezza 58 largh. 45 vendo euro 20. Tel 339-4714039 (ore pasti o serali). Volante Playstation a comandi digitale, con pedali, vendo euro 65. Tel 339-4714039 (ore pasti o

COME TRASMETTERE L’ANNUNCIO GRATUITO Compila in stampatello la cedola pubblicata a fianco e spediscila a: CORRIERE PADANO VIA XXIV MAGGIO, 4 29122 PIACENZA Oppure trasmettila via fax al numero: 0523 754369 Inoltre è possibile inviare una e-mail all’indirizzo: annunci@corrierepadano.it

serali). Griglia elettrica con 2 intensita' di cottura, con vassoio, piedini antisdrucciolo, vendo euro 15. Tel. 339-4714039 (ore pasti o serali). Mobile/scrivania porta computer, come nuovo, con piano estraibile per tastiera, varie mensole, dotato di rotelle (h 77 - largh. 110 - prof. 51), vendo euro 65. Tel. 339-4714039 (ore pasti o serali). Foto anche via mail. Vendo 4 pneumatici termici Nokian neve invernali 195/60R15 Km 8000. Euro 180. Tel. 347-5108510 Dipinti primi anni del '900 (paesaggi, marine ecc...) con

Signora polacca referenziata, onesta, matura, cerca un lavoro come assistenza alle persone anziane 24/24 ore. Tel. 349-1339482. Cerco lavoro possibilmente in fabbrica a Cortemaggiore, disponibilità anche ad altro lavoro. Tel. 338-4915434 Cerco come baby sitter. Tel. 380-1433595 Signora italiana offresi a prezzi modici per pulizia uffici, negozi, ambulatori o presso impresa pulizie. Tel. 331-3122563 Piacentina 56 enne diplomata offresi come badante, assistente anziani o baby-sitter solo nei giorni di sabato e domenica. Tel. ore serali 0523-451051


Corriere Padano

28 ottobre 2010

12

La società si evolve velocemente, cambia i bisogni delle persone e ne modifica lo stile di vita. Nascono nuove scoperte, la scienza fa passi da gigante e la vita media delle persone cresce: secondo l'Istat nel 2050 l'età media di vita dell'uomo salirà a 83 anni mentre quella della donna a 88. Oggi gli ultrasessantacinquenni ("over 65") sono un quarto della popolazione italiana, nel 2050 saranno un abitante su tre. Le ricerche statistiche prevedono di raggiungere percentuali pari al 24% della popolazione nel 2020 e del 33% nel 2050. Secondo l'Istat, inoltre, nel 2050 i centenari in Italia saranno 200mila e il peso degli over 65 in società sarà sempre più consistente. Tali dati impongono numerose riflessioni: innanzitutto sarà necessario incrementare i servizi di assistenza agli anziani, le strutture e il personale qualificato in grado di occuparsi di una consistente fetta della popolazione ma bisognerà anche ripensare al ruolo degli "over 65" in socie-

TERZA ETÀ

Invecchiamento attivo, più spazi per l’età d’oro Nel 2050 l’aspettativa di vita media per l’uomo salirà a 83 anni, per la donna a 88: gli anziani saranno un terzo della popolazione e i centenari circa 200mila

tà. A questo proposito l'Unione europea ha deciso di proclamare il 2012 come "Anno europeo per l'invecchiamento attivo": scopo dell'iniziativa è

Purtroppo gli anziani sono i soggetti preferiti dai truffatori che si approfittano della loro buona fede e del fatto che si trovino spesso soli in casa. Anche a Piacenza sono in continuo aumento i casi di anziani truffati riportati dalla cronaca locale: dai furti in casa ai finti tecnici di gas e luce per proseguire con coloro che si fingono amici di figli e nipoti per introdursi nelle abitazioni. Le forze dell’ordine ricordano agli anziani alcuni importanti accorgimenti che aiutano a tutelarsi e a smascherare i truffatori. In casa - Non aprire la porta agli sconosciuti anche se indossano un'uniforme e dichiarano di essere dipendenti di aziende di pubblica utilità. Verificate con una telefonata da quale servizio sono stati mandati e ricordate che nessun ente

quello di promuovere i metodi dell'" invecchiare bene" e dell'"invecchiamento attivo" pensando a nuove opportunità di vita per l'anziano, quali ad e-

sempio la possibilità di continuare a lavorare, di non vivere isolatamente e di avere un ruolo attivo in società, praticando ad esempio il volontariato. Va-

lorizzare l'esperienza dell'anziano, prepararsi alle nuove esigenze degli "over65" che non saranno più disposti a restare in poltrona davanti al televiso-

Truffe agli anziani: come tutelarsi Anche nel piacentino aumentano i casi di furti e raggiri ai danni di persone sole manda personale a casa per il pagamento delle bollette, per rimborsi o per sostituire banconote false date erroneamente. Per qualunque dubbio telefonare al 113 o al 112. In banca - Fatevi accompagnare da vostri parenti in banca o in un ufficio postale soprattutto nei giorni in cui vengono pagate le pensioni. Non fermatevi con sco-

nosciuti e non fatevi distrarre da chi vi offre facili guadagni o da chi vi chiede di poter controllare i vostri soldi o il vostro libretto della pensione. Ricordatevi che nessun cassiere di banca o di ufficio postale vi insegue per strada per rilevare un errore nel conteggio del denaro che vi ha consegnato. Consigli per parenti e vicini di

re e capirne le nuove abitudini, sono le sfide che ci riserva il futuro. A questo proposito - si legge sul Corriere della Sera - ci si interroga su come chiamare la nuova terza e stanno nascendo nuovi termini che si riferiscono ad una nuova fascia sociale che non accetta di vivere in maniera passiva in società: il New York Times, ad esempio, ha coniato il termine "New old age", il quotidiano francese Le Monde ha coniato il termine "Papy boomers" che si rifà all'espressione "baby boomers", ovvero alla generazione nata nel primo dopoguerra, periodo caratterizzato da un incremento esponenziale delle nascite. Ed ancora: in Francia circola il termine "Nouvel Age", termine ispirato all'idea dell'avvento di una "nuova era" per concludere con la "Gold Age" di Rimini, appuntamento che si ripete da dieci anni e propone forum, conferenze e workshop che mirano a sviluppare una politica propositiva e innovativa a favore degli over 50.

casa - Non lasciate soli i vostri anziani e ricordategli di adottare tutte le cautele necessarie nei contatti con gli sconosciuti. Se hanno il minimo dubbio fategli capire che è importante chiedere aiuto a voi, ad un vicino di casa oppure contattare il 113 o il 112. Altri importanti accorgimenti - Non firmate nessun documento se non lo avete fatto esaminare prima dai vostri figli o nipoti. State attenti alle persone che vi spingono sui mezzi pubblici o mentre siete in fila davanti allo sportello ed evitate di mettere il portafoglio nella tasca posteriore dei pantaloni. Se volete acquistare prodotti da venditori porta a porta invitate anche altre persone ad assistere. Non tenete troppi soldi in casa e non portate con voi troppo denaro. (fg)


28 ottobre 2010

Corriere Padano

13

TERZA ETÀ

L’influenza è già alle porte, ma il vaccino è pronto Lo scorso anno in provincia di Piacenza il 74,5% delle persone over 65 è stato vaccinato. L’elenco degli ambulatori al sito dell’Asl piacentina Ottobre e novembre sono i mesi più opportuni per vaccinarsi perché consentono di essere protetti dai virus anche nel caso di un'epidemia anticipata, come è accaduto lo scorso anno. La campagna di vaccinazione contro l'influenza organizzata dal Servizio sanitario regionale è partita in questi giorni ed intende proteggere le persone dalla nuova influenza stagionale in arrivo oltre che ridurre la diffusione del virus nella collettività, limitandone la circolazione. La vaccinazione antinfluenzale è consigliata ed è offerta gratuitamente agli anziani a partire dai 65 anni che possono avere complicanze come polmoniti, problemi cardiaci e ricoveri in ospedale. Gli anziani e gli altri soggetti a rischio come malati cronici di ogni età, i familiari e le badanti di persone ad alto rischio, devono rivolgersi al proprio medico/pediatra di

famiglia. Lo scorso anno in provincia di Piacenza è stato vaccinato il 74,5% degli "over 65": l'Ausl di Piacenza ricor-

da che la vaccinazione è importante per evitare l'influenza e le sue complicanze come focolai polmonari e

scompenso delle patologie croniche e per ridurre l'ospedalizzazione e la mortalità. Il vaccino utilizzato per la campagna di vaccinazione 2010-2011 protegge sia dai virus influenzali stagionali sia dal virus AH1N1, tuttora circolante, responsabile della pandemia che si è verificata nel 2009 in tante parti del mondo, Italia compresa. L'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha definito la composizione del nuovo vaccino, che contiene anche il virus A H1N1: tale composizione deriva dai risultati del monitoraggio dei virus influenzali circolati nella scorsa stagione invernale nell'emisfero nord del mondo e nell'ultima stagione invernale nell'emisfero sud (83 Paesi, Italia compresa). Secondo il Servizio sanitario regionale il vaccino è ben tollerato, presenta minimi effetti collaterali (eventuali arrossamenti,

dolori limitato, tumefazione nel punto di inoculazione, tutti sintomi risolvibili in qualche giorno) e raramente provoca febbre e reazioni allergiche. La vaccinazione si esegue in unica dose per tutte le età con esclusione dell'età infantile ed è eseguita da medici e pediatri di famiglia e dai servizi vaccinali delle Aziende Usl. L'Ausl piacentina ricorda che per prevenire la diffusione dell'influenza sono molto importanti anche semplici misure di protezione personale e di precauzione, quali: lavarsi spesso le mani, coprirsi naso e bocca ogni volta che si starnutisce o tossisce e poi lavarsi le mani e soffiarsi il naso con un fazzoletto di

carta monouso, gettarlo e lavarsi le mani. In caso di sintomi influenzali è inoltre consigliato restare a casa e limitare i contatti con altre persone. Per informazioni sulla campagna di vaccinazione, sul vaccino utilizzato, sulle precauzioni da adottare per evitare il diffondersi dei virus, contattare il numero verde del Servizio sanitario regionale dell'Emilia-Romagna 800.033.033 (tutti i giorni feriali dalle ore 8,30 alle ore 17,30, il sabato dalle ore 8,30 alle ore 13,30). L'elenco degli ambulatori vaccinali del dipartimento di sanità pubblica è consultabile sul sito www.ausl.pc.it fg

Imparare: con Auser non si finisce mai L'apprendimento non ha limiti d'età: lo sottolinea il presidente dell'Auser, Sergio Danese nell'illustrarci l'intensa attività dell'"Università dell'Età Libera" nella quale l'Associazione di volontariato piacentina investe molte energie. Tra pochi giorni inizieranno le lezioni e le affluenze si preannunciano molto elevate così come negli anni passati: sono già oltre una quarantina, infatti, gli iscritti per ciascuna materia proposta ed ogni giorno se ne aggiungono di nuovi. I corsi iniziano lunedì 8 novembre e proseguono fino a primavera. Per l'anno accademico 2010-2011 sono in programma le seguenti lezioni: letteratura, storia dell'arte, filosofia, filosofia comparata. Tali corsi si svolgeranno presso l'Istituto tecnico commerciale Romagnosi di Piacenza. A tale proposito il presidente dell'Auser, Danese difende la scelta di collocare le lezioni nelle aule della scuola pubblica e di occupare quegli spazi che sono destinati alla cultura e alla formazione per ricordare a tutti che l'apprendimento non ha limiti di età e non si ferma all'età scolastica ma ha carattere permanente. "I nostri corsi si rifanno, inoltre, al modello didattico della scuola: non si tratta di conferenze ma di lezioni interattive tra professori ed allievi seduti in classe", aggiunge Danese che ringrazia l'amministrazione provinciale e il preside Franco Balestra per aver reso possibile lo svolgimento dell'attività. Le lezioni di lingue straniere e il laboratorio di informatica si svolgeranno, invece, presso la sede dell'Auser in via Musso 5 nella nuova Casa delle Associazioni. Novità di quest'anno sarà il corso di spagnolo proposto perché fortemente richiesto dalle signore, che si aggiungerà al corso di inglese anch'esso molto partecipato. Il laboratorio di informatica, tenuto dal professor Bernardino Calza, si compone di tre livelli (Base, Intermedio e Avanzato) con inizio l'8 novembre. Il corso si compone di sei incontri per ciascun livello per un numero massimo di 11 partecipanti, pari ai computer presenti in aula. Data l'elevata richiesta, i corsi di informatica si ripetono ciclicamente fino al mese di giugno. Francesca Gazzola


Corriere Padano

28 ottobre 2010

14

SALUTE E BENESSERE

Yoga e “ginnastica dolce” per prevenire gli acciacchi Riprendono i corsi di attività motoria promossi dal Comune per i piacentini "over 55". Novità di quest'anno la "pausa antistress" con esercizi e meditazione FRANCESCA GAZZOLA Una regolare attività fisica ritarda e attenua gli effetti che l'invecchiamento produce su scheletro, muscoli, apparato respiratorio e cardiocircolatorio. La ginnastica aiuta gli an-

ziani a ridurre i rischi di fratture spesso dovuti a banali cadute i a movimenti sbagliati e offre momenti di socalizzazione alle persone che tornano a trascorrere qualche ora in mezzo ai loro coetanei. In questi giorni riprendono i corsi di attività motoria per la terza età orga-

nizzati dal comune di Piacenza in collaborazione con enti sportivi e palestre piacentine. I corsi di ginnastica rivolti agli over 55 si svolgono tra ottobre e gennaio per un periodo di 12 settimane e iniziano l'ultima settimana di ottobre. I corsi si svolgono due volte a settima-

na in orario mattutino o pomeridiano con possibilità di scelta tra 24 lezioni di "ginnastica dolce" (al costo di 50euro) e 12 incontri di ginnastica in acqua (al costo di 50 euro). Per "ginnastica dolce" si intende un tipo di ginnastica volta a prevenire problemi di rigidità arti-

sicale e uso di piccoli attrezzi. I partecipanti potranno scegliere anche un corso di ballo liscio di 12 lezioni mentre la novità di quest'anno sarà un corso di "pausa antistress" composto da esercizi di ginnastica dolce, respiro ritmico e meditazione al costo di 5 euro

0523.457462); Csi (via San Giovanni, 7 - tel. 0523.335882); Uisp (via IV Novembre, 168 tel. 0523.716253); Activa c/o Centro Polisportivo Farnesiana (via G. Di Vittorio - tel. 0523.579145); Acrobatic Fitness Club (via Gervasi, 6 - tel. 0523.452649); Iron Sport ASD

colare, insufficienza respiratoria, perdita di capacità coordinative generali e dell'equilibrio. A tali corsi si affiancano lezioni di yoga e corsi pensati appositamente per coloro che hanno problemi alla colonna vertebrale. Sono previsti anche corsi di ginnastica in acqua e di idrochinesiologia oltre che un corso di attività motoria dolce con sottofondo mu-

per ogni ora di lezione. Tutti i corsi sono condotti da insegnanti diplomati Isef e specializzati nelle problematiche della terza età. Sono previsti anche corsi di ginnastica a domicilio per le persone che usufruiscono del Servizio di assistenza domiciliare. Di seguito l'elenco degli enti e delle palestre convenzionate: Aics (via Vignola, 24 - tel.

c/o Centro Thuja (via Lanza, 55 - tel. 0523.754242); Palestra Besurica (via Perfetti - tel. 0523.713165); Centro Inacqua - Ca' Torricelle (Strada Valnure, 11 - tel. 0523.460701); N.R.Studios (via Jacopo da Pecorara, 3-3/A - tel. 0523. 609898); Centro Olistic Duga (via Cremona 24/26 Piacenza tel. 0523. 592527 - cell. 338.7263965).


28 ottobre 2010

Corriere Padano

SALUTE E BENESSERE

Elisir di lunga vita naturali Gerovital addio: broccoli e tè verde per non invecchiare Una volta - si parla degli anni Settanta - andava per la maggiore il Gerovital, farmaco presentato come formidabileper contrastare gli effetti dell’invecchiamento. Brevettato da una dottoressa romena, è tuttora in vendita, ma la sua stagione d’oro è finita negli anni ’80 dopo che la Food and Drug Administration americana dimostrò che quel preparato miracoloso era un semplice anestetico. Subito dopo c’è stata la stagione degli estratti naturali del ginseng e di numerose altre piante, indicati come panacea per rafforzare le difese immunitarie e scongiurare le malattie. Oggi, secondo le ultime ricerche, sembra che mangiare verdura e prodotti che conten-

gono antiossidanti sia il più efficace elisir di lunga vita. Il vademecum per viver sani e belli comprende diversi alimenti tra cui il cioccolato fondente, il caffè, il té verde e i pomodorini

ciliegino. La cosa che li accomuna è il fatto di contenere polifenolo, che è un potentissimo antiossidante naturale. I cibi che contengono questa sostanza possono ridurre di molto i ri-

schi cardiovascolari e prevenire l'invecchiamento precoce. Altri alimenti che contengono questa preziosa sostanza sono le mele, le ciliegie, le fragole, le more e i mirtilli. Nell'insieme sono considerati ottimi antitumorali, per via della concentrazione di antocianine, i pigmenti che danno il colore alla frutta. Nell'ambito delle verdure, un posto di assoluto rilievo spetta ai pomodori Pachino, alla cipolla rossa di Tropea, agli spinaci e ai broccoli. Mentre un "eccipiente" per la pressione sanguigna e con delle proprietà contro il colesterolo è il té verde o nero. A chiudere la lista dei prodotti con poteri taumaturgici le arance, le pesche e le prugne, l'uva rossa e i cereali.

Studio di riflessologia Quinta Stagione a Pontenure

Nel piede la chiave del benessere di tutto il corpo Da quasi un anno è attivo a Pontenure lo studio di riflessologia "Quinta Stagione" del terapista Giancarlo Compiani. Nello studio pontenurese trova applicazione un tipo massaggio che si avvale di un innovativo metodo di analisi il quale, partendo dal piede - vera mappa di tutto il corpo - comunica al terapeuta ciò che non va nel nostro organismo. Il nostro piede è in grado di segnalare anche disturbi in formazione, permettendo quindi di intervenire facendo leva sulla prevenzione. Il massaggiatore, infatti, individua eventuali squilibri degli organi corrispondenti all'area plantare trattata e prosegue massaggiando il resto del corpo per sciogliere le specifiche tensioni che sono l'espressione fisica di una sofferenza più interna. La riflessologia praticata nello studio

"Quinta Stagione" si basa su una solida piattaforma scientifica: alle spalle ci sono quaranta anni di ricerca, trenta di insegnamento e oggi un costante aggiornamento condotto in collaborazione con un medico, un osteopata e un chiropratico. La scienza medica sottolinea ormai da tempo l'importanza della psiche sui nostri malesseri e il metodo di massaggio riflessologico è strettamente collegato alla psicosomatica: ciò che non va trova prima o poi uno sfogo in determinati organi o aree del nostro corpo e organismo: la riflessologia individua il punto debole e aiuta a proteggerlo. Un metodo che non si pone in alternativa alla medicina ufficiale ma anzi la integra aiutando a conquistare il desiderato benessere psicofisico.

15


Corriere Padano

28 ottobre 2010

16

SALUTE E BENESSERE

Anziani: per l’80% dolori a muscoli e articolazioni Le malattie reumatiche colpiscono buona parte degli ultrasessantenni Sedentarietà, fumo e consumo di alcol sono le abitudini più pericolose Dolori ai muscoli, alle ossa e alle articolazioni. Le malattie reumatiche colpiscono l'80% degli "over 60" ed interessano specialmente la colonna vertebrale, le ginocchia, le mani e le anche. Le più frequenti forme di reumatismi sono caratterizzate da un dolore che

compare all'inizio del movimento e che colpisce le articolazioni. I reumatismi extrarticolari (come tendiniti e fibromialgia) comportano, invece, un dolore persistente a muscoli e ossa. I reumatismi compaiono generalmente in età avanzata e sono cronici. Molti

anziani soffrono di artrite, un'infiammazione dei tessuti delle articolazioni che colpisce soprattutto polsi, gomiti, ginocchia, spalle, dita delle mani e dei piedi. L'artrite provoca dolore, gonfiore, rigidità e deformazione. Altra malattia che si manifesta nella qua-

si totalità degli ultra settantenni, con picchi tra i 75 e i79 anni, è l'artrosi che interessa inizialmente la cartilagine articolare e può arrivare alle ossa, diventando osteoartrosi. A differenza dell'artrite - che è un processo infiammatorio l'artrosi è un processo degene-

rativo che comporta la perdita della cartilagine articolare con conseguente limitazione dei movimenti. L'osteroartrosi è la causa maggiore di invalidità per malattie articolari: essa rende le ossa porose cioè meno compatte e più fragili. Sono le donne ad essere le più

colpite: ben una su tre e il rischio aumenta con la menopausa. Altri fattori che incidono possono essere la sedentarietà, il fumo, il consumo di alcolici la struttura corporea gracile unita ad un inadeguato apporto alimentare di calcio.

Contro l’Alzheimer frutta, verdura, cereali e pesce La malattia di Alzheimer, come è noto, è una malattia irreversibile, ingravescente, caratterizzata da una degenerazione progressiva delle facoltà intellettive. Le persone affette da questa patologia manifestano afasia di tipo principalmente motorio, perdita della comprensione dell'uso degli oggetti usuali e graduale alterazione della capacità di comprensione e colpisce senza distinzioni di nazionalità, di razza, di gruppo etnico o di livello sociale. Sulla base di studi condotti in Italia, Giappone, Gran Bretagna e Olanda, si stima che il numero di malati oscilla dal 4,1 all'8,4% delle persone con più di 65 anni. Oggi in Italia i malati di Alzheimer sono circa 450 mila (4.000.000 negli Stati Uniti). Si prevede, però, che il loro numero raddoppierà nell'anno 2020. Tra i fattori importanti a causare questa grave patologia sembrerebbe avere un ruolo di primo piano l'alimentazione. E in particolare, quella dei Paesi occidentali, ricca di zuccheri, amidi raffinati, prodotti animali e

povera di legumi, di cereali integrali e di vegetali freschi, nonché, molte volte, di pesce. ta. Priorità deve essere soprattutto quella di ridurre gli zuccheri, i carboidrati raffinati e alcuni grassi (saturi) e accrescere, invece, l'apporto di vitamine e altri antiossidanti, di sali minerali e di alcune sostanze vegetali con azione simile agli ormoni femminili, dette fitoestrogeni.

In Val Chero

Carpenteria metallica Ziliani, artigiani nella natura Tra i boschi della Val Chero c'è una piccola impresa artigianale: la carpenteria metallica di Enrico Ziliani a Case Simoni di Gropparello. Strano posto per un'azienda composta da tre dipendenti (più il titolare), che da oltre quindici anni si occupa di costruzione e montaggio di lavorazioni metalliche, ma il fondatore non ha dubbi: "In città non riuscirei a starci, qui mi trovo bene e restando fuori dalla confusione si lavora meglio". Cancelli, ringhiere ed altri manufatti escono dalla carpenteria di Ziliani per entrare nei cantieri di tutta la provincia. "La maggior parte dei nostri clienti sono aziende -esordisce il titolare- di Piacenza, Gariga e Pontedellolio, ma lavoriamo in tutta la provincia". Come la quasi totalità delle imprese artigiane, anche la ditta di case Simoni ha dovuto tirare la

cinghia per superare il periodo di crisi: "Il 2009 è stato durissimo -confessa- ci siamo salvati per il rotto della cuffia, dal 2010 il lavoro torna lentamente ad aumentare, anche se -prosegue- siamo ben lontani dai livelli del 2007 o del 2008".

Abbigliamento Pari e dispari

Qualità e comfort, il meglio della moda bimbi Pratico e comodo, è così che deve essere un paio di pantaloni o un vestito per bambini. Lo sa bene Palma Carini che gestisce da dieci anni il negozio di abbigliamento "Pari o Dispari" di Carpaneto e che propone indumenti sportivi e casual, comodi da indossare e da abbinare a calzature pensate per consentire al bambino di muoversi con disinvoltura. Collocato nel centro storico del paese, il negozio è aperto anche la domenica mattina e propone abbigliamento per bambino da 0 a 14 anni, abiti premaman e scarpe fino al

numero 35. Tra gli abiti più frequentemente richiesti dalla clientela ci sono tute e vestiti sportivi pensati per poter essere indossati tutti i giorni, all'asilo e a scuola. E' proprio questa la peculiarità del negozio "Pari o Dispari" di via Cesare Battisti a Carpaneto che propone le seguenti marche: abbigliamento Chicco (0-8anni) e Pixel (0-14 anni) e calzature Naturino e Falcotto una linea di scarpe morbide e confortevoli e che combinano qualità e sicurezza.


28 ottobre 2010

Corriere Padano

17

DALLAPROVINCIA Fiorenzuola - Dibattito acceso dalle opposte analisi sulla nuova struttura, inaugurata nell’ottobre del 2009

Ospedale, si rianima la polemica Il sindaco Compiani: “Realtà positiva”, ma il PdL: "Situazione ancora precaria" MANUELA IANNOTTA Il momento è delicato per colpa della crisi, il quadro finanziario è critico a causa dei tagli del Governo alle Regioni che si ripercuotono anche sui sistemi sanitari, ma il sindaco Giovanni Compiani assicura che sta andando avanti l'accordo con l'Azienda Usl di Piacenza per "riempire l'ospedale di contenuti, per essere sempre all'altezza delle aspettative e delle esigenze dei cittadini". "L'ospedale di Fiorenzuola è una realtà positiva per il futuro della Valdarda ed un nodo fondamentale della rete ospedaliera provinciale. Sono i cittadini che lo dicono" ha puntualizzato il primo cittadino, citando l'indagine fatta nel 2009 dall'Ausl su seicentosessantasei pazienti (tramite questionari di gradimento). "Sono sicuro che a conclusione di quel percorso che abbiamo iniziato avremo un nuovo ospedale, sempre più all'altezza dei bisogni del nostro territorio" dice Compiani, che proprio nei giorni scorsi ha messo in luce, in un incontro insieme al direttore generale dell'Ausl Andrea Bianchi sul presente e il futuro del presidio ospedaliero, i lavori già effettuati, in corso e in previsione. "Fino a poco tempo fa si sentivano "le solite voci "che ven-

tilavano che l'ospedale di Fiorenzuola avrebbe chiuso. Non solo l'ospedale non ha chiuso, ma nell'ottobre del 2009 abbiamo inaugurato un "nuovo ospedale". L'investimento è stato di oltre 23 milioni di euro, da parte della Regione e dell'Azienda Usl, e a un anno di distanza dall'inaugurazione, sono da completare gli interventi sulla parte storica; tra i progetti di ristrutturazione, già confermati dall'Azienda,

”Una realtà già fondamentale” secondo il primo cittadino, ma l’opposizione parte all’attacco: “Necessari molti miglioramenti” vi sono quelli riguardanti il pronto soccorso che sarà spostato dal seminterrato al piano terra. Compiani commenta anche "l'altra voce secondo la quale nella nuova struttura ci sarebbero solo uffici". "Niente di più falso- dice- Non conta il raddoppio dei posti nella nuo-

va dialisi? Non conta il nuovo e moderno centro prelievi?". E continua l'elenco ricordando: i 16 posti di lungodegenza già attivati (e le 12 nuove persone assunte); i 4 letti dedicati alle cure palliative; i posti di medicina; i 73 i letti di degenza nella nuova struttura; la diminuzione della mobilità passiva, cioè il ricorso ad altri ospedali. "Questi sono dati reali non "polemica politica" " osserva Compiani. Nel nuovo padiglione sono inoltre stati aperti un bar e un'edicola; è stato realizzato il

nuovo parcheggio. Tra gli altri interventi che hanno interessato la parte storica rientrano, invece, la ristrutturazione delle tre sale operatorie più l'ambulatorio chirurgico, il trasferimento, in questa parte, di tutti i servizi dell'Ausl, compresa la neuropsichiatria infantile. E, secondo quanto affermato dal sindaco, si prevedono investimenti sul pronto soccorso, chirurgia, ortopedia, otorino, chirurgia plastica e in attrezzature (nuova tac, nuova sala parto,laboratorio analisi).

Se queste sono le rassicurazioni e i dati evidenziati da Compiani, dall'altra parte l'opposizione, i consiglieri comunali del Pdl, sostengono che "l'ospedale nuovo è un completamento del vecchio". "Non siamo contro l'ospedale" precisano gli esponenti del Pdl ma mirano al raggiungimento dei "maggiori livelli funzionali e strutturali della struttura ospedaliera". Struttura che, a loro giudizio, non può dirsi "unica e nuova", perché ciò avrebbe comportato la chiusura del vecchio ospedale

e l'apertura di un nuovo padiglione nella zona periferica di Fiorenzuola. A preoccupare il gruppo fiorenzuolano del Pdl è la "precarietà" della situazione ospedaliera, che temono possa protrarsi a lungo "in attesa della promessa ristrutturazione". I consiglieri puntano il dito contro "un pronto soccorso allogato nel seminterrato, in ambienti ristretti e inidonei al flusso ininterrotto di pazienti", "un'ortopedia attiva a ranghi ridotti e depauperata nella logica dell'attività in rete della traumatologia prima in funzione", una maternità e pediatria "ancora collocate allo stesso piano con spazi ristretti". Auspicando la realizzazione in tempi brevi delle promesse fatte, il potenziamento di altri servizi, dell'otorinolaringoiatria e della cardiologia e l'opportunità di avere una rianimazione di secondo livello, i consiglieri del Popolo della Libertà dicono di puntare al buon funzionamento dell'ospedale e ad una nuova struttura che "completi la cittadella sanitaria e serva da volano per la ristrutturazione indispensabile della vecchia struttura".

Nella foto, uno scorcio della nuova struttura ospedaliera fiorenzuolana

VAL TIDONE

IN BREVE

Pianello, l’asilo nido a fine novembre

Comune di Ottone, "Buy Smart" per gli “acquisti verdi”

L’assessore Daniela Pilla: “Struttura in grado di rispondere alle necessità delle famiglie” ANASTASIA ARADELLI Sarà inaugurato alla fine di novembre il nuovo asilo nido di Pianello: una nuova struttura, completamente arredata a nuovo, sarà a disposizione dei bambini. “In seguito ai problemi con la ditta costruttrice, abbiamo ottenuto dal Tribunale di Piacenza di poter accedere all’immobile. Abbiamo iniziato subito a lavorare per creare una struttura che fosse in grado di rispondere alle necessità delle famiglie - ha specificato Daniela Pilla, assessore all’Istruzione e alla cultura, che ha seguito ogni fase della pratica - Il nido è in grado di accogliere 21 bambini. Al momento, 12 sono iscritti, e restano alcuni posti a disposizione”. Come ha dichiarato Gianpaolo Fornasari, sindaco di Pianello, il servizio di asilo nido viene gestito dall’Unione dei Comuni, composta dai Comuni di Pianello e di Pecorara. Recentemente è stata anche approvata una convenzione tra i due comuni, che prevede l’utilizzo del nido alle stesse condizioni per i bambini residenti in entrambi, considerati come un ente unico dal punto di vista amministrativo. Dunque la rata è la stessa per i bambini di Pecorara e quelli di Pianello, pari a 350 euro. Un aspetto positivo, che incoraggia l’utilizzo del servizio, che resta comunque accessibile anche per i comuni limitrofi. Unico scoglio, la differenza della rata, che in mancanza di conven-

Bossi e Tremonti a Pecorara per la Festa della Zucca La Festa della Zucca è pronta ad accogliere Bossi e Tremonti a Pecorara: le due importanti personalità politiche arriveranno questa domenica, 31 ottobre, nel grazioso comune dell’Alta Valtidone. La Festa della zucca, nata in antitesi alla ricorrenza anglicana di Halloween, è un modo per recuperare le proprie tradizioni, a partire dal ghiotto menù a base di polenta e cinghiale e tortelli di zucca. Non mancheranno altri gustosi piatti della tradizione piacentina, per poi rallegrarsi al passo di musica dell’Appennino, con canti e danze della montagna. (aa)

zioni si aggira intorno ai 650 euro. I primi giorni di settembre c’è stato il trasloco nel nuovo immobile, che si trova dietro la struttura della Pia Casa Castagnetti, molto vicino alla materna, alle elementari e alle medie. Come ha spiegato Daniela Pilla: “L’obiettivo è quello di creare un polo scolastico unificato, creando un collegamento tra nido e materna, nell’ottica di una continuità educativa a vantaggio dei bambini”. “Ringrazio Daniela Pilla, assessore all’Istruzione e alla cultura, che ha lavorato benissimo, curando l’arredamento del nuovo immobile in prima persona - ha dichiarato Fornasari - e un ringraziamento particolare va anche al dottor Marazzi, che ci ha garantito un importante contributo da parte della Fondazione di Piacenza e Vigevano. Oltre a Marazzi, inviteremo all’inaugurazione Massimo Trespidi, presidente della Provincia e l’assessore provinciale Gallini. Credo che il nuovo nido sia veramente un’ottima soluzione”, ha concluso Fornasari. Come ha chiarito la Pilla: “Prima i bambini erano sacrificati in due aule della scuola materna, collocazione che doveva essere solo temporanea, ma che di fatto restava tale dal 2002. Ora, l’arredamento nuovo e gli ampi spazi della nuova struttura costituiscono un luogo molto più confortevole per le attività della prima infanzia”.

Il Comune di Ottone diventa ente pilota di "Buy Smart", progetto comunitario che promuove "acquisti verdi" per le realtà comunali. Gli acquisti di prodotti e servizi con determinate caratteristiche di sostenibilità ambientale si stanno affermando nelle pubbliche amministrazioni di tanti paesi europei. Il Comune di Ottone ha deciso di partecipare a "Buy Smart" come progetto pilota e si impegna ad utilizzare criteri di preferibilità ambientale nell'acquisto di beni e servizi per i propri uffici e ad eliminare, progressivamente, l'acquisto di prodotti tossici, pericolosi o difficilmente smaltibili e ad elevato impatto ambientale. A prediligere prodotti ottenuti con materiali riciclati/riciclabili, recuperati o da materie prime rinnovabili e ad alta efficienza energetica e che minimizzano la produzione di rifiuti. A incoraggiare nelle proprie scelte di acquisto la diffusione di tecnologie a basso impatto ambientale e sistemi pubblici di etichettatura ecologica dei prodotti che si basano su un analisi del loro intero ciclo di vita.

Pozzi: sostegno alle aziende che hanno cura del territorio Le aziende che sottoscriveranno accordi con i Comuni per la manutenzione del territorio e la prevenzione del dissesto potranno avvalersi di punteggi utili per concorrere ai finanziamenti del Prip, lo strumento programmatico provinciale in materia di sviluppo rurale. Lo ha annunciato in Commissione consiliare Agricoltura l'assessore provinciale Filippo Pozzi. La Regione ha stanziato, a disposizione della programmazione, 6 milioni in più, frutto di un premio partita di Bruxelles a Bologna per il buono stato di salute del settore emiliano romagnolo (122milioni il contributo complessivo a via Aldo Moro). A somma fatta la dotazione del settore agricolo di via Garibaldi ammonta così a oltre 74milioni di euro. "Ad oggi ci sono misure con residui di disponibilità finanziaria - ha spiegato Pozzi - che risultano parzialmente inutilizzate. E' nostra intenzione chiedere alla Regione di dirottare quelle risorse verso le misure in sofferenza, accogliendo le indicazioni degli stessi operatori". Gli incentivi alle aziende attente alla salvaguardia territoriale sono la risposta a richieste trasversali, avanzate sia dalle associazioni agricole, sia dalle comunità montane.


Corriere Padano

28 ottobre 2010

18

GIACOMO SPOTTI Il Giro d'Italia edizione 2011 sbarca a Piacenza, questa volta la carovana rosa non si fermerà nella nostra città, tuttavia durante la seconda tappa (8 maggio 2011) che va da Alba a Parma i ciclisti percorreranno quasi 50 chilometri nel nostro territorio con ingresso da Castelsangiovanni, passaggio a San Nicolò, Piacenza, Pontenure e poi via verso Fiorenzuola, Alseno per salutare i piacentini e dirigersi come dei razzi nella vicina Parma che sarà la sede d'arrivo. La notizia è stata come un fulmine a ciel sereno perché sebbene l'indiscrezione fosse già uscita, quest'ultima fu comunque confermata dalle fonti parmigiane, perché in una breve indagine sul nostro territorio tutti ne erano all'oscuro di questa possibilità: oppure hanno mantenuto le bocche ben cucite. Che sia una o l'altra ipotesi comunque poco importa, il dato di fatto è che durante la presentazione del Giro d'Italia 2011 avvenuta a Torino sabato scorso il patron Angelo Zomegnan ha confermato il passaggio del piacentino che vedrà così, a distanza di 4 anni, i corridori attraversare la nostra provincia. Nel 2006 fu la cronometro a squadre Piacenza-Cremona, mentre la volta precedente fu nel 1986 con Piacenza che fu sede di arrivo della tappa che partiva da Foppolo e, contemporaneamente, sede di partenza per quella succes-

SPORT

Il Giro dell’Unità d’Italia ritrova la Primogenita Cinquanta chilometri in territorio piacentino per l’edizione che celebra i 150 anni dall’Unità d’Italia. La carovana rosa del pedale mancava dal 2006

siva che portava sempre a Cremona ma questa volta con una cronometro individuale. L'8 maggio 2011 sarà la giornata italiana della bicicletta, questo è stato uno dei motivi per cui si è scelto Parma, città

eccellente per quanto riguarda il numero di due ruote a pedali presenti e di chilometri di piste ciclabili ma, e questo ha fatto la differenza, la volontà di raggiungere la città del ducato attraverso Piacen-

za è nata perché proprio Piacenza è considerata la Primogenita d'Italia e il Giro, nel 2011, avrà come tema dominante le celebrazioni di 150esimo anniversario dell'Unità d'Italia. Quindi per gli organizzatori si è presentata una doppia occasione senza contare che la carovana, con il percorso che in alcuni dettaglia potrebbe ancora essere modificato, con qualche chilometro in più potrebbe senza

troppi problemi toccare anche le terre verdiane sfiorando dunque anche Villanova (nella frazione Sant'Agata c'è la sua dimora di origine). Ma questa è solo un'ipotesi, la certezza invece è che a maggio del 2011 gli amanti dei pedali piacentini potranno assistere al passaggio della carovana del Giro: ed è sempre un piacere. PERCORSO UFFICIALE sabato 7 (1a tappa) Venaria

Reale - Torino (cronosquadre) 21,5 km; domenica 8 (2a tappa) Alba - Parma 242 km; lunedì 9 (3a tappa) Reggio Emilia - Rapallo 178 km; martedì 10 (4a tappa) Quarto dei Mille - Livorno 208 km; mercoledì 11 (5a tappa) Piombino - Orvieto 201 km; giovedì 12 (6a tappa) Orvieto - Fiuggi Terme 195 km; venerdì 13 (7a tappa) Maddaloni - Montevergine di Mercogliano 100 km; sabato 14 (8a tappa) Sapri - Tropea 214 km; domenica 15 (9a tappa) Messina - Etna 159 km; lunedì 16 riposo; martedì 17 (10a tappa) Termoli - Teramo 156 km; mercoledì 18 (11a tappa) Teramo Castelfidardo 162 km; giovedì 19 (12a tappa) Castelfidardo - Ravenna 171 km; venerdì 20 (13a tappa) Spilimbergo Glossglockner 159 km; sabato 21 (14a tappa) Lienz - Monte Zoncolan 210 km domenica 22 (15a tappa) Conegliano - Gardeccia-Val di Fassa 230 km; lunedì 23 riposo; martedì 24 (16a tappa) Belluno - Nevegal (cronometro) 12,7 km; mercoledì 25 (17a tappa) Feltre - Sondrio 246 km; giovedì 26 (18a tappa) Morbegno San Pellegrino Terme 147 km; venerdì 27 (19a tappa) Bergamo - Macugnaga 211 km; sabato 28 (20a tappa) Verbania - Sestriere 242 km; domenica 29 (21a tappa) Milano - Milano (cronometro) 32,8 km.

Nelle foto, alcuni momenti della tappa 2009 del Giro partita dal Fidenza Village


28 ottobre 2010

Corriere Padano

19

SPORT

Che rimonta! Questo sì che é un grande Piace Atalanta stroncata con un secondo tempo maiuscolo, ma con il Portogruaro i biancorossi devono continuare la scalata avviata dalle due vittorie consecutive GIOVANNI DOPERNI Grazie per averci fatto salire sulla giostra. Tu chiamale se vuoi emozioni. E più emozioni di quelle vissute sabato è difficile trovarle su un rettangolo verde. Gara avvincente come non se ne ricordavano da un po'. Quelle che stimolano il facile luogo co-

ma è altresì vero che questo Piacenza ha trovato il capo e la coda che non aveva a inizio campionato. Cambio di modulo, cambio di uomini, cambio di mentalità e di passo: Madonna ha sfruttato bene il tempo e la pazienza che solo da queste parti sono concesse per trovare la chiave in grado mettere in moto e dar gas. La macchina non è una

Cinque risultati utili, la squadra è migliorata con gli innesti di Marchi e Catinali: bravo il diesse De Falco mune: del tipo Davide ha avuto la meglio su Golia. Cose che succedono nel calcio. Di fatto, il Piacenza ha rimontato e schiantato l'Atalanta. E la sorpresona c'è. Anche se la classifica non è sempre specchio fedele dei valori. Fuor di dubbio che i bergamaschi siano tra le star del torneo,

fuoriserie, ma nemmeno uno scassone mal concepito come qualcuno ipotizzava paventando il disastro annunciato. Ci sono i cavalli, alcuni di razza e pure qualche puledrino che viaggia a briglie sciolte. Riferimento ad Alessandro Marchi, classe '89, che, a proposito di luoghi co-

muni, rappresenta la vera sorpresa. Con la differenza che non corre solo come un matto, che non corre a vuoto, che ha i tempi giusti per andare nell'area avversaria e

che la butta dentro. Se va avanti così De Falco merita l'oscar del mercato. Il diesse è già in nomination per aver soffiato alla concorrenza uno come Catinali che fa le-

gna e scolpisce in mezzo al campo, ma scovare Marchi dal fallimento del Rimini è stato un colpo da maestro. Così come chi sta curando i muscoli setosi di Guzman e

Scritto coi piedi (di Cesare R.)

Ci daranno di che tribolare, garantito Luigi Russolo, Futurista, era di Portogruaro. Ho scoperto Lui e i suoi clamorosi "Intonarumori", passando per Osvaldo Barbieri Terribile. Gli "Intonarumori" furono demoliti da bombardamenti durante la Seconda Guerra Mondiale. La squadra di Portogruaro, forse per prevenire la demolizione, si è fusa con quella di Summaga. Sabato alle 15, passando per i Biancorossi, scoprirò questa frizzante realtà calcistica, unica debuttante del campionato. A proposito di debutti, saremo noi ad inaugurare l'impianto

sportivo cittadino recentemente ammodernato. La "stecca" con cui la Guardia di Finanza ha trovato l'assessore Codognotto, non ha ingessato i lavori in corso. Dannato efficientismo veneto. Necessario depurarsi dall'euforia post vittoria atalantina e dalle tossine relative alla gita infrasettimanale in Sardegna: il PortoSummaga ha diversi ex in rosa, Cristante, Tarana, Amodio (c'era anche Corini allenatore, ma se n'è andato prima di cominciare) e soprattutto un punto più di noi. Ci daranno di che tribolare, garantito.

Graffiedi e chi ha rigenerato Anaclerio come non lo si ricordava più. Idem dicasi per Cassano e Cacia con Volpi che è un'altra caramella da scartare quando il gioco si farà duro. I valori, insomma, c'erano. Madonna adesso ha trovato la formula per la somma. Il risultato sta nelle cinque gare di fila senza sconfitte, nelle due vittorie consecutive e in quei tre gol rifilati all'Atalanta. Ci si può prendere davvero gusto, a patto che non subentrino ricadute. La prossima tappa è una trappola. Il Portogruaro sta per celebrare il ritorno a casa, nello stadio amico. Il Piacenza è il primo cliente a misurarsi con un ambiente che si annuncia particolarmente caldo. Il Portogruaro non è più la squadra brillante e affamata delle prime giornate di campionato e la posizione di Fabio Vivianié in bilico. Ostacoli che tuttavia il Piacenza di oggi sembra in grado di aggirare.

Dilettanti, con l’ora solare si va in campo alle 14.30 Di seguito il prossimo turno del 31 ottobre del calcio dilettantistico piacentino, il fischio d'inizio su tutti i campi alle 14,30 in virtù dell'entrata in vigore dell'ora solare.

Soragna; Gotico Garibaldina Bobbiese; Marsaglia - Borgonovese; Monticelli - Gragnano.

Eccellenza Casalese - Fidenza; Castellarano Formigine; Colorno - San Nicolò; Cravacore - Correggese; Rubierese Monticelli Terme; San Felice Pallavicino; Salsomaggiore - Solierese; Scandiese - BettolaPonte; Traversetolo -

Seconda categoria A Besurica - Pol. Pontenure; Caorso - San Lazzaro; Folgore - Agazzanese; Niviano - Valtidone; Pittolo - Cadeo; Travese Sarmatese; Ziano - Turris. Girone B: Alsenese - Farini Bettola; Arquatese Carpaneto; Busseto - San Polo; Corte Calcio - Pavidea Lusurasco; Podenzano Sporting Fiorenzuola; Vigolo -

Polinago.

Viarolese; Vigolzone - Pontolliese.

Promozione Emilia Romagna Castelnovese - Valtarese; Fidentina Sampolese; Libertaspes - Montecchio; Luzzara - Lentigione; Medesanese Fidentina; Meletolese - Termolan Bibbiano; Pol. Brescello - Fontana Audax; Pontenurese - River Club; Povigliese - Marzolara. Nel girone Lombardia la Castellana affronta in casa il Rivolatana.

Terza categoria A Borgonovo - Podio; San Corrado Gossolengo; Nibbiano - Lyons Quarto; Pecorara - Perino; Pol. Gragnano Calendasco; Pro Piacenza - Bivio Volante; San Filippo Neri - Olubra; San Giuseppe - Gazzola. Girone B: Farnesiana - Fulgor Fiorenzuola; Nuovaspes - Salicetese; Leoncelli Mortizza; Gropparello - Arsenal; San Rocco - San Giorgio; Gerbidosipa Primogenita; Lugagnanese Sannazzarese; Guardamiglio Pontegreen. Giacomo Spotti

Rally delle Valli Piacentine, l’entusiasmo sale alle stelle DARIO RIGOLLI Rombo dei motori... Via! È tutto pronto per il 23esimo Rally delle Valli Piacentine, che si prepara a partire da Bobbio sabato 30 e domenica 31 ottobre. La gara piacentina, per la prima volta in veste di primo appuntamento della finale di Coppa Italia, ed anche numero e qualità degli equipaggi sono da grande evento. Grande soddisfazione quindi per Paride Farina, Davide Manfredi, Nicola Filippini e Walter Raschiani, le anime della Three Unit Race, società che dal 2008 è alla guida del "Valli" dopo aver raccolto il testimone dalla PSA. La promozione a finale li ha infatti investiti della certo non facile responsabilità di organizzare una gara seconda, come blasone, solo a quelle del CIR e del TRA. L'entusiasmo è comunque alle stelle e l'immediata adesione di un nutrito nugolo di bobbiesi, appassionati e orgogliosi del risultato raggiunto, li aiuterà a convogliare tutti gli sforzi nella realizzazione di un evento da ricor-

dare a lungo. La partenza simbolica è fissata per sabato 30 (alle 17) in piazza Duomo a Bobbio, ma i "semafori verdi" si accenderanno solo mezz'ora dopo con la partenza della prima prova: i 7 km della "Ponte Organasco". Ma la vera competizione è fissata per domenica 31 con un tris di sfide veramente impegnativo: la "Penice" di 12,40 km alle 8.10; la "Cappelletta" di 12,60 km alle 9.29; la "Mercatello - Divina Pub" lunga 18 km partenza alle 10.28 e percorso da affrontare in senso contrario rispetto agli anni passati. Breve pausa a Bobbio prima di tornare a disputare il secondo passaggio su "Cappelletta" alle 12.52 e "Mercatello" alle 13.46. Alle 15.50, invece, arriva l'atto finale con la partenza verso la prova Penice, "bandiera a scacchi" per la prima auto prevista per le 16,30 a Bobbio. Oltre ad essere finale di Coppa Italia, il Rally delle Valli Piacentine sarà la tappa conclusiva dei trofei "Gordini Twingo R2" e del "Ford Fiesta Trophy", ai quali si aggiungono il "Trofeo Clio R3 di Zona" ed il "Corri con Clio"

Prima categoria Bedonia - Villanova; Borgotaro Valnure; Fiore - Combisalso; Fontanellatese - Rottofreno; Fornovo -


Corriere Padano

20

28 ottobre 2010


CORPAD 28-10-10