Issuu on Google+

SETTIMANALE DI INFORMAZIONE FONDATO NEL 1983

Poste Italiane spa - Spedizione in a.p. - D.L. 353/2003 (conv.in l.27/02/2004 n.46) art. 1, comma 1 - DCB Pc

GIOVEDÌ 15 MAGGIO 2014 - ANNO 32 N. 17 - EURO 0,20

Pallavicini si tiene la sua Ikea e la maggioranza si svita

Pubblicità inferiore al 45% - Contiene IP www.corrierepadano.it

WEEKEND

Sciopero facchini e scontri, muro contro muro anche tra i consiglieri POLLASTRI A PAGINA 4

Rilanciare - Le proposte non mancano, e molti sono pronti a rimboccarsi le maniche

Piacenza svegliati, c’è l’Expo: largo agli spunti dei giovani

Fiera dei Fiori a Monticelli DA PAGINA 12

Aggregazione, l’evento del 2015 è un’occasione: il Collettivo Piacenza Domina propone la creazione di una cittadella degli artisti o di un ostello nella zona della stazione Perchè non prendere in considerazione anche le proposte che arrivano dai giovani per Expo 2015? Le idee non mancano e c’è voglia di fare: un nutrito gruppo di studenti e lavoratori ha individuato un’area della città sulla quale lavorare, quella della stazione

Terremoto nel volley

Notte dei Musei, spunta il selfie

A PAGINA 3

A PAGINA 11

Bene solo l’export

Economia, lontana l’uscita dal tunnel DA PAGINA 5

Il restauro

Bastione Campagna torna alla città A PAGINA 4

Palabanca vuoto, che rischio: si spera nel miracolo last minute DOSSENA A PAGINA 2


Corriere Padano

15 maggio 2014

2

ATTUALITÀ

Cupio dissolvi - Dopo la crisi del Copra Elior, le incertezze sul Palabanca spingono verso l’addio la Rebecchi Nordmeccanica

Piacenza, volley a rischio: è bagarre La città martella i suoi gioielli dello sport, ma un miracolo last minute è ancora possibile ANDREA DOSSENA In caso di auspicabili colpi di scena last minute, legati alla proposta (tre anni di utilizzo del Palabanca alle condizioni precedenti) di accordo la cui avvenuta presentazione a Dimensione Sport e Rebecchi Nordmeccanica è stata ufficializzata mercoledì dal sindaco Paolo Dosi e dall’assessore allo Sport Giorgio Cisini, Piacenza potrebbe non perdere contemporaneamente Copra Elior e Rebecchi Nordmeccanica.

gestione del Palabanca (che ne sarebbe, di un palazzetto vuoto o quasi?) che, pur avendo concause di antica data, è esplosa in seno alla crisi del Copra Elior dopo il passo indietro del patron Molinaroli ed ha finito per far perdere la pazienza alla Rebecchi Nordmeccanica, spingendo a un passo dall’addio le famiglie Cerciello e Rebecchi. Non sono noti precedenti di una città che riesca a privarsi nel giro di pochi giorni sia di una squadra fresca autrice di un triplete tricolore nel volley femminile sia di una squadra recente

Pallavolo, ad un passo dalla fine due top team invidiati in tutta Italia: come evitare una umiliante debacle Per evitare effetti in stile Tafazzi, personaggio dell’italico cabaret che saltellava colpendosi l’inguine con una bottiglia di plastica traendone un masochistico piacere, bisognerà stoppare la ‘palavalanga’, termine con cui si potrebbe definire la slavina di responsabilità varie (in primis, benchè non uniche, della politica: dalla sottovalutazione dei problemi all’incapacità di comprendere esigenze e scadenze dello sport di vertice, fino alle imbarazzanti omissioni su troppi fronti) in merito alla

vincitrice della Coppa Italia al maschile: fare l’abbinata di funerali sportivi per un incomprensibile ‘cupio dissolvi’ (legato anche a rapporti non sempre idilliaci tra le due società in questione) suonerebbe ai posteri come l’ultimo chiodo della bara sulle debolezze di un’intera città. Dopo i crack di calcio (il fallimento del Piacenza) e basket, la scomparsa o il notevole ridimensionamento del volley sarebbero per gli sportivi (e per i piacentini tutti, che - anche sen-

za saperlo - dal ritorno di immagine per la città garantito dal volley, sport dall’immagine più ‘pulita’ di altri, avevano solo benefici) una "tranvata" inaccettabile, sia sotto l’aspetto meramente sportivo che sotto l’aspetto sociale, viste le tante iniziative che sia al team maschile (da molti anni) che a quello femminile si erano collegate o stavano per farlo. Lo sconquasso lascerebbe sbigottiti i tifosi (ai grandi numeri dei Lupi Biancorossi del Copra Elior, forse il pubblico più ap-

passionato d’Italia, stavano affiancandosi gli interessanti riscontri dei Pink Wolf della Rebecchi Nordmeccanica): Dosi e Cisini hanno bollato come “soloni” e “sciacalli” quanti hanno evidenziato le negligenze dell’Amministrazione, ma fino a quel momento i margini per un accordo sembravano ormai bruciati. “Purtroppo - aveva detto il presidente onorario Antonio Cerciello, scuro in volto, annunciando una decisione-choc - la situazione è diventata insosteni-

Scoprire il franchising a Piacenza Expo: arriva la fiera di una realtà in forte crescita Aprirà a Piacenza Expo dal 24 al 25 maggio 2014 la fiera ‘Franchising Nord’: sono attese da tutta Italia migliaia di persone interessate alla realtà dell’affiliazione (potenziali franchisee), che incontreranno le aziende che propongono l’apertura di punti vendita in affiliazione (franchisor). La fiera “Franchising Nord”, organizzata da QUiCKFairs® e dal portale BeTheBoss.it, è giunta alla sua 4° edizione che si annuncia record, con una forte crescita di franchisor espositori. Uno sviluppo che le consente oggi di vantare il maggior numero di società in franchising diventando quindi la fiera di riferimento del settore in Italia. Franchising Nord è anche l’unica fiera italiana ad aver

ricevuto la qualifica di fiera “internazionale” da parte dell’Associazione Esposizione e Fiere Italiane (Aefi). In occasione della fiera, l’ “Osservatorio Franchising Nord” ha svolto un sondaggio on line tra le aziende franchisor e tra il popolo dei potenziali franchisee (stimabili in almeno 500 mila persone, di cui 100 mila lettori registrati del portale BeTheBoss.it), individuando quei comparti merceologici del franchising che hanno fatto registrare maggiori aperture di punti di vendita nel 2013 e maggiore interesse da parte dei franchisee. Dal sondaggio emerge che i franchisor hanno aperto punti vendita nel 2013 soprattutto in comparti merceologici come l’alimen-

tare, i centri estetici, l’abbigliamento, cosmetica, le calzature ed altro. I franchisee candidati hanno cercato l’affiliazione principalmente nell’alimentare, ma anche nei servizi della persona, nella telefonia, ma anche in settori nuovi come il comparto dei veicoli elettrici o l’editoria on line. In crescita l’offerta di settori come il servizio alla persona, il benessere, la cosmetica ed i centri estetici, mentre segnano il passo comparti come le agenzie immobiliari o la bigiotteria. La ricerca completa del sondaggio sui settori merceologici del franchising sarà presentata nel corso del convegno d’apertura della fiera Franchising Nord, a Piacenza Expo, sabato 24 maggio 2014. (dosse)

bile e la mia società non può più aspettare. Per questo annunciamo la nostra uscita dalla pallavolo. Mi spiace moltissimo per la città e per i nostri tifosi, a cui chiedo scusa, ma non possiamo fare altrimenti: non ci è stata data la possibilità di andare avanti”. “Era nelle nostre intenzioni - aveva aggiunto il presidente Vincenzo Cerciello - allestire un’altra grande stagione, tra campionato e Champions League. Per farlo, però, serve muoversi adesso, sul mercato e pure a livello logistico come la sca-

denza dei termini per iscrivere la squadra alla Champions League. Allo stato attuale, cosa avremmo inserito alla casella ‘campo da gioco’?”. Decisive parevano le nuvole sul Palabanca: “Abbiamo chiesto – aveva svelato Cerciello – il rinnovo della disponibilità dell’impianto per i prossimi tre anni, il tempo minimo per la programmazione di un’attività di alto livello come la nostra. Purtroppo ad oggi il Comune non ci ha dato risposte: non abbiamo certezze sull’impianto e quindi, seppur a malincuore, siamo costretti a chiudere qui. ‘Un silenzio assordante’, lo definirei. Da questo momento il titolo sportivo della serie A1 è a disposizione di chi è interessato”. Amarezza anche nelle parole del vicepresidente, Giovanni Rebecchi: “Per restare ai vertici, una pianificazione articolata rappresenta una strada obbligata. Non avendo a oggi la disponibilità di un impianto con i requisiti minimi, la scelta, seppur molto dolorosa, è obbligata. Vivere nell’incertezza porta al disamoramento”. “Ringrazio - aveva chiuso Cerciello sr. - chi ci è stato vicino in questi anni, soprattutto i tifosi. Non ci sono più margini di trattativa, la mia famiglia non investirà più un solo euro nella pallavolo”. Se il finale apparentemente già scritto sarà cambiato dipenderà da trattative e telefonate in parte, forse, ancora da fare.

Packaging, Nordmeccanica ospita summit internazionale Da tutto il mondo al Summit Internazionale su innovazione nel packaging ecosostenibile e made in Italy, che si svolgerà a Piacenza il 16 maggio. Dedicato alle produzioni italiane di avanguardia nel settore, in cui l'Italia è leader mondiale grazie ad aziende come Nordmeccanica (260 dipendenti, 82 mln di fatturato) che ospita l'evento e presenta il nuovo stabilimento, il summit riunirà un centinaio di aziende, Tra loro anche 40 operatori cinesi guidati dal Console di Pechino a Milano Liao Juhuali. Presente anche il presidente della Fondazione Italia-Cina Romiti (Nordmeccanica è prima nel settore in Cina), l’ad Unicredit Ghizzoni e il sottosegretario Reggi. Per l’evento sarà anche presentata una delle prime macchine metallizzatrici prodotte da Nordmeccanica su brevetti rilevati dalla storica azienda fiorentina Galileo Vacuum System. Il nuovo stabilimento Nordmeccanica a Piacenza, terzo in Italia, creerà 100 nuovi posti di lavoro. (dox)

Bambini in azione con i vigili

Sosta vietata, c’è la ‘Multa amica’ Si chiama ‘Multamica’ e l’hanno disegnata i bambini di 5 anni della materna della Besurica per sanzionare le auto in divieto di sosta lungo Corso Vittorio Emanuele. Con loro in azione, nella mattina del 14 maggio, anche alcuni componenti della Polizia Municipale. (dox)


15 maggio 2014

Corriere Padano

3

IN PRIMO PIANO Il grande evento - Gli spunti non mancano, e molti sono pronti a rimboccarsi le maniche

Expo 2015, più spazio alle idee dei giovani Luoghi di aggregazione: tra le proposte, la creazione di una cittadella dell’arte o di un ostello nella zona della stazione Perchè non prendere in considerazione anche le proposte che arrivano dai giovani per Expo 2015? Le idee non mancano e per realizzarle sono disposti a rimboccarsi le maniche. Idee che nascono prendendo in considerazione quello che il territorio offre, rendendolo accattivante e attrattivo in vista di un evento di portata mondiale ma che poi potrà restare alla città. Expo è un pretesto? Forse, ma quello che conta è mettere sul tavolo progetti realizzabili. Un gruppo nutrito di giovani piacentini formato da studenti e lavoratori ha individuato un'area della città sulla quale lavorare, quella della stazione. C'è tra loro chi ha pensato ad una cittadella dell'arte considerata in tutte le sue sfaccettature e chi ad un ostello capace di ospitare giovani che arrivano a Piacenza per studiare. I ragazzi del Collettivo Piacenza Domina hanno indicato il parcheggio della stazione di via dei Pisoni; qui esiste già un edificio in stato di abbandono e degrado dove potrebbero convivere musicisti, ballerini e artisti. “C'è un grande bisogno

piacentini si è messo nei panni di uno studente, magari straniero, che arriva nella nostra città per un percorso di studi.

Per questo sarà indispensabile una solida collaborazione tra pubblico e privato. “Expo 2015 potrebbe fungere da

Il Collettivo Piacenza Domina pensa all’edificio in degrado nel parcheggio di via dei Pisoni

di spazi di aggregazione – ci spiega Davide Zamboni – pensiamo che questo luogo, ripulito e rinnovato, possa riunire le tante potenzialità dei giovani piacentini che in questo momento sono slegate tra loro. In più, è facile da raggiungere e sarebbe un ottimo biglietto da visita per chi arriva in città dalla stazione”. “Ci mettere-

mo le mani e la volontà di rimboccarci le maniche - conferma Gleb Gribanov del Collettivo –con la collaborazione del Comune crediamo di poter gestire e far funzionare questo luogo”. In effetti l'amministrazione si troverà presto davanti a come sfruttare l'intero comparto del Piano Caricatore per il quale atterrà la con-

cessione dal Ministero della Difesa entro l'estate. Alberto Zurla, del Collettivo Piacenza Domina, va oltre e aggiunge tasselli: “si potrebbe anche pensare ad un angolo del gusto con piccola pasticceria per completare l'offerta”. La zona in questione prenderebbe tutto un altro aspetto. Un gruppo di ragazzi e ragazze

Paladini dell’ambiente contro ‘Smogus’, passato ed ecologia a misura di bambino Un tuffo nel passato per rivivere la storia di Piacenza con gli occhi dei più piccoli e per difendere la città dal nemico numero uno dei bambini: lo smog. Protagonisti della magica avventura sono stati i bambini della scuola dell’infanzia Don Minzoni (sezione C) che per una giornata hanno vestito i panni di ‘paladini dell’ambiente’ e sono stati premiati dal sindaco Paolo Dosi con le coccarde (foglie banche e rosse) dei colori simbolo della città di Piacenza. L’innovativo progetto ‘Quattro passi in città’ – che ha coinvolto per la prima volta bambini di soli 4 anni – è stato realizzato dalle insegnanti Elisabetta Corvi e Michela Veneziani della scuola dell’infanzia Don Minzoni, in collaborazione con Ceas Infoambiente del Comune di Piacenza. I 28 bambini – vestiti da dame e cavalieri hanno visitato alcuni luoghi di pregio storico di Piacenza (da Palazzo Farnese a San Sisto, dal Gotico a Palazzo Mercanti) e difeso la città – con spade di carta – dall’attacco di ‘Smogus’, protagonista negativo dei laboratori di ecologia svolti durante l’anno. ‘Alla parte fiabesca abbiamo unito la tematica ecologica che ha fatto da fi-

lo conduttore dell’iniziativa, grazie alla collaborazione di Sara Pellizzari di Ceas Infoambiente’, affermano le insegnanti Elisabetta Corvi e Michela Veneziani. ‘A Palazzo Farnese - aggiungono - i bambini hanno visitato il Museo delle carrozze (‘Un tempo ci si muoveva con i cavalli e non con le auto’) e il Museo delle armi (‘Oggi i nemici non si vedono.. ma si respirano’). I bambini si sono recati a piedi a San Sisto, al Gotico e in Consiglio comuna-

le dove sono stati premiati dal sindaco Dosi. La classe terza multimediale del liceo artistico Cassinari ha realizzato un video sulla città vista con gli occhi dei bambini. ‘Il successo dell’iniziativa - concludono Corvi e Veneziani – è dovuto alla sinergia creatasi tra diversi soggetti che hanno dato vita ad un ‘pacchetto’ culturalmente e pedagogicamente ricco ma a costo zero: ciò rappresenta una vittoria per la scuola e chi, a tutti i livelli, ad essa crede’. (fg)

Biciclette in controsenso, ordinanza verso la modifica Adeguare l’ordinanza che, dal 2006, consente alle biciclette di transitare in direzione opposta a quella di marcia in alcune strade di Piacenza. E’ l’obiettivo al quale sta lavorando il Comune, monitorando circa 120 vie cittadine: in alcune la comunque pericolosa situazione resterà con-

sentita (ma con precisi segnali), in altre tornerà vietata. Tutto dipenderà dalla corrispondenza tra la realtà cittadina ed i paletti posti dal parere ministeriale che, per consentire di viaggiare controsenso, pone varie condizioni tra le quali la larghezza minima della carreggiata. (dosse)

Quale è la priorità? Una struttura ricettiva che lo ospiti, da qui è nato il progetto Host:Hello. Letizia Chiappini, Giorgia Di Muzio e Adamo Proserpi hanno presentato il progetto alle istituzioni con successo. “Piacenza ha tante potenzialità – spiega Letizia – ma in gran parte scollegate. Ci siamo chiesti come renderle omogenee e collegarle alla tradizione. Abbiamo pensato ad un ostello perchè Piacenza ne è carente, soprattutto nel primo punto di accesso alla città per chi viene da fuori”. “La zona che va da via dei Pisoni e barriera Roma – continua Giorga Di Muzio – necessita di un hub di rilancio i cui benefici cadrebbero su tutta la città”.

scintilla per questo rilancio – prosegue sulla stessa linea Adamo Proserpi – in modo che tutti si sentano più partecipi della vita della città”. Nella foto al centro da sinistra in alto Davide Zambelloni, Gleb Gribanov, Alberto Zurla del Collettivo Piacenza Domina, Letizia Chiappini, Giorgia Di Muzio, Adamo Proserpi ideatori del progetto Host:Hello

Il servizio completo su

www.zerocinque23.tv


Corriere Padano

15 maggio 2014

4

ATTUALITÀ POLITICA

Lo sciopero - Muro contro muro anche tra le anime del centrosinistra

Pallavicini ha la sua Ikea, la maggioranza si spacca La difesa della protesta dei facchini che aderiscono al Si Cobas infastidisce buona parte di chi sostiene la Giunta: con Pascai (Pd) volano gli stracci va le dimissioni. Dalla sua pagina facebook l’interessato si è difeso parlando di “vigliacca personalizzazione mediatica”. Il giovane consigliere del Prc considera ingiusti gli attacchi ricevuti in questi giorni dopo la prese di posizione sulla sospensione dei

MARCELLO POLLASTRI Ancora una volta viene associato il suo nome intorno alla sempre più delicata e spinosa vicenda Ikea. Qualche giorno fa c’è stato addirittura chi ha raccontato di averlo visto fare le ronde intorno allo stabilimento di Le Mose per assicurarsi che tutti gli aderenti ai Si Cobas non rinunciassero alla lotta, quella più strenua che ha portato agli scontro con la polizia. Fin da quando nel 2007, in “tenera età”, si sedette sugli scranni del consiglio comunale - eletto a suo delfino dal segretario di allora di Rifondazione comunista Roberto Montanari - il consigliere comunale Carlo Pallavicini è uno che prende posizioni, che non sempre sono quelle della maggioranza intesa come opinione pubblica. Anche per questo Pallavicini è uno che divide. E da

questione in cima all’agenda. Come lo stesso Pd aveva scritto in una nota diramata alla stampa “non si possono accettare comportamenti di un certo tipo da parte di esponenti delle istituzioni”. Concetto chiaro: il nuovo Pd renziano mal digerisce Rifonda-

I rapporti tesi con Rifondazione Comunista accendono il dibattito soprattutto tra i consiglieri

quando a Piacenza è scoppiata la bufera dei lavoratori della logistica, il “Palla” non ha mai rinunciato a interventi in aula tutti votati all’attacco. Non ha mai temuto lo scontro verbale; anzi, ha quasi sempre dato l’idea di cer-

carlo, quasi con franca irriverenza: negli ambienti di palazzo Mercanti sono piuttosto noti e folkloristici i battibecchi a sfondo ideologico con Marco Tassi (Pdl) e con Massimo Polledri (Lega Nord). E anche se qualcuno,

magari un po’ banalmente, gli faceva notare che difendeva gli interessi dei poveri facchini con indosso le polo firmate, lui ha sempre fatto spallucce. Divide, Pallavicini, sì. Lo ha sempre fatto. E ora che resta altissima la tensione all’Ikea, Pallavicini rischia di dividere anche la maggioranza. O meglio, il suo comportamento sta provocando non pochi scossoni nella maggioranza di centrosinistra che comprende anche Rifondazione comunista, partito su cui a questo punto molti si fanno interrogativi. Qualche giorno fa addosso a Pallavicini sono piovuti alcuni attacchi da sponenti del Partito Democratico come Marco Pascai che ne chiede-

33 lavoratori e i conseguenti picchetti fuori dai cancelli. Tuttavia la domanda ormai sta facendo il suo corso: può la maggioranza essere autosufficiente anche senza il Prc? Questo il dilemma che alberga specialmente nel Pd, il principale partito della coalizione. Un quesito che non può non tenere conto del fatto che in giunta c’è un esponente di quel partito, cioè l’assessore all’Ambiente Luigi Rabuffi. Contattato al riguardo Rabuffi ha preferito glissare la questione. “Non è al momento un tema di cui si sta parlando in giunta” ha spiegato l’amministratore lasciando cadere il discorso. Al momento il dibattito è più in consiglio dove larga parte del Pd, appoggiata dall’esecutivo provinciale, spinge se non per arrivare alla rottura, quantomeno per porre la

zione e Pallavicini. E anche se c’è chi prova a fare il pompiere rimandando la questione, al prossimo atto fuori dagli schemi di Pallavicini il tema tornerà prepotente alla ribalta. Per quanto riguarda Rabuffi, si può dire che la sua posizione sia al momento ancora salda. Per quanto è difficile dirlo. Va ricordato che gli assessori sono nomine fiduciarie del sindaco e si è visto in passato come alcuni ex assessori abbiano piuttosto optato per abbandonare il partito piuttosto che l’incarico di assessore. Chissà se questo possa essere un pensiero anche di Rabuffi. In alto a destra, il consigliere comunale di Rifondazione Carlo Pallavicini. Al centro, scontri davanti all’Ikea

Bastione Campagna restituito alla città: sabato l’inaugurazione dopo il restauro

Sarà restituito ufficialmente alla città sabato 17 maggio, con una cerimonia istituzionale in programma alle 10.30, il bastione Campagna di via Tramello che, come il tratto delle mura farnesiane da porta Soccorso a porta Borghetto, è stato sottoposto a una significativa opera di restauro. A presentare l’intervento, finanziato dalla Società Arcus per un importo pari ad euro 750.000, saranno il sindaco Paolo Dosi, il sottosegretario alla Pubblica Istruzione Roberto Reggi e il senatore Alberto Spigaroli, presidente dell’Ente Farnese e delle mura farnesiane. Al finanziamento di Arcus si aggiungono i 187.500 euro stanziati dall’amministrazione comunale, che al proprio Servizio Infrastrutture ha affidato la progettazione e la direzione dei lavori, eseguiti dalla ditta Cesac di Genova con la supervisione della Soprintendenza per i Beni Architettonici di Parma e Piacenza. L’intervento di restauro, iniziato nell’ottobre

2011 per concludersi in questi giorni, ha comportato il consolidamento e l’integrazione del paramento murario nel tratto delle antiche mura tra porta Soccorso e porta Borghetto, sia sul lato prospiciente il vallo, sia sul lato che si affaccia su via Maculani e via Tramello, nonché la realizzazione di una copertina protettiva in sommità del muro, la pulizia del piede del muro e del paramento. Nella porzione di proprietà comunale di porta Borghetto si è provveduto al rifacimento completo del tetto, al risanamento e al restauro degli ambienti interni, mentre su bastione Campagna è stata effettuata un’opera di consolidamento e integrazione del paramento murario verso il vallo (ad esclusione di due lati), la pulizia del piede del muro e del paramento, oltre alla realizzazione del parco pubblico attrezzato sulla sommità, per un’area di circa 2 mila metri quadri, con accesso da via Tramello.


15 maggio 2014

Corriere Padano

5

ECONOMIA I numeri - Chi non apporta conoscenze o competenze distintive è a forte rischio di esclusione

ANDREA DOSSENA “Non è semplice estrapolare elementi positivi dall’esame dei dati disponibili effettuato per la redazione del Rapporto annuale sull'economia piacentina”: lo scrivono gli stessi estensori del consueto studio, precisando che “inversioni di tendenza rispetto al recente passato non si sono ancora pienamente evidenziate”. “L’economia della provincia di Piacenza - è il triste monito ricordato dal rapporto - è destinata a subire, secondo le previsioni di Prometeia-Unioncamere Emilia-Romagna, una riduzione reale del valore aggiunto ai prezzi di base pari all’1,4 per cento, ancora più elevata di quella prospettata per l’Emilia Romagna (-1,1%)”. Le cifre, in effetti, sono preoccupanti: a carico dello stock delle imprese registrate a Piacenza è proseguito anche nel 2013 il movimento recessivo che aveva preso avvio nel 2010, ed il calo tra il 2012 ed il 2013 delle registrate è stato di 510 soggetti. 557 in meno le aziende attive. Sono inoltre aumentate sia le imprese interessate da procedure concorsuali (+1,98%) che quelle in scioglimento (+1,77%), e le cessazioni hanno superato le iscrizioni anche al netto delle cancellazioni eseguite d’ufficio dalle Camere di commercio: il saldo tra iscrizioni e cessazioni è stato positivo solo in 4 dei 48 comuni della nostra provincia.

Edilizia e agricoltura in difficoltà A livello settoriale la variazione più negativa ha interessato l’agricoltura. Di rilievo anche il risultato a carico del settore delle costruzioni. La contrazione si è allargata anche ai settori del manifatturiero, del commercio, dei trasporti e delle attività dei servizi. Vi sono però anche risultati positivi: è in crescita il numero delle imprese nel settore dei pubblici esercizi, delle attività immobiliari, della fornitura di energia e gas, delle attività finanziarie ed assicurative così come dei servizi alle imprese,

Economia piacentina ancora nel tunnel Dall’uscita fanno capolino solo le aziende che esportano e chi lavora con esse, ma all’interno del tunnel cresce l’affollamento e l’aria è sempre più pesante

Credito: difficile e molto costoso Il sistema creditizio ha risentito del clima recessivo: la flessione dei prestiti è stata costante riflettendo sia la debolezza della domanda che politiche di offerta restrittive, soprattutto nei confronti delle piccole imprese. Come se non bastasse, il costo del credito ha continuato a essere superiore a quello medio dell’area dell’euro. Le sofferenze bancarie, pari a 761 milioni di euro, sono cresciute del 31,4% rispetto alla situazione dello stesso mese dell’anno precedente.

Gli altri settori

dell’istruzione, delle attività artistiche e di intrattenimento e della fornitura di acqua, reti fognarie e gestione rifiuti.

Imprese straniere su, realtà femminili giù Interessante il fatto che il 9,8% delle imprese registrate a Piacenza può essere individuato come impresa straniera: tra il 2011 ed il 2013 questa percentuale è cresciuta di 0,5 punti. Le imprese individuali straniere invece raggiungono il valore medio del 14,1%. In corrispondenza di Piacenza le imprese individuali straniere rappresentano il 25,9% del totale delle individuali: le imprese straniere che rispondono alla classificazione delle imprese femminili sono l’8% del totale delle imprese femminili piacentine. A partire dal 2012 è iniziato un trend discendente del nucleo di imprese rette in prevalenza da donne, nucleo che aveva raggiunto nel 2011 la consistenza di 7.028 realtà. Dell’1% la riduzione verificatasi tra il 2012 ed il 2013, analoga a quella registrata l’anno precedente. Nella nostra provincia

così, a fine 2013, le imprese femminili tout cour sono risultate 6.888. Le iscrizioni dell’anno sono state 460 ma le cessazioni sono arrivate a 557, determinando un saldo negativo per 97 unità. Passando ad un esame dello stock a livello sub-provinciale se ne ricava che il comune con maggiore incidenza dell’imprenditoria femminile è Ponte dell’Olio (28,1%).

Disoccupazione, boom da record La recessione, che ha investito l’economia piacentina nel 20131 ha avuto effetti negativi sul complesso dell’occupazione. Secondo le rilevazioni Istat sulle forze di lavoro, nel 2013 gli occupati della provincia di Piacenza sono apparsi mediamente in calo dell’1% rispetto all’anno precedente, per un totale di circa 1.000 addetti. Sotto l’aspetto del genere, la diminuzione dell’occupazione piacentina è stata essenzialmente determinata dalle femmine (-1,9%), a fronte del moderato calo dei maschi (-0,5%). Se il bilancio 2013 dell’occupazione piacentina si è chiuso nega-

tivamente lo si deve soprattutto alla battuta d’arresto dei servizi, che hanno subito un calo del 3%; la consistenza delle persone in cerca di lavoro è aumentata del 9,9% rispetto all’anno precedente (+19,3 per cento in regione). Il tasso di disoccupazione è conseguentemente salito all’8,1 per cento, vale a dire su standard mai registrati in pas-

dando la fase di ripresa in atto dal 2011: il settore più importante, l’industria metalmeccanica, ha fatto registrare nel 2013 un incremento del 5,1% rispetto al 2012. I prodotti della moda costituiscono la seconda voce per importanza dell’export piacentino, con un’incidenza del 19% sul totale, largamente superiore alla corrispondente

L’economia di Piacenza è destinata a subire una riduzione del valore aggiunto ai prezzi di base dell’1,4% sato. La Cassa integrazione guadagni è apparsa in leggero aumento, riflettendo la ripresa degli interventi straordinari che ha annullato i cali delle gestioni ordinaria e in deroga.

Export, ok moda e metalmeccanica Le esportazioni della provincia di Piacenza sono aumentate del 10,5 per cento rispetto all’anno precedente, consoli-

quota regionale del 10,7%: il dato si spiega con la crescita progressiva dell’attività del polo logistico, in quanto ad esportare sono non tanto imprese produttrici ma di commercio all’ingrosso. L’export piacentino è apparso in crescita nella maggioranza dei continenti, con le eccezioni di Africa e Oceania-altri territori: l’Unione Europea a 28 Paesi resta il principale acquirente dei prodotti piacentini, con una quota pari al 51,2%.

Anche nell’artigianato, dopo che nel 2011 la rilevazione trimestrale della congiuntura aveva lasciato sperare un cambiamento di rotta, i risultati dei due anni successivi hanno riportato gli indicatori in alveo negativo: solo le esportazioni hanno visto nel 2013 una piccola variazione positiva. Le imprese registrate a Piacenza ed operanti nei settori del commercio e dei servizi sono risultate, a fine 2013, 15.876, 21 in più dell’anno prima. Il cosiddetto settore terziario continua a crescere a livello di numerosità: se nel 2011 radunava il 50,6% del totale delle imprese registrate, nel 2013 ne accorpa il 51,6%. Dal 2007 il settore del commercio assomma risultati negativi. Nell’ultimo biennio si è assistito ad un crollo ancora più importante delle vendite. Gli effetti della crisi, della perdita di posti di lavoro, dell’incertezza per il futuro hanno ripercussioni decisamente significative sulla domanda interna e quindi sui consumi. Tra il 2012 ed il 2013 lo stock di cooperative registrate a Piacenza è infine risultato costantemente fermo a 565 unità. Il numero di quelle attive è invece sceso di 14 unità. Ben 176 delle 565 cooperative registrate sono risultate in scioglimento o in liquidazione (31,2%). Trentatrè sono invece state interessate da procedure concorsuali.


Corriere Padano

15 maggio 2014

6

ECONOMIA

L’intervista - Il presidente regionale e provinciale di Confcooperative analizza le prospettive dell’economia locale

“Agroalimentare volano del territorio” Milza: “Arriva Expo, impariamo a valorizzare al meglio le nostre eccellenze” A CURA DELLA REDAZIONE Economia piacentina ancora nel tunnel: a pagina 5 Andrea Dossena riassume con chiarezza i dati emersi dal Rapporto Economia di Unioncamere tenutosi la scorsa settimana a Palazzo Galli. L’aspetto che preoccupa maggiormente è la contrazione dell’occupazione: sta generando un disagio sociale ormai ai limiti. Il senatore Pietro Ichino, ospite dell’incontro, oltre a indicare le contraddizioni quotidiane che si registrano nel mondo del lavoro – difficoltà di far incontrare domanda e offerta di impiego, inefficienza dei Centri per il Lavoro, demonizzazione dei contratti a termine – ha confermato che il lavoro c’è ancora, in forme e professionalità diverse, frutto del progresso tecnologico ormai protagonista in tutti i settori. L’affermazione del senatore suona come un chiaro invito a ricercare nuove opportunità e a ripensare i processi di formazione delle proposte per la soddisfazione di nuovi bisogni in continua evoluzione. Seppur grande preoccupazione caratterizzasse l’umore generale, nel salone di Palazzo

Galli, la convinzione che Piacenza ce la può fare albergava tra i più. Ne è convinto Francesco Milza, presidente di Confcooperative Piacenza e Confcooperative Emilia Romagna. Una domanda sulla vicenda Ikea non si poteva accantonare, ma il presidente ha preferito non impegnarsi in dichiarazioni sull’animoso confronto dove è impegnata la cooperativa San Martino verso gli operai che aderiscono al sindacato Si-Cobas. Un braccio di ferro sfociato nel blocco degli accessi ai cancelli Ikea. Al tavolo avviato dal prefetto Anna Palombi le parti si sono date tempo per concordare i provvedimenti a carico di 33 lavoratori: erano stati sospesi, perché accusati di aver bloccato il lavoro di un intero reparto. Milza ha solo confermato che la cooperativa San Martino è aperta come sempre ad un corretto e civile confronto sindacale e si augura che si possa sviluppare in condizioni di legalità. Sulle problematiche relative allo sviluppo è stato più generoso. “Occorre uno sguardo nuovo, uno sguardo che parta dalle cose che sappiamo fare cercando di farle meglio, ma soprattutto considerando nuove opportu-

sviluppare un progetto che comprenda la riqualificazione del Polo logistico attraverso l’integrazione con nuovi servizi che rendano tutto il sistema competitivo, soprattutto adeguato ad una logistica qualifi-

l’ambiente... qualità della vita nostra e dei nostri figli. Se ragioniamo in quest’ottica l’agroalimentare potrebbe dimostrarsi il volano per lo sviluppo del territorio. Questo discorso sta in piedi perché partiamo

“Logistica, occorre uno sguardo nuovo. Meccanica e meccatronica, bisogna investire nell’innovazione”

nità, cambiando il punto di vista. Un processo che abbiamo già avviato all’interno di Confcooperative raccogliendo i primi frutti, opportunità a cui non avevamo mai pensato”. Milza ribadisce che non è facile, ma che lo sforzo deve andare in quella direzione. Conferma poi l’apprezzamento per l’impegno che l’amministrazione comunale sta sviluppando, dal

piano strutturale alla rigenerazione urbana, a favore del territorio e indica i cardini da cui non si può derogare per iniziare a progettare lo sviluppo del sistema economico piacentino: logistica, meccanica e meccatronica, agroalimentare. “Riprogettare la logistica è inevitabile, i capannoni ormai ci sono e non si può certo pensare di demolirli. Occorre quindi

cata. Seconda ma non ultima, attenzione ai nuovi insediamenti per evitare infiltrazioni mafiose di cui in passato si era già avuto sentore. La meccanica e la meccatronica sono sempre state componenti determinanti del nostro sviluppo industriale, hanno vissuto alterne vicende conservando però un patrimonio di conoscenza dei processi ancora idoneo a lanciare nuove sfide. In questo settore sarebbe opportuno iniettare maggiore consapevolezza, investire nell’innovazione attraverso lo sviluppo più convinto della ricerca. E’ il settore agroalimentare che mi affascina maggiormente, per la sua trasversalità: agricoltura, industria, rispetto del-

già dalla capacità del nostro sistema agricolo di produrre eccellenze. Ne cito una per tutte: al di fuori degli addetti ai lavori credo pochi sappiano che produciamo il miglior pomodoro per uso industriale. Il problema è che non valorizziamo la differenza. Probabilmente non comunichiamo con efficacia. Attraverso la migliore qualità da ricercare assolutamente su tutti i prodotti ed il rispetto dell’ambiente sarà più facile promuovere il territorio e innescare un processo di rilancio sicuramente alla nostra portata. Tra un anno inizierà Expo 2015, il tempo a disposizione non è tanto, la carta pronta da giocare è sicuramente l’agroalimentare con tutte le connessioni.”


15 maggio 2014

Corriere Padano

7

ECONOMIA

Europa e crescita, un decalogo dagli industriali Dieci priorità "per un'Europa della crescita". Contro il "diffuso euroscetticismo" che rischia di prendere il sopravvento, l'Unione europea deve cambiare passo e intraprendere "con decisione il cammino della ripresa" e favorire l'occupazione. Il 2014 sarà l'anno "decisivo". E' il messaggio contenuto nel manifesto presentato da Confindustria che, in vista delle elezioni europee, ha messo nero su bianco le dieci priorità che l'Europa deve affrontare. 1) Oltre il dogma dell’austerità, politiche economiche e fiscali per la crescita Oltre i parametri del Fiscal compact, da applicare con giudizio per evitare di rimettere in moto spinte centrifughe, occorre realizzare prima possibile un’unione economica e monetaria autentica, assicurando la piena integrazione delle politiche economiche e fiscali che incidono sulla competitività. Con particolare riferimento alle politiche fiscali, molto resta da fare per la rimozione delle barriere alle attività transfrontaliere e per rafforzare inizia tive coor-

dinate di lotta alle frodi e all’evasione fiscale. Per quanto riguarda gli interventi per il rilancio dell’economia, occorre intavolare un negoziato affinché siano riconosciuti all’Italia, e ad altri Paesi nelle stesse condizioni che ne facessero richiesta, i margini di flessibilità concessi dal Patto di Stabilità, in cambio di un robusto programma di riforme strutturali. 2) Partire dall’industria per rilanciare l’Unione europea Per ridare slancio al progetto europeo bisogna partire proprio da ciò che lo ha reso possibile: l’industria. È necessario definire una nuova governance industriale, che assicuri un cambio di passo nel concepimento e nella definizione di tutte le politiche europee. Occorre un Patto europeo per l’industria, un vero e proprio Industrial Compact, che individui gli elementi di una politica industriale europea forte, ambiziosa ed efficace, in grado di sostenere il rilancio dell’economia e di puntare all’obiettivo del 20% del PIL come quota dell’industria entro il 2020.

3) Politiche energetiche, climatiche e ambientali Le politiche energetiche, climatiche e ambientali europee dovranno essere perseguite rimettendo al centro la competitività delle imprese europee. È necessario che siano accompagnate da attente valutazioni dei costi complessivi, solide analisi dei costi e dei benefici e da una considerazione approfondita dello scenario globale, evitando il più possibile iniziative unilaterali, penalizzanti per l’industria e il benessere e del tutto insufficienti a raggiungere obiettivi globali. 4) Per la competitività delle imprese europee La Ricerca e l’Innovazione devono essere il pilastro della politica economica e industriale, sia a livello dell’UE sia degli Stati membri. È essenziale integrare i Fondi nazionali ed europei con i Fondi regionali individuati attraverso le Smart Specialisation Strategies, intensificare la cooperazione tra università, centri di ricerca e imprese, incoraggiare il trasferimento al mercato dei risultati della ricer-

ca, rafforzare la cooperazione transnazionale e promuovere una maggiore mobilità dei ricercatori tra il sistema pubblico e privato, valorizzando la figura del ricercatore industriale. 5) Pensare in piccolo per fare in grande Per promuovere la competitività delle PMI, l’UE deve continuare a porre in essere politiche coerenti con il criterio “Think Small First” e con i principi dello Small Business Act, agevolando l’accesso al credito e supportando le strategie di internazionalizzazione delle imprese. 6) Fondi strutturali Riportare il manifatturiero al centro della programmazione dei Fondi strutturali significa puntare su progetti sostenibili e sulla qualità della spesa, garantire il credito alle imprese e realizzare opere pubbliche funzionali alle esigenze del tessuto produttivo con un piano di interventi di immediata attivazione sul territorio. In altre parole, occorre evitare la dispersione delle risorse e gli errori del passato. 7) Rafforzare il mercato unico

Il potenziale del mercato interno in termini di crescita, di benessere e di creazione di posti di lavoro, è ancora lungi dall’essere sfruttato appieno: ostacoli di natura normativa o amministrativa, prassi consolidate, inadempienze da parte delle autorità di vigilanza ne limitano l’efficacia. Bisogna agire per rimuovere tutti questi ostacoli e garantire un’effettiva libera circolazione di beni, servizi, persone e capitali. È altresì necessario perseguire l’obiettivo dell’obbligatorietà dell’indicazione di origine (Made in) sui prodotti di consumo. 8) Investire nelle reti digitali La competitività del sistema industriale europeo passa attraverso la razionalizzazione e il potenziamento delle sue infrastrutture materiali e immateriali e dei suoi centri logistici. Per collegare in modo efficiente i mercati di produzione e i mercati dei consumatori, occorre realizzare connessioni migliori nel traffico merci e dati, realizzando le infrastrutture previste nel programma TEN-T e dando rapida attuazione all’A-

genda Digitale. 9) La politica commerciale a sostegno dell’industria La politica commerciale deve sostenere la competitività globale dell’Europa. Le priorità dovranno essere definite in modo da promuovere il suo solido e diversificato tessuto industriale. In questo contesto, la conclusione dei principali negoziati attualmente in corso, a partire da quello con gli Stati Uniti (TTIP), l’eliminazione delle barriere tariffarie e non, un migliore accesso ai mercati degli appalti pubblici, dei servizi e degli investimenti e l’armonizzazione degli standard normativi devono costituire obiettivi prioritari. 10) Un nuovo modello sociale europeo L’Europa deve giocare un ruolo decisivo nello sviluppo di un modello sociale moderno attraverso un’organizzazione del lavoro più flessibile e dinamica, sistemi di formazione che accompagnino gli individui lungo tutto l’arco della vita lavorativa, servizi per l’impiego orientati all’occupabilità e un welfare equo, attivo e sostenibile


Corriere Padano

8

15 maggio 2014

PUBBLICITĂ€


15 maggio 2014

Corriere Padano

MUSICA

CantiAmo Piacenza, da cofanetto a concerto: giovedì 22 decine di artisti al Municipale

CULTURA

La Notte dei musei si mostra attenta alle mode: quest’anno anche il ‘Ricci Oddi Selfie’

9

Monticelli, la Rocca fiorisce La Fiera dei Fiori di Monticelli d’Ongina è l’evento che meglio celebra il mese di maggio: a primavera inoltrata, fiori e piante sono l’elemento naturale che più rappresenta questo periodo dell’anno, con balconi e giardini fioriti. La kermesse monticellese - quest’anno dal 16 al 18 maggio - è infatti la mostra-mercato dedicata ai fiori ed in modo particolare al geranio; bancarelle (di piante e non solo), mostre e stand gastronomici sono il cuore di questa manifestazione che prevede molti momenti di svago. Fulcro della Fiera

sarà Piazza Casali, ma per tutte le vie del centro –nonché nei giardini delle scuole elementari e in Rocca – sarà possibile trovare numerose iniziative nel corso della tre giorni. Si segnalano il chiosco gastronomico a cura dell’Avis che proporrà piatti della tradizione a cena (e domenica anche a pranzo), lo stand della Pro Loco “Profumi e sapori della nostra terra”, i mercatini di commercianti e creativi , i laboratori per bambini, il concorso delle vetrine del paese. Non mancherà la partecipazione della Protezione Civile con diverse i-

niziative domenicali; i momenti musicali saranno tanti e vari. Per chi ama l’arte, la visita alla Fiera potrà essere l’occasione per ammirare anche le mostre in corso alla Rocca Pallavicino Casali: “Enrico Fermi: l'uomo, lo scienziato”, a cura di Daniele Tomasini, ricorre nel settantacinquesimo anniversario della fissione nucleare e sarà aperta fino al 2 giugno. Fino alla stessa data resterà visitabile anche “I geni della scienza: ritratti di Giorgio Carletti”, a cura di Simone Fappanni: ventitre ritratti di altrettanti luminari ese-

guiti a pastello dal cremonese Giorgio Carletti, da Einstein, Newton e Galilei, fino a Margherita Hack e Rita Levi Montalcini. Ancora a cura di Fappanni l’esposizione “Il sapere dipinto: scienza e arte contemporanea”. Un connubio, quello fra arte e scienza, su cui si confrontano una quarantina di artisti provenienti da diverse province; in totale, sono circa sessanta le opere - tra dipinti, grafiche e sculture - in cui vengono evidenziati le conquiste e i fallimenti della scienza. c.a.


Corriere Padano

10

MUSICA

VIVIPIACENZA

15 maggio 2014

ANTEPRIMA CantiAmo Piacenza decolla: da cofanetto a concerto PIETRO CORVI

Busker, artista di strada, mago dell'elettronica, delle percussioni e degli strumenti aborigeni. E' di Modena ma la sua vita sidivide principalmente tra Berlino, Europa, Africa e Australia. I suoi live in bilico tra elettronica e suoni tribali sono un'esperienza difficile da raccontare. Bisogna vederlo e sentirlo suonare sintetizzatore, didjeridoo, percussioni, Hang-drum, bisogna sentirlo fare “beatbox” e dosare oculatamente loop ed effetti. Tribalneed, nome d’arte di Riccardo Moretti, eclettico “one-man-band”, è in concerto venerdì 16 alle 22 al lounge-café Nerargento di via Gorra, zona Cinestar. Un live-set da non perdere. Per ballare, far viaggiare la mente e rilassare le membra al tempo stesso. Ingresso libero, happy-hour dalle 18. Prima e dopo il live, spazio ai dj-set di Emanuele Pace, Scardo, UniNoise e Marco Caputo.

“CantiAmo Piacenza”, il cofanetto multimediale prodotto da Piacenza Music Pride / Kastaproject e 29Cento Factory contenente “Noi”, sorta di inno alla piacentinità suonato e cantato da oltre 200 musicisti nostrani, diventa un concerto live. Giovedì 22 alle 20.30 il Teatro Municipale ospiterà ben 26 tra gruppi, cantanti e cori, tra quelli che hanno partecipato al progetto discografico per proporre un assaggio della propria musica. Rock, jazz, lirica, cantautori, rock, blues… in passerella, un grande mix di stili. A Gianni Azzali il compito tenerli assieme: voluto da Giovanni Castagnetti, vero e proprio motore dell’iniziativa, sarà dunque il presidente del Piacenza Jazz Club a vestire i panni dell’anchorman. Suoneranno e canteranno: 88Trash, Amperehead, Blugrana, Cani della Biscia, Edoardo Cerea, Mattia Cigalini, Paolo Codognola, Alessandro Colpani, Coro Besenzone, Coro Teatro Municipale, Flowers, I Misfatto, I Tasti Neri, Jack Folla,Le sorelle Gilian, Giuseppe Libè, Link Quartet, New Sisters, Silvio Piccioni, Maurizio Pitacco, Paola Quagliata, Marco Ray Mazzoli, Roverheart, Steams, Sugarpie & The Candymen, Linda Sutti, Alessandro Zanolini Prevendite biglietti disponibili alla Libreria Bookbank di via San Giovanni.

Ashkenazy con l’Orchestra della Svizzera Italiana

Domo Emigrantes, festa con i ritmi del Sud

Tribalneed dal vivo al Nerargento

VENERDI 16 – TEATRO MUNICIPALE – Alle ore 21, a conclusione della stagione concertistica 2013-14, il palco del Municipale ospita sul podio il rinomatoVladimir Ashkenazycon l’Orchestra della Svizzera Italianain una serata che rende omaggio al grande sinfonismo romantico: dall’Ouverture Accademica op. 80 di Brahms alla suite sinfonica Shéhérazade di Rimskij-Korsakov, passando per le preziosissime Leggende op. 59 di Antonín Dvorák.

Zanolini, Libè, Colpani: tre cantautori in un colpo VENERDI 16 – LO-FAI – Dalle 22, all’hand-made bar di vicolo Cavalletto, spazio ai giovani e bravi cantautori piacentini Alessandro Zanolini, Giuseppe Libé ed Alessandro Colpani. Tre cantastorie, tutti sul palco, uno per tutti e tutti per uno, pronti a suonare insieme, ognuno coi propri brani, ma anche con quelli dell’altro.

MetalliDay, tributo al sound dei Metallica VENERDI 16 – SOUND BONICO – MetalliDay: titolo emblematico per una serata dedicata ai “Four Horsemen”. Le migliori tribute-band dei Metallica del Nord Italia si danno battaglia sul palco dell’Arci live club di Sound Bonico a partire dalle ore 21.30. Serata curata dalla crew ed etichetta Night of the Vinyl Dead, che si occuperà anche del dj-set e di una speciale esposizione di rarità e memorabilia, rigorosamente a tema.

VENERDI 16 – MELVILLE – Pizziche, tarante, ritmi da ballo e da festa dal Sud Italia e dall’area mediterranea. Ecco quanto snoccioleranno, venerdì 16 dalle ore 22 sul palco del caffè letterario di San Nicolò, i Domo Emigrantes, gruppo lodigiano in pista ormai da diversi anni capace di accendete gli animi dei più focosi e di accontentare anche gli ascoltatori più esigenti.

Orso Maria Moretti, unplugged primaverile

ridice” di Gluck alla “Terza Sinfonia” di Beethoven.

21.15, ingresso gratuito con tessera Anspi o PC Jazz Club.

Serata Balfolk sul Grande Fiume

MUS, canti e danze tra Puglia e Calabria

VENERDI 16 – AMICI DEL PO – Al circolo Arci di Monticelli adagiato sulle rive del Grande Fiume sarà serata Balfolk. Dalle ore 21.30, balli popolari con musica dal vivo, jam session e dj-set a cura de La Combriccola del Folk, Ballando S’Impara e Danzeinfesta.

SABATO 17 – MELVILLE – Un viaggio in Puglia e Calabria tra strumenti, canti, danze, movenze e sapori mai dimenticati. Ecco quanto promettono i MUS – Movimento Unico Sud, in scena al caffè letterario di San Nicolò in serata con un repertorio di ritmi e melodie tutto da ballare. Dalle 20, seminario di danze e cena a buffet con prodotti tipici del Sud a 10 euro.

Allievi Nicolini, concerto per flauto e organo VENERDI 16 – DUOMO – In Cattedrale, alle 21, concerto per flauto e organo con gli allievi del Conservatorio “Nicolini”. L’evento, nell’ambito della rassegna “Symbolum 2014, conterà su un ricchissimo programma, da Hartmann a Debussy, da Hiller a Donjon, da Medelssohn a Langlais, passando per Lachner e Caplet.

VENERDI 16 – VIK – Al Circolo Arci di via Campagna 41 torna protagonista la musica acustica dal vivo. Ritorna l’unplugged power trio Orso Maria Moretti, capitanato da Andrea Castelli (da Shandon e Figli di Madre Ignota) e con Gilberto Colombo e Jacopo Pellegrini. Un live-set praticamente nudo, dritto al cuore, a base di soul, funk e blues. Primaverile.

Rolli, Toscanini e studenti, dialogo tra musica e arte VENERDI 16 – PALAZZO FARNESE – Alle 10.30, in Cappella Ducale, l’Orchestra Toscanini diretta da Sebastiano Rolli (anche nei panni inediti del cicerone) e gli studenti del Liceo Respighi dialogano sul rapporto tra musica e arti figurative. Al progetto della Fondazione Toscanini i ragazzi partecipano con ricerche, testi, opere pittoriche e progetti sul mito di Orfeo. L’orchestra offrirà una sorta di colonna sonora attinente al tema specifico del mito, spaziando dalla “Maria Stuarda” di Donizetti ai “Puritani” di Bellini, dall’”Orfeo ed Eu-

Jimi Hendrix Day, la chitarra si infiamma SABATO 17 – SOUND BONICO – Un evento che farà la gioia dei nostalgici e di tutti gli amanti del grande rock, quello con la “R” maiuscola. All’Arci live club di San Bonico va in scena il “Jimi Hendrix Day”, in collaborazione con l’associazione Children in Time del collezionista Mariano Freschi. Sul palco, scortato dalla sua band, il virtuoso cantante e chitarrista pavese Morris Pradella con tutto il meglio del repertorio hendrixiano.

Tre cori in basilica per la Rassegna Farnesiana Le foto di Berengo Gardin tradotte in note SABATO 17 – MILESTONE – Tommaso Starace ai sax alto e soprano guida il suo quartetto (con Michele Di Toro al pianoforte, Attilio Zanchi al contrabbasso e Tommy Bradascio alla batteria) nei meandri di un percorso intrigante, “Italian short stories”, la traduzione in note delle più belle foto di Gianni Berengo Gardin. “Ho fatto un salto nel mio "passato italiano" - dice Starace - contaminando la mia musica con ricordi che mi danno felicità e serenità”. Ore

SABATO 17 – SAN SISTO – In basilica, alle ore 21, appuntamento con la Rassegna Polifonica Farnesiana. Si esibiranno tre importanti formazioni vocali. Non solo il Coro Polifonico Farnesiano (ente organizzatore, col patrocinio del Comune) delle voci miste, ma anche il Coro Polifonico di Histonium di Vasto (CH) e il Coro Adiemus di Calcinate (BG).

‘Musica Diffusa’, il Festival alla seconda edizione DOMENICA 18 – SOUND BONICO – Quarta ed ultima apertura domenicale della stagione per l’Arci live club di San Bonico. Dalle ore 18, con happy-hour, spazio sta-


15 maggio 2014

CULTURA

TEATRO

Notte dei musei, spunta il ‘Ricci Oddi Selfie’

‘Schumanniana 1’, palco ai Solisti Ciampi DOMENICA 18 – SAN CRISTOFORO – Nuova tappa del Bibiena Art Festival curato dal Gruppo Ciampi nell’auditorium di via Genocchi. Alle 17.30, per il concerto “Schumanniana 1”, saranno di scena I Solisti Ciampi – Gian Andrea Guerra e Paolo Costanzo ai violini, Valentina Soncini alla viola, Andrea Anzalone al cello e Chiara Cipelli al fortepiano – con un programma ovviamente dedicato interamente a Schumann.

Pre/Visioni, spettacoli a tutta freschezza

‘900, in particolare a romanze e lied con autori italiani ed europei, da Tosti a Puccini, da Mendelssohn ad Hasselmans. Per tutti gli amanti dell’autoscatto ecco a contorno l’iniziativa “Ricci Oddi Selfie”: tutti potranno fotografarsi di fronte ad un’opera, twittarla con un apposito hashtag e vedersi “ritwittati”dal profilo della Galleria e successivamente sulla sua pagina Facebook. Alla manifestazione aderiscono anche i Musei Civici di Palazzo Farnese, il Museo Civico di Storia Naturale, il neonato Piccolo Museo della Poesia, il Collegio Alberoni, e la Fondazione di Piacenza e Vigevano che offrirà una visita gratuita all’Antiquarium Santa Margherita di via Sant’Eufemia e alla mostra “Quadri di una collezione”presso Palazzo Rota Pisaroni. Tutto il programma su: www.comune.pc.it

È l'ora di“Pre/Visioni”, la rassegna dedicata ai giovani artisti, alle scuole di teatro, ai laboratori e alle azioni teatrali e alle esperienze di residenza artistica, chiamata a concludere la stagione di prosa “Tre per te” di Teatro Gioco Vita attraverso 6 interessanti appuntamenti da qui ai primi di giugno. Un calendario di performance e spettacoli diversi per contenuti, modalità e linguaggi ma tutti caratterizzati da una comune freschezza: dal teatro d'ombre alla “Filo”, dalla compagnia "Diurni e Notturni" ai ragazzi del Liceo “Gioia”. Il via, sabato 17 alle 20.30 al Teatro Gioiacon una performance adatta anche al pubblico delle famiglie e in particolare ai bambini dai 6 ai 10 anni.“Slumberland. I viaggi di Little Nemo”sono esercizi di messinscena liberamente tratti da“Little Nemo in Slumberland”di Winsor McCay, esiti del laboratorio teatrale triennale per insegnanti, educatori e animatori“Dal fumetto al teatro d'ombre”curato da Nicoletta Garioni con la supervisione di Fabrizio Montecchi. Si viaggerà come in un sogno, attraverso le ombre realizzate e manipolate da Silvia Dati, Lorenza Magnani, Cristina Martini, Sara Marzani, Giulia Rizzi, Daniela Romanini, Barbara Rossi, Enrica Sacchi e Daniela Silva.

‘Stabile precariato’, con Albè storie da acrobati della vita

MERCOLEDI 21 – MELVILLE – Prosegue il Festival del Rock d’Autore al caffè letterario di San Nicolò e stavolta tocca agli Statuto. Il celebre gruppo ska-Mod torinese è al centro di una serata che, dalle 22, li vedrà protagonisti di un live-set acustico ma anche della presentazione del libro “Statuto 30. La ribellione elegante” di Antonio “Tony Face” Bacciocchi.

Dada Tra, sound raffinato ispirato ai 70’s GIOVEDI 22 – MELVILLE – Alle 22, al caffè letterario di San Nicolò, concerto dei Dada Tra. Un sound elegante e raffinato ispirato alla tradizione del rock classico e più colto degli anni ’70 (Steely Dan, XTC, Davis) con venature folk e West Coast e pagine acustiche che rimandano al progressive. Sul palco: Camillo Achilli, basso elettrico; Stefano Battiston, voce, chitarra acustica, tastiere; Corrado Campanella, chitarre; Stefano Gilardone, batteria; Gege Picollo, chitarre.

Teatro d’appartamento, successo crescente

SABATO 17 – MELVILLE – Scocca l’ora della fotografia al caffè letterario di San Nicolò, dove alle 18.30 inaugura la mostra (visitabile fino al 31 maggio) di Emanuele Ferrari intitolata “Nel rivedere te – Scatti della Galleria Ricci Oddi (2003-2006)”. Saranno presenti, oltre all’autore e al curatore Gabriele Dadati, l’architetto Benito Dodi, gli artisti Guido Morelli, Giorgio Milani e Alfredo Casali, la Dott.ssa Cacopardi della Galleria e il sindaco di Rottofreno Raffaele Veneziani per un omaggio a Stefano Fugazza.

VENERDI’ 17 - ITINERANTE - Secondo appuntamento di tre per “Home Made”, la rassegna di teatro d’appartamento targata Manicomics. Questa volta saranno protagonisti Maria Spelta e Matteo Ghisalberti. “Il corridoio dei sogni difficili” è l’originale spettacolo che porteranno in scena venerdì 16: un incontro dai contorni indefiniti. Un appuntamento senza orario né indirizzo. Poche parole che fanno da pretesto ad un uomo e una donna per ritrovarsi nello spazio incerto dei loro sogni, ricercati, dimenticati. Ospite della serata, il musicista Davide Cignatta. Inizio dello spettacolo alle 21, ritrovo alle 20.45. L’indirizzo della casa ospite verrà comunicato agli spettatori prenotati il giorno stesso della recita. Max 20 spettatori, prenotazione obbligatoriaai numeri 348.4535270 o380.3061872.

DOMENICA 18 – VILLA VIGNOLA – Esplode la primavera e il FAI Giovani di Piacenza, in collaborazione con la Fondazione di Piacenza e Vigevano, promuove la giornata “Giardini Aperti”. Alla splendida tenuta nei pressi di Castell’Arquato, visite guidate al palazzo e al parco alle 9.30 e alle 14.30; alle 17.30, conversazione “L’architettura rurale e il suo paesaggio” con i prof. Paola Branduini, Marcello Spigaroli e l’arch. Tommaso Ferrari. Seguirà aperitivo in giardino a cura di Chez Moi e Luppoleria. Evento gratuito e aperto a tutti.

CINEMA GIOVEDI 15 - SPAZIO4 - "Bagdad Cafè" è il secondo film previsto dal cineforum grottesco di questo mese al centro comunale di via Manzoni. Il film di Percy Adlon, alle 21.15, porta uno sguardo tedesco sull'America attraverso la figura di una imponente turista bavarese che decide di installarsi nel motel di una stazione di rifornimento tra Disneyland e Las Vegas.

Con la mostra di Ferrari scocca l’ora della fotografia

Castell’Arquato si svela con ‘Giardini Aperti’

SABATO 17 – TEATRO SERRA – Nel teatrino di Parco Raggio, a Pontenure, secondo spettacolo per “50+1”, il festival di teatro e drammaturgie contemporanee organizzato dall’associazione e compagnia “Crisalidi”. Stavolta tocca a Barbara Eforo, che porta al debutto il suo monologo “La Cura”, pièce ispirata ad una realtà poco approfondita, quella delle donne migranti che lavorano in Italia come badanti. Una donna e un anziano: due solitudini, due nostalgie, due mondi che vorrebbero raccontarsi e che si ritrovano fianco a fianco per giorni e giorni, per notti e notti. Chi racconta? Chi ascolta? Chi consola chi? Info e prenotazioni obbligatorie al 339.6634890 o alla mail a a.c.crisalidi@gmail.com.

Cineforum grottesco, fermata al ‘Bagdad Cafè’

GIOVEDI 15 - MELVILLE - Spazio alle letture, dalle 21 al caffè letterario di San Nicolò, con il libro "Stabile precariato" di Carlo Albé. La piccola storia ignobile di Vittorio, un ragazzo che vive solo all'estrema periferia di una grande città del Nord, sottoforma di una lunga lettera che lui scrive all'amico Lorenzo, migrato a Berlino in cerca di migliori fortune. Albè è scrittore indipendente e giornalista freelance, classe '83, di Busto Arsizio.

Statuto, la ribellione può essere elegante

frutto dell’articolato e intenso progetto di residenza artistica e creativa “La.Re.Te”. Alle 21 andranno in scena Valeria Iengo e Francesca Poggi con “Oltre il muro di dentro” e Luca Isidori” con “Inferno”. L’ospite stavolta sarà Roberta Carpani, docente di Storia del Teatro e dello Spettacolo all’Università Cattolica di Milano.

A ‘50+1’ La cura di Barbara Eforo

Galleria Ricci Oddi in prima fila per la “Notte dei musei”. Sabato 17 la collezione permanente della galleria di via San Siro sarà visitabile gratuitamente con apertura straordinaria dalle ore 21 alle 24. Per l’occasione alle 21.30, 22.30 e 23.15, il gruppo Enerbia di Maddalena Scagnelli realizzerà il concerto “L’ultimo bacio”, un momento musicale dedicato alla musica da camera europea tra ‘800 e

Lo Russo-Zagonari per ‘Allegro con brio’ DOMENICA 18 – TEATINI – All’auditorium di via Scalabrini, nuovo appuntamento con la rassegna concertistica “Allegro con brio”, alle ore 17 e ad ingresso libero. Si tratta del concerto conclusivo, al quale, per il progetto “Musical Game”, prenderà parte il Duo Lo Russo - alla fisarmonica - e Zagonari – ai sassofoni, fiati e percussioni.

11

ANTEPRIMA

A CURA DI PIETRO CORVI

volta all’anteprima della seconda edizione del festival “Musica Diffusa” di Associazione Musicale Banda Larga. Ai piatti, SantaFabbrica, per un dj-set di sol vinili di musica italiana immerso in un particolare allestimento vintage. All’esterno, raduno di circoli e associazioni Arci di Piacenza e province limitrofe. Alle 20.30, incontro con il regista Marco Raffaini e proiezione del suo interessante film “Italiani Veri”: sullo straordinario successo della musica italiana in Russia.

Corriere Padano

VIVIPIACENZA

’A porte aperte’: in scena Iengo, Poggi e Isidori SABATO 17 – CANTIERE WEIL – Allo spazio scenico e “officina culturale” di via Giordano Bruno, seconda serata della rassegna “A porte aperte”, il festival di teatro contemporaneo e di auto-drammaturgia diretto dal regista Pino L’Abbadessa, primo

‘Tango Libre’ di Fonteyne, danzare al di là delle sbarre MERCOLEDI’ 21 - CINEMA JOLLY - “Tango Libre” di Frédéric Fonteyne, premio nella sezione “Orizzonti” all’ultimo Festival di Venezia, è il film in programma al cinema Jolly di San Nicolò mercoledì 21 alle 21.30 per la consueta rassegna d’autore. La storia è quella di JC, una guardia carceraria, un uomo senza una storia che si nasconde dietro le regole. Ha solo una fantasia: ballare il Tango. Una notte, nel salone della scuola di tango, JC incontra Alice. Danzano contemporaneamente e il giorno successivo la vede di nuovo nella stanza della prigione, dove si effettuano le visite.

Viaggi nel tempo e paradossi da film GIOVEDI 22 – SPAZIO4 – “Timecrimes”, ovvero “Los Cronocrimenes”, presentato da Adam e Giorgia, film spagnolo del 2007 di Nacho Vigalondo, è il terzo in programma allo spazio comunale di via Manzoni per il cineforum grottesco di questo mese. Un’opera sorprendente sui paradossi spazio-temporali, un calibrato film a sfondo fantastico che verte su una sceneggiatura di ferro, una piccola rivelazione nel panorama cinematografico europeo che appassiona dall’inizio alla fine.


Corriere Padano

12

Mercatini, creativi e vintage protagonisti il 17 e il 18 All’interno della Fiera dei Fiori prende vita, sabato 17 maggio, il mercatino dei creativi e del vintage. Dalle 9 alle 19 per le vie del paese, artigianato hobbistico, creativo, artistico e vintage sarà protagonista con vari espositori, dove trovare curiosità, oggettistica e idee regalo originali e fantasiose. Per i più piccoli in Piazza San Giorgio è garantito il divertimento con il gonfiabile di Bugs Bunny. Dalle ore 15, poi, truccabimbi. Maestri artigiani saranno anche in Rocca – domenica 18 per l’intera giornata – con l’undicesima edizione della rassegna “Artisti dell'ingegno a carattere creativo nel castello”: abili creativi si cimenteranno nella realizzazione di forme, oggetti ed espressioni di manualità capaci di catturare l'attenzione e l'interesse dei visitatori, anche attraverso il recupero di modalità ormai desuete per il nostro tempo, o con l'utilizzo di tecniche innovative.

15 maggio 2014

SPECIALE MONTICELLI

Fiera dei Fiori, Monticelli colora il mese di maggio Piante e piantine al centro della 43esima edizione della kermesse, che propone anche molto altro: dagli stand gastronomici alla danza COSTANZA ALBERICI Tradizionale appuntamento di maggio, arriva a Monticelli d’Ongina la quarantatreesima Fiera dei Fiori. Piante e piantine fiorite saranno protagoniste della kermesse, il cui programma si articola però in numerose attività. La manifestazione si svolgerà da venerdì 16 a domenica 18 maggio in Piazza Casali e per le vie del centro, ma anche in Rocca: dal concorso vetrinistico “Un Po... di fiori” alle mostre d’arte, dagli stand gastronomici alla vendita dei fiori, la Fiera promette una tre giorni ricca di eventi per grandi e bambini. La manifestazione è organizzata da Pro Loco, Comune di Monticelli, Associazione Omega, Avis, Aido, Gruppo Culturale Mostre, Favole in festa, ANSPinDanza San Nazzaro, Barbafamiglie. Nel dettaglio il programma inaugura venerdì 16 in Piazza Casali alle ore 19 con l’apertura dello stand gastronomico Avis; alle 21, esibizione del gruppo ANSPinDanza San Nazzaro e, alle 22.30,

spettacolo di boogie-woogie. Si prosegue sabato 17, già dal mattino, con il saggio di fine anno degli alunni della scuola primaria, cui seguirà la “Festa del Piedibus”. Lo stand Pro Loco “Profumi e sapori della nostra terra” aprirà alle 14.30, mentre alle 15 l’appuntamento è con la vendita dei fiori e l’animazione per i bambini grazie ad un laboratorio creativo a cura di Barbafamiglie. Si può poi cenare allo stand gastronomico dell’Avis. Alle 20.30 ci sarà la cerimonia di consegna da parte del Sindaco di una copia della Costituzione ai neo diciottenni. La serata

continua in musica con il piano bar delle sorelle Gilian e Igor Cantarini. Presso i giardini della scuola elementare e nelle vie centrali, per tutto il giorno (dalle 8.30 alle 23.30) troveranno invece spazio il mercatino dei commercianti e dei creativi e la vendita di fiori dell’Aido; nelle strade del centro largo al concorso vetrinistico “Un Po... di fiori”. La giornata di domenica vede l’inaugurazione ufficiale della Fiera in tarda mattinata, sempre in Piazza Casali; ancora, lo stand della Pro Loco allieterà i visitatori con sapori e profumi del territorio. Il chiosco gastrono-

mico curato dall’Avis aprirà dalle 9.30, offrendo così la possibilità di pranzare, oltre che di cenare, sulla festa. Alle 15.30 lo stesso stand proporrà torta fritta. Nel pomeriggio ci sarà anche un momento musicale con il Corpo Bandistico Monticellese; in serata, alle 21, tombolata dell’Aido. Nelle vie centrali ancora un evento dedicato ai più piccoli con il laboratorio sulla nuova conca del Po a cura di Favoleinfesta (ore 10). Piacerà agli amanti della moda, invece, l’appuntamento delle ore 16 con la sfilata che avrà luogo in centro. Prosegue la vendita dei fiori dell’Aido, mentre nei giardini delle scuole elementari ci sarà la Protezione Civile con uno stand gastronomico e varie dimostrazioni di interventi, tra cui quelli con le unità cinofile. L’affascinante Rocca sarà poi la cornice per il mercatino degli artisti dell’ingegno e di varie rassegne d’arte: “Enrico Fermi l’uomo, lo scienziato”, “Il sapere dipinto: scienza e arte contemporanea” e “I geni della scienza: ritratti di Giorgio Carletti”.


15 maggio 2014

Corriere Padano

13

SPECIALE MONTICELLI

Avis, cinquantacinquesimo compleanno: soci a quota 310, con 16 nuovi donatori

Un giro tra botteghe e dintorni per scoprire il meglio della Bassa La Bancarella del Geranio potrebbe essere una buona occasione per una visita a Monticelli d'Ongina. Centro più importante della Bassa Piacentina, offre al turista l'immediatezza della natura del Grande Fiume e la tradizione gastronomica che risente della vicinanza di Cremona e Parma. Segni evidenti sono i ma rubini in brodo, le mostarde, i salumi che spaziano fino allo strolghino e al culatello, per arrivare al Grana Padano ed al novello Cacio del Po. La più caratteristica tipicità di Monticelli si esprime però nella Spongata. Questo dolce di origine ebraica ha trovato sulle rive del Po cultori artigiani che ne hanno conservato la tradizione fino a noi. Il pesce fritto di acqua dolce, proveniente da allevamenti bresciani, è poi una ghiottoneria che la si trova nelle trattorie rivierasche. Se si opta per una gita sul fiume, a bordo della motonave Calpurnia, l'esperienza potrebbe essere davvero interessante. Se si resta in paese, un giro tra le bancarelle e nella corte della Rocca potrebbe articolarsi anche nella visita alle botteghe alla ricerca delle tipicità gastronomiche. Ve ne segnaliamo alcune da non perdere. Panetteria Spagna, per acquistare la tradizio-

PARTS

nale Spongata di Monticelli; la boutique della frutta e verdura di Beldrighi per i freschissimi asparagi della Bassa; La gastronomia di Carla Palarmi per acquistare il Cacio del Po; il salumificio Val d’Ongina per i salumi tipici piacentini e per finire se volete mettere i piedi sotto una buona tavola, allora non vi resta che scegliere tra L'Antica Trattoria Cattivelli di San Nazzaro e il Ristorante Le giare di San Pedretto.

La sezione Avis di Monticelli d’Ongina, tra gli organizzatori della Fiera dei Fiori, ha una lunga storia: fondata nel 1959, quest'anno a giugno festeggerà il 55°. I soci sono 310, di cui 16 nuovi, e le unità di sangue raccolte sono 563. Le attività della sede monticellese sono molteplici e si esplicano in vari ambiti: distribuzione pasti agli anziani, la partecipazione all’organizzazione di due fiere, gli antichi mestieri e carri di San Martino. Non manca la collaborazione con l'oratorio e la Pro Loco per il carnevale

monticellese, due cicloraduni, tre marce podistiche, e la sinergia con l’Avis provincia-

le per l'organizzazione del raduno al Santuario del Gratra.


Corriere Padano

14

15 maggio 2014

A TAVOLA

CHI CERCA TROVA

Agazzano, programma ricco per la Fiera dell’Ascensione

CENTRO PER L’IMPIEGO OFFERTE DI LAVORO

La Fiera dell’Ascensione di Agazzano si svolge come da tradizione nella settima domenica del Tempo di Pasqua, ricollegandosi così alla festività cristiana che celebra l'ultimo episodio della vita terrena di Gesù: in base a quanto narrato dal Nuovo Testamento, quaranta giorni dopo la sua morte e risurrezione, è asceso al cielo. La ricorrenza è celebrata in tutte le confessioni cristiane ed è molto antica: viene attestata a partire dal IV secolo, quando Agostino la descrive come solennità diffusa già al suo tempo. Appuntamento quindi domenica 18 maggio nel paese della Val Luretta con l’edizione 2014 della Fiera, che quest’anno spegne dodici candeline. Il programma della giornata è fitto: alle 9.30 aprirà l’esposizione degli animali delle fattorie della Val Luretta; alle 10, inaugurazione della mostra di pittura presso i portici del Palazzo comunale. In via Marconi 3, troverà invece spazio l’esposizione “Agazzano nel tempo” a cura di Bruno Cremona. Inaugurazione ufficiale della kermesse alle 11.15 con il saluto delle autorità e la benedizione degli operatori economici e degli animali, impartita da don Fabrizio Bonelli, parroco di Agazzano. Seguirà concerto della banda musicale “Carlo Vignola” accompagnata dalle majorettes. La banda si compone oggi di una cinquantina di elementi e ha origini antiche: nasce infatti intorno al 1903, fondata dal maestro

Richieste di personale pervenute ai Centri per l’Impiego della Provincia. Gli interessati possono inviare curriculum vitae via mail o via fax previo controllo di eventuale aggiornamento sul sito della Provincia, citando il numero di riferimento

Carlo Vignola (da cui il nome del complesso), di origine parmigiana, che arrivò ad Agazzano sul finire dell'Ottocento come maestro elementare e riuscì a raccogliere attorno a sé quattordici ragazzi del paese per studiare musica e costituire una banda musicale. Il programma della Fiera non finisce però qui: all’ora di pranzo apriranno gli stand gastronomici con degustazione di specialità locali. Nel primo pomeriggio intrattenimento per grandi e piccini con artisti internazionali. Alle 16, sfilata dei cani organizzata dalla Lega nazionale per la difesa del cane; dalle 18.30, serata danzante con “Beppe Dany”.

AGENDA PIACENZA - FESTA IN STRADA Si svolgerà domenica 18 la prima edizione di Festa in strada: dalle 10 alle 23 in Piazzetta delle Grida, via Calzolai, via Poggiali e Piazza Borgo ci saranno concerti, danze, feste e intrattenimento per bambini.

VERATTO DI SANTIMENTO - MICROFESTIVAL DELLE ERBE Appuntamento con il fiume Po a Veratto di Santimento, domenica 18: il MicroFestival delle Erbe recupererà parole, voci, saperi e sapori legati al Po. Dalle 10 alle 19 circa, molti gli eventi; alle 17 si segnala il concerto degli Enerbia.

BETTOLA - MUSICA DAL VIVO Live rock, venerdì 16, alla sala polivalente G. Pancera di Bettola, con il gruppo Overdrivers. Sabato 17 invece si balla liscio con l'Orchestra Andrea Fiorini.

ALBAROLA DI VIGOLZONE - "SELEZIONI" A VILLA BARATTIERI AVilla Barattieri di Albarola di Vigolzone si terrà la manifestazione 'Selezioni', la degustazione di vini di produzione dell'azienda Barattier, sabato 17 a partire dalle ore 15. Evento a pagamento, per info: villabarattieri@libero.it

BETTOLA - FESTA DI SAN BERNARDINO Dalle 9.30 di domenica 18 Bettola sarà allietata dalla Festa di San Bernardino con mercanti di qualità, esposizione moto e auto d'epoca, degustazione vini, stand gastronomico, mostra foto-

grafica e molto altro ancora.

GRAZZANO VISCONTI - IL SIGNORE DEGLI ANELLI Domenica 18, dalle ore 10, giochi di ruolo e avventure in costume per bambini e ragazzi (dai 4 ai 14 anni). Evento a pagamento. Per info: www.grazzano.it

FARINI - 40^ RASSEGNA DEL CAVALLO BARDIGIANO E DA MONTAGNA Il Lungonure di Farini si prepara ad ospitare la quarantesima edizione della ‘Rassegna del cavallo bardigiano e di montagna’ in programma domenica 18 maggio. Mostra equina e stand gastronomici saranno le attrazioni principali della giornata.

MULINO DEL LENTINO - MULINI IN FESTA Nella Giornata Europea dei Mulini, presso il Borgo Mulino del Lentino torna la Rassegna “Mulini in Festa”. Domenica 18, dalle ore 10, molte iniziative tra cui degustazioni, esposizione di prodotti Bio ed artigianato, laboratori per bambini; alle ore 15.00 Benedizione del pane.

ZIANO - QUATTRO PASSI TRA VIGNETI E CANTINE Iniziativa nata per far conoscere i vini, i sapori e i panorami che le colline di Ziano Piacentino sanno offrire. “Quattro passi tra vigneti e cantine” si svolgerà domenica 18 maggio dalle 10.30 alle 16. Buffet, vini e visita delle cantine saranno tappe importanti di ogni percorso. Info: www.prolocozianopiacentino.it

CUCINA DI CASA Dentice e patate al profumo di pecorino Ingredienti per 4 persone: 1 dentice fresco del peso di circa 1 kg; 800 g di patate a pasta gialla e compatta; 70 g di pecorino romano grattugiato; 3 cucchiai d'olio extravergine d'oliva; 2 spicchi d'aglio; prezzemolo; sale e pepe. Preparazione: pelate le patate e tagliatele a fettine di 2-3 mm di spessore. Sciacquatele più volte e asciugatele dentro un canovaccio. Con l'apposito utensile o con la lama di un coltello, togliete accuratamente le squame del dentice; togliete anche le branchie e, con delle forbici robuste, ritagliate le pinne tutto intorno quindi svuotatelo dopo avervi praticato un taglio dalla testa all'apertura anale. Lavatelo sotto l'acqua corrente, asciugatelo e insaporitelo con sale e pepe anche internamente. Spellate gli spicchi d'aglio e tritateli finissimi con una manciatina di prezzemolo. Mettete la metà dell'olio sul fondo di una pirofila ovale poco più grande del pesce e distribuitevi la metà del trito di prezzemolo. Coprite con la metà delle patate, salatele e spolveratele con la metà del pecorino. Sistematevi il dentice, spolveratelo con il resto del prez-

zemolo e del pecorino e copritelo completamente con l'altra metà delle patate. Insaporitele con sale e pepe, spruzzatele d'olio e mettete la pirofila nel forno precedentemente scaldata a 200°. Lasciate cuocere per circa tre quarti d'ora e se le patate tendessero a colorirsi troppo, coprite la pirofila con un foglio di alluminio durante gli ultimi 10 minuti. Servite ben caldo nello stesso recipiente di cottura.

Provincia di Piacenza (settore welfare, lavoro e formazione professionale) Orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e i pomeriggi di martedì e giovedì dalle 14.30 alle 16.30. In caso di forte afflusso di utenza la distribzione dei numeri di ingresso terminerà 30 minuti prima della chiusura Provincia di Piacenza - Centro per l'impiego - Borgo Faxhall P.le Marconi tel. 0523-795716 fax: 0523-795738 - e-mail: sil.piacenza@provincia.pc.it Cod. 161/2014 valida fino al 25/05/2014 Mansione: impiegata/o amministrativa/o contabile in mobilità Qualifica ISTAT: 3312108 addetto alla contabilità generale Contenuti e contesto del lavoro: registrazione fatture, prima nota, intra, liquidazione iva, smistamento posta Luogo di lavoro: Piacenza Formazione: diploma di ragioneria Caratteristiche candidati: indispensabili iscrizione nelle liste di mobilità, esperienza nella mansione Contratto: contratto a tempo determinato di tre mesi Orario: full time 08.30-12.30 / 14.00-18.00 Per candidarsi: inviare curriculum vitae indicando il rif. 161 via mail: candidatura@provincia.pc.it o via fax: 0523/795738 Cod. 169/2014 valida fino al 19/05/2014 Mansione: addetto macchine automatizzate Qualifica ISTAT: 7211000 Conduttori di macchine utensili automatiche e semiautomatiche industriali Contenuti e contesto del lavoro: conduzione di macchine elettromeccaniche per la produzione di materiale edile Luogo di lavoro: Piacenza Formazione: diploma di perito (meccanico, elettronico, elettrotecnico, ecc) Contratto: contratto di somministrazione (possibilità di successivo inserimento in azienda) Conoscenze: richiesta conoscenza Plc Siemens Orario: turni Per candidarsi: inviare curriculum vitae indicando il rif. 169 via mail: candidatura@provincia.pc.it o via fax: 0523/795738 Cod. 176/2014 valida fino al 28/05/2014 Mansione: addetta/o al magazzino iscritta/o art. 18 l. 68 Qualifica ISTAT: 4312005 addetto alla logistica di magazzino Luogo di lavoro: Castel San Giovanni (Pc) Formazione: licenza media Caratteristiche candidati: indispensabile iscrizione liste categorie protette ai sensi l. 68 art 18 (orfani, coniugi superstiti e soggetti a loro equiparati di deceduti per causa di lavoro, di guerra o di servizio, o in conseguenza dell'aggravarsi dell'invalidità riportata per tali cause, nonché i coniugi ed i figli di soggetti riconosciuti grandi invalidi per causa di guerra, di servizio e di lavoro, ecc)

Per candidarsi: inviare curriculum vitae indicando il rif 175/176 via mail: candidatura@provincia.pc.it o via fax 0523/795738 Cod. 183/2014 valida fino al 18/05/2014 Mansione: account commerciale per azienda metalmeccanica Qualifica ISTAT: 3335000 Tecnici del marketing Contenuti e contesto del lavoro: assistente alla direzione commerciale per le promozione di prodotti e servizi sul mercato italiano attraverso fiere e web Luogo di lavoro: Podenzano Formazione: laurea in economia e/o scienze della comunicazione Caratteristiche candidati: automunito/a, età 18-29 anni per l'inserimento eventuale e successivo con contratto di apprendistato Contratto: tirocinio con possibilità successiva di inserimento con contratto di apprendistato Conoscenze: buona conoscenza della lingua inglese, buona conoscenza pacchetto Office Orario: tempo pieno Per candidarsi: inviare curriculum vitae con riferimento offerta n°183/14 via mail: candidatura@provincia.pc.it o via fax: 0523/795738 Cod. 195/2014 valida fino al 18/05/2014 Mansione: tecnico commerciale Qualifica ISTAT: 3334006 tecnico commerciale Contenuti e contesto del lavoro: assistente al project manager nelle fasi di progettazione e approvvigionamento per la realizzazione di impianti alimentari Luogo di lavoro: Podenzano Formazione: laurea in ingegneria meccanica e/o gestionale Caratteristiche candidati: automunito/a, età 18-29 anni per l'inserimento eventuale e successivo con contratto di apprendistato Contratto: tirocinio con possibilità successiva di inserimento con contratto di apprendistato Conoscenze: buona conoscenza della lingua inglese, buona conoscenza pacchetto office e disegno 3d Orario: tempo pieno Per candidarsi: inviare curriculum vitae con riferimento offerta 195/14 via mail candidatura@provincia.pc.it o via fax: 0523/795738


15 maggio 2014

CITTÀ UTILE

Farmacie, turni settimanali FARMACIE DI SERVIZIO A PIACENZA DAL 16.5.2014 AL 23.5.2014 TURNO DIURNO: dalle 8,30 alle 22 SAN LAZZARO – Via E. Parmense, 22/A DR. CROCI – P.zza Cavalli, 29 TURNO NOTTURNO: dalle 22 alle 8,30 16.05 DR. CABERTI – Via Martiri della Resistenza (ang. Via Trivioli, 4) 17.05 SAN GIACOMO – Via V. Veneto, 88 18.05 COMUNALE MANFREDI – Via Manfredi, 72/B 19.05 DR. GIANNI CORVI – C.so V. Emanuele, 121 20.05 BOSELLI – Via Guercino, 46/50 (ang. Via Boselli) 21.05 CARDONA E CORVI – Via Colombo, 124 22.05 PIACENZA – Via P. Cella, 56 23.05 FARNESIANA – Via Farnesiana, 100/E

Mercati settimanali Lunedì: Bettola, Borgonovo Val Tidone, Caorso, San Nicolò, Castell’Arquato, Castelvetro Martedì: Ferriere, Nibbiano, Piacenza Farnesiana, Pontedellolio, Pontenure, Travo, Vernasca Mercoledì: Carpaneto, Marsaglia, Piacenza, Pianello, Vigolzone Giovedì: Agazzano, Castelsangiovanni, Fiorenzuola, Gossolengo, Gropparello, Perino, Piacenza Farnesiana, Podenzano, Villanova Venerdì: Cortemaggiore, Lugagnano, Monticelli, San Giorgio, Rivergaro, Roveleto Sabato: Bobbio, Fiorenzuola, Piacenza, PC Besurica Domenica: Agazzano, Alseno, Borgonovo, Caminata, Carpaneto, Castelsangiovanni, Cortemaggiore, Gragnano, Gropparello, Monticelli, Morfasso, Nibbiano, Pianello, Pontedellolio

SPORT

Avis, i prelievi Sabato 17 maggio: Alseno; Domenica 18 maggio: Castell'Arquato, Bettola, Castel San Giovanni, Fiorenzuola, Podenzano.

Informa Sociale Centro per le famiglie Laboratori di autoproduzione per adulti - "Cosmetici Naturali: imparare a leggere le etichette e a fare in casa i prodotti per la cura del corpo di uso quotidiano". Il corso, tenuto da Tatiana Maselli, si svolgerà il 17 maggio, dalle 9 alle 12. La quota iscrizione al corso è di 15 euro (materiale incluso). - "Saponi naturali: imparare a fare il sapone in casa per tutti gli usi". Il corso, tenuto da Tatiana Maselli, si svolgerà il 17 maggio, dalle 15 alle 18. La quota iscrizione al corso è di 15 euro (materiale incluso). - "Marmellate e liquori: imparare a fare i liquori e le confetture a casa propria". Il corso, tenuto da Valeria Tamagni, si svolgerà nei seguenti giorni: 28 maggio, 4-11-18 giugno dalle 20.30 alle 22.30. La quota iscrizione al corso è di 20 euro (materiale incluso). I posti di ogni corso sono limitati ai primi 25 iscritti. Per iscrizioni rivolgersi allo Sportello InformaFamiglie&Bambini. Spettacolo sull’affido familiare Il Centro per le Famiglie, in collaborazione con la Provincia di Piacenza e l'Associazione Dalla Parte dei Bambini, organizza lo spettacolo “La casa di Marzapane”, che si terrà il 17 maggio alle ore 16.30 in Piazza Cavalli: una favola per raccontare l’esperienza dell’affidamento familiare, di e con Pappa&Pero. Per informazioni e iscrizioni a tutte le iniziative contattare lo Sportello InformaFamiglie&Bambini, Galleria del Sole, 42 (Centro Civico Farnesiana), tel. 0523-492380, e-mail informafamiglie@comune.piacenza.it

Corriere Padano

15

Cicloturismo, un Po a due ruote Ora completamente percorribile l’itinerario lungo le rive del Grande Fiume: 136 km suddivisi in 9 Comuni Nove Comuni piacentini coinvolti (Castel San Giovanni, Sarmato, Rottofreno, Calendasco, Piacenza, Caorso, Monticelli, Castelvetro e Villanova) e 136 chilometri complessivi lungo le rive del Grande Fiume: sono questi i numeri principali dell’itinerario cicloturistico “Via Po” ora completamente percorribile grazie alla conclusione dell'ultima parte dei lavori (avviati nel 2004) di realizzazione del percorso. A presentare ufficialmente la conclusione dell’ultima tranche di interventi di un’opera di respiro europeo che si appresta a diventare fiore all’occhiello del territorio in vista di Expo 2015 è stato qualche giorno fa, in Provincia, il presidente Massimo Trespidi. “L’itinerario – ha sottolineato Trespidi – rappresenta un’opportunità importante in vista di Expo 2015 oltre che un intervento fondante per il turismo del territorio. La volontà è quella di inaugurare a breve il percorso insieme alle associazioni ciclistiche piacentine”. La realizzazione dell’itinerario cicloturistico “Via Po”, avviato come si diceva nel 2004, è

inserito nel “Programma d’area Po, fiume d’Europa”; la spesa complessiva - sostenuta da Provincia, Regione Emilia Romagna e 9 Comuni rivieraschi - ammonta a 3.183.324 euro (Comuni 943.324 euro, Provincia di Piacenza 690mila euro e Regione Emilia Romagna 1.550.000 euro). L'itinerario

Lungo l’intero percorso è stata installata una precisa e fitta rete di segnali di indicazione e di informazione. La segnaletica si divide in due tipologie differenti: le indicazioni chilometriche e le segnalazioni finalizzate ad illustrare le emergenze esistenti sul territorio. Sono state poi installate, lungo tutto

’Via Po’ sarà parte integrante della ‘Via Mediterranea’ Spagna-Grecia ciclabile “Via Po” sarà parte integrante della “Via Mediterranea”(rete ciclabile Eurovelo), che partendo da Cadice, in Spagna, raggiunge Atene, in Grecia. Qualche dato tecnico. L'itinerario nella provincia di Piacenza ha una lunghezza complessiva pari a circa 136 chilometri di cui circa 90 sull’argine maestro (in concessione con l’Agenzia interregionale del fiume Po), circa 42 su strade comunali a basso volume di traffico e circa 4 su strade e ponti provinciali per il superamento degli affluenti del fiume Po.

il percorso ciclabile e all’interno dei comuni interessati, numerose bacheche illustrative contenenti informazioni utili per coloro che percorrono l’intero itinerario. Il percorso è inoltre dotato di aree di sosta (di cui 8 di nuova realizzazione) - di circa 150 metri quadrati cadauna, attrezzate con tavolo con panchine, cestini portarifiuti, portabiciclette, gioco bimbi - e di due percorsi vita costituiti da otto stazioni che permetteranno ai frequentatori lo svolgimento di un equilibrato programma di attività motorie, integrative di quelle ciclistiche. (dosse)

Piacenza subito fuori dai playoff Pro Piacenza, brivido esposto Incredibile anche il finale di una stagione già di per sè rocambolesca: Piacenza subito fuori dai playoff e Pro Piacenza con il brivido dell’esposto contro i rossoneri presentato dal Seregno. Nel primo caso, l’1-3 casalingo patito dai biancorossi contro il medesimo Seregno è l’epitaffio su una stagione costellata di risultati sportivi davvero deludenti e di tensioni e polemiche, anche da parte dei tifosi. Un naufragio che solo in rari momenti è parso possibile evitare, e che solo una programmazione più attenta, scelte di mercato più azzeccate e nervi molto saldi durante la prossima stagione potranno riscattare. Considerando la facilità con cui, negli ultimi anni, sono sparite società delle categoria a cui il Piace aspirava non si può nemmeno escludere del tutto un ‘terno al lotto’ in aiuto ma, tra fusioni annunciate e disannunciate e malintesi vari, forse non sarebbe neanche troppo meritato. Un pizzico di paura l’ha invece fatta al Pro Piacenza, meritatamente salito in Lega Pro, l’esposto presentato dal Seregno contro i rossoneri: Oggetto del contendere l’aver incluso in distinta, per tutte le giornate del campionato, Luca

Santi che doveva scontare un turno di squalifica. Difficile che la cosa possa costare la promozione, ma l’incredibile leggerezza potrebbe (deciderà la Lega) tramutarsi in una penalizzazione nel prossimo campionato: una doccia fredda che, con un pizzico di attenzione in più, si sarebbe potuta evitare. Andrea Dossena


Corriere Padano

15 maggio 2014

16

CHI CERCA TROVA

I TUOI ANNUNCI COLLEZIONISMO

Appassionato acquista fumetti di tutti i tipi, ad esempio kriminal, satanik, tex, zagor,supereroi ma anche molti altri. Contattatemi per dirmi cosa avete. Ritiro a domicilio. Ottime valutazioni. Guardate in soffitta! Contattare Marco al 335.7292086

ARREDAMENTO E COMPLEMENTI

Vendo 4 sedie nuove in legno massello, moderne, schienale alto, pieghevoli, con cuscini in tinta, adatte a cucina, sala o giardino. Euro 90 tot. Tel. 328.8428825 Vendo bikeda camera causa inutilizzo, marca Diadora, mod. Hollis XLG, ccon omputer. Euro 100. Tel. 328.8428825

ELETTRONICA ED INFORMATICA

Vendo macchina fotografica Olympus OM 10, come nuova, con obiettivo mm400, obiettivo macro,duplicatore di focale, flash elettronico, auto e manuale, asta porta flash e filtri vari. Euro 200. Tel. 328.8428825 Radio “Harley Davidson” originale, portatile, foto anche via mail tel 339 4714039

ABBIGLIAMENTO E ACCESSORI

Cappotto lana in maglia, beige, come nuovo euro 30 (foto anche via mail), tel. 339 4714039 Cappotto donna in lana, beige, taglia M, come nuovo euro 40 (foto anche via mail) tel. 339 4714039 Giacca in tessuto lana 100%, taglia 44, come nuova, colore azzurro (foto anche via mail), tel. 339.4714039 Giacca in tessuto lana 100%, taglia 44, come nuova, colore azzurro (foto anche via mail), tel. 339.4714039 “Murphy & Nye” jeep t.shirt, originale, taglia s, girocollo, nuova (foto

disp. anche 339.4714039

tel.

Affittasi stanza a ragazza. Tel. 327.6324123

“Murphy & Nye” jeep bermuda (short), taglia 30, originale, nuove (foto anche via mail), tel. 339 4714039

via

mail),

Marina di Massa, app.to vicino al mare, 5/7 posti letto, con lavatrice, tv ampio balcone, posto auto riservato, offro solo luglio. Tel. 0523.457074

VARIE

Appartamento 7 p Grattacielo dei Mille: ampio bilocale con bagno finestrato e balcone, vendo con arredi. Tel. 335.7226360

Vendo pompa usata per caldaia a gas della Hermann e Immergas. Prezzo euro 70 , nuova costa 150+iva. È stata usata poco. Vera occasione. Tel. 340.9327134. Possibilità di inviare foto via email Vendo valvola del gas usata per caldaia a gas della Hermann con il bollitore. Prezzo euro 50, nuova costa 180+iva vera occasione. Tel. 340. 9327134. Possibilità di inviare foto via email

AFFITTO E VENDITA

Pontenure zona comune vendo in palazzina singola appartamento mq. 100 + cantina, garage. Cell. 338-2247506

LAVORO

Impiegato in mobilità, fatturazione, banche, lavori di responsabilità, ventennale esperienza, cerca lavoro. Tel. 393.4519698 Sono ucraina, seria, affidabile, responsabile, con esperienza decennale in Italia. Documenti in regola. Cerco lavoro come badante, colf. Tel. 328.3277364 Azienda Internazionale operante settore salute,benessere cerca persone dinamiche ,ambiziose con spi-

rito imprenditoriale, nell' ambito del network marketing da inserire nel proprio organico possibilità di carriera contattare numero 347.402727 per informazioni astenersi perditempo Tesi - curriculum vitae. Professionista docente abilitata, offresi come tutor per consulenza, assistenza e stesura tesi e/o relazioni, ricerche bibliografiche, indici, CV. Max serietà e rapidità. Prezzi modici. Tel. 320.0535067

Vendo 2 fanali posteriori e 1 fanale anteriore destro della fiat uno ultimo e cric usati. Occasione. Tel. 340.9327134 (Marco) Vendo 2 gomme antineve complete di cerchio misura 135sr13 68s con cerchio a 4 buchi. Vendo a 70euro trattabili . Tel. 340.9327134 (Marco)

Matematica (Medie & Superiori) - economia aziendale - informatica (Word- Excel- Power Point- Internet - Posta Elettronica). Professionista docente abilitata, con pluriennale esperienza, offresi come tutor per aiuto studio/compiti o recupero debiti in gruppo (max. 3 persone) o individuale. Max serietà. Prezzi modici. Tel. 320.0535067

Cerco 2 o 4 cerchi per Yaris usati. 175/65/15. Tel. 340.0967179

AUTO E MOTO

Vendo scritte per cofano posteriore Volvo Gle, prezzo modico. Tel. ore pasti 340.9327134 Marco

Vendo Kymko Xciting 500 IR, luglio 2009, bianco con finiture e baule ne-

Avviso ai lettori Ricordiamo che per il servizio di pubblicazione degli annunci la redazione non riceve alcun compenso sulle transazioni commerciali, non effettua vendite dirette, non è responsabile per la qualità, la provenienza o la veridicità delle inserzioni né dell'esito della transazione oggetto dell'inserzione stessa. Le richieste di inserzioni sono espressamente subordinate al consenso dell'Editore alla pubblicazione ed alla disponibilità di spazi La Direzione pertanto si riserva il diritto di modificare rispettando il messaggio, rifiutare o sospendere una inserzione a proprio insindacabile giudizio, nonché di effettuare dei controlli sull'inserzionista. L'editore non risponde per eventuali ritardi rispetto alla data indicata dall'inserzionista, o perdite causate dalla non pubblicazione dell'inserzione per qualunque motivo e non è responsabile per eventuali errori di stampa. Gli inserzionisti sono responsabili di quanto indicato nella richiesta di inserzione e sono obbligati a risarcire all'editore ogni pregiudizio, di qualsiasi tipo, eventualmente da esso sopportata in relazione all’inserzione commissionata ed al suo contenuto.

ri, gommato Michelin, unico proprietario, immatricolato agosto 2009. Tel. 328.8428825

COME TRASMETTERE L’ANNUNCIO GRATUITO Compila in stampatello la cedola pubblicata a fianco e spediscila a: CORRIERE PADANO VIA XXIV MAGGIO, 4 29122 PIACENZA Oppure trasmettila via fax al numero: 0523 754369 Inoltre è possibile inviare una e-mail all’indirizzo: annunci@corrierepadano.it

Vendo Fiat 500 d’epoca anno 1971 modello “l” con doppio certificato asi conservata revisione appena fatta. No perditempo, tel. 0523 556252 ore cena Acquisto moto incidentata o usata. Ritiro a domicilio. Tel. 334.6748719


Corpad 15 05 2014