Issuu on Google+

SETTIMANALE DI INFORMAZIONE FONDATO NEL 1983

Poste Italiane spa - Spedizione in a.p. - D.L. 353/2003 (conv.in l.27/02/2004 n.46) art. 1, comma 1 - DCB Pc

GIOVEDÌ 14 LUGLIO 2011 - ANNO 29 N. 26 - EURO 0,20

“Provincia, serve un rilancio Comune, solo alleanze solide“

Pubblicità inferiore al 45% - Contiene IP www.corrierepadano.it

WEEKEND

Intervista - Il numero uno della Lega Nord piacentina, Pietro Pisani PARADISO A PAGINA 4

Lavoro - Stabili le esigenze delle industrie di trasformazione, il 50% delle domande sarà respinto

Stagionali, adesso è dura 3.000 domande, ma solo 1.500 posti per le campagne del pomodoro e del mais A cercare occupazione per i mesi estivi sono soprattutto studenti, donne e cassintegrati Il lavoro stagionale, nei campi o nelle principali industrie di trasformazione della provincia, da sacrificio giovanile si è trasformato in una vera e propria speranza. Le stime (dati Flai - CGIL) per l’estate 2011 a Piacenza parlano di circa 3.000 persone che hanno avanzato richiesta per prestare manodopera a tempo determinato nelle campagne stagionali del pomodoro e del mais. Ma la richiesta di manodopera delle sei principali aziende di trasformazione (Arp, Emiliana Conserve, Steriltom, Manzella per il pomodoro e per il mais Conserve Italia, Agri-Daf) sarà di circa la metà: dai 1.400 ai 1.500 stagionali

Festa Enogastronomica e fuochi a Piozzano A PAGINA 12

Sabato 16 e domenica 17 luglio

RIGOLLI A PAGINA 3

Vigolo Marchese Cinque sere di festa

LA POLEMICA

A PAGINA 11

Franco Villa (Pro Loco) “Non sono tre sagre a rovinare i ristoranti” GAZZOLA A PAGINA 14

SPORT

Un’altra “bandiera” sulla panchina del Piacenza Calcio? DOPERNI A PAGINA 15

La Festa in Quota al Lago Moo fa decollare l’estate di Ferriere GAZZOLA A PAGINA 13


Corriere Padano

14 luglio 2011

2

VILLAGGIO GLOBALE

Salasso per le vacanze, la benzina alle stelle Ancora aumenti, e proprio in coincidenza con le prime partenze estive La corsa al rialzo travolge tutti i record: diesel a oltre 1,51 euro al litro Un aumento record appena in tempo per i consueti grandi esodi estivo. I nove milioni di italiani che si sono messi in strada nell’ultimo weekend di caldo africano hanno trovato l’ennesima amara sopresa dal banzinaio. La brusca impennata delle quotazioni internazionali di benzina e diesel, che in Mediterraneo hanno chiuso con guadagni di 36,50 e 30 dollari/tonnellata portandosi rispettivamente a 1.066 e 1.004 dollari/tonnellata, livelli mai toccati da fine maggio e metà giugno, ha favorito una nuova fuga in avanti sulla rete carburanti italiana. Eni ha aumentato di 2,2 centesimi i prezzi raccomandati di benzina e diesel, mentre Shell e' salita rispettivamente di 0,5 e 1 centesimi e Tamoil ha incrementato di 0,5 centesimi la sola verde. Brusca ascesa anche per i prezzi praticati sul territorio. Nella media nazionale Eni, IP e Shell adesso si attestano oltre quota 1,6 euro/litro nella media nazionale, mentre guardando alle singole macro-aree la verde arriva a sfiorare al Sud 1,66 euro/litro nelle sue punte massime. Per il diesel la soglia di 1,5 euro/litro non e' piu' cosi' lontana se

Medicine, sale la spesa Più farmaci ai bambini

si guarda ai valori medi, mentre in alcuni impianti e' gia' ampiamente superata (1,512 euro/litro il livello massimo toccato sempre al Sud). Le no-logo, piu' sensibili alle dinamiche dei mercati internazionali, oggi mostrano rincari medi prossimi a 1,5 centesimi su entrambi i prodotti. Questo e' quanto emerso dal monitoraggio di quotidianoener-

gia.it in un campione di stazioni di servizio rappresentativo della situazione nazionale per la rubrica Check-Up prezzi Qe. A livello Paese, quindi, il prezzo medio praticato della verde (in modalita' servito) risulta tra l'1,604 euro/litro degli impianti Eni all'1,592 euro/litro dei punti vendita Tamoil (no-logo a 1,522). Per il

diesel il prezzo medio praticato nazionale passa dall'1,471 euro/litro dei punti vendita TotalErg all'1,483 euro/litro degli impianti Shell (no-logo a 1,399 euro/litro). Il gpl, infine, si posiziona tra lo 0,736 euro/litro dei punti vendita Eni allo 0,751 degli impianti Shell e Tamoil, a 0,726 euro/litro le no-logo. (Agenzia Dire, www.dire.it)

Otto bambini su dieci ricevono in un anno almeno una prescrizione medica, in particolare per antibiotici e antiasmatici, e l'assunzione aumenta in relazione all'età: la spesa media di un over 75 è di circa 13 volte maggiore a quella di una persona fra 25 e 34 anni e la differenza diventa di 17 volte maggiore in termini di dosi. E' uno dei dati del Rapporto OsMed 2010, redatto dall'Istituto superiore di sanità, in collaborazione con l'Aifa: in Italia si spendono in medicine oltre 26 miliardi di euro (circa 434 euro a persona), di cui il 75% rimborsato dal servizio nazionale. La spesa complessiva e' rimasta stabile rispetto all'anno precedente (-0,1%), mentre e' cresciuta dello 0,4% la quota a carico dello Stato. Come nel 2009 la regione con la spesa pubblica per farmaci di classe A-SSN piu' elevata è la Calabria (268 euro pro capite), mentre quella con il valore più basso è la provincia autonoma di Bolzano (circa 153 euro). QUESTIONI DI CUORE - I farmaci del sistema cardiovascolare sono i più usati. Coprono una spesa di oltre 5 miliardi di euro e sono in assoluto la categoria di maggior utilizzo, con una copertura di spesa da parte del servizio nazione di oltre il 93%. Seguono i farmaci gastrointestinali (12,9% della spesa), del sistema nervoso centrale (12,7%) e gli antineoplastici (12,6%), questi erogati esclusivamente dalle strutture pubbliche. CRESCONO LE DOSI. Quasi tutte le categorie terapeutiche fanno registrare un aumento delle dosi prescritte rispetto al 2009. In particolare: farmaci gastrointestinali (+6,7%), del sistema nervoso centrale (+3,4%) e del sistema cardiovascolare (+2,9%). Le statine il componente più utilizzato. (Agenzia Dire, www.dire.it)


14 luglio 2011

Corriere Padano

3

IN PRIMO PIANO Soluzioni anticrisi - Sono alla finestra migliaia di studenti, donne e cassintegrati

Stagionali, 1.500 posti e 3.000 candidati Sempre le stesse le possibilità di lavoro per campagna del pomodoro e del mais: “Un candidato su due rimarrà a casa”. A far gola è la paga oraria DARIO RIGOLLI Il lavoro stagionale, nei campi o nelle principali industrie di trasformazione della provincia, da sacrificio giovanile si è trasformato in una vera e propria speranza. Le stime (dati Flai - CGIL) per l’estate 2011 a Piacenza parlano di circa 3.000 persone che hanno avanzato richiesta per prestare manodopera a tempo determinato nelle campagne stagionali del pomodoro e del mais. Ma la richiesta di manodopera delle sei principali aziende di trasformazione (Arp, Emiliana Conserve, Steriltom, Manzella per il pomodoro e per il mais Conserve Italia, Agri-Daf) sarà di circa la metà: dai 1.400 ai 1.500 stagionali. "Gli aspiranti stagionali che hanno presentato domanda di assunzione alle aziende di lavorazione di prodotti agricoli -fa sapere Renzo Scoglio, segretario generale Flai Cgil di Piacenza - sono quasi raddoppiati rispetto al 2010". I motivi alla base di questa impennata sono tanti. In primis, il gran numero di lavoratori in mobilità o cassa integrazione. Ma contribuisco-

no al "boom di aspiranti stagionali" anche gli studenti, che si smarcano dallo stereotipo di bamboccione. Senza dimenticare i tanti migranti che, nei campi, ormai sono le uniche braccia disponibili per la raccolta. Ma la nota dolente della vicenda è il fatto che nonostante le richieste siano raddoppiate, i posti disponibili siano sempre gli stessi, con la logica conseguenza di un rifiuto di circa metà dei candidati. "Ci sono circa 1500 posti disponibili tra campagna del mais e quella del pomodoro, e bisogna considerare che le aziende hanno l'obbligo

di dare la precedenza ai richiedenti con esperienza, quelli insomma che l'hanno già fatta negli anni scorsi. Ma in totale, le richieste avanzate sono il doppio, circa 3.000". Se solo pochi anni fa essere impegnati da metà luglio fino a fine settembre (tra turni di notte e festività passate in fabbrica) era un sacrificio, oggi è una speranza. "Cerchiamo di dare lavoro un po' a tutti: studenti, stranieri e lavoratori colpiti dalla crisi -fanno sapere dall'ufficio personale della Steriltom, azienda di Gragnano che nel periodo estivo passa da 35 a 450 dipendenti- ma non c'è lavo-

ro per tutti. Naturalmente la precedenza c l'hanno gli stagionali storici 40-50enni, che da decenni vengono assunti per la campagna". Questo improvviso "amore" degli italiani per il contratto agricolo ha una spiegazione, soprattutto se teniamo conto dell'odierno mercato del lavoro. È vero, il contratto è a tempo determinatissimo. Ma almeno è un contratto in cui orari di lavoro e stipendio sono chiari fin dal primo giorno. E le paghe sono dignitose (le tariffe orarie - con le nuove tabelle 2011 - vanno dagli 8,14 euro all'ora ai 9,10 euro in fabbrica e laboratorio, e attorno ai 7 euro nei campi). Domenica, notturno, Ferragosto si lavora - e senza dubbio il meccanismo dei turni 24ore su 24 è particolarmente pesante - ma lavorare in uno di questi giorni, o di notte, vuole anche dire paga incrementata delle maggiorazioni contrattuali. E poi ci sono altri istituti come 13esima, 14esima e liquidazione: parole sparite dal vocabolario degli under 30 italiani tra precariato e lavoro "grigio". Il via ufficiale alla campagna, meteo permettendo, è previsto tra il 20 e il 22 luglio.

Quando la “disoccupazione” diventa un traguardo Settantotto giorni. E' un traguardo che vale oro per i lavoratori stagionali, che tentano di tagliare soprattutto donne e migranti regolari. Infatti 78 sono i giorni lavorativi necessari per accedere ad un sussidio di disoccupazione "speciale", la "disoccupazione agricola a requisiti ridotti". "Tanti giovani cercano in ogni modo di arrivare ai 78 giorni lavorativi in un anno per aver diritto alla disoccupazione agricola a requisiti ridotti" spiega Scoglio (in foto), segretario generale Flai-Cgil. Difficilissimo arrivarci solo con la campagna del pomodoro, dato che questa dura poco più di due mesi e dal conteggio vanno esclusi i giorni di maltempo in cui le fabbriche si bloccano. Ma con le cosiddette "campagnette" (periodi di qualche settimana in primavera e autunno, in cui le aziende necessitano qualche lavoratore in più per le fasi di rilavorazione) l'obiettivo "indennità di disoccupazione" può essere davvero a portata di mano. Insomma, se l'alternativa è l'inattività (per cui non si percepisce alcun contributo), a volte essere un disoccupato non è proprio un incubo, anzi... per alcuni è quasi un sogno irrealizzabile.

IN BREVE Reggi a Montecitorio al convegno su Srebrenica

Tnt, situazione esplosiva: Provincia in aiuto ai facchini Tavolo convocato dall’assessore Paparo dopo lo sciopero Cobas per condizioni di lavoro definite “insostenibili” Paghe da fame, "caporalato in maschera" e condizioni lavorative a dir poco "precarie". Sono queste le denunce portate avanti dai facchini che lavorano alla sede piacentina della Tnt. I dipendenti, quasi tutti stranieri assunti a tempo indeterminato dalle coop Stella e Vega (a cui è stato appaltato il servizio di facchinaggio nel colosso della logistica), sono scesi in strada sventolando le bandiere dei Cobas, per denunciare condizioni lavorative che riportano alla mente certi vecchi film sul post "crisi di Wall Street". Stando ai racconti dei lavoratori, infatti, i 350 dipendenti si troverebbero ogni mattina davanti ai cancelli dell'azienda, dopodichè a

circa la metà di loro sarebbe offerta una giornata di lavoro, mentre agli altri toccherebbe un'attesa estenuante e spesso infruttuosa nella speranza di poter racimolare qualche euro. Il contratto, sarebbe subordinato a un regolamento in base al quale la coop trova il lavoro e lo distribuisce ai soci. Quindi nei momenti di picco toccherà fare gli straordinari, mentre in quelli di magra si resterà a casa (o meglio davanti all'azienda) senza percepire un solo euro. I lavoratori presenti al corteo promosso dai Cobas e sostenuto da Rifondazione, hanno documentato la propria situazione presentando buste paga da 300 euro e foto dei wc fuori servizio, che costringono i 350 dipendenti ad accontentarsi di un solo bagno. Immediata, la mobilitazione della Provincia, che ha convocato un tavolo interistituzionale (composto da: sindacati, associazioni datoriali, Asl, Inps, Prefettura ecc.) per venerdì 15 luglio: "Tutti gli attori del territorio -dichiara l'assessore Andrea Paparo- sono chiamati a confrontarsi con una materia che, se non presidiata, può dispiegare effetti negativi sia sulla tutela dei lavoratori che sul regime di corretta competizione tra le imprese". (dr)

Intervento del sindaco Roberto Reggi nell'ambito del convegno sulla tragedia di Srebrenica svoltosi nella sala del Mappamondo di Palazzo Montecitorio, dove era presente anche Carla Del Ponte, già procuratore capo del Tribunale Penale Internazionale per la ex Jugoslavia. “Come sindaco di Piacenza (città che nel 2006 ha avuto il privilegio di ospitare il Consiglio mondiale della Diaspora bosniaca) sono onorato - ha detto Reggi - di poter intervenire in questa prestigiosa sede, perché ricordare non è una formalità, né esprime un mero dovere istituzionale: è invece un atto di responsabilità morale e civile, attraverso il quale tributiamo l'omaggio solenne e condiviso alle vittime di uno dei più atroci crimini contro l'umanità che abbiano segnato la storia del Novecento”. (a.doss)

cremento tariffario, "che soprattutto in un momento di generale crisi economica qual è il periodo attuale, rischia di gravare pesantemente sui bilanci di tante famiglie". Oggetto della nota spedita a Daniele Cassamagnaghi e Fabrizio Dorsi, anche la maggiorazione delle tariffe per gli studenti di provenienza extracomunitaria, "che a differenza di quanto avviene per tutti gli altri - rimarca Castagnetti - è indipendente dal curriculum scolastico". (d.an)

Altre cucce coibentate per il canile cittadino L’associazione Amici del Facsal ha acquistato altre tre cucce coibentate per il canile cittadino grazie al ricavato dell’iniziativa "Dog Brunch" (nella foto), tenutasi domenica 19 giugno presso il locale "Sottomura". L'idea è stata della "Uncle Oswald Blues Band", che ha suonato gratuita-

Brentei, il ricordo a 20 anni dalla tragedia Anche una delegazione del Comune di Piacenza ha partecipato domenica 10 luglio alla cerimonia tenutasi presso il rifugio Brentei, in memoria dei sette ragazzi che vent'anni fa persero la vita in una tragedia mai dimenticata. A Piacenza domenica 17 luglio – giorno del triste anniversario – sarà celebrata una funzione religiosa, alle 10.30 presso la chiesa di Nostra Signora di Lourdes, alla presenza dei primi cittadini di Piacenza e Madonna di Campiglio. Al termine della messa, il sindaco Roberto Reggi consegnerà una targa di riconoscimento ai soccorritori che intervennero in quella drammatica circostanza. (d.a)

Aumento rette Nicolini, intervento di Castagnetti Una richiesta di chiarimento riguardante il recente aumento delle rette scolastiche: l'ha inviata nei giorni scorsi l'assessore al Futuro Giovanni Castagnetti - dopo aver ricevuto numerose segnalazioni da parte degli studenti - al presidente e al direttore del Conservatorio Nicolini. Un intervento "doveroso", sottolinea l'assessore, per comprendere le motivazioni alla base di tale in-

mente durante il brunch per gli ospiti intervenuti. Presente anche l’associazione "La Lupa". Sale a trenta il numero di cucce acquistate dall’associazione; in totale sono 48 quelle consegnate al canile dalle varie associazioni. (dox)

Polizia municipale, cinque nuove vetture Cinque nuove autovetture per la flotta di veicoli dei Vigili urbani. I nuovi mezzi sono stati presentati martedì 12 luglio al Comando di Polizia Municipale di via Rogerio dal sindaco Roberto Reggi e dalla comandante provincialie della Polizia Municipale Elsa Boemi. (dosse)


Corriere Padano

14 luglio 2011

4

ATTUALITÀ POLITICA

L’intervista - Il metalmeccanico padano si immagina un Comune “de-Reggizzato”. E con un musulmano mangerebbe i tortelli

Pisani: Provincia, si può fare di più Per il Comune meglio alleanze solide Il leader provinciale della Lega Nord: “In via Garibaldi serve un rilancio, ora che capiamo i meccanismi dobbiamo essere più incisivi e realizzare quello che c’era scritto nel programma elettorale”. Sul rapporto con il Pdl: “Solo qualche incomprensione” MASSIMO PARADISO Per descriverlo, i suoi avversari politici hanno scelto "pacato", "deciso" e "om d'una vota" come aggettivi. E il segretario provinciale della Lega nord, Pietro Pisani, è proprio così: parla poco, se lo fa è a voce bassa e non gesticola mai, neanche nei momenti più difficili per il Carroccio (vedi, il caso Allegri, l'ex assessore provinciale che risulta indagato per concussione e abuso d'ufficio). Pisani, classe 1953, guida quindi via Trieste dall'ottobre del 2009 ed è iscritto alla Lega dal 1994. Sposato con tre figli, è un artigiano metalmeccanico ormai sulla via della pensione. Prima di quest'intervista, il segretario ha passato più di un'ora in riunione con il coordinatore provinciale del Pdl, Tommaso Foti, dopo giorni in cui i due partiti battibeccavano a distanza sui giornali. Segretario, crisi rientrata tra voi e Pdl? Ma no, con Foti ci troviamo regolarmente per capire come portare avanti l'azione politica dove siamo in coalizione. Ma mai come ora i rapporti tra Pdl e Lega sembrano un po' incrinati... Sia in Lega che nel Pdl ci sono idee e modi di porsi diversi nel-

Noi vogliamo una rivoluzione, pacifica e democratica, di una città e di una Padania troppo immobili

Le proposte Due autosilos sotto il ponte di Po e bus navetta per il centro. E torniamo a vivere il fiume

l'esternare le cose e poi nascono piccole incomprensioni. Insieme al Pdl, non è che andiamo sempre d'amore e d'accordo, ma ci troviamo abbastanza bene. Tra alcuni dei nostri e alcuni dei loro, però, ci sono incomprensioni. E quindi qual'è il rapporto tra Lega e Pdl in Provincia? Buono, ma la Provincia come istituzione non ha capacità di fare politica: è piatta sulla burocrazia, difficilmente si fa politica. Ecco perché prima dell'inverno si stanno organizzando incontri con i cittadini per far vedere cosa è stato realizzato: capito il meccanismo della Provincia, diamo ora incisività all'azione politica. L'impressione, però, è che il governo della Provincia sia iniziato con una retorica alta

magina la Piacenza del dopo Reggi? Una città che vive di nuovo il Po come punto di aggregazione. Poi, parchi attrezzati e accessibilità al centro. L'isola pedonale deve essere valorizzata: perché non fare due autosilo sotto il ponte di Po per convogliare lì il traffico della via Emilia e poi con i bus navetta portare la gente in centro? Per fare questo, bisogna governare il Comune. E per governare servono solide alleanze... Se si affrontano le amministrative con le percentuali e i conti della serva, non si arriva da nessuna parte. La città bisogna cercare di vincerla con idee, progetti e con gente che vuole cambiarla. Voglio un candidato sindaco dinamico e rivoluzionario, che capisca

Too big to fail, troppo grande per fallire? "E' un ragionamento che vale in linea teorica, ma nella pratica non ci metterei la mano sul fuoco". Il professore di Politica economica all'Università Cattolica del Sacro Cuore, Francesco Timpano, teme per la "situazione preoccupante" in cui versa l'Italia, colpita al cuore tra venerdì e lunedì con la speculazione sui mercati finanziari e il contagio del debito, il cui differenziale di rendimento ha toccato quota 303 con i titoli tedeschi. Nonostante l'alto debito, la bassa crescita e le disfunzioni politiche, gli analisti appaiono rassicuranti nel dire che l'Italia non è a rischio default su due assunzioni teoriche: quella appunto che l'Italia è un mercato finanziario troppo grande per finire a gambe all'aria (è la ter-

per poi, due anni dopo, fermarsi alla mera ordinaria amministrazione, non le pare? La Lega è una forza rivoluzionaria. Tutti i movimenti all'inizio cominciano e vogliono cambiare tutto. Poi ci si scontra con la realtà: dopo aver pubblicizzato molte cose, bisogna fermarsi per capire come

si fanno. Abbiamo avuto due anni per capire e adesso procederemo a fare quello che c'è nel programma. Vogliamo la rivoluzione, pacifica e democratica, di una città e di una Padania troppo statica. Parliamo ora del Comune: elezioni alle porte, come si im-

“Italia k.o., il rischio c’è” Borse agitate e speculazioni, il professor Timpano (Cattolica): “I mercati hanno già bocciato la manovra, e se perfino gli Usa temono il default...” za economia europea dopo Francia e Germania) e perché gli italiani posseggono più della metà dei titoli di Stato (sebbene l'Italia sia lo Stato europeo che emette più debito). "Anche gli Stati Uniti rischiano il default, e loro sono ben più grandi di noi- confida Timpano- quindi le assunzioni teoriche rimangono tali". Nonostante l'attesa manovra

Pdl e Lega, l’accordo con l’Udc mette a rischio il matrimonio? Il Pdl vuole allargare l'alleanza con l'Udc in vista delle Comunali 2012 ma la Lega ribadisce: "Possiamo vincere anche da soli". Durante l'incontro del Pdl con gli iscritti cittadini, il coordinatore provinciale Tommaso Foti, insieme con il presidente della Provincia Massimo Trespidi, ha ribadito la necessità di presentare la stessa coalizione "dimostratasi vincente per le Provinciali" con Lega, Pdl, Udc e Terzo polo perché "una sola alleanza con il Carroccio ci porterebbe ad una sconfitta sicura" memori della passata esperienza con l'allora candidato sindaco Dario Squeri. Il perimetro dell'alleanza allargata ai centristi non aggrada però la Lega, che ha definito i rapporti con l'Udc

"non idilliaci": questo per le continue punzecchiature tra gli esponenti dei due partiti che, in consiglio provinciale, sembrano essere all'ordine del giorno. Stando alla segreteria della Lega nord, quindi, Lega e Pdl "possono vincere anche a due" senza necessariamente una terza gamba che permetta di erodere voti tra l'elettorato moderato. Anche se "è prematuro- precisano da via Trieste- il movimento è forte e lavora continuamente per i piacentini" ma sull'alleanza Pdl, Lega e terzopolisti la segreteria è scettica: "La Lega vuole il rispetto che si meritasottolineano all'indirizzo della segreteria del Pdl- e non accettiamo diktat da nessuno".

del Governo per riuscire a scansare l'ipotesi di un fallimento, Timpano si dice convinto che "i mercati abbiano già capito in cosa consiste la manovra e, per quanto mi riguarda, l'hanno già bocciata". Insomma, i mercati finanziari non credono alla manovra Tremonti prevista per domenica anche se "è ormai prioritario approvarla nei saldi- continua

quali sono i problemi della gente. Un sindaco della Lega, quindi? Perché se il Pdl ha avuto la presidenza della Provincia a voi spetterebbe il Comune... Questo ragionamento è stato fatto da alcuni militanti. Ha una sua logica ma è limitativo: non si faccia il conto matematico, ma su progetti concreti. Il che porta alle primarie: farebbe quelle di coalizione con il Pdl? Ma che senso hanno? Quante persone sono condizionate dal nome del partito? I partiti hanno sempre meno appeal. Bisogna lavorare su progetti e non sulle appartenenze ai partiti. Il cittadino ha bisogno di tutele e garanzie, di fare la spesa e di fare benzina. Non vuole saperne di votare questo o quest'altro solo perché sono rossi, verdi o gialli. Le primarie lasciano il tempo che trovano e non si sa chi va a votare. Infine, andrebbe più volentieri in via Roma con Reggi a mangiare un kebab per l'ultimo giorno di mandato o si farebbe invitare a mangiare un piatto di tortelli da un musulmano? I tortelli con un musulmano ci andrei volentieri a mangiarli. Nella foto il segretario cittadino della Lega Nord, Pietro Pisani

l'economista piacentino- e vedere come reagisce il mercato". Bocciatura alla manovra e "timore" per il futuro del Paese è anche la versione di Michele Bricchi, collaboratore alla cattedra di Diritto del lavoro all'Università Cattolica: "Dal punto di vista del mercato del lavoro si crea uno stallo ulteriore perché è evidente che non ci sono più i soldi- puntualizza il docentecome risulta evidente dall'abrogazione della norma sulla mobilità speciale in deroga che diminuisce i tempi da 12 a 8 mesi". Se cade l'Italia, sembra di capire, si darà quindi il via ad un effetto domino anche per gli altri Paesi europei che verrebbero trascinati nella spirale del contagio. A meno che l'Italia non cominci a crescere così tanto da coprire il proprio debito, che ammonta ormai al 120% del Pil.

Pd, non solo entusiasmi L’assemblea cittadina: dirigenti soddisfatti, ma i militanti pungono La dirigenza del Partito Democratico piacentino non nasconde la propria soddisfazione per un vento elettorale che sembra essere tornato a farsi favorevole dopo molto tempo, ma deve comunque anche incassare più di una critica dalla propria base, che non ha condiviso alcune scelte della principale forza di centrosinistra. E’ quanto emerso dall’assemblea cittadina del Pd di lunedì 11 luglio, svoltasi in Sant’Ilario, durante la quale il segretario provinciale Vittorio Silva e il segretario cittadino Christian Fiazza hanno manifestato ottimismo per il recente esito di amministrative e referendum (che però, secondo alcuni

iscritti, non è tutto oro) e rilanciato l’idea di un percorso “partecipato e trasparente” per arrivare ad esprimere il “candidato unitario” che possa sfruttare il clima elettorale favorevole anche alle non lontanissime comunali di Piacenza 2012, le prime del dopo-Reggi. Proprio su questo punto non sono mancate le perplessità di alcuni militanti: per Benedetta Corso, consigliera circoscrizionale Pd, c’è ad esempio il rischio che la creazione del gruppo di 13 saggi che dovràlavorare alla candidatura unitaria possa essere percepita come “espressione di un’enclave di dirigenti”.

Per il segretario cittadino Fiazza la consultazione di coalizione dovrà riuscire ad “ascoltare la città”, perchè le divisioni - come sperimentato anche a Rottofreno, ma non solo - si trasformano spesso - come sottolineato da alcuni iscritti - in un’autostrada verso la sconfitta. Alcuni militanti piacentini del Pd hanno bacchettato il partito - a livello nazionale - anche per la recente astensione sull’abolizione delle Province, che lo stesso segretario provinciale Silva ha definito “un passo falso”: ma riguardo alla quale alcuni militanti non hanno esitato a usare la parola “choc”. (d.and)


14 luglio 2011

Corriere Padano

5

ATTUALITÀ Cavallerizza - Cresce il timore che Farinetti rinunci ad aprire nella nostra città

Eataly, addio Piacenza? Bando-bis, niente offerte a poche ore dalla scadenza ANDREA DOSSENA Niente Eataly a Piacenza? Il timore serpeggiava nei corridoi dei piani alti di Palazzo Mercanti fino a poche ore dalla scadenza (venerdì 15 luglio) del bando per la realizzazione del centro enogastronomico nell'ex caserma Cantore alla Cavallerizza, la location che nei ragionamenti dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Roberto Reggi era considerata una sede perfetta per il nuovo punto vendita della celebre catena di promozione delle eccellenze del gusto nazionale che il patron di Eataly, l'imprenditore piemontese Oscar Farinetti, ha lanciato con successo sia in Italia (Torino, Bologna, Roma, Genova) che all'estero (da Tokyo a New York). Sempre possibili sorprese dell'ultim'ora, tipiche di situazioni fluide come queste, ma al momento in cui scriviamo resta un grosso punto interrogativo sulla effettiva realizzazione di un matrimonio che aveva fin dalle prime ipotesi aveva suscitato reazioni di segno opposto. La volontà dell’Amministrazione di portare Eataly a Piacenza era tale da aver favorito diverse modifiche - rispetto al primo bando, che era andato deserto - nel bando-bis “per la progettazione definitiva ed esecutiva, la costruzione e gestione per 30 anni di un centro enogastronomico e didattico all'interno dell'area ex caserma Cantore, sullo Stradone Farnese”. Dopo le roventi polemiche innescate sul contenuto del bando iniziale, nel nuovo testo disposto dal consiglio comunale erano state infatti inserite due

Venerdì 15 luglio ultima data utile: sorpresa dell’ultimo minuto? sostanziali novità rispetto all’originale: sugli scaffali si chiedeva una presenza di prodotti locali pari almeno al 20% del totale e al vincitore del bando si chiedeva l’impegno a diffondere le eccellenze eno-

gastronomiche piacentine anche in altri punti vendita della propria catena. Conferme dell'interesse a partecipare al bando erano arrivate anche dal quartier generale di Eataly, il cui ultimo

consiglio di amministrazione, tenutosi in giugno, era indicato come momento per la decisione finale. Come nelle migliori trame, le sorprese potrebbero essere state conservate per le ultime pagine.

Nella foto il patron di Eataly, l’imprenditore piemontese Oscar Farinetti

Facoltà di Medicina in città, prime ipotesi Preside di Parma da Trespidi e Reggi. Si pensa all’ex ospedale militare Medicina e Chirurgia nell'ex ospedale militare di Piacenza, polemica ancora prima della presentazione del progetto al ministero della Difesa. Dopo l'incontro di martedì mattina tra il presidente della Provincia, Massimo Trespidi, ed il preside della facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di Parma, Loris Borghi, per un possibile distaccamento dell'ateneo ducale a Piacenza, il Comune frena gli entusiasmi: "Non si metta il carro davanti ai buoi". L'intenzione della Provincia, come emerso al termine del vertice tra Borghi (che ha poi intrato anche il sindaco Reggi) e Trespidi, è riuscire a creare un distaccamento della facoltà di Medicina e Chirurgia e trasferirlo all'interno dell'ex ospedale militare di via Palmerio, immobile ormai in disuso e di proprietà del ministero del-

Nella foto mot, l’ex ospedale militare di Piacenza candidato ad ospitare la Facoltà di Medicina e Chirurgia in città la Difesa come parte delle aree militari presenti sul territorio. Sebbene Piacenza ospiti già da diverso tempo tre lauree trien-

nali in Chirurgia, Fisioterapia e Infermieristica i cui specializzandi operano al Guglielmo da Saliceto, la Provincia avreb-

be in mente di spostare i 180 studenti l'anno da Tutor per convogliarli all'interno dell'ex ospedale militare: "Le condizioni già ci sono- fanno sapere da viale Garibaldi- e la tendenza a una sempre maggiore territorializzazione dei servizi medici e' una grande opportunità per qualificare ulteriormente la nostra offerta universitaria". Ma l'assessore comunale all'Università e Ricerca, Anna Maria Fellegara, frena gli entusiasmi: "E' chiaro che l'idea è affascinante- ammette l'esponente dell'esecutivo di palazzo Mercanti- ma chissà quanto tempo ci vorrà per dismettere, ristrutturare e riqualificare l'ex ospedale militare". L'immobile, infatti, rientra nel piano di dismissione delle aree militari, anche se il via libera dal ministero della Difesa non arriverà in tempi

brevi. "Ci vorranno anni prima di dismettere quell'area- precisa Fellegara- piuttosto cerchiamo di acquisire i corsi di Medicina e Chirurgia per spostarli in pianta stabile a Piacenza, magari con l'attivazione non solo di una triennale (già presente), ma di una laurea magistrale all'interno della quale i nostri primari possano acquisire funzioni di docenti". Insomma, il Comune non vuole mettere "il carro davanti ai buoi" giudicando "prematura" la proposta arrivata dal presidente Trespidi il quale, in ogni caso, sostiene di essersi già attivato per "sottoporre il progetto al ministero della Difesa": "E' importante esibire richieste mirate su progetti- sostiene Trespidi- piuttosto che chiedere immobili e strutture e pensare solo dopo a cosa dovranno ospitare". (mp)

La qualità è la nostra passione “Tra boschi, monti ed aria pura nel rispetto delle antiche tradizioni montanare”

VENDITA ON-LINE

Il salume di montagna è il nostro obiettivo. Siamo andati a ricercare anche nei paesini più sperduti vecchie usanze rispettate fin dai tempi antichi dai cosidetti norcini che dedicavano la loro “arte” alla lavorazione del maiale che ogni famiglia allevava. Da qui parte il nostro progetto.

· · · · · ·

Coppa Cotechino Pancettone Stroleghino Salame Goletta

www.ferrarisalumi.com

Salumificio Ferrari: Ferriere (Pc) - Via Fermi, 13 - Tel. 0523.922242 - Fax 0523.922202


Corriere Padano

14 luglio 2011

6

CITTÀ UTILE

BORSA DELLA SPESA Nuova etichetta alimentare

Mercati settimanali Lunedì: Bettola, Borgonovo Val Tidone, Caorso, San Nicolò, Castell’Arquato, Castelvetro Martedì: Ferriere, Nibbiano, Piacenza Farnesiana, Pontedellolio, Pontenure, Travo, Vernasca Mercoledì: Carpaneto, Marsaglia, Piacenza, Pianello, Vigolzone Giovedì: Agazzano, Castelsangiovanni, Fiorenzuola, Gossolengo, Gropparello, Perino, Piacenza Farnesiana, Podenzano, Villanova Venerdì: Cortemaggiore, Lugagnano, Monticelli, San Giorgio, Rivergaro, Roveleto Sabato: Bobbio, Fiorenzuola, Piacenza, PC Besurica Domenica: Agazzano, Alseno, Borgonovo, Caminata, Carpaneto, Castelsangiovanni, Cortemaggiore, Gragnano, Gropparello, Monticelli, Morfasso, Nibbiano, Pianello, Pontedellolio

Avis, i prelievi PRELIEVI ITINERANTI MESE LUGLIO 2011 16/07/2011 GOSSOLENGO (sabato) 17/07/2011 TRAVO - TREVOZZO 24/07/2011 AGAZZANO - MORFASSO UNITA' DI RACCOLTA VAL D'ARDA 15/07/2011 CADEO (venerdì) 17/07/2011 LUGAGNANO - MONTICELLI D'ONGINA 19/07/2011 MONTICELLI D'ONGINA (martedì) 22/07/2011 ALSENO (venerdì) 24/07/2011 CASTELVETRO P.NO - GROPPARELLO

Farmacie

(Info a cura del Settore Servizi Sociali e Abitativi Comune di Piacenza)

A…mare l’estate Il Comune di Piacenza, Direzione Operativa Servizi alla Persona e al Cittadino, comunica i seguenti soggiorni vacanza per la terza età previsti per il mese di luglio 2011: - Milano Marittima dal 9 al 23 luglio e dal 23 luglio al 6 agosto; - Gabicce dal 14 al 28 luglio e dal 28 luglio all'11 agosto; - Riccione dal 9 al 23 luglio; - Igea Marina dall'11 al 25 luglio e dal 25 luglio all'8 agosto; - Valverde di Cesenatico dal 9 al 23 luglio; - Vieste dal 16 al 30 luglio; -Cerignaledal 15 al 29 luglio e dal 29 luglio al 12 agosto; - Coli dal 15 al 29 luglio; - Fiera di Primiero dal 16 al 30 luglio; -Pinzolodal 9 al 23 luglio, dal 23 luglio al 6 agosto e dal 24 luglio al 7 agosto; - Breguzzo dal 10 al 24 luglio e dal 24 luglio al 7 agosto; - Molina dal 9 al 23 luglio e dal 23 luglio al 6 agosto; - Passo dell'Aprica dal 10 al 24 luglio e dal 24 luglio al 7 agosto; - S.Vigilio di Marebbe dal 3 al 17 luglio; Per informazioni e prenotazioni rivolgersi all'Agenzia "I VAGGI DELLO ZODIACO" via Manfredi 12 - tel. 0523.713477

A Villaggio di Alseno

Autosalone Balestrieri, l’usato di qualità

FARMACIE DI SERVIZIO A PIACENZA DAL 15.7.2011 AL 21.7.2011 TURNO DIURNO: dalle 8.30 alle 22 DR. CARDONA E CORVI - Via Colombo, 124 DR. BERTUZZI - Via Roma, 141 TURNO NOTTURNO: dalle 22 alle 8,30 15.07 DANTE - Via Nasolini, 56 16.07 DR. CROCI - P.zza Cavalli, 29 17.07 DR. DALLAVALLE - Rotonda Viale Dante, 34 18.07 DR. BONORA - Via Genova, 20 19.07 DR. AMBROGI - Stradone Farnese, 48 20.07 COM.LE VIA MANFREDI - V. Manfredi, 72/B 21.07 DR. RASTELLI - Via E. Pavese, 23 22.07 OSPEDALE - Via Taverna, 74 IL NUMERO TELEFONICO 330033 DA' INDICAZIONE DELLE FARMACIE DI TURNO NEL CAPOLUOGO

L'Autosalone Ballestrieri, situato lungo lo stradone Sorghetto in località Villaggio d'Alseno, è uno spazio espositivo di auto usate, garantite per ben 12 mesi. L'azienda cerca di offrire ai suoi clienti un prodotto il più possibile vicino al nuovo, selezionando le fonti di provenienza delle auto, controllandole e provandole una ad una, con precisione e professionalità. Sul sito internet dell'Autosalone, www.ballestrieriauto.com, è possibile visionare un ampio catalogo con le migliori offerte del momento. Accanto ad ogni immagine dell'auto, è presente una descrizione dettagliata ed il relativo prezzo di listino. Ballestreri Auto garantisce un servizio di rottamazione, di autovetture e furgoni, completamente gratuito ed acquista autovetture recenti offrendo pagamento e voltura immediati. In sede vengono inoltre garantiti finanziamenti personalizzati e leasing adatti a soddisfare le differenti esigenze di pagamento della clientela. Ottenere un finanziamento è semplice e veloce: è necessario compilare il modulo di richiesta, accompagnato dalla dichiarazione dei redditi e da un documento d'identità, e presentarlo al concessionario. Per qualsiasi informazione è possibile contattare l'Autosalone telefonando allo 0523.945798, inviando un fax allo 0523.949765 o inviando una e-mail a: posta@ballestrieriauto.com

Era davvero ora, ci sono voluti tre anni, ma alla fine è stata resa giustizia ai consumatori. Il nuovo regolamento sull'etichetta alimentare porta diverse novità positive per la tutela dei cittadini. Innanzitutto la presenza di maggiori informazioni sulla confezione, anche nutrizionali, poi maggiore visibilità agli allergeni, indicazioni più specifiche sul tipo di grassi utilizzati e, vera novità, il luogo di provenienza dell'alimento. Il Paese di origine per alcuni alimenti è già obbligatorio, ma adesso il Parlamento europeo ne ha esteso l'obbligo a praticamente tutte le varietà di carne. In futuro questa indicazione potrebbe riguardare altri alimenti. Un altro aspetto positivo è la grandezza del testo, ora più leggibile: smetteremo di strizzare gli occhi per capirci qualcosa. Non illudiamoci, però; gli obiettivi non sono stati raggiunti tutti. Ci sono ancora diversi aspetti negativi. Innazitutto manca l'etichetta frontale, ovvero la possibilità di individuare immediatamente le caratteristiche nutrizionali del prodotto. Altro aspetto carente è che le bevande alcoliche sono ancora escluse da ogni vincolo di etichettatura. Inoltre non è obbligatorio dichiarare gli acidi grassi trans, particolarmente dannosi per la salute.


14 luglio 2011

Corriere Padano

7

VIVIPIACENZA "Freego", Fiorenzuola elettronica

Shopping Nights, ultimo Venerdì

A Fiorenzuola venerdì 15 si va a ballare sottoterra. È un evento musicale letteralmente underground il festival di arte e musica elettronica "Freego", che dalle 21.30 trasformerà il sottopasso di Piazzale Taverna in una vera e propria discoteca. In consolle si succederanno The Fisch & Chips, giovani emergenti con un suono deep & minimal, XYZ, eclettico dj che spazia dalla french-electro alla dubstep al power-pop, i ben noti Techfood, tra electro, dubstep e drum'n'bass, e infine i ritmi a salire di Lateinnight, tutti giocati su un sound electro e acid house.

Un'altra abbuffata di musica, giochi, cibo e spettacolo per la serata conclusiva - venerdì 15 luglio - delle Shopping Nights 2011. Dal primo appuntamento alle 18.30 all'enoteca Picchioni sul Corso con lo Champagne della Maison Pol Roger alla cena equosolidale in musica alle 20 in Piazza Duomo con il concerto dell'Uncle Oswald Band, dal trio di clarinetti alle 21 nel cortile del Nicolini al quiz a premi della Libreria Matilda, iniziative di tutti i tipi fino allo show conclusivo che dalle 21.30 vedrà protagonisti i campioni di pattinaggio artistico su rotelle.

WEEKEND Lella Costa mattatrice dell’Estate Culturale PIETRO CORVI

Settimana Letteratura con la Hack e Bersani Margherita Hack e Pierluigi Bersani saranno ospiti alla "Settimana della Letteratura" di Bobbio in programma da venerdì 15 luglio a giovedì 21. L'astrofisica e scrittrice Margherita Hack aprirà l'edizione 2011 dell'evento che si svolge nel porticato di Santa Fara e presenterà il suo ultimo libro "Il mio infinito". Altro big atteso alla rassegna sarà Pierluigi Bersani che - in qualità di scrittore - domenica 17 luglio alle 21 riceverà il premio "Piacentino illustre". Ricchissimo il programma di eventi che si snoderà tra spettacoli, mostre, presentazioni di libri, reading, musica e sport. Venerdì 15 luglio inaugurazione della mostra libraria per piccoli editori; alle 21 interverrà Margherita Hack e presenterà "Il mio infinito". Sabato 16 luglio focus sulla "Route 66", la via celebrata da Jean Kerouac nel suo "On the road" e sulla "Route 45: la Valtrebbia". Domenica 17 luglio alle 21 premiazione del "Concorso letterario nazionale 'Pontegobbo-città di Bobbio", nelle due categorie: narrativa e poesia con scritti inediti e a seguire premiazione del "Piacentino illustre" Pier Luigi Bersani. Lunedì 18 luglio è atteso l'arrivo di ciclisti da Genova e sarà presentato "La Valtrebbia vista dal sellino". Per consultare il programma: www.comune.bobbio.pc.it

Il meglio della comicità di Lella Costa (foto a destra) e un terzetto di concerti segnano il prosieguo dell'Estate Culturale Piacentina. Se l'espressività giullaresca e l'eleganza dell'attrice milanese si tradurranno nel suo spettacolo antologico "Recital", in scena lunedì 18 alle 21.30 a Palazzo Farnese (a cura dell'associazione Cavaliere Azzurro), la musica prenderà il largo già venerdì 15, sempre alle 21.30, con due esibizioni in contemporanea a cura del Nicolini: alla biblioteca Passerini Landi il repertorio spazierà "Da Bach a John Lennon", mentre a Palazzo Farnese si parlerà il linguaggio Jazz, protagonista anche martedì 19, sempre alle 21.30, ai Giardini Margherita, con il duo chitarristico di Simone Guiducci (foto qui sotto) e Sandro Gibellini. Tornando alla Costa, il suo "Recital" è "un vero e proprio percorso professionale, un momento di grande gioia e soddisfazione: mi sento come le compagnie all'antica italiana, quelle che giravano con diversi spettacoli in cartellone, pronti a mettere in scena quello che il teatro o il pubblico richiedeva". Lo spettacolo infatti ricorda quelli delle compagnie girovaghe del passato, che raccoglievano storie di vita quotidiana per riproporle in scena in forma umoristica e satirica: "c'è la continua verifica dei mutamenti, sia miei come autrice e interprete, che del mondo intorno - spiega l'attrice - c'è lo stupore e il divertimento di notare che cosa è "invecchiato" irrimediabilmente e cosa invece sfida i tempi, che notoriamente cambiano". Non mancheranno poi "le cose più recenti: piccoli spunti, battute legate a eventi effimeri e cose scritte magari per altri spettacoli e mai utilizzate". Insomma il gioco continuo dell'incastrare e sovrapporre storie, di cui la Costa è maestra indiscussa.

Vecchioni e Manfredi, Veleia chiude in bellezza Roberto Vecchioni e Valerio Massimo Manfredi (nella foto) sono gli ultimi due protagonisti del Festival di Teatro Antico di Veleia, il primo in scena giovedì 14 con il suo "Ex Cathedra" e il secondo domenica 17 con "L'Odissea" (spettacoli alle 21.30). Quella del prof cantautore sarà una lezione-viaggio nella canzone d'amore: il vincitore dell'ultimo Sanremo, che affianca da sempre alla musica l'attività di studioso e divulgatore della cultura classica, indagherà la lirica amorosa classica che, da Saffo a Catullo ai poeti ellenisti, lo ha ispirato nelle sue canzoni, in un excursus in cui ripropone, insieme alle letture poetiche, anche i suoi brani più famosi. Con Manfredi invece, dal ciclope Polifemo ai mostri Scilla e Cariddi, dall'incantesimo della Maga Circe al richiamo fatale delle sirene, dalla discesa nel regno dei morti all'isola dei Feaci, dagli amori di Calipso e Nausicaa al ritorno a Itaca, Veleia ospiterà una rievocazione della più grande avventura di tutti i tempi. La narrazione del viaggio di Ulisse, l'eroe vagabondo simbolo stesso dell'avventura del genere umano, è affidata a un aedo d'eccezione, Manfredi, simbolo vivente del punto più alto di incontro tra il mondo dello spettacolo e quello della ricerca accademica.

Loc. Pusterla 29010 Vigolo Marchese (PC) Tel e Fax 0523 896105 www.vinipusterla.it pusterla@vinipusterla.it


Corriere Padano

8

14 luglio 2011

VIVIPIACENZA River Park Beach, party con i Supereroi

“Il Grande Fiume”: il teatro in riva al Po

Batman e Spider-Man, Catwoman e Superman, Captain America e Wonder Woman: sono solo alcuni dei Supereroi a cui è ispirato il party in programma giovedì 14 luglio al River Park Beach di Rivergaro. Chi dispone di uno dei costumi del proprio eroe preferito può indossarlo, mentre lo staff si è preoccupato di approntare le magliette della serata da regalare. Dopo il grande successo del giovedì precedente, confermata anche per questa settimana l’elezione di Miss Calippo: cinque sfidanti,una sola vincitrice.

Il teatro ritorna a stupire in riva al Po. Il festival "Il Grande Fiume", preziosa vetrina estiva di teatro contemporaneo nei siti rivieraschi alla 14ma edizione, è ai nastri di partenza. Il primo dei 6 spettacoli andrà in scena venerdì 22, ma quest'anno, a sottolineare l'esigenza di sondare anche il patrimonio umano che si "muove" attorno al Po, si terrà una presentazione e convegno di apertura, il 16 luglio all'Acquario del Po di Motta Baluffi, dal titolo L'immigrazione e le culture del Grande Fiume: relatore il prof. Aluisi Tosolini. www.ilgrandefiume.com

WEEKEND I Nomadi a Carpaneto per la festa della birra Modà a Pontenure, Viva i Romantici Modà, il colpo di coda della festa della birra di Pontenure. Martedì 19 alle 21.30, esattamente una settimana dopo la tradizionale chiusura con i fuochi d'artificio, riapriranno i cancelli del campo sportivo di Pontenure per far largo al concerto dei Modà, un'inedita appendice della festa della birra. Sono state la produzione bresciana Cipiesse e l'agenzia Live Nation a proporre l'evento alla Pro Loco, che lo ospiterà offrendo semplicemente la collaborazione logistica. Sarà un concerto più "puro": non saranno in funzione le cucine ma resteranno attivi i servizi di ristoro (birre e panini). Il biglietto d'ingresso fissato dalla produzione è di 34.50 euro e si può acquistare da Dj70 a Piacenza (0523-331710) oppure su internet (www.greenticket.it e www.ticketone.it). Il tour dei Modà segue la pubblicazione dell'ultimo album Viva i Romantici, per 6 settimane in testa agli album più venduti e insignito così di 4 dischi di platino. La band, impostasi all'attenzione del grande pubblico lo scorso anno col singolo Sono già solo è stata poi nominata rivelazione dell'anno ai Wind Music Awards e ai Venice Music Awards: un successo consolidato qualche mese fa con il secondo posto al Festival di Sanremo con il brano Arriverà. La band - formata da Francesco "Kekko" Silvestre (voce), Enrico Zapparoli (chitarra acustica), Diego Arrigoni (chitarra elettrica), Stefano Forcella (basso) e Claudio Dirani (batteria) - è consapevole dell’importanza del momento che sta vivendo: “Quello è il tour più importante della nostra carriera, non vedevamo l'ora di tornare sul palco per condividere i grandi risultati ottenuti in questi mesi dal nostro disco con tutte le persone che ci amano... sono loro i veri protagonisti del nostro successo".

Sono i Nomadi (nella foto grande) a dettare il ritmo della venticinquesima edizione della Festa della birra di Carpaneto. Ormai a Piacenza e provincia la band di Beppe Carletti è sempre più di casa: rieccola puntualmente all'orizzonte - lunedì 18, con l'album nuovo di zecca "Cuore vivo" - per far grande una delle sagre di più lunga tradizione del territorio, che gioca una carta importante vista la ricorrenza del quarto di secolo. Organizzata dall'associazione Albatros nell'ex campo da rugby di via Ponni, la festa durerà da giovedì 14 a lunedì 18 e agli stand gastronomici (che apriranno sempre alle 19), ai fiumi di birra, ai maxischermi, alle bancarelle e alla presenza di Emergency affiancherà tutte le sere concerti di qualità (inizio sempre alle 21). Il 14 si partirà con i Cani Sciolti di Matteo Magni, che proporranno uno spettacolo monografico tutto nuovo di tributo a Max Pezzali; venerdì 15 si continuerà con il tandem di gruppi cover piacentini Last Minute Band e Reset Band; sabato 16 con il repertorio di cover tricolore dagli anni '60 ad oggi dei lodigiani Amnesia. Appuntamento di particolare riguardo sarà dunque quello di domenica 17 con il country rock/blues originale del nostro cantautore Jc Cinel (nella foto qui sopra) accompagnato dalla band, che lancerà il nuovissimo disco "The light of a new sun" per poi chiudere in grande stile il 18 con i Nomadi. I biglietti per il loro concerto ha un prezzo di 20 euro alla cassa, 18 in prevendita (informazioni al 3356231663). "Cuore vivo", dicevamo, è l'ultimo album dei Nomadi, uscito da un mesetto e anticipato dal singolo "Toccami il cuore", in rotazione radiofonica giù da un paio di settimane. Contiene 8 brani storici e 2 inediti e rappresenta un'interessante svolta editoriale: dopo tanti anni di contratto con la Warner hanno deciso di intraprendere l'avventura discografica da indipendenti, autoproducendo l'opera, distribuita da Artist First. La formazione, autentica pietra miliare della musica i-

taliana, diventa così imprenditrice di se stessa: "la scelta intrapresa - commenta il leader Carletti - di gestire ogni aspetto del proprio progetto in autonomia ci sta facendo vivere una nuova vita. Una sfida ricca di stimoli, che si rifletterà nella nostra musica e in tutta la nostra attività artistica". Una sfida che è partita con il piede giusto anche nella classifica dei dischi più venduti in Italia, dove il cd ultimo uscito si è reso protagonista di uno splendido esordio proiettandosi al terzo posto, subito dopo Vasco Rossi e Lady Gaga. Il gruppo di Beppe Carletti ha quindi confermato una invidiabile popolarità, piazzandosiappena dietro a due veri e propri “colossi” delle vendite discografiche: l’ennesima grande soddisfazione per laband e per la casa discografica del gruppo, la Segnali Caotici.

Il cinema all’aperto si fa in tre Altra pioggia di film sotto la volta celeste ai cinema all'aperto di Piacenza, Pontenure e Fiorenzuola, rispettivamente all'Arena Daturi, a Parco Raggio e nell'area estiva delle scuole elementari in piazzale Verdi. Proiezioni alle 21.45 al Daturi e a Parco Raggio, anticipate alle 21.30 dal 18 luglio; sempre alle 21.30 a Fiorenzuola. Vediamo le pellicole della settimana. Piacenza - Al Daturi si parte giovedì 14 con "I mercenari" di Sylvester Stallone e si continua venerdì 15 con "American Life" di Sam Mendes, il regista di American Beauty. Lunedì 18 si riprende con "Un gelido inverno" di Debra Granik, miglior film al Torino Film Festival 2010, si prosegue martedì 19 con "Poetry" di Lee Chang-Dong, premio per la mi-

glior sceneggiatura a Cannes 2010, e mercoledì 20 con "Il discorso del re" di Tom Hooper, vincitore di 4 Oscar. Si chiude giovedì 21 con "Potiche, la bella statuina" di Francois Ozon. Pontenure - A Parco Raggio, largo giovedì 14 a "Tournee, il vero burlesque" di Mathieu Amalric, premio per la miglior re-

gia a Cannes 2010. Lunedì 18 si passerà ad "Another Year" di Mike Leigh, martedì 18 a "In un mondo migliore" di Susanne Bier, Oscar come miglior film straniero nel 2011, mercoledì 20 a "Hong Kong Tale" (una proiezione a cura di Concorto, a ingresso gratuito) e giovedì 21 si approderà al Nanni Moretti di "Habemus Papam". Fiorenzuola - In piazzale Verdi giovedì 14 sarà la volta di "Corpo celeste" di Alice Rohrwacher per il filone di visioni "La via della grazia - cinema e spiritualità". Poi, da venerdì 15 a lunedì 18 sarà riproposto ogni giorno "Harry Potter e i doni della morte - Parte 2" per la rassegna "Estate Ragazzi". Martedì 19 e giovedì 21 si vedrà "Beyond" di Pernilla August, mentre mercoledì 20 "El grinta" dei fratelli Cohen.


14 luglio 2011

Corriere Padano

9

VIVIPIACENZA “Guitar Wine Festival” a Borgo Priolo

Notte Bianca a Lodi

Per gli amanti della 6 corde e del buon vino il weekend è a Pavia, al Castello di Stefanago di Borgo Priolo, dove da venerdì 15 a domenica 17 sarà "Guitar Wine Festival". Per la durata del festival (venerdì apertura alle 19, sabato e domenica alle 11), cucina anche vegetariana e wine bar con degustazioni della miglior produzione locale, esposizione e mercatino di chitarre e liuteria vintage, percorsi naturalistici ma soprattutto molti concerti, tra cui quelli dei Red Wine Serenaders e dei piacentini Fred Canaglia e i Malinquenti. Programma su: www.guitarwinefestival.eu.

Sabato 16 luglio torna a Lodi la "Notte Bianca del Palio", evento di punta della programmazione estiva della città. Anche per l’attesissima edizione 2011, negozi e bar saranno aperti sino a notte inoltrata. Più di quaranta le location con bancarelle, ma sono previste anche tante manifestazioni sportive, in una notte che sarà caratterizzata anche da ottima gastronomia e da concerti in tutto il centro città sino al ponte sull'Adda, dove avrà luogo il tradizionale spettacolo pirotecnico sull'acqua.

A CURA DI PIETRO CORVI

WEEKEND “Sun Rock Festival”: Sarmato in stile anni 50

A Spazio 4 tutti i colori del rock e del teatro Tutti i colori del rock, ma anche quelli del teatro. L'estate allo Spazio 4 di via Manzoni continua a ritmo serrato: arrivano i paladini dello stoner rock piacentino Stake off the witch (in foto) e il rockabilly incendiario dei Legendary Kid Combo, ma non è tutto. La settimana prende il via venerdì 15 con una serata "match di tributi" tutta piacentina. Sul palco se la giocheranno a colpi di riff i Moron Brothers (tributo ai NoFx) e i Poo Fighters (tributo ai Foo Fighters) in un inedito coagulo di componenti di Mannix, Mr Man, Kobenhavn Store, Paper Boy e Sickness. Sabato 16 sarà l'ora degli Stake: semplicemente ti alzano da terra, e a testimoniarlo oltre ai live poderosi e trascinanti ci sono l'ultimo ottimo album "Medusa" e continui tour in tutta Europa. Apriranno l'aggressività, la dolcezza, la rabbia e la melodia del rock alternativo dei Necronache; chiuderà il chitarrismo acrobatico e il cantautorato funky/blues di Michael "Mikeless" Fortunati. I Legendary, dunque, spazzeranno via tutto mercoledì 20: il loro è un caleidoscopico mondo fatto di freak e circensi, una babelica confusione di cilindri, bombette, frac impolverati, chitarre elettriche, banjo ringhianti e contrabbassi mariaci. Il concerto di spalla, una garanzia: il trio dell'istrionico Luigi "Betty Blue" Milani è una macchina da guerra punk-glam e blues-rock. Giovedì 21 alle 21, infine, occhi puntati sulla giovane compagnia teatrale piacentina Aristomatti. "Appuntamento al buio" è la loro ultima creazione, di cui sono autori, interpreti e registi: una commedia surreale incentrata sulle improbabili disavventure di un gruppo di personaggi legati da un unico grande evento, nel bene e nel male.

Per il Valtidone Festival una settimana di fuoco

Van De Sfroos e Dervish, un po’ d’Irlanda a Bobbio Dalla verde Irlanda al lago di Como per incontrarsi in val Trebbia, precisamente a Bobbio. I protagonisti della settimana dedicata alla terra natale di San Colombano, saranno i Dervish e Davide Van De Sfroos. Ad ospitare la manifestazione sarà piazza San Colombano che alle 19 subirà l'assalto di chi non vuole lasciarsi sfuggire l'occasione di sorseggiare una birra azzannando i gustosi spezzatini alla Guinnes, l'appetitoso Angus alla brace o la "novità" culinaria di quest'edizione: i maccheroni al filo alla bobbiese. A partire dalle 21,45, il borgo risuonerà delle sonorità folk espresse da uno degli ultimi cantautori del panorama italiano e da una delle band più rappresentative tradizionale musicale irlandese. Largo ai Dervish dunque (venerdì 15), per la terza volta a Bobbio tra reels, polka, jigs, slides, ritmi tradizionali e composizioni originali. Il tutto a sostegno della meravigliosa Cathy Jordan, una delle voci più affascinanti d'Irlanda. Appuntamento clou tuttavia sarà la serata conclusiva (sabato 16) con Davide Van De Sfroos, uno degli ultimi cantautori italiani, che oltre a raccogliere quest'importante eredità musicale si è fatto custode del dialetto "tremezzino" (comasco con inflessioni ticinesi), diventando un'icona di un nuovo "nuovo folk" italiano, in grado di fondere tradizionalismo culturale e innovazione musicale.

Per il Kenya Settimana di fuoco per il Valtidone Festival con ben 4 concerti, tutti alle 21.15. Venerdì 15 nel cortile della Rocca Comunale di Borgonovo (auditorium della Rocca in caso di maltempo) l'Ensemble pavese "Il demetrio" omaggerà il grande liutaio Giovanni Battista Guadagnini nel 300° anniversario della nascita con un programma tutto dedicato a Vivaldi interpretato con strumenti originali dell'epoca. Domenica 17 in piazza Madonna a Pianello (salone parrocchiale in caso di maltempo), con un preambolo itinerante per le vie del paese, arriverà poi con tutta la sua sferzante e festosa energia di ottoni la Magicaboola Brass Band (in foto), fautrice di esaltanti ammodernamenti della lezione delle marchin' band di New Orleans e delle bande folkloristiche italiane sulla scorta di influenze funk, jazz, blues e popolari. Mercoledì 20 a Villa Marchesi di Gragnano (Spazio Rotative in caso di pioggia) sarà dunque la Civia Jazz Band, in cui figurano alcuni dei migliori jazzisti italiani e diretta al piano dal maestro Enrico Intra, a esplorare "Il jazz di Alberto Sordi", una selezione delle più celebri musiche dei suoi film firmate da Piero Piccioni e Armando Trovajoli, con un montaggio di immagini tratte di pellicole must sullo sfondo. Giovedì 21, infine, nel cortile del Comune di Agazzano (salone parrocchiale se farà brutto) approderà il quintetto jazz-funky dello spumeggiante sassofonista e poliedrico compositore, arrangiatore e maestro liutaio piacentino Alessandro Bertozzi, con Francesco Corvino alla batteria, Luca Scansani al basso, Nicolò Fragile alle tastiere e Michele Bianchi alla chitarra.

Bullone for Africa Venerdì 15 luglio al Bullone Pub di via Atleti Azzurri d'Italia si svolgerà la serata benefica a favore del centro di accoglienza "Kivuli Ndogo" per i bambini di strada di Nairobi. La serata è organizzata in collaborazione con l'associazione Overseas Onlus (www.overseas-onlus.org) che si occupa di sviluppo sostenibile e di cooperazione internazionale e sostiene in Kenya due centri per minori in difficoltà. La serata di beneficenza sarà scandita dal ritmo afro-rock dei piacentini "Pig Runners" con la splendida voce di Deborah.

A Sarmato questo weekend si viaggia indietro nel tempo a bordo del rock'n'roll: destinazione anni '50. Venerdì 15 e sabato 16 sarà "Sun Rock Festival", due giorni a ingresso gratuito nell'area feste di via Moia a base di concerti e dj-set (Topino sempre in consolle), birra, bancarelle vitnage, Harley Davidson e macchinoni americani. Venendo subito alla musica, venerdì 15 dalle 22 suoneranno i Ti Amo Peggy Sue, quartetto modenese con sonorità fifties dal rock'n'roll classico al rockabilly, e I Carusi di Johnny Cayman, big band torinese con una spettacolare sezione fiati che si muove invece tra rock'n'roll, jump and jive, swing e ripropone anche cover d'altro genere egregiamente riarrangiate. Sabato 16, sempre dalle 22, la farà da padrone il rockabilly: apriranno i torinesi The Fonz, capaci di riassumere in un sanguigno r&r un misto di country e roots music, e chiuderanno i più attesi ospiti del festival, il trio polacco The Jetsons (in foto). Capitanati dal chitarrista Matt, famoso anche per essere il nipote di Wojtila, sono una formazione di rango e caratura europea, forte di un repertorio originale con ottimi arrangiamenti arricchito da una selezione di cover in territori Cramps e dintorni.

FUORINGIRO Festa della Canapa a Felina Da venerdì 15 a domenica 17 al Parco Tegge di Felina (Reggio Emilia) è Festa della Canapa, ovvero tre giorni dedicati alla musica elettronica, al reggae e all'hip-hop con uno stuolo di artisti italiani e internazionali assolutamente appetitoso e molto altro, dall'area camping agli stand con prodotti artigianali e canapa-derivati, area ristorante, dibattiti a tema e teatro. La musica è il piatto forte: venerdì sera sugli scudi ci saranno gli inglesi Stanton Warriors, duo di dj e produttori break beat quotato a livello mondiale. Sabato a farla da padrona sarà la dubstep, ancora una volta dalla patria dell'elettronica oltremanica, suonata da The Bug, mentre domenica l'ospite d'onore sarà il nostro conduttore radiofonico, cantante e dj Alessio Bertallot, da sempre fautore e fine scopritore e divulgatore di musica d'avanguardia. Tutto il programma in dettaglio su www.festadellacanapa.com


Corriere Padano

10

14 luglio 2011

TEMPO LIBERO

AGENDA CASTELLARQUATO - XXVII PREMIO ILLICA Gran Finale per il XXVII Premio Illica a Castell'Arquato, che quest'anno culminerà con La Boheme di Giacomo Puccini e libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa interpretata dai vincitori del I Concorso Illica Opera Stage che si è tenuto lo scorso anno. L'opera, che si terrà sabato alle 21 nella Piazza monumentale, ha la regia di Rolando Panerai, i costumi di Vivien Hewitt ed eseguita dall'Orchestra del festival Puccini diretta da Valerio Galli. L’evento si aprirà con la premiazione dei vincitori del Premio Illica 2011 Mirella Freni, il grande soprano italiano; il soprano cinese Hui He, star della Scala e dell'Arena di Verona, l'aitante baritono di San Secondo parmense Luca Salsi; il direttore d'orchestra Alberto Veronesi e il musicologo Cesare Orselli. Informazioni e prenotazioni: Tel 0523.803283. Biglietti Euro 20 ed euro 15. Ridotti euro 10

CASTELVETRO - FESTA DELLO SPIEDINO Secondo weekend - dal 15 al 17 luglio - per la Festa dello spiedino a Castelvetro. Tutte le sere stand gastronomici con cucina tipica piacentina, griglia, fritti di mare, birreria con pizzeria. Venerdì 15 luglio orchestra Luca e Anna. Sabato 16 luglio orchestra Gigliana Gilian e Maurizio Russo Domenica 17 luglio orchestra Brunali e Franchi.

CUCINA DI CASA

Secondo weekend - dal 16 al 18 luglio - per la 29esima edizione della tradizionale Festa di Fasò organizzata dalla Pro Loco Besenzone. In Piazza della Repubblica gli stand gastronomici con specialità piacentine e serate danzanti.

RIVALTA - MERCATINO SERALE Il 16 luglio dalle ore 17,00 a Rivalta di Gazzola, mercatino serale con bar, negozi e ristoranti aperti. Dalle 20,00 alle 22,00, su prenotazione, visite guidate al castello.

GENEPRETO - AMICI MIEI, FESTA DI MEZZA ESTATE Domenica 16 luglio presso il campo sportivo di Genepreto: cena sul campo, premiazioni del Torneo 2011, premiazioni celebrative per i 25 anni di tornei a Genepreto. Presentazione del libro "Genepreto paese mio - 25 anni dopo", degustazione di prodotti tipici, serata musicale.

Venerdì 15 luglio si svolgerà la prima edizione serale del mercato dell'antiquariato di Cortemaggiore. Organizzato dalla Pro Loco, il mercatino serale invaderà i portici di Cortemaggiore con bancarelle di artigianato di qualità dalle 17 fino a mezzanotte.

"UN CUORE PER BETTOLA" IN FESTA

Dal 15 al 18 luglio presso piazza Marconi a San Giorgio Piacentino la Festa dell'anguria: musica, mostre, giochi per bambini, gare e degustazione di angurie per tutti i partecipanti.

SAN GIORGIO - ESTATE SOTTO LE STELLE Martedì 19 luglio ai Giardini Vittoria l'inizia-

Ingredienti per 4 persone: 1 bella trancia di tonno fresco del peso di circa 600 g, 3 cucchiai d'olio extravergine d'oliva, 6 pomodori rotondi maturi e sodi, 50 g di olive nere dolci, 1 cucchiaio di capperi sotto sale, 1 cucchiaio di pangrattato, 1 spicchio d'aglio, prezzemolo, sale e pepe.

BESENZONE - FESTA DEI FASÒ

CORTEMAGGIORE - PRIMO MERCATO SERALE DELL'ANTIQUARIATO

SAN GIORGIO - FESTA DELL'ANGURIA

Tonno fresco al forno con pomodori

tiva "ballando sotto le stelle " con la scuola di danza Diamante di Cogliate (MB). Mercoledì 20 luglio presso la Cortazza del Municipio lo spettacolo per bambini "C'era una volta il Drago" con il Teatro portatile di Ciccio e Miccia.

Sabato 16 luglio Festa del Comitato "Un cuore per Bettola" presso il centro sportivo. Dal pomeriggio l'associazione Genitori organizza l'iniziativa "Festa sulle ruote" per i bambini. In serata stand gastronomici e ballo liscio. Si svolgeranno dibattiti sulle tematiche sociale trattate dall'Associazione bettolese.

MARSAGLIA - FESTA DELLA CROCE ROSSA Sabato e domenica 16 e 17 a Marsaglia, Festa della Croce Rossa. Sabato 16 serata danzante con l'orchestra Daniele Cordani. Domenica 17 luglio "Tenda della salute" in piazza.

Risotto d'estate Ingredienti per 4 persone:350 g di riso superfino, 500 g di pomodori da sugo ben maturi, circa 800 cc di brodo vegetale (anche preparato con i dadi), 3 cucchiai d'olio extravergine d'oliva, 1 o 2 bustine di zafferano (secondo il gusto personale), 1 cipolla media, abbondante basilico fresco, sale e pepe. Preparazione: tuffate i pomodori per pochi secondi in acqua in ebollizione, passateli sotto l'acqua fredda, pelateli, privateli dei semi e tagliuzzateli. Spellate e tritate finissima la cipolla e fatela appassire dolcemente in una casseruola con l'olio. Salate e mescolate spesso, facendo attenzione che non prenda colore. Quando è appassita, unitevi i pomodori, insaporiteli con sale e pepe e lasciateli cuocere a fuoco vivace per circa un quarto d'ora fino a che saranno quasi asciutti. Versate il riso nella casseruola e, mescolando continuamente, fatelo insaporire nel sugo di pomodoro per qualche minuto quindi, quando comincia ad attaccare, aggiungete un mestolo di brodo bollente. Rialzate la fiamma e continuate ad aggiungere brodo, un mestolo alla volta fino a cottura del riso, tenendo conto che dovrà risultare all'onda. Mescolatelo spesso e, circa a metà cottura, aggiungete lo zafferano diluito con mezzo mestolo di brodo. A cottura ultimata, amalgamate al risotto il formaggio grattugiato e una manciata di foglie di basilico sminuzzate. Versate il risotto sul piatto da portata e decorate con un ciuffetto di basilico e con qualche spicchietto di pomodoro.

Preparazione: pelate lo spicchio d'aglio e tritatelo finissimo insieme a una manciatina di prezzemolo e ai capperi, sciacquati e asciugati. Unitevi le olive tritate e il pangrattato e mescolate. Lavate i pomodori, lasciatene due da parte e dividete gli altri quattro a metà con un taglio orizzontale. Svuotateli dai semi, insaporiteli all'interno con sale e pepe e distribuitevi il composto preparato. Tuffate per pochi secondi gli altri due pomodori in acqua in ebollizione, passateli sotto l'acqua fredda quindi pelateli, privateli dei semi e tagliuzzateli. Lavate e asciugate la trancia di tonno dopo averla privata della pelle. Oliate il fondo di una pirofila ampia e distribui-

tevi, solo nella parte centrale, la metà dei pomodori tritati. Adagiatevi sopra il pesce, salatelo e pepatelo, e contornatelo con i mezzi pomodori ripieni. Mettete il resto dei pomodori tritati sulla trancia di pesce e infine sgocciolate su tutto due cucchiai d'olio. Mettete la pirofila nel forno già caldo a 180° e lasciate cuocere per circa 40 minuti. Controllate che la preparazione non asciughi troppo e, se necessario, versate sul fondo qualche cucchiaio di vino bianco o di acqua. Servite la preparazione calda nello stesso recipiente di cottura, dopo aver spolverato il pesce con un cucchiaio di prezzemolo tritato.

IN CUCINA CON I LETTORI Viva la pappa col pomodoro A seguito della pubblicazione, nella nostra rubrica "A Tavola" dello scorso 30 giugno, della ricetta della pappa al pomodoro è giunta in redazione una “bonaria” lettera di contestazione di un lettore che abbiamo voluto qui pubblicare. Vi scrivo per contestare, seppur bonariamente, la vostra ricetta della "pappa al pomodoro". Sono fiorentino, ho la passione della cucina, specie quella toscana, però in forma amatoriale-appassionata avendo vinto diversi concorsi e tenuto diversi corsi di cucina in questa provincia che mi ospita ormai da 44 anni. Le mie "osservazioni", ripeto non polemiche (però…) sono: A - d'accordo alla pelatura a caldo dei pomodori, ma con la qualità ineccepibile dei pelati o della polpa in commercio mi sembra eccessivo ed affaticante per la nostra "cuciniera" di casa; B - l'aglio va fatto soffriggere, fino a color tabacco, e schiacciato "prima" di andare nell'olio insieme ad uno/due peperoncini piccolissimi (i francesi li chiamano langue d'oiseau, tradotto lingue d'uccello). Poi tirar fuori dal fuoco la casseruola e schiacciare ancora l'aglio affinché, spremuto a caldo, dia ancora sapore all' olio. Dopo tirar via tutto (aglio e peperoncini) con la schiumarola; C - mettere una scatola di pelati (tagliati con il coltello) o di polpa più una scatola di acqua calda. Far bollire dieci minuti, aggiungere sale e pepe a piacere ed il pane a fettine o cubetto (senza la crosta perché diventa dura). Far bollire dieci

minuti finché il pane è diventato crema; D - a questo punto e a fuoco spento mettere il basilico nel modo che a Napoli definiscono "sfrugugliato" cioè rotto e "strapazzato" con le mani. Il basilico NON deve soffriggere

altrimenti il calore vanifica gli oli essenziali e gli aromi vengono coperti (gli olio essenziali sono volatili al calore o "termolabili" come dicono quelli che se ne intendono). Buon appetito da un fiorentino DOC!!!


14 luglio 2011

Corriere Padano

VIGOLO MARCHESE

11

Weekend da favola con Vigolo in Festa L’ottava edizione dell’evento in una terra dal fascino millenario, tra enogastronomia, arte, musica e cultura "Vigolo in Festa", ci siamo! Terre millenarie da (ri)scoprire nell'ottava edizione della festa paesana. Enogastronomia doc, serate danzanti e cultura per un week end tutto da vivere Vigolo Marchese, meta privilegiata in provincia per i turisti in cerca di arte, natura e buon cibo, offre in un unico appuntamento estivo l'opportunità di "assaggiare" e toccare con mano quasi tutte le sue eccellenze. Per l'ottavo anno consecutivo, infatti, il borgo inserito nella Strada dei Sapori grazie alla sua tradizione enogastronomica, diventa per cinque giorni "Vigolo in Festa" (dal 14 al 18 luglio) con un programma tutto dedicato agli amanti della musica e della buona cucina. Location ideale, quella del campo sportivo locale, pronto ad ospitare gli stand gastronomici che proporranno una grande varietà di piatti tipici: dai pisarei e faso ai tortelli al sugo di funghi, dalla trippa alla piccola di cavallo. E poi stracotto d'asinina, chisolini, cotiche e fagioli, lingua in umido, polenta e gorgonzola, spiedini, vino delle colline e, naturalmente, l'immancabile torta di Vigolo. Anche la parte dedicata all'intrattenimento musicale si svolgerà nello spazio verde adiacente alla chiesa, dove il palco e la balera in acciaio renderanno lo spazio concerti, un osservatorio ideale per ammirare il battistero e tutto il complesso abbaziale illuminato, a fare da scenario unico e mozzafiato alle esibizioni dei musicisti tra cui Bandaliga (foto a lato, sopra) e Asilo Republic (foto a lato, sotto). Ma la festa di Vigolo è anche occasione per scoprire una piccola valle adagiata tra splendide colline puntellate di vigneti ordinati e un antico borgo che conserva testimonianze di un'arte che risale addirittura all'anno mille. Il complesso romanico di chiesa e battistero, che ha conosciuto in anni recenti importanti restauri, venne edificata infatti dai monaci benedettini, dopo la riforma di Cluny, con una pianta analoga a quella del monastero di Chiaravalle della Colomba. Ma non sono solo le meraviglie architettoniche ad attirare chi si spinge, anche solo per una gita domenicale, nel paese che si trova sulla strada che da Carpaneto porta verso il borgo medievale di Castell'Arquato. Per quanto riguarda il turismo enogastronomico Vigolo offre ai suoi visitatori prodotti tipici e vini doc. In paese, sulla strada verso il famoso battistero, si incontra il Panificio Perazzi , dove si può gustare la famosa Torta al cioccolato dalla ricetta segreta, friabile e cremosa allo stesso tempo. La visita prosegue poi uscendo dal paese in direzione Montagnano e Diolo, in mezzo alle colline verdissime e ricche di vigneti, che creano paesaggi mozzafiato. E' qui che si trovano l'Azienda vitivinicola Magnelli, produttrice di vini tipici dei colli piacentini e il Caseificio Villa, produttore artigianale di grana e altri formaggi, come provoloni e caciotte. Meritevole di attenzione, anche, l'azienda vitivinicola "La Pusterla" che si distingue per la naturalità del vino (dal 94 ha aderito al "piano di lotta integrata" per limitare l'uso di concimi e pesticidi) e per volontà di fare rete con gli altri attori del panorama enogastronomico locale, garantendo ai visitatori prezzi abbordabili e tut-

Piatti tipici golosi: dai pisarei e fasò ai tortelli, dalla trippa alla piccola di cavallo, dallo stracotto d'asinina alla celebre torta di Vigolo. Il tutto accompagnato dal vino delle colline

ta la qualità della tavola piacentina. Ma tutta la zona è un proliferare di produttori agricoli, ristoratori e vignaiuoli meritevoli di una visita. Allontanandosi dal paese ci si dirige poi verso la Riserva Naturale Geologica del Piacenziano, istituita a tutela degli affioramenti di rocce sedimentarie noti alla comunità scientifica internazionale perché rappresentano il periodo compreso tra 3,5 e 1,8 milioni di anni fa, che nella scala dei tempi

geologici è storicamente conosciuto con il nome di Piacenziano. La Riserva Naturale Geologica del Piacenziano è formata da 9 distinte stazioni che custodiscono anche altri affioramenti di interesse paleontologico e stratigrafico, con rupi, voragini, calanchi e ombrosi fondovalle di notevole valore paesaggistico e naturalistico. Un'ulteriore sorpresa che riserva questo piccolo centro nel cuore dei colli piacentini

Vendita diretta Grana Padano stagionato VIGOLO MARCHESE (PC) - Localit Montagnano Tel. 0523 896293 - Fax 0523 896296


Corriere Padano

12

14 luglio 2011

PIOZZANO - CARMIANO - PIANELLO

Piozzano: i fuochi d’artificio che lasciano senza fiato Consueto gran finale pirotecnico per la Festa Enogastronomica che è in calendario da venerdì 15 a lunedì 18 luglio al campo sportivo del paese Fatto 30, facciamo 31. L'appuntamento è da venerdì 15 a lunedì 18 luglio e gli invitati sono tutti quelli che sul calendario cerchiano in rosso i giorni della festa di Piozzano. È dunque giunto il momento di ritornare verso la verde Valluretta per godersi l'ottimo cibo (regina del menu sarà la celebre anatra arrosto) e i fuochi d'artificio più belli della provincia (e non solo). La "sagra simbolo" del paesino incastonato tra i dolci colli della Valluretta ogni anno attira migliaia di visitatori e curiosi, conquistati dalla bellezza dei paesaggi e dagli staordinari "fuochi" che ogni anno illuminano a giorno il campo sportivo comunale, sede della kermesse. Lo spettacolo pirotecnico regala un tocco magico alla festa, sia per la suggestiva esplosione di luci che per la varietà di forme e colori accuratamente scelti dagli organizzatori, che ogni anno offrono agli ospiti una stupenda mezz'ora da trascorrere col naso all'insù. Alla Festa Enogastronomica di Piozzano si potranno assaggiare prodotti tipici piacentini insieme ai salumi, formaggi e vini della Valluretta: tra i piatti preparati dai volontari della Pro

Ad aprire la kermesse sarà la “Marcia della Solidarietà” Fiasp. Orchestre e spettacolo di Radio Zeta per ballare Loco spicca la famosa "anatra arrosto", vera leccornia della festa. L'intera comunità e i numerosi turisti che in estate affollano Piozzano e dintorni sono invitati a trascorrere quattro serate in compagnia con cena all'a-

perto e balli con le migliori orchestre. Ad aprire la kermesse - venerdì 15 luglio - la tradizionale "Marcia della Solidarietà" Fiasp con partenza alle 18,30 dal campo Sportivo comunale Massimo Patroni. A concludere le se-

A Pianello due serate che fanno bene Commedia e comici di Zelig per Pubblica Assistenza e Croce Rossa il 20 e il 21 Attiva non solo nella promozione turistica ma anche nell'organizzazione di eventi di solidarietà sociale, la Pro Loco di Pianello ripropone per il secondo anno due serate di grande comicità a favore della Pubblica Assistenza e alla delegazione pianellese della Croce Rossa. Le due serate benefiche sono in programma mercoledì e giovedì 20 e 21 luglio, in piazza Mensi a partire dalle 21. Mercoledì 20 luglio la compagnia dialettale "I Povar Lucc" di Pianello presenterà la commedia in vernacolo piacentino "A la bersaglie-

ra" di Pitteri e Zilieri. Ad intrattenere gli ospiti saranno le divertenti vicende amorose di alcuni parrocchiani del "prevostro" Don Ghitan e del suo cappellano don Giuseppe impegnato a risolverle per il meglio...Il divertimento sarà assicurato e pronto a ripetersi giovedì 21 luglio (alle 21.15) con lo spettacolo di cabaret con i comici di Zelig: ci saranno il piacentino Paolo Labati famoso per le sue esilaranti incursioni sul palco di Zelig e il collega Giorgio Verduci, il "giustiziere" armato di mazza. (fg)

rate di festa il già anticipato "gran finale" con i fuochi d'artificio lunedì 18 luglio alle 23,30. Ed infine uno sguardo alle orchestre: Beppe e Dany (15 luglio); Gigi Chiappin (16 luglio); Manolo (18 luglio). Domenica 17 grande "Festa in piazza" direttamente da Radio Zeta con il nuovo spettacolo 2011 tutto da ballare con Alessandro Benericetti e l'orchestra "Francesco & i Blue Dream".

Sei serate da venerdì 15

A Carmiano lo spiedino maxi e tanta musica per tutti Sono ben sei le serate di festa in programma a Carmiano (frazione di Vigolzone) per la Sagra dello Spiedino organizzata dalla Pro Loco. L'evento - che si ripete dal 1975 - si svolge sull'ampio piazzale che si affaccia sul Nure da venerdì 15 luglio a mercoledì 20. La formula è quella consolidata e perciò vincente: quattro serate di ballo liscio e 2 serate giovani con spettacolo pirotecnico a conclusione della kermesse, a partire dalle ore 23 di mercoledì 20 luglio. "Quest'anno - spiegano dal direttivo della Pro Loco di Carmiano regaleremo agli ospiti uno spettacolo di fuochi d'artificio ancora più ricco ed emozionante". Piatto forte della kermesse sarà naturalmente lo spiedino accompagnato da altri gustosi piatti della cucina piacentina: dai pisarei e fasò alla torta fritta per proseguire con l'immancabile risotto allo champagne e con i salumi Dop piacentini accompagnati dai vini locali e da fiumi di birra. Dal venerdì al lunedì si balla con le orchestre di liscio mentre le serate di martedì e mercoledì saranno riservate alla musica live con i concerti dei gruppi City Caos e Floyd House Band. Ad intrattenere i più piccoli non mancheranno animazioni e giochi all'aperto. Sono oltre una quarantina i volontari della Pro Loco di Carmiano al lavoro per l'ottima riuscita della festa: "Nel 1975 - spiega Giuseppe Rovelli della Pro Loco di Carmiano - nasceva il "Comitato turistico di Carmiano" pensato per riportare in vita la storica "Sagra dell'Anitra", tradizionale manifestazione paesana che si svolgeva a metà luglio. Successivamente l'associazione diventò la Pro Loco di Carmiano e cominciò ad organizzare la "Sagra dello Spiedino" che si svolge ogni anno in corrispondenza della festa religiosa della Madonna del Carmelo, molto sentita dagli abitanti". In collaborazione con la parrocchia i volontari della Pro Loco organizzano inoltre la castagnata di ottobre a scopo benefico. (fg)


14 luglio 2011

Corriere Padano

FERRIERE

Festa in Quota al lago Moo: decolla l’estate di Ferriere Centinaia di tende nello splendido anfiteatro naturale tra 16 e 17 luglio. Festa di Centenaro dall’8 al 10 agosto. Giovani di tutto il mondo a Casa Montagna Lo splendido anfiteatro naturale del Lago Moo si prepara ad accogliere centinaia di tende colorate per il weekend di "FestainQuota". Evento unico nel suo genere e per questo atteso da giovani e meno giovani, la festa al Lago Moo si svolge sabato e domenica 16 e 17 luglio con possibilità di accampamento in tenda e punto di ristoro con i piatti tipici piacentini preparati dai volontari della Pro Loco di Ferriere. Immersa nel verde e raggiungibile solo senza auto - a piedi, in bici o a cavallo - "FestinQuota" piace a tutti: ai giovani, a chi l'ha vista nascere - nel 1986 - e non vuole perdersela per niente al mondo, alle famiglie, agli appassionati delle escursioni, e a chi invece non vede l'ora di arrivare e fare festa. Sarà per la particolarità che contraddistingue l'evento, che diventa tale perché siamo noi a crearlo, sarà per la possibilità di trascorrere un fine settimana diverso, lontano dalla città e dominato dalla natura, che Festinquota resta un evento unico su tutto il territorio provinciale. La magica atmosfera che si crea al tramonto quando centinaia di persone si raccolgono attorno ai fuochi per mangiare tutti insieme è il momento privilegiato dai giovani che trascorrono l'intera nottata tra canti e balli a suon di chitarre e jambè. Ma se i giovani prediligono la "formula lunga" con partenza il sabato (per qualcuno addirittura il venerdì), le famiglie optano per la gita domenicale con escursione fino al Lago Bino (altri 190 metri di salita) per ammirare un paesaggio mozzafiato reso tale anche dalla fioritura della ninfa gialla. E al ritorno una tappa agli stand gastronomici sarà d'obbligo: una fetta della deliziosa torta di patate ed un buon bicchiere di vino ci rimetteranno in forma dopo tante camminate. A rendere ancora più goliardica la festa ci pensano i cowboy con spettacoli a cavallo e giri attorno alla festa. Ricordiamo che per campeggiare è necessario munirsi degli appositi permessi distribuiti presso il Comune di Ferriere e scaricabili dal sito www.prolocoferriere.com

Casa Montagna e Centenaro Ma Festinquota non è l'unica attrattiva di Ferriere e dintorni: da non dimenticare i successi dell'attivissima Casa Montagna che ospita giovani provenienti da tutt'Europa e promuove lo scambio tra le diverse culture del mondo all'interno del Festival Internazionale dei Giovani (da giugno a settembre) che quest'anno giunge alla decima edizione. Domenica 17 luglio si svolgerà la Giornata degli artisti di strada a Ferriere; il 23 luglio ci sarà la Festa di Gambaro. Il 28 luglio è in programma a Ferriere la commedia teatrale mentre domenica 31 luglio si svolgeranno la Festa di Sant'Anna a Cattaragna e Centenaro e la festa di S.Na-

Nella foto sopra, la meravigliosa cornice del lago Moo che ospita anche quest’anno la celebre Festa in Quota. Sotto, uno scorcio di Ferriere

zario e Celso a Cerreto. Ad agosto Ferriere ospiterà il concerto lirico (4 agosto) per proseguire nelle giornate successive (6 e 7 agosto) con la Festa della Croce Azzurra. Domenica 7 agosto la gustosa Festa dei Frutti di Bosco di Perotti e le sagre di

Torrio e Ciregna. Appuntamento immancabile quello di Centenaro con la Sagra di San Lorenzo dall'8 al 10 agosto e la festa al Crocilia il 14 agosto. Da non dimenticare le due serate di concerto del Coro "Le Ferriere" 19 e 21 agosto.

Il calendario

Farini, si inizia da Cogny Nel vortice di eventi che investe l'estate della Val Nure, anche il comune di Farini fa la sua parte puntando su enogastronomia, sport, folklore e tradizione. Primo evento in calendario è la grande serata di cucina internazionale in memoria dell'indimenticato Georges Cogny, ma il vero e proprio simbolo della ricchezza del programma, sarà domenica 31 luglio con ben tre feste: quella provinciale dei marciatori, quella degli alpini (a Pianazze) e quella della Madonna del Buon Consiglio (a Cogno San Bassano). Una fine di luglio tanto spumeggiante non può che annunciare un agosto quantomeno "all'altezza". Così già dai primi giorni si capisce che si farà sul serio, con i 4 giorni del Farini Tour, giro cicloturistico di tutto il territorio comunale che di anno in anno sta aumentando considerevolmente sia il numero di atleti, che quello di sportivi, visitatori o semplicemente curiosi. Il tutto naturalmente sarà seguito dagli eventi "storiche" del comune della vanl Nure, come la festa di Ferragosto a Pradovera o le gare di trattori di Groppallo (16 e 21 agosto).

13


Corriere Padano

14 luglio 2011

14

DALLA PROVINCIA

UNPLI - Nuovo consiglio, le priorità: confronto con la Fipe e proposte per l’Expo

“Non sono tre feste a rovinare i ristoranti” Il presidente provinciale delle Pro Loco, Franco Villa, ribatte alle accuse di concorrenza sleale e precisa: ”Sui prodotti locali polemiche immotivate” FRANCESCA GAZZOLA "Siamo volontari e non 'novelli imprenditori' che perseguono fini di lucro come qualche ristoratore ci ha definito. Impieghiamo il nostro tempo e le nostre forze nella valorizzazione del territorio e nella salvaguardia delle sue tradizioni". Parole di Franco Villa (nella foto a lato), nuovo presidente provinciale dell'Unpli (Unione nazionale delle Pro Loco d'Italia) che risponde alle polemiche emerse recentemente tra ristoratori, agriturismi, circoli e Pro Loco. Villa - che è anche presidente della Pro Loco di Pontenure - subentra a Pierfrancesco Gandolfi, da diversi anni ai vertici dell'organo di rappresentanza delle 52 Pro Loco piacentine. Il nuovo direttivo dell'Unpli provinciale - eletto a fine giugno comprende 9 consiglieri scelti in rappresentanza di ogni vallata piacentina. Due le priorità stabilite dal neoconsiglio: un tavolo di confronto con la Fipe (Federazione italiana Pubblici

esercizi) per discutere un protocollo d'intesa che vada incontro ad esigenze comuni nella regolamentazione delle feste ed un documento di proposte in vista dell'Expo 2015. "Abbiamo stilato un documento da discutere insieme a Fipe per avviare una collaborazione con gli esercizi pubblici, andare incontro ad esigenze comuni e ribadire

ristiche del nostro territorio in occasione dell'importante evento fieristico mondiale. Veleia e Chiaravalle della Colomba - per citare alcuni esempi- sono posti unici e meritano di essere facilmente raggiungibili anche dai pullman dei turisti dell'Expo ma le strade spesso tortuose e l'assenza di punti di ristoro costituiscono grossi li-

di attività di un ristorante. Le feste creano semmai movimento e lavoro anche ai bar ed ai ristoranti del posto con flussi turistici pronti a ripetersi anche

“Valorizziamo il territorio, i guadagni sono per le attività associative. Le norme? Le rispettiamo tutte“ l'autenticità di manifestazioni come quelle organizzate dalle Pro Loco - che hanno come scopo la valorizzazione del territorio e la salvaguardia delle tradizioni locali. Abbiamo poi presentato all'amministrazione provinciale - prosegue Villa - un documento di proposte in vista dell'Expo 2015 contenente alcuni suggerimenti su come valorizzare meglio le attrattive tu-

miti al turismo. Proseguiremo in questi mesi nell'analisi dei punti critici da segnalare alla Provincia". Si è parlato di concorrenza sleale e di mancato rispetto del "km zero". E' così? Siamo stati accusati di concorrenza sleale nei confronti dei ristoratori ma non sono certo le tre o quattro serate di festa all'anno che alterano 365 giorni

quando la sagra si esaurisce. Ne è esempio la nostra Festa dell'Asparago di Pontenure che ha creato una notevole ricaduta sul territorio. Non tutti i piacentini conoscevano la produzione di asparago di Muradello: oggi è tutelato dal Consorzio dell'Asparago Piacentino che anche

quest'anno ha proposto una vincente convenzione con oltre 30 ristoranti locali per l'intero periodo della raccolta. Non dimentichiamo che alla sagra spetta il compito di promozione del prodotto, al ristoratore, invece, quello di valorizzarlo ed elaborarlo, donando valore aggiunto alla materia prima. Sotto accusa il mancato rispetto dei regolamenti e il voler "fare cassa" con le feste Come Statuto le Pro Loco non possono conseguire utili, quindi l'eventuale guadagno viene impiegato in attività associative. Eventuale perché non sempre c'è: i volontari devono affrontare spese fisse e il rischio che la pioggia rovini tutto è molto frequente. Siamo sottoposti ad un regolamento preciso che prevede il rispetto di norme igienico-sanitarie, norme di sicurezza degli impianti ed obblighi fiscali (Legge 398) nella totale trasparenza. E poi: la sagra offre un'opportunità in più alle famiglie che vogliono trascorrere una serata all'aperto: siamo sicuri che in assenza della

festa di paese quella famiglia si recherebbe al ristorante? La crisi c'è per tutti. Molte persone si recano alle sagre per stare in compagnia: molti non cenano e se l'ingresso è gratuito di che guadagno parliamo? Sorrido quando sento dire che i ristoranti utilizzano solo prodotti locali a differenza delle Pro Loco: se posso ordinare il salmone del Mar Baltico che fine fa il "km zero"? L'auspicio è quello di abbassare i toni e di avviare un confronto costruttivo sulla questione. Oltre al confronto con i ristoratori quali gli altri impegni dell'Unpli piacentina? Incontreremo tutte le Pro Loco della provincia piacentina per conoscerne meglio esigenze e criticità. Ci impegneremo a supportare le loro attività di tutte per agevolare il compito dei volontari, che spesso hanno poco tempo per seguire l'evolversi delle normative. Vigileremo e supporteremo la gestione delle Pro Loco, promuovendo anche scambi di attrezzature tra le associate.

Degrado di Parco Lucca e fotovoltaico, Italia Nostra chiede norme vincolanti Fiorenzuola - Luigi Ragazzi denuncia le criticità del capoluogo e di Cortemaggiore MANUELA IANNOTTA "Negli ultimi anni la salvaguardia del paesaggio ha subito un processo di affievolimento e depotenziamento. Non c'è più quella tensione verso la tutela dei beni architettonici e paesaggistici che ha caratterizzato la Soprintendenza negli ultimi decenni del '900 e dilaga il concetto del "padrone a casa nostra". L'autonomia di Comuni, Province e Regioni è importante, ma deve avere dei confini, devono esserci indirizzi unitari, a livello ministeriale. Speriamo che qualcosa cambi". Passa in rassegna quello che non va, dipinge un quadro non certo roseo per il nostro territorio, ma non mette ancora via del tutto la speranza in un'inversione di rotta, il presidente della sezione Fiorenzuola e Valdarda di Italia Nostra, Luigi Ragazzi. Da 13 anni alla guida dell'associazione in prima linea per la difesa del paesaggio, di segnalazioni e sopralluoghi Ragazzi ne ha fatti tanti nella nostra vallata. E tra le ultime "ispezioni" effettuate, vi sono quelle al Parco Lucca (foto a destra), il polmone verde di Fiorenzuola, che "sta subendo un progressivo decadimento, come un mosaico che tessera dopo tessera si rovina", spiega il presidente di Italia Nostra. Con una lettera, inviata agli inizi di giugno al sindaco Giovanni Compiani, alla Soprintendenza e all'assessore all'ambiente Sara Felloni, ha richiamato l'attenzione sullo stato complessivo di questo parco storico (sorto nel 1860), "affinchè si valuti e si decida se e come è possibile intervenire - si legge nella missiva -, consapevoli comunque che diversamente il parco, data la sua fragilità, rischia un progressivo degrado". Pur riconoscendo le difficoltà di gestione del parco (vista la coesistenza di pubblico e privato), Ragazzi chiede innanzitutto chiarezza. "Se si accerta che non c'è la possibilità di sistemare la parte privata, ne prenderemo atto. Ma se non ci sono le condizioni economiche per sistemare neanche la parte

pubblica, bisogna dirlo; poi ognuno farà le sue valutazioni", sostiene, e a fronte di una situazione che non è cambiata negli anni, aggiunge: "è inutile continuare a fare promesse sul Parco Lucca nei programmi elettorali". Sempre in tema di verde pubblico, è da annoverare un'altra segnalazione dell'associazione sull'abbattimento di piante "completamente sane" (in prevalenza conifere), nell'ambito dei lavori riqualificazione di un giardino pubblico (sorto su un'area storicamente rilevante) di Cortemaggiore (foto sopra). Un fatto "grave", ha detto Ragazzi, un abbattimento dettato a suo giudizio dal mutevole gusto estetico. "Ma allora se cambia il gusto estetico, non ci sarà più un parco storico e nemmeno aree verdi degne di questo nome perchè periodicamente verrebbero sostituite le specie presenti, che quindi non avrebbero il tempo di svilupparsi". Alla cattiva manutenzione dei nostri parchi e giardini, si aggiunge anche il degrado del paesaggio "stravolto dalla cementificazione", spiega il presidente della sezione locale di Italia Nostra, che chiede pertanto, sia a livello locale sia regionale, "normative che tutelino l'uso del suolo e il paesaggio non solo a livello teorico, ma pongano dei paletti e diano indicazioni vincolanti". "Nonostante i proclami, le buone intenzioni e le raccol-

te firme, il terreno continua a passare da agricolo a produttivo e residenziale. Continuiamo a costruire quando abbiamo numerosi immobili vuoti", afferma, proponendo di "fare un censimento di tutti gli immobili inutili", prima di costruirne di nuovi. La richiesta di norme chiare riguarda anche il fotovoltaico a terra, che, secondo Ragazzi, "doveva essere limitato solo a casi eccezionali, perché con tutti i tetti che abbiamo, dobbiamo coltivare i pannelli fotovoltaici?". E Italia Nostra è critica anche verso l'eolico, che porta a "collocare impianti industriali in zone incontaminate". Proprio in queste settimane associazioni, reti, cittadini si stanno mobilitando per dire "stop al consumo di territorio": partirà una campagna nazionale "Salviamo il paesaggio, difendiamo i territori". Ma Ragazzi non sa ancora se aderirà o meno (come singolo cittadino, nonchè come rappresentante di Italia Nostra) a questo forum nazionale, per il timore, spiega, che si tratti di una "delle solite fiere delle ipocrisie con firme di persone che quando sono all'opposizione, predicano in un certo modo, ma poi quando entrano nella stanza dei bottoni, che siano di centrodestra o centrosinistra, si danno da fare per proseguire la cementificazione. In Emilia Romagna e in Toscana c'è la cementificazione come in Lombardia".

IN BREVE Monte Davide, dalla Provincia 245mila euro per lavori urgenti La Provincia ha stanziato 245mila euro per i lavori di somma urgenza a Monte Davide, nel territorio del Comune di Vernasca, il cui versante da mesi dà segni di instabilità. I lavori di consolidamento sono partiti lunedì 11 luglio e garantiranno la sicurezza nel tratto della Provinciale 4 "di Bardi" che corre lungo il fianco del monte. In campo operai-alpinisti, assicurati a corde e imbragature fino a trenta metri d'altezza. Chiusura lavori stimata entro agosto. (a.doss)

Fondo Diocesano, 20mila euro dall’Amministrazione provinciale La Provincia di Piacenza ha destinato 20mila euro al Fondo straordinario Diocesano di Solidarietà. Il Fondo è nato nel 2009 per volontà della Diocesi di Piacenza e Bobbio per rispondere all' emergenza della famiglie colpite dalla crisi. "Si tratta di una iniziativa a cui teniamo molto - ha sottolineato il presidente della Provincia Massimo Trespidi nel corso della conferenza stampa alla quale hanno partecipato il direttore della Caritas Giuseppe Chiodaroli e l'assessore alle Politiche del Lavoro Andrea Paparo - perchè rappresenta un ulteriore tassello nel quadro delle iniziative messe in campo da Istituzioni e Associazioni per contrastare gli effetti molto pesanti della crisi economica. (dosse)


14 luglio 2011

Corriere Padano

15

SPORT

Piacenza, in panchina un’altra bandiera? Totoallenatore per il campionato di Lega Pro: “nostalgia canaglia” per Piovani e Stroppa (corteggiato dall’Alto Adige), ma potrebbe spuntare una sorpresa GIOVANNI DOPERNI Si gioca ancora sul filo dell'amarcord. La bandiera che torna stuzzica sempre la fantasia dei tifosi. Dopo un triste capitolo affascina l'idea di ricominciare dal "passato". Sembra già sia passato un secolo dalla disastrosa esperienza appena testata sulla pelle e scontata con una retrocessione in Lega Pro. Armando Madonna, abbracciato dall'affetto, sorretto fin quasi all'ultimo da buona parte della piazza, soffocato dall'indulgenza della critica, ha fallito su tutta la linea. Al di là del discorso scommessopoli. Un ex grande giocatore, un simbolo della storia biancorossa che non ha retto la responsabilità della panchina. Meglio non perseverare suggerisce la ragione. Più del cuore che batte sui nomi di Piovani e Stroppa. Anche se l'ex fantasista ha numeri interessanti da giocare e un rapporto privilegiato con il Milan che potrebbe condurre a interessanti collaborazioni. Soprattutto nel caso in cui doves-

se essere confermata in via definitiva la condanna del campo alla prima divisione. Il problema è proprio questo. Bocce ferme in attesa dei verdetti della giustizia sportiva che incombono sulla definizione delle classifiche. Il Piacenza non ha perso la speranza di un ripescaggio. Lo testimonia il fatto che le tessere degli abbonamenti che devono essere ancora presentati sono andati in stampa senza la categoria che sarà aggiunta all'ultimo momento in tipografia. Le carte giocate con federazione e lega prima del dop-

pio confronto con l'Albinoleffe potrebbero avere un peso alla fine, soprattutto nel caso in cui non dovesse prevalere il fattore della responsabilità oggettiva. In via Gorra, dunque, si gioca su due tavoli. Piano B e piano Lega Pro con due distinti profili. Nel caso in cui il Piacenza dovesse ritrovare un approdo in serie B in serbo c'è un asso nella manica. Le indiscrezioni danno per certo un sondaggio con Massimo Ficcadenti che clamorosamente è uscito di scena dopo aver condotto a un'incredibile salvezza il neopromosso Cese-

na. Il tecnico di Fermo è clamorosamente a spasso e senza squadra nonostante l'impresa romagnola e non avrebbe problemi ad accettare una nuova sfida in un Piacenza da rifondare totalmente. Altri nomi in agenda: Salvioni, Brucato (ex Mantova), Notaristefano, Acori, ma attenzione agli outsider come Maran. Evoluzioni anche sul fronte societario dove proseguono gli incontri con quegli imprenditori intenzionati a dare supporto al nuovo progetto. Fresco l'interesse manifestato da un industriale della vicina Casalpusterlengo, leader nelle confezioni di profumi per le più note griffe. Ci si muove, insomma. Pur a rilento. Anche per raduno e ritiro che dopo la rinuncia di Serina dove già aveva prenotato il Monza, potrebbe essere nuovamente trascorso in città come negli ultimi due anni.

IL MIO SPORT PIOZZANO - XVII MARCIA DELLA SOLIDARIETÀ FIASP Venerdì 15 luglio parte dalle 18,30 alle 19,30 da Piozzano la 17esima Marcia dell'amicizia Fiasp. La manifestazione, organizzata dal Centro Servizi Cmp Piacenza, prevede due percorsi da 6 e 11 Km. Il tempo massimo di percorrenza previsto è di 2 ore.

CICOGNI DI PECORARA - XL MARCIA IN ALTA VAL TIDONE Domenica 17 luglio la Pro Loco di Cicogni di Pecorara organizza la 40a Marcia in Alta Val Tidone. Sono previsti quattro percorsi di 6, 12, 19 e 25 Km. La partenza è dalle 7,30 alle 9,00 e il tempo di percorrenza massimo previsto è di 5 ore.

BOBBIO - ESCURSIONE CICLOMANGIATORE Il 17 luglio la Pedale Bobbiese organizza un'escursione in MTB Ciclomangiatore a quota 1000. La manifestazione, aperta ad adulti e bambini, prevede la partenza alle 10,30 dal Passo Penice.

BOBBIO - XVIII CLASSICISSIMA "BOBBIO - PASSO PENICE" Il 17 luglio, presso la piazza XXV Aprile di Bobbio, alle 09,30 parte la 18a Classicissima "Bobbio - Passo Penice". Gara ciclistica su strada, con partenza in linea, valida come Prova Nazionale del Torneo Stella Alpina e del 7° Trofeo Roberto Ferracuti.

PODENZANO - XVI MARCIA DEL RE POMODORO Nelle foto i grandi ex Gianpiero Piovani (a sinistra) e Giovanni Stroppa (a destra): sarebbero tra i candidati alla panchina biancorossa

Mercoledì 20 luglio dalle 18,30 alle 19,00 parte la 16a Marcia del re Pomodoro. La manifestazione è organizzata dal G.M. Gelindo Bordin, prevede la partenza da Podenzano e due percorsi da 6 e 12 Km. Il tempo di percorrenza massimo previsto è di 2 ore e mezza.

Vittorino, raffica di medaglie tricolori In trionfo Tinelli, Ruggi e Verona Si arricchisce di sei nuove medaglie tricolori la già ricca bacheca sportiva della Vittorino da Feltre, i cui giovani atleti sono stati ricevuti nei giorni scorsi in Provincia dal presidente Mmassimo Trespidi (qui a lato, la foto di gruppo). Sei nuove medaglie, cinque d'oro ed una d'argento, frutto dell'eccellente prestazione collettiva delle tre baby campionesse del nuoto biancorosso - Camilla Tinelli, Alessia Ruggi e Giulia Verona (nella foto a destra) - firmata ai Campionati Italiani a squadre per Esordienti A, svoltisi lo scorso fine settimana a Rovereto. Grazie agli eccellenti risultati agonistici conquistati finora nel corso della stagione sportiva, Camilla, Alessia e Giulia erano infatti state convocate ai tricolori a squadre per Esordienti A con la rappresentativa della Lombardia, regione a cui sono affiliate tutte le squadre natatorie piacentine. Que-

st'anno, inoltre, per la prima volta, la manifestazione tricolore oltre ad assegnare il titolo a squadre, vinto tra l'altro proprio dalla Lombardia grazie al concreto contributo delle tre a-

tlete della Vittorino, ha assegnato anche i titoli individuali, titoli di cui le nuotatrici biancorosse hanno fatto incetta. Oltre al titolo di campionessa italiana a squadre, Alessia Rug-

Copra, la cravatta è Marinella

gi si è anche laureata campionessa italiana dei 100 stile libero (1'02".53 il cronometro), dei 200 stile libero (gara vinta con il tempo di 2'16".18), della staffetta 4 x 100 mista insieme alla

compagna di squadra Giulia Verona e ad altre due compagne della Lombardia, e della 4 x 100 stile libero, vinta con la Verona, la Tinelli ed una quarta atleta della Lombardia. Per Camilla Tinelli titolo italiano a squadre, ma anche titolo di campionessa italiana dei 400 stile libero (4'44".47 il responso del cronometro), e della staffetta 4 x 100 stile libero oltre alla medaglia d'argento vinta nei 200 misti con il tempo di 2'36".03 ed il quarto posto finale conquistato nei 100 farfalla (1'09".62). Per Giulia Verona, infine, titolo italiano a squadre, titolo italiano della staffetta 4 x 100 mista insieme alla Ruggi, titolo italiano della 4 x 100 stile li-

bero con Camilla ed Alessia e sesto posto individuale nella gara dei 200 farfalla (2'38".70). "Sono tre atlete eccezionali commenta il responsabile tecnico del nuoto biancorosso Gianni Ponzanibbio - che tra l'altro hanno sempre coniugato ottime prestazioni sportive con ottimi risultati in ambito scolastico. Tre giovanissime campionesse che hanno saputo farsi onore a livello nazionale, onorando anche la Vittorino ma anche tutto lo sport piacentino. Ero sicuro che avrebbero firmato grandi prestazioni, ma devo ammettere che i risultati conquistati da Camilla, Alessia e Giulia sono andato addirittura oltre le mie speranze".

Bronzini beffata dalla maglia rosa Vos

Lo stilista napoletano tra gli sponsor della squadra di volley maschile Dopo il deludente campionato 2010/2011, il Copra Elior Volley Piacenza ha voglia di riscatto. Dopo l’acquisto di Samuele Papi (nella foto, al centro), l’ultima buona notizia per Molinaroli & Co è che "E. Marinella Napoli", gruppo napoletano famoso in tutto il mondo per la qualità e l'esclusività delle sue cravatte, sarà uno degli sponsor del volley biancorosso. Soddisfatto il numero uno del Copra: "Sono orgoglioso di poter promuovere il logo Marinella con tutti valori che esso incarna". Entusiasta anche il leader dell'azienda napoletana: "Da tempo sento parlare del Copra Volley Piacenza: abbiamo amici in comune! Amici che mi hanno contagiato con la loro passione. Inoltre da imprenditore ho ritenuto molto interessante le opportunità che la realtà sportiva piacentina può offrire".

Giro d’Italia femminile, che volata a Piacenza "Grazie Piacenza". Queste le parole dell'iridata Giorgia Bronzini dopo la volata del Giro d'Italia femminile sul Pubblico Passeggio. La piacentina è stata battuta solo da Marianne Vos, maglia rosa e poi vincitrice del Giro 2011


Corriere Padano

14 luglio 2011

16

CHI CERCA TROVA

ANNUNCI LAVORO Signora italiana, bella presenza, offresi come compagna per l'estate ed eventuale aiuto domestico. Cell. 333.6939240 Pensionato esegue riparazioni idrauliche, elettriche, tapparelle, serrature, montaggio lampadari, tende. Cell. 339.4743009 Signora italiana pratica offresi per pulizia scale, uffici, appartamenti, stirare o come operaia. Cell. 338.5434515 Signora piacentina, bella presenza, cerca lavoro per periodo estivo. Cell. 333.6939240 Signora ucraina, cerca lavoro come assistenza anziani, domestica, colf, cameriera, pulizia casa e uffici. Cell. 327.0931050 Cerco lavoro come magazziniere, autista di urgoni, operaio, fattorino, carrellista. Cell. 320.1921602 Signora 50enne con pluriennale esperienza lavori d'ufficio, pc, internet, cerca lavoro in provincia di Piacenza e Milano Ovest. Cell. 333.3382556 Signora cubana, 34 anni, residente a Fiorenzuola, cerca qualsiasi tipo di lavoro, titolo di terza media, documenti in regola, disponibilità immediata. Cell. 345.4528338 Uomo di buona volontà e maturata esperienza, cerca qualsiasi lavoro a Piacenza, Fiorenzuola, Fidenza, Parma. Cell. 348.9975036 Signoracerca lavoro a Piacenza come badante, baby sitter, pulizie, assistenza anziani, colf, purchè in giornata. Cell. 327.4246704 Offresi lezioni di matematica, economia, informatica, trattamento testi. Recupero materie in piccoli gruppi o studio individuale. Massima serietà, prezzi modici. Per info: 320.0535067 Battitura, organizzazione, stesura tesi. Professionista offre assistenza su qualsiasi monografia, testi, nelle discipline economiche, giuridiche ed umanistiche. Presentazioni in Powerpoint, grafici, tabelle, correzione boz-

ze, ricerche bibliografiche, riassunti. Per info: 320.0535067 Estimo, matematica finanziaria, chimica, scienza della terra, (superiori e universitari) docente abilitato offresi per corsi di recupero in gruppo (max 3 persone) o individuale. Massima serietà. Prezzi modici. Cell. 339.3156609

VARIE Privato vende, causa inutilizzo, paioli di rame nuovi e vecchi da usare come portafiori o altro da 40 Euro. Cell. 340.3533760 Offro materassiEminflex a molle singoli usati ma in buono stato a 10 Euro l'uno. Vendo causa inutilizzo. Tel. 0523.180266 (chiamare dopo le 11 e dopo le 17) Vendo enciclopedia Bompiani, 24 volumi a 30 Euro. Cell. 334.9538780 Vendo personal computer portatile, pagato 419 euro scontato con chiavet-

ta Tim per un anno a soli 300 euro. Cell. 334.9538780 Vendo vari quadri con garanzia di autenticità. Per informazioni: 335.5973926 Banco bar, nuovi mai usati, varie metrature, vendo causa inutilizzo fiera campionaria con possibilità di modifiche su richiesta. Euro 12.500. Cell. 338.7590448 Nokia n 82 perfetto senza alcun segno, ancora la pellicola originale sullo schermo, con scatola e accessori originali, memoria da 4 gb e custodia in tessuto, fotocamera da 5 mpx e doppio flash, svendo. Prova e visione senza impegno. Cell. 339.6278355 - Email: molokoplus79@yahoo.it Vendita per cessata attività, assi di legno (noce, ciliegio, olmo) lunghezza delle assi 2/4 metri, spessore da 3 a 7 cm. Prezzo stracciato. Tel. 0523.979101

VENDITA E AFFITTO Zona collinare Val Chero, vendo appartamento mq. 125. Ampio porticato, orto, cortiletto, per prima o seconda casa, subito abitabile, anche arredato. Molto interessante. Tel. 0523.379279 Affittasi ad Alghero, 2 villette immerse nel verde con ingresso indipendente: una di 5/6 posti letto, l'altra di 8/9 posti letto, con ampio parcheggio e tutti i comfort. Affittasi da maggio a settembre anche settimanalmente, prezzi modici da concordare. Cell. 347.0068076 Affittasi ad Alghero, 2 appartamenti in villetta immersa nel verde. Tutti i comfort, compresi barbecue e parcheggi auto. Una 8-9 posti letto, l'altra 5 posti con ampia veranda. Affittasi mesi estivi anche settimanalmente, prezzi modici da concordare. Cell. 345.3545714 Vendo appartamento a Roveleto di Cadeo mq. 120 ingresso, ripostiglio,

Avviso ai lettori Ricordiamo che per il servizio di pubblicazione degli annunci la redazione non riceve alcun compenso sulle transazioni commerciali, non effettua vendite dirette, non è responsabile per la qualità, la provenienza o la veridicità delle inserzioni né dell'esito della transazione oggetto dell'inserzione stessa. Le richieste di inserzioni sono espressamente subordinate al consenso dell'Editore alla pubblicazione ed alla disponibilità di spazi La Direzione pertanto si riserva il diritto di modificare rispettando il messaggio, rifiutare o sospendere una inserzione a proprio insindacabile giudizio, nonché di effettuare dei controlli sull'inserzionista. L'editore non risponde per eventuali ritardi rispetto alla data indicata dall'inserzionista, o perdite causate dalla non pubblicazione dell'inserzione per qualunque motivo e non è responsabile per eventuali errori di stampa. Gli inserzionisti sono responsabili di quanto indicato nella richiesta di inserzione e sono obbligati a risarcire all'editore ogni pregiudizio, di qualsiasi tipo, eventualmente da esso sopportata in relazione all’inserzione commissionata ed al suo contenuto.

COME TRASMETTERE L’ANNUNCIO GRATUITO Compila in stampatello la cedola pubblicata a fianco e spediscila a: CORRIERE PADANO VIA XXIV MAGGIO, 4 29122 PIACENZA Oppure trasmettila via fax al numero: 0523 754369 Inoltre è possibile inviare una e-mail all’indirizzo: annunci@corrierepadano.it

cucina abitabile, ampio soggiorno, 2 letto, bagno, balconi, spaziosa terrazza che si affaccia sul giardino condominiale, lavanderia, box doppio e cantina collegati, porzione d’orto, ottime finiture, da vedere. Cell. 339.6229060

AUTO E MOTO Scooter 50 cc Malaguti Firefox f 15 raffreddato ad acqua, vendo causa inutilizzo a Euro 200. Cell. 0377.69743 - 338.1793528 (chiamare possibilmente ore pasti) Vendo Quad Polaris 330, anno 2006, prezzo da concordare. Cell. 335.7723048 Acquisto moto incidentata o usata. Pagamento e ritiro a domicilio. Per informazioni: 334.6748719. Vendo Renegade Cabriolet4200 benzina, con impianto Gpl, anno 1984. Veicolo iscritto ASI. Prezzo da concordare. Cell. 335.7723048


CORPAD 14-07-11