Issuu on Google+

SETTIMANALE DI INFORMAZIONE FONDATO NEL 1983

Poste Italiane spa - Spedizione in a.p. - D.L. 353/2003 (conv.in l.27/02/2004 n.46) art. 1, comma 1 - DCB Pc

GIOVEDÌ 1 SETTEMBRE 2011 - ANNO 29 N. 30 - EURO 0,20

Ticket farmaci, a Piacenza il 60% eviterà il pagamento

Pubblicità inferiore al 45% - Contiene IP www.corrierepadano.it

WEEKEND

Moduli per l’autocertificazione: come e quando sono necessari GIORDANO A PAGINA 3

Il summit - A Groppallo si decidono le strategie dei prossimi mesi, in vista delle comunali 2012

Reggi all’ultimo chilometro

Festa della Coppa a Carpaneto DA PAGINA 12

Centrosinistra diviso sulla “successione”. “Saranno botte da orbi” prevede il Pdl con Putzu D’Amo (Piacenza Comune) chiede che il bilancio preliminare sia aperto al contributo di tutti La giunta Reggi-bis definisce le strategie per “l’ultimo chilometro” nel ritiro di Groppallo, in programma l’1 e 2 settembre all’Albergo Ristorante Centrale dei Fratelli Salini. Un summit (l’ultimo dell’era Reggi) che assume un significato particolare. Dovranno esser superate le divisioni per decidere il candidato sindaco e le ultime mosse, da spendere in campagna elettorale, per confermare il centrosinistra alla guida del Comune di Piacenza. Abbiamo chiesto un’analisi-pronostico a due esponenti delle opposizioni: Gianni D’Amo (Piacenza Comune) e Filiberto Putzu (Pdl)

Scuola: il ritorno sui banchi è dispendioso

Il rock di Tendenze accende Spazio 4

DOSSENA A PAGINA 4

A PAGINA 8

Polemica sul dissesto

Strada di Magnano: residenti-Comune, botta e risposta GAZZOLA A PAGINA 17

A Baselicaduce

“La ciclopedonale di Fiorenzuola si farà”. Quando?

Caro-libri, è l’ennesimo salasso Per risparmiare si cerca l’usato GAZZOLA A PAGINA 5

IANNOTTA A PAGINA 17

Piace, finalmente si gioca dopo una pazza estate A Bolzano con i nuovi acquisti L’unica certezza è che domenica scenderà in campo il “nuovo” Piace a Bolzano, prima giornata del campionato di Lega Pro, l’ex C-1. Ma sono ancora tanti - nel momento in cui andiamo in stampa - i nodi da sciogliere, societari e tecnici. Altra certezza sono i due acquisti del nuovo ds Lanna: Melucci e Nassi (in foto)

DOPERNI A PAGINA 19


Corriere Padano

2

1 settembre 2011

VILLAGGIO GLOBALE Bersani e Tremonti, tappe piacentine

Mancano pochi giorni all'arrivo in città del ministro dell'Economia Giulio Tremonti per l'anticipazione del Festival del Diritto, lunedì 5 settembre alle 16.30 a Palazzo Gotico. Attesissimo, il numero uno del dicastero di Via XX Settembre, uno dei protagonisti della controversa manovra di Ferragosto, interverrà in un dibattito sulle "Prospettive dell'Italia, tra Umanesimo e tecnocrazia", argomento di strettissima attualità proprio per gli avvenimenti socio economici di questi ultimi giorni. "Tremonti è una figura da sempre attenta al rapporto tra umanità, tecnica e politica - spiega il giurista Stefano Rodotà, coordinatore della kermesse - ed essendo lontano dall'Italia nei giorni del Festival abbiamo pensato di organizzare con lui un'anteprima sui temi della manifestazione". Il segretario nazionale del Pd Pierluigi Bersani sarà invece ospite della festa di partito a Bastione Borghetto sabato 3 settembre. Facile immaginare al centro del dibattito le discusse scelte del ministro Tremonti sulla manovra.

Manovra, Berlusconi: “Ora è più equa” Ma Bankitalia l’affonda: “E’ restrittiva” ROMA. La manovra economica avra' "inevitabili effetti restrittivi". Il giorno dopo il vertice di Arcore che ha riscritto il provvedimento del 13 agosto, ecco il giudizio severo di Bankitalia: "rischiamo la stagnazione". Ma il premier Silvio Berlusconi la difende: "Ora e' piu' equa", dice. Il vicedirettore di via Nazionale, Ignazio Visco, in audizione al Senato, parla apertamente di "rischio stagnazione" anche se chiede al governo di "non ridurre l'entità della manovra" per assicurare la stabilta' dei conti pubblici. La Banca d'Italia ricorda ancora una volta che da molti anni "la crescita economica in Italia è inferiore a quella degli altri paesi dell'Unione europea". L'aggiustamento dei conti è "necessario" per evitare uno scenario ben piu' grave ma "avra' inevitabilmente effetti re-

strittivi sull'economia". La crescita del commercio mondiale "difficilmente tornera' nei prossimi anni sugli elevati livelli precedenti la crisi. Rischiamo quindi una fase di stagnazione, che rallenterebbe anche la flessione del peso del debito sul Pil". Il rie-

quilibrio dei conti pubblici, ripete Visco, deve pertanto "associarsi a una politica economica volta al rilancio delle prospettive di crescita della nostra economia". Uno scenario che non vede Silvio Berlusconi. "Sono molto, molto soddisfatto- dice il premier intervistato da Studio Apertoperchè la manovra è migliorata senza modificare i saldi. Ora è più equa. Sono stati ridotti di molto i costi della politica, tagliate parecchie poltrone. La Lega è stata responsabile ora è necessario che lo siano le opposizioni". Il premier ricorda di aver "detto subito che quella manovra, varata per avere un intervento della Bce a tutela dei nostri titoli di Stato, sarebbe migliorata. Ho sempre lavorato per rendere la manovra più equa e sostenibile". (Agenzia Dire, www.dire.it)

Alemanno 'rompe il digiuno' con gli islamici: alla Grande Moschea per la fine del Ramadan ROMA - Un bagno di folla. E' stata l'accoglienza che la comunità islamica di Roma ha riservato al primo cittadino, Gianni Alemanno, che questa mattina ha fatto visita alla Grande moschea in occasione dell'Eid al fitr, festa della rottura del digiuno (Ramadan). Tra l'odore di kebab che proviene dalle bancarelle posizionate davanti all'ingresso e l'inizio della preghiera, Alemanno, accompagnato dal segretario generale Abdellah Redouane e altri esponenti della Grande moschea, ha visitato il luogo di culto, stretto le mani ai fedeli che sono accorsi per incontrarlo, scattato foto con loro e parlatoo con chi lo ha

fermato. "Sì- ha confessato il primo cittadino della Capitale- mi aspettavo questa accoglienza. Io sento una grande vicinanza alla comunità di immigrati che accettano le regole e vogliono vivere onestamente, i

quali sanno di trovare nel sindaco di Roma un amico che vuole lavorare in questo senso: per l'onestà e per il rispetto reciproco". "In questi anni abbiamo lavorato sul rispetto delle leggi, con grande attenzione per le regole e rispetto per tutti coloro che vogliono lavorare e vivere positivamente in questa città" ha poi aggiunto- L'anno prossimo a Roma ci sarà la seconda settimana della cultura islamica, un'esperienza innovativa che dimostra come Roma sia orgogliosa della propria identità, ma allo stesso tempo aperta a tutte le religioni. Noi crediamo che il senso religioso sia un valore positivo per tutti,

contro ogni forma di laicismo che nega i valori dell'uomo". Alemanno si è poi intrattenuto con Redouane, col direttore della sezione italiana della Lega musulmana mondiale, Mario Scialoja, e il suo consigliere diplomatico, Filippo La Rosa. "Proprio nel rispetto di ogni identità- ha detto dopo avere sorseggiato con loro un thécrediamo ci sia la base per l'osservanza della legge e per un'integrazione positiva. Se un immigrato viene qua, prega e può partecipare alla propria religione, molto probabilmente rispetterà maggiormente le nostre leggi e i valori morali che regolano la città". (Agenzia Dire, www.dire.it)


1 settembre 2011

Corriere Padano

3

IN PRIMO PIANO Sanità - Passano le prescrizioni della manovra Finanziaria di luglio

Ticket, via alle novità: ecco cosa cambia Introdotti i parametri del reddito: a Piacenza il 60% della popolazione sarà esente dal pagamento. Autocertificazione per ogni membro della famiglia controllo di 18 euro. Viene introdotto anche un ticket di 46,15 euro per le prestazioni di chirurgia ambulatoriale della cataratta e della sindrome del tunnel carpale. Nessun cambiamento invece per l'accesso al pronto soccorso, per il quale restano in vigore i ticket e le e-

JENNY GIORDANO Ticket sanitari, scatta l'ora x. Da lunedì 29 agosto, infatti, anche l'Emilia Romagna ha introdotto la tassa su farmaci e visite specialistiche, secondo le prescrizioni della manovra Finanziaria dello scorso luglio, che ha tagliato 834 milioni di euro annui dal Fondo sanitario nazionale. Da qui alla fine dell'anno per la Regione si tratta dunque di recuperare risorse pari a circa 30 milioni di euro. Via al ticket, dunque, ma con modalità di pagamento che non seguiranno l'aumento standard dei 10 euro ma saranno modulati su fasce di reddito comunicati attraverso un'autocertificazione. Questo come conseguenza della protesta che dal 18 luglio ha visto sul piede di guerra l'Ente di Viale Aldo Moro col suo presidente, Vasco Errani e il suo assessore alle Politiche per la Salute, Carlo Lusenti. Quel giorno una circolare indirizzata ai Direttori generali delle Aziende sanitarie locali invitava a sospendere l'operatività dei ticket. Operatività che è ripartita tre giorni fa, ma con modalità più "leggere" per i cittadini: niente 10 euro in più previsti dal Governo per tutte le prestazioni e per tutti i cittadini, indipendentemente dalle condizioni economiche. Ma quanto si dovrà pagare e come? Vediamo.

Si paga in base al reddito I nuovi ticket vengono ora stabiliti in base a fasce di reddito che ogni cittadino dovrà autocertificare attraverso un modulo. Quest'ultimo dovrà essere compilato per ogni componente del nucleo familiare, una sola volta. Se però non si è avuto ancora il tempo di farlo, non c'è problema: "Stiamo cercando di ridurre il più possibile i disagi in questa fase di avvio - dice l'assessore Lusenti -. Nessun cittadino correrà il rischio di vedersi negato un farmaco, una visita o una qualunque prestazione, anche se non avrà compilato la prevista autocertificazione. Ci saranno due mesi di tempo per mettersi in regola con il pagamento dell'eventuale ticket aggiuntivo". Ecco dunque come

senzioni attuali.

Lusenti: “Decisione iniqua. Sì a certificazione Isee” Non ci sta l'assessore Carlo Lusenti: "Di fronte a una decisio-

I moduli: dove trovarli e a chi non servono pagare. Per i farmaci - ed è la prima volta che in Emilia Romagna viene applicato un ticket sulla farmaceutica - chi ha un reddito inferiore ai 36.152 euro e chi già usufruisce di un'esenzione non paga nulla, secondo questo schema: 0 euro fino a un reddito di 36.152 euro; 1 euro a confezione (con tetto di 2 euro per ricetta) per un reddito compreso tra 36.153 e 70.000 euro; 2 euro a confezione (con tetto di 4 euro per ricetta) per un reddito tra 70.001 e 100.000 euro; 3 euro a confezione (con tetto di 6 euro per ricetta) per redditi superiori ai 100.000 euro. Anche Tac e Risonanza magnetica vengono ripensati in base al reddito: l'esame costa 36,15 euro per redditi fino a 36.152 euro; 50 euro per redditi tra 36.153 e 100.000 euro; 70 euro oltre i 100.000 euro. Rappresenta una novità, poi, la ricetta con esami che, da

soli o nel loro insieme, hanno un valore tariffario superiore a 10 euro. Anche qui la misura non riguarda i redditi fino a 36.152 euro ma costa 5 euro tra 36.153 e 70.000 euro; 10 euro tra 70.001 a 100.000 euro; 15 euro oltre i 100.000 euro. Attenendosi ai parametri di questo schema i piacentini risulterebbero rientrare nelle esenzioni per il 60% della popolazione.

Misure valide per tutti Il discorso cambia per le viste specialistiche: in questo caso il ticket aumenta di 5 euro per tutti, indipendentemente dal reddito, pur mantenendo come punto fermo che chi è esente continuerà ad esserlo. Per la prima visita il ticket sarà dunque di 23 euro, per quelle di

Ponte di Tuna, lavori fino a Natale Inverno di passione per la viabilità Qualche sacrificio ora per poi raccogliere i frutti l'anno prossimo. Stiamo parlando di viabilità stradale provinciale, infatti la Provincia di Piacenza ha reso noto che fino al 23 dicembre prossimo il ponte sul Trebbia a Tuna di Gossolengo - quello, per intenderci, che porta alla discoteca Avila - rimarrà chiuso totalmente al traffico per dei "lavori di consolidamento strutturale e di manutenzione straordinaria". Interrotto il ponte, la strada Provinciale 28 di Gossolengosarà regolata da senso unico alternato. La limitazione è estesa a tutte le categorie di veicoli, per la tutela della sicurezza della circolazione veicolare. In questi

l'ente di via Garibaldi eseguirà lavori ingenti per sistemare il viadotto, in particolare verranno sostituiti i giunti del ponte, il calcestruzzo verrà rinforzato la bitumatura verrà completamente rifatta. Dove andrà il traffico che passava sul ponte di Tuna? Pochi dubbi: l'alternativa per raggiungere la città dalla Valtidone e Valluretta è il ponte di S. Nicolò, storico "imbuto" per la circolazione dei pendolari diretti ad est. Non è difficile prevedere disagi al traffico, almeno fino all'apertura del nuovo ponte sul Trebbia, in fase di costruzione sotto la regia sempre della Provincia. Ma bisognerà attendere fine anno.

I moduli per l'autocertificazione possono essere reperiti in tutte le sedi del Servizio sanitario, nelle farmacie, negli ambulatori, nelle sedi di patronati, Caaf, sindacati e associazioni di categoria (l'elenco completo è reperibile sul sito www.saluter.it). La compilazione potrà essere fatta presso tutti gli sportelli in cui si effettuano le procedure per esenzione ticket (Aziende Usl e ospedaliere, patronati, Caaf, associazioni di categoria) o in alternativa autonomamente e in questo caso copia del modulo di autocertificazione dovrà essere trasmessa, insieme alla copia del documento di identità, per posta, fax o mail agli indirizzi dell'Azienda sanitaria di residenza reperibile sul sito www.saluter.it. Nessun pagamento per i bambini fino a 6 anni di età e gli anziani dai 65 anni, per chi ha reddito familiare lordo inferiore o uguale a 36.152 euro. Questi ultimi, però, dovranno compilare lo stesso il modulo, pena il pagamento della tassa più alta. Esenti anche persone con invalidità e con malattie croniche, donne in gravidanza, disoccupati, lavoratori in cassa integrazione e loro familiari. Non presenta autocertificazione, infine, chi possiede reddito lordo superiore a 100mila euro, ma stavolta perché è tenuto al pagamento dell'importo massimo e della quota fissa.

ne del Governo che giudichiamo un grave errore, iniqua per i cittadini e dannosa per il Servizio sanitario nazionale - spiega abbiamo voluto affermare il principio che chi può di più, contribuisce di più. Subiamo una scelta sbagliata, alla quale tutte le Regioni si sono opposte fino ai primi di agosto, avanzando anche proposte alternative di gettito quali l'imposta sul tabacco. La chiusura però è stata totale e il Governo ha imposto di applicare immediatamente la delibera che introduce i nuovi ticket". Lusenti annuncia però l'introduzione dell'autocertificazione Isee: "Verremo incontro alle famiglie lavorando per ottenere questo risultato. Utilizzando lo strumento del reddito famigliare lordo, infatti, una famiglia sposata si troverebbe penalizzata rispetto alle altre unioni. Lo strumento Isee, invece, sarebbe più puntuale nella valutazione delle condizioni economico-patrimoniali". Di parere opposto Andrea Pollastri (Pdl): "La proposta di aumentare le sigarette per recuperare le risorse necessarie dai ticket appare assurda: il debito della Sanità è forse colpa di fumatori e tabaccai o di chi doveva controllare e non l'ha fatto? Invece di lamentarsi o inventare soluzioni assurde sarebbe stato meglio se si fosse pensato di tagliare gli sprechi che ancora ci sono e trovare le risorse per non introdurre i ticket.". Intanto L'Udc prepara ricorso al Tar contro i nuovi ticket ed auspica lo slittamento della misura ad ottobre, dopo aver introdotto la certificazione Isee.

Nuova piazza per 3.000 studenti Lavori in corso in via Negri: spazio di aggregazione per 4 scuole Dopo largo Bacciocchi, la piazzetta tra il liceo Classico Gioia e il Romagnoli, siamo alle battute conclusive di un altro spazio pensato e progettato per gli studenti in via Negri. Un paio di mesi e diventerà un luogo di aggregazione chiuso al traffico compreso tra le diverse scuole che gravitano in zona (Isii Marconi, Tramello, Casali. Ipsia e media Dante) per una platea di 3.000 studenti. Nei giorni scorsi l'assessore ai lavori pubblici del Comune, Ignazio Bramati e l'assessore provinciale alla scuola, Andrea Paparo, insieme all'architetto Massimo Ferrari hanno fatto un sopralluogo

del cantiere. Il costo dell'opera è di circa 300 mila euro, per un totale di 2mila metri quadrati di area interessata. Tante le novità: oltre alla chiusura al traffico, al centro della via verrà costruita una fontana simile a quella di piazzale Libertà e ai lati verranno posizionati quattro grandi solidi (6 x 2 metri) che serviranno ai ragazzi per sedersi e appoggiarsi. Le quattro costruzioni sono stati affidate ad altrettanti artisti piacentini: Maurizio Calza, Alfredo Casali, Chiara Camoni e Romano Bertuzzi (anche per largo Bacciocchi erano intervenuti diversi artisti)


Corriere Padano

1 settembre 2011

4

ATTUALITÀ

Groppallo - In Alta Val Nure il summit di fine estate di sindaco e assessori

La giunta Reggi all’ultimo chilometro L’amministrazione cittadina vara le strategie mentre a Roma si vota la manovra La giunta Reggi-bis definisce le strategie per “l’ultimo chilometro” nel ritiro di Groppallo, in programma l’1 e 2 settembre all’Albergo Ristorante Centrale dei Fratelli Salini. L’abitudine del summit di fine estate, che negli anni ha con-

dotto primo cittadino e assessori (a loro spese) nelle più suggestive località piacentine, ha un risvolto particolare: le elezioni comunali della primavera 2012 segneranno comunque la chiusura dell’era-Reggi (che non può ricandi-

darsi a sindaco) e impongono pertanto alla coalizione di definire nell’ultimo summit iniziative “spendibili” nella prossima campagna elettorale. Un compito non semplice, visto che la mannaia della manovra potrebbe incidere an-

Putzu: “Il ritiro sarà a due facce: autocelebrazione e scontri interni” ANDREA DOSSENA "Sarà un ritiro in stile Giano bifronte: in pubblico la Giunta si autocelebrerà, ma dietro le quinte ci saranno botte da orbi per la successione a Reggi". Il pronostico è del coordinatore cittadino del Pdl Filiberto Putzu che, prima dell'inizio del consueto summit di fine estate di sindaco e assessori (quest'anno l'1 e 2 settembre all'Albergo Ristorante Centrale dei Fratelli Salini, a Groppallo), ha accettato di pronosticare come andrà, con forti dosi di ironia. "Da una parte - ipotizza il consigliere comunale pidiellino - Reggi e gli assessori ci diranno quanto sono stati bravi a far questo e quello, ma appena congedati i giornalisti inizieranno la guerra intestina in vista delle prossime comunali. "Mi aspetto che la Giunta annunci la realizzazione entro la fine mandato di alcuni punti programmatici della campagna elettorale 2007: l'avvio della rete di bus elettrici nel centro storico, il completamento del parcheggio da 1000 nuovi posti auto in piazza Cittadella, le strutture da Olimpiadi che erano state annunciate (un nuovo stadio per il calcio, un'altra piscina olimpionica, il lago per la pesca sportiva in città…), la effettiva realizzazione di Piacenza Città dei bambini, il progetto Piacenza Città della musica e delle arti visive (vale anche l'illusionismo?) e, soprattutto, una relazione dettagliata di come si sia realizzata la promessa di puntare sullo sviluppo sostenendo le aziende piacentine e attraendone di nuove all'insegna della qualità. Tutte promesse non mantenute". Prevede frizioni interne? "Saranno botte da orbi per la scelta del nuovo Regg…ente, e inizierà la lotta per le poltrone nell'eventuale prossima Giunta e negli altri enti. Se stuzzicata dai giornalisti su questo, la Giunta ci racconterà la favola per cui un conto è l'azione politica e un conto è l'azione amministrativa e poi ci spiegherà che a decidere saranno le segreterie. In realtà, la segreteria unica del centrosinistra piacentino è Roberto Reggi". Riflessi dalla situazione nazionale? "Reggi e gli assessori cavalcheranno il malcontento e il leit motiv per cui la manovra porta l'Italia al disastro e che il Governo penalizza gli enti locali senza avere una visione del futuro, ma

credo sia chiaro a tutti come la congiuntura internazionale che impone scelte difficili al mondo intero non dipenda certo solo da Berlusconi e Tremonti". Anche nel centrodestra, tuttavia, i mal di pancia sulla manovra non sono mancati. "Vero: da questo punto di vista, il rilancio del Pdl a livello nazionale sarà sufficiente solo se ci saranno effetti benefici anche a livello locale".

”Che fine hanno fatto tante delle promesse sentite nella campagna elettorale 2007?” Nodi autostradali e ferroviari piacentini: a Groppallo se ne parlerà? "Sono tutti d'accordo sul treno per la metropoli meneghina, ma un conto è dirlo e un conto è realizzarlo. Spostare la bretella dell'A21 sarebbe utile, ma come si pensa di farlo? Quali passi reali e verso quali soggetti sono stati fatti? E non ultimo: chi pagherebbe? Parlando di "Piacenza città del ferro", mi chiedo: che fine ha fatto il progetto Merope, la piattaforma che avrebbe consentito una migliore distribuzione delle merci? Sui vagoni da far arrivare al polo logistico, a favore di chi andrà questa operazione? Non sarà l'ennesimo favore a Edipower?" In che direzione muoversi, allora? "La domanda vera è: che città vogliamo diventare? Vogliamo puntare sul manifatturiero, come auspica Confindustria? Vogliamo spingere sul turismo, per rendere sensato l'eventuale investimento di una linea in più con Milano? Vogliamo portare centri direzionali di grandi aziende nelle aree militari, unico modo per garantire il recupero dell'investimento ai costruttori? Per uscire dal solito tran tran occorrono contributi esterni, e per questo sto organizzando un convegno sullo sviluppo e sulle dinamiche economiche con personaggi di grande levatura. L'importante è che poi, a guidare scelte complesse, ci siano amministratori coraggiosi e un po' sognatori.. ma di sogni, possibilmente, realizzabili"

che pesantemente sulla effettiva libertà di manovra degli enti locali. Abbiamo chiesto una ‘analisi-pronostico’ sul ritiro di Groppallo a due dei più effervescenti esponenti delle opposizioni: Gianni D’Amo e Filiberto Putzu. (dosse)

D’Amo: “Il bilancio preventivo sia aperto al contributo di tutti” ANDREA DOSSENA "Mi auguro che il bilancio preventivo 2012 del Comune di Piacenza venga predisposto in modo aperto ai contributi dell'aula consigliare, tanto della maggioranza come delle opposizioni, in analogia a quanto sta accadendo a Roma sulla manovra". L'auspicio è di Gianni D'Amo, capogruppo di Piacenza Comune in Consiglio Comunale e "coscienza critica" della sinistra cittadina. "Credo che a Groppallo (sede 2011 del consueto ritiro di fine estate della Giunta Reggi, ndr) dovranno tener ben presente la discussione in corso a Roma anche sull'entità dei trasferimenti agli enti locali, perchè sarà molto più chiaro tra un mese rispetto a questi giorni cosa potranno realmente fare i Comuni. Per questo - spiega il professore ed ex candidato sindaco - mi aspetto che il bilancio preventivo di chiusura dell'era-Reggi, benché sia vero che i conti comunali di Piacenza sono a posto, sia aperto ai contributi tanto della maggioranza come delle opposizioni". A Groppallo si parlerà anche di opere pubbliche. "Da questo punto di vista - spiega D'Amo - è indubbio che sia necessario un parcheggio nella zona nord della città, ma - a differenza di molti del centrodestra e di alcune associazioni di categoria - ho dei dubbi sull'opportunità di farlo sotterraneo in Piazza Cittadella”. Per quali motivi? "In primis non sappiamo cosa potremmo trovare scavando in Piazza Cittadella, con i problemi che ciò potrebbe comportare. In secondo luogo non è stato risolto l'annoso problema del terminal delle corriere e dei bus,di cui si parla ormai da troppi anni. Resta inoltre aperta la discussione sulla Caserma Niccolai e ci sono già fondi destinati alla ristrutturazione dell'ex chiesa del Carmine. Infine non capisco perché non si sia mai presa davvero in esame la possibilità (forse più utile e meno costosa) di sfruttare il vallo già pronto del Daturi, portando in superficie le strutture e le funzioni attuali dell'area. Manca ancora, a mio avviso, un'idea complessiva di Piazza Cittadella, quindi su questo tema consiglierei prudenza".

E su Palazzo Uffici? "Consiglierei la stessa prudenza. Sarebbe un'opera da molti milioni di euro, e sarei curioso di sapere quale privato potrebbe imbarcarsi in un'impresa del genere in questo momento. Infine noto che, se c'è una cosa che è sotto gli occhi di tutti, è che non esiste affatto una "emergenza" Palazzo Uffici". Settembre vedrà il via della discussione del preliminare del Psc.

”Psc, si creino le condizioni per una maggiore attenzione al documento” Conti alla mano, è teoricamente possibile che il Psc sia adottato - se non approvato - nei primi mesi del 2012, pertanto con l'attuale Giunta ancora in carica. Rispetto alla discussione di giugno/luglio in Commissione, quindi, occorre creare le condizioni politico-culturali per una maggiore attenzione a questo documento perché il dibattito è stato tendente a zero. Faccio solo un esempio. Nel Psc c'è scritto che non ci sarà ulteriore consumo di suolo: se è vero questo, dovremo chiederci come mai le statistiche dicono che negli ultimi anni è successo esattamente il contrario. E se davvero si dirà stop al consumo di territorio, bisogna pensare che le aree militari siano l'unica "valvola di sfogo" per l'edilizia o sarà meglio ragionare seriamente anche della necessità di riqualificare o rigenerare completamente ciò che c'è, a partire dalle migliaia di appartamenti assai poco ecosostenibili, inadeguati alle attuali esigenze in termini urbanistici e di tenuta climatica e senza ascensore proprio mentre il trend della popolazione è di costante invecchiamento?" Last but not least: il prossimo candidato sindaco del centrosinistra si deciderà in Alta Val Nure? "Penso proprio di no. Da qui alla primavera ne sentiremo tante… E un'accelerata potrebbe esserci solo se il centrodestra avesse uno scatto che al momento, sinceramente, non mi pare probabile".

Comuni, no ai tagli: da Piacenza solo sindaci di centrosinistra “Soltanto la provinciadi Piacenza è stata rappresentata solo da sindaci di centrosinistra: forse qualcuno ha pensato che fosse una manifestazione di parte”. Così il sindaco di Piacenza Roberto Reggi ha bacchettato l’assenza di primi cittadini piacentini di centrodestra alla manifestazione organizzata dall’Anci lunedì 29 agosto a Milano per protestare contro i tagli agli enti locali prospettati dalla manovra d’agosto. All’iniziativa, che ha raccolto la partecipazione di un migliaio di sindaci, Reggi ha guidato la delegazione piacentina(una ventina di presenze) fin sotto il Pirellone, dove erano presenti anche i “colleghi” di Roma, Torino e Verona: Gianni Alemanno, Piero Fassino e Flavio Tosi. Se i big erano quindi esponenti di peso tanto del centrodestra che del centrosinistra, i piacentini sono stati rappresentati da sindaci di un’unico colore. Stralcio dell’articolo 16 sui piccoli Comuni e modifica del patto di stabilità le richieste delle fasce tricolori al ministro Maroni: l’ennesima riscrittura della manovra ha portato a salvare i piccoli comuni, con l’obbligo però di accorpare i servizi. (d.a)


1 settembre 2011

Corriere Padano

5

ATTUALITÀ

Ritorno sui banchi - 481 euro di spesa per ogni figlio, ma la cifra raddoppia con zaini e astucci. Alzati i tetti di spesa ministeriali

Caro-libri, è l’ennesimo salasso Mercatino studentesco sul Facsal: caccia al volume usato per risparmiare con una crescita nelle vendite di oltre il 15%. Purtroppo aggiunge Ferri - non tutti riescono a trovare i testi scolastici di cui necessitano. Disponiamo di numerosi libri di testo dei licei ma riscontriamo maggiore difficoltà nel reperimento dei testi degli istituti tecnici, di cui c'è grande richiesta.

FRANCESCA GAZZOLA Dai 300 ai 400 euro di spesa per ciascun figlio che raddoppiano se aggiungiamo l'intero corredo scolastico fatto di zaino, astucci, atlante, dizionari e materiale da disegno. Centinaia e centinaia di euro che puntualmente a settembre gravano sulle tasche delle famiglie che, al rientro dalle ferie estive, si trovano a fare i conti con il "caro libri", il primo salasso d'autunno. Secondo Federconsumatori "la spesa media per libri e dizionari sarà pari a 481 euro, il 3% in più rispetto allo scorso anno"; secondo Adoc l'acquisto dei libri scolastici "graverà per il 35% sullo stipendio medio mensile di un genitore". Le associazioni dei consumatori denunciano l'innalzamento del limite massimo di spesa sancito dal Ministero lo scorso maggio: 330 euro per il primo anno di Liceo classico e linguistico; 315 euro per lo Scientifico e per l'Istituto tecnico (settore tecnologico); 300 euro per l'istituto tecnico economico; 295 euro per l'Alberghiero, 270 per l'Istituto agrario e per il Liceo artistico. La stangata più consistente toccherà agli iscritti al primo anno che dovranno far fronte

Usato anche nelle librerie Il mercato dell'usato cresce anche nelle librerie: "Da noi la vendita di libri usati - spiega Romano Gobbi titolare della Libreria Romagnosi di Piacenza - è salita al 40% con un incremento negli ultimi due anni del 20%. I prezzi dei

Anche le librerie si attrezzano per andare incontro alle famiglie: alla Romagnosi la vendita di libri usati è cresciuta del 20% in due anni

all'acquisto di numerosi libri di testo, con un costo complessivo che - avvertono le associazioni dei consumatori in molti casi andrà a sforare i tetti massimi di spesa previsti dal Ministero. Come difendersi dal salasso del caro-libri? Una soluzione "salva bilancio" c'è e consiste nell'affidarsi ai mercatini dei libri usati che offrono sconti fino al 50% sul prezzo originario, rappresentando per molte

famiglie l'unica via d'uscita alla continua corsa dei prezzi.

Mercatino sul Facsal Ogni anno i ragazzi di Gioventù Studentesca organizzano sul Facsal il mercatino dei libri scolastici usati, che aprirà i battenti lunedì 5 settembre per proseguire fino al 20 settembre. "Trattiamo esclusivamente testi delle scuole superiori

che verranno venduti - spiega Giorgio Ferri di Gioventù Studentesca - al 50% del prezzo di copertina. A chi li deposita verrà corrisposto il 40% del prezzo del libro venduto". Il mercatino offre un importante aiuto alle famiglie piacentine e vede crescere di anno in anno i suoi frequentatori. "Negli ultimi due anni è triplicato il numero di studenti piacentini che si è rivolto al nostro mercatino,

Scuola, giorni decisivi per le nomine Mappa definitiva dei nuovi presidi già pronta, ricorsi in vista per i docenti di ruolo (jg) Settimana di fuoco per la scuola quella che sta per terminare. A pochi giorni dalla campanella d'inizio - in Emilia Romagna si comincia il 19 settembre - sembrano a poco a poco andare a posto tutti i tasselli del mosaico dei nuovi incarichi per i dirigenti, mentre sulle nomine - persistono le polemiche. Sul fronte dirigenze sono dodici i nuovi reggenti delle scuole piacentine, secondo l'elenco fornito dall'Ufficio scolastico provinciale. Innanzitutto ci si aspettava l'abbandono del liceo artistico Cassinari da parte del preside Maria Assunta Lopes causa trasferimento in una scuola della Capitale, e invece la Lopes è stata riconfermata e tornerà a dirigere l'istituto di Via Scalabrini. Altro nodo sciolto è stato quello dell'Istituto per geometri Tramello, che si è trovato a fare i conti con il pensionamento del dirigente Luigi Fogliazza. A guidare la scuola di Via Negri sarà infatti Gian Paolo Binelli, già dirigente dell'Istitu-

to Superiore di Istruzione Industriale Marconi di Piacenza. Dubbi fugati anche sulla nuova reggenza della media Faustini-Frank, affidata a Luigi Paraboschi in sostituzione di Giuseppe Castrillo - trasferito a Frosinone -. Castrillo aveva lasciato vuota un'altra cattedra direttiva, quella del Quarto Circolo, che è andata a Paola Vincenti, preside del Secondo circolo. Al Settimo e Ottavo circolo vanno, infine, Maurizio Sartini (dall'Ic di Lugagnano) e Mariuccia Zavattoni del Terzo circolo. Per quanto riguarda gli istituti in provincia, Carla Maffini guiderà l'istituto comprensivo di Bettola e Maria Luisa Giaccone quello di Borgonovo. Il preside della scuola Calvino, Rino Cartoni, passerà all'Ic di San Nicolò, mentre per Monticelli il nome è quello di Teresa Andena - preside dell'Alberghiero di Piacenza -. Attilio Carboni dell'Ic di Castellarquato sarà alla guida anche dell'Ic di Cortemaggiore; Maurizio Alberti-

ni dall'Ic Castelsangiovanni arriverà all'Ic di Pianello e l'Ic di Pontedellolio sarà retto da Francesco Cassola. Nel frattempo partono gli esami di riparazione per duemila studenti piacentini, con l'Istituto Tramello che ha cominciato le prove martedì scorso per terminarle domani - in tutti gli altri istituti il via scatta oggi -. I risultati saranno noti a partire dal 5 e fino al 10 settembre, secondo i diversi calendari scolastici. Continua invece ad essere rovente il fronte nomine di ruolo, con l'assunzione di 39 maestre elementari, 37 docenti per le medie. Per le secondarie le assunzioni ammontano a 36 per posti comuni - con due congelamenti - e 11 per il sostegno, con 6 ancora in forse, per un totale di 39 assunzioni. La polemica continua, in particolare, a causa della doppia graduatoria - a quella di quest'anno si aggiunge infatti quella del 2010/2011 - e il conseguente congelamento di alcuni posti.

Invitiamo quindi chi fosse interessato al deposito a venirci a trovare dal 5 settembre: nei primi due giorni (5 e 6 settembre) verrà effettuata solo la raccolta di libri mentre da mercoledì 7 settembre inizierà anche la vendita. La raccolta proseguirà per tutta la settimana. Gli orari: 9,15-12,30 e 15-18; sabato pomeriggio chiuso, giovedì 15 settembre chiusura per tutto il giorno. Nei giorni 19 e 20 settembre apertura solo pomeridiana. La restituzione del 40% del venduto nonché dei libri invenduti avverrà durante l'ultima settimana di settembre".

libri scolastici sono stabili da 4-5 anni ma hanno un costo impossibile da sostenere per molte famiglie: fino a qualche anno fa l'acquisto dei testi scolastici veniva completato i primi di settembre, oggi purtroppo tale spesa si protrae per mesi, fino a dicembre. I prezzi elevati, la carenza in molti casi di un'etica nella vendita (ipermercati che con un escamotage applicano sconti superiori al 15 per cento)e di una legislazione appropriata insieme all' avanzata del "libro on line" finiscono col danneggiare le piccole librerie che rischiano a poco a poco di scomparire".

Stop al Giro della Padania, a Piacenza non si passa Nulla di fatto per la tappa del Giro della Padania a Piacenza previsto per l'8 settembre prossimo. Il sindaco Roberto Reggi non concede il nulla osta. I motivi vengono precisati in un comunicato: "Per garantire la necessaria vigilanza delle strade lungo il percorso, il personale della Polizia municipale in un turno ordinario non è sufficiente: servirebbero infatti circa venti pattuglie e quaranta agenti da distogliere al presidio della città per assicurare la sicurezza dei partecipanti alla manifestazione e dei cittadini. Non è possibile poi impiegare il personale in orario straordinario per la mancanza di fondi". Reggi continua affermando come "Contrariamente a quanto hanno sostenuto alcuni esponenti leghisti, gli unici ad essere interessati all'evento, sarebbero nulle le ricadute economiche positive per Piacenza, città solo di transito per la gara ciclistica e non, come altre, sede di partenza o arrivo, dove non si prevedono comunque frotte di migliaia di turisti. Con il passaggio del Giro della Padania, oltre all'impossibilità di garantire le condizioni di sicurezza, Piacenza avrebbe così soltanto disagi e costi, senza alcun beneficio". (jg)


Corriere Padano

1 settembre 2011

6

CITTÀ UTILE

Farmacie FARMACIE DI SERVIZIO A PIACENZA DAL 2.9.2011 AL 8.9.2011 TURNO DIURNO: dalle 8,30 alle 22 BESURICA - Via Malaspina, 2/A DR. CORVI GIANNI - C.so V. Emanuele, 121 TURNO NOTTURNO: dalle 22 alle 8,30 02.09 DR. FIORANI - P.zza Borgo, 40 03.09 DR. PARMIGIANI - P.zza Duomo, 41 04.09 DR. ANTONIO CORVI - Via XX Settembre, 65 05.09 DR. LANERI - C.so V. Emanuele, 64/66 06.09 DR. CAMILLO CORVI - Via XX Settembre, 106 07.09 DR. CROCI - P.zza Cavalli, 29 08.09 DR. BERTUZZI - Via Roma, 141 09.09 DR. DALLAVALLE - Rotonda Viale Dante, 34 E' possibile accedere alle farmacie, in servizio di turno, ricomprese nella ZTL, comunicando al farmacista il numero di targa del proprio mezzo.

Riparte il Ludobus Il Centro per le famiglie comunica che nell’ambito delle attività di animazione di Spazio Gioco riparte il Ludobus, un pulmino carico di giochi destinato ad attraversare la città facendo tappa in diversi parchi gioco cittadini, per portare giochi e musica nei luoghi naturali di ritrovo di bambini genitori e nonni. L’iniziativa ha lo scopo di recuperare i giochi di una volta, favorendo lo scambio intergenerazionale tra nonni e nipoti. Primi appuntamenti: - lunedì 5 e mercoledì 7 settembre: Giardini Besurica dalle 16.30 alle 18.30 - giovedì 8 settembre: Giardini Via Ottolenghi dalle 16.30 alle 18.30

City Camps, l’inglese in città si impara divertendosi Ottanta bambini dai 6 ai 14 anni all’ottava edizione dell’iniziativa Grande entusiasmo per la partenza - nei giorni scorsi - dei City Camps alla scuola elementare “Vittorino da Feltre” di Piacenza, dove l’ottava edizione dell’entusiasmante “full immersion” nella lingua inglese prosegue per due settimane (fino al 9 settembre) per ottanta bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni . Messi a disposizione dall’Associazione Culturale Linguistica Educational ACLE di Sanremo, gli otto tutor - rigorosamente madrelingua - che arrivano a Piacenza provenienti da Stati Uniti (4), Gran Bretagna (2), Canada (1) e Nuova Zelanda (1) hanno immediatamente scaldato l’atmosfera con canti, giochi e animazioni che hanno attirato anche gli sguardi compiaciuti dei genitori. Innovativo e frizzante è infatti il metodo di lavoro dei City Camps: i tutor gestiscono ciascuno un gruppetto composto da un massimo di 9/10 bambini, secondo un sistema collaudato in grado di far apprendere con semplicità la lingua inglese affiancando alla didattica laborato-

Mercati settimanali Lunedì: Bettola, Borgonovo Val Tidone, Caorso, San Nicolò, Castell’Arquato, Castelvetro Martedì: Ferriere, Nibbiano, Piacenza Farnesiana, Pontedellolio, Pontenure, Travo, Vernasca Mercoledì: Carpaneto, Marsaglia, Piacenza, Pianello, Vigolzone Giovedì: Agazzano, Castelsangiovanni, Fiorenzuola, Gossolengo, Gropparello, Perino, Piacenza Farnesiana, Podenzano, Villanova Venerdì: Cortemaggiore, Lugagnano, Monticelli, San Giorgio, Rivergaro, Roveleto Sabato: Bobbio, Fiorenzuola, Piacenza, PC Besurica Domenica: Agazzano, Alseno, Borgonovo, Caminata, Carpaneto, Castelsangiovanni, Cortemaggiore, Gragnano, Gropparello, Monticelli, Morfasso, Nibbiano, Pianello, Pontedellolio

Avis, i prelievi PRELIEVI ITINERANTI MESE SETTEMBRE 2011 03/09/2011 - BETTOLA (sabato) 04/09/2011 - BETTOLA - GAZZOLA - S.GIUSEPPE OP. 10/09/2011 - CARPANETO P.NO (sabato) 11/09/2011 - PERINO - RIVERGARO UNITA' DI RACCOLTA VAL D'ARDA 02/09/2011 - MONTICELLI D'ONGINA (venerdì) 03/09/2011 - ALSENO (sabato) 04/09/2011 - MONTICELLI D'ONGINA - VIGOLO MARCHESE

(Info a cura del Settore Servizi Sociali e Abitativi Comune di Piacenza)

Voucher per la frequenza presso i nidi d’infanzia privati Il Comune di Piacenza, Direzione Operativa Servizi alla Persone a al Cittadino, comunica che per l’ anno 2011/2012 sarà possibile fare domanda per l’ assegnazione di assegni economici (voucher) a parziale copertura della retta di iscrizione a nidi d’ infanzia privati autorizzati. Possono essere accolte le domande delle famiglie nella quale ci siano bambine/i nati nel periodo dal 01/01/2009 al 31/05/2011, residenti nel Comune di Piacenza con almeno un genitore o tutore, esercente la potestà genitoriale, anch’esso residente a Piacenza. Entrambi i genitori o uno solo in caso di nuclei monogenitoriali inoltre devono essere occupati. Le domande potranno essere consegnate entro le ore 14,00 del giorno 16 settembre 2011 presso la sede dei Servizi per l’ Infanzia in viale Beverora, 59. Per informazioni e modulistica rivolgersi al Comune di Piacenza - Servizi per l’Infanzia, Ufficio Nidi, tel. 0523 492577-492573, fax 0523 492515, www.comune.piacenza.it

Domanda di assegnazione di alloggio di edilizia residenziale pubblica Il Comune di Piacenza, Direzione Operativa Servizi alla Persona e al Cittadino, comunica che dal 31 luglio 2011 è possibile consultare la graduatoria aggiornata per la domanda di assegnazione di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica presso l’Ufficio Abitazioni, via Taverna 39 e lo Sportello Informasociale. Per informazioni rivolgersi allo Sportello Informasociale.

Biblioteche comunali, al via l’orario invernale Entreranno in vigore da giovedì 1° settembre, gli orari invernali di funzionamento delle biblioteche comunali. La sede centrale della Passerini Landi resterà aperta al pubblico dalle 9 alle 19 dal martedì al sabato, e il lunedì dalle 14 alle 19. La struttura decentrata di viale Dante sarà operativa dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14.30 alle 19, nonché il sabato dalle 9 alle 13. La sede decentrata della Farnesiana sarà aperta dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19 nelle giornate di lunedì, martedì, mercoledì e venerdì, mentre aprirà unicamente dalle 9 alle 13 il giovedì e il sabato. A partire da lunedì 12 settembre, orario invernale anche per la Biblioteca Ragazzi Giana Anguissola. La sede di vicolo San Pietro sarà in funzione il martedì, giovedì e sabato dalle 9 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30, nonché nei pomeriggi di mercoledì e venerdì dalle 15.30 alle 18.30.

Otto tutor madrelingua da ogni parte del mondo: Usa, Gran Bretagna, Canada e Nuova Zelanda ri, gite, escursioni, spettacoli e tanti divertimenti. Il tema dell’edizione 2011 dei Cty Camps è legato all’ambiente, all’energia pulita, al rispetto della natura e al riciclaggio dei rifiuti, allo scopo di associare l’apprendimento della lingua inglese ad altre nozioni utili. Raggiunto da tempo il tetto massimo di iscrizioni per il 2011, si pensa già all’edizione 2012 degli English City Camps: per informazioni e prenotazioni ai corsi dell’anno prossimo si può contattare la referente Paola Merli al 340.8707686 Andrea Dossena


1 settembre 2011

Corriere Padano

7

VIVIPIACENZA Festa Senegalese ai Giardini Margherita Una preziosa occasione di incontro multietnico e integrazione, per avvicinare tradizioni e culture altre. Ritorna nella sua sesta edizione, all'insegna della fratellanza, la Festa Senegalese, organizzata dall'associazione And-Jef ai Giardini Margherita di Piazzale Marconi dalle ore 12 alle 23 nelle giornate di sabato 3 e domenica 4. Ricco e sfaccettato il programma della manifestazione per tutte le età, tra colori, sapori, ritmi, danze e altro ancora (pc).

WEEKEND La Festa della Famiglia tra Wojtyla e Guareschi ‘Un Po di colori’ chiude nel segno del giallo (pc) Il giallo è il colore chiave dell'ultima cena-concerto della rassegna Un Po di Colori. Sabato 3 settembre il menu musicale è a base di colonne sonore suonate a plettro mentre quello culinario prevede Culatello del Po, coppa, salame e pancetta Dop accompagnati da sott'oli della casa, tagliolini fatti a mano con gamberi e zafferano, risotto al gorgonzola e scamorza affumicata, stracotto d'asino con polenta di farina biologica e charlotte della casa alla crema e savoiardi. Alle 19.45 imbarco a San Nazzaro e navigazione al tramonto; dalle 21, rientro e cena sul fiume. 49 euro a persona; info: 0523305254

“I pinguini di Mr. Popper”, Jim Carrey riscopre l’amicizia Jim Carrey, dopo avere sfornato due o tre film all'anno per tutti gli anni '90 (tra cui gli enormi successi di Ace Ventura e The Mask), si è ora stabilizzato su un film all'anno, pago forse dei successi (e soldi) acquisiti. Dopo A Christmas carol (2009) e Colpo di fulmine (2010), arriva così I pinguini di Mr Popper. Il film si basa sull'omonimo libro per bambini di Richard Atwater. Mr Popper, importante immobiliarista newyorkese, eredita sei pinguini. Si trova così diviso tra il lavoro e i pinguini, di cui cerca di sbarazzarsi. Dona perciò i pinguini allo zoo, deludendo però la moglie e i figli che nel frattempo se ne erano affezionati. Partiranno allora tutti assieme alla ricerca dei pinguini, che sono però stati divisi e mandati in varie città. Mr Popper scoprirà così i valori della famiglia e dell'amicizia. Il film è in programmazione all'Uci Cinema di Piacenza. (dm)

”L’infinito desiderio di vivere” è il tema della terza edizione: eventi fino a domenica 4 PIETRO CORVI Fino a domenica 3 settembre in centro città è l'ora della Festa della Famiglia, 3° edizione organizzata dal Forum Provinciale delle Associazioni familiari in collaborazione con Il Nuovo Giornale. Molti gli incontri, appuntamenti e dibattiti, in un programma per tutte le età consultabile su www.forumfamigliepiacenza.it. Dedicati ai bambini sono i laboratori pomeridiani in Piazza Cavalli tra burattini, libri e fumetti, giovedì e venerdì alle 17, sabato alle 16 con il Gioco dell'Oca e domenica alle 14 con lo spettacolo "Monelli", in una giornata arricchita da giochi gonfiabili, gelati e stand delle associazioni. Domenica alle 15:30 nei Chiostri di San Francesco il curatore Paolo Gulisano presenterà la mostra "Non muoio neanche se mi ammazzano" dedicata al grande Giovanni Guareschi, già al centro di un omaggio con diversi esperti ospiti giovedì 1 alle 18.30 in Piazza Cavalli, cui alle 21 seguirà l'incontro "Karol, santo perché uomo". Venerdì 2 alle 18.30 in Piazza Cavalli terrà banco la tavola rotonda "Professione studente" curata da Famiglia Cristiana e alle 21 al Municipale andrà in scena "La penultima cena" di e con Paolo Cevoli. Di vita e famiglia si parlerà sabato 3 alle 17 a Palazzo Galli, dove alle 21 verrà proiettato il film "Bella" di Alejandro Gomez Monteverde. Momenti conviviali appetitosi saranno le cene (sabato e domenica alle 19.30) e il pranzo (domenica alle 12.30) in famiglia, sotto i portici del Gotico. Domenica alle 9 da Piazza Cavalli partirà poi la camminata della famiglia a cura del CSI; ragguardevoli ospiti alle 10 nel salone di Palazzo Gotico parleranno invece di vita, malattia e speranza, tutti temi ripresi alle 17 in Piazza Cavalli nello sfaccettato incontro a più voci "Scoprire il gusto della vita". Alle 21 si chiuderà sotto i portici del Gotico con la proiezione di "Don Camillo".

Cevoli, penultima cena tra storia e gastronomia (pc) Nell'ambito della Festa della Famiglia, venerdì 2 alle 21 al Teatro Municipale andrà in scena lo spettacolo di cabaret "La penultima cena" di e con Paolo Cevoli: i biglietti sono acquistabili nelle sedi di tutte le associazioni che compongono il Forum, alla libreria Berti, al Municipale (nel giorno dello spettacolo) e alla sede centrale della Banca di Piacenza con sconti per famiglie numerose (info su www.forumfamigliepiacenza.it). L'amato comico romagnolo porta in scena il suo nuovo spettacolo, un monologo storico-comico-gastronomico in cui vestirà i panni del cuoco romano Paulus Simplicius Marone: saltando di palo in frasca e da un fornello all'altro parlerà di cucina, religione, amore e politica, impegnato in una performance che va ben oltre la sostanza delle sue apprezzate apparizioni cabarettistiche televisive.


Corriere Padano

8

1 settembre 2011

VIVIPIACENZA Teatro Natura giovedì ai Giardini Favari Penultimo appuntamento con il Festival Teatro Natura organizzato da Piacenza Kultur Dom. Il festival itinerante di teatro per bambini e per famiglie, che tramite differenti discipline intende portare a galla tematiche legate ad ambiente, ecologia e sviluppo sostenibile fa tappa giovedì 8 alle 17.30 ai Giardini Favari di via Ottolenghi a Piacenza, dove la folgorante, penetrante attrice piacentina Barbara Eforo, capace anche di sorprendere con la sua dolcezza (dal 2001 al 2007 è stata co-protagonista de L'Albero Azzurro), porterà in scena lo spettacolo "L'accalappiacose".

WEEKEND La scaletta completa delle esibizioni Qui, la scaletta di tutte le esibizioni di "Tendenze 2011". Gli artisti delle sezioni "Pre-Tendenze" e "Dopofestival" sono fuori concorso, così come quelli contrassegnati dalla dicitura "guest". "Portichetto" e "Main stage" sono rispettivamente il palco piccolo e quello principale di Spazio 4. GIOVEDI 1, "Pre-Tendenze" al Caffè Letterario Baciccia. Ore 22:00: The Gamits, pop-punk da Denver, USA. VENERDI 2, dalle 19 alle 2 a Spazio 4. Ore 19:00 portichetto: Total Ignorants (trash/punk); 19:40 portichetto: Gruff Side Whiskers (punk hardcore); 20:20 portichetto: Nowhere (prog-rock); 20:50 main stage: Fragile Machine (electronic-pop-rock); 21:30 main stage: Zebra Fink (grunge- alternative); 22:00 portichetto: Straight on target (death metal - GUEST); 22:30 main stage: Tryptamin (psychedelic-rock); 23:00 portichetto: Kubark (postcore); 23.30 main stage: Aucan (live electronics - dubstep - GUEST). DOPO FESTIVAL (portichetto): 24.30: Curious George (post-rock); 01: Berlikete (electronic-psychedelic-metal-noise). SABATO 3, dalle 19 alle 2 a Spazio 4. Ore 19:00 portichetto: More Than Waves (hard-rock); 19:40 portichetto: Vash de Stampede (rock-funky); 20:20 portichetto: New York Red Apple (rock); 20:50 main stage: Under Static Movement (alternative-nu-metal); 21:30 main stage: Skyways (alt-rock); 22:00 portichetto: Bravi Tutti (punk-rock); 22:30 main stage: Philip & the Marmalade (garage-post-punk); 23:00 portichetto: Hijackers on the hip (garage); 23:30 main stage: Cut (garage-post-punk - GUEST). DOPO FESTIVAL (portichetto) 24:10: Angels Prut (pop-post-melodico). DOMENICA 4, dalle 19 alle 2 a Spazio 4. Ore 19:00 portichetto: Kadaverica (black swedish-ambient); 19:40 portichetto: The Urban Jungle (alt-rock); 20:20 portichetto: Divanofobia (indie); 20:50 main stage: Nightcross (prog-alternative); 21:30 main stage: Alessandro Zanolini e i Pietranera (pop rock); 22:00 portichetto: Le sacerdotesse dell'isola del piacere (post); 22:30 main stage: Lagartija (post-rock); 23:00 portichetto: Cardin' Sons (psichedelica - GUEST); 23.40 main stage: Flora (post-rock - GUEST). DOPOFESTIVAL (portichetto) 24:10: Severostile (jazz - classica del '900 - prog-rock).

Tendenze Festival 2011, maratona rock a Spazio4 PIETRO CORVI 32 concerti in 4 giorni (22 gruppi in concorso, di cui 1 da Bologna - gli altri, tutti piacentini - e 10 band ospiti di respiro locale, nazionale e internazionale): giovedì 1 settembre alle ore 22, come già l'anno scorso, la 17ma edizione di "Tendenze Festival", organizzata da associazione 29Cento Factory con i contributi di Comune di Piacenza, Workopp e Confapi, prende il via dal Caffè Letterario Baciccia di via Dionigi Carli a Piacenza con il concerto dei pop-punkers americani The Gamits, a mo' di anteprima, denominata "Pre-Tendenze". Poi, da venerdì 2 a domenica 4, tutti i giorni dalle 19 alle 2, dagli aperitivi di "warm-up" alle esibizioni notturne "Dopo-Festival", si entrerà nel vivo con la consueta maratona di tre giorni, per il secondo anno nei prati dello Spazio 4 di via Manzoni, dove le band si altereranno senza sosta su due palchi contornati dal lungo serpentone di mercatini della sezione "Expo" (dagli abiti e l'oggettistica vintage ai libri usati, dalla sartoria artigianale alla cultura vegan, passando per Emergency, Libera e molto altro ancora). Quanto al concorso, a giudicare i gruppi in gara (ai vincitori andrà la registrazione gratuita del proprio disco ai Giardini Sonori e la partecipazione ai festival gemellati Super Sound di Faenza e Forlì Music First) saranno i giornalisti Luca Frazzi, Rinaldo Censi e Pietro Corvi. Non è tutto: ai concerti, ai banchetti, all'area cucina targata Baciccia, al cocktail bar, alle spillatrici e alla presenza attiva di ciclofficina Ciclostile (parte integrante di Spazio 4) e dello staff MAP della Lila con la sua area "chill-out", si aggiungono la "Fanzinoteca" - una mostra di fanzine provenienti da tutta Europa ospitata in una delle stanzette del centro aggregativo e realizzata dalla Fanzinoteca d'Italia, realtà unica che raccoglie 5000 "fanatic-magazine" dai primi '60 ad oggi - e il "Wall in Progress" interattivo, vero e proprio manifesto di comunicazione istantanea, due pareti posizionate all'ingresso di Spazio 4 sulle quali si potrà raccontare il proprio Tendenze attraverso uno scatto di Polaroid (ce ne saranno 3 a disposizione di tutti) o un pensiero di scrittura creativa su Post-it. Ultime ma non meno importanti, la sezione "Radio" e quella "Visual": sul pullman marchiato Gap/Ciclostile troverà posto una mini stazione che interverrà in diretta durante il festival e intervisterà i gruppi, mentre un'altra stanza di Spazio 4 sarà adibita alla proiezione di cortometraggi, visual e veideo-produzioni del territorio a ciclo continuo.

Nomi noti e band da scoprire, sempre musica live originale La musica live originale è l'anima di Tendenze. Sul versante gruppi in gara, nomi noti a parte, sono da tenere d'occhio gli indie-rockers bolognesi Divanofobia, l'electro-pop-rock ad alto potenziale "main-stream" dei neonati e misteriosi Fragile Machine e il black metal intriso di death e post-punk dei Kadaverica, anche loro tutti da scoprire. Attenzione anche alla presentazione di "Ulysses", il nuovo album dei Kubark, e all'originale e minimale proposta chitarra, voce (dai Flora) e batteria (dai Dyskinesia) de Le Sacerdotesse dell'isola del piacere. Tra i fuori concorso c'è grande attesa per la reunion dei Curious George (4/5 di formazione originale per un nostalgico tuffo nel post-rock piacentino dei primi 2000), per l'obliquo live-set solista di Berlikete, essere astratto e oscuro dietro cui si nasconde Lan dei Morkobot e il raffinato progetto jazz e classico Severostile, formato da ex allievi del compianto maestro Dino D'angelantonio. Di gran rilievo, infine, tutta la sezione "guest". Sugli scudi, oltre ai seminali pop-pukers americani The Gamits, ci sono la miscela dubstep-ambient del trio bresciano Aucan, attuale fenomeno del panorama elettronico nazionale ed europeo, e il garage post-punk dei Cut, da 15 anni protagonisti della scena underground italiana. Guardando in casa, attesissimi sono i sedicenti moldavi post-melodici Angels Prut, forti di un'ascesa mediatica travolgente, ma anche i Cardin' Sons, nuovo progetto "jammato" e psichedelico tutto piacentino trainato dalla super chitarra di Riccardo Cavicchia, i raffinati post-rockers Flora, nel pieno di una seconda giovinezza dopo 12 anni di storia, e i brutali macinatori di death-metal Straight on Target, vincitori di Tendenze 2010.


1 settembre 2011

Corriere Padano

9

VIVIPIACENZA Festa Pd ai Bastioni, tris di concerti

CenART alla Muntà domenica 4

Tre giorni di musica di qualità sulla festa del PD al bastione di Porta Borghetto, appuntamenti live alle ore 22. Giovedì 1 settembre ad esibirsi saranno i Sonnenbrille di Davide Cignatta, cantautorato rock dagli accenti stilistici non scontati. Venerdì 2 il testimone passa dunque nelle mani del cantautore Daniele Ronda, in formazione allargata con i Folkamiseria e il loro stuolo di strumenti tradizionali. Sabato 3 sarà infine il turno del blues dei Box Quartet, con la chitarra di Carmelo Tartamella e la voce e l'armonica di Mauro Sbuttoni.

Seconda edizione della “CenART alla Muntà”: la serata benefica a favore dell’Associazione Paulo Parra per la Ricerca sulla Terminalità A.R.T. onlus è in programma domenica 4 settembre alle 20 al ristorante birreria La Muntà di via Mazzini 72 a Piacenza. Menu (a 38 euro) con antipasto, involtino di pesce, tagliolini, sformato al ragù di verdure, dolce, acqua, vino e caffè. La serata sarà animata dalla compagnia teatrale L’Allegra Combriccola di Borgonovo. Prenotazioni presso A.R.T. al 3480369781 o presso La Muntà allo 0523498929. (a.d)

A CURA DI PIETRO CORVI

Appennino Festival, weekend a Vigoleno

Spettacoli e laboratorio per “Lultimaprovincia” Tre spettacoli (gratuiti, alle 21), più l'avvio del "Laboratorio giovani", nel prosieguo del festival di teatro acrobatico e di strada "Lultimaprovincia". Venerdì 2 l'appuntamento è a San Polo di Podenzano, in Piazza della Chiesa, con "John, Jack e il capo" di e con Maurizio Marchetti, Samuele Mariotti e Francesco, ovvero la Compagnia del Gran Mastro ( foto in alto): una sorta di libro delle avventure alla Don Chisciotte e Sancho Panza della nostra epoca, in bilico tra giocoleria e teatro. Domenica 4 ci si sposterà a Rivergaro in Piazza Don Mazzoni, dove i Codici Ritmici, in collaborazione con Manicomics ed Iren Spa, porteranno in scena "Riciclando. L'epopea dei rifiuti" di M.Mozzani, A.Spernanzoni e R.Tarquini: uno spettacolo tra sogno e realtà agito in un mondo nuovo, un epico scontro tra Caos, re dei rifiuti, e una fantasiosa naufraga in un'isola di plastica. Chiuderà il "Natural Reading" del Centro di Lettura di Rivergaro. Terzo spettacolo della settimana, "Brutta canaglia la solitudine" dei Manicomics (foto a lato), prezioso pezzo di repertorio su testo e regia di Daniele Finzi Pasca, con M.Mozzani e R.Tarquini: giovedì 8 a Palazzo Farnese si consumerà l'attesa di Medoro e Vitalizio dell'arrivo di qualcosa di nuovo, a tracciare uno spettacolo sulla fragilità di tutti davanti al destino. Tra l'8 e l'11, infine, Maria Bonzanico della compagnia Finzi Pasca terrà il "Laboratorio Giovani" per aspiranti attori dai 16 ai 29 anni, che aprirà al pubblico l'11 alle 18 a Palazzo Farnese e andrà in scena compiutamente ai Teatini il 23 settembre alle 21 per il Festival del Diritto.

L'Appennino Folk Festival ritorna sabato 3 e domenica 4 con un intenso weekend al Castello e al borgo di Vigoleno, teatro della Festa dei Borghi più belli d'Italia. Nel pomeriggio del 3 il borgo medievale sarà animato dalle musiche di Paolo Simonazzi (ghironda), Emanuele Reverberi (cornamusa e piva), Andrea Ferraresi (piffero) e Matteo Burrone (fisarmonica); alle 18.30 all'oratorio della Beata Vergine Ettore Castagna (tra i più importanti ricercatori italiani e virtuoso dell'antica lira calabrese) e le Antiche Ferrovie Calabro-Lucane (nella foto) interpreteranno brani del repertorio tradizionale calabrese e grecanico. Nel pomeriggio di domenica si esibiranno invece il gruppo Domo Emigrantes, 4 giovani interpreti della tradizione pugliese e siciliana, e il polistrumentista Patrick Novara coi suoi antichi strumenti ad ancia doppia: ciaramella, piffero e bombarda.

WEEKEND FUORINGIRO Watchout Festival a Viadana Sabato e domenica, nell'arena di Viadana (Mantova), si terrà la 6a edizione del festival rock underground Watchout Festival con 16 band da tutto il nord italia sul grande palco dalle 17 a oltranza. Sabato 3, largo a Welcome back sailors (elettro-indie), La baia (grunge), ai piacentini Kubark e Tryptamin (post-core e prog-metal), Rhyme (hard-rock), Rifkin Kazan (gypsy), Antares (speed rock) e Metropolitan Ratto Sweet (trash-polka). Domenica 4, spazio invece a Krymave (elettro rock), Skretch Your Mind (crossover), Burning like torches (metal-core), Injury (thrash-metal), Moth's circle flight (crossover), Logical terror (nu-metal), Fast animals and slow kids (post-punk) e Whata Funk (funk-core).

Buskers Festival a Modena Ferrara docet. A Modena, nella lussureggiante cornice del Parco Amendola e Bonvi Parken, da giovedì 1 a lunedì 5 si terrà il primo Buskers Festival dedicato ai musicisti e agli artisti di strada con decine di spettacoli a ingresso gratuito, giovedì dalle ore 20, e in serata suoneranno anche i Modena City Ramblers; venerdì e sabato dalle 15 alle 24 con il gran galà diviso per settori artistici; domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 24, con formula a concorso e pubblico votante; lunedì dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 in svariati luoghi della città.

Giovani in festa a San Nicolò, la star è Simone Fornasari Tributo a Rino Gaetano, Cordecane in via Calzolai Dal balcone di via Calzolai 4 a Piacenza venerdì 2 alle 21.30 si affaccerà il gruppo torinese Cordecane, suonando il suo tributo alle insuperate canzoni di Rino Gaetano. È il primo di 5 appuntamenti settimanali (tutti i venerdì di settembre) in pieno centro storico tra musica, vini scelti e sapori DOP, messi a punto dalla paninoteca d'autore e wine-bar "Il giusto gusto" del cuoco Danilo Gatti. Diverso ogni giorno della settimana, inoltre, il menù prevede dal lunedì al sabato specialità slow-food, locali, genovesi e altro ancora. Info e prenotazioni al 0523071875

È un weekend movimentato quello di San Nicolò, dove venerdì 2 e sabato 3 a tenere banco in Piazza Annibale Barca sarà la Festa Giovane 2011 organizzata dalla Pro Loco al motto di ingresso libero e divertimento garantito. Venerdì 2 gli stand gastronomici apriranno alle 19.30 mentre in serata si ballerà a ritmo di musica '70 e '80 con la band TreeGees. Sabato 3 l'aperitivo in piazza inizierà già alle 18 accompagnato da diversi dj-set; sul palco per il concerto serale salirà il cantautore piacentino Simone Fornasari (nella foto).


Corriere Padano

1 settembre 2011

10

TEMPO LIBERO

AGENDA BOBBIO - CONFERENZA DEL DOTTOR MOZZI Giovedì 1 settembre alle 21,00 presso l'Auditorium Santa Chiara di Bobbio, 2a Conferenza medica del dottor Mozzi "L´alimentazione nella terza e quarta età per rimanere in salute". Dopo la conferenza la parola al pubblico con un ampia possibilità di porre domande al dottore.

CASALIGGIO - FESTA D'LA BURTLEINA Dal 3 al 5 settembre presso il campo adiacente la parrocchia di Casaliggio di Gragnano, serate gastronomiche e danze in onore della nota "frittata". Festa organizzata dal Circolo Anspi di Casaliggio.

BOBBIO - MACCHERONATA SOTTO LE STELLE Sabato 3 settembre a Bobbio, presso il porticato del Monastero di San Colombano, si terrà la Maccheronata sotto le stelle organizzata da Ra Familia Bubièzia.

CALENDASCO - UN PO DI BANCARELLE Il 4 settembre a Calendasco in riva al Po, presso il Guado di Sigerico: libri, riviste, cartoline, santini, prefilateliche, manoscritti, abbigliamento. Letture di poesie e racconti a cura dei Volatori Rapidi e del poeta del Lago di Como Vito Trombetta.

BOBBIO - TROFEO ANTONIO RENATI Il 4 settembre a Bobbio presso Piazza San Francesco, rievocazione della classica gara Bobbio Passo Penice. La competizione prese vita nel 1929 sotto l'appassionata iniziativa di Antonio Renati, a quel tempo Podestà di Bobbio.

LOCANDA IL MASERO - CHARITY FETE Domenica 11 settembre festa in stile vintage al Masero di Calendasco nel suggestivo cortile estivo e nel giardino del Masero, un'iniziativa all'insegna della moda, della cultura, del secondo-mano, con un occhio di riguardo alla beneficenza. Per la festa il Masero propone un menù con i panzerotti piacentini e i pisareì e fasò, spiedini di carne alla brace, salsiccie, costine, salumi misti con gnocco fritto, pizza, dolci della casa e gelati artigianali.

PONTE DELL'OLIO - SFILATA A 6 ZAMPE Domenica 4 settembre dalle ore 10,00, presso il Centro Sportivo Cementirossi di Ponte dell'Olio, si svolgerà una Sfilata a 6 zampe a cui partecipe-

ranno i bambini accompagnati dai propri cani. Dalle 11 alle 12,30 sfilata e alle 12,30 premiazioni. Alle 13,00 pranzo per tutti coloro che vogliono godersi a pieno la giornata e dalle 14,30 "L'educatore risponde", un educatore cinofilo sarà disposizione per rispondere alle domande dei presenti. Il ricavato dell'evento sarà devoluto all'associazione adotta un Boxer per la vita onlus.

CORTEMAGGIORE - PREMIAZIONE MOSTRA FOTOGRAFICA DI SAN GIUSEPPE Domenica 4 settembre, alle ore 10, presso la Sala della Banca di Piacenza di Cortemaggiore si terranno le premiazioni della mostra fotografica di San Giuseppe. In palio prodotti tipici piacentini.

CORTEMAGGIORE - SFILATA DI MODA IN PIAZZA Giovedì 8 settembre alle 21, i commercianti di Cortemaggiore organizzano, nella piazza del paese, una sfilata di moda in notturna.

FIORENZUOLA - FESTA DEL QUARTIERE GERASSA Torna anche quest'anno la "Festa del Quartiere Gerassa": una tre giorni tra piatti nostrani e musica da ballare, che andrà in scena dal 3 al 5 settembre, in piazzale Cavour (la piazza piccola del mercato del Giovedì). La festa decollerà sabato 3 settembre, con l'apertura, dalle 17,30, degli stand dei chisolini e dalle 19 degli stand gastronomici; tra le specialità del menù: polenta e ciccioli, trippa, cotechini con patate, pisarei e fasò e dolci, tagliatelle al ragù di carne, spiedini, spalla cotta. Mentre alle 21 prenderà il via l'intrattenimento musicale con i "I Girasoli" e i loro canti popolari. La domenica, la festa inizia in tarda mattinata, con il pranzo (alle 12,30) a menù fisso (è necessaria la prenotazione) e riprende la sera, quando gli organizzatori saranno di nuovi ai fornelli e salirà sul palco la "Terri Band". Infine, lunedì 5 settembre, ai sapori e alla musica di Marina Gilian e Athos Bassisi, si aggiungerà l'estrazione della lotteria. Il ricavato della kermesse sarà devoluto in beneficenza. (m.i.)

Festa d’la Chisola Borgonovo è De.Co. 46esima edizione per la manifestazione organizzata da Pro Loco e Comune. Eventi a raffica dal 2 al 5 settembre SILVIA BELLONI Il comune di Borgonovo dedica il primo weekend di settembre, alla tradizionale Festa d'la Chisola De.Co., evento organizzata dalla Pro Loco in collaborazione con l'Amministrazione comunale. La manifestazione, celebrativa della rinomata focaccia con i ciccioli, è ormai giunta alla sua 46° edizione e, quest'anno, si inserisce per la prima volta all'interno della rassegna enogastronomica del Valtidone Wine Fest. Venerdì 2 i festeggiamenti saranno aperti dalla consueta marcia podistica non competitiva "Curum par la Chisola", organizzata dal Gruppo Podistico Borgonovese. La partenza della manifestazione, che prevede un percorso da 6 ed uno da 12 Km, è fissata alle ore 18,00 da Piazza Garibaldi. Nel corso della giornata del venerdì sono inoltre previste: alle 20,30 la presentazione delle squadre U.S.D. Borgonovese e A.S.D. Borgonovo Calcio e, alle 21,30, serata musicale con la band Special Guest. Sabato sarà ancora lo sport a fare da padrone con la gara ciclistica per giovanissimi, organizzata dalla Velosport Borgonovese, che si svolgerà lungo le vie del centro storico a partire dalle 16,30. La serata sarà allietata dall' esibizione live del duo acustico Broken Brakes e dal tributo a Ligabue della band Bandaliga. La giornata clou dell'evento sarà quella di domenica con l'apertura, alle 07,30, degli stand presso i quali sarà possibile acquistare la Chisola. Nel corso della giornata, in Piazza De Cristoforis si potrà ammirare l'esposizione di auto, moto e giocattoli d'epoca. Sempre in Piazza De Cristoforis saranno presenti le associazioni Raid for Aid (gruppo di motociclisti che collabora con varie associazioni ed onlus abbinando ad ogni viaggio uno scopo umanitario)

e Senza Catene (associazione animalista piacentina). Da non perdere alle 15,45 l'esibizione per le vie del paese del Gruppo Storico di Fivazzano e alle 17,15 quella del Gruppo Musicale Orione in Piazza della Rocca. Per gli appassionati dell'arte in tutte le sue forme, per tutto il giorno lungo via Roma saranno al lavoro i Madonnari di Bergamo, artisti che dipingeranno le loro meravigliose opere su tavole di legno. La giornata di domenica sancirà anche l'inizio del Val Tidone Wine Fest: alle 09,30 si terrà l'incontro con i docenti della Facoltà di Agraria dell'Università Cattolica di Piacenza e sarà possibile effettuare un percorso scientifico-didattico presso l'Auditorium della Rocca Municipale. Alle 18,30 sarà il momento dell'Ortugo Cocktail: presso i bar verranno offerti aperitivi a base di Ortugo Doc proveniente dalle cantine della rassegna enologica. A fine serata verrà premiato, in base alle votazioni di un'apposita giuria, il miglior aperitivo. Per finire: alle 20,45 esibizione dell'orchestra Mario Ginelli e alle 23,00 spettacolo delle Fontane Illuminate. Lunedì 5 la Sagra si concluderà alle 21,30 con l'esibizione della cover band tutta al femminile delle Emily Road. L'utile della serata sarà utilizzato per la realizzazione di un presepe in piazza della Rocca in collaborazione con l'Oratorio Don Renzo Salvi.

Sagra Settembrina, ci siamo A Castelvetro tre giorni di musica e gastronomia dal 3 settembre Il Gruppo Attività Ricreativa in collaborazione con il Comune di Castelvetro Piacentino organizza il 3, 4 e 5 settembre la Sagra Settembrina. Un connubio tra musica e gastronomia che sembra voler salutare l'estate ormai in procinto di andarsene. Tutte le sere, a partire dalle 18,30, presso gli stand gastronomici della sagra sarà possibile gustare le tipiche prelibatezze piacentine quali la mariola con purè, i pisarei e fasò e la rinomata torta fritta. Il menù, rigorosamente accompagnato da vini provenienti dai colli piacentini, annovera inoltre di alcune portate di pesce, atte a soddisfare anche i palati più raffinati. La Fiera Settembrina arricchisce il suo programma con la presenza di banchetti espositivi di prodotti artigianali, giochi per bambini ed intrattenimenti vari. La prima serata musicale, che si svolgerà sabato 3

alle 21,00, sarà allietata dalle esibizioni di Mora Manila e Lucio Papa. Domenica 4 sarà la volta dei Music Moment mentre lunedì 5, gran finale con l'orchestra Gianni e Cristiano. Divertimento e buon cibo sono assicurati.

PANIFICIO - PASTICCERIA

GUALAZZI

CASTELVETRO P.no (PC) - S.S. 10, 23 - Tel. 0523 823744


1 settembre 2011

Corriere Padano

A TAVOLA

11

CUCINA DI CASA Spaghetti con fagiolini Ingredienti per 4 persone: 350 g di spaghetti, 500 g di fagiolini piccoli e sottili, 600 g di pomodori da sugo ben maturi, 3 cucchiai d'olio extravergine d'oliva, 2 o 3 cipollotti freschi, 1 spicchio d'aglio, 100 g di cacio ricotta, basilico, sale e pepe.

Salame gentile, delizia principesca Se il Culatello è il re dei salumi il gentile è il principe dei salami! A dargli questa "investitura" di nobiltà è soltanto il budello nel quale è insaccata la carne macinata, identica a quella degli altri salami. Quello del "gentile" è il retto, un budello a due strati con interposto un leggero velo di grasso che ha la funzione di mantenere morbido il suo contenuto fin dopo l'estate, consentendo così di gustare un ottimo salame completamente fuori stagione! Un tempo, per maiale, se ne poteva fare uno solo, ma oggi, che i budelli si comprano, si riesce a produrne in quantità tale da non far divenire troppo esclusiva questa prelibatezza. Il vero problema della sua preparazione è l'insaccatura che è estremamente difficile a causa di possibili sacche d'aria residue all'interno che potrebbero causarne il deterioramento. C'è poi la stagionatura che, data la gran massa di carne e di conseguenza la gran umidità interna da smaltire, può essere causa di seri inconvenienti. Però se tutto va come deve andare il "gentile" risulta uno dei migliori salami che si possano gustare: la lunga stagionatura, infatti, fa si che il grasso compenetri nel magro, col risultato che la sua carne profumata giunga quasi a sciogliersi in bocca! Gustato col pane bianco delle "micche" della zona è quanto di meglio ci sia per una merenda. Peso da 1 a 2,5 kg.

“Mister Bargnolino” è ancora Luigi Favari (sb) Luigi Favari, per il secondo anno consecutivo, si è aggiudicato il titolo di "Mister Bargnolino". Il piacentino ha sbaragliato la concorrenza dei ben 55 produttori che hanno partecipato al campionato provinciale del tipico liquore a Ivaccari, nel corso della Festa del Salame Gentile. Dietro a Favari si sono classificati: Elena Bandini (Piacenza), Attilio Nespoli (Piacenza), Maurizio Poggi (Perino), Valter Asti (Carpaneto), Renato Chetevo (Piacenza), Laura Scotti (Piacenza) e Ezio Bionda (Piacenza). La gara si è distinta sia per per l'elevato numero di partecipanti sia per l'alto profilo qualitativo, la giuria ha infatti dichiarato che quasi tutti i Bargnolini in gara erano di ottimo livello. L'auspicio ora è quello che il celebre liquore piacentino venga insignito al più presto della denominazione De.Co.

retti freschissimi, 1 mela verde, la metà di un piccolo melone, 1 cuore di sedano, 100 gi di prosciutto cotto in una sola fetta, qualche foglia di lattuga cappuccia, 1 cespo di invidia belga, 3 cucchiaia d'olio extravergine d'oliva, 1 cucchiaio di succo di limone, sale e pepe.

Preparazione: Tuffate i pomodori per un attimo in acqua bollente, passateli sotto l'acqua fredda e pelateli quindi privateli dei semi e tritateli. Affettate la parte bianca dei cipollotti e fateli soffriggere dolcemente in una padella con l'olio insieme allo spicchio d'aglio tritato. Quando comincia a prendere colore, unitevi i pomodori, sale e pepe e lasciate cuocere il sugo per una decina di minuti. Mettete sul fuoco la pentola con l'acqua necessaria per la pasta e, non appena bolle, salatele e buttatevi i fagiolini spuntati e lavati. Dopo cinque minuti buttate in pentola anche gli spaghetti e terminate la cottura. Scolate pasta e fagiolini, versateli in una zuppiera e conditeli con il sugo ben caldo,

Insalata di pollo e verdure Ingredienti per 4 persone: 500 g di patate, 500 g di fagiolini verdi, 1 petto di pollo di 300 g circa, 1 peperone giallo, 200 g di pomodori ciliegini, 2 foglie di salvia, vino bianco, sale e pepe. Per il condimento: 3 cucchiaia d'olio extravergine d'oliva, 2 cucchiaia di aceto di mele, ½ cucchiaio di erba cipollina tagliuzzata, sale e pepe. Preparazione: Lessate le patate con la buccia in acqua salata inizialmente fredda. Lasciatele raffreddare e pelatele. Lavate il peperone, asciugatelo e passatelo direttamente sulla fiamma del gas, girandolo continuamente. Quando la pelle sarà tutta bruciacchiata, chiudete il peperone in un sacchetto di carta e lasciatelo intiepidire quindi spellatelo, raschiandolo leggermente con un coltello ed eliminando i residui con della carta da cucina, evitando di lavarlo. Mondatelo dei semi e tagliatelo a listarelle. Spuntate i fagiolini, lavateli e lessateli in acqua salata. Scolandoli al dente. Lavate i pomodorini e divideteli a metà. Lavate e asciugate il petto di pollo, ripulitelo da nervetti e parti grasse e rosolatelo dalle due parti in una padella con un filo d'olio e la salvia. Insa-

Per il court-bouillon: ½ bicchiere di vino bianco, 1 carota, 1 cipolla, 1 costa di sedano, qualche gambo di prezzemolo, 1 foglia d'alloro, pepe in grani, sale.

il basilico spezzettato e il cacioricotta grattugiato. Mescolate e servite subito. La varietà degli ingredienti rende questa preparazione un ideale piatto unico in quanto contiene in giuste proporzioni carboidrati, grassi, vitamine, proteine e fibra.

Insalata di gamberi, prosciutto, melone e mela verde Ingredienti per 4 persone: 300 g di gambe-

Preparazione: Preparate il court-bouillon facendo bollire per una ventina di minuti tre quarti di litro d'acqua con il vino, i grani di pepe, gli odori mondati e spezzettati e il sale necessario. Quando è pronto, filtratelo e riportatelo a ebollizione. Tuffatevi i gamberi e spegnete la fiamma dopo un minuto dalla ripresa del bollore. Lasciateli intiepidire immersi nel liquido di cottura quindi scolateli e sgusciateli. Mondate il sedano dai filamenti e tagliatelo a listarelle. Con uno scavino piccolo ricavate dal melone una ventina di palline. Lavate e affettate l'invidia. Lavate bene la mela e, senza sbucciarla, tagliatela a dadini e spruzzateli con il succo di limone. Private il prosciutto della parte grassa e tagliatelo a listarelle. Lavate e asciugate le foglie di lattuga e allargatele in un piatto da portata rotondo. Mescolate tutto quanto preparato e accomodatelo sul letto di insalata. Preparate una piccola emulsione con olio, succo di limone, sale e pepe e distribuitela sull'insalata al momento di servirla.

poritelo con sale e pepe, sfumate con un dito di vino bianco e proseguita la cottura per sette-otto minuti. Lasciatelo raffreddare quindi tamponatelo con la carta da cucina e tagliatelo a fettine sottili. Disponete tutti gli ingredienti sul piatto da portata intervallandoli in maniera armoniosa.


Corriere Padano

12

1 settembre 2011

CARPANETO - FESTA DELLA COPPA

Festa della Coppa, piazze di Carpaneto “vestite” a tema Dal 2 al 5 settembre, centro paese diviso in tre aree: tradizione, giovani, spettacoli e giochi. Sabato 3, in Municipio, la presentazione del premio Coppa d’Oro FRANCESCA GAZZOLA Da oltre mezzo secolo Carpaneto celebra il prodotto più significativo della gastronomia piacentina, - la Coppa - con una grande festa, che di anno in anno cresce di prestigio e si mostra sempre più attenta alla promozione della Dop piacentina. In continua espansione, la 55esima Festa della Coppa Piacentina Dop di Carpaneto - in programma dal 2 al 5 settembre - ha interamente conquistato le tre grandi piazze del centro della Valchero, suddividendole in "aree tematiche". Piazza Scotti rimarrà legata alla parte originaria della festa con le orchestre, gli stand e l'immancabile tombola. A piazza Oliveti spetterà, invece, il compito di catturare l'attenzione dei più giovani con le esibizioni delle band emergenti, mentre piazza

XX Settembre ospiterà gli spettacoli e i giochi popolari. La Festa coinvolgerà anche le vie centrali di Carpaneto con la novità 2011 dell' "Expocoppa" (sabato e domenica) la mostra commercio e artigianato lungo viale Vittoria, via Marconi e via Scotti. L'Expocoppa sarà riservata esclusivamente alla promozione (e non alla vendita) di prodotti e servizi di aziende (agricole, industriali, ar-

tigianali), cooperative, enti, consorzi ed associazioni operanti nei settori più svariati che coloreranno con i propri stand l'intero paese. La mostra sarà anticipata nella serata del venerdì dallo "Shopping sotto le stelle", l'edizione straordinaria dei mercatini serali dei martedì estivi. Altra novità della Festa della Coppa consisterà nella presentazione del premio "Coppa d'Oro" - riconoscimento istituito dalla Ca-

mera di Commercio - che per la prima volta si terrà a Carpaneto e si svolgerà sabato 3 settembre nel palazzo comunale. Al termine gli ospiti parteciperanno ad una degustazione guidata dei salumi tipici piacentini e dei vini con esperti sommeliers. Attenta al ripristino delle antiche tradizioni popolari, la Festa segnerà quest'anno il ritorno dei carri allegorici: sarà infatti presente in fiera il carro vincitore della sfilata in maschera del carnevale 2011 di Carpaneto e per l'occasione sarà predisposto l'annullo filatelico speciale da parte di Poste Italiane. Sono tante le conferme introdotte lo scorso anno dall'attivissima Pro Loco di Carpaneto e che verranno riproposte: dal concorso vetrine delle Coppa (che coinvolge i commercianti nell'allestimento di originali vetrine - alimentari e non - che abbiamo come riferimento la Dop della Festa) allo stand "Coppa


1 settembre 2011

Corriere Padano

CARPANETO - FESTA DELLA COPPA

Via della Coppa, piaceri da scoprire Incontro con i produttori, degustazioni guidate, abbinamenti di vini e gioco "pesa la Coppa e vinci"

Hour" (la piacevole sosta a base di panini alla coppa messa a disposizione della Pro Loco) per proseguire con le rievocazioni popolari. Dopo il successo del gioco degli scacchi dello scorso anno, quest'anno i partecipanti verranno coinvolti nel "calcio balilla umano", un enorme calcio balilla gonfiabile dove i giocatori potranno muoversi solo lungo un'asta metallica e dovranno infilare la palla in porta senza poter avanzare o arretrare. E poi iniziative per tutte le età: dal "bazarino dei ragazzi" alla biciclettata per le famiglie, i concerti e le esibizioni di ballo. In municipio si potrà visitare le mostre del Circolo fotografico Immagine Zero Acqua" e di un nutrito gruppo di pittori locali a cura della Società operaia di Mutuo Soccorso. Gran finale il lunedì con l'immancabile Gran Tombola della Coppa, con soggiorno a Palma di Maiorca come primo premio.

Carri allegorici e annullo filatelico Novità dell'edizione 2011 della Festa della Coppa di Carpaneto sarà il ritorno dei carri allegorici alla kermesse settembrina. Sarà infatti presente in fiera il carro vincitore della sfilata in maschera del Carnevale 2011 di Carpaneto avente come tema: "Il re della Coppa festeggia i 150 anni di Unità d'Italia". Per l'occasione sarà predisposto l'annullo filatelico speciale da parte di Poste Italiane: presso il gazebo collocato in piazza XX Settembre sarà infatti possibile fare timbrare la corrispondenza ed acquistare alcune vecchie cartoline dedicate ad edizioni storiche della Festa della Coppa. L'iniziativa si svolgerà domenica 4 settembre dalle 10,30 alle 16,30 in piazza XX Settembre. (fg)

Armati di calice e sacca per la degustazione, i visitatori della Festa della Coppa avranno la possibilità di incontrare i produttori della prestigiosa Dop piacentina lungo la "Via della Coppa". Giunto alla terza edizione, il percorso degustativo si svolge sabato 3 e domenica 4 settembre nel porticato del castello Scotti da Vigoleno, sede del Municipio di Carpaneto. Saranno presenti il Consorzio Salumi Tipici Piacentini e il Con-

Calice e sacca per i visitatori, in cammino tra i segreti della bontà sorzio Salumi Dop Piacentini insieme ad una selezione di produttori di Coppa Piacentina Dop. I salumifici presenti (Gagliardi di San Giorgio, Giordano di Carpaneto, La Rocca di Castellarquato, Peveri di Chiaravalle della Colomba e Grossetti di Pianello) proporranno gustosi assaggi di Coppa Dop abbinati ai rinomati vini Doc dei Colli Piacentini. Durante il percorso de gustativo i maestri dell' arte norcina offriranno preziosi consigli sulla lavorazione delle carni suine e sveleranno i segreti che rendono unica e inimitabile la rinomata Dop Piacentina. Le degustazioni di vini saranno guidate da esperti sommeliers dell'Associazione Italiana Sommeliers. Ciascun visitatore - acquistando il calice per gli assaggi - riceverà la sacca per contenerlo e 5 buoni per le degustazioni di Coppa Piacentina Dop dei 5 salumifici presenti e 3 tagliandi per le degusta-

zioni dei Vini Doc dei Colli Piacentini insieme alla scheda di partecipazione al concorso "Pesa la Coppa e vinci". Per vincere occorre stimare il peso di un cesto contenente diverse coppe piacentine e scriverlo sull'apposito tagliando insieme a nome e ad indirizzo. Il vincitore potrà ritirare il premio lunedì 5 settembre in occasione della Tombola. Durante il percorso de gustativo della Via della Coppa sarà anche possibile acquistare i prodotti ad un prezzo promozionale particolarmente vantaggioso. L'iniziativa si svolge sabato 3 settembre dalle 20,30 alle 23,30 e domenica 4 settembre dalle 9,30 alle 13 e dalle 14,30 alle 23,30. Francesca Gazzola

13


Corriere Padano

14

1 settembre 2011

CARPANETO - FESTA DELLA COPPA

Fava (Pro Loco): “La nostra ricetta vincente” “Puntiamo su tipicità, storia, diversificazione e sinergia con i commercianti” FRANCESCA GAZZOLA Se lo erano prefissati come obiettivo da raggiungere e così è stato. La storica Festa della Coppa di Carpaneto si presenta alla comunità con una veste rinnovata, più ricca ed attenta alla promozione del prelibato prodotto Dop piacentino, oltre che potenziata di nuove attività capaci di coinvolgere pubblici differenti. Il merito va alla Pro Loco di Carpaneto che grazie allo spirito di iniziativa dei suoi volontari ha iniziato lo scorso anno - un percorso di valorizzazione della manifestazione più rappresentativa ed importante del territorio, ottenendo ampi consensi di pubblico. Qual è la ricetta di tanto successo? Lo chiediamo al suo presidente Luigi Fava, dallo scorso anno alla guida della Pro Loco di Carpaneto, che è anche la più longeva (è stata fondata nel 1936) dell'intera provincia piacentina. "Il nostro obiettivo - spiega Fava è differenziare l'offerta turistica e catturare così target diversi di pubblico, spingendoli al contempo a vivere il paese partecipando in prima persona alle iniziative proposte".

Quali sono gli ingredienti per riuscirci? "Tipicità, stretto legame con la storia, diversificazione degli eventi, collaborazione con l'intero paese e naturalmente una squadra di lavoro motivata ed affiatata", aggiunge Fava. Tutti questi elementi fanno da filo conduttore al carnet di eventi predisposto dalla Pro Loco di Carpaneto durante l'intero anno. Il nuovo direttivo - eletto nel 2010 - ha introdotto, infatti, tante novità rivolte ad un pubblico estre-

mamente variegato: dal corso di degustazione di vini al bus per il Vinitaly di Verona, per proseguire con i pullman per i concerti di Vasco e Ligabue e per l'Oktoberfest di Monaco. Quest'anno la Pro Loco ha anche ripristinato lo storico appuntamento con il Carnevale. E poi tornei di sport, concerti lirici, raduno delle Cinquecento solo per citare alcuni degli eventi più significativi. Tipicità e legame con la tradizione sono gli assi nella mani-

ca della Pro Loco. Come si traducono nelle feste? Puntiamo sull'abbinamento di ciascuna manifestazione con i prodotti tipici locali, dalla Coppa Dop ai vini Doc, alle altre specialità del territorio. A tale proposito abbiamo portato avanti una collaborazione più stretta con la Provincia di Piacenza e la Camera di Commercio (che quest'anno patrocinano la Festa della Coppa), partecipato a manifestazioni come la Bit di Milano, il Vinita-

ly di Verona e siamo riusciti ad ospitare quest'anno la conferenza stampa di presentazione del "Premio Coppa d'Oro" della Camera di Commercio. Fondamentale per noi è poi la componente storica della kermesse: diamo molta importanza alle tradizioni legate alla Festa della Coppa, come i giochi popolari che hanno appassionato le passate generazioni. Quest'anno ripristineremo anche i carri allegorici ma il clou lo raggiungeremo l'anno prossimo con il 60esimo anniversario della Festa della Coppa, con eventi legati al percorso storico della festa. Altra peculiarità sono la forte diversificazione delle iniziative e la collaborazione con gli operatori commerciali. Il nostro intento è dare motivazioni a tutti i target di pubblico che si recano a Carpaneto. Per la Festa della Coppa - ad esempio - abbiamo diviso il paese in aree tematiche: piazza Oliveti è stata pensata come "area giovani", piazza Scotti rimane legata alla tradizione con le orchestre e la tombola mentre piazza XX Settembre ospita le rievocazioni storiche rivisitate in chiave moderna. Il prossimo anno intendiamo

ampliarci anche nei giardini di Viale Vittoria proponendo nuovi intrattenimenti rivolti alle famiglie. La collaborazione con commercianti, enti locali e associazioni è elemento fondamentale per la buona riuscita di tutte le iniziative che organizziamo: a Carpaneto le polemiche tra ristoratori e Pro Loco - che hanno interessato l'estate - non trovano alcun riscontro. Ulteriore salto di qualità consiste in un approccio più moderno alla gestione delle attività: da internet a facebook Nel nostro gruppo (composto da molte donne e tanti giovani) ciascun volontario ha un compito ben preciso all'interno delle attività: ciò offre maggiori motivazioni e permette, al contempo, di arricchire le manifestazioni. Anche il sito internet fa la sua parte con l'aggiornamento puntuale di ogni iniziativa e con il gruppo su Facebook informiamo gli iscritti sulle attività in atto, sulle modalità per parteciparvi e riceviamo input e suggerimenti. Nella foto il direttivo della Pro Loco di Carpaneto


1 settembre 2011

Corriere Padano

CARPANETO - FESTA DELLA COPPA

15

Il gusto diventa museo alla Macelleria Lommi FRANCESCA GAZZOLA Siamo gli unici nell'intera regione Emilia Romagna a non possederne alcuno. Eppure Piacenza vanta ben cinque Dop (Denominazione di origine protetta): Coppa, Pancetta, Salame, Grana Padano e Provolone. In Emilia Romagna sono ben 19 i "Musei del Gusto", luoghi incantati in cui si respira la storia, la tradizione e la cultura enogastronomica di ciascun territorio attraverso un percorso fatto di antichi utensili usati per la lavorazione dei prodotti, materiale fotografico, dipinti e materiale informativo sulle tipicità locali e sulle antiche botteghe. I Musei del Gusto sono almeno due in ciascuna provincia (Parma ne ha addirittura 4, così come Bologna e Ravenna) fatta eccezione per Piacenza. Per cercare di colmare questo vuoto, la Macelleria Lommi di Carpaneto - che è iscritta all'albo delle botteghe storiche della Regione - ha deciso di aprire la propria cantina al pubblico e di costituire il primo ufficioso "Museo piacentino del Gusto dedicato alla Coppa", da intendersi come un primo passo e un incitamento a focalizzare l’attenzione su questa evidente lacuna. L'idea nasce qualche mese fa dal membro più giovane della famiglia Lommi, il sedicenne Filippo - pronipote di Albino Lommi, fondatore nel 1946 dell'omonima Macelleria di via Vittorio Veneto a Carpaneto che frequenta la Scuola Alber-

L’idea del 16enne Filippo Lommi: un’esposizione dedicata alla coppa ghiera piacentina. "Sfogliando sui banchi di scuola il volume "I Musei del Gusto" edito dalla Regione Emilia Romagna - spiega Filippo - notai con grande delusione come la provincia di Piacenza fosse l'unica in Emilia Romagna a non possedere alcun museo dedicato ad una tradizione culinaria o gastronomica, nonostante la presenza di ben tre salumi Dop. Da qui l'idea - prosegue Filippo Lommi - di raccogliere nell'autorimessa della nostra bottega i vecchi strumenti di lavoro della macelleria, le vecchie foto e tutto il materiale conservato in oltre sessant'anni di attività nella vecchia cantina

riservata alla stagionatura della nostra Coppa Dop". Il “museo” sarà aperto al pubblico per l'intera durata della Festa della Coppa (da venerdì 2 settembre a lunedì 5) e rappresenterà per i visitatori un'opportunità per conoscere da vicino la tradizione norcina del territorio. "Speriamo che il nostro ‘museo’ riesca a far apprezzare ai visitatori le antiche tradizioni, culture e storie che appartengono ad un mondo che se non salvaguardato e conservato - sottolinea la famiglia Lommi - rischia di scomparire" . Cosa si può ammirare al "Museo Lommi"? "Abbiamo raccolto vecchi ganci, coltelli,

bilance, macine, tavoli e antichi banchi, taglieri. Tra gli oggetti più particolari - aggiunge Filippo Lommi- metteremo in mostra un cartellone eseguito con vecchi fogli di carta-paglia gialla da macelleria dove nel 1960 una scolara dell'epoca ricopiava l'Antica ricetta della Coppa di Albino Lommi. Ci sarà anche il mortaio dove venivano pestate le miscele di sale, pepe e aromi per la concia della coppa". Sarà un'occasione anche per conoscere interessanti storie che circolano attorno la Macelleria Lommi: "tra gli aneddoti più interessanti ricordiamo - aggiunge Lommi - quando Giacinto Facchetti si faceva spedire i nostri pregiati salumi a casa, oppure quando due inglesi-piacentini tornando da Londra si incontrano in Macelleria commentando in un divertente inglese dialetto la bontà della Coppa di Lommi, oppure la preparazione dei pranzi in paese quando era periodo di trabbiatura e aratura". L'esposizione sarà curata dall'artista e insegnante piacentina Milena Lommi (diploma in Scenografia presso l'Accademia della Belle Arti Milanese di Brera) che ha vissuto la tradizione della sua famiglia in questa bottega, e collaborerà con Filippo - che l'ha ideata - al suo allestimento. "Invitiamo tutti a venire a raccontare storie e aneddoti che hanno a che fare con la nostra bottega (oppure inviarli a macellerialommi@fastwebmail.it) e a visitare il nostro sito www.macellerialommi.it".

Camminata Tre Valli, podisti da tutta Italia (dr) La festa della Coppa è una calamita per buongustai, e non può essere altrimenti, eppure non ci saranno soltanto loro a rendere omaggio alla regina della tavola piacentina. Domenica 4 settembre toccherà anche ad un evento sportivo che si è ritagliato uno spazio nel cuore di Carpaneto. Si tratta della "Camminata delle Tre Valli", manifestazione podistica nazionale ed internazionale (non competitiva e a passo libero) giunta alla 19esima edizione che ogni anno coinvolge centinaia di marciatori di ogni età. Ce ne sarà per tutte le gambe, dalle lunghe passeggiate di 7 km, fino alla mezza maratona di 21 per i più allenati, passando per i percorsi intermedi di 12 e 15 km. A questo grande evento di sport, non solo parteciperanno numerosissimi amanti della corsa su strada della nostra provincia, ma anche marciatori amatoriali da tutto il nord Italia: "Sono attese più di mille persone da tutta italia -fanno sapere gli organizzatori- basti pensare che sono stati allestiti interi autobus da Roma, dal Veneto e dalla Toscana, oltre a pullmini da Torino,dal Trentino, solo per fare alcuni esempi". Un'occasione per fare un po' di movimento, ma anche per passare una bella giornata in compagnia all'insegna della condivisione e dell'ecosostenibilità, l'organizzazione si è infatti prodigata ad evidenziare tra i doveri degli atleti, quello di rispettare l'ambiente e gettare il volantino solo negli appositi contenitori. Per quanto la manifestazione sia a tutti gli effetti non competitiva, questo non vuol dire che il livello espresso sarà di scarsa qualità, infatti già diversi atleti agonisti hanno confermato la loro adesione sulla distanza della mezza maratona, 21 km di percorso collinare che rappresentano un eccellente allenamento non solo per gli amatori. L'evento sportivo organizzato dal gruppo marciatori Carpaneto, per l'undicesimo anno consecutivo sarà dedicato al ricordo di Renzo Massari detto "Pulce".


Corriere Padano

16

Al turista curioso di storie e intrighi, non mancheranno certo le occasioni di vagabondare tra i molti castelli da visitare nella cittadina e nelle frazioni limitrofe. Alcuni ben conservati, altri meno, ma non per questo poco suggestivi.

Castello di Carpaneto Sebbene le prime notizie relative al Castello di Carpaneto risalgano al 1321, è comunque probabile che esso esistesse già nel XII - XIII secolo, e precisamente all'epoca in cui la famiglia Malaspina cedette, nel 1180, i propri diritti su Carpaneto alla chiesa di Sant'Antonino di Piacenza. La storia del fortilizio di Carpaneto è purtroppo caratterizzata da una fitta serie di rovinose devastazioni, a cominciare proprio da quella del 1321 ad opera delle truppe viscontee. Di nuovo costruito nel XV secolo, gli attacchi continuarono anche nei secoli seguenti, fino a giungere al 1930, anno del definitivo abbattimento delle ultime testimonianze rimaste dell'antico borgo. Del maniero si è fortunatamente conservata una buona parte dell'edificio quattrocentesco, dove oggi hanno sede gli uffici comunali. Da segnalare soprattutto l'elegante porticato con colonne di granito e capitelli in arenaria recanti gli stemmi degli Scotti. Attualmente ospita gli uffici comunali.

Castello di Magnano Ben conservato è il castello di

1 settembre 2011

CARPANETO - FESTA DELLA COPPA

Tra i castelli di Carpaneto in cerca di storie e intrighi Paese e frazioni riservano una ricca serie di monumenti da non perdere, vestigia di un passato fatto di nobili, corti, ponti levatoi e visite imperiali

Chiapponi in un salone interno e i pregevoli soffitti a cassettoni.

Castello Cerreto Landi In un atto del 1385 il Castello di Cerreto viene menzionato quale proprietà di Oberto Landi. La sua particolare struttura, a pianta quadrata, con ponte levatoio a sud-est e fossati, si fa testimonianza dell'importante funzione difensiva e di controllo del fortilizio. L'edificio presenta tre torri angolari quadrate e un bel mastio d'ingresso, tutti collegati da corpi di fabbrica. Nel cortile interno si trovano le fondamenta di un'antica torre isolata, ultimo rifugio in caso di attacco. Oltre il fossato che circonda il complesso castrense si trova l'oratorio di S.Gaetano, con affreschi di gusto neoclassico all'interno.

Castello di Zena

Magnano, sito nell'omonima frazione. Di esso si ha già notizia nel 1288. Nel XV secolo abitato e fortilizio passarono in proprietà alla famiglia Scotti, che ne rimasero proprietari fino a tempi recenti. La struttura si presenta in pietra, a pianta trapezoidale irregolare, adattato al terreno accidentato su cui sorge.

Torre Confalonieri La popolarità di frazione Torre Confalonieri e del suo castello è legata soprattutto alla nobile famiglia che diede il nome al luogo, ed in particolare ad un suo illustre discendente: San Corrado. Nel 1875 Carlo Confalonieri fece aggiungere a ciò che rimaneva del complesso castrense un edificio adibito a

residenza estiva padronale.

Castello Travazzano Antico Trabacianum, del castello di Travazzano si hanno notizie già a partire dall'XI secolo, menzionato quale rifugio per i nobili fuoriusciti dalla città. Tra i fatti che ne hanno caratterizzato la storia,va menzionato in particolare il soggiorno dell'imperatore Lo-

tarioII nel 1136, fermatosi qui dopo aver tenuta una Dieta a Roncaglia. In tempi recenti l'edificio fu poi residenza estiva dei vescovi di Piacenza (fino agli inizi del '900). L'antico maniero si presentava a pianta rettangolare con quattro torri angolari, di cui oggi se ne conservano solamente due, una circolare e una quadrata. Da segnalare un camino con lo stemma dei

Ancora sconosciuta è la data della fondazione del Castello di Zena. Certa invece è la devastazione che subì nel 1216 per opera delle truppe cremonesi. La sua storia poi, non diversamente da molti altri castelli della zona, conobbe repentini cambi di proprietà che ne alterarono l' aspetto originario. Ciononostante l'edificio conserva ancora oggi alcuni elementi architettonici castrensi, tra cui le tracce del ponte levatoio. All'interno si trova un ampio camino con stemma, nonché notevoli affreschi. In foto il castello di Magnano


1 settembre 2011

Corriere Padano

17

DALLA PROVINCIA

Magnano, sale la protesta: ”Siamo stati abbandonati” Residenti della frazione contro l’amministrazione di Carpaneto: “Dal 2009 la strada comunale è dissestata, la sistemazione era promessa per luglio” FRANCESCA GAZZOLA Cittadini di Magnano sul piede di guerra, e si annunciano nuove iniziative dopo la raccolta di oltre 150 firme della scorsa primavera. Proprio in questi giorni un gruppo di abitanti della piccola frazione di Carpaneto si riunirà per avviare una nuova azione di protesta nei confronti “di una amministrazione comunale sorda, che - a detta dei più caldi ha completamente dimenticato la frazione di Magnano”. "Ci sentiamo cittadini di serie B, visto il disinteresse del Comune al dissesto idrogeologico che nell'aprile del 2009 ha reso la strada di Magnano in condizioni disastrose e pericolosissime per il transito. Da oltre 2 anni - proseguono i residenti - non è cambiato niente: dal Comune sono arrivate solo promesse non mantenute". Il comitato di cittadini in rivolta si riferisce alla riunione dello scorso maggio, avvenuta nella Trattoria Belvedere di Magnano: "In tale occasione - ricorda chi aveva partecipato - il sindaco ci aveva assicurato che i lavori sarebbero partiti a luglio. Siamo agli inizi di settembre e tutto è rimasto come prima. Tra poco arriverà l'autunno e con esso una nuova stagio-

Caminati: “Colpa dei tagli, lavori da metà settembre”

ne di piogge che peggiorerà ulteriormente la strada e finirà col bloccare i lavori sul nascere. Ad oggi - aggiunge chi protesta - la strada comunale di Magnano è ad un unico senso di marcia alternato e dalla primavera 2009 è in continuo peggioramento: la curva del Castello è pericolosissima e continua a franare. Su quel tratto transitano quotidianamente i pullman degli studenti e anche i visitatori del Castello di Magnano da due anni penalizzato turisticamente. Si aggiungono la chiusura - dal 2009 - della strada della Siberia e le gravi problematiche viabilistiche delle strade del-

la Mirandola e della Poiesa". Il gruppo dei cittadini in questione ne fa un discorso di priorità: "Come mai i fondi per la riqualificazione di giardini e la realizzazione di piste ciclabili e campi da gioco a Carpaneto si trovano e per la sicurezza stradale di Magnano, no?", chiedono i residenti più accesi, che aggiungono: "A Magnano oltre alla disastrosa situazione della strada comunale abbiamo ancora numerose strade non asfaltate, senza la linea bianca, e canali che non vengono puliti regolarmente e che con le piogge finiscono con allagare la strada che poi frana".

(fg) "I lavori partiranno a metà settembre e si concluderanno - tempo permettendo - a fine ottobre". Così il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici di Carpaneto, Pierluigi Caminati risponde alle polemiche relative la frana di Magnano e ai ritardi nell'avvio del cantiere. "Avremmo voluto fronteggiare in tempi più rapidi il dissesto idrogeologico causato dall'alluvione del 2009 ma - purtroppo - i tempi della macchina burocratica sono questi. Abbiamo riscontrato serie difficoltà nel reperimento dei fondi tagliati da Roma: nel 2009 - aggiunge il vicesindaco - il Governo aveva garantito lo stanziamento di 70 milioni di euro per la provincia piacentina. Ne sono arrivati solo 5, che poi sono stati ulteriormente ridotti e sono andati a quei comuni che presentavano le situazioni più critiche (e non a Carpaneto). Abbiamo perciò dovuto attendere il contributo regionale di 45mila euro deliberato a maggio 2011 - ed i necessari permessi per avviare i lavori (Soprintendenza ai Beni Culturali e Servizio Bacini). L'intervento ha un costo di 73,5mila euro (45mila dalla Regione e 28,5 dal Comune)". I cittadini di Magnano si sentono "di serie B". E' così? "Sono molti i cittadini di Magnano che non concordano con tali critiche e che ricordano - aggiunge Caminati - i numerosi interventi realizzati prima come sindaco ed ora come assessore ai lavori pubbli-

ci: completamento strada di Genepreto-Magnano nel 1999 (180 milioni di lire); asfaltatura tratto Nicrosi-Magnano (180 milioni lire) e viale di accesso al cimitero (10 milioni lire); bitumatura Genepreto-Magnano (145milioni di lire). Nel 2004 Valsegola - Magnano , Siberia - Magnano, Fontane - Magnano (100mila euro). In seguito alle frane di maggio 2004 ripristini per 120.000 euro; per Genepreto -Magnano opere di drenaggio (70mila euro); nel 2007 riassalti per 120 mila euro per le strade Siberia-Magnano e Magnano Travazzano. Abbiamo potenziato l'acquedotto (interventi per 63.000.000 lire tra 1999-2000 più 100mila euro nel 2001). La campagna elettorale è partita in anticipo e dispiace che certi esponenti della minoranza strumentalizzino gli abitanti. Anche a Carpaneto gli interventi viabilistici hanno subito una battuta d'arresto: aree verdi e piste ciclabili sono comprese negli interventi di lottizzazione. Le prossime urgenze riguarderanno le strade Mirandola e Siberia".

Fiorenzuola - Rinviata dalla passata Amministrazione, resta un punto del programma

"Per la ciclopedonale ci vorrà ancora tempo" Pista di Baselicaduce, ritardi colpa del Patto di stabilità e della vendita solo parziale di alcuni immobili comunali. Bottioni: "Nuovo bando per altri fondi” MANUELA IANNOTTA Un primo tratto, di 2 chilometri e mezzo, doveva essere realizzato entro la scorsa primavera. Ma a tutt'oggi, della pista ciclopedonale per Baselicaduce non c'è traccia. L'intervento, infatti, finanziato parzialmente, è stato rinviato dalla passata Amministrazione sia a causa dei vincoli della spada di Damocle che pende sugli enti locali, il Patto di stabilità, sia per le difficoltà a reperire le risorse necessarie per finanziare l'opera, in primis quelle che dovevano essere ricavate dalla vendita degli immobili inseriti nel piano delle alienazioni. Messo in coda, il progetto ricompare dunque tra gli impegni programmatici della seconda Amministrazione Compiani. Ma i problemi permangono. "Contiamo di fare la pista ciclopedonale per Baselica, rimane un punto del nostro programma, da realizzare nel breve o medio termine" osserva l'assessore ai Lavori pubblici, Augusto Bot-

tioni, spiegando che "non si è ancora potuto procedere, perché il bando (pubblicato alcuni mesi fa, ndr) per l'alienazione degli immobili comunali non ha dato i risultati sperati: abbiamo venduto solo un terzo dei terreni". Insomma, al momento sulla ciclabile c'è "un progetto definitivo, ma non esecutivo spiega Bottioni - perché mancano ancora alcune operazioni di esproprio e la compatibilità con altri finanziamenti che dovrebbero essere ricer-

cati e pervenire". In pratica, "si sa dove andare a prendere i soldi, ma non sono immediatamente reperibili", sintetizza l'assessore. E per cercare di recuperare i soldi necessari per finanziare quest'opera (che rientra nel programma triennale delle opere pubbliche), "nel giro di qualche settimana - fa sapere Bottioni - faremo un nuovo bando per la vendita dei lotti inseriti nel piano delle alienazioni 2011", fa sapere. Si prepara dunque una versione più appetibile del bando al fine di riuscire a realizzare quanto prima almeno il primo tratto previsto (di 2 chilometri e mezzo); poi si dovrà lavorare per il secondo lotto e completare la pista, che è stata promessa ai tanti pedoni e ciclisti, che affollano quotidianamente il circuito, lungo 6 km, occupando i bordi della strada provinciale per Busseto. L'intervento permetterà allora di mettere in sicurezza chi transita lungo il percorso (la pista sarà realizzata a fianco della strada provinciale).

E tra i cittadini che - per tenersi in forma o per fare una passeggiata immersi nel verde, in un paesaggio così diverso da quello urbano, eppure a due passi dal centro della città - percorrono l'anello, sono tanti quelli che attendono la pista, sperando che non rimanga solo sulla carta. Ma non manca qualche voce fuori dal coro, abitanti che di quest'opera non ne vedono

lungo la strada. Come la fiorenzuolana Fiorenza Boccalini, che ogni giorno, insieme ad un'amica, percorre il giro. "Per me è utilissima, soprattutto per la sicurezza di noi pedoni o dei ciclisti. Un mese fa mi è capitato di essere urtata dallo specchietto di una macchina. Le auto e i motorini vanno forte, c'è sempre traffico". Le fa eco l'amica: "È perico-

I cittadini si dividono: per alcuni “Sarebbe utile e piacevole”, per altri “è meglio sistemare le strade” l'utilità e invitano a "pensare, invece, a sistemare le strade". È questo, infatti, il quadro emerso dal nostro giro di interviste tra "utenti" del circuito e cittadini. La stragrande maggioranza degli interpellati ha commentato positivamente l'idea di realizzare la ciclabile, "utile" soprattutto per ripararsi dalle automobili e dalle moto che sfrecciano

loso, perché sfrecciano. Se ci fosse la pista ciclabile, sarebbe una buona cosa". Dello stesso parere anche alcune mamme che fanno il giro con i loro bimbi in bici e il signor Giuseppe, assiduo frequentatore del circuito: "è un servizio che manca per i tanti che fanno il giro". Per Franco Zaccaria, visto l'alto numero di pedoni e ciclisti che transitano per Base-

lica, "fare la pista è una garanzia già in partenza ed è giusto. Ma prima, ci sarebbe da sistemare il manto stradale". A ribadire con forza la necessità di intervenire per la manutenzione delle strade è anche il responsabile della trattoria "Baracchino", Giuseppe Antonioni, il quale, però, fa parte del gruppo dei detrattori della pista. "La gente gira lo stesso - sostiene -. Invece di fare la pista ciclabile, coprano i canali. Sarebbe più utile che chiudessero le buche. E poi non la fanno completa, ma solo un tratto. Non servirà a niente". Opinione condivisa anche da un cittadino della frazione che abbiamo incontrato alla trattoria della frazione e un utente da noi interpellato, Jacopo Franchi, assiduo frequentatore del circuito, ha commentato: "Non ce n'è assolutamente bisogno".

Nelle foto: a sinistra l’assessore Augusto Bottioni, in alto uno dei tratti dove dovrebbe passare la pista ciclopedonale


Corriere Padano

18

1 settembre 2011

ATTUALITÀ

Salta il contributo di solidarietà, nel mirino ora ci sono le cooperative

Manovra di Ferragosto, stangata per le Coop Sotto la scure le esenzioni per accantonare gli utili a riserva. Milza, Confcooperative: "Mossa politica, non economica". Molinelli, Legacoop: "Così si frena lo sviluppo" JENNY GIORDANO Punto di svolta per la manovra economica di Ferragosto, che continua a suscitare malcontento da più parti. Stavolta, dopo il vertice di Arcore di lunedì scorso, ennesima virata: scompare il contributo di solidarietà, in precedenza fissato per i redditi al di sopra dei 90 mila euro. La "super Irpef" resta valida solo per i parlamentari. Il gettito stimato per questa tassa che ha creato tanto scompiglio - lo ricordiamo - era stato stimato sui 2,7 miliardi di euro. Come sarà coperto questo gettito ora? Da Palazzo Chigi un comunicato ufficiale stabilisce che due saranno gli interventi che sostituiranno il contributo di solidarietà: "l'eliminazione dell'abuso di intestazioni e interposizioni patrimoniali elusive e la riduzione delle agevolazioni fiscali alle cooperative". Stando ai calcoli del Governo, queste ultime godono ancora di sgravi pari a 714 milioni di euro all'anno, tra l'esenzione parziale dell'Ires e le maggiori deduzioni accordate. La scure si abbatte quindi sulle coop a mutualità prevalente, cioè quelle che operano a maggioranza con i soci.

Qui sopra, da sinistra, Francesco Milza e Maurizio Molinelli

I NUMERI Secondo una stima di Confcooperative al 31 dicembre 2010 in Italia esistono 20.284 società aderenti a Confcooperative e 15.000 a Legacoop. Sempre per Confcooperative i soci ammontano a 3 milioni e 126 mila 907, mentre gli occupati sarebbero 534.966. Tra Legacoop e Confcooperative il fatturato si aggirerebbe su 127 miliardi di euro, corrispondente all'8% del Pil. Piacenza si attesterebbe su un fatturato di 600 milioni di euro, con 7 mila dipendenti e 10 mila soci. Con la manovra si andrà a colpire, dunque, una bella fetta di lavoro.

LE REAZIONI Anche se il comunicato chiarisce che "I tagli ai benefici fisca-

Come funziona il meccanismo Le coop possono accantonare gli utili a riserva indivisibile sottraendoli parzialmente dalla imposizione diretta. Attualmente le cooperative che deliberano di congelare gli utili a riserva sono tassate nella misura del 30% dei profitti - 20% per le coop agricole e 50% per quelle di consumo - . Le banche di credito cooperativo assolvono le imposte sul 27% dell'utile di bilancio in quanto hanno l'obbligo di destinare a riserva il 70% dell'utile di esercizio e il 3% lo versano ai fondi mutualistici. I benefici sono riconosciuti perché gli utili accantonati a riserva non possono essere più distribuiti ai soci e in caso di liquidazione della cooperativa vanno ai fondi per lo sviluppo della cooperazione. Allo studio c'è una limitazione delle esenzioni elevando le percentuali di utili tassati. Le coop agricole e quelle di lavoro usufruiscono poi di ulteriori agevolazioni minori nel senso che le prime non tassano i costi non deducibili mentre le seconde non assolvono l'Ires sull'Irap. jg

li interesseranno quei mercati in cui le cooperative si muovono in concorrenza con altri tipi di impresa - grande distribuzione ed edilizia- e dunque quelle aree in cui la forma giuridica determina un vantaggio competitivo", non tira una buona aria tra le coop, sia bianche che rosse. "Non è la prima volta che questo Governo cerca di colpire le cooperative - commenta a caldo Francesco Milza, presidente di Confcooperative Piacenza-. La mossa è politica, non economica, con il solo scopo di indebolirci. Ma penalizzare gli utili delle coop è controproducente per lo sviluppo. Paradossalmente si vuole colpire l'unico settore in controtendenza in tempo di crisi". Milza segue la reazione generale di Confcooperative, con il presidente nazionale Luigi Marino che già martedì mattina era sul piede di guerra contro questa risoluzione di palazzo Chigi. Gli fa eco Maurizio Molinelli, presidente provinciale di Legacoop: "Il mio giudizio è molto negativo, siamo ai limiti dell'assurdo sbotta Molinelli -. In realtà siamo l'unica forma di impresa che in Italia vede un aumento del fatturato. Colpirci in questo momento significa mettere uno stop all'occupazione, soprattutto giovanile". E il gettito si colmerebbe? "In realtà no - continua il numero uno di Legacoop Piacenza -. Secondo un primo calcolo dal rifacimento degli utili si andrebbero a ricavare 60-70 milioni di euro, non di più. Con due conseguenze: poco aiuto alla manovra correttiva e gravissime ripercussioni sullo sviluppo nel breve e lungo termine". "Insomma - concludono Molinelli e Milza - Da un lato si tenta di far cassa supponendo prelievi quantitativi non corrispondenti alla realtà e dall'altra, accostando la cooperazione alle società di comodo, si manda un messaggio al paese eticamente inaccettabile e vergognoso. La cooperazione è disponibile, come sempre, a continuare a far la propria parte per il risanamento dei conti pubblici, ma non ci sta ad essere punita e messa in un angolo".

Tutti i borghi più belli riuniti in Val d’Arda Il fascino medievale di Castellarquato e il borgo fortificato di Vigoleno - insignito della bandiera Arancione dal Touring Club Italiano - sono stati scelti come location del sesto "Festival dei Borghi più belli d'Italia", la manifestazione itinerante capace di catturare 40mila turisti (anche internazionali) che fa tappa ogni anno in una differente regione italiana. Toccherà a Castellarquato e Vigoleno rappresentare - dal 2 al 4 settembre - l'intera Emilia Romagna che ospita per la prima volta il Festival del Club "I Borghi più belli d'Italia", dedicato al fascino antico e nascosto dei piccoli centri italiani. Saranno oltre una settantina i piccoli comuni italiani (dal Trentino alla Sicilia) presenti in Alta Valdarda, chiamati a promuovere tipicità enogastronomiche ed artistiche con stand espositivi. Verranno ospitate otto delegazioni internazionali provenienti da Paesi in cui si sono sviluppate associazioni simili: Francia, Belgio, Portogallo, Grecia, Giappone, Russia, Romania, Germania. I turisti potranno assistere a tre giorni di eventi e spettacoli con stand dei prodotti tipici, musica della tradizione popolare e convegni sulla promozione turistica dei piccoli borghi. Per l'occasione verrà anche emesso uno speciale annullo postale. Il borgo di Vigoleno ospiterà gli stand espositivi e le mostre d'arte mentre Castellarquato sarà la location prescelta per i dibattiti sul futuro dei piccoli comuni: sabato 3 settembre si terrà, infatti, a palazzo Podestà il convegno "Stati Generali del Turismo Sociale in Italia: criticità attese - proposte. È tempo di Politiche Sociali - I rapporti internazionali e gli strumenti a disposizione - Progetto pluriennale per il turismo". Alle 11 a Vigoleno è, invece, in programma il convegno "Piacenza, capitale europea dei prodotti Dop". Il Festival verrà animato da alcuni artisti di strada appartenenti al circuito del famoso Bascherdeis di Vernasca, evento dell'estate piacentina capace di attirare oltre 20mila turisti. Francesca Gazzola

Val Tidone Wine Fest: sinergie d’eccellenza Quattro località della Val Tidone unite insieme per celebrare l'eccellenza dei vini piacentini: l'Ortrugo a Borgonovo, la Malvasia a Ziano, il Passito a Nibbiano e i Frizzanti a Pianello. Dopo il successo dello scorso anno - nel mese dedicato alla vendemmia - torna il "Valtidone Wine Fest", con quattro weekend dedicati agli aromi e ai profumi inebrianti dei rinomati vini della vallata, famosi in tutt'Italia. "Abbiamo realizzato un intervento promozionale unitario ed in grado di mettere a sistema le manifestazioni locali per offrire un'immagine sinergica di qualità" - afferma l'assessore provinciale all'Agricoltura Filippo Pozzi". Gli appuntamenti si svolgeranno nei 4 weekend di settembre e saranno caratterizzati da degustazioni guidate e assaggi nel segno della tradizione enogastronomica locale, spettacoli, incontri e approfondimenti culturali nella splendida cornice dei borghi più suggestivi della vallata. Domenica 4 settembre a Borgonovo "Ortrugo&Chisola" con assaggi di vini e visita alle esposizioni delle specialità enogastronomiche locali. Domenica 11 settembre toccherà alla Malvasia di Ziano (Sette Colli in Malvasia), prodotta da una selezione di vitigni autoctoni. L'evento si terrà in concomitanza con la 60esima Festa del Vino e rappresenterà anche l'occasione per inaugurare e visitare i lavori di recupero della Rocca municipale del '500 recentemente restaurata. Si prosegue con il Passito a Nibbiano il 18 settembre: accanto al vino si potranno assaggiare i prodotti della cucina come i Batarò, la Coppa arrosto, la Burtleina, pani e focacce. Il Valtidone Wine Fest si conclude a Pianello il 25 settembre, in contemporanea con la Festa del Patrono, San Maurizio e con il Pianello Frizzante, con una giornata dedicata alla valorizzazione dei rinomati vini frizzanti locali. fg


1 settembre 2011

Corriere Padano

19

SPORT

Finalmente in campo dopo una pazza estate

IL MIO SPORT

Domenica a Bolzano il battesimo del nuovo Piacenza Calcio. Melucci e Nassi i primi colpi del ds Marco Lanna per fare il salto di qualità e ritornare in B GIOVANNI DOPERNI Carte ancora coperte mentre andiamo in stampa. L'unica certezza è che domenica inizia il campionato. Domenica, già, magra consolazione. E' Lega Pro, Prima Divisione, per papà la serie C1 per i figli che hanno meno di vent'anni e non l'hanno mai vista vale più o meno l'inferno con i tifosi avversari sulle finestre affacciate sui campi a riempirti di insulti. O campi in preda alla calvizie. C'è poco romanticismo e molta tristezza alla vigilia dell'esordio. Per il Piacenza in salita. E non solo perché si parte da Bolzano, ma perché da scalare ci sono i - 4 punti di handicap ricordino della disgraziata passata stagione. E' stata un'estate infinita con un passaggio di proprietà oggi ancora da ufficializzare e con un mercato condensato nelle ultime ore utili ma che ha portato a Monaco giocatori importanti, in grado di dare un'impronta importante all'organico. Mister X, plurale o singolare vuole la A in 4 anni, così dicono le indiscrezioni. E che comunque i programmi siano ambiziosi lo dimostra il lavoro svolto da

PIACENZA - GRANFONDO COLNAGO Dal 3 al 4 settembre presso la Loc. Le Mose di Piacenza si terrà la Granfondo Colnago, manifestazione ciclistica internazionale di ciclofondo amatoriale. sono previste tre gare in una, tre percorsi per tutti: Granfondo 156 Km, 2.700 mt dislivello Mediofondo 125 Km,1.700 mt dislivello Cicloturistica 70 km, 600 mt dislivello. I percorsi partono da Piacenza Expo.

BORGONOVO - 14° GRAN PREMIO ALLA MEMORIA DI LUIGI DERBA Il 3 settembre alle 16,30, presso il campo sportivo di Borgonovo, gara ciclistica per giovanissimi che si svolge in occasione della festa della Chisola. Il percorso attraversa il centro del paese. Organizza la Velosport Borgonovese. Marco Lanna nel poco tempo a disposizione per operare sui rinforzi. Si è puntato soprattutto sull'esperienza. Melucci é pedina importante per la difesa, anche se ha accumulato solo 9 presenze la scorsa stagione al Cittadella. A centrocampo un bel tris: il giovane Cosimo Chiricò, classe 91 e già 11 reti in carriera, del Lecce, il romano Simone Palermo, classe 88 a Foggia la scorsa stagione, e l'esperto Andrea Parola, reduce da 14 presenze con la maglia del Novara nel campionato dello storico ri-

torno in serie A. Davanti il colpo si chiama Maurizio Nassi, classe 77, attaccante di peso, di categoria e gol, fortemente voluto alla sua corte da Monaco che lo ha già allenato ad Ancona. Questi salvo sorprese gli innesti per un Piacenza che così si presenterebbe in prima fila nella corsa promozione. E Mister X? Ancora da svelare mentre scriviamo l'identità. Gli indizi conducono in Liguria, a La Spezia dove Fabrizio Garilli sta giocando un'altra importante partita con i cantieri Baglietto. Due naufragi

imprevisti, due barche da raddrizzare. Forse dallo stesso nuovo timoniere. Illazioni, tanti fuoristrada a caccia dei nuovi proprietari che hanno il compito non facile di riportare entusiasmo a una piazza avvilita. E adesso la parola spetta solo al campo. Finalmente.

Nelle foto, due nuovi acquisti del Piacenza Calcio che riparte dalla Lega Pro: a sinistra il centrale Massimo Melucci, a destra il potente bomber Maurizio Nassi

BOBBIO - EQUIRADUNO NAZIONALE Il 3 e 4 settembre i Cavalieri delle Terre di San Colombano organizzano a Bobbio un Equiraduno Nazionale. Percorso: Perino - Mareto - Bobbio.

CARPANETO - 19A CAMMINATA TRA LE VALLI Domenica 4 settembre a Carpaneto si svolgerà la 19a Camminata tra le valli, manifestazione podistica che prevede tre percorsi da 7, 12 e 21 Km. L'evento, con patrenza libera dalle 07,30 alle 08,30, è organizzato dal Gruppo Marciatori Carpaneto. Il tempo massimo di percorrenza previsto è di 4 ore.

SAN ROCCO AL PORTO - 3A MARCIA BIFFI VITA Mercoledì 7 settembre a San Rocco al Porto si svolgerà la 34 Marcia Biffi Vita, organizzata dall' A.S.D. Bipedi. Si parte dalle 18,00 alle 19,00 ed il tempo massimo di percorrenza previsto è di 2 ore. Sono previsti due percorsi da 6 e 11 Km.

ANNUNCI LAVORO Cerco lavoro come badante, pulizia scale, appartamenti e uffici. Max serietà. Cell. 348.7050732 Cerco insegnante di lingua russa disponibile a lezioni di base gratuite. Cell. 338.4311022 Avvocato offre consulenza legale gratuita in particolare per separazioni/divorzi e materia famiglia/minori. Cell. 346.2471821 Cantine di Corte ricerca per Cortemaggiore (Pc) 4 promotori telefonici motivati a lavorare in ambiente dinamico con affiancamento, guadagni commisurati all'impegno e alla capacità. Tel. 0523.835262 Lezioni di matematica - trattamento testi (Word - Excel Power Point - Internet). Docente abilitata offresi per recupero materie piccoli gruppi (max 3 persone) o studio individuale per scuole medie e superiori. Massima serietà, prezzi modici. Cell. 320.0535067 Battitura organizzazione testi - Stesura tesi. Professionista, che da anni lavoro anche come tutor nel campo di consulenza, assistenza e stesura tesi e/o relazioni (anche come dattilografa) si offre per servizio qualificato nell'assistenza su qualsiasi monografia, testi, nelle discipline economiche, giuridiche ed umanistiche. Massima accuratezza velocità e precisione. Si realizzano anche presentazioni in Microsoft Powerpoint, grafici e tabelle, correzione bozze, ricerche bibliografiche, riassunti. Per maggiori informazioni rivolgersi al numero 320.0535067 Estimo, matematica finanziaria, chimica, scienza della terra. Docente abilitato offresi per corsi di recupero (superiori e universitari) in gruppo (max 3 persone) o individuale. Massima serietà, prezzi modici. Cell. 339.3156609

VARIE Raccolta "Orsetti di peluche" 80 ti-

pi con relativi fascicoli descrittivi, al 50% del prezzo di copertina, collezione Fabbri Editori. Cell. 330.515889 Collezione "Bambole delle regioni d'Italia" 50 coppie m/f e relativi fascicoli descrittivi al 50% del prezzo di copertina, collezione Fabbri Editori. Cell. 330.515889 Raccolta "Bambole da tutto il mondo" 80 tipi con relativi fascicoli descrittivi al 50% del prezzo di copertina, collezione Fabbri Editori. Cell. 330.515889 Cerco cane in regalo. Incrocio con cane Corso e Labrador possibilmente cucciolo. Grazie. Cell. 338.4994436 Offro giacca donna, camoscio invernale color marrone, usata pochissimo, di qualità, tg. 48, comprata da Grassi. Euro 45. Tel. 0523.180266 (chiamare Vicenzo dopo le 11 e dopo le 17) Divano Minotti, 3 posti, tessuto a

fiori colore chiaro, morbido (dimensioni 2.30x0.90x0.84). Vendo a euro 60. Cell. 328.3855763 Piccolo collezionismo inglese, ceramiche, servizio te placcato argento, curiosità, ottoni, vetri, ecc… termino attività, prezzi convenientissimi. Tel. 0523.877664 Due binari per tende a pannello a 4 vie, nuovi (lunghezza 240 cm). Vendo a euro 50 l'uno. Per info chiamare 393.3541065 Banco bar nuovi mai usati varie metrature, vendo causa utilizzo fiera campionaria con possibilità di modifiche su richiesta. Euro 12.500. Cell. 338.7590448 Vendo due poltroncineda camera di color beige. Euro 15. Tel. 0523.510108 Vendo vasodi Capodimonte (alt. 30) a euro 15. Tel. 0523.510108 Vendo attaccapanni a colonna dio colore bianco, da bagno con appendi-

ni e portasalviette. Euro 30. Tel. 0523.510108 Vendo scrivania in tek, colore marrone chiaro (alt. 70 - larg. 40 - lung. 80). Euro 40. Tel. 0523.510108

AUTO E MOTO Bicicletta donna MTB 24 Frera Orion multicolor cambio stimano, impianto luce completo, perfetta. Cell. 346.7449972 Yamaha scooter cv 105 125 grigio met. con parabrezza e bauletto Km 7500 circa pari al nuovo offro per inutilizzo. Euro 1.300 Cell. 338.8196801 Gomme per Porsche 911 con cerchi Cup 17 pollici 205/17 - 255/17 gomme al 50% volante sportivo in pelle e carbonio, prezzi modici. Cell. 328.8824730 Vendo bicicletteanni '50, varie marche, motori Mosquito completi di comandi, serbatoio, Velosolex, prezzi modici. Cell. 328.8824730

Avviso ai lettori Ricordiamo che per il servizio di pubblicazione degli annunci la redazione non riceve alcun compenso sulle transazioni commerciali, non effettua vendite dirette, non è responsabile per la qualità, la provenienza o la veridicità delle inserzioni né dell'esito della transazione oggetto dell'inserzione stessa. Le richieste di inserzioni sono espressamente subordinate al consenso dell'Editore alla pubblicazione ed alla disponibilità di spazi La Direzione pertanto si riserva il diritto di modificare rispettando il messaggio, rifiutare o sospendere una inserzione a proprio insindacabile giudizio, nonché di effettuare dei controlli sull'inserzionista. L'editore non risponde per eventuali ritardi rispetto alla data indicata dall'inserzionista, o perdite causate dalla non pubblicazione dell'inserzione per qualunque motivo e non è responsabile per eventuali errori di stampa. Gli inserzionisti sono responsabili di quanto indicato nella richiesta di inserzione e sono obbligati a risarcire all'editore ogni pregiudizio, di qualsiasi tipo, eventualmente da esso sopportata in relazione all’inserzione commissionata ed al suo contenuto.

COME TRASMETTERE L’ANNUNCIO GRATUITO Compila in stampatello la cedola pubblicata a fianco e spediscila a: CORRIERE PADANO VIA XXIV MAGGIO, 4 29122 PIACENZA Oppure trasmettila via fax al numero: 0523 754369 Inoltre è possibile inviare una e-mail all’indirizzo: annunci@corrierepadano.it

Vendo tagliaerba motore Brig e Stratton 3,5 Hp telaio in alluminio, lama 46 cm, perfettamente funzionante, Euro 150. Cell. 328.8824730 Acquisto moto usata o moto incidentata. Pagamento e ritiro a domicilio. Per informazioni telefonare al 334.6748719 Fiat Panda color rosso metallizzato, anno 1993, km 109.000, uniproprietario, sempre in garage, ottimo motore, mai incidentata, vari graffi e piccole ammaccature, ultimo prezzo euro 1.000. Tel. 0524.526371 - Cell. 366.6228092

segue a pagina 20


Corriere Padano

1 settembre 2011

20

CHI CERCA TROVA

ANNUNCI AFFITTO E VENDITA Villa a schiera di 100 mq vendo a Castiglione d'Adda, finiture signorili, camino, taverna, lavanderia, box doppio + posto auto, giardino. Euro 190.000. Tel. 0377.900837 Affittasi monolocale, in Liguria vicinanze Marinella di Sarzana (1° e 2° settimana di settembre euro 190). Per informazioni chiamare i numeri: 339.5667411 oppure 0382.722987 Appartamento arredato, spazioso e silenzioso, comodo, centro e stazione, composto da ingresso, soggiorno, cucina

abitabile, 3 balconi, cantina, orticello, parcheggio attiguo gratuito, riscaldamento autonomo. Affittasi solo a referenziati. Euro 600/mens. Cell. 340.8707686 Affittasi trilocale con garage doppio, 1° piano, 2 ampi balconi, subito abitabile, occasione a San Rocco al Porto. Cell. 339.8823098 Affittasi garage singolo o doppio in Pontenure centro. Cell. 339.6238739 Vendo casa semindipendente in Piacenza. Cell. 377.2798478 Cedesi a Pontenure trattoria/pizzeria, ottimo avvia-

mento. Locale caratteristico, molto bello. Richiesta 75mila euro non trattabili, no dilazionato. Vero affare cedo per motivi familiari. No agenzie. Per informazioni: cell. 331.3851661 Affittasi ad Alghero, 2 villette immerse nel verde con ingresso indipendente: una di 5/6 posti letto, l'altra di 8/9 posti letto, con ampio parcheggio e tutti i comfort. Affittasi da maggio a settembre anche settimanalmente, prezzi modici da concordare. Cell. 347.0068076 Affittasi ad Alghero, 2 appartamenti in villetta immer-

sa nel verde. Tutti i comfort, compresi barbecue e parcheggi auto. Una 8-9 posti letto, l'altra 5 posti letto con ampia veranda. Affittasi mesi estivi anche settimanalmente, prezzi modici da concordare. Cell. 345.3545714 Vendo appartamento a Roveleto di Cadeo mq. 120 composto da ingresso, ripostiglio, cucina abitabile, ampio soggiorno, 2 letto, bagno, balconi, spaziosa terrazza che si affaccia sul giardino condominiale, lavanderia, box doppio e cantina collegati, porzione d’orto, ottime finiture, da vedere. Cell. 339.6229060


CORPAD 01-09-11