Page 1

SETTIMANALE DI INFORMAZIONE FONDATO NEL 1983

Poste Italiane spa - Spedizione in a.p. - D.L. 353/2003 (conv.in l.27/02/2004 n.46) art. 1, comma 1 - DCB Pc

GIOVEDÌ 1 AGOSTO 2013 - ANNO 31 N. 18 - EURO 0,20

Aree militari, tante promesse ma adesso bisogna quagliare

Pubblicità inferiore al 45% - Contiene IP www.corrierepadano.it

WEEKEND

Pertite, il comitato pro parco: “Vogliamo tutta l’area, una striscia non basta” POLLASTRI A PAGINA 3

In primo piano - Decisioni poco chiare e politici locali in affanno: a farne le spese saranno i cittadini

Sanità-beffa, per Piacenza ci sono soltanto schiaffi Trasloco della centrale operativa del 118, drastico taglio delle guardie mediche, rischi per l’ospedale di Fiorenzuola: la preoccupazione aumenta, ma per ora la Regione nicchia Per la Sanità piacentina quella del 2013 sarà ricordata come un’estate caldissima. A renderla bollente sono i fiumi di polemiche sul probabile trasferimento della Centrale operativa del 118 (un’eccellenza piacentina), sul taglio delle risorse che dimezza il numero delle guardie mediche sul territorio e sull’annunciata (ma subito rimessa in discussione) chiusura del padiglione vecchio dell’ospedale di Fiorenzuola per lavori urgenti: la politica sembra in affanno e molti cittadini sono sul piede di guerra

Sagre, fiere, feste: gli eventi da non perdere

SUZZANI A PAGINA 2

Farini

Cogny, il ricordo degli amici: “Non si fermava mai” SUZZANI A PAGINA 12

AVVISO AI LETTORI Corriere Padano augura buone vacanze ai lettori, e tornerà in distribuzione giovedì 22 agosto. Nel frattempo seguiteci sui nostri siti corrierepadano.it e vivipiacenza.it

Agosto, nelle valli piacentine una cascata di appuntamenti DA PAGINA 4

In ritiro

Piacenza in attesa delle rivali

DOPERNI A PAGINA 15

Bobbio Film Festival, cinema di qualità A PAGINA 8


Corriere Padano

1 agosto 2013

2

ATTUALITÀ

In primo piano - Decisioni con pochi perchè, politici locali in affanno e comitati sul piede di guerra: a farne le spese saranno i cittadini

Sanità, per Piacenza solo schiaffi 118 a rischio, taglio guardie mediche, chiusura Fiorenzuola: una Caporetto in piena estate DI ROBERTA SUZZANI Per la Sanità piacentina, quella del 2013, sarà ricordata come un’estate calda. Caldissima. A scaldare ancor di più queste giornate, già baciate da Caronte, ci sono i fiumi di polemiche a seguito del possibile trasferimento della Centrale operativa del 118, del taglio delle risorse che dimezza il numero delle guardie mediche sul territorio e dell’annunciata chiusura del nosocomio di Fiorenzuola. Anche se per quest’ultimo caso, dopo il vertice Bolognese con l’assessore alla sanità Carlo Lusenti (nella foto), il presidente della Regione Errani, il direttore generale Ausl Bianchi, il sindaco di Fiorenzuola Giovanni Compiani e il vicesindaco Giuseppe Brusamonti, sembra essere stato raggiunto l’accordo, con la Regione che si è impegnata a pagare di tasca propria gran parte della ristrutturazione dell’immobile: 12 i milioni calcolati per l’intervento di cui 10 a carico dell’organo centrale. E al termine dei lavori –tre anni per rendere sicura una struttura definita a rischio di collasso anche senza il verificarsi di un terremoto –l’ospedale della Valdarda riprenderà la sua completa operatività con tutti i reparti presenti all’appello. Promessa che non soddisfa tutti. In primis il presidente della Provincia Massimo Trespidi che, in sede di Conferenza Sociosanitaria, ha chiesto lumi sulla rela-

zione tecnica conclusiva «in cui – sottolinea il numero uno di via Garibaldi – si parla di un intervento di 700mila euro circa e un anno di lavoro. Perché ora è necessario un cantiere così impegnativo economicamente e che blocca per quasi tre anni la struttura?» Al fianco di Trespidi si schierano i consiglieri provinciali, i sindaci e i sindacati che chiedono maggiore chiarezza sullo stato della struttura. Pronta la risposta di Andrea Bianchi. «L’intervento è necessario, si tratta di decidere se “mettere una toppa” temporanea o cercare di risolvere il problema in maniera definitiva. La settimana prossima presenteremo una relazione con una soluzione definitiva». Le date in calendario sono quel-

la del 2 agosto con la conferenza sociosanitaria, del 6 quella del distretto di Fiorenzuola ed entro la metà del mese l’approvazione del piano programma dei lavori. Se il caso “Fiorenzuola” è stato congelato, nessuna secchiata d’acqua, invece, è arrivata a mitigare il fuoco del trasferimento del 118. Si sa, in ogni “caso” c’è una versione ufficiale e una ufficiosa. In certi casi le versioni, se anche non combaciano alla perfezione, hanno molti punti di contatto. Nel caso del possibile trasferimento della Centrale operativa del 118 di Piacenza a Parma, le versioni hanno un punto in comune: la mancanza di certezze. Sono tante le domande che frullano nella testa dei piacentini e che il comitato di cittadini, redu-

ce dalla manifestazione in piazza Cavalli, ha messo nero su bianco e inviato all’attenzione della Regione Emilia Romagna. Attenzione che aspetta attenzione. «Il gruppo di lavoro istituito dalla Regione – fa sapere l’Ausl di Piacenza che, come aveva promesso, ha attivato un tavolo di confronto con i soggetti interessati e gli operatori del settore - è ancora al lavoro su tutte le ipotesi e non si è ancora espresso su nessuna. Al momento attuale fare supposizioni su cosa potrebbe cambiare o su eventuali spostamenti della centrale operativa dalla nostra città in altre sedi sarebbe prematuro. Siamo in attesa delle decisioni della Regione». Si aspetta la Regione. Ma è proprio questa attesa che logora i nervi del comitato di cittadini. «Abbiamo inviato all’attenzione della Regione una serie di

quesiti tecnici che ancora attendono risposta» ribadisce Paolo Rebecchi, presidente del Comitato provinciale Anpas Piacenza e consigliere regionale Anpas Emilia Romagna. Il primo quesito in lista riguarda le motivazioni di un eventuale spostamento. «Se lo spostamento della Centrale da Piacenza in un’altra sede è inevitabile, allora ci dicano perché. Illustrino i giovamenti che questo trasferimento potrà portare ai cittadini, agli operatori e al sistema territoriale. Ci spieghino, tecnicamente, cosa cambierebbe e perché cambierebbe in meglio». Sul tavolo della Regione i punti di domanda portati dal Comitato riguardano principalmente la qualità del servizio offerto ai cittadini. «Il nostro, come abbiamo avuto modo di dire più volte, è un sistema virtuoso con punte di eccel-

lenza come il Codice Blu. Eccellenze che né Modena né Parma possiedono. Cosa accadrà con l’accorpamento? Si adegueranno Modena e Parma con tanto di formazione del personale e dotazione di attrezzature o noi dovremo rinunciare al nostro fiore all’occhiello?». «Senza contare le questioni amministrative, la gestione del personale e il problema della formazione. Il nostro è un territorio particolare con una popolazione che nei piccoli paesi è dislocata in zone poco conosciute per non dire impervie. Se gli operatori che devono dare indicazioni per raggiungere i luoghi in cui intervenire non conoscono il territorio tutto risulta più complicato». Le domande, le stesse, sono sul tavolo. Si aspetta la Regione, con la speranza che l’organo centrale non sia Godot.

Solo Castelsangiovanni in controtendenza: inaugurato nuovo comparto operatorio (r.s.) Al nosocomio di Castelsangiovanni lo “sport”preferito è il taglio dei nastri tricolore. Dopo gli interventi di ristrutturazione al Pronto soccorso e alla Terapia intensiva, pochi giorni fa è stato inaugurato un nuovo comparto con tre sale operatorie collocate al primo piano dell’ospedale, ala ovest, blocco A, nella zona prima occupata dagli studi medici e dalla Rianimazione. Realizzate con impianti di ultima generazione e con un sistema di controllo continuo di temperatura, umidità e qualità dell’aria, le nuove aree ospiteranno le attività chirurgiche e ortopediche. In particolare, uno dei tre nuovi ambienti sarà dedicato esclusivamente alla chirurgia protesica di anca e di ginocchio. L’ex camera operatoria ortopedica, collocata sotto le nuove sa-

le, verrà ristrutturata per accogliere il reparto di Medicina riabilitativa di Borgonovo. Nell’occasione è stato presentato anche il nuovo ingresso pedonale e il punto informativo a disposizione degli utenti. In questa zona verrà collocato un punto di smistamento e accoglienza dei pazienti e dei visitatori. Il nuovo percorso è completato da un ascensore, un monta lettighe e nuovi servizi igienici per i visitatori. In occasione dell'inaugurazione, sono state scoperte anche due targhe. La prima, posta all’ingresso del nuovo comparto operatorio, ricorda la figura di Giuseppe Parmeggiani, primario del reparto di Ortopedia dell’ospedale di Castelsangiovanni. In Rianimazione si ricorda invece Maria Grazia Vignola, insegnante scomparsa a gennaio.

Addio al cardinale Ersilio Tonini, apostolo della forza della speranza Religioso di incrollabile fede, apostolo della speranza e dell’amore per la vita, giornalista dalla vista lunga e comunicatore brillante: la morte di monsignor Ersilio Tonini (nella foto) ha avuto un’eco nazionale per la vasta popolarità del cardinale piacentino che, nell’illustrare le posizioni della Chiesa, sapeva coinvolgere credenti e non credenti. Spentosi a 99 anni appena compiuti a Ravenna, dove abitava, il porporato era uno dei più illustri piacentini viventi: nato il 20 luglio 1914 a Centovera di San Giorgio Piacentino da una famiglia di lavoratori agricoli (è sempre stato fiero delle proprie origini), da giovane Tonini è insegnante di italiano, latino e greco al seminario urbano, poi è nella redazione del settimanale diocesano “Il Nuovo Giornale” (di cui è direttore responsabile dal 1947 al 1953), cui dona un’impronta d’avanguardia rispetto al resto della stampa locale. Fonda e diffonde il Club Cineforum e anima “il giornale parlato”, incontri in cui i partecipanti si ispirano al giornalismo (Nel suo ultimo intervento sul tema, il giorno del 99esimo compleanno, l’ultimo monito: “Il giornalismo italiano e mondiale o è profeta o è niente!"). Dal 1953 gli viene affidata la parrocchia di San Vitale in Salsomaggiore, dal ’68 è anche ret-

Il monito per il 99esimo compleanno: ‘Il giornalismo o è profeta o è niente’ tore del seminario urbano; nel ’69 papa Paolo VI lo eleva alla dignità episcopale. Dal dicembre ’75 si dedica all’opera di riunificazione della Chiesa Ravennate: con un gesto che colpisce profondamente i nuovi concittadini, lascia l’appartamento nel palazzo arcivescovile a tossicodipendenti in cerca di salvezza. Dal ’78 è presidente del Consiglio di Amministrazione della NEI, editrice di Avvenire. Nel 1991 anima, con Enzo Biagi (che difenderà poi dalla “espulsione” dalla Rai), la trasmissione televisiva I dieci Comandamenti, esempio di moderna ca-

techesi che si avvale del mezzo e del linguaggio televisivo. Oratore instancabile, attento ai problemi del mondo giovanile, riceve nel ’93 l’Antonino d’oro. A coronamento del frenetico impegno nell’evangelizzazione giunge la Porpora cardinalizia: Giovanni Paolo II lo crea cardinale il 26 novembre 1994. Legatissimo alla comunità piacentina, ricordava spesso gli insegnamenti dei genitori citando le loro parole in dialetto: famoso, tra i tanti, l’insegnamento “Un tocc ad pan, vurìss bein e la cusciinza nëtta”. Andrea Dossena


1 agosto 2013

Corriere Padano

3

ATTUALITÀ La città che verrà - Dibattito riacceso dopo la visita del sottosegretario Alfano

Aree militari: ”Ora bisogna quagliare” Il comitato pro Parco Pertite, insoddisfatto per quanto emerso nei giorni scorsi, tira per la giacca il sindaco Dosi: “Non ci basta una striscia, vogliamo tutta l’area” essere ceduta alla città e siamo disposti a farlo, anzi vogliamo farlo a Piacenza come nelle altre città d'Italia. Ritengo che la Difesa debba aprirsi ai cittadini: prima si parlava di valorizzare le aree militari in disuso, io credo che si debba passare al con-

MARCELLO POLLASTRI Aree militari, dopo la visita di Alfano, tutti d'accordo: 'Ora bisogna quagliare'. Aperture, quelle del sottosegretario, che nel caso specifico della Pertite non rassicurano un comitato che non vuole soluzioni a metà: 'Vogliamo tutta la Pertite, non una striscia'. E così la visita del sottosegretario è servita solo a calmare gli animi per qualche giorno. Anzi, per qualche ora, visto che il giorno dopo la visita del rappresentante della Difesa, il comitato era già a battere cassa e chiedere chiarimenti al sindaco Paolo Dosi. Andiamo con ordine. L'altra settimana il sottosegretario alla Difesa Gioacchino Alfano era a Piacenza per una visita alle strutture militari della città: 'Ho visitato la maggior parte delle strutture militari del Comune e ho trovato una realtà viva' ha detto Alfano. Il sottosegretario ha però anche precisato: 'Ho notato un personale civile anziano: è necessario recuperare giovani attraverso corsi di

verosa e necessaria una collaborazione e un’intesa”. Dopo la visita ieri dl sottosegretario Alfano, che ha aperto a restituire 'una parte dell'area alla citta' (circa 37mila metri quadri, ndr)' il Comitato Bosco in citta' ha incontrato il sindaco, Paolo Dosi. 'Sia-

“Rischieremmo di avere bambini che giocano e carri armati separati soltanto da una rete metallica”

formazione e l'insegnamento dei vecchi mestieri'. E proprio sul personale civile delle strutture militari il Governo sta discutendo in questi giorni possibili tagli, tagli che potrebbero riguardare anche il territorio di Piacenza, come ha confermato l'esponente del Governo: 'I tagli alla Difesa sono stati decretati a livello nazionale e ri-

I dati di demografia imprenditoriale non danno adito - come era del resto prevedibile - a speranze immediate di una ripartenza dell’economia locale. Come segnala la Camera di Commercio di Piacenza, infatti, il primo semestre del 2013 si è chiuso con una somma di imprese registrate pari a 30.939 unità, 598 in meno di quelle che si contavano a giugno del 2012. La variazione percentuale annuale si è così attestata a -1,9%. Scorrendo l’articolazione settoriale nella quale si diversifica il quadro imprenditoriale piacentino, non si può non notare che i settori che hanno accusato i cali più marcati nella consistenza sono agricoltura e costruzioni (-203 imprese per ciascuno), seguiti dal commercio (-144 ditte). All’opposto gli ambiti di attrattività, quelli che probabilmente sembrano dare maggiori garanzie di successo imprenditoriale, sono stati i servizi di alloggio e ristorazione (+58), le attività immobiliari (+20), le attività artistiche, sportive e di intrattenimento (+18), le forniture di energia, gas e vapore (+11). Nel corso dei primi sei mesi del 2013 le iscrizioni sono state 963, ma le cessazioni hanno superato abbondantemente il migliaio (1.281).

guarderanno certamente anche Piacenza, ma per una struttura chiusa o ridotta, altre verranno implementate'. Impossibile non toccare poi il tema Pertite: una cessione gratuita è possibile? Promettenti le affermazioni di Alfano: 'Sì, siamo disponibili a restituire a Piacenza le aree militari che non ci servono più. Una parte della Pertite può

cetto di “restituire” queste aree alle città”. Ecco il nodo Pertite. 'Nel caso della Pertite non potremo restituirla tutta, ma una parte certamente sì e d’ora in poi ci impegneremo per raggiungere l’obiettivo di ridare a Piacenza un’area da utilizzare liberamente. Per quanto riguarda le aree militari i Comuni possono decidere ben poco perché appartengono alla Difesa, ma allo stesso tempo si parla di strutture che insistono sui territori comunali. Per questo motivo io ritengo do-

mo soddisfatti, anche se in parte - hanno fatto sapere all'uscita dall'incontro Marco Natali, Stefano Benedetti e Maria Pia Romano - anche se il numero di metri quadri che verrebbero messi a disposizione sono irrisori rispetto al totale e poi si creerebbero dei paradossi, con i bambini che giocano in una zona e al di là di una rete metallica potrebbero passare i carri armati'. Quindi partita ancora apertissima e cori in città da parte di politici e sindacati tesi a far seguire i fatti alle parole. Ma-

Emorragia-imprese: meno 600 in un anno. Giù agricoltura, costruzioni e commercio Piacenza non si differenzia da un quadro che ha tinte fosche pure altrove: anche nelle province vicine, infatti, il primo semestre ha restituito solo risultati negativi. In ognuna delle realtà che la Camera di Commercio esamina da vicino, sia per la prossimità geografica sia per certe affinità storico-territoriali che le accomunano a Piacenza, le cessazioni registrate nel corso del primo semestre sono state superiori alle iscrizioni di nuove ditte. Il saldo nazionale è quello meno negativo, nel complesso, e determina un tasso di crescita prossimo allo zero, se considerato al netto delle cessazioni operate d’ufficio. Confindustria, con Banca di Piacenza e Banca Popolare di Lodi una convenzione salva-imprese Alla luce di questo contesto di crisi, appare ancora più importante e significativa la convenzione firmata, lo scorso 24 luglio, da Confindustria Piacenza con Banca di Piacenza e Banca Popolare di Lodi (gruppo Banco Popolare Italiano). Grazie all’accordo le aziende associate all’associazione

gari in fretta. 'Ci auguriamo che quella di Alfano non sia stata una semplice visita da turismo governativo' ha detto Tommaso Foti in Consiglio comunale. Gli stessi sindacati si sono anche preoccupati di salvaguardare le eccellenze presenti tra i lavoratori piacentini. Hanno dunque chiesto più risorse e più formazione. Infine l'ultimo a intervenire è stato il presidente di Confindustria Emilio Bolzoni che si è detto entusiasta degli spiragli aperti da Alfano. 'Le aree militari rappresentano un'occasione unica per Piacenza. Da tempo lavoriamo sulla Baia di San Sisto e non ci dispiacerebbe vedere un Palazzo Uffici in piazza Cittadella (laddove oggi sorge la caserma Niccolai, ndr). Ne trarrebbero giovamento l'occupazione e il turismo. Però è ora di darsi una mossa. Da troppo tempo aspettiamo che la situazione si sblocchi'. A sinistra, Gioacchino Alfano a Piacenza. Sopra, iniziativa del comitato pro Pertite

del credito - ha spiegato il presidente di Confindustria Piacenza, Emilio Bolzoni - il percorso con i due istituti di credito sarà molto facilitato e questo consentirà alle imprese di ottenere l’ossigeno necessario per poter proseguire nella loro attività”. Nei confronti della P.A. “le aziende piacentine ha precisato Bolzoni - vantano crediti per almeno

Crediti con la P.A., nuova convenzione Confindustria con la Banca di Piacenza e la Popolare di Lodi degli industriali potranno infatti ottenere l’anticipazione di crediti vantati nei confronti della Pubblica Amministrazione dovuti a ritardi di pagamento. “Una volta ottenuta la certificazione

un miliardo di euro”, mentre la somma totale italiana - secondo le stime - oscilla tra i 90 ed i 130 miliardi di euro, costituendo un grave problema per le imprese dell’intero Paese. Andrea Dossena


Corriere Padano

1 agosto 2013

4

TUTTO AGOSTO

Anche Bettola ha la sua ‘Rock Fest’

Fontana Fredda, la festa è al campo sportivo

Disco Inferno, ritmi di fuoco alla piscina di Lugagnano

Anche Bettola da quest'anno ha il suo "Rock Fest". La prima edizione di questo nuovo evento musicale è sabato 3 agosto al campo sportivo, un ritrovo per tutte le età all'insegna del rock e della buona cucina. Apertura stand gastronomici alle 19; concerti dalle 21: Faster Shake (punk-rock), Lost Time (pop-rock) e Judgement (heavy-metal, tributo ai Metallica).

Torna la festa di Fontana Fredda, da venerdì 2 agosto a lunedì 5 al campo sportivo. Ad aprire le danze venerdì, Instant Karma, tributo ai Beatles. Sabato 3, rock con gli I-Doll. Domenica 4, largo all'orchestra di Claudio e Cristina; lunedì 5, cinema all'aperto con la proiezione di "Funeral Party" dalle 21.30. Bortellina, salumi, cibi gustosi, buon vino e birra fresca ogni sera.

Giovedì di fuoco a Lugagnano. Il 1° agosto arrivano in concerto i Disco Inferno (in foto) e lo fanno a bordo vasca, alla piscina del comune della Val d'Arda: il modo migliore per stemperare i bollori della loro straripante miscela di disco-music '70 e '80. Ingresso gratuito dalle 20, cena al fresco con gastronomia e cocktail gustosi e possibilità di bagno in notturna.

Gli appuntamenti della settimana sul nostro sito vivipiacenza.it

Sotto le stelle il cinema è ancora più affascinante La Dragon’s Beer Fest movimenta San Giorgio Al campo sportivo di San Giorgio torna la Dragons' Beer Fest, da giovedì 1 a lunedì 5 agosto. Ingresso libero, fiumi di birra, stand gastronomici, bancarelle e un'infilata di concerti sono gli ingredienti tradizionali della 13° festa targata Dragon's Brothers. Il 1° agosto, che corrisponde alla Festa dell'Avis di San Giorgio, si parte con i Bandaliga, l'affermato tributo a Luciano Ligabue, anticipati dagli After Dinner. Il 2, in pedana un'altra garanzia nel panorama delle cover band, gli Antani Project; scalderanno il palco le cover pop-rock degli I-Dool. Sabato 3 si passerà alle cover rock, hard-rock e dintorni dei sempre originali Rad1; in apertura i piacentini Amabili Resti. Serata clou, domenica 4 avrà per protagonisti i Cani della Biscia (nella foto), mentre il 5 si chiuderà con il tributo a Vasco Rossi degli Asilo Republic. Il collettivo organizzatore della festa ha tra l'altro da poco subito un riassetto del consiglio direttivo, composto "da soci giovani e molto attivi": presidente dell'associazione è Alice Bertonetti, di 22 anni, vicepresidente è Massimo Roffi, detto Bart, di 39 anni, mentre i consiglieri sono Luca Sartori, 23 anni, e Maurizio Bersani, il "Brontolo", di 44. "Le finalità dell’associazione - spiegano - che ricordiamo essere apolitica e senza scopo di lucro, sono quelle di promuovere la cultura, lo sport, il lavoro e la solidarietà sociale fra i giovani. Presto sveleremo come abbiamo intenzione di allargare il nostro raggio di azione con altre interessanti iniziative tutte rivolte al mondo giovanile".

PIETRO CORVI Buoni film sotto le stelle: tra i migliori compagni d'estate ci sono i cinema all'aperto. Ecco allora qui riassunte tutte le proposte cinematografiche delle rassegne estive di Piacenza (arena Daturi), Pontenure (villa Parco Raggio) e Fiorenzuola (alle scuole elementari). Inizio proiezioni sempre alle ore 21.30. Al Daturi giovedì 1° agostosi vede "Paulette"di Jerome Enrico, venerdì 2 "No-I giorni dell'arcobaleno"di Pablo Larraín, sabato 3 "Il figlio dell'altra"di Lorraine Lévy; lunedì 5 "Tutti pazzi per Rose" di Regis Roinsard; martedì 6 "E' stato il figlio"di Daniele Ciprì; mercoledì 7 "Un giorno devi andare"di Giorgio Diritti; venerdì 9 "Hitchcock"di Sasha Gervai; sabato 10 "Lincoln"di Steven Spielberg; lunedì 12 "La parte degli angeli"di Ken Loach; martedì 13 "Amiche da morire" di Giorgia Farina; mercoledì 14 "The sessions" di Ben Lewin; venerdì 16 "Vita di Pi"di Ang Lee; sabato 17 "Treno di notte per Lisbona"di Bille August; lunedì 19 "Viva la libertà"di Roberto Andò; martedì 20 "Amour"di Michael Haneke; mercoledì 21 "Miele"di Valeria Golino; giovedì 22 "La città ideale"di Luigi Lo Cascio. Passando a Parco Raggio di Pontenure, giovedì 1° agosto c'è"Iron Man 3"di Shane Black, lunedì 5"Zero Dark Thirty"di Kathryn Bigelow, martedì 6"Les Miserables"di Tom Hooper, mercoledì 7 un film a sorpresa (con ingresso gratuito) e giovedì 8"Dream Team"di Olivier Dahan. Chiudiamo con Fiorenzuola, dove la rassegna estiva del cinema Capitol è ormai agli sgoccioli: giovedì 1 agosto è in programma "Epic - Il mondo segreto" di Chris Wedge mentre sabato 3 e domenica 4 si vedrà "Wolverine - L'immortale" di James Mangold.

Musica ai Giardini, Sugar Pie & The Candymen classica e partenopea al Val Tidone Festival Dopo la prima scorpacciata a suon di jazz, "Musica ai Giardini" prosegue all'insegna della classica e della musica partenopea. Tre gli appuntamenti agostani restanti per la rassegna concertistica organizzata ai Giardini Margherita da Arci e Comune di Piacenza con il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano. Martedì 6 agosto ecco in scena il Bardaro Clarinettes Ensemble, formazione composta da studenti di clarinetto della Scuola Civica di musica di Cernusco sul Naviglio che accorpa quasi ogni componente della famiglia dei clarinetti e si arricchisce di volta in volta di contrabbasso, piano e percussioni. Piccola pausa, e il 20 si virerà verso la musica napoletana tradizionale rivista in chiave classica, jazz e pop dalla talentuosa cantante piacentina Paola Quagliata (in foto) accompagnata al pianoforte da Davide Corini. Concerti alle 21.30 e ingresso libero.

J.C. Cinel, classic rock da gustare al Melville Il caffè letterario Melville di San Nicolò, negli spazi del centro culturale del paese, chiude questi suoi primi mesi di programmazione con il concerto di JC Cinel. Venerdì 2 agosto ecco sul palco il veterano rocker piacentino con la sua band, nato artisticamente più di 20 anni fa come cantante/chitarrista e compositore, abbracciando svariati generi musicali che vanno dal rock e rock-blues al country-rock, mai riproposti in modo canonico ma filtrati da una particolare predilezione per la melodia e gli arrangiamenti.

Cosa succederebbe se Christina Aguilera o Prince fossero vissuti nell'era dello swing? Come suonerebbero i Clash nell'orchestra di Duke Ellington? Che c'entra Duffy con il mambo? A rispondere a queste domande bizzarre sono, da qualche anno e con un crescente successo a livello internazionale, i piacentini Sugar Pie (Giorgia Ciavatta, in foto) and the Candymen (Jacopo Delfini e Renato Podestà alle chitarre e cori, Alex Carreri al contrabbasso e Roberto Lupo alla batteria. Sugar Pie & The Candymen, in concerto venerdì 2 agosto alle 21.15 in Piazza XXV Aprile a Pecorara per il Val Tidone Festival (salone parrocchiale in caso di maltempo), è un quintetto che si diverte a ri-arrangiare le canzoni del momento e gli evergreen della musica pop e della discomusic nello stile delle orchestre da ballo degli anni Trenta e Quaranta con i ritmi dello swing, del mambo, del samba e del boogie.Il gruppo ha tenuto concerti in tutta Italia, Svizzera (Premio del Pubblico al JazzAscona Festival 2011), Spagna, Germania, Polonia e in diversi altri paesi europei; due gli album all'attivo, con un sempre più consistente e acchiappante repertorio di brani autografi.

Antichi Organi al via sabato 17 a Travo Tredici appuntamenti in tutto, dal 17 agosto al 20 ottobre: la 26ª edizione della rassegna "Antichi organi. Un patrimonio da salvare", diretta da Giuseppina Perotti, ancora una volta accompagnerà il pubblico piacentino nelle sale parrocchiali e nei santuari della nostra provincia per far ascoltare la voce di strumenti preziosi. Con inizio alle ore 21, il festival si aprirà sabato 17 agosto a Travo, alla Chiesa di S. Antonino, con il concerto di Michele Santi alla tromba barocca ed Enrico Zanovello all'organo. Il duo eseguirà musiche di Haendel, Cimoso, Verdi, Petrali e Arban.


1 agosto 2013

TUTTO AGOSTO

Festa del salame gentile a Ivaccari da sabato 24

Festa della Coppa a Carpaneto da venerdì 30

A Ivaccari da sabato 24 a lunedì 26 agosto è in programma la 49° edizione della "Festa del salame gentile", tradizionale sagra popolare organizzata ogni anno per festeggiare uno dei salumi tipici della zona con l'accompagnamento di altri piatti tradizionali della cucina piacentina. Musica live e eventi collaterali completano il programma dell’evento.

Dal 30 agosto al 2 settembre si rinnova a Carpaneto l’appuntamento con la Festa della Coppa, irrinunciabile tappa di fine estate. Nel fitto programma musica, danze, buona cucina, il percorso gastronomico La Via della Coppa, giochi, mostre, il mercatino dei ragazzi e la fiera delle bancarelle. Sabato 31 serata clou con il concerto in piazza dei Cani della Biscia.

A CURA DI PIETRO CORVI

Rock in Trebbia 2013, la star è Fornasari Pianello, a bordo vasca spruzzi di folk e di rock Da venerdì 2 agosto a domenica 4, quinta edizione per il Val Tidone Folk & Rock Fest, negli spazi adiacenti alla piscina comunale di Pianello (attrezzata con area camping gratuita). Organizzata dall'associazione Metamorfosi in collaborazione con il Comune di Pianello, la rassegna realizzata per sostenere i progetti artistici e musicali delle scuole medie ed elementari di Pianello e Trevozzo mette sul piatto 10 concerti e una ricca proposta gastronomica con spiedini, salamelle, patatine, pizze e il tipico batarò, e birra e vino a fiumi. Venerdì 2 calcheranno la scena i gruppi più giovani della zona: The Graduest, The Kickstarter e The Mellon. Sabato 3 aprirà il cantautore Renato Ronny G. e seguiranno i Blues Gunners e la attesissima reunion degli indimenticati punk'n'rollers piacentini Hijackers on the hip (nella foto). A chiudere, i Pandemonium, precursori del power/epic-metal in Italia a metà anni '90. La giornata di domenica 4, novità di questa edizione, sarà infine rivolta al folk, con la musica delle 4 province del Duo Faravelli Burrone, l'hard-folk degli Alzamantes e il bal-folk dei Diaduit. Dalla mattinata, in collaborazione con la webradio Radio Cronica Folk Musical e l'associazione Ballando s'Impara, spazio a stage di danze venete e strumenti tradizionali: flauto dolce e irlandese, violino irlandese, cornamusa, chitarra finger-picking e dadgad e musica d'insieme.

Rivergaro elettrica: questo weekend, il "capoluogo della bassa Valtrebbia" torna protagonista con "Rock in Trebbia" 2013, nuova edizione della kermesse musicale e culinaria organizzata dalla pro-loco locale Tramballando in collaborazione con il Comune di Rivergaro e il sostegno di vari partner privati. Saranno tre serate di musica live e buona cucina innaffiate da vino e birra in abbondanza, il tutto a scopo benefico a favore di Progetto Vita e il tutto ripreso e trasmesso in live streaming sul sito rockintrebbia.it. Il via venerdì 2 agosto con il trio acustico degli

Extinta e le cover rock '80 e '90 degli Onion Ring. Sabato 3, spazio allo spettacolo omaggio alle più belle canzoni di Mina e Battisti con la cantante Elena Ravelli, anticipata dalla migliore musica italiana degli anni '70, '80 e '90 rivista dalla Terapia Band. Domenica 4 si chiuderà con il cantautore piacentino Simone Fornasari, che presenterà in anteprima i brani del suo nuovo, imminente album, e con il tributo ai Toto dei Mindefields.

Monticelli, gli emergenti Vernasca, l’electro-swing suonano a Isola Serafini plana sull’Antica Pieve Si affaccia sul weekend con un mese di anticipo rispetto al solito la settima edizione della rassegna di gruppi musicali emergenti "Eppur si muove!", organizzata a Monticelli d'Ongina nello scenario suggestivo della diga Enel di Isola Serafini. Stand birrai, gastronomici e bancarelle (aperti dalle ore 19) faranno da contorno a sei concerti (con inizio alle ore 21). Venerdì 2 agosto suoneranno i B.u.f.f., gli Under Static Movement e i Throne; sabato 3, spazio invece a Nirodah Soundfarm, Plasticho e Upstairs.

Dopo il weekend di fuoco del Bascherdeis, venerdì 9 agosto con l'evento "This must be the place - Atto secondo" si tornerà a fare festa all'Antica Pieve di Vernasca all'insegna delle sonorità electro-swing, ovvero una commistione tra lo stile delle vecchie big band e le pulsazioni della musica elettronica contemporanea. Dalle 21.30: dj-set della coppia piacentina Santa Fabbrica, concerto swing-gitano de La Banda degli Onesti e a chiudere dj Piero, da Parma, che accompagnerà i presenti fino alle prime luci dell'alba.

Corriere Padano

5

‘Terra Acqua’, a Perino una vacanza a tutto relax Perino è il punto di partenza ideale per escursioni naturalistiche e sportive in Valtrebbia. Nel raggio di pochi chilometri sono infatti raggiungibili le cascate del torrente Perino, la Pietra Parcellara, la Pietra Perduca, il Monte Armelio e pareti attrezzate per arrampicata sportiva. Se volete regalarvi una vacanza diversa dal solito e immergervi davvero nella natura e nel relax, lontano dalle affollate mete estive, non è difficile trovare strutture che offrono accoglienza alberghiera. Nel caso di Perino, vi si trova il Room&Breakfast Terra Acqua: immerso nelle colline piacentine, offre tutti i confort di cui l’ospite ha bisogno. Attrezzato per l’accoglienza dei clienti diversamente abili, il Room&Breakfast Terra-Acqua dispone di 6 camere con bagno privato, impianto di riscaldamento a radiatori, TV e ventilatore a soffitto (dato il clima particolarmente mite di cui gode Perino, l’aria condizionata non si rende necessaria). Sono a disposizione degli ospiti una cucina autogestita, spazi comuni per colazioni e relax, una sala lettura con bi-

blioteca, una sala polivalente e una sala da tè. Se le condizioni metereologiche lo consentono, è possibile gustare la colazione sulla terrazza al primo piano. L’accesso ai piani superiori è garantito da un ascensore vetrato interno e da un montascale elettrico. Il Room&Breakfast Terra-Acqua si trova a Perino di Coli (PC), in Via Nazionale 39; è un punto di partenza ideale per escursioni in tutta la Val Trebbia. A soli 10Km dal Room&Breakfast si trova infatti Bobbio, città d’arte e importante centro della Val Trebbia, sviluppatosi attorno all’Abbazia di San Colombano (fondata nel 614). Da visitare, oltre all’Abbazia, la Basilica di San Colombano, il Castello Malaspina, il Duomo, il famoso Ponte Vecchio o Gobbo. A soli 5 km in direzione Piacenza, a Travo, è possibile poi visitare il parco archeologico “Villaggio Neolitico di Travo”. Insomma, le proposte turistiche, all’insegna dell’arte e della natura, non mancano nei dintorni. Per informazioni sulla struttura e prenotazioni è online il sito www.terra-acqua.it e attivo il numero 339.5334022.

Appennino Festival, pifferi e cornamuse

Cabaret e shopping, Bobbio è per tutti

L'Appennino Folk Festival torna a movimentare l'estate delle nostre colline con quattro nuovi eventi. Sabato 3 agosto a Pradovera di Farini alle 21.30, ballo all’aperto col trio femminile delle valli occitane piemontesi Les Fuines e Keith Easdale alla cornamusa scozzese. Il successivo sabato 10, tappa a Pigazzano alle 21.30 con lo spettacolo “I trovatori provenzali alla corte dei Malaspina”. Venerdì 16, al Parco provinciale, alle 15 danze popolari con i Bandabrisca e, a seguire, a Cerreto di Zerba alle ore 20, cena e ballo col fisarmonicista Franco Guglielmetti e il pifferaio Gabriele Dametti. Domenica 18, infine, appuntamento a Cerignale alle ore 16 tra canti e danze con gli Enerbia (in foto) e gli Statale 45.

Risate, musica e compere fino a tarda ora: a Bobbio, promossi dall’associazione commercianti e operatori economici, due eventi che accenderanno altrettante sere d'estate rivolti a grandi e piccini, giovani e famiglie. Lunedì 12 agosto in piazza Duomo scocca l'ora del cabaret d'autore. Sul palco, il comico milanese Alessandro Betti e il piacentino Paolo Labati, che poterà in scena il suo ultimo spettacolo "Hiropon". E anche a ferragosto Bobbio non si ferma: il 15, in programma c'è una "shopping night" con negozi aperti fino alle 24, musica dal vivo e dj-set in tutti gli angoli del borgo e fuochi d'artificio alle 23.


Corriere Padano

1 agosto 2013

6

OTTONE

Ottone: bagni, feste danzanti e i panorami della poesia Al culmine l’estate del capoluogo dell’Alta Val Trebbia, al confine con la Liguria e “primo grosso borgo emiliano” nei versi di Giorgio Caproni FRANCESCA LOMBARDI Entra nel vivo l’estate di Ottone, capoluogo dell’Alta Val Trebbia, ultimo comune piacentino prima che il nastro della statale si srotoli in Liguria e “primo grosso borgo emiliano” nei versi di Giorgio Caproni. L’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Piazza ha recentemente ringraziato il poeta, nato a Livorno nel 1912 e scomparso a Roma nel 1990, riconosciuto ormai tra i grandi del Novecento letterario, con l’intitolazione del giardino pubblico che si affaccia su piazza della Vittoria, la principale di Ottone. E sarà proprio il “verde d’ippocastani” del Giardino G. Caproni a incorniciare un buon numero delle manifestazioni organizzate dall’attiva Pro Loco ottonese. Agosto apre in musica (sabato 3, ore 21.30) con il jazz di

Matteo Brancaleoni (duo di piano e voce). Il richiamo culturale del jazz lascerà spazio, la sera di venerdì 9, a un intrattenimento musicale più popolare: la locandina della Pro Loco annuncia un “Gianni Drudi dal vivo” e per fugare ogni dubbio specifica che si tratta

dell’autore del tormentone ‘Fiky Fiky’, proposto con insistenza da radio e televisioni una manciata di stagioni or sono. Sabato 10, dalle 20.30, serata dedicata al gioco con la Tombolata a premi mentre domenica 11 si rinnova l'appuntamento con l'Oktonfest, la festa della birra ottonese che prevede birra a fiumi oltre a stand gastronomici, cocktails e la musica del dj Paolo Benvenuto. Altro evento da non perdere quello di martedì 13 con CanOttone, la quinta edizione dell Gara di canoe di cartone presso Trebbia beach a partire dalle ore 15. Mercoledì 14 una piacevole occasione per scoprire o riscoprire le radici e la cultura genovese nel segno del principale interprete del teatro dialettale locale, Gilberto Govi, con una commedia messa in scena alle 21 dalla compagnia teatrale I Villezzanti.

Ferragosto danzante giovedì 15 con l'orchestra Andrea Fiorini protagonista di una serata di beneficienza a favore della Croce Rossa di Ottone. Sabato 17 torna, dalle 10, lo Swap Party, la seconda edizione della festa del baratto, strumento universale al quale ricorrere in tempi di crisi e di sostenibilità ambientale, e, dalle 21, spettacolo di magia con il Mago Tittix, nella suggestiva

cornice di Piazza del Municipio. La polentata (su prenotazione) di mercoledì 21 è l'appuntamento atteso da tutti i villeggianti e sarà seguita dallo spettacolo di karaoke. Sabato 24 per la Fiera di San Bartolomeo giochi in piazza dalle 15 con il mago Tittix e dalle 21 serata danzante con l'orchestra Gigi Chiappin. Gran chiusura di stagione sabato 31 con la Festa di fine estate: stand gastro-

Festa al Monte Dego, picnic in compagnia E’ sempre molto sentita, dagli abitanti di Ottone e dai villeggianti, la festa al Monte Dego che ogni anno, la prima domenica dopo Ferragosto, porta decine di persone a incamminarsi lungo il sentiero che conduce alla cima del monte per trascorrere la giornata in compagnia con un pic nic all’ombra della cappelletta. Una tradizione che si rinnova dalla fine della prima guerra mondiale, quando, nel 1922, i reduci della parrocchia di Fabbrica e Frassi costruirono l'attuale cappelletta in onore della Madonna di Lourdes.

nomici, cocktails e la proposta musicale del dj Paolo Benvenuto dalle 20 al Giardino Caproni. L'ingresso a tutte le manifestazioni della Pro Loco è a offerta libera. Sulla lavagna all'ingresso del Giardino Caproni in piazza della Vittoria saranno riportate eventuali variazioni alle manifestazioni in cartellone. Info: ottoneproloco.wordpress.com Quest'anno, inoltre, sarà Ottone ad ospitare la 19esima edizione dell'Incontro provinciale con le comunità piacentine nel mondo promosso dalla Provincia di Piacenza e dall'associazione Piacenza nel Mondo, in programma domenica 11 agosto. Oltre al titolo di “Piacentino Benemerito nel Mondo”, conferito a Louis Molinari e Francesco Raggi, il Comune di Ottone consegnerà un premio speciale a una persona piacentina che vive all'estero.


1 agosto 2013

Corriere Padano

7

VAL TREBBIA

‘Val Boreca in movimento’, weekend tra natura e musica (p.c.) Un weekend tra natura e musica per riscopire la “Val Boreca in movimento”, sabato 3 e domenica 4 agosto, per iniziativa del Comune di Zerba e di Associazione Amici della Val Boreca, in collaborazione con Birrificio La Buttiga, ASD "La Ciminiera" e Legambiente. Sabato si parte alle 17.30: ritrovo a Cerreto di Zerba e aperitivo in musica con la cantautrice Erika Opizzi; alle 19.30, cena sotto le stelle a Zerba e alle 22 concerto di Marco Rancati e gli ArchiRock, con Fabio Crespiatico a basso e contrabbasso, Massimo Lamberti alla chitarra, Valentina Soncini alla viola e Gian Andrea Guerra al violino. Domenica, dalle 9 escursione guidata nei caratteristici borghi della valle; dalle 10 alle 13, cicloraduno con buffet a Capannette di

Pei; alle 16, merenda conclusiva a Cerreto. Per info e prenotazioni, Lorenzo Bersani 339 86 87 183.

La Panetteria-Pasticceria Baracchi di Ottone festeggia sessant’anni di attività Festeggia sessant'anni di attività il prossimo 8 dicembre la Panetteria Baracchi di Ottone. Alla guida del forno di famiglia, aperto dal signor Pietro nel '53 (“Pierino il panettiere”, praticamente una antonomasia), c'è oggi il figlio Roberto che lavora seguendo le tecniche di una volta, apprese osservando il lavoro dei genitori. Roberto oggi può vantare per il suo impasto la certificazione di “pane artigianale”, così come per la sua bottega può fregiarsi con pieno merito della denominazione di “bottega storica”. Le specialità della casa sono numerose: citiamo i canestrelli, dolci rotondi ad anello preparati con burro e uova, oggi presentati anche in versione arricchita con cioccolato. Si trovano

Locanda Genova

A Ottone il ristoro di qualità Si conferma presenza strategica in piazza della Vittoria a Ottone la nuova Locanda Genova, alla cui guida, dalla scorsa estate, si trova Giordano, già gestore del Crocodile Corner di San Nicolò. Al ristorante Genova di Ottone il servizio e la qualità offerti sono una garanzia: è possibile gustare un'ottima pizza (anche a mezzogiorno) oppure scegliere nel menu i piatti della cucina piacentina, tra cui salumi e gnocco fritto, tortelli, pisarei e fasò, chicche della nonna, ravioli, gnocchetti di zucca, carne alla griglia. La pasta è fatta in casa e tutto è all'insegna del gusto e della qualità. Il locale è aperto tutto il giorno con servizio bar e prossimamente sarà offerta anche la possibilità di pernottare grazie alla sistemazione di alcune camere dell’edificio. Info e prenotazioni al numero 339.3096097.

poi altre varietà di biscotti per la colazione (da una ricetta originale di papà Pietro, i ‘biscotti lunghi’), la torta di mandorle, i baci di dama, le crostate, tutte cose fatte in casa. Da provare obbligatoriamente, infine, la focaccia genovese, semplice o con la cipolla, la pizza e le ciambelle salate, specialissima prelibatezza fin dagli anni sessanta del Novecento. Sui banchi del forno, naturalmente, anche pane casereccio, panini all'olio e pane integrale, il tutto preparato con lievito madre, senza ricorso ad additivi chimici per la lievitazione. Una visita, fidatevi, vale il viaggio. Panetteria - Pasticceria Baracchi Piazza Municipio, 3 Ottone Tel. 0523/930135

Marsaglia: Trebbia, asado e orchestre Nel paese, una tra le mete privilegiate dai bagnanti, appuntamenti dedicati a buona cucina e musica Marsaglia è tra le mete privilegiate dei bagnanti del Trebbia che si spingono ogni weekend estivo fino al centro dell'Alta Valtrebbia per trascorrere giornate al fresco delle acque del fiume. Situato nel punto di incrocio di due vallate - la Valtrebbia e la Valdaveto - il borgo di Marsaglia è il maggiore centro del comune di Corte Brugnatella, che infatti ha la propria sede in paese. A Marsaglia, il mese di agosto è ricco di eventi, organizzati dalla vivace Pro Loco: si parte venerdì 2 con l’orchestra Daniele Cordani, mentre martedì 6 l’appuntamento sarà con una cena originale a base di “asado”. L'asado (arrosto) è un piatto tipico argentino, cileno e uruguayano fatto con carne di manzo cotta alla brace; per la preparazione può essere adoperato il taglio reale da brodo, che una volta cotto alla griglia risulta molto saporito. Tipici dell'asado sono inoltre le interiora (entrañas o achuras), le salsicce chiamate

chorizos e le salsicce di sangue dette morcillas. Condimento dell'asado è il chimichurri (pron. it.: "cimiciurri"), miscela di spezie fresche con olio, aceto e limone che si applica a fine cottura; per risaltarne il sapore e la consistenza, la carne deve essere cotta lentamente, anche per ore. Dopo questo appuntamento dedicato al buon cibo, Marsaglia sarà animata - venerdì 9 a-

gosto - dal Palio delle Torte; si danzerà poi con l’orchestra Andrea Fiorini. Mercoledì 14 ci sarà invece la Festa al Campo ad Ozzola, organizzata dalla Proloco S. Antonino; venerdì 16, infine, a Marsaglia salirà sul palco l’orchestra Bagutti. In ogni serata sarà attivo lo stand gastronomico che offrirà i piatti della tradizione culinaria piacentina.


Corriere Padano

1 agosto 2013

8

BOBBIO

Bobbio Film Festival, il grande cinema s’impara Fino al 10 agosto il corso di regia di Marco Bellocchio e le proiezioni di qualità, con ospiti di prestigio: un fiore all'occhiello dell'estate piacentina ANDREA DOSSENA Bobbio ancora una volta al centro della scena grazie alla 17esima edizione del Bobbio Film Festival: il corso di alta specializzazione in regia cinematografica diretto da Marco Bellocchio, il seminario residenziale di critica cinematografica che si svolge in concomitanza con la master class e la consueta rassegna di proiezioni di qualità, accompagnate dalla presenza di ospiti di prestigio, costituiscono un fiore all'occhiello dell'estate piacentina. Ad attirare tanti appassionati di cinema sono proprio film e ospiti più o meno glamour in arrivo a Bobbio. Da qui alla fine della kermesse il calendario delle proiezioni nell'antico Chiostro di San Colombano è così articolato: giovedì 1 agosto 'Salvo' di Fabio Grassadonia e Anto-

nio Piazza, presenti entrambi con l'attrice Sara Serraiocco; venerdì 2 'E la chiamano estate' di Cristina Comencini, ospite Paolo Fran-

PICCOLA CUCINA di Calza Andrea e C. sas

Nella suggestiva piazzetta Don Anacleto Mazzoni di fronte alla Chiesa Parrocchiale Via Bellaria, 1 - Rivergaro - Piacenza - Tel. 0523 95 20 77

chi; sabato 3 'Mi rifaccio vivo' di Sergio Rubini, a Bobbio con Emilio Solfrizzi e Neri Marcorè; domenica 4 'Reality' di Matteo Garrone, di persona alla proiezione con Anniello Arena; lunedì 5 'Bellas Mariposas' di Salvatore Mereu, ospite della serata; mercoledì 7 'L'intervallo' di Ivan Cotroneo, con la presenza di del regista Leonardo di Costanzo e di alcuni attori del cast (che comprende Valeria Golino, Luca Zingaretti, Luigi Catani, Cristiana Capotondi, Libero De Rienzo, Vincenzo Nemolato, Fabrizio Gifuni e Lucia Ragni); giovedì 8 'Io e te' di Bernardo Bertolucci, con Jacopo Olmo Antinori e Tea Falco a Bobbio; venerdì 9 'È stato il figlio' di Daniele Ciprì, alla serata con Giselda Volo-

di e Fabrizio Falco; sabato 10 la chiusura con 'Berlinguer ti voglio bene', storico lavoro di Giuseppe Bertolucci con Roberto Benigni, Alida Valli, Carlo Monni, Mario Pachi e Giovanni Nannini nel cast. Martedì 6, invece, variazione sul tema: l'Auditorium Santa Chiara ospita 'Casa d’altri', spettacolo (prodotto nell’ambito del Reggio Parma Festival 2011 in collaborazione con Teatro delle Briciole, da un progetto di Giuseppe Bertolucci e Antonio Piovanelli) tratto dal testo di Silvio D’Arzo con Antonio Piovanelli, con la regia di Giuseppe Bertolucci. Fino al 10 agosto vera protagonista del Bobbio Film Festival è però l’alta formazione cinematografica affidata al progetto Fare Cinema, creato e diretto da Marco Bellocchio: come ogni anno, una ventina di ragazzi di tutta l’Italia hanno la possibilità di acquisire specifiche competenze e di seguire tutte le fasi creative di un film con il Maestro piacentino. Ad accompagnare il corso è la novità degli ultimi anni, il Seminario residenziale di critica cinematografica con laboratori, lezioni e seminari a cura dei collaboratori della rivista Duellanti e di altri critici. Affiancate dalla visione dei film, le esercitazioni riguarderanno le forme della recensione, l’attacco e la chiusura di un pezzo, il lavoro sul ritmo della scrittura, la realizzazione dell’intervista e l’analisi del film.

Ponte Gobbo e dintorni, sarabanda di iniziative I mesi estivi sono certamente i più vivaci per Bobbio, che in questo periodo si popola di turisti. Molte sono le occasioni di intrattenimento nella zona: dalle sagre ai concerti, dal cinema allo sport, ecco una breve carrellata dei principali appuntamenti del mese di agosto. Si parte il 2 e 3 con la Festa della Birra a Santa Maria di Bobbio organizzata dalla vivace Pro loco della frazione e si prosegue il 4 e 5 con la Festa dell'oratorio Don Bosco. Ogni sabato di agosto (escluso il 31) il centro del paese sarà animato dalle Shopping Night con negozi aperti fino a tarda ora. I ragazzi dai 9 ai 14 anni potranno provare l'avventura di passare otto giorni in tenda e canoa presso il Camping Pontegobbo dal 4 all'11 agosto mentre gli appassionati podisti si dedicheranno alla camminata sotto le stelle, escursione notturna dal Passo Penice alla vetta. A Ceci, sempre il 10, serata gastronomica con orchestra mentre il centro storico di Bobbio ospiterà il Palio delle Contrade dei piccoli. Il giorno successivo, domenica 11, visite guidate alla scoperta di Bobbio e, in serata, “Wagner in love”, musiche di Wagner e Loewe presso l'Auditorium Santa Chiara. Gli appuntamenti con la musica classica proseguiranno il 13 (concerto dell'ensemble Le Musiche e Alessandro Commellato), il 15 e il 20 (recital di musica da camera), il 24 (con Pietro Tagliaferri al clarinetto e Francesco Attesti al pianoforte) sempre all'Auditorium santa Chiara alle 21.15. La serata di cabaret con i comici Paolo Labati e Alessandro Betti il 12 agosto alle 21 in piazza Duomo, la commedia dialettale con la Familia Bubieiza nel chiostro dell'Abbazia il 13 e il concerto del Coro Gerberto (sempre nel chiostro dell'Abbazia) il 14 segnano l'avvicinamento al Ferragosto. Dal 14 al 16 il Paradiso dell'Abbazia di San Colombano ospita “Bobbio Antiqua”, la visitatissima mostra mercato dell'antiquariato mentre la serata di Ferragosto sarà animata dalla Notte bianca e dall'atteso spettacolo pirotecnico. Venerdì 16 si prosegue con la Festa di San Rocco a Santa Maria di Bobbio, la gara di MTB (dai 6 ai 14 anni) promossa dall'Asd Pedale Bobbiese e lo spettacolo con Marina de Juli, Francesco Rampichini e Andrea Cusmano “Per ora rimando il suicidio”, omaggio a Fo, Iannacci e Gaber organizzato da Kardios nel chiostro di San Colombano alle 21.15. Appuntamenti culturali sabato 17 con la presentazione del libro “La vita in un profumo verde speranza” alle 18 al Centro Culturale e venerdì 23 con la conferenza medica del dott. Mozzi nel chiostro del monastero. Ultimi appuntamenti di stagione con la Polentata di fine estate il 17 e 18 in piazza Santa Fara, i saldi dei saldi nei negozi cittadini “U dasbratt” il 24 e 25 e la “Sfida uomo cavallo” sulla distanza Bobbio – Fontana di Coli di venerdì 30.

Macelleria di Ghirardini Fausto


1 agosto 2013

Corriere Padano

9

VAL TREBBIA

Rivergaro, impazza l’estate: stelle, rock, teatro e sport L'estate rivergarese entra nel vivo, con un fittissimo calendario di iniziative per il mese di agosto. Come da diversi anni a questa parte, anche quest'estate la Pro Loco di Rivergaro "Tramballando" presenta Rock In Trebbia: tre serate di musica live sul Lungo Trebbia in cui si alterneranno sul palco dal 2 al 4 agosto numerose band. La manifestazione è promossa a scopo benefico e prevede stand gastronomici (anche per celiaci) e degustazione di vini locali. Domenica 4 si prosegue, dalle 19, con l'aperitivo musicale all'Orso Bianco organizzato dall'Associazione H350 mentre sabato 10 per San Lorenzo torna Tramballando con la Notte sotto le stelle, un'intera nottata da passare insieme per esprime-

Travo

Associazioni all’opera, agosto top Agosto, la Valtrebbia rifiorisce moltiplicando i suoi visitatori tra coloro che nei weekend raggiungono le "spiagge" del Trebbia e i più fortunati che lasciano la città per trasferirsi, nei mesi estivi sulle colline. A Travo sono numerosissime le associazioni che si impegnano ogni estate ad organizzare quasi ogni fine settimana manifestazioni all'aria aperta, tra sagre di paese, inizitive sportive e culturali e serate in musica. Vediamone alcune. Durante il primo weekend di agosto saranno gli "Amici del Castellaro" a scaldare i fornelli: immancabile sagra, quella del Castellaro, per coloro che amano mangiare in un luogo incantato. Situata sulla collinetta dietro l'oratorio, la festa regala ai turisti buona cucina, serate di musica e un po' di aria fresca, dal 2 al 5 agosto. Tutti i giovedì (escludo ferragosto) prosegue il mercatino d'antiquariato in piazza Trento ma anche gli incontri con l'autore in via Borgo Est l'8 e 22 agosto e Archeotravo organizza varie iniziative (www.archeotravo.it) . Ed ancora: la commedia dialettale con la Compagnia Dal Mulein il 7 in piazza Trento e l'appuntamento con la Corrida di casa nostra, sabato 10 agosto. La settimana di Ferragosto sarà la volta della Festa della Bortellina dal 9 all'11 a Bellaria di Bobbiano e di "Pigazzano sotto le stelle", tre serate di musica e stand gastronomici dal'11 al 13 agosto, precedute, nella serata di San Lorenzo, sabato 10 agosto dall'appuntamento con l'Appennino Festival che farà tappa a Pigazzano. Ferragosto in piazza con Il Carnevale di Ferragosto seguito dal concerto organistico del 17 nella chiesa parrocchiale e dalla commedia dialettale in piazza del 24 agosto. A salutare l'estate, infine, ci penserà la Fiera dell'Agricoltura, domenica 25 agosto.

re un desiderio (appuntamento dalle 19 all'Info Point, in chiusura pastasciutta per tutti). Per gli amanti della lirica domenica 11 verrà allestito il Nabucco di Giuseppe Verdi in piazza Don Mazzoni (ingresso a pagamento) mentre la giornata di Ferragosto prevede appuntamenti per tutti i gusti: durante il giorno bancarella di libri usati in piazza Paolo, mercatino di antiquariato e modernariato per le vie del paese e banco di beneficienza nella chiesetta di San Rocco mentre alla sera, dalle 21 in piazza Paolo, serata danzante e concerto con Ferragosto in piazza (ingresso libero). La festa della Pubblica Assistenza S. Agata porterà stand gastronomici e danze sulla pista attrezzata sul greto del Trebbia dal 16 al

18 agosto mentre sabato 24 e domenica 25 agosto l'Anspi di Bassano organizza nella frazione di Rivergaro la Festa della Patata: stand gastronomici e animazione in occasione del patrono San Contardo. Gli aperitivi musicali dell'associazione H350 proseguono il 15 alla Pasticceria Andrea, un'occasione in musica per accompagnare l'aperitivo presso i locali di Rivergaro. Da lunedì 30 all'8 settembre il circolo Anspi Sant'Agata organizza presso il centro parrocchiale di Rivergaro il Torneo della Pedivella, torneo di calcio per giocatori...scarsi. Il mese di agosto chiude infine con il teatro grazie alla tappa rivergarese del Festival Lultimaprovincia, rassegna teatrale itinerante promossa da Manico-

mics Teatro che si fermerà sabato 31 in piazza Paolo per allietare spettatori di tutte le età.

Appuntamento con l’arte Prosegue l'appuntamento con l’arte a Rivergaro: all’Auditorium Casa del Popolo fino al primo settembre, è possibile visitare “Il carattere delle forme”, mostra di scultura piacentina contemporanea; espongono Mario Branca, Sergio Brizzolesi, Giorgio Groppi, Dino Maccini, Giuseppe Tirelli, Francesco Perotti, Paolo Perotti, Franco Pizzi, Valerio Saltarelli Savi, Giuseppe Serafini, Giorgio Rastelli. Mostra e catalogo sono a cura di Gabriele Dada-

ti e Donatella Borsotti. Gli orari di apertura sono i seguenti: da mercoledì a venerdì, dalle ore 21 alle 23; sabato e domenica, dalle 17 alle 19 e dalle 21 alle 23. Presso il Centro di Lettura è in corso invece la rassegna “Percorsi diversi” visitabile negli orari di apertura della biblioteca e il lunedì sera (per informazioni

e approfondimenti è online il sito www.centrodilettura.info): dal 27 luglio scorso infatti sono in mostra le opere dello scultore Enzo Marchi, fino al 15 agosto; dal 14 agosto al 12 settembre sarà la volta dei dipinti di Elisabetta Falsetti, mentre dal 14 settembre al 3 ottobre esporrà il pittore Antonio Miletti.


Corriere Padano

10

ANDREA DOSSENA La 343esima edizione dell'Antica Fiera di San Rocco, appuntamento di plurisecolare tradizione che si svolgerà come di consueto nei giorni del 15 e del 16 agosto, si conferma come l'apice del ricco calendario dell'estate 2013 di Pontedellolio. Anche quest'anno bancarelle “no-stop”, negozi aperti anche in serata, giostre, mostre e altre iniziative collaterali caratterizzeranno l'atteso evento, che ha origini antichissime: la fiera patronale “d’ogni sorte di mercantia e bestiame” venne infatti istituita nel 1617. Oggi la “due giorni” di festa anima le vie del centro del paese e continua ad essere un apprezzato punto di riferimento non solo per i residenti della Val Nure (o per chi ci trascorre qualche giorno di meritato riposo), ma anche per tanti piacentini rimasti in città per il Ferragosto che possono così approfittare dei tanti ingredienti della Fiera. Niente scuse per non esserci, perchè i banchi degli ambulanti animeranno il borgo ed alcune vie limitrofe sia il giovedì che il venerdì: da segnalare, nell'ambito dell'appuntamento pontolliese, la serata danzante del 15 ai Giardini Pubblici e la Fiera del Bestiame di venerdì 16 in via Montegrappa, nell'area limitrofa al camposanto. Se la Fiera sarà come sem-

1 agosto 2013

PONTEDELLOLIO

La Fiera di San Rocco, clou dell’estate di Pontedellolio L’appuntamento del 15 e 16 agosto è uno dei più attesi della provincia. La Festa del Cotechino, dal 9 al 12, nella frazione di Cassano

pre il ‘cuore’ dell'agosto pontolliese, anche nei dintorni non mancheranno altre invitanti occasioni di shopping, intrattenimento e sport. Assolutamente imperdibile, anche per la fresca e invitante temperatura serale del posto, è la Festa del Cotechino di Cassano, la sagra paesana organizzata con passione e impegno dalla Proloco Amici di Cassano: delizie enogastronomiche e buona musica si potranno assaporare da venerdì 9 a lunedì 12 agosto. La vivace Società Bocciofila Pontolliese è invece l'artefice del G.P. dell'Amicizia di Folignano, gara sociale libe-

Bocce, due gare per tutti gli appassionati ra a tutti che animerà i giorni tra il 5 ed il 13 agosto, e del G.P. del Formaggio, altra gara sociale libera a tutti in programma invece dal 26 agosto al 3 settembre. Tornando a Pontedellolio, mercoledì 7 e mercoledì 14 sono le date dei Mercatini Estivi, organizzati dall'associazione Ponte in vista, con via Veneto chiusa al traffico per l'occasione. E quando l'estate sarà agli sgoccioli? La festa della birra di sabato 7 settembre sarà un buon antidoto alla malinconia.

Fogliazza Dante di Fogliazza Geom. Sandro MATERIALI EDILI PAVIMENTI E RIVESTIMENTI CAMINI - COTTO TOSCANO

PONTEDELL’OLIO (PC) - Via dell’Artigianato, 2 Tel. 0523.875130 - Fax 0523.874581 fogliazza@fogliazzadante.191.it


1 agosto 2013

Corriere Padano

VAL NURE

11

Il salame cotto di Pontedellolio, tradizione che continua grazie alla famiglia Valla La Fiera di San Rocco a Pontedellolio sarà l'imperdibile occasione per assicurarsi il prelibato “Salam Cott ad Vala”, rinomata specialità che caratterizza l'evento valnurese da decenni. L'inizio della tradizione dell'ormai proverbiale salame cotto di Pontedellolio si deve infatti ai quattro fratelli Valla: è nel 1950, nelle mattine del 15 e 16 agosto, che i titolari dell'omonima bottega di alimentari e gastronomia (trasformata nel 1966 nel Vallamarket di via Ghizzoni 19) avviano la vendita (foto qui a lato) di un prodotto unico che, oggi come allora, continua ad essere preparato con carni selezionate esclusivamente per l'occasione della festa patronale, una delle più antiche d'Italia in quanto risale addirittura al lontano 1617. Nel caratteristico angolo di via Veneto, accanto alla chiesa di San

Rocco, anche in occasione della Fiera di San Rocco di quest'anno sarà possibile acquistare il salame cotto originale (diffidate delle imitazioni!), una delizia - la cui ricetta è ben custodita - della cui creazione la famiglia Valla può giustamente andar fiera. Una visita a Pontedellolio è però un'ottima idea 365 giorni all'anno: al Vallamarket (nella foto grande), recentemente rinnovato nei locali e negli arredi e ancora più funzionale ed accogliente, è infatti possibile acquistare anche tanti altri prodotti di assoluta qualità. Coltivando con cura il rapporto di fiducia con i propri clienti, Vallamarket propone il meglio della gastronomia piacentina, sia fresca che surgelata, preparata nella cucina interna da mani esperte che coltivano tradizioni antiche: pisarei, lasagne, tortelli, anolini, gnocchi di zucca, chicche, arrosti e patate al forno,

Bettola, estate appetitosa con la Sagra della Bortellina Nel mese di agosto in calendario anche tanti altri appuntamenti: dai mercatini del mercoledì sera alle sagre di Calenzano e di Bramaiano ANDREA DOSSENA E' la Sagra della Bortellina Bettolese, in calendario sabato 17 e domenica 18 agosto, l'evento più atteso dell'estate del centro valnurese scosso, nelle ultime settimane, dalle roventi polemiche sull'ipotesi di realizzare un impianto a biomasse a Roncovero. In occasione della serata clou dell'appuntamento Piazza Colombo si animerà con stand gastronomici, bancarelle e musica, per continuare a festeggiare il giorno successivo con rimandi agli episodi cruciali della storia locale. Giochi per i più piccoli e iniziative collaterali renderanno la due giorni di festa un occasione di divertimento per gli abitanti e i villeggianti. Tutto il mese si presenta però ricco di iniziative, a partire da domenica 4 con il Grande mercato del Forte. Nei 'Mercoledì sera in collina' (7, 14, 21 e 28 a-

gosto) sono invece concentrati mercatini, musica e spettacoli che, nel cuore delle settimane di maggior afflusso turistico, animano il paese natale di Pier Luigi Bersani (e, a giudicare dalla statua che campeggia sulla piazza principale, di Cristoforo Colombo). Venerdì 9 agosto è la data della Marcia non competitiva 'Dalle cascate al Castel d'Erbia' e della fe-

sta sotto le stelle di Villanova di Bettola, mentre domenica 11 Bettola festeggia il 30esimo anniversario del gemellaggio con Nogent sur Marne, comune a sud-est di Parigi dove è presente una folta comunità di immigrati di origini piacentine. Stesso giorno, 11 agosto, per la Sagra di San Lorenzo nella frazione di Calenzano, con danze, intrattenimenti e

gastronomia. Il paesaggio del piccolo abitato è di sicura suggestione, e merita un'escursione per godere dello straordinario spettacolo naturale offerto dalle bellezze del posto: il Perino, in due soli km, forma infatti una dozzina di cascate, che toccano altezze fino a 17 metri, raggiungibili tramite una rete di sentieri e si snodano lungo il percorso del torrente. Dal 13 al 15 agosto si svolge inoltre a Bramaiano la consueta sagra estiva caratterizzata dalla collaudata formula fatta di danze e gastronomia, con i giochi popolari per bambini a partire dal pomeriggio del 15. Tradizionalmente molto sentito, soprattutto dalla comunità locale, è l'evento conclusivo di agosto in programma domenica 25: è in quella data che sono previste le celebrazioni religiose per il “Rito della Discesa” della Beata Vergine della Quercia, patrona della Val Nure.

Ferriere incanta con la natura, le escursioni, Casa Montagna e il nuovo centro estivo Aria sana e varietà naturalistica con pochi paragoni: tra le più apprezzate località di riposo e benessere del nostro Appennino, Ferriere vivrà un altro agosto intenso. La grande novità 2013 del 'Progetto Dune' (lanciato con successo lo scorso anno e pronto a ripartire con i suoi appuntamenti da domenica 1 settembre) è il nuovo centro estivo sportivo per bambini e ragazzi - realizzato con la Cooperativa Sociale Eureka - che si aggiunge al 'Villaggio Turistico' con gli animatori, lanciato lo scorso anno e attivo per quest'edizione fino al 24 agosto. Immancabili le serate musicali nelle piazze e il fascino esotico degli spettacoli che saranno offerti dai giovani, provenienti da tutto il mondo, ospiti di Casa Montagna capitanata dall'instancabile Carlo Devoti, ma ci sarà l'imbarazzo della scelta anche per sagre ed escursioni. Attese la Festa della Croce Azzurra (3 e 4 agosto), in paese, seguita lunedì 5 dalla festa a Pian Meghino (Pertuso). Affollatissima sarà la Festa di S.Lorenzo a Centenaro (nelle date, sempre fisse, dall'8 al 10 agosto), ma tutte le frazioni vivranno giorni speciali: da non perdere le feste sul monte Crocilia (dominato dalla statua dell'Arcangelo Raffaele) e di Brugneto per la Madonna del

popolo (entrambe domenica 11), seguite dagli appuntamenti sull'Albareto (13, 14 e 16) e dal tris di eventi di Ferragosto (Torrio, Castelcanafurone e Ferriere, con la polentata in piazza). Si prosegue con le feste di S. Rocco a Gambaro (16 agosto), del Villeggiante a Pertuso (il 17) e di San Bernardo a Canadello e Cassimoreno (il 20). Picchi di fine mese la Festa di

S.Bartolomeo a Casaldonato e la Sagra di S. Agostino a Salsominore il 25 agosto. Dal 4 al 25 agosto sono invece in programma le consuete escursioni, per buoni camminatori, guidate da Sergio Ravoni: un'occasione unica per “guadagnarsi”, salita dopo salita, la vista di paesaggi mozzafiato. Andrea Dossena

polli, faraone e anatre allo spiedo, insieme a fresche insalate di riso e torte salate, sono la gioia di chi sa apprezzare la qualità. Da segnalare l'apertura domenicale, in concomitanza con il mercato di Pontedellolio. Telefono 0523-875219. Valla Alimentari Gastronomia è anche su Facebook.

Farini, intrattenimento e sport

(a.d.) L'agosto di Farini si apre sabato 3 con la Festa Anni '70, martedì 6 e mercoledì 7 la Festa di Sant'Anna animerà invece Le Moline. L'ottava edizione del “Farini Tour”, gara per cicloamatori in quattro tappe, si svolgerà invece nelle giornate di mercoledì 7 e giovedì 8 e in quelle di sabato 10 e domenica 11: attesi anche quest'anno iscritti provenienti da tutt’Italia. Sabato 10 Groppallo propone la consueta gara di tractor-pulling, mentre domenica 11 è in programma la Festa sul prato a Boccolo Noce. Martedì 13 il centro di Farini si accende per la 'Notte Bianca', con cena all'aperto e intrattenimento per tutti. Ferragosto ricco con le sagre di Pradovera e di Groppallo. Il 16, festa di San Rocco a Cogno San Bassano. Appuntamento da non perdere è la Festa dei trattori di domenica 18 a Montalto di Groppallo, mentre settembre partirà in quarta - domenica 1 - con l'imperdibile Festa della Torta di Patate.


Corriere Padano

1 agosto 2013

12

VAL NURE

“Con Cogny non ci si fermava mai” Gli aneddoti degli chef ammaliati dal maestro che lasciò la Francia per amore ROBERTA SUZZANI «Io la chiamavo “la prova Cogny”. Quando conoscevo una ragazza e volevo capire se poteva essere quella giusta la portavo a cena da Georges e…» A immergersi nei ricordi lasciati dal maestro Cogny, nella cena sul Lungonure a Farini che è diventata ormai una tradizione, è una delle sue perle. Uno di quei “ragazzi” che furono ammaliati dalla cucina dello «chef francese con il cuore che batteva per la Valnure». Massimo Bottura, patron dell’Osteria Francescana di Modena e tre stelle Michelin appuntate sul bavero, Cogny lo conobbe quando abbandonati gli studi di giurisprudenza decise di dedicarsi alla cucina.

«Cosa dire di Goerges, cosa non ho detto di Georges?» dice sorridendo al fianco della moglie di Cogny, Lucia Cavanna. «Ho parlato tanto di lui. Forse un aneddoto che non ho mai raccontato fu di quando portai a cena da lui quella che sarebbe diventata mia moglie. Lei era vegetariana. E io mi raccomandai a Georges, “niente carne”. “Certo”, mi rispose. Cominciammo la cena con una serie di antipasti. Tutto tranquillo fino a che non arrivò il piatto principale: rognone. A fine cena Georges arrivò e mi chiese “Le è piaciuto?”. Era fatto così». E in quel suo modo “fatto così”, un po’burbero ma sempre generoso e aperto, Cogny rivoluzionò il modo di concepire la Nouvelle Cuisine portandola sulle tavole piacentine con i prodotti del ter-

ritorio e quella passione per la ricerca che non venne mai a mancare neppure quando il corpo non ascoltava più la passione. A lui, a quel visionario che lasciò la Francia per seguire l’amore, che lasciò la Cantoniera per lanciare l’Antica Osteria del Teatro nel novero delle cucine più ammirate del mondo, e che alla fine, nel pieno del successo, lasciò tutto per tornare nella sua Farini. A lui in tanti, ancora oggi, vogliono dire “grazie”. E come, se non cenando sotto le stelle di quella valle che gli fu d’ispirazione? Come, se non cucinando insieme seguendo quegli insegnamenti che ancora oggi hanno il sapore dell’innovazione? Come, se non insieme sul Lungonure a due passi da quell’edificio che fu la sua sfida,

il suo rifugio, la sua vittoria. Come, se non così? E così ne hanno festeggiato il ricordo, come accade da anni ormai, i suoi amici. I suoi allievi. Tutti coloro che lo hanno conosciuto e ne sono rimasti affascinati. «Come non rimanerne affascinati – ricorda Isa Mazzocchi, chef de La Palta – Fin dal primo incontro, che assomigliò a uno

ta, hanno avuto modo di conoscerlo e tutti ne sono rimasti in qualche modo affascinati». «Era uno chef a 360 gradi – ricorda Filippo Chiappini Dattilo, dell’Antica Osteria del Teatro –Un “marziano”, come lo definivano in molti, per la sua versatilità in cucina e la capacità di trasformare un prodotto semplice in un piatto delizioso al palato e alla vista. Come la patata

Successo per la serata-ricordo sulle rive del Nure a Farini: oltre 300 ospiti scontro, ho capito che avevo di fronte una persona speciale. Io avevo 17 anni e mi presentavo al colloquio per seguire un corso di cucina. Venivo da una famiglia di ristoratori e lui mi prese in giro: “allora sai fare i pisarelli e fagioli”, mi disse». «Dopo capii che con lui non ci si fermava mai e che quel suo modo di fare burbero e provocatorio erano il suo modo di stimolarti a fare sempre del tuo meglio e a non fermarti mai. Così come lui non si fermò mai, anche quando dovette abbandonare la cucina si tenne sempre informato sulle novità, le nuove cotture. Sempre a pensare a cucinare». Fu questa la grande lezione di Cogny: non fermarsi mai, non sedersi mai. «Ma non solo – prosegue Isa –Lui ha messo insieme il buono e il bello in una cucina, come quella piacentina, che prima di tutto pensava al buono. Ha cambiato il punto di vista estetico della cucina tradizionale e valorizzato i prodotti locali e poveri. Anche se la vera rivoluzione che Georges ha portato è stata la valorizzazione delle persone. Due chiacchiere con chi fa il nostro mestiere bastano per capire che tutti, almeno una vol-

di Mareto con verdure e tartufo. Prodotti “poveri” che sotto le sue mani diventavano piatti straordinari». Una creatività senza pari era il motore della sua continua ricerca. «Non faceva mai lo stesso piatto. Talvolta perché, spinto dall’ispirazione, creava una portata con quello che aveva e non prendeva appunti. Talvolta perché anche in un piatto consolidato aggiungeva qualcosa, toglieva altro. Era un artista». Anche per Carla Aradelli, anima del ristorante Riva di Pontedellolio, Cogny ha rappresentato un punto fermo nella sua carriera di chef «e di persona». «Subito, quando l’ho conosciuto, ho capito che da lì non potevo tornare indietro», ricorda Carla. «Lui ha segnato la mia vita in due momenti antitetici. Prima portandomi alla stella Michelin prima dei 30 anni, poi, con il suo esempio, facendo comprendere che dovevo cercare la mia strada di donna e mamma. Con la nascita di Vittoria, che non porta questo nome per caso, mi sono detta: non sarò più solo una donna di cucina». Il bello delle cose semplici, nella vita e in cucina. «Di lui non

smetterò mai di ammirare la capacità ti trasformare un prodotto in qualcosa di magico. Tre anni fa, alla cena, ho proposto il suo tortino di cipolle. E’ un piatto creato negli anni ‘80 e che è ancora attuale». La serata in ricordo di Georges Cogny sulle rive del Nure a Farini è stata un successo. Più di 300 gli ospiti che hanno potuto gustare i piatti appositamente creati dagli chef Filippo Chiappini Dattilo, Isa Mazzocchi, Carla Aradelli, Ettore Ferri e il figlio Stefano, Daniele Repetti e Francesco Pini. In tavola un menu pensato come lo avrebbe pensato Gorge. Carla Aradelli ha creato una “terrina di verdure grigliate con trota marinata”, Francesco Pini ha proposto una “crêpe in bauletto con pasta alle verdure”, Ettore e Stefano Ferri, chef de La Colonna, hanno portato in tavola i loro “cappellacci d’anatra con tartufo nero e spuma di fegato grasso d’anatra”. Per secondo uno “spiedino di pollo con salsa con yogurt” opera di Daniele Repetti de Il Nido del Picchio e un “guancialino di maiale con gnocco di patate di Mareto e pancetta di Valnure con porri fritti” creato da Filippo Chiappini Dattilo. A chiudere la cena il “cremoso di yogurt del Boscaccio con composta di susine e albicocche al pepe di Giamaica” preparato da Isa Mazzocchi. Ospite d’eccezione il celebre Massimo Bottura, chef tre stelle Michelin dell’Osteria Francescana di Modena. Nella foto da sinistra Lucia Cavanna e Massimo Bottura, a destra gli chef presenti al tradizionale appuntamento di Farini in ricordo di Georges Cogny


1 agosto 2013

Corriere Padano

VAL D’ARDA

13

Vigoleno e Vernasca, Vin Santo e folklore Cena sotto le stelle nell’antico borgo medievale il 10 agosto. Vezzolacca, Festa della patata dal 16 al 18 COSTANZA ALBERICI I briganti cenano sotto le stelle il prossimo 10 agosto a Vigoleno: torna anche quest’anno la Cena del Vin Santo, nell’atmosfera incantata della piazza interna dell’antico borgo medievale. L’evento che inizia alle 20.30 - si aprirà con un aperitivo a base di nettare d’uva; il menu prevede poi numerose portate accompagnate dai vini D.O.C. dei Colli Piacentini, tra cui il Vin Santo di Vigoleno, di colore dorato o ambrato, più o meno intenso, e dal sapore piacevolmente dolce di uve appassite, armonico, pieno, corposo e vellutato. Al termine della cena, i partecipanti potranno salire sul mastio, la torre principale del castello, per ammirare le stelle cadenti nella notte di San Lorenzo e saranno omaggiati di una bottiglia di vino. Per partecipare alla Cena del Vin Santo è obbligatoria la prenotazione al numero 329.7503774 o via email all’indirizzo infovigoleno@libero.it . Al fine di contribuire a creare la magica atmosfera, è gradita la partecipazione con mantello da brigante. Il comune di Vernasca è ric-

Castellarquato

Casalegno a Lady Miss Valdarda

Castell’Arquato celebra la bellezza femminile con il concorso Lady Miss Val d’Arda: domenica 25 agosto dalle ore 21 in Piazza San Carlo, Raffaello Tonon e Alice Passera (Lady Miss Val d’Arda 2012) presenteranno la serata che vedrà eleggere la più bella dell’intera vallata per l’anno 2013. Ospite d’onore sarà Eleonoire Casalegno; non mancheranno musica live (con Barbara Barbieri), spettacoli e animazione a cura di Art Movement Studio. Le vie nei dintorni della location ospiteranno varie bancarelle d’artigianato. Tra le altre iniziative del borgo si segnalano la mostra di pittura di Itala Mangia, aperta dal 2 al 16 agosto nel Mezzanino del Palazzo del Podestà, e il mercatino "Curiosando sotto il Castello", previsto l’ 11 e il 25, in Piazza Europa. Sabato 31 agosto, infine, un tuffo nel passato con la “Cena medievale” in Piazza Municipio . (c.a.)

Tra Morfasso e Lugagnano una raffica di appuntamenti

co, nel mese di agosto, di eventi legati al folklore. Il 3, 4 e 5 ci sarà, proprio a Vernasca, la Sagra di San Pellegrino: gastronomia, balli e mostre caratterizzeranno questa festa di paese, che prevede anche esposizione di macchinari ed attrezzature per l’agricoltura. A Villa Romagna, poi, il 17 e18 agosto, appuntamento con la Festa di Santa Maria di Fatima: danze, gastronomia e buon vino. A Vezzolacca

prende invece vita, dal 16 al 18 agosto, la Festa della patata, sagra in cui non mancheranno piatti tipici e folklore, oltre alla rassegna dedicata appunto alla patata. Spostandoci poi a San Genesio di Vigoleno, qualche giorno più tardi, troviamo anche qui una festa danzante con prodotti locali, nel Parco Regionale dello Stirone: è la Festa di San Genesio che si svolgerà dal 23 al 24 agosto.

Si apre con la Festa nel bosco a San Michele (dal 2 al 4) la raffica di eventi che prenderanno vita ad agosto nel comune di Morfasso. Nella frazione di Casali, infatti, il 9 ci sarà la Festa della birra (che prevede menu di pesce, concerto rock e discoteca all’aperto), mentre il 10 e l’11 tornerà la Festa d’estate. Appuntamento in musica quello dell’11, a Morfasso, con il concerto “...Ovvero la montagna canta”, mentre il 13 e 14 ci saranno serate gastronomiche e ballo liscio; la prima ed ultima domenica di agosto non mancherà la Festa di Santa Franca. In località Monastero si festeggerà poi il Ferragosto con la Sagra della Beata Vergine Assunta e di San Rocco (15 e 16). Il comune di Morfasso non è l’unico centro della Val d’Arda a proporre eventi dal sapore tipicamente estivo: anche a Lugagnano ci sono alcune interessanti iniziative. A Torricella, sabato 3 agosto, si svolgerà l’evento “Trekking delle Poiane, serata

country”, mentre sabato 10 sarà la volta della Festa di San Lorenzo. Da venerdì 16 a domenica 18, appuntamento con la Festa Val Chiavenna; sabato 24 e domenica 25, con la Festa di San Genesio. Costanza Alberici


Corriere Padano

1 agosto 2013

14

VAL NURE

VAL TIDONE

Nibbiano: moto d’epoca e festa di San Rocco prima della Grande Fiera d’Agosto di martedì 20 Nibbiano si prepara alla Grande Fiera d’Agosto: prevista per martedì 20, la kermesse si comporrà di diversi eventi che occuperanno l’intera giornata fino a tarda sera. Tra le iniziative: fiera dell'agricoltura, bancarelle, rassegna del cavallo e del bestiame, chiosco gastronomico, serata danzante e spettacolo pirotecnico. Nibbiano, terra di confine tra Lombardia, Liguria e Piemonte, offre ancora oggi, con questa fiera di oltre mille anni di vita, un'occasione di incontro e di cultura popolare. Il paese propone poi altre iniziative: domenica 4 agosto dalle 9 alle 23 ci sarà una rassegna di moto d’epoca per le vie del centro storico; domenica 11, per tutto il giorno, la “Fiera dei bambini”con mercatino dei

ragazzi, animazione e truccabimbi. In serata, la “notte bianca”: momento di solidarietà per i bambini del Congo. Ci saranno anche

stand gastronomici e musica live. Venerdì 16 è la volta della Festa di San Rocco che prevede Messa solenne nel pomeriggio e cena in compagnia. Per chi ama l’arte, sabato 17 verrà allestita una rassegna di pittura, scultura e antiquariato, dalle ore 8 alle 18, presso i locali dell’ex scuola elementare (ingresso libero). Il giorno seguente, domenica 18, appuntamento con il “Mercatino del tempo”, le cui bancarelle proporranno oggetti nuovi e vintage per le strade del paese. Durante la giornata sarà possibile degustare le tradizionali torte di riso e di patate. Nei dintorni, si segnala che la frazione di Strà sarà in festa dal 2 al 4 agosto, con stand gastronomici e orchestre di liscio. (c.a.)

Pecorara, Pasta Frolla per cominciare La tradizionale sagra apre agosto, che proporrà eventi sia in paese che nelle frazioni Ritorna come da tradizione la Sagra della Pasta Frolla di Pecorara, che animerà il primo week end di agosto nel paese dell’Alta Valtidone con una serie di eventi ed iniziative per tutti i gusti. La sagra avrà un importante prologo sabato sera – 3 agosto - quando si svolgerà l’ormai classica camminata lungo la Via dei Feudi Imperiali che, per la seconda volta consecutiva, si terrà in serata alla luce delle torce. Il percorso rientra nei cammini francigeni di montagna che, grazie

alla definitiva approvazione di un progetto ad hoc da parte della Regione Emilia-Roma-

gna,sono oggetto di in un ambizioso piano di valorizzazione a livello turistico. La camminata si snoderà da Campomartino fino a Pecorara, dove al Campo giochi è prevista, con l’organizzazione della locale Pro Loco, la serata musicale a tema anni ’70-’80 con l’orchestra Fata Morgana, e stand gastronomici Domenica 4 agosto la festa inizia presto. Dalle prime ore del mattino, infatti, le vie del paese saranno animate dai banchi degli artigiani e dai consueti banchi per la vendita della gustosa torta di pasta frolla, cucinata secondo i dettami della tradizione locale. Nel pomeriggio, invece, dalle ore 17, si scalderanno gli animi e gli spiriti di competizione

NTI IN L E ME

Pianello s.n.c.

SERRAMENTI IN LEGNO

RR I

LI

NO

O GN

SERR A

Tagliaferri Lino TA G L I A FE

nella seconda edizione delle “Olimpiadi di una volta” a colpi di lancio del masso, taglio del tronco, gara della vanga e tiro alla fune, mentre i bambini, sempre nell’area dietro la Chiesa parrocchiale, saranno coinvolti anch’essi in giochi popolari. Alla sera, ancora gli stand gastronomici della Pro Loco e la musica di Gianni e Liscio Band presso l’Area feste del Campo Giochi chiuderanno la due giorni all’insegna della cultura, dello sport, dei giochi e della gustosa torta di pasta frolla. Il mese di agosto prosegue con eventi nel capoluogo e nelle frazioni. A Pecorara appuntamento giovedì 8 con la serata benefica a favore dell’hospice di Borgonovo (stand gastronomico e la musica dell’orchestra Beppe e Dany) e sabato 10 con la Festa dell’Avis Alta Val Tidone (stand gastronomico e balli con l’orchestra Alida). Nelle frazioni animazione e buona cucina: si parte dalla Festa patronale di Cicogni domenica 11 e si prosegue con la Festa di San Rocco a Case Fracchioni il 16, la Festa del paese di Lazzarello il 18 e la Festa di Praticchia sempre il 18.

Strada Statale, 4/6 - CASTELNUOVO V.T. (PC) Tel. 0523.869232 - Fax 0523.869528 www.tagliaferri-lino.it - E-mail: info@tagliaferri-lino.it

Mercatini, cotechino e rock Continuano tutti i venerdì di agosto i mercatini serali dell’antiquariato e della creatività a Pianello Val Tidone: alla quarta edizione, sono organizzati dalla Pro Loco pianellese e vedono protagonisti antiquari, hobbisti, creativi ed artigiani. Nel corso delle serate sono previsti anche eventi dedicati ai più piccoli, dai giochi gonfiabili all’animazione; non mancano poi varie iniziative a tema organizzate dagli esercenti, piano bar e serate musicali lungo le vie del centro. Per gli amanti del rock da venerdì 2 a domenica 4 agosto in Piazza Alpini l’appuntamento è con tre serate all’insegna della musica con il “Valtidone Rock Fest”. Serata dedicata alla commedia dialettale, invece, quella di giovedì 8: nel campo giochi di Pianello, alle ore 19, va in scena “La pension dal pret”. A Ferragosto ritorna il consueto appuntamento dell’estate pianellese con la “Tombolata del villeggiante”, dalle ore 20 in piazza Umberto I. Il mese di agosto finisce in bellezza: il 24 e 25 ci sarà la quarantottesima edizione della Festa del Cotechino, mentre il 28 la tradizionale Grande Fiera d’Agosto con stand gastronomici, prodotti tipici e serata danzante in Piazza Umberto I.

Ora Perotti sa stupire Casa delle Favole, emozioni antiche e comfort nella frazione di Ferriere Assaporare il fascino di un paese antico in miniatura e farne il punto di partenza per un turismo sano - ambientale, rurale e storico - tra le meraviglie dell’Alta Valnure: è la ghiotta possibilità offerta dalla Casa delle favole di Perotti di Ferriere, primo caso di “albergo diffuso” in provincia di Piacenza e secondo in Emilia Romagna. Aperta nel 2011, la struttura ha ampliato con un'inedita tipologia l'offerta dell’ospitalità piacentina: l'albergo diffuso è infatti particolare per il suo essere integrato nel territorio, nella sua cultura e nella sua comunità, ed ha l'obiettivo di offrire agli ospiti sia l’esperienza di vita di un centro storico sia tutti i servizi alberghieri (accoglienza, assistenza, ristorazione, spazi e servizi comuni per gli ospiti). Questo è possibile grazie ad accoglienti case e comode camere che distano non oltre 200 metri dal “cuore” dell'albergo diffuso, lo stabile nel quale sono situati la reception, gli ambienti comuni e l'area ristoro. Tipica della Casa delle favole di Perotti di Ferriere è anche la scelta del nome delle otto abitazioni che compongono la struttura, tutti ispirati agli animali delle fiabe di Esopo ma tradotti nel vernacolo locale: si va, per esempio, dalla Ca’ Du Farchett (Casa Del Falco) alla Ca’ du Luv (Casa del Lupo) o dalla Ca' du Fuein (Casa della Faina) alla Ca' da Surgna (Casa dello Scoiattolo), passando per la Ca’ da Levra (Casa della Lepre). La “Casa delle favole” di Perotti, primo albergo diffuso piacentino, offre un totale di 35 posti letto, mentre le case hanno spazi e caratteristiche diverse, garantendo così la migliore sistemazione per ogni tipo di esigenza. Golose le possibilità per chi ama natura e aria buona, perchè nel territorio circostante non si contano le possibili escursioni a piedi, in bici o a cavallo per visitare le splendide attrattive naturalistiche del territorio ferrierese: dal lago Nero al lago Bino, dal monte Ragola al monte Crocilia, c'è solo l'imbarazzo della scelta. Andrea Dossena


1 agosto 2013

Corriere Padano

15

SPORT

ANNUNCI VARIE

Gattini da adottare, 2 grigi zebrati e bianchi rossi. Regaliamo micie bisognose di affetto. Tel. 333.2934576 pomeriggio e dopo pasti Vendo giubbotto renna tel. 339-4714039 ore pasti euro 40,00 Stampante Epson Stylus D92 a colori nuova, vendo a 50 euro. Tel. 329.7476668, info@sapsistemi.it Fax stampante multifunzione Brother Richo 100 euro. Tel. 329.7476668 o info@sapsistemi.it Nr 5 telefoniufficio e cordless vendo a 15 euro. Tel. 329.7476668

Vittorino e Dds da record ai campionati italiani

Nr 9 telefoni uffficio e cordless vendo a 20 euro. Tel. 329.7476668 Banco bar da 6500 euro usati e nuovi mai usati varie metrature, vendo causa utilizzo fiera campionaria con possibilità di modifiche su richiesta 12500 euro. Tel. 338.7590448 Vendesi libreria a 4 piani (H 185 x L 57 x P 26). Prodotto italiano 100%. Robusta, compatta (con materiale di trucciolato) color noce. 120 euro tratt. Tel. 320.0535067 Scambio diverse doppie figurineDisney della Conad, per alcune figurine dei Puffi del Conad e degli Eroi dell'Esselunga. Tel. 340.9327134 Marco, ore pasti Scambio figurine doppie Disney Pixar dell'Esselunga con vostre doppie o collezioni Eroidreamworks Esselunga e doppiePuffi del Conad. Tel. 340.9327134 Vendo abito sposa, molto raffinato ed elegante, provenienza Boutique Atelier " La Sposa". Tel. ore pasti 339-4714039 Vendo Playstationvolante a comandi digitale con pedali euro 40 tel. 339-4714039 ore pasti Vendo fila di sedie Cinema Vintage, composta da 5 sedute, in un blocco solo, in legno con struttura in metallo, condizioni ottime, foto anche via mail. tel 339-4714039 ore pasti

ANDREA DOSSENA Otto medaglie d’oro, tre d’argento e quattro di bronzo dagli italiani giovanili per i nuotatori piacentini. E’lo straordinario bottino conquistato dagli atleti della Vittorino da Feltre e della DDS ai Campionati Italiani giovanili di nuoto della categoria Ragazzi, svoltisi a Roma. Nella prima giornata di gare i nuotatori biancorossi allenati da Gianni Ponzanibbio ed Emanuele Merisi si erano subito messi in luce conquistando tre medaglie d’oro e due di bronzo. Mattatori, come al recente Festival Europeo della Gioventù Olimpica, Alessia Ruggi (foto al centro) e Giacomo Carini (foto a sinistra): la prima ha vinto 200 sl e

staffetta 4x100 sl (foto in alto)con le compagne Camilla Tinelli, Giulia Verona e Gaia Bisceglia, il secondo ha dominato i 400 misti. Medaglie di bronzo, nella giornata inaugurale, per Carini nei 100 farfalla e per Giulia Verona nei 200 rana. Pioggia di allori anche nella seconda giornata di gare allo Stadio del Nuoto di Roma, con cinque podi: gli ori vinti da Alessia Ruggi nei 100 sl, da Giacomo Carini - con tanto di record italiano - nei 200 farfalla e da Giulia Verona (foto a destra)nei 200 rana, più l’argento della staffetta 4x200 sl (composta da Alessia Ruggi, Giulia Verona, Camilla Tinelli e della giovanissima e promettente Emanuela Tortomasi) e il bronzo di Camilla Tinelli nei 100 sl. Altre due medaglie d'oro, due d'argento ed una di bronzo sono arrivate nella giornata conclusiva,

che ha visto come principale protagonista, ancora una volta, Alessia Roggi: la nuotatrice si è infilata al collo la medaglia d'oro nei 200 misti, quella d'argento nei 50 stile libero e un altro argento condiviso con le compagni di squadra della staffetta 4x 100 misti Camilla Tinelli, Giulia Verona e Chiara Curreli. Secondo oro di giornata firmato Dds: Lorenzo Zangrandi e Giacomo Carini, con i compagni di squadra Perani e Vergani, hanno dominato la finale della 4x 100 misti. Carini ha aggiunto anche il bronzo nei 200 misti. La squadra del presidente Fabbri è giunta al secondo posto della classifica generale femminile: “Un bilancio - ha commentato il tecnico Ponzanibbio - oltre ogni più logica previsione: questi giovani hanno reso onore allo sport piacentino”.

Piacenza, corse in ritiro aspettando i gironi Biancorossi ad Agazzano in attesa di conoscere gli avversari. Già scattata la campagna abbonamenti GIOVANNI DOPERNI Questo diesse è eccezionale: dopo aver riempito di attaccanti la pancia di Viali è riuscito a spegnere gli occhi di bragia dell'infernale Caronte. A Marzio Merli riescono tutti i miracoli: sgombrata anche l'afa, Agazzano non è più Marrakech e nemmeno la California dove sgambettano gli juventini. Si respira in Valluretta. Lo dicono più i tifosi in visita dei biancorossi presi per il collo dalle ripetute di quel satanasso di allenatore che spreme Marrazzo come fa Conte con Tevez. Bello il ritiro in collina, ruspante, intenso e con poche distrazioni. Il più concentrato è proprio Viali che si era perso questa fase un anno fa e che sa bene quanto la preparazione abbia inciso nell'ultimo campionato. Sul gradino superiore la parte atletica inciderà ancora di più. Almeno quanto l'impianto di gioco. Che sarà elastico e soprattutto funzionale ai giovani under che da regolamento dovranno essere schierati. A guardare l'organico e dare i numeri, il modulo più congeniale sembra essere ancora il 3-5-2, ma anche un 4-2-3-1 consentirebbe di sfruttare al meglio le munizioni in attacco. Proprio la gestione dei punteri sembra rappresentare per Viali il compito più difficile. Ci sono Marrazzo, De Vecchi e Arena, ma anche Volpe, Minasola e l'altro baby Martino. In bocca al lupo, mister. Mica facile la messa a punto della macchina che vuol essere la Red Bull della serie

D. Il Piacenza è favorito d'obbligo anche se manca ancora di capire quali saranno le avversarie. Che poi ci si appassiona e ci si infervora, ma mentre sono già stati stilati i calendari della serie A, nel sottoscala del calcio italiano devono ancora capire quanti e come saranno composti i gironi. Non solo: ci sono squadre come il neonato Oltrevoghe (Oltrepo e Vogherese) in attesa di decidere tra l'iscrizione in Eccellenza e in serie D. Dipenderà dalle decisioni del consiglio

direttivo della lega nazionale dilettanti: il 30 luglio, mentre scriviamo, sarà diramato l’elenco delle squadre ammesse alla D. Il quadro è questo: Fermana, Milazzo, Sporting Terni, Viterbese e Voghera non si sono iscritte al pari della Tritium che dalla Prima divisione rischia di sparire. La Real Spal ha ritirato la richiesta e giocherà in Seconda Divisione con il titolo della Giacomense; Sarnese, Vico Equense e Sandonàjesolo hanno rinunciato al ricorso. Non dovrebbero farcela Casale e Fidene, mentre sono da valutare Bojano, Gioiese, Isernia, Isola Liri, Nardò e Verbania: in serie D potrebbero liberarsi dai 17 ai 25 posti. In Lega Pro sette squadre non si sono iscritte: Virtus Vecomp Verona, Casertana, Cosenza, Real Vicenza, Foggia, Aversa Normanna e Gavorrano potranno fare domanda entro lunedì. Roba da mal di testa nella stagione della rivoluzione che annulla le retrocessioni dalla Prima alla Seconda Divisione in Lega Pro, ma che non trova nemmeno le società con le carte in regola (soldi) per partecipare al campionato. Fortuna che c'è l'entusiasmo di una tifoseria che ha voglia di riemergere. E' partita anche la campagna abbonamenti, termometro di una febbre che resta alta malgrado il ritocco all'insù dei prezzi. In tribuna si può pagare anche 100 euro in più rispetto addirittura alla Lega Pro e alla precedente stagione in B. Il risparmio c'è scegliendo di traslocare nei distinti che saranno riaperti per l'occasione.

Vendo specchio con mensola, profilo alluminio, misure: altezza 58-largh.45 euro 15 tel. 339.4714039 ore pasti Vendo lampada piantana, in legno fatta a mano, con paralume e triplo portalampada, euro 100 tel. 339.4714039 ore pasti (a disposizione per foto e misure) Vendo abito "brooksfield" ragazzo, grigio, (giacca e pantalone), come nuovo, indossato una sola volta. euro 100 tel 339-4714039 ore pasti Vendo accessoricane o animali piccola taglia: brandina letto, e cappottino impermeabile euro 15. Tel. 339.4714039 ore pasti VendoHome TheatreLg System Combi 6 altoparlanti Dolby Digital con lettore Videocassette, euro 40,00 tel. 339-4714039 ore pasti Vendo cellulare Nokia 100 completo di caricabatteria,e auricolare. Tenuto bene, occasione, euro 20. Tel. 340.9327134 ore pasti Vendo mobileanni 40 con 2 scomparti laterali e specchio grande centrale restaurato, affare. Tel. 339.3303670 Angelica Vendo antica bilancia da farmacista (150 euro); trumò con ribaltina e cassetti (250 euro trattabili); lucerna antica (120 euro). Tel. 338.8811389 Vendo tastiera Casio (130 euro); vestiti, borse, scarpe per mercatini; 4 dizionari di lingue (100 euro); calcolatrice elettronica Canon (50 euro); 2 paia di tende cotone-lino (180 euro); monitor pc con stampante/scanner e casse (130 euro); bicicletta Cinzia (70 euro). Tel. 0523.509810 Bilanciere con 2 pesi gommati da kg 10, inoltre 4 pesi da kg 5, praticamente nuovi, vendo a euro 120,00. Tel. 340 2575560 Motociclismo annate 1982/1999 quasi tutte complete, totale 219 numeri, vendo a euro 150. Tel. 0523.330884 Vendo bicicletta donna marca Adige nuova robusta accessoriata a euro 140, in più bicicletta donna anni Trenta con freni a bacchetta euro 90. Tel. 0523.780106 Vendo mai usata tastieraelettrica pianoforte. Tel. 331.7373362


Corriere Padano

1 agosto 2013

16

CHI CERCA TROVA

ANNUNCI (continua da pag. 15)

AFFITTO E VENDITA

Affittasi negozio da ristrutturare in via San Giovanni (Pc). Tel. 0523.922219 Affittasi appartam. indip. Arredato con box, pochi km da Bobbio, libero subito. Tel. 340.0967179 Vendo appartamento a Pontenure mq. 100, garage, cantina, giardino, in palazzina autonoma, zona centrale, no spese condominiali. Tel. 339.6238739 Affittasi garage in Pontenure singolo o doppio anche uso magazzino. Tel. 339.6238739 Affitto a persone referenziate appartamento a Travo così composto: cucinotto, soggiorno, sala, ripostiglio, 3 camere, 2 bagni, 2 balconi, ampio terrazzo. Euro 380 mensili. NO AGENZIE. Tel. 340.9327134, Marco Affitto garage di mq 19 a Travo in Valtrebbia a persone referenziate. Euro 600 annui. Tel. 340.9327134 Marco. NO AGENZIE Cerco abitazione gratuitamente in azienda agricola in cambio di lavori di sorveglianza o piccola manutenzione o espletamento pratiche ufficio . tel. 338.43 11 022, email lavoroapiacenza@libero.it Monticelli d'ongina,affittasi appartamento bilocale arredato, 62mq,no agenzie,tel.3205621361 Affittasi appartamento signorile in centro a Carpaneto Piacentino, 100 mq, caldaia a condensazione, cantina, box , 3 balconi, solo referenziati. Tel. 347.0697858 Affittasi a Ferriere appartamento a persone referenziate, 100 euro tutto l’anno. Tel. 0523.922219

LAVORO

Matematica (medie & superiori) - economia aziendale - informatica (WordExcel- Power Point- Internet - Posta Elettronica) docente con esperienza, offresi come tutor per aiuto studio/compiti o recupero debiti in gruppo (max. 3 persone) o individuale. Max serietà. Prezzi modici. Tel. 320.0535067 Professionista docente abilitata, offresi come tutor per assitenza tesi e/o relazioni-ricerche bibliografiche - indici- cv. Max serietà e rapidità nelle consegne. Prezzi modici. Tel. 320.0535067 Servizio a domicilio rivolto a persone inpossibilitate a recarsi in salone di piega taglio tinture ondulazioni per appuntamento n 0523 326212 dalle 9,30 alle 18,30 Cerco lavoro: paghe amministrazione del personale legislazione del lavoro, pluriennale esperienza esamino offerte. Tel. 334.1676465 Sono un ragazzo di 20 anni e cerco lavoro come tornitore con esperienza, magazziniere e altro. Disponibile a lavorare sui tre turni da subito, anche a trasferirmi 24h/24. Tel. 329.0493239 Assistenza disabili e anziani, cerco lavoro. Con esperienza ed attestato. Tel. 366.2890773

AUTO E MOTO

Vendo 4 cerchioni lega da 17’’ originali Renault Megane – GT Line, con pneumatici “Continental” seminuovi, montati. Euro 400. Tel. 338.9023587 Privato vende due pneumatici usati solo per 50 Km + ruotino di scorta nuovo per Fiat 600 per 100,00. Regalo kit emergenza, tergicristallo posteriore con relativo motore e copribagagliaio. Cell. 392-2588646 Vendo per inutilizzo scooter 2004 Yamaha 180 Mayestic, km 22.000, appena tagli andato, gomme e batteria nuove. Tel. 333.8507843

Avviso ai lettori Ricordiamo che per il servizio di pubblicazione degli annunci la redazione non riceve alcun compenso sulle transazioni commerciali, non effettua vendite dirette, non è responsabile per la qualità, la provenienza o la veridicità delle inserzioni né dell'esito della transazione oggetto dell'inserzione stessa. Le richieste di inserzioni sono espressamente subordinate al consenso dell'Editore alla pubblicazione ed alla disponibilità di spazi La Direzione pertanto si riserva il diritto di modificare rispettando il messaggio, rifiutare o sospendere una inserzione a proprio insindacabile giudizio, nonché di effettuare dei controlli sull'inserzionista. L'editore non risponde per eventuali ritardi rispetto alla data indicata dall'inserzionista, o perdite causate dalla non pubblicazione dell'inserzione per qualunque motivo e non è responsabile per eventuali errori di stampa. Gli inserzionisti sono responsabili di quanto indicato nella richiesta di inserzione e sono obbligati a risarcire all'editore ogni pregiudizio, di qualsiasi tipo, eventualmente da esso sopportata in relazione all’inserzione commissionata ed al suo contenuto.

COME TRASMETTERE L’ANNUNCIO GRATUITO Compila in stampatello la cedola pubblicata a fianco e spediscila a: CORRIERE PADANO VIA XXIV MAGGIO, 4 29122 PIACENZA Oppure trasmettila via fax al numero: 0523 754369 Inoltre è possibile inviare una e-mail all’indirizzo: annunci@corrierepadano.it

Corpad 01 08 2013  

Sanità-beffa, per Piacenza ci sono soltanto schiaffi