Page 1

“L ’

Ora di Spini” numero dopo numero sta acquisendo sempre più la forma di un periodico che fa della voce

della comunità il suo focus principale. In questo numero abbiamo deciso di dare un maggior spazio ad una parte di adulti che dal dicembre scorso ha iniziato ad incontrarsi e mettere in comune punti di forza e debolezza rispetto all’arduo ruolo dell’essere genitore di un adolescente di oggi. Durante il percorso “Essere Ben in-forma (ti)”, intrapreso con il supporto della Cooperativa Arianna e della Commissione Politiche sociali della Circoscrizione di Gardolo, si sono affrontati alcuni temi cari ai partecipanti che hanno favorito la nascita di una rete informale di conoscenze e di supporto fra genitori. Attraverso il confronto fra gli educatori, che gestiscono lo spazio-adolescenti, e i genitori, emergono alcune fatiche

rispetto ai figli e al mondo che ruota attorno ad essi. Alcuni esempi possono essere il rapporto con il mondo delle sostanze, la noia e gli adolescenti, l’autostima sia del genitore che del figlio, la fiducia in sé stessi, il rapporto degli adolescenti con gli strumenti multimediali (cellulare e social network) e la gestione di questo tempo da parte del genitore. All’interno di questo numero sarà possibile trovare un approfondimento all’interno del quale verrà descritto come si è snodato l’intero percorso di confronto tra i genitori. Non solo, troverete al suo interno la voce di mamme e papà che racconteranno sensazioni, fatiche, sollievi, spunti che ha fatto emergere e suscitato il trovarsi insieme e il metter in luce ciò che li accomuna maggiormente in questo momento: essere genitori di figli/e che stanno facendo i primi passi all’interno dell’adolescenza.

INDICE: IL GRAN CARNEVALE L’ANGOLO DELLE RICETTE LE GRANDI BIOGRAFIE UN INCONTRO SPECIALE CURIOSITÀ DAL MONDO…DEL CINEMA FRANCESE! APPUNTAMENTI CON L’AUTORE NSERTO: PROGETTO “ESSERE BEN_INFORMA(TI)” LA PAROLA AI GENITORI ADOLESCENTI MA SOPRATTUTTO ADULTI D’OGGI

La Redazione

IL GRAN CARNEVALE L Anche quest’ anno il Carnevale di Spini è stato un a successone! Come ricorda l’Adige del giorno dopo, quasi quattrocentocinquanta/cinquecento persone hanno R partecipato all’ormai consueto appuntamento del e quartiere. Nonostante il cattivo tempo abbia costretto gli d organizzatori a posticipare l’evento di una settimana (la festa era a infatti programmata per il 1° di marzo), la riuscita è stata a dir z poco eccezionale. Tante persone hanno infatti deciso di i scendere in in piazza e pranzare in compagnia sotto un sole decisamente primaverile! Polenta, lucaniche e crauti sono o stati cucinati e preparati dagli organizzatissimi volontari del Comitato del Pont dei Vodi. In piazza hanno contribuito alla n buona riuscita del pomeriggio anche il Giocastudiamo con simpatici giochi western per i più piccoli e il gruppo truccae bimbi, composto dalle ragazze che frequentano lo spazio-adolescenti gestito dagli Educatori di Strada (Cooperativa Arianna). A metà pomeriggio hanno raggiunto la piazza anche due carri allegorici, provenienti da Gardolo che hanno

A

continua a pag.3


2

L’ANGOLO DELLE RICETTE Volete una “ricettina” rapida e gustosa per un antipasto “stra-veloce”? Ecco a voi i ROTOLINI DI PHILADELPHIA !!

INGREDIENTI - occorrente: 1 confezione di pane da tramezzini (quello lungo, bianco e senza la crosta) 1 confezione di Philadelphia da 250 gr 1 peperoni (rossi e gialli) sott’olio (non quelli sotto aceto!) 1 scatoletta di tonno sott’olio da 120 gr 1 olive nere o verdi o entrambe denocciolate (per velocizzare potete anche comperare la Philadelphia al gusto che preferite, ma ai peperoni non c’è, ed è quella che di solito piace di più!) Pellicola trasparente 3 scodelle se fate i 3 ripieni

LE GRANDI BIOGRAFIE: NELSON ROLIHLAHLA MANDELA Nelson Rolihlahla Mandela nasce nel 1918 a Mvezo, in Sudafrica. Durante gli anni degli studi in Legge aderisce al movimento di opposizione al regime che nega i diritti alla maggioranza della popolazione nera.

SVOLGIMENTO: Con il mattarello spianate leggermente le fette di pane facendo attenzione a non romperle! Ripieno ai

peperoni:

sgocciolate e tritate finemente 4-5

pezzi di peperoni sia gialli che rossi, mettete in una scodella e unitevi ¼ di Philadelphia avendo cura di miscelare bene il composto; Ripieno al tonno: sgocciolate il tonno dall’olio e rendetelo a poltiglia o con la forchetta o con il frullatore ad immersione, mettetelo in una scodella e unitevi poi ¼ di Philadelphia e miscelate bene il composto;

verdi

Ripieno alle olive nere o : tritate 4-5 olive per tipo fino a renderle finissime mettendole in una scodella e unitevi ¼ di Philadelphia miscelando bene il composto; Spalmate su ogni fetta di pane uno dei composti preparati precedentemente in modo uniforme e livellate. Arrotolate dal verso della lunghezza (altrimenti diventerebbe un “rotolone” corto e grosso!)le fette di pane con delicatezza per evitare di premere e far uscire il ripieno in fondo Avvolgete il rotolino nella pellicola trasparente chiudendo a caramella i lati e fate riposare in frigo per alcune ore (meglio se tutta una notte!) Srotolate dalla pellicola i rotolini e con un coltello ben affilato a lama liscia (no seghetta) tagliate delle rondelle sottili ( circa mezzo centimetro) oppure in obliquo. Disponetele leggermente sovrapposte in un vassoio. Se fate i 3 ripieni, l’effetto nel vassoio sarà uno spettacolo di colori invitanti! Cristina Mattedi

Nel 1942 si unisce all’African national congress, per la lotta contro l'apartheid. Nel 1962 viene arrestato e resta in carcere, a Robben Island, fino all’11 febbraio 1990. Nel 1993 riceve il Nobel per la pace insieme al presidente De Klerk, che si era impegnato per la sua scarcerazione. Eletto alla presidenza del Sudafrica nel 1994, da presidente (in carica fino al 1999) guida la delicata transizione dal vecchio regime basato sulla segregazione razziale verso la democrazia e la riconciliazione pacifica del Sudafrica. Sofian El Asri

“L’Ora di Spini” - Periodico d’informazione di Comunità iscritto al Registro Stampa del Tribunale di Trento; Proprietà Arianna s.c.s.; via Marco Pola, 7 38121 Gardolo (TN); Direttore responsabile Alessandro Graziadei In redazione in questo numero: Cristina Mattedi, Sofian El Asri, i bambini e le maestre delle Scuola dell’Infanzia di Ghiaie di Gardolo, Giuseppe di Stefano, Alberto Mattedi, gruppo trucca-bimbi del carnevale; Stampa LB Litolegatoria Betta C&C snc


3 3

UN INCONTRO SPECIALE! bbiamo invitato nella nostra scuola una persona “speciale”: la pittrice Gemma!! E’ stata con noi da settembre a gennaio per due volte in settimana. Ha trascorso insieme a noi bambini ed insegnanti dei momenti Indimenticabili, lasciandoci una traccia, un pensiero, una parola, tante parole una poesia, un colore, tanti colori, un quadro, alcuni quadri fatti insieme ai bambini. Dei capolavori unici come lo siamo noi persone.

A

Ora la parola ai bambini: che cosa vi ricordate di quell’esperienza? “La carta si fa con gli alberi; Gemma ci ha insegnato ad aprire il cassettino dei pensieri; bisogna imparare a disegnare;Gemma ci ha insegnato a disegnare gli alberi prima di scrivere si disegna! Prima di disegnare si deve pensare a che cosa disegnare”. Gemma è bella perché è stata qui con noi per tanto tempo, ha i capelli ricci come la zia Martina!; Bello, perché ci ha aiutato a disegnare gli alberi!; Ci diceva che i pensieri erano dentro al nostro cassetto della memoria; Ci ha raccontato che gli alberi nascono da un seme e acqua e sole tanto; Disegnare è importante perché sono le nostre parole perché ancora non sappiamo scrivere; E’ stato bello stare in compagnia con lei!!” I bambini e le maestra della scuola dell’infanzia di Ghiaie di Gardolo

Prosegue da pag. 1

divertito i partecipanti alla festa con i loro colori frizzanti! Infine non si può non ricordare la super lotteria che il comitato riesce sempre a rendere ricchissima! (ricordatevi di controllare se qualche vostro biglietto rimasto nel portafogli è tra quelli estratti! Al Bar Antonella e sulla bacheca del Comitato sono esposti i biglietti “pescati”!). Per noi ragazze era la prima volta che ci cimentavamo nel ruolo di truccatrici! È stato bello, divertente, a tratti faticosa per il gran caldo! Durante questo pomeriggio di colori ci siamo potute sperimentare a fare qualcosa che ci piace e che fino a Carnevale facevamo solo tra noi. Più passava il tempo e più le farfalle, i ragni, i fiori disegnati sui volti dei bambini riuscivano meglio. Così anche ombretti, matite colorate e brillantini giocavano tra le nostre dita con maggior abilità e fantasia. Anche qualche adulto durante il pomeriggio si è fatto coraggio e si è avvicinato al nostro tavolino per un trucco divertente. Insomma a quasi un mesetto dall’evento possiamo dire che questa giornata è andata bene e grazie al piccolo e grande contributo di ognuno anche quest’anno a Spini c’è stato un Gran Carnevale!! A presto!

Qualche ragazza del gruppo trucca-bimbi di Spini


4 CURIOSITÀ DAL MONDO…DEL CINEMA FRANCESE!

I

Marie ha ricevuto diversi riconoscimenti; fu infatti candidata 5 volte al n questo numero voglio parlarvi di un’attrice che forse Premio César per le sue non tutti conoscono, Marie Trintignant. La ragazza da interpretazioni avvenute sempre è stata in contatto con il mondo del cinema; negli anni ’90 come miglior attrice. infatti suo padre, Jean-Louis Trintignant ha recitato a

fianco di molti grandi attori degli anni’50 e ’60 del calibro di Totò. Nata (nel 1962)e vissuta in Francia, perse la sorella quando ancora era molto piccola, fatto che la scosse molto a tal punto da chiudersi in sé stessa e non rivolgere a nessuno la parola per diversi anni. Grazie al padre JeanLouse, Marie conobbe il mondo del cinema e si appassionò tal punto da superare la sua timidezza e lanciarsi sul palco che non lasciò più. Marie Trintignant ebbe quattro figli, di cui uno anche con l’attore François Cluzet, conosciuto perché ha interpretato anche “Quasi Amici” nel 2011. Ha interpretato diversi film tra i quali io vi consiglio Ponette, con la regia di Jacques Doillon realizzato nel 1996. Durante la sua carriera artistica

La storia della sua vita è passata sulle grandi testate giornalistiche purtroppo anche per la sua tragica morte avvenuta nel 2003 per mano del suo compagno Bertrand Cantat. Durante le riprese di un film Marie a seguito di un violento litigio avvenuto con il suo compagno, nonché cantante dei Noir Desir perde la vita in quanto le percosse le provocano un grave edema cerebrale che le provoca prima il coma e poi la morte, avvenuta il 1º agosto. La tomba di Marie Trintignant a Père Lachaise a Parigi. Voglio concludere il mio articolo consigliandovi un video (nonché il mio preferito) che la vede protagonista: “Le vent nous portera” dei Noir Desir pubblicato nel 2001. Buon ascolto!! Giuseppe Di Stefano

APPUNTAMENTI con L’AUTORE

Claudio Devigili

Alberto Mattedi presenta l’autore CLAUDIO DEVIGILI e il suo libro:

La guerra aerea sul Trentino 1943-45 Bombardamenti su Trento e sul Ponte dei Vodi Proiezione filmato originale dell’epoca

Giovedì 10 aprile 2014, ore 20.30

Presso la Sala Circoscrizionale di via del Loghet, 65 -Spini di Gardolo-

REDAZIONE La redazione si ritrova ogni mercoledì dalle 17.00 alle 19.00 presso la sala di via del Loghet (al primo piano). Per info e/o inviare articoli: edustrada@arianna.coop

Profile for Arianna

L'ora di...Spini n°3 2014  

L'ora di...Spini n°3 2014  

Advertisement