Page 6

dall’11 al 12 luglio Rockwave Festival Grecia

CoolClub.it C 

figli dei festival Atene

-

Info: www. didimusic.gr

dal 13 al 16 luglio Dour Festival – Belgio

Quattro giorni di musica alternativa, indipendente con uno spazio riservato ai gruppi emergenti. Sei palchi dalle 11 del mattino sino all’alba del giorno dopo. Nel cartellone Maxïmo Park, Miss Kittin dj set, Primal Scream, Mercury Rev, Capleton, Adam Green, Nada Surf (solo per fare alcuni nomi). Il biglietto giornaliero costa 32 euro. L’abbonamento ai quattro giorni è di 70 euro. Info: www.dourfestival.be

dal 20 al 23 Luglio Benicassim - Spagna

Andare a Benicàssim è come calarsi in una realtà parallela, esporsi a una valanga di sensazioni che concorrono a creare un’esperienza che non ha confronti. Un luogo dove incontrarsi con migliaia di persone che arrivano da tutto il mondo, un’armonia pacifica nella quale condividere eccitanti emozioni e incontenibili entusiasmi. Una settimana sulle rive della Costa Azahar proprio nel pieno dell’estate, per una vacanza autenticamente intensa (dal sito www. mtv.it). Tra gli ospiti Scissor Sisters, (20 luglio), Echo & the Bunnymen, The Pixies, Babyshambles, Lou Barlow e The Strokes (22), Franz Ferdinand e Morrisey (22) Depeche Mode, Madness, Deus e Placebo (23). Info: www.fiberfib.com

dal 24 al 26 agosto Reading Festival - Inghilterra

Il Reading Festival è il più vecchio festival musicale inglese, la prima edizione risale infatti al 1960. Nel cast di quest’anno Franz Ferdinand, Kaiser Chiefs, Audioslave, Feeder, Bell & Sebastian, (venerdì 24 agosto); Muse, Arctic Monkeys, The Streets, Yeah Yeah Yeahs (sabato 25); Pearl Jam, Placebo, Slayer, (domenica 26). Info: www.readingfestivalonline.co.uk

AMORe e MusiCa, AuguRi AReZZO Wave

dall’11 al 16 Luglio Arezzo - Italia C’è aria di festa ad Arezzo Wave. Quest’anno uno dei più grandi festival italiani festeggia il suo ventesimo compleanno. Quale occasione migliore per parlarne con il suo “patron” Mauro Valenti. Prima di tutto auguri. Venti anni di amore e musica, venti anni di un festival che quest’anno decide di festeggiare alla grande. Mi anticipi qualcosa? Grazie per gli auguri! Quest’anno festeggiamo il nostro ventesimo anno di età e lo faremo in modo stellare, extraterrestre! Sì, perché il fil rouge di questa edizione 2006 di Arezzo Wave sarà lo spazio; avendo ormai coperto tutte le aree geografiche, abbiamo deciso di rivolgerci all’altro, all’alieno. Ma, se vuoi dei nomi, posso dirti che ad Arezzo Wave, che ti ricordo sarà dall’11 al 16 Luglio, si potranno ascoltare Caparezza, Sinead O’Connor, Daniele Silvestri, Skin e Gianna Nannini, Mau Mau, Marlene Kuntz, Roy Paci, Greg Dulli, Bandabardò, Verdena, Baustelle, Africa Unite, Giuliano Palma. Accanto a questi nomi famosissimi, ci saranno anche gruppi meno conosciuti nel nostro Paese ma di altissimo livello tra le novità dell’Europa, degli Stati Uniti e di altri paesi. Per fare alcuni nomi, ci saranno Cocorosie, zZz, Baba Zula, Gogol Bordello, Susheela Raman, Bersuit, N’Guyen Le, Kaizers Orchestra e i Sunshiners, molti di loro per la prima volta in Italia, come Soil & Pimp Sessions che arrivano direttamente da Tokyo. Altri appuntamenti interessanti saranno nei palchi della mattina e del pomeriggio dove Marky Ramone insieme a Super Elastic Bubble Plastic e Hormonauts daranno vita a un tributo ai 30 anni dalla

nascita dei Ramones. Per il popolo della notte, invece, nei palchi di Elettrowave si alterneranno Carl Craig, Laurent Garnier, Jimmy Edgar, Alex Neri&Planetfunk e molti altri. Nel corso di tutta queste edizioni Arezzo Wave è sempre cresciuto, non solo palchi dedicati alla musica, ma molto di più, ce ne parli? Arezzo Wave nasce come festival esclusivamente musicale, ma negli anni abbiamo dovuto aprire le porte a molte altre forme di arte perché la cultura e la creatività si manifestano in un’infinità di modi e noi vogliamo dare voce a tutti ma soprattutto vogliamo che il nostro pubblico coltivi interessi variegati, che continuino ad essere curiosi. Così, uno alla volta, sono nati i palchi collaterali, ma non secondari, a quelli musicali. Da qualche anno abbiamo il Word Stage, un luogo dove si parla di letteratura con scrittori del calibro di Lucarelli, Baricco e Sepulveda. C’è ComicsWave, lo spazio dedicato ai creatori e agli amanti del fumetto, c’è CabaWave, che prevede un concorso per giovani cabarettisti e una finale durante il Festival con la partecipazione di nomi già affermati della comicità nazionale. Ma c’è anche un palco per il cinema, quest’anno il collaborazione con Fandango, uno per il teatro, uno per la musica polifonica, uno per il cibo… La filosofia del festival in poche parole... Siamo un Festival con il cuore. La nostra mission è valorizzare la diversità culturale e la creatività. Non diamo niente per scontato, cerchiamo di essere sempre curiosi verso

Coolclub.it n.26 (Giugno 2006)  

Figli dei festival è il titolo del numero di giugno interamente dedicato ai festival musicali dell\\\'estate. In copertina Sziget festival!

Coolclub.it n.26 (Giugno 2006)  

Figli dei festival è il titolo del numero di giugno interamente dedicato ai festival musicali dell\\\'estate. In copertina Sziget festival!

Advertisement