Page 1

Sicilia: Mensile di Arte, Cultura, Gusto, Immagine, Territorio

copia gratuita Ottobre 2012

EDITORIALE

MAI E POI MAI

LA NOSTRA LIBERTÀ

P

RONTI A PARTIRE. Nulla nasce per caso, spesso di mezzo c’è quella che gli antichi grechi chiamavo la “Tuke”, il Fato. Contemporaneanews è un giornale nuovo, tutto nuovo, che guarda alla cultura, all’arte, al gusto, al territorio, guarda oltre. Prefiggendosi innanzitutto di mettere in luce tutto ciò che c’è di Bello (kalòs) e Buono (agathòs), e viceversa. Ma dicendo altresì con chiarezza anche quello che non ci sta bene. Non faremo né farse né commedie, valorizzeremo la crescita del territorio cercando la relazione ed il colloquio. Non sarà una comunicazione unidirezionale, né tutto resterà soltanto carta. Seguiranno inizitive, seminari, dibattiti, un network d’informazione che si arricchirà presto di nuovi mezzi. Un giornale indipendente, che vuole crescere, che non parlerà di tizio o di caio, tanto per, l’unico gratuito nella zona, che vuole staFrancesco Cicerone re un gradino più su. Per vedere meglio, per ascoltare il canto degli dei, ma disponibile ogniqualvolta a tornare giù e misurarsi con i problemi e con chi lo vorrà. CONTEMPORANEANEWS, in questo numero: uno sguardo sulle cose di casa nostra, la consulta giovanile di Cinisi, la lettera al turista, tantissime poesie, la felicità in tempi moderni, lo SpazzaTour ed i volti dei nuovi e giovanissimi paladini. Sfogliabile online e distribuito in versione cartacea, gratuito, in tantissimi punti (presente anche su Facebook e Twitter), sarà lì dove gli altri non vogliono. ...segue a pagina 2

anno I numero 1

Aut. Trib. Pa N.14 del 2012

La meglio gioventù di Cinisi

L’

attesa è tanta. E questo è un atto dovuto. Sono giovani, sono attivi nel territorio, e noi vogliamo incoraggiarli ancor di più. Hanno lanciato una Campagna informativa sui referendum, portato avanti azioni di sensibilizzazione per la raccolta differenziata, hanno svolto un Ciclo di convegni con la LILT (Lega Italiana per la lotta ai

nuova risorsa?” con lo scopo di fare chiarezza nei confronti dei cittadini sulla gestione dell’Ato, invistando sindaci e amministratori. Ed anche un Convegno su i beni confiscati alle mafie, ed un’iniziativa per ricordare il giudice Giovanni Falcone e la sua scorta a 20 anni dalla sua morte. Stiamo parlando della CONSULTA GIOVANILE di Cinisi, realtà positiva e presente sul territorio. L’organismo, che nasce ufficialmente con delibera

TERRASINI - Lettera agli amici turisti

A

mici turisti, mi permetto di chiamarvi così perché ci conosciamo da diversi lustri - lo so quello che state pensando, mentre passeggiate per le vie del paese. State pensando certamente alla tassa di soggiorno che pagate per il fatto di avere deciso di soggiornare a Terrasini. Si lo so, qualcuno dei vostri amici che era venuto a trovarci qualche anno fa, ve ne aveva parlato come di un paese turistico tranquillo ed accogliente: e così era. Voi vi guardate intorno alla ricerca di una conferma delle cose che vi erano state raccontate : ed erano tutte vere. E non si pagava alcuna

tassa di soggiorno. Capisco il vostro sconcerto, vi era stato detto di una piazza ombreggiata, con le panchine su cui sedersi, ed avete scoperto una piazza senza un filo d’ombra e senza panchine. ...segue a pagina 2

tumori). Incentivato la Cultura con “LEGGERENDO”, manifestazione realizzata all’interno delle grotte di Palazzo dei Benedettini, e con “Pensieri silenziosi di donne”, manifestazione di lettura, di poesie e scritti di donne, mostra fotografica ed esibizione artistica. Hanno spronato la pubblica amministrazione in merito alle politiche giovanili. Organizzato una Tavola rotonda (ancora attualissima) dal titolo “ RIFIUTI - vecchio problema o

del Consiglio Comunale di Cinisi n.27 del 17/05/2007, diventando realmente operativa dal mese di maggio del 2011, grazie anche ad una certa libertà politica concessagli - fa capo all’assessorato alla cultura di Cinisi ed ad una indipendenza conquistata sul campo, è composto da un direttivo di circa 20 ragazzi e ragazze, tra i 18 e i 30 anni, la maggior parte dei quali rappresentanti di associazioni presenti a Cinisi. ...segue a pagina 2

Lettera del Presi- p dente COEMM 4

Poesie Vincenti

p

5

SpazzaTour, pedalata p per l'ambiente 6

Tempi Moderni, La Felicità

p

7


2

ottobre

u Ficus Ottantanni di storia scritta ‘n ta ogni fogghia chianci lacrimi bianchi u troncu offisu pi l’irriconoscenza tributata doppu ca la friscura avia dunatu pi tant’anni a la cittadinanza Ci dissiru: u viri quantu dannu cumminasti rumpisti marciaperi ‘ngrasciasti cu i to frutti a tutti i banni e ora ti ‘nn a ghiri di ‘menzu t’a livari ca nun si bonu chiù p’arrifriscari sbattiu li fogghi tuttu s’agitau un forti ventu puru l’aiutau disperazioni e morti già sintia vittima di sta malantrinaria e arrivau lu boia na matina cu la so forza ‘ n terra lu ittau ‘ n zemmula a iddu puru i so fratuzzi li rarichi da terra ci scippau senza pietà e senza rispettu ‘n fila curcati poi li sistimau Chi pena chi duluri Ca pruvau Trattatu comu un vecchiu Abbannunatu D’un figghiu tintu cu lu cori ‘n gratu u misiru ‘n to spiziu di jardinu luntanu di la so criscenza senz’acqua sutta u suli ‘na mattanza luntanu di la vista di li genti. Lu rimpiazzaru Cu na parma nana Ca l’ummra mancu sapi ‘n zoccu sia spirami ca la bestia si la mancia accussì si leva ru menzu sta schifia Sulu accussì putemu spirari Ca u ficus ‘n ta la chiazza po’ turnari. Veronica G. Billone

La meglio gioventù di Cinisi

TERRASINI - Lettera agli amici turisti

segue dalla prima

segue dalla prima

T

ra i più attivi naturalmente da segnalare il Presidente, Serena Randazzo, 29 anni, laurea in Ingegneria Chimica e attualmente ricercatrice (Gruppo Scout Agesci). Poi, il Vice Presidente Davide Serughetti, 23 anni, iscritto alla Facoltà di Giurisprudenza (Giornale di Cinisi, e non solo). Ma anche il Segretario Vito Manzella, iscritto alla Facoltà di Economia (Circolo 1044 di Legambiente Cinisi-Terrasini). E poi Angelo Nicchi: 22 anni, iscritto alla facoltà di Giurisprudenza (Pro Loco). Lorenzo Randazzo: 25 anni, laurea in Economia e Finanza (triennale) e iscritto alla laurea specialistica (“Artisti per caso”). Vito Vitale: 26 anni, iscritto alla Facoltà di Medicina (cooperativa “Helianthus”). Francesco Indelicato: 22 anni, iscritto alla facoltà di Ingegneria (Azione Cattolica). Robert Gargano: 21 anni, iscritto a Ingegneria dell’Energia (la Banda Musicale). Gaspare Trupianio, 30 anni, laureando in Scienze Motorie (Polisportiva “Polis”). E poi ancora Pietro Palazzolo, 24 anni e Giuseppe Leone, 24 anni, iscritti a Giurisprudenza; Antonio Riccobono,

25 anni, laurea in Ingegneria dell’Energia (triennale), iscritto alla laurea specialistica. Ed anche, non ultime, Giusy D’Anna (Tesoriere), Mara Manzella e Carla Di Salvo. All’interno rappresentate anche l’Osservatorio Astronomico, l’associazione Asadin, e l’associazione “La Maschera” . Preparati quindi, e volenterosi. Molti, anche dai paesi vicini a loro si sono interessati. Hanno lavorato in questi anni in maniera garbata e discreta, senza mai pretendere o urlare. E per questo, oltretutto, che vogliamo incoraggiarli, altresì quelli che per motivi diversi sono rimasti ai margini. Abbiate più coraggio, provate a superare il Rubicone, a richiedere maggiore rispetto e attenzione. Noi tutti abbiamo bisogno delle vostre idee e delle vostre intelligenze, libere, senza freno alcuno. Continuate per questa strada, confrontatevi, dibattete, fino in fondo, e lottate per tutto quello in cui credete, “meglio gioventù di Cinisi”. INFO CONSULTA: CELL. 328.2837568-329.2231288 Francesco Cicerone

EDITORIALE

Ben inteso! Meglio “perdere” e non certo starci accanto, o riceverne i voti, sia chiaro, è preferibile “perdere” pur di lasciare a loro la nostra libertà. E permetettimi di ringraziare Giuseppina Billone e Mimmo Di Mercurio, senza i quali tutto questo non sarebbe stato.

Mai e poi Mai, la nostra Libertà segue dalla prima

T

anta puzza in giro del resto, e non solo rifiuti ammassati o fognatura, c’è un’aria marcia, la solita malsana che si respira maledettamente da troppo tempo. A tutti quelli che mi chiedono per chi votare non farò nomi ma Vi chiedo di tenere le mani libere, guardare bene le liste. MAI E POI MAI bisogna accettare di allearsi con qualcuno SOLO PER VINCERE. Se poi questo ha le carte macchiate, ed è il responsabile morale e/o diretto del disastro che viviamo, mai e poi mai bisogna stringergli la mano.

Francesco Cicerone

Quali gli articoli che vorreste leggere nel nostro giornale? Inviate le segnalazioni: redazione@contemporaneaweb.it

V

i avevano detto di un traffico ordinato e silenzioso ed avete scoperto un traffico caotico e rumoroso. Vi avevano raccontato di un paese pulito e vi siete trovati immersi nella spazzatura, tra sacchetti penzolanti e accompagnati da un fetore nauseabondo. Vi avevano parlato di una spiagget-

ta con i faraglioni ed avete trovato una scala malconcia, un divieto d’accesso, e la mancanza di servizi igienici. Il lungomare, poi, e Torre Alba con ai piedi il mare di Calarossa e sullo sfondo il golfo di Castellammare e le sue colline era per voi una meta imprescindibile e che cosa avete scoperto? Il degrado e la spazzatura accumulata nell’unico parcheggio disponibile. Ma vi prego non prendetevela con loro, ma solo con noi. Vi chiediamo scusa, ma anche noi paghiamo le tasse e pure salate. Per il servizio di raccolta dei rifiuti, di cui vedete l’esito, paghiamo una tassa tra le più alte d’Europa, credo, e che aumenta ogni anno, anche se i giorni di raccolta diminuiscono. Ma allora vi chiederete perchè noi non ci ribelliamo mandando al diavolo chi ci governa in questo modo? La risposta è semplice ed è sempre la stessa ripetuta come una giaculatoria ed uso, per sommi capi le parole del Gattopardo: Per duemilacinquecento anni abbiamo subito ininterrottamente la dominazione straniera senza ribellarci, se non episodicamente e per fatti contingenti. Siamo sudditi e non cittadini e chi ci governa si fa re. Perdonateci se potete. Giacomo Greco


HIGH QUALITY

ITALIAN PIZZA

091 868 22 76 Via Partinico, 13 90049 Terrasini (PA)


4

ottobre

SPECIALE POESIE Quinta edizione 2012 - 9 giugno 2012 Palazzo dei Benedettini - Comune di Cinisi

L

PREMIO "I MOMENTI DEL CUORE.. per un Mondo Migliore" a lettera del Segretario Generale
COEMM INTERNAZIONALE Comitato Etico Mondo Migliore

Utopisti? Sognatori? Pazzi?
 Beh..fate voi! Visto che siamo scesi in campo solo per il … “PARADISO IN
TERRA”. E per giunta consapevoli che, oggi: SI DEVE E SI PUO!

Siamo “entrati in campo” nel 2010, per giocare una partita

che riteniamo
epocale: creare una rete che coinvolga la base dell’Opinione Pubblica per
 costringere la politica a creare regole di economia etica oramai glo-cali;
ovvero: l’Italia diventi guida del Mondo, creando un moderno, democratico e
trasparente Stato dei Cittadini (e non delegato a pochi furbi Privati). Uno
Stato che passi a finanziare il Talento: a credito e non a debito.

 La nostra discesa in campo è stata a suo tempo richiesta dai verti-

ci
italiani della Fondazione Mondo Migliore. Un Fondazione che ha tratto
ispirazione dagli assunti di padre Riccardo Lombardi (19081976). A noi ne
sono piaciuti due in particolare: che da un Mondo pre-umano ante seconda
 Guerra Mondiale, si sarebbe passati ad un Mondo Umano; e che dall’Io
(egoismo) si sarebbe passati al Noi (bene comune).
Mantenendo una autonomia di libertà totale da qualsiasi Soggetto, il COEMM
INTERNAZIONALE ha quindi inteso con-

tattare e scambiare collaborazioni con il
maggior numero di Soggetti no profit che abitano i Comuni del Mondo.

Il nostro è un progetto contenitore che abbraccia più comparti. L’opera da
svolgersi nei vari comparti a breve, medio e lungo periodo, è delegata a
Soggetti no profit che aderiscono alla rete ed al progetto comune (vedi:
www.etchampion.org e www.reteprogettopace.it).

Per le attività culturali che hanno a che fare con lo straordinario pianeta della Poesia, abbiamo quindi chiesto e ottenuto aiuto all’Associazione
Siciliana Salotto

"I MOMENTI DEL CUORE.. per un Mondo Migliore" 5a edizione del concorso Internazionale di Poesie

“S

olo la poesia ispira la poesia”: così si esprimeva Ralph Wald Emerson, po-

eta e scrittore statunitense. È una citazione che volentieri condivido con i lettori di “Contemporanea

News” perché mi riporta alla mente i deliziosi momenti vissuti durante la cerimonia di premiazione del Premio “I momenti del cuore - Per un mondo migliore”. Per me è sempre un piacere partecipare ad eventi del genere, incontro amici che non vedo spesso e conosco nuove persone, si scambia qualche battuta, si fanno due chiacchiere parlando di una passione comune: la poesia. Si respira un’aria di assoluta quiete per chi osserva da fuori, di incredibile fermento culturale per chi invece partecipa attivamente in prima persona. Un meraviglioso sabato al Palazzo dei Benedettini di Cinisi (che ha questo anno ospitato con molto garbo la manifestazione) grazie ad una zelante organizzazione da parte del Salotto Letterario Simpo-

Letterario Simposium. Detto fatto il COEMM ha potuto
collaborare a far diventare internazionale il prestigioso “Concorso di
Poesia i MOMENTI DEL CUORE” (giunto alla sua 5a edizione).

L’emozione è stata straordinaria. Assistere alla profondità
ed allo spessore culturale delle Poesie in concorso ci ha riempito di gioia.
Da qui in poi potremo lavorare per apportare contributi sempre maggiori all’avvenimento Letterario e aiutarlo a farlo diventare un appuntamento
fisso annuale di livello Mondiale. A partire dalla presentazione a Sua Santità Benedetto XVI di una Poesia in concorso (per questa edizione si èscelta la Corale dedicata alla Giovane Melissa) per proseguire con la
 partecipazione ad eventi di carattere nazionale e internazionale di
prestigio: a partire dalla celeberrima festa annuale del NIAF Americano. Un grazie particolare va quindi a: Presidenza e associati del Salotto
Letterario Simposium e alle Autorità Istituzionali ed Associative della
Sicilia che hanno collaborato alla riuscita di tale autorevole
manifestazione. Maurizio Sarlo

La testimonianza di un partecipante e vincitore sium, promotore e autore del Premio. La recitazione dei racconti e delle poesie premiate, magistralmente eseguita dall’attrice Marisa Palermo e l’intermezzo danzante con la ballerina Emanuela Pitarresi hanno deliziato gli intervenuti. Momenti commoventi sono stati, anche quelli della “corale per Melissa”. I poeti partecipanti hanno declamato ognuno i loro versi dedicati a Melissa Bassi, tragicamente scomparsa all’età di 16 anni in un attentato violento quanto incomprensibile. Ne è venuta fuori una poesia corale di grande spessore letterario e sociale che ha donato al concorso internazione di Poesie, oramai giunto al quinto anno, tanto spessore, calore ed immensa umanità. Francesco Ferrante


5

ottobre 1a classificata sez. A

Trofeo Simposium 2012

lingua italiana tema libero

lingua italiana

COME FARFALLA (La depressione) di Emanuela Gentilini

CI SARÀ SEMPRE QUALCUNO di Paola Sargenti

Come una larva in un bozzolo rannicchiata in un sacco di aria ferma,.. attendo attendo una trasformazione dormo.. dormo e non penso i pensieri si fermano ed anche il dolore si spegne nei sogni ritrovo una vita vissuta spesso anche lì, cado.. ma non mi faccio male attimi meravigliosi si alternano ad incubi che mi svegliano maledizione.. mi riportano nella realtà sudata, confusa, il cuore che batte.. perché neanche nelle braccia di Morfeo trovo la pace? non voglio parlare, non voglio fare nulla attendo le mie ali.. come crisalide, attendo le mie ali .. ma non mi aiuto e trascino le ore, i minuti i secondi immersa nell’oblio del padre dei vizi: l’ozio stanca del nulla mi guardo attorno confusa perché sono qui?..chi sono? lo specchio non inganna, c’è un volto chi è? ha qualcosa di familiare negli occhi . perché piange e poi ride ..ride di se. ma perché ride? vorrei mangiare troppo fino a scoppiare.. l’alternarsi del dolce e del salato … la ricerca di un gusto che mi spacchi lo stomaco..e poi il vomito bozzolo,.. sono dentro un bozzolo nessuno bussa, nessuno mi viene a cercare, sono io che non mi faccio trovare.. che bella questa invisibilità! poi finalmente libera … libera ....libera e le ali? potrei diventare farfalla.. a volte mi capita … metto le ali e mi coloro..ed esco provo a parlare, a muovermi, a mostrarmi.. poi come la farfalla vivo un solo giorno muoio e rinasco nel bozzolo.. in un lungo e lento ciclo di una vita ... non più vita

1a classificata sez. E italiano - tema un mondo migliore

Sarà migliore di Emilia Merenda Non ti lascio nulla Perché non ho tesori, ma t’insegnerò a costruire una barchetta di carta. Ci vuole poco, basta un foglio di giornale, un pozzanghera o un rigagnolo di pioggia e a forza di soffiare, la barchetta filerà diritta sfidando le intemperie. Sarà incerto il suo cammino, difficile come quello del mondo, ma ora tocca a te. Io ti ho insegnato il gioco, ma non ti lascio sola e se ci metterai il cuore, ritroverà la strada e sarà migliore.

Ci sarà sempre qualcuno.... che cercherà di portare via il mio sogno, ci sarà sempre qualcuno..... che vedendo una luce nei mie occhi vorrà farla sua qualcuno che proverà piacere.....mettendo in evidenza le mie fragilità qualcuno che con maleducazione ricorderà la mia età perchè vorrà convincermi che c’è “un’età” per vivere un’emozione. Ci sarà sempre qualcuno.... che mi stringerà contro un muro per prendere il mio posto.... quel posto che mi sono conquistata onestamente, qualcuno....che non potrà sapere che ho ferite nel fisico che non tollerano pressione. Ci sarà sempre qualcuno.... che vorrà togliermi la libertà di vivere seguendo il cuore, qualcuno che mi farà pensare che no, non ho diritto ad un pò di pace dopo tanto dolore, qualcuno a cui non importa se ho vissuto una vita spesso in salita..... se con coraggio ho lottato e a volte vinto....non importa perchè ci sarà sempre qualcuno..... che saprà tirar fuori le mie paure e riuscirà a trasformare la gioia di un sogno in un dolore.

1a classificata sez. B lingua siciliana tema libero

Sònnira c'aiutanu a campari di Giuseppe Sammartano Comu ‘na vampa chi finisci l’ogghiu ‘ccussì ‘a luci mia si va astutannu, vicinu sugnu o lacrimusu sogghiu ca u pisu di l’età va avviccinannu. Cu tuttu chissu la spiranza vogghiu Ca di ‘ddi cosi ca pinsai tannu E ‘a rialtà mi ni rinniu spogghiu; cu la me Musa forsi li tramannu. Su sonnira di quannu carusiddu Avia pigghiatu già lu primu volu Vistutu cu li ali di cardiddu Vidia lu celu sempri cu l’azzolu. Ma lu distinu , sulamenti iddu, mi li bluccava fermi nto so molu… e ora c’aju jancu lu capiddu capìsciu chistu tortu e mi ni dolu. Luntanu, caminari lentamenti, è n’omu ca jù vidu avvicinari; visioni parturuta da la menti purtata a ogni passu a svapurari. “Lu sonnu sugnu jù de to lamenti, -mi dissi comu pi giustificari‘a rialtà nun desi i piramenti Pirchì mi vosi sempri azzuppiari . Però, non ti pigghiari di rancuri E sècuita ancora lu sunnari, sippuru ca non vidu chiù luciuri t’aiutu sempri nta lu to campari.” Paroli ca mi dèsiru caluri, e vògghiu cu la Musa ‘mmurtalari; a tuttu u restu…pensa lu Signuru, ca Iddu non po’ mai attruppicari.

Trofeo Simposium 2012 lingua siciliana

Amara esistenza (di Francesco Sciuto) Dintra lu puzzu vacanti Di la me’ esistenza Cercu l’acqua surgiva Ca l’anima e lu cori mi rinfranca. La curula sicca Di li me’ pinzeri S’accora a lume’ sicchiu di lu tempu, friddu e sulitariu, attaccatu a ‘na corda fracita di spiranza, e astutari la me’ arsura è ‘na prudizza, pirchì tutti li jorna lu me’ sicchiu è leggiu, mentri ‘nta stu mùnnu l’arma mia sonna e inutilmente va circannu ‘n ciuri d’amuri tra pampini ‘nfrusciati di puisia. (Amara esistenza ) Dentro il pozzo vuoto/ della mia esistenza l cerco l’acqua sorgiva l che l’anima e il cuore mi rinfranca. La carrucola secca l dei miei pensieri l si accora al mio secchio del tempo, l freddo e solitario, /. attaccato l ad una corda fracida di speranza, l e spegnere la mia arsura l è una prodezza, l perché tutti i giorni l if mio secchio e vuoto, l mentre in questo mondo l ‘anima mia l sogna e inutilmente va cercando l un fiore d’amore l tra foglie pregne di poesia


6

ottobre

"SpazzaTour", una pedalata tra i rifiuti per dire basta Un numeroso gruppo di cittadini di Cinisi e Terrasini, dopo aver creato un gruppo su Facebook - "Ripuliamo Cinisi e Terrasini" - domenica 23 settembre si è riunito per percorrere in bicicletta i due paesi invasi dai rifiuti, con lo scopo di sensibilizzare e coinvolgere l'intera cittadinanza

C

’erano tanti giovani domenica mattina in Piazza a Cinisi, e poi a Terrasini, c’erano mamme e papà con bimbi al seguito, tantissime le biciclette per manifestare contro i rifiuti che hanno sommerso il territorio. “SpazzaTour, pedalata per l’ambiente”, la prima simbolica iniziativa organizzata dal neonato gruppo Facebook “Ripuliamo Cinisi e Terrasini”, è sicuramente riuscita a cogliere nel segno, l’obiettivo difatti era quello di cominciare a sensibilizzare, a incuriosire e coinvolgere le

due cittadinanze. I partecipanti si sono riappropriati del territorio, in un percorso ripulito paradossalmente per l’occasione dagli operatori dell’ATO 1, che ha permesso di ammirare tante bellezze naturali così tanto deturpate e così poco monetizzate: in bicicletta fino a Calarossa, a Terrasini, passando lungo la via del Mare, la spiaggia Magaggiari e il lungomare Peppino Impastato. “ È un primo passo – ha dichiarato alla nostra testata uno degli organizzatori - per portare fuori dal web

la voce di tutti coloro che aderendo al gruppo hanno deciso di lottare insieme per una causa comune”. Da diversi mesi i due Comuni sono invasi dalla spazzatura, nonostante la relativa tassa sia giunta ai cittadini e risulti tra le più elevate, e la gente ha cominciato a far sentire la propria voce ed il proprio dissenso. Tra i momenti più significativi sicuramente l’arrivo delle bicilette in piazza a Terrasini, e quello al Municipio, dove la carovana ha sostato maggiormente, qui alcuni dei partecipanti hanno preso la parola per spiegare i motivi della creazione del gruppo su Facebook e di tale manifestazione, marcatamente lontano dai partiti e da qualunque logica di appartenenza. Per dare un’unica voce a tutte le prossime altre manifestazioni, per stimolare e attenzionare maggiormente l’azione delle istituzioni, per canalizzare meglio il messaggio di tutte le prossime azioni ed evitare strumentalizzazioni di qualsiasi parte, gli organizzatori stanno lavorando per la costituzione di un comitato civico, che possa mettere dentro tutte le idee, gli uomini e le donne che vogliano spendersi, al fine di promuovere iniziative concrete sul territorio, e portare i cittadini tutti a una partecipazione attiva e consapevole delle politiche locali.

“ Alla nostra prima manifestazione, “SpazzaTour, pedalata per l’ambiente” - ci hanno detto sempre gli organizzatori - ne seguiranno altre, e sempre più numerose. Chiediamo a tutti di partecipare, di aiutarci nell’organizzazione e far sentire una voce comune, di cittadini oramai stanchi di dover solo pagare e contribuire alla comunità, senza avere in cambio alcun servizio funzionante, neppure quelli essenziali.” Redazione


7

PENSIERO MODERNO

ottobre

La Felicità in tempi avversi: un affiorare interiore, un risveglio dell'anima (Prima parte)

Caterina Vitale

E

ssere gioiosi è la condizione naturale del nostro essere, crescendo tuttavia condizionamenti e false credenze impediscono alla nostra anima di respirare, e come navigatori senza meta o come guerrieri siamo sempre alla ricerca di quel benessere che chiamiamo felicità! Chi sono le persone felici? Dove si trova la felicità? Nel mio lavoro di psicologa, molte persone dicono di essere infelici, e chiedono una soluzione efficace su come

star bene, e colmare vuoti dolorosi, si interrogano su cosa manca veramente per star bene? E immaginano di poterlo essere quando avranno…o saranno …? Rinviando a quello che non c’è! È utile cominciare a riconoscere ed apprezzare cosa c’è adesso e qui, altrimenti una soluzione che sia una prescrizione o una meditazione non aiuterà molto. Quando chiedo cosa intendono per felicità auspicano contentezza, soddisfazione, tranquillità, piacere e divertimento. Dal punto di vista psicologico essa migliora il comportamento e potenzia il funzionamento cognitivo, di fatti sembra connessa all’estroversione, alla fiducia in sé stessi, e alla possibilità di controllo sul proprio futuro. La persona felice è di buon umore, ha fiducia nelle sue capacità e percepisce una fondamentale congruenza tra ciò che è e ciò che vorrebbe essere. Sono forse sono: La sfiducia verso il futuro, il consumismo che offre piace-

re per un istante lasciando subito dopo un vuoto incolmabile, l’ipervelocità dei ritmi di vita che lasciano poco spazio al ritiro fertile, o una società liquida dove è difficile creare legami stabili e sicuri, pregnata da reality show dell’esclusione dove il vincitore sarà quello che riuscirà a buttare fuori tutti gli altri. Seppur in questa società il prezzo da pagare è una radicale disumanizzazione e dimenticanza di sé, ciò che più impedisce l’essere felici è il timore dell’abbandono, dell’essere soli, spogliati di ciò che siamo e desideriamo “essere”. Essere felice implica un cambiamento interiore nel modo di vivere, affinché ciò che accade fuori di noi possa in-

fluenzarci negativamente in misura sempre minore. Possiamo noi essere felici! Non c’è una ricetta magica ma diverse vie possibili in cui riflettere insieme. Caterina Vitale caterinavitale@contemporaneaweb.it Questo articolo vuole essere una proposta per un dialogo aperto, positivo, capace di prolungarsi e moltiplicarsi nel tempo, un dialogo tra psicologia e spiritualità, tra gente comune e testimoni d’eccellenza. Risponde al bisogno di interrogarsi e affrontare “i grandi temi”, in luogo dove non ci siano consigli per gli acquisti, ma dove coniugare orientamenti e stimoli che permettano di accedere all’arte di vivere, e sviluppare qualità che facciano di noi “esseri umani migliori”. È un invito alla parola, un’occasione di ascolto e di confronto con il lettore.

Contemporanea News - Notizie in tempo reale CINISI – II.a edizione della Settimana della Cultura. Dopo il successo dello scorso anno, torna a Cinisi l’appuntamento con la settimana della cultura. Organizzato dall’assessorato alla cultura, dall’11 al 18 novembre si prevedono tantissimi eventi: 1) il premio letterario G. Meli, in collaborazione con la biblioteca; 2) il Concorso di Cortometraggi “corto corto mon amour”; 3) un concerto della banda musicale “in chiave moderna”; 4) una serie di mostre (pittura e fotografia); 5) la sagra dello sfincione durante il quale è prevista una raccolta di materiale riciclabile; 6) la gara “ri carruzzuna”; 7) e molto probabilmente la presentazione del libro su G.Meli, dove verrà svelata la sua “vera” identità! Siete tutti invitati! TERRASINI: “Quelli che vogliono far tornare i ficus e le panchine in piazza Duomo ” Il gruppo su Facebook, che porta il lungo nome (sopra virgolettato), nasce per fare sentire il proprio dissenso alla rimozione dei ficus da Piazza Dumo, e non solo provocatoriamente, da più di cinquanta anni icone, storia e identità del paese. Alberi questi spariti d’un tratto, senza un motivo valido e sostituiti con delle Palme insignificanti e per nulla utili. “Nessuna panchina, nessun cestino, piazza deserta e senso di vuoto, nessuna ombra e forte calura”: il gruppo denuncia tutto questo ma anche la situazione critica in merito alla gestione politica dei rifiuti.

Trasparenza Amministrativa: Appello a tutte le Amministrazioni. La nostra Testata giornalistica intende svolgere un’azione di sensibilizzazione e valutazione della trasparenza amministrativa secondo la relativa normativa. Chiediamo a tutti i funzionari, alle amministrazioni, a tutte le compagini politiche di dare massima diffusione e disponibilità degli atti, di metterli a disposizione del cittadino e della stampa, di rendersi sempre disponibili per la visione e la corretta pubblicazione sui relativi siti web istituzionali. Cominceremo presto a girare, in lungo e largo! Terrasini/ Avviso Pubblico – Long-list per artisti. Ci chiediamo che fine abbia fatto la long-list dei gruppi, delle associazioni musicali, teatrali, di danza, artisti di strada, singoli artisti operanti nel settore delle arti di qualunque tipo, visive, figurative ed altro, la cui richiesta scadeva a fine maggio scorso. Non se ne ha più traccia!Invitiamo l’assessorato alla cultura di Terrasini, sempre secondo la legge sulla trasparenza amministrativa a pubblicare l’elenco e darne massima diffusione, anche progettuale sul sito istituzionale. Terrasini: “Chi ha visto la coppia sulla scogliera parli “ I carabinieri della Compagnia di Carini sono convinti che ci siano dei testimoni che non hanno ancora parlato. Da indiscrezioni emerge che la coppia è arrivata sulla scogliera intorno alla mezzanotte, quando ancora la piazza era piena di coppiette. In merito alla morte dei

due ragazzi, Francesca Inghilleri di 21 anni, e Giuseppe Mignano di 25, trovati senza vita tra gli scogli di Calarossa. Contemporaneanews invita chiunque abbia visto qualcosa a informare gli investigatori o ad inviare una mail (anche anonima) all’indirizzo: info@ contemporaneanews.it. Terrasini e Cinisi, anche la periferia in un mare di rifiuti. Mentre vi scriviamo la discarica di Siculiana (Ag) viene nuovamente chiusa agli autocompattatori dell’ATO1, ed i comuni di Cinisi e Terrasini si ritrovano sommersi di rifiuti. Alcuni cittadini ci segnalano lo stato di degrado in cui versa la periferia: Perla del Golfo , C.da paterna, lo Zucco, contrada Siino a Cinisi, Pozzillo, etc.. letteralmente sommersi e trasformati in discariche a cielo aperto! la spazzatura non viene raccolta a volte per un intero mese; topi, scarafaggi e un’aria inrespirabile fanno ormai parte del nostro quotidiano. Luoghi che dovrebbero essere la sorgente per il turismo invece appaiono totalmente deturpati. CINISI. “Il viaggio interiore”, Corso Crescita Personale. A Novembre (17-18-19) . Da ROSHOME - Centro Benessere Naturale, si svolgerà il magico corso di Crescita Personale “Il Viaggio Interiore”, con i Maestri di fama internazionale Fausto Bombardelli ed Ingrid Cella. Recita il banner del corso: “se hai difficoltà a realizzare i tuoi progetti, se non ti senti bene, se non riesci a liberarti di “blocchi” quali ansie, paure, insicurezze e scarsa autostima, allora è arrivato il momento di capire quali sono questi

blocchi, comprenderli ed andare oltre! Prendiamo in mano la nostra vita prima che sia qualcos’altro a farlo al posto nostro!” Data ultima per iscriversi il 15 ottobre. Chiamare i numeri 091.8681865 339.8958074.

Testata registrata Aut. Trib. Pa N.14 del 2012 Anno 1 N.1 FONDATORI Giuseppina Billone e Mimmo Di Mercurio EDITORE Associazione Culturale Salotto Lettarario Simposium Sede legale, c.da Paternella Snc 90049 Terrasini (PA) - info 334.7901237 DIRETTORE RESPONSABILE Francesco Cicerone direttore@contemporaneaweb.it RESPONSABILE DI REDAZIONE Giuseppina Veronica Billone redazione@contemporaneaweb.it Collaborazioni e Segnalazioni: info@contemporaneaweb.it CELL. 338.4830087 COLLABORATORI Caterina vitale Giacomo Greco Pietro Gioja Francesco Ferrante Progetto grafico e Impaginazione Enrico Grimaldi - info@enricogrimaldi.com STAMPA FASEDISTAMPA PARTINICO (PA) TEL. E FAX 091 9765183 CONCESSIONARIA PUBBLICITÀ Delta Comunicazioni S.r.l. Corso Vittorio Emanuele III n. 334 Tel. 091/8682121 www.deltacomunicazioni.com


Per la tua pubblicitĂ su questo giornale contatta la Delta Comunicazioni S.r.l. Corso Vittorio Emanuele III n. 334 - Tel. 091/8682121 www.deltacomunicazioni.com

ContemporaneaNews  

Sicilia: Mensile di Arte, Cultura, Immagine, Gusto, Territorio

Advertisement