Issuu on Google+

Anno 2013, DICEMBRE 2013

Newsletter delle Associazioni di Tutela dei Consumatori Liguri aderenti al CLCU TARES, AMT … INTENSO FINE ANNO PER I CONSUMATORI Le ferie natalizie sono il momento cruciale per la conta delle adesioni alle ultime e forse più importanti campagne portate avanti nel 2013 da alcune delle associazioni di tutela dei consumatori più attive nella nostra regione.

AMT: a seguito dei 5 giorni di sciopero selvaggio dei dipendenti AMT del 19, 20, 21, 22 e 23 novembre scorso le associazioni ASSOUTENTI, ADICONSUM, LEGA CONSUMATORI e CODACONS dopo aver sostenuto i cittadini durante lo sciopero organizzando un bus sostitutivo per la zona della Valbisagno (maggiormente colpita dai disagi in quanto non servita da altri servizi di trasporto quali i treni) si sono attivate in una campagna di raccolta adesioni di richiesta di indennizzo con l'obiettivo di indurre l'Azienda a predisporre rimborsi e/o indennizzi per i cittadini che hanno sostenuto spese a causa dello sciopero prolungato. L’idea di questa iniziativa è partita proprio dalle molte segnalazioni pervenute dai cittadini che, pur essendo in possesso di regolare abbonamento, non hanno potuto usufruire del servizio. Tale è stata l’affluenza agli sportelli delle quattro associazioni che la data di scadenza per la consegna dei moduli di richiesta , inizialmente indicata nel 5 dicembre, è stata prorogata sino al 21. Adesso è il momento della conta definitiva delle domande e dell’elaborazione delle richieste che verranno presentate ad AMT con l’inizio del nuovo anno. TARES: anche per quel che riguarda la protesta contro gli aumenti spropositati compresi nella nuova TARES l’idea nasce dalle segnalazioni dei cittadini che si sono visti aumentare il carico fiscale del 2013 di più del 30% proprio a causa delle nuove aliquote incluse in questa tassa. La campagna, partita per volere di ASSOUTENTI, ADOC, ADICONSUM, LEGA CONSUMATORI, CODACONS E MDC ha visto scendere in campo vicino ai consumatori anche CNA, ASCOM e CONFCOMMERCIO. Alla campagna denominata TARES: COME FARE PER NON PAGARE possono aderire tutti i cittadini e le imprese compilando un modulo apposito (modalità di adesione alla campagna su www.consumatoriliguria.it) attraverso il quale sarà possibile anche richiedere la rateizzazione dell’importo laddove questo sia oneroso rispetto alle possibilità economiche familiari o dell’impresa. Le Associazioni aderenti hanno aperto un confronto con il Comune che si concluderà il 31 marzo 2014 con l'obiettivo di rivedere gli importi del tributo.

Questa newsletter è parte integrante del progetto INFORMAConsumatori realizzato nell’ambito del programma generale di intervento 2012/2013 della Regione Liguria con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico. I contenuti possono essere utilizzati liberamente citandone la fonte.

Gli indirizzi delle Associazioni su www.sportellinrete.it


Pagina 2 LEGA CONSUMATORI: UN ANNO DALLA PARTE DEI CONSUMATORI

Sede Regionale Lega Consumatori Vico Falamonica 1/10, Genova Tel 010/2530640

Un anno impegnativo, contraddistinto da un notevole impegno per la difesa dei diritti dei consumatori. Questo in estrema sintesi può definirsi il 2013 per Lega Consumatori Liguria, che si è sviluppato attraverso iniziative pubbliche, attività di sportello e la partecipazione, in rappresentanza degli interessi dei cittadini, a riunioni ed incontri con enti pubblici e privati concernenti i principali settori della materia consumerisitica. Partendo dall'attività di sportello, evidenziamo la quotidiana attività di informazione, assistenza, consulenza e gestione dei reclami finalizzata alla risoluzione stragiudiziale delle controversie tra utenti e aziende nei comparti delle telecomunicazioni, delle forniture di energia elettrica e gas, banche, assicurazioni, società finanziarie, commercio (acquisto prodotti difettosi/garanzie beni di consumo), multe, turismo. Proprio nei settori delle telecomunicazioni e delle forniture di energia elettrica/ gas ed in particolare per i problemi derivanti da fatture non corrette e dal passaggio da un gestore ad un altro, Lega Consumatori Liguria ha rafforzato l'attività di assistenza per i consumatori mediante gli sportelli di conciliazione paritetica appositamente creati per risolvere le vertenze nei casi in cui il reclamo è stato respinto o è privo di riscontro da parte delle aziende. Accanto a tali sportelli, è stato inoltre creato un apposito servizio di tutela dei cittadini in ordine ai problemi afferenti le cartelle esattoriali emesse da Equitalia, all'interno del progetto regionale denomina-

to “Fondo di garanzia e Assistenza Utenti Agenzia delle Entrate”, sviluppato in collaborazione con Regione Liguria e Fondazione Antiusura S. Maria del Soccorso Onlus-Genova; progetto che prevede, nei casi accertati di grave difficoltà economica, la possibilità per gli utenti di usufruire di un sostegno economico. Ha inoltre ricevuto numerose segnalazioni nel corso dell'anno, lo sportello di informazione e consulenza sulla materia bancaria e finanziaria, presso la sede di Genova, rivolto a fornire chiarimenti circa le problematiche sui mutui e finanziamenti. In aggiunta a tali attività, sottolineiamo la costante partecipazione dell'associazione ad iniziative pubbliche di tutela dei consumatori, in particolare nel settore del trasporto pubblico locale ed in materia di tasse ed imposte inique (Imu, Tares,); non sono inoltre mancate le partecipazioni a trasmissioni televisive locali e la pubblicazione di comunicati stampa sui giornali e altri organi di stampa. Tra le novità anche la sottoscrizione della convenzione con la Caritas Diocesana di Genova finalizzata ad estendere il servizio di tutela dei consumatori alle persone che si rivolgono nei Centri di Ascolti; inoltre ricordiamo la recente creazione di un nuovo Punto Informativo per il consumatore a Genova Sampierdarena (che si aggiunge a quelli già esistenti sul territorio genovese). Infine ricordiamo la prosecuzione del progetto di monitoraggio per verificare gli standard di qualità e quantità relativi ai servizi di igiene urbana eroganti dall'azienda genovese, che rappresenta l'unica applicazione in campo nazionale dell' art. 2 com. 461 Legge Finanziaria 2007. Come sottolinea Alberto Martorelli, Segretario regionale di Lega Consumatori Liguria, l'attività illustrata ha reso possibile la costante crescita dell'associazione, grazie soprattutto al contributo fornito da coloro che ricoprono le cariche direttive, dai volontari e dai cittadini che hanno scelto di aderire all'associazione.

Per informazioni, consulenze e consigli chiama il numero verde gratuito:


Pagina 3 MEDICI SPECIALIZZANDI:ù ALTRA BATTAGLIA VINTA DAL CODACONS GENOVESE 6.096.685,70: a tanto ammonta complessivamente il risarcimento riconosciuto ai Medici Specializzandi - prevalentemente liguri, soprattutto genovesi – che il 12/12/2013 si sono visti consegnare l’agognato vaglia nominale firmato Bankitalia: la seconda e ultima tranche di pagamento (la cifra totale è pari a 2.392.559,7€) di quanto riconosciuto dalla sentenza n. 25036/2011 dal Tribunale Civile di Roma. “La Repubblica Italiana, in persona del legale rappresentante, - è stata condannata - al pagamento in favore degli attori della somma di 11.103,82 € per ogni anno del corso di specializzazione”. Lo Stato, insomma, ha pagato: lo ha fatto, simbolicamente, nel luogo dove l’azione collettiva è nata, presso la sede Codacons di Via XXV Aprile 16, dove gran parte delle adesioni erano state raccolte e altrettante seguiteranno ad arrivare. La querelle che vede contrapposti Medici Specializzati e Stato Italiano in merito al rimborso delle scuole di specializzazione, infatti, non si conclude con questa, pur importante, vittoria: secondo le linee guida segnate dalla Corte di Cassazione per i Medici Specializzati senza alcun tipo di compenso la prescrizione decennale decorrerebbe infatti dal termine ultimo per il recepimento, negli allora Paesi CEE, della direttiva 82/76 (norma di riferimento comunitario) ovvero il 20 ottobre 2007. Mentre per Coloro i quali hanno percepito una borsa di studio, seppur minima, il termine (sempre decennale) decorrerebbe dall'emanazione del d.P.C.m. del 7/3/2007 con cui si è provveduto all’inquadramento dei “nuovi” specializzandi dall'A.A. 2006/07 (con il riconoscimento di una borsa di studio e, al contempo, di una retribuzione con relativo inquadramento previdenziale). In entrambi i casi, dunque, stando a tale interpretazione, la prescrizione andrebbe a “scadere” nel 2017: schiudendo le porte, come accaduto nella gelida giornata dicembrina, a una lunga serie di successi e di tardivi, e per questo più attesi, risarcimenti.

CODACONS LANCIA AZIONE CONTRO I TASSI USURARI SU MUTUI E PRESTITI POSSIBILE RECUPERARE GLI INTERESSI ILLEGALI VERSATI E NON PAGARE NEMMENO QUELLI FUTURI Le banche concedono come noto finanziamenti applicando diversi tipi di tasso d’interesse, ma troppo spesso anche tassi usurari. La legge anti-usura n.108/1996 vieta espressamente il superamento del limite rilevato trimestralmente dal Ministero dell’Economia e dalla Banca d’Italia e ultimamente la Corte di Cassazione ha ribadito l’importante principio secondo il quale, nel calcolo ai fini della legge sull’usura, devono essere prese in considerazione tutte le spese e le voci di costo relative all’erogazione di una somma di denaro in prestito, compresi gli interessi di mora. “Invitiamo tutti i cittadini della Liguria che hanno acceso un mutuo o un finanziamento a verificare se, al momento della stipulazione del contratto, il tasso soglia dell’usura sia stato superato o meno, sommando il tasso d’interesse di base con le altre spese e con l’interesse di mora – spiega il Codacons - Se la banca ha applicato tassi d’interesse usurari, si può chiedere la restituzione degli interessi già versati e corrispondere per il futuro la sola quota capitale.

Le news sul mondo dei consumatori su:

Sede Regionale CODACONS Via XXV Aprile 16/11 16123 Genova Tel. 010 531175


Pagina 4 ADICONSUM: ACQUISTI A NATALE CON I SALDI ANTICIPATI

Sede Regionale Piazza Campetto, 10 Genova Tel. / Fax 010 2475630

La redazione non gioca con le parole

vetrine che all’interno del negozio gli

e anche se il titolo è un po’ sibillino

articoli in saldo e gli articoli a prezzo

interviene l’Adiconsum a chiarire la

pieno devono essere ben distinguibili.

situazione sia nei termini che nella

Le leggi e i regolamenti che discipli-

sostanza. In Liguria i saldi invernali

nano le vendite in saldo sono piutto-

2014 cominciano il 4 gennaio e si

sto chiare ma ad ogni stagione si ri-

concludono il 17 febbraio ma prima di

petono inconvenienti sui diritti dei

questa data si potevano incontrare

consumatori che scelgono di effettua-

negozi con esposto nelle vetrine car-

re i loro acquisti in questa occasione:

telli su vendite scontate etichettate

ricordiamo che le Associazioni di Tu-

come PROMOZIONALI. Secondo Adi-

tela dei Consumatori sono a disposi-

consum è questo un segnale di come

zione per rispondere ai vostri quesiti

l’attuale normativa sulle vendite in

in tema di acquisti.

saldo sia ormai un “colabrodo”, disattesa dagli stessi commercianti. La

ADICONSUM CONSIGLIA

parola d’ordine diventa una sola: a-

- verificare che sull'oggetto in saldo

vere il coraggio di liberalizzare tutto il

sia riportato: prezzo d'origine, per-

settore. L’anticipazione dei “saldi”,

centuale di sconto e prezzo finale

che poi saldi non sono non è altro che

- diffidare degli sconti superiori al 50-

lo specchio di una crisi dura da anni e

60

ha visto i consumi tornare ai livelli

merce non proprio nuova;

degli anni ‘90”. “A queste condizio-

- controllare che il prodotto offerto in

ni non ha più senso parlare di sal-

vetrina sia lo stesso presentato in

di – afferma Giordano, presidente

negozio

Nazionale

Bisogna

- i negozianti che normalmente accet-

avere il coraggio di liberalizzare

tano pagamenti con bancomat o carte

non solo i saldi, ma tutto il setto-

di credito ed espongono il relativo

re. Ciò porterebbe benefici al consu-

logo sono tenuti ad accettare i paga-

matore per la maggiore concorrenzia-

menti elettronici;

lità

Adiconsum.

per

cento

nascondono

spesso

con prodotti a prezzi più bassi

- si può cambiare solo ed esclusiva-

durante tutto l’anno”. Se parliamo

mente la merce difettosa che deve

invece di saldi così come vuole la nor-

essere riconsegnata al commerciante

mativa ricordiamo che i commercianti

entro 2 mesi dalla scoperta del difetto

devono esporre in maniera chiara e

e non si può sostituire se avete cam-

inequivocabile sia i prezzi pratica-

biato idea sul colore o sul modello;

ti prima della vendita in saldo che il

- conservate sempre lo scontrino … è

prezzo in saldo unitamente alla per-

la vostra garanzia sull’acquisto.

centuale di sconto. Inoltre, sia nelle

Per informazioni, consulenze e consigli chiama il numero verde gratuito:


Pagina 5 ASSOUTENTI: RICONFERMATO FURIO TRUZZI AL VERTICE DELL’ASSOCIAZIONE Furio Truzzi, già Presidente di Assoutenti Liguria Onlus è stato rieletto, con un secondo mandato, alla guida nazionale di Assoutenti in occasione del Congresso che ha raccolto a Torino, nelle giornate del 28 e 29 novembre 2013, tutti i Presidenti e i rappresentanti delle delegazioni italiane. Oltre agli adempimenti statutari l'Associazione si è confrontata su un tema di grande attualità dal titolo “Consumiamo meno, meglio, tutti!”. Durante il congresso si è parlato de “I Servizi Pubblici intesi come beni comuni: ruolo dello Stato e regole del mercato”, della protezione giuridica e costituzionale dei consumatori, della lotta allo spreco e alla povertà per una “crescita felice”. Il pomeriggio è stato dedicato a una tavola rotonda su “Consumatori 2.0: codici etici, rischi e opportunità nell’utilizzo della rete da parte di giovani e adolescenti”. “Il confronto che proponiamo oggi attraversa tre capisaldi del nostro modo di fare associazione di consumatori e utenti – ha detto nella sua relazione il presidente dell’associazione Furio Truzzi – Il primo concerne una particolare idea di servizio pubblico inteso come bene comune e garanzia di servizio universale; il secondo riprende un tema centrale del nostro lavoro dall’ultimo congresso quello della protezione costituzionale dei diritti dei consumatori; il terzo infine appartiene alle nostre più recenti battaglie e al filone storico del consumo critico e intelligente che si misura nella lotta contro lo spreco e la povertà, per la pari dignità di tutti i consumatori e di una nuova economia capace di lasciarsi alle spalle i miti produttivistici e consumistici del 900” … (continua

la

lettura

dell’intervento

del

Presidente,

Furio

http://www.assoutenti.liguria.it/informazioni/ultime-notizie/317-speciale-congressi-2013)

Per informazioni, consulenze e consigli chiama il numero verde gratuito:

Truzzi

su


Pagina 6

---MOVIMENTO DIFESA DEL CITTADINO SI MOBILITA A DIFESA DELLA CITTA’ DI GENOVA MDC - Movimento Difesa del Cittadino, associazione di tutela dei cittadini e dei consumatori da sempre attenta ai temi dedicati alla salute e all’ambiente anche in questa occasione è scesa in campo da protagonista facendosi promotrice di una petizione che verrà presentata al Consiglio Comunale genovese all’inizio dell’anno nuovo. Qui di seguito inseriamo il testo della petizione e il modulo che potrete compilare e far pervenire all’Associazione ___ // ___

PETIZIONE SUL PUC DI GENOVA (PIANO URBANISTICO COMUNALE)

Sede Regionale Via Caffa 3/5 sc. B 16129 Genova Tel. / Fax 0103623036

LA CITTA' CHE VOGLIAMO: STOP A NUOVE COSTRUZIONI CONSIDERATO L'ALTO INDICE DI URBANIZZAZIONE E IMPERMEABILIZZAZIONE DEL SUOLO, LO STATO DI ABBANDONO DEL TERRITORIO E IL RISCHIO IDROGEOLOGICO CHE NE CONSEGUE, LE DIFFICOLTÀ DI ACCESSO ALLA TERRA PER LA PRODUZIONE AGRICOLA LOCALE, L'ALTO NUMERO DI EDIFICI VUOTI E L'ANDAMENTO DEMOGRAFICO DECRESCENTE, IO CITTADINO GENOVESE, CHIEDO CHE IL PUC (PIANO PREVEDA ULTERIORE CONSUMO DI TERRENO LIBERO, NÉ IN SUPERFICIE, NÉ SOTTOTERRA.

URBANISTICO COMUNALE) NON

STOP AL CONSUMO DI TERRITORIO.

PROMOTORI Rete if, tavolo agricoltura; Forum salviamo il paesaggio, Genova; Arci Genova; Acli Liguria; Aiab Liguria; Amici del Chiaravagna onlus; Amici di Pontecarrega; Attac; Circolo arci barabini di trasta; Circolo arci belleville; Circolo arci culturale Fegino; Circolo arci erba voglio; Circolo arci futuro primitivo; Circolo arci pianacci; Circolo arci zenzero; Comitato acqua bene comune Genova; Comitato acquasola; Comitato contro la cementificazione di Terralba; Comitato protezione Bosco pelato; Coordinamento gestione corretta rifiuti della Liguria (gcr Liguria); Fair; Gestione corretta rifiuti Genova (gcr genova); Italia Nostra; Legambiente Lguria; Le serre di San Nicola di Castelletto ;Libera Genova; Liguria biologica; MDC Genova; Medicina democratica; Medici per l'ambiente (i.s.d.e.); Movimento consumatori Liguria; Movimento decrescita felice Genova; Slow food Liguria; Terra! onlus; Vivere in collina; Wwf Genova; Wwf Italia sezione regionale Liguria; Y.e.a.s.t. youth europe around sustainability tables; GasaGenova; A.s.c.i. Liguria; Circolo nuova ecologia; Circolo arci lavoratori sturlesi arcipicchia; Slow food Genova; Comitato genitori istituto comprensivo Pra'; Mfe Genova; rete Voglio la Gavoglio; Circolo arci Primo Maggio; Genova Bene Comune; Ingegneria senza frontiere; Anemmu in bici a Zena; Geologia Senza Frontiere; Circolo arci Sant'Eusebio; Cittadini per Carignano.

Nome: _____________________________________________________ Cognome: __________________________________________________ via o piazza : _____________________________________ n. ______ _ GENOVA

cap ___________

Carta di Identità n. ______________________ Data: ____________ Firma: ___________________________________________________ --------------------------------- ------------------

Per informazioni, consulenze e consigli chiama il numero verde gratuito:


Pagina 7 CARTELLE ESATTORIALI: LE ASSOCIAZIONI DALLA PARTE DEI CITTADINI, CONSUMATORI E UTENTI

Per la particolare importanza, a tutela dei cittadini, consumaori e utenti liguri, che riveste questa iniziativa pubblichiamo nuovamente l’articolo apparso nella nostra newsletter di maggio. Si tratta della

realizzazione

di

un

innovativo

progetto

regionale

denominato “Fondo di garanzia e Assistenza Utenti Agenzia delle

Entrate”,

in

collaborazione

tra

Regione

Liguria

e

Associazioni dei Consumatori riconosciute dalla legge regionale 6/2012, nato a seguito del Protocollo d'Intesa sottoscritto tra Agenzia delle Entrate, Equitalia, Associazioni delle Imprese, Associazioni regionali dei consumatori e utenti. In virtù di tale progetto gli utenti interessati da problematiche relative a cartelle esattoriali emesse da Equitalia, potranno rivolgersi alle Associazioni dei Consumatori per usufruire di adeguata assistenza e consulenza presso gli sportelli accreditati nelle quattro Provincie liguri; in particolare nei casi accertati di grave difficoltà economica gli utenti potranno usufruire di adeguato sostegno economico, grazie al suddetto Fondo di Garanzia, erogato attraverso la collaborazione della Fondazione Antiusura S. Maria del Soccorso Onlus. L' iniziativa nasce in considerazione del crescente numero di segnalazioni di cittadini che si trovano in difficoltà con il pagamento di cartelle esattoriali; fenomeno questo che risulta ancora più accentuato soprattutto a causa della profonda crisi economica che ha colpito negli ultimi anni le famiglie italiane, da cui è derivato un proporzionale aumento di situazioni debitorie nei confronti delle Agenzie delle Entrate e di Equitalia. Proprio per questo le Associazioni dei consumatori liguri intendono dedicare un apposito servizio di consulenza e assistenza a tutela degli utenti coinvolti da tali problematiche; sono inoltre previsti Seminari formativi rivolti agli operatori delle associazioni sulla materia in questione, al fine di fornire idonea formazione e di rispettare livelli adeguati di qualità e completezza dell'informazione destinata ai cittadini.

Ricordiamo che gli utenti interessati da problematiche relative alle cartelle esattoriali emesse da Equitalia possono rivolgersi alle Associazioni dei Consumatori per usufruire di adeguata assistenza e consulenza presso gli sportelli accreditati nelle quattro Provincie liguri; in particolare nei casi accertati di grave difficoltà economica gli utenti possono usufruire anche di un sostegno economico, grazie ad un apposito Fondo di Garanzia, erogato attraverso la collaborazione della Fondazione Antiusura S. Maria del Soccorso Onlus-Genova. Le Associazioni coinvolte e a cui i cittadini si possono rivolgere sono: Adoc, Adiconsum, Acu, Assoutenti, Casa del Consumatore, Codacons, Codici, Lega Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino. L’elenco completo degli sportelli presenti su tutto il territorio regionale su www.sportellinrete.it

Per informazioni, consulenze e consigli chiama il numero verde gratuito:


NEWSLETTER CONSUMATORILIGURIA

Info e contatti:

LE ASSOCIAZIONI IN LIGURIA

Pagina 8

ACU – ASSOCIAZIONE CONSUMATORI UTENTI Sede regionale Via XX Settembre 41 3° piano - 16121 Genova Tel. / Fax 010 8397759 E-mail: consumatori@dgbt.it Presidente Regionale: DANIELE G.B. TAULA

800180431 E-mail: redazione@consumatoriliguria.it

Approfondimenti su www.consumatoriliguria.it Per sapere quale è la Associazione di Tutela dei Consumatori più vicino a te vai su:

ADICONSUM - ASSOCIAZIONE NAZIONALE DIFESA CONSUMATORI E AMBIENTE Sede Regionale Piazza Campetto, 10 - Genova Tel. / Fax 010 2475630 E-mail: adiconsumliguria@libero.it Presidente Regionale: STEFANO SALVETTI

ADOC - ASSOCIAZIONE PER LA DIFESA E L'ORIENTAMENTO DEI CONSUMATORI Sede Regionale Piazza Colombo, 4/6 - 16121 Genova Tel. 010 5958106 Fax 010 532043 EMail:adoc.genova@libero.it Presidente Regionale: EMANUELE GUASTAVINO

www.sportellinrete.it

Hanno Collaborato a questa edizione Roberta Argento Alberto Martorelli

ASSOUTENTI LIGURIA Vico Superiore del Ferro 5/4 -16124 Genova Tel. 010 540256 Fax 010 8632026 E-mail: info@assoutenti.liguria.it Presidente Regionale e Presidente Nazionale: FURIO TRUZZI

CASA DEL CONSUMATORE Salita San Leonardo 9/2 – 16128 - GENOVA Tel. 010 2091060 Fax 010 2363172 E-mail liguria@casadelconsumatore.it Pres Nazionale e Pres Regionale: GIOVANNI FERRARI

CITTADINANZATTIVA Sede regionale : Via Col. Franceschi 42 - 16043 Chiavari GE Tel / Fax 0185 324612 E-mail cittadinanzattivaliguria@yahoo.it Segretario Regionale e Vice Pres Nazionale: ANNA VITTORI

CODACONS Sede Regionale Via XXV Aprile 16/11 - 16123 Genova Tel. 010 531175 E-mail codaconslig@yahoo.it Presidente Regionale: DIANA BARRUI

CODICI Sede Regionale Vico Superiore del Ferro 5/3 Genova

Tel. 010.42064045 Fax. 010.8561042 E-mail codici.liguria@codici.org Presidente Regionale: DAVIDE ZANON

Newsletter realizzata all’interno delle iniziative del progetto InformaConsumatori nell’ambito del programma generale di intervento 2012/2013 della Regione Liguria con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico

LEGA CONSUMATORI LIGURIA Sede Provinciale Vico Falamonica 1/10—16123 Genova Tel. 0102530640 - Fax 0102476190 E-mail: genova@legaconsumatori.it Presidente Regionale: PIERLUIGI PORTUNATO MDC - MOVIMENTO DIFESA DEL CITTADINO Sede Regionale Via Caffa 3/5 sc.B- 16129 Genova Tel. / Fax 0103623036 E.mail: genova@mdc.it Presidente Regionale: VITTORIO BIGLIAZZI


Newsletter consumatoriliguria dicembre 2013 definitivo