Issuu on Google+

Supplemento a Noi Artigiani - n. 2 del 13 Gennaio 2017 Anno XVIII

INsIeme l’Impresa Newsletter settimanale di Confartigianato Imprese Rieti

COSA CAMBIA CON IL DECRETO SCIA 2 Dall’11 dicembre è entrato in vigore il ‘Decreto Scia 2’ (D.Lgs. 25 novembre 2016, n. 222). Il provvedimento va a modificare ed integrare il Testo unico dell’edilizia e contiene la mappatura completa e la precisa individuazione delle attività oggetto di procedimento di mera comunicazione o segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) o di silenzio assenso, nonché la definizione dei regimi amministrativi applicabili a determinate tipologie di intervento. La finalità è quella di garantire omogeneità in tutto il territorio nazionale mettendo fine al problema di comunicazioni differenziate nei diversi Comuni. Scompaiono la Dia (Denuncia di Inizio Attività) e la Cil (Comunicazione di Inizio Lavori) e sono individuate le cinque procedure edilizie principali: attività di edilizia libera, Comunicazione di inizio lavori asseverata (Cila), Segnalazione certificata di inizio attività (Scia), permesso di costruire e Scia alternativa al permesso di costruire. Tra le opere di edilizia libera, ovvero le attività per le quali non è più necessaria la comunicazione di inizio lavori, vengono incluse: opere di manutenzione ordinaria, ovvero riparazione, rinnovamento, sostituzione di finiture di edifici, opere necessarie a integrare o mantenere in efficienza impianti tecnologici esistenti; interventi di installazione di pompe di calore di potenza termica inferiore a 12 kw; installazione di pannelli solari e fotovoltaici in edifici fuori dai centri storici; opere di pavimentazione o finitura di spazi esterni; realizzazione di aree ludiche senza scopo di lucro; installazione di elementi di arredo nelle aree pertinenti l’edificio. In base a quanto stabilito dal decreto, va presentata la Scia alternativa al permesso di costruire, con inizio dei lavori entro 30 giorni dalla presentazione, in caso di ristrutturazioni pesanti, interventi di nuova costruzione in esecuzione di strumenti urbanistici generali e ristrutturazione edilizia disciplinata da piani attuativi.

E’ obbligatoria inoltre nel caso di nuova costruzione edilizia. Per il soggetto che ha presentato la Scia viene fissato in 15 giorni dalla fine dei lavori il limite per richiedere il certificato di agibilità o un’autorizzazione sottoscritta da professionista. Occorre invece utilizzare la Cila nei seguenti casi: restauro e risanamento conservativo che non interessano parti strutturali dell’edificio; manutenzione straordinaria leggera, ovvero interventi edilizi che non alterino la volumetria, che non modifichino la sagoma e i prospetti e che non riguardino le parti strutturali dell’edificio. Entro il 9 febbraio 2017, si legge nel decreto, è prevista l’emanazione del Glossario Unico che dovrà essere approvato con Decreto Interministeriale previa intesa in Conferenza Unificata. Il glossario conterrà l’elenco delle principali opere edilizie, con l’individuazione delle categorie di intervento a cui le stesse appartengono e del regime giuridico a cui sono sottoposte. Le Regioni e gli Enti locali avranno tempo fino al 30 giugno 2017 per adeguarsi alle nuove disposizioni.

newsletter n. 2 - 13 gennaio 2017

1


I CORSI DI FORMAZIONE IN PROGRAMMA coRso

luogo

dATA

AggIoRnAmEnTo Rspp

RIETI - sede Confartigianato Via P. Borsellino 6

5 gennaio 2017 12 gennaio 2017 16 gennaio 2017

RIETI - sede Confartigianato Via P. Borsellino 6

dal 10 gennaio 2017 al 24 gennaio 2017

RIETI - sede Confartigianato Via P. Borsellino 6

17 gennaio 2017 e 19 gennaio 2017

HAccp

pRImo soccoRso

per aderire ai corsi è necessario contattare l’ufficio Formazione di confartigianato Imprese Rieti, tel. 0746 218131 e-mail formazione@confartigianatorieti.com

NOI ARTIGIANI Periodico di Confartigianato Imprese Rieti Autorizzazione del Tribunale di Rieti n. 1 /2000 del 21 gennaio 2000 Direzione, Redazione, Amministrazione Via Paolo Borsellino, 6 - 02100 RIETI tel. 0746/491435 - 218131 - 251900 fax 0746/269344 e-mail info@confartigianatorieti.com www.confartigianatorieti.com Editore Confartigianato Imprese Rieti Direttore Responsabile Raffaella Fabi Direttore Editoriale Maurizio Aluffi Comitato di redazione Maurizio Aluffi, Giulia Cicolani,Clara Odorici Progettazione Grafica Clara Odorici

2

Confartigianato Imprese Rieti aderisce al CEnPI, Consorzio che fornisce servizi energetici per circa 2600 imprese del sistema Confartigianato. Il Consorzio seleziona ogni anno le offerte migliori e più trasparenti tra i maggiori fornitori di energia elettrica e gas presenti sul libero mercato. Il servizio prevede conpersonalizzate, sulenze preventivi di risparmio gratuito, stipula di nuovi contratti, scheda di rendicontazione dei risparmi conseguiti. Il servizio è destinato sia alle imprese che alle famiglie. L'energia fornita è sempre la stessa. Solo che costa meno. Info: Azzurra Spoletini, tel. 0746 251900 energia@confartigianatorieti.com

Confartigianato Imprese Rieti INSIEME L’IMPRESA - newsletter n.2 - 13 gennaio 2017


PARTITA LA CAMPAGNA NAZIONALE DI CONFARTIGIANATO Punta sui valori dell’artigianato e delle piccole imprese made in Italy, sull’entusiasmo e sull’impegno degli imprenditori la campagna radiofonica di Confartigianato in onda da fine dicembre sui principali circuiti radiofonici nazionali. Articolata in 3 spot trasmessi a rotazione per un totale di 1.000 ‘passaggi’, la campagna si può ascoltare tutti i giorni fino al 21 gennaio sui network radiofonici di Radio Rai, Radio24, Rtl 102.5, Radio 105, Radio 101. Tradizione, innovazione, contributo all’export e all’occupazione, qualità di prodotti e servizi delle piccole imprese, orgoglio di appartenenza a Confartigianato sono i punti di forza sottolineati dalla campagna che fa leva sull’energia e la creatività degli imprenditori e sulla capacità di Confartigianato di rappresentarli e di farli crescere. Per far crescere l’Italia.

CORSO DI ACCESSO ALLA PROFESSIONE DI AUTOTRA SPORTATORE Al via i corsi di formazione per la dimostrazione del requisito di idoneità professionale da parte delle imprese di trasporto merci su strada per conto di terzi con autoveicoli di massa complessiva superiore a 1,5 t. e fino a 3,5 t. della durata di 74 ore al termine del quale si acquisirà direttamente l’attestato di idoneità professionale. Il corso organizzato da Confartigianato Imprese Rieti, ente accreditato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti inizierà il 9 gennaio e si concluderà il 22 febbraio 2017. Le attività formative sono rivolte a futuri imprenditori/autotrasportatori che intendano avviare l’attività di autotrasporto merci conto terzi oppure a persone che intendano maturare l’idoneità professionale, uno dei tre requisiti necessari (insieme al requisito dell’onorabilità ed dell’idoneità finanziaria) necessari per accedere alla professione per una nuova attività di autotrasporto merci conto terzi. Per informazioni e iscrizioni contattare l’Ufficio Trasporti di Confartigianato Imprese Rieti Tel 0746/218131.

C O N FA R T I G I A N AT O I M P R E S E RI E TI C O RS O DI FO R M A ZI O N E P ER A L I M E N TA R I S T I Al via i corsi di formazione per alimentaristi, 20 ore per responsabili del settore alimentare e 14 ore per addetto al settore alimentare. Il corso organizzato da Confartigianato Imprese Rieti, inizierà il 10 gennaio 2017 e si concluderà il 24 gennaio 2017. I contenuti della formazione sono in linea con quelli definiti dal D.G.R.L. 825/09 e dal D.G.R.L. 282/02. Gli obiettivi del corso sono quelli di mettere i responsabili e gli addetti nelle condizioni di poter adempiere in maniera corretta ed adeguata a tutte le attività tipiche delle loro mansioni. A tale scopo particolare cura sarà rivolta alla trattazione degli aspetti applicativi ed operativi del Sistema di Autocontrollo basato sull’H.A.C.C.P. nonché all’etichettatura degli alimenti e alle dichiarazioni nutrizionali secondo il Regolamento UE 1169/2011.

Per informazioni e iscrizioni chiamare l’ufficio alimentazione di Confartigianato Imprese Rieti numero 0746/491435.

Confartigianato Imprese Rieti INSIEME L’IMPRESA - newsletter n. 2 - 13 gennaio 2017

3


SISTRI RINVIATO AL 2017 Sistri rinviato di nuovo ma non oltre il 31 dicembre 2017. Il Milleproroghe di quest’anno sembra intenzionato a fissare un termine più che mai inderogabile per l’entrata in vigore del Sistri a pieno regime con tanto di sanzioni operative che mandino in soffitta il “doppio binario”, e quindi tutti i registri e formulari cartacei. Un film già visto troppe volte perché la formula scelta basti ad instillare fiducia (o timore, a seconda dei punti di vista) negli operatori di settore: troppi i ritardi accumulati in questi anni per non immaginare già da oggi che, all’alba del 2018, ci si ritroverà a commentare l’ennesimo slittamento, rinvio o proroga. Restando alle parole che, però, si leggono nero su bianco sulla Gazzetta Ufficiale del 30 dicembre scorso, dove è stato pubblicato il testo del decreto legge partorito dal Consiglio dei Ministri del giorno precedente, il 2017 dovrebbe essere una volta per tutte l’anno del nuovo Sistri. Questo perché rispetto al consueto ricorso al Milleproroghe di fine anno (vale la pena ricordare che con questo si è arrivati a quota quattro), la tenuta in vigore dei registri di carico e scarico e dei formulari assieme alla parallela sospensione dell’applicazione delle sanzioni operative non è stata genericamente prorogata di un anno, bensì, si legge: «Fino alla data del subentro nella gestione del servizio da parte del concessionario individuato […] e comunque non oltre il 31 dicembre 2017». Vale a dire che entro i prossimi 12 mesi il Sistri dovrà passare nelle mani del nuovo gestore (cioè dei vincitori della gara Consip, l’Ati AlmavivaTim-Agriconsulting), con la speranza che quando si fa riferimento ad un pieno ingresso nella gestione si parli di un sistema sviluppato, già in forma rinnovata e adeguatamente testato attraverso un’adeguata fase di sperimentazione condivisa con le associazioni di categoria interessate. Aspettiamo dunque notizie in merito, considerando che ormai ne le imprese ne il Sistri stesso trovano pace.

ALBO AUTOTRASPORTO 2017 RINVIO PAGAMENTO Le aziende di autotrasporto hanno ancora due mesi per pagare la quota d'iscrizione all'Albo Nazionale degli Autotrasportatori per il 2017: il rinvio del termine al 28 febbraio 2017 è diventato Legge con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Decreto Legge 244 del 30 dicembre 2016 (Milleproroghe). Lo consente il punto 5 dell'articolo 9, che recita: "Il termine di cui all'articolo 63, comma 4, della legge 6 giugno 1974, n. 298, è prorogato, limitatamente all'anno 2017, al 28 febbraio 2017". Il rinvio del termine, che vale solo per quest'anno, è dovuto ai gravi problemi riscontrati dagli autotrasportatori durante il mese di dicembre, che hanno impedito a molti di completare le procedure di pagamento, che avviene solamente per via telematica. Confartigianato Trasporti, tramite Unatras, aveva chiesto il rinvio di tre mesi, ma il ministero dei Trasporti ne ha concessi due. Gli uffici di Confartigianato imprese di Rieti sono a disposizione per assistere le imprese in fase di registrazione e invio del pagamento. E’ indispensabile accedere contestualmente alla PEC aziendale per portare a termine la registrazione. Informazioni: Tel. 0746/218131 – tiziana.colletti@confartigianatorieti.com

IL PATRONATO DEGLI ARTIGIANI Il Patronato INAPA mette a tua disposizione la consulenza di medici e avvocati

PATRONATO INAPA I nostri uffici 4

Rieti - Via P. Borsellino 6, tel. 0746 481092 fax 0746 269344 www.confartigianatorieti.com - inapa@confartigianatorieti.com

Confartigianato Imprese Rieti INSIEME L’IMPRESA - newsletter n. 2 - 13 gennaio 2017


Bando ISI INAIL Rifinanziato il Bando ISI INAIL volto a promuovere la sicurezza sui luoghi di lavoro: le novità e i termini per l'invio delle domande. Pubblicato sul sito istituzionale INAIL il nuovo Bando ISI, volto a finanziare in conto capitale le spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro realizzati da imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura. Progetti finanziabili e novità Sono finanziabili i progetti: 1. di investimento; 2. per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale; 3. di bonifica da materiali contenenti amianto; 4. realizzati per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (catering, mense, ristorazione, bar, gelaterie, pasticcerie e settori ATECO). Si tratta di novità della nuova edizione del Bando ISI INAIL, volta a finanziare i progetti di riduzione del rischio mediante ristrutturazione o modifica degli ambienti di lavoro, compresi gli eventuali interventi impiantistici ad essa collegati; acquisto di attrezzature di lavoro. Contributi Si tratta di un contributo pari al 65% dell’investimento, fino a un massimo di 130.000 euro (50.000 euro per i progetti di cui al punto 4), vincolato all’aver superato una verifica tecnico-amministrativa e all’aver realizzato il progetto. Il contributo è cumulabile con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito (es. gestiti dal Fondo di garanzia delle PMI e da ISMEA).

In caso di superamento della soglia minima di ammissibilità prevista dal Bando si potrà accedere, a partire dal 12 giugno, all’interno della procedura informatica e ottenere il proprio codice identificativo univoco. II fase: click-day Durante il click-day, la cui data verrà comunicata successivamente da parte dell’INAIL, sarà possibile inviare le domande, saranno pubblicati sul sito Inail a partire dal 12 giugno 2017. Gli elenchi in ordine cronologico di tutte domande inoltrate saranno pubblicati entro sette giorni dal giorno di ultimazione della fase di invio del codice identificativo, evidenziando i progetti che si sono collocati in posizione utile per l’ammissibilità al finanziamento. III fase: documentazione Le imprese che si saranno collocate in posizione utile per il finanziamento dovranno inviare all’INAIL, entro 30 giorni dal perfezionamento della formale comunicazione degli elenchi cronologici, la copia della domanda telematica generata dal sistema e tutti gli altri documenti, indicati nell’Avviso pubblico, per la specifica tipologia di progetto.

I fase: domande e codice identificativo Le domande potranno essere compilate ed inserite nel sistema, accedendo alla sezione “Accedi ai servizi online” del sito INAIL, a partire dal 19 aprile 2017, fino alle ore 18.00 del 5 giugno 2017. L’applicazione messa a disposizione dall’Istituto consente non solo la compilazione della domanda, ma anche di: • effettuare simulazioni relative al progetto da presentare; • verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità; • salvare la domanda inserita; • effettuare la registrazione della propria domanda attraverso l’apposita funzione presente in procedura tramite il tasto “invia”.

CREDITFIDI CONFARTIGIANATO IMPRESE RIETI Sostiene le imprese offrendo prodotti finanziari mirati a facilitare l’accesso al credito. Per informazioni: Tiziana Colletti: tel. 0746.218131 , email tiziana.colletti@confartigianatorieti.com; Veronica Ponte: tel. 0746.491435 , e-mail veronica.ponte@confartigianatorieti.com

Confartigianato Imprese Rieti INSIEME L’IMPRESA - newsletter n. 2 - 13 gennaio 2017

5


LE RIFORME ELETTRICHE DEL 2017 Da gennaio 2017 viene attuato il secondo ‘gradino’ della riforma delle tariffe elettriche per i clienti domestici, secondo il percorso già individuato nell’anno 2015 con la delibera 582/2015 e in base a quanto previsto dal legislatore con il decreto legislativo n.102/2014. La riforma, prevende che entro il 2018 si arrivi ad una tariffa flat (piatta) senza differenziazione di scaglioni di consumo progressivi. Già dal 01/01/2016, L’Autorità ha previsto un passaggio degli scaglioni progressivi per la tariffa D2 da 4 a 3 e per la tariffa D3 un passaggio da 4 a 2. Dal 2017, per la sola tariffa di rete, viene soppressa la differenza tra D2 (residenti fino a 3 kW) e D3 (residenti con più di 3 kW e non residenti) e nasce la tariffa di rete TD indistinta per i clienti domestici e variabile solo in ragione della potenza impegnata e dei KWh prelevato dalla rete dal singolo cliente. Questa modifica non infliusce quindi sui preventivi o sui costi della materia prima ma relativa solo alla parte relativa alla distribuzione. Infine, da gennaio 2017, sempre secondo la delibera 582/2015 è stata introdotta un’importate novità riguardante l’impegno di potenza del contatore. I “livelli di potenza impegnata” presenti in bolletta e determinati in base ai consumi elettrici, erano 6 (1.5 – 3 – 4.5 – 6 -10 – 15 kW) mentre con la nuova riforma, l’Autorità ha voluto introdurre una scelta maggiore di livelli di potenza contrattualmente impegnata dove per le nuove taglie è previsto un aumento di 0.5 kW per le potenze comprese tra 1.5 e 6 kW e di 1 taglia per quelle fino a 10 kW. In questo modo aumenterà la scelta dei possibili livelli di potenza impegnata. Dal 2018, l’Autorità prevede che la struttura tariffaria, per i servizi di rete, servizi di vendita e impegno di potenza, non sarà progressiva in quanto auspica che con una tariffa elettrica piatta saranno incentivati i miglioramenti in termini di efficienza energetica.

6

Confartigianato Imprese Rieti INSIEME L’IMPRESA - newsletter n. 2- 13 gennaio 2017


Partite IVA e imprese novità fiscali 2017 Le novità fiscali sono tante, fra Legge di Stabilità, Decreto Fiscale collegato e norme di semplificazione: slittano molte scadenze per evitare l’ingorgo del tax day il 16 giugno, IVA e tassi sui redditi si separano (con il conseguente cambiamento dei modelli UNICO), nuovi adempimenti IVA, addio agli studi di settore, rottamazione cartelle esattoriali, ecc. Dichiarazione dei redditi Non più un modello UNICO per imposte dirette e IVA e una nuova denominazione per i modelli di dichiarazione dei redditi imprese: di fatto, sparisce la parola UNICO e i vari modelli si chiamano “Redditi” più la sigla della tipologia di imprese a cui si riferiscono (PF – persone fisiche, SP – società di persone, SC – società di capitali e via dicendo). Restano invece confermate le denominazioni dei modelli 730, IVA, IRAP e 770. IVA La dichiarazione IVA 2017 non è più presentata insieme alla dichiarazione dei redditi. I modelli in bozza per la dichiarazione 2017 si possono consultare sul sito dell’Agenzia delle Entrate, il termine per la presentazione è il 28 febbraio. E’ possibile versare il saldo annuale entro il termine per il saldo delle imposte, con una maggiorazione dello 0,40% a titolo d’interesse per ogni mese o frazione di mese successivo al termine di scadenza ordinario fissato al 16 marzo.

La comunicazione trimestrale dei dati IVA va presentata anche nel caso di eccedenza a credito. Sono esonerati i contribuenti non obbligati alla dichiarazione annuale. Studi di settore Dal periodo d’imposta 2017 di ventano indicatori sintetici di affidabilità. La Riforma degli studi di settore è contenuta nel decreto fiscale (articolo 7-bis Dl 193/2016), sarà un decreto del ministero dell’Economia a individuare i nuovi indici a cui collegare livelli di premialità per i contribuenti più affidabili. Per il periodo d’imposta 2016, continuano invece ad applicarsi le vecchie regole, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato i correttivi per l’anno in corso. Aliquote IRPEF e scaglioni di reddito Gli scaglioni di reddito IRPEF servono a determinare le tasse da versare in fase di dichiarazione dei redditi: ecco una breve ed intuitiva infografica animata che spiega come funzionanoPagamento imposte Eliminato il tax day del 16 giugno, scadenza che resta valida per gli acconti delle tasse sugli immobili (IMU e TASI), mentre slitta al 30 giugno il termine per l’IRPEF. Pagando le tasse entro i 30 giorni successivi, cioè entro la fine di luglio, maggiorazione dello 0,40%.

Il Decreto Fiscale (dl 193/2016) collegato alla manovra ha introdotto i nuovi obblighi di comunicazione trimestrale: dati di fatture emesse e ricevute, e delle liquidazioni periodiche IVA vanno inviati entro l’ultimo giorno del secondo mese successivo ad ogni trimestre.

Confartigianato Imprese Rieti INSIEME L’IMPRESA - newsletter n. 2-13 gennaio 2017

7


Nuovo Bando PSR 2014/2020 Misura 4.2.2. Contributo a fondo perduto fino al 60% per sostenere investimenti funzionali a migliorare l’efficienza energetica: AREA GEOGRAFICA Lazio

SETTORI DI ATTIVITÀ Agricoltura, Agroindustria/Agroalimentare BENEFICIARI PMI Grande Impresa, Micro Impresa SPESE FINANZIATE Attrezzature e macchinari, Opere edili e impianti, Risparmio energetico/Fonti rinnovabili, Consulenze/Servizi TIPO DI AGEVOLAZIONE Contributo a fondo perduto DOTAZIONE FINANZIARIA € 2.800.000 BANDO APERTO Scadenza il 20/2/2017

Confartigianato Imprese Rieti, insieme all’Ente formativo ASIFORM sta organizzando per il 2017 corsi di formazione per gli agricoltori ed in particolare: 1) Corso di Imprenditore Agricolo Professionale (IAP) da 150 ore per giovani fino a 41 anni che hanno fatto richiesta della misura PSR per il primo insediamento e per tutti quelli con l’obbligo di partecipare al corso ai fini del conseguimento dei requisiti 2) Utilizzatori di fitosanitari da 20 ore) 3) Rinnovo per Utilizzatori di fitosanitari da 12 ore Per info e prenotazioni: Elisa De Paola tel. 0746/218131 e-mail elisa.depaola@confartigianatorieti.com ConvenzionI Confartigianato Proroga dell’offerta per il 2016 fino al 31 gennaio 2017. La convenzine con il Gruppo FCA - FIAT CRYSLER AUTOMOBILES consente di ottenere uno sconto da un minimo del 10% per l’acquisto della 124 Spider ad un massimo del 30% per la Punto, comprendendo tutti i modellidisponibili anche di nuova generazione. Per i veicoli commerciali le riduzioni sono dell’11% per la PANDA VAN, fino al 32,5% per lo SCUDO, ed il 29,5% per le diverse versioni della DUCATO, tutti con motorizzazione Euro 6. Convenzione Samsung Italia per l’acquisto tramite il portale e - commerce SAMSUNG Elite Store. Attraverso l’accesso riservato alla piatteforma Monclick(https://club.monclick.it/samsung/confartigianato/) gli associati Confartigianato Imprese, i loro collaboratori, i soci Anap possono acquistare prodotti di informatica, elettronica, compresi gli elettrodomestici Samsung, alle migliori condizioni di mercato.

8

Confartigianato Imprese Rieti INSIEME L’IMPRESA - newsletter n. 2 - 13 gennaio 2017


MODELLO ISEE 2017 FUNZIONI DELL’ISEE : L`Isee è necessario per accedere a determinate prestazioni sociali o agevolazioni tariffarie (carta acquisti, rette asili nido, tariffe per la mensa scolastica, borse di studio, riduzioni tasse universitarie, servizi socio sanitari residenziali o domiciliari, riduzione ticket, assegni di maternità, sconti su bollette della luce e del gas, fondo affitti, etc.). ELENCO DOCUMENTI DA PRESENTARE DATI ANAGRAFICI : • Codici Fiscali di tutti i componenti del nucleo familiare • Carta di identità del dichiarante DATI REDDITUALI : • • • • •

Dichiarazione 730 o UNICO 2016 Redditi 2015 oppure Cud 2016 Certificazione redditi esenti da imposta Certificazione relativa ai trattamenti assistenziali/ previdenziali esenti irpef Assegni di mantenimento coniuge Dichiarazione dei redditi prodotti all’estero

PATRIMONIO MOBILIARE DI TUTTI I COMPONENTI DEL NUCLEO FAMILIARE AL 31.12.2016: • • • • •

Depositi e Conti correnti bancari e postali: saldo e giacenza media annua Titoli di stato, obbligazioni, certificati di deposito e buoni fruttiferi Azioni o quote di investimento, partecipazioni azionarie in società non quotate, masse patrimo niali Altri strumenti finanziari e rapporti finanziarie Contratti di assicurazione e polizze vita: premi versati al 31.12.2016

PATRIMONIO IMMOBILIARE AL 31.12.2016 : • • •

Visura e/o altra certificazione catastale (successione, atto di compravendita etc) Valore delle terreni edificabili Quota residua del mutuo

PORTATORI DI HANDICAP O RICOVERATI : • •

Verbale di riconoscimento disabilità Retta pagata per il ricovero ( anno 2016 )

AUTOVEICOLI O IMBARCAZIONI DI PROPRIETA’ al momento della richiesta : •

Targa o estremi di registrazione al P.r.a. Veicoli e Motoveicoli ( superiori a 500 cc )

Confartigianato Imprese Rieti INSIEME L’IMPRESA - newsletter n. 2 - 13 gennaio 2017

9


I nostri Partner

Punto Secur

Soc. coop.

Forniture Antinfortunistiche e Antincendio


Newsletter n 02 13 gennaio 2017