Issuu on Google+

Anno XII - N. 06 - Marzo 2012

FVG

Periodico quindicinale - Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, D.C.B. Udine - Bollettino degli Organi direttivi di Associazione Sindacale

Notiziario tecnico di Confartigianato Imprese Friuli Venezia Giulia

> Abbassato a 5.000 euro il limite per utilizzare il credito IVA prima della dichiarazione > Richiesta visite mediche on line per la malattia del dipendente > Attrezzature di lavoro: pubblicato l’Accordo Stato Regioni sulla formazione > Nuove misure per il credito alle PMI


Annunci Licenze

• Vendo a Trieste locali d’affari al piano stradale di 100m2 circa, anche frazionabile in negozio + appartamentino, con progetto già approvato. Telefono 333.6036298

• Vendo impresa autotrasporto conto terzi illimitata con veicolo Scania R500, km 650.000, perfetto, semirimorchio Viberti aperto con buca coils e un vecchio Zorzi ancora funzionante. Per informazioni 339.8645796 Franco oppure 335.6011036 Christian. • Cedo causa problemi di salute, attività commerciale alimentare ben avviata in ottima posizione comune di Basiliano. Tel. 346.7534427 • Cedo causa malattia, attività di autorimessa con piazza (taxi) con venti anni di attività. Zona Cividale del Friuli (UD). Prezzo interessante. Tel. 0432.730701 (ore pasti) • Cedo licenza autotrasporto conto terzi illimitata. Per informazioni telefonare al numero 0432.573747 • Affitto Artigiano, età pensionabile, titolare azienda metalmeccanica prodotti in alluminio per serramenti e mobili arredamento, propone a ditta o cooperativa aggregazione o affitto d’azienda con riscatto. Redditività dimostrabile. Tel. 338.5770954 o 334.9026843 • Cedo a Mortegliano per raggiunta età pensionistica, avviatissima attività di vendita al dettaglio e ingrosso ricambi e accessori auto, camion, trattori, con portafoglio clienti, magazzino, ecc. Adatta a giovani intenzionati. Tel. 345.6611156 o 345.6610879

Automezzi • Vendo Gru Dalbe 620 superautomatica, altezza massima braccio impennato n. 21, altezza massima con braccio orizzontale m. 16, sbraccio massimo m. 20, portata a m. 20 kg. 600, a m. 12 kg. 1.000. Tempo di montaggio: 1 minuto, alimentazione 380/220 V, 50 Hz.. Per informazioni 349.3219905 • Vendo per cessata attività autocarro Scania 94L – 300 Cv, 2 assi, km. 750.000, anni 8, con cassa centinata 180 quintali pieno carico, con o senza licenza per trasporto conto terzi, senza limiti. Per informazioni: 336.525971, fax 0434.654349 • Vendo VW Transporter 1,9 TDI – 2008 km 45.000 bianco; vendo Fiat Doblò SX 2007 km 66.000 bianco. Cell. 348.2812360 • Vendo Fiat IVECO 35 q.li, anno 2001, km 93.000, cassone ribaltabile, ottimo stato; per informazioni tel. 3357060421 • Cedo contratto di noleggio a lungo termine per Fiat Panda 1.1 Active eco anno di immatricolazione 2010, durata residua 24 mesi. Per info 0481.76175 dalle 8.30-12.00 e 14.00-18.30.

Attrezzature / Materiali

Immobili / Proprietà

• Vendo per chiusura settore riparazioni di sartoria, macchina da cucire nuova JUKI MF 7823 doppio/triplo ago, orlo coperto, completa di banco, adatta per orli maglina e pantaloni tute. Prezzo da concordare. Telefono 349.6010203 • Vendo 2 lavatesta per acconciatore, in buono stato al prezzo di 500 €. per informazioni telefonare al numero 347.7183770 • Vendo causa inutilizzo, forno elettrico moretti, mai usato, capienza 12 teglie. Visione in loco. Telefono 349.8916455 • Vendo analizzatore di combustione per controlli tecnici caldaie. Marca: testo, mod: 300 Xl, completo di stampante infrarossi, e accessori in valigia di alluminio, in perfetto stato. Telefono 338.2737329

• Vendo lotto edificabile urbanizzato (1000 mq ca) località “Picaron” in comune di San Daniele del Friuli. Tel. 348.7120470 Luigi. • Vendo capannone di 400 metri quadrati con area esterna di 1.000 metri circa a Lestans di Sequals, in zona artigianale. Per informazioni: 0427.91049 in orario d’ufficio. • Vendo terreno edificabile mq 7000 formato da due lotti affiancati da mq 3500+3500 sito in zona industriale a Palmanova (UD). Per info o trattative telefonare al 335.1358773 (Sig. Nicola) o al 348.2411821 (Sig. Enrico) • Vendo capannone uso deposito o laboratorio artigianale, mq 250, con terreno di pertinenza di mq 1500 edificabile al 50%, zona industriale Artegna. Tel. 347.8701002 • Affitto magazzino 80 mq come nuovo, ben piastrellato in strada di Fiume, vicino alla Superstrada (TS). Telefono 333.6036298

• Vendo trabattello omologato altezza 10 mt., scale, compressore ed altra attrezzatura da pittore. Per ulteriori informazioni telefonare ore pasti il numero 0481888078 • Vendo 2 lavateste uso professionale, anche singolarmente, visione in loco. Tel. 0481.34688 cell. 349.4198621

Gli imprenditori associati interessati alla pubblicazione di annunci inerenti l’attività lavorativa, possono compilare questo tagliando ed inviarlo a: CONFARTIGIANATO IMPRESE FVG c/o Redazione Informimpresa - Via del Pozzo, 8 - 33100 Udine - Fax 0432 516765

FVG

Cognome

Periodico quindicinale di Confartigianato Imprese F.V.G. Autorizzazione del Tribunale di Trieste n. 1020 del 08/03/2001 Anno XII - N. 06 - MARZO 2012 Spedizione in Abbonamento Postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, D.C.B. Udine Bollettino degli Organi Direttivi di Associazione Sindacale

Nome Ditta Indirizzo Cap Telefono

Comune

Prov.

Direttore responsabile: BRUNO GAZULLI Comitato di redazione: Enrico Eva, Bruno Gazulli, Gian Luca Gortani, Gianfranco Trebbi Hanno collaborato a questo numero: Alfredo Cappellini, Flavio Cumer, Michele Feresin, Elena Del Giudice, Ketty Downey, Luca Matelich, Raffaella Pompei, Tiziana Sabadelli, Fabio Veronese Direzione, Redazione, Amministrazione: Via Coroneo, 6 - 34133 Trieste - Tel. 040 363938 Editore: Confartigianato Imprese del Friuli Venezia Giulia Via Coroneo, 6 - 34133 Trieste - Tel. 040 363938 Progetto grafico: Unidea Stampa: Cartostampa Chiandetti srl 33010 Reana del Rojale - Via Vittorio Veneto

E-mail

Vi prego di pubblicare gratuitamente il seguente annuncio:

2


FVG

In questo numero: Fisco Editoriale _____________________________________________ Nuova veste per il notiziario pag. 4 Scadenze pag. 4 regionaledi aprile 2012 Slitta Fiscoal 15 ottobre la comunicazione dei beni aziendali Gli ultimi dettagli sul regime dei dati in uso a soci o familiari minimi e su quello degli ex minimi

pag.

5

Proroga diaun mese la entro Abbassato 5.000 € per il limite comunicazione dei dati rilevanti cui utilizzare il credito IVA ai fini iva prima di presentare la dichiarazione

pag. 55 pag.

pag. 5

Sicurezza Formazione in materia di sicurezza pag. 14 per lavoratori, preposti e dirigenti Ambiente _____________________________________________ Le novità del 2012 Datore di SISTRI lavoro 2012: RSPP: Contributi nuove disposizioni per la formazione Confartigianato ne chiede e aggiornamento la soppressione

Categorie Filiera dell’autotrasporto: pag. 6 Contratti _____________________________________________ controlli della Guardia di finanza La Corte di Giustizia UE dichiara Scadenze contrattuali illegittimo divieto “settoriale” del mese diilaprile 2012 in Tirolo

Sicurezza Lavori usuranti, obblighi di pag. 13 _____________________________________________ comunicazione per i lavoratori notturni Attrezzature lavoro: pag. 8 Ridotti i tassidiper le dilazioni e pag. 13 pubblicato l’Accordo Stato Regioni sanzioni civili sulla formazione

pag. 66 pag.

Sicurezza e Ambiente MUD 2012: presentazione DallailLegge comunitaria 2010 entro 30 aprile novità per i rifiuti degli autoriparatori

pag. 15 pag. 9

pag. 9 pag. 16

Autotrasporto: calendario pag. 7 divieti di circolazione 2012 Normativa del lavoro _____________________________________________ Autotrasporto di merci: pag. 7 costi minimi della sicurezza Incentivi regionali pag. 6 per assunzioni e stabilizzazioni, Centri di trasformazione dell’acciaio pag. 8 nuove modalità pagamento La marcatura CE e Testo Unico

Finanziamenti per la sicurezza pag. 16 sul lavoro: pubblicato Credito e incentivi _____________________________________________ il nuovo bando ISI INAIL 2011 Nuove peralil2credito pag. SISTRI:misure proroga aprile 2012 pag.10 16 alle PMI SISTRI: ecco le prime modifiche pag. 16 del 2012

Richiesta mediche on line Lavoro evisite previdenza per la malattia del dipendente Scadenze contrattuali,

AmbienteINAPA Patronato _____________________________________________ MUD 2012: novità e scadenze pag. 17 Rivalutazione della pensione pag. 10 con contributi del servizio militare Federazione regionale

gennaio 2012 INPS, da aprile 2012 Edilizia, patentino per operatori presentazione telematica per macchine complesse i rimborsi della retribuzione Edilizia, fase sperimentale sugli indici di congruità prorogata Indice di rivalutazione T.F.R. per tutto il 2012 febbraio 2012 Legge di stabilità 2012, novità per i datori di lavoro

pag.

7

02 06

pag. 9

pag. 7 pag. 9 pag. 9 pag.

7

pag. 10

Decreto Milleproroghe 2012, novità in materia di lavoro

pag. 10

Novità per l’autoliquidazione INAIL

pag. 11

Confermati gli ammortizzatori sociali

pag. 11

Sospensione EBIART, procedura e modulistica per l’anno 2012

pag. 12

Nuovi finanziamenti relativi alla L. R. 12/2002

pag. 18

Riapertura dei termini per pag. 18 Dalle provincie pag. 11 contributi regionali su progetti _____________________________________________ di ricerca, sviluppo, innovazione settore artigiano Riapertura dei termini per contributi regionali su progetti di ricerca, sviluppo, innovazione delle imprese industriali

pag. 18

Capire il bilancio e conoscere i costi

pag. 19

Dalle province

pag. 20

Informimpresa è scaricabile anche dal sito internet www.confartigianatofvg.it 3


Fisco

Scadenze di aprile 2012 Scadenze di sabato 31 marzo prorogate a lunedì 2 aprile

Giovedì 26 aprile Elenchi intrastat: presentazione degli elenchi delle operazioni intracomunitarie relative al mese di marzo o al primo trimestre.

Comunicazione operazioni con paesi black list: presentazione della comunicazione delle operazioni con operatori economici con sede negli Stati black list relativa al mese di febbraio Mod. UniEmens: trasmissione telematica delle denunce contributive relative alle retribuzioni di febbraio relative ai lavoratori dipendenti e a quelli iscritti alla gestione separata INPS Comunicazione sul 55%: invio modello per spese sostenute nel 2011 per lavori che proseguono nel 2012 Sanatoria partite iva inattive: regolarizzazione della violazione di omessa comunicazione di cessazione attività Liti pendenti: presentazione all’Agenzia delle Entrate della domanda di definizione delle liti fiscali pendenti al 1°/5/2011.

Lunedì 30 aprile Agenti e rappresentanti: invio agli agenti, da parte delle case mandanti, del riepilogo delle somme versate all’Enasarco per contributi e FIRR di competenza dell’anno 2011 Comunicazione operazioni con paesi black list: presentazione della comunicazione delle operazioni con operatori economici con sede negli Stati black list relativa al mese di marzo o al primo trimestre Gestori di discariche: versamento del tributo regionale per le operazioni di deposito in discarica dei rifiuti solidi poste in essere nel corso del 1° trimestre 2012 Mod.730: consegna al datore di lavoro del modello 730 e della busta per l’8 per mille e per il 5 per mille in caso di assistenza fiscale prestata direttamente dal sostituto d’imposta (in caso di consegna al Caf la scadenza e’ prevista per il 31/5) Tosap: versamento della seconda rata da parte di chi occupa spazi pubblici per chi ha scelto il pagamento rateale Locazioni: versamento dell’imposta di registro sui contratti o sulle annualità con decorrenza 1/04/2012 per chi non ha optato o non opta per la cedolare secca Mod. UniEmens: trasmissione telematica delle denunce contributive relative alle retribuzioni di marzo relative ai lavoratori dipendenti e a quelli iscritti alla gestione separata inps Iva - rimborso infrannuale: invio del modello TR per il rimborso o l’utilizzo in compensazione del credito iva maturato nel 1° trimestre 2012, da parte dei soggetti legittimati al rimborso infrannuale dell’iva ai sensi dell’art. 38 bis comma 2 del DPR 633/72 Rifiuti: presentazione denuncia rifiuti (MUD); pagamento contributo annuale di 50 euro per albo gestori ambientali cat. 11 (trasporto dei propri rifiuti ai sensi dell’art. 212 c. 8 del D.Lgs. 152/06); pagamento contributi SISTRI 2012 salvo modifiche normative Comunicazione operazioni rilevanti ai fini iva: comunicazione delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese e ricevute dai soggetti passivi IVA nel 2011.

Lunedì 16 aprile Ravvedimento: regolarizzazione degli omessi o insufficienti versamenti relativi alla scadenza del 16/03/2012 con sanzione ridotta al 3,75% degli importi non versati Versamento unitario: • dell’iva mensile relativa a marzo • della 2^ rata del saldo IVA 2011 per chi ha scelto il pagamento rateale • delle ritenute alla fonte operate nel mese di marzo • dei contributi dovuti dai datori di lavoro sulle retribuzioni di competenza di marzo • dei contributi sui compensi corrisposti in marzo ai lavoratori parasubordinati e agli associati in partecipazione che apportano solo lavoro • dei contributi dovuti per i compensi corrisposti in marzo a venditori a domicilio e prestatori occasionali in caso di superamento della franchigia annua di 5000 euro Comunicazione dati dichiarazioni d’intento: presentazione della comunicazione dei dati contenuti nelle dichiarazioni d’intento ricevute nel mese precedente.

Venerdì 20 aprile Conai: presentazione della dichiarazione relativa a marzo o della dichiarazione trimestrale Misuratori fiscali: trasmissione telematica, da parte di fabbricanti e laboratori abilitati, dei dati relativi alle operazioni di verificazione periodica eseguite nel trimestre precedente.

4


Fisco

Slitta al 15 ottobre la comunicazione dei beni aziendali dati in uso a soci o familiari E’ stato prorogato dal 31 marzo al 15 ottobre 2012 il termine entro il quale società e ditte individuali devono trasmettere la comunicazione dei dati relativi ai beni aziendali utilizzati per fini privati dai soci o dai familiari dell’imprenditore. Si tratta del nuovo adempimento introdotto la scorsa estate con il Decreto Legge 138/2011 per contrastare i fenomeni elusivi attuati attraverso l’utilizzo per fini privati dei beni aziendali (immobili, autovetture ecc…). Si ricorda che

lo stesso decreto ha previsto per tali beni l’indeducibilità dal reddito d’impresa delle relative spese e la formazione in capo al socio o familiare utilizzatore di un reddito da dichiarare pari alla differenza tra il valore di mercato attribuibile all’utilizzo e il corrispettivo annuo eventualmente pagato per l’uso del bene alla società o all’imprenditore. (Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate n. 7049 del 13 marzo 2012)

Abbassato a 5.000 € il limite entro cui utilizzare il credito IVA prima di presentare la dichiarazione Con il decreto legge 16 del 3 marzo 2012 sono state introdotte molte novità in materia tributaria che verranno prossimamente approfondite su Informimpresa quando, in seguito alla conversione in legge, si avrà a disposizione il testo definitivo del provvedimento. Tra le novità introdotte si segnala l’abbassamento da 10.000 a 5.000 euro del limite annuo oltre il quale la trasmissione telematica delle deleghe di pagamento recanti compensazioni di crediti IVA annuali o infrannuali, può essere effettuata solo mediante Fiscoonline o Entratel (e non anche quindi mediante i servizi di home banking o di

remote banking – CBI offerti dalle banche) e non prima che siano trascorsi dieci giorni dalla presentazione della dichiarazione annuale o del modello TR da cui emerge il credito infrannuale, indipendentemente dalla data di addebito indicata nel modello F24 che, in ogni caso, non può essere anteriore al sedicesimo giorno del mese successivo a quello di presentazione della dichiarazione e/o dell’istanza. Un apposito provvedimento dell’Agenzia delle Entrate dello scorso 16 marzo ha stabilito che il nuovo limite di 5.000 euro si applica dal 1° aprile 2012.

CONFARTIGIANATO UDINE

Claudio Castagnotto - Tel. 0432 516774 CONFARTIGIANATO PORDENONE

Cristina Zuccato - Tel. 0434 509212 CONFARTIGIANATO GORIZIA

Giulio Pappalardo - Tel. 0481 82100 (int. 581) REFERENTE ARTIGIANCASSA

Michele Borga - Tel. 366 6601920 Sede Regionale Veneto e Friuli Venezia Giulia michele.borga@artigiancassa.it

Visita il sito www.artigiancassa.it

5


Contratti

Scadenze contrattuali del mese di aprile 2012 Le scadenze contrattuali del mese di aprile 2012 interessano i settori Acconciatura Estetica e Area Meccanica.

AREA MECCANICA Accordo di rinnovo 16.06.2011 – Seconda tranche Una Tantum Settori: Metalmeccanica ed Installazione di Impianti - Orafi, Argentieri ed Affini – Odontotecnici

ACCONCIATURA ESTETICA Accordo di rinnovo 03.10.2011 Secondo aumento retributivo Livello

Incremento

1

26,56

2

24,26

3

23,00

4

21,68

Ai soli lavoratori in forza al 16 giugno 2011 (data di sottoscrizione dell’accordo) viene erogata con la retribuzione di aprile 2012 la seconda tranche dell’importo “una tantum” a copertura del periodo 01/01/2010-31/06/2011 (inteso che il 2009 è stato coperto con l’erogazione già avvenuta della somma di € 115,00) nella misura pari a € 123,00 (€ 86,10 agli apprendisti). L’importo una tantum deve essere riproporzionato in quote mensili, o frazioni di queste, in relazione alla durata del rapporto nel periodo interessato; viene ridotto proporzionalmente in caso di servizio militare, assenza facoltativa post-partum, part-time, sospensioni per mancanza di lavoro concordate tra le parti; è comprensivo dei riflessi sugli istituti di retribuzione diretta ed indiretta, è escluso dalla base di calcolo del TFR.

Normativa del lavoro

Incentivi regionali per assunzioni e stabilizzazioni, nuove modalità pagamento Con riferimento al Regolamento Regionale che prevede incentivi per assunzioni e stabilizzazioni, in ottemperanza alle recenti novità normative, non saranno più possibili pagamenti per importi superiori a € 1.000,00 tramite assegno circolare. Pertanto, per tutti gli importi superiori a € 1000,00 le modalità di pagamento accettate saranno: • l’accreditamento bancario • quietanza al legale rappresentante • accreditamento sul C/C postale intestato al richiedente

Per quanto riguarda le istanze per le quali sono già state inviate le modalità di pagamento, nell’eventualità sia stato richiesto il pagamento tramite assegno circolare di importi superiori a € 1000,00, gli uffici provvederanno a contattare i richiedente per farsi indicare una modalità di pagamento alternativa. (Fonti: Regolamento Regionale relativo alla concessione di incentivi attuativo degli artt. 29, 30, 31, 32, 33 e 48 della legge regionale n.18/2005)

6


Normativa del lavoro

Richiesta visite mediche on line per la malattia del dipendente I datori di lavoro possono richiedere all’INPS, esclusivamente attraverso la specifica funzione disponibile sul sito dell’istituto, una visita medica di controllo relativa allo stato di salute dei propri dipendenti in malattia. L’Inps fornisce alcuni chiarimenti, precisando che: • il controllo è rivolto anche ai lavoratori per i quali non è dovuto il versamento della relativa contribuzione all’Istituto • la richiesta può avvenire in qualsiasi momento nell’arco delle 24 ore ma le visite saranno effettuate in giornata se le richieste saranno pervenute entro le ore 9.00 per la fascia antimeridiana e entro le 12.00 per quella pomeridiana • l’azienda sarà informata dell’esito della visita attraverso l’apposita sezione sul sito La versione integrale di questo articolo è scaricabile dal sito internet www.confartigianatofvg.it.

• il lavoratore ha l’obbligo di verificare la correttezza dell’indirizzo indicato sul certificato medico inviato telematicamente per la reperibilità, pena l’indennizzabilità della malattia.

(Fonti: messaggio INPS n. 4344 del 12.03.2012 – Circolare INPS n. 118/2011)

INPS, da aprile 2012 presentazione telematica per i rimborsi della retribuzione Prosegue la telematizzazione dei servizi offerti dall’INPS. L’istituto comunica dal 1° aprile 2012 le imprese (titolari, legali rappresentanti dell’azienda o intermediari) dovranno presentare esclusivamente attraverso il canale telematico le richieste di rimborso della retribuzione come sotto indicate: • per operazioni o esercitazioni di soccorso alpino e/o speleologico • per donazione sangue • per donazione midollo osseo Le istanze vanno presentate tramite i seguenti canali telematici: • WEB - sito internet www.inps.it seguendo il seguente percorso “Aziende consulenti professionisti – Rimborso retribuzione Donazione sangue, Midollo osseo, Soccorso alpino”. All’interno del servizio è a disposizione una sche-

da informativa che specifica a chi spetta la retribuzione, i requisiti, la durata, gli adempimenti a carico del lavoratore. • Contact Center - Numero verde 803164. Allo scopo di informare i potenziali beneficiari, è concesso un periodo transitorio fino al 31 maggio 2012 durante il quale le domande possono ancora essere inviate attraverso i canali tradizionali. Per quanto riguarda invece le richieste a carico dei lavoratori, dal 1° aprile 2012 i soggetti disoccupati o richiamati alle armi devono presentare soltanto attraverso i canali telematici (WEB - sito internet www.inps.it, servizi on line al cittadino - Patronati - Contact Center) la richiesta di assegno per congedo matrimoniale. (Fonti: circolari INPS n. 4, 5, 6 e 7 del 16 gennaio 2012 )

Indice di rivalutazione T.F.R. febbraio 2012 L’indice di rivalutazione del T.F.R. del mese di febbraio 2012 è 0,769231%. L’indice è utilizzato per rivalutare il trattamento di fine rapporto accantonato al 31 dicembre 2011 di un dipendente che risolve il rapporto di lavoro nel periodo dal 15 febbraio 2012 al 14 marzo 2012. (Fonti: www.istat.it) 7


Sicurezza

Attrezzature di lavoro: pubblicato l’Accordo Stato Regioni sulla formazione Il 12 marzo 2012 è stato pubblicato in GU l’atteso Accordo Stato Regioni che individua, in attuazione dell’art. 73 del D.Lgs. 81/2008, le attrezzature di lavoro per la quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori nonché le modalità per il riconoscimento di tale abilitazione. L’accordo entra in vigore dopo 12 mesi dalla sua pubblicazione; a partire dal 12 marzo 2013, pertanto, tutti i lavoratori adibiti all’uso delle attrezzature di seguito elencate dovran-

no dimostrare di essere in possesso dei previsti requisiti. Quali sono le attrezzature che richiedono l’abilitazione e come si sviluppa il percorso formativo? Nella tabella sottostante sono elencate le attrezzature per le quali è richiesta specifica abilitazione e il relativo percorso formativo il quale prevede sempre un modulo teorico seguito da uno pratico DURATA DURATA MODULO MODULO TEORICO PRATICO

ATTREZZATURA

Piattaforme di Lavoro mobili elevabili (PLE)

Gru a torre

Altre gru

Carrelli elevatori con conducente a bordo

Trattori agricoli o forestali

Macchine movimento terra

con stabilizzatori Senza stabilizzatori entrambe le tipologie di PLE con rotazione in basso con rotazione in alto entrambe le tipologie di gru a torre Gru mobile gru mobile su ruote con falcone telescopico o brandeggiante gru per autocarro semoventi a braccio telescopico industriali semoventi carrelli/sollevatori/elevatori semoventi telescopici rotativi tutte le tipologie di carrello a ruote a cingoli escavatori idraulici escavatori a fune pale caricatrici frontali terne autoribaltabile a cingoli escavatori idraulici + caricatori frontali + terne

Pompa per calcestruzzo Chi può organizzare i corsi? A differenza di quanto avveniva in passato solo alcuni soggetti formatori, in base all’Accordo, possono erogare la formazione; tra questi, oltre a quelli istituzionali (Ministero del lavoro, INAIL, Regioni e Province, ecc.), gli organismi paritetici e gli enti bilaterali, le associazioni sindacali dei datori di lavoro (es. Confartigianato) e dei lavoratori nel settore di impiego delle attrezzature, gli ordini e i collegi professionali, gli enti di formazione accreditati presso i sistemi regionali con un’esperienza di almeno 3 anni nel settore specifico o di almeno 6 anni in materia di sicurezza e salute sul lavoro. I produttori, distributori, noleggiatori delle attrezzature possono erogare i corsi di formazione solo se accreditate in conformità ai rispettivi modelli regionali.

4 ore 4 ore 4 ore 8 ore 8 ore 8 ore 7 ore 11 ore 4 ore 8 ore 8 ore 8 ore 4 ore 3 ore 3 ore 4 ore 4 ore 4 ore 4 ore 4 ore 4 ore 7 ore

4 ore 4 ore 6 ore 4 ore 4 ore 6 ore 7 ore 11 ore 8 ore 4 ore 4 ore 4 ore 8 ore 5 ore 5 ore 6 ore 6 ore 6 ore 6 ore 6 ore 12 ore 7 ore

anni dalla data di rilascio dell’attestato, a condizione che sia svolto un corso di aggiornamento della durata minima di 4 ore di cui almeno 3 ore relative agli argomenti previsti dai moduli pratici. In che misura viene riconosciuta la formazione pregressa? Sono riconosciuti tutti i corsi già effettuati dai lavoratori, sulla specifica attrezzatura, di durata non inferiore a quella prevista dall’Accordo e che abbiano previsto un modulo teorico, uno pratico e una verifica finale. I corsi che soddisfano solo parzialmente la precedente condizione necessiteranno di un’integrazione sulla base di quanto previsto al punto 9 dell’Accordo. In ogni caso, tutti i lavoratori incaricati dell’uso di una o più attrezzature dell’elenco, se non possono dimostrare una formazione pregressa valida, devono effettuare i corsi previsti dall’accordo entro 24 mesi dall’entrata in vigore dello stesso ovvero entro il 12 marzo 2015.

Quanto dura l’abilitazione e ogni quanto va aggiornata? L’Accordo prevede che l’abilitazione sia rinnovata ogni 5 8


SPECIALE PENSIONI

Inserto di Informimpresa n. 6 / marzo 2012

LA “RIVOLUZIONE” DELLE PENSIONI

Nella breve panoramica del provvedimento dobbiamo operare un primo distinguo fra i provvedimenti che interessano coloro che devono ancora andare in pensione e quelli riguardanti i pensionati. I fondamenti su cui si basa la riforma sono: • L’affermazione del metodo contributivo per il calcolo delle pensioni. • L’eliminazione della pensione di anzianità. • La parificazione dell’età pensionabile tra uomini e donne nel privato e nel lavoro autonomo. • La flessibilità nell’età del pensionamento che consente al lavoratore di scegliere se anticipare (con penalizzazione) o posticipare il ritiro dal lavoro, l’abolizione delle finestre, il venir meno di privilegi. Si riequilibrano età, aliquote contributive e modalità di calcolo delle prestazioni; si individuano infine requisiti minimi per l’accesso alla pensione in linea con la speranza di vita.

Il Decreto Monti ha destinato 35 commi dell’art. 24 alla nuova disciplina pensionistica. Diverse sono le questioni irrisolte che dovranno essere trattate in separata sede: dalla confluenza di INPDAP e ENPALS nell’INPS alle Casse professionali che dovranno adottare entro il 30 giugno 2012 apposite delibere per adattare i propri regolamenti.

Meccanismo contributivo Da 1° gennaio 2012 è stato introdotto, con il meccanismo del pro- rata, il calcolo contributivo anche nei confronti di quei lavoratori che al 31/12/1995 avevano almeno 18 anni di contributi e che finora avevano beneficiato del metodo retributivo. Anzianità contributiva

Sistema di calcolo

Almeno 18 anni di contributi al 31/12/1995

Misto: retributivo per anzianità acquisita sino al 31/12/2011 e contributivo per anzianità acquisita dal 1° gennaio 2012.

Meno di 18 anni al 31/12/1995

Misto: retributivo per anzianità acquisita sino al 31/12/1995 e contributivo per anzianità acquisita dal 1° gennaio 1996.

Nessuna al 31 dicembre 1995

Contributivo: sulla base di tutta la contribuzione versata nell’intero arco della vita lavorativa.

Decorrenza della pensione La finestra mobile è stata soppressa. L’assegno INPS decorrerà dal mese successivo alla cessazione dell’attività lavorativa. I


SPECIALE PENSIONI

Inserto di Informimpresa n. 6 / marzo 2012

PENSIONE VECCHIAIA

Vecchiaia L’equiparazione dell’età delle donne a quella degli uomini (66 anni) avverrà nel 2018, tenendo in considerazione la variazione della speranza di vita.

Dip. Donne nel privato

REQUISITI 2012 Decorrenza pensione dal mese successivo alla maturazione dei requisiti 62 anni

Dai 62 ai 70 anni sarà in vigore il pensionamento flessibile, con applicazione dei coefficienti di trasformazione calcolati fino a 70 anni.

Dip. Uomini nel privato

66 anni

Uomini autonomi

66 anni

Donne autonome

63 anni e 6 mesi

L’età di pensionamento delle donne è alzata dal 2012 a 62 anni per le dipendenti del privato, a 63 e sei mesi per le autonome.

Il limite di età per la vecchiaia degli uomini è stato portato a 66 anni.

PENSIONE ANZIANITÀ O ANTICIPATA

Anzianità

REQUISITI 2012 Decorrenza pensione dal mese successivo alla maturazione dei requisiti

Viene meno la pensione di anzianità frutto del mix fra i 35 anni di contributi e una determinata età o con 40 anni di contributi. Dal 2012 l’accesso anticipato alla pensione è consentito con un anzianità di 42 anni e 1 mese per gli uomini e 41 anni e 1 mese per le donne, requisiti indicizzati alla longevità. Sono introdotte penalizzazioni percentuali (1% per ogni anno di anticipo rispetto a 62 anni, 2% l’anno oltre i due di anticipo) sulla quota retributiva dell’importo della pensione. In pratica la pensione piena, se non si raggiungono i requisiti per la vecchiaia, spetterà solo con 42 anni di contributi e 62 anni di età.

Norme eccezionali

Dip. Donne nel privato

41 anni e 1 mese

Dip. Uomini nel privato

42 anni e 1 mese

Uomini autonomi

42 anni e 1 mese

Donne autonome

41 anni e 1 mese

Riduzione della quota di pensione retributiva per ogni anno di anticipo rispetto ai 62 anni di età a partire dal 2018.

Pensione anticipata

Per i SOLI lavoratori dipendenti del settore privato. • I lavoratori che al 31.12.2012 avranno 35 anni di contributi 60 anni di età e quota 96 potranno conseguire il trattamento della pensione anticipata con un’età anagrafica non inferiore a 64 anni. I lavoratori dipendenti con contribuzione mista possono utilizzare la norma speciale, ferma restando la necessità di far valere al 31.12.2012 un’età di 61 anni e una quota pari a 97. • Le lavoratrici possono conseguire il trattamento di vecchiaia con un’età non inferiore a 64 anni, qualora entro il 31.12.2012 maturino un’anzianità contributiva di almeno 20 anni di contributi e 60 anni di età. Le lavoratrici nate nell’anno 1952 (e quelle nate prima che maturano i 20 anni dopo il 2011) andranno in pensione dal mese successivo al compimento dei 64 anni.

II

Primo contributo dal 1° gennaio 1996 Per coloro che hanno versato il primo contributo dal 1° gennaio 1996 è prevista un’ulteriore modalità di accesso a pensione anticipata. I requisiti, oltre alla cessazione dal rapporto di lavoro, sono: • 63 anni di età anagrafica, che con l’adeguamento della speranza di vita, a partire dal 2013 diventa di 63 anni e 3 mesi; • 20 anni di contribuzione effettiva; • importo minimo del trattamento pari a 2,8 l’importo dell’assegno sociale.


SPECIALE PENSIONI

Inserto di Informimpresa n. 6 / marzo 2012

Esenzioni Esistono poi una serie di casi per i quali si continuano ad applicare le “vecchie” disposizioni: • Soggetti che hanno maturato i requisiti al 31 dicembre 2011 di età e di anzianità contributiva prima della data di entrata in vigore del decreto Monti, ai fini del diritto all’accesso e alla decorrenza del trattamento pensionistico di vecchiaia o di anzianità, conseguono il diritto alla prestazione pensionistica. È sufficiente aver maturato i requisiti per il diritto, anche se la finestra si apre dopo il 2011. Queste persone potranno andare in pensione senza l’applicazione delle nuove disposizioni nel corso del 2012 o successivamente. Per l’applicazione delle vecchie disposizioni occorre che entro dicembre 2011 siano perfezionati sia i requisiti di età che quelli di contribuzione. La maturazione dei requisiti può riguardare il diritto sia la pensione di vecchiaia che quella di anzianità. • Donne che optano per il sistema contributivo Le donne che in presenza di 35 anni di contribuzione e 57 anni di età se dipendenti, 58 se autonome, optano per il sistema di calcolo contributivo. Dal 2013 i requisiti anagrafici sono elevati di tre mesi per l’incremento della speranza di vita registrato dall’ISTAT e queste pensioni sono soggette alle finestre a scorrimento. • Lavoratori in particolari condizioni L’esenzione dall’applicazione della nuova disciplina avviene solo nei limiti delle risorse stabilite con decreto.

Lavori usuranti Continua ad essere applicato l’accesso anticipato per i lavoratori occupati in mansioni particolarmente faticose con le seguenti modifiche a partire dal 2012: REQUISITI NEL FONDO PREVIDENZIALE LAVORATORI DIPENDENTI Generalità dei beneficiari PERIODO

Lavoratori notturni a turni con meno di 78 giornate 72 - 77 GIORNI Età Quota

64 - 71 GIORNI Età Quota

96

61

97

62

98

97,33

62 anni e 3 mesi

98,33

63 anni e 3 mesi

99,33

Età

Quota

dal 1.01.2012 al 31.12.2012

60

dal 2013 in poi

61 anni e 3 mesi

REQUISITI NELLE GG.SS. DEI LAVORATORI AUTONOMI (In caso di contribuzione mista) Generalità dei beneficiari PERIODO

Lavoratori notturni a turni con meno di 78 giornate 72 - 77 GIORNI Età Quota

64 - 71 GIORNI Età Quota

96

62

98

63

99

98,33

63 anni e 3 mesi

99,33

64 anni e 3 mesi

100,33

Età

Quota

dal 1.01.2012 al 31.12.2012

61

dal 2013 in poi

62 anni e 3 mesi

I requisiti anagrafici e quello della quota sono soggetti agli adeguamenti alla speranza di vita. E per questi lavoratori continua ad applicarsi la disciplina delle finestre.

Totalizzazione I requisiti per l’accesso alle pensioni in regime di totalizzazione non vengono modificati né subiscono gli adeguamenti alla speranza di vita. A partire dal 1° gennaio 2012 la totalizzazione è consentita per tutti i periodi afferenti alle gestioni interessate indipendentemente dalla durata dei periodi stessi.

Assegno sociale L’assegno sociale a partire dal 2013 si conseguirà all’età di 65 anni e 3 mesi. III


SPECIALE PENSIONI

Inserto di Informimpresa n. 6 / marzo 2012

Aliquote contributive per i lavoratori autonomi A decorrere dal 1° gennaio 2012, è previsto l’innalzamento delle aliquote contributive e di computo per i lavoratori iscritti alle Gestioni Speciali dei lavoratori autonomi. Per artigiani e commercianti l’incremento avverrà nella misura dell’1,3% nell’anno 2012 e dello 0,45% per ogni anno successivo fino al raggiungimento del 24% nel 2018. ANNO

Incremento %

2012

1,30

2013

0,45

GG.SS.

Aliquota % Titolari e collaboratori > 21 anni (fino al tetto)

Artigiani

21,3

Commercianti

21,39

Artigiani

21,75

Commercianti

21,84

La riforma in pillole Requisito Anzianità al Pensione 31/12/1995 vecchiaia

Requisito Pensione anzianità

Requisito Requisito Pensione Pensione Invalidità inabilità Reversibilità

Almeno 18 anni

Minimo 20 anni contributi e 66 di età gli uomini e 62 le donne (63 e 6 mesi le autonome)

42 anni e 1 mese di contributi (41 anni e 1 mese le donne) indipendentemente da età

Minimo 5 anni di contributi di cui almeno 3 nei 5 anni precedenti

Minimo 15 anni di contributi oppure 5 anni di cui almeno 3 nel quinquennio precedente il decesso

Retributivo per anzianità maturata al 31/12/2011 e contributivo per anzianità acquisita dal 1/1/2012 in poi

Meno di 18 anni

Minimo 20 anni contributi e 66 di età gli uomini e 62 le donne (63 e 6 mesi le autonome)

42 anni e 1 mese di contributi (41 anni e 1 mese le donne) indipendentemente da età

Minimo 5 anni di contributi di cui almeno 3 nei 5 anni precedenti

Minimo 15 anni di contributi oppure 5 anni di cui almeno 3 nel quinquennio precedente il decesso

Retributivo per anzianità maturata al 31/12/1995 e contributivo per anzianità acquisita dal 1/1/1996 in poi

Nessuna

Minimo 20 anni contributi e 66 di età gli uomini e 62 le donne (63 e 6 mesi le autonome) o 5 anni di contributi e 70 anni di età

Minimo di 20 anni di contributi e almeno 63 anni di età

Minimo 5 anni di contributi di cui almeno 3 nei 5 anni precedenti

Minimo 15 anni di contributi oppure 5 anni di cui almeno 3 nel quinquennio precedente il decesso

Contributivo

Criterio calcolo pensione

E infine, per chi è già in pensione, occorre sapere che: Adeguamento ISTAT

Contributi da pensioni alte

Nel 2012 è stato applicato alle sole pensioni di importo mensile fino al triplo del trattamento minimo (1405 euro mensili).

Il decreto Monti ha stabilito che i trattamenti pensionistici con importi che superino i 90.000 euro lordi annui vengano ridotti del: • 5% per la quota di pensione eccedente i 90.000 euro e fino a 150.000 euro; • 10% sulla quota di pensione eccedente i 150.000 euro e fino a 200.000 euro; • 15% per la parte eccedente 200.000 euro.

Per ogni informazione e chiarimento rivolgersi agli sportelli del Patronato INAPA di Confartigianato IV


Ambiente

Contributi SISTRI 2012: Confartigianato ne chiede la soppressione Con una lettera sottoscritta insieme a Confindustria, Confagricoltura, CLAAI, CIA, Alleanza delle Cooperative Italiane e alle altre sigle di Rete Imprese Italia, Confartigianato ha ufficialmente chiesto al Ministro Clini la totale rivisitazione del sistema SISTRI e la soppressione del contributo dovuto per l’anno 2012. In attesa di una risposta da parte del Ministro si ricorda alle imprese che la data di scadenza per il versamento dei contributi SISTRI è il 30 aprile. Si consiglia pertanto di attendere gli sviluppi della vicenda prima di effettuare qualsiasi pagamento.

MUD 2012: presentazione entro il 30 aprile Il MUD 2012 (dati 2011) dovrà essere presentato dai soggetti obbligati entro il 30 aprile 2012; così stabilisce il Decreto 12 novembre 2011, pubblicato sulla GU del 23 dicembre. Il provvedimento stabilisce inoltre che i dati relativi ai rifiuti prodotti/gestiti nel corso del 2012 fino all’entrata in vigore del SISTRI (prorogata al 30 giugno 2012), dovrà essere inoltrata entro 6 mesi dalla data di operatività del Sistri. L’inoltro dei dati potrà essere effettuato, a seconda dei soggetti interessati, mediante il modello MUD 2012 (vedi www. ecocerved.it ) oppure attraverso la dichiarazione SISTRI (utilizzando i modelli disponibili sul sito www.sistri.it ). Di seguito una tabella di sintesi su soggetti obbligati, modalità e scadenze: CHI

1. Produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi 2. Produttori iniziali di rifiuti speciali non pericolosi con più di 10 dipendenti 3. Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e di smaltimento dei rifiuti

COSA

Dichiarazione SISTRI prevista dal D. M. 52/2011 con le schede previste dal DPCM MUD 27/4/2010

COME VA COMPILATO

COME VA TRASMESSO

Affinità e divergenze rispetto al 2011

Compilando le schede previste anche con l’utilizzo di un software dedicato(*)

Alla Camera di commercio competente: • Via telematica tramite il sito www.mudtelematico.it • Su supporto magnetico • Su supporto cartaceo (non possibile per chi effettua recupero o smaltimento)

Tramite le schede disponibili sul portale www.sistri.it

Al SISTRI • Via telematica, tramite il portale www.sistri.it Alla Camera di commercio competente • Via Telematica tramite il sito www.impresa.gov.it, accessibile anche tramite www.registroaee.it

Modalità immutate

Introduzione del nuovo codice ISTAT ATECO 2007

Produttori di AEE e Sistemi Collettivi di Finanziamento

Comunicazione AEE

Via telematica tramite il sito www. impresa.gov.it, accessibile anche tramite www. registroaee.it

CONAI o altri soggetti che operano nel settore degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggi

MUD previsto dal DPCM 23/12/2011 Comunicazione Imballaggi

Esclusivamente tramite software dedicato (*)

Al Catasto nazionale dei rifiuti • Su Supporto magnetico

Modificate le schede per la compilazione, con la previsione di una sezione specifica

Soggetti che effettuano le attività di trattamento dei veicoli fuori uso e dei relativicomponenti e materiali

MUD previsto dal DPCM 23/12/2011 Comunicazione Veicoli Fuori uso

Esclusivamente tramite software dedicato (*)

Alla Camera di Commercio competente • Via telematica, tramite il sito www.mudtelematico.it • Con spedizione del supporto magnetico

Introduzione del nuovo codice ISTAT ATECO 2007

9


Credito e incentivi

Nuove misure per il credito alle PMI Il 28 febbraio 2012 il Ministero dell’economia e delle finanze, il Ministero dello sviluppo Economico, Rete Imprese Italia, Confindustria, Abi e altre rappresentanze di impresa hanno firmato un accordo che prevede nuove misure per il credito alle PMI. Con il nuovo protocollo si vogliono assicurare adeguate risorse ad imprese che, pur registrando delle tensioni finanziarie, abbiano prospettive economiche positive. L’obiettivo è quello di agevolare il superamento della attuale fase di crisi, accompagnando le imprese verso un’auspicata inversione del ciclo economico. Le operazioni previste a favore delle imprese sono: cassa, con riferimento alle operazioni di anticipazione su crediti certi e esigibili

Operazioni di sospensione dei finanziamenti • Operazioni di sospensione per 12 mesi del pagamento della quota capitale delle rate dei finanziamenti a medio-lungo termine (mutui) • Operazioni di sospensione del pagamento della quota capitale dei canoni di leasing per 12 mesi (immobiliare) ovvero per 6 mesi (mobiliare)

Operazioni volte a promuovere la ripresa e lo sviluppo delle attività • Operazioni di finanziamento connesso ad aumenti dei mezzi propri realizzati dall’impresa. Le imprese che possono beneficiare degli interventi, le condizioni di realizzazione delle operazioni e la validità dell’accordo, sono contenute nel provvedimento stesso che è consultabile sul sito www.confartigianatofvg.it (sezione Informimpresa/credito e incentivi).

Operazioni di allungamento dei finanziamenti • Operazione di allungamento della durata dei mutui • Operazione di allungamento a 270 giorni delle scadenze del credito a breve termine per sostenere le esigenze di

Patronato INAPA

Rivalutazione della pensione con contributi del servizio militare Scelta della gestione presso la quale far accreditare la contribuzione figurativa Com’è noto i periodi di servizio militare sono considerati utili ai fini del diritto e della misura delle prestazioni pensionistiche; la relativa contribuzione figurativa viene accreditata, a domanda dell’interessato, purché si possa far valere almeno un contributo settimanale versato all’INPS in qualità di lavoratore dipendente o autonomo. In presenza di contribuzione mista l’accredito figurativo avviene, di norma, presso il Fondo Lavoratori Dipendenti. In presenza di contribuzione mista, l’accredito della contribuzione figurativa per i periodi di servizio militare può però avvenire presso le Gestioni Speciali dei lavoratori autonomi (Artigiani, Commercianti, Coltivatori Diretti)

quando lo stesso comporti per l’assicurato un trattamento pensionistico più favorevole. In caso di pensioni già liquidate si può inoltrare domanda affinché l’INPS ricalcoli il trattamento di pensione e liquidi la differenza ove l’importo risultasse più favorevole, mentre i futuri pensionandi, questi potranno chiedere la valutazione della contribuzione figurativa presso la Gestione Speciale, ove anche in questo caso risultasse il calcolo più favorevole. Per ogni chiarimento e per l’inoltro delle domande si invita gli interessati a rivolgersi presso tutti gli uffici del PATRONATO INAPA nelle sedi Confartigianato.

10


Dalle province Trieste

Fondo Artigianato Presso l’ufficio Paghe della Confartigianato di Trieste (Responsabile - Cristiana Viduli - Consulente del Lavoro - Telefono 040/3735257), sono disponibili i Piani Formativi Regionali per i corsi di formazione del FONDO ARTIGIANATO.

Denuncia dei rifiuti prodotti e smaltiti nel 2011 (MUD) Anche quest’anno l’Ufficio Ambiente di Confartigianato Trieste si sta organizzando per predisporre ed inviare le denunce per i rifiuti prodotti e smaltiti nell’anno 2011; la scadenza finale per l’invio è il 30 aprile 2012. Per poter seguire con maggiore attenzione tutte le imprese obbligate a questo adempimento inizieremo prima del solito con la compilazione delle denunce (MUD): sono già state spedite le circolari esplicative a tutte le categorie. Vi invitiamo quindi a contattarci per chiarimenti o per prendere appuntamento non appena riceverete tale comunicazione – Ufficio Ambiente e Sicurezza tel. 040 3735-208/209/258.

Gorizia

Corso di formazione per addetti al settore alimentare Facendo seguito all’articolo a pag. 14/15 del n. 5 di Informimpresa, ricordiamo che Confartigianato Gorizia organizza nel mese di aprile un CORSO PER ADDETTI AL SETTORE ALIMENTARE, ai sensi dell’art. 5 L.R. 21/2005 e del Regolamento CE 852/2004, allegato II, capitolo XII, punto 1. La normativa prevede infatti per le “attività di manipolazione ad alto rischio” (addetti alla trasformazione, confezionamento e somministrazione di alimenti o trasporta-

tori di alimenti deperibili confezionati o meno), un corso base della durata di 3 ore e l’aggiornamento ogni 2 anni (sempre di 3 ore). Invitiamo gli interessati a compilare la scheda di adesione ed inviarla al numero di fax 0481969595 o spedirla all’indirizzo e-mail info@confartigianatoisontino.it entro e non oltre venerdì 06 aprile 2012; per ulteriori informazioni contattare l’ufficio categorie di Confartigianato Gorizia (rif. Michele Feresin, tel. 0481 82100 – int. 580).

PEC – Posta Elettronica Certificata Tabella obblighi formativi

Aggiornamenti

tiva con Telecom, ricordiamo che una volta effettuato il LOGIN nella propria area riservata, nella sezione in alto a destra OPZIONI è possibile abilitare le modalità di invio di avviso automatico (Gestione Forward Posta Elettronica Certificata o Gestione avvisi SMS): in caso di ricezione di un messaggio nella propria casella PEC, la procedura invierà in automatico un SMS al numero di cellulare o un’E-MAIL all’indirizzo e-mail impostati.

Ad integrazione degli articoli pubblicati nei numeri precedenti di ”Informimpresa”, comunichiamo che per le aziende costituite in forma societaria, il D.L. 09.02.2012 n. 5 proroga l’obbligo di comunicazione del proprio indirizzo PEC alla CCIAA, al 30 giugno 2012. Ricordiamo inoltre che sono in fase di definizione le modalità operative di rinnovo annuale per le PEC già attivate in base alla convenzione Confartigianato – Telecom Italia, e che per tutto il 2012 il costo annuo per ogni PEC è pari ad € 6,00 + IVA.

Per ulteriori informazioni ed approfondimenti, invitiamo gli interessati a contattare l’ufficio categorie di Confartigianato Gorizia (rif. Michele Feresin – tel. 0481-82100 – int. 580).

MODALITÀ DI INVIO AVVISO AUTOMATICO Per coloro i quali disponessero di una casella PEC già at11


Dalle province Pordenone

Pensionati in festa il 3 giugno Anap Pordenone ha organizzato insieme alle altre associazioni di riferimento di ex imprenditori e lavoratori autonomi (50&+, Cna, Coldiretti) che insieme hanno dato vita al Capla, la prima “Giornata del pensionato”. “Domenica 3 giugno, la prima domenica del mese (e se la Giornata del pensionato verrà confermata, come ci auguriamo, sarà organizzata sempre la prima domenica di giugno) – spiega Giuseppe Sartini, presidente dell’Anap – abbiamo promosso questa iniziativa che si svolgerà a Frisanco, uno dei borghi più belli d’Italia, presso il circolo operaio”. Il programma prevede il ritrovo alle 9,30 al Circolo operaio di Frisanco, alle 10 inizio dei lavori del convegno, alle 13 pranzo presso il ristorante Alle Alpi. A seguire nel po-

meriggio è prevista una visita tra i borghi, come Palazzo Ponnici, alla mostra “Da lis mans di Carlin” ed infine a Poffabro, un altro dei “gioielli” di questo territorio. Nei dettagli la Giornata deve ancora essere definita, ma vuole essere l’occasione per affrontare temi di interesse per gli artigiani pensionati, dall’assistenza alle case di riposo ecc. Per chi prenota il pranzo il costo sarà di 15 euro per i soci e di 25 per i non soci. Le prenotazioni si ricevono negli uffici Anap di Pordenone il lunedì e giovedì dalle 9 alle 12, telefonicamente allo 0434.509264, o al cellulare del presidente Giuseppe Sartini (329.3506312); in alternativa ci si può rivolgere alle sedi mandamentali. Il termine ultimo per dare la propria adesione è quello del 24 maggio.

In gita alle isole Brioni e a POLA Proposta di Confartigianato Pordenone per domenica 22 aprile 2012 L’intento è quello di offrire un momento di svago agli imprenditori artigiani alle prese con le fatiche quotidiane e il difficile periodo che tutti stanno attraversando. Da qui l’idea di una gita “fuori porta”: un giorno alla scoperta di luoghi bellissimi ricchi di fascino e di cultura. La meta sono le isole Brioni e la cittadina di Pola in Croazia. Il giorno è domenica 22 aprile 2012. Il programma prevede partenza al mattino in pullman da Pordenone alla volta della Croazia. Arrivo a POLA, cittadina situata nell’estremo sud della penisola istriana che offre bellissimi paesaggi naturali e numerose possibilità di svago. Passeggiata con accompagnatore nel suo centro storico. Piazza Foro, il tempio di Augusto, Fortezza Veneto, la Cattedrale, l’Anfiteatro Romano di Augusto (tutti esterni). Si proseguirà quindi per Fazana, punto di partenza per la visita del Parco nazionale di Brioni. Qui sosta per il pranzo in ristorante con menù a base di pesce. Dopo pranzo imbarco sul battello per Veliki Brioni. Dichiarato parco nazionale per il suo incontaminato patrimonio naturale, l’arcipelago di Brioni è composto da 14 isole, già abitate fin dalla preistoria e apprezzate località di villeggiatura durante l’impero romano, così come testimoniano importanti monumenti dell’epoca.

Le isole furono scelte quale residenza ufficiale del maresciallo Tito. L’isola più grande, Veliki Brioni, lunga 5 km e larga 3, ospita oltre 680 diverse specie vegetali, pavoni, cervi, daini, mufloni, lama che vagano, senza paura dell’uomo, nel vasto parco. Con la guida locale e con il trenino panoramico si visiterà l’isola principale ammirandone le bellezze naturali. Al termine della visita imbarco per la terraferma e partenza per il rientro previsto in serata. Servizi inclusi: • pullman Gran Turismo • pranzo in ristorante a base di pesce • bevande a pranzo ¼ vino e ¼ acqua • barca per/da Veliko Brioni • accompagnatore Abacoviaggi • assicurazione medico-bagaglio. La quota prevista per ogni partecipante adulto è di Euro 85 mentre per i bambini dai 3 ai 12 anni, la quota è di Euro 55. Le adesioni si raccolgono in segreteria (0434 509222) possibilmente entro il mese di marzo e comunque fino ad esaurimento posti.

12


Dalle province Pordenone

Risanamento dei muri: proposta formativa per l’edilizia Si svolgerà venerdì 20 aprile il primo seminario tecnico dell’anno dal titolo “Il risanamento dei muri umidi e degradati” che si rivolge alle imprese edili del territorio. L’evento è stato organizzato dalla categoria Edilizia e affini di Confartigianato Imprese Pordenone, in collaborazione con la società Calceforte S.r.l. e la sitta Natura & Design, azienda specializzata leader in prodotti materiali per professionisti del restauro e della bioedilizia. Il seminario ha come obiettivo l’illustrazione di interventi di risanamento di murature aggredite dall’umidità utilizzando la calce, materiale naturale per eccellenza. L’uso della calce nel restauro, nella manutenzione e nell’edilizia sostenibile, nel pieno rispetto della tradizione, come elemento costruttivo e decorativo, di cui è indiscussa l’affidabilità di materiale naturale, vecchio di migliaia di anni, per la soluzione dei problemi del terzo millennio in tutti i settori

dell’edilizia, in particolare per la preparazione di malte per deumidificazione, per coibentazione, per consolidamento, per iniezione, per allettamento, per intonaci e per finiture. L’incontro è rivolto a tutte le imprese del settore edile con l’obiettivo di contribuire alla loro qualificazione professionale. Il programma prevede alle 17,30 il ritrovo, saluti e presentazioni. Quindi la relazione di Mauro Rezzadore, presidente di Calceforte srl, dal titolo “Perché risanare i muri degradati con la calce”; a seguire il dibattito e le conclusioni. Il seminario si limiterà ad un numero massimo di 30 partecipanti ai quali sarà consegnato attestato di partecipazione. Per ulteriori informazioni e iscrizioni: Ufficio Edilizia – ing. Flavia Fani tel. 0434/509207 – fax 0434/553639 e-mail: f.fani@confartigianato.pordenone.it

Carta di qualificazione del conducente, al via il rinnovo E’ tempo di rinnovo per la Carta di qualificazione del conducente (CQC). Sebbene le prime scadenze siano state fissate al 9 settembre 2013 per CQC persone e al 9 settembre 2014 per la CQC merci, il ministero dei Trasporti ha deciso di anticipare i tempi: sarà infatti possibile rinnovare la Carta a partire dai 18 mesi antecedenti la data di scadenza naturale, ovvero quella riportata sul documento. Questo significa che i possessori della CQC persone, ed anche coloro che possiedono entrambe le abilitazioni, potranno frequentare i corsi già a partire da marzo 2012, mentre chi possiede la sola CQC merci potrà seguire i corsi da marzo 2013. Questo anticipo è stato introdotto per consentire a tutti di rinnovare il documento entro i termini definiti. Infatti chi non rinnoverà la carta entro la scadenza prevista non potrà esercitare la sua professione fino a

quando non si sarà messo in regola. Inoltre chi la rinnoverà dopo due anni dalla scadenza naturale, oltre alla frequenza del corso dovrà anche sostenere un esame finale. La durata del corso rimane fissata in 35 ore per ottenere il rinnovo della CQC. Confartigianato Pordenone, per garantire a tutti i propri associati la possibilità di frequentare per tempo i suddetti corsi di formazione periodica, sta già raccogliendo le adesioni. Le lezioni, come per i corsi di formazione iniziale, saranno tenuti da docenti del Consorzio autoscuole riunite pordenonesi presso la sede di Confartigianato. Per informazioni ed iscrizioni è possibile rivolgersi alla segreteria della categoria trasporti, signora Bruna Grizzo, oppure telefonare al 392.9443932, segreteria del Consorzio autoscuole, o ancora compilare la scheda e inviarla via fax allo 0434.553658.

Scheda di iscrizione al corso per il rinnovo della CQC Cognome _________________________________________ Nome _______________________________________________ Residenza_______________________________________________________________________________________________ Tel. ______________________________________________ Cell. ________________________________________________ N. patente ________________________________________ Categoria ____________________________________________ N. CQC __________________________________________ Categoria

❑ Merci

❑ Persone

❑ Merci e persone

Sono interessato al rinnovo della CQC. ❑ Merci – corso da 35 ore ❑ Persone – corso da 35 ore ❑ Merci e persone – corso da 35 ore Giornate ed orari verranno definiti con i partecipanti (anche di sabato). Data _________________________________

Firma _________________________________________________

13


Dalle province Pordenone

Comunicazione dei lavoratori neo assunti a Confartigianato Pordenone Si ricorda che a seguito dell’emanazione degli accordi Stato Regioni del 21 dicembre 2011 i lavoratori neo assunti che non possono dimostrare una formazione pregressa in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro conforme a quanto previsto dall’art. 37 del D.Lgs. 81/2008 devono essere avviati ai relativi percorsi formativi contestualmente all’assunzione e devono concludere la formazione entro 60 giorni. I datori di lavoro che non hanno i requisiti per poter formare direttamente i propri lavoratori (ad esempio svolgono i compiti di RSPP da meno di 3 anni) sono invitati a comunicare le nuove assunzioni agli uffici Confartigianato per poter inserire tempestivamente i lavoratori negli idonei percorsi formativi.

Udine

Corso di aggiornamento di cosmetologia “Sostanze di base di un cosmetico” Il corso prevede un richiamo di alcuni concetti base legati all’organo pelle che sono fondamentali per capire la prevenzione verso reazioni avverse da cosmetici. Si riprendono i primi 2 articoli di legge che regolamenta i cosmetici (L. 713/86) e poi si approfondiscono le sostanze di base cosmetiche, mettendo in evidenza quali sono gli ingredienti più sicuri e quali meno per la pelle e la salute. Sarà evidenziata la differenza tra cosmetico naturale e biologico ed infine saranno presi in considerazione gli effetti avversi da cosmetici. Il corso si articola in 5 ore (n° due serate). Relatrice: dott.ssa Berenice Scarabelli RICHIAMI DI ANATOMIA E FISIOLOGIA DELL’ORGANO PELLE

• Richiamo anatomici dell’organo pelle, Cellule di Langerhans • Barriera epidermica • pH epidermico

INCI DELLE SOSTANZE DI BASE

• • • • • •

SICUREZZA COSMETICA

• Potenziale allergenico, sensibilizzazione cutanea

Requisiti obbligatori in una confezione di cosmetici Cosmetico naturale, cosmetico biologico Sostanze cosmetiche indesiderate (derivati del petrolio, siliconi…) Tensioattivi (tipologie di tensioattivi) Conservanti (sostanze che cedono formaldeide) Oli vegetali

Il costo individuale di partecipazione è di € 100,00 (IVA compresa) e si terrà nei giorni di mercoledì 9 e 16 maggio 2012 dalle 20.00 alle 22.30. Chi desiderasse prenotarsi, dovrà unicamente telefonare ad Alessandro Ferreghini presso l’Ufficio Categorie di Confartigianato Udine, tel. 0432/516736, oppure scrivere una mail all’indirizzo di posta elettronica aferreghini@uaf.it

Corsi sicurezza Per permettere ai datori di lavoro delle imprese associate di assolvere agli obblighi formativi in materia di sicurezza, Confartigianato Udine organizza i corsi sotto indicati. Per informazioni e adesioni contattare gli uffici Confartigianato Udine presenti sul territorio.

Corso Primo Soccorso Aggiornamento di Primo Soccorso Aggiornamento Ponteggi Antincendio Formazione base per lavoratori Lavori in quota RSPP - Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione 14

Aprile – – Udine Udine Udine –

Maggio Udine Udine Udine – – Udine

Udine

Udine


Dalle province Udine

Lavoratori neo assunti

Comunicazione a Confartigianato Udine Si ricorda che a seguito dell’emanazione degli accordi Stato Regioni del 21 dicembre 2011 i lavoratori neo assunti che non possono dimostrare una formazione pregressa in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro conforme a quanto previsto dall’art. 37 del D.Lgs. 81/2008 devono essere avviati ai relativi percorsi formativi contestualmente all’assunzione e devono concludere la formazione entro 60 giorni. I datori di lavoro che non hanno i requisiti per poter formare direttamente i propri lavoratori (ad esempio svolgono i compiti di RSPP da meno di 3 anni) sono invitati a comunicare le nuove assunzioni agli uffici Confartigianato per poter inserire tempestivamente i lavoratori negli idonei percorsi formativi.

Fotovoltaico e credito: opportunità e risorse Conviene ancora realizzare un impianto fotovoltaico? Posso ottenere un finanziamento bancario per coprire l’investimento iniziale? Quanto può risparmiare la mia ditta sulla bolletta energetica? In quanti anni ammortizzo la spesa? Quali rischi corro? Quanto tempo occorre per attivare un impianto? E per ottenere il finanziamento? Aiuto davvero l’ambiente investendo nel solare? Sono solo alcune delle domande a cui risponderanno gli esperti di Confartigianato Udine ed i funzionari

della Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia durante questo seminario organizzato in cinque località friulane. Informazioni utili, suggerimenti, consigli e spiegazioni: ingredienti di una serata di sicuro interesse. Come partecipare gratuitamente? Semplice! E’ sufficiente compilare la scheda pubblicata sul sito www.confartigianatoudine.com e inviarla con almeno due giorni di anticipo sulla data prescelta al fax 0432 516764 (NB: in alternativa basta una mail con gli stessi dati a energia@uaf.it).

Assemblea il 19 aprile a Udine L’Assemblea del Movimento Giovani Imprenditori aperta ai titolari, soci e collaboratori familiari di imprese aderenti all’Unione Artigiani Piccole e Medie Imprese - Confartigianato di età compresa tra i 18 e 40 anni, è convocata per

giovedì 19 aprile 2012

in prima convocazione alle 8.00 e in seconda convocazione alle 20.00 nella sala riunioni (1° piano) in via del Pozzo 8 a Udine con il seguente ordine del giorno: 1. comunicazioni del Presidente; 2. modifiche allo statuto Giovani Imprenditori Udine; 3. varie ed eventuali.

Visita alle fiere di Milano, Padova e Verona Confartigianato Udine organizza la visita per delegazioni di aziende alle seguenti prestigiose Fiere Internazionali di Milano, Padova e Verona. FIERA

DATE E LUOGO

MILANO (21-22 aprile 2012)

- Salone Internazionale del Mobile

VERONA (9-10 maggio 2012)

- “SOLAREXPO” - “GREENBUILDING

TIPO DI TRASFERTA

VISITA - Costi da definirsi in base al numero di adesioni VISITA - Costo €145,00 a persona: viaggio in pullman a/r e un pernottamento in camera doppia con prima colazione (suppl. singola €90,00)

“XYLEXPO” - 23a Biennale mondiale delle tecnologie del MILANO VISITA - Pullman a/r legno e forniture per l’industria del mobile (www.xylexpo.com) (11 maggio 2012) e ingresso in fiera gratuiti “CAMPIONARIA INTERNAZIONALE DI PADOVA”: l’artigiano in fiera; idee da abitare; passione viaggi; salone auto; buono, prodotti alimentari e sapori tipici; tempo libero; campionaria cavalli; estetica (www.campionaria.it)

PADOVA (12-20 maggio 2012)

VISITA Date e costi da definirsi

La scheda di adesione, reperibile dal sito www.confartigianatoudine.com sotto la voce Mercati Esteri/Fiere va inoltrata entro il 12 aprile 2012 all’Ufficio Affari Comunitari (ref. Flavio Cumer, fax 0432.516765, tel. 0432.516743; email: fcumer@uaf.it). 15


AFFITTASI - VENDESI CASARSA DELLA DELIZIA (PN) Descrizione: Edificio fronte S.S. 13 Pontebbana, a 2 km dal centro di Casarsa della Delizia, a 6 Km dall’uscita «Cimpello» dell’Autostrada A28 (Pordenone-Portogruaro) e a 8 Km dall’uscita «Cimpello-Sequals»; a 1 Km dalla Z.I. «Ponterosso». Realizzato con materiali e finiture di qualità, dotato di ampi parcheggi di pertinenza e piazzali di manovra. Disponibili, inoltre, ampie unità destinate alle aziende interessate ad ubicazioni di grande accessibilità. Sup. area: 19200 mq Sup. commerciale: da 150 a 7200 mq Disponibilità: depositi, magazzini, laboratori, spazi espositivi.

ORCENIGO DI ZOPPOLA (PN) Descrizione: Complesso industriale ubicato in prossimità della S.S. 13 «Pontebbana», a 3 Km dall’autostrada A28 (Pordenone - Portogruaro Conegliano) e a 5 Km dalla S.S. «Cimpello-Sequals». Il complesso è costituito da due immobili, uno dei quali a destinazione logistica, fornito di 9 banchine di carico. La struttura è munita di uffici con impianti di condizionamento ed elettrici, facilmente frazionabili e completi di parcheggio coperto. Il secondo immobile (come nuovo) è a destinazione industriale. Entrambi gli immobili sono munito di ampi piazzali di manovra, recintati ed illuminati. Sup. area: 37800 mq Sup. commerciale: da 60 a 1400 mq Disponibilità: logistica, depositi, magazzini, laboratori.

S.QUIRINO (PN) Descrizione: Complesso industriale costituito da due immobili, ubicato nella Zona Industriale del Comune di S. Quirino (PN), sulla S.S. 251 per la Val Cellina; a circa 8 Km a nord del centro di Pordenone e a circa 10 Km dall’uscita dell’autostrada A28 (Pordenone-Portogruaro); direttamente collegato con l’autostrada A4 (Trieste-Milano). Il complesso è munito di: ampi piazzali di manovra o da adibire allo stoccaggio della merce, sistema di illuminazione notturna e unità eventualmente frazionabili; altezza interna di 6.40 ml, strutture come nuove. La qualità dei materiali utilizzati garantisce bassi costi di manutenzione. Sup. commerciale: da 250 a 4000 mq.

Lefim un partner di fiducia Approfittate dei servizi offerti da Lefim. Saremo al vostro fianco per:

1 2 3 4

l’individuazione della miglior formula di finanziamento per affiancare i tuoi interessi consulenza immobiliare per la gestione delle pratiche assistenza tecnica nella realizzazione dei locali agevolazioni sui tuoi costi di trasferimento in un immobile Lefim

Promotion Real Estate Development

www.lefim.it PER INFO CHIAMA LEFIM Stefano Pettenon

0434 869402

La nostra sede in Friuli Venezia Giulia 33072 Casarsa della Delizia (PN) Via Valcunsat, 114/1 Fax 0434 870833 commerciale@gruppobasso.it


InformImpresa_n_6_2012