Issuu on Google+

In conformità alle indicazioni della L. 53/2003 per ciascuna classe della scuola primaria la quota oraria obbligatoria è di 27 ore. Sono inoltre previste 3 ore di laboratorio per un numero complessivo di 30 ore di insegnamento.

Solitamente le 27 ore sono dedicate ad attività atte a sviluppare negli alunni le competenze disciplinari e le 3 ore di laboratorio, in genere, promuovono la formazione di competenze trasversali e il recupero e/o il potenziamento degli apprendimenti di base.

Da questo nuovo anno scolastico è stato introdotto nei programmi di tutte le classi lo studio di una nuova disciplina “Cittadinanza e Costitu-zione”, così come previsto dalla L. 169 del 30/10/2008.

Così come previsto dalle Indicazioni Nazionali per il Curricolo la sperimentazione organizzativa nel corrente anno scolastico ha rimodulato l’assetto delle classi.Nelle classi prime l’ organizzazione scolastica ha previsto un docente di riferimento coadiuvato da un team docenti. Le altre classi sono seguite da un team docenti. Tutte le attività didattiche si svolgono in orario antimeridiano, dalle ore 8:30 alle ore 13:30.

1


Gli alunni del circolo durante le tre ore opzionali potranno lavorare ai seguenti laboratori:

 laboratorio di educazione alla cittadinanza e alla legalità;

 LARSA” (potenziamento e recupero delle abilità di base: italiano e matematica);

 laboratorio di informatica

 laboratorio scientifico

2


La continuità educativo-didattica è la realizzazione di una effettiva “saldatura” fra i tre ordini di scuola del sistema formativo di base. Tale continuità si articola: in senso verticale tra la scuola dell’infanzia e la scuola primaria e tra quest’ultima e la scuola secondaria di primo grado; in senso orizzontale nell’interscambio tra scuola ed agenzie operanti nel territorio. Il principio della continuità rileva che ogni scuola deve avere una sua originale peculiarità e, d’altro canto, deve esigere un “continuum” educativo ed uno stretto raccordo pedagogico, curriculare ed organizzativo. È necessario quindi che vengano incentivati i rapporti tra i diversi ordini scolastici al fine di realizzare iniziative in grado di garantire agli alunni un percorso formativo coerente e integrato. In quest’ottica le classi prime e i bambini di cinque anni della scuola dell’infanzia avviano attività didattiche comuni sotto forma di laboratorio con i seguenti progetti:  Progetto educazione stradale;

 Progetto psicomotricità;

 Progetto: “I bambini insegnano ai bambini”;

 Progetto: “I magnifici quattro” (terra – acqua – aria – fuoco);  Progetto: “Ma che musica Maestra!”. 3


1. PROGETTO DI LETTURA: “In Biblioteca”;

2. CORSO DI NUOTO (offerto dalla scuola in concorrenza con le famiglie); 3. PROGETTO: “Emergenza acqua”, divulgato e promosso dal Rotary Club di Caltagirone; 4. PROGETTO: “Educazione stradale”

Gli alunni del nostro Circolo potranno frequentare, in orario pomeridiano, diversi laboratori:

1. SICILIA TERRA MIA (Espressione di storia e letteratura)

2. LET’S TALK IN ENGLISH!

3. CRONACHE DEL CIRCOLO

(imparare l’informatica attraverso il

giornalino scolastico) 4


4. “…CALTAGIRONE … CHE MAGNIFICA SCOPERTA”

5. PROGETTO

DI

GINNASTICA

ARTISTICA (offerto dalla scuola in concorrenza con le famiglie) 6. PROGETTI DI MUSICA :” IL MIO PRIMO PIANOFORTE” – “ ALLA SCOPERTA DEL MONDO DEI SUONI”

(offerto

dalla

scuola in concorrenza con le famiglie)

Il nostro Circolo Didattico in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Caltagirone ha attivato n° 3

PROGETTI-SERVIZI: Servizio

educativo

Servizio sostegno scola-

Accorciamo

familiare

stico a scuola

stanze

(a casa con un operato-

Gli alunni della nostra scuola

(accompagnamento

re che interviene su tut-

che

ducativo e sostegno alla

ta la famiglia)

Servizio avranno a disposi-

aderiranno

a

questo

le

di-

e-

frequenza scolastica).

zione un operatore che li aiuterà

nell’esecuzione

dei

compiti scolastici pomeridiani

5


Le visite guidate e i viaggi d’istruzione si configurano come

esperienze

di

appren-

dimento e di crescita della personalità, rientranti tra le attività integrative della scuola. Tramite

le

varie

uscite

programmate verrà promos-sa negli

alunni

conoscenza Regione

nei

paesaggistici,

una

migliore

della

nostra

suoi

aspetti

monumentali,

culturali e folcloristici. Pertanto per gli alunni del 1° e 2° anno della scuola primaria sono stati organizzati viaggi nell’ambito della nostra provincia, per le classi 3° l’ambito territoriale è stato allargato alle province di Agrigento, Enna, Ragusa e Siracusa e per le classi 4° e 5° sono stati previsti viaggi all’interno dell’intera Regione Sicilia.

ELENCO METE PRESCELTE: 1. Agriturismo Colle San Mauro 2. Agriturismo Casale Delle Rose 3. Agriturismo Valle Dei Margi 4. Centro storico di Caltagirone 5. Azienda dolciaria Dais 6. Caseificio Zappalà –Zafferana Etnea 7. Romaland – Piazza Armerina 8. Città di Siracusa 9. Monreale e Palermo 10. Sicilia in miniatura – Zafferana Etnea 11. Città di Agrigento 12. Cefalù e Caccamo 13. Azienda Gisol – Azienda Latterie Riunite


Scuola Primaria