Page 1

MUDDERS’ RACE


DIRETTORE RESPONSABILE Stefano Rossi

EDITORE REDAZIONE

Via Cerboni, 9/B - Città di Castello (PG) Tel. 075.3722093 www.conceptmagazine.it redazione@conceptmagazine.it

SOMMARIO PAG. 3 MUDDERS’ RACE: LA CORSA PIÙ PAZZA DEL MONDO PAG. 4 IL TABACCO IN VALLATA: TRA STORIA ED ECONOMIA PAG. 7 A SAN GIUSTINO SALE LA PASSIONE PER I KART! PAG. 8 MICHELE CASINI: LA MIA VITA OLTRE IL GIORNALISMO PAG. 9 GREEN 2.0: L’ESTATE RIPARTE CON GLI EIFFEL 65! PAG. 10 MASINI: QUESTO CONCERTO È UN ATTO D’AMORE

Graffio snc Città di Castello (PG)

STAMPA

L’OROSCOPO di Stefania ARIETE Attirerari molte cattive invidie da parte di chi si presenta come amico ma in realtà non lo è affatto: liberati di queste persone al volo!

TORO Preparati ai cambiamenti e a nuove ed insolite esperienze. Comincia a progettare la tua estate, i pianeti dicono che ora è il momento giusto.

GEMELLI Un piccolo spostamento ti attende: cerca di prepararti al meglio e vedrai che nonostante tutto sarà la giusta strada per un ottimo futuro.

CANCRO Prendi il mondo con filosofia, basta arrabbiarsi! Cerca di vivere in serenità con te stesso e con gli altri e al più presto vedrai buoni frutti.

LEONE Dai fiducia a chi ti sta a cuore e non essere il solito geloso. Porta il tuo partner in un luogo nuovo e sorprendilo!

VERGINE

PAG. 15 LAMA: TUTTO PRONTO PER LA SAGRA DELLA GOTA

BILANCIA

PAG. 19 ONLY WINE FESTIVAL: SUCCESSO DI PUBBLICO!

Graffio snc Via Cerboni, 9/B Città di Castello (PG) Cell. 339.2737187 - 347.5779550 79550 www.graffioadv.com info@graffioadv.com

Litograf Editor srl Cerbara - Città di Castello (PG)

PAG. 13 FRA.SI: PER UN DRESS CODE UNICO ED ORIGINALE

PAG. 17 CERBARA IN FESTA: TANTA MUSICA, BUONA TAVOLA!

GRAFICA E PUBBLICITÀ

L’amicizia che sembrava compromessa forse potrebbe rinascere e fare felici entrambi: lasciati dietro le spalle le varie incomprensioni.

La moneta con la quale verrai ripagato sarà la stessa con cui pagherai gli altri! Spargi dunque del bene intorno a te... sarai ricompensato!

SCORPIONE Accogli le novità sempre con generosità e con il sorriso sulle labbra. Aiuta chi ti sta vicino e dai conforto a chi ha bisogno di te.

SAGITTARIO Non chiedere sempre troppe spiegazioni a chi ti sta intorno: cerca di muoverti personalmente alla ricerca delle informazioni che ti servono.

CAPRICORNO Se la persona amata non risponde ai tuoi input è il momento di farglielo presente. Non ti avvilire troppo se le cose non girano bene...

ACQUARIO Avrai molte occasioni per mostrare la tua personalità e sensibilità sia in amore che nel lavoro o studio. La primavera rema dalla tua parte!

PESCI Si sta per presentare una giusta occasione lavorativa: cerca di dimostrare tutta la tua buona volontà e sicurezza: preparati al meglio.


PASSIONI

CONCEPT MAGAZINE --- 3

TORNA A CITTÀ DI CASTELLO, DOMENICA 18 GIUGNO, L’ORIGINALE GARA AD OSTACOLI COMPETITIVA E NON COMPETITIVA. SIETE PRONTI A SALTARE, STRISCIARE E ARRAMPICARVI IN UN SINGOLARE PERCORSO?

Alcuni momenti della gara dello scorso anno: fiumi, terreni insidiosi e barriere sono alcuni degli ostacoli che troverete nel percorso della “Mudders’ Race”

H

aai mai pensato di andare a correre in un bosco? Immagina cosa dovresti fare: saltare, strisciare, arrampicarti. Se pensi che correre soltanto sia noioso, immagina di farlo attraversando terreni insidiosi, fiumi, terrapieni e fosse, superando ostacoli, arrampicandoti scalando pareti e valicando barriere. Tutto questo solo con l’aiuto del tuo fisico, della tua forza di volontà e dei tuoi compagni. Dopo lo strepitoso successo della prima e della seconda edizione, la “Mudders’ Strong Race” torna in grande stile domenica 18 giugno a Città di Castello. La “Mudders’ Strong Race” è una corsa unica nel suo genere, queste gare prendono il nome di mud run o obstacle race. La gara non è solo competitiva, quindi tutti possono partecipare. Nate in America si sono poi sviluppate in tutto il mondo prendendo vari nomi e cambiando forma, la base portante di queste gare resta comunque una corsa dislocata in zone rurali, alternata dall’inserimento di ostacoli di vario tipo. Il percorso tifernate avrà una lunghezza di circa 9 km, durante i quali si alterne-

ranno 25 ostacoli sia naturali che artificiali, costruiti ad hoc per l’occasione. Rotoballe, guadi, barriere da scavalcare, strutture da scalare, e tanto altro ancora saranno la sfida per ogni partecipante. Per l’occasione sarà organizzato un villaggio gara con deposito borse custodito, zona doccia, bar, stand dei partner, musica e tanto altro ancora presso la pista d’atletica di Città di Castello. Sono previsti punti di ristoro e assistenza lungo l’intero percorso. Ogni partecipante riceverà un Kit Gara con la T-Shirt dedicata all’evento. È possibile inoltre consultare il sito internet www.muddersrace.eu per restare sempre aggiornati ed iscriversi all’evento. Nella sezione “allenamenti” troverete tanti programmi già pronti, studiati dai nostri esperti trainer, per allenarvi a casa e in palestra. Aggiornatissime anche le pagine social del “Mudders’ Race” (Facebook, Instagram e You Tube). La “Mudders’ Race” non sarà presente solo a Città di Castello, potrete provare la gara anche presso la famosa fiera del fitness “Rimini Wellness”, dal 1 al 4

giugno prossimi. Durante i 4 giorni di fiera gli organizzatori saranno presenti al padiglione B1 con uno stand di 1000mq dove verrà organizzata una versione gratuita indoor della “Mudders’ Race” con 6 corsie con circa 10 ostacoli per testare le proprie abilità in pochi minuti! La “Mudders’ Race” è un progetto della fondazione Active Lifestyle Foundation, che si impegna nel territorio per la promozione di uno stile di vita sano e sportivo. La manifestazione è sostenuta dalla società di alta formazione per le scienze motorie ELAV e dalla “Palestra Clinique” di Città di Castello. Per informazioni potete chiamare il 393.8703163 o mandare una mail a info@muddersrace.eu. Il sito ufficiale dell’evento è www.muddersrace.eu. E se, alla fine di tutta questa fatica, l’unico premio è una tonnellata di fango addosso l’abbraccio di un compagno e magari una bella birra fresca... la soddisfazione sarà impagabile! Informazione Pubblicitaria

La “Mudders’ Race” torna a Città di Castello il 18 giugno 2017. Iscrizioni alla gara su www.muddersrace.eu.

Stefania Boschi


PASSIONI

4 --- CONCEPT MAGAZINE

ALLA MOSTRA MERCATO “CIGAR & TOBACCO FESTIVAL” DI SAN GIUSTINO, DAL 2 AL 4 GIUGNO PROSSIMI, CORSI E INCONTRI CON GLI ESPERTI DI TABACCO PRESSO LA SUGGESTIVA VILLA GRAZIANI DI CELALBA.

A sinistra Villa Graziani di Celalba di San Giustino, location dove si svolgerà la kermesse. A destra una fase della lavorazione a mano del tabacco.

P

er e gli appassionati, il fumo lento è una vera e propria “cultura”, quasi una forma di meditazione, per un piacere che si prolunga nel tempo, da assaporare da soli o in compagnia, anche in abbinamento a distillati di qualità. Il “Cigar & Tobacco Festival”, evento unico nel suo genere in Italia, punta proprio ad aumentare la consapevolezza dei fumatori, oltre che a rendere omaggio a quella che è stata per molto tempo una delle produzioni tipiche, che ha fatto la storia e l’economia del territorio dell’intera Alta Valle del Tevere, il tabacco, e che tuttora lo caratterizza. L’appuntamento è dal 2 al 4 giugno prossimo a San Giustino, nella prestigiosa cornice di Villa Magherini Graziani. In programma ci saranno corsi base sul tabacco, dal seme al manufatto, aperti sia agli esperti che ai neofiti, per conoscere la storia e la tradizione che c’è dentro a un sigaro. Altro appuntamento sarà la tavola roton-

da, incentrata proprio sulla storia e l’economia della Valtiberina, che è riconosciuta a livello italiano come una delle zone più importanti per la produzione del tabacco Kentucky. Infine, degustazioni guidate in compagnia degli esperti, come Francesco Minetti, Presidente della Cigar Club Association Italia e Luigi Ferri, autore di molti testi sui sigari e sul fumo lento; incontri con i produttori, in un confronto diretto, capace di aumentare senza dubbio il piacere del sigaro. Saranno presenti aziende grandi e affermate sul mercato, come piccole realtà produttive locali, capaci di realizzare sigari di elevata qualità, spesso fatti a mano da sigaraie che si tramandano il sapere. Non mancheranno aree dedicate alle macchine e alle attrezzature per la lavorazione del tabacco e la produzione di sigari, momenti formativi e incontri b2b per gli operatori del settore. Insomma, la kermesse non sarà solo

La lavorazione del tabacco e la sua trasformazione in sigaro.

un’occasione di condivisione tra appassionati del sigaro, ma anche un momento di impegno culturale non comune. Del resto, il gusto di un sigaro non è dato solo dal tabacco, ma anche dalla sua storia, dalla tradizione che lo ha portato fino a noi e dalla tecnica di degustazione, che permette di scoprire segreti che altrimenti restano nascosti. Appuntamento, dunque, a San Giustino dal 2 al 4 giugno prossimo. Il programma dettagliato sul sito dell’evento: www.cigarfestival.it. Stefano Rossi

Le foglie di tabacco.


INCONTRO CON

CONCEPT MAGAZINE --- 7

A SAN GIUSTINO SALE LA PASSIONE PER I KART!

IL 14 MAGGIO PROSSIMO, LA “SGS EVENTI” ORGANIZZA PER IL SECONDO ANNO CONSECUTIVO L’ATTESA GARA CITTADINA. ABBIAMO INCONTRATO PER VOI MARIO PIERACCI, PRESIDENTE DELLA NOTA SOCIETÀ SPORTIVA.

Il 14 maggio San Giustino si trasformerà in una vera pista da kart. Dalla mattina fino a tardo pomeriggio gli organizzatori vi aspettano per una giornata emozionante!

M

ario, a San Giustino “SGS Eventi” è ormai una realtà consolidata… da quanto tempo esiste questa associazione?

Più che di realtà consolidata parlerei di persone consolidate. La società di per sé è attiva da un anno, ma coloro che la sostengono sono un gruppo di persone, molto unite, che perseguono lo stesso obiettivo da diverso tempo.

Quali eventi organizzate durante l’anno?

Oltre alla storica gara cittadina di kart, che si tiene a San Giustino, ripristinata dopo qualche anno di stop, organizziamo gare amatoriali con kart a noleggio per tutti gli appassionati di questo sport e non… per chiunque voglia cimentarsi in questa pratica. Nella passata stagione siamo stati presenti al “Misanino KCE Circuit” di

Alcuni dei fondatori della “SGS Eventi”.

Misano, dove si è tenuto il campionato che ha visto sfidarsi le “Vecchie Minacce” e le “Giovani Promesse”, appuntamento al quale non mancheremo anche quest’anno. Ad inizio 2017 ci siamo poi cimentati in un’iniziativa ludica molto divertente: la partecipazione alle parate di carnevale di Lama e di San Giustino. Il nostro carro aveva ovviamente come tema il kart ed ha riscosso un successo inaspettato.

Fra i vostri appuntamenti spicca la gara di kart del 14 maggio. Potete anticiparci qualcosa?

L’obiettivo di questa gara è quello di riportare in pista i piloti, avvicinare le nuove generazioni a questo sport e creare un appuntamento fisso a cui non mancare nei prossimi anni. Con questa edizione vogliamo far divertire tutti e proveremo a far passare una domenica piacevole a tutti coloro che vorranno omaggiarci della loro presenza. La giornata partirà dalla mattina, quando dalle 08:00 inizieranno le iscrizioni alla gara, per poi partire attivamente dalle ore 09:00. E si andrà avanti per tutta la giornata, fino alle premiazioni che si terranno nel tardo pomeriggio. Le categorie ammesse alla gara sono: “Entry Level” (6-8 anni), “60 CC” (9-12 anni), “100 Amatoriale”, “125 kz2”, “125 kz3”, “125 kz4” e “125 Gilera”. L’evento si svolgerà a San Giustino, nella via principale della città; il biglietto avrà un costo di € 5,00 (intero) ed € 3,00 (ridotto fino ai 14 anni)... vi aspettiamo!

Questo evento “trasforma” San Giustino per un giorno e riesce a portare anche tanti turisti. Con quale entusiasmo la vostra città vi accoglie?

L’Amministrazione Comunale ed altri Enti ci hanno appoggiato sia nel 2016 che per questa edizione e ne approfittiamo per ringraziarli vivamente. Per quanto riguarda i cittadini bisogna dire che si sono rivelati una grande sorpresa! Sono stati per noi una grande risorsa, perché hanno partecipato all’evento attivamente dando il loro contributo sia in presenza che in denaro: in molti infatti hanno aderito all’iniziativa “Regalati una pressa” che, con un piccolo contributo, permetteva di personalizzare (per ogni contribuente) uno striscione da posizionare lungo il percorso di gara.

Per chi fosse appassionato, come è possibile entrare a far parte del vostro gruppo? La cosa è molto semplice! Basta presentarsi alle nostre riunioni o partecipare alle nostre iniziative… l’impegno è il nostro punto di forza! Chi volesse può anche chiamarci al 335.5419671 (Michel), o scriverci a kartsangiustino2016@gmail.com. Inoltre siamo attivi su Facebook con il Gruppo Pubblico “Kart San Giustino 2017” e con la Pagina “SGS Eventi ASD”. Infine potete visitare il nostro sito www.kartsangiustino.eti3.it. Vi aspettiamo!

Tamara Falaschi


INCONTRO CON

8 --- CONCEPT MAGAZINE

L’INFANZIA, GLI STUDI, L’ESPERIENZA CIRCENSE, QUELLA TEATRALE, LA GRANDE PASSIONE PER L’OPERA LIRICA E INFINE LA CARRIERA TELEVISIVA. IL NOTO GIORNALISTA DI TEVERE TV SI RACCONTA PER VOI...

Il tuo percorso ti ha portato a conoscere personaggi di rilievo. Ci racconti un episodio?

Michele Casini, direttore di Tevere Tv, ci ha accolti nel suo nuovo studio a Sansepolcro e si è raccontanto...

M

ic quando il giornalismo è diventato la tua ichele, professione?

Mi sono sempre accorto che il mestiere che stavo facendo mi piaceva, solo dopo che avevo iniziato a farlo. Quando 33 anni fa ho cominciato a fare televisione, non pensavo che fosse la mia professione definitiva. Lo è diventata e, facendola, ho imparato a capire che corrispondeva perfettamente al mio modo di essere.

Il tuo lavoro ti porta ogni giorno da un lato all’altro della Valtiberina. Quanto impegno comporta?

Io sto bene nell’Alta Valle del Tevere umbro/toscana, perché la considero un’unica città. E i vari centri, con le loro identità, per me sono i quartieri di una città… io mi sento cittadino come impostazione, anche per i miei trascorsi, e questo mi facilita perché riesco ad avere una visione complessiva del comprensorio e quindi viaggio molto facilmente.

Visto che hai una visione complessiva del territorio e lo ami, cosa cambieresti per valorizzarlo?

Penso che sia necessaria più conoscenza del nostro patrimonio esistente e più fantasia per inventare il nuovo. Soprattutto ci vuole una mente più aperta per collegarsi al resto del mondo. Queste cose ci sono solo in parte… vanno conquistate.

Chi era Michele Casini prima di diventare giornalista? Ho fatto il Liceo Classico a Città di Castello, poi sono andato a studiare all’Università di Parma presso la Facoltà di Medicina, che non era affatto adatta a me. Era l’inizio degli anni ’70, il periodo

della “rivoluzione studentesca”… ho lasciato gli studi, ho fatto il militare e poi ha avuto inizio tutta una serie di esperienze. Tra queste, quella che mi ha maggiormente segnato, è stata quella presso il Circo Errani, dove ho fatto di tutto: da presentare lo spettacolo a fare da spalla al clown, da montare e lavare i tendoni a lavare gli elefanti! Ogni 3 giorni ci spostavamo da un paese all’altro: è stata una scuola di vita, perché mi ha insegnato a lavorare in squadra, a rispettare il lavoro degli altri, a conoscere la fatica e avere spirito di adattamento.

Come sei capitato nel mondo circense?

Sin da bambino sono sempre stato appassionato della vita del circo. Quando ho avuto l’occasione ho scelto di provare. È stata un’esperienza importante che si è conclusa, ma che mi resta ancora dentro.

Anche il teatro nella tua famiglia è importante…

Certo. Mia sorella Caterina è una nota attrice, autrice, regista e didatta di questo straordinario mondo. Io ho avuto un lungo passaggio nel teatro, circa 8 anni, in una compagnia piuttosto importante fra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli anni ’80: la Cooperativa del Teatro della Tosse di Genova, che annoverava fra i suoi artisti alcuni geni quali Emanuele Luzzati, Aldo Trionfo e Tonino Conte. Questa esperienza mi ha portato in giro per tutta Europa e mi ha dato quella dimensione un po’ zingaresca che già il circo aveva iniziato a formare. Ma si resta zingari nella testa, anche restando fermi… l’importante è avere la capacità di viaggiare con la mente.

Ho avuto modo di conoscere molte persone importanti, fra le quali Moira Orfei, Darix Togni, Liana Orfei, i Casartelli del Circo Medrano e poi la grande Valeria Moriconi, Ciriaco De Mita, Amintore Fanfani, Enrico Berlinguer, Oscar Luigi Scalfaro e molti altri che ho avuto l’onore di intervistare. Ma il primo aneddoto che mi viene in mente riguarda Liana Orfei: quando a metà degli anni ’80 venne a Città di Castello, andai ad intervistarla e mi disse: “No no! Non inquadratemi da questa parte… da quest’altra che vengo meglio!”… fu la prima a dirmelo nella mia carriera!

Altra tua grande passione è l’Opera.

Quando avevo 8 anni e abitavo a Parma, mia madre mi portò per la prima volta al Teatro Regio a vedere un’opera lirica… rimasi folgorato. Da allora ho questo imprinting: ho raccolto più di 15.000 dischi, tutti catalogati, e nel corso degli ultimi 20 anni ho cominciato a fare delle conferenze/spettacolo sull’opera lirica, trattando ogni volta un tema diverso. Ora che mia sorella dirige il Teatro alla Misericordia di Sansepolcro, da qualche anno abbiamo un cartellone di incontri che svolgiamo con un discreto successo.

Quindi non sei di origini biturgensi?

Papà era di Palermo e mamma di Pola. In casa mia però nessuno parlava dialetto altrimenti non ci capivamo, quindi si parlava italiano, ma il gioco era interloquire con i vari dialetti. Questo ha dato a noi fratelli un’elasticità mentale impagabile e della quale ringrazio i miei genitori.

Come vedi ora il tuo futuro?

Il mio futuro sarà sicuramente più stabile del mio passato! Credo che questa odierna sia la mia professione definitiva e in ogni caso il mondo della comunicazione per me è fondamentale. Ma mi ritengo prima che un uomo di informazione sicuramente un uomo di spettacolo.

Fai un saluto ai nostri lettori?

Siamo tutti clown, nel gran circo della vita! Tamara Falaschi


INCONTRO CON

CONCEPT MAGAZINE --- 9

GREEN 2.0: L’ESTATE RIPARTE CON GLI EIFFEL 65!

ABBIAMO INCONTRATO MICHELE BRUSCIA, TITOLARE DEL “RISTORANTE GREEN” DI SAN GIUSTINO, E ALESSIO COLACI, CAPOGRUPPO DEL “MONKEY STAFF”, PER SCOPRIRE GLI EVENTI DEL NOTO LOCALE VALTIBERINO.

Sul grande palco del “Green 2.0” di San Giustino saliranno gli Eiffel 65, sabato 27 maggio dalle ore 23:30. La locandina dell’evento.

M

ich con l’estate tornano i grandi appuntaichele, menti del “Green 2.0”.

Sabato 27 maggio riparte la stagione estiva 2017 ricca di tanti nuovi eventi e tanti ospiti del panorama musicale e dance italiano. Abbiamo confermato la gestione delle serate, che saranno mediamente tre al mese fino al 3 settembre prossimo, al “Monkey Staff” guidato dal biturgense Alessio Colaci, dopo i bei risultati dello scorso anno.

Alessio, la stagione parte con il botto: chi sono i primi ospiti del “Green 2.0”? Sabato 27 maggio saliranno sul mega palco di oltre 80 metri quadri gli Eiffel

65, gruppo musicale dance italiano nato alla fine degli anni ‘90. La formazione originale della band comprendeva il musicista Maury, il front-man e cantante Jeffrey Jey e il disc jockey Gabry Ponte, che lasciò il gruppo a metà anni 2000. Il gruppo arrivò alla ribalta, non solo nazionale, con il brano Blue (Da Ba Dee); poi altri i successi come Viaggia insieme a me e Quelli che non hanno età.

Come sarà strutturata la serata?

Quella sera sarà possibile cenare all’interno del locale a partire dalle 20:30 oppure entrare direttamente per il concerto alle 23:30. Durante la serata ci saranno altre performance; nostri ospiti saranno i “Lux Arcana” con i loro effetti e

un light show assieme a quattro ballerine. Nella pista al coperto troverete due dj emergenti che suoneranno live tecno.

Chi è il “Monkey Staff”? Siamo un gruppo di ragazzi della vallata ambiziosi ma con una gran voglia di fare e di far divertire i nostri coetanei e non solo. Siamo partiti un po’ per gioco 5 anni fa organizzando una festa di capodanno e da quell’esperianza abbiamo iniziato ad organizzare eventi. Oggi organizziamo eventi in Altotevere e nel Perugino. In passato abbiamo fatto tante serate di successo con Cristian Marchi e i Tre Allegri Ragazzi Morti, Giovanni Vernia di Zelig, Brusco, Gabry Ponte. Proprio con quest’ultimo, dopo lo straordinario successo dell’evento dello scorso anno sempre al “Green 2.0”, è nata una bella amicizia: abbiamo collaborato nella realizzazione del video “Che ne sanno i 2000” che è stato girato presso “l’Acquafan” di Riccione.

Come possiamo fare per avere informazioni sulle serate e sul concerto degli Eiffel 65 ? Per info e prevendite potete contattarci al 392.7021996 (Alessio) o nella nostra pagina Facebook. Sarà una grande estate con tanti ospiti e tante serate a tema. Venite a divertirvi al “Green 2.0”. Alcuni ragazzi del “Monkey Staff” con Gabry Ponte.

Informazione Pubblicitaria

Eleonora Filippi


10 --- CONCEPT MAGAZINE

INCONTRO CON

MASINI: QUESTO CONCERTO È UN ATTO D’AMORE

IN OCCASIONE DELLA DATA ZERO DEL SUO NUOVO TOUR, ABBIAMO INCONTRATO IL NOTO CANTAUTORE FIORENTINO CHE CI HA SPIEGATO PERCHÈ HA SCELTO PROPRIO CITTÀ DI CASTELLO COME PRIMA TAPPA.

Cosa significa per te essere “spostato di un secondo”? Quali vantaggi potrebbe portare l’esserlo?

È un concetto molto fantasioso che confida nella consapevolezza umana di chi ha raggiunto un certo obiettivo nella vita e che adesso si fa forte di quello che ha conosciuto. Non esiste una macchina del tempo; l’unica maniera di crearla è cercare di arrivare prima alla scelta finale per poter evitare gli errori che si sono fatti in passato. Sono consapevole che un solo secondo è poco, ma ci sono cose che arrivando solo un secondo prima si potrebbero evitare… Si tratta di un concetto non realizzabile ma che qualunque artista si immagina e disegna nella propria mente, per dare una speranza a sé stesso e a chi gli sta vicino. Marco Masini durante le prove del concerto tifernate.

M

ar il tuo tour inizia da Città di Castello. Da arco, dove viene la scelta di questa location?

Innanzitutto ringrazio l’associazione Kiwanis e l’Amministrazione Comunale, perché eventi come questi non si mettono mai in piedi da soli… ci vuole un lavoro di squadra. Questo concerto è un atto d’amore, perché c’è affetto, c’è rispetto verso gli esseri umani e la musica in questo momento può dare un aiuto, anche se piccolo, a quelle popolazioni che purtroppo sono rimaste vittime del terremoto. La musica è motivo di richiamo, parla un linguaggio universale capace di unire tutti e quindi è un ottimo canale per poter fare del bene. Ho scelto Città di Castello come data zero del mio tour anche per questo, per poter dare una mano agli amici di Norcia; ma l’ho scelta anche perché la reputo un’ottima location per le brevi residenze: il valore artistico di questa città non può essere altro che fonte di ispirazione per fare al meglio ciò che si deve.

Quest’anno sei stato uno dei protagonisti del Festival di Sanremo. Che rapporto hai con quel palco?

È un rapporto molto intimo. Non me la “faccio addosso” ogni volta per un solo motivo: è un’emozione talmente importante che non posso permettermi di rovinarla! Noi cantanti siamo i primi a dover trasmettere emozioni, ma se fossimo i primi ad emozionarci diminuiremmo il nostro raggio d’azione sugli altri, offriremmo meno a chi ci sta ascoltando in quel momento. Io ho capito di essere freddo in quel momento, ma ciò non significa che sia insensibile… mi emoziono ogni volta che scrivo un brano e non vedo l’ora che il pubblico lo ascolti e lo giudichi. La mia freddezza è soltanto un modo per poter dare di più.

In “Vaffanculo” definivi “fossa di serpenti” il mondo della musica. Credi che oggi qualcosa sia cambiato?

Oggi i serpenti non ci sono più! Nel senso che non ci sono più i produttori artistici, né tantomeno i discografici. Gli artisti di

La mostra sarà un viaggio unico nella Venezia di Pratt.

oggi che iniziano a percorrere questa strada sono un po’ abbandonati a se’ stessi: di solito non sanno fare anche i produttori di sé stessi. È qui che c’è il primo ostacolo. I talent hanno dato qualcosa in più alla musica, e anche se tutti ne parlano male hanno ricavato l’unico spazio che oggi la musica ha a disposizione, oltre alle radio ovviamente. Sono importanti perché evidenziano da subito la personalità dell’artista e riportano un po’ a galla la musica che altrimenti stava perdendo colore.

Sei un po’ in controtendenza rispetto ai tuoi colleghi, mi sbaglio? Ai talent possiamo trovare tutti i difetti del mondo, ma se togliamo anche quelli cosa rimane? A mali estremi, estremi rimedi, anche se i social ovviamente ad oggi sono importantissimi… se vengono usati bene.

In Valtiberina abbiamo molti talenti musicali che però incontrano altrettante difficoltà ad emergere. Che consiglio daresti a questi giovani che ancora credono fortemente nella musica?

Consigli non ne ho, perché è difficile che un padre che ha vissuto in un certo periodo storico, possa dare un consiglio a un figlio che vive oggi di social e di internet. Dico solo di credere in sé stessi, perché un’ideologia musicale, un progetto, una convinzione artistica, va difesa difronte e tutti, perché l’assoluto non esiste, ma esiste una forte certezza che quello che si fa è vero, anche se agli altri non piace. Non si deve andare alla ricerca disperata del successo ma alla realizzazione più bella delle nostre idee. E poi saranno le nostre idee a parlare… Tamara Falaschi


INCONTRO CON

CONCEPT MAGAZINE --- 13

FRA.SI: PER UN DRESS CODE UNICO ED ORIGINALE SIAMO STATI A CURIOSARE NEL PICCOLO MA FORNITISSIMO NEGOZIO DI ABBIGLIAMENTO ED ACCESSORI TIFERNATE. UN MONDO COLORATO DI ABITI, BIGIOTTERIA, BORSE, SCARPE E CINTURE VI ASPETTA!

A sinistra la commessa Erica Falcinelli all’interno del negozio “Fra.Si” in Viale Zampini 32/b a Città di Castello. A destra un dettaglio di abiti e collane.

E

ririca, parlaci del negozio “Fra.Si”…

più particolare non è necessario fare un investimento costoso, tutti i nostri prodotti sono a prezzi bassissimi.

L’attività è ormai aperta da un paio d’anni. All’interno del nostro piccolo ma rifornitissimo negozio è possibile trovare abbigliamento ed accessori donna. Possiamo accontentare sia ragazze che signore, tutti i gusti dal casual all’elegante e per qualsiasi occasione, anche cerimonie. Abbiamo tanti accessori moda e bigiotteria: scarpe, borse, bigiotteria (orecchini, braccialetti, collane, portachiavi), cinture, occhiali da sole, a piccoli prezzi!

Dico sempre che entrare da “Fra.Si” è come partecipare ad una caccia la tesoro! Tante sono le cose da guardare e provare prima dell’acquisto. Cerchiamo di seguire e guidare le nostre clienti nella scelta d’acquisto cercando di entrare dentro le loro personalità ed esigenze.

È possibile torvare sempre capi unici ed originali...

Siete attivissimi sui social, vero?

Una nostra particolarità è che mettiamo tanta cura nel ricercare prodotti originali ed insoliti, che non si trovano da altre parti. Tutti i capi sono made in Italy e made in Spain. Per ogni capo è disponibile un pezzo, massimo due, proprio per garantire l’unicità a chi lo indosserà. Anche per acquistare il capo o l’oggetto

Un piccolo mondo dove la cliente che entra a negozio è seguita e consigliata…

Dove possiamo trovare il negozio di abbigliamento ed accessori “Fra.Si”?

Ci trovate in Viale Zampini 32/b, di fronte al Caffè dello Stadio. Siamo chiusi il lunedì mattina. Per qualsiasi richiesta o domanda potete contattarci tramite Messanger attraverso la nostra pagina Facebook. Informazione Pubblicitaria

Eleonora Filippi

Abbiamo un’attivissima pagina Facebook dove giornalmente vengono pubblicate foto di tutte le novità presenti in negozio ma anche promozioni e sconti. Facciamo rifornimenti costati, da noi c’è sempre qualcosa di nuovo e quindi invitiamo a ripassare più volte in un mese per venire a vedere da vicino i nuovi capi.

A sinistra alcune borse colorate. A destra particolari scarpe della nuova collezione.

Sopra alcune borse e sotto l’ingresso del negozio.


INCONTRO CON

CONCEPT MAGAZINE --- 15

LAMA: TUTTO PRONTO PER LA SAGRA DELLA GOTA

ROBERTO VOLPI, PRESIDENTE DEL CVA, CI PRESENTA LA 13° EDIZIONE DELL’ATTESISSIMO EVENTO LAMARINO CHE SI TERRÀ DAL 7 ALL’11 GIUGNO. FRA GLI SPETTACOLI C’È UNA NOVITÀ: BICIO E LE SUE BARZELLETTE.

A sinistra un momento della scorsa edizione. A destra “Bicio - L’antidepressivo naturale” che si esibirà il venerdì.

Arriviamo dunque al fine settimana.

Ecco il programma completo della mitica sagra.

R

ob la “Sagra Mondiale della Gota” sta per oberto, tornare. Cosa ci attende per questa edizione?

Si comincia mercoledì 7 giugno con il “7° Memorial Celestini Adolfo e Franco”, ovvero una gara ciclistica in notturna riservata a giovanissimi, esordienti, allievi e juniores. Siamo molto contenti di riproporre questo appuntamento, perché sta richiamando squadre da tutta Italia e già si prevede una grande partecipazione. La gara partirà alle 18:00 e si concluderà in serata con una cena per i partecipanti e per chiunque voglia iniziare a degustare, a menù fisso, le nostre specialità.

Mentre dal giovedì si dà il via alle serate da ballo!

Esatto. Giovedì 8 giugno avremo l’Orchestra Spettacolo “Castellina Pasi”, che purtroppo lo scorso anno non si è potuta esibire causa maltempo, e che quest’anno abbiamo fortemente voluto tornasse. Venerdì 9 giugno sarà invece la volta dell’Orchestra “Renzo Biondi”, ma ci sarà una novità! Per la prima volta avremo un ospite speciale, il mitico “Bicio – L’antidepressivo naturale” che ad inizio serata e nella pausa dell’orchestra, ci farà morire dalle risate con le sue barzellette. Nel web Bicio sta letteralmente spopolando… lo farà anche a Lama!!

Entrando nel vivo del week-end, sabato 10 giugno vedrà come protagonista l’orchestra “Nicola Congiu”, direttamente da “Canale Italia”, che ci farà ballare fino a tarda notte! Durante la serata, la piazza del Parco CVA sarà inoltre animata dai balli caraibici della scuola di ballo “La Cantera” di Paola ed Eric. Infine domenica 11 giugno, la mitica sagra si concluderà con i nostri amici dell’orchestra “Cafè Concerto”. Insomma, quattro serate da non perdere, tutte con inizio alle 21:30.

Ma la domenica sarà anche “Motogota”!

Domenica 11 giugno dalle ore 09:00 avrà luogo il 10° “Motogota”, il motogiro della Valtiberina aperto a moto, scooter, vespa e quad. Il percorso si snoderà su circa 90 km e si concluderà con un fastoso pranzo a menù fisso presso i nostri stand gastronomici previsto per le 13:00. La festa continuerà anche il pomeriggio con la musica live degli “Ef Gee Bis” e con lo spettacolo delle “Sexy Bike Wash”, due bellissime ragazze che come ogni anno manderanno in visibilio gli uomini presenti! Invito gli appassionati ad iscriversi: basta fare domanda direttamente alla sagra, dalle ore 09:00, prima della partenza (ore 09:45).

maiale e piadine farcite. Ricordo comunque a tutti che il venerdì sera non ci saranno gli spaghetti alla carbonara che, solo per quella sera, verranno sostituiti con le tagliatelle all’agliata.

Oltre al cibo, anche le vostre proposte “rinfrescanti” vanno per la maggiore, vero?

Certo! Il nostro bar offre tante specialità. Dai tipici cocktails fino a quelli più inusuali quali la “Fata Verde”, il “Blowjob”, il piccantissimo “Il Presidente” e tanti altri. Senza dimenticare poi i nostri richiestissimi shortini: il “Gotino” e la “Gotina”, il “Bob Marley” che riprende i colori della Jamaica, lo “Yaya” e il “Balocco”… venite a provarli!

Come possiamo contattarvi?

Potete visitare i nostri due siti internet www.sagramondialedellagota.blogspot.it e www.motogota.blogspot.it. Potete inoltre visitare la nostra pagina Facebook o telefonare al 339.6463441. Vi aspettiamo a Lama, al Parco CVA dal 7 all’11 giugno! Informazione Pubblicitaria

Eleonora Filippi

Cosa proporranno i vostri stand gastronomici?

Proponiamo sempre un sacco di specialità: spaghetti alla carbonara, penne alla contadina (con gota e funghi), gota in gratella, gota con gli aglietti, frittata con gota e aglietti, panini con gota e tante altre specialità a tema! In più abbiamo anche un menù generico con piatti quali penne all’arrabbiata, salsicce, braciole di

Le “Sexy Bike Wash” vi aspettano la domenica.


INCONTRO CON

CONCEPT MAGAZINE --- 17

CERBARA IN FESTA: TANTA MUSICA, BUONA TAVOLA! DAL 31 MAGGIO AL 4 GIUGNO TORNA LA MANIFESTAZIONE NELLA NOTA FRAZIONE DI CITTÀ DI CASTELLO. 5 GIORNI DI INTRATTENIMENTO CON ORCHESTRE, DJ-SET E TANTE INIZIATIVE COLLATERALI SPORTIVE E NON.

Il logo della manifestazione.

A

nndrea, torna a fine mese “Cerbara in Festa”…

“Cerbara in Festa” torna nella popolosa frazione tifernate dal 31 maggio al 4 giugno 2017, presso i giardini lungo la statale 3/Bis con tante conferme e alcune novità. Naturalmente non mancheranno le ciliegie, frutto principale della manifestazione!

Quali sono gli spettacoli in programma?

Anche quest’anno abbiamo fatto la scelta di dedicare il nostro cartellone alla musica live delle orchestre e ai dj-set. Si parte mercoledì 31 maggio con l’inaugurazione della nuova sede della Pro-Loco di Cerbara con un aperitivo per presentare i nuovi locali messi a norma con la nuova cucina. Sarà allestito un buffet gratuito con la porchetta e sarà data la possibilità di fare i tesseramenti 2017. La festa vera e propria inizierà giovedì 1 giugno con l’Orchestra Vincenzi sul palco principale e prenderà il via anche l’area giovani.

Il “Duo Bucolico” ospite sabato 3 giugno.

Lo staff di “Cerbara in Festa” che quest’anno si svolge dal 31 maggio al 4 giugno nel parco lungo la statale 3/Bis.

Proseguiremo venerdì 2 giugno con “Francesco e l’Orchestra Italiana” mentre nell’area giovani troveremo il dj set di Lory B. e Ras Meo. Venerdì 4 giugno l’appuntamento live sul palco principale sarò con la “Ivano Pescari Band”. Nell’area giovani troveremo l’attesissimo “Duo Bucolico” ovvero Antonio Ramberti e Daniele Maggioli, due cantautori romagnoli: uno spettacolo di strane farse musicali al confine tra cantautorato, cabaret, recital e la canzone popolare comicoburlesca, caratterizzati da una continua interazione col pubblico. Chiuderà la serata il dj set di Parola. Domenica 4 giugno “Cerbara in Festa” si concluderà con l’orchestra “Deborah e Pino”.

Quali eventi collaterali troveremo?

Non mancheranno appuntamenti pomeridiani: giovedì 1 giugno alle 16:00, presso il campo sportivo, ci sarà l’ennesimo scontro calcistico “Cerbara De Sopra VS Cerbara De Sotto”, ormai uno degli appuntamenti più attesi della festa! Poi dalle 18:00 ripresenteremo il fortunato aperitivo musicale. Sabato 3 giugno torna la 3° “Straciliegia”, una maratonina competitiva e non competitiva di circa 10 km aperta a tutti, il cui percorso toccherà solo le vie di Cerbara. Domenica 4 giugno, invece, alle ore 09:00 torna la passeggiata in bicicletta “Ciliegia Tour” in collaborazione con l’associazione “Il Pedale Solidale”. Una passeggiata a tappe, con degustazioni di

prodotti tipici locali. Con l’iscrizione sarà compreso anche il pranzo sociale presso i nostri stand. Tutto il ricavato sarà devoluto in beneficenza. Sempre domenica, in tardo pomeriggio, il duo dei “Fun Castle” dei fratelli Del Gaia farà un saggio/spettacolo nell’area principale della festa.

E per chi vorrà venire a mangiare, cosa offre il vostro menù?

Confermiamo il buon menù proposto dallo scorso anno, il quale ha riscosso un sacco di consensi. Per quanto riguarda i primi avremo penne al sugo di guanciale, penne alla norcina e umbricelli con cacio, pepe e fave. Come secondi proporremo gli straccetti di pollo con rucola, Grana e pomodorini, carne alla brace, la ciaccia sul panaro con tutti i tipi di affettati, patatine fritte e poi i dolci come la crostata alle ciliegie e la panna cotta. Abbiamo poi il nostro immancabile vino di visciole che prendiamo da un’azienda agricola della zona. E tante, tantissime ciliegie… Gli stand apriranno ogni sera dalle ore 19:00.

Come possiamo contattarvi per ulteriori informazioni? Potete contattarci tramite la nostra pagina Facebook oppure scrivendo a prolococerbara@libero.it. Stefano Rossi


PASSIONI

CONCEPT MAGAZINE --- 19

ONLY WINE FESTIVAL: SUCCESSO DI PUBBLICO!

UNA VETRINA SEMPRE PIÙ APERTA PER LE PICCOLE CANTINE E I GIOVANI PRODUTTORI. LE ECCELLENZE COMMERCIALI E CULTURALI DELLA CITTÀ SONO STATE PARTE INTEGRANTE DEL PROGRAMMA DELL’EVENTO.

“Only Wine Festival” raccontato in tre scatti significativi nelle principali location dell’evento: Piazza Matteotti, Il Quadrilatero e il Salone degli Specchi.

S

i è chiusa domenica 23 aprile la quarta edizione di “Only Wine Festival” con l’ennesimo successo di pubblico, ma ciò che ha caratterizzato l’edizione 2017 è stata soprattutto la presenza di un pubblico prevalentemente giovane ma molto attento, preparato e consapevole, nonché degli operatori di settore, alla scoperta di nuove bottiglie da promuovere e vendere, in Italia e all’estero. “Only Wine Festival” diventa, dunque, una vetrina sempre più ampia per le piccole cantine e i giovani produttori, portando sempre più l’attenzione del pubblico su di loro e sulla qualità delle loro produzioni, spesso ottenute con sacrifici importanti, ma tanta convinzione e professionalità. Il 26 aprile, poi, si è continuato a parlare di piccole cantine e giovani produttori grazie alla presenza del Miglior Sommelier del Mondo Luca Martini nella videochat del Tg1 Economia Web & Food, condotta dalla giornalista Anna Scafuri. “La soddisfazione sull’andamento di questa quarta edizione - ha detto al termine dell’evento Andrea Castellani, Presidente di Fiera Show - è generale, da parte

nostra, ma anche delle cantine presenti e di tutti i nostri partner. L’obiettivo che ci eravamo prefissi per quest’anno è stato raggiunto e sul percorso intrapreso continueremo a camminare per crescere ancora il prossimo anno, con un radicamento ancora più forte con il territorio.” Per l’edizione 2018 di “Only Wine Festival”, in calendario per il fine settimana del 28 e 29 aprile, già si pensa di accentuare l’aspetto dell’internazionalizzazione: “La nostra idea - sono sempre le parole di Castellani - è, da un lato, di offrire alle cantine italiane che parteciperanno la possibilità di approcciare i mercati esteri con il piede giusto e, dall’altra, di ospitare più cantine con i medesimi requisiti da atri paesi europei, al fine anche di creare un’occasione di confronto diretto e di conoscenza tra i produttori.” Archiviata, dunque, questa edizione, gli organizzatori stanno già lavorando al salone del prossimo anno. “Un edizione da record - hanno detto con soddisfazione il Sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta e l’Assessore al Turismo Riccardo Carletti - per le presenze, gli allestimenti, la qualità delle proposte e del programma unico nel suo genere nel panorama nazionale, che dà risalto ai giovani produttori e alle cantine umbre che, attraverso il vino, promuovono il territorio e le sue bellezze

storico, artistiche, culturali, ambientali e gastronomiche. Per due giorni la nostra città e il suo suggestivo e straordinario centro storico, si sono trasformati nella vera e propria capitale del vino di qualità e delle produzioni legate a questo prodotto simbolo della nostra regione. La crescita della manifestazione sta avvenendo in stretto raccordo con la città che ha creduto in questo evento, mettendo a disposizione la prestigiosa location del centro storico, dove anche quest’anno si sono concentrate esposizioni ed eventi. La capacità di entrare in contatto e di dialogare con gli operatori locali – hanno proseguito Bacchetta e Carletti - è un elemento che apprezziamo molto perché le eccellenze commerciali e culturali della città sono a pieno titolo una parte integrante del programma, dando ad Only Wine quel valore aggiunto che lo rende originale rispetto ai diversi e apprezzabili eventi di genere disseminati nei vari territori. La sinergia e stretta collaborazione con la Regione Umbria ed in particolare l’assessorato all’agricoltura ed altri enti ed organismi di settore ci consentirà, ne siamo sicuri, anche in futuro di accrescere ulteriormente questa prestigiosa manifestazione che ha notevoli potenzialità da esprimere”. Stefano Rossi


Maggio 2017  
Maggio 2017  
Advertisement