Page 1

FRANCESCO COZZOLINO


DIRETTORE RESPONSABILE Stefano Rossi

EDITORE REDAZIONE

Via Cerboni, 9/B - Città di Castello (PG) Tel. 075.3722093 - Cell. 393.9284293 www.conceptmagazine.it redazione@conceptmagazine.it

SOMMARIO PAG. 3 GRANDE ATTESA PER L’ONLY WINE FESTIVAL

Graffio snc Città di Castello (PG)

STAMPA

L’OROSCOPO di Stefania ARIETE Hai tanti progetti in testa ed alcuni sono azzeccati. Non temere di sbagliare, l’ultimo spicchio di Luna è garante del tuo successo.

TORO

PAG. 6 PARLO DI CINEMA TRA RADIO E TV

GEMELLI

PAG. 9 ACCADEMIA VISIONARIA: NEW BEGINNING!

In qualche coppia l’intesa vacilla, Marte è birichino! Plutone però assicura che il feeling con la tua metà sia sempre alto.

Venere fa divampare la voglia di provocazioni. Tante le novità in arrivo dai clienti lontani... profumano di successo!

CANCRO Se vivi una storia amorosa sull’incerto, il Sole fa il tuo gioco: scopre le carte e infiamma i cuori. Nel lavoro non avere nessun tipo d’indugio.

PAG. 10 CIAK... AZIONE! DON MATTEO A CITTÀ DI CASTELLO

LEONE

PAG. 11 ED: IL “SABATO” CHE MI HA CAMBIATO LA VITA

VERGINE

PAG. 13 SALAIOLO-LA TINA... IL VEGLIONE CHE ASPETTAVI!

BILANCIA

PAG. 15 RAFFAELLO ILLUSTRATO DA ALESSANDRO BACCHETTA

Graffio snc Via Cerboni, 9/B Città di Castello (PG) Cell. 339.2737187 - 347.5779550 9550 www.graffioadv.com info@graffioadv.com

Litograf Editor srl Cerbara - Città di Castello (PG)

PAG. 4 ARRIVA THE JACK, IL TALENT SHOW DELLA VALTIBERINA

PAG. 8 LA MUSICA AUTORIALE DI FRANCESCO COZZOLINO

GRAFICA E PUBBLICITÀ

Serena la vita a due; speciali i nuovi amori. Marte rivela che in famiglia c’è molto da chiarire: è ora di parlarne una volta per tutte.

Hai l’entusiasmo giusto e non ti manca la grinta per importi agli occhi di chi conta. Sei single? Vele spiegate in cerca della mezza mela!

Un mese ricco di buone opportunità nel lavoro: Marte assicura risultati positivi a chi deve affrontare un colloquio lavorativo.

SCORPIONE Sarà un mese pieno di impegni, ma Urano nel segno ti rende veloce e scattante. In amore Marte ti accenderà la giusta dove di eros.

SAGITTARIO Ti mostri lucido e preciso nel lavoro. Possibili incontri personali e professionali. Marte evidenzia un problema legato alla casa.

CAPRICORNO In amore ti senti in Paradiso. Venere è il tuo angelo custode e vuole vederti felice. Il fitness ti rimette in gran forma fisica... continua così!

ACQUARIO Nel lavoro/studio ti muovi bene; oltre ad essere preciso, aiuti i colleghi/compagni in difficoltà. In amore grosse sorprese!

PESCI Stai studiando nuove idee di lavoro o affari economici per assestare meglio le tue finanze? Mercurio incoraggia i progetti redditizi!


PASSIONI

CONCEPT MAGAZINE --- 3

GRANDE ATTESA PER L’ONLY WINE FESTIVAL

DAL 23 AL 25 APRILE TORNA A CITTÀ DI CASTELLO LA TERZA EDIZIONE DELLA MANIFESTAZIONE DEDICATA AL VINO E AI GIOVANI PRODUTTORI E ALLE GIOVANI CANTINE ITALIANE. TANTE LE NOVITÀ.

Il Salone del Vino a Palazzo Bufalini.

Il manifsto dell’edizione 2016 prevista dal 23 al 25 aprile a Città di Castello.

T

erza e edizione per Only Wine Festival il primo salone diffuso dedicato al vino, ma soprattutto ai giovani produttori e alle giovani cantine, in calendario dal 23 al 25 aprile 2016 nel centro storico di Città di Castello. Dopo il grande successo della passata edizione la kermesse torna ancora più ricca, grazie anche alla consolidata collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier. Tra le novità più significative dell’edizione 2016 lo spazio Only Food, la speciale sezione dedicata alle eccellenze tipiche della tavola italiana, da abbinare agli ottimi

vini proposti dalle 100 selezionate cantine presenti. Re di questo tour gastronomico lungo lo stivale sarà il prosciutto. Presentato nelle sue tante varietà regionali, il prosciutto sarà magistralmente abbinato ai vini, per un matrimonio unico, insolito e perfetto. Altra novità sarà lo spazio dedicato alle birre artigianali ovvero quelle realizzate con un processo di produzione diverso, che vede l'utilizzo di ingredienti naturali, e un prodotto finale non pastorizzato, e in molti casi non filtrato. Il malto d'orzo o di frumento sono l'ingrediente base per produrre la

birra; a questi sono poi aggiunti il lievito, l'acqua e il luppolo. Solo ad Only Wine troverete Only Beer - le migliori 20 Birre Artigianali d'Italia. Non mancheranno, naturalmente, anche altre tipicità del gusto italiano, dall’olio extravergine di oliva ai distillati al caffè, di cui il nostro paese è il primo consumatore al mondo. Non cambierà la formula della mostramercato con degustazioni libere e guidate a pagamento e confermati anche i mini corsi di avvicinamento alla degustazione tenuti dagli esperti sommelier Ais. Only Wine Festival sarà, dunque, anche per il prossimo anno un’invitante occasione per trascorre il week-end del 25 aprile a Città di Castello, una delle località più ricche dell’Umbria, l’unica città rinascimentale della regione, che tanto ha da offrire anche dal punto di vista turistico e culturale. Informazione Pubblicitaria Eleonora Filippi

Un momento di degustazione.


4 --- CONCEPT MAGAZINE

VIBRAZIONI

TALENTO, ORIGINALITÀ, ENTUSIASMO E VOGLIA DI MIGLIORARSI: ECCO LE CARATTERISTICHE CHE AVRANNO I CONCORRENTI DEL TALENT CHE PARTIRÀ L’11 FEBBRAIO. UNO SHOW DA SEGUIRE NEL WEB E DAL VIVO!

Laura Polverini, Antonello Antonelli e Gianluca Cheli saranno i tre giudici di “The Jack”. Foto by Salvatore Carrino e Moira Bigi.

I

nizierà a metà febbraio la competizion ne che vedrà scontrarsi i giovani cantanti della Valtiberina e dintorni fino alla finale che vedremo all’inizio di Aprile. In palio la produzione di un intero EP comprensivo di videoclip. Ma di cosa si tratta? “The Jack” è un talent show ideato da due cittadini di Sansepolcro, Mattia Barni, produttore musicale e compositore, e Michele Rossi, videomaker e documentarista. Il programma si pone l’obiettivo ambizioso di trovare nuove voci nel panorama musicale locale e di creare intorno alla loro figura un vero e proprio artista a tutto tondo. Al loro fianco ci saranno i giudici di “The Jack”, tre figure già da tempo dentro il mondo della musica: sicuramente nella terna non può mancare colui che della conoscenza musicale e della musica stessa ha fatto un mestiere, il noto rappresentante di Errevutì, Antonello Antonelli. Una voce radiofonica inconfondibile, un’intensa attività da dj e altrettanta da musicista; il suo desiderio è quello di trovare un giovane cantante con tanta voglia di fare e con grande entusiasmo per poter tornare a provare le stesse emozioni provate all’inizio della sua carriera. Più giovane ma non con meno esperienza si presenta Gianluca Cheli, il secondo giudice di “The Jack”: entrato nel mondo del teatro nel 1995, ad appena 9 anni, si è destreggiato attraverso tutte le arti dello

spettacolo negli anni successivi: nel canto a partire dal 2002 e nella danza dal 2004, per arrivare ad insegnare teatro e musical senza tralasciare numerose esperienze formative sempre nel mondo dello spettacolo. Le sue aspettative sono quelle di trovare tra i concorrenti una persona estrosa e fuori dall’ordinario che possa fare la differenza. Terzo giudice, ma non per ordine di importanza, di “The Jack” è un volto femminile, Laura Polverini. Laura è cantautrice e frontman di varie formazioni musicali e collezionista di tante esperienze in Italia e all’estero in questo campo; insegnante di canto moderno, collabora da anni con nomi molto noti del panorama musicale nazionale spaziando dal jazz al country; ciò che si aspetta da “The Jack” è di trovare qualcuno che prima di vincere contro gli altri voglia vincere contro sè stesso per mettersi alla prova. Al loro fianco ci saranno anche dei vocal coach che faranno da aiuto nella gestione e nella preparazione dei ragazzi che comporranno le loro squadre. Al fianco di Laura Polverini ci sarà Tommaso Maria Guerri, bassista del gruppo dei Simple Strangers, arrangiatore e conduttore radiofonico. Un’insegnante di canto, nonché grande voce del panorama lirico accompagnerà Gianluca Cheli, Noemi Umani. Antonello Antonelli avrà al suo fianco probabilmente una voce femminile che sarà comunicata a breve. Una squadra senza dubbio ricca che già a

partire da gennaio si ritroverà alle prese con delle decisioni difficili, selezionare coloro che dovranno portare alle serate live che avranno inizio a partire dall’11 febbraio. “The Jack” sarà infatti suddiviso in due parti: una parte sarà social e prevede la diffusione via web di video nei quali i giudici assegneranno i pezzi che i concorrenti dovranno cantare nella serata del giovedì mentre una parte sarà proprio quella dedicata alla serata live che si terrà ogni giovedì alle 21:00 presso il ristorante Big Foods di Sansepolcro. Ad ogni serata live, condotta da Michele Rossi, ci sarà un ospite speciale che diverrà una sorta di quarto giudice che, insieme al pubblico, deciderà chi finirà al ballottaggio. L’eliminazione dei concorrenti non avverrà però la sera stessa, bensì sarà possibile vederla online, visto che i ragazzi finiti al ballottaggio si riesibiranno di fronte ai tre giudici che daranno il giudizio definitivo e decideranno chi eliminare dalla competizione. “The Jack” rappresenta non solo un talent nel quale i ragazzi cantano pezzi vari e vengono giudicati da esperti musicali, ma rappresenta anche un’opportunità per lavorare su sè stessi, sulla propria arte e sul proprio stile, grazie anche ad un’attenta cura dei particolari sotto ogni punto di vista. Per iniziare a seguire passo dopo passo tutto ciò che accadrà, l’appuntamento è dall’11 febbraio al ristorante Big Foods, mentre per tutto quello che è la parte video potrete visitare la pagina Facebook “The Jack”, oppure il sito ufficiale www.thejack.club. Fatevi appassionare dal talent show made in Valtiberina... Concept ci sarà! Tamara Falaschi

Il talent show avrà inizio l’11 febbraio con una serata live!


6 --- CONCEPT MAGAZINE

INCONTRO CON

IL GIORNALISTA DI ORIGINE CITERNESI CI RACCONTA IL SUO PERCORSO PROFESSIONALE PARTITO CON “IL MESSAGGERO” PASSANDO POI STREAM E LA7. OGGI CONDUCE SU RADIO 3 “HOLLYWOOD PARTY”.

Il giornalista Alessandro Boschi.

A

le lessandro, quando ti sei avvicinato al giornalismo e alla critica cinematografica?

Mi sono avvicinato al giornalismo grazie a (o per colpa di) Eliana Pirazzoli, che era la corrispondente da Città di Castello per “Il Messaggero”. Scrivevo di tutt'altro, politica locale e calcio in prevalenza. Al cinema sono arrivato grazie alla passione, soprattutto, e ad una delle mie prime collaborazioni con Radio Rai, per la trasmissione “Cine Teatro” curata molti anni fa da Gigliola Fantoni, moglie di Ettore Scola.

Gli impegni più importanti sono arrivati con la pay tv e con alcuni programmi su La7. Ce ne vuoi parlare?

Per “Stream” ero responsabile editoriale di un canale di cinema di genere che si chiamava “CineMovie”. Ideavo e realizzavo molte trasmissioni tutte dedicate al cinema che preferivo e preferisco. Da “Una faccia una razza” dedicata ai caratteristi, a “Cinema al dettaglio” dedicata agli oggetti nel cinema, passando per “Critico per un giorno” che dava la possibilità a uno spettatore di scegliere un film e parlarne con un critico vero... per arrivare a “Dove eravamo”, diventata poi in seguito “La valigia dei sogni” su La7.

Sei in onda da tantissimi anni con il programma “Hollywood Party”, ogni giorno su Radio 3. Descrivici una puntata tipo del programma… Hollywood Party, come dice Roberto Benigni sulla sigla, è la più grande trasmissione della radio dai tempi de

Il Libro “I 100 colpi di Hollywood Party” realizzato con le votazioni degli ascoltatori di Radio 3.

Marconi... DE, non DI, mi raccomando! Credo sia un po' vero, anche se non starebbe a me dirlo. Qui lavorano i critici più bravi, non solo per competenza ma anche per capacità di espressione. Fare radio non significa sapere cose, ma anche e soprattutto saperle comunicare a chi ascolta. E il cinema non fa eccezione. Ogni puntata, entrando nel dettaglio, prevede di solito tre argomenti, scanditi da tre studi diversi separati da una canzone, il pubblico partecipa attraverso i social e anche grazie ai messaggi che vengono letti in diretta. Insulti a parte.

sime foto, praticamente inedite, fornite dalle Teche Rai. Le scelte sono state piuttosto penalizzanti per i film più vecchi. La scelta partiva dagli anni dieci, ma il punto è che la gente certi film non li conosce, non li ha mai visti. E poi il voto secondo me ha subìto la tendenza del momento, infatti “La grande bellezza”, un film che a me non è molto piaciuto, ha sfruttato l'abbrivio del premio Oscar. Oggi sarebbe andata in maniera diversa. Certo, fa un certo effetto vedere assenze del calibro di Alessandro Blasetti e Mario Camerini.

Da una costola del programma è nato anche un volume: “I 100 Colpi di Hollywood Party”.

In questo momento hai in atto altre collaborazioni?

Da Hollywood Party, questa è storia più recente, è nato questo volume, “I 100 colpi di Hollywood Party”, che in realtà sono 102, in quanto i film, tutti scelti dagli ascoltatori tra i 300 da noi proposti, hanno fatto registrare un ex equo doppio... Il libro ci rappresenta in maniera piuttosto fedele, non tanto per i titoli presenti, che come dicevo non sono frutto di una nostra scelta ma di quella del pubblico, bensì per il diverso stile e il diverso approccio con cui sono state redatte le schede. Oltre alle quali vi sono anche delle bellis-

In questo momento collaboro anche con il magazine di Rai Movie “Movie:mag”, insieme ad Alberto Crespi, con il quale ho condiviso per anni l'esperienza de “La valigia dei sogni”. Scrivo poi, ma piuttosto sporadicamente causa mancanza di tempo, con il sito “succedeoggi.it”.

Citernese d’origine, riesci a tornare spesso?

Torno a Citerna ogni volta che posso. Appena arrivo mi chiedo che cosa ci sono venuto a fare. Poi, dopo un paio di giorni, riprendo il ritmo umano di questi luoghi e non me ne vorrei più andare. Stefano Rossi


INCONTRO CON

8 --- CONCEPT MAGAZINE

LA MUSICA AUTORIALE DI FRANCESCO COZZOLINO

IL CANTAUTORE TIFERNATE CI PRESENTA IL SUO ULTIMO LAVORO E CI PARLA DELLA SUA PASSIONE PER LA MUSICA IN ATTESA DEL TOUR FUORI REGIONE IN PARTENZA PROPRIO IN QUESTI GIORNI.

Il cantautore tifernate Francesco Cozzolino.

F

rrancesco, raccontaci un pò di te...

Sono cresciuto in una famiglia che mi ha trasmesso l’amore per la musica sin da bambino. Ho studiato violoncello e pianoforte al Conservatorio di Perugia e nel frattempo suonavo in un’orchestra di musica da camera di Città di Castello Successivamente ho intrapreso lo studio della chitarra e ho cominciato a scrivere le prime canzoni, partecipando a vari concorsi musicali nazionali per giovani cantautori. Sono da sempre molto appassionato della bossanova e della musica dei cantautori della scuola genovese che sicuramente sin da subito hanno influenzato il mio stile di composizione con la chitarra e con il pianoforte. Importante nel mio percorso artistico è sicuramente la collaborazione con il bassista e produttore Maurizio Bozzi, cugino di Pupo.

Il primo album esce nel 2008 mentre il tuo ultimo singolo è dello scorso anno. Parlaci del tuo percorso musicale.

“Non mi pento” pubblicato nel 2008 per l’Etichetta “Drycastle Records” è stato il mio primo album prodotto da Maurizio Bozzi. Poi nel 2010 ho pubblicato il singolo “Solo nel Sole” con la successiva realizzazione del video per la regia di Roberto Perruccio e con la amichevole partecipazione dell’attore comico tifernate Michelangelo Pulci. Dal 2013 ho intrapreso un tour acustico in collaborazione con il tastierista Mirko

Cozzolino assieme a Laura Pettinari durante gli scatti per il sito www.francescocozzolino.com. Foto by Alessandro Renzini.

Montanari che prosegue tuttora. Nel 2015 ho inciso, grazie anche alla collaborazione con Mirko che mi ha aiutato a scrivere la musica, il brano “Non è così”, facendo uscire a settembre il cd singolo e riuscendo poi anche a vincere il “Contest Street Music” a Sansepolcro in estate. Tutti i miei cd sono disponibile nel mio sito o negli store musicali su internet.

Cosa racconti nel brano?

Nel testo accenno ad un musicista, alla sua vita, alle sue esperienze, alla sua solitudine, al desiderio di rivedere la sua donna visto che è all’estero per lavoro. Lei invece pensa ad altro, viaggi, vacanze e alle frivolezze della vita, e non gli interessa della musica. Lui è preso solo dalla sua musica, una passione che ostacola la loro storia. In generale, il musicista, è sempre innamorato della musica; la propria musica viene sempre prima di tutto. Per l’artista è sempre difficile creare dei rapporti sentimentali duraturi. Parlo molto di questi temi nelle mie canzoni, delle questioni personali dei musicisti, delle loro difficoltà e delle loro peculiarità, e del rapporto con le donne, sempre al centro delle mie canzoni. I miei testi sono in parte anche autobiografici.

grandissimo talento. Le foto dell’album e del sito sono state scattate dal bravissimo Alessandro Renzini e la ragazza protagonista con me negli scatti è Laura Pettinari.

Dove possiamo venire a sentire la tua musica?

Ora il mio tour mi porterà a suonare dal vivo al di fuori dell’Umbria, mi aspettano infatti live a Firenze e Verona; non vedo l’ora di promuovere la mia musica fuori regione per allargare il mio raggio d’azione. Tutte le date le trovate nel sito www.francescocozzolino.com. Parallelamente tornerò in studio a registrare i brani che già sto suonando dal vivo per cominciare a comporre il nuovo album. Stefano Rossi

Il video del singolo è molto originale...

Il video è una specie di cartone animato disegnato e realizzato dal tifernate Gaetano Bigi con la motion graphics, artista di

La cover del singolo.


INCONTRO CON

CONCEPT MAGAZINE --- 9

ACCADEMIA VISIONARIA: NEW BEGINNING!

LA FUCINA DI TALENTI ALTOTIBERINA GUIDATA DA DAVID BERLIOCCHI E NICOLA CESAROTTI RIAPRE I BATTENTI A NUOVI ASPIRANTI ARTISTI. NOVITÀ: I “CORSI FOCUS”. OPEN DAY SABATO 23 GENNAIO 2016. che ha accolto riscontri molto positivi. Ci sono due tipologie didattiche: “Annuale” (Gennaio-Dicembre 2016, con pausa estiva) e novità di quest’anno il corso “Focus” (Febbraio-Giugno 2016) per chi vuole prepararsi in maniera concentrata, approfondita e mirata nella propria disciplina; si andrà al “nocciolo“ dei contenuti partendo spesso dalla pratica e cercando di preparare l’allievo alle situazioni più disparate, tipiche di audizioni, concorsi e ambienti professionali del settore. I corsi sono rivolti a tutti, dagli aspiranti artisti ai semplici appassionati, al fine di scoprire, esplorare, approfondire e sviluppare il proprio talento.

C

o on l’inizio del nuovo anno “Accademia Visionaria” di e diretta da David Berliocchi (diplomato al TSU come Attore e Performer, nomination “Golden Graal” migliore attore in Italia di teatro drammatico, Master Class all’Accademia Silvio D’Amico) e Nicola Cesarotti (diplomato al CET di Mogol come Interprete ed Autore, Master Berklee School of Music e in tecnica vocale EVTS, recentemente vocal-coach esterno per il CET di Mogol) darà il via ad una nuova edizione di corsi che si differenziano per metodologia didattica e durata.

Quali sono le novità didattiche?

I Corsi fruibili ad Accademia Visionaria sono: Canto Moderno, Dizione, Recitazione Teatrale e, dallo scorso anno, Recitazione Cinematografica, new entry

E i vostri impegni come artisti?

Si terrà sabato 23 gennaio 2016 dalle 17:30 alle 18:30 presso “La Cantina del Seminario”, in Via Sant’Andrea a Città di Castello, e sarà un incontro puramente conoscitivo coi Direttori e con i Docenti di “Visionaria”, in cui verranno illustrate la didattica e le tipologie dei corsi e in cui si potranno ricevere, senza impegno, tutte le informazioni.

Al momento siamo entrambi impegnati in progetti personali ed artistici importanti ancora top secret di cui saprete più avanti e per questo 2016 preannunciamo un evento di grande risalto sia per noi che per la cittadinanza, come quello di Mogol da noi organizzato lo scorso aprile. Inoltre “Visionaria”, da Ottobre 2016, avrà una novità davvero sensazionale in ambito formativo. Seguiteci e vi terremo informati!

Come si può accedere ai corsi?

Quali sono i vostri contatti?

Ci sarà un Open Day?

L’Open Day di “Accademia Visionaria” si terrà il 23 gennaio.

Siamo grati e lieti che, con tutto il nostro impegno e preparazione e oltre le nostre aspettative, “Accademia Visionaria” sia diventata un polo conosciuto e di riferimento sia a livello regionale che nazionale. Amiamo molto il nostro lavoro e più che docenti ci consideriamo dei “Coach”: accompagnatori e preparatori costanti, appassionati e motivati. Non si può ad oggi garantire un posto di lavoro in nessun ambito ma di certo possiamo fornire le basi per affrontare, in modo autonomo, cosciente e professionale, tali discipline artistiche.

Con un semplice colloquio conoscitivo e motivazionale col Docente della propria disciplina, che potrà effettuarsi in separata sede il giorno dell’Open Day.

E il corso di Musical?

Un’importante novità che ci gratifica e ci rende fieri: il corso di Musical cresce e raggiunge Perugia e si terrà in collaborazione con i grandi professionisti dell’associazione “Voci e Progetti” di “Impro Teatro”, a partire da Gennaio 2016 e sarà volto alla realizzazione di un super spettacolo che si terrà nel capoluogo Umbro a fine anno.

Per informazioni ed iscrizioni contattateci telefonicamente al 333.7663705 o scriveteci al nostro indirizzo mail accademiavisionaria@gmail.com. Oppure consultate il nostro sito internet www.accademiavisionaria.com e la nostra pagina Facebook. Tamara Falaschi

Tra i vostri allievi un vincitore di X Factor ed una finalista agli Home Visit di quest’anno…

Sì, ci fa molto piacere e, aldilà di quello che molti sanno ed hanno visto, anche in ambito Recitazione un’allieva, Giorgia Floridi, ha raggiunto un importante traguardo: calcare le scene della “Royal Academy of Dramatic Art” di Londra.

Da gennaio 2016 avrà inizio anche il corso di Musical!


PASSIONI

10 --- CONCEPT MAGAZINE

CIAK... AZIONE! DON MATTEO A CITTÀ DI CASTELLO

LA TROUPE DELLA NOTA FICTION RAI HA GIRATO NEL CAPOLUOGO DELL’ALTOTEVERE UNA SPOT PER PROMUOVERE LA CITTÀ E I SUOI EVENTI PRINCIPALI PRIMA DI UNA PUNTATA DELLA SERIE TV.

Città di Castello è stata location per uno dei 13 spot dedicati alle città umbre, in onda prima di ogni puntata di Don Matteo su Raiuno. A destra Nino Frassica firma gli autografi.

P

oco prima di Natale, la rinnovata o Piazza Gabriotti, nel cuore di Città di Castello, è diventata, per una mattina, un vero e proprio set cinematografico. Il capoluogo tifernate ha fatto da location a quella che sarà una delle tante “pillole” che introdurranno le 13 prime serate (26 episodi) della decima stagione della fiction Don Matteo, partita proprio in questi giorni su Raiuno, e che faranno da promo alle bellezze e alle peculiarità delle varie città dell’Umbria. Pochi secondi televisivi preziosissimi per Città di Castello e per il suo territorio con protagonisti tre dei personaggi della fiction, in veste di semplici turisti: Nino Frassica (il celebre maresciallo Antonino Cecchini), Francesco Scali (il sagrestano della chiesa di Don Matteo, alias Pippo) e Pietro Pulcini (nella serie il Brigadiere Ghisoni). La nota serie televisiva racconta, sin dal suo esordio nel 2000, la vita di Don Matteo, parroco prima di Gubbio ed ora di Spoleto, che ha un talento per le indagini e una profonda conoscenza dell'animo umano. Grazie all'amicizia e alla collabo-

razione con il maresciallo Nino Cecchini, riesce a intrufolarsi nei casi dei Carabinieri, riuscendo sempre a risolverli grazie ad un indizio decisivo, che arriva molto spesso per intuizione innata. Le sue intrusioni non sono, però, molto gradite al capitano della locale caserma dei Carabinieri che cerca di tenerlo lontano dalle indagini, ma alla fine riconosce sempre la bravura del sacerdote. La Piazza tifernate, sin dalle prime ore della giornata, è sempre stata gremita di curiosi e passanti; alcune comparse dello spot sono state scelte proprio tra i tifernati. Nella gag, recitata più e più volte in presa diretta, mentre Frassica elenca tutti i più importanti eventi cittadini, tra cui la Mostra del Cavallo, la Mostra del Fumetto, la Mostra del Tartufo Bianco e le Giornate dell’Artigianato Storico ed Only Wine Festival, gli altri due coprotagonisti lo interrompono più volte per ricordargli che tra le “eccellenze” locali c’è anche Monica Bellucci. Gradita comparsa quella della tifernate Rim Talib, nel ruolo della sosia di Monica Bellucci, che passando nella piazza distrae i tre attori confon-

dendola con la nota attrice umbra. “Pippo”, dopo averla inseguita e dopo essere stato ignorato dalla bella ragazza viene anche sgridato dallo stesso Frassica che promette di non fare più video con il collega dichiarando: “Il prossimo lo farò con Don Matteo”. Le riprese degli spot in pillole, commissionati dalla Regione dell’Umbria, tra pochissimi giorni faranno tappa anche Umbertide. Sarebbe davvero bello che Città di Castello e il suo hinterland venisse scelto come location per una lunga serialità televisiva: potrebbe essere un volano per l’economia locale, impiegando giovani nella produzione dietro e davanti la macchina da presa, riempiendo per mesi i nostri alberghi e ristoranti, ed avrebbe un richiamo turistico estivo sicuramente importante (Gubbio e Spoleto insegnano), e magari sarebbe simpatico avere come protagonisti i tanti attori tifernati che si stanno affermando nel cinema o in tv e che Concept Magazine ogni mese ha raccontato nelle sue pagine.

Una carrellata dal backstage dello spot di Don Matteo: l’attore Nino Frassica, la “sosia” della Bellucci, Rim Talib, e il sagrestano Pippo.

Stefano Rossi


INCONTRO CON

CONCEPT MAGAZINE --- 11

IL CANTAUTORE BITURGENSE MENICHELLA, DOPO LA STRAORDINARIA ESPERIENZA DEL TOUR ESTIVO ASSIEME A LORENZO JOVANOTTI, SI STA DEDICANDO ALLA CREAZIONE DEL SUO PRIMO ALBUM DA SOLISTA.

Ed Menichella assieme a Lorenzo Jovanotti.

Il cantautore biturgense Ed Menichella ha scoperto la musica grazie a Bob Dylan. Foto by Andrea Settanni.

E

d, come hai iniziato con la musica?

Con la musica ho iniziato quando ero alle elementari e i miei mi hanno convinto ad andare a lezione di chitarra. Poi ho continuato per 8 anni, ma non ero un appassionato dello strumento, studiavo molto poco. Poi ho conosciuto Bob Dylan. L'album “Desire” per essere precisi, e da lì ho scoperto un mondo che nemmeno credevo esistesse. E non parlo solo di musica e parole, quanto di emozioni, libertà e ideali. Da lì è cambiato tutto per me. E quando dico tutto intendo proprio tutto.

Hai suonato con gli “E45”. Che ricordi hai?

Dei tempi con gli “E45” mi ricordo molte risate, molta amicizia e molto casino. Molta musica, moltissime litigate, molti Beatles, molti Led Zeppelin, molti Rolling Stones. Molte date con 4 gatti ad ascoltarci, ma anche molte serate indimenticabili. E molta gavetta sicuramente… Poi sono diventato solista, ma non è stato facile ricominciare, per mille motivi, da quelli pratici, come montare l'impianto da solo, guidare senza nessuno a darti il cambio, gestire le cose senza nessun aiuto, a quelli artistici, come capire in che direzione andare con il sound, le canzoni, senza gli altri strumenti. Per arrivare poi a motivazioni più banali ma più forti, come il sentirsi soli prima e dopo le serate…

La notorietà è arrivata postando la cover di “Sabato” di Lorenzo Jovanotti nel canale Souncloud. Speravi che lui l’ascoltasse?

Fare la cover di “Sabato” mi ha letteralmente cambiato la vita. E posso dire così perché so che comunque andasse in futuro, quello che mi è successo, in particolare suonare negli stadi questa estate, ha già segnato la mia vita in modo indelebile. Comunque l'ho fatta perché mi aveva molto colpito e quasi spiazzato la prima volta alla radio. Poi mi era venuta bene la cover, mi piaceva molto e allora l'ho caricata su internet. La scelta di caricarla su Soundcloud invece che su Youtube l'ho fatta proprio perché vedevo che Lorenzo stesso ripostava molti remix di altre persone e ho pensato avrebbe potuto ricondividere anche la mia cover.

Da quel momento in poi Lorenzo ti ha ospitato a “Webnotte” e poi la sorpresa del tour!

Diciamo che da quel momento ci siamo iniziati a sentire perché voleva ascoltare i miei brani nuovi e poi mi ha invitato prima alle loro prove a Cortona e poi a suonare in diretta su “Capital TV” la mia versione di “Sabato”. Questa volta chitarra acustica e voce. L'occasione fu proprio una puntata di “Webnotte”. Poi la sorpresa del tour. Sapevo che avrei potuto aprire la prima data ad Ancona, ma fino a poco

prima era tutto molto incerto. La notizia che avrei aperto tutte le date invece è arrivata dopo. Probabilmente volevano vedere come andava ad Ancona e a San Siro. Per fortuna ho retto bene il colpo!

Cosa si prova a vivere un tour come quello?

Non so spiegare bene cosa si prova, ma è sicuramente simile ad una macchina che va velocissima e dalla quale in alcuni momenti pensi che dovresti scendere perché credi sia meglio fare una pausa e riprendere una boccata d'aria. Ma poi ti riprendi subito e capisci che a quella velocità non ci si può fermare. L'unico modo sarebbe rallentare, ma rallentare porterebbe ad essere raggiunti. E quello non deve succedere. Sul palco è pazzesco, vedi una distesa di gente come un mare di formiche. E dici: “Ma che ci faccio qui? È assurdo. Sono riuscito a suonare in un posto così?”. Però poi suonare è sempre suonare. Davanti a 10 o 50.000 persone.

Nel tuo futuro anche un album proprio?

Per il futuro sicuramente un album mio. Però sto andando con calma perché voglio farlo per bene e chi mi sta aiutando vuole lo stesso. Anche Lorenzo e il suo team mi consigliano sempre di fare le cose in un certo modo. Cercando di tirare fuori qualcosa di vero, di serio. Di duraturo. Non roba da Talent Show. Ma non è facile, sono il primo ad avere molte insicurezze in merito a questo, e credo sia normale. Però è proprio questo il bello. Se fosse facile potrebbero farlo tutti. Stefano Rossi


PASSIONI

CONCEPT MAGAZINE --- 13

LO STAFF DEL MITICO RIONE TIFERNATE VI ASPETTA SABATO 30 GENNAIO AL SUO 32° VEGLIONE CHE SI TERRÀ PRESSO LA SALA “GATTOPARDO” DEL FORMULA DISCO DI CITTÀ DI CASTELLO, PER UNA SERATA IMPERDIBILE!

Il rione Salaiolo-La Tina ha vinto la regata di canoa 2015.

I ragazzi della Società Rionale Salaiolo-La Tina vi aspettano il 30 gennaio presso il Formula Disco di Città di Castello.

I

l nuovo anno è iniziato, le feste sono n ormai alle spalle, ma ora… è tempo di veglioni! Il secondo appuntamento festaiolo del territorio tifernate sarà con la Società Rionale Salaiolo-La Tina e il suo atteso e scatenato 32° veglione che vi aspetta sabato 30 gennaio presso la sala “Gattopardo” del Formula Disco di Città di Castello dalle ore 22:30. Ad allietare la serata con musica dal vivo sarà la straordinaria “Orchestra Spettacolo Vincenzi”, presente ormai da 40 anni nelle serate da ballo italiane, nonchè creatrice dei brani “La danza del sole” e “L’aviatore”! Il veglione, come già detto, partirà dalle ore 22:30 per condurre tutti i partecipanti in balli scatenati fino a tarda notte. Come tradizione vuole, ognuno potrà

portarsi da casa un buffet da poter consumare durante la pausa a metà serata. Il prezzo all’ingresso è di € 13,00, ma i biglietti potranno essere acquistati anche in prevendita ad un prezzo scontato (€ 10,00) già una settimana prima dell’evento presso la sede della Società Rionale Salaiolo-La Tina, nel nuovo stabile a fianco del palazzetto dello sport di Città di Castello, con orario 18:00/19:00 e presso il “Bar Futura” e il “Bar Boccio”. Come sempre potranno essere prenotati anche i tavoli, 16 in totale, per chiunque voglia avere ancora più comodità. Comodità o no, comunque, il divertimento è assicurato e lo si vedrà poi dalle testimonianze fotografiche che verranno pubblicate nei giorni successivi su Facebook! Preparatevi infatti ad essere immortalati con chi volete… un fotografo sarà a

vostra disposizione tutta la serata! Il giovane staff organizzativo ha inoltre già in serbo diverse sorprese. Come sempre infatti il presidente Massimo Granci e i 20 consiglieri del direttivo guardano già avanti per portare divertimento nella loro città. Ogni anno la loro società rionale contribuisce ad esempio all’organizzazione del Carnevale dei Bambini in Piazza Matteotti, con animazioni, musica e giochi per tutti e alla gara dei rioni in canoa sul Tevere che nel 2015 è stata vinta proprio dal mitico rione Salaiolo-La Tina! Lo scorso mese sono invece stati protagonisti delle festività con una bella iniziativa a tema “Babbo Natale” per contribuire a rendere ancora più magica l’atmosfera natalizia di Città di Castello. Non perdetevi però fra qualche settimana l’appuntamento con il veglione più scatenato dell’anno: i ragazzi della Società Rionale Salaiolo-La Tina vi aspettano sabato 30 gennaio per una serata di puro divertimento! Non mancate!

Per la prima volta, la serata sarà allietata dalla straordinaria “Orchestra Spettacolo Vincenzi” che proporrà musica per tutti i gusti!

Tamara Falaschi


14 --- CONCEPT MAGAZINE


INCONTRO CON

CONCEPT MAGAZINE --- 15

SI È APPENA CONCLUSA CON SUCCESSO LA MOSTRA DEL GIOVANE FUMETTISTA E DISEGNATORE TIFERNATE. IL SUO TERZO LIBRO RACCONTA LA VITA A FUMETTI DEL PITTORE URBINATE ED È EDITO DA KLENIER FLUG.

Il volume “Raffaello” illustrato da Alessandro Bacchetta.

L’illustratore tifernate Alessandro Bacchetta fotografato davanti ad una delle sue tavole in mostra al Museo di Tela Umbra.

A

le lessandro, qual è stato il percorso che ti ha portato a decidere di esprimerti con il fumetto?

Ho sempre disegnato fin da piccolo, non ricordo nemmeno quando ho iniziato. La decisione definitiva di affrontare il fumetto a livello artistico l'ho presa durante il primo anno alla Scuola Internazionale di Comics, dove ho compreso appieno le potenzialità di questo mezzo espressivo.

Il tuo ultimo lavoro è un libro biografico su Raffaello. Come mai la scelta di questo personaggio?

Subito dopo aver finito la scuola a Firenze, intorno al 2010, ho iniziato a scoprire e vivere, forse per la prima volta, la mia città. Questo ha cambiato molto il mio presente, come frequentazioni e conoscenze, ma anche la visione che ho di questo posto. Ho cercato le orme di Raffaello, raccontarne la storia è stata un'inevitabile conseguenza.

La selezione degli episodi della vita di Raffaello presuppone una buona conoscenza della sua vita. In base a cosa hai fatto le tue scelte? Ho cercato di individuare i momenti più

emblematici e importanti, in modo da incuriosire e dare una visione a tutto tondo della persona in poche pagine. Senza essere mai esaustivo o didascalico.

Come mai hai concentrato l’attenzione sulla fase giovanile dell’artista?

Inizialmente la storia doveva essere incentrata tutta sulla giovinezza di Raffaello a Città di Castello. Il fatto di aver incontrato l'editore, Kleiner Flug, ha cambiato leggermente i piani: adesso infatti il libro copre tutta la vita dell'artista. Il contatto è comunque avvenuto all'inizio, quando l'intreccio non era ben formato, quindi non è stato in alcun modo limitativo... anzi.

Nel tuo lavoro la vita di Raffaello viene raccontata da tre personaggi: Sara, Michelangelo e “La Fornarina”. In base a cosa li hai scelti? Sara è l'unico personaggio importante totalmente inventato. Mi serviva per creare conflitto... e quindi narrazione. Michelangelo l'ho scelto perché, come rivale principale, mi consentiva di dare un punto di vista interessante: da un lato è

l'unico dei tre a poter parlare in modo complesso di Raffaello come artista, dall'altro il suo giudizio è influenzato dal loro rapporto ambiguo, e quindi risulta divertente da leggere. La “Fornarina” non poteva proprio mancare, invece. Ho adorato portarla in vita, darle una personalità. Con lei non è stato facile per niente, da nessun punto di vista.

Quanto ti ha impegnato la realizzazione di questo importante lavoro?

Circa un anno e mezzo, complessivamente. Togliendo le pause per completare gli studi, direi poco meno di un anno di lavoro effettivo.

Dove possiamo acquistare il tuo libro?

A Città di Castello è disponibile solo alla Libreria Paci, (e in biblioteca!). Poi Kleiner Flug, l'editore, presenzia a quasi tutte le fiere di fumetto più importanti, e il libro è acquistabile anche online, sia dal sito della casa editrice che dai rivenditori più famosi.

Adesso hai altre storie nel cassetto della tua fantasia?

Le storie ci sono sempre, e sono tante, ma visto il tempo che portano via bisogna stare molto attenti a scegliere quella giusta. E io ancora non ho scelto. Una cosa è certa: non sarà un fumetto biografico. Tamara Falaschi


Profile for Concept Magazine

Gennaio 2016  

Gennaio 2016  

Advertisement