Page 1

la tua comunicazione, il nostro entusiamo il test per scegliere la giusta agenzia


N O N A B B I A M O LO S T U D I O A MILANO MA CONOSCIAMO BENE LE REGOLE DELLA

COMUNICAZIONE


editoriale

Mirco Tangherlini è il fondatore della nostra Agenzia di comunicazione. Oltre ad essere il direttore creativo, si occupa del reparto illustrazione

Quando abbiamo deciso che fosse giunta l’ora di progettare un nuovo strumento di vendita che parlasse della nostra Agenzia di comunicazione, ho subito iniziato a preoccuparmi: non mi sono mai piaciuti i company profile (pagine piene di retorica con qualche bugia qua e là). Anche noi avevamo un ottimo strumento di presentazione: un folder quattro ante stampato in bianco e nero su una bella carta materica, ma richiedeva un aggiornamento e - mi diceva il nostro account - sarebbe stato utile fare “qualcosa di diverso”. Da brainstorming agitati che hanno coinvolto il team Tangherlini al completo, con una gestazione sofferta e “tanti cappelli colorati sulla testa” ne è nato un vero e proprio magazine che esprime, senza troppe parole inutili, la nostra idea di comunicazione, il nostro processo creativo, gli strumenti di cui siamo dotati e i nostri “progetti segreti”. Il risultato è quello che

hai fra le mani in questo momento: :: formato tascabile; :: stampa in digitale in modo da poterlo aggiornare con facilità ed avere sempre uno strumento attuale; :: carta “usomano” che con la sua matericità conferisce un valore sensoriale ai contenuti e permette di prendere appunti, rendendo questo strumento utile e “vivo” sulla tua scrivania. Ma cosa mettere in copertina? Una donna! Ho sempre immaginato la “comunicazione” come una figura femminile: pronta a mettersi in discussione quando serve e sempre orientata al cambiamento. Ha il polso del mercato e adora “raccontarsi”. Per questo ho deciso di dare un volto di donna al testimonial del nostro lavoro e quindi alla copertina di questo “magazine profile”. Mirco Tangherlini

3


4

premessa

nota alla premessa

mirco tangherlini

C’è che la gente pensa che la creatività sia una specie di meteorismo intellettuale, c’è che la gente non sa che la creatività fa l’amore con il senso pratico almeno 5 volte al giorno 7 giorni su 7 e c’è che la gente non sa che la creatività non è ozio dell’intelletto c’è che la gente non sa che un creativo è uno che la testa gli gira come gira il mondo un bravo creativo è uno che la testa gli gira come gira il mondo ma in senso contrario che pensare allo stesso modo quello sì e che ci vuole ma pensare in un altro modo è come avere il tendone del circo nella testa e ci sono tutti i numeri da allestire c’è da domare il leone da addestrare la scimmia coreografare i ballerini far atterrare la donna cannone sul morbido perché un buon creativo è come il capo del circo che alla fine se i numeri fanno schifo ed il pubblico non si diverte beh quelli ti chiedono indietro i soldi del biglietto.

Un atto comunicativo coinvolge un sacco di cose, l’emittente, quello che avvia la comunicazione con un messaggio, il ricevente, quello che lo accoglie e lo interpreta, il codice, la parola scritta oppure l’immagine, il canale, il mezzo di diffusione del messaggio, il contesto, l’ambiente nel quale si muove il messaggio, il messaggio, ciò che si vuole comunicare ed il modo in cui lo si comunica. Insomma, un sacco di roba di cui dover tener conto che deve avere come risultato quello di essere efficace. Perché succede che la comunicazione non funzioni anche se hai tenuto conto di tutta quella roba. Succede nella vita di tutti i giorni con risultati tragicomici immagina quando succede se sei un comunicatore per professione.

ha una visione del mestiere di comunicatore davvero unica, ogni strategia, anche quella per i piccoli clienti, viene sempre da un’analisi attenta e da una ricerca accurata, ogni lavoro rappresenta la sua percezione del mercato e la ricerca è fonte di ispirazione per ogni progetto. Questa filosofia gli ha permesso di gestire oggi un’agenzia di comunicazione innovativa.

Per avere risultati straordinari nella comunicazione bisogna fare prima cose straordinarie tipo avere una formazione interessante.

Alessia Questa Sono Io

La nostra agenzia ha sempre strani ospiti


16

web strategy

19

social media

8

web design

10

23

marketing

13

6

20

brand strategy

neuromarketing

seo

25

e-commerce


sommario

26

scraper

28

grafica

30

infografica

32

illustrazione

38

rendering

42

48

room237

50

clienti

51

feedback

52

come scegliere la tua agenzia di comunicazione

55

sei domande sulla strategia di brand

realtĂ aumentata

44

56

46

58

animazione 3D

design

brief 6

analisi swot

7


8

Prima di lavorare sulla promozione dei tuoi prodotti è necessario definire una corretta strategia di marca (brand strategy). Assicurati di avere identificato una chiara strategia di posizionamento che ti renda competitivo e inizia a pensare per step. Se già hai una strategia, accertati che sia il più efficace possibile. Come? Fai un sondaggio tra i tuoi clienti, dipendenti e fornitori. La raccolta e l’analisi delle loro impressioni saranno fondamentali per compararle con la tua strategia. Affidandoti ad un’agenzia, potrai sviluppare una comunicazione che farà leva sui vantaggi del tuo prodotto / servizio e ti aiuterà ad identificare i benefici, ai quali sono particolarmente sensibili i clienti che vorresti raggiungere. Trovare i benefit di prodotto, in particolare modo quelli con forza emozionale, è molto importante: le brand strategy più performanti non possono fare a meno delle emozioni. Pensa al tuo brand e immaginalo come una persona vera,

Il tuo brand ha le caratteristiche per emergere?

con una spiccata personalità. Descrivilo e verifica se trasmette le caratteristiche che vorresti per la tua azienda. Seguendo il posizionamento sarà possibile tradurlo visivamente: il suo colore, il suo carattere, la sua rilevanza nel mercato, il tono di voce e come si adatta ai diversi strumenti in cui verrà applicato. Ricorda: i tuoi dipendenti saranno i primi promotori del brand, determina come potranno trasmettere la personalità all’esterno e assicurati che il tuo marchio “viva” all’interno della tua

azienda nel modo corretto. È semplice creare una brand strategy che funziona, basta affidarsi ad una agenzia che ti segua, guidandoti verso la comunicazione più funzionale per il tuo prodotto e il tuo mercato. Il risultato sarà un quadro chiaro di tutto il tuo mondo aziendale e l’individuazione del cuore delle tue strategie: il Brand DNA. Molte aziende, nel tempo, ci hanno affidato la gestione del proprio brand. Con orgoglio ce ne prendiamo cura e lo facciamo crescere.


Il tuo marchio è molto più di un logo, di un nome o di un payoff: è l’esperienza che i clienti fanno con la tua azienda e i suoi prodotti.

9


10


Il gerundio attivo

Sei sicuro di conoscere bene il mercato in cui si muove la tua azienda?

ll termine “marketing” prende origine dall’inglese market (mercato), cui viene aggiunta la desinenza del gerundio per indicare la partecipazione attiva, cioè l’azione sul mercato stesso da parte delle imprese.

11


Il tuo piano marketing riesce a colpire il target giusto?

Customer Satisfaction Serve a capire il grado di soddisfazione dei tuoi clienti rispetto ad un determinato prodotto o servizio e le leve decisionali di acquisto.

12

Esistono tre tipi di marketing: marketing analitico è lo studio quantitativo del mercato, del target, dei competitor e di come la propria realtà aziendale si posiziona attraverso un’analisi diretta della concorrenza; marketing strategico ovvero l’attività che permette di raggiungere gli obiettivi prefissati: attraverso la combinazione di ricerche, segmentazione, targeting e posizionamento si raggiunge la strategia vincente; marketing operativo tutte le azioni che l’azienda svolge mixando quattro elementi fondamentali: definizione del prodotto, politiche di prezzo, distribuzione commerciale e l’attività di comunicazione. La nostra Agenzia offre la consulenza per individuare la strategia di Comunicazione vincente per la tua impresa. Analizziamo, studiamo ed individuiamo le migliori strategie per raggiungere gli obiettivi, specificando tempi, costi e risorse. Ti forniamo tutti gli strumenti per capire lo sviluppo del percorso, valutando nel tempo il ritorno sull’investimento effettuato. A questo affianchiamo ricerche di mercato approfondite, in grado di fornirti dati qualitativi su specifiche richieste.

Studio del mercato di riferimento Approfondisce tutti gli aspetti in cui opera la tua Impresa, dai trend socio-culturali alle tendenze del mercato, fino ad analizzare pericoli e opportunità. Studio della concorrenza Utile per avere una panoramica completa dei tuoi competitor, delle leadership e dei diversi follower individuando punti di forza e di debolezza con le relative strategie di comunicazione utilizzate. Posizionamento aziendale Fornisce un quadro completo su come viene percepita la tua Azienda ed i prodotti/servizi annessi rispetto al mercato e alla concorrenza.


Una passione intrigante Col tempo abbiamo acquisito la consapevolezza che le regole del marketing non sono assolute, il neuromarketing ci ha fornito le risposte che cercavamo. Mettendo in pratica i suggerimenti arrivati dalle neuroscienze è possibile migliorare le vendite e le esperienze di acquisto.

Il nostro cervello si è stratificato in 3 parti distinte: 1/Cervello recente o razionale (quello che pensa): è anche denominato corteccia ed è la struttura più nuova dal punto di vista dell’evoluzione. È in grado di elaborare il linguaggio, leggere, ascoltare, pensare, pianificare. È l’unico che prende decisioni razionali. 2/Cervello intermedio

(quello che ascolta

1 2

3

e si emoziona): elabora le emozioni, grazie ad esso percepiamo la realtà e lo spazio che ci circonda. È la causa principale dei nostri acquisti compulsivi. 3/Cervello primitivo o rettiliano (quello che decide): è l’unico presente nei rettili e si è sviluppato per primo nel nostro percorso evolutivo. Si occupa della nostra sopravvivenza, presta attenzione a ciò che ci circonda e stabilisce, a nostra insaputa, se siamo al sicuro. Sovrintende alle funzioni automatiche della nostra vita come il respiro, la digestione, i movimenti automatici. È il cervello antico che, prevaricando gli altri due, stabilisce gli acquisti inconsapevoli in maniera non controllabile. Dovrebbe essere quello a cui rivolgersi in una campagna di comunicazione.

13


DICA BRANDATRÉ Prima di scegliere il tuo strumento di comunicazione analizziamo ogni elemento del tuo brand DNA. Solo cosÏ siamo certi che il nostro lavoro raggiungerà i risultati che ti sei prefissato. Non chiederci semplicemente un catalogo, scegli di analizzare la tua comunicazione per trovare la ricetta giusta che permetta alla tua azienda di crescere rigogliosa. Poi, se serve, ti faremo anche il catalogo.


Via Caduti del Lavoro, 2 60131 Ancona 071 2802604 - 071 2832374 tangherlini.it


Un’azienda che non viene trovata non esiste

16

Come presentarsi nel web? Dove essere presenti e cosa comunicare? A queste e ad altre domande si risponde pianificando

una strategia di web marketing che permetta all’azienda di essere trovata, conosciuta, seguita e, perché no, amata! La web strategy

si struttura attraverso diverse possibili attività da pianificare, tutte finalizzate a dare maggiore visibilità verso un target ben definito.


17


Ottimizzazione, posizionamento, campagne adwords, banner, remarketing sono solo alcune delle attività pianificabili. Il web offre molte possibilità che vanno inanellate in modo da supportare la strategia appropriata. Partendo dalla definizione del target e del budget si possono prevedere le opportunità raggiungibili e i competitor da superare.

Ogni azione è monitorabile e misurabile con precisione, permettendo di calcolarne il ritorno dell’investimento. Contenuti rilevanti Ciò che viene letto dal motore di ricerca e dagli utenti sono i contenuti, non a caso sono l’elemento più amato e temuto allo stesso tempo, questo perché strutturarli in modo creativo, diverso, specifico e interessante

non è semplice. Per questo affianchiamo le aziende per pianificare e realizzare dei contenuti che siano pensati in ottica seo e user oriented. Blog, newsletter, social, landing page, contenuti istituzionali: sono tutti strumenti differenti sia per la loro funzione che per il loro pubblico, differenziare diventa la parola chiave a cui far riferimento. SEM - Search Engine Marketing I motori di ricerca sono la fonte percepita come più autorevole e imparziale dagli utenti internet, di conseguenza una parte importante del web marketing si deve occupare di promuovere il tuo sito su queste piattaforme. La nostra Agenzia è in grado di offrirti un servizio di Keyword Advertising su Google AdWords, in unione a strategie SEO per posizionarti anche sui risultati “naturali” o “organici”.

18

Sei soddisfatto dei risultati della tua strategia web?


Il primo punto di contatto con i clienti nel web

Entrare nei social è una decisione da pianificare e analizzare per considerare se l’azienda è pronta ad ascoltare la propria audience, soprattutto per i mercati orientati al consumatore. La scelta diventa maggiormente articolata se si tratta di un mercato B2B. Ogni social ha le sue funzioni, le sue regole e il suo stile comunicativo: facebook si fonda sui collegamenti, twitter sul microblogging, instagram sull’aggregazione dei contenuti, google+ sulle community, pinterest sugli interessi, snapchat sui contenuti esclusivi e così via per ogni piattaforma.

I social media sono il primo punto di contatto con i clienti nel web, vengono considerati quasi al pari di un motore di ricerca, per questo risultano fondamentali

per completare una strategia di marketing efficace. Quindi rappresentano una piattaforma buona per tutti i brand? No!

I maggiori social offrono anche la possibilità di analizzare la propria comunicazione, di pianificare delle campagne ads e di ottenere dei risultati di analisi che permettono di migliorare la strategia comunicativa.

obiettivi che avvicinano e fidelizzano il cliente, trasformandolo in un vero e proprio follower.

Sito istituzionale e pagina social funzionano bene da soli, ma insieme sono più efficienti. Questo perché ogni strategia social deve essere finalizzata a convertire gli utenti ad effettuare un’azione verso il sito, verso l’azienda o il prodotto. Ovvero, non basta comunicare, bisogna anche raggiungere gli

Normalmente i nostri clienti ci affidano la gestione completa della comunicazione social ma anche campagne specifiche in cui interveniamo con la realizzazione di piani editoriali, contenuti visual, campagne ads, scelta di influencer, analisi del “sentiment” dei consumatori e degli insight. La tua strategia social ti avvicina al tuo cliente?

19


20


Regola numero uno: responsive!

Gli aspetti visuali e l’interfaccia grafica del sito costituiscono il punto di contatto tra utente e brand. Attraverso il visual design comunichiamo in modo efficace

le informazioni presenti nel sito, attraverso una usabilità ottimizzata miglioriamo l’esperienza con il sito, il brand e il prodotto. Rendiamo l’esperienza memorabile.

21


L’usabilità è sicuramente uno degli aspetti più importanti che incide nella progettazione grafica dei siti web e in generale di ciò che viene realizzato per essere visto e navigato dal web, ad esempio anche nel caso delle newsletter. Una buona progettazione permette all’utente di capire subito in quale sezione del sito si trova e come muoversi per tornare indietro o per approfondire. Questo anche da mobile, non a caso la capacità di adattarsi ai diversi dispositivi è la caratteristica fondamentale degli ultimi anni. Basti considerare che attualmente la navigazione tramite smartphone ha quasi superato quella da desktop. Gli altri aspetti imprescindibili, per la progettazione web, sono la velocità di caricamento dei contenuti, che devono essere facili da aprire anche con connessioni meno veloci, la capacità di conversione che permette di generare ogni pagina, la presenza di contenuti che rispecchino l’azienda e allo stesso tempo che siano leggibili dai motori di ricerca in ottica SEO. Per verificare che ogni progetto sia sviluppato nel migliore dei modi poniamo degli obiettivi a breve, medio, lungo termine e analizziamo i risultati raggiunti mensilmente.

22

Il “responsive web design” indica una tecnica per la realizzazione di siti in grado di adattarsi al dispositivo coi quali vengono visualizzati riducendo al minimo la necessità dell’utente di ridimensionare e scorrere i contenuti.

Cinque domande che devi farti prima di strutturare una comunicazione web: 1/Quali sono gli obiettivi che vuoi raggiungere? 2/Quali tipi di contenuti ricerca il tuo target? 3/Quali tecnologie, risorse e competenze richiede il progetto? 4/Come si muovono i tuoi competitor e su quali fattori fanno leva? 5/Quale strategia puoi attuare per raggiungere gli obiettivi?


Le principali regole per essere visibili online

Alcuni aspetti sono molto più rilevanti di quanto potresti pensare: 1/Parole chiave Sono quei termini attraverso cui gli utenti cercano il tuo sito o prodotto, inserirle nei testi ti permette di posizionarti nei motori di ricerca. 2/Contenuti Ogni contenuto viene visto non solo dagli utenti ma, soprattutto, dai motori di ricerca, per questo la qualità delle descrizioni, delle immagini

Tutte le attività orientate ad ottenere la migliore lettura ed analisi del sito web, da parte dei motori di ricerca, vengono definite SEO.

e dei contenuti multimediali risulta fondamentale. 3/Link Controlla sia quelli interni al sito, sia quelli in uscita, ma soprattutto i link verso il tuo sito, la rete di link è fondamentale per aumentare le visite.

4/Struttura del sito La raggiungibilità dei contenuti è un elemento essenziale che curiamo fin dalle fasi di progettazione per fare in modo che la navigazione sia semplice e permetta al motore di ricerca di accedere a tutte le pagine.

Elaboriamo strategie mirate all’ottimizzazione di questi elementi, permettendo al sito di raggiungere visibilità e posizionamento a seconda della complessità del sito.

5/Struttura della pagina Progettiamo le pagine interne dei siti prevedendo tutte le metainformazioni necessarie e utilizzando i tag di formattazione più importanti,

23


Sai come viene cercato il tuo sito?

in modo da fornire al motore una struttura logica orientata ad ottenere i migliori risultati possibili. 6/Ricerca semantica Delineiamo l’identità del sito e il dominio semantico di appartenenza. Analizziamo la concorrenza e i relativi posizionamenti, valutando contenuti, parole chiave e keywords.

24

Individuiamo i termini più efficaci: una buona ricerca semantica fornisce l’elenco delle parole su cui investire.

7/Editing dei contenuti Affianchiamo i tuoi collaboratori interni per scrivere i testi per l’intero sito. L’obiettivo è realizzare contenuti chiari, utili per gli utenti, e presentare al motore di ricerca una struttura valida ai fini dell’indicizzazione e del posizionamento. 8/Mobile friendly Ottimizziamo l’aspetto responsive del tuo sito in modo da diventare navigabile da qualsiasi dispositivo. La semplicità di navigazione da mobile va a favore degli utenti che cercano l’azienda e dei motori di ricerca

che ne consentono una corretta indicizzazione 9/Web analitics Monitorare ogni azione svolta nel web è il modo migliore per capire quali sono gli aspetti da migliorare e quali sono stati apprezzati favorendone l’efficacia. Sapere da dove arrivano gli utenti, quali sono le pagine più consultate e le conversioni che vengono effettuate saranno i primi aspetti da valutare.


Perché alcuni siti web vendono ed altri no? Ti diamo alcuni consigli per migliorare

l’esperienza di vendita e quella d’acquisto del tuo cliente.

è il primo passo per capire l’andamento del mercato, trarne i punti forti da sviluppare ed evidenziare quelli deboli per non cadere negli stessi errori, il secondo passaggio sicuramente è capire cosa cercano gli utenti rispetto al nostro prodotto: cercano attraverso un confronto di prezzo, scelgono in base alla qualità del prodotto, abbracciano la filosofia di ciò che viene proposto o è semplicemente un acquisto che soddisfa un bisogno momentaneo?

risulterà quindi fondamentale. Tutto ciò che non potrà essere tangibile bisognerà renderlo reale attraverso immagini, descrizioni, recensioni di chi ha già acquistato il prodotto e la cura del customer care per colmare le distanze tra l’utente e prodotto.

Le regole della vendita online

Quando si parla di ecommerce si è soliti portare due argomentazioni: la prima vuole che il “commercio elettronico” sia qualcosa di irrealizzabile a causa della concorrenza “alta” di Amazon o Ebay; la seconda che sia qualcosa per cui spendere poco arrangiandosi con metodi fai da te. L’ecommerce è un negozio reale ed ha delle regole precise da rispettare, punti di forza, possibilità di investimenti e una crescita che può essere costante nel tempo. Studiare la concorrenza

Ogni passaggio deve essere semplice, chiaro, diretto e immediato in modo da guidare l’utente e non farlo perdere all’interno del sito con la possibilità di rinuncia all’acquisto.

Scegliere le parole giuste per descrivere il proprio prodotto

25


Il tuo catalogo su carta cattura l’attenzione del tuo cliente?

26


Il catalogo prende vita e diventa un magazine

La fruizione dei contenuti oggi richiede velocità, dinamismo e personalizzazione. Chi cerca informazioni si aspetta argomenti sempre aggiornati; aumenta giorno dopo giorno la richiesta di contenuti da piattaforme “mobile” digitali; aumenta la tendenza a “spostare” documenti e contenuti da un device digitale all’altro e a condividerli con altre persone connesse. Ecco perché è importante che documenti e materiale aziendale siano

digitali, interattivi, aggiornati e facilmente condivisibili. Scraper è un’App

che si può utilizzare su tablet di tutte le piattaforme più diffuse e consente di dare una veste nuova al tuo catalogo cartaceo con effetti dinamici interattivi che sfruttano le infinite possibilità

Scraper nasce dalla fusione delle parole “screen” e “paper” e risponde alle nuove esigenze del mercato. Il suo compito non è quello di sostituire il catalogo cartaceo ma di affiancarlo riducendo comunque la tiratura e dando la possibilità al tuo cliente di interagire con video ed elementi multimediali con un alto grado di memorabilità.

offerte dalla grafica animata e dal 3D.

Il catalogo prende vita: le diverse versioni

di Scraper sono state pensate per la massima flessibilità e per offrire la soluzione più adatta alle diverse esigenze di performance e di investimento. Siamo ben oltre la semplice versione sfogliabile del catalogo:

Scraper ti offre delle possibilità mai viste fino a ora,

per un’esperienza di fruizione unica e performante. La nostra Agenzia, forte dell’esperienza acquisita in ambito editoriale, ha portato il concetto di “chiosco” in ambiti propri alla comunicazione tradizionale. Non creiamo quindi una semplice App persa nel “mare magnum” delle applicazioni gestite dalle varie piattaforme, ma dotiamo la tua azienda di un contenitore in cui potrai inserire tutti i diversi strumenti

di comunicazione:

cataloghi, brochure, flayer, magazine, listini prezzi, ecc. Una volta scaricata, l’applicazione potrà essere usata senza la necessità di accedere alla rete, potendo usufruire dei contenuti ovunque, anche laddove non c’è connessione. Il nostro team gestisce da anni questo tipo di progetti, consigliando sempre la soluzione ideale rispetto

al budget e senza perdere di vista i tuoi obiettivi.

La possibilità di accedere a diverse competenze tecnico/creative interne all’Agenzia abbassa costi e tempi

di produzione.

Chiedici una demo per valutare l’utilizzo sinergico di Scraper e dei tuoi attuali strumenti di comunicazione.

27


28


La grafica è l’elemento essenziale che permette ad ogni comunicazione di diventare memorabile, efficace e d’impatto.

Siamo (quasi) tutti grafici Tipografi che arrotondano le entrate, clienti creativi, figli che hanno frequentato l’Istituto d’Arte: dove è andata a finire la bella grafica?

Sviluppare un progetto grafico prevede una conoscenza della comunicazione in tutte le sue sfaccettature, dagli elementi tipografici e cromatici, alla progettazione del supporto. Ciò che fa la differenza tra una buona grafica funzionale e una meno adeguata rimane la visione d’insieme che permette di coordinare tutti gli elementi. Un visual accattivante attira lo sguardo ed è in grado di determinare impatto e memorabilità di una campagna. La forma del logo, la scelta della font appropriata, l’uso dei colori e delle immagini: ognuno di questi aspetti viene analizzato e studiato per trasmettere i giusti valori del tuo progetto.

Anche il progetto grafico che può sembrare semplice, richiede analisi e studio per diventare una comunicazione vincente.

Un altro aspetto che influisce notevolmente nella realizzazione grafica di una

campagna è il canale di comunicazione identificato: quanto tempo ha l’occhio di soffermarsi sul visual per interpretarne gli elementi (un poster al lato della strada richiederà una grafica più facilmente decodificabile rispetto a una brochure o a un catalogo). Creatività e progettualità sono i due elementi inscindibili che permettono di ottenere l’unione ottimale di estetica e funzionalità. Un progetto grafico oltre ad essere piacevole da vedere deve anche consentire di raggiungere gli obiettivi previsti da un’attenta analisi di marketing.

29


ARRIVI DEGLI STRANIERI NELLE REGIONI ITALIANE Dove si sta più a lungo

La meta di arrivo 3%

Località termali

Altre località

13%

4%

Località collinari e di interesse vario

9% 9%

Località montane

Altre località

45%

33%

Città di interesse storico e artistico

Città di interesse storico e artistico

Località termali

5% 11%

Località marine Località lacuali

17%

3%

11%

24%

13%

Località collinari e di interesse vario Località montane

Località marine Località lacuali

X

TRENTINO ALTO ADIGE 25.722.989

Classifica delle città più visitate

FRIULI VENEZIA GIULIA 4.263.162

PIEMONTE 5.126.185 VALLE D’AOSTA 1.130.915 3

Torino

LOMBARDIA 19.074.599

Lago di Garda

20

Milano

12

Sirmione

13

VENETO 40.387.375 8

Verona

Venezia

18

2

Genova 4.669.572 LIGURIA

Bologna LA MAPPA

6

Rimini

4

Invece di riprodurre l’Italia nelle sue proporzioni reali (come appare nella figura in grigio sulla destra), la mappa a fianco ridisegna le singole regioni italiane in base al numero di presenze, cioè di giornate di vacanza, dei turisti stranieri. Quanto più sono le presenze registrate, tanto più grandi appaiono le regioni e viceversa

EMILIA ROMAGNA 9.632.676 MARCHE 1.854.481

14

ABRUZZO 1.030.797

Firenze

9

Pisa 17

TOSCANA 22.307.426

UMBRIA 2.068.932

Siena

Alghero 10

SARDEGNA 4.400.649

BASILICATA 148.094 Roma

MOLISE 41.813

1

I PAESI DI PROVENIENZA

34,1%

2,6%

Napoli

7 5 16

15 19

Giappone Olanda

2,8%

3,8%

Austria Francia Germania

4,9%

3,5%

7,1%

Regno Svizzera Unito

Spagna 4,1%

30

CAMPANIA 7.976.125

PUGLIA 2.286.595

Sorrento Positano Palermo 11

America Latina Altri Paesi

LAZIO 20.516.459

5,4%

22,2%

SICILIA 6.310.821

Stati Uniti

9,4%

Taormina Catania

CALABRIA 1.645.323

Fonti: Agenzia Nazionale del Turismo, Enit, Hotel Price Index - Hotel.com

Corriere della Sera / Mirco Tangherlini


Un’infografica che funziona deve essere in grado di spiegare in modo chiaro ogni argomento.

Turismo di stranieri in Italia (Corriere della Sera)

L’infografica (anche nota con termini inglesi “information design”, “information graphic” o infographic) è l’informazione progettata in forma grafica e visuale più che testuale. Questa tecnica nasce dall’incrocio di arti grafiche, giornalismo e informatica. Quando un’immagine di questo tipo “accende” la voglia di approfondire l’argomento, di spostare lo sguardo sul testo e iniziare la lettura della notizia, significa che il lavoro è stato ben progettato. Un utilizzo mirato di foto, disegni e illustrazioni permette, inoltre, di svincolarsi dal linguaggio scritto, rendendo universalmente percepibile ogni tipo di messaggio. Social network, company profile, video e web in generale, richiedono sempre più

l’utilizzo di infografiche chiare, semplici da interpretare e in grado di catturare l’attenzione dell’utente. Numeri, dati, informazioni testuali possono essere rielaborati e resi comprensibili utilizzando una forma grafica pulita ed esplicativa. La nostra agenzia realizza, dal 1996, infografiche per le più importanti testate giornalistiche italiane e oggi mettiamo a disposizione questa nostra competenza anche per la tua comunicazione istituzionale diretta al target finale.

31


Tutto lo stile comunicativo di una rivista, racchiuso in una pagina.

32

“A cosa serve un libro senza figure?”

Partiamo da questa famosa citazione tratta da “Alice nel paese delle meraviglie” di Lewis Carroll per introdurre una caratteristica importante della nostra agenzia di

comunicazione. L’illustrazione, ancor prima della scrittura, ha permesso ai nostri progenitori di esprimere sentimenti e, soprattutto, di raccontare storie.


Le immagini sono da sempre la forma più intuibile e immediata di comunicazione, in quanto svincolata dalla conoscenza di lingue e idiomi particolari. L’avvento della grafica web, con ampia diffusione dei computer, ha enfatizzato il ritorno a un linguaggio "illustrato", caratterizzato da icone e simboli di comprensibilità universale. Essere illustratore significa possedere capacità di sintesi e di trasfigurazione creativa della realtà. A questi, che sono prerequisiti essenziali, vanno aggiunte rapidità, operativa e adeguata padronanza degli strumenti informatici. Con questa prospettiva ogni immagine viene progettata in funzione del contesto comunicativo e ha bisogno di essere elaborata in termini tecnico - culturali.

34

L’illustrazione editoriale e commerciale ha il compito di descrivere situazioni, di riassumere concetti e di visualizzare idee altrimenti destinate a rimanere astratte.

La grande quantità di informazioni che ogni giorno il nostro cervello è costretto a ricevere, rielaborare e catalogare, ha portato l’utente a perdere la capacità di concentrazione, diventando difficile catturare la sua attenzione e portarlo alla lettura di un articolo. A volte chi sfoglia un giornale si limita a guardare il titolo di un argomento, a soffermarsi sull’immagine che lo accompagna e a leggere le poche righe della didascalia. L’immagine quindi riveste, assieme alla grafica, un’importanza rilevante per attrarre la sua curiosità. Realizzare illustrazioni di ogni tipo e con stili diversi è uno dei valori della nostra agenzia di comunicazione. La firma di Mirco Tangherlini, fondatore della nostra agenzia di comunicazione, negli anni ha “arricchito” magazine, brochure, cataloghi e ogni strumento che necessiti di utilizzare un’illustrazione a supporto della comunicazione. Alitalia (Panorama)


35


1

36


2

1/Virus e batteri negli abissi (Nature) 2/Cardiopatia (ForMen Magazine) 3/Corde vocali (OK Salute) 4/Anatomia femminile (Panorama)

4

3

37


Il prodotto che non c’è

Presentare un prodotto al massimo delle sue capacità è sicuramente un vantaggio per un’Azienda che vuole mostrarne tutte le potenzialità. Spesso la sua visualizzazione viene ostacolata dai limiti fotografici che non sempre permettono di riprodurre una situazione ottimale o un punto di vista particolare. In questo caso è necessario prevedere la realizzazione di immagini virtuali (render) Da anni ci siamo specializzati nella produzione di “foto

38

Il rendering è il modo più efficiente per mostrare idealmente un prodotto nello spazio, come si muove, in quali forme può presentarsi e molto altro ancora.

sintetiche” per cataloghi del variegato mercato del mobile: cucine, mobili per ufficio, porte, serramenti e complementi d’arredo. Nel tempo abbiamo affinato un nostro preciso stile, basato su un’illuminazione legata più a scenografie cinematografiche che a quelle normalmente utilizzate sui set fotografici tradizionali. L’obiettivo è realizzare un ambiente che, oltre a comunicare le caratteristiche del prodotto, susciti il desiderio di acquistarlo per viverlo.

Catalogo “s-nziale” (Flessya)


39


40


41


Una nuova opportunità per il marketing

Scegli una comunicazione non convenzionale. Raggiungi nuove fasce di utenti che utilizzano i canali digitali. Incrementa il tuo business con le App in realtà Aumentata.

Le nostre applicazioni per Realtà Aumentata sovrappongono informazioni e contenuti tridimensionali ad un ambiente reale o stampa attraverso l’utilizzo di dispositivi mobili, come smartphone o tablet. Abbiamo analizzato la nostra esperienza in editoria (Focus) e identificato un utilizzo trasversale di questa tecnologia, applicabile anche a cataloghi, brochure o addirittura a biglietti da visita. La fruizione dell’app arricchisce la consultazione del supporto cartaceo, incrementando la memorabilità del

42

Realtà au men tata brand e associandolo ad un’immagine più innovativa e tecnologica rispetto ai competitor. In quali settori produttivi puoi usare le applicazioni in Realtà Aumentata? Questa tecnologia è indicata per aziende di marketing, comunicazione, pubblicità, editoria, moda, sport, organizzazione di eventi, turismo, real estate, GDO, automotive, culturali, musei, formazione, istruzione, assistenza e manutenzione, telecomunicazioni e molto altro ancora.

Inquadra il QR Code per vedere alcuni nostri progetti


43


Studio supereroe animato (Corghi)

44


Tecniche "Toy Story" al servizio del tuo prodotto

Una volta modellati gli ambienti o i personaggi da inserire in un rendering, è possibile realizzare animazioni in grado di diventare piccoli cortometraggi per la comunicazione di prodotti e servizi. Oggi social network e comunicazione online hanno sviluppato nell’utente maggiore interesse verso video e contenuti dinamici che, oltre ad informare, tendono ad intrattenere. Per catturare l’attenzione del target è necessario unire storytelling, studio grafico e dinamismo. Partendo da

La computer animation cominciò a diffondersi già negli anni sessanta. Il computer fu inizialmente usato per realizzare gli effetti speciali dei film reali, per creare le sigle di programmi televisivi

uno storyboard (rappresentazione grafica sotto forma di sequenze disegnate in ordine cronologico delle inquadrature di un’animazione), è possibile studiare gli elementi che interagiranno, il carattere dei personaggi, le animazioni che si svilupperanno in ogni frame. Il risultato fornirà contenuti virali, serie animate e video esplicativi a supporto del tuo business.

o per animare soggetti bidimensionali. Solo nel 1995 vide la luce Toy Story, il primo lungometraggio d’animazione realizzato interamente in computer animation tridimensionale.

Inquadra il QR Code per vedere:

video Flessya

video Box Marche

video Senko

45


L’uovo ha una forma perfetta benchè sia fatto col culo. (Bruno Munari)

Il design, all’interno della nostra agenzia, è entrato in punta di piedi. Non siamo designer e siamo consapevoli che il design di un oggetto racchiude in sé un elevato insieme di studi come ergonomia, analisi pre-produzione, impatto ambientale, dismissione, costi, scelta dei materiali. Ci piace immaginare e progettare oggetti utili e belli da vedere. Utilizzando software di grafica 3D abbiamo la possibilità di visualizzare sogni e dare corpo a quelli che sembrano solo pensieri.

46

A volte le nostre idee incontrano i favori del mercato e diventano realtà.

FOURSIT Poltrona bicolore in pelle utilizzabile sui 4 lati

WATERCOV Erogatore d’acqua con copriboccione estetico


47


48

Stampa 3D

Virtual reality

Ecoshoot

La stampa 3D rappresenta la naturale evoluzione della stampa tradizionale e permette di avere una riproduzione reale di un modello 3D realizzato con un software di modellazione tridimensionale. La nostra agenzia da parecchi anni ha aggiunto al parco hardware una di queste piccole “macchine magiche”. Ci piace sperimentare forme e colori diversi e visto il basso costo, siamo in grado di realizzare oggetti e gadget promozionali a partire da nostri progetti tridimensionali.

Realtà virtuale è il termine utilizzato per indicare una realtà simulata. Lo sviluppo di nuove tecnologie, sempre più performanti, permette di navigare immersivamente all’interno di ambientazioni fotorealistiche, interagendo con il contenuto della simulazione. Stiamo lavorando a progetti di applicazione di questa tecnologia ad aree commerciali che possano trarne vantaggio in comunicazione e immagine.

Realizzare contenuti per cataloghi e siti web con i tradizionali sistemi fotografici significa attivare un processo ad elevato consumo energetico. Con il rendering è possibile risparmiare fino all’80% di energia, con un risultato di altissima qualità. Questi numeri derivano da un’analisi del processo che porta alla realizzazione di un book fotografico da utilizzare su carta stampata o su internet. Con il logo “ECOSHOOT” su cataloghi e siti web si comunica l’utilizzo di immagini “sintetiche” anziché di fotografie tradizionali. Virtuale diventa sinonimo di ecologico.


Solo una perfetta alchimia tra ricerca e intuizione fa di un lavoro un buon lavoro.

Room 237 è la nostra stanza segreta, dentro c’è tutto ciò che prima non c’era, il posto dove

costruiamo relazioni che non esistono ancora.

HealthCode

Insegno

ComunicAzione

È il primo sistema digitale, progettato dalla nostra Agenzia, che tutela la salute in caso di emergenza ma è anche un bellissimo gioiello dal design attuale e disponibile in due modelli esclusivi. Una volta attivato il servizio online è possibile accedere alla propria area riservata e compilare la scheda personale. In caso di emergenza sarà sufficiente inquadrare con uno smartphone il codice Qr stampato sulla medaglietta per comunicare immediatamente a chi ti soccorre tutte le informazioni utili a salvarti la vita.

I corsi professionali proposti da Tangherlini prendono il nome di “InSegno”, riguardano il mondo della comunicazione e sono strutturati per formare e perfezionare il livello di conoscenza personale. Oltre a fornire solide basi teoriche, gran parte delle ore di lezione sono dedicate alla pratica: sotto la guida del docente viene data la possibilità di realizzare quanto imparato, questo nell’ottica di rendere autonomi gli allievi una volta finite le lezioni. Le strumentazioni messe a disposizione sono commisurate all’argomento trattato, disponiamo di aule conferenza e di aule dotate di postazioni pc di alto profilo.

ComunicAzione è il nostro magazine che “racconta” semplicemente le nuove tendenze del marketing, della grafica e della comunicazione in generale. La rivista esce ogni 3 mesi ed è il frutto del lavoro del team Tangherlini. Non parliamo dei nostri lavori ma cerchiamo di esporre oggettivamente il mondo legato alla gestione del brand. ComunicAzione è gratuito ed è scaricabile dal nostro sito.

49


Comunicazione Ancona 1905, Aethra, Acrotech, Ajo Ojo e Sajetti, Alberto Guardiani, Angeli di Varano, Angelini, Anteprima, Apple, Artimec, Banca Popolare di Ancona, Bauflex, Benetton, Bess, Bigelli marmi, Bocchini, Bontempi casa, Cantiani scuola guida, Cantori, Cartesio Team, Capogrossi assicurazioni, Centrale del latte di Colfiorito, Comune di Senigallia, Clementoni, CNA, Comune di Fermo, XXV CEI, Cosmetal, Cosmetic Surgery, Corghi, Criluma Viaggi, Diasen, Driving Performance, Duna, Edilpiù, Euroant, Faber Chimica, Fastmedia, FBT, Fellowes, FidiPersona, Flessya, Fondazione Rossini, Formas, Fornarina, Garofoli, Gatto, Gicher Stampa, Gidea, iGuzzini, GR Elettronica, Hyperlean, Ibalt, Innovet, Inoxa, La Collina del monte, Lascensore social cafè,

50

Latini cucine, Mangiare Bere Uomo Donna, Manuel Ritz, La Marmeria, MDB Caldaie, Mediateca Marche, Messersì, Metox, Metalplex, Microsoftware, Mondaini, Mondolfo Ferro, More modern restaurart, Nazareno Gabrielli, OEB, Omme Gears, Pagliardini Associati, Paoloni, PCM Design, Pianeta Croazia, Pierpaoli, Piertì, Plus Service, Promart design, Rai, RED bbq, Ralò, Regione Marche, Rotary Ancona, Sarong, Senko, Shalom editrice, Sicc Cucine, Sice, Sistema Museale della Provincia di Ancona, Scarpetta, Spazio Infinito, Strappato, Tecnitalia, TecnoMed Italia, Tecnostampa, Telecom Italia, UAAR, Uniservice, Università di Camerino, Università Politecnica Marche, Ecole Polytechnique federale de Lausanne, Upper, Vismap Cucine, Wall Street English, 3Tech.

Editoria Airone, Auto Oggi, Bocconi, Cairo editore, Cambio, Capital, Class, Corriere della Sera, Die Ganze Woche, Donna Moderna, Economy, Fabbri, Focus, For Men Magazine, Mediaset, Nature, Nova, Gente, Gli album di Repubblica, Giallo, GQ Germany, Il Caffè, Il Mondo, Il Venerdì di Repubblica, La Repubblica, Men’s Health, Mondo Sommerso, Musica, Natural style, Nature, Newton, Nòva, Oggi, OK salute, OK salud Spagna, Panorama, Panorama Web, Panorama Next, Paris Match, Plus, RCS, Salute!, il Sole 24 ore, Starbene, Stern, Tu, Tv Sorrisi e Canzoni, Top Santé, Visto, Wired Italia, Wired UK.

Formazione Apple Italia, iGuzzini, Nazareno Gabrielli, United Colors Of Benetton, Università Politecnica delle Marche, Università di Camerino.


Grazie per l’impegno, la prontezza e la pazienza con cui riuscite a soddisfare le nostre esigenze di comunicazione. La vostra cretività originale e moderna, dal tratto essenziale e pulito, è riuscita ad interpretare la nostra filosofia aziendale e i nostri prodotti, facendo emergere anche quelle caratteristiche intangibili ma essenziali che ci hanno permesso e tuttora ci permettono di raggiungere importanti successi. Federica Diotallevi Cosmetal

...grazie per la collaborazione, ma anche e soprattutto per la pazienza e la gentilezza. Se sul lavoro avessi sempre a che fare con persone come voi, la mia vita sarebbe migliore! Alex Adami

TV Sorrisi e Canzoni

...penso che senza di voi l’editoria italiana sarebbe stata sicuramente diversa. Andrea Mattone Gruppo Espresso

...porgo i miei complimenti per la creatività nel predisporre le copertine del nostro magazine. Luisa Negri Sda Bocconi

Penso a Mirco come a Mago Merlino. Formulo un desiderio, anche il più strampalato. Lui, dall’altro capo del telefono, si prende una pausa di silenzio. Io credo che stia riflettendo sul tipo di magia da utilizzare, invece è già alla guida della sua macchina del tempo, pronto a scandagliare l’universo, in caccia degli ingredienti necessari a portare a termine l’incantesimo. Paola Crispino

ForMen Magazine

Le opere di Mirco riescono sempre a rappresentare la notizia in modo efficace e puntuale, senza mai sostituirsi al testo ma, anzi, completandolo ed esaltandone i concetti.

...lo stile che ha nel fare i suoi lavori lo mantiene anche nei rapporti con le persone (cosa molto rara). Stefano Carapelli TV Sorrisi e Canzoni

...le sfaccettature della sua personalità si ritrovano nelle sue illustrazioni: il suo percorso professionale è anche quello di Panorama, a cui Mirco ha prestato la sua professionalità, il suo entusiasmo, le sue giornate. E tante notti. Pierluigi Tolot Capo Redattore Panorama

...una collaborazione forte, iniziata quasi per caso e portata avanti per competenza, creatività stile e... molta pazienza. Non sempre dietro a tanta professionalità si trovano persone vere... Voi lo siete! Complimenti davvero, avete realizzato la nostra idea. Gianni Piccioni Vismap Cucine

Adriano Attus Economy

51


come scegliere la tua agenzia di comunicazione 1/ Di quale agenzia hai realmente bisogno? L’Agenzia di comunicazione è il partner strategico dell’Azienda, quello che deve conoscere alla perfezione il prodotto, il brand e che, soprattutto, deve saperlo raccontare ai clienti, attuali o potenziali che essi siano. Dosando conoscenze di marketing, grafica, web e pianificazione media, le mescola sapientemente alla creatività, dando origine alla comunicazione aziendale.

52

La risposta sembra semplice, se la vostra Azienda è “grande” avrete bisogno di una grande Agenzia, se la vostra Impresa è “piccola” sarà sufficiente un partner di modeste dimensioni, se è “molto piccola” forse non vi serve neanche una vera e propria agenzia di comunicazione, vi potrebbe bastare uno studio grafico. Non pensate alle dimensioni, ma guardate ai vostri obiettivi. Un’agenzia snella, con elevate competenze nei settori chiave del marketing, della grafica, del web, che si avvale di ottimi professionisti, magari anche vicina alla vostra azienda, è in grado di offrire una consulenza e un servizio di qualità. La nostra agenzia ha la flessibilità di un piccolo studio, è ben strutturata e in grado di seguire e supportare sia progetti di marketing grandi e ambiziosi che esigenze di comunicazione piccole e settoriali.

2/ Quanto deve costare un’agenzia? Non esiste un prezzo, anche in questo caso molto dipende dai vostri obiettivi, dal mercato di riferimento e dal prodotto. Rispondiamo efficacemente alle esigenze delle aziende, con investimenti assolutamente interessanti e competitivi, calibrati sulle necessità e sul budget del cliente.


3/ Quanti candidati devono farmi un preventivo

Se avete tanto tempo a disposizione potrete inviare una richiesta di preventivo a parecchi candidati. In questo caso la scelta risulterà comunque difficile. Il problema è che a volte le agenzie migliori potrebbero non rispondere quando si vedono messe in concorrenza e quindi potreste perdere dei partner affidabili. Il preventivo poi non riesce ad esprimere la creatività e la bravura dell’agenzia. Fidarsi solo del prezzo non è quindi un buon metodo. Non accontentatevi di un semplice preventivo: vi presentiamo, senza impegno, una preview del progetto di ciò che intendiamo realizzare per voi. Metteteci alla prova.

4/ Dove trovare le agenzie

5/ La prima prova

La ricerca del partner giusto può iniziare verificando se qualche agenzia vi ha inviato per posta del materiale promozionale. Poi si può cercare su internet sui vari siti per valutare il gusto grafico e la creatività. Quando avrete le idee chiare ed avrete identificato 2/3 candidati, chiamateli al telefono. Saranno felici del fatto che per una volta non sono loro a dover alzare la cornetta a caccia di clienti e un “fornitore felice” è sicuramente una buona cosa. Oltre al sito istituzionale la nostra agenzia è presente sulla rete con un proprio blog, un magazine e una pagina Facebook. Cercateci: troverete il portfolio aggiornato dei lavori effettuati e numerosi articoli riguardanti il marketing.

Preparatevi ad un paio di incontri per ogni candidato. Già dopo il primo incontro qualche candidato potrebbe essere “scaricato”. La prima valutazione per i sopravvissuti sarà data dal voler trascorrere il tempo degli incontri a conoscere meglio la vostra azienda e le vostre esigenze di comunicazione. Poi sarete invitati a visitare la loro sede e lì potrete incontrare le persone che si occuperanno dei vostri cataloghi e del vostro brand. L’ambiente della nostra Agenzia è luminoso e, rispecchiando il nostro pensiero, si avvale di un “open space” dove il team si confronta continuamente e dove ogni cliente si trova subito a proprio agio.

53


54

6/ Cosa valutare

7/ La scelta

8/ Feeling

Oltre alla prima sensazione è importante chiamare qualche cliente che l’agenzia segue da diverso tempo per avere un feedback sui servizi e sulla qualità. Senza precludere di farvi affiancare da agenzie nuove, che hanno ancora pochi clienti. Guardate il book dei servizi realizzati per valutare lo stile e la creatività, fatevi raccontare come nascono i loro prodotti. Una grande specializzazione, estrema flessibilità, e innovazione: sono le parole chiave che caratterizzano il nostro team.

L’agenzia che diventerà vostra partner a questo punto l’avrete scelta per l’esperienza, per la conoscenza del vostro prodotto o per la sua creatività. I lustrini della presentazione dovranno fare i conti con i reali tempi di produzione, con il budget a disposizione ed il confronto, inevitabile, con la vita reale. Tangherlini srl nasce dall’esperienza di Mirco Tangherlini. Tempi stretti di lavorazione, alta qualità delle realizzazioni e prestigio dei clienti serviti, hanno influenzato il nostro approccio alla comunicazione. Siamo abituati a rispettare rigorosamente i tempi di produzione garantendo sempre l’ottima qualità del risultato.

La cosa più importante è la fiducia nel proprio partner. È stato detto che l’impressione che si ha durante il primo minuto dell’incontro è migliore di tutte le valutazioni che si faranno in seguito. Nel vostro caso non è così, dovrete approfondire ogni parte dei costi e dei servizi che il vostro futuro partner vi offrirà. Molti dei nostri clienti sono storici. La fiducia che ogni volta ci viene rinnovata è la migliore conferma della qualità del lavoro svolto e il miglior biglietto da visita per presentarci nuove realtà.

E se fosse Tangherlini Comunicazione la tua prossima Agenzia?


sei domande sulla strategia del brand Un piccolo test che ti consigliamo di fare ogni volta che vuoi mettere in discussione la tua brand strategy

A

D+E

A chi stai vendendo? target

Perché è necessario attivare una campagna?

B Che cosa stai vendendo? benefit

A

Perché dovrebbero credere in te? valori

Quale problema stai risolvendo ai consumatori? A chi stai parlando? Cosa pensano ora i consumatori del tuo brand/prodotto?

D

D+E

Che tipo di comunicazione vuoi adottare? brand strategy

Che cosa vorresti che provino nei confronti del brand/prodotto?

C

E Cosa vuoi che le persone pensino e dicano del tuo brand? risposte

F Come vuoi che le persone si sentano di fronte al tuo brand? emozioni e sensazioni

B+F Che cosa dovresti dire?

C Perché dovrebbero crederci?

A+B+C Quale è la posizione del brand ora?

F Linguaggio da utilizzare?

D Mezzi da utilizzare?

55


brief 6

Cappello blu

Cappello bianco

Cappello rosso

il quadro generale

i dati oggettivi

emozioni e sensazioni

Il bianco è un colore “neutro”, né positivo né negativo, e per questo è associato al pensiero oggettivo per eccellenza: i dati di fatto. Cercare tutte le informazioni necessarie che aiuteranno a trovare la soluzione. Quando si hanno chiari gli obiettivi e le possibili soluzioni, è tempo di scendere nei particolari e fare un po’ di ricerca. Non dovrai trovare nessun tipo di soluzione e il pensare è ridotto al minimo, l’unica cosa che il cappello bianco richiede è cercare le informazioni e riportarle sinteticamente. Fare attenzione a non cadere nell’errore di scambiare fatti soggettivi per oggettivi.

Il rosso è il colore della passione, ed è proprio questo che va analizzato in questa fase. Dopo la raccolta di dati, è il momento di scrivere come il problema fa sentire e perché. Già a questo punto si inizia a differenziare il lato oggettivo da quello soggettivo, permettendoti di focalizzarti meglio su ognuno dei due.

Non si può andare ad analizzare niente se prima non si fa il quadro generale della situazione. In questa importantissima fase svuota la mente: non c’è fretta, fai qualche respiro profondo se sei teso e aspetta di calmarti. Poi inizia a descrivere qual è il problema, da cosa originato, perché è così difficile da risolvere e come intendi procedere. Il come mettere in pratica queste soluzioni sarà affrontato nelle cinque parti successive.

56


In una riunione ognuno pensa in un certo modo. Si perde tempo a convincersi l’un l’altro. È molto più produttivo invece cercare di pensare tutti nello stesso modo. Ma come si fa?

Ti proponiamo un buon esercizio per affrontare i problemi da ottiche differenti. In un brainstorming, ciascun interlocutore dovrebbe assumere ruoli (cappelli) definiti allo scopo di: dichiarare le sue posizioni, uscire dai suoi pregiudizi, considerare punti di vista alternativi. Naturalmente per stimolare l’ampiezza delle soluzioni e delle critiche è auspicabile che in una discussione ognuno accetti di indossare cappelli (ruoli) diversi.

Cappello verde

Cappello nero

Cappello giallo

creatività

aspetti negativi

pensiero positivo

Ora puoi pensare ad alcuni metodi su come attuare il tuo bel piano: butta giù qualche idea. Non pensare ancora se la soluzione è applicabile o no! Non importa quanto sia strana, se ti viene in mente scrivila e basta. Questa tecnica è fatta per concentrasi su una cosa alla volta, e questo è il momento di mettere su carta qualsiasi cosa ti passa per la testa. È il momento di mettersi all’opera e vedere in che modo si può venirea capo della situazione.

Non è sbagliato essere pessimisti perché aiuta a trovare cosa c’è che non va, ma è sbagliato esserlo sempre! Concentra quindi tutto il tuo negativismo, non avere paura a farti pervadere dalle sensazioni negative, scrivi perché il problema ti sembra così insormontabile e tutti i problemi che hai o potresti avere riguardo a questa vicenda. Cerca di distruggere le idee che hai avuto precedentemente, sii impietoso a più non posso. Finito? Bene! Adesso cambia atteggiamento, è il momento di iniziare a risolvere la situazione.

Scrivi non solo perché una data soluzione può funzionare, ma anche i benefici che apporterebbe e in che modo contribuisce alla risoluzione del problema più generale. Questo è lo stadio più importante, perché è dove si trovano le soluzioni ai problemi. I problemi li conosci già così come tutte le difficoltà, quindi durante questa fase potrai bilanciarli con i benefici e vedere se una soluzione è applicabile oppure no.

57


analisi swot Scrivi di getto quelli che reputi gli elementi che ti identificano e distinguono nel mercato, l’analisi la completeremo noi realizzando una panoramica completa che permetta di delineare il tuo stile comunicativo.

È uno strumento di pianificazione strategica usato per valutare i punti di forza (Strengths), debolezza (Weaknesses), le opportunità (Opportunities) e le minacce (Threats) di un progetto.

Ti invitiamo ad analizzare i tuoi progetti con uno strumento molto efficace, queste sono le fasi che tipicamente vengono eseguite durante un’analisi SWOT: 1/Si definisce uno stato finale desiderato (obiettivo) 2/Si definiscono i punti principali dell’analisi, ovvero: Punti di forza gli elementi che possono aiutarti a raggiungere l’obiettivo Punti di debolezza le attribuzioni che sono dannose per raggiungere l’obiettivo Rischi condizioni esterne che potrebbero recare danni alla performance Opportunità condizioni esterne che possono favorire il raggiungimento degli obiettivi

58

A partire dalla combinazione di questi punti sono definite le azioni da intraprendere per il raggiungimento dell’obiettivo. Per aiutarti abbiamo inserito a destra una base pronta per essere compilata e iniziare la tua analisi. Noi la utilizziamo sempre con i nostri clienti.


punti di forza

oppurtunitĂ

punti di debolezza

rischi

59


LA VERA PERCEZIONE DEL TUO PRODOTTO

PerchÊ usare la tecnologia Eye Tracking a supporto di una strategia di marketing? La tendenza a catturare le sensazioni del subconscio e i dati imparziali che ne conseguono è in crescita. L'Eye Tracking, una tra le piÚ efficaci di queste tecniche, consente di vedere come i consumatori reagiscono ai diversi messaggi di marketing e di comprendere, in tempo reale, il loro impegno cognitivo. Attraverso l'utilizzo di questa tecnologia siamo in grado di analizzare la tua strategia di marketing e verificarne l'efficacia. Se sei interessato mettici alla prova con una dimostrazione.

neuromarketing.division


61


il nostro account

è pronto!

chiamalo 366 4310263

Via Caduti del Lavoro, 2 60131 Ancona 071 2802604 - 071 2832374 tangherlini.it

Company profile 2018  

Ho sempre immaginato la “comunicazione” come una figura femminile: pronta a mettersi in discussione quando serve e sempre orientata al cambi...

Company profile 2018  

Ho sempre immaginato la “comunicazione” come una figura femminile: pronta a mettersi in discussione quando serve e sempre orientata al cambi...

Advertisement