Issuu on Google+

MENS MICA Progetto di Educazione Alimentare


MENS MICA Progetto di Educazione Alimentare Promosso dal

Con la collaborazione di

Si ringraziano Dott.ssa Aurelia Aloia, Biologa Dott. Giuseppe Scarano, Dipartimento Prevenzione - ASL Salerno Finito di stampare: gennaio 2014 Progetto grafico: red plan design studio Diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale della pubblicazione.


MensAmica è un progetto semplice, affascinante ed utile, finalizzato a tentare di ri-costruire una visione più «genuina e giusta» dell’alimentazione nel contesto scolastico. Il “pasto a scuola” rappresenta un momento educativo importantissimo per acquisire un sano modello alimentare che sarà molto utile nell’età adulta, ma è anche un’occasione per conoscere, gustare e abituarsi a nuovi sapori in un contesto a misura di bambino. E’ chiaro che la corretta alimentazione è un’attitudine che s’impara e si costruisce nei bambini al pari di tutti gli altri aspetti dell’educazione. Un’alimentazione ben guidata e un sereno rapporto del bambino con il cibo e con l’ambiente che lo circonda, favorisce una sana crescita fisica e psicologica, e può prevenire molte patologie. Grazie al servizio della “mensa scolastica” siamo in grado di assicurare ai nostri bambini la partecipazione all’attività scolastica per l’intera giornata, contribuendo alla realizzazione del diritto allo studio per tutti, permettendo il prosieguo delle attività scolastiche programmate durante i rientri pomeridiani. Ma la refezione scolastica è anche un importante momento educativo e di socializzazione condiviso con la scuola ove si ha la possibilità di trasmettere ai bambini comportamenti e abitudini alimentari corrette, spiegando loro l’importanza della nutrizione, invitandoli ad assaggiare il cibo proposto, anche quello che solitamente sono restii ad accettare. Naturalmente i bambini non accettano di buon grado alcuni cibi il cui consumo deve invece essere stimolato. Il consumo di frutta e di verdura, ad esempio, da sempre un problema nell’alimentazione del bambino, deve essere incoraggiato. Ecco che il “servizio di mensa scolastica”, nell’ambito delle competenze proprie dell’amministrazione comunale e dell’istituzione scolastica, si propone anche obiettivi di educazione alimentare, fornendo una dieta, concordata con gli uffici competenti dell’ASL Salerno, e studiata nel rispetto della salute del bambino. Per raggiungere gli obiettivi prefissati è necessaria la responsabilità di tutti noi, è essenziale l’impegno didattico-educativo degli insegnanti e lo sforzo educativo-comportamentale da parte della famiglia. Non c’è modo migliore per salvaguardare la salute dei nostri figli che insegnare loro ad alimentarsi in modo corretto evitando così gli effetti tardivi di errori nutrizionali “prematuri”.

dott.ssa Donata Femia Dirigente Scolastico

dott. Antonio Aloia Sindaco


MENU MENS MICA Progetto di educazione alimentare LA SCUOLA può avere un ruolo fondamentale nell’accompagnare i bambini verso un atteggiamento consapevole e positivo nei confronti del cibo e della loro salute. MensAmica è quindi un progetto che promuove la cultura di una sana ed equilibrata alimentazione a scuola ma anche in famiglia, vicina alle esigenze dei bambini nella delicata fase della crescita. LA QUALITA’ del SERVIZIO MENSA è assicurata dalla selezione dei fornitori e delle materie prime utilizzate nei menù ed è garantita dalla certificazione dei processi produttivi ISO 9001:2008

Progetto di educazione alimentare

La Mensa che ci piace! SICURA perchè rispetta scrupolosamente le norme igieniche e nutrizionali degli alimenti durante tutte le fasi di lavorazione e di cottura.

Il giusto mix per crescere!

EDUCATIVA perchè diventa un momento di corretta educazione alimentare e di promozione di uno stile di vita sano e consapevole. BUONA perchè assicura un’alimentazione sana, equilibrata e gustosa.


Menù “intelligenti” a misura di bambino

In Italia il clima e la natura consentono tutto l’anno una ricca scelta di alimenti che rispondono appieno alle esigenze del gusto, forniscono al meglio l’apporto vitaminico e i sali minerali indispensabili. Scegliere prodotti italiani e di stagione significa valorizzare gli alimenti nel punto più alto delle loro qualità nutritive e coltivare il gusto personale per la freschezza e l’appetibilità della frutta e della verdura.

La Stagionalità è importante!

Cibi locali e di stagione

Gusto, Qualità e Sicurezza!

Menù di Qualità

Indicazioni Nutrizionali

Oltre alla sicurezza alimentare, la Ristorazione Scolastica non può prescindere dalla preparazione di pasti nutrizionalmente equilibrati e dalle porzioni congrue. La consistenza delle singole porzioni e la stesura di menù nutrizionalmente corretti viene elaborata sulle indicazioni delle Linee Guida Ministeriali edite dalla Regione Campania, e dai L.A.R.N. (Livelli Raccomandati di Assunzione Nutrienti, in rapporto all’età, sesso e attività fisica) redatti dall’INRAN, Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione.

Per la preparazione dei nostri menù, impieghiamo frutta e verdura di stagione, più buona e con un contenuto maggiore di nutrienti. Seguire nell’acquisto la stagionalità dei prodotti garantisce maggiore condizioni di genuinità e freschezza, valorizzando gli alimenti locali e la conoscenza delle filiere alimentari. Occorre allora saper aspettare, dare ai bambini le indicazioni perchè riescano a riconoscere il profumo e il sapore giusto degli alimenti, il vero colore invitante della frutta e la sua consistenza.


MENU MENS MICA

Quello che puoi trovare nei nostri menù PRIMI PIATTI Primi piatti asciutti a base di cereali (pasta, riso, farro) abbinati ai legumi (fagioli, ceci, lenticchie, piselli) e alle verdure. frequenza: 3/4 volte alla settimana Primi piatti in brodo costituiti da passati, brodi, minestre e zuppe con cereali, legumi e verdure. frequenza: 1/2 volte alla settimana Piatti “speciali” ossia polenta, pizza e gateau di patate sia in sostituzione del primo piatto sia come piatto unico abbinato alle verdure. frequenza: 1 volta ogni 15 giorni

SECONDI PIATTI Secondi piatti di carne alternando, nell’arco della settimana, la carne bianca (pollo, tacchino e maiale) alla carne rossa (vitello) frequenza: 1/2 volte alla settimana Secondi piatti di pesce costituiti da portate a base di merluzzo, sogliola e platessa frequenza: 1/2 volte alla settimana

Progetto di educazione alimentare

Secondi vari ossia formaggi, salumi e piatti a base di uova frequenza: 1 volta alla settimana

CONTORNI

PANE E FRUTTA

Verdure sia cotte che crude e ortaggi di stagione preparati a rotazione nel corso dell’intera settimana.

Il Pane, non addizionato di grassi e a ridotto contenuto di sale, è un complemento del pasto ed è presente ogni giorno come anche la frutta fresca di stagione proposta in tipologie varie nell’arco della settimana.

... e infine! DESSERT In alternativa alla frutta, ogni 15 giorni, è proposto un dessert di fine pasto composto da crostate di marmellata o ciambelloni.


NO

COSA MANCA A preparazioni preimpanate, che eccedono in grassi vegetali idrogenati e additivi. I nostri secondi piatti impanati sono preparati utilizzando materia prima fresca o surgelata, successivamente impanata con del semplice pangrattato e cotta al forno.

SI Ai legumi, verdure e frutta, ricchi di vitamine antiossidanti, sali minerali e ad alto contenuto di fibre, vitamina C, vitamina E, potassio, capaci di neutralizzare i radicali liberi dannosi per l’organismo e proteggere l’intestino e il sistema cardiovascolare.

All’utilizzo dei dadi e dei preparati per brodo, ricchi di gluttamato monosodico e di grassi vegetali. Ai cibi in scatola, ad alimenti prefritti e a formaggi fusi per la preparazione dei pasti. Per i nostri piatti, impieghiamo cibi freschi, preparati al momento.

COSA E’ PRESENTE Al formaggio, soprattutto quello magro, che , insieme al latte, è una fonte straordinaria di calcio, fondamentale per la saluta di ossa e denti soprattutto nel periodo dell’accrescimento dell’infanzia e dell’adolescenza. Alle uova, perchè sono un’ottima fonte di proteine ad elevato valore biologico, vitamine, sali minerali e di grassi meno dannosi rispetto ai prodotti di origine animale. Inoltre, abbiamo scelto di utilizzare solo uova di classe A, di galline allevate a terra, una forma di allevamento più rispettosa del benessere dell’animale e più salutare per l’uomo perchè le galline sono nutrite con mangimi biologici e quindi producono uova migliori.

healthy

LIFE STYLE Imparare fin da piccoli cosa significa nutrirsi in modo corretto e quali sono gli stili di vita più sani è la premessa per prevenire i rischi del sovrappeso. Questo percorso formativo deve coinvolgere non solo le famiglie ma anche la scuola, dove i bambini, attraverso momenti ricreativi e ludici, possono sviluppare più facilmente una vera e propria educazione alla sana alimentazione e all’attività fisica

MENS MICA


MENU MENS MICA

Menù alternativo? PERCHE’ SIAMO CONTRARI Un menu variegato fa conoscere ai bambini alimenti diversi, nuovi sapori e stimola la curiosità verso il cibo. Mentre a casa il bambino può mostrare di avere rapporti problematici con alcuni alimenti, a scuola, a contatto con altri bambini, può trovare l’ambiente giusto per adattarsi alle regole, correggere le cattive abitudini alimentari e superare i capricci nei confronti di un piatto nuovo. Per tale motivo, è necessario che il menù sia unico e non preveda alcun tipo di alternativa.

Doppia porzione? I menu scolastici sono elaborati secondo i principi di un’alimentazione bilanciata nell’apporto di nutrienti ed adeguata da un punto di vista calorico. La doppia porzione NON è prevista a meno che non vi sia una avversione assoluta del bambino nei confronti di un alimento, che potrà essere sostituito da un “bis” della pietanza gradita (primo o secondo) inserita nel menù del giorno.

Diete speciali Una situazione differente è quella degli alunni che necessitano di regimi dietetici particolari a causa di allergie, intolleranze, patologie croniche o per motivi etico-religiosi che comportano la preparazione di diete speciali con piatti e preparazioni diverse. In questi casi, occorre segnalare alla scuola o al comune, la varietà di alimenti che NON devono comparire nel menù proposto in mensa.

Progetto di educazione alimentare

La Dieta Mediterranea Il modello alimentare mediterraneo, in cui prevalgono gli alimenti di origine vegetale, è il punto di riferimento di una corretta alimentazione, ricca di carboidrati, fibre e acidi grassi monoinsaturi, derivati principalmente dall’olio di oliva ed è, inoltre, tra i modelli più coerenti con le Linee Guida Nutrizionali. Per questo motivo, per le nostre preparazioni, utilizziamo alimenti che rappresentano le eccellenze del nostro territorio come l’olio extra-vergine d’oliva, dalle spiccate qualità antiossidanti, antinfiammatorie e di prevenzione delle malattie cardiovascolari.


MENSA SCOLASTICA: COSA C’E’ NEL PIATTO?

Assaggiano il cibo, valutano il rispetto delle norme igienicosanitarie, controllano che i pasti siano sufficienti per tutti i bambini e che risultino graditi. Insomma, che tutto funzioni al meglio. È questo il ruolo della Commissione mensa, esercitato concretamente non solo dagli insegnati, ma anche da mamme e papà che si recano fisicamente all’interno delle scuole all’ora di pranzo per verificare di persona che cosa c’è nel piatto dei loro figli.

IL CONTROLLO DELLA QUALITA’?

E’ garantito anche da un servizio professionale che include:

IL CENTRO PASTI Per ridurre al minimo i tempi di trasporto, la produzione dei pasti avviene in cucine direttamente collegate o vicine ai refettori.

LA PREPARAZIONE Per garantire la massima qualità igienica e organolettica, tutte le preparazioni e le cotture sono effettuate nella stessa giornata del consumo in mensa.

...E ANCORA Il pasto in mensa deve essere sano ma deve anche soddisfare il gusto. Per questo, monitoriamo periodicamente la gradibilità dei nostri pasti attraverso interviste ai bambini consumatori, agli insegnanti, ai genitori e agli amministratori delle scuole. Il continuo sforzo è quello di trasformare le materie prime in piatti invitanti e adeguati ai gusti dei bambini, stimolandone il consumo.

... i nostri menù

MENS MICA


1a

SETTIMANA

2

SETTIMANA

3

SETTIMANA

Pasta e lenticchie Frittata al forno Bietola lessa Pane e frutta

4

SETTIMANA

Pasta e ceci Formaggio o ricotta Patate con origano al forno Pane e frutta

SETTIMANA

Br Brodo vegetale con pastina Sogliola impanata Insalata mista Pane e frutta

5

INVERNALE

a

INVERNALE

a

INVERNALE

Pasta con legumi misti Petto di pollo con aromi Spinaci Pane e frutta

a

INVERNALE

MENU MENU

Pastina in brodo vegetale Petto di tacchino o pollo Patate al forno con aromi Pane e frutta

a

inverno

INVERNALE

Mangia ri a colo

MENU

PromuoievitĂ  la var

MENU

MENS MICA

LUN

MAR

MENU AUTUNNO/INVERNO in vigore da Novembre a Marzo

MENU

MENU

2013/2014

Gnocchi al pomodoro Frittata di patate Carote lesse Pane e frutta

Riso e patate Merluzzo gratinato Insalata mista Pane Dolce

Gateau di patate Spezzatino di tacchino Piselli Pane e frutta

Ravioli al pomodoro Petto di pollo o tacchino Spinaci Pane e frutta

Riso e fagioli Petto di pollo con verdure Bietola lessa Pane e frutta


MER

GIO

VEN

Scuole Materne ed Elementari

Minestrone di verdure Merluzzo al pomodoro Spinaci Pane e frutta

Pasta la forno Arista di maiale Finocchio gratinato Pane e frutta

Pasta e tonno Formaggio o ricotta Insalata mista Pane e frutta

Orecchiette con broccoli Cotoletta di vitello Purè di patate Pane e frutta

Pizza margherita Prosciutto cotto Carote Pane e frutta

Riso con verdure Platessa al pomodoro Cavolfiore gratinato Pane e frutta

Risotto di zucca Ricotta o caciocavallo Patate al forno con rosmarino Pane e frutta

Fusilli al pomodoro Prosciutto cotto Finocchi gratinati Pane e frutta

Pasta e fagioli Sogliola impanata Carote prezzemolate Pane e frutta

Pastina o riso in brodo vegetale Scaloppine di vitello Insalata mista Pane e dolce

Minestra di cereali Ricotta Patate al forno Pane e frutta

Passato di verdure Pizza margherita Frutta

Riso e piselli Merluzzo al pomodoro Broccoli lessi Pane e frutta

Gateau di patate Spinaci al burro Pane e frutta

Polenta Platessa al forno Insalata mista Pane e frutta

E: I STAGION D A T T U R F RA, KIWI MELA, PE ENTINO CLEM ARANCIA,

I MENU NO PREVEDO ERSE DIV PIETANZE AZIONE CON ROT E DI CINQU E N SETTIMA

CROSTATA A LLAT DI MARME ONE L O CIAMBEL

UNE PANE COM I E OLII S S A SENZA GR O SURGELAT PRODOTTO FRESCO FORMAGGIO oro on pomod merluzzo ce capperi olive


1a

SETTIMANA

2a

SETTIMANA

3a

SETTIMANA

Zuppa di cereali e legumi Carne alla pizzaiola Fagiolini o piselli Pane e frutta

SETTIMANA

Risotto dell’orto Frittata di zucchine Pane e frutta

SETTIMANA

ESTATE

Pasta alle melanzane Formaggio/ricotta Verdure cotte o gratinate Pane e frutta

4a

ESTATE ESTATE ESTATE

Minestrone estivo Hamburger Insalata mista Pane e frutta

5a

PRIMAVERA PRIMAVERA PRIMAVERA PRIMAVERA PRIMAVERA

ESTATE

MENU MENU

primavera estate

MENU

nsa! Viva la me

MENU

MENS MICA

Mangianadroa si imp

LUN

MAR

MENU PRIMAVERA/ESTATE in vigore da Aprile a Ottobre

MENU

MENU

2013/2014

Pasta pomodoro e basilico Stracchino/ricotta Carote grattugiate Pane e frutta

Pasta al pomodoro, olive e capperi Petto di pollo al forno Bruschetta con olio Frutta

Zuppa di legumi e orzo Prosciutto crudo Carote in umido Pane e frutta

Ravioli al sugo o salvia Prosciutto cotto Spinaci al burro Pane e frutta

Pasta pom. olive, capperi Platessa al pomodoro Patate lesse con prezzemolo Pane e frutta

Pasta e ceci Polpettone Fagiolini Pane e frutta


MER

GIO

VEN

Scuole Materne ed Elementari

Gateau di patate Pomodori all’insalata Pane e frutta

Pasta e fagioli Formaggio Zucchine trifolate Pane Dolce

Riso e piselli Merluzzo al forno al pom. Purè di patate Pane e frutta

Ciambotta di verdure Petto di pollo impanato Spinaci al limone Pane e frutta

Pasta al pesto Sogliola impanata Insalata di pomodori Pane e frutta

Riso con verdure o pom. Frittata di patate Carote all’insalata Pane e frutta

Riso olio e parmigiano Arista di maiale Insalata verde Pane Dolce

Pizza margherita Zucchine gratinate Yogurt Frutta

Pasta al tonno Platessa impanata Insalata mista Pane e frutta

Passato di verdure Scaloppine di pollo Fagiolini Pane e frutta

Lasagna Prosciutto cotto Piselli Pane Macedonia di frutta

Pasta al ragù vegetale Merluzzo al pomodoro Carote lesse Pane e frutta

Riso con piselli Sogliola in umido Spinaci lessi Pane Dolce

Tagliatelline al pom. Cotoletta di vitello al forno Insalata mista Pane e frutta

Pasta e patate Frittata di zucchine Pane e frutta

: STAGIONE I D A T T U FR BICOCCA L A , A C S E P , UVA FRAGOLA

I MENU NO PREVEDO ERSE DIV PIETANZE AZIONE CON ROT E DI CINQU E N A SETTIM

CROSTATA A LLAT DI MARME ONE L O CIAMBEL

UNE PANE COM I E OLII S S A R SENZA G O

FRESC FORMAGGIO ALLO V O CACIOCA


MEMO

y health

a La Giortnaarte L Alimen uola e a casa

MENS MICA

In salute

a sc

Se da bambini sviluppiamo abitudini errate, spesso le conserviamo anche da adulti. Ecco perchè è importante che insegniamo ai bambini, fin dalla più tenera età, come “utilizzare al meglio gli alimenti”. Per ben iniziare, ricordiamo di dividere la giornata “alimentare” in tre pasti principali e due spuntini intermedi.

Progetto di educazione alimentare

Come dare una corretta educazione alimentare ai propri figli? Nulla, a tavola, è più valido del buon esempio. Se chi mette le regole è il primo a non rispettarle, è ovvio che verranno ignorate anche dai bambini. Dunque: mangiare sano e adottare alcuni accorgimenti, come quello di consumare insieme i pasti e coinvolgere i figli nella spesa e nella preparazione dei cibi. Mens sana in corpore sano

COLAZIONE La colazione è una cosa seria! Spesso sottovalutata è invece importante perchè al risveglio l’organismo ha bisogno di “carburante” per ripartire. Per una buona colazione: latte o yogurt e cereali, come biscotti, fette biscottate o altri prodotti da forno. Spuntino del mattino Un frutto fresco o un prodotto da forno per arrivare carichi di energia al pasto principale.

PRANZO

CENA

E’ il pasto principale della giornata per cui è importante la scelta degli alimenti in base al loro apporto in nutrienti.

Nel pasto serale largo ad alimenti diversi da quelli consumati a scuola. Spazio ai cereali e agli ortaggi in genere, ricchi di vitamine, fibre e minerali. Consiglio utile: a tavola, chiudete la televisione! Parlate e assaporate i piatti senza distrazioni.

Merenda pomeridiana Un alimento fresco e leggero per non arrivare “affamati” a cena e scelto in base all’attività fisica praticata.


LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Quando è meglio stare in basso. La dieta mediterranea è un concentrato di salute e gusto e la sua espressione pratica è data dalla “piramide alimentare”, ossia uno schema suddiviso in diversi settori, che raggruppa tutti gli alimenti con caratteristiche nutrizionali simili.

Dolci, Snack, Bibite zuccherate Quantità: occasionalmente e con moderazione Formaggi, Uova, Carne, Pesce Quantità: 2/3 porzioni alla settimana Olio, Latte, Yogurt Quantità: 2/3 porzioni al giorno

Pane, Pasta, Riso, Patate, Legumi Quantità: 4/5 porzioni al giorno

Frutta e Verdura costituiscono le fondamenta e quindi la parte più importante della piramide. Quantità: 5 porzioni al giorno

20%

colazione spuntino

5% 40%

pranzo merenda cena bere acqua non gassata in abbondanza

la giusta ripartizione deile calorie nell’arco della “giornata alimentare”

5% 30%

Come in una piramide egizia le fondamenta solide sono state in grado di mantenere l’edificio nei millenni, così la piramide alimentare mostra quali sono gli alimenti più importanti per mantenere a lungo un buon stato di salute.

MENS MICA


MEMO MENS MICA

Un Sano Stile di Vita! Cambiare il proprio stile di vita Molte patologie si possono prevenire con un corretto stile di vita, uno «scudo potentissimo» alla portata di tutti in grado di ridurre l’incidenza e la mortalità per tumore. Non uno slogan ma una prospettiva di qualità della nostra vita per favorire lo sviluppo di una consapevolezza e di una responsabilità personale nei confronti della propria salute.

Ridurre di un terzo il rischio Modificare le proprie abitudini cercando di mantenere il giusto peso corporeo, seguendo un’adeguata alimentazione e facendo attività fisica regolarmente riduce anche di un terzo il rischio di ammalarsi delle forme di tumore più comuni.

La "prevenzione a tavola" deve quindi iniziare già dall'infanzia e diventare patrimonio della cultura di ogni singola persona.

Progetto di educazione alimentare

Il giusto cibo è salute

Purtroppo, invece, il trend degli stili di vita registrati a livello mondiale va nella direzione opposta e vede dilagare sovrappeso, obesità, sedentarietà e regimi alimentari scorretti. Vivere in maniera diversa è possibile ed è un dovere verso i nostri figli e verso noi stessi.

Il giusto mix per crescere!

RICORDA: I bambini, tra gioco e attività sportiva, devono muoversi almeno un’ora al giorno.


8 Punti fondamentali su cui puoi intervenire Sintesi delle Linee Guida dedicate a bambini e adulti (Fonte: AIRC)

Promuovi la cultura della salute Per i nostri pasti, utilizziamo sempre più alimenti ricchi di grassi, troppo raffinati e impoveriti dei loro principi nutritivi. Cambiamo le nostre abitudini promuovendo, per tutta la famiglia, semplici ma efficaci regole e consigli che ci aiuteranno a vivere meglio.

1 Controlla il peso e mantieniti sempre attivo attraverso una corretta attività fisica. L’esercizio fisico è raccomandato a tutte le età come un mezzo efficace per ridurre colesterolo e altre patologie. Basta anche solo una camminata veloce e costante, tutti i giorni!

2 A tavola, più cereali, legumi, ortaggi e frutta Un’alimentazione ricca di alimenti di origine vegetale svolge una importante azione protettiva antiossidante e di contrasto dei radicali liberi responsabili dei processi di invecchiamento cellulare.

3 Riduci zuccheri, dolci e bevande zuccherate per il loro elevato apporto calorico. Tra gli alimenti dolci, è preferibile consumare i prodotti da forno della tradizione italiana, che contengono meno grasso e zucchero e più amido, come ad esempio biscotti e torte non farcite

4 Limita il consumo di carni rosse preferendo quelle magre, e limita il consumo di alimenti di origine animale. Mangia più spesso il pesce, sia fresco che surgelato, ricco di omega 3, protettivo nei confronti dell’apparato cardiovascolare.


MEMO MENS MICA

Vizi e Virtù Gli errori più comuni

I comportamenti virtuosi

Non concentrare nel pasto serale il principale apporto nutritivo ma rispetta la corretta distribuzione dei pasti nella giornata.

Una prima colazione ricca e bilanciata è importante per cominciare bene la giornata.

I bambini assumono troppe calorie rispetto al loro reale fabbisogno quotidiano: limita a due gli spuntini giornalieri.

Progetto di educazione alimentare

5 Limita il consumo di sale e preferisci al sale comune quello arricchito con iodio (sale iodato). Per esaltare i sapori, usa erbe aromatiche e spezie e consuma solo saltuariamente alimenti trasformati ricchi di sale, come snack, patatine o insaccati.

Dedica almeno 1 ora al giorno al movimento fisico e preferisci attività all’aria aperta.

6 Bevande alcoliche: solo in quantità controllata e durante i pasti secondo la tradizione italiana. Da evitare se si è in sovrappeso, se si ha una familiarità con malattie tipo diabete e ipertrigliceridemia e se si assumono farmaci.

7 Varia spesso le tue scelte a tavola Non esiste un alimento “completo” che contenga tutte le sostanze indicate e in grado di soddisfare le nostre necessità nutritive. Il modo più semplice per garantire il giusto apporto delle sostanze nutrienti indispensabili, è quello di variare la scelta dei cibi!


8 ... e ancora Sane abitudini e consigli per vivere meglio e Bere ogni giorno acqua in abbondanza. e Scegliere la qualitĂ  e limitare la quantitĂ  dei cibi. e Allattare i bambini al seno per almeno sei mesi.

Le Mie NOTE


MENS MICA Progetto di Educazione Alimentare

Promosso dal Comune di Vallo della Lucania


MensAmica - Progetto di Educazione Alimentare