Page 1

dicembre 2013

GIPA/NE/0003/2012 13/01/2012

#lavoripubblici #nataleavaldagno2013 #banda larga #ateatro #valleagno@school #trasportopubblico #pianoneve #piana #pattosocialeperillavoro #exvaldol #progettomo.vi.te #centrostorico

news

notiziario amministrativo della CittĂ di Valdagno


LABORATORIO di idee per realizzare ambienti

Stiamo parlando di Evoluzioni. Molto più di uno showroom, Evoluzioni è un laboratorio di idee. Qui potrai seguire la progettazione e la creazione, e verrai accompagnato nella scelta più idonea dei materiali per valorizzare al meglio il tuo spazio, l’idea che avevi in mente e che ora si sta evolvendo. A tua disposizione potrai scegliere tra pavimenti e rivestimenti in ceramica e legno, particolari finiture con mosaici e resine, vaste proposte per sanitari, rubinetteria e mobili di arredobagno. Non dovrai occuparti di nulla. Penserà a tutto un team specializzato, che organizzerà e dirigerà i lavori, seguendo con professionalità e cura le opere edili, l’impiantistica e le pose, fino addirittura alla creazione di strutture in cartongesso e dipinture. showroom montecchio maggiore (VI) viale milano 38 (ss tra alte ceccato e montebello) 0444 602741 info@evoluzioni.me

Valdagno News

Immagina un luogo dove ciò che hai progettato nella tua mente prende vita. Si evolve. Un luogo dove l’ispirazione diventa stile, dove la creatività che parte dai tratti di matita arriva alla massima valorizzazione del tuo ambiente.

Cosa stai aspettando? “Ogni relazione tra una persona e la sua casa è unica, come uniche sono le nostre realizzazioni”

Sommario Editoriale

Pag. 3

IN PRIMO PIANO - LAVORI PUBBLICI: ESTATE E AUTUNNO A PIENO RITMO

Pagg. 4-5

NATALE A VALDAGNO 2013

Pag. 6

BANDA LARGA: FINALE PREMIO MARZOTTO A TEATRO 2013-2014

PAG.7

VALLEAGNO@SCHOOL

PAG.9

TRASPORTO PUBBLICO LOCALE PIANO NEVE

PAG.10

CASA DELLA COMUNITA’ NEL PARCO DI PIANA PATTO SOCIALE PER IL LAVORO

PAG.11

BREVI

PAG12

HELP DESK

PAG13

LAVORI DI BONIFICA EX VALDOL

PAG.14

PROGETTO MO.VI.TE PAG.15 CENTRO STORICO, VIA ALLA PROGETTAZIONE DI PIAZZA DANTE

Your BRiTiSH Christmas .…. Your BRiTiSH Gift ! Scegli il pacchetto perfetto! La Conversation Club Card per te, tuo figlio, uno dei tuoi cari. Decidi tu la taglia giusta!

XL L M S

20 ore 15 ore 10 ore 7 ore

€ 139 € 119 € 89 € 69

L’opportunità di chiacchierare in Inglese in modo flessibile e leggero in compagnia ad un prezzo straordinario fino al 19 dicembre 2013. Per riservare il tuo regalo contattataci: valdagno@britishschool.com, 0445/407290 o British School Valdagno

Piazza S. Clemente, 2 - Valdagno Tel. 0445 407290 valdagno@britishschool.com Orario Segreteria: Lun Gio: 14.30-20.00 Ven: 14.30-18.30 Follow us on facebook

www.britishschool.it www.britishschoolvaldagno.it

Valdagno News

dicembre 2013

Direttore Responsabile: Simone Pavan - 124991 - 2007 Ordine dei Giornalisti di Venezia Iscrizione al Registro Stampa Tribunale Vicenza, iscrizione n. 1147 Realizzazioni testi e foto: Amministrazione Comunale notiziario@comune.valdagno.vi.it Raccolta pubblicitaria Realizzazione grafica e stampa a cura di: Kyoss Concept Via Monte Verlaldo, 105 36073 Cornedo Vicentino (Vi) Tel. 0445 952605 info@kyoss.it - www.kyoss.it Stampa: Del Gallo Editori D.G.E. Greenprinting Srl Via Dei Tornitori, 7 - Z.I. Santo Chiodo 06049 Spoleto - Perugia tel. 0743 778383 www.greenprinting.it

Editoriale Essendo ormai vicine le Festività Natalizie, approfitto di quest’occasione per portare a tutti i cittadini gli auguri dell’Amministrazione Comunale, sperando che il 2014 possa essere un anno sereno e prospero. Non tutti lo sanno, ma da sempre (e lo faremo anche quest’anno), assieme agli Assessori, cogliamo l’occasione delle Feste per portare gli auguri a molte realtà cittadine del sociale e della solidarietà: Case di Riposo, Ospedale, Cooperative Sociali, ecc... Troppo spesso, infatti, diamo per scontati questi sostegni preziosissimi, che disegnano una rete di solidarietà fondamentale per la nostra città. Approfitteremo del Natale per portare gli auguri a queste realtà e ai loro ospiti, affinché sentano che la Città è loro riconoscente. Per quanto riguarda l’attualità della nostra città, vorrei sottolineare alcuni punti. Il primo è presente fin dalla copertina. Valdagno, infatti, è tornata per una sera ad essere la capitale dell’innovazione italiana, grazie alla serata conclusiva del Premio Gaetano Marzotto che l’Associazione Progetto Marzotto conferisce alle nuove idee d’impresa. Si è trattato di un’occasione eccezionale, che ha fatto parlare di Valdagno e della Città Sociale in tutt’Italia, ad un livello prima mai raggiunto. È un progetto a cui crediamo molto, perchè siamo convinti che la Città Sociale e i valori che essa racchiude siano il vero segno distintivo della nostra Città. Un secondo punto riguarda le iniziative per il Natale. Può sembrare un aspetto marginale, ma in realtà sappiamo bene la difficoltà che sta vivendo il commercio e dunque fa piacere che sia nata una collaborazione importante fra le diverse realtà commerciali e della promozione della nostra città, con il coinvolgimento anche del sociale e del volontariato. A questo l’Amministrazione ha voluto aggiungere un’iniziativa straordinaria sui parcheggi (con la completa gratuità, per tutte le Feste, di P.le Schio e Piazza Dante). Mi pare sia un “pacchetto” di proposte importante, che spero venga premiato dai valdagnesi. La Pubblica Amministrazione ha estremo bisogno di progettualità a lungo termine, come dimostrano anche alcune iniziative e riforme intraprese nei mesi passati, che proprio ora hanno iniziato a dare i loro frutti. Tra queste meritano una citazione la revisione del Trasporto Pubblico Locale, il nuovo progetto integrato per l’orientamento scolastico, la soluzione della vertenza Valdol con inizio dei lavori per il ripristino dei luoghi. Infine, sottolineo come – nonostante le difficoltà di bilancio, il taglio ai trasferimenti, il Patto di Stabilità – ancora una volta il Comune riesca a mettere in campo e ad eseguire una mole davvero notevole di investimenti e opere pubbliche, diffuse su tutto il territorio. Pur non riuscendo a rispondere a tutte le necessità e dovendo lasciare in attesa molti interventi, le azioni intraprese ci hanno consentito di intervenire in settori strategici quali il territorio, la sicurezza stradale e pedonale, la scuola, il risparmio energetico. Tale impegno è frutto di una precisa scelta, quella di destinare tutte le risorse disponibili a favorire gli investimenti e la sistemazione del territorio: una scelta in cui crediamo e che, finchè ne avremo la possibilità, continueremo con decisione ad attuare.

Il Sindaco

3


Valdagno News Lavori pubblici: estate e autunno a pieno ritmo

Impianti sportivi

Investimenti su tutto il territorio per la sicurezza dei pedoni, la viabilità, le manutenzioni del patrimonio, gli impianti sportivi e le scuole, il risparmio energetico

Sicurezza dei pedoni

IN PRIMO PIANO

Sono stati recentemente ultimati tre importanti interventi per il rifacimento di tratti di marciapiede ad altra frequentazione e per la sicurezza degli attraversamenti pedonali, per un totale di oltre € 73.000.

- Borne: rifatta l’intersezione fra le vie Madonnetta e Bolivia, mettendo in sicurezza l’attraversamento pedonale, importante per la vicinanza della scuola primaria Borne.

- Viale Sette Martiri: realizzato un nuovo tratto di marciapiede che collega V.le Regina Margherita a Via Fosse Ardeatine, lungo Via Sette Martiri.

- Via Terre Attive: realizzato un nuovo tratto di marciapiede in Via Terre Attive, lato campo sportivo, in continuità con il marciapiede esistente e per collegare la pista ciclopedonale di Via Divisione Julia con il parcheggio di Via Terre Attive.

4

Restauro Scuola Manzoni

Sistemazioni stradali Completati due interventi relativi al miglioramento di tratti stradali di particolare transito, per un totale di circa € 185.000.

- Castello: dopo i lavori di rifacimento dell’acquedotto da parte di AVS e la realizzazione di un tratto di tubo drenante con personale del Comune, si è provveduto all’asfaltatura del tratto di strada che dalla Croxe del Galo arriva a C.da Fontana (importo complessivo di € 70.000).

- Maglio di Sopra: si è realizzato un intervento di allargamento stradale in corrispondenza dell’incrocio di Via Bucchini con Via Miniera, al fine di rendere più agevole il transito dei mezzi (importo complessivo di € 115.000).

“Pacchetto contrade” e parcheggio Rossati

Illuminazione a led

Prosegue l’investimento per il rifacimento degli impianti di illuminazione, introducendo tecnologie a led finalizzate al risparmio energetico. Dopo l’introduzione delle nuove lampade in quartieri recentemente sistemati (zona Borne, Biblioteca Civica, Via Ita Garbin), sono stati installati nuovi punti luce e rifatti alcuni tratti degli impianti delle vie Regina Margherita, Cornetto, dello Sport, Dott. Dal Lago, Rio, Mazzini, Galliano. In tutti questi tratti, è stata utilizzata la tecnologia a led, finalizzata a ridurre il consumo e i costi conseguenti, mantenendo la stessa qualità di illuminazione (importo dei lavori di circa € 74.000).

Proseguono gli interventi previsti ogni anno per le necessità delle zone collinari e, in particolare, delle contrade, interventi garantiti da una voce di bilancio ad hoc, il cosiddetto “pacchetto contrade”, prevista ogni anno. - Grazie alle risorse del “pacchetto contrade”, sono in corso vari interventi relativi a: ripristini stradali (contrade Lorenzi, Zanusi, Renieri, Cazzola, Cremenzi, Seladi); segnaletica (contrade Figigola-Cengia, Cracchi-Biondi, NogareoVisonà, Piana di Là di Sopra-Marcantoni); tratti di guard-rail (contrade Bergamini di Sopra, Dede, Chele, Bernardi, Seladi, Ognissanti, Biondi, Cengia, Mecceneri, Zenere di Sopra, Cremenzi, Bevilacqua, Magaraggia, Brentani); realizzata un’alberatura a Castelvecchio; completamento delle reti paramassi in c.da Novella; sistemazione dello smottamento di contrada Dede. L’importo complessivo degli interventi è di circa € 100.000. - Con finanziamento ad hoc, è stato inoltre realizzato un piccolo parcheggio in prossimità di contrada Rossati (importo di € 27.000).

Cimitero maggiore, manutenzione copertura

Ponte sulla Val Grossa

È in corso l’iter per la sistemazione del ponte sulla Val Grossa, attualmente chiuso per un cedimento strutturale. Completata la progettazione e reperito il finanziamento, è già in corso la procedura di gara per l’affido dei lavori. L’intervento prevede il completo rifacimento dell’impalcato ed il rinforzo delle pile, per una spesa totale di circa € 57.000.

È in fase di ultimazione l’intervento di manutenzione di parte della copertura del Cimitero di Valdagno, che riguarda una porzione delle tombe di famiglia nella parte storica del cimitero e un’ala dell’ampliamento in prossimità di Via De Pretis. L’importo complessivo dell’opera è di euro 120.000 (finanziato per euro 95.000 dai privati proprietari delle sepolture e per il resto dal Comune). Si è proceduto al ripasso della copertura con pulizia e sostituzione delle parti ammalorate e, ove necessario, è stato rifatto il manto di copertura. Sono state sostituite le copertine e scossaline in rame ed è stata risanata e tinteggiata la fascia superiore di coronamento.

Sono quasi ultimati i lavori di restauro della Manzoni, per circa 3.600.000 euro. Sono stati completati gli interventi di miglioramento sismico, di restauro dell’atrio e della zona segreteria, di rifacimento dei sanitari lato nord e sud, del corridoio del primo piano nel lato lungo via Lungo Agno Manzoni. Sono in fase di avanzamento i lavori per il nuovo ampliamento realizzato nel cortile e dell’ultimo piano dell’edificio via Lungo Agno Manzoni che ospiterà laboratori e biblioteca. Un gruppo di genitori e volontari ha inoltre tinteggiato il corridoio del piano rialzato della scuola con materiali donati da un genitore che ha messo a disposizioni anche alcuni pittori professionisti.

Nel corso del 2013 sono stati investiti più di 70.000 euro per la manutenzione di alcune strutture sportive cittadine di grande utilizzo. - Ex galoppatoio: sono stati completati i lavori di realizzazione di un nuovo locale spogliatoio al primo piano, con messa in sicurezza della scala di accesso, della balaustra, della pavimentazione e con la tinteggiatura interna.

- Tennis club: sono stati riqualificati gli spogliatoi con rifacimento degli impianti; sostituiti anche gli infissi ed eseguita la ritinteggiatura degli spazi; il Tennis Club ha provveduto a completare alcuni interventi sulla pavimentazione e la tinteggiatura della zona ingresso, del bar ed esterna.

- Stadio dei Fiori: l’impianto è stato oggetto di un generale adeguamento della struttura dal punto di vista della sicurezza, con il completo rifacimento dei parapetti delle tribune.

- Novale, palestra: è stata sistemata la pavimentazione del campo da gioco interno, sostituendo parte del parquet danneggiato (l’intervento maggiore è stato eseguito a carico della ditta realizzatrice dell’impermeabilizzazione del tetto, che a causa di altri lavori aveva danneggiato la superficie di gioco).

5


Valdagno News BANDA LARGA: A VALDAGNO La serata conclusiva del Premio Marzotto

Alla sua terza edizione il Premio Gaetano Marzotto è approdato finalmente a Valdagno, nel cuore della Città Sociale, laddove la visionarietà di Gaetano Marzotto ha prodotto il risultato più alto. La serata conclusiva del Premio (il più importante premio italiano per le nuove imprese, con un montepremi complessivo di circa 800.000 euro l’anno) si è infatti tenuta all’interno dell’auditorium della Scuola di Musica V.E.Marzotto. La serata è stata intitolata “Banda larga, l’orchestra dell’innovazione italiana”, secondo un felice gioco di parole fra l’innovazione e il Complesso Strumentale valdagnese, la “banda”. L’orchestra dell’innovazione che ha premiato le idee d’impresa è stata costituita da una ricchissima platea di imprenditori, manager, esperti di innovazione, giornalisti presenti da tutta Italia, che hanno affollato l’auditorium. La serata è stata costruita come un format spettacolare, con la regia di Gabriele Vacis, anche con il montaggio di brani suonati dal Complesso Strumentale valdagnese: il tutto andrà in onda nelle prossime settimane su una rete televisiva nazionale, dando un’ulteriore occasione di valorizzazione alla Città Sociale.

• Premio Gaetano Marzotto è un’iniziativa promossa dall’Associazione Progetto Marzotto. • La partecipazione di quest’anno ha sfiorato il migliaio di progetti provenienti da tutta Italia. • Il Premio ha ottenuto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e il Patrocinio della Presidenza del Consiglio.

A TEATRO 2013 - 2014

Ritorna la stagione teatrale valdagnese A TEATRO 2013-2014, presso il Teatro Super. L’organizzazione della rassegna valdagnese è frutto della conferma della collaborazione fra l’Assessorato alla Cultura valdagnese e la Fondazione Atlantide Teatro Stabile di Verona, con i patrocini di Regione Veneto e Ministero per i Beni e le Attività Culturali e gli importanti contributi di Banca S.Giorgio Quinto e Valle Agno e Vicenza È. La stagione si articola in due percorsi. “In scena” presenta una selezione prestigiosa di grandi produzioni nazionali; “Altri percorsi” propone una prosa più sperimentale e di ricerca, quest’anno tutta dedicata al “teatro civile”. “In scena” 3 dicembre - STAND UP di e con NATALINO BALASSO. 5 febbraio 2014 - L’UOMO LA BESTIA E LA VIRTÙ, testo di LUIGI PIRANDELLO, con regia di Enzo Vetrano e Stefano Randisi e sul palco, oltre agli stessi Vetrano e Randisi, Ester Cucinotti, Giovanni Moschella, Antonio Lo Presti, Margherita Smedile, Giuliano Brunazzi, Luca Fiorino. 19 marzo 2014 - DON GIOVANNI di MOLIÉRE, nell’allestimento con regia di Antonio Zavattori e con sul palco Alberto Giusta, Antonio Zavatteri, Massimo Brizi, Ilaria Falini, Mariella Speranza, Roberto Serpi.

6

“Altri percorsi. Attorno alla narrazione” 12 novembre - ONORATA SOCIETÀ, IL VAJONT DOPO IL VAJONT, di Francesco Niccolini e con Patricia Zanco. 28 gennaio 2014 - CUORI DI TERRA. MEMORIA PER I SETTE FRATELLI CERVI, di Bernardino Bonzani, Monica Morini, Davide Bizzarri, con Bernardino Bonzai, Monica Morini, Davide Bizzarri (violino), Claudia Catellani (piano) e Giovanna Cavazzoli (contrabbasso). 8 aprile 2014 - FANGO E COGNAC. LA GUERRA IN ALTIPIANO, di Giorgo Sangati e con Giacomo Rossetto. Ufficio Cultura – tel. 0445 428223 eventiecultura@comune.valdagno.vi.it www.comune.valdagno.vi.it Teatro Super - tel. 0445 401909 - cell. 347 2290836 valdagno@cinemotion.in - www.cinemotion.in

7


Valdagno News VALLEAGNO @ SCHOOL: NUOVO PROGETTO DI ORIENTAMENTO

perle di benessere

Informazione e orientamento alla scelta per genitori e ragazzi delle Scuole di Istruzione Secondaria di I grado

Dove l’estetica si incontra con il

ValleAgno@school è un nuovo progetto di orientamento di rete, promosso dall’Assessorato all’Istruzione e Formazione del Comune di Valdagno, con la collaborazione dell’Assessorato alle Politiche Giovanili e di Progetto Giovani e della rete degli Istituti di Istruzione Secondaria di I e II grado della Valle dell’Agno. Il bacino scelto è quello della valle dell’Agno, che presenta un’offerta formativa ormai completa, in linea con gli attuali indirizzi di programmazione scolastica regionali e provinciali. Il progetto prevede una serie di azioni diversificate e continuative, pensate per dare un supporto “mirato” e di qualità alle famiglie e agli studenti di terza media, nel difficile momento della scelta del proprio futuro scolastico.

benessere c’è Estetica Ivana. Un connubio tra il sapiente uso di prodotti e trattamenti naturali e le migliori macchine per il benessere. Forte dei suoi 35 anni di esperienza e di un team di lavoro affiatato ed intraprendente, Ivana propone un centro estetico moderno e funzionale, orientato alla specializzazione nella cura del

La due-giorni del 30/11 e 1/12

piede e del corpo, dove poter rilassarsi e allontanare lo stress della vita quotidiana. Via 4 novembre, 23 - Valdagno Tel. 0445 404517 Seguiteci su Facebook

PROGETTO GIOVANI TI ORIENTA

Antipasti: Tortino ai formaggi e prosciutto in pasta brisèe Gran piatto di antipasto all’italiana

Il percorso prevede una serie di servizi e opportunità offerte da Pregetto Giovani-Assessorato alle Politiche Giovanili di Valdagno: - Sportello di orientamento scolastico-professionale: servizio specialistico di consulenza individuale su appuntamento (lunedì 14.00 16.00). - Informa Orienta: percorso in 4 tappe per imparare a scegliere consapevolmente gli studi dopo la terza media, per conoscere se stessi ed i propri punti di forza, per iniziare a progettare il futuro.
Attività di gruppo su iscrizione.

Primo piatto: Maccheroncini al colombino Mezzelune di patate alle erbette e pomodoro Secondi piatti: Filettino al pepe verde e barolo Petto di faraona farcito su letto di radicchio Dessert: Tortino di cioccolato e cannella su crema inglese e glassa di fragole Vini: Gracchetto “Podere il Caio” Sangiovese “Campo della Fiera” Prosecco “Terra Serena” Sono aperte le prenotazioni per la cena di fine anno!

Nodo centrale di ValleAgno@school è stato il fine settimana del 30 novembre e 1 dicembre che ha visto convergere, presso gli spazi di via Lungo Agno Manzoni, i referenti degli Istituti di Istruzione Secondaria di Secondo Grado della Vallata dell’Agno (I.I.S.“G. G. Trissino”, I.T.I.“V. E. Marzotto”, I.T.C.“L. Luzzatti”, Istituto Professionale “L. Luzzatti”, I.P.S.S.A.R. “P. Artusi” e C.F.P. “Casa della Gioventù”) per una due giorni dedicata all’informazione e all’orientamento. Sono state organizzate diverse azioni, rivolte ai ragazzi e alle loro famiglie, con conferenze e interventi di docenti ed esperti in materia di orientamento alla scelta. Durante la due-giorni sono stati presenti alla Manzoni gli sportelli informativi degli Istituti di Istruzione Secondaria di II grado della Valle dell’Agno.

Info: Progetto Giovani, Corso Italia, 63 - Palazzo Festari , Valdagno (VI) - tel. 0445.405308 - www.progettogiovanivaldagno.it

Ristorante Da Gianni Alla Campagna via Gasdotto, 3 - Valdagno Tel. 0445 402784 barcam05@barcampagna.191.it www.gianniallacampagna.it

Chiuso le sere e la domenica salvo prenotazione

Il calendario di “Scuole aperte”
 - I.I.S. “G. G. Trissino” sede di via Lungo Agno Manzoni - Valdagno 14.12.13 ore 15 – 17 e 24.01.14 ore 18.30 - 20.30 - I.I.S. “G. G. Trissino” sede di Via Lungo Agno Manzoni, sede staccata ex-Garbin, liceo Artistico Boccioni , via G. Marzotto - Valdagno 11.01.14 ore 15 - 17 - I.T.I.“V. E. Marzotto” - Via Carducci - Valdagno 15.12.13 ore 15 – 18 e 18.01.14 ore 15 - 18
 - I.T.C. “L. Luzzatti” - Viale Trento - Valdagno 7.12.13 ore 15 – 18 e 18.01.14 ore 15 - 18 - Ist. Professionale “L. Luzzatti” ex “S. Perin” - Via De Gasperi - Valdagno 7.12.13 ore 15 – 18 e 18.01.14 ore 15 - 18 - I.P.S.S.A.R. “P. Artusi” - Via Prà Longhi 5 - Recoaro Terme 15.12.13 ore 9.30 – 17.30 e 26.01.14 ore 9.30 - 17.30
 - C.F.P. “Casa della Gioventù” - Via Giovanni XXIII - Trissino 14.12.13 ore 14 – 18 e 18.01.14 ore 14 - 18

LA RETE SCOLASTICA - PROPOSTE DELLA VALLE DELL’AGNO Un secondo gruppo di azioni raccoglie le attività promosse dalla rete scolastica, e in particolare: - Visite presso gli istituti: Nei mesi di dicembre 2013, gennaio e febbraio 2014 le famiglie interessate potranno prenotare una visita individuale presso i singoli Istituti Superiori (informazioni presso la propria scuola media). - Mini stage: 1 o 2 giorni da vivere all’interno degli Istituti di Istruzione Secondaria di II grado per sperimentare e comprendere a fondo le materie di indirizzo e le modalità didattiche dei singoli istituti (informazioni presso gli Istituti Superiori). - Peer educator: gli studenti si incontrano. Dialogo alla pari per conoscere e trasmettere valori e contenuti dell’esperienza di apprendimento e di vita all’interno degli Istituti Superiori (informazioni presso la propria scuola media). - Scuole aperte: i sei Istituti di Istruzione Secondaria di II grado e il Centro di Formazione Professionale della vallata dell’Agno aprono le porte delle loro aule, dei laboratori, delle sale studio e accolgono studenti e genitori per presentare la loro offerta formativa (calendario in calce).

Gli indirizzi superiori presenti a Valdagno I.I.S. “L. Luzzatti” Sede Istituto Tecnico settore Economico (Viale Trento 1) • Amministrazione Finanza e Marketing • Sistemi Informativi Aziendali • Turismo Sede Istituto Professionale (Via De Gasperi 1) • Servizi Socio Sanitari • Manutenzione e Assistenza Tecnica (curvatura Industria Meccanica e Termotecnica) I.I.S. “G.G. Trissino” Sede Licei Classico, Scientifico, Linguistico (LungoAgno Manzoni) • Liceo Classico • Liceo Scientifico • Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate • Liceo Economico Sociale • Liceo Linguistico Sede Liceo Artistico (Via G.Marzotto 1) • Indirizzo Arti Figurative • Indirizzo Architettura e Ambiente • Indirizzo Audiovisivo e Multimediale • Indirizzo Grafica • Indirizzo Design I.T.I.S. “V.E. Marzotto” • Chimica dei materiali • Biotecnologie sanitarie • Elettronica ed Elettrotecnica • Informatica e Telecomunicazioni • Sistema moda

9


Valdagno News Primi dati positivi per la riforma del trasporto pubblico A ottobre, + 33% di biglietti venduti rispetto al 2012

IL NUOVO TPL DI VALDAGNO • una nuova linea “metro”, da Piana a Menovre, con un bus ogni ora • orario cadenzato (stesso minuto alla stessa fermata) • nuove fermate in nuovi luoghi di grande accesso • biglietto unico da 90’

Nel mese di settembre è stata adottata una riforma complessiva delle linee del trasporto urbano, gestite da FTV, secondo quanto suggerito da uno studio specializzato condotto nei mesi precedenti. E i primi dati sull’andamento del servizio restituiscono una prima parziale conferma della bontà delle scelte adottate. Il primo raffronto utile tra i mesi di ottobre 2012 e ottobre 2013 segna un aumento di 400 biglietti venduti, che passano da circa 1200 di ottobre 2012 ai 1600 circa registrati nello stesso mese di quest’anno (+ 33% circa). L’incremento di utenza conferma che l’introduzione delle nuove linee, nonostante il cambiamento radicale introdotto nelle abitudini dei cittadini, non ha prodotto contraccolpi negativi, ma anzi ha avvicinato nuova utenza ad un servizio che necessitava di rilancio. In particolare, i dati confermano che, come anticipato dallo studio che ha disegnato il nuovo TPL, un tracciato più razionale, una frequenza cadenzata ed una generale semplificazione della lettura del servizio sono fattori che contribuiscono ad avvicinare i cittadini al trasporto pubblico, così come avviene (pur con i necessari distinguo) nelle grandi città. Nelle prossime settimane continuerà l’impegno dell’Amministrazione a costruire un percorso informativo, con incontri sul territorio e attività specifiche, per spiegare e proporre il servizio come alternativa all’auto e come valida soluzione per il contenimento delle emissioni prodotte dai mezzi di trasporto.

Una “casa della comunità” nel nuovo parco di Piana Un voto all’unanimità del Consiglio Comunale ha approvato il progetto per la costruzione di un nuovo edificio pubblico a Piana, nell’area verde acquistata dal Comune nel 2010 per essere destinata a parco pubblico. Con la stessa delibera è stata approvata anche la convenzione con l’Associazione Nazionale Alpini, che si farà carico di realizzare la struttura a proprie spese e di gestire gli spazi, a fronte di una concessione per 30 anni per l’uso (non esclusivo) della struttura. L’Amministrazione Comunale nel 2010 aveva provveduto ad acquisire dei terreni, tra le vie Bartolomei e San Giuseppe, per un’estensione di ca. 18.000 mq e un importo complessivo di oltre 100.000

euro. Con l’approvazione del progetto per il nuovo edificio pubblico, viene dunque data concreta attuazione anche alla fruizione dell’area verde. L’edificio pubblico - che sarà costruito dagli Alpini dell’ANA che vi porteranno anche la loro sede – sarà una vera “casa della comunità”, con spazi che dovranno essere utilizzati dalle varie realtà della zona. Il costo complessivo dell’opera è stato quantificato in ca. 204.000 euro, a carico dell’ANA in cambio dell’uso gratuito non esclusivo trentennale dell’edificio stesso.

• Nuova area verde, per ca. 18.000 mq in pieno centro e vicino alle scuole • Nuova “casa della comunità”, con sede degli Alpini e spazi per le realtà della zona • 204.000 euro di intervento, che sarà realizzato dall’Associazione Nazionale Alpini

INFO www.ftv.vi.it www.comune.valdagno.vi.it

Neve? Il piano del comune e il contributo dei cittadini Anche quest’anno è stato approntato il Piano Neve, con alcune modifiche rispetto alle priorità di intervento. In particolare i centimetri minimi per l’avvio dell’apertura delle strade dalla neve (secondo le priorità previste dal piano) sono stati uniformati a 10 cm su tutto il territorio.

È importante ricordare che, data la situazione di inevitabile emergenza, gli interventi del Comune vengono svolti secondo le priorità stabilite. Per questa ragione, è fondamentale che i cittadini rispettino le norme e i consigli utili in questi casi: senza questi comportamenti, l’efficacia del piano di emergenza rischia di essere compromessa.

DOVERI In caso di nevicate consistenti, tutti i cittadini hanno il dovere di: in auto: 1. regolare la velocità del proprio mezzo, a seconda delle caratteristiche e delle condizioni della strada (Codice della Strada) 2. utilizzare catene o pneumatici da neve o ghiaccio; a casa: 3. sgomberare la neve dai marciapiedi, con accumulo al bordo esterno (Regolamento Comunale); 4. verificare che neve e ghiaccio, su tetti e grondaie, non creino pericoli per i passanti (Regolamento Comunale); 5. liberare gli scoli dell’acqua, le caditoie, i tombini, gli attraversamenti pedonali (Regolamento Comunale).

COMPORTAMENTI UTILI I cittadini sono inoltre invitati ad adottare alcuni comportamenti, particolarmente utili per superare la fase di emergenza e far funzionare meglio il piano di intervento: - rimuovere i veicoli parcheggiati lungo le strade strette, per permettere il passaggio dei mezzi sgombraneve, e in ogni caso parcheggiarli in modo corretto evitando posizioni irregolari; - se lo strato di neve supera i 20 cm, allontanare, se possibile, i mezzi dalla sede stradale; - non utilizzare motorini e biciclette nelle giornate successive alla nevicata; - per i pedoni, utilizzare calzature adeguate alle condizioni della strada.

Patto sociale per il lavoro: nuovo finanziamento per tirocini lavorativi Amministrazioni unite per trovar soluzioni efficaci al disagio lavorativo. È stato infatti prorogato il Patto Sociale per il Lavoro, l’iniziativa straordinaria della Provincia di Vicenza, cofinanziata dalla Fondazione Cariverona e dai Comuni, per il sostegno ad attività di tirocinio per persone in stato di disagio lavorativo. Dopo la positiva esperienza degli anni scorsi, infatti, l’azione è stata rifinanziata. Valdagno ha scelto di partecipare nuovamente all’iniziativa e, con Delibera di Giunta, ha deciso di sostenerla e di cofinanziarla. Con la nuova edizione del Patto, a Valdagno saranno dunque ben 36.000 euro le risorse messe a disposizione per finanziare gli interventi: di questi, circa 11.000 sono messi a disposizione dal Comune. Nella sostanza, le somme serviranno a riconoscere delle “borse lavoro” a persone in disagio sociale o lavorativo, a fonte della partecipazione a tirocini lavorativi presso aziende o nel Comune stesso. In questo modo, si allevia per i partecipanti il disagio legato allo stato di disoccupazione, contribuendo contemporaneamente a migliorare le capacità e le competenze delle persone stesse.

Il Patto Sociale per il Lavoro costituisce una preziosa risorsa per alleviare gli effetti della crisi economica, secondo un modello efficace di collaborazione fra enti e privati, integrando con nuove opportunità i già consistenti sostegni offerti dai Servizi Sociali alle persone in stato di disagio.

• Progetto di Provincia, Comuni e Fondazione Cariverona • 36.000 euro per finanziare “borse lavoro” per persone in disagio lavorativo • Cofinanziamento del Comune per 11.000 euro

In caso di necessità ed urgenze è attivo 24 ore su 24 un numero verde 800-311701 10

11


Valdagno News

Biblioteca, campagna nazionale “Amo chi legge... E gli regalo un libro”

Scuole paritarie: confermati i contributi comunali

BREVI

“Una casa nel parco”: un libro festeggia i 30 anni di Villa Serena “La tua casa con il legno di casa : prospettive e futuro per la filiera e le costruzioni in legno” è stato il tema di una tavola rotonda che si è tenuta venerdì 8 novembre a Valdagno (VI), in Contrada Pieri, alle 15. L’iniziativa è partita dal Consorzio Legno Veneto, che per l’occasione ha inaugurato una casa fatta totalmente con legno proveniente dal territorio regionale, la prima realizzata in Veneto secondo i severi criteri della catena di custodia e della tracciabilità del legno. Nella conferenza sono stati affrontati i temi della cura e dello sviluppo del territorio, agganciandosi altresì alla storicità dell’uso che se ne è fatto nel corso dei secoli; è stato affrontato il concetto di filiera strettamente legato alla creazione di occupazione, al rilancio delle imprese e dell’economia. Inoltre, oltre all’uso nobile del legno, si è affrontato il tema della biomassa e delle energie alternative.

12

L’Associazione Italiana Editori ha lanciato il progetto “Amo chi legge…e gli regalo un libro”, che sta realizzando in tutta Italia: un’opportunità per sopperire a queste lacune con l’aiuto della filiera editoriale, ma anche e soprattutto dei cittadini lettori e delle famiglie. La città di Valdagno aderisce convinta a questa iniziativa. A seguito degli incontri del coordinamento, gli insegnanti, i dirigenti scolastici, l’Amministrazione hanno deciso di unire le forze e di invitare tutti i cittadini che condividono l’importanza della lettura a recarsi nelle librerie della città (Buona Stampa, De Franceschi, Edicol’è, Liberalibro e Soldà) per acquistare un libro scegliendolo nelle liste preparate dalla biblioteca civica. Queste liste, specifiche per ogni plesso, contengono titoli fondamentali all’interno di una biblioteca scolastica. Il libro acquistato, dopo essere stato letto, verrà donato alla scuola di riferimento.

Proseguono i festeggiamenti per i 30 anni di Villa Serena. La storia dell’istituzione sociale valdagnese - la prima realizzata dal pubblico nel nostro territorio appunto 30 anni fa - è stata raccolta in un volume inedito, intitolato “Una casa nel parco 1983-2013”, a cura dello storico Giorgio Trivelli. Il volume ripercorre le tappe fondamentali della storia e dello svilluppo di Villa Serena, anche a partire da una preziosa ed ampia documentazione fotografica. La pubblicazione è stata presentato a Valdagno nei giorni scorsi, nell’ambito di un importante convegno sui servizi sociali per l’assistenza agli anziani.

Imu e tares: saldo entro il 16 dicembre Assegno per il nucleo familiare, per le famiglie con almeno 3 figli minori

All’università con il bus

L’Amministrazione Comunale ha deliberato anche per la.s. 2013-14 i contributi comunali alle scuole paritarie, cioè gli asili privati riconosciuti dallo Stato. Il contributo erogato alle scuole non è stato modificato rispetto agli scorsi anni. Come nel passato, sarà inoltre garantito un contributo maggiorato per ogni bambino iscritto con certificazione di disabilità. I contributi sono regolati con apposita convenzione e, per l’erogazione degli stessi, il Comune stanzia ogni anno ca. 200.000 euro di risorse proprie. Le scuole d’infanzia paritarie a Valdagno sono 4 e svolgono un servizio per oltre 350 bambini valdagnesi.

È ripreso il servizio sperimentale delle FTV per il collegamento autobus con le Università di Padova e Verona, con fermata anche a Valdagno. Il servizio è sperimentale. Verso Padova è previsto dal lunedì al venerdì, mentre verso Verona è previsto solo il lunedì e il venerdì. Orari e informazioni più dettagliate sono presenti sul sito delle Ferrovie e Tramvie Vicentine, che gestiscono il servizio. www.ftv.vi.it

Scade il 16 dicembre la possibilità di pagare la seconda e ultima rata dei tributi comunali IMU (Imposta Municipale Unica) e TARES (Tributo su Rifiuti e Servizi). Per entrambe le imposte, gli uffici stanno inviando i bollettini per il pagamento alla maggior parte delle utenze della città (eslcuse solo le utenze commerciali e/o produttive complesse). L’invio a domicilio non è dovuto, ma è un servizio svolto per facilitare il cittadino. Si ricorda che è necessario verificare i dati (la responsabilità dei quali è in capo al cittadino), soprattutto in caso di modifiche recenti della propria posizione. Per IMU e TARES l’Amministrazione Comunale non ha effettuato modifiche alle aliquote e alle modalità di pagamento rispetto al 2012, limitandosi a recepire i cambiamenti deliberati a livello governativo, come l’esclusione dal pagamento IMU per la casa di prima abitazione.

Ne hanno diritto tutte le famiglie residenti nel Comune di Valdagno con almeno 3 figli minorenni, composte da cittadini italiani o comunitari, da cittadini stranieri titolari dello status di rifugiati politici e di protezione sussidiaria  e, ai sensi dell’art. 13 della Legge n°97/2013, anche da cittadini extracomunitari titolari di un permesso per soggiornanti di lungo periodo (carta di soggiorno). È necessario che tutti i richiedenti abbiano un ISE (Indicatore della Situazione Economica) inferiore all’importo fissato dalla recente normativa. I MODULI  DELLA DOMANDA CON ALLEGATE LE FOTOCOPIE DEI DOCUMENTI RICHIESTI VANNO CONSEGNATI ALL’UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO ENTRO VENERDÌ 31 GENNAIO 2014.

Avviso agli elettori: Controllo della tessera elettorale

Si invitano gli elettori a controllare se sulla propria tessera elettorale sono esauriti gli spazi a disposizione per certificare l’avvenuta partecipazione al voto. Si ricorda che l’elettore che si presenta al seggio con una tessera elettorale esaurita non potrà essere ammesso al voto (art. 4 DPR n. 299 dell’8/9/2000). Nel caso in cui gli spazi fossero esauriti, gli elettori possono recarsi sin d’ora all’Ufficio Elettorale del Comune, con la tessera vecchia ed un valido documento di riconoscimento, per il rilascio del duplicato. L’Ufficio Elettorale si trova in Via San Lorenzo n. 4 ed è aperto da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.30 e il giovedì dalle ore 16.00 alle ore 18.30 (Tel 0445/428167 - Fax 0445/413123).

HELPDESK

È a Valdagno la prima casa veneta in legno a km 0

L’attestazione I.S.E. dovrà essere richiesta ad uno dei centri CAAF autorizzati. INFO: Ufficio Relazione con il Pubblico (tel. 0445/428260 – 428261)

13


Valdagno News Iniziati i lavori di bonifica della miniera Ex Valdol a Campotamaso Sono finalmente iniziati i lavori per la bonifica dell’area ex Valdol in zona Campotamaso. Si tratta di un intervento importante, che comporta un investimento di circa 250.000 euro, tutto a carico dei privati che hanno gestito o utilizzato il sito. L’intervento dell’Amministrazione si è reso necessario a seguito dell’accertamento da parte degli Enti preposti di un uso improprio del sito minerario: di fatto la miniera veniva utilizzata, su iniziativa dalla ditta concessionaria, come discarica di materiale inerte proveniente da cantieri stradali o edili. In seguito alla decadenza della concessione mineraria, il sito è stato lasciato in stato di abbandono e il degrado complessivo dell’area aveva indotto il Comune - anche su sollecitazione da parte dei cittadini della zona - ad intervenire con una serie di ordinanze per obbligare i proprietari e gli utilizzatori a mettere in sicurezza la zona e a bonificarla dal materiale incongruo. Un primo intervento di massima per limitare l’accesso all’area e per la pulizia del piazzale è stato eseguito direttamente dal Comune nel Gennaio 2012. A seguito del fallimento della ditta concessionaria e delle ordinanze del Comune, è nato un contenzioso giudiziario durato diversi mesi, che ha dato esito positivo per il Comune. Parallelamente è stato attivato un tavolo di lavoro mediante conferenze di servizi che hanno visto la partecipazione degli Enti preposti e dei soggetti coinvolti, con la finalità di arrivare alla riqualificazione dell’area ed alla sua ricomposizione ambientale e paesaggistica. La prima fase della procedura si è conclusa positivamente con un progetto di messa in sicurezza permanente e con un accordo che coinvolge tutte le ditte interessate alla vicenda, che attueranno a proprie spese il progetto.

Progetto mo.Vi.Te.: Alla ricerca dei giovani imprenditori e di nuove idee di sviluppo locale

I dettagli del progetto Il progetto prevede la sistemazione del cumulo di inerti, mediante il rinforzo delle scarpate, il rimodellamento dello stesso, la creazione di un sistema di recupero e convogliamento delle acque, la collocazione di uno strato di bentonite anche in superficie per completarne l’isolamento, un riporto di terra finale con piantumazione di essenze arboree locali. La messa in sicurezza, che consiste nel lasciare il materiale sul posto, è consentita dal fatto che il letto di bentonite naturale su cui esso poggia garantisce la massima impermeabilità e protezione delle falde acquifere. Questa soluzione è risultata la meno impattante in quanto l’asportazione del materiale avrebbe comportato importanti problemi ambientali e geologici per le polveri e le vibrazioni conseguenti alla notevole movimentazione di camion e di mezzi escavatori. Tempistica e controlli I lavori di bonifica sono iniziati a ottobre 2013 e dovranno terminare entro giugno 2016. Sono stati concordati inoltre dei controlli mensili a carico del Comune, con il coinvolgimento a vario titolo di Provincia, Regione e ARPAV. Verranno infine effettuati dei monitoraggi, delle attività periodiche di controllo della falda fino a cinque anni dal completamento dei lavori. Al termine dei lavori, l’intera area rimarrà di proprietà privata, con il ritorno alla destinazione e all’aspetto agricolo/boschivo tipico della zona.

• Messa in sicurezza permanente del sito, con ricomposizione ambientale e paesaggistica • Lavori per 250.000 euro, completamente a carico dei privati • Controlli periodici di Comune e Enti preposti sull’esecuzione delle opere

ENTI

SCALA:

1:1000

G.F.D.

14

Il futuro dell’Alto Vicentino, partendo dalle sue radici. È il ponte su cui si muove la Fondazione Palazzo Festari con il progetto MO.VI.TE, “Mobilitare la società civile dell’Alto Vicentino per una nuova idea di territorio”, curato dall’economista Paolo Gurisatti e con la collaborazione di STEP srl e dell’European Centre for Living Technologies (ECLT) dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. MO.VI.TE è un progetto che vuole dare “senso” all’Alto Vicentino come stazione riconosciuta nel circuito internazionale del fare. Se c’è un difetto del nostro territorio è quello di non comunicare adeguatamente all’esterno la propria identità (“distretto del fare” tecnologico e produttivo). Partendo “dal basso”, dal contatto con un gruppo di giovani (e meno giovani) in “movimento”, il progetto si propone di concorrere a risolvere il problema. Le fasi del progetto LA MAPPA - La prima fase è finalizzata a selezionare gli elementi dell’identità locale e le storie più rappresentative a partire dal coinvolgimento di giovani imprenditori, tecnici e professionisti che sono portatori di nuove idee per il territorio e per l’identità locale, arrivando ad una mappatura dei gruppi sociali rilevantie alla formazione di un nucleo promotore, composto di agenti locali più disponibili a partecipare al progetto. IL MANIFESTO - Sulla base dei materiali raccolti sarà possibile avviare una seconda attività, di analisi partecipata, nella quale il focus della ricerca diventa la costruzione di nuove “ipotesi narrative” (narrative guida) per lo sviluppo futuro dell’Alto Vicentino, fino ad approdare ad un “manifesto per l’Alto Vicentino 2.0” e a un processo di costruzione collettiva di narrative guida. PIATTAFORMA DI COINVESTIMENTO - Il progetto punta anche a definire un investimento su giovani emergenti, che si impegnano a realizzare un nuovo programma di sviluppo locale, basato su programmi di azione concreta, attraverso l’impiego combinato di risorse personali e risorse collettive.

• Un progetto “dal basso”, per fare emergere gli imprenditori del domani • Una mappa, un manifesto e idee di coinvestimento, per progettare un nuovo sviluppo locale • In corso la fase di mappatura, aperta a tutti gli interessati

Il progetto è aperto alla collaborazione del territorio. Sei un giovane imprenditore, professionista o tecnico operante nell’impresa? Vuoi collaborare alla crescita di progetti utili al tuo territorio? Contattaci ai seguenti riferimenti: www.fondazionefestari.it info@fondazionefestari.it

Centro storico: Via alla progettazione della nuova Piazza Dante Sono iniziate le operazioni per l’esecuzione del “Progetto strategico regionale per la rivitalizzazione dei centri storici e urbani e la riqualificazione delle attività commerciali”, per il quale il Comune di Valdagno ha ottenuto un finanziamento dalla Regione Veneto di circa 200.000 euro, per un complessivi 400.00 euro di interventi in due anni. È stato costituito il tavolo di lavoro (Organismo di Gestione) con tutti i principali operatori del centro storico e sono già stati effettuati anche alcuni incontri per spiegare la natura del progetto. In particolare, l’Organismo di Gestione e gli uffici comunali hanno iniziato la progettazione delle opere pubbliche previste dal progetto e cioè • la sistemazione dell’area di Piazza del Mercato; • la sistemazione di Piazza Dante sud, in prosecuzione del progetto di riqualificazione generale del centro storico; • la sistemazione dell’immobile pubblico in Piazza del Mercato noto come “tenda rossa”. Il maggiore intervento è concentrato su Piazza Dante, per la quale sono già state definite e condivise preliminarmente con gli operatori le linee guida dell’intervento, che dovrà garantire: • maggiore qualità e ampiezza degli spazi destinati ai pedoni e dei fronti commerciali; • un immutato numero di parcheggi complessivi; • un miglioramento della viabilità della zona; • il mantenimento degli spazi per il mercato ambulante del martedì e del venerdì.

Schema preliminare di progetto per Piazza Dante

15


fuoco, benessere e relax

idee, progetti e realizzazioni ad arte di stufe di design

ottimo prezzo e ottima qualitĂ

Via Monte Cimone 35 - Cornedo Vicentino VI Tel. 0445 446614 - Fax 0445 1920193 www.ecostube.com - info@ecostube.com

Valdagnonews 2013 11  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you