Page 1

IN ALL EGATO ERO : A QUE STO NUM

Nella vita di tutti i giorni siamo abituati a considerare come scontati alcuni servizi, dei quali percepiamo l’importanza solo in momenti particolari. La sanità è uno di questi. Spesso non ci rendiamo conto di quanto sia determinante: fino a quando non ne abbiamo bisogno o, peggio, viene messa in discussione. È invece uno di quei servizi che condizionano direttamente la qualità della vita. Basti pensare a come la vicinanza ai servizi sanitari influisca sulla mortalità infantile, sulla prevenzione, in generale sulla salute dei cittadini.La valle dell’Agno dispone di una grande e nuova struttura, l’Ospedale S. Lorenzo, ottenuta a prezzo di mobilitazioni e sacrifici.

segue a pagina 3

zionale Decentrata Cooperazione Interna lo a pag. 13) Valdagnese (Artico o

prosegue il concors Anche nel 2011 le tue foto di copertina”. Invia “La tua foto in paesaggi, lari, scene di vita, izzo Valdagno (partico tonici… ) all’indir elementi architet i.it. une.valdagno.v notiziario@com , , tra le foto ricevute Ad ogni numero rà quella che divente o selezioneremo dovrann a. Le foto l’immagine di copertin qualità essere in alta orizzontali. e possibilemente

La valle unita per la Sanità PATI Maltempo del novembre 2010: i lavori 150° dell’Unità d’Italia Lavori pubblici in corso


SOMMARIO Editoriale IN PRIMO PIANO

pag.4 pag.4 pag.5 pag.5

I Mendini architetti tessitori

pag.6

PATI: approvato il documento preliminare tra Valdagno e Schio Che cos’è il PATI? Che cosa “fa” il PATI? Il calendario degli incontri pubblici

pag.7 pag.7 pag.7 pag.7

LA MAPPA Maltempo del novembre 2010. Il punto a quattro mesi dai danni

pagg.8-9

In difesa del Giudice di Pace a Valdagno e del Tribunale di Schio 150 anni di Unità d’Italia e 150 anni di cultura italiana Il calendario “Alla scoperta del ‘900”: un viaggio tra storia e filosofia

pag.10 pag.11 pag.11 pag.11

IL CITTADINO: CONSIGLI E OPPORTUNITA’ Il vademecum del Comune per il risparmio energetico Si amplia lo sportello per la cura familiare

pag.12 pag.12

BREVI Valdagno risparmia energia e si veste di tricolore Fibra ottica: per l’estate pronti nuovi collegamenti AmbientAzioni 2010-2014. Ecco i vincitori del concorso EnergEtica 2010 Un nuovo anno con la Cooperazione Internazionale Il Comune di Valdagno sceglie l’open source

pag.13 pag.13

Lavori pubblici: lo stato dei cantieri

pag.14

“Progetto in Evoluzione”. Chiuso il percorso con una mostra di progetti per la Favorita IG 2010, promosso a pieni voti

pag.15 pag.15

pag.13 pag.13 pag.13

Oggi però l’erogazione dei servizi è ostacolata dai mancati interventi: reparti non attivati, personale ridotto, primari non sostituiti… Nonostante questo, la qualità dei servizi rimane elevata: pur con minor personale, la produttività e la qualità degli interventi sono spesso superiori a realtà vicine. E questo è merito delle persone che vi lavorano con competenza e passione. Per la valle dell’Agno l’Ospedale S. Lorenzo è fondamentale. Per questo, tutti i sei comuni della valle dell’Agno hanno elaborato un manifesto per chiedere alla Regione l’applicazione degli accordi e il miglioramento dei servizi di valle, da quelli ospedalieri a quelli della medicina del territorio. Pur comprendendo il difficile momento, riteniamo che alcuni interventi siano doverosi, fattibili e utili alla funzionalità e all’efficienza del sistema. Chiediamo ai cittadini di mobilitarsi firmando l’appello. All’interno sono a disposizione tutte le informazioni necessarie. Invito tutti a sentirsi ancora una volta parte di questa battaglia, muovendosi in prima persona per la sanità della nostra vallata. Aggiungo solo due considerazioni. Come ben evidenziato dalla copertina, Valdagno ha scelto di sostenere con decisione le celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Sappiamo che le tappe della storia sono ricche di contraddizioni, interpretazioni, negatività, ma credo sia nostro dovere guardare avanti e fare di questo anni-

continua dalla copertina versario soprattutto la celebrazione delle virtù migliori, per puntare a ritrovare, pur nelle differenti culture territoriali, un’identità nazionale simile a quella che caratterizza altre nazioni europee e che tanto ha contribuito alla loro forza. Un ultimo accenno riguarda un argomento non sviluppato in questo notiziario, ma che è ben presente nell’attività amministrativa in questo momento. È in corso di redazione il bilancio di previsione 2011, che sarà discusso dal Consiglio Comunale a fine marzo. È un bilancio difficile, a causa soprattutto dei tagli alla spesa corrente che provengono dal Governo centrale e dalla Regione. Una volta discusso dal Consiglio lo porteremo a conoscenza della città. Ma credo sia doveroso anticipare che, vista la cecità dei tagli che colpiscono i Comuni virtuosi come Valdagno allo stesso modo di Comuni spendaccioni –, sarà necessario che la Città intera sia coinvolta in questo momento, affinchè le scelte inevitabili che il Consiglio dovrà prendere vengano condivise e supportate dall’azione dei cittadini. Il nostro obiettivo è quello di salvare i servizi alle persone, soprattutto le più deboli, e continuare ad investire nelle opere che pensiamo possano far crescere Valdagno. Non so ancora se riusciremo a cogliere entrambi gli obiettivi. Ma sono certo che la vicinanza dei cittadini ai lavori del Consiglio potrà rendere più agevole questo compito. Il Sindaco Alberto Neri

VALDAGNO NEWS marzo 2011 Direttore Responsabile Fabrizio Ghedin - Edizioni La Torre Srl Realizzazione testi e foto: Amministrazione Comunale notiziario@comune.valdagno.vi.it Stampa su carta riciclata Raccolta pubblicitaria Realizzazione grafica e stampa a cura di Edizioni La Torre Srl - Via del Bosco, 14 Monselice (Pd) Tel. 0429782268 Fax 0429784011 info@edizionilatorre.it - www.edizionilatorre.it

Foto di copertina: di Gianpietro Bevilacqua www.gianpietro.it

3

VALDAGNO NEWS

La valle unita per la sanità La situazione all’ospedale di Valdagno Appello per la sanità della valle dell’Agno La raccolta firme


VALDAGNO NEWS 4

LA VALLE UNITA PER LA SANITÀ

Dopo il Consiglio Comunale straordinario, si mobilitano i sei comuni della valle dell’Agno: al via una raccolta firme per l’Ospedale di Valdagno e per la qualità dei servizi sanitari.

IN PRIMO PIANO

Ancora una volta la sanità della valle dell’Agno e la questione dell’Ospedale S. Lorenzo tornano al centro dell’attenzione pubblica. E ancora una volta la valle dell’Agno si muove compatta. Il 21 gennaio scorso si è tenuto un Consiglio Comunale straordinario sulle problematiche della sanità di valle. Alla riunione hanno preso parte anche i Sindaci ed i rappresentanti dei Consigli Comunali dei Comuni di Trissino, Castelgomberto, Brogliano, Cornedo Vicentino e Recoaro Terme. L’incontro si era reso necessario per fare il punto sulle tante questioni aperte con Ulss 5 e Regione Veneto e per stabilire una comune strategia d’azione. Nel mese di ottobre scorso, infatti, il Sindaco di Valdagno Alberto Neri aveva incontrato l’assessore regionale alla sanità Luca Coletto ed il segretario generale Domenico Mantoan per chiedere delucidazioni sui programmi in atto per la vallata dell’Agno ed i suoi servizi sanitari. Il Sindaco in particolare aveva illustrato ai nuovi amministratori regionali i vari problemi che affliggono l’Ospedale di Valdagno e i servizi sanitari di valle, chiedendo che la Regione si impegnasse a risolverli, anche in vista della nuova programmazione regionale. La Regione si era impegnata ad attivare a breve uno specifico tavolo di lavoro, non ancora convocato. Da qui l’esigenza di chiarire la situazione in Consiglio Comunale, alla presenza dei Sindaci di tutti i Comuni della valle dell’Agno. Durante il Consiglio, il Sindaco Neri ha relazionato sull’incontro avuto in Regione e sulle prospettive in essere, anche in relazione al bilancio della Regione Veneto e al nuovo percorso che porterà al rinnovo del Piano Socio-Sanitario Regionale. I Sindaci degli altri Comuni hanno comunicato il loro appoggio alle diverse questioni, così come le diverse forze politiche del Consiglio di Valdagno. A seguito di quell’incontro, i Sindaci hanno elaborato un manifesto per la sanità della valle dell’Agno, sul quale si sono impegnati a chiedere la mobilitazione di tutti i cittadini attraverso una raccolta firme per sensibilizzare i vertici regionali.

LA SITUAZIONE ALL’OSPEDALE DI VALDAGNO L’Ospedale S. Lorenzo è il principale presidio sanitario della valle. Aperto nel 2004, il nuovo S. Lorenzo è stato ultimato grazie ad uno specifico accordo fra Regione Veneto, Ulss 5 e Comune di Valdagno: in cambio di una serie dettagliata di servizi, l’Amministrazione Comunale di Valdagno si impegnava a sostenere economicamente parte delle risorse necessarie ai lavori di completamento tramite l’acquisto di alcuni immobili e alcune valorizzazioni urbanistiche. A seguito dell’accordo, il Comune ha acquistato l’ex-distretto (oggi sede

degli uffici comunali). Successivamente Regione e Ulss 5 non hanno proseguito nell’attivazione di alcuni servizi previsti dall’accordo; in conseguenza di ciò, il Comune di Valdagno ha sospeso l’applicazione delle parti dell’accordo di propria spettanza. Ad oggi, l’Ospedale di Valdagno presenta alcune carenze importanti in termini di: mancate attivazioni di reparti e servizi; numero di posti letto inferiore alla programmazione regionale; mancate sostituzioni di personale, apicale e non.


LA SALUTE È UN DIRITTO, NON SOLO UN COSTO

La programmazione sanitaria deve partire dai bisogni dei cittadini, non solo dai costi. La valle dell’Agno ha un bacino di 60.000 abitanti, un territorio molto vasto e in parte montano, una popolazione anziana superiore alla media. È inoltre dimostrato che la possibilità di accedere facilmente e velocemente ai servizi favorisce la salute delle persone. Per questo, la presenza di una sede ospedaliera efficiente è un diritto di queste comunità, che non possono essere penalizzate. D’altronde, la sola attenzione gestionale non produce “buona sanità”: alcune fra le Ulss che hanno realizzato i maggiori risparmi hanno anche avuto alti tassi di fughe verso altre zone; e la riduzione della spesa nei farmaci spesso si accompagna all’incremento dell’incidenza di importanti patologie. Se a questo si aggiunge che la ricchezza prodotta da questi servizi (Prodotto Interno Lordo) equivale al doppio della spesa, si comprende anche il valore economico degli investimenti in salute.

I VERI SPRECHI NON SONO NELLA VALLE DELL’AGNO

Sprechi, errori e diseguaglianze non hanno mai favorito i cittadini della nostra valle. Province a noi vicine hanno anche 4,8 posti letto per acuti ogni 1000 residenti. La nostra ne ha attualmente meno di 3 ogni 1000 residenti. Nella sanità veneta si possono e si devono fare veri risparmi e razionalizzazioni, a partire dall’apparato amministrativo e dalle consulenze, in continua crescita. Se proprio si deve tagliare nei servizi, non lo si può fare nelle zone già sfavorite, lasciando intaccati privilegi e sperequazioni.

A VALDAGNO L’OSPEDALE È VIRTUOSO: VA PREMIATO, NON PENALIZZATO Nonostante le carenze di risorse e personale, i servizi sanitari della valle dell’Agno sono efficienti e capaci di rispondere alle necessità, più di altre sedi. L’ospedale di Valdagno ha un rapporto favorevole fra risorse impiegate (personale, spese) e prestazioni mediche, segno che qui si lavora meglio e di più. Alcuni reparti hanno capacità attrattive e di crescita superiori ad altre strutture del territorio. L’ospedale di Valdagno si dimostra oggettivamente virtuoso, nonostante carenze e mancate attivazioni. Una programmazione razionale dovrebbe puntare al suo com-

5

pletamento e potenziamento, non a tagli che non premierebbero efficienza, produttività, virtuosità.

OTTIMIZZARE I SERVIZI DI VALLE SI PUÒ

Occorre applicare subito l’Accordo di Programma firmato da Regione, Ulss 5 e Comune di Valdagno nel 2003 (con le successive integrazioni), oltre a risolvere gli altri problemi accumulati (posti vacanti di primario, nuova TAC, servizio di pediatra per il punto nascite, ambulanza medicalizzata notturna). I servizi sanitari della valle potrebbero funzionare ancora meglio, se solo fosse applicata la programmazione regionale. Basti pensare ai 14 posti di hospice già allestiti presso l’IPAB Villa Serena e non ancora attivati, che porterebbero ad un risparmio di ben 700 euro al giorno per ogni ricovero. Oppure al CRIC (centro regionale sull’invecchiamento cerebrale), la cui attivazione completa, con i necessari posti letto, porterebbe pazienti da tutta la Regione, con un beneficio anche economico per l‘intera Ulss 5.

IL FUTURO? LA MEDICINA DEL TERRITORIO E LA “CASA DELLA SALUTE”

Incentivare i servizi territoriali è conveniente: riduce gli accessi inappropriati al Pronto Soccorso, limita l’eccessivo ricorso agli specialisti e alla diagnostica strumentale e di laboratorio, contribuisce ad abbattere le liste di attesa. Occorre investire al più presto nella medicina del territorio, dando impulso a progetti concreti come quello della “Casa della Salute” nel vecchio ospedale di Valdagno.

IN PRIMO PIANO

La Giunta Regionale del Veneto sta predisponendo il nuovo Piano Socio-Sanitario, che disegnerà la distribuzione dei servizi sanitari sul territorio. L’attenzione dei Sindaci, dei Comuni, delle associazioni, dei cittadini dei sei comuni della valle dell’Agno è da sempre rivolta a individuare soluzioni capaci di favorire equità, universalità e sostenibilità del sistema. Invitiamo la Regione Veneto a voler considerare le seguenti analisi e proposte.

giorni la raccolta Prenderà il via nei prossimi elaborato dai sindaci delle firme sul documento all’impegno di tutti della valle dell’Agno. Grazie delle diverse forze politiche i Consiglieri Comunali settore, coordinate e delle associazioni del Salute Onlus, sarà dall’associazione Progetto l’appello in numerosi possibile sottoscrivere diversi punti della valle banchetti organizzati in rmare anche presso dell’Agno. È possibile fi della valle dell’Agno. i Municipi dei sei Comuni – Comune di Valdagno Per informazioni: URP .vi.it Mail: urp@comune.valdagno tel.: 0445-428260/1

VALDAGNO NEWS

LA RACCOLTA FIRME

APPELLO PER LA SANITÀ DELLA VALLE DELL’AGNO


VALDAGNO NEWS 6

I MENDINI ARCHITETTI TESSITORI Centro natatorio - Trieste

Provincia di Vicenza

“Non è il cemento, non è il legno, non è la pietra, non è l’acciaio, non è il vetro l’elemento più resistente. Il materiale più resistente nell’edilizia è l’arte”

Gio Ponti

Valdagno suggella la propria relazione quasi “naturale” con l’architettura. Lo fa con la mostra dal titolo “I Mendini architetti tessitori”, che inaugurerà nella cornice della Galleria Civica d’Arte Moderna “Villa Valle” il 25 marzo 2011 alle ore 18.00 alla presenza dei fratelli Mendini. Curatore è il designer Elvilino Zangrandi, che ne progetta anche l’allestimento, con la collaborazione scientifica del prof. Vanni Pasca. L’esposizione ha ricevuto il patrocinio della Regione Veneto e della Provincia di Vicenza. Il percorso dell’esposizione propone un viaggio nell’opera e nel pensiero di due maestri dell’architettura e del

design della scena internazionale contemporanea, i fratelli Francesco e Alessandro Mendini. In un allestimento scenografico e dominato dall’elemento “colore”, saranno esposti al pubblico anche 10 plastici, appositamente restaurati, di alcuni fra i principali progetti internazionali curati dai Mendini: dalla “Torre del Paradiso” di Hiroshima al museo di Groningen in Olanda, dal centro natatorio di Trieste all’ex-inceneritore proprio di Valdagno. Valdagno e l’Atelier Mendini da qualche anno hanno infatti intrapreso un percorso che va al di là di questa esposizione, nato con la riqualificazione dell’area dell’ex-inceneritore cittadino di cui l’Atelier milanese ha firmato l’installazione permanente che ricopre l’intera struttura. Alla mostra è abbinato un percorso culturale con un ciclo di conferenze e dei laboratori per le scuole. La mostra è inserita nel progetto “Luoghi Possibili”.

I MENDINI ARCHITETTI TESSITORI Inaugurazione: Apertura: Orario:

25 marzo 2011, ore 18.00 dal 26 marzo al 26 giugno 2011 Lun chiuso, Mar-Sab 16-19, Dom 10-12 16-19


PATI: APPROVATO

Con una delibera congiunta tra le amministrazioni comunali di Valdagno e Schio ha preso ufficialmente il via la strada del PATI, il Piano di Assetto del Territorio Intercomunale. Seguirà ora la fase di concertazione durante la quale verranno promossi incontri e confronti con cittadini e associazioni di categoria al fine di raccogliere i contributi che potranno diventare parte del documento finale. Il PATI così aggiornato verrà poi adottato dai Consigli comunali e, dopo le eventuali osservazioni, passerà al vaglio della Regione. Con un bacino di circa 70.000 abitanti e con la vicinanza di altre importanti realtà quali l’area del thienese questa integrazione punta a costituirsi come nuovo polo attrattivo del vicentino.

APRILE 2011 IL BURCHIELLO € 86,00 17 Aprile 2011 – 1 giorno PASQUA: VERSILIA, ISOLA D’ELBA E LE CINQUE TERRE € 420,00 Dal 22 al 25 Aprile 2011 4 giorni – 3 notti PASQUA: TOSCANA CLASSICA € 295,00 Dal 23 al 25 Aprile 2011 3 giorni – 2 notti PASQUA: IL LAGO DI COSTANZA E L’ISOLA DEI FIORI € 320,00 Dal 23 al 25 Aprile 2011 3 giorni – 2 notti

IL CALENDARIO DEGLI INCONTRI PUBBLICI

CHE COS’È IL PATI?

Il PATI è uno strumento di pianificazione del territorio, previsto dalla nuova normativa urbanistica regionale, che sostituisce la vecchia procedura per la progettazione dei Piani Regolatori.

CHE COSA “FA” IL PATI?

• Verifica le previsioni e i programmi contenuti nei PRG comunali vigenti; • formula degli obiettivi comuni per il polo Altovicentino; • razionalizza e migliora la mobilità; • definisce gli obiettivi di qualità ambientale; • fissa degli obiettivi di tutela delle risorse naturali, ambientali e storicoculturali; • propone una nuova idea dello spazio e delle sue trasformazioni in cui sviluppare la qualità del vivere.

SOGGIORNO: SICILIA SCIACCA € 990,00 Dal 06 al 20 Maggio 2011 15 giorni – 14 notti IL SANTUARIO DI CASTELMONTE, CIVIDALE € 60,00 08 Maggio 2011 – 1 giorno IL CASTELLO DI RACCONIGI E IL PARCO DELLE CICOGNE € 65,00 15 Maggio 2011 – 1 giorno ASSISI E CASCIA € 190,00 Dal 28 Maggio al 29 Maggio 2011 2 giorni – 1 notte

EUROFLORA A GENOVA € 56,00 25 Aprile 2011 – 1 giorno

TOUR SARDEGNA E CORSICA € 895,00 Dal 28 Maggio al 04 Giugno 2011 8 giorni – 7 notti

MAGGIO 2011

SIENA E SAN GIMIGNANO € 65,00 29 Maggio 2011 – 1 giorno

GENOVA E IL SUO ACQUARIO € 52,00 / 01 Maggio 2011 – 1 giorno

GIUGNO 2011

COSTIERA AMALFITANA PRESTIGE € 590,00 / Dal 04 al 08 Maggio 2011 5 giorni – 4 notti

Offertissima: CINQUE TERRE € 180,00 Dal 04 al 05 Giugno 2011 2 giorni – 1 notte

Giovedì 24 marzo 2011 – ore 20.30 Palazzo Toaldi-Capra, Schio La pianificazione del territorio per vivere meglio. Sviluppo armonico dei sistemi urbani: mobilità, accessibilità e qualità del risiedere Martedì 19 aprile 2011 – ore 20.30 Sala Soster di Palazzo Festari, Valdagno Vivere nel bello: paesaggio di collina e alta pianura, sostenibilità e risparmio energetico Giovedì 12 Maggio 2011 – ore 20.30 Palazzo Toaldi-Capra, Schio Per essere creativi nella scuola e nel lavoro: formazione, innovazione, ricerca, patrimonio industriale e sviluppo economico Giovedì 26 maggio 2011 – ore 20.30 Sala Soster di Palazzo Festari, Valdagno Schio e Valdagno città sempre più vivibili e attrattive Seminario pubblico conclusivo con tavola rotonda.

TRENTO – MAROSTICA ED IL MUSEO DELLA FALCONERIA € 60,00 05 Giugno 2011 – 1 giorno

Dal 29 Luglio al 06 Agosto 2011 10 giorni – 7 notti

SOGG. MARE: MARINA DI VASTO € 875,00 Dal 18 Giugno al 02 Luglio 2011 15 giorni – 14 notti

BERNINA EXPRESS € 62,00 07 Agosto 2011 – 01 giorno

SOGG. MARE: SETTIMANA BLU ALL’ISOLA D’ELBA € 595,00 Dal 19 al 26 Giugno 2011 8 giorni – 7 notti

AGOSTO 2011

IL MEGLIO DELLA TOSCANA E DELL’ISOLA D’ELBA € 645,00 Dal 11 al 16 Agosto 2011 6 giorni – 5 notti

LUGLIO 2011

Sottocosto: FERRAGOSTO A PARIGI € 399,00 / Dal 11 al 15 Agosto 2011 5 giorni – 4 notti

SOGG. MARE: PARENZO CROAZIA € 690,00 Dal 01 al 12 Luglio 2011 12 giorni – 11 notti

Sottocosto: FERRAGOSTO A BUDAPEST € 299,00 Dal 12 al 15 Agosto 2011 4 giorni – 3 notti

SAN CANDIDO – LIENZ IN BICICLETTA € 45,00 03 Luglio 2011 – 1 giorno

Sottocosto: FERRAGOSTO A PRAGA € 299,00 Dal 12 al 15 Agosto 2011 4 giorni – 3 notti

TOUR MOSCA E SAN PIETROBURGO € 1.495,00 / Dal 16 al 23 Luglio 2011 8 giorni – 7 notti SOGG. MARE: LLORET DE MAR – SPAGNA € 695,00

Sottocosto: FERRAGOSTO A VIENNA € 199,00 Dal 14 al 16 Agosto 2011 3 giorni – 2 notti

7

VALDAGNO NEWS

IL DOCUMENTO PRELIMINARE tra Valdagno e Schio


VALDAGNO NEWS 8

MALTEMPO del NOVEMBRE 2010

Il punto a quattro mesi dai danni

LA MAPPA

Ammonta a circa 810.000 euro la stima aggiornata dei danni provocati dagli eventi atmosferici eccezionali che hanno colpito anche il Comune di Valdagno agli inizi di novembre dello scorso anno. Durante i giorni di maggior emergenza tecnici e operai del Comune sono intervenuti fin dalle prime ore del giorno per l’apertura di strade chiuse a causa di movimenti franosi e per verificare pozzetti, allagamenti, eventuali cedimenti e dell’emergenza si è il loro stato di transitabilità. Al termine ter

LEGENDA:

IN VERDE LAVORI REALIZZATI IN GIALLO LAVORI DA REALIZZARE IN AZZURRO LAVORI IN PARTENZA

1

2

STRADA TRA CONTRADA CEREO E LOC. BELFIORE: scavo e posa di gabbionate, ricostruzione del ciglio stradale e ripristino definitivo della viabilità (tot. 11.719,20 euro)

TRA C.DA ZARANTONELLI E C.DA BATTISTINI: rimozione alberi e materiale franoso, realizzazione scarico provvisorio dell’acqua a monte, disgaggio massi presenti sul pendio e realizzazione tratto provvisorio di strada sterrata (tot. 21.673,80 euro)

2

4

subito provveduto a realizzare alcuni interventi di minima. Nel frattempo l’Ufficio Tecnico ha verificato con il geologo gli interventi immediatamente eseguibili. Nelle settimane successive sono iniziati i lavori. La Regione ha inviato un primo contributo di 12.350 euro. Gli interventi realizzati al momento ammontano a circa 120.000 euro, a questi si aggiungerà la seconda tranche (circa 690.000) euro una volta verificati gli stanziamenti a bilancio ed i contributi dalla Regione.

TRA LE C.DE CECCHETTI E LOVO: indagine geologica e redazione progetto per la sistemazione dello smottamento. Realizzate gabbionate, ricostruzione piano viario e scarpata (tot. 33.746 euro). La bitumatura finale verrà realizzata a breve

5

STRADA PER C.DA ZANUSI: ricarica fondo stradale con conglomerato bituminoso e bitumatura tratto interessato da cedimento (tot. 2.610 euro)

20

21 8 19

12 1

10

3

STRADA COMUNALE EXTRA-URBANA N.3 (c.de Chele, Cestonare, bivio per Sella, bivio per Preti, bivio per Cazzola): intervento di minima con rimozione del manto bituminoso, sistemazione della strada con materiale stabilizzato (tot. 15.970,80 euro)

15


9

10

STRADA PER C.DA TRUFFA: apertura reti paramassi e rimozione materiale franato, aumento superficie protetta da reti (tot. 9.940 euro)

LOC. MAROGNEO E STRADA DI COLLEGAMENTO CON C.DA MUCCHIONE: sistemazione fondo stradale con materiale (tot. 13.200 euro)

7

STRADA PER C.DA MAGARAGGIA: consolidamento scarpata a valle con formazione di gabbionate e ripristino manto d’usura della strada (tot. 15.000 euro)

STRADA PER C.DA NOVELLA: pulizia valle, rafforzamento terre armate con micropali e regolarizzazione piano viario (tot. 45.000 euro)

11

STRADA PER C.DA MATTIAZZI: rifacimento muro a valle e ripristino scarichi presenti (tot. 30.000 euro)

12

17

TRA C.DA ZARANTONELLI E C. DA BATTISTINI: sistemazione definitiva strada provvisoria, regimentazione acque e sistemazione versante a monte (tot. 15.000 euro)

STRADA PER C.DA RENIERI: rimozione terreno con regolarizzazione scarpata e regimentazione acque, creazione trincea drenante e sistemazione piano viario (tot. 25.000 euro)

8

14

STRADA PER C. DA ZANUSI: disgaggio materiali pericolanti, posa rete paramassi e realizzazione trincea drenante (tot. 27.000 euro)

15

C.DA AMBROSINI: consolidamento scarpata a monte, regimentazione acque con trincee drenanti (tot. 50.000 euro)

STRADA COMUNALE EXTRA- URBANA N.3 (c.de Chele, Cestonare, bivio per Sella, bivio per Preti, bivio per Cazzola): formazione trincee drenanti, regimentazione acque, pali e/o gabbionate per fondazione stradale e bitumatura tratto (tot. 365.000 euro)

13 5 14

16

6

17

9

18 4 18

11

16 13

3

7

7

19

C.DA BARCHETTO: formazione gabbionate verso il versante a valle, regimentazione acque con formazione di cunetta, pozzetti e tubazione di scarico (25.000 euro) STRADA PER C.DA LORENZI: pulizia valle, realizzazione fossato per deflusso acque e consolidamento ciglio stradale (tot. 15.000 euro) STRADA PER C.DA MUCCHIONE DI SOPRA: consolidamento scarpata con micropali, regimentazione acque e ripristino manto stradale (tot. 75.000 euro) STRADA PER C.DA PREBIANCA: intervento di minima con riporto di materiale stabilizzato e monitoraggio tratto per valutare eventuali interventi futuri (tot. 10.000 euro)

20

STRADA PER C.DA ROCCHI: regimentazione acque e sistemazione versante (tot. 5.000 euro)

21

STRADA PER C.DA VISONĂ€: regimentazione acque (tot. 2.000 euro)

13

9

LA MAPPA

6


VALDAGNO NEWS

IN DIFESA DEL GIUDICE DI PACE A VALDAGNO E DEL TRIBUNALE DI SCHIO

10

L’Amministrazione Comunale di Valdagno, considerata la carenza di organico presso l’Ufficio del Giudice di Pace cittadino, ha ritenuto necessario distaccare del personale amministrativo a tempo parziale presso tale ufficio, sopperendo così alla mancata risposta da parte del Ministero.

La Giunta, seppure in un periodo segnato da considerevoli tagli ai bilanci dei Comuni, ha stabilito l’assegnazione di un proprio dipendente per due giorni la settimana in modo da consentire ai cittadini di usufruire del servizio. L’Amministrazione valdagnese, insieme alle Giunte di Schio e Thiene si è poi schierata in difesa del Tribunale di Schio che rischia la chiusura. Al loro fianco anche molti rappresentanti delle istituzioni, degli ordini professionali, delle categorie produttive economiche e sindacali che il 28

febbraio si sono incontrati con i consiglieri provinciali, regionali e alcuni onorevoli. In occasione dell’incontro sono stati decisi i primi passi da fare verso un obiettivo comune: assicurare e difendere un servizio fondamentale per i cittadini e le imprese del territorio quale il Tribunale di Schio che serve un bacino di 35 Comuni e 220 mila abitanti. Verrà quindi costituito un tavolo di lavoro sul tema e sarà preparato un documento da presentare, attraverso i deputati e senatori vicentini, al Ministero affinché garantisca la presenza del personale minimo per far funzionare il servizio.


150 ANNI DI UNITÀ D’ITALIA E 150 ANNI DI CULTURA ITALIANA

IL CALENDARIO Marzo

150 ARTI Giovedì 24 marzo - ore 18.30 e 21.00 Cinema Teatro Super Proiezione del film “Noi credevamo” di Mario Martone (2010). Nell’ambito della rassegna Giovedì cinema d’autore, ingresso con tessera o biglietto 150 STORIA Domenica 20 marzo - ore 15.00 Centro storico “Io speriamo che me la…Cavour” Percorso a tappe per adulti e ragazzi tra le vie intitolate ai personaggi che hanno fatto la storia d’Italia

Aprile

150 SOCIETÀ Sabato 2 aprile - ore 17.00 Sala Soster - Palazzo Festari “Italia di ieri e di oggi. La cultura che unisce: evoluzione e genetica” In collaborazione con la casa editrice Utet 150 ARTI Mercoledì 6 aprile - ore 21.00 Cinema Teatro Super Spettacolo teatrale “Giuseppe Garibaldi, poema autobiografico” con David Riondino e banda. Con la partecipazione del Complesso Strumentale V.E. Marzotto Città di Valdagno

naggi del Risorgimento. 150° Letteratura, 150° Arti con lo spettacolo teatrale “Giuseppe Garibaldi, poema autobiografico” con David Riondino, concerti su musiche risorgimentali, conferenze sul ruolo delle arti per la formazione della cultura italiana, la proiezione del film “Noi credevamo” di Mario Martone e lo spettacolo musicale “Video Show Italia: io suono italiano?”. 150° Società propone poi un incontro dal titolo “Italia di ieri e di oggi. La cultura che unisce: evoluzione e genetica”. 150° Scienze infine prevede laboratori e visite guidate a tema.

Sabato 7 maggio - ore 16.00 Museo Civico “D. Dal Lago” Invenzioni e inventori “Guglielmo Marconi e le onde radio” Laboratorio per ragazzi dai 6 anni

Maggio

150 SCIENZE Domenica 8 maggio Museo Tibaldo - Trissino Invenzioni e inventori “Ascolta la storia” Visita guidata al Museo Tibaldo delle comunicazioni 1700-1970 150 STORIA Sabato 14 maggio - ore 17.00 Museo Civico “D. Dal Lago” Notte dei Musei “Io speriamo che me la…Cavour” Percorso a tappe per adulti e ragazzi tra le vie intitolate ai personaggi che hanno fatto la storia d’Italia

Giugno

150 ARTI Giovedì 23 giugno - ore 21.15 Parco La Favorita “Video Show Italia: io suono italiano?” di Andrea Zuin, con Renato Tapino e Andrea Da Cortà

Ottobre

150 STORIA “Fatti e documenti del Risorgimento nella Valle dell’Agno” (seconda parte) L’annessione di Valdagno e la Valle dell’Agno al Regno d’Italia. A cura del Gruppo Storico Valle dell’Agno

11

“ALLA SCOPERTA DEL ‘900”: un viaggio tra storia e filosofia

L’Assessorato alle Politiche Culturali, in collaborazione con la Società Filosofica Italiana promuove un interessante percorso per conoscere personaggi, momenti e idee che hanno segnato il XX° secolo, tra storia, letteratura, arti, scienza, società e filosofia. Da febbraio ad ottobre un viaggio ricco e vario per stimolare una crescita della conoscenza diffusa e una discussione approfondita e partecipata. IL ‘900 NELLE IDEE DEI SUOI FILOSOFI. Un ciclo di incontri per scandagliare le figure più rappresentative della filosofia del ‘900, presso la Sala Soster di Palazzo Festari alle ore 20.30. Mercoledì 30 Marzo 2011 appuntamento con “Pensare il presente : Politica e moralità nel pensiero di H.Arendt”, relatrice sarà la prof.ssa Carla Porcina. Giovedì 7 Aprile 2011 sarà invece il turno di “Etica e comunicazione: Habermas e Apel” tenuto dal prof. Valerio Nuzzo. 150° STORIA: IL SECOLO BREVE. Tre conferenze sulla storia del ‘900 hanno composto il percorso “Il Secolo Breve”, rivolto a studenti e docenti delle Scuole Superiori. Gli appuntamento fanno parte del calendario “Italia ieri e oggi. 150 anni di cultura italiana”, promosso dal Comune di Valdagno in occasione dei festeggiamenti per i 150 anni dall’Unità d’Italia. Gli incontri si sono tenuti presso la Sala Soster di Palazzo Festari e sono stati tenuti dal prof. Michele Di Cintio. I tre appuntamenti hanno riguardato “L’età delle catastrofi: dal 1914 al 1945”, “La ricostruzione dal 1945 al 1973” e infine “L’età della crisi: dal 1973 ad oggi”. Tutti gli incontri hanno costituito corso di aggiornamento per i docenti e credito formativo per gli studenti. A conclusione del ciclo i partecipanti hanno ricevuto un diploma di frequenza da parte della Società Filosofica Italiana.

VALDAGNO NEWS

L’Assessorato alle Politiche Culturali ha pubblicato il programma con cui Valdagno parteciperà alle celebrazioni per il 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia. Il calendario prevede incontri pubblici, conferenze, spettacoli, letture, giornate a tema, laboratori, teatro: una proposta ancora in parte in fieri, visto che si svilupperà per tutto il corso dell’anno con cinque percorsi tematici: 150° Storia, approfondimenti sulle diverse “età” d’Italia, il Risorgimento nella Valle dell’Agno e un itinerario attraverso le strade valdagnesi intitolate a perso-


VALDAGNO NEWS

12

E MUN L CO ETICO M DE G MECU IO ENERergetico, il Comupe-r E D A IL V RISPARM ta del RispaonrmeiopraEnssi da adottare L Giorna le bu PER Ianno, in occasioo neun devallademeecuenmergcoia.n Eccolalo:luce solare lita e distanziata

• IL CITTADINO CONSIGLI E OPPORTUNITÀ •

na pu egia diffus ogni rmiar Come ldagno ha mi e rispa e privil la serpenti vono ni Va ne di i nostri consu do non ser rifero, tie e i quan il frigo e l’aria ridurr rire le ni le luc temente ssa circolar ergetico e di ap en • Speg a frequen invec onici che po consumo ttr sifoni do rin ele re mo i mo • Sb i ter passa recch ro in a basso lasci dal mu lampadine by gli appa ldo, abbassa e non za stand troppo ca iale ch • Utiliz ciare in are inmater di cio è cre las r li n uffi do le pe • No casa o in mpien utilizza in ssi rie ma teri infi i • Se on e ni e e mosif ri degli finestr estern muri ester ai ter spiffe i vanti porte uci gli fa lo • Rid iuse da infissi, le ettenti tra n chi gli de ch aria dila co vetri, ti e rifl re ten nti ai condivi isolan n lascia ssario stica, • No pedini dava pellicole ce pla ne in site e se terca nitori appo ssibile , conte erisci no po nylon • Ins e il me oni tte di mosif l’automobil borse . (es za bile • Utiliz tragitto è riutilizza sso e ste ciò ch tilizza • Riu ecc.)

AGNO i VALDServizi Soc20ial– 1° piano)

LLO ORTE preso LO SP MILIARE ”) ha corac PLIA badanti FA SI AMLA CURA re ( c.d. “spenorttinello.o Grazitineo,adBrounglianrteo lloe ilia vic l Vic R fam ne PE vizio di cuiraprimi comunigno, Cornedontandeno le oreoradirispodi aper-al

ser to lda gli per il l 2008, tra nali di Va vallata aumemune, ne io, affida o di viz rtello mu ne che in ciascun co lli. Il ser necessitan gli Co Lo spo Valdagno e rte di eso an Consi a o dai è stato est abitanti gli spo famiglie ch cari. il via e no de Gli provat do ap , il servizio cittadini. i a ciascu rivolge all dei propri a si i Trissino sizione de indi rivolgers Vicenza, l’assistenz ne zio di migra ri per a dispo tranno qu op. Prisma co e im one familia po mesti azi tura, le della co boratrici oro do to, in rel lla na stico perso ratori o co e: ia di lav entamen dome fornit in mater ratore collabo re e ori zioni e va so presta la normati nte familia che del ca ia e collabo ni coinvolt le e ituzio ssiste e specifi tra famigl Quest lenza sul all dell’a fra ist r: • consu duazione enziale e critiche di “rete” nto pe zioni ist ivi game • ind getto ass itti e situa dei rapporti io a pa stico viz pro nfl to al ser co en oro dome di un one di ntenim paghe, lavoro o di lav fruire • gesti one e ma e usu rto di l contratt trative quali azi c. de l rappo o inoltr • cre anali trann trativa de di stipula he amminis giorno, ec settim le e ini po sog tic nis r 12 ore(è preferibi I cittad one ammi nto nella fas delle pra ntratto di a): e co erto pe • gesti mpagname spletamento S, T.F.R., io è ap ì distribuit e telefonic ion cos Il serviz • acco enza nell’e llettini INP notaz pre bo ist la • ass

Ufficio Lorenzo, (Via S. 45.424506 .30 tel. 04 9.00 - 12 r. dì Marte zioni: Ma ota e 9.00) (pren 8.30 all - 18.30 dalle . dì 16.00 Giove zioni: Gio .00) ota (pren .30 alle 16 15 dalle

INO VICENT EDO ipi o nic CORN del Mu 33) Atrio A. Moro, a (Piazz 45.450466 18.30 tel. 04 ì 15.30 led r. Merco zioni: Me .30) ota (pren .00 alle 15 15 dalle

NO i ) TRISSIServizi Social, 9 – 1° piano Ufficio XXV Aprile a (Piazz 45.499303 .00 tel. 04 9.00 – 12 n. Venerdì zioni: Ve .30) ota (pren .00 alle 12 12 dalle


FIBRA OTTICA:

PER L’ESTATE PRONTI NUOVI COLLEGAMENTI Valdagno, grazie alla posa della fibra ottica, è oggi la città con la cablatura più completa della provincia. I lavori, iniziati nel 2008, proseguiranno anche nel 2011 con una spesa in conto capitale di 42.000,00 euro per estendere la rete cittadina a Novale, Maglio di Sopra e Piana e realizzare i relativi a allacciamenti. A questa cifra si aggiungono c circa 12.000,00 euro (sempre in conto capit tale) per il collegamento con la rete interna d degli edifici che saranno coinvolti. I programma quest’anno l’attivazione degli In a allacciamenti delle scuole materne Don Minz zoni e Belfiore, delle scuole elementari Manz zoni, Borne, Ponte Nori, della scuola media “ “I.M.Garbin”, dell’ecocentro comunale, dell cittadella sociale e dello Stadio dei Fiori. la Verranno coinvolte nella progressiva estensione della rete anche le scuole elementare e media di Novale, la materna e l’elementare di Maglio di Sopra, l’elementare di Piana, nonché l’archivio comunale di Maglio di Sopra, il polo culturale multimediale dell’ex-inceneritore, il Parco La Favorita e la nuova sede della Protezione Civile. L’Amministrazione Comunale, guardando agli utili investimenti sul sistema scolastico valdagnese, ha in programma anche di collegare con la fibra ottica gli istituti superiori (Liceo Classico “G.G.Trissino”, Liceo Artistico “U.Boccioni”, I.T.C. e I.P.S.I.A. “Luzzatti”, I.T.I.S. “V.E.Marzotto”). I costi di gestione dei relativi servizi saranno poi a carico degli istituti stessi.

AmbientAzioni 2010-2014 Ecco i vincitori del concorso EnergEtica 2010 Sono stati comunicati in questi giorni gli esiti del concorso EnergEtica, promosso dall’Assessorato all’Ambiente del Comune di Valdagno. Sono state coinvolte le classi delle scuole d’infanzia, delle scuole primarie e secondarie di primo grado della città per suggerire come continuare la vita di tutti i giorni nel rispetto dell’ambiente. I Progetti vincitori sono stati:

SCUOLA DELL’INFANZIA Progetto “Acqua Fonte di Vita” - Inf. Belfiore sez. D Progetto “Impariamo Le Regole” - Inf. Maglio di Sopra SCUOLA PRIMARIA

13

VALDAGNO NEWS

Primo successo per la campagna “Casa CoP m mune”, inserita nel percorso AmbientAzion ni 2010-2014, promosso dall’Assessorato a all’Ambiente per promuovere e diffondere lla cultura della sostenibilità. È stato infatti rraggiunto l’obiettivo 2010 di ridurre del 10% i consumi di energia elettrica degli 1 edifici comunali. La campagna è stata un e primo passo verso un percorso virtuoso, che ha impegnato l’Amministrazione e tutti i collaboratori nell’usare maggiore attenzione verso ai consumi energetici. In occasione della Giornata del Risparmio Energetico (18 febbraio 2011) promossa dal noto programma radiofonico Caterpillar, anche quest’anno Valdagno ha aderito all’iniziativa per la special edition tutta dedicata ai 150 anni dell’Unità d’Italia. Il programma promosso dal Comune ha visto una serata a lume di candela dal titolo “12 Princìpi in cerca d’Autore”. Attraverso i brevi interventi di dodici relatori è stata fatta luce sui princìpi fondamentali della Costituzione italiana. Nei locali della città poi è stato il turno dell’“Aperitivo a Kw zero”, ritrovo al bar nel segno del risparmio energetico facendo posto ad un’illuminazione più soffusa con candele e lumini. Appuntamento al buio anche per il ciclo di incontri “Animali nostri alleati”, che per l’occasione ha parlato di rospi, rane e tritoni sempre al lume di candela. Sono stati poi effettuati anche alcuni spegnimenti simbolici delle luci della città, mentre luci tricolore hanno illuminato il Parco La Favorita e la facciata del Municipio.

Progetto “ Risparmiopoly” - Prim. di Novale IV Progetto “S come Sviluppo Sostenibile” - Prim. Manzoni V C Progetto “ Bandiere Tibetane” - Prim. di Novale - IV B

SECONDARIE DI PRIMO GRADO

Progetto “Consuma Meno Consuma Meglio” - Sc. Garbin I A

UN NUOVO ANNO CON LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Continuano le attività del Comitato per la Cooperazione Decentrata “Città di Valdagno”, impegnato nella promozione di progetti di sviluppo sostenibile nel sud del mondo. Nel volantino allegato a questo numero potrete trovare tutte le informazioni necessarie, un bollettino per eventuali donazini e la descrizione del Progetto “Città di Valdagno” 2011.

IL COMUNE DI VALDAGNO SCEGLIE L’

OPEN SOURCE

Il Comune di Valdagno sta dotando tutti i propri terminali pc di programmi open source. Si tratta di una svolta importante verso una maggiore economicità pur mantenendo la qualità. Questi programmi infatti possono essere continuamente aggiornati senza alcun costo. Per un ente come il Comune un simile aggiornamento rappresenta un risparmio futuro consistente (stimato in circa 58.000 euro una tantum). I programmi a pagamento al momento installati, se non aggiorna-

ti, sono destinati a diventare obsoleti e ad essere scalzati dalle versioni open source caratterizzate dalla disponibilità di continui aggiornamenti gratuiti. Per un rapido calcola basti pensare che una singola licenza dei software a pagamento di maggior utilizzo costa in media 360,00 euro e sono circa 160 i terminali del Comune di Valdagno che verranno aggiornati. Terminata l’installazione dei programmi si procederà alla formazione del personale all’utilizzo dei nuovi software.

• BREVI•

VALDAGNO RISPARMIA ENERGIA E SI VESTE DI TRICOLORE


VALDAGNO NEWS

LAVORI PUBBLICI:

lo stato dei cantieri

14

Ecco i lavori pubblici in corso in queste settimane e quelli i cui cantieri apriranno nei prossimi mesi. Si tratta di interventi di diverso genere (marciapiedi, illuminazione pubblica, viabilità, ecc.) che rappresentano un consistente investimento dell’Amministrazione. Tutti gli interventi guardano al miglioramento della viabilità, ma anche della qualità del vivere nelle diverse zone della città.

MARCIAPIEDI DI PIANA

In località Piana sono in corso i lavori di costruzione del marciapiede che sale lungo Via Palazzina. L’intervento prevede, inoltre, l’allargamento della sede stradale in alcuni punti per consentire una maggiore sicurezza sia della circolazione che dei pedoni. In questo caso, si tratta di un’opera che porterà una più generale riqualificazione urbanistica di Piana, molto attesa da una comunità che è in pieno sviluppo.

CASTELVECCHIO

Partiranno a breve i cantieri per il nuovo percorso pedonale che va dalla piazza centrale della frazione di Castelvecchio e prosegue fino davanti alla scuola elementare. Al momento i lavori sono rimasti fermi a causa delle basse temperature che impediscono la realizzazione degli interventi previsti. Il costo totale dell’opera è stimato in 215.000,00 euro.

C.DA SELADI

Si sono conclusi da poco i lavori per la sistemazione dell’illuminazione pubblica lungo via Lora di Sopra. Adesso il tratto proseguirà da via Ponte Renato fino a contrada Seladi per un totale di 85.000,00 euro.

MARCIAPIEDI DI VIALE REGINA MARGHERITA

Entro la fine del mese di marzo partiranno anche i cantieri di Viale Regina Margherita nei pressi della scuola elementare di Ponte dei Nori (Via Marzabotto e Via Granezza). Si tratta di un’area centrale del quartiere in cui si trovano la chiesa, un’area commerciale molto frequentata e lo snodo viario della rotatoria di Ponte dei Nori. Gli interventi in partenza mirano quindi al miglioramento del traffico veicolare, ma soprattutto della sicurezza di pedoni e ciclisti. L’importo complessivo degli interventi è di 176.000 euro.

VIA DELLO SPORT

Gli interventi riguarderanno la sistemazione del tratto viario ad est degli impianti sportivi del Palalido e Palasoldà, tra l’incrocio con le vie Pietri e Murri e l’incrocio con le vie Galilei e Cristoforo Colombo. Utilizzando sistemi e tecnologie costruttive di qualità l’intervento principale riguarderà la realizzazione del marciapiede su entrambi i lati della strada e l’allargamento del ponticello all’ingresso di Via dello Sport al fine di consentire il corretto passaggio delle auto nei due sensi di marcia. L’importo complessivo dei lavori è stimato in 437.600,00 euro.

BORNE E VIA SS. TRINITÀ

È in corso la gara per la realizzazione della nuova illuminazione pubblica in località Borne ed in Via SS. Trinità a Maglio di Sopra per un totale di 150.000,00 euro.

SALA MARZOTTINI

Sono in corso i lavori per la riqualificazione delle finiture e degli arredi interni dei Marzottini per un importo totale di 62.500,00 euro.

CIMITERO

L’intervento riguarda la riqualificiazione dell’ingresso al cimitero di Valdagno, lato nord, dove verrà posata una pavimentazione in graniglia di porfino, mentre gli stalli laterali al viale saranno realizzati in calcestre (tot. 110.000,00 euro)

VALDAGNO SUD

Grazie anche ad un contributo regionale sono in partenza i lavori di sistemazione dell’area sportiva Valdagno Sud. L’attuale piastra polifunzionale verrà demolita, sarà creato un campetto da calcetto con fondo sintetico e dotato di illuminazione per una spesa totale di 150.000,00 euro.

A SAN QUIRICO IL PRIMO QUARTIERE “A LED” È Via Ita Garbin a San Quirico la prima via realizzata seguendo la filosofia del risparmio energetico e della lotta all’inquinamento luminoso. I lavori di sistemazione della via (che ha la morfologia di un quartiere unitario), da poco conclusisi, hanno visto la demolizione dell’impalcato stradale con successivo allargamento della sede. Sono poi state rifatte le recinzioni, sono stati costruiti due rialzi per l’attraversamento pedonale e alla fine si è proceduto alla bitumatura e alla nuova segnaletica. Una cura particolare è stata prestata alla qualità dell’arredo urbano, trattandosi di una zona facente parte a tutti gli effetti della città sociale, con un rilevante valore storico. L’intervento ha riguardato anche il rifacimento dei marciapiedi e la posa della nuova illuminazione pubblica. Quest’ultima è stata effettuata con l’installazione di nuovi corpi illuminanti con tecnologia a led che permette la corretta illuminazione di marciapiedi e strada, senza invadere tuttavia gli spazi privati e soprattutto senza disperdere luce inutile verso l’alto. Quello realizzato in Via Ita Garbin è a tutti gli effetti un impianto pilota che servirà per successive installazioni, in un’ottica di risparmio energetico e di riduzione dell’inquinamento luminoso.


15 Chiuso il percorso con una mostra di progetti per la Favorita Si chiude con una mostra dei progetti partecipanti al concorso di idee “Progetto in Evoluzione: la Favorita” il percorso costruito attorno al “luogo possibile” del Parco La Favorita, curato e co-organizzato dall’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Vicenza, dalla Fondazione dell’Ordine stesso e dal Comune di Valdagno. L’esposizione si è aperta con la premiazione dei vincitori e l’assegnazione di alcune menzioni e segnalazioni. “Progetto in Evoluzione” ha preso il via lo scorso 30 settembre con l’apertura del concorso di idee nazionale ed europeo per la riprogettazione dello spazio delle fondamenta di Villa Favorita, l’incompiuta villa padronale commissionata nel 1936 da Gaetano Marzotto all’architetto Gio Ponti. A quest’ultimo personaggio sono state dedicate altre iniziative in calendario. Con un convegno è stata infatti inaugurata la mostra “Gio Ponti alla Favorita di Valdagno”, in cui hanno trovato spazio disegni, progetti, oggetti d’arredo e di design dell’architetto milanese che fu uno dei maestri dell’architettura del ‘900. Alla mostra si sono poi accompagnate alcune proiezioni sulla sua vita e le sue opere.

I VINCITORI: 1° premio: Maurizio Dalla Valle, Alessandro Dalla Valle, Daniele Cappelletti 2° premio: Eleonora Cecconi, Alessio Bovini, Alessandro Cossu 3° premio: Alessandro Baldo • MENZIONE SPECIALE per la lettura del territorio valdagnese al progetto di Renato Rizzi, Roberto Rossetto, Roberto Giacomo Davanzo e dei collaboratori Andrea Rossetto, Emiliano Forcelli, Ernst Struwing, Denis Rovetti, Lorenzo Sivieri, Luca Sindone, Michele Bombardini • MENZIONE SPECIALE per il rapporto con il parco a Enrico Garbin, Devis Busato, Rodrigo Masiero, Leonidas Paterakis • MENZIONE per il rapporto con la rovina assegnata poi a Roberta Albiero, Enrico Gandolfi, Sebastiano Pozzebon, Niccolò Zorat e il collaboratore Andrea Rizzardini LE SEGNALAZIONI: • Michele Forner, Michele Volpe, Alberto Facco, Denis Stoppiglia, Stefano Tonellotto per il rapporto tra architettura e la morfologia del parco • Pier Alberto Ferrè, Carolina Rozzoni, Marco Dibenedetto per la lettura del tema tipologico del padiglione • Luca Meneguzzo, Andrea De Serio, Michele Faoro, Emanuele Mondin per l’interpretazione dell’architettura ipogea • Roberto Besco con i collaboratori Bruno Frinzi, Serenella Bisortole, Sebastiano Sandri, Michele Franceschi • Bruno Detassis con la collaboratrice Roberta Pedrotti

IG 2010, PROMOSSO A PIENI VOTI Lo Sportello Informagiovani del Comune di Valdagno tira le somme di un anno di attività, confermando il valore e l’apprezzamento del servizio con 4629 accessi a cui si aggiungono 910 richieste telefoniche e 165 richieste tramite email. Il 97% degli intervistati dichiara che il servizio ha soddisfatto le proprie aspettative esprimendo un giudizio nel complesso più che positivo. Nel 2010 sono state 1043 le tessere Infopass (553 nuove e 490 rinnovi) rilasciate agli utenti che possono usufruire di sconti e agevolazioni grazie alle 50 convenzioni attive con diversi enti. L’utente “tipo” è in prevalenza giovane tra i 19 e 24 anni (40%) e tra i 14 e i

18 (31%). Il 61% di chi frequenta il servizio è studente, il 18% lavoratore, l’11% disoccupato ed il 7% inoccupato, tutti provenienti per lo più da Valdagno e dai comuni della vallata. I nuovi utenti, coloro cioè che non hanno mai frequentato l’ufficio prima, sono il 39% del totale, grazie al passaparola tra amici, scuola e famiglia. Tra le richieste dell’utenza il lavoro mantiene il primo posto (46%), seguito da vita scolastica e formazione continua (21%), dall’estero e dalla vita sociale-volontariato a pari merito (14%), dato in aumento rispetto al 2009. Il Servizio Informagiovani aggiorna costantemente utenti e interessati grazie

ai diversi strumenti di informazione a disposizione: Verba Pocket, notiziario tascabile che ha sostituito il precedente Verba Volanti; Facebook con il profilo Progetto Giovani e le pagine “Valdagno chiama Europa”, “Non Mi l’Agno” e “Ultrasuoni”; le pagine all’interno del sito comunale e infine IGNews, la newsletter quindicinale inviata a più di 3500 utenti. Successo pieno lo Sportello Università e per lo Sportello CV. Molto utilizzate anche le postazioni informatiche dedicate alla navigazione internet, alle ricerche e alla battitura testi. Infine il Mercatino del libro usato, attivo dal mese di giugno, è un utile strumento per lo scambio di testi scolastici usati utilizzato da molti studenti. Nel 2010 è nato inoltre il nuovo Progetto Giovani di Valdagno, che vede uniti Informagiovani e Sviluppo Giovani e Territorio nel garantire i servizi ai giovani con informazioni, progetti e attività mirati, nel favorire la loro partecipazione e lo sviluppo di competenze, grazie anche al lavoro di rete che stimoli le occasioni di confronto e scambio.

VALDAGNO NEWS

“PROGETTO IN EVOLUZIONE”


Valdagno News_Marzo 2011  

All’interno… - Sanità di valle - PATI - Mappa Maltempo novembre 2010 – I lavori - 150° dell’Unità d’Italia - Lavori pubblici in corso

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you