Page 1

maggio 2013


Farmacia Miotti di Lonigo è:

La

• Una farmacia benefica, perchè distribuisce l’80% degli utili ai bisognosi. • Una farmacia conveniente, perchè pratica lo sconto sui prodotti da banco. • Una farmacia all’avanguardia nella tecnologia, perchè dal prossimo 20 giugno disporrà di uno dei più avanzati magazzini robotizzati. • Una farmacia amica con personale qualificato, discreto e disponibile all’ascolto per i consigli più opportuni. • Una farmacia che offre una vasta gamma di servizi:

editoriale Grazie Presidente, ora tocca a tutti noi!

- auto misurazione della pressione oculare con l’uso di un termometro - ampio reparto di dermocosmesi, di fitoterapia e di omeopatia con diverse giornate promozionali gestite da esperti

- misurazione della densiometria ossea

- laboratorio galenico per la preparazione dei prepara-

- misurazione dell’efficienza venosa degli arti inferiori

ti, quali creme, sciroppi o di altro genere

- analisi del capello e della cute del viso con la colla-

- adesione al progetto “Farmacia amica del cuore”

borazione della ditta Rougj

contro il rischio cardiovascolare, con monitoraggio

- misurazione gratuita della glicemia

della pressione, del metabolismo e del movimento

Presidente Giorgio Napolitano, grazie per aver accettato di essere rieletto Presidente della Repubblica. Il suo gesto ha salvato l’Italia, che stava vivendo un drammatico momento non solo sul piano economico, ma soprattutto sul piano istituzionale e delle responsabilità politiche dei parlamentari. L’attuale grave situazione si ripercuote inevitabilmente su ogni strato della popolazione e su ogni Ente, non per ultimo sui Comuni, chiamati non solo a dare le risposte che i cittadini non riescono ottenere dalle altre istituzioni, ma anche ad essere esattori per conto dello Stato. L’IMU e la futura TARES (Tassa Rifiuti e Servizi) ne sono l’esempio: gran parte di esse andrà a Roma. E non a torto su queste imposte e tasse si scaricano il disagio e la rabbia dei cittadini. Non ci abbattiamo, né ammainiamo bandiera. Queste difficoltà ci devono spronare ancor più a fare meglio e a tutelare il bilancio comunale nel

rispetto del Patto di Stabilità. I cittadini hanno avuto fiducia in noi e noi dobbiamo non solo meritarcela, ma essere il loro punto di riferimento. Abbiamo imparato a fare il passo secondo la lunghezza della nostra gamba, ossia a fare tutti gli interventi possibili, ma solo secondo le disponibilità finanziarie del Comune. Abbiamo sempre pagato tutti. Non ci sono imprese o lavoratori che avanzano soldi dal Comune di Lonigo, cosa che è ben diversa altrove. Abbiamo lavorato e continueremo a farlo fino all’ultimo giorno per tutelare e migliorare i servizi, a fianco di tutte le istituzioni. In questi giorni abbiamo approvato il bilancio consuntivo 2012. Siamo riusciti a rispettare tutti gli impegni. Anche se non possiamo realizzare tutto quello che sarebbe necessario, con la collaborazione di tutto il personale abbiamo lavorato per tagliare gli sprechi, utilizzare ogni risorsa per la sicurezza sismica e antincendio nelle scuole, la sicurezza e la manutenzione di strade e marciapiedi e aiutare famiglie e cittadini in difficoltà o che hanno perduto il

sommario

Da sinistra a destra: Dott.ssa Maria Rosa Castegnaro - direttrice, Dott.ssa Luciana Bonfada - farmacista, Dott.ssa Martina Giara - farmacista, Dott.ssa Marta Fiorio - farmacista, Dott.ssa Gessica Padovan - farmacista, Dott.ssa Nadia Benetti - farmacista, Silvana Spulzaro - commessa

Fondazione Farmacia Miotti, via Roma 1 Lonigo (Vi) Tel.: 0444 830068 Uffici Amministrativi: 0444 831331 mail: postmaster@fondazionefarmaciamiotti.it Consiglio di Amministrazione: Gastone Faietti Presidente; Renzo Lasferza Vicepresidente; Consiglieri: Vittorio Baldon, Giuliano Benetazzo, Paola Fochesato, Prospero Purelli, Gianfranco Tisato. Direttore amministrativo: dott. Nevio Slaviero; Direttrice sanitaria: dott.ssa Maria Rosa Castegnaro informazione pubblicitaria

2

Magica Abensberg 4 Degustibeer 6 LA FIERA VINCE CONTRO IL MALTEMPO 7 il Bilancio schiva i tagli 8 Mediazione civica 10 contributi economici 11 commercio, turismo e servizi 14

lavoro. Abbiamo lavorato molto anche per la buona riuscita della 527^ fiera, portata avanti da straordinari imprenditori e lavoratori. In questo momento dobbiamo imparare proprio dal loro coraggio e dalla loro volontà, per guardare avanti e garantire un sereno vivere ai nostri figli. In quell’occasione ci siamo rivolti anche ai politici, per chiedere il loro impegno contro l’emorragia dei posti di lavoro, l’elevata pressione fiscale, la difficoltà di accedere al credito, la lentezza della giustizia, la delinquenza organizzata, la burocrazia asfissiante, un’evasione fiscale vergognosa e un debito pubblico eccessivo. Sono comunque convinto che ce la faremo e che riusciremo, anche se con difficoltà, a trovare lavoro qui in Italia anche per i nostri figli, senza che essi siano costretti ad emigrare in altri Paesi come hanno fatto molti nostri concittadini fino a qualche decina di anni fa. Il sindaco, Giuseppe Boschetto

il boom della differenziata 15 primavera di Lavori Pubblici 16 Vigili del Fuoco, 2012 intenso 18 il teatro fa il pienone 19 andy warhol sbarca a lonigo 20 città dei bambini 21 gente di lonigo 23

Lonigo Informa, periodico, autorizzazione del Tribunale di Vicenza n. 262 del 11/12/1970 Direttore Responsabile: Guido Gasparin Redazione: Lisa Masiero Grafica: Amos Montagna Chiuso in redazione il 21 maggio 2013 Stampa: Cora Print s.r.l.| Editrice Millennium, Piazza Campo Marzio 12, Arzignano (VI) 36070


Speciale

Magica Abensberg le feste nella “gemella” di lonigo Burgerfest e Gillamoos colorano la città bavarese, che si rituffa nel Medioevo. E quest’anno si festeggiano i 700 anni della storica festa della birra.

L

a città bavarese di Abensberg, dal 1999 gemellata con Lonigo, si appresta a celebrare una ricorrenza importantissima. Si tratta dei 700 anni del Gillamoos, la grande festa della birra cittadina che per la prima volta si tenne nel 1313. Tutti i principali eventi di quest’anno saranno contrassegnati da questo anniversario, a partire dalla Burgerfest (festa della città) del 6 e 7 luglio. È una grande festa collettiva, durante la quale tutti gli abitanti di Abensberg si vestono con il tradizionale costume medievale e si ritrovano nelle piazze e nelle vie della città per mangiare insieme e gustare l’immancabile boccale di birra. Alla Burgerfest non mancheranno le bancarelle artigianali e i figuranti, che condurranno i visitatori nelle atmosfere di quel lontano 1313.

Gli immancabili boccali di birra

La Cancelliera Merkel sul palco di Gillamoos Il secondo appuntamento clou dell’anno è proprio il Gillamoos, la grande festa della birra di Abensberg che coincide con la locale fiera. Quest’anno la festa della birra si terrà dal 29 agosto al 02 settembre e la mattinata del lunedì, come da tradizione, sarà dedi-

Il sindaco di Abensberg mentre sfila in costume

cata agli interventi politici. L’anno scorso si presentò pure la cancelliera Angela Merkel, che non rinunciò a sosrseggiare un buon boccale di birra. Alle due principali feste di Abensberg certamente non mancheranno le delegazioni, ufficiali e non, di Leoniceni.

Donne in costume

4

Abensberg, detta anche la porta settentrionale dell’Hallertau, si trova in Baviera, a 367 metri sul livello del mare, e deriva il suo nome dal fiume Abens, che nasce presso Au, nell’Hallertau, e che dopo 76 chilometri sfocia nel Danubio presso Eining. La zona era popolata già molto tempo prima dell’Alto Medioevo, ma l’epoca dei Baboni fu certamente il periodo più importante della storia di Abensberg. Il Conte Ulrico, uno dei discendenti del conte Babone, nel quadro della fortificazione muraria di Abensberg fece costruire, in onore del padre e dei suoi 40 figli, 32 torri circolari (maschi)

Il centro storico di Abensberg e 8 torri angolari (femmine), che ancora oggi in parte sono conservate o sono state restaurate. Il figlio più illustre di Abensberg fu Johannes Turmair, detto “Aventinus” (1477 – 1534), che è considerato il fondatore della moder-

visitatori accorrono per le feste di carnevale, della primavera (primo fine settimana di aprile), dell’asparago (primo fine settimana di maggio), dell’autunno (primo fine settimana di ottobre) e infine per la festa di Niclas (primo fine settimana di dicembre). La città residenziale e commerciale di Abensberg è centro di affari, di servizi e di gastronomia di vario genere ed anche nel tempo libero offre a tutti qualcosa. Dal buongustaio all’appassionato di storia fino all’amante dello sport, residenti e visitatori trovano qui piena soddisfazione.

ABENSBERG IN PILLOLE na storiografia bavarese, avendo scritto il primo grande libro di storia in lingua volgare tedesca e che è stato accolto nel pantheon (Ruhmeshalle) di Monaco e nel Walhalla di Regensburg. Un’altra tipica caratteristica di Abensberg sono le feste. Oltre al Gillamoos e alla Burgefest, molti

Il sindaco Boschetto con la squadra olimpionica di judo

Accampamento medievale

5


Speciale

Speciale

Degustibeer L’arte della birra a Lonigo

LA FIERA VINCE CONTRO IL MALTEMPO MENO RESSA, AFFARI MIGLIORI

Seimila visitatori alla manifestazione che ha fatto scoprire i birrifici artigianali. Un evento itinerante, che ha raccolto grande successo di pubblico.

L’annuale manifestazione è stata visitata da oltre 30 mila persone. 338 espositori, distribuiti su un’area di oltre 16 mila metri quadrati.

L

U

X

a manifestazione itinerante Degustibeer il 15, 16 e 17 marzo ha fatto tappa a Lonigo. L’evento, organizzato dalla ditta GU&GI di Asolo, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, ha attirato in tre serate più di seimila visitatori, che hanno assiepato i duemila metri quadrati di stand. Dodici i birrifici artigianali presenti, alcuni con attività a Lonigo o dintorni, altri provenienti da più lontano: Canton Ticino, Forlì, Genova e Pavia solo per citare alcuni esempi. I birrifici artigianali che hanno esposto:

BAD ATTITUDE BARACCA BEER BIRRA CAMERINI BIRRA DEL NANI PUB LORD BYRON BIRRIFICIO ACELUM BIRRIFICIO ARTIGIANALE VENEZIANO BIRRIFICIO LAKOTA BEER BIRRIFICIO PAVESE BIRRONE LA ROSSA VICENTINA LUCKY BREWS

n ottimo risultato nonostante le bizze del tempo. La 527^ Fiera di Lonigo ha confermato di essere un importante polo attrattivo per gli espositori e per i visitatori. Tra il 22 e il 25 marzo hanno frequentato gli stand 30.191 persone: una flessione di circa 20 mila unità rispetto all’edizione dell’anno scorso, “ma poteva andare peggio, viste le condizioni climatiche in cui la Fiera si è svolta – spiega il consigliere delegato Luca Piccotin -. Tutto sommato, dopo aver sentito gli espositori, possiamo dire che senza la ressa degli anni scorsi le vendite e gli acquisti sono andati meglio, perché la gente poteva fermarsi con più tranquillità tra gli stand”. Gli espositori erano distribuiti su un’area di oltre 16 mila metri quadrati. A fare la parte del leone il settore agricolo (con oltre 10 mila metri quadrati a

disposizione), ma il numero maggiore di standisti, che in totale sono stati 338, spetta alle 152 aziende gastronomiche presenti. La maggioranza degli espositori ha fornito giudizi positivi sull’organizzazione e sull’afflusso dei visitatori e ha espresso l’intenzione di ripresentarsi l’anno prossimo.

Tra le aziende del settore artigianale il BAR RISTORANTE ARENA, proprio di Lonigo, che si è proposto in fiera con prodotti tipici del luogo: polenta e baccalà, trippe, musso…

6

7

“Siamo molto soddisfatti – commenta il sindaco Giuseppe Boschetto – perché il cattivo tempo non lasciava presagire nulla di buono. Siamo stati inoltre molto felici di ospitare i nostri amici di Abensberg, con cui proseguono le occasioni di scambio e di gemellaggio”.


Bilancio

OPEN EDUCATION 2.0 L’ERA SOCIAL DELLA

il Bilancio schiva i tagli salvaguardato il sociale

FONDAZIONE ZOÉ

Nonostante riduzioni di trasferimenti superiori al 60%, il Comune ha lasciato inalterati i fondi per i servizi alle persone. Il Patto di Stabilità è stato rispettato.

L’

Amministrazione comunale di Lonigo ha approvato il bilancio consuntivo 2012 nella seduta del consiglio di fine maggio. Ecco i punti salienti: TAGLI DELLO STATO: 2011: taglio di 516.000 Euro (decreto Tremonti) 2012: a giugno taglio di altri 845.000 Euro (2° decreto Tremonti, 1° decreto Monti, mancata compensazione addizionale energia elettrica ed altri tagli) e a settembre ulteriore taglio di 250.000 euro (2° decreto Monti - spending review). “Significa - spiega l’assessore al bilancio Pierluigi Giacomello - che da circa 2.650.000 Euro di trasferimenti dello Stato al nostro Comune si è passati in poco più di un anno a circa 1.000.000 di Euro. Sono stati quindi applicati TAGLI SUPERIORI AL 60%!!!”. Nel 2011 – continua l’assessore - eravamo riusciti ad assorbire tutti i tagli senza alcun impatto sui cittadini, gra-

zie alla lotta agli sprechi e alla politica di riduzione del debito con estinzione anticipata di mutui, che ci ha consentito di risparmiare, sulle rate da rimborsare, circa 300.000 Euro nel 2011 e circa 450.000 Euro nel 2012”. Nel giugno 2012, però, dopo la scure dei tagli dello Stato il risparmio di 450.000 Euro non era più sufficiente. Le alternative erano due: 1) tagliare i servizi sociali (supporto agli indigenti, trasporto scolastico, mensa, supporto alle associazioni, distribuzione pasti); 2) agire su IMU e IRPEF per compensare le mancanze. In un momento di grande difficoltà sociale, legata alla crisi persistente, l’Amministrazione ha deciso di continuare a supportare le associazioni (338.000 Euro nel 2012, 342.000 nel 2011) e le spese sociali (2.158.000 Euro nel 2012, 2.165.000 Euro nel 2011) e di non ridurre i contributi per i servizi a domanda individuale. È stato quindi inevitabile agire su IMU e IRPEF, “ma abbiamo cercato di farlo nel modo più equo possibile – sottolinea l’assessore -, agendo su IMU e IRPEF in modo modulare, a seconda delle disponibilità dei cittadini”. IRPEF: L’aumento dell’addizionale IRPEF (che parte dal 2013) non viene applicato per chi dichiara meno di 7.500 Euro l’anno, è di circa 1 Euro al mese per chi dichiara fino a 15.000 Euro l’anno e di 25 euro al mese per chi dichiara più di 75.000 Euro l’anno. Contestualmente il Co-

8

informazione pubblicitaria

mune ha aderito al patto antievasione, come richiesto dai cittadini. IMU: Non sono state toccate le aliquote per la prima casa, mentre sono state ritoccate quelle sulla seconda casa (di 1 punto se affittata, di 2 se è sfitta) e sono state portate al massimo quelle delle banche. Inizialmente non sono state toccate quelle del settore commerciale e produttivo, ma dopo l’ulteriore taglio di settembre il Comune si è visto costretto a ritoccarle. “Riteniamo di aver fatto tutto il possibile – spiega Giacomello - e la dimostrazione è che il nostro Comune è tra quelli che hanno applicato gli aumenti più bassi tra tutti i Comuni vicini (ne abbiamo verificati direttamente quasi 30)”. PATTO DI STABILITA’: Nel 2012, come si vede nella tabella, l’obiettivo del patto di stabilità fissato dallo Stato era ancora più difficile da raggiungere rispetto agli anni precedenti, ma il Comune vi è riuscito senza svendere nessun bene comunale, pagando tutti i propri fornitori (a differenza di quanto hanno fatto Stato e Regioni) e grazie al recupero di denaro per il Comune legato a vecchie pendenze.

Anno

Obiettivo

Pagamenti effettuati

2010

145.000

2.609.000

2011

479.000

1.379.000

2012

691.000

592.000

Lo scrive Mary Ann Giordano sul New York Times, lo confermano due sociologi su Science. Facebook, Twitter, Istagram e YouTube non sono il futuro della comunicazione della scienza: sono la realtà di tutti i giorni. Il 2012 è stato l’anno in cui social media e scienza si sono finalmente incontrati. E si sono piaciuti oltre ogni aspettativa. Una sfida da non lasciarsi sfuggire e che la Fondazione Zoé di Vicenza (acronimo di “Zambon Open Education”), il ramo culturale dell’omonimo gruppo chimico-farmaceutico, ha affrontato con entusiasmo realizzando una nuova piattaforma web e social 2.0. La Fondazione arriva sulla Rete con profili completamente rinnovati e gestiti da uno staff redazionale totalmente dedicato alla comunicazione online composto da giornalisti e social editor. E per sottolineare l’importanza della nuova dimensione digitale, Zoé ha coinvolto in prima persona i componenti del suo Comitato Scientifico. Sono infatti personalità del calibro di Maria Giovanna Ruberto, Francesco Sartori, Giampaolo Azzoni, Carmelo Vigna e Giovanni Siri ad alimentare la comunicazione via web della Fondazione. Assieme a loro anche un nutrito gruppo di studenti del Master sulla Comunicazione Scientifica dell’Università di Milano e il Centro di Comunicazione sul Farmaco. Sul suo profilo Facebook (circa 1.600 fan in poco più di 6 mesi) ogni giorno Zoé posta i nuovi contenuti sui temi di education pubblicati sul suo sito, anticipati con rapidi highlights. La stessa filosofia ispira la presenza su Twitter, dove Zoé conta già 200 followers, mentre il Canale YouTube (oltre 7.000 visite, per 50 video ad accesso libero) ospita i risultati di tutte le iniziative di Zoé, dagli incontri di formazione, a quelli con gli amministratori regionali, dall’educazione alla salute alle lezioni on line per migliorare il rapporto medico-paziente. Infine, al Sito istituzionale della Fondazione è stato aggiunto lo “spazio bianco”, un Forum di commento gratuito, aperto a tutti e senza obbligo di iscrizione, che permette il contatto diretto con i membri del comitato scientifico di Zoé. L’obiettivo è non solo di ospitare un numero sempre maggiore di contenuti nei diversi formati, testuali e multimediali, ma soprattutto di renderli più facilmente accessibili ad ogni lettore, a seconda del suo profilo e delle sue curiosità.

SEGUITECI SU: Il nostro sito ufficiale: www.fondazionezoe.it Facebook: www.facebook.com/fondazionezoe.vicenza Twitter: @Fondazione_Zoe YouTube: www.youtube.com/fondazoe

© Foto di Mauro Sartori – Flux Fototeam

© Foto di Roberto Farinati – Flux Fototeam


Società

Società

Mediazione civica le buone prassi comunitarie

contributi economici erogati quasi 53 mila euro

Sono già 35 le persone che hanno usufruito del servizio creato per risolvere i piccoli e grandi conflitti di vicinato o di condominio.

Aiuti per la frequenza scolastica, padri disoccupati e figli con handicap. In totale, tra singoli e nuclei famigliari, i beneficiari sono stati 71.

I

i

l servizio di mediazione civica nel Comune di Lonigo nasce da un’esigenza molto concreta e attuale, ossia la necessità di gestire i casi di controversia che sempre di più interessano la comunità e i suoi abitanti. Per rispondere a questa esigenza, si è costituito un team di mediatori volontari, cittadini di Lonigo, che sotto la formazione e supervisione di mediatori professionisti hanno gestito conflitti nati per lo più in ambito di vicinato e di condominio, riguardanti ad esempio l’utilizzo degli spazi comuni, i rumori o la gestione degli animali domestici. L’idea fondante del progetto è quella di implementare una squadra di me-

diatori volontari che possa intervenire laddove un cittadino segnali una criticità in relazione ad un altro cittadino e che nel tempo questa squadra divenga un riferimento per la cittadinanza, come supporto nella gestione di situazioni conflittuali. Il servizio, completamente gratuito, è promosso dal Comune in collaborazione con la Parrocchia del SS. Redentore e ad oggi ha gestito circa una decina di segnalazioni di controversie. Il gruppo, composto da circa dieci mediatori, si incontra ogni tre settimane per vagliare le segnalazioni ricevute dai cittadini e pianificare le strategie di intervento che vengono attuate dai mediatori stessi, con la supervisione

degli esperti. Ad oggi i cittadini che hanno usufruito del servizio sono circa 35, di nazionalità italiana, indiana, nigeriana, serba, rumena. Nella quasi totalità dei casi in cui le parti coinvolte nella controversia hanno partecipato al percorso di mediazione, si è avuto come esito la definizione di un accordo condiviso e soddisfacente per tutti. Per richiedere l’intervento del servizio, ci si può rivolgere allo sportello presso il Centro Giovanile Parrocchiale ogni Lunedì, dalle 18.30 alle 19.30, o contattare i seguenti recapiti: Tel. 0444 720249 E-mail: mediazionecivica.lonigo@ gmail.com

MOVIMENTO DELLA POPOLAZIONE DEL COMUNE DI LONIGO – 2012 POPOLAZIONE RESIDENTE AL 31/12/2011 POPOLAZIONE RESIDENTE AL 31/12/2012 Incremento complessivo della popolazione

15601 15864 +263

STRANIERI RESIDENTI al 31/12/2012 Dati ufficiali del Censimento 2011 al 31/12/2011

3115 2908

Di questi 847 sono Europei Comunitari Gli Extracomunitari sono 2061, ossia il 12,99% della Popolazione

POPOLAZIONE DISTRIBUITA TRA LONIGO, CENTRO E FRAZIONI LONIGO Centro MADONNA-LOBBIA ALMISANO

10580 1986 1668

BAGNOLO MONTICELLO

Tutti i dati sono stati corretti con i dati ufficiali del Censimento.

10

1237 393

l capitolo 1445 del bilancio relativo ai contributi è costituito da una somma fissa di 10.000 e, alla quale viene aggiunto quanto il Sindaco (1000 e al mese) e gli Assessori (5% della loro indennità, al mese) devolvono annualmente.

TIPO DI CONTRIBUTO

CODICE UTENTE

IMPORTO IN EURO

Aiuto frequenza scuola famiglia numerosa (a.s. 2011/2012)

643

3000

Aiuto frequenza scuola famiglia numerosa (a.s. 2012/2013)

643

2250

Aiuto affitto padre disoccupato e figlio con handicap

477

1800

Totale 7050 Richieste di contributo econ.: Erogazione contributi: Contributi continuativi: Contributi straordinari: Provvedimenti di rigetto:

128 92 21 71 36

Beneficiari di contributi: Beneficiari contr. continuativi: Beneficiari contr. straordinari: Beneficiari contr. italiani: Beneficiari comunitari: Beneficiari extracomunitari: Beneficiari “famiglie e minori”: (27 con i nuclei Comunitari)

71 15 56 36 11 24 16

Somma complessiva erogata In contributi economici:

52.930

In contributi continuativi:

22.000

In contributi straordinari:

30.930

A questi contributi va aggiunto quanto il Comune di Lonigo impegna per integrare la retta di ricovero in Case di Riposo, Comunità alloggio e Centri Diurni, Case Famiglia, di Anziani, Disabili e Minori. Circa 580.000 e di impegni di spesa, contro circa 300.000 e di entrate derivanti da rivalse e contributi.

il 5x1000 Negli anni 2011-2012 lo Stato ha restituito al Comune il 5 X 1000 delle scelte fatte dai Leoniceni nel 2009 e nel 2010 a favore delle attività sociali. Tali importi sono stati destinati a interventi sociali per alleviare parte delle difficoltà economiche. Ecco la tabella riassuntiva: Anno di imposta Cittadini che hanno scelto

Importo

2009

277

5223,63 e

2010

346

6917,63 e

Anche quest’anno destina il 5 X 1000 al Comune di Lonigo, aiuterai i tuoi Concittadini!

11


I cittadini promuovono Acque del Chiampo con un voto di 94 su 100

Acque del Chiampo: eccellenza certificata Anche quest’anno l’ente esterno Certiquality, dopo la consueta visita annuale da parte di una commissione di esperti, ha confermato per Acque del Chiampo Spa le certificazioni di conformità agli standard internazionali. Ben 3 team di tecnici hanno esaminato i rispettivi ambiti di certificazione: - Standard qualitativi (normativa ISO 9001), che definiscono i requisiti aziendali per un buon sistema di gestione della qualità

La soddisfazione del cliente, sia esso un privato o un’azienda, resta una priorità importantissima per Acque del Chiampo, che anche per quest’anno ha condotto un’accurata indagine statistica, per valutare la soddisfazione e le opinioni dei cittadini che usufruiscono dei servizi erogati, relativamente all’anno 2012. In particolare le aree di soddisfazione prese in esame sono state quattro: • Area Prodotto: qualità dell’acqua erogata, continuità e regolarità dei servizi idrici, di depurazione e di fognatura. • Area Relazione: chiarezza e facilità di lettura di bollette e fatture, oltre a velocità di disbrigo pratiche e ottenimento di assistenza presso i centralini e gli sportelli. • Area Assistenza: chiarezza di informazioni tecniche e rapidità di intervento in caso di guasti di natura tecnica • Area Personale: cortesia e disponibilità del personale, oltre a professionalità e competenza complessiva.

L’apprezzamento dei cittadini I giudizi espressi dagli utenti attraverso un indice di soddisfazione, indicano un trend di apprezzamento generale positivo con un ottimo 94,4, in aumento dello 0,7 rispetto al 2011. Il dato è tanto più rilevante se confrontato con la media nazionale del mercato, che si ferma a 81,3. La qualità dell’acqua Ulteriore conferma per la qualità dell’acqua potabile erogata, dichiarata soddisfacente o ottima dall’85,8% degli intervistati, oltre il 70% dei quali riferisce di bere spesso l’acqua di rubinetto. La continuità e affidabilità del servizio idrico contribuiscono ulteriormente al buon giudizio complessivo dell’erogazione. La qualità del servizio Particolarmente apprezzata la rapidità con cui vengono sbrigate le procedure amministrative, con indici di soddisfazione per il disbrigo pratiche tutti superiori al 98, che fanno della relazione trasparente e snella con il cliente il punto di forza della società. Altra caratteristica che continua a conquistare i clienti è la cordialità e disponibilità del personale, che porta l’indice relativo all’area “Personale” oltre il 97.

- Standard ambientali (normativa ISO 14001), che attestano un corretto e puntuale controllo sull’impatto ambientale e un’efficace ricerca di miglioramento della sostenibilità - Standard di sicurezza (OHSAS 18001), che certifica l’applicazione di un adeguato controllo sulla Sicurezza e la Salute dei lavoratori.

Per garantire il rispetto di questi importanti parametri, l’ente certificatore organizza ispezioni annuali presso gli stabilimenti e i cantieri, che anche quest’anno si sono concluse con il rilascio di un rapporto lusinghiero e la riconferma dei certificati. Questa tripla certificazione ha anche fruttato uno speciale riconoscimento da parte di Certiquality, come risultato dell’eccellenza raggiunta da Acque del Chiampo.

Particolare attenzione è stata rivolta al Laboratorio interno di Acque del Chiampo, che a causa dell’intensa attività di analisi e monitoraggio costante dei parametri di depurazione, richiede un continuo aggiornamento tecnologico e l’adesione a rigide norme tecniche e di qualità. Il laboratorio è stato perciò esaminato dall’ente specializzato Accredia: un team di esperti ha rilasciato un accreditamento per tutti i test chimici che possono essere effettuati dal laboratorio, confermandone la correttezza tecnica secondo lo standard ISO 17025.


Economia

Ambiente

commercio, turismo e servizi attivato un fondo per chi investe

RACCOLTA DIFFERENZIATA superata quota 80%

Un accordo tra Comune e Terfidi Veneto permetterà finanziamenti a tasso agevolato, favorendo il rilancio economico in questo periodo di difficoltà.

Ottimi risultati nella gestione dei rifiuti, grazie all’impegno di cittadini, gestore e Comune. Risparmio di 40 euro pro capite rispetto alla media regionale.

q

È un aiuto alle imprese

del fondo è quello di erogare finanziamenti funzionali all’attività dell’impresa, con importo massimo di 40 mila euro e durata di 36 mesi. “Questo fondo è una risposta concreta alle esigenze degli operatori del commercio, turismo e servizi - afferma Paolo Meneghini, presidente di Confcommercio Lonigo -, che anche nella nostra città, nei quartieri e nelle varie frazioni sono alle prese con un generalizzato calo delle vendite”. Il fondo pone particolare attenzione alle imprese che hanno sede nel centro storico perché, sottolinea l’assessore alle attività produttive Roberto Nisticò, “la vitalità di una città si misura anche e soprattutto dalla qualità dei negozi e dei pubblici esercizi che sorgono nella sua area storica”. Ciò non toglie che, considerato l’ammontare del fondo, e

14

uattrocentomila euro a disposizione delle imprese del commercio, del turismo e dei servizi con sede a Lonigo. È questo l’ammontare del fondo di rotazione deliberato dal Comune e che sarà gestito da Terfidi Veneto, la cooperativa di garanzia al credito di riferimento per le imprese vicentine associate a Confcommercio. La locale delegazione Confcommercio e l’Amministrazione comunale si sono impegnate a dare una risposta alla difficile situazione congiunturale che grava in particolare sulle pmi del terziario, istituendo questa possibilità di finanziamento a tasso agevolato. “Le attività commerciali hanno un ruolo fondamentale nella qualità di vita di una città - spiega il sindaco Giuseppe Boschetto - e non vogliamo che in questo momento di crisi si rischi di perdere un patrimonio di negozi, pubblici esercizi e società di servizi che garantiscono un importante servizio ai cittadini”. Il fondo è alimentato con 200 mila euro messi a disposizione dal Comune, mentre altri 200 mila euro sono erogati dalla Banca di Credito Cooperativo di Pojana Maggiore. Nello specifico, questo strumento finanziario prevede un tasso a carico del beneficiario pari al 50% dell’Euribor 6 mesi, più 3,5 punti di spread (con un tasso finale che, grazie proprio all’intervento del fondo rotativo, corrisponde attualmente a circa il 2%). Scopo

il meccanismo stesso che caratterizza questo genere di strumenti creditizi, le aziende del terziario avranno la possibilità di usufruire di questa opportunità per la durata totale dell’iniziativa, già fissata in circa sei anni. “Siamo già pronti a predisporre le pratiche necessarie ad accedere al fondo di rotazione - assicura Paolo Chiarello, presidente di Terfidi Veneto -. Il punto di riferimento, in questo senso, sono gli uffici della Confcommercio di Lonigo, presso cui le imprese possono rivolgersi per per compilare le domande, che poi saranno vagliate dalla nostra cooperativa di garanzia”. Per maggiori informazioni basta contattare l’ufficio mandamentale (riferimento Mirco Fipponi) al tel. 0444 830312.

I

l Comune di Lonigo si conferma leader nella raccolta differenziata: il traguardo del 65% indicato dalla legge è stato sfiorato già nel 2010, con una percentuale di differenziazione del 64,2%. Nel 2011 l’Amministrazione ha superato abbondantemente la soglia minima, con una percentuale di differenziazione dei rifiuti del 76,6% e nel 2012 la quota è stata dell’81,9%. In sostanza, rispetto al 2010, la crescita è stata di 17,7 punti percentuali, “e questo – sottolinea l’assessore all’ambiente Dario Fasolin - grazie ai cittadini, al Presidente, al CDA e ai collaboratori tutti della società UTILYA S.r.l., al gestore del servizio, ossia la ditta IDEAL SERVICE soc. COOP e all’Ufficio Ecologia - Ambiente e Tributi del Co-

mune”. Nel 2012 a Lonigo sono state prodotte 101 tonnellate di rifiuto secco in meno rispetto all’anno precedente e precisamente 1086 tonnellate contro le 1187 del 2011. La produzione di rifiuto secco indifferenziato pro capite annuo è stata di Kg. 68,46/Abitante, contro la media regionale di Kg. 130,00/Abitante. Il costo totale pro capite annuo è stato di e 89,86/Abitante, contro la media provinciale di e 99,00/Abitante e la media regionale di e 128,69/Abitante. “Credo che aver quasi raggiunto la soglia massima di differenziazione (circa il 90%), valutata da molti tecnici del settore come adeguata per i Comuni simili al nostro, non debba comunque

15

essere sentito come un traguardo, ma anzi come uno stimolo per migliorare – spiega l’assessore Fasolin -. Differenziare è e rimane obiettivo essenziale, ma, a mio avviso, ora non più sufficiente per la tutela della nostra salute e del nostro ambiente, per cui dobbiamo essere consapevoli anche che bisogna RIDURRE prima di DIFFERENZIARE. Diventa sempre più impellente ridurre gli sprechi e per fare questo dobbiamo inevitabilmente modificare le nostre abitudini e i nostri atteggiamenti alimentari. Bisogna, quindi, pensare al rifiuto non solo in percentuale di differenziazione, ma soprattutto in termini di riduzione del rifiuto prodotto, unico mezzo che porterà il cittadino a risparmiare e a vivere meglio”.


Lavori

primavera di Lavori Pubblici interventi al parco e sulle strade Manutenzione straordinaria al tappeto erboso dell’Ippodromo, una pista ciclabile più sicura e una nuova rotatoria in via Zara. Erano anni che nel parco dell’Ippodromo non si faceva una seria manutenzione straordinaria. Una decina di grossi bilici ha portato una grande quantità di terreno leggero, che è stato steso soprattutto nei punti più bassi e soggetti ad allagamenti. Sono stati inoltre arieggiati, ripuntati, concimati e riseminati i tre spicchi dell’ippodromo, escluso quello attorno al parco giochi. Per favorire l’attecchimento dell’erba e la buona riuscita dell’operazione, nei primi mesi non sarà possibile giocare ma solo camminare e passeggiare. Potrà essere utilizzato, anche per i giochi, il quarto spicchio attorno al parco giochi.

Piazza Garibaldi, 8/a - 36045 Lonigo (VI) tel. 0444/436537 - fax . 0444/438049 www.agenziavicenza-lonigo.com LONIGO: nella pregevole zona ai piedi della collina dei “Frati” su recentissimo ed elegante complesso proponiamo luminoso e bel miniappartamento caratterizzato da ampio spazio esterno con pompeiana prevalentemente pavimentato e ampio garage. Classe B – ipe 65,86 KWh/mqa Rif. 503

MONTEBELLO VIC.: in centro al paese splendido e luminoso attico composto da ampio salone con zona cucina, lungo corridoio con nicchia per armadio, due camere matrimoniali, una singola, due bagni, due terrazzi con vista panoramica e garage per tre auto. Classe E - ipe 112,7 KWh/mqa. Rif. 493

ALMISANO DI LONIGO: in piccolo contesto di 6 unità ampio ed accogliente appartamento bicamere al piano rialzato elegantemente rifinito con doppi servizi, garage per due auto e cantina. e 120.000 Classe C – Ipe 111,20 KWh/mqa. Rif. 490

ALONTE: su palazzina di sole quattro unità ampia e luminosa soluzione abitativa con ingresso indipendente e composta da cucina, sala, tre camere, due bagni, ripostiglio, ampio terrazzo vivibile con veranda, il tutto collegato da scala interna a locale taverna, cantina e garage. Porzione di scoperto in proprietà esclusiva. Classe E – ipe 193,2 KWh/mqa Rif. 489

SAREGO: in zona residenziale di recente costruzione vendesi appartamento duplex di 112 mq all’eccezionale prezzo di Euro 100.000,00. Classe Energetica “D” Ipe 129,7 Kwh/mqa. Rif. 499

LONIGO: in zona residenziale a 500 mt dal Parco Ippodromo proponiamo spazioso appartamento anni ‘70 abitabile, piano secondo, composto da soggiorno, cucina, due camere matrimoniali, bagno, due terrazzi e garage singolo. Ottima opportunità ad € 85.000! Classe D – ipe 126,80 KWh/mqa. Rif. 508

LONIGO: centro luminoso e comodo appartamento su due livelli composto da cucina, sala, tre camere, due bagni, ripostiglio e garage doppio. Ultimo piano con ascensore. Classe D – ipe 92,00 Kwa/mq. Rif. 464

LONIGO: situata in una bella zona residenziale nei pressi degli impianti sportivi villetta a schiera centrale ben tenuta con giardino esclusivo e confortevoli spazi interni. Classe E– ipe 131,83 KWh/mqa. € 178.000! Rif. 409

ALONTE: ottima opportunità di investimento, nel cuore nel paese proponiamo appartamento bicamere posto al piano 1° con garage al piano seminterrato . Attualmente locato a studio dentistico con un ottimo canone mensile! Classe C – ipe 116,00 KWh/mqa. Rif. 500

Ecco la nuova rotatoria di via Zara, che garantisce una maggiore sicurezza per chi affronta l’incrocio.

LOCAZIONI

Messa in sicurezza della pista ciclabile in via Pontedera: maggior tutela per pedoni e ciclisti.

16

LONIGO: Comodo a piacevoli passeggiate nel Parco Ippodromo, proponiamo Miniappartamento con garage ben ammobiliato ! € 400,00 (rif. L115)

LONIGO: In piccolo contesto di sole due unità proponiamo appartamento bicamere con terrazzo e doppi servizi , ampio garage doppio al piano seminterrato . L’appartamento è parzialmente ammobiliato di cucina , climatizzatore e impianto d’allarme. € 450,00 nessuna spesa condominiale. Libero da metà settembre (RIF L135)

17

LONIGO: In posizione centralissima, vi proponiamo grazioso e accogliente monolocale posto al piano secondo ed ultimo . Nessuna spesa condominiale. € 330,00 (RIF. L37)


Informa

Cultura

Vigili del Fuoco, 2012 intenso il ricordo del sisma in emilia

il teatro fa il pienone ottimi risultati per la stagione

I pompieri leoniceni sono stati impegnati a Novi e a Ferrara, stringendo nuovi rapporti di amicizia. E in giugno torneranno in quelle zone.

Un folto pubblico sia per gli spettacoli di prosa che per la lirica. I giovani apprezzano le proposte, grazie ai social network.

U

n 2012 intenso quello dei Vigili del Fuoco di Lonigo, che hanno dovuto affrontare non solo un aumento considerevole di azioni nel territorio, ma anche il sisma in Emilia. A giugno, infatti, dopo il terremoto che ha sconvolto l’Emilia, i pompieri di Lonigo sono intervenuti prima a Novi, in provincia di Modena, e poi a Ferrara. Un’esperienza che ha lasciato in loro ricordi tristi e ricchi al tempo stesso, per il rapporto di amicizia e di fiducia che si era creato con gli Emiliani. “Alcuni di noi – raccontano i Vigi-

li – sono tornati a Novi in dicembre, e hanno trovato un paese con una forte voglia di ripartire. Dopo soli sei mesi dal sisma, con l’aiuto delle donazioni, di gruppi di volontari e di aziende da tutta Italia, sono riusciti a ricostruire scuole e strutture per ricominciare. E

per giugno, stiamo organizzando una rimpatriata a Novi: mangeremo gnocco fritto e tigelle con strutto e crudo. Sarà per noi l’occasione per ritrovarci con le persone con cui abbiamo condiviso un momento della vita difficile da dimenticare”.

Interventi

2012

rispetto al 2011

incendi

177

+ 30%

soccorso a persone e animali

200

+ 40%

incidenti stradali

47

- 19%

allagamenti e dissesti di edifici

36

=

Totale

460

+ 30%

s

i è conclusa con successo la seconda stagione del Teatro Comunale di Lonigo, realizzata dal Consiglio di Amministrazione presieduto da Fausto Gelati e progettata dal direttore artistico Carlo Mangolini. Una stagione importante perché celebrava i 120 anni dalla nascita del teatro e che ha registrato un vero e proprio boom di presenze, con un incremento complessivo di oltre il 5% degli spettatori. I punti vincenti sono stati il ritorno della lirica, con un applauditissimo allestimento del “Rigoletto” verdiano diretto dal Maestro Maurizio Fipponi, l’avvio di una stagione di teatro contemporaneo e la presenza di un’eccellenza musicale come i Solisti Veneti, protagonisti di una riuscitissima versione di “Pierino e il lupo” di Procoviev. La tradizionale Stagione di Prosa in abbonamento sul versante più ironico ha visto alternarsi lo stile surreale di Ales-

sandro Bergonzoni a quello più delicato e poetico di Lella Costa. In cima alla lista degli spettacoli più visti si colloca poi il beckettiano “Aspettando Godot” con Natalino Balasso. Ancora Beckett protagonista di un testo folgorante firmato da Vitaliano Trevisan e interpretato da Ugo Pagliai. Straordinaria anche l’interpretazione di Milena Vukoticnel far rivivere in scena uno dei miti del ‘900 come Coco Chanel. A completare il programma tre grandi classici che hanno portato a Lonigo Giuseppe Battiston, Silvio Orlando e Lucrezia Lante della Rovere. Il primo ha dato vita a “Macbeth”, il secondo a un modernissimo dialogo filosofico di Diderot e la terza a “Come tu mi vuoi” di Pirandello. Questi nomi “meno teatrali” sono stati particolarmente apprezzati dal pubblico giovane, che ha partecipato più numeroso del solito. Fondamentale in questo senso anche

19

il potenziamento degli strumenti telematici: dall’indirizzario internet al sito, dalla pagina facebook alle newsletter. Una scelta di partecipazione che va anche nella direzione di una maggiore convivialità, espressa dall’iniziativa del “Teatro dei Sapori”: le cene dopo gli spettacoli hanno creato inaspettate occasioni di incontro tra attori e spettatori, riuniti attorno a un tavolo ad assaggiare i piatti della scuola di ristorazione Dieffe di Lonigo. Molto apprezzata complessivamente la qualità artistica della stagione, come sottolineato dalla stampa che ha segnalato il Teatro e alcuni titoli della sua programmazione tra le eccellenze culturali del 2012.


cultura

andy warhol sbarca a lonigo palazzo pisani casa della pop art È scattata la mostra dedicata alle opere di uno dei maggiori esponenti dell’arte del Novecento. Possibilità di visite guidate.

Mostre il bilancio è super Numeri incoraggianti. La cultura è di moda.

città dei bambini una ricca primavera Un susseguirsi di eventi per i più piccoli, ma anche per gli studenti più grandi e gli adulti.

1950/2000: 1513 visitatori (principalmente leoniceni) Renato Guttuso: totale visitatori 1681: circa 400 da Lonigo e Comuni limitrofi (Alonte, Sossano, Orgiano, Sarego, Meledo, Campiglia dei Berici, Montebello, eccetera). I restanti provenivano da: Montecchio Maggiore, Valdagno, Chiampo, Arzignano, Legnago, Colognola ai Colli, Cerea, Verona, Cologna Veneta, Monteforte, molti da Vicenza (circa 200), Montebelluna, Castelfranco Veneto, Brescia. La mostra è stata recensita su: Corriere del Veneto, Corriere della Sera online, Sole 24 Ore, Giornale di Vicenza, L’Arena di Verona, Sabato Affari, Basso Vicentino, Area3, e circa 40 siti online. Furere: totale visitatori 712 (molti giorni di pioggia purtroppo) con visitatori provenienti sia da Lonigo che dal territorio (da Guttuso in poi è aumentato il successo di pubblico).

L’

arte di Andy Warhol in mostra a Lonigo. Fino al 30 giugno Palazzo Pisani ospita il grande evento sull’artista che è considerato uno dei principali esponenti della Pop Art americana. Esposte le migliori realizzazioni artistiche di Warhol, per un viaggio suggestivo tra le nuove “icone” del XX secolo. La mostra è aperta il lunedì dalle 10 alle 12, il giovedì e il venerdì dalle 16 alle 19 e il sabato e la domenica dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 19. Visite guidate su prenotazione al numero 3292812223 o alla email mv_ eventi@yahoo.it (gruppo minimo di 10 persone).

Questi gli appuntamenti:

25 maggio, 8.30 – 12.30, parco Ippodromo: Giornata dei giochi e dei colori.

26 maggio, 8.30, parco Ippodromo: Marcia Longa dei bambini e dei ragazzi 20.30, teatro comunale: concerto dell’Istituto Musicale

30 maggio, 20.30, piazza Garibaldi: “Pinocchi: se devi dire una bugia, dilla grossa!” – commedia musicale in cinque quadri delle classi quarte della primaria di Lonigo

31 maggio, orario scolastico: letture nella scuola primaria di Lonigo 1 giugno, 15.00: caccia al tesoro con il gruppo Cngei 3 giugno, orario scolastico, scuola secondaria “C. Ridolfi”: letture con l’autore Costalunga e la partecipazione della scuola secondaria “A. Melotto”

6 giugno, 20.45, piazza Garibaldi: spettacolo teatrale scuola primaria di Almisano

7 giugno, 20.45, piazza Garibaldi: recita teatrale scuola secondaria “A. Melotto”

8 giugno, 8.00 – 13.00, campo sportivo di Madonna: “Star bene in festa”, dedicata a “salutare” la scuola

9 giugno, 14.30 – 18.30, piazza Garibaldi: “Il villaggio incantato”, laboratori medievali ed avventure in costume per bambini 20.45, convento S. Daniele: spettacolo scuola secondaria “A. Melotto” Ma non mancano altri appuntamenti:

8 giugno, 20.45, piazza Garibaldi: “Danse atelier”, spettacolo di danza 14 giugno, 20.45, piazza Garibaldi: “Ballet studio”, spettacolo di danza 15 giugno, 20.45, piazza Garibaldi: la consulta giovanile presenta “Open stage – Plaza e liscio, metti in piazza il tuo talento”, spettacolo di varietà e musica. 22-24 giugno, centro giovanile: Festa dei popoli, organizzata da Noi Associazione

20

21


la parola ai gruppi consiliari

è

Lega Nord Popolo di Lonigo

l’immobilismo a contraddistinguere l’amministrazione Boschetto: tre anni di tante promesse mai mantenute. Il lassismo utilizzato fino ad oggi da questa amministrazione è disarmante. La scusa della crisi economica ormai non regge più e in questo momento le idee e l’intraprendenza di chi amministra fanno la differenza. A Lonigo mancano le idee e la volontà di costruire per il bene comune. Inoltre alcune delle scelte adottate da questa amministrazione vanno nella direzione opposta a quelle di un’attenta gestione della cosa pubblica. Nel ruolo di consiglieri di opposizione e controllo ci siamo attivati per proporre la riduzione dell’I.M.U. e l’eliminazione di Equitalia, suggerendo anche le modalità. Peccato che queste proposte dalla maggioranza siano state ritenute poco importanti. Purtroppo non si pone attenzione neppure alle elementari richieste dei cittadini: sicurezza, accattonaggio molesto, immigrazione, problema parcheggi in prossimità della stazione di Locara, riduzione della velocità, Ospedale, fiera, Cittadella degli studi, impianti sportivi, P.a.T., assetto del territorio, problematiche ambientali e sociali, società partecipate e trasparenza amministrativa; temi che, quando da noi proposti, vengono sistematicamente respinti come poco rilevanti o inopportuni. I Consigli Comunali vengono convocati ogni tre mesi esclusivamente per l’ordinaria amministrazione. Se noi convochiamo i C.C. per parlare e discutere dei veri problemi evidenziati dai cittadini, il gruppo di maggioranza neppure si presenta. E dulcis in fundus, dopo la riduzione dei servizi ospedalieri, anche l’ultimo servizio rimasto a Lonigo, lo sportello del “GIUDICE DI PACE”, verrà chiuso e trasferito altrove. La giustizia per noi è un servizio essenziale. L’amministrazione Boschetto invece si è lavata le mani e l’incapacità di fare squadra con i Comuni limitrofi, unita all’immobilismo della medesima, hanno fatto il resto. La nostra Città merita una considerazione diversa e i servizi vanno difesi ad ogni costo.

Dalla parte del cittadino

C

on Luca Lazzari-Dalla parte del Cittadino” è un movimento civico a tutti gli effetti che parte dal “basso”, dai cittadini, dalla spinta degli ideali contro quel “marciume” politico (spesso anche locale) che ci ha portato a questa indecente ed inaccettabile situazione. È una battaglia che portiamo avanti già da anni; non siamo dunque sbucati fuori solo adesso, ma la nostra lotta coerente riteniamo sia un punto di riferimento serio ed affidabile per la “gente” delle nostre zone, anche perchè frutto di anni di esperienza, di coraggiose prese di posizione a favore della gente ed in contrasto dei soprusi del potere, anche quello locale. Siamo sempre più nauseati da quanto sta accadendo! Solo l’incoraggiamento e la stima che ci viene manifestata da tante persone ci dà la forza per continuare a lottare: intendiamo essere i portavoce dei cittadini onesti, di coloro che faticano ad arrivare alla fine del mese. Lonigo è allo sbando, si sta spegnendo, non contiamo più nulla; mancano servizi, trasporti; il degrado e la mancanza di sicurezza sono purtroppo sotto gli occhi di tutti. È un’amministrazione comunale da “far rizzare i capelli”. Intanto, ad esempio, nel bilancio comunale la voce imposte, tasse e tributi (compresa l’IMU) che pagano i leoniceni ammonta addirittura a quasi 8 milioni di euro (15 miliardi di lire!). Sindaco e Giunta raccontano la “favola” che “non ci sono soldi”, ma per “certe operazioni” i soldi li trovano, eccome! Nel mese di aprile è poi iniziato un ulteriore infame attacco all’Ospedale di Lonigo probabilmente finalizzato a “smantellare” pure il day-surgery/ chirurgia di giornata: tutto ciò è potuto accadere anche perchè favorito dal vergognoso silenzio di tutti i sindaci dell’area (inqualificabile il comportamento della Giunta comunale di Lonigo). Nessuno, infatti, si è unito alla nostra “denuncia” contro i manager dell’ULSS. Cittadini onesti, abbiamo bisogno del vostro sostegno! I consiglieri comunali Luca Lazzari e Chiara Gianin.

I consiglieri Giorgio Nicolin , Luca Restello e Andrea Castiello.

22

Civitas Leonicena Al momento di andare in stampa il contributo del gruppo Civitas Leonicena non era ancora giunto in redazione.

gente di lonigo galleria di personaggi Lista civica Boschetto per Lonigo

Tre leoniceni protagonisti di importanti traguardi. I complimenti dell’Amministrazione comunale.

C

ome Amministratori speravamo che il 2013 si aprisse in modo migliore, sia dal punto di vista economico che da quello politico, in virtù anche delle elezioni politiche svoltesi a febbraio. La situazione si è protratta fino a fine aprile: la crisi persiste, anzi continua sempre di più a logorare le famiglie della cosiddetta fascia debole. Si sperava almeno che a livello locale si potesse sbloccare qualcosa, che ci fosse la possibilità di investire dei soldi in opere pubbliche, viste le precarie condizioni, a esempio, dei tetti delle scuole, delle strade e dei marciapiedi. Il lavoro è sempre più precario, tant’è vero che le persone che perdono il lavoro e le aziende che chiudono sono in aumento. Questa recessione è entrata in un tunnel dove si fa fatica, anzi, al momento non si riesce a vedere la luce e quindi la ormai tanto invocata ripresa economica si fa ancora attendere. Guardiamo con speranza e fiducia al nuovo Governo Letta, premier che stimiamo e apprezziamo e, attraverso i canali che ci vengono messi a disposizione, continueremo a sollecitarlo perché adotti quei provvedimenti che ci permetteranno di uscire da questa crisi. Da parte nostra un segnale importante lo abbiamo dato, abbiamo pagato in tempi celeri tutti i nostri fornitori e qualcuno si è congratulato perché siamo uno dei pochi Comuni che salda i propri conti. Altra nota positiva deriva dal bilancio consuntivo, dove l’indebitamento non supera il 3% e un’oculata gestione ha fatto sì che il patto di stabilità sia stato rispettato. Ottimi risultati li abbiamo avuti in primis con la Fiera (benissimo per la presenza degli espositori anche se il tempo non è stato clemente), la novità del fine settimana nella terza domenica di marzo con il Degustibeer e l’iniziativa, sempre patrocinata dal Comune, dell’associazione “Terre Narranti” svoltasi con la riscoperta del nostro territorio, con il successo della “Strapalladio” (ottima affluenza di partecipanti, circa 3500). Come Gruppo di Maggioranza continueremo con il solito e rinnovato impegno ad adoperarci per utilizzare al meglio e ad esclusivo vantaggio di voi Cittadini, eventuali risorse che si renderanno disponibili.

Complimenti a Marino Cortese, che il 13 aprile è stato premiato dal Rotary International (distretti 206 dell’Inner Wheel e 2060 del Rotary) in occasione di un importante convegno dal Titolo “Quando la volontà vince ogni ostacolo”. Un giusto riconoscimento per Cortese, perché, recita la motivazione, “avendo dimostrato una particolare forza d’animo nell’affrontare e superare la propria situazione, ha riaffermato in concreto la pari possibilità sociale ed economica con ogni altra persona”. Questo perché è stato recentemente eletto Presidente ADDIMA (Associazione di Difesa del Malato). La comunità di Lonigo lo ringrazia per quanto ha svolto e tutt’ora svolge a favore dei malati.

Tanti cari auguri per i 100 anni di Albertina Battivelli, nata il 28 gennaio 1913. Qui la vediamo in una foto di scuola. È la terza da sinistra in seconda fila. Lonigo festeggia con Samuele Rizza della Pizzeria “The Bridge” di Madonna, che si è classificato terzo su 160 concorrenti al 14° campionato mondiale dei pizzaioli organizzato a Rimini in occasione della Fiera Rhex 2013. Rizza si è cimentato nella competizione per la pizza “Gluten Free”, un prodotto specifico per chi soffre di celiachia. Anche l’Amministrazione comunale si complimenta con il giovane Samuele.

23


Lonigo maggio 13  

Lonigo informa Maggio 2013

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you