Page 1

nt r o d e str a

ie m e

Preva

In s

ll e

Ce

Prevalle CentroDestra insieme

Ziglioli sindaco

Periodico di informazione dell’amministrazione comunale e-mail: prevalleinsieme@gmail.com Stampato in proprio - committente responsabile Amilcare Ziglioli

Un anno da Sindaco È passato un anno da quando siamo stati delegati ad amministrare il nostro paese ed è stato un periodo di idee, di progetti ma anche di realizzazioni importanti che gli assessori vi illustreranno negli articoli seguenti; tutti interventi che vanno a centrare i punti del nostro programma. Abbiamo tolto le campane del vetro passando alla raccolta porta a porta, tra qualche mese sarà la volta dei cassonetti dei rifiuti completando così la raccolta integrale a domicilio dei rifiuti che ci porterà fra non molto ad onorare quell’80% di differenziata che è un punto qualificante del nostro programma di governo. Anche se tutto sembra tacere sul nastro trasportatore della Fassa al Buco del Frate, stiamo contrastando forti pressione dai comune limitrofi e da organi politici sovracomunali, ma la nostra tenacia, le nostre convinzioni ambientali debitamente motivate ci permettono di resistere alle richieste di realizzazione del nastro, anzi destano il rispetto ed il plauso di chi è favorevole al progetto. Non vi prometto nulla ma forse avremo una sorpresa; ed anche questo è un punto onorato del nostro programma di governo. La residenza socio-assistenziale per anziani sta entrando nel vivo della sua realizzazione ed a breve daremo ai nostri nonni una sistemazione adeguata alle loro esigenze. Stiamo lavorando alacremente con la Fondazione “Antonio Bosio” per portare a compimento l’opera in 24 mesi. Ma questo è stato anche un anno di veleni da parte dell’opposizione. Veramente sono stato più volte sollecitato a rispondere a tono alle volgarità ed alla villania messa in campo dall’opposizione, ho sempre moderato i toni a chi mi chiedeva d’intervenire perchè noi siamo fatti di un altra pasta, abbiano un altra educazione e non siamo portati alla politica sterile. Ma siccome, sia in consiglio comunale che nell’informazione alla cittadinanza,

si è perso il senso della misura tanto da costringerci a spedire una lettera di richiamo al consigliere Catterina Paolo per comportamento verbale non consono in consiglio comunale e a quererarlo per diffamazione a mezzo stampa, è giunta l’ora di fare alcune puntualizzizioni. Partiamo con lo stipendio del sindaco legittimo e stabilito per legge in base a numero di abitanti: è di 1250 euro lordi, che netti diventano meno di 800 euro/mese; le spese della macchina, la mia personale, per i trasferimenti a Brescia e a Nozza di Vestone sono a mio carico come le spese telefoniche del mio cellulare. Non rapporto il compenso con le ore passate in amministrazione ma con quello che realizzeremo nei cinque anni, intanto abbiamo già portato a casa 165.000 euro di contributi. Veniamo ora agli amici, gli amici degli amici ed i parenti. Ho fatto fare ai dipendenti una breve ricerca sugli addobbi floreali del municipio per il biennio 2008/2009 (1°semestre) una cosa veloce perchè gli impiegati perdono già abbastanza tempo a produrre decine e decine di documenti che il consigliere Catterina Paolo richiede settimanalmente e cosa scopriamo? Che nel 2009 (6 mesi) al vivaio Facchetti, via Fucinello, (dove abita il consigliere Catterina Paolo e dove vi lavora la moglie) vengono corrisposti 1700 euro e che nel 2009 allo stesso vivaio vengono corrisposti 946 euro. Oltre a questi non sono risultati altri acquisti di fiori. Oh! S’intenda tutto legittimo, tutto fatto secondo le norme e le regole, ci mancherebbe. Sia chiaro e noto a tutti però che a Prevlle ci sono almeno altri 3 negozi di fiori, perchè non ripartire le cifre tra tutti? Eh i parenti! E che ne dite di quegli appartamenti costruiti in Via Manzoni in un orto ed in Via S.Carlo in un giardino dove uno dei soci della società immobiliare è il genero di un ex assessore? E gli scivoli che servono le autorimesse di queste strutture? Uno

sale e si innesta contromano dietro una curva sulla pubblica via (Via Manzoni), l’altro sale prepotentemente dai garages e s’incrocia pericolosamente con Via S.Carlo. Perchè qualcuno deve arretrare l’ingresso della sua proprietà dalla pubblica via ed altri no? Eh! Gli amici degli amici! E i casermoni alla rotonda dei Acquatica, stile Sesto San Giovanni, a ridosso di un centro storico, dove un normale cittadino non può realizzare nemmeno un balcone, con ampio giardino ma senza una straccio di un parcheggio in una zona già povera di aree di sosta? Risulta che il geometra progettista sia stato molto legato con la famiglia dell’ex-sindaco. Eh! Gli amici ed il lampione che in Via Mazzini passa nella gronda di un tetto che sporge sulla strada. Eh! Gli amici degli amici! Si è parlato tanto dei trattori che non passano da Acquatica , il che non è vero. Passano solo quelli con peso complessivo inferiore a 75 q.li; gli altri mezzi, essendo la strada stretta e turtuosa e frequentata da numerosi bimbi extracomunitari, anche piccoli, utilizzano un percorso alternativo. La minoranza ha fatto del sarcasmo sull’argomento e, siccome ne parla in continazione, lo considera evidentemente uno di quei punti fondamentali della sua politica e questo la dice lunga sul livello politico dei nostri avversari ma pensate che il consigliere Catterina Paolo quando era sindaco o vicesindaco (è la stessa cosa) dopo aver fatto i marciapiedi davanti a casa sua per non far passare i trattori, camion o quant’altro vicino alla sua residenza...ha addirittura acquistato il terreno sul quale, a detta di tutti, deve passare e passerà, grazie a noi, una strada essenziale per decongestionare il traffico nella stretta di Via Medici e Tito Speri, altro che far uscire la


2

Prevalle CentroDestra Insieme bretella della tangenziale in Piazza San Michele!! Oh! S’intenda, tutto legittimo, tutto fatto secondo le norme e le regole, ci mancherebbe. Sia chiaro e noto a tutti però che un amministratore prima di badare al proprio interesse deve soddisfare l’interesse della comunità, deve pensare al suo benessere e alla sua incolumità e acquistare un terreno su cui deve passare un’arteria importante per snellire il traffico e diminuire il pericolo d’incidenti non è da amministratore attento ai bisogni della sua gente; alla faccia dei trattori da acquatica e dell’indennità del Sindaco! Ci sono vari modi per gonfiare i portafogli!!! Per quanto riguarda gli zingari voglio far notare che hanno la residenza a Prevalle concessa dalla precedente amministrazione (ora minoranza) in data 30/12/2004 e 12/02/2005 per cui oltre ad essere cittadini italiani sono residenti a Prevalle e non è certo impresa facile allontanare cittadini dal proprio comune di residenza. Noi a settembre 2009 abbiamo iniziato la procedura di cancellazione dall’anagrafe (che gli altri non hanno mai fatto) ed abbiamo instaurato una serie di rapporti con il Comando Provinciale dei Carabinieri e con la prefettura che ha portato, il 21/07/2010 il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, composta da Sua Eccellenza il Prefetto, il Sig. Questore, il Sig. Sindaco

di Brescia, il comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia Stradale, del Corpo Forestale dello Stato, ad inserire nell’ordine del giorno la questione nomadi a Prevalle presa come spunto per risolvere il problema del nomadismo a livello provinciale. Queste relazioni non si tessono in un giorno, ci vuole perseveranza ed argomentazioni forti. La fontanina che ha destato tanto stupore nella sinistra è stata messa per una questione etica: i nomadi utilizzavano l’acqua dagli idranti in maniera eccessiva ed impropria. Per evitare sprechi abbiamo sigillato tutti gli estintori sostituendone due ad uso esclusivo dei Vigili del Fuoco e messo la fontana. Successivamente siccome i nomadi non hanno rispettato gli accordi presi con l’amministrazione l’abbiamo tolta. Due ultime cose: non sono Sindaco ne per giocare con i fazzoletti verdi ne con le sveglie ma per rendere un servizio alla mia gente. Questa è un offesa non solo alla mia persona ma soprattutto alla carica istituzionale che rappresento, vergognatevi per quello che dite, vergognatevi di pensare che siete solo voi capaci di governare, non siete certamente vuoi gli unti del Signore e dopo di voi non viene il diluvio, viene certamente maggior educazione e rispetto dell’avversario. L’articolo 21 della costituzione dice

testualmente:”tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione” ed allora io ho il diritto come uomo libero tra i liberi di credere ad uno stato migliore e federale, a farne propaganda affinchè un domani non lontano possiamo divenire padroni a casa nostra, io ho il diritto di avere nel cuore un altra patria, io ho il diritto di sperare che un domani la mia terra di Padania faccia parte di un moderno stato federale unito e solidale, l’articolo 5 della costituzione lo prevede. La sinistra che ha sempre anelato all’internazionale socialista si riscopre ora a difendere uno stato nazionale centralista che uno dei padri della stessa sinistra, Togliatti, ha spesso disprezzato. Vedete cari concittadini come è facile controbattere a chi crede di avere l’aureola di santità? Questa è la prima ed ultima volta che risponderemo ai veleni dell’opposizione, la bagarre e la polemica non fanno parte del nostro modo di governare e fare politica, la nostra è la politica del fare in silenzio, con dedizione e come dico sempre sarà ciò che sapremo realizzare a costituire tra quattro anni il giudizio del nostro operato. Le chiacchiere e la polemica sono aria fritta, sono il raglio dell’asino che non giunge in Paradiso. Amilcare Ziglioli

… a proposito di

alla fiducia che i propri concittadini hanno riposto in noi, senza ricorrere ad atti ad effetto, senza sbandierare donazioni, offerte o rinunce economiche che rientrano nell’inviolabile sfera privata di ognuno, come invece, tristemente, è stato fatto in più occasioni da coloro che occupano i banchi dell’opposizione in Consiglio Comunale riferendosi alle indennità degli amministratori. Il tema delle indennità degli amministratori comunali, soprattutto per gli effetti e le facili strumentalizzazioni che avrebbe potuto causare, è stato approfonditamente dibattuto dalla Giunta Comunale e, all’unanimità, è stata approvata la proposta del Sindaco di applicare, come il dovere amministrativo impone, la norma di legge che regola le indennità degli amministratori. Ritengo che, con un semplice atto approvato all’unanimità, sia stato fissato un punto fondamentale, atto a qualificare l’opera che noi amministratori stiamo prestando, ed indispensabile ad evidenziare la sostanziale differenza tra volontariato ed impegno amministrativo.

Al volontariato una persona dedica il proprio tempo libero, decidendo da sola di fornire prestazioni in base alle proprie disponibilità e capacità. Dal volontario non è lecito chiedere più di quel che può dare, nessuno ne ha il diritto. Noi abbiamo chiesto il consenso della gente: dal momento che col voto abbiamo ricevuto la delega ad amministrare i beni di ciascuno, è come se avessimo stipulato un contratto con la popolazione, assumendo l’impegno di farci carico di determinati diritti e doveri. I prevallesi hanno il diritto di esigere dai loro amministratori determinate prestazioni. Hanno il diritto di esigere che i loro amministratori dedichino il tempo necessario alla gestione del proprio paese. Il garantire un’indennità agli amministratori garantisce ai cittadini il diritto ad essere governati da persone a cui possono chiedere il massimo senza riserve, cosa che non si potrebbe fare per un volontario. Anche con l’indennità il principio della gratuità dell’impegno pubblico è garantito, nel senso che l’indennità non rappresenta una retribuzione, ossia un com-

INDENNITA’ degli AMMINISTRATORI E’ un piacere constatare che la minoranza, ex assessori e sindaci che per anni hanno amministrato il nostro paese, debba argomentare basandosi esclusivamente su un tema di grande effetto ma di ben poca sostanza. La demagogia e l’utilizzo di argomentazioni populiste rendono chiaramente l’idea di quanta poca sostanza abbiamo di fronte. Dall’edizione primaverile del notiziario (dis.)informativo del gruppo consigliare di minoranza, traspare, anzi è evidente, un astio, quasi un odio personale, verso il Sindaco e gli Assessori “incriminati di dilapidare” ed “appropriarsi impunemente” delle risorse del Comune, forse onestà e trasparenza incutono terrore, forse si pensa che solo dei “pazzi” possano accettare un’indennità forfetaria prevista e normata da leggi dello Stato, forse non è normale che ci si comporti onestamente, si dedichi il proprio impegno e si risponda con i fatti


Prevalle CentroDestra Insieme penso per le funzioni espletate, bensì lo strumento per rendere effettivo il principio dell’articolo 51 della Costituzione in virtù del quale tutti i cittadini possono accedere alle cariche elettive in condizioni di eguaglianza. Non prevedendo l’indennità agli amministratori si rischia la democrazia, in quanto potrebbero accedere alle cariche solo coloro che possono permetterselo per tempo e denaro. Ritengo paradossale che qualcuno possa mettere in discussione la scelta di rispettare una norma come questa, a tutela della democrazia e della libertà di accesso alle cariche politiche. Se qualcuno ha una situazione economica

per cui può fare a meno dell’emolumento oppure per un qualsiasi motivo personale ritiene di non accettare quanto previsto, legittimamente e nel pieno rispetto della propria e della altrui libertà personale, può rinunciare a percepirlo lasciandolo nelle disponibilità dell’amministrazione o destinandolo ad iniziative utili a tutta la cittadinanza. Ma da questo punto in poi si entra nell’inviolabile sfera personale di ognuno, un ambiente privato nel quale nessuno che possa definirsi onesto, corretto ed educato ha il diritto di entrare, soprattutto, se vanta ambizioni di tornare ad essere amministratore del nostro Comune.

Costituzione della Repubblica Italiana

Art. 51: Tutti i cittadini dell’uno o dell’altro sesso possono accedere agli uffici pubblici e alle cariche elettive in condizioni di eguaglianza, secondo i requisiti stabiliti dalla legge.A tale fine la Repubblica promuove con appositi provvedimenti le pari opportunità tra donne e uomini. La legge può, per l’ammissione ai pubblici uffici e alle cariche elettive, parificare ai cittadini gli italiani non appartenenti alla Repubblica. Chi è chiamato a funzioni pubbliche elettive ha diritto di disporre del tempo necessario al loro adempimento e di conservare il suo posto di lavoro.

Marco Ghirardi Assessore ai Servizi Sociali

Il bilancio del nostro primo anno Siamo giunti al nostro secondo mandato finanziario, con una programmazione del Bilancio 2010 interamente a carico della nostra compagine amministrativa. Tecnicamente il Bilancio rispetta quanto previsto dall’art. 193 del D. Lgs n. 267/2000, cioè il pareggio finanziario e il mantenimento degli equilibri di bilancio per la copertura delle spese correnti e per il finanziamento degli investimenti in conto capitale. Nel corso dell’anno e’ proseguito lo sforzo di tutte le componenti amministrative e politiche nel rispettare il patto di Stabilità previsto per i comuni con popolazione superiore ai 5.000 abitanti, tutto ciò operando con lo spirito del “buon padre di famiglia”, apportando competenza personale dei singoli amministratori e dedizione alle problematiche della comunità e dei singoli cittadini. Ad oggi possiamo dire che tutti gli impegni verso il patto di Stabilità sono rispettati, facendo di Prevalle un comune cosidetto “virtuoso”. Naturalmente tutto ciò ha comportato alcuni sacrifici con una contrazione delle spese di investimento in corso d’anno e la nostra programmazione politico/amministrativa in sede di previsione delle opere pubbliche si è attenuta ad una scala di priorità che ha tenuto conto delle esigenze della collettività e delle risorse finanziarie disponibili. Diamo ora alcuni “numeri” significativi delle voci che compongono il Bilancio comunale. Per quanto riguarda le principali entrate correnti possiamo annoverare: • Imposta Comunale sugli Immobili € 872.288.054 • TARSU (tassa rifiuti) € 500.000 ruolo che verrà emesso nel 2011 • Compartecipazione IRPEF € 143.068 • Addizionale consumi energia elettrica € 80.401 • Trasferimenti dallo Stato € 718.662 • Rimborsi ICI 1^ casa € 246.207 • Sanzioni codice della strada € 60.000 • Rette scuola Materna € 90.000 • Proventi dall’acquedotto e fognatura € 520.852 • Canone locazione gestori telefonia mobile € 23.512 • COSAP (occupazione aree pubbliche) € 17.266 Per le entrate in conto capitale • oneri urbanizzazione riscossi € 127.919 • alienazione loculi cimiteriali € 50.492

Per quanto riguarda le spese correnti, un riassunto per macro settori, maggiormente dettagliato nella relazione dei singoli Assessorati: • Spese per il Personale, stipendi e contributi € 991.109 • Spese per prestazioni di servizi € 1.952.117 • Spese per Opere e manutenzioni straordinarie € 982.624 Ritengo inoltre opportuno dare conto dell’impegno profuso nel mettere a gara gli appalti scaduti in corso d’anno: • Appalto opere da muratore (2 anni) € 58.932 aggiudicato a €35.536 risparmio 39,70% • Appalto manutenzione verde (1 anno) € 62.049 • aggiudicato a € 35.328 risparmio 43,06% Per quanto riguarda le opere pubbliche appaltate: • Impianto fotovoltaico palestra comunale € 393.614 aggiudicato a € 315.757 risparmio 19,78% Prosegue con costante impegno la lotta all’evasione fiscale, strumento a cui è doveroso ricorrere per garantire l’equità fiscale. A fine novembre registriamo l’emissione di Avvisi d’accertamento I.C.I. pari a circa euro 46.000,00, di cui riscossi circa euro 31.000,00, mentre per la T.A.R.S.U. euro 27.700,00, riscossi euro 17.700,00. Tali dati si mostrano sostanzialmente in linea con gli anni precedenti. La nostra scelta amministrativa è quella di contenere al massimo i costi mantenendo standard elevati nella qualita’ dei servizi resi e di limitare o escludere aumenti tariffari ove ci sia consentito dalla normativa, dall’andamento del costo dei servizi e delle convenzioni e naturalmente dalle entrate correnti e straordinarie In conclusione il Bilancio Comunale mostra un andamento positivo, rispettoso delle norme previste dalle leggi finanziarie vigenti in materia; unitamente a un ottimo livello dell’attuazione dei programmi amministrativi previsti ad inizio anno. Il tutto in una situazione economica generale molto delicata che ci impone di monitorare in maniera sistematica incassi, spese e investimenti. Un ringraziamento a tutti i componenti del nostro grupp di maggioranza per la dedizione e l’impegno dimostrato nell’amministrare, con grande passione, il patrimonio della nostra comunità. Assessore al Bilancio e Vicesindaco Massimo Filisina

3


4

Prevalle CentroDestra Insieme

Dalla Pubblica Istruzione Ad un anno esatto dalla pubblicazione del precedente giornaletto l’Assessorato alla Pubblica Istruzione comunica quali sono stati gli interventi concernenti la scuola e gli organismi che gravitano intorno ad essa. Con un pizzico di orgoglio, si informa la comunità che la Scuola Secondaria di I° grado gode di un laboratorio informatico completamente nuovo. Messi in pensione i vecchi computer e con l’intento di garantire una continuità nel passaggio dalla Scuola Primaria(fornita di pc con sistema operativo Windows con i quali i bambini hanno il primo approccio didattico), sono stati installati 12 nuovi pc (più 1 per la postazione dell’insegnante) operativi con sistema Windows. I precedenti pc Mac sono stati trasferiti in un’aula apposita e continueranno ad essere utilizzati per alcune materie specifiche. In collaborazione con l’Assessorato ai Lavori Pubblici è stato inoltre sostituito gran parte dell’arredamento delle aule(banchi, sedie, lavagne), ormai fatiscenti e talvolta fuori norma. Con l’intento di far fronte alle esigenze manifestate dalle famiglie è stato aumentato il periodo di svolgimento del Minicred estivo rivolto ai bambini frequentanti la Scuola dell’Infanzia da 3 a 4 settimane, coprendo tutto il mese di luglio e, in collaborazione con l’Assessorato ai Servizi Sociali è stata ampliata la fascia d’età necessaria per la frequenza del CAG, includendo anche

bambini frequentanti le classi 1° e 2° elementare e prevedendo attività dedicate. Sono state rinnovate in corso d’anno la convenzione con le Suore Dorotee di Cemmo per la gestione della Scuola dell’Infanzia Comunale e la convenzione con la Comunità Montana per la prosecuzione del servizio di ristorazione scolastica. In collaborazione con la Polizia Municipale sono stati realizzati interventi di educazione stradale nei vari ordini di scuola. Viene garantita una maggior presenza delle forze dell’ordine durante l’entrata e l’uscita dalle scuole, coadiuvata dalla presenza di volontari, i cosiddetti nonni-vigile. Nel Consiglio Comunale del 30/11 è stato approvato il Piano di Diritto allo Studio per l’anno scolastico 2010/2011, strumento con il quale l’Amministrazione comunale programma gli interventi a favore dell’Istituzione Scolastica. Tenendo conto delle esigenze manifestate dalle scuole in ordine di materiale di consumo, beni durevoli e progetti, le risorse finanziarie destinate ai vari ordini di scuola sono pari a quelle erogate durante l’anno precedente. Nel rispetto degli equilibri di bilancio è stata premura di quest’Assessorato, infatti, mantenere gli standard finora garantiti necessari alle esigenze didattiche quotidiane e al miglioramento dell’offerta formativa, dando particolare sostegno a progetti di Recupero e Potenziamento

L’arcobaleno delle associazioni La voglia di condividere una occasione collettiva di festa e divertimento ha premiato con una affluenza record anche quest’anno gli organizzatori della Festa dell’Arcobaleno delle Associazioni svoltasi nell’ultimo fine settimana di luglio negli spazi del brolo adiacente Palazzo Morani a Prevalle. Il sodalizio comprende 54 tra gruppi ed associazioni che coprono praticamente tutti i settori del volontariato, da quello sociale, alla protezione civile, lo sport, le associazioni d’arma, gli oratori e comitati votati a diverse tematiche. Lo sforzo, ed il conseguente apprezzamento, è stato unanime premiando il coraggio di avere messo insieme un numero imponente di gruppi operanti in discipline diverse e con altrettanto diverse prerogative.

dedicati a bambini a ragazzi che presentano difficoltà di apprendimento. Come consueto sono stati previsti premi di studio per studenti in uscita con l’ eccellenza dalla Scuola Secondaria di I° grado e assegni di studio per studenti meritevoli della Scuola Secondaria di II° grado, riconoscimenti che verranno consegnati durante il prossimo Consiglio Comunale. E’ inoltre con grande piacere che Venerdì 3 dicembre è stato presentato in Sala Consiliare dagli insegnanti il 1° opuscolo comprensivo di dvd “Prevalle alla scoperta delle radici”, progetto che l’Amministrazione Comunale ha sostenuto con entusiasmo e che ha coinvolto i bambini della Scuola Primaria con il fine di trasmettere loro la conoscenza del territorio e, di conseguenza, una maggiore consapevolezza della propria identità. L’Assessorato ringrazia inoltre le Associazioni tutte, che hanno deciso di devolvere parte del ricavato durante la festa delle Associazioni all’Istituto Comprensivo di Prevalle. Desirée Maccarinelli Assessore alla Pubblica Istruzione

Poi è stato il pienone, guastato un pò dalla pioggia del venerdì e della domenica presso gli stand gastronomici presi letteralmente d’assalto e presso gli stand disposti nel brolo del Palazzo dove ogni associazione ha avuto modo di presentare e di esporre i segni della propria presenza sul territorio. L’incasso delle serate è stato così diviso: 1500 euro sono stati donati alla scuola, 420 euro sono servite per comprare 2 stampanti termiche che verranno messe a disposizione di tutte le associazioni per le loro feste, i restanti 400 euro circa rimarranno in cassa per gli anni a venire. Al termine delle tre intense serate il ricordo di una comunità che si è ritrovata ad una occasione che è forse la principale e più animata di tutto il ricco panorama del paese, scoprendo il proprio patrimonio insostituibile di volontariato e di solidarietà a tutti i livelli.


Prevalle CentroDestra Insieme

Qui

Lavori Pubblici

Controstrada con futuro accesso all’isola ecologica: Sono da poco iniziati i lavori per la realizzazione della nuova arteria stradale che, proseguendo da via Spinarola (la strada parallela alla gavardina al di là della tangenziale), si innesterà su via Fucine in posizione frontale al vecchio serbatoio dell’acquedotto comunale. L’importo dei lavori previsto per quest’intervento è di € 287.000. Inizialmente si realizzerà il tratto di strada sopraindicato, poi, presumibilmente l’anno venturo, da questa nuova via si innesterà il nuovo accesso all’isola ecologica (ulteriori € 123.000 ); spostando l’ingresso di quest’ultima in posizione opposta a quella attuale si eviterà di utilizzare la via “gavardina” in concomitanza del traffico ciclopedonale in maniera promiscua ed assai pericolosa. Questo nuovo accesso sarà realizzato in un ottica di potenziamento della struttura esistente per far fronte all’avvio imminente (marzo 2011) della raccolta “porta a porta”: infatti, contestualmente alla creazione del nuovo accesso, si doterà l’impianto di una pesa e di un ingresso automatizzato con lettore magnetico. Inoltre, nelle trattative per l’acquisizione dai privati delle aree necessarie per la realizzazione dell’opera (quasi 2500 mq) l’Amministrazione comunale è riuscita ad acquisire ulteriori 3200 mq di area, attualmente incolta, utilizzabili per un futuro ampliamento dell’isola ecologica. Poiché la strada di progetto permetterà di alleggerire il traffico veicolare sulla strada provinciale nei pressi soprattutto del centro storico di Via De Medici deviando altresì i mezzi agricoli provenienti e diretti verso la campagna, la Provincia di Brescia, a seguito di parecchi incontri e sollecitazioni da parte dell’Amministrazione, ha stanziato a favore del Comune di Prevalle un contributo di € 150.000.

fatti, per gli edifici comunali è possibile beneficiare dell’energia prodotta non necessariamente nel luogo stesso in cui viene prodotta e così, parte dell’energia, verrà utilizzata per soddisfare il fabbisogno energetico della sede municipale. Inoltre, oltre al risparmio in bolletta (€ 15-20.000), quest’impianto frutterà alle casse comunali circa € 40-45.000,00 annui (per 20 anni) derivanti dagli incentivi statali del conto energia. L’offerta della ditta aggiudicatrice, la “Elettrica Sistem”, è risultata del 19,78% più bassa rispetto all’importo posto a base d’asta (€ 398.944) e pertanto si è ottenuto un risparmio di quasi € 78.000.

Impianto fotovoltaico: Nel Luglio scorso è stato aggiudicata la gara per la realizzazione dell’impianto fotovoltaico da 93,38 kwp: esso è stato realizzato sulla copertura della palestra della scuola primaria, e della palestra della scuola secondaria di secondo grado e permetterà di raggiungere l’indipendenza energetica (per la componente elettrica) per la scuola primaria e per il palazzo comunale; in-

E’ intenzione dell’amministrazione comunale, in accordo alla propria linea politica, attenta alle tematiche ambientali e alle fonti rinnovabili, utilizzare parte di questo risparmio (€ 30.000,00) per incentivare l’installazione di impianti fotovoltaici domestici e/o per la sola installazione di pannelli solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria. Inoltre, nell’ambito dello stesso intervento, sulla facciata Sud della scuola primaria sono stati installati a piano primo dei pannelli fotovoltaici e a piano terra delle semplici pensiline aventi la funzione di ombreggiamento delle finestre risolvendo in parte l’annoso problema del surriscaldamento delle aule nelle stagioni più calde. Viabilità e parcheggi Istituzione di senso unico di marcia lungo Via Matteotti nella direzione che da Via Gardesana porta verso Via Zanardelli: in questo modo si eliminerebbe la pericolosa uscita su Via Gardesana e si creerebbero nuovi posti auto. La decisione è supportata dal fatto che comunque questa via è utilizzata esclusivamente dai residenti della zona poiché in ogni modo l’accesso al centro sportivo principale resta quello di via Zanardelli su cui è anche al vaglio un progetto di allargamento. Istituzione di un senso unico di marcia su Via San Zenone, su Via Mazzini, dall’incrocio con via De Amicis fino al Centro diurno anziani e su tutta via Cavour in senso opposto rispetto all’attuale direzione. Con questo intervento si metterebbe in sicurezza la via S. Zenone che attualmente presenta delle criticità soprattutto in pros-

5


6

Prevalle CentroDestra Insieme simità della chiesa parrocchiale. Istituendo un senso unico di marcia si potrebbero garantire vie di transito protette per pedoni e biciclette. Inoltre, con l’intervento in progetto si creerebbero ulteriori posti auto necessari alle vicine attività commerciali; nei nuovi parcheggi, così come in quelli esistenti in piazza, fra le ore 8 e le 20 si avrà una sosta massima gratuita di 30 minuti. In Via Paolo VI, nel tratto di strada senza uscita, successivo all’intersezione con via Marconi, esercitando il diritto di recesso contenuto nella convenzione che aveva dato in uso esclusivo la strada alle tre abitazioni frontiste, rendendola di fatto ad uso privato, si è reso pubblico il suo utilizzo e si sono recuperati alcuni posti auto essenziali per servire oltre che le abitazione vicine, anche i residenti del centro storico di via Marconi. Palazzo comunale Sono in fase di conclusione i lavori relativi all’ultimo stralcio del primo lotto riguardante il consolidamento strutturale del palazzo Comunale per un importo di € 156.420. L’amministrazione attuale, pur non avendo in programma nell’immediato il consolidamento di quest’ultima parte, considerando prioritarie altre opere, si è vista “costretta” a procedere con i lavori per non perdere i contributi regionali dati sull’intero progetto di ristrutturazione a seguito del sisma del Novembre 2004. Per ora, si è intervenuto solo sulla parte strutturale dell’edificio adeguandolo sismicamente e prevedendo la predisposizione per poter adeguare in un futuro prossimo anche l’impianto elettrico, di riscaldamento e di condizionamento. Nello specifico, limitatamente al primo e secondo piano della porzione di palazzo non ancora ristrutturata, si è provveduto alla rimozione dei pavimenti, al successivo svuotamento delle volte, al loro consolidamento, con l’inserimento di catene metalliche e/o cartelle di irrigidimento e alla posa dei pavimenti in cotto (per la maggior parte recuperati da quelli esistenti) previa predisposizione degli impianti. Manutenzione stradale Per quanto riguarda l’anno appena trascorso sono state effettuate manutenzioni stradali e lavori di segnaletica stradale orizzontale per € 125.000 circa. Oltre all’asfaltatura ed al rifacimento della segnaletica stradale di tratti dissestati si segnala fra i vari interventi l’allargamento della rotatoria di Via Dante e la sistemazione dell’ingresso della scuola primaria. Con quest’ultimo intervento, su suggerimento dell’A.ge., si è creato una zona protetta dal traffico veicolare in prossimità del cancello d’ingresso in modo da salvaguardare gli alunni in entrata/uscita ed anche chi resta in attesa davanti all’ingresso. Avendo aderito ad un bando provinciale che prevedeva l’asfaltatura di strade bianche di campagna e la contestuale piantumazione di arbusti il Comune di Prevalle ha goduto di un contributo di € 23.000 circa.

Parco urbano di fianco al Cimitero di San Michele? No, grazie Oltre alle opere fatte, ve ne sono alcune che, già programmate e finanziate dalla precedente Amministrazione, laddove ancora possibile, sono state interrotte o mai iniziate poichè non sono state considerate funzionali e/o necessarie per l’interesse della Comunità. E’ il caso ad esempio dell’intervento di mitigazione ambientale dagli effetti delle attività estrattive e del traffico veicolare nell’area comunale in fianco al Cimitero di San Michele: tale iniziativa prevedeva la formazione di un parco piantumato (di circa 6000 mq) dotato di arredo urbano (vialetti, panchine, illuminazione, staccionate...) del costo effettivo per le casse comunali di € 46.000 circa. Premesso di condividere l’attenzione posta ad un aspetto sempre più attuale quanto più problematico quale è l’inquinamento da polveri derivanti da attività industriali, dal traffico veicolare e soprattutto dall’impatto delle attività estrattive il progetto preliminare già approvato non sarà completato per le motivazioni esposte in Consiglio comunale (in 2 sedute) ed in commissione ambiente e riportate di seguito: a nostro avviso se il vero obbiettivo dell’intervento era quello di mitigazione dagli effetti delle attività estrattive e del traffico veicolare non si comprese la necessità di creare un parco urbano anziché effettuare una semplice (e meno costosa) piantumazione del lotto esistente. In primo luogo perché il territorio di Prevalle al momento dispone già di numerosi parchi, spesso anche poco utilizzati, in secondo luogo perché collocato in un ambito extraurbano e quindi poco fruibile dalla popolazione prevallese se non dai residenti dei condomini posti sul lato opposto della strada. Inoltre, se le barriere arboree schermanti hanno lo scopo di trattenere e filtrare le emissioni inquinanti delle attività di cava e del traffico, si ritenne un controsenso realizzare aree da adibire a parco urbano se queste stesse aree risultavano inquinate. Un altro motivo che portò alla bocciatura del progetto fu legato alla posizione urbana del parco in oggetto; infatti, essendo posto ai piedi del Monte Budellone in cui avviene l’attività estrattiva dell’Ate 24 e 9 la barriera di mitigazione creata verrebbe “scavalcata” dalle polveri emesse durante le escavazioni. Per tale motivo sarebbe stato forse più efficace spostare il parco in una zona più lontana collocabile fra la zona industriale e l’ambito residenziale in modo da proteggere anche dalle emissioni inquinanti industriali. Ing. Damiano Giustacchini Assessore ai lavori pubblici


Prevalle CentroDestra Insieme

Più possibilità per l’edilizia Sta per giungere al traguardo l’elaborazione della variante del Piano di Governo del Territorio, che porterà delle novità rispetto all’attuale normativa. Già dalla raccolta delle istanze con richieste di modifiche, sia riguardo alla definizione di parti del territorio comunale, sia riguardo alla modificazione di alcuni gradi di intervento, si è capito quale peso doveva avere questo progetto. Innanzi tutto, sono state inserite nella pianificazione territoriale le opere pubbliche che l’Amministrazione ha messo in programma per i prossimi anni, tra cui la sede della nuova casa di riposo della Fondazione Antonio Bosio, oltre che alla rotatoria, all’uscita della bretella della tangenziale, all’incrocio tra Via Fucine e Via Santo Stefano. Viene invece confermata la previsione della controstrada alla tangenziale che collega via Fucine con la strada per Nuvolento (i lavori inizieranno in questi giorni). Grande rilevanza è stata data alla normativa dei centri storici, aumentando la possibilità di recuperare, da parte dei privati cittadini, volumi inutilizzati all’interno di vecchie corti storiche, evitando inutile e gravoso consumo di suolo inedificato. Verrà

aggiunta la possibilità di recuperare tramite ristrutturazione edilizia i vecchi fienili all’interno del centro storico, oltre che la possibilità di intervento con manutenzione straordinaria su edifici residenziali, anche aumentando le unità immobiliari esistenti. L’ambito delle esigenze familiari, insieme alla compatibilità ambientale ed urbanistica, è stato invece il metro di giudizio per le richieste di piccole aree di tipo residenziale con tipologia uni o bi-familiari. Le richieste di

privati cittadini dovuti ad esigenze familiari sono state analizzate in modo scrupoloso dall’Amministrazione, rigettando le istanze chieste ai soli fini speculativi, e nello stesso tempo evitando di concedere grandi volumi che potessero creare problemi di carattere viabilistico o di consumo del suolo. La tipologia edilizia ammessa nei nuovi lotti rimane quella dell’abitazione uni e bi-familiare. Per quel che riguarda il settore produttivo, visto il momento economico difficile che stiamo attraversando, l’Amministrazione Comunale cercherà di soddisfare tutte le richieste formulate dalle ditte presenti sul territorio, che generalmente hanno la necessità di piccoli adeguamenti funzionali, per l’espletamento della loro attività, senza intaccare altre aree libere, di tipo agricolo o di salvaguardia, ma individuando, ove possibile, piccole zone interessate da verde pubblico, residuati stradali o parcheggi pubblici, che possono essere sfruttate dai privati. I lavori di sviluppo e controllo ora passano alla commissione urbanistica che dovrà analizzare gli elaborati della variante di piano, partendo dall’analisi della Norme Tecniche di Attuazione per la segnalazione di modifiche e correzioni, proseguendo con gli elaborati grafici del Piano delle Regole. La variante dovrebbe arrivare sul tavolo del Consiglio Comunale entro il mese di Febbraio 2011. Arch. Franco Gosetti Assessore all’urbanistica

7


8

Prevalle CentroDestra Insieme

Servizi Sociali: al servizio dei cittadini Ci siamo lasciati a fine 2009 sottolineando quanto l’inesperienza non fosse un ostacolo bensì un forte stimolo che, assieme alla passione, allo spirito di collaborazione, alla disponibilità a mettersi al servizio della comunità, uniti a valori come lealtà e trasparenza, che indiscutibilmente devono appartenere ad un amministratore comunale, mi permetteva di guardare serenamente a quanto fatto, dandomi altrettanta tranquillità per quanto avrei fatto in futuro. La mia esperienza personale continua ad arricchirsi, sia nel lavoro con i Servizi Sociali comunali che nei rapporti con altri Enti sovra comunali, dove portiamo a casa tanto…. A fronte di sempre maggiori richieste dovute anche per la crisi generale che ci coinvolge, è proseguita senza sosta l’attività per dare una risposta adeguata ai bisogni dei nostri concittadini. Alcuni esempi: PIANO SOCIO ASSISTENZIALE 2010 Il Piano Socio Assistenziale è lo strumento di programmazione e di lavoro per l’area servizi sociali e riassume nella maniera più chiara e approfondita possibile l’insieme dei servizi socio assistenziali cui la cittadinanza può accedere. Il Piano è stato approvato all’unanimità dalla Commissione Servizi Sociali il 21 gennaio e dall’intero Consiglio Comunale l’8 marzo. ATTIVAZIONE SEDE DISTACCATA DELL’ ASSOCIAZIONE “CENTRO AIUTO ALLA VITA” Dal mese di Gennaio è attiva presso la Parrocchia S. Michele l’Associazione centro aiuto alla vita – gruppo di Prevalle. In collaborazione con il servizio sociale comunale e la Caritas parrocchiale si occupa principalmente di famiglie con bambini piccoli offrendo ascolto e condivisione di problemi famigliari, invio alla sede centrale per sostegno psicologo, legale e morale, accompagnamento ai servizi, aiuti concreti come: alimenti, pannolini, latte, vestitini e attrezzature per la prima infanzia. Sono stati promossi incontri per educare e sensibilizzare le

famiglie all’uso di pannolini riciclabili ottenendo così un vantaggio sia economico che di rispetto per l’ambiente. EROGAZIONE PASTI A FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ E’ stato attivato un servizio di erogazione pasti rimasti e non utilizzati dalle mense scolastiche. Il servizio è attivo presso il centro Anziani tutti i giorni del calendario scolastico ed è fornito a famiglie individuate dal servizio sociale. Adesione ad iniziative di enti pubblici di livello superiore e supporto per la preparazione delle pratiche: STATO - IL BONUS GAS Il Bonus Gas è una riduzione sulle bollette del gas riservata alle famiglie a basso reddito e numerose. REGIONE LOMBARDIA - FONDO SOSTEGNO AFFITTO Riapertura (dal 07/01/2010) dei termini per fondo sostegno affitto 2009 per i cittadini in locazione colpiti dalla perdita del posto di lavoro. REGIONE LOMBARDIA - EROGAZIONE BUONO FAMIGLIA 2010 pari a euro 1.300,00 per contribuire alla retta di un familiare anziano o disabile ricoverato presso una struttura residenziale della Lombardia. PROVINCIA DI BRESCIA – RATEIZZAZIONE BOLLETTE Accorto con ACB – Sindacati e aziende erogatrici di energia e gas per una distribuzione uniforme nel corso del 2010 e del 1° trimestre 2011, degli importi dovuti per le forniture di energia e gas PROVINCIA DI BRESCIA - EROGAZIONE DI VOUCHER AI CASSA INTEGRATI voucher di 300 euro destinati ai cassa integrati con la finalità di integrare la retribuzione e contemporaneamente responsabilizzare e valorizzare il lavoratore. Sono state presentate 15 domande, tutte accettate. COMUNITÀ MONTANA – BANDO BUONI SOCIALI PER FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI ECONOMICA La Comunità Montana all’interno della programmazione del Piano di Zona ha previsto lo stanziamento di un fondo speciale di 100 buoni da 1.200 euro destinato all’ assegnazione di contributi a famiglie in gravi e comprovate difficoltà economiche. (135 domande di cui 103 idonee) A Tutte le famiglie che hanno presentato domande idonee è stato assegnato il buono da 1.200 euro (14 a Prevalle). BANDO PER CONCESSIONE APPARTAMENTI COMUNALI E’ scaduto il 30/06/2010 il termine per la presentazione delle domande previsto dal Bando per la concessione degli appartamenti Aler in via Leonardo da Vinci e per quelli comunali sopra il Centro Diurno Anziani, le richieste sono state oltre 40 e in base alla nuova graduatoria, che sostituisce quella precedente del 2005, verranno assegnati quattro appartamenti rimasti liberi nel corso del 2010. CONTRIBUTO DI TESORERIA La convenzione di tesoreria 2008-2012 prevede una contribuzione di 6.000 euro annui a titolo di sponsorizzazione delle attività istituzionali in campo sociale e culturale. sottovoce ricordo che, PURTROPPO, L’AMMINISTRAZIONE PRECEDENTE NON AVEVA ADEMPIUTO AGLI ACCORDI IN


Prevalle CentroDestra Insieme ESSERE RIGUARDO LA PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ, E IL TESORIERE ERA INTENZIONATO A NON EROGARE IL CONTRIBUTO PER L’ANNO 2009. Durante vari colloqui con la Banca BCC di Bedizzole, sono state definite in maniera semplice e trasparente le modalità operative per l’erogazione del contributo di 6.000 euro per l’anno 2010 e, confermando l’intenzione di migliorare la stretta collaborazione che contraddistingue i buoni rapporti in essere tra Amministrazione e Tesoreria Comunale, la Banca ha comunque erogato 2.500 euro per il 2009. CORSI DI FORMAZIONE IN COLLABORAZIONE CON IL COSP DI BEDIZZOLE Tra febbraio e maggio si è tenuto il ”1° Corso di Primo Soccorso”, 40 ore di formazione che si sono concluse con la consegna dei diplomi ai 36 partecipanti che hanno sostenuto gli esami finali. Ai primi di maggio “Corso Bimbi Sicuri”, due serate dedicate ai genitori, agli insegnanti e a tutti coloro a contatto con bambini per imparare in poche, semplici ma efficaci tecniche che permettono di agire correttamente per salvare la vita di un bambino. REGOLAMENTO SALE COMUNALI Dopo aver riscritto i criteri di utilizzo del brolo e della tensostruttura comunale nel corso del 2009, si è proceduto con la modifica del Regolamento per l’utilizzo delle sale comunali risalente al lontano 1996, adeguandolo alla normativa attuale e inserendo le nuove sale del Comune di prevalle. ASSOCIAZIONE PUBBLICO SOCCORSO PREVALLE Sottoscritto per il triennio 2010-2012 l’accordo con l’APS per il servizio trasporti per visite o terapie mediche di anziani, disabili e persone in difficoltà negli spostamenti. CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE Rinnovata per tre anni la convenzione con la Parrocchia per il CAG con il chiaro scopo di favorire delle opportunità di socialità, integrazione e aggregazione per i bambini, i ragazzi e gli adolescenti del comune di Prevalle. ASSOCIAZIONE DIABETICI PROVINCIA DI BRESCIA Dal 3 Novembre, con apertura tutti i mercoledì mattina presso il Municipio, è stato attivato uno sportello dell’Associazione Diabetici con l’obiettivo di fornire un utile supporto all’educazione, alla prevenzione e alla gestione del diabete oltre che un valido sostegno materiale e psicologico alle persone diabetiche e ai loro famigliari. SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE E AD PERSONAM Rinnovati gli appalti per i servizi di assistenza domiciliare agli anziani e assistenza ad personam scolastica in scadenza a fine anno. Con un’accurata scelta delle cooperative partecipanti e una formulazione dettagliata del bando di gara, è stato possibile mantenere gli stessi operatori, fornire la medesima qualità del servizio e risparmiare il 10% rispetto agli appalti precedenti in scadenza il 31/12/2010. CENTRO DIURNO ANZIANI E’ necessario uno spazio più ampio per illustrare la scelta innovativa operata dall’Amministrazione Comunale riguardo la gestione del Centro Diurno Anziani di Prevalle. Con grande soddisfazione, sono stati approvati in Consiglio Comunale rispettivamente il 10 giugno e il 22 luglio, la Convenzione per l’affidamento della gestione del nostro Centro Diurno Anziani all’Associazione Amici degli Anziani Prevalle e il conseguente Regolamento del Centro.

Siamo così riusciti a concretizzare quanto per oltre 10 anni auspicato e fortemente voluto dall’amministrazione comunale cioè “realizzare un Centro che, attraverso un’Associazione di Volontariato nata e costituita dagli utenti della struttura, favorisca le potenzialità creative ed espressive dei singoli, stimoli l’interesse e la gestione di nuove iniziative”. Ovviamente i criteri stabiliti dalla convenzione sono improntati all’assoluta tutela e rispetto dell’utenza anziana del centro pertanto: • viene confermata la possibilità di consumare i pasti presso il centro per gli utenti che usufruiscono del servizio; • gli orari di apertura e chiusura della struttura sono decisi dal Comune; • i prezzi delle consumazioni all’interno del Centro sono stabiliti dall’Amministrazione Comunale CHE LI MANTIENE RIGOROSAMENTE INFERIORI A QUELLI PRATICATI DALLE ALTRE ATTIVITÀ PUBBLICHE PRESENTI SUL TERRITORIO al fine di favorire l’aggregazione di tutti gli anziani, specialmente quelli con minori possibilità economiche. Con l’affidamento della gestione all’Associazione, è rimasto valido il listino prezzi stabilito in precedenza dal Comitato di Promozione del Centro Diurno Anziani, che prevede importi mediamente inferiori del 30/40% rispetto agli altri bar del paese. L’impegno di costituire un’associazione e di assumersi l’onere di gestire totalmente il Centro Diurno Anziani, che per molti è luogo di incontro, sostegno, svago e intrattenimento, rende onore a questo gruppo di volenterosi utenti del centro ed è sicuramente degno del massimo rispetto e della collaborazione di tutti. Questi gli interventi di rilievo nel primo mese di gestione: • rifacimento dell’intonaco e completa tinteggiatura della facciata d’ingresso del Centro Diurno Anziani, con nuova insegna dipinta sull’arco d’ingresso a ridare identità e riconoscimento all’intera struttura. • Non si tratta di “quattro pennellate” (COSI’ HA DEFINITO QUESTI LAVORI, CON ASSOLUTA ARROGANZA E MANCANZA DI RISPETTO NEI CONFRONTI DI CHI HA PRESTATO GRATUITAMENTE LA PROPRIA OPERA, IL CONSIGLIERE DI MINORANZA PAOLO CATTERINA NEL CONSIGLIO COMUNALE DEL 22 LUGLIO), ma un lavoro stimato in oltre 8.000 euro che al Comune è costato meno di 800 euro per i materiali forniti; • pulizia e il riordino del parco antistante la struttura; • installazione di alcuni giochi per bambini, con il chiaro intento di ampliare l’utilizzo del Centro rivolgendosi a quei nonni che, con i loro nipotini, vogliono godersi qualche momento di tranquillità all’ombra dei grandi abeti del parco; • visita didattica a metà luglio dei bambini frequentanti il MiniCred Comunale che, con i loro educatori e i volontari dell’Associazione, hanno avuto l’occasione di conoscere l’ambiente del centro diurno anziani e di poter apprezzare l’orto che, con passione, viene coltivato dai nostri pensionati; • nella seconda metà del mese di luglio è stato organizzato il primo torneo di bocce utilizzando i campi presenti all’interno della struttura e da tempo inutilizzati che, nei giorni precedenti, erano stati ripristinati e rimessi a nuovo

9


10

Prevalle CentroDestra Insieme dall’associazione. • il 18 luglio c’è stata un’altra occasione per stare in compagnia con l’anguriata, organizzata sempre dall’Associazione, con angurie offerte e distribuite gratuitamente anche agli anziani di Villa Merici. Nel corso dei mesi successivi i volontari dell’Associazione hanno proseguito le loro attività: • Ripristino della pavimentazione esterna al centro diurno e manutenzione infissi e porte d’ingresso Per rimettere in sicurezza l’ambiente esterno e creare una zona idonea al ballo, nei primi giorni di agosto, i volontari dell’Associazione hanno ripristinato la pavimentazione esterna al centro diurno, sostituendo le piastrelle rotte e livellando le zone sconnesse. Nelle ultime settimane, inoltre, hanno effettuato una profonda manutenzione agli infissi delle finestre e alle porte d’ingresso al centro, sul lato di via Mazzini. Pomeriggi danzanti Dal 15 di agosto è partita la nuova iniziativa che, con il supporto di orchestre e gruppi musicali, ha permesso ai nostri anziani di ballare e passare qualche ora in compagnia tutte le domeniche. L’iniziativa era prevista fino al 31 ottobre ma visto le pressanti richieste sta proseguendo tutt’ora. Attività e iniziative varie L’attenzione dell’Associazione ai propri iscritti è proseguita con varie attività organizzate e gestite con spirito di sacrificio e collaborazione: • Gare di carte • Tombolata • Castagnata • Mercatino dell’hobbistica • Distribuzione calendari dell’Amministrazione Comunale • Distribuzione pacchi natalizi per anziani • Festa di Natale • Festa di fine Anno

Parlando di crisi economica.... Il 22 ottobre a Prevalle si è tenuto un incontro sui temi della crisi e dello sviluppo economico con Enrico Mattinzoli presidente dell’associazione artigiani di Brescia, il consigliere delegato alle attività produttive Ugo Zanelli e al capogruppo Adriano Filippa. L’assessorato alle Attività Produttive del Comune di Prevalle, in collaborazione con l’Associazione Artigiani di Brescia, ha organizzato un incontro dal titolo “La crisi economica: tra passato, presente e futuro”, analisi e strumenti per affrontarla e superarla. L’attuale situazione economica e finanziaria presenta implicazioni importanti per lo sviluppo non solo del Paese, ma anche del nostro territorio, che ha una lunga tradizione manifatturiera. Le istituzioni, ai diversi livelli, hanno annunciato ed in alcuni casi già attuato provvedimenti “anticrisi” a supporto sia del sistema bancario sia dei progetti aziendali, per facilitare l’accesso al credito e rilanciare l’attività produttiva. La serata ha visto gli interventi di un

Supporto alla Polizia Locale per gli attraversamenti stradali nei pressi delle scuole Ma l’Associazione Amici degli Anziani non è solo questo e, con l’intenzione di rendersi utile anche per persone appartenenti ad altre fasce di età, ha organizzato un gruppo di volontari che, in accordo con la Polizia Locale, presta la propria opera all’esterno della scuola primaria per aiutare e coordinare gli attraversamenti stradali al termine delle lezioni. Tante altre iniziative sono in programma e verranno portate avanti dall’Associazione con il supporto del Comune. L’amministrazione Comunale in tutto questo, trova ulteriore conferma per le scelte operate e con grande soddisfazione, orgoglio e serenità esprime nuovamente e pubblicamente il proprio “GRAZIE” agli Amici degli Anziani con l’augurio di continuare sul percorso tracciato. Il settore dei Servizi Sociali è tra i più delicati tra i servizi gestiti dal Comune e sicuramente, dovendo rispondere ai bisogni primari dei cittadini, necessità di tempestività, efficacia ed efficienza sempre maggiore. Il mio obiettivo è che la mia opera e il mio impegno, con l’indispensabile e fondamentale supporto degli uffici amministrativi dedicati ai servizi sociali, contribuiscano a migliorare l’offerta di servizi sociali, rendendoli sempre più adeguati alle richieste che sempre maggiori arrivano dai cittadini prevallesi, con la speranza di essere motivo di orgoglio e soddisfazione per coloro che hanno riposto la loro fiducia in me e nell’Amministrazione a cui appartengo. Infine, colgo l’occasione per unirmi al Sindaco e a tutta l’Amministrazione Comunale nell’augurarvi un Sereno Natale e un 2011 di felicità. Marco Ghirardi Assessore ai Servizi Sociali

folto gruppo di imprenditori e artigiani provenienti dal nostro paese. Nell’incontro sono stati illustrati lo scenario economico di riferimento e le misure anticrisi messe in atto dal Governo e come queste sono state accolte dal mondo produttivo. Nel corso dell’incontro è stato anche presentato dal capogruppo Filippa il nuovo sito web del Comune con le funzionalità messe a punto per le attività produttive: ogni attività produttiva avrà diritto gratuitamente ad avere inserito i propri dati all’interno del sito web del Comune (www. comune.prevalle.bs.it), questo per aumentarne la visibilità e si spera il giro d’affari. C’è anche una versione “plus” di questo servizio, che ad un costo di 60 euro per 5 anni permetterà alle attività produttive di inserire nella pagina messa gratuitamente a disposizione, un link diretto al proprio sito web o alla propria mail e il proprio logo. Per qualsiasi informazione rivolgersi all’ufficio Commercio e Attività Produttive del comune. Adriano Filippa


Prevalle CentroDestra Insieme

Tra Sport & Ambiente Ne è passata molta di acqua sotto i ponti da quando, nel giugno del 2009, abbiamo ricevuto l’onere e l’onore di amministrare il nostro paese. Impegno da parte di tutti noi, quello di migliorare le condizioni nell’ambito di competenza applicando passione e professionalità ad una realtà che, presa da mano altrui, presentava lacune evidenti; a partire dal Centro Sportivo Comunale, alla gestione dello stesso fino ad arrivare alla realizzazione della raccolta differenziata porta a porta. Una strategia oculata, studiata ed applicata, non solo da me ma da uno staff al cui interno troviamo tecnici e specialisti nell’ambito dell’attività sportiva e protezione ambientale che si impegnano, molte volte sacrificando tempo libero, al solo scopo di dare il proprio contributo a questo ambizioso progetto. Prima di passare a ciò che è stato, vorrei fare una disamina di ciò che sarà. Realizzare opere fruibili a tutti. Un impianto a forma di sportivo; qualsiasi esso sia: dall’atleta diversamente abile a quello normodotato. Dare il giusto lustro ad un opera, realizzata dalla passata amministrazione, costata quasi 1.500.000 euro e con più problemi che soluzioni. Campi da tennis, costati ai contribueti, quel che sono costati, con un contratto di garanzia dalla durata di 2 anni e che, ora come ora, sarebbero da minare, brillare e ricostruire. Questa una delle prerogative di questa amministrazione; oltre alla copertura di uno di essi, facendo in modo di riportare una disciplina allontanatisi troppo dalla nostra realtà. Il sogno: quello di mettere in opera il cantiere di un palazzetto dello sport. La realtà di Prevalle richiama, ogni anno, l’interesse ad usufruire di strutture indoor di una quindicina di società: dalla pallavolo al basket; dal karate all’atletica fino ad arrivare ai pulcini del calcio. Impegno mio e del mio staff, al fine di realizzare tutto questo, quello di impegnarci, anima e corpo, nel reperire fondi. Alla fine, nel momento che stiamo attraversando, la

difficoltà maggiore sta proprio nel trovare i soldi necessari alle opere. Le idee sono tante, a nostro avviso tutte valide e tutte pensate per il bene comune; per far si che, Prevalle si sappia ritagliare lo spazio che merita nella realtà locale. Parlando di Ambiente: sin dalla campagna elettorale; punto fermo del nostro programma, anzi, del contratto verbale stipulato con i cittadini, quello di raddoppiare la percentuale di raccolta differenziata. Primo passo quello di installare unità di raccolta per il Verde (erba e ramaglie); Ecogreen, disseminati in punti strategici del territorio, accolti con entusiasmo da quanti, prima, erano costretti ad adattarsi agli orari che l’isola ecologica dettava. Grande aiuto al raggiungimento dell’obiettivo. Si è poi passato a differenziare e raccogliere vetro e lattine, con la conseguente scomparsa delle relative campane. Un progetto quello che, siamo convinti, ci permetterà di superare l’80% che volutamente procede a piccoli passi. Sicuramente stiamo chiedendo a tutti voi, nostri concittadini, uno sforzo considerevole ma dal forte senso etico. Quello che oggi stiamo facendo non porterà dei benefici nell’immediato ma sicuramente contribuirà a rendere il pianeta un posto migliore per i nostri figli, nipoti e pronipoti. Ad aprile ci sarà l’ultimo passo, nell’era del Digitale Terrestre potremmo considerare questo come lo Swich Off dei cassonetti e il passaggio definitivo al differenziamento totale dei rifiuti. Oggi, ormai 2011, purtroppo, siamo costretti a fare i conti con la calcolatrice e con la realtà che viviamo quotidianamente, questo ci costringe a mantenere i costi relativi alla tassa di smaltimento,

almeno per il primo anno, quasi invariati, applicando solamente un contributo una tantum, ridotto al minimo. Dobbiamo sicuramente aggiustare il tiro, osservare ed analizzare la realtà che riguarda questo ambito per permetterci, in futuro, di apportare, quanto più possibile, un ammortizzazione efficace dei costi. Buone nuove anche sotto l’aspetto della gestione dell’Isola Ecologica. Nuova organizzazione, nuovi orari, tutto programmato per rendere il servizio accessibile a tutti. Proprio in questi giorni, con orgoglio ho ricevuto richieste, da diverse associazioni del paese, a partecipare attivamente alle opere di quel volontariato che permette di mantenere attivo un servizio quanto mai importante per tutti noi. Senza dilungarmi troppo, permettetemi di ringraziare pubblicamente i tanti amici, ancora prima che collaboratori, che gravitano nell’orbita dell’Assessorato allo Sport e Ambiente: Nicola Comincini, Presidente di Commissione; Piera Casalini, Segretaria di Commissione; i due referenti Francesca Cicoli, Ambiente, e Alessio Paletti, Sport e i membri Luca Lancellotti, Stefano Lombardi e Vincenzo Giacomini (Emanuele). Difficilmente, senza l’apporto, fisico e mentale di tutti, si sarebbe riuscito a mettere in cantiere tutto ciò che è stato realizzato in questo ultimo anno e mezzo. Un grazie doveroso, non istituzionale, ai cittadini che con intelligenza ed arguzia guardano al nostro operato, con l’attenzione di chi è pronto anche a criticare per il bene di tutti; a tutti quelli che, quando ce ne è di bisogno, con motivazioni forti ci indicano la retta via. Impropriamente siamo definiti amministratori, in realtà siamo rappresentanti del volere popolare, votati ed eletti dal popolo per il bene di tutti. In ultimo, il più sentito augurio di un felice e sereno Natale, ma soprattutto di un 2011 capace di spazzare via i problemi e le difficoltà che affrontiamo giorno dopo giorno. Mario Rivetta Assessore Sport e Ambiente

11


12

Prevalle CentroDestra Insieme

Un anno di Attività culturali Anche quest’anno è stato intenso di iniziative. A partire dalla biblioteca dove le attività svolte sono state: promozione alla lettura rivolta a tutte le scuole del territorio con i seguenti progetti: Scuola Materna: “Fiabe Ambiente” in collaborazione con la Compagnia Teatrale Viandanze di Desenzano. Scuola Primaria: “Albero delle Parole”, incontro con l’autrice per ragazzi Giusi Quarenghi. “Fiabe Ambiente” e “Letture Teatrali” in collaborazione con Viandanze e Fausto Ghirardini. Scuole Medie: “I Diritti Siamo Noi” in collaborazione con la cooperativa “Equilibri” di Modena. Open Day: una giornata di apertura festiva aperta a tutti. Corsi di Inglese, Spagnolo, Informatica, Scultura, Chitarra. Sono stati organizzati incontri serali a tema con medici locali, quali la Dott.ssa Tosoni e il Dott. Poli sul problema delle allergie e le malattie cardiache. Altri incontri di carattere medico sono seguiti con argomenti che spaziavano dall’osteoporosi all’invecchiamento della memoria. Come ci eravamo proposti lo scorso anno è stata sistemata la zona cucina del brolo grazie soprattutto al volontariato da alcuni amici degli anziani. Per tutta l’estate abbiamo potuto trascorrere serata e giornate in festa con le varie Associazioni. Abbiamo realizzato una festa rock per coinvolgere un pubblico più giovane e dare l’opportunità ai gruppi locali di esibirsi. A ottobre è stata realizzata la prima edizione dell’estemporanea di Pittura “Prevalle…per un giorno sulla Tela” riscuotendo un ottimo successo. Comunque è nostra intenzione

ampliare i vari corsi con attività più legate al territorio, come “Potatura e Trattamento del Verde”; conoscenza dei prodotti locali dal vino al miele, ai frutti. Anche quest’anno verrà distribuito a tutte le famiglie il “Lönare”. Questo calendario vuole tenere viva la nostra cultura, le nostre tradizioni, la nostra arte, tutto ciò che i nostri avi ci hanno trasmesso pazientemente nel tempo. Proprio a questo proposito è nostra intenzione creare all’interno del palazzo comunale un museo che racconti il nostro passato attraverso oggetti, foto e attrezzi da lavoro che hanno costruito il nostro futuro. Una cosa molto importante che ci tengo a sottolineare è stata la disponibilità dei nostri compaesani a rendersi partecipi quando c’è stato da rimboccarsi le maniche a lavorare per migliorare tutte le attività che abbiamo realizzato e che realizzeremo. Grazie a tutti Consigliere delegato alla Cultura Roberto Baruelli Comune di Prevalle Assessorato alla Cultura

Rock and L

17 e 18 Settembre ‘10 Palazzo Morani (Prevalle Via Morani 11)

Venerdì 17 Ore 20.30 Esibizione del gruppo XXXXXXXX Ore 21.30 Esibizione del gruppo RISING OF SOUND Ore 22.30 Esibizione del gruppo Amici del Caèla Sabato 18 Ore 16.00 Free Music: chiunque si senta musicista può venire a suonare al brolo!!! Ore 20.30 Esibizione del gruppo FAQ Ore 21.45 Esibizione del gruppo Celta Ore 22.45 Esibizione del gruppo Amici del Caèla Nei cambi di scena i RAFY ANGEL SHOW proporranno le loro coreografie Durante le serate funzionerà un fornitissimo stand gastronomico

Il Sindaco a nome degli Assessori, del Consiglio Comunale, di tutti i collaboratori e dei dipendenti augura a tutta la comunità

Buon Natale e felice anno nuovo e speranza di un futuro di pace e serenità economica

Prevalle CentroDestra insieme  

periodico dell'Amministrazione Comunale

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you