Page 1

IL SINDACO LA PIAZZA

VICE SINDACO LAVORI IN CORSO

EVENTI I NOSTRI PRIMI 18 ANNI

1999 - 2017

CONTATTODIRETTO www.comune.pizzoli.aq.it | OTTOBRE 2017

Comune di Pizzoli

D EL IB E R E NATU R A LAV O R I PU B B L I C I P R O T E ZIO N E C I V I LE P R E SSIO N E FIS C ALE AM B IE N T E

capire le piazze occorre frequentarle. E per frequentarle, non bisogna avere fretta. Le piazze raccontano, infatti, ma asio bisogna lasciargli il tempo di parlare.” (BEPPE SEVERGNINI )

FOCUS

La Piazza: ieri, oggi e domani.

Gianni A na st

Per


CONTATTODIRETTO

indice EDITOR’S LETTER

3 DIRETTORE 4 SINDACO 6 VICE SINDACO CULTURA 9 L’EVENTO 10 TRIBUTI 12 PROTEZIONE CIVILE 13 AMBIENTE 14 15 CRESCITA PERSONALE 16 NATURA LAVORI PUBBLICI 18 20 VOLONTARIATO ISTANTANEE 22 DElibere 23 Informare o disinformare

La Piazza

L’agenda dei lavori si riempie

Le attività

Contatto Diretto compie 18 anni!

I tributi continueranno a scendere

Il nuovo piano

4

Che disastro!

Cosa sai di te? La finestra di Johari

La montagna, bellezze e insidie

NATURA

Lavori in economia

Un asilo per randagi

16

CONTATTODIRETTO • OTTOBRE 2017

Impigliati nella Rete

02

Le nuove delibere comunali

10


Il DIRETTORE di

MARIA CURTACCI Direttore

CONTATTODIRETTO

Onestà Editoriale “Insieme ad una rinnovata redazione, mi prefiggo di recuperare questo periodico e renderlo un osservatorio indispensabile per quanti vogliono conoscere le attività, le scelte e le iniziative del nostro Comune, lasciando a chiunque la possibilità di raccontare e raccontarsi con libertà ma, e soprattutto, con onestà…….Il nostro compito sarà quello di informare e informare su tutto, dando a chi ci legge la possibilità di capire, valutare e trarre le dovute considerazioni.” Queste sono le parole con cui esordivo nel primo numero di Contatto Diretto di dicembre 2015. L’ultimo numero di questa rivista è stato molto criticato dai colleghi consiglieri dell’opposizione, accusando la redazione di censura. Da quel primo numero ai successivi, gli articoli arrivati in redazione sono sempre stati pubblicati integralmente, senza tagli né altre forme di censura. Noi abbiamo l’obbligo verso i nostri concittadini di una giusta informazione, evitando di dare

notizie frammentarie o di omettere dati importanti di una decisione. Queste “sviste” potrebbero portare il lettore a deduzioni forvianti e molto spesso sbagliate, con conseguente disinformazione.È dunque necessario sviscerare ogni argomento trattato, fornendo, per quanto possibile, tutti i dati disponibili permettendo a chi legge di arrivare liberamente ad una sua opinione personale. Utile a questo scopo è anche lo spazio riservato alla minoranza e alla lettura che dà sulle scelte dell’Amministrazione. Certo, sarebbe stato più costruttivo, leggere accanto alla critica la soluzione alternativa. Tirando le dovute conclusioni, ad oggi non mi sembra di aver disatteso le aspettative iniziali, auspicando in una futura e più efficace collaborazione di tutti.

DIRETTORE EDITORIALE Maria Curtacci REDAZIONE Maria Curtacci Michela Cacciamani Domenico Gervasio Sabrina Cherubini Roberto Laglia ARTICOLISTI Gianni Anastasio Gabriella Sette Roberto Laglia Domenico Gervasio Roberto Ioannucci Sabrina Cherubini Laura Testa FOTOGRAFIE Ilaria Di Giustili Elia Fogliadini LOGO “PIZZOLI DIGITALE” Elia Fogliadini RINGRAZIAMENTI Associazione Orione VAPC IMPAGINAZIONE Roberto Laglia STAMPA Pixarprinting.it

Aut. Trib. L’Aquila L. 08/02/48 n.47 - Reg. n.460 Numero Ottobre 2017 Redazione: Centro Culturale “Leone e Natalia Ginzburg” Piazza del Municipio - Pizzoli (AQ)

CONTATTODIRETTO • OTTOBRE 2017

Informare o disinformare

DIRETTORE RESPONSABILE Stefano Castellani

3


IL SINDACO di

GIANNI ANASTASIO Sindaco

la Piazza


L’ascolto è la capacità di capire e rispondere alle esigenze, ai senti-

tatto diretto è stata, per me, lo spunto per alcune riflessioni.

menti e alle preoccupazioni degli altri.

Non so quanti di voi hanno avuto, nel vedere questa foto, le mie stesse

Questo ovviamente implica una sensibilità nel modo di rapportarsi

sensazioni e mi riferisco, in particolar modo, a coloro che hanno vis-

agli altri grazie alla quale è possibile comprendere i reali bisogni e i

suto gli anni di aggregazione in questi luoghi.

punti di vista degli interlocutori.

La piazza ha infatti da sempre rappresentato il luogo urbano per ec-

L’ascolto è la chiave per entrare in contatto e per capire gli altri.

cellenza, centro e simbolo della sua città, luogo di ritrovo e di richi-

In ambito amministrativo, poi, è doppiamente importante perché

amo, lo spazio, in cui si concretizzano gli scambi commerciali e di idee,

rappresenta la base della comunicazione con gli altri, un’abilità fonda-

in cui ognuno possa esprimere se stesso, la propria opinione e possa

mentale per la costruzione di relazioni efficaci e positive.

ascoltare quella altrui.

Ogni volta bisogna cercare di capire ed interpretare il punto di vista

Se vogliamo, “antidoto” alla disgregazione del tessuto sociale.

del cittadino comprendendo in questo modo le sue motivazioni. Non

Negli ultimi decenni questo luogo di incontro sembra aver perso quel

sempre è facile, perché spesso occorre immedesimarsi nel punto di

ruolo simbolico di centro propulsore di forze vitali, così che da spazio

vista di chi parla con noi.

vivo si è ritrovato ad essere uno spazio vuoto.

Ci si trova ad ascoltare una moltitudine di persone e, a volte, è anche

Si ha, a volte, quasi l’idea che quel luogo in cui prima ci si fermava per

il modo di porsi, il tono di voce a fare la differenza.

incontrarsi, soffermarsi e parlarsi, sia diventato, oggi, un posto solo per

Ascoltare significa anche valutare una comunicazione non verbale te-

essere attraversato!

nendo presenti espressioni del viso o un semplice gesto.

È come se non riconoscessimo più la natura e l’identità di quei luoghi

Il nostro modo di ascoltare, insomma, cambia a seconda del modo in

vissuti, come se quei luoghi da protagonisti di una volta fossero stati

cui il nostro interlocutore si pone, il cosiddetto linguaggio del corpo.

relegati a mere comparse nello scenario di una tecnologia che avanza

Capita a tutti, immagino, di trovarsi ad interagire e relazionarsi con

e che prende piede. Mi capita di pensare, soprattutto quando vedo

persone che ponendosi in determinati modi e comportamenti susci-

le nuove generazioni, e non solo, quanto questa evoluzione portata

tano in noi reazioni diverse.

dall’uomo in nome del progresso e della tecnologia abbia tolto alla

A volte si ascolta anche uno sguardo che può essere eloquente più

nostra società.

di mille parole.

È come se, in parte, venisse meno il senso di appartenenza al luogo.

A volte già il tono di voce con cui ci si pone può compromettere un

È come se, in parte, la nostra attenzione venisse spostata dai paesaggi

confronto.

reali a paesaggi virtuali in un processo ormai quasi inevitabile.

E non sempre chi parla più forte ha più probabilità di essere ascoltato,

È come se, in parte, si fosse accolta la “tendenza” di confrontarsi, pen-

semmai il contrario. Il risultato è che si rischia di non capirsi o di non

sando di comunicare, attraverso uno schermo, per lamentarsi, poi,

avere una vera comunicazione.

della mancanza del valore della comunicazione.

Naturalmente “ascoltare” non significa usare solo l’udito; ma capire ciò

Una tendenza che cerca imporsi e che porta, a volte, ad un confronto

che gli altri dicono e quali sono le loro intenzioni. E questo succede

senza un reale ascolto.

anche quando la comunicazione si trasmette con parole scritte an-

In fondo è come se avessimo fatto in modo che quei luoghi in cui

ziché “a voce”. Certo... non tutto quello che sentiamo dire, non tutto

ci si incontrava per stare insieme ma soprattutto per ascoltarsi venis-

quello che leggiamo merita di essere capito e approfondito.

sero accantonati. Abbiamo lasciato il posto, piuttosto, alla tecnologia,

Prima di pensare a ciò che possiamo dire o scrivere, sarebbe oppor-

spesso ad uno schermo del computer preferendo alle persone inter-

tuno ascoltare e capire senza giudizi o pregiudizi.

locutori “invisibili”. Stiamo davanti a uno schermo su cui si muovono

Ascoltare vuol dire, prima di tutto, mettersi nei panni degli altri. Capire

immagini piatte, “persone” virtuali, molto spesso identità costruite, che

le cose dal loro punto di vista. Ma si tratta anche di percepire ciò che

somigliano poco alle persone reali come le potremmo percepire se

forse un’altra persona non aveva intenzione di dirci, ma involontari-

le incontrassimo in carne e ossa. Ma quelle immagini impariamo a

amente “trasmette” con il suo stile, il suo comportamento, il suo modo

“viverle”, al punto che le sentiamo parte della nostra vita quotidiana.

di esprimersi. Ma se non sappiamo ascoltare c’è il rischio che ci si

Si crea, così, un mondo “virtuale” che non riusciamo più a distinguere

trovi davanti ad un “dialogo fra sordi”. Se entriamo in un dialogo, in

da quello “reale”.

uno scambio, abbiamo scarse probabilità di farci capire (e di essere

Credo sia difficile che una persona si comporti in modo “naturale” e

ascoltati) se prima non abbiamo saputo ascoltare “con attenzione e

spontaneo, quando sa di essere davanti a uno schermo.

partecipazione” . Ascoltare è un modo che abbiamo per far capire a

Si perde così di vista, a mio avviso, un aspetto fondamentale della vita

chi sta cercando di dirci qualcosa che siamo presenti. Ma sarebbe im-

sociale: quello di comunicare.

portante che questo avvenisse attraverso uno scambio reciproco.

Quando si parla di comunicazione, si pensa sempre che la cosa più

E va da se che la piazza, metaforicamente intesa, sia quel luogo che

importante sia sapersi esprimere. Ma non è così. L’arte più sottile e

ognuno di noi decide di vivere realmente piuttosto che attraversare

preziosa è saper ascoltare. Questo è vero in qualsiasi forma di comu-

semplicemente.

nicazione.

Si sente molto la mancanza di una “piazza”.

CONTATTODIRETTO • OTTOBRE 2017

La foto della piazza ritratta nella copertina di questo numero di con-

5


IL VICE SINDACO

La risposta

COMUNE DI PIZZOLI

6

EDIFICI PUBBLICI INAGIBILI

4

EDIFICI PRIVATI INAGIBILI

59

SCUOLE EDIFICI PUBBLICI ORDINANZA 27 ATER

1 1 1

€ 1.119.622,50 € 1.735.328,40 € 421.200,00

CHIESE ORD. 23-32

0

€ 0,00

BENI CULTURALI

2

€ 2.000.000,00

SMS SOLIDALI

0

€ 0,00

TOTALE FINANZIAMENTO

5.276.150,90

DANNEGGIATI

2 EDIFICI

SCUOLE INAGIBILI

OPERE FINANZIATE

CONTATTODIRETTO • OTTOBRE 2017

ABITANTI 4.233 SUPERFICIE 56,15 KMQ


IL VICE SINDACO di

GABRIELLA SETTE Vice Sindaco

... e l’agenda dei lavori intanto si riempie!

MUNICIPIO Lo stabile, sede municipale fino al terremoto di Amatrice, fu realizzato tra il ’35 e il ’36. Collaudato nel 1937, fu destinato ad edificio scolastico. Ospitava la scuola elementare del comune e qualche classe delle scuole medie. Nel 1975 la scuola viene spostata nel nuovo complesso scolastico di Villa San Pietro e inizia la ristrutturazione per il cambio di destinazione d’uso. Tra i vari interventi effettuati quello più significativo è il totale rifacimento del tetto che viene sostituito con uno in cemento armato, operazione tipica di quel periodo. Così nel 1980 diventa sede del Comune di Pizzoli. Un secondo intervento di ristrutturazione avviene tra metà del 2006 e fine 2007, periodo in cui il Municipio viene spostato nell’attuale Centro Culturale Leone e Natalia Ginzburg. In questo anno e mezzo di lavoro viene rivisto ed adeguato l’interno sistema impiantistico, viene realizzato

SCUOLA DELL’INFANZIA” PAOLO DEL TOSTO” La scuola dell’infanzia” Paolo del Tosto” ha operato con il servizio centro gioco con sez. primavera e infanzia (dai 18 mesi ai 5 anni) presso la sede di Corso Sallustio fino al 24 agosto 2016, successivamente causa evento sismico la struttura è stata dichiarata inagibile. Non potendo più operare nella suddetta struttura, l’amministrazione di Comunale si è resa disponibile per risolvere il problema e gli è stata l’opportunità di proseguire la loro attività di centro gioco con sez. primavera presso la sede del Comune in Via San Lorenzo, offrendo così, SEGUE ->

CONTATTODIRETTO • OTTOBRE 2017

Ripristino aree di accoglienza in prossimità del campo sportivo. È sotto gli occhi di tutti il lavoro di ripristino dello stato dei luoghi presso il campo sportivo, finalmente dopo anni saranno restituiti i terreni ai proprietari che li hanno visti occupare con la tendopoli del terremoto 2009. Con l’occasione miglioreremo la viabilità della strada d’accesso agli impianti sportivi con il rifacimento del manto stradale e l’apertura di una nuova strada a servizio dei cittadini che dovranno raggiungere i terreni limitrofi al campo sportivo. Altri interventi riguarderanno: • Sistemazione ingresso campo sportivo • Smaltimento acque rimessa comunale e nuova gronda retro tribuna coperta • Pavimentazione esterna palazzetto e nuova viabilità carrabile • Rimontaggio casa arcobaleno.

l’ascensore e realizzate le sale che ospitano la Sala Consiliare e la stanza del Sindaco. Il 2 giugno 2008, data non casuale, viene inaugurato il Comune, così come lo ricordiamo. Il 24 agosto 2016, in seguito al devastante terremoto che ha distrutto Amatrice, Accumuli e paesi limitrofi, subisce danni tali, da obbligare l’Amministrazione a spostare la Sede Municipale in locali agibili e meno vulnerabili. Le sequenze sismiche successive, non ultima quella del 18 gennaio 2017, che hanno trascinato il comune nel nuovo cratere sismico, hanno aggravato le lesioni già presenti. Con ordinanza n. 37 di Errani è stato approvato il primo piano stralcio relativo alle opere pubbliche. Per la nostra Sede Municipale, dichiarata inagibile nell’ agosto 2016, sono stati stanziati € 1.735.238 per la messa in sicurezza dell’edificio sede dei vari uffici. Probabilmente l’edificio così come lo ricordiamo, subirà grandi cambiamenti; obiettivo dell’Amministrazione sarà quello di renderlo un vero edificio strategico, che rivesta quindi, in caso di calamità, un punto di riferimento importante e funzionale per la collettività. Per questo stiamo valutando l’ipotesi, ammissibile, della demolizione e ricostruzione del Municipio.

7


IL VICE SINDACO

CONTATTODIRETTO • OTTOBRE 2017

un servizio socio-educativo sul territorio, in mancanza del quale molte famiglie sarebbero state costrette ad iscrivere i propri figli fuori dal Comune di Pizzoli. A seguito dell’interessamento dell’A.C. sono stati stanziati € 1.119.622, indispensabili per il miglioramento e l’adeguamento sismico della scuola, che garantirà sicurezza a tutte le famiglie e al personale.

8

SCUOLA L’anno scolastico è iniziato presso la struttura provvisoria in località Cavallari. L’amministrazione soddisfatta del positivo riconoscimento da parte della protezione civile nazionale: “la soluzione intrapresa dall’amministrazione comunale di Pizzoli deve essere presa da esempio!” Superata la fase di emergenza, quando importante era consentire la ripresa dell’anno scolastico, adesso pensiamo a come migliorare le condizioni di tutti gli utenti del complesso scolastico provvisorio. Per questo è stato presentato un progetto di miglioramento della struttura esistente. Per ovviare alla diretta esposizione all’esterno degli alunni, del corpo docente, del personale ATA sarà realizzata una struttura di collegamento coperta, tunnel, tra i due edifici esistenti. Al fine di eliminare l’accesso diretto dall’esterno alle singole aule, i ballatoi saranno protetti mediante la realizzazione di un corridoio in plexiglass. La mancanza di spazi comuni sarà sopperita mediante l’accorpamento di due aule adiacenti, creando un ambiente polifunzionale per ciascun piano della struttura A. Per ristabilire il numero di aule necessario a soddisfare

il fabbisogno degli alunni verrà utilizzato il secondo piano della struttura D, attualmente solo tamponata nel perimetro, creando altre aule, delle dimensioni maggiori rispetto a quelle ora esistenti. Per consentire un passaggio diretto e non esterno tra gli uffici e le aule site al piano primo dei due edifici sarà realizzata una scala interna sulla parte centrale dell’edificio D. Al piano terra dell’edificio D verrà chiuso il portico esistente con la possibilità di creare altri due ambienti che potranno essere adibiti a servizio del personale ATA, attualmente costretti a svolgere le loro attività all’interno di un conteiner. Nel frattempo l’amministrazione sta lavorando per ottenere il finanziamento necessario alla demolizione e ricostruzione del plesso Don Lorenzo Milani, sede primaria e secondaria. FONTANA GRANDE/FORNO CAVALLARI Sono partiti i lavori per il restauro e il risanamento di entrambe le strutture. Ormai in stato di abbandono, saranno riportate al loro stato di naturale bellezza. LAVORI DI COMPLETAMENTO IMPIANTI PUBBLICA ILLUMINAZIONE. I lavori che saranno oggetto del progetto riguarderanno il completamento dell’impianto di pubblica illuminazione nel territorio di Pizzoli. L’intervento che si andrà a realizzare sarà diviso in sette sub interventi: via per Pozza, bivio Cavallari, traversa via delle Querce, traversa via monte Maino, via monte Maino, via San Giuseppe, via Palombare Nord.


CULTURA di

LAURA TESTA Assessore

Le attività culturali.

T

utti noi organizziamo la nostra vita dandoci, di volta in volta, delle priorità. Questo accade anche all’Amministrazione di un Comune e alla sua Giunta, che ha l’onere, e l’onore, di organizzare la comunità e di valorizzarne appieno le risorse. Una priorità della nostra Giunta è dare il più ampio spazio possibile alla cultura nelle sue diverse espressioni: letteratura, fotografia, musica, pittura, riscoperta del territorio, per rafforzare l’identità della nostra comunità e farle costruire meglio il suo futuro. Le manifestazioni culturali che si sono svolte a Pizzoli nell’ultimo anno, grazie anche all’insostituibile apporto delle nostre Associazioni, sono veramente tante: La festa medievale, i due Convegni sulla famiglia Ginzburg, il Premio letterario nazionale Cavallari, la presentazione del libro di poesia “Garofani” del versatile attore-scrittore Antonio Petrocelli e del bel libro “Il senno di noi” di Maria Castaldo, le stimolanti mostre fotografiche di Ilaria Di Giustili, le mostre di pittura...tante iniziative che hanno visto la partecipazione attiva ed interessata dei nostri concittadini e non solo. Alla base di questa intensa attività

culturale, non così scontata in un paese delle nostre dimensioni, c’è la convinzione che le manifestazioni culturali costituiscano un’occasione preziosa per tutti di liberare la nostra mente dalle preoccupazioni di ogni giorno, alimentare la nostra riflessione e liberare le nostre emozioni per raggiungere un nuovo equilibrio e riprendere con più energia il cammino quotidiano. Questa “spinta” la vive anche la comunità culturalmente attiva: la sua vita si rinnova, i rapporti sociali si consolidano, le Associazioni concorrono al bene comune. È quello che sta accadendo a Pizzoli. Più intensifichiamo Incontri, dibattiti, mostre più riceviamo proposte di altre iniziative dalle Associazioni o da singoli cittadini che prospettano nuove iniziative per migliorare la qualità di vita, le conoscenze, le occasioni di incontro e di divertimento. Registriamo, così, una nuova voglia di vivere insieme, e di vivere bene, che negli anni post - sisma sembrava smarrita. Questa “rinascita” culturale e sociale è la migliore risposta all’impegno dell’Amministrazione e delle tante persone che lavorano con noi per costruire qui, a Pizzoli, una vita migliore per tutti.

CONTATTODIRETTO • OTTOBRE 2017

“abbiamo l’onore e l’onere di valorizzare appieno le risorse”

9


LA REDAZIONE

Contatto Diretto compie 18 anni!!

ANNO 1 - NUMERO O - OTTOBRE 1999 “

CONTATTODIRETTO • OTTOBRE 2017

C

10

ontatto diretto compie 18 anni ! Insomma un’età, quella dei 18 anni, che una volta raggiunta va comunque festeggiata. Un compleanno importante, per questo giornale che nasce senza pretesa alcuna se non quella di condividere idee, iniziative e lasciare spazio a chi ritenga di voler esprimere liberamente la propria opinione. Ed è così che, con diciotto candeline, “Contatto diretto” decide di fare un salto nel passato ripercorrendo un po’ le varie edizioni che hanno, tappa dopo tappa, descritto e fotografato un percorso che dal 1999 arriva ai nostri giorni. Ed il titolo con cui si decide di iniziare è proprio questo: Anno 1 Numero 0- Ottobre 1999. Titolo che ricalca semplicemente la copertina del primo numero di Contatto Diretto. Piuttosto singolare ma decisamente significativo: Numero 0. Contatto diretto è il frutto dell’amministrazione che, lasciando spazio alla creatività, tempo fa, in una giornata come tante ebbe l’idea di sporcare un quaderno di inchiostro nero per raccontare cosa succedeva all’interno della comunità. Si decise di “ creare” attraverso un giornalino un “contatto” appunto tra l’amministrazione e i cittadini. Da quel giorno di anni ne sono passati, basta prendere il primo numero che usci nell’ottobre del lontano 1999 per rendersi conto che di strada ne è stata fatta.. Il primo numero uscì appunto nel mese di ottobre. Ecco perché, sembrava importante ricordare questo traguardo e far coincidere l’uscita di questo numero a ridosso di questa data. Il giornale che negli anni si presenta sicuramente con una veste grafica nuova, con copertine e rubriche per

certi versi moderni e, complice una tecnologia avanzata , probabilmente anche più “raffinato”, non perde però di vista l’intento per cui fu creato. Lo spirito negli anni non è cambiato, siamo cresciuti nei numeri, sono cambiate le persone che vi collaborano, ma l’impronta è sempre quella: passione e condivisione. Probabilmente nessuno si sarebbe aspettato che quell’incontro da cui tutto ebbe inizio sarebbe diventato il punto di partenza di un lungo percorso. Da lì in poi tutto sarebbe stato assolutamente inatteso e insperato. Tanti sono i numeri che sono usciti ma, se dovessimo scegliere non sarebbe facile preferirne uno se non altro perché ogni numero, anche quello meno strutturato e “raffinato” , è lo specchio di un momento passato e raccontato. Ciò che veramente conta è l’avere mantenuto inalterati l’entusiasmo e la passione degli inizi. Non abbiamo la pretesa di piacer a tutti e non importa, perché ogni decisione presa, ogni immagine fotografata, ogni racconto è sempre il risultato di un lavoro da parte di qualcuno e, per questo, va comunque rispettato. Tutto ciò che si cerca di trasmettere nasce dalla consapevolezza che le idee che si esprimono, siano esse condivisibili o meno, riguardano contenuti, mai giudizi. Non bisogna perdere di vista un aspetto fondamentale: il rispetto verso gli altri.

ANNO 18 - NUMERO 2 - OTTOBRE 2017 “


CONTATTODIRETTO • OTTOBRE 2017

LA REDAZIONE

11


TRIBUTI E PRESSIONE FISCALE di

ROBERTO IOANNUCCI Assessore

CONTATTODIRETTO • OTTOBRE 2017

Nel 2018 i tributi comunali continueranno a scendere.

12

S

u Contatto Diretto uscito a Giugno oltre a dimostrare, numeri alla mano, come la pressione tributaria fosse tornata sui livelli pre-aumento del 2015, avevamo anticipato anche per il prossimo anno una ulteriore riduzione. Con l’ufficio finanziario, compatibilmente con le esigenze di un bilancio che grazie ai vostri sforzi oggi è certamente più solido, stiamo lavorando su diverse ipotesi. Quella al momento più probabile dovrebbe prevedere una riduzi-

one delle imposte per circa 100.000 €. Di questi ultimi una parte sarà legata a una rimodulazione, in senso progressivo, della aliquota dell’addizionale comunale all’IRPEF (oggi allo 0,5 per cento) e una parte alla riduzione della aliquota TASI su Altri fabbricati (seconde abitazioni) e Aree edificabili (oggi al 2 per mille). Per maggiori dettagli appuntamento al numero di Dicembre, dopo l’approvazione del bilancio previsionale 20182020.


PROTEZIONE CIVILE di

DOMENICO GERVASIO Consigliere di maggioranza

Piano di Protezione Civile Comunale.

L’Amministrazione Comunale di Pizzoli con a capo il Sindaco nelle sue vesti di Autorità Locale di Pubblica Sicurezza, in un’ottica di Prevenzione in caso di calamità naturali che possano interessare il nostro territorio e di conseguenza i nostri cittadini, con particolare riguardo agli eventi sismici ai quali la zona è naturalmente soggetta, ha deciso di effettuare un’esercitazione antisismica che vedrà la partecipazione delle principali istituzioni e di tutti quegli enti coinvolti in prima persona nella gestione delle emergenze oltre, ovviamente, ai dipendenti comunali, alle associazioni locali e agli amministratori. In vista di tale iniziativa che abbiamo fortemente voluto poiché consapevoli dell’importanza della prevenzione e della necessità di porre i nostri cittadini nella condizione di ‘sapere cosa fare’ in caso di una qualsiasi calamità che interessi questa zona, si è reso necessario aggiornare il piano di protezione civile comunale ormai obsoleto. Per fare ciò abbiamo seguito le ‘Linee Guida per i Piani Comunali ed Intercomunali di emergenza’ con le quali la Regione Abruzzo ha standardizzato le procedure, valide per ogni Comune, per la predisposizione di Piani Comunali di Protezione civile che mirano al coordinamento e all’ottimizzazione di tutte le risorse presenti sul territorio affinché queste operino con la massima sinergia in caso di emergenza, allineandosi con gli indirizzi operativi definiti a livello nazionale dal Dipartimento della Protezione Civile per tutte le Regioni italiane.

Il Piano inoltre riporta il flusso delle informazioni che deve essere garantito tra i soggetti istituzionali (in particolare Sindaco, Prefetto, Presidenti di Provincia e Regioni) e tra il Comune e i soggetti operanti sul territorio che concorrono alla gestione dell’emergenza, nonché le azioni per garantire la tempestiva comunicazione/informazione della popolazione. Il Piano comunale di emergenza distingue le attività in: - Attività in ordinario: riguardano principalmente la redazione, l’aggiornamento e la verifica del Piano stesso e sono finalizzate alla conoscenza delle risorse disponibili a livello comunale da utilizzare in caso di emergenza, assicurando azioni integrate di intervento nonché la comunicazione sui rischi del territorio e sui comportamenti da seguire in caso di emergenza, da parte della popolazione coinvolta; - Attività in emergenza: riguardano invece l’insieme delle azioni da mettere in atto sulla base del modello di intervento sopraindicato. Alla luce di quanto sopra, una volta terminata la redazione del Piano di Protezione Civile Comunale, l’esercitazione rappresenterà un’occasione importante alla quale tutti i cittadini di Pizzoli, residenti e non, saranno chiamati a partecipare nel proprio interesse e nell’interesse della collettività poiché solo una gestione organizzata e consapevole dell’emergenza può rivelarsi fondamentale a preservare l’incolumità di noi tutti.

CONTATTODIRETTO • OTTOBRE 2017

“esercitazione antisismica con la partecipazione delle principali istituzioni”

13


AMBIENTE di

MARIA CURTACCI

Consigliere di maggioranza

Che disastro!

I

CONTATTODIRETTO • OTTOBRE 2017

problemi relativi all’ambiente, alla sua conoscenza e alla sua salvaguardia, rappresentano uno dei capitoli più complessi che l’umanità si trova a risolvere. Nonostante le moderne tecnologie, è impossibile non piegarsi alla natura e ai suoi fenomeni, che ancora oggi provocano milioni di vittime (2010 Terremoto di Haiti, 2005 Uragano Katrina, 2011 Terremoto/tsunami Giappone, 2009 – 2016 terremoti delle nostre aree). Dal 2000 ad oggi si registrano circa 340 disastri climatici l’anno, numero che risultata triplicato tra il 1980 e il 2000. Studi di settore hanno dimostrato che la probabilità di essere sfollati in seguito a un disastro, è del 60% più alta rispetto a quella degli ultimi 40 anni. Le esondazioni sono state il disastro naturale più ricorrente (43% dei casi), colpendo 2,5 miliardi di persone. Seguono le tempeste, che hanno colpito più di 244mila persone, registrando notevoli danni. I Terremoti hanno però ucciso più di ogni altra manifestazione climatica, costando circa 750mila vite tra il 1994 e il 2013. In momenti di “pace”, ovvero dopo il superamento della prima emergenza e dal ritorto alla ordinarietà, bisognerebbe investire sempre di più nella prevenzione, per mitigare, se non altro, l’impatto delle crisi future. Se ne parla sempre all’indomani dei piccoli e grandi disastri, ma ancora oggi risulta difficile rendere operative le opere di mitigazione e prevenzione, soprattutto perché bisogna

14

ricorrere a fondi che non sono quasi mai alla portata delle piccole realtà. Si innesca così il lungo lento e macchinoso iter burocratico che quasi mai sta al passo della natura. La Regione Abruzzo pare incline a tali problematiche. È di pochi giorni fa la notizia del via di un processo partecipativo sui cambiamenti climatici. Le parole del Sottosegretario d’Abruzzo delegato all’Ambiente Mario Mazzocca sull’argomento sono: “I cambiamenti climatici rappresentano attualmente la più grande sfida che governi, enti territoriali, istituzioni internazionali e popolazioni sono chiamati ad affrontare. Centrale è il ruolo dei governi territoriali, in particolare, le Regioni… adesso tocca alle Regioni, come enti territoriali sovrani, pianificare interventi e politiche di gestione del territorio atte a garantire tale obiettivo”.

C

i auguriamo di giungere nel più breve tempo possibile alla razionalizzazione delle risorse per la sistemazione e la messa in sicurezza delle zone più critiche dell’intero territorio comunale e intercomunale, apportando le soluzioni più adeguate per mitigare il problema del dissesto idrogeologico, in modo da non ritrovarci, dopo ogni temporale, a risistemare i danni lasciati dal flusso di detriti che s’incanala nei fossi e si deposita sulle strade e all’ingresso delle abitazioni.


CRESCITA PERSONALE di

ROBERTO LAGLIA

Consigliere di maggioranza

Cosa sai di te? “Scoprilo con la Finestra di Johari”

QUELLO CHE IO SO DI ME QUELLO CHE GLI ALTRI SANNO DI ME

QUELLO CHE GLI ALTRI NON SANNO DI ME

(ARENA)

AREA PRIVATA (FACCIATA, APPARENZA)

AREA CIECA

AREA IGNOTA (INCONSCIA)

4. L’area IGNOTA (o INCONSCIA) contiene quegli aspetti totalmente sconosciuti, a noi stessi e agli altri perché è sepolta nel subconscio che si rivela solo in situazioni particolarmente emozionali. Ogni persona dovrebbe fare in modo di aumentare la superficie dell’area pubblica a discapito di quella cieca e della privata (apparenza). Maggiore è la conoscenza tra te e gli altri, migliore è la comunicazione nella stessa “lunghezza d’onda”. Insomma è più facile entrare in empatia. Le due migliori competenze per aumentatre l’area pubblica sono la capacità di feedback (per venire a conoscenza di ciò che non conosco di me stesso) e la capacità di trasparenza attraverso il dialogo o le azioni (per fare in modo che gli altri conoscano molto di me) Il modello può essere replicato anche per rappresentare la comunicazione non verbale. L’io pubblico si mostra con gesti volontari, con il vestiario, con la socializzazione. L’io inconscio e l’io occulto si rivelano con gesti, postura, tono di voce e movimenti involontari. Qual’è il modello che attualmente ti rappresenta meglio? Come potresti migliorarlo? Con una facile trasposizone è possibile usare lo stesso medello in diversi ambiti, basta sostituire il soggetto, che nella versione originale è la persona fisica, con un’altra entità che potrebbe essere per esempio: l’azienda, la famiglia, il territorio, l’associazione, l’amministrazione.

CONTATTODIRETTO • OTTOBRE 2017

Per migliorare i rapporti con gli altri è necessario prendere consapevolezza dei propri comportamenti. Tuttavia alcuni nostri aspetti restano in ombra nonostante risultino evidenti agli altri. Finché non riusciamo a prendere consapevolezza di questi aspetti risulterà difficile relazionarsi in modo efficace. Ci sono aspetti della personalità che sono noti sia a noi stessi sia agli altri ed aspetti che invece ci teniamo solo per noi. Ci sono cose che gli altri notano di noi e delle quali non siamo consapevoli (o forse non accettiamo), c’è infine un lato oscuro a tutti. La Finestra di Johari è un modello a matrice che prende il nome da Joseph Luft e Harry Ingham, ricercatori dell’università della California, che negli anni ‘60 strutturarono questo modello per studiare le interazioni sociali. Il modello consente di studiare le relazioni proponendo una matrice composta da quattro aree, relative al rapporto tra noi stessi e gli altri: 1. L’area PUBBLICA (o ARENA) contiene i fatti e le emozioni che volutamente mostriamo, che mettiamo “in piazza” e di cui parliamo in modo disinvolto. Può esprimere sia la nostra forza che le nostre debolezze, ma è quella parte di noi che scegliamo di condividere con gli altri. 2. L’area CIECA (o NASCOSTA) è quella che contiene le cose che gli altri osservano di noi e che ci sono ignote. Di nuovo si può trattare di feedback positivi o negativi e comunque incide sul modo in cui gli altri si relazionano a noi e anche sul livello della nostra disinvoltura in determinate situazioni. 3. L’area PRIVATA (o FACCIATA, o APPARENZA) contiene quegli aspetti che ben conosciamodi noi stessi, ma che teniamo nascosti agli altri.

AREA PUBBLICA

QUELLO CHE IO NON SO DI ME

15


NATURA di

SABRINA CHERUBINI Redazione

CONTATTODIRETTO • OTTOBRE 2017

La Montagna tra belezze e insidie.

16

“Un percorso ininterrotto nel tempo e nello spazio per raccontare la bellezza e le insidie delle montagne d’Abruzzo. Un’ occasione per celebrare lo spettacolo della potenza evocativa del nostro territorio e onorare il legame indissolubile ed eterno tra la montagna e la vita dell’uomo che vicino ad essa dimora”. Con queste poche parole si può riassumere “Alla scoperta delle montagne d’Abruzzo – SENTIERI, STORIA E FUTURO”, l’evento che si è tenuto a Pizzoli il 9 settembre all’interno

della splendida cornice del Castello Dragonetti De Torres, organizzato da Associazione Orione e con il patrocinio del Comune di Pizzoli, della sezione CAI di L’Aquila e della Scuola di Escursionismo Stanislao Pietrostefani. “L’uomo e la montagna” è il tema che ha fatto da filo conduttore anche alla mostra fotografica; una pregevole rappresentazione iconografica del Gran Sasso che ha impreziosito l’antro principale del castello ed un’esposizione di foto del nostro territorio e di documenti tratti dall’Archivio Storico di Pizzoli, curata da Ilaria Di Giustili, la saletta accanto. La conferenza si è aperta con il saluto di Gianni Anastasio, sindaco di Pizzoli per poi proseguire con l’intervento di Stefano Ardito, giornalista, scrittore e documentarista che con: “ Natura e Avventura, bellezza e problemi nel cuore dell’Appennino” ci ha tenuto compagnia raccontandoci delle vette e delle valli più selvagge d’Abruzzo, mostrandoci attraverso le sue foto panorami, piante, animali e la loro trasformazione nel tempo. Di seguito Franca Cococcia, con un’esposizione sul Rifugio Federico Martinelli ormai divenuto prova concreta che quando si crede fortemente nei sogni, la realtà è un po’ più vicina. Paolo Gioia con “Sentieri di casa” ha descritto la bellezza delle nostre cime e dei nostri sentieri, dandoci la possibilità di assaporare l’incanto della montagna senza doverci allontanare troppo dal nostro paese. A chiudere l’incontro, Felice Flati del CAI di L’Aquila che ci ha ricordato che la montagna è una risorsa da valorizzare e proteggere. “Troverai più nei boschi che nei libri. Gli alberi e le rocce ti insegneranno cose che nessun maestrò dirà” (B. Di Clairvaux)


NATURA

CONTATTODIRETTO • OTTOBRE 2017

Il 9 luglio 2017, in occasione della manifestazione “Insieme a ju monte”, è stata presentata ai cittadini intevenuti la struttura ultimata del rifugio “Federico Martinelli”. I lavori sono proseguiti con la coibentazione e la ricopertura della struttura con lo stesso materiale scavato per la realizzazione. Prima dell’inizio dell’inverno verranno chiuse porte e finestre per proteggere il manufatto dalle intemperie e dagli animali selvatici. Nella prossima stagione estiva l’opera verrà ultimata e inaugurata. Si ringraziano tutte le maestranze che hanno partecipato attivamente e con il cuore all’esecuzione dei lavori.

17


MANUTENZIONE di

AGOSTINO MANCINI Assessore

CONTATTODIRETTO • OTTOBRE 2017

Lavori in economia.

18

Sono in corso da diversi mesi i lavori di pulizia e rifacimento di alcune aree prospicenti la sede stradale. Prima dell’estate è stato realizzato un muro di cinta nella piazza del mercato in zona San Matteo. È in progetto la piantumazione lungo il ciglio del piazzale di tigli, che verrà realizzata a breve termine. Inoltre intorno al palo della luce presente al centro di questa piazza è stata realizzata una aiuola a favore di sicurezza. Tra gli interventi già realizzati possiamo annoverare la sistemazione dei cigli stradali in entrambi i lati di via Villa Mercato, in prossimità della posta. È in corso di realizzazione il marciapiede lungo Via delle Macerine, che collegherà quello già esistente su via Santa Lucia con il Cimitero Comunale. Questi lavori sono stati realizzati con le maestranze del Comune, senza ulteriore aggravio di costi per le casse comunali.


SPORT E TEMPO LIBERO di

FRANCESCO CASTALDI

Presidente Sci Club Amiternum

verso San Martino di Castrozza.

“L’estate sta finendo”... è una canzone che tutti noi ricordiamo di aver canticchiato…. Ed è proprio così, tra poco arriverà la stagione invernale e la neve…. Noi ci siamo già attivati per preparare per voi, la Settimana Bianca, che si svolgerà il prossimo Febbraio 2018 in una prestigiosa località sciistica del Trentino. Vi invitiamo a contattarci numerosi per far sì che il nostro gruppo ormai consolidato da anni, diventi sempre più numeroso. Durante la settimana ci saranno escursioni, sci in notturna, cena in baita e tanto divertimento. Di seguito trovate tutte le info per partecipare. Un saluto a tutti. VIAGGIO IN PULLMAN GRAN TURISMO da Pizzoli (Aq) a San Martino di Castrozza (Tn) SISTEMAZIONE PRESSO HOTEL COLBRICON 4* CON TRATTAMENTO DI MEZZA PENSIONE GOURMET PER 7 NOTTI CON ACQUA AI PASTI INCLUSA E LIBERO INGRESSO AL CENTRO BENESSERE LORELEY

PREZZI SETTIMANA BIANCA BUS+1/2 PENSIONE CON ACQUA AI PASTI +CENTRO BENESSERE (TASSA DI SOGGIORNO INCLUSA)

PREZZO A PERSONA IN CAMERA DOPPIA

690,00

PREZZO A PERSONA IN CAMERA TRIPLA

670,00

PREZZO A PERSONA IN CAMERA SINGOLA

890,00

BAMBINI 0-3 ANNI

140,00

BAMBINI 4-12 ANNI

450,00

CONTATTODIRETTO • OTTOBRE 2017

MODALITÀ DI ADESIONE: L’iscrizione, dovrà avvenire entro LUNEDÌ 20 NOVEMBRE 2017 con contestuale versamento di Euro 250,00 (Euro 35,00 per quota iscrizione Sci Club ed Euro 215,00 per caparra NON rimborsabile). Il saldo dovrà essere pagato entro VENERDÌ 2 FEBBRAIO 2018

19


VOLONTARIATO di

V.A.P.C.

Associazione ONLUS

Un asilo per cani randagi a Pizzoli.

A fine Dicembre 2016, tutte le platee su cui istallare le Isole –box erano già realizzate e pronte ma, per l’emergenza neve ed il sisma di Gennaio, è stato necessario interrompere le attività.

CONTATTODIRETTO • OTTOBRE 2017

A fine Giugno 2017, le strutture di due delle tre isole di ricovero e l’isola di segregazione erano realizzate e, ad Agosto, sono iniziati i lavori per realizzare anche la recinzione interna perimetrale delle quattro isole.

20

Per raggiungere il budget necessario per completare la struttura secondo le leggi vigenti e le prescrizioni ricevute da ASL e Beni Ambientali, ovvero l’acquisto ed istallazione: dei container abitabili per uso umano, dell’impianto di trattamento reflui e dell’impianto per l’acqua potabile, la realizzazione della terza Isola box, la realizzazione dell’impiantistica delle Isole-Box già realizzate, il completamento delle recinzioni (doppie), stiamo partecipando a bandi di gara per richiesta di contributi e finanziamenti ma i tempi di risposta non sono rapidi. Ovviamente contiamo

molto sulla raccolta del 5Xmille futuro ma quanto raccolto oggi in termini di adesione, concretamente potremo riceverlo solo fra più di due anni. Pertanto questa fonte di finanziamento sarà molto utile nella fase di pre-esercizio ed esercizio ma poco nella fase realizzativa. Ci rivolgiamo quindi a tutti, cittadini e forze economiche e produttive che, oltre a contribuire con il loro 5XMille ci possano dare una mano (e qualcuno già lo sta facendo) anche con donazioni liberali di denaro (soggetti a sgravi fiscali) e/o fornitura gratuita di quanto è necessario per realizzare la struttura. Una volta ultimato il progetto, assoceremo ed intitoleremo ai maggiori donatori e finanziatori i vari componenti costituenti la struttura. Per le DONAZIONI liberali c/c postale è: n. 13473673 IBAN: IT26N0760103600000013473673 5 X MILLE , CF: 93 01 97 00 660


ISTANTANEE

28.08.2017 La delegazione del Comune di Pizzoli al corteo della 723° Perdonanza Celestiniana.

30.06.2017 Giovanni Lolli incontra gli imprenditori per il futuro dell’area artigianale di Pizzoli

28.09.2017

06.09.2017 Il Sindaco Gianni Anastasio con il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, il Governatore Luciano D’Alfonso e la Senatrice Stefania Pezzopane.

Accordo di partenariato tra Provincia e i Comuni dell’Alta Valle dell’Aterno: 150.000 euro per progetti di innovazione sociale, prevenzione e contrasto al disagio giovanile.

CONTATTODIRETTO • OTTOBRE 2017

Impigliati nella Rete.

21


LE DELIBERE COMUNALI

L

a sintesi delle Delibere Comunali approvate e pubblicate dal 27.04.2017al 14.09.2017. I testi integrali sul sito internet del Comune di Pizzoli.

Le Delibere

Delibere di Giunta

059 060

27-04-2017 festeggiamenti in onore di S. Antonio Abate: Concessione

Patrocinio

del 27-04-2017 Rilievo del danno alle opere pubbliche. Presa d’atto e consequenziale approvazione delle “Schede per il rilievo del danno alle opere pubbliche totalmente o parzialmente inagibili (ai sensi dellart. 14 commi 2 lettere a e f del D.L. 189/2016 convertito in legge con modificazioni nella L.229/2016)” del 27-04-2017 Pascolo estivo 2017. Assegnazione in godimento terre comunali ad uso pascolo estivo. del 27-04-2017 Concessione Patrocinio Moto Club “ strade bianche in moto “ Giro Mototuristico 31 Maggio 2017. del 27-04-2017 approvazione dell’accordo di collaborazione con il Comune di Capitignano per la gestione del rapporto di lavoro di un dipendente del Comune di Pizzoli ai sensi dell’art. 1 comma 557 L. 311/2004. Periodo dal 01/05/2017 al 31/12//200 del 11-05-2017 Convenzione per la concessione di terreni comunali alla Coop. Agricola a.r.l. Aterno Boschi di Cagnano Amiterno (AQ) (C.F. 013768606629). Presa d’atto scadenza convenzione per operazioni di manutenzione. del 11-05-2017 Nucleo di valutazione. Determinazioni in ordine all’incarico. del 11-05-2017 Art. 58, decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito con modificazioni dalla legge 6 agosto 2008, n. 133. Approvazione piano delle valorizzazioni e regolarizzazione catastale aree nell’ambito del cimitero comunale” del 11-05-2017 Assegnazione pascolo estivo annualità 2017 di cui alla delibera di Giunta Comunale n.61 del 27.4.2017. Integrazione durata assegnazione in correlazione alla Misura 13 sottomisura 13.1 FEARS-PSR 2014-2020. del 11-05-2017 Concessione patrocinio ed utilizzo sala del Consiglio all’ANUSCA per evento formativo in data 31.5.2017 del 11-05-2017 Arretrati canoni concessione MAP derivanti dall’applicazione di un’unica forma di riduzione di cui alla delibera di Giunta Comunale n.37/2016. Atto indirizzo rateizzazione del 11-05-2017 65^ raduno Bersaglieri dal 15 al 21 maggio 2017. Concessione contributo al Centro Anziani del 11-05-2017 Convegno Terremoto, come, quando e perché. Concessione patrocinio consulta giovanile di Pizzoli del 18-05-2017 Presa d’atto Sentenza TAR Abruzzo n. 173/2017 e delle spese giudiziali ivi liquidate. del 18-05-2017 Concessione Patrocinio Mostra “ SQUARCI DI VITA” Pizzoli Arte 02 Giugno-04 Luglio 2017.

061 062 063

074 075 076 077

089

064

078

092

079

093

080

094 095 096

CONTATTODIRETTO • OTTOBRE 2017

065 066

22

del 18-05-2017 Concessione Patrocinio Pizzoli Arte Mostra “ PERCORSI D’ARTE”. 06 Luglio - 10 Settembre 2017. del 18-05-2017 Art.50 bis del D.L. 189/2016. Contratti di collaborazione coordinata e continuativa. Determinazioni del 30-05-2017 Gestione servizio catalogazione biblioteca comunale. Approvazione proposta Associazione Orione. del 30-05-2017 Approvazione accordo di collaborazione con il comune di Acciano per la gestione del rapporto di lavoro di un dipendente del comune di Pizzoli Ferdinando Alimonti ai sensi dell’art.1 comma 557 della L.311/2004. Periodo dal 1.6.2017 al 30.11.2017. del 08-06-2017 concessione patrocinio e utilizzo Biblioteca Comunale evento anteprima romanzo “ il cubo di argenti” 10 giugno 2017 Maria Castaldo e Michele Gardoni del 08-06-2017 Approvazione protocollo d’intesa progetto per il potenziamento del curricolo in ambito linguistico e scientifico del 15-06-2017 Lavori di messa in sicurezza di fabbricati danneggiati a seguito degli eventi sismici verificati nel Centro Italia nel 2016/2017 - Lotto n. 13 - Approvazione elaborati tecnici redatti dall’Ing. Sergio Ceci. del 15-06-2017 Lavori di messa in sicurezza di fabbricati danneggiati a seguito degli eventi sismici verificati nel Centro Italia nel 2016/2017 - Lotto n. 14 - Approvazione elaborati tecnici redatti dall’Ing. Sergio Ceci. del 15-06-2017 Acquisto libri per patrimonio Biblioteca Comunale. Indirizzo del 15-06-2017 Realizzazione pitture murales sul territorio comunale. del 10-07-2017 Fornitura periodico “Contatto Diretto”. Atto d’indirizzo del 10-07-2017 Rimborso spese di manutenzione Map 123 sito in Via Borgo Campo San Giovanni 67017 Pizzoli (Aq) -Assegnatario Sig. Pettinaro Nunzio del 10-07-2017 Concessione Contributo e Patrocinio all’associazione Pro Loco “Le Tre Montagne” manifestazione Premio Cavallari 05 Agosto 2017. del 10-07-2017 Concessione Patrocinio e Contributo all’associazione Pro Loco “Le Tre Montagne” manifestazione medioevale Terrae Piczuli 13-14-15 Agosto 2017. del 10-07-2017 Concessione locali l Patrocinio Gratuito manifestazione “

067

081

068 069

082 083 084 085

070 071 072 073

086 087

088

Festa Della Fraternita’” 11-12-13 Agosto 2017. del 10-07-2017 Concessione Patrocinio gratuito Associazione Pro Loco Le Tre Montagne . Manifestazione “ Lara Festa” 29 e 30 Luglio 2017. del 31-07-2017 Revisione dotazione organica, ricognizione annuale delle eccedenze di personale ed approvazione del piano triennale dei fabbisogni di personale Anni 2018, 2019,2020. del 31-07-2017 Documento Unico di Programmazione (DUP) – Periodo 2018/2020 (Art. 170, Comma 1, Del D.Lgs. N. 267/2000). Presentazione (per Comuni sotto i 5.000 abitanti). del 31-07-2017 Concessione Patrocinio e Contributo all’associazione Orione per proiezione cinematografica.10 Agosto 2017. del 03-08-2017 Concessione Patrocinio e Contributo all’associazione Orione Di Pizzoli Per Proiezione Cinematografica 13 Agosto 2017 del 24-08-2017 Decreto Ministero dell’Interno 10 Agosto 2016.Prosecuzione Progetto Sprar Triennio 2018-2020 del 24-08-2017 Servizi scolastici, educativi e sociali presso l’immobile Comunale in Via San Lorenzo. Determinazioni del 24-08-2017 Concessione Patrocinio all’Associazione Orione per Conferenza “ Le nostre montagne, la nostra storia, il nostro futuro” Prevista per il giorno 3 settembre 2017 presso il Castello Dragonetti De Torres Pizzoli. del 24-08-2017 Concessione Patrocinio Gratuito all’Associazione Pro Loco “Le Tre Montagne”. 3 °Memorial Federico Martinelli. del 24-08-2017 Concessione Patrocinio Gratuito Associazione Pizzoli Arte. Mostra “ L’Arte....ferma il tempo”. Dal 14 Settembre all’08 Novembre 2017. del 31-08-2017 Approvazione accordo di collaborazione con il Comune di Capitignano per la gestione del rapporto di lavoro di un dipendente del Comune di Pizzoli Dott. Fabio Laurenzi ai sensi dell’art. 1 comma 557 della L. 311/2004. Periodo dal 05.09.2017 al 31.12.2017. del 31-08-2017 Atto di indirizzo al responsabile dell’area finanziaria per l’affidamento del servizio di brokeraggio.

090 091

097

098

099 100


101

del 07-09-2017 Protocollo di Intesa tra il Comune di Pizzoli e l’Università degli Studi dell’Aquila per la concessione di M.A.P. siti in localita “Borgo Campo San Giovanni”. Concessione di ulteriori MAP all’Università degli Studi dell’Aquila. del 07-09-2017 Piano occupazionale assunzioni tipo flessibile anno 2017. Integrazioni del 14-09-2017 Progetto definitivoesecutivo relativo all’intervento di “variante procedimento di esproprio di alcuni tratti di strade comunali previste nel Piano Regolatore Generale”. Approvazione del 14-09-2017 Intervento di messa in sicurezza di fabbricati danneggiati a seguito degli eventi sismici verificati nel Centro Italia nel 2016/2017 - Lotto n. 15 .Approvazione elaborati tecnici redatti dall’Ing. Angelo Sulpizio. del 14-09-2017 Intervento di messa in sicurezza di fabbricati danneggiati a seguito degli eventi sismici verificati nel Centro Italia nel 2016/2017 - Lotto n. 16. Approvazione elaborati tecnici redatti dall’Ing. Angelo Sulpizio. del 14-09-2017 Intervento di messa in sicurezza di fabbricati danneggiati a seguito degli eventi sismici verificati nel Centro Italia nel 2016/2017 - Lotto n. 17. Approvazione elaborati tecnici redatti dall’Ing. Domenico Sette..

102 103

104 105

106

Delibere di Consiglio

009

del 13/05/2017 Approvazione del rendiconto della gestione per l’esercizio 2016 ai sensi dell’art. 227 del d.Lgs. n. 267/000. del 13/05/2017 Ditta: Misso Francesco e Sparta Angela, cessione area comunale di mq. 13,00 in località “Via Colle”. del 13/05/2017 Ditta: Lugli Giancarlo e Improvolo Albina Beatrice, cessione area comunale di mq. 20,00 in località “Via Colle” del 30/05/2017 Variazione al bilancio di previsione finanziario 2017/2019. (Art. 175, comma 2, del D.Lgs. n. 267/2000) del 30/05/2017 Estinzione anticipata di mutui con Cassa Depositi e Prestiti del 14/07/2017 Delibera per l’affidamento al nuovo soggetto preposto alla riscossione nazionale denominato Agenzia delle Entrate-Riscossione l’attività di riscossione coattiva delle entrate del 14/07/2017 Istanza ditta assegnataria del lotto aree produttive in località “Fontanelle / Capaturo”. Ditta: TDS sas di Di Stefano Giuseppe. del 27/07/2017 Assestamento generale di bilancio e salvaguardia degli equilibri per l’esercizio 2017 ai sensi degli artt. 175, comma 8 e 193 del D.Lgs. n. 267/2000

010 011 012 013 014 015

CONTATTODIRETTO • OTTOBRE 2017

016

23


Contatto Diretto Ottobre 2017  

Contatto Diretto, magazine del Comune di Pizzoli, numero di Ottobre 2017.

Contatto Diretto Ottobre 2017  

Contatto Diretto, magazine del Comune di Pizzoli, numero di Ottobre 2017.

Advertisement