Page 1

PUNTO SALUTE: verso i 10 anni di servizio

Editoriale

Il Sindaco di Beinasco

Beinasco arriva al centro Cari concittadini, il terribile terremoto che lo scorso 24 agosto ha scosso il Centro Italia causando centinaia di morti e feriti e danni incalcolabili al patrimonio storico, paesaggistico e culturale dei comuni colpiti (e per estensione a quello dell’intero Paese), ha spinto l’Amministrazione comunale di Beinasco ad attivarsi immediatamente per offrire il proprio sostegno ai territori maggiormente danneggiati. Con la delibera di giunta n. 94 del 25 agosto, il Comune ha formalizzato la sua disponibilità a mettere in atto una significativa e concreta azione di solidarietà, anche operativa, in favore dei Comuni colpiti dagli eventi sismici, mettendo a disposizione mezzi, risorse finanziarie e strutture organizzative di cui è in possesso, al fine di garantire la funzionalità delle attività dei Comuni e la continuità di ogni azione amministrativa che garantisca i servizi essenziali alle popolazioni. A tal fine, abbiamo inviato a supporto del Comune di Arquata del Tronto, quattro tecnici dei settori Edilizia ed Urbanistica del nostro Comune, che hanno messo a disposizione la loro professionalità contribuendo all’elaborazione delle ordinanze di inagibilità degli immobili e delle comunicazioni di agibilità (sulla base degli esiti risultanti dalle schede AEDES redatte in conseguenza dei sopralluoghi effettuati da tecnici specializzati), predisponendo, in collaborazione con alcuni dipendenti della Città di Torino, una procedura di lavoro univoca che consentirà la continuità amministrativa anche al personale che si recherà sul posto nelle prossime settimane. Oltre ad aver accolto l’invito dell’Anci (che si occupa tra le altre cose di coordinare le figure richieste tramite una Rappresentanza degli Enti Locali presso la Dicomac di Rieti), ad affermare un approccio di “gemellaggio rinforzato” che preveda interventi integrati duraturi nel tempo e non sporadici, al fine di sostenere il graduale rientro alla ordinaria attività della macchina amministrativa dei Comuni terremotati, abbiamo ritenuto opportuno avviare altre iniziative di supporto “a distanza”. All’indomani del terremoto, con apposita

delibera di giunta, abbiamo deciso di impegnare risorse del bilancio comunale nel limite di 1,50 € per abitante, pari a 27.238,50 €, da utilizzarsi quale disponibilità economica per i futuri interventi di ricostruzione. Per indirizzare al meglio gli aiuti ho contattato personalmente i sindaci dei Comuni di Accumoli, Amatrice e Arquata del Tronto. Il confronto con loro ha rafforzato l’idea che, aldilà dell’emergenza, i territori potranno tornare alla “normalità” solo con una visione strategica di medio-lungo termine, che unisca un consistente investimento su scala nazionale per mettere in sicurezza gli immobili a politiche di sistema che favoriscano le condizioni di vita e quindi anche il reinsediamento nelle comunità locali dei cittadini che vogliono rialzarsi e ricostruire la propria vita, con la propria famiglia, laddove il terremoto ha portato via ogni certezza. Vi è poi un ulteriore fattore che può aiutare concretamente i terremotati: la solidarietà di tutti, cittadini e istituzioni. Con questa consapevolezza, in attesa di poter avviare progetti ad hoc sui territori colpiti, abbiamo radunato tutte le associazioni culturali e di volontariato sociale che operano a Beinasco, per stilare assieme un calendario di iniziative solidali durante le quali raccogliere fondi. È nato così il progetto “Beinasco

continua a pag. 2

Era il 18 gennaio 2007 quando, con un progetto pilota molto innovativo, il Comune di Beinasco mise a servizio della cittadinanza un nuovo servizio di prenotazione visite ed esami, realizzato in collaborazione con l’Asl TO 3 di Collegno e Pinerolo, l’ambulatorio infermieristico dell’Associazione Educazione e Assistenza di Beinasco e l’Amministrazione comunale. Ospitato in un angolo dell’Ufficio per il Cittadino di Beinasco, il “Punto Salute” ha avuto sin da subito un ottimo riscontro da parte della cittadinanza, che ne usufruisce quotidianamente per effettuare in modo semplice e veloce le proprie prenotazioni, ritirare referti e ricevere informazioni sui servizi disponibili. Il tutto senza doversi spostare a Borgaretto o ad Orbassano. Sembra incredibile, ma in poco meno di dieci anni sono passate al “Punto salute” e hanno ottenuto i servizi richiesti circa 73 mila persone! Un numero enorme che dimostra indiscutibilmente l’importanza e l’utilità del servizio per i cittadini beinaschesi. Se pur con qualche momento di difficoltà tecnico-organizzative, non si può negare, infatti, che il servizio abbia dato prova di come un’idea innovativa di sinergia tra più enti e realtà differenti possa essere efficace per semplificare la vita ai cittadini. Il Comune di Beinasco è quindi soddisfatto, e permetteteci anche un po’ orgoglioso, di questa piccola grande idea che, peraltro, abbiamo visto svilupparsi recentemente anche in altri Comuni che, come il nostro, vogliono facilitare l’accesso dell’utenza ai servizi e alle prestazioni sanitarie:

«Nel fornire servizi di competenza non propria del Comune come questo – spiega il sindaco – l’Amministrazione comunale investe risorse proprie volte ad accrescere e migliorare la fruizione di servizi sul territorio, che, altrimenti, sarebbero erogati esclusivamente nelle sedi extraterrito-

dell’Amministrazione per garantire il servizio ammonta a 35 mila euro, dei quali 15 mila vengono riconosciuti come rimborso dall’Asl TO3. A questo contributo economico si affianca l’apporto insostituibile dell’associazione Educazione e Assistenza che ha sempre garantito con professionalità il

riali di competenza. Si tratta di una scelta precisa e mirata, che pone l’accento sulla volontà di favorire la cittadinanza anche su servizi non dovuti per legge, ma che riteniamo fondamentali per il miglioramento della qualità della vita di ognuno». Nel caso specifico del “Punto Salute”, l’investimento annuo

servizio di prelievo del sangue, la consegna dei campioni biologici e la terapia iniettiva.

Punto Salute Beinasco Piazza G. Dalla Chiesa, 1 Tel. 011/3989288 ORARI DI APERTURA: Dal lunedì al venerdì, 8.30 – 12.30.

Giovedì dell’Ambiente Continua l’iniziativa dell’Amministrazione comunale volta ad aumentare e migliorare la raccolta differenziata. Ogni primo giovedì del mese, nei mercati di Beinasco e Borgaretto, gli ecovolontari sono a disposizione dei cittadini per aiutarli a fare una corretta raccolta differenziata. Presso gli stand del Giovedì dell’ambiente è possibile conferire diverse tipologie di rifiuti che possono essere facilmente recuperati, ma che spesso non vengono correttamente differenziati: olio di frittura, tappi in sughero e di plastica.


Pagina | 2

segue Editoriale da pag. 1

Attività Economiche (Commercio, Industria, Artigianato) C.so Cavour, 3 - 011/3989287 Lun/Ven 9 – 12,00. Gio 9 – 12 / 13,30 - 15 Biblioteca Beinasco Nino Colombo P.zza Alfieri, 7 - 011/3989323 Lun e Ven 14,30 – 18,30 Mar/Mer/Gio 9,30 – 12,45 / 14,30 -18,30 Sab 9,30-12,45 Biblioteca Borgaretto Primo Levi V.le Giovanni XXIII, 4 – Fraz. Borgaretto Tel. 011/3989334 Lun/Mer/Ven 14,30 - 18,30 Sab 9,30-12,45 Ser. Politiche Sociali Abitative e del Lavoro P.zza Alfieri, 7 - 011/398912/292/379/248/241 Lun/Mer/Ven 9 – 12,30 Economato C.so Cavour, 3 -011/3989245/249 Lun/Mer/Ven 9 – 12.00 Edilizia Privata e Urbanistica Sportello Unico per l’Edilizia C.so Cavour, 3 -011/3989276 Mer/Ven 9 – 12,00 Servizio Politiche Educative P.zza Alfieri, 7 - 011/3989214/215 Lun/Mer/Ven 9 – 12,30 Lavori Pubblici C.so Cavour, 3 - 011/3989266 Lun/Mer/Ven 9 – 12,30 Ufficio Mensa Via San Giacomo, 2 presso Scienze Infermieristiche - 011/3989742 Dal Lun al Ven 9 – 12.30 Mer 14 – 18,00 Polizia Municipale C.so Cavour, 3 – 011/3989255 Dal Lun al Ven 9 – 12.30 Gio 13.30 – 17,30 Protocollo Piazza Alfieri, 7 – 011/3989291 Dal Lun al Ven 9 – 12,30 Segreteria Generale e Contratti Piazza Alfieri, 7 – 011/3989223/225 Lun/Mer/Ven 9 – 12,30 Segreteria Sindaco Piazza Alfieri, 7 – 011/3989205/279 Lun/Mer/Ven 9 – 12,30 Servizio Informazioni, Centralino e Custodia Piazza Alfieri, 7 – 011/39891 Dal Lun al Ven 7,45 – 19,30 Sport e Cultura Piazza Alfieri, 7 Giovani e Sport – 011/3989219 – 011/3989284 Cultura 011/3989298 Dal Lun al Ven 9 – 12,30 Ufficio Tributi C.so Cavour, 3 – 011/3989222/230 Lun/Mer/Ven 9 – 12,30 Ufficio Ambiente e Sanità C.so Cavour, 3 – 011/3989281/282 Lun/Mer/Ven 9 – 12,30 Ufficio Personale Piazza Alfieri, 7 – 011/3989238/239 Lun/Mer/Ven 9 – 12,30 Ufficio per il Cittadino Beinasco P.zza G. Dalla Chiesa,1 011/3989258/259 Lun/Mar/Gio/Ven 8,30 – 13,00 Mer 8,30 – 18,30 Ecosportello Mar 8,30 -11,30, Mer 14,00 – 18,00 Punto Salute 011/3989288 Dal Lun al Ven 8,30 – 12,30 Servizi CAF e Patronato P.zza Alfieri (lato S. Croce) 011/3989307 Mar 14 – 17 e Gio 9 – 13 Ufficio per il Cittadino Borgaretto P.zza Kennedy, 37 011/3989316/317 Dal Lun al Ven 8,30 – 13,00 Ecosportello Lun e Ven 8,30 – 11,30 CAF e Patronato 011/3989315 Lun/Mer/Ven 9,00 – 13

arriva al centro”, che racchiude sotto un unico cappello numerose attività artistiche, sportive, sociali e culturali, che si susseguiranno fino alla fine dell’anno. Camminate, cene e pranzi, competizioni sportive, concerti, spettacoli teatrali… tutto sarà utile per dare un aiuto concreto ai terremotati, godendo al contempo della vivacità culturale della nostra città. In queste settimane sono già state realizzate diverse iniziative, tra le quali ho il piacere di ricordare quella che ha visto protagonisti tutti gli allievi delle scuole di Borgaretto, compresi i cinquenni delle due materne. Solo con la StraBorgaretto scolastica organizzata al campo Totta i nostri ragazzi hanno raccolto quasi 1500 euro ed è facilmente immaginabile che altrettanta solidarietà sarà manifestata dagli studenti beinaschesi, protagonisti della StraBeinasco del 12 ottobre alla Gramsci e in via Mirafiori. Sono le iniziative come questa che permettono all’Italia di mostrare il suo volto migliore, superando le fratture sociali che spesso l’attraversano. Non ho alcun dubbio che Beinasco riuscirà anche in questa circostanza a dare un esempio di grande sensibilità e capacità di risposta alle esigenze di chi in pochi istanti ha perso tutto. Il ricavato complessivo delle iniziative di Beinasco al Centro confluirà sul conto corrente della tesoreria comunale, con la specifica causale “terremoto 2016” e sarà interamente devoluto al Comune di Arquata del Tronto.

Sostegno per l’Inclusione Attiva (SIA) Al Cidis la raccolta delle domande Con Decreto del Ministero del Lavoro del 26 maggio 2016, è stato disciplinato il nuovo sostegno SIA: una misura di contrasto alla povertà che prevede l’erogazione da parte dell’inps di un sussidio economico erogato attraverso l’attribuzione di una carta di pagamento elettronica per l’acquisto di beni di prima necessità. Per accedere al contributo, i richiedenti devono possedere requisiti molto specifici e stringenti, quali la residenza in Italia da almeno due anni al momento della presentazione della domanda, la presenza nel nucleo familiare di soggetti “fragili” come minori, anziani, disabili, o donne in stato di gravidanza accertata, non avere in famiglia beneficiari di altri ammortizzatori sociali (NASpl, ASDI ecc.), e l’attestazione ISEE in corso di validità inferiore o uguale a 3000,00 euro. Il sussidio è inoltre subordinato all’adesione ad un progetto personalizzato che vede la partecipazione attiva della famiglia supportata dalla rete dei servizi. La raccolta delle domande è gestita direttamente dal Cidis, che si occupa di verificare il rispetto di tutti i requisiti richiesti dal Decreto ministeriale. Per tutte le informazioni contattare il Consorzio allo 011/9017789 – 011/9034208, o tramite mail: ccidis@cidis.org

Dialogo cittadini/pubblica amministrazione Al fine di migliorare la comunicazione tra i cittadini e l’amministrazione comunale, il Comune di Beinasco ha messo a punto un nuovo sistema di segnalazione online per richiedere informazioni ed evidenziare eventuali errori sul sito o altri disservizi rilevati sul territorio. Alle modalità di segnalazione già consolidate, quali il protocollo comunale e i moduli presso gli Uffici per il Cittadino, si aggiunge quindi un nuovo strumento veloce ed efficiente. Per inviare le proprie segnalazioni online basta usare il “bottone” blu in evidenza sull’homepage del sito www.comune.beinasco.to.it e compilare l’apposito modulo.

Barriere architettoniche In arrivo una misura sperimentale per l’assegnazione di contributi comunali per interventi di eliminazione e superamento delle barriere architettoniche negli edifici privati. L’Amministrazione comunale ha deciso d’avviare nell’anno 2016 una misura d’intervento sperimentale per assegnare contributi per la realizzazione di interventi finalizzati all’abbattimento delle barriere architettoniche e localizzative negli edifici privati, ai sensi della legge 13/89. Per la realizzazione dell’intervento sperimentale sono state destinate risorse economiche pari a complessivi € 45.000,00 per il triennio 2016-18. Prossimamente, entro la prima quindicina di novembre, sarà dunque pubblicato l’Avviso con l’indicazione dei criteri per l’accesso al fondo comunale sperimentale di nuova istituzione. Tutti gli aggiornamenti e il modello di domanda saranno reperibili sul sito istituzionale www.comune.beinasco.to.it. Info: Servizio politiche sociali e assistenza 011 3989 212.

Regolamento Emergenze abitative Durante la seduta del 6 ottobre, il Consiglio comunale ha approvato il regolamento per le emergenze abitative. Il documento indica le modalità e i criteri per la valutazione delle famiglie in emergenza abitativa, ai fini delle assegnazioni degli alloggi di edilizia sociale, o di altri alloggiamenti temporanei in strutture pubbliche, o messe a disposizione dalle parrocchie e/o associazioni del territorio. Va precisato che l’istruttoria per le valutazioni è affidata alla Commissione Emergenza Abitativa (CEA). A corredo della pratica e ai fini della formulazione del parere CEA, la stessa commissione, composta da tecnici comunali, ha la possibilità di coinvolgere e consultare servizi quali il Cidis, il Sert, l’Asl, nonché le forze di polizia locale (vigili e carabinieri) e altri soggetti idonei a certificare i dati forniti e lo stato di difficoltà del richiedente. Il parere della CEA, che è obbligatorio e non vincolante, viene rimesso agli atti della giunta, che assume dunque la relativa delibera di assegnazione in emergenza abitativa. In ragione della complessità della materia per la quale opera la CEA, infatti, la giunta comunale può assumere eventuali provvedimenti parzialmente difformi, esprimendo le valutazioni di opportunità per le quali intende diversamente agire, sempre comunque, nel rispetto dei principi cui s’ispira la Pubblica Amministrazione e nel rispetto di quanto previsto dalle vigenti norme in materia e dal medesimo regolamento. «Il Regolamento per le emergenze abitative – dichiara l’assessore alle politiche sociali – ha l’importante funzione di codificare un metodo di lavoro, consolidatosi nell’ultimo decennio, che ha sempre tenuto conto delle valutazioni dei tecnici e dei servizi socio assistenziali del nostro territorio e che, anche a fronte dell’aggravarsi dell’emergenza casa degli ultimi anni, ha sempre consentito di dare risposte adeguate alle famiglie in difficoltà, permettendo all’Amministrazione comunale di non lasciare nessuno per strada».

Beinasco in Fiera Domenica 23 ottobre, una nuova edizione di Beinasco in Fiera inaugura l’autunno fieristico beinaschese. La manifestazione, organizzata dall’Associazione Turistica Pro Loco di Beinasco, vedrà la partecipazione di circa 50/60 ambulanti che posizioneranno le loro variegate bancarelle (alimentari, artigianato e opere dell’ingegno, vestiario, pelletteria, oggettistica ecc.) in corso Cavour, piazza Alfieri e dintorni. Beinasco in Fiera non è solo una manifestazione commerciale, ma anche un’opportunità di promozione del territorio e un’occasione per viverlo al meglio in allegria: durante tutta la giornata giocolieri e artisti di strada intratterranno i visitatori con divertenti animazioni per grandi e piccini. Info: 011.3989287 - Ufficio Commercio.


COVAR 14 Separa e ricicla Regole d’oro per trasformare i rifiuti in risora!

Pagina | 3

Situazione ambientale di Beinasco Aggiornamenti “puzze” Lo scorso 4 agosto, il sindaco Piazza e i rappresentanti del Comitato cittadino “Basta Puzze” sono stati ricevuti in Regione Piemonte per un aggiornamento sul problema degli odori molesti. Durante l’incontro, a cui hanno partecipato anche l’Arpa (Agenzia Regionale per l’Ambiente) e rappresentanti del Comune di Torino e della Città Metropolitana di Torino, la Regione ha spiegato di aver ricevuto dall’Ambienthesis (ex Servizi Industriali) il piano di riqualificazione dell’impianto che dovrebbe portare, nel medio periodo, alla definitiva risoluzione del problema delle emissioni odorigene (“puzze”). Analizzato il documento, la Regione ha richiesto ulteriori perfezionamenti, concedendo all’azienda 60 giorni per ripresentare un piano comprensivo delle dovute migliorie. Durante l’incontro, è stato confermato l’impegno della Regione ad approvare al più presto una delibera di giunta volta a fissare parametri di rilevazione e limiti emissivi specifici per questo tipo di emissioni. Riaperta, infine, anche la discussione sulla rilocalizzazione dell’impianto, dando un forte segnale dell’interesse che l’Amministrazione comunale e i cittadini di Beinasco sono riusciti a ricreare attorno alla problematica del carico ambientale del territorio, rimettendo al centro del dibattito gli impegni che le istituzioni devono mantenere per addivenire a una soluzione concreta del problema. Gli aggiornamenti sugli sviluppi di quanto concordato durante l’incontro saranno forniti nel corso di un nuovo appuntamento con l’Amministrazione comunale e i cittadini, previsto nel mese di novembre.

Emergenza rifiuti: l’impianto del Gerbido non ha bruciato i rifiuti della Sicilia L’emergenza rifiuti della Regione Sicilia si è conclusa senza richiedere l’utilizzo del termovalorizzatore del Gerbido. Il tema dell’eventualità di dover accogliere rifiuti da altre regioni, tuttavia, resta di prioritaria importanza per il Piemonte. Durante un recente incontro in Regione fra il presidente Chiamparino, l’assessore Valmaggia e i sindaci di Grugliasco, Beinasco e Rivoli sono state infatti affrontate due questioni centrali nella gestione dei rifiuti della nostra Regione: da un lato la saturazione del termovalorizzatore, con l’utilizzo prioritario dei rifiuti provenienti dal Piemonte e con l’obiettivo di ridurre le discariche ancora attive, come previsto dalle linee guida del piano rifiuti regionale; dall’altra parte si è affrontata l’esigenza di temperare le richieste che provengano dal Governo, mantenendo libera una quota da utilizzare nei casi in cui si chieda la solidarietà delle regioni più virtuose. Il modello Pie-

monte, hanno concluso tutti i partecipanti, si conferma virtuoso, in grado di gestire al meglio il ciclo integrato dei rifiuti, grazie a una efficiente raccolta differenziata e all’utilizzo prioritario di impianti che permettano di superare le discariche di stampo tradizionale. Il confronto fra i sindaci dei Comuni che rientrano nell’ambito di influenza dell’impianto e la Regione Piemonte continuerà, con probabili aggiornamenti nelle prossime settimane.

Riforma dell’Arpa Con la seduta di martedì 20 settembre il Consiglio regionale ha infatti dato il via libera definitivo alla legge di riforma dell’Arpa. Si tratta di una misura all’avanguardia, approdata in Aula dopo un approfondito esame nella Commissione competente e coordinata con la più recente normativa nazionale in materia. Nel complesso sono ridisegnati gli assetti di governance e le funzioni di questa importante agenzia, che viene così messa nelle condizioni di affrontare con maggiore efficienza ed efficacia le diverse sfide che, in campo ambientale, sono oggi sempre più all’ordine del giorno. Tra le disposizioni di carattere generale, la prima necessità a cui la riforma intende rispondere è quella di assicurare efficacia all’esercizio dell’azione conoscitiva e di controllo pubblico della qualità dell’ambiente a supporto delle politiche di sostenibilità ambientale e di prevenzione sanitaria a tutela della salute pubblica. In questo quadro, ad ARPA viene affidato il compito non solo di garantire l’attuazione degli indirizzi programmatici della Regione, ma anche di svolgere attività di controllo, supporto e consulenza tecnico scientifica nei confronti, per esempio, degli enti locali o delle aziende sanitarie.

Programma Spott: a che punto siamo Presentato durante l’ultima seduta del CldC l’andamento dello studio di Sorveglianza sulla salute della popolazione nei pressi del termovalorizzatore di Torino (SPOTT). Il piano sanitario condotto da un gruppo di lavoro che annovera Arpa Piemonte, Servizio di epidemiologia, ASL TO1, ASL TO3 e Istituto Superiore di Sanità, ha l’obiettivo di valutare gli effetti avversi sulla salute dell’inquinamento ambientale, nelle aree circostanti l’impianto. Spott, infatti, mette a confronto i valori riscontrati in tre diverse fasi di studio (tempo 0: prima dell’entrata in funzione impianto; tempo1: a un anno dall’entrata in funzione; tempo 2: rilievi a giugno 2016), in tre gruppi distinti di persone: residenti (metalli confronto T0T1), allevatori (diossine e PCB T0) e lavoratori impiegati presso il termovalorizzatore (metalli e IPA confronto T0-T1; subappalti). La Dott.ssa Bena, coordinatrice del piano sanitario, ha presen-

tato dettagliatamente la procedura osservata per i prelievi e le rilevazioni, concludendo: • confronto residenti/non residenti nell’area d’incidenza: complessivamente i risultati dimostrano che, dopo un anno di funzionamento del termovalorizzatore, non c’è stato un assorbimento aggiuntivo di inquinanti causati dall’emissione dell’impianto nella popolazione residente nelle adiacenze del termovalorizzatore. Ulteriori valutazioni saranno condotte sulla base dell’ultimo follow-up (prelievi a giugnoluglio 2016). Una valutazione più completa sull’influenza delle emissioni dell’impianto nella popolazione esposta sarà possibile non appena saranno disponibili i risultati relativi al confronto T1-T0 delle concentrazioni urinarie degli Idrocarburi Policiclici Aromatici (report previsto ad ottobre 2016); • per gli allevatori: si evidenzia diminuzione di tutti i me-

talli. I risultati dei metalli sul gruppo di allevatori sono in linea con quelle ottenute sui residenti, nonostante il numero dei soggetti sia limitato. La contaminazione ambientale da diossine e PCB cui gli allevatori in studio sono stati esposti, non dipende dall’inceneritore ma discende dalla convivenza forzata degli insediamenti zootecnici con quelli di tipo industriale. Questo rappresenta un importante problema di sanità pubblica che può riguardare molte zone urbane e suburbane; • lavoratori impiegati presso il termovalorizzatore: Le misurazioni effettuate in ambiente di lavoro non evidenziano la presenza di un’esposizione professionale a metalli, mentre in alcuni ambienti specifici sono state rilevate concentrazioni di IPA più elevate di quelle di fondo, legate alle emissioni dei veicoli che movimentano i rifiuti.

Non dimentichiamo l’impegno a migliorare sempre più la raccolta differenziata, applicando le “buone pratiche” per la riduzione dei rifiuti. Oltre a salvaguardare l’ambiente in cui viviamo, il conferimento corretto aiuta a contenere i costi di smaltimento e a far salire il contributo economico che i consorzi di filiera riconoscono ai nostri Comuni, se inviano agli impianti di riciclo materiale di qualità, non contaminato da elementi estranei al cassonetto in cui sono gettati. Impegnamoci a preferire prodotti a lunga vita piuttosto che l’usa e getta, prodotti sfusi e alla spina o con imballaggio ridotto, vuoti a rendere, ricariche; limita l’uso di sacchetti usa e getta, portando sempre con te la sporta riutilizzabile Reinterpretiamo gli oggetti che non servono più per la loro funzione originale, cercando spunti e suggerimenti per dare sfogo alla tua creatività e destinarli a nuovo uso. Allunghiamo il ciclo di vita degli oggetti facendoli riparare quando è possibile; regaliamo o scambiamo il superfluo, limitandoci a gettare solo ciò che non può avere nuove vite.

Ricorda: differenziare è anche tecnologico, facile e divertente! Per i residenti nei Comuni consorziati nel Covar14 ci sono tre applicazioni per smartphone e tablet: RiApp, WikiWaste e Beato chi la sapp, che aiutano a orientarsi nella raccolta rifiuti, ricordano il calendario per lo svuotamento dei bidoni, invitano a scoprire come fare una raccolta di qualità, consentono di segnalare gli abbandoni, indicano dove comprare per ridurre gli imballaggi e svelano quanto è importante il semplice gesto di buttare ogni cosa al suo posto. Verifica sul sito del consorzio quale è l’app per il tuo Comune e scarica l’applicazione.

Il car sharing a Beinasco Il Comune di Beinasco è sempre più impegnato a cercare soluzioni utili a incrementare la mobilità sostenibile e a contrastare l’incidenza negativa del traffico veicolare privato in ambito cittadino. Con questo obiettivo, l’amministrazione comunale intende attivare a Beinasco, in via promozionale e sperimentale, un servizio di car sharing (auto in condivisione). Già sperimentato con successo in numerose realtà italiane tra cui la città di Torino, il car sharing rappresenta una proposta complementare ed integrativa rispetto al trasporto pubblico collettivo, utile soprattutto a soddisfare una crescente domanda di mobilità urbana ed extraurbana. Il servizio presuppone le relative e opportune sinergie economiche e funzionali che permettono all’utente abbonato di utilizzare indifferentemente le postazioni e le vetture presenti nei comuni limitrofi di Torino, Chieri, Cirié, Collegno, Grugliasco, Ivrea, Moncalieri, Nichelino, Rivalta, Rivoli, Vinovo, nonché all’aeroporto di Caselle. Il carsharing di Beinasco sarà gestito dalla Società CarCityClub S.r.l., unico gestore in Piemonte a far parte del progetto BIP - Biglietto Integrato Piemonte e a emettere tessere di accesso al servizio perfettamente compatibili con il trasporto pubblico locale, la rete dei parcheggi e il bike sharing. Il progetto di car sharing consentirà ai beinaschesi la

sperimentazione di un nuovo modo di muoversi sostenibile ed efficiente, più adattabile alle singole esigenze rispetto al tradizionale mezzo di trasporto pubblico. Una bella novità per l’ambiente e per i cittadini, che potranno usufruire di una migliore interconnessione con i Comuni limitrofi, raggiungere tutte le stazioni della metropolitana e parcheggiare in aree di sosta riservate, contribuendo al contempo a ridurre il traffico stradale e l’inquinamento da esso derivante.Tra gli altri vantaggi del car sharing vi sono la possibilità di circolare anche nei giorni in cui siano previste limitazioni alla circolazione, il libero accesso nelle zone individuate come ZTL (Zone a traffico limitato e la garanzia agli utenti di poter utilizzare il servizio anche nei Comuni italiani che aderiscono al circuito I.C.S. nazionale (Iniziativa Car Sharing, intrapresa dal Ministero dell’Ambiente con D.I. 27/03/1998, a supporto dell’introduzione di servizi idonei a contrastare l’incidenza negativa del traffico veicolare sull’ambiente cittadino, ad oggi presente nelle città di Genova, Milano, Padova, Venezia, Verona, Bologna, Firenze, Arezzo, Roma, Parma e Palermo). Ulteriori informazioni saranno rese disponibili sul sito del Comune e sui prossimi Beinasco Notizie.


Pagina | 4

Cimitero di Borgaretto

Affidati i lavori per la realizzazione di 20 loculi se•polcrali, da posizionarsi nello spazio libero di circa 4 metri di larghezza per 5 di profondità posto ad angolo tra due tombe di famiglia. L’investimento per l’esecuzione dei lavori è di 35.156,00 euro. Chiusura lavori prevista entro la fine dell’anno.

Approvato il progetto definitivo/esecutivo per la risistemazione dell’area di ampliamento del cimitero e per la realizzazione di servizi igienici e di opere complementari a servizio dello stesso, quali il ripristino del bagno esistente. Con questi interventi, che rappresentano un nuovo avanzamento del complessivo intervento di miglioramento della fruibilità del campo santo, con la realizzazione di nuovi accessi a raso ai blocchi interrati, l’Amministrazione comunale persegue l’obiettivo di perfezionare l’agibilità della struttura cimiteriale da parte degli utenti, nell’ottica di un maggior gradimento da parte della cittadinanza. Investimento: € 248.369 circa. Inizio lavori previsto entro gennaio 2017.

Potenziamento rete dati Lavori in corso per velocizzare la connessione ad Internet migliorando la qualità dei servizi attualmente disponibili sul territorio. L’amministrazione comunale informa che TIM sta effettuando degli interventi per l’ampliamento della rete di telefonia del territorio beinaschese. I lavori prevedono la posa di nuove tubazioni interrate di collegamento volte a implementare la rete di connessione dati fino a 100 Mega, mediante tecnologia FTTC (Fiber To The Cabinet). La finalità degli interventi è dunque quella di velocizzare la connessione ad Internet migliorando la qualità dei servizi attualmente disponibili. Le vie comunali interessate dagli interventi di potenziamento della banda larga sono: BEINASCO: Strada Torino, Viale Risorgimento, viale Falcone, via Mirafiori, corso Cavour, via Rivalta, via Principe Amedeo, via Manzoni. FORNACI: via San Giacomo, via Rossini, via San Felice. BORGO MELANO: strada Orbassano, via Amendola. BORGARETTO: via Rondò Bernardo, via Moro, via Einaudi, viale Giovanni XXIII, via Galilei, via Gorizia, via Galimberti, via Orbassano, via Carso, via dei Villini, via Trento, via Superga. Gli interventi previsti nelle suddette vie comporteranno una temporanea manomissione del sedime stradale senza comportare, tuttavia, interruzione al transito pedonale e veicolare.

... scatti in città Entra nel vivo il nuovo progetto dell’Amministrazione comunale volto contemporaneamente a valorizzare il talento dei fotografi beinaschesi (e non) e a promuovere un modo semplice ed accattivante di vivere attivamente il territorio. La redazione di Beinasco Notizie ha già selezionato i primi scatti che si contenderanno il titolo di “migliore fotografia” attraverso il sondaggio online “Il mio scatto in città”, ospitato sul sito del Comune, all’interno dell’apposita sezione dedicata al progetto. I cittadini beinaschesi e tutti i visitatori del sito del Comune di Beinasco possono votare la propria fotografia preferita tra quelle selezionate. Si possono fare al massimo 5 votazioni dallo stesso dispositivo. Le votazioni sono anonime, ma registrate a livello di dispositivo tramite l’utilizzo di cookie. Aspettiamo i vostri “mi piace” e attendiamo con curiosità tanti nuovi scatti in città!  

Serate Spensierate d’Autunno Creatività, passione e solidarietà sono da sempre gli ingredienti della rassegna teatrale organizzata dalla CompanÌa ij malinteis di Beinasco. Tanti gli spettacoli in cartellone, tra rappresentazioni in dialetto piemontese e commedie brillanti in italiano, per trascorrere insieme le migliori “serate spensierate d’autunno” che si possano immaginare! L’ingresso agli spettacoli ha un costo fisso di 8 € (6 € i ridotti over 65), ma il ricavato della rassegna sarà devoluto all’Unione Genitori Italiani.

• • •

La rassegna è realizzata con il contributo del Comune di Beinasco e gode del patrocinio di: Regione Piemonte, Città Metropolitana di Torino e Comune di Beinasco.


Pagina | 5

L’Amministrazione comunale è lieta di rendere partecipe la cittadinanza di un importante progetto promosso dall’amministrazione comunale di Beinasco in favore delle popolazioni e dei territori colpiti dal sisma del 24/08/2016. Con l’intento di estendere al massimo la capacità di aiuto nei confronti dei Comuni maggiormente danneggiati dal terremoto, il Comune di Beinasco si è impegnato a promuovere e coordinare una serie di iniziative solidali a sostegno delle popolazioni, realizzate dalle associazioni culturali e di volontariato del territorio. Il calendario delle attività si protrarrà fino a fine anno, con numerose proposte di alto livello. Numerose e variegate le iniziative già realizzate a partire dal primo ottobre, dalla camminata organizzata dalla SOMS tra le vie di Borgaretto, seguita dalla cena “Amatriciana solidale e…”, allo spettacolo teatrale appositamente proposto dalla Companìa ij Malinteis per la raccolta fondi, fino alla bella iniziativa sportiva della Straborgaretto/ Strabeinasco promossa da Borgaretto ’75 in collaborazione con gli istituti scolastici del territorio. Per essere sempre aggiornati sulle iniziative di volta in volta promosse, basta consultare periodicamente il sito del Comune. Tutti i cittadini possono contribuire alla raccolta fondi, partecipando agli eventi di Beinasco Arriva al Centro, o donando direttamente attraverso il conto corrente della Tesoreria Comunale, iban: IT04K0200830090000100000320 indicando la specifica causale “Terremoto 2016”.

Feste per i neolaureati e per i 50 anni di matrimonio Ritorna l’iniziativa promossa dall’Amministrazione comunale per omaggiare e ringraziare rispettivamente i ragazzi che studiando contribuiscono personalmente ad arricchire la nostra città e i coniugi, che con il loro lungo legame danno un esempio alle giovani coppie. Quest’anno sono invitati a festeg-

giare con l’Amministrazione tutti coloro che celebrano le “nozze d’oro” nell’arco del 2016 e tutti gli studenti che si sono laureati tra novembre 2015 e ottobre 2016. Le persone interessate possono lasciare i propri dati alla segreteria del sindaco, entro il 16 novembre, contattando il numero telefonico 011/3989205,

oppure scrivendo una email all’indirizzo: sindaco@comune.beinasco. to.it (con oggetto: festa 50 anni di matrimonio, o festa neolaureati). Tutti coloro che avranno segnalato la propria adesione all’iniziativa, saranno contattati dalla segreteria sindaco per i dettagli sul luogo e la data delle due cerimonie.

BiBlionews Lunedì 31 ottobre Festa di Halloween in Biblioteca con una serie di attività dedicata ai bambini: una “Serata da paura!!!!!” che terminerà con una danza delle streghe intorno ad una zucca. L’inizio è previsto per le 20,30 ed è rivolto ai bimbi dai 3 ai 7 anni. è necessario iscriversi recandosi direttamente in biblioteca o telefonando al numero 011-3989323 oppure inviando una mail all’indirizzo: biblbein@comune. beinasco.to.it

Suggerimento di lettura “La notte in cui ci siamo ascoltati” di Albert Espinosa Dani sta per compiere diciotto anni e parte con la scuola per la Repubblica Dominicana. Intuisce, anzi vuole che quel viaggio sia importante, ma ancora non sa perchè. Forse è l’occasione giusta per farsi ammettere, finalmente, nel gruppo dei ragazzi più popolari e ammirati della scuola, capeggiati da David, il Numero uno, l’irraggiungibile. Forse. Albert Spinosa, con la voce di Dani dimostra ancora una volta la sua inarrivabile capacità di dire nel modo più semplice le cose più profonde, di raccontare con sensibilità, umorismo e perchè no, senza peli sulla lingua l’educazione sentimentale di un adolescen-

te, il suo viaggio alla ricerca di se stesso. Con la sua maestria già ampiamente confermata in “Braccialetti rossi” Albert Espinosa ci permette di guardare il mondo dagli occhi di Dani, alla scoperta del primo amore, alla scoperta del proprio io, attraverso un percorso di comprensione e accettazione. Un viaggio unico capace di segnare i protagonisti quanto i lettori. Letto in due ore, “La notte in cui ci siamo ascoltati è un romanzo consigliato a  lettori di tutte le età, per tutti coloro che hanno esclamato almeno una volta “Questo viaggio mi ha cambiato la vita! E per tutto coloro che quel viaggio devono ancora farlo.

Anche quest’anno il comune di Beinasco invita i cittadini a prendere parte alle celebrazioni del 4 novembre. In questo giorno ricordiamo l’Unità d’Italia e i caduti che si sono sacrificati per dare vita al nostro Paese. Festeggiamo anche le Forze Armate, da sempre dedite alla sicurezza interna e alla ricerca della pace a livello internazionale.

DOMENICA 6 NOVEMBRE 2016 Programma delle celebrazioni

Beinasco - ore 10,00 • Ritrovo in Piazza Alfieri • Partenza del corteo verso il Cimitero di Beinasco per l’omaggio ai Caduti di guerra. Proseguimento del corteo sino al Monumento ai Caduti, in via Torino.

Borgaretto - ore 11,15 • Ritrovo alla Società Operaia di Borgaretto, Via Drosso, 15 • Partenza corteo per: Monumento ai Marinai e Cimitero di Borgaretto, per rendere omaggio ai Caduti di guerra. L’Amministrazione Comunale

Si chiude positivamente il primo anno di attività dello Sportello DSA A partire dal mese di ottobre 2015, grazie alla collaborazione tra il Comune di Beinasco, gli Istituti Comprensivi di Beinasco e di Borgaretto e l’Associazione “Un mondo in 3D”, si è attivato un gruppo di lavoro interistituzionale che ha promosso uno Sportello di Ascolto per i disturbi specifici dell’apprendimento presso la Biblioteca di Beinasco “Nino Colombo”. Il Progetto ha realizzato importanti sinergie ed è risultato utile riferimento per famiglie e studenti direttamente coinvolti nell’esperienza della dislessia. Ha usufruito del servizio in Biblioteca un numero interessante di

genitori (circa una dozzina), le cui richieste hanno confermato una necessità impellente soprattutto in merito alla conoscenza delle problematiche relative ai DSA/ BES, ai loro diritti e ai supporti di aiuto. Ad essi occorre aggiungere numerosi contatti e colloqui da parte di coloro che hanno usufruito solamente di consigli, indicazioni o suggerimenti telefonici. Visto il successo del Progetto e le richieste, viene confermato il Servizio di Sportello a partire dall’inizio dell’ anno scolastico 2016/2017, sempre al martedì, con cadenza quindicinale e previo appuntamento telefonico al n. 011/3989323.

Chiusi gli sportelli Mip della città Metropolitana di Torino La città Metropolitana di Torino ha comunicato la conclusione delle attività degli sportelli Mip - Mettersi in Proprio realizzati nell’ambito della programmazione POR Piemonte FSE 2007-2013. I servizi ex ante ed ex post a sostegno della creazione d’impresa e del lavoro autonomo, tuttavia, sono finanziati anche per il periodo 2014-2020. Per ogni informazione, in attesa dell’operatività del nuovo Programma Mip, gli utenti possono far riferimento al sito della Regione Piemonte www.regione.piemonte.it/lavoro/imprendi/imprendi/serviziSostegno.htm. Segnaliamo inoltre che è possibile chiedere di essere avvisati della ripresa del servizio inviando una mail a mip@cittametropolitana.torino.it


Pagina | 6 Il piccolo Mattia con il papà e il pilota Jarno Trulli

A Borgaretto, il più piccolo pilota Kart d’Italia

Borgaretto 75

Campionato regionale a squadre di prove multiple

Ha otto anni e frequenta la quarta elementare presso la scuola Di Nanni di Borgaretto, ma Mattia Jentile ha già una passione da “adulto” e un promettente futuro da campione. Il nostro piccolo concittadino, infatti, ha ereditato dal papà la passione per i motori e ha incominciato a correre sui gokart, dimostrando da subito un’affinità particolare con questo sport: a soli otto anni, Mattia è il più giovane in Italia ad aver ottenuto la licenza per gareggiare! Quest’anno, dopo alcune gare di karting a livello regionale, Mattia Jentile è stato assorbito da una squadra Kart di livello europeo, la “MB KART AUTOEUROPEO”, diventando così uno

tra i più piccoli partecipanti a un campionato Italiano. Alla guida del suo kart ha dimostrato il proprio talento partecipando a uno tra i più prestigiosi campionati italiani dedicati alla cilindrata 6occ fino a 13 anni: il “ROKCUP”, competizione nazionale che vede la partecipa-

zione di nomi blasonati come Trulli, Fittipaldi, ecc., figli di ex piloti di f.1. Con grande determinazione, il piccolo Mattia non si è mai fatto intimorire riuscendo sempre a portare il kart della propria squadra in finale: complimenti e in bocca al lupo per le prossime gare!

Hip hop alla Turin Marathon Grande partecipazione e tante soddisfazioni per il Borgaretto ’75 alla Turin Marathon di domenica 2 ottobre. La Società Sportiva beinaschese ha gestito il servizio di ristoro posizionato al 20° Km della Turin Marathon, in via Galileo Galilei a Borgaretto, partecipando, inoltre, agli interventi coreografici ospitati sul palcoscenico allestito a Torino in piazza Castello, in prossimità del traguardo. A intrattenere i tanti spettatori della maratona, infatti, c’erano anche i ragazzi e le ragazze dell’Hip Hop targato Borgaretto: in circa mezz’ora di spettacolo si sono susseguite le esibizioni dell“Inception”, le ragazze più giovani del gruppo, delle Borgaretto Kids e, a seguire, LP Crew e Damage Voque Team. Un’esperienza nuova e gratificate per tutti i ragazzi presenti che non hanno voluto farsi mancare una foto di gruppo nello stand ufficiale della Turin Marathon.

Ancora soddisfazioni per l’ASD Borgaretto 75. Questa volta i risultati importanti arrivano dalla Categoria Ragazzi (nati nel 2003 e 2004) e da una disciplina non molto nota. Le cosiddette “Prove Multiple”, l’ABC dell’atletica leggera. Ogni atleta è impegnato in più prove di diverse discipline ed una classifica a punti finale viene stilata in base alle varie prestazioni. La squadra di “Ragazzi” schierata dal Borgaretto 75 ai recenti Campionati Regionali di Prove Multiple al campo Primo Nebiolo di Torino ha ottenuto il primo posto. Edoardo Siliquini, Mattia Balbis, Ferraris Alessandro e Matteo De Paoli ognuno impegnato nelle quattro prove del Salto in Lungo, del Getto del Peso, dei 60 Metri Ostacoli e nei 600 piani ha portato punti per la propria società. Edoardo Siliquini in particolare si è classificato quarto nella classifica individuale. Un risultato importante che dimostra an-

cora una volta il valore dell’ottimo lavoro multidisciplinare portato avanti dai tecnici del “Borgaretto” Nicola Valerio, Salvatore Ciantia e Daniela Graglia nella crescita atletica e sportiva delle categorie giovanili. Sempre a metà settembre un altro risultato storico per il Borgaretto 75 nella categoria Master, gli over 35. Prima partecipazione assoluta ai campionati italiani societari su pista con il 17° posto finale. Tredici atleti si sono cimentati a L’Aquila in salti, lanci, prove di velocità e mezzofondo per ottenere un risultato di squadra davvero insperato fino alla vigilia. Per il Borgaretto 75 è la prima partecipazione ad una gara nazionale per adulti su pista di questo livello. Fiore all’occhiello della trasferta abruzzese la vittoria di Roberto Catalano nei 5.000 metri ma un plauso va sicuramente a tutti coloro che, dando il meglio di sé in due giorni consecutivi, si sono cimentati in una trasferta lunga e ricca di soddisfazioni.


SPAZIO AUTOGESTITO

Pagina | 7

la VOCE dei GRUPPI CONSILIARI

SIAmO SULLA StRAdA GIUStA La messa in sicurezza della più importante arteria stradale che attraversa il nostro territorio, ovvero Strada Torino, rappresenta un progetto di vasto respiro che l’Amministrazione comunale sta portando avanti con tenacia da tempo. Non possiamo ignorare la rilevanza strategica fondamentale che riveste questo asse stradale per il nostro territorio, in quanto canale privilegiato di comunicazione con le vicine città di Torino e Orbassano; tuttavia, essa necessita da tempo di azioni mirate volte a potenziare la sicurezza stradale. Per questo motivo, abbiamo previsto e approvato un piano di investimenti per circa 800.000 Euro nel triennio 2017/ 2019 che prevede l’istallazione di appositi portali atti a monitorare i veicoli in transito, l’ammodernamento della viabilità nonché il miglioramento dell’arredo urbano. Un investimento in termini di risorse economiche molto imponente, capace di supportare e potenziare le attività già in essere da parte delle forze dell’ordine. La sicurezza dei singoli è legata a quella del territorio e non c’è sicurezza del territorio senza monitoraggio, per questo abbiamo votato a maggioranza per l’attuazione di questi investimenti.

ANCORA PROBLEmI dI SICUREZZA A BEINASCO Nei giorni scorsi il nostro comune è finito al centro della cronaca ancora una volta per una triste notizia: una rapina a mano armata ad una tabaccheria di Fornaci. Questo è solo l’epilogo di una serie di eventi avvenuti negli ultimi mesi a Beinasco. Tra istituti di credito svaligiati, spaccate, furti e rapine stiamo assistendo ad una serie di avvenimenti che ci lasciano sbalorditi. Dopo anni di annunci, incontri pubblici per rassicurare la popolazione e raccolte firme, la situazione non accenna a migliorare e il senso di insicurezza è sempre più diffuso. Dopo 6 anni di annunci la videosorveglianza non è ancora attiva; la polizia municipale è ancora sotto organico; l’istituzione del vigile di quartiere a detta dei cittadini non è stata efficace (ma ci auguriamo che il servizio possa essere potenziato) e in generale le (poche) azioni messe in campo dall’amministrazione sono state fallimentari. Occorre accelerare il più possibile l’installazione delle telecamere (non un servizio fine a se stesso ma un sistema collegato ad una centrale operativa monitorata in grado di prevenire i crimini), aumentare i turni esterni e un controllo sempre più capillare da parte della polizia municipale aumentandone le risorse. Il Gruppo Consiliare Forza Italia

Il Gruppo Consiliare Pd

LA POLItICA SECONdO IL Pd Nell’ultimo consiglio comunale del 6 ottobre il Pd ha dato ulteriore dimostrazione, se mai ce ne fosse bisogno, di quanto nel nostro Comune ci sia un sistema oligarchico che dà il potere di decidere a pochi. Abbiamo messo in discussione il regolamento per le emergenze abitative, problema sempre più frequente a causa della situazione socio-economica attuale. La loro proposta è stata quella di dare potere alla giunta, organo politico, di assegnare le case, prevaricando il parere della commissione creata a questo scopo. Ci siamo opposti, ma i nostri 26 emendamenti sono stati bocciati. In questi ultimi 12 anni il nostro comune non era dotato di un regolamento. Ma chi ha deciso finora? Con quali criteri? … piuttosto facile dedurre che si voglia continuare a lasciare il potere di decidere in mano alla politica senza alcun principio di equità e trasparenza, senza contare il mancato rispetto della democrazia e del confronto con le forze di opposizione. Questo atteggiamento vessatorio e intimidatorio, sta provocando spaccature interne alla maggioranza che sta perdendo i pezzi (pregiati). A fine consiglio l’avvertimento da parte del primo cittadino che esclude future collaborazioni. Ne prendiamo atto.

Al momento di andare in stampa gli articoli dei gruppi consiliari Vivi Beinasco e Beinasco Sostenibile non sono pervenuti.

Spazio Giovani in visita al Salone del Gusto Prima uscita serale dei centri di aggregazione giovanile! Degustazione al buio per i ragazzi dello Spazio Giovani di Beinasco: un’uscita fuori dal comune, per conoscere la cultura gastronomica di tanti Paesi e comprendere l’importanza dei comportamenti che assumiamo ogni giorno nel rapporto con il cibo. «Ognuno di noi – raccontano i ragazzi – si è messo in gioco per indovinare i cibi e le bevande che ci hanno offerto. Qualcuno si è sfamato senza troppi freni, altri, sono stati più riluttanti perché non si fidavano di ciò che avevano nel piatto. A degustazione conclusa abbiamo tentato di indovinare tutti insieme di che alimenti si trattasse, scoprendo che erano tutti prodotti piemontesi di alta qualità».

Gruppo consiliare m5S mail: beinasco.5stelle@libero.it facebook: moVimento 5 Stelle Beinasco

Aggiornamento annuale albo degli Scrutatori e albo dei Presidenti di seggio Si rende noto che gli interessati a svolgere le funzioni di scrutatore in occasione di consultazioni elettorali o referendarie, non ancora iscritti all’Albo, devono presentare apposita domanda entro e non oltre il 30 novembre. I requisiti richiesti per poter essere iscritti all’Albo sono: • essere elettore del Comune di Beinasco • avere assolto gli obblighi scolastici • non trovarsi in alcuna delle condizioni di incompatibilità con l’incarico di scrutatore previste dalla normativa vigente Si informa, altresì che gli interessati a svolgere le funzioni di Presidente di seggio elettorale, non ancora

iscritti all’Albo, devono presentare apposita domanda di iscrizione entro e non oltre il 31 ottobre. I requisiti richiesti per poter essere iscritti all’Albo sono: • essere elettore del Comune di Beinasco • essere in possesso del diploma di istruzione secondaria di 2° grado • non avere superato i 70 anni di età • non trovarsi in alcuna delle condizioni di incompatibilità con l’incarico di presidente di seggio elettorale previste dalla normativa vigente. I modelli di domanda per l’aggiornamento di entrambi gli albi sono disponibili presso l’ufficio elettorale del Comune, presso gli Uffici per il Cittadino di Beinasco e di Borgaretto e

sul sito web del Comune all’indirizzo: www.comune.beinasco.to.it, nella sezione “Ufficio per il Cittadino - ufficio elettorale”. Le domande, debitamente compilate, dovranno essere spedite a mezzo posta ordinaria entro i termini suddetti o consegnate con le seguenti modalità: direttamente all’Ufficio Protocollo, all’Ufficio Elettorale o agli Uffici per il Cittadino di Beinasco e Borgaretto nei rispettivi giorni ed orari di apertura al pubblico; inviate via fax al n. 011/3989382 (ufficio protocollo) oppure al n. 011/3989387 (uff. elettorale); inviate alla casella di posta elettronica certificata: protocollo@comune.beinasco.legalmail.it.

Beinasco Servizi Via Serea, 9/1 - 011 3989742 da Lun al Ven 8.30-12.30 e 14-18 Centro per l’Impiego Via Rivalta, 14/b - Orbassano 011 9001411 Cidis (Consorzio Socio Assistenziale) Ricevimento pubblico solo su appuntamento - 011 3490801 Lun 14-17.30, Mar/Mer/Gio/Ven 9-12.30 Covar 14 800 639 639 - 011 9698601 Informalavoro C/o Biblioteca Nino Colombo Beinasco - 011 3989323 Giovedì: 15.45-17.45 C/o Biblioteca Primo Levi Borgaretto - 011 3989334 Lunedì: 15.45-17.45 Carabinieri P.zza Dalla Chiesa - 011 3490609 Pronto intervento carabinieri 112 Polizia Municipale Corso Cavour, 3 - 011 3989255 Emergenza sanitaria 118

Anno XVIII - n. 7 - ottobre 2016 DIRETTORE RESPONSABILE Laura Sansalone DIRETTORE EDITORIALE il Sindaco Maurizio Piazza COMITATO DI REDAZIONE La Giunta Comunale DIREZIONE E REDAZIONE c/o Comune di Beinasco piazza Alfieri 7 - 10092 Beinasco (TO) Tel. 011.3989279-205 Fax 011.3989382 beinasconotiziecdr@comune. beinasco.to.it www.comune.beinasco.to.it RACCOLTA PUBBLICITARIA Servizi Editoriali - Collegno (TO) Tel. 011.4050501 - 4059119 STAMPA La Grafica Nuova (TO) CHIUSO IN STAMPA IL 11/10/2016 Prossima uscita: dicembre 2016


... scatti in città Grande adesione dei beinaschesi all’iniziativa di Lega Ambiente. Nella mattinata di sabato 24 settembre, circa un centinaio di persone si sono date appuntamento in piazza Dolci per dare il via a quella che si può definire letteralmente una “pulizia straordinaria” del giardinetto e aree limitrofe nelle immediate vicinanze del Monumento ai Caduti di Beinasco. Altissima la partecipazione dei bambini, che con la loro sensibilità ambientale hanno contribuito a rendere ancora più speciale questa giornata. Un ringraziamento particolare va agli Ecovolontari, che hanno organizzato e promosso l’iniziativa di Puliamo il Mondo anche presso le scuole elementari e medie di Beinasco.

Festa in biblioteca

Giovanni Gastaldi e Franca Caronna

Fabiana Sansotta

Luca Caffaratti

Sabato 24 settembre, nell’ambito della Festa delle Biblioteche Sbam, si è svolto l’incontro “Aperitivo con L’Autore” in compagnia degli scrittori beinaschesi che hanno presentato al pubblico della loro Città i propri libri. Un’occasione speciale per condividere passioni e pensieri che hanno portato il nome di Beinasco tra le pagine di racconti, romanzi e altre interessanti letture.

Foto di Alfio Rapisarda

Puliamo il Mondo 2016

8

Walter Bergero (Einaudi) Lino D’Amico e Franca Caronna

Michele Riva e Marco Scelza

Il pubblico intervenuto

Anna Maria Riva e Franca Caronna

Gabriella Serravalle

Beinasco ottobre 2016  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you