Page 1

ANNO I - N°2 EDIZIONE DI GIUGNO 2016

PARCO AGLI ALPINI, RESTYLING E NUOVI GIOCHI PER IL DIVERTIMENTO DEI GIOVANI ALMENNESI Due aree distinte: una per i piccoli e una per gli adolescenti. Rinnovato anche il campetto da basket

Il Parco agli Alpini è pronto per essere fulcro del divertimento dei giovani almennesi e non solo: dopo aver eseguito i lavori di realizzazione dell’illuminazione a led, sono stati ultimati i lavori di posa in opera dei giochi per i ragazzi, le pavimentazioni speciali e la coloritura delle aree giochi. L’impegno di spesa e la progettazione sono stati realizzati con risorse del bilancio comunale 2015. Il parco è stato oggetto di ristrutturazione negli anni scorsi ed è completamente accessibile e con abbattimento delle barriere architettoniche, diventando quindi uno spazio ampio e sicuro non solo per passeggiare ma anche per incentivare il divertimento dei ragazzi e la loro sicurezza. Sono state infatti realizzate due aree

giochi distinte una per i giochi dei bambini dai 2 ai 6 anni, e l’altra per i ragazzi pre-adolescenti ed adolescenti. L’area dei piccoli è stata collocata più all’interno, per questioni di sicurezza, e in prossimità dei bagni e del bar del bocciodromo per facilità di gestione dei servizi. L’area per gli adolescenti è stata pensata con giochi moderni innovativi e non convenzionali per stimolare la fantasia dei ragazzi per il loro utilizzo, tutti in sicurezza e con il rispetto delle normative. «Sono stati pensati giochi inclusivi, utilizzabili anche da terra, con scivoli e elementi di arrampicata, due altalene convenzionali e una a cesto per bambini piccoli e per disabili. Tutti i giochi sono comprensivi di pavimentazione speciale

antitrauma, colorata e con spazi gioco recuperati anche sulla pavimentazione – spiega Rossana Magno, assessore ai Lavori pubbilci -. I giochi avranno bisogno di pochissima manutenzione nel corso degli anni per il tipo di materiali impiegati e sarà garantita l’efficienza dei movimenti dei giochi stessi. Lo spazio del campetto da basket è stato da poco reso migliore con la sostituzione dei tabelloni e dei canestri, oltreché dei tralicci che venivano spesso utilizzati in maniera impropria. Lo spazio è sotto controllo visivo delle telecamere mobili anche se l’augurio di tutti è che si abbia massima cura e rispetto degli spazi pubblici. Gli spazi saranno a breve completati con elementi di seduta colorati e immersi nel verde».


2

PERIODICO DI INFORMAZIONE COMUNALE DI ALMENNO SAN SALVATORE

BILANCIO 2016, NESSUN AUMENTO DELLE TASSE Cari cittadini, con questo breve articolo vorrei illustrare una parte del bilancio comunale di previsione dell’anno 2016, approvato lo scorso 26 aprile dal Consiglio comunale, in particolare i titoli IV e V delle entrate e il titolo II delle uscite. Come sapete, il bilancio è lo strumento principale con il quale l’Amministrazione persegue gli obiettivi indicati nel proprio programma elettorale. Nel bilancio 2016 non è previsto nessun aumento delle tasse locali, non sono previste entrate straordinarie per il riequilibrio delle spese correnti e si prevede di destinare interamente agli investimenti i proventi incamerati con gli oneri di urbanizzazione. Il pareggio finanziario del bilancio è stato così raggiunto, come indicato nella tabella sotto. Per quanto riguarda la voce riferita alle entrate degli oneri di urbanizzazione iscritte al titolo IV del bilancio sopra riportato, si prevede di raccogliere risorse sufficienti per attuare gli investimenti indicati nella quinta colonna della tabella a pagina 3. Questa previsione di entrata è stata valutata possibile dalla Giunta Comunale anche alla luce dell’imminente pubblicazione sul Burl del nostro Piano di Governo del Territorio (Pgt), avvenuta il 25 maggio scorso. Con la pubblicazione del Pgt i cittadini e le imprese del settore possono inoltrare domanda all’Ufficio Tecnico per ottenere il permesso di realizzare gli interventi edilizi e dar corso alle ristrutturazioni dei propri immobili, creando le condizioni per

attuare il programma pluriennale d’investimento delle opere pubbliche. Gli investimenti per l’anno 2016 e le corrispondenti entrate finanziarie, sono indicate nella tabella a pagina 3. Come specificato, alcuni investimenti previsti dal bilancio saranno concretizzabili solo dopo aver incamerato le somme necessarie, a partire dall’intervento per la riqualificazione degli impianti sportivi, per i quali si utilizzerà, per il 50% la somma dell’avanzo di esercizio; per il restante 50% delle risorse, ci auguriamo di recuperarle attraverso il finanziamento previsto dal Bando della Regione Lombardia a cui abbiamo partecipato e senza il quale l’intervento complessivo non potrà essere realizzato. Per i lavori da eseguire nelle scuole a seguito delle indagini diagnostiche utilizzeremo le risorse che recupereremo da un apposito bando. Anche per quanto riguarda gli altri interventi relativi

!"#$ %%! &!$# '% '"#&

alla realizzazione del parcheggio di via Zuccala, al rifacimento del Ponte della Noca, alla perizia sull’impianto di riscaldamento delle scuole elementari, alla revisione dell’impianto di illuminazione di via Buttinoni e via Roma, all’arredo dei parchi urbani e allestimento dell’area cani, allo spostamento di alcune telecamere di videosorveglianza e all’acquisto di attrezzature, prevediamo che tali opere potranno essere finanziate con le entrate degli oneri di urbanizzazione che saranno incamerati nel corso dell’anno. Per il completamento del parcheggio di via Zuccala si utilizzeranno anche le risorse che ricaveremo dalla trasformazione dei diritti di superficie in diritti di proprietà che i cittadini chiederanno nel corso dell’anno. Per quanto riguarda l’intervento di ristrutturazione del cimitero ipotizziamo di inoltrare domanda di mutuo alla Cassa Deposito e Prestiti per poter disporre delle risorse necessarie per l’effettuazione dei lavori previsti. Per gli interventi di infiltrazioni nel cimitero, la realizzazione delle tombe di famiglia, l’installazione dell’impianto semaforico in via I Maggio e via Repubblica e in parte per il rifacimento del Ponte della Noca, utilizzeremo le risorse previste al titolo V del bilancio, di cui già oggi possiamo disporre, in quanto acquisite tramite il finanziamento a tasso zero concessoci dal Bim (Bacino Imbrifero Montano) di Bergamo. Il Sindaco Gianluigi Brioschi

(

$% "' #&$

(

" & '%'#"

&%& "$ #"! %$%

"# !

&" "$

# #

(

$ %

# "

%&' '%'#" &$

" &#

&$

" &#

&$

" &#


3

PERIODICO DI INFORMAZIONE COMUNALE DI ALMENNO SAN SALVATORE

OPERE PUBBLICHE, GLI INVESTIMENTI PER IL 2016

! "

# $

$ ' , $ % *

(

!

& +

! +

&

+

+

+

!

!

!

+!

+ !

& +

$ %

.

/ * $ '

" * " 0

% ' )*

!

" 1*

%%

'

)

! !

+

+!

+ !

! !

PIÙ SICUREZZA IN PAESE CON IL PROGETTO «VICINANZA E TERRITORIO» Nei mesi di marzo e maggio sono stati organizzati due incontri pubblici sul tema della sicurezza: il primo ha visto la presentazione di modelli realizzati in altri Comuni, mentre il secondo ha visto la partecipazione del Comandante dei Carabinieri di Zogno, per illustrare e consigliare buone pratiche di sicurezza. «Al termine del secondo incontro – sottolinea il vicesindaco, Mauro Piatti, ab-

biamo presentato il progetto “Vicinanza e Territorio” e aperto la raccolta di disponibilità per organizzare gruppi di persone interessate a sorvegliare le aree del nostro paese. Quanti fossero interessati ad aderire al progetto, coordinato dalle Forze dell'ordine e dall'Amministrazione Comunale, possono compilare un apposito modulo disponibile presso la segreteria del Comune».


4

PERIODICO DI INFORMAZIONE COMUNALE DI ALMENNO SAN SALVATORE

UFFICIO TECNICO LA GESTIONE SI FA IN DUE Dal 1° luglio 2016 sarà operativa una nuova struttura organizzativa insieme al Comune di Almenno San Bartolomeo per generare risparmi economici e omogeneizzare regolamenti e procedure

Dal 1° luglio il Comune di Almenno San Bartolomeo e il Comune di Almenno San Salvatore uniranno le competenze dei propri uffici tecnici comunali per costituirne uno unico: una nuova struttura organizzativa per affrontare la complessità della gestione dei servizi tecnici comunali per condividere e ottimizzare le risorse umane già presenti, generare risparmi economici e omogeneizzare regolamenti e procedure. Con l’approvazione da parte dei rispettivi consigli comunali della convenzione per la gestione associata dell’ufficio tecnico dei due comuni (confinanti e con una popolazione complessiva di circa 12.000 cittadini residenti) diviene quindi operativo un progetto al quale i due Comuni hanno cominciato a lavorare fin dall’insediamento delle rispet-

Siglata la convenzione per la gestione associata dell’ufficio tecnico dei due comuni

tive amministrazioni. «Una scelta innovativa e coraggiosa che ci auguriamo si dimostri anche lungimirante perché crediamo che le prospettive future degli enti locali dipendano da una più stretta collaborazione e una forte integrazione tra gli enti stessi - sottolinea l’assessore all’Urbanistica, Rossana Magno -. Il nuovo ufficio svolgerà anche le funzioni di centrale unica di committenza e pertanto si potranno studiare degli appalti unici per i servizi e le manutenzioni di competenza dei due comuni (strade, scuole, cimiteri, ecc..) così da creare delle economie di scala e dei risparmi economici per le casse comunali». Il responsabile unico del Settore Tecnico sarà l’Ing. Maggioni Loris, nominato dai due Sindaci, e il ricevimento del pubblico e dei progettisti sull’edilizia privata

sarà effettuato esclusivamente allo Sportello del Comune di Almenno San Bartolomeo, mentre il ricevimento del pubblico sull’area Commercio sarà effettuato esclusivamente allo Sportello del Comune di Almenno San Salvatore. Gli sportelli dei due Comuni saranno comunque operativi per le segnalazioni o le procedure di alcune istanze. Le pratiche dovranno essere consegnate al protocollo del comune di appartenenza, in forma cartacea e/o telematica e i comuni hanno attivo lo sportello telematico accessibile dal sito del Comune di Almenno San Salvatore per la compilazione delle istanze edilizie e del Commercio. Tutte le istanze del Commercio Suap (Sportello Unico per le Attività Produttive) devono obbligatoriamente essere presentate solo in forma telematica.

PER GLI APPALTI È OPERATIVA LA CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA Il 13 aprile 2016, con Delibera di Consiglio comunale n° 5, è stata approvata a maggioranza la centrale unica di committenza per gli appalti. La C.U.C. (Centrale Unica di Committenza) è un adempimento obbligatorio per legge per i Comuni non capoluogo di Provincia per gli acquisti di forniture e servizi. Si tratta di una forma di accentramento della gestione delle gare ad evidenza pubblica, nata per razionalizzare la spesa pubblica. La legge

specifica che i Comuni non capoluogo di Provincia procedono all’acquisizione di beni e servizi nell’ambito delle unioni di Comuni ove esistono oppure costituendo un apposito accordo consortile tra i comuni medesimi e avvalendosi dei competenti uffici. Anche il recente codice appalti, postula la centralizzazione della committenza, la qualificazione rigorosa quale strumento di controllo e monitoraggio degli atti amministrativi. Le stazioni appaltanti po-

tranno procedere in via autonoma per i servizi sotto i 40.000 euro e per i lavori sotto i 150.000, sopra questa soglia potranno acquisire una qualificazione che consentirà di fare le gare: sarà l’ANAC a tenere i relativo elenco. La qualificazione sarà conseguita in relazione alle complessità delle procedure da seguire; in alternativa, dovranno fare riferimento ad una centrale di committenza o a un’unione di comuni qualificata come C.U.C.


5

PERIODICO DI INFORMAZIONE COMUNALE DI ALMENNO SAN SALVATORE

DALLA CHIESA DI SAN TOMÈ FINO A STROZZA IN BICICLETTA ALLA SCOPERTA DEL TERRITORIO Approvato il progetto definitivo del nuovo percorso ciclo-pedonale che si allaccerà ai tratti già esistenti di bassa valle della Comunità Montana Valle Imagna La Comunità Montana Valle Imagna, nell’ambito dello sviluppo dei percorsi ciclabili-ciclopedonali di bassa valle ha affidato il progetto di realizzazione del percorso che collegherà Almenno San Salvatore con Almenno San Bartolomeo per salire verso Strozza. Grazie anche al contributo della commissione urbanistica, l’Amministrazione comunale è intenzionata a sviluppare un percorso fruibile e il più possibile sicuro che vada collegare alcune aree sensibili dal punto di vista ambientale, storico e sociale. Il percorso partirà dal Ponte della Noca,

IL PERCORSO DEL ROMANICO Sono circa 30.000 i turisti che arrivano ogni anno ad Almenno per visitare le sue chiese, collegate da una rete di percorsi pedonali non ancora segnati. In quest’ottica l’associazione Gamass ha ripreso il suo progetto per la segnaletica grazie anche al bando regionale per la manutenzione e riqualificazione dei sentieri di montagna al quale la comunità Montana ha aderito invitando le amministrazioni comunali e le associazioni di volontariato a presentare dei progetti. Il nostro Comune ha presentato il progetto per la segnaletica e un intervento per il recupero della viabilità al Ponte del Tarchì, la pulizia del ponte e il ripristino dei parapetti. Gli interventi hanno un costo complessivo di 20 mila euro, coperto per il 50% da contributo regionale a fondo perduto.

che sarà ristrutturato e si svilupperà fino alla chiesa di S. Giorgio, e andrà a collegarsi all’anello già predisposto dall’amministrazione attorno all’area del polo scolastico. Da lì si muoverà in direzione di Ca’ della Zogna per portarsi sul sedime del vecchio provinciale che sale alla Casa degli Alpini ed entrare nel comune di Strozza. L’intento dell’Amministrazione è quello di vedere il progetto esecutivo approvato già in estate ed i lavori affidati già durante l’anno. «Il nostro paese - sottolinea Rossana Magno, assessore all’Urbanistica - deve avere sempre più una vocazione turistica e questo è un altro tassello aggiunto al disegno di creazione di percorsi locali e sovracomunali che portino cittadini e visitatori ad ammirare le bellezze del territorio. Dal ottobre 2015 si è inoltre costituito un gruppo di volontari per riqualificare l’area sottostante il santuario in località fonte Rock, in prossimità del fiume Brembo. Il gruppo ha lavorato ogni sabato mattina per tutta la stagione invernale e primaverile. È stata ripulita dai rovi tutta l'area compresa tra il muro di cinta della villa e il fiume Brembo, i

vecchi gelsi sono stati potati secondo le tecniche utilizzate in passato dai contadini ed è stata realizzata la canalizzazione e la raccolta delle acque. L'intervento si è concluso per quest'anno con il livellamento del terreno e la semina dell'erba con l'aiuto dei bambini di quinta elementare. E' stato un pregevole lavoro di recupero di quest'area di grande valore storico e naturalistico». Un altro intervento di riqualificazione è stata la pulizia dai rovi nei pressi del pilone del ponte romano che si è svolta domenica 10 aprile in occasione della Giornata del Verde Pulito a cui hanno partecipato le associazioni Gamass, gruppo volontari del Santuario, gruppo Alpini, Croce Azzurra e Pro Loco. Infine, nell'ottica dell'istituzione del Parco del Romanico l'amministrazione comunale intende valorizzare e rendere fruibile tutta l'area del fiume Brembo e per questo motivo è stata presentata in Regione la domanda di concessione delle aree demaniali lungo il fiume Brembo da Molina fino a via Dogana. Si valuterà insieme ai volontari i singoli interventi da attuare nell'arco di più anni.

L’intento è quello di approvare a breve il progetto esecutivo e di affidare i lavori entro fine anno


6

PERIODICO DI INFORMAZIONE COMUNALE DI ALMENNO SAN SALVATORE

SPAZIO AI PICCOLI, LE FAMIGLIE PROTAGONISTE DELLE POLITICHE PER LA PRIMA INFANZIA A via un modello di comunità con la creazione di un tavolo di coprogettazione per iniziative, progetti e servizi per famiglie con bambini piccoli e fino ai 6 anni Nell’ultimo numero del notiziario si è fatto riferimento alla partenza di un progetto dedicato alla prima infanzia, in quanto da settembre si è reso palese un vuoto riguardante i servizi dedicati alla fascia d’età 0-3 anni. L’esperienza pregressa nella gestione dell’offerta per le famiglie ha evidenziato la necessità di mettere in rete l’esistente, in modo da poter assorbire e gestire insieme i cambiamenti sociali e demografici della popolazione, offrendo servizi il più possibile flessibili e adeguati ai bisogni reali delle famiglie, oltre che gestiti in compartecipazione con le stesse. Da qui l’idea di creare una rete di azioni mirata allo svi-

PERIoDICo DI INFoRMAZIoNE CoMUNALE N° 2 - EDIZIoNE DI GIUGNo 2016 DIRETToRE RESPoNSABILE Marco offredi REDAZIoNE Gianluigi Brioschi, Stefano De Sanctis, Miriam Fumagalli, Rossana Magno, Mauro Piatti, Serena Zanardi PRoPRIETà Comune di Almenno San Salvatore REGISTRAZIoNE Autorizzazione del Tribunale di Bergamo n. 25/15 del 11/12/2015 STAMPA Tipografia dell’Isola TIRATURA 2.500 copie distribuite gratuitamente alle famiglie del paese

luppo di comunità con la creazione di un tavolo di coprogettazione che potesse dirigere e gestire iniziative, progetti e servizi per le famiglie con bambini di età compresa tra gli 0 e i 6 anni. «A partire da gennaio 2016 le famiglie sono state coinvolte in un percorso che si è svolto a partire da 2 incontri con la pedagogista dott.ssa Gandolfi, che ha aiutato il gruppo a definire le basi di partenza e gli obiettivi a cui aspirare – spiega l’assessore ai Servizi sociali, Serena Zanardi -. Da qui si è formato un gruppo di lavoro formato dall’Amministrazione comunale, scuola dell’infanzia, associazione Spazio Famiglia e i genitori interessati a mettersi in gioco dal punto di vista progettuale per creare qualcosa di nuovo e calzante con i bisogni delle famiglie». Il primo passo è stato quello di coinvolgere le altre famiglie con attività più dirette, per cui è nato «Spazio ai piccoli. Grandi idee per piccoli almennesi», un calendario di iniziative dirette alle famiglie con bambini di età compresa tra gli 0 e i 6 anni. Il progetto ha previsto 2 incontri in biblioteca (2 e 9 aprile), 2 incontri per mamme con bebè (12 e 16 aprile) e 2 incontri al parco (7 e 28 maggio), oltre a un incontro informativo in biblioteca sul tema del babywearing con l’associazione Mammacanguro. «Gli esiti sono stati davvero interessanti – conclude Zanardi -. Molte famiglie coinvolte, interessate e desiderose di mettersi

Le famiglie del progetto «Spazio ai piccoli»

in gioco anche attivamente nel pensare e progettare interventi per la prima infanzia rivolti a tutto il territorio. Il tavolo continua ad essere attivo e ad incontrarsi e diventerà il luogo di monitoraggio per le iniziative future e per i servizi che via via prenderanno vita, compresa la riapertura dello Spazio Gioco come servizio comunale, inserito in un’ottica ampia di coinvolgimento e partecipazione».

FINO AL 29 LUGLIO «SOTTO QUESTO SOLE» Anche quest’anno parte «Sotto Questo Sole», progetto di impegno civile per i ragazzi dai 15 ai 19 anni che vedrà i ragazzi di Almenno impegnati in opere di manutenzione e abbellimento del paese, accompagnati dagli educatori del Centro Mille Idee e da una squadra di ottimi volontari delle associazioni del paese. Il progetto, alla sua seconda edizione, coinvolgerà i ragazzi in 8 giornate di la-

voro, dal 21 giugno al 29 luglio, corredate di alcuni momenti più conviviali e giocosi, com’è giusto che sia. A corollario dell’esperienza, quest’anno i ragazzi potranno partecipare anche ad un cantiere solidale nel mese di agosto, gestito dal Mato Grosso, sperimentando così l’esperienza di lavorare per sostenere progetti a favore delle missioni del Sud America.


7

PERIODICO DI INFORMAZIONE COMUNALE DI ALMENNO SAN SALVATORE

«COSA C’È IN GIOCO?», ADOLESCENTI IN CAMPO PER PREVENIRE IL GIOCO D’AZZARDO PATOLOGICO In paese c’è un dispositivo slot ogni 94 abitanti mentre a livello nazionale la media è 1 su 150. In arrivo un video e interventi di formazione e sensibilizzazione Contrastare il gioco d’azzardo, scoraggiarne la sua diffusione e aiutare chi ne è colpito: sono questi gli obiettivi di «Cosa c’è in gioco?», il progetto finanziato dal bando regionale per il contrasto del gioco d’azzardo patologico a cui Almenno San Salvatore ha partecipato insieme ad altri comuni dell’Ambito Valle Imagna-Villa d’Almè. Protagonisti del progetto e sul campo gli adolescenti almennesi, affiancati e coordinati dal Centro Mille Idee e dall’associazione Libera. «Il primo passo è stato sottoporre un questionario informativo a 50 adolescenti del paese, poi siamo passati alla geolocalizzazione dei locali con machinette e videolottery spiega Ester Cattaneo, una delle ragazze che ha partecipato al progetto -. Dalla ricerca è emerso che 11 sui 14 locali di Almenno sono in possesso di almeno una macchinetta, per un totale di 60 dispositivi, tutti situati a meno di 500 metri dai luoghi sensibili (scuole, asili, oratorio). Sul nostro territorio, in media, c’è 1 dispositivo slot ogni 94 abitanti, dato più consistente della media nazionale di 1 di-

spositivo ogni 150 abitanti. I ragazzi coinvolti hanno poi intervistato i gestori di alcuni locali: molti degli esercenti non erano a conoscenza di una norma che vieta di servire alcolici ai giocatori mentre sono alle macchinette. Alcuni, malgrado si rendano conto della presenza di giocatori patologici, si limitano a considerare le slot una fonte di guadagno tra le altre della loro attività». I risultati del progetto sono stati presentati alla comunità almennese durante due incontri e a breve ci sarà un evento insieme agli altri adolescenti dell’ambito durante il quale verrà realizzato un video di riepilogo. In programma ci sono anche alcuni interventi di formazione per i giovani del paese. «A nome anche dei miei compagni ringrazio per aver collaborato ad un progetto così importante a livello sociale e comunitario - conclude Cattaneo -. Prima di approfondirlo, consideravo il gioco d’azzardo un fenomeno estraneo al mio paese, ma questo progetto mi ha consentito di “aprire gli occhi” a una problematica che colpisce la nostra comunità e che non deve essere sottovalutata. Il gioco d’azzardo può infatti diventare una patologia e per questo cerchiamo di limitare l’uso di questi dispositivi ad attività occasionali e aumentare l’informazione per prevenire un fenomeno che ci coinvolge tutti».

Protagonisti gli adolescenti, affiancati e coordinati dal Centro Mille Idee e dall’associazione Libera

SERVIZI SOCIALI 115 UTENTI NEL 2015 Sono stati 115 gli utenti seguiti nel 2015 dal Servizio Sociale comunale gestito dall’Assistente Sociale, dott. Dino Magistrati. Area disabili: interventi per 27 persone. Assistenza educativa scolastica per 14 minori, 5 adulti inseriti presso la Casa del Sorriso, 8 adulti inseriti in attività socio-occupazionali per cui è previsto un compenso motivazionale. Due progetti concordati con Ambito Valle Imagna e finanziati al 50%. Area del Disturbo Psichico e Dipendenza: 5 utenti seguiti con interventi domiciliari. Area anziani: interventi per 33 persone a cui aggiungere 21 che aderiscono al servizio pasti a domicilio. Erogazione di 3 voucher sollievo previsti dall’ambito Valle Imagna, 15 assistiti con servizio domiciliare Sad, 3 beneficiari di contributo una tantum per Rsa, 5 accessi a percorso di colloqui e segretariato sociale, 7 seguiti con visite domiciliari periodiche. Famiglie in difficoltà: 6 interventi economici una tantum, 22 beneficiari di pacco alimentare Cri, 2 beneficiari di sostegno affitto. A questi vanno aggiunti 9 beneficiari di pacchi alimentari finanziati dall’Associazione Amici di Bruno con 3.000 euro erogati presso esercizio commerciale per acquisto generi di prima necessità. Sei gli affidi famigliari attivati. Area lavoro: erogati 6 buoni socio occupazionali per lo svolgimento di mansioni di pubblica utilità co-finanziati dall’Ambito, effettuati 25 colloqui per problemi lavorativi e disoccupazione, 9 segnalazioni ad altri servizi. Area casa: presentate e finanziate 6 domande per i contributi S.F.A. previsti dalla Regione, di cui una quota è a carico del bilancio comunale.


8

PERIODICO DI INFORMAZIONE COMUNALE DI ALMENNO SAN SALVATORE

CROCE AZZURRA PIÙ VALORE ALLE PERSONE Circa 7.500 i servizi svolti nel 2015 dalla P.A. Croce Azzurra di Almenno San Salvatore in cui sono impegnati 220 soci volontari, di cui un terzo almennesi. Nel 2017 l’anniversario del 30° della fondazione Dare un senso al proprio tempo libero mettendosi al servizio degli altri: è questo il motto che da 30 anni accompagna il cammino della P.A. Croce Azzurra di Almenno San Salvatore che si appresta a celebrare il 30° anniversario di fondazione. La storia della Croce Azzurra nasce infatti nel 1987 grazie a un gruppo di persone che, motivate dalla volontà di fornire un servizio allora mancante, costituirono un’associazione di volontariato sociale e sanitario. Nello stesso anno, grazie alla donazione del primo mezzo, cominciarono i primi servizi a cui seguì l’iscrizione all’Anpas (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze). «Da allora di strada ne abbiamo fatta tanta e oggi abbiamo 5 ambulanze, di cui 1 per l'unità mobile di rianimazione, 2 pulmini e 2 doblò per i servizi sociali, 1 fuoristrada abilitato al soccorso sanitario di Protezione Civile e 1 carrello tenda - sottolinea la storica presidente, Rosita Gregis. Anche i volontari sono aumentati e, di anno in anno, l’Associazione garantisce una copertura sempre maggiore di servizi tra cui la presenza assicurata 24 ore su 24 per i servizi in emergenza-urgenza (il 112) grazie alla convezione stipulata con Areu (Azienda Regionale Emergenza Urgenza). oltre ai tre dipendenti, di cui una segretaria, nell’associazione sono impegnati circa 220 soci volontari, di cui un terzo almennesi: il più giovane ha 18 anni, il più anziano 75. Dall’anno scorso grazie al progetto di Servizio Civile abbiamo anche l’aiuto di sei ragazzi che svolgono servizi di trasporto sanitario».

Una delegazione dell’associazione P.A. Croce Azzurra in viaggio a Roma

Un «esercito» di volontari, quindi, al servizio della collettività: nel 2015 la P.A. Croce Azzurra ha svolto circa 7.500 servizi (500 in più rispetto al 2014) percorrendo con i propri automezzi 169.000 chilometri in tutta Italia, dall’Expo al Campo Scuola Giovani Alpini ad Almenno San Bartolomeo fino al Parco Faunistico Le Cornelle. Si va dall’emergenza-urgenza 112 (24h) alle dimissioni e trasferimenti da ospedali in Italia ed estero, dal trasporto dializzati e diversamente abili (l’Associazione ha stipulato convenzioni con il Gruppo del Sorriso, Fondazione Rota e il Comune di Almenno San Salvatore) all’assistenza a manifestazioni di vario genere, fino al trasferimento da struttura a struttura con il Centro Mobile di Rianimazione. Non manca nemmeno l’attività di Protezione Civile Sanitaria e logistica Anpas che negli anni scorsi ha visto la Croce Azzurra operare nelle aree terremotate

dell’Aquila e in Emilia Romagna. Infine, grazie al Direttore Sanitario e al gruppo di istruttori e formatori, l’Associazione organizza corsi di formazione e aggiornamento sulle tematiche e sui protocolli utilizzati nel campo del Soccorso Sanitario Extraospedaliero. A questi si aggiungono i corsi di Primo Soccorso per la popolazione e per le scuole e corsi di BLSD laico. «Tutto questo – conclude Gregis - è nato e continua a crescere grazie alla buona volontà, alla voglia di fare e ai sacrifici di tutti i soci volontari, istruttori, Direttore Sanitario, Consiglio Direttivo, Collegio dei Probiviri e Revisori dei conti e grazie a coloro che ogni giorno credono che un piccolo gesto d’amore arricchisca chi lo riceve senza nulla togliere a chi lo fa. Da tempo, però, operiamo in una situazione logistica non più adeguata alle nostre esigenze per l’assenza di box e per una sala corsi troppo piccola».

L’OPEN DAY E IL CORSO DI FORMAZIONE Vuoi diventare socio della P.A. Croce Azzurra? Basta presentarsi in sede in via Carlo Alberto Dalla chiesa, 5 o telefonare al numero 035-641837 e fissare un appuntamento con la Presidente Rosita Gregis per conoscere da vicino l’Associazione e le tante attività che vengono svolte. Il nuovo socio volontario potrà svolgere sin da subito attività di centra-

linista e/o servizi sociali nonché frequentare il corso di formazione per soccorritori: un percorso formativo di 46+74 ore per ottenere la certificazione regionale di soccorritore per trasporti di emergenza, dialisi, visite e altro ancora. Il corso si svolge ogni anno e la sua presentazione avviene in occasione dell’open day organizzato nel mese di gennaio.


9

PERIODICO DI INFORMAZIONE COMUNALE DI ALMENNO SAN SALVATORE

LE SOCIETÀ SPORTIVE FANNO IL PIENO Dal calcio alla pallacanestro, dalla pallavolo al ciclismo fino alle arti marziali e alle bocce: le società sportive almennesi fanno il bilancio di un altro anno di successi, ottimi risultati e promozioni importanti Piccoli campioni crescono ad Almenno dove le società sportive fanno il bilancio di un altro anno di successi. Prima tra tutte, la storica Lemine Calcio (fondata nel 1953) del presidente Giambattista Innocenti. Quella del 2015/2016 è stata una stagione da record per numero di iscritti con 207 calciatori tesserati (172 di minore età) e per risultati: 4 campionati e una Coppa Lombardia vinti. oltre alla prima squadra, sono 8 le squadre iscritte ai campionati Figc e Csi, dai juniores ai pulcini. Molto partecipata anche la scuola calcio per i più piccoli. Altra realtà sportiva importante è la Lemen Volley che conta 18 squadre attive nei campionati da B2 ai piccoli esor-

A sinistra la Lemine Calcio. A destra la prima squadra dell’Almennese Basket promossa in D

dienti. Nonostante la retrocessione alla C sono buoni i risultati per le altre squadre con piazzamenti nei primi 3 posti tra cui spicca la squadra Under 16 F Blu 1° classificata nel girone A che ha raggiunto gli ottavi di finale provinciali e vinto due tornei a Massa Carrara e ad Almenno. Uno staff di 15 adulti tra dirigenti, allenatori e accompagnatori guida l'Almennese Basket con oltre 45 bambini iscritti al Centro Mini Basket. Quest’anno la prima squadra ha ottenuto l'accesso al campionato regionale di serie D e i più giovani stanno crescendo nei campionati under 16, under 13, esordienti e scoiattoli. Circa 50, invece, i ragazzi impegnati in 25 gare annuali (40 per le categorie superiori) del Gruppo ciclistico Almenno, una delle poche società in Italia che allestisce un vivaio completo con tutte le categorie: Giovanissimi (7-12 anni), Esodienti (13-14 anni), Allievi (15-16 anni)

e Juniores (17-18 anni). Ai buoni i risultati che portano quasi ogni domenica al trofeo per la società con i migliori piazzamenti, si affianca l’impegno e la passione del presidente Rota Nodari, del vice Ennio Vanotti e di uno staff di una ventina di persone. Non manca la passione per le bocce: oltre a 40 giocatori amatoriali sono una ventina quelli tesserati all'associazione bocciofila almennese, impegnata anche presso le scuole con attività per le quarte e quinte elementari. Recentemente è stata ospitata in paese la gara nazionale «Città dei Mille» e a novembre viene organizzata una gara ufficiale. Ad Almenno è attiva anche una sezione di arti marziali guidata dal M° Paolo Locatelli con 21 iscritti, 2 allenatori e 5 dirigenti. Daniele Bosc si è classificato al 2° posto al campionato nazionale Aics, mentre Sara Locatelli si è distinta in diverse competizioni nazionali.

RACCOLTA RIFIUTI, MENO COSTI E PIÙ SERVIZI PER IL PAESE Da marzo 2016 scatolame e imballaggi metallici vengono raccolti porta a porta insieme al vetro Dal primo marzo 2016 le gestione della raccolta rifiuti è stata affidata da Ecoisola all'associazione di imprese G.ECo, Aprica e Ecosviluppo. Con il nuovo contratto il costo del servizio (Tari) vedrà una riduzione del 5% circa. Sono diverse le novità e le migliorie introdotte: dalla sostituzione dei cassoni alla piazola ecologica, alla raccolta differenziata della plastica «dura», dai nuovi automezzi euro 5/6 più silenziosi ed ecologici alle campagne di educazione ambientale per le scuole e la cittadinanza. Scatolame e imballaggi metallici vengono raccolti

porta a porta insieme al vetro con una riduzione di costi e un aumento della frequenza di ritiro. «Tutti i materiali vengono ora raccolti con frequenza quindicinale, compresa la plastica in estate – spiega l’assessore all’Ambiente, Stefano De Sanctis -. La carta deve essere conferita in cartoni, impacchettata o legata. Si invitano i cittadini a utilizzare solo i sacchi forniti da Ecoisola all'inizio dell'anno. In caso di esaurimento è possibile rivolgersi agli uffici comunali per ottenerne altri. Seguite i consigli del calendario annuale e ricordate che + Riduco + Riuso +

Riciclo = - Rifiuto con l'obiettivo di passare dal 60% al 70% di raccolta differenziata per il bene dell'ambiente, salute e portafoglio». I cestini

Ricordo inoltre che i cestini non sono da utilizzare per i rifiuti domestici: per quelli c'è il servizio di raccolta porta a porta con frequenza settimanale. Lo svuotamento dei 104 cestini distribuiti in paese viene effettuato tutti i sabati, ma spesso i cestini sono pieni poco dopo la sostituzione dei sacchetti».


10

PERIODICO DI INFORMAZIONE COMUNALE DI ALMENNO SAN SALVATORE

SAN NICOLA SI CANDIDA A «LUOGO DEL CUORE FAI» In palio un contributo di 50.000 euro. L’obiettivo è quello di superare le 100.000 firme. Si vota anche online fino al 30 novembre

Da tredici anni il Fai (Fondo Ambiente Italiano) promuove, in collaborazione con Intesa Sanpaolo, il censimento nazionale «I Luoghi del Cuore». Si chiede a tutti i cittadini di segnalare i piccoli e grandi tesori che amano e che vorrebbero salvare. Quest’anno il censimento si svolgerà dal 17 maggio al 30 novembre e il luogo che avrà ottenuto più segnalazioni riceverà un contributo di 50.000 euro, mentre il secondo classificato 40.000 euro e il terzo 30.000 euro. Grazie alla positiva collaborazione tra l'Antenna Europea del Romanico e la Delegazione Fai di Bergamo, il paese di Almenno San Salvatore si presenta al censimento con il Convento di San Nicola. La candidatura è promossa e sostenuta dal comitato «San Nicola nel cuore» costituito dal Fai-Delegazione di Bergamo, dalla Parrocchia e dall'Amministrazione comunale di Almenno San Salvatore, dal Comitato San Nicola, dalla Famiglia Lurani Cernuschi, dall'Amministrazione comunale di Almenno San Bartolomeo e dall'Antenna Europea del Romanico. L’obiettivo è quello di superare le 100.000 firme. «Per ottenere il risultato sarà necessario un grande lavoro di squadra da parte della comunità almennese – sottolinea l’assessore alla Cultura, Stefano De Sanctis -. Il comitato si sta organizzando per un intenso lavoro di comunicazione, con la presenza di punti di raccolta firme in occasione di grandi eventi e con attività di raccolta fondi». I moduli ufficiali si possono ritirare

Il comitato «San Nicola nel cuore» organizzerà punti raccolta firme in occasione di grandi eventi

presso gli uffici comunali e qui possono essere restituiti. È possibile votare anche on line, dal sito www.iluoghidelcuore.it, e sostenere la campagna sponsorizzando l’iniziativa con contributi economici oppure collaborando ai banchetti di raccolta firme (per informazioni: info@antennaeuropeadelromanico.it - tel 035 553205). Organo Antegnati: per il 20° anniversario un anno di rassegne e iniziative

«Quest’anno ricorre anche il ventennale dei restauri dell’organo Antegnati, il più antico organo della provincia di Bergamo, che nel 1996 tornò a suonare nella chiesa di San Nicola - spiega De Sanctis -. Il Comitato per il restauro del-

l'organo sta progettando diverse iniziative per il 2017 che prenderanno il via con una edizione speciale della rassegna organistica “In Tempore organi” che da sempre valorizza questo prezioso strumento». Quest’anno, infine, si è concretizzato il progetto delle diocesi lombarde per far conoscere e apprezzare i pochi organi realizzati in Lombardia tra il ’500 e il ’600 dagli Antegnati rinomati organari bresciani. Per cinque mesi consecutivi (escluso agosto), ogni terza domenica del mese, risuoneranno in contemporanea i cinque organi, tutt’oggi funzionanti in Lombardia. oltre all’organo del nostro paese i concerti si terranno a Peglio (Co), Milano, Mantova e Brescia.

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA: GLI ALUNNI DELLE SCUOLE MEDIE «APPRENDISTI CICERONI» Sabato 19 e domenica 20 marzo si sono svolte le Giornate Fai di Primavera ad Almenno che hanno coinvolto le scuole medie di Almenno San Salvatore e Almenno San Bartolomeo e la scuola superiore di Presezzo: con il progetto «Apprendisti Ciceroni» i ragazzi hanno raccontato con passione e competenza la storia del nostro paese

e le caratteristiche architettoniche e artistiche dei monumenti. «Si coglie l’occasione del notiziario comunale – sottolinea l’assessore alla Cultura, Stefano De Sanctis - per fare i complimenti ai ragazzi, agli insegnanti e alla dirigenza scolastica per aver colto questa opportunità di valorizzazione del nostro territorio».


11

PERIODICO DI INFORMAZIONE COMUNALE DI ALMENNO SAN SALVATORE

UN’ESTATE A MISURA DI FAMIGLIA Tante le novità per la stagione estiva 2016: dal cinema all’aperto al ritorno del palio delle contrade e al Festivalmen per i giovani. In programma anche le tradizionali “Domeniche del Lemine” con visite guidate e nuove attività interattive rivolte a tutte le età

È ripartita la stagione di visita alle chiese romaniche e al territorio del Lemine. Quest'anno, per la prima volta, si vuole dedicare maggiore attenzione alle famiglie con nuove attività dedicate con proposte che si richiamano alla storia e all'arte, basate sulla sperimentazione, sull'attività pratica e sul gioco. Verranno infatti riproposte le «Domeniche nel Lemine» la prima domenica del mese con passeggiate, visite e degustazioni alle aziende agricole, visite guidate alle chiese e proposte musicali. Appuntamento che si aggiunge a quello del mercato agricolo la terza domenica del mese presso San Tomè. «In programma ci sono

Un successo la sesta edizione dell’evento Freestyle di giugno

anche due eventi della rassegna “Per Antiche Contrade”, lo spettacolo teatrale “Secretum” per la rassegna “Desidera”, lo spettacolo “Bellezza antica e sempre nuova” su Sant’Agostino curato da un gruppo di giovani almennesi e un concerto di chitarra fingerstyle e violino spiega l’assessore alla Cultura, Stefano De Sanctis -. L’Antenna Europea del Romanico propone inoltre conferenze estive e autunnali e giornate di studio dedicate agli agostiniani. Si terrà anche la seconda edizione della Summer School per studenti universitari. Infine, la Pro Loco, con il patrocinio dell’amministrazione comunale, organizza 4 serate di ci-

nema all’aperto». Queste iniziative si aggiungono alle altre proposte dalle associazioni del paese impegnate ad animare l’estate almennese: oltre all’evento Freestyle, arrivato alla sesta edizione e con finalità benefiche, dopo la pausa dello scorso anno è tornato il Palio delle Contrade curato dalla Pro Loco insieme al comitato e ai capi contrada che ha visto gli almennesi partecipare con entusiasmo. Dopo l'esperienza dell'Almenno Rock che si è chiusa 3 anni fa è tornata quest'anno la musica per giovani con il Festivalmen dal 15 al 19 giugno. Pur penalizzata dal maltempo la manifestazione ha avuto un buon successo.

MANUTENZIONE DEL VERDE PIÙ ATTENZIONE A PRATI E ALBERI

GRUPPI DI CAMMINO, IL RITROVO OGNI LUNEDÌ, MARTEDÌ E GIOVEDÌ

La convenzione con la cooperativa l'Albero è stata rinnovata e con il supporto dell'agronomo dott. Carminati sono state introdotte modifiche significative, a cominciare dall’attenzione alle potature dei tigli dell’area scuole, alberi piantati a ricordo dei caduti della 1° Guerra mondiale e di valore storico. L’intervento, che si concluderà in inverno, ha portato a un graduale diradamento e alleggerimento delle chiome. Per il taglio dell’erba si è passati da 6 ai 9 tagli all’anno, ora solo programmati, e con tecnica «mulching», ovvero taglio frequente e senza raccolta dell’erba che viene sminuzzata e lasciata in loco. I vantaggi? Prati sempre rasati e di migliore qualità e nessun impegno per il trasporto e lo smaltimento.

Anche ad Almenno San Salvatore sono partiti i gruppi di cammino, iniziativa dell’Asl di Bergamo finalizzata a migliorare il livello di salute e favorire forme di socializzazione. Tre i 3 gruppi con ritrovo il lunedì ore 16.00 dalla Palestra comunale, martedì ore 9.30 da piazza San Salvatore e giovedì ore 20.00 dalla palestra comunale. I gruppi così individuati si trovano una volta alla settimana per 45/60 minuti di cammino. L’Asl di Bergamo segue costantemente i gruppi con momenti di formazione, pubblicazioni informative, incontri e raduni, controlli a cura di specialisti. Sono sufficienti scarpe e vestiti comodi, la voglia di camminare e stare in compagnia.


12

PERIODICO DI INFORMAZIONE COMUNALE DI ALMENNO SAN SALVATORE

I PROGETTI REALIZZATI INSIEME ALLE SCUOLE A conclusione dell’anno scolastico 2015/2016 ecco alcune delle iniziative proposte dall’Amministrazione comunale in collaborazione con l’Istituto Comprensivo e le associazioni del territorio

PROGETTO BIBLIOTECA

EDUCAZIONE STRADALE

ATTIVITÀ POMERIDIANE

Un insieme di iniziative rivolte ai ragazzi delle scuola primaria e secondaria per avvicinare gli studenti al mondo della lettura e conoscere più da vicino la nostra biblioteca: letture e laboratori sul tema del libro con le classi 2° in collaborazione con il gruppo Piccoli Passi, visite della biblioteca e attività ricreative per le classi 3° e 4°, «Libri in gioco», una gara a suon di libri tra i ragazzi delle classi 5° in collaborazione con il Centro 1000 Idee e una lettura animata da un attore per tutte le classi della scuola secondaria durante la Mostra del Libro.

Tre incontri rivolti ai bambini delle classi 4° della scuola primaria sul tema dell’educazione stradale realizzato con la collaborazione degli insegnanti, del vigile Claudio e del concittadino Carullo: una lezione in classe con gli insegnanti, un incontro a scuola con i vigili sul comportamento del pedone e del ciclista in strada e un percorso finale in bicicletta presso il parcheggio del mercato allestito per l’occasione a pista ciclabile.

Attività extrascolastiche in orario pomeridiano promosse dal Tavolo Politiche Educative del Comune grazie alla collaborazione di: Polisportiva sezione Bocce, Gamass, Centro 1000 Idee e Associazione Spazio Famiglia. Quest’anno ai ragazzi della scuola primaria e secondaria sono state proposte 5 lezioni di bocce e un’uscita sul territorio.

IL MESE DEGLI SCARTI Una gara lunga un mese tra le sezioni della scuola primaria della nostra mensa scolastica per decretare la sezione «meno sprecona» e più attenta a non scartare il cibo nel piatto. Un’iniziativa promossa dalla Commissione Mensa con la preziosa collaborazione dei genitori, per sensibilizzare i bambini al tema dell’avanzo del cibo.

SETTIMANA DELLA RIDUZIONE DEI RIFIUTI Un’intera settimana dedicata al tema della raccolta differenziata e della riduzione dei rifiuti, conclusa con due spettacoli teatrali, uno in orario scolastico ed uno a conclusione della settimana, in concomitanza con l’iniziativa «Rigiochiamoci», il grande bazar dei giochi usati dei bambini di Almenno, iniziativa che promuove il riciclo e il riuso a partire dagli oggetti cari ai nostri bambini.

PROGETTO AMBIENTE Un insieme di progetti legati al tema ambiente e territorio realizzati grazie alla collaborazione e alla sensibilità dei volontari delle associazioni Gamass e Italia Nostra: visita al Santuario della Madonna e al fiume Brembo con le classi 2° della scuola secondaria; Giornata del Verde Pulito con le classi 5°, percorso lungo i sentieri di Almenno con le classi 3° della primaria e «Il Paesaggio Raccontato» con le classi 1° della secondaria: una mattinata di visita alle aziende agricole del territorio percorrendo le meraviglie artistiche e paesaggistiche.

ASPETTANDO IL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI Coinvolgerà gli studenti di quinta elementare e prima media. A breve l’elezione di sindaco e consiglieri Quest’anno l’Amministrazione comunale, in collaborazione con il Comitato Genitori e l’Istituto Comprensivo, ha invitato i ragazzi e le ragazze delle classe quinte delle scuole primarie e delle classi 1° delle scuola secondarie di primo grado ad una visita presso i locali del Comune per far conoscere i luoghi e le persone che vivono e si occupano del loro Comune. Al termine di questa visita, ai ragazzi è stata lanciata la proposta di dare vita, il prossimo anno, al Consiglio

comunale dei ragazzi, un’istituzione per diventare parte attiva e propositiva nella vita del paese. «I dettagli della proposta verranno definiti durante l’estate in collaborazione con l’Istituto Comprensivo – spiega il vicesindaco Mauro Piatti -. Si prevede che i ragazzi, con il supporto di un coordinatore, diano vita a due o più liste, ciascuno con un nome, un programma elettorale, dei rappresentanti e che queste liste si presentino alle elezioni per la nomina dei Consiglieri e del

Sindaco. Si è pensato di coinvolgere i ragazzi di quinta elementare e 1° media perché sono gli studenti che per i prossimi 2 anni frequenteranno le scuole medie e potranno quindi dare continuità alla proposta. È un progetto stimolante che, oltre a rafforzare la sinergia tra Istituto comprensivo e Amministrazione per concorrere alla maturità civica dei ragazzi, è uno spazio di dialogo tra adulti e ragazzi sulle rispettive visioni e aspettative per il paese».

Notiziario del Comune di Almenno San Salvatore - anno I n. 2 giugno 2016  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you