Page 1

Periodico informativo della Città di Bra - Aut. Trib. Alba n. 465/1988.

n .

4 -

Aprile

2011

Invito al dono di Bruna Sibille

U

n invito ai braidesi. Tra qualche settimana si festeggerà la Pasqua, ricorrenza che impone ai cristiani una riflessione sul ruolo del sacrificio ma che ne fa nascere un’altra, che coinvolge tutti, nessuno escluso. Mi riferisco all’opportunità di donare qualcosa di se stessi per partecipare attivamente alla vita della comunità di cui si è parte. Un modo semplice è quello di entrare in contatto con il ricco mondo dell’associazionismo e del volontariato cittadino. Si tratta di un universo che svolge servizi indispensabili per le nostre comunità, in alcuni casi addirittura vitali. Pensiamo, ad esempio, alle associazioni impegnate nel delicato settore delle donazioni, da quelle impegnate nella raccolta del sangue ad altre che promuovono la donazione degli organi. Solo attraverso il loro lavoro è possibile salvare vite umane, donando risorse, altrimenti irreperibili, a sostegno di chirurgia e trapianti. Abbiamo ritenuto utile allora ricordarne missione, presenza e contatti in questo numero del giornale. Con il medesimo spirito, è necessario riflettere sulla destinazione del 5 per mille dell’Irpef. Risorse che potranno essere destinate a volontariato e ricerca oppure, firmando nello spazio destinato “al Comune di residenza”, alimentare cantieri di lavoro e garantire fondi a chi deve affrontare un problema grande, quello di mettere un tetto sulla testa a sè e ai propri cari.

il blog del sindaco www.brunasibille.blogspot.com

Vola, colomba Tra Pasqua, Pasquetta e il giorno della Liberazione, mostre, rassegne, sagre e fiere dal 23 al 25 aprile. - Il calendario concentra in un solo week end gli eventi più importanti della primavera braidese. - In piazza Giolitti si presentano gli orti, la salsiccia di Bra e l’allevamento della Piemontese, al Movicentro il meglio della produzione artigianale.

Q

uando Pasqua e Pasquetta, come capita quest’anno, cadono a ridosso della festa della Liberazione, si concentra in un intensissimo fine settimana il programma di appuntamenti che tradizionalmente anima la primavera in città. Mostre, rassegne, i momenti dedicati alla zootecnia e all’artigianato, le iniziative per far conoscere di più e meglio la salsiccia di Bra, saranno tutti calendarizzati nell’ultimo, ma interminabile, fine settimana di aprile. Per far salire l’acquolina in bocca, alcuni ristoranti cittadini proporranno già, nelle settimane precedenti, una serie di serate a tema, dove tipicità e tradizione si sposeranno con rivisitazioni nate dalla fantasia degli chef. Se l’aria di festa sarà annunciata dal luna park in piazza Spreitenbach, il cuore della festa sarà però concentrato tra piazza Giolitti e piazza Caduti a Nassirya. In quest’ultima, al Movicentro, si terrà l’undicesima edizione della mostra dell’artigianato tra il 23 e il 25 aprile, con apertura dalle 10 del mattino sino

alle 23. Nel piazzale di fronte alla struttura, poi, ci sarà anche un’ampia esposizione di macchine agricole. A proposito di agricoltura, a pochi metri, piazza Giolitti sarà invece tutta dedicata ai prodotti della terra e dell’allevamento. Questo a partire da sabato 23, quando si metterà in mostra e in vendita il meglio della produzione orticola cittadina. Il giorno successivo, la domenica di Pasqua, la quindicesima rassegna della salsiccia di Bra dimostrerà tutta la versatilità in cucina di un insaccato che porta ovunque il nome della nostra città. Il lunedì di pasquetta infine, come da 136 anni a questa parte, la tradizionale mostra zootecnica garantirà la presenza, nell’ex foro boario, del meglio della produzione bovina di razza Piemontese allevata nelle nostre cascine. Nel lungo fine settimana, poi, diverse saranno le mostre aperte in città. A palazzo Mathis gli spazi saranno contesi dai dipinti e dalle

www.comune.bra.cn.it

sculture di “Solo donna”, una delle mostre più interessanti aperte oggi in Piemonte, e dalla mostra monografica dedicata al patriota braidese Moffa di Lisio, ricordando il contributo della nostra città all’unità nazionale, di cui ricorre il centocinquantesimo anniversario. In san Rocco, invece, una mostra fotografica sarà dedicata a lavori e tradizioni nelle campagne. A questi eventi occorre poi aggiungere gli appuntamenti della tradizione. In corso Garibaldi la processione del giorno di Pasqua dei Battuti bianchi, mentre il giorno di Pasquetta non mancheranno la fiera commerciale in corso Garibaldi e in piazza Carlo Alberto, così come ogni 25 aprile, il mercatino dell’antiquariato nella parte bassa del centro storico. L’intero programma è disponibile all’indirizzo www.turismoinbra.it.

Info

Ufficio Turismo e Manifestazioni 0172.430185 turismo@comune.bra.cn.it


sms

pag. 610 Televideo regionale Rai Radio Alba: lu - me - ve, 11:15 e 17:40

Contributi allo studio: domande entro il 6 maggio Scade a mezzogiorno di venerdì 6 maggio la possibilità di presentare domanda per ottenere i contributi previsti per le famiglie degli studenti. Aperti i bandi per richiedere borse di studio e sostegni per le spese sostenute nel pagare iscrizioni, attività e servizi collegati alla frequenza delle scuole primarie e secondarie, sia di primo che di secondo grado. Bandi e moduli sul sito web comunale, all’indirizzo www.comune.bra.cn.it. Al mare o alle terme Dal 27 aprile a Salsomaggiore per le terme. Dal 16 maggio in Liguria a San Bartolomeo al Mare, poi a settembre, a partire dal 12, a Laigueglia. Queste le opportunità che il Comune offre ai braidesi meno giovani per trascorrere quindici giorni a bagno. Per costi e iscrizioni è possibile rivolgersi all’ufficio dei servizi sociali, al numero 0172.438237. “Brain” è la rete giusta Navigatori senza fili di Bra, si cambia! Da alcune settimane il segnale della rete di connettività pubblica e gratuitia, realizzato in collaborazione tra comune e associazione dei commercianti, cambia la sua denominazione. La rete wifi da ricercare è quindi “Brain”, dal nome dell’associazione creata per la gestione degli impianti. Per accedere occorre sempre utilizzare i medesimi nome utenti e password già rilasciati. Sull’Arca di Noè si sale dai sei mesi Anche i più piccini, quelli che hanno da sei a dodici mesi di vita, potranno partecipare alle attività de l’Arca di Noè. Da aprile anche loro potranno accedere allo spazio di gioco e ascolto aperto, per loro, ogni giovedì dalle ore 16:30 alle 18:30 all’asilo nido di via Caduti del lavoro. I più grandicelli, che hanno da uno a tre anni e non sono iscritti alle attività del nido, possono invece frequentare la struttura il martedì e il mercoledì. Informazioni e iscrizioni all’asilo nido comunale, al numero 0172.412062. Alla radio le storie delle “Donne in fuga” Una trasmissione per ascoltare e riflettere su di un’ossessione che può diventare un pericolo, specie per le donne. E’ lo stalking, il reato che cerca di far emergere “Donne in fuga”, la trasmissione radiofonica in onda ogni giovedì alle 11:15 e alle 17:45 su Radio Alba (fm 103). Esperti, operatori sanitari e delle forze dell’ordine, interverranno al microfono di un programma curato dal settore pari opportunità comunale. La Bra in tavola si fa onore Grande successo a Todi per la cena braidese nell’ambito delle “dinner music” di Città Slow, l’associazione internazionale di città delle quali Bra è una delle fondatrici. Con un menù interamente preparato dai cuochi della mensa scolastica comunale, sono state presentate le peculiarità della cucina e della proposta braidese, in un appuntamento che ha visto duecento commensali deliziare il palato ma anche le orecchie, con le note proposte dal jazzista Danilo Rea.

Dal Consiglio Assistenza e rifiuti: cambia la competenza Novità nella gestione dei servizi socio-assistenziali e nella raccolta e smaltimento dei rifiuti. Entrambi i consorzi, il Coabser e Intesa, dovranno chiudere i battenti. “Sperimenteremo, primi in Piemonte, il passaggio della gestione socio-assistenziale dal livello consortile all’Asl” – ha anticipato in consiglio comunale il sindaco Bruna Sibille, riferendo di un incontro avuto in Regione. La prima cittadina è intervenuta poi sul trasferimento delle competenze legate ai rifiuti, che passano alla Provincia: “Non credo che da Cuneo sarà facile verificare se le vie di Bra sono pulite. Diverso è il discorso sullo smaltimento e la programmazione, altro è la gestione minuta di un appalto complesso che deve aderire a necessità che cambiano nei singoli comuni”. Il consiglio ha poi approvato una deliberazione per conferire in una società di proprietà dei Comuni, la Str, il patrimonio del Coabser, prima che questo venga assorbito dalla Provincia. “Coabser è l’unico consorzio, tra i quattro che operano nel cuneese, proprietario di immobili e impianti recenti, con valore commerciale significativo” - ha precisato il consigliere Gian Carlo Balestra (Pdl), che del consorzio è anche vice presidente. Un regolamento sulle sale giochi Via libera da palazzo civico ad un nuovo regolamento comunale sulla disciplina delle sale giochi, prevedendo distanze minime da luoghi ritenuti sen-

sibili dall’amministrazione comunale, così come prevedendo “una sostenibilità della presenza nelle zone a maggior densità abitativa”, come detto dal sindaco Sibille. Nel commentare il provvedimento, Marco Moda (Impegno per Bra) ha rilevato che “ci si dota di strumenti preventivi che organizzino meglio la disciplina di questi spazi commerciali, facendo salvi gli interessi, in termini di qualità della vita, dei cittadini residenti”. Ci sarà un largo Unità d’Italia Con buone probabilità sarà individuato nella rotonda di fronte alla caserma dei Carabinieri. Certo è che in città ci sarà uno spazio intitolato all’unità d’Italia. Questa l’anticipazione dell’assessore alla cultura Biagio Conterno nel rispondere alla sollecitazione venuta da Marco Ellena (Progetto Bra), che ha poi chiesto di modificare la viabilità all’incrocio tra corso Monviso e viale Rimembranze. “Grazie ad un accordo con la Fimet, disporremo gratuitamente di uno spazio che permetterà di mettere in sicurezza l’area” - ha risposto l’assessore alla viabilità Giuseppe Bonetto. Nessun ripensamento sull’autosilo “Non siamo interessati all’autosilo in piazza Carlo Alberto. Quello era un progetto della giunta Scimone, sul quale non si ritenne di concedere l’interesse pubblico”. Così il sindaco Sibille ha chiarito la posizione della giunta comunale, dopo che Gian Massimo Vuerich (Pdl) aveva domandato se vi fossero ripensamenti sulla vicenda.

Una Camden Town “à la braidèse”

T

rovare uno spazio dove potersi incontrare, curiosando tra vecchi libri e vinili introvabili, magari acquistandoli. Oppure incontrare alcuni ragazzi che il loro percorso, professionale o artistico, lo hanno ben chiaro e ne condividono soddisfazioni e delusioni. Ancora. Un ambito dove poter imparare, magari in maniera divertente, partecipando a workshop e laboratori, oltre a bere qualcosa e ascoltare buona musica. Ogni sabato, a Bra, questo luogo esiste. E’ l’enorme vetrina del Movicentro, in piazza Caduti a Nassirya, proprio di fianco alla stazione, che sino al sette di maggio ospita le giornate de “Il futuro è nelle tue mani”, l’innovativo modo di creare una nuova abitudine per un sabato giovane sotto la Zizzola. Le porte del Movicentro si aprono alle 16, con un’edizione “à la braidèse” della Camden Town londinese, allineando espositori in arrivo da tutta Italia per presentare oggetti d’arte, creazioni o pezzi unici di collezioni rarissime, che sotto la Zizzola potranno cambiare padrone. Verso le 18, con l’apertura di un bar interno e con le prime note in sottofondo, si apriranno i laboratori dove dar sfogo alla propria creatività. Alle 21, invece, a raccontarsi saranno proprio coloro che, partendo da un’idea o una passione, sono riusciti a costruirsi così una professione. Si darà così ragione allo slogan che accompagna tutti gli incontri, ovvero che il destino non fa mai visite a domicilio ma occorre saperselo costruire. Ad inaugurare la serie, qualche sera fa, sono stati il carmagnolese Fabio Troiano, oggi uno dei protagonisti emergenti nel cinema e nella fiction nazionale

ma non molto tempo fa impegnato sui banchi del liceo di via Carando, o il vj di Mtv e X Factor Carlo Pastore. Anche in aprile, però, i nomi sono di sicuro interesse. Dal leader dei Baustelle, una delle formazioni di culto della musica leggera italiana, Francesco Bianconi (foto sopra), allo scrittore torinese Giuseppe Culicchia, passando per Vasco Brondi de “Le luci della centrale elettrica”, senza scordare la blogger Cristina Rivellino Santella. L’ingresso è libero.

Info

Informagiovani 0172.438241 informagiovani@comune.bra.cn.it


Donare se stessi

Svolgono un servizio indispensabile per garantire il nostro benessere, anche se spesso non le conosciamo bene come dovremmo. Per questo riportiamo scopi, organizzazione e contatti delle principali associazioni che operano a Bra nei settori della donazione del sangue e degli organi.

Avis

L’Avis è un’associazione di volontariato costituita tra coloro che donano volontariamente, gratuitamente, periodicamente e anonimamente il proprio sangue. Gli scopi sono: venire incontro alla crescente domanda di sangue, avere donatori pronti e controllati nella tipologia del sangue e nello stato di salute, lottare per eliminare la compravendita del sangue, donare gratui-

Fidas

Il gruppo di Bra dei Donatori sangue Piemonte, federata Fidas, costituitosi il 15 maggio 1972 ad opera di 13 volontari che hanno creduto nella donazione dei proprio sangue, attualmente conta più di 900 donatorivolontari. Lo scopo dell’associazione è quello di sensibilizzare, promuovere e raccogliere sacche di sangue e plasma che confluiscono alla Banca del sangue presso l’ospe-

Aido

L’A.I.D.O. è un’associazione onlus di volontariato il cui scopo è informare le persone sull’importanza della donazione di organi vitali dopo la morte. E’ un argomento difficile da affrontare perchè si tende sempre a rimuovere l’idea di dover morire, ma nel momento in cui questo dovesse succedere la cosa più bella potrebbe essere aiutare a vivere altre persone che hanno bisogno di un organo, facendosi trovare disponibili alla donazione mediante una dichiarazione fatta a priori.

Admo

“Patrizia Gosso era un’oncologa dell’ospedale san Lazzaro di Alba e mamma di due figli. Quando scoprì di avere la leucemia, certo nessuno dovette spiegarle che la sua vita era in pericolo e che cosa fosse il trapianto di midollo osseo/cellule staminali. Forse anche per questo non perse tempo e a febbraio del ‘94, costituì questa sezione Admo di Alba Bra, che ancor oggi è una delle più attive in Piemonte. Ha voluto farlo per i suoi figli ma anche per dare speranza ai malati che aveva in cura.

Aned

L’Aned Nazionale è stata fondata nell’ottobre 1972 a Milano. Dallo stesso anno il Comitato Piemonte opera sul territorio regionale per promuovere e ricercare la soluzione dei problemi sanitari e sociali inerenti alle nefropatie. L’impegno prioritario dell’Associazione è l’accoglienza e la disponibilità a un rapporto costante con i nefropatici, i dializzati, i trapiantati renali e i loro familiari, per un’azione di sostegno e di informazione

Aitf

La Delegazione di Cuneo dell’Aitf è costituita da trapiantati di fegato e dalle famiglie dei donatori della provincia di Cuneo. Da assistenza ai pazienti in attesa di trapianto e ai trapiantati con particolari difficoltà.

agenda

gli appuntamenti di aprile

tamente sangue a tutti, senza alcuna discriminazione. All’Avis possono aderire gratuitamente sia coloro che donano volontariamente e anonimamente il proprio sangue e sia coloro che, pur non potendo per motivi di inidoneità fare la donazione, collaborano però gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione. Alla sede di Bra dell’Avis fanno capo anche i gruppi di Cervere, Narzole, Pocapaglia e Sommariva Perno.

venerdì 1, ore 21 L’Italia s’è desta: Giancarlo Caselli “Di sana e robusta Costituzione” incontri (Centro Arpino)

sede: Via Vittorio Emanuele 1 (ospedale S. Spirito) contatti: 0172.42033 - bra@avisprovincialecn.it

sabato 2, ore 21:15 L’Italia s’è desta: Non solo carta prosa (Teatro Politeama)

dale San Giovanni Battista (Molinette) di Torino. Il sangue che si raccoglie attraverso le donazioni volontarie è un dono che una persona fa ad altri, sconosciuti, è un atto prezioso che è sia a beneficio di chi dona, il donatore è sotto controllo periodico, sia di chi riceve, il sangue trasfuso è esente da malattie e virus. Aderire alla Fidas di Bra significa fare qualcosa di concreto per aiutare gli altri perché il Sangue è un bene non fabbricabile e al giorno d’oggi è in aumento il suo utilizzo (ad esempio per trapianti o incidenti).

lunedì 4, ore 17 Nati per leggere letture animate (Biblioteca civica)

sede: via Palma di Cesnola 3 contatti: 0172.415096 – fidas.bra@libero.it

lunedì 11, ore 17 Nati per leggere letture animate (Biblioteca civica)

Avere in tasca, nel portafoglio o in borsetta la tessera Aido equivale a dichiarare la propria volontà alla donazione degli organi. Essere soci dell’A.I.D.O. significa solo questo, essere disponibili a ridare la vita a qualcun altro nel momento in cui viene a mancare la propria. Diventare soci A.I.D.O. non costa nulla, basta compilare un’apposita domanda di adesione che a Bra si può ritirare nelle farmacie, dal medico di famiglia, all’Avis, alla Fidas e dovrà essere consegnata presso la sede. sede: via Pollenzo, 3 contatti: 338.5733489 - aidobra.gruppo@gmail.com Dopo la sua scomparsa, il lavoro è stato portato avanti da Maria Grazia Nicolino, infermiera e collega di Patrizia, con un attivo gruppo di volontari che, operando sempre in collaborazione con le altre associazioni di donatori, hanno diffuso il tema della donazione di midollo osseo/cellule staminali in questo delizioso angolo di cuneese. Chiunque in buona salute, con un’età compresa tra 18 e 40 può diventare donatore e contribuire a salvare una vita umana, spesso quella di un bambino. contatti: 333.1407495 – admopiemonte@admo.it sui diritti e sui doveri di ogni persona malata. Parallelamente l’Aned ha richiesto alla Regione e alle aziende sanitarie i necessari provvedimenti per la prevenzione delle malattie renali e per assicurare a ogni nefropatico il miglior trattamento dialitico e il trapianto renale, impegnandosi nel contempo in iniziative di informazione sull’importanza della donazione di organi e tessuti a scopo di trapianto. sede: Torino, via Pacinotti, 29 contatti: 331.2119136 – aned.piemonte@libero.it In collaborazione con le associazioni di volontariato del settore (Aido, Admo, Aned, Adisco, Aidc, Avis , Fidas) partecipa a programmi di sensibilizzazione dell’opinione pubblica alla donazione degli organi. Opera sul territorio della provincia con referenti in ogni zona sede: Alba, Strada Rorine 29/2. contatti: 0172.457454 – monica.pepe1@virgilio.it

sabato 2, ore 21 Il futuro è nelle tue mani . Vasco Brondi (Le luci della centrale elettrica) e Marco Cazzato incontri (Movicentro)

venerdì 8, ore 21 La nuova colonia prosa (Teatro Politeama) sabato 9, ore 21 Il futuro è nelle tue mani. Giuseppe Culicchia, Andrea Girolami e Nicola Bigi incontri (Movicentro)

martedì 12, ore 21 Toccata e fuga prosa (Teatro Politeama) sabato 16, ore 21 Il futuro è nelle tue mani. Cristiana Rivellino Santella e Clementoide Verdindusia incontri (Movicentro) lunedì 18, ore 17 Nati per leggere letture animate (Biblioteca civica) 17 – 25 (orari e luoghi diversi) Rassegna della carne piemontese, della salsiccia di Bra e degli orti enogastronomia (piazza Giolitti) 23 - 25, ore 10-20 Mostra dell’artigianato artistico mostre (Movicentro) domenica 24, ore 16 Processione di Pasqua (corso Cottolengo) lunedì 25, ore 9 136esima mostra zootecnica mostre (piazza Giolitti) www.turismoinbra.it

Bra notizie Periodico informativo della Città di Bra Aut. Trib. Alba n. 465/1988. Direttore responsabile: Raffaele Grillo Direttore editoriale: Bruna Sibille Direzione, Redazione, Amministrazione: piazza Caduti per la Libertà, 14 - 12042 Bra (Cn) Telefono: 0172.438278 - Fax: 0172.44333 posta: urp@comune.bra.cn.it - www.comune.bra.cn.it I testi contenuti nella presente pubblicazione non impegnano in alcun modo l’Amministrazione comunale.

Bra Notizie - Aprile 2011  

Newsletter ufficiale dell'Amministrazione comunale di Bra.

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you